Archivi tag: Veda

Il 60° PARALLELO SUD

Ricevo dal Dottor Roberto Slaviero e pubblico  

Il 60° PARALLELO SUD

La città di Ushuaia nella punta estrema dell’Argentina ha una latitudine di:

54° gradi e 48° minuti Sud e una longitudine di 68° gradi e 18° minuti W (ovest).

Da li si possono fare delle mini crociere che arrivano sul lembo del continente Antartideo.

Le prime basi scientifiche in questo tratto del pianeta, collocate sotto il 60° parallelo Sud, sono la base Macho Pichu appartenente al Perù, con una latitudine di:

62° gradi e 5° S ed una longitudine di 58° e 28° W.

Li vicino, l’Argentina possiede la base Marambo con latitudine di:

64° 14° S e longitudine 56° 39° W.

Il 1° dicembre 1959 fu firmato a Washington il Trattato Antartideo, che stabilisce l’utilizzo pacifico delle risorse del Continente Antartideo a partire dal 60° parallelo Sud.

In tale trattato sono interdette tutte le rivendicazioni territoriali dei singoli Stati e si parla di un utilizzo delle risorse ad uso pacifico, attraverso anche la creazione di basi di ricerche scientifiche senza alcun scopo militare.

Ad oggi vi sono presenti oltre 60 basi di svariate nazioni, localizzate intorno alla cintura antartidea tra longitudine Est ed Ovest.

La base più vicina al 90° parallelo Sud e quindi al presunto Polo Sud è:

– la base Usa di Amundsen Scott posta a 89° 59° S e 139° 16° E, fondata nel 1956.

La seconda base più vicina al 90° parallelo è:

– la base russa di Vostock posta a 78° 28° S 106° 48° E, fondata nel 1957.

L’Italia possiede 6 basi, tra annuali ed estive.

La base:

– Concordia insieme alla Francia, posizionata a 75° 6° S 123° 23° E

– Mario Zucchelli 74° 41° S 164° 7° E

– Browning Pass 74° 37° S 163° 54° E

– Enigma Lake 74° 42° S 164° 2° E

– Mid Point 75° 32° S 145° 49° E

– Sitry 71° 39° S 148° 39° E

Come vedete l’Italia è molto presente in Antartide principalmente tra il:

– 145° grado di longitudine Est ed il 164° grado Est.

Per avere un’idea di dove si trovino le basi lungo la linea longitudinale, che scende dall’Equatore verso Sud, fino al presunto Polo Sud, troviamo le Capitali della

– Tasmania 41° 38° S 146° 16° E

– Sidney 38° 52° S 151° 12° E

– Auckland (New Z.) 36° 50° S 174° 45° E

Quindi, tolta la base Concordia, che è più spostata verso Ovest, sempre localizzata comunque sulla longitudine Est 123° 19° (ad esempio Saigon Vietnam è sul grado 106° 39° E ),

le nostre basi si trovano su paralleli più bassi tra le longitudini di Nuova Zelanda ed Australia.

Ho scritto paralleli più bassi, intendendo che il pianeta Terra sia una Sfera … o meglio come è spiegato dalla nostra scienza, in realtà la Terra sarebbe un GEOIDE od ELISSOIDE, figura geometrica schiacciata ai due poli, che prende una forma tipo Ciambella o Pera … più o meno.

Non si capiscono allora le presunte FOTO degli enti spaziali che fanno vedere un pianeta Terra fantasticamente e perfettamente SFERICO!

Si vocifera che usino la GC, Grafica Computerizzata, che costruisce e manipola immagini e filmati.

Ma manteniamoci sui dati in nostro possesso; con questo articolo voglio portare a conoscenza (si sa ma non si dice, o si danno dati falsi), di come sia estremamente facile verificare se il Pianeta Terra sia un Elissoide, quindi una Sfera non perfetta che gira intorno a se stessa ed al sole; oppure se il pianeta Terra sia posto su di un piano stazionario, non rotante, come affermano diversi testi religiosi, dagli antichi Veda all’Antica Bibbia ebraica.

I dati ufficiali riportano un Raggio Terrestre di:

– 6378 Km all’Equatore e – 6356 Km ai Poli

differenza dovuta appunto allo schiacciamento del pianeta ai poli. Troviamo allora la CIRCONFERENZA del pianeta.

La circonferenza di una Sfera o di un Cerchio è la stessa ed utilizza la stessa formula, ovvero:

2R (Diametro) per 3,14 (Pi greco)

all’Equatore quindi avremo una circonferenza di:

6378+6378 per 3,14 = 40.053 Km ai Poli 6356+6356 per 3,14 = 39.915 Km

Una Sfera sappiamo tutti cos’è … basta immaginare una bella arancia; vi sono due punti, uno in alto (Nord) ed uno in basso (Sud): da questi due punti si forma una bella sfera (bella cicciona e succulenta), che sviluppandosi al massimo della sua estensione alla metà della sfera, si ricongiunge poi diminuendo la sua estensione verso i due poli.

E cosi sarebbe la Terra Sferica o meglio Elissiodale, quindi non cosi perfetta come un arancia! Strana cosa questa, poichè il Creatore di solito crea volutamente in modo perfetto.

Veniamo adesso al punto FOCALE della questione: Parliamo delle distanze in Km tra i gradi longitudinali, distanze che confermerebbero o meno la teoria della Terra elissoidale o la teoria della Terra piana e stazionaria!

Posto che la Circonferenza terrestre, sia che trattesi di un Elissoide o di un Cerchio, sia sempre di 40.000 Km, le differenze sulle distanze tra i 360 gradi in cui è divisa la sfera od il cerchio, avviene a partire dal Parallelo Equatoriale verso Sud.

Equatore Latitudine o parallelo ZERO

Dall’Equatore verso Nord fino al Polo il pianeta è diviso in 90° di latitudine e verso Sud in altri 90° per un Totale 180°.

Mezza sfera oppure mezzo cerchio … è lo stesso in termini geometrici. Posto 40.000 km circa la circonferenza della Terra all’Equatore, la distanza tra 2 Gradi di Longitudine è di circa 111 Km … infatti 40.000 Km: 360 gradi = 111,1 Km per grado

E adesso viene il bello:

Se la Terra fosse un Elissoide, scendendo verso Sud, le Linee della Longitudine (o Meridiani) tenderebbero a riavvicinarsi fino a ricongiungersi tutte al Polo Sud e quindi, più ci avviciniamo al 90° e più le DISTANZE tra i Gradi devono RIDURSI rispetto alle DISTANZE equatoriali, come avviene salendo verso il Polo Nord!

Se la Terra è posta su di un Piano, tipo Cerchio, dal centro del cerchio (Polo Nord Azimutale), si dipartono i 360 Gradi che lo dividono in spicchi fino a raggiungere la circonferenza esterna, che limiterebbe il pianeta da noi conosciuto.

Dalla Metà del parallelo che divide circolarmente in due il cerchio della Terra piana (Equatore), partendo dal suo centro ed allargandosi ad onde concentriche (parallelo-latitudine) verso l’esterno, le linee longitudinali, inversamente rispetto ad una Sfera, continuano ad ALLARGARSI verso la Circonferenza del Cerchio (che corrisponderebbe al Continente Antardideo che circonderebbe la Terra piana in questa teoria); Circonferenza esterna, dove i gradi longitudinali raggiungerebbero la loro MASSIMA DISTANZA in termini Kilometrici! Tutto Chiaro?! Senza disegni è un pò difficile, ma usate la vostra immaginazione geometrica.

Su una Terra Sferica Elissoidale, l’Equatore, ovvero la Massima Circonferenza del pianeta si trova a metà, divide cioè le due Semisfere; emisfero boreale ed astrale Su una Terra piana, la Massima Circonferenza e quindi le massime DISTANZE tra i Gradi, si trovano appunto sulla Circonferenza esterna del cerchio, che corrisponderebbe alla gelida cintura antartidea! Gelida con però alcune eccezioni dietro le prime roccaforti montagnose costiere, come riportò l’Ammiraglio Byrd e come riportano alcune enciclopedie come la Treccani.

Immaginate allora se dall’Arancia sopra citata, lasciate integro il Polo Nord ed aprite invece la buccia esternamente, partendo dal Polo Sud e la svolgete verso l’alto ed esterno. Cosa si ottiene? Un Cerchio con il Polo Nord al centro! Il Polo Sud è sparito, anzi è diventato la cintura esterna, la circonferenza!

Infatti abbiamo visto che la Circonferenza di una Sfera o di un Cerchio è LA STESSA! Per dipanare quindi il dilemma basta avere le  PRECISE MISURE DELLE DISTANZE TRA I GRADI LONGITUDINALI DELLA PARTE SUD DEL PIANETA.

Si narra che diversi esploratori navali dei mari del Sud, tra i quali Charles Wilkes, che raggiunse tra il 1838-39 le Terre del Fuoco e poi scese fino al 70° parallelo, si trovassero spesse volte fuori di addirittura 15-20 miglia, rispetto alle carte nautiche in loro possesso. LE DISTANZE NON COINCIDEVANO!

Ufficialmente si prendevano in causa i forti venti e le feroci correnti oceaniche, ma qualche pensierino deve essere entrato nei ragionamenti di questi incredibili esploratori!

Alcune considerazioni finali:

Pochi giorni (scrivo il 7.01.19) fa, il TG1 ha mandato in onda un servizio nel quale si mostrava la recente attraversata da parte a parte dell’Antartide (si dice 1482 Km) dell’eroe Colin O’ Brady. 54 giorni tra i venti gelidi e gli ultimi 120 km senza sosta!

Google Map ci fa vedere l’Antartide come una grossa isola; quale un cerchio non perfetto, ma frastagliato con diverse penisole, anfratti e golfi.

I dati ufficiali ci dicono che l’AREA dell’Antartide misura circa 14.000.000 (milioni) di Km quadrati! 

Torniamo alla matematica;

Area di un Cerchio = raggio al quadrato per 3,14

Nel caso sopra descritto di O’ Brady

1482: 2 = 741 Km (raggio)

lo so, non è un cerchio perfetto ma vi stupirete dei risultati

741 per 741 = 549.081 Km

549.081 per 3,14 = 1.724.114 Km QUADRATI

Con tutti i dovuti arrangiamenti ed errori di calcolo, visto che non è un Cerchio, mancano all’APPELLO oltre 12 milioni di Km quadrati, se fosse vero che l’Eroe in questione avesse attraversato l’Antartide da parte a parte! Avrà attraversato tutt’al più un lembo esterno della cintura antartidea.

Sempre di cintura si tratta infatti, in quanto la maggior parte delle Basi di ricerca si trovano in prossimità della costa degli oceani che la bagnano!

Abbiamo quindi visto che sotto, od oltre il 60° Parallelo Sud, c’è una sorta di controllo di varie nazioni, che hanno stipulato un trattato di cooperazione (1959) senza rivendicazione di alcun territorio.

La Nasa fu fondata qualche mese prima, il 29 luglio 1958.

La domanda che si fanno molti; perchè i governi dovrebbero mentire cosi spudoratamente ai propri cittadini?

Perchè dalla fine del 1500 ad oggi la Terra stazionaria biblica, delimitata dalla Cupula del Firmamento, si è trasformata in una Sfera – Elissoide girevole?

Grazie a Copernico e poi a Galilei naturalmente e poi Newton … Nessuno parla del più grande astronomo del 16° secolo, il danese Thyco Brahe, maestro anche di Keplero, che dopo circa 50 anni da Copernico, riaffermò decisamente la stazionarietà del pianeta con prove schiaccianti.

Ed allora?!; un Elissoide che viaggia nello spazio a velocità folli e su se stesso inoltre! Un Elissoide che è un piccolo pulviscolo in una galassia tra milioni di galassie: un nulla rispetto alla grandiosità dell’Universo?

Questo pensiero toglie l’importanza di noi esseri umani e l’importanza della Creazione dell’Uomo … che infatti il Darvinismo lo fa derivare dalla Scimmia. Capite?!

Si vuol far credere che tutto è un caso … dal Big Bang … casualità estrema, non creazione mirata ed amorevole!

Voi credete che il famoso NWO di cui oggi se ne parla, esista solo da poco?

Chi ha avuto in mano le redini del pianeta non poteva essere un piccolo Stato, ma doveva essere da sempre una grande ed organizzata rete di poche persone potenti e con le giuste conoscenze ed informazioni in mano.

Con le conoscenze di nuove terre lontane e con la possibilità di nuovi possedimenti, il Cerchio che si chiude su se stesso e diventa una Sfera nel 16° secolo, era la visione perfetta per mantenere il potere di pochi sul resto dell’umanità; aumentando si la geografia del vecchio mondo conosciuto, ma nello stesso tempo limitandolo e relegandolo per sempre ad una superficie sferica!

I Brhamana vedici dicono che la Terra o le Terre su cui viviamo noi ed altre specie, esistono su di un piano orizzontale, circolare ed il loro diametro totale ammonta a 5,6 MILIARDI di Km! Sono dei pazzoidi forse?!

Non serve pensare ad alieni che vivono oltre la cintura, pensiamo magari ad umani più evoluti, evoluti però in tecnologia ma non in bontà e moralità: umani sfruttatori di schiavi umani, considerati però esseri di razze inferiori.

Viventi senza empatia alcuna … non occorre andare lontano … basta guardare alcuni politici o riccastri del pianeta che con le loro decisioni distruggono le vite altrui, creando sofferenze infinite agli altri, sanguisughe senza pietà alcuna!

Tornando alla nostra geografia: se guardiamo al Cielo, il pianeta Terra è avvolto da una cupula Sferica, quella delle stelle, quindi Sfera e Cerchio sono probabilmente entrambe verità; sono ordini della perfezione del Creato.

Solo che la Cupula sferica avvolge una Terra piana e livellata,come dimostrano i movimenti delle sue acque marine!

Oggi con la CG possono fare quello che vogliono, hanno smartizzato il pianeta, hanno inserito calcoli algoritmici, probabilmente con dati falsificati sulle distanze, inattaccabili.

Scientificamente hanno sempre ragione loro, i colonizzatori di Luna e Marte.

Anche se poi ammettono che forse adesso riusciranno ad uscire dall’Orbita Bassa della Terra … boohhhhoo

(Termosfera a 400 km di altezza…1500-2000 gradi centigradi)!

L’unica possibilità per scoprire la Verdadera Verdade, sarebbe quella di misurare esattamente le distanze nei mari del Sud!

Ma col Trattato Antartideo hanno bloccato qualsiasi interferenza di privati che non devono impicciarsi del problema!

Ma il Web, disgraziatamente per loro, è pieno ormai di misurazioni fatte col Laser ad infrarossi (che non risente come l’occhio delle rifrazioni della luce), ove non si nota alcun Orizzonte.

Tutto piano, piatto incredibilmente STAZIONARIO

Che sia questa la Rivelazione massima, l’Apocalisse in atto? Non ci è dato a sapere, forse!

Il riscoprire comunque che, il Creatore ha fatto questo pianeta in onore nostro e delle altre razze animali e vegetali che lo vivono e per lo sviluppo delle nostre intelligenze e capacità ci deve spronare a ricercare la Verità; verità che ognuno di noi deve trovare nel suo istinto, nel suo Dna e nel suo ragionamento logico.

Andate quindi sui binari del treno, in un rettifilo lungo vari kilometri e guardate lontano; i binari convergeranno al centro, si uniranno cosi in un binario unico sotto i vostri occhi … come per magia, come per le linee longitudinali che si uniscono tutte al Polo Sud … !!!

Rassegnatevi…..sanguisughe del pianeta … la verità si farà strada da se, volenti o nolenti!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Ashoka – 226 a.C.

I Nove Sconosciuti di Ashoka

Kerry Sullivan ha una Laurea in Scienze e Arti e attualmente è uno scrittore indipendente che approfondisce argomenti su temi religiosi e politici della storia.

In India c’è una legenda che tutti conoscono su un’organizzazione segreta che si suppone abbia una grande quantità di conoscenze avanzate.

Si crede che fu formata più di 2000 anni fa. C’è un forte sospetto sul fatto che i Nove Sconosciuti manipolino le tendenze politiche e sociali per ottenere obiettivi personali.

Un’organizzazione così segreta, però, è una realtà o semplicemente una leggenda?

Storia dell’Origine

La società dei Nove Sconosciuti fu formata poco dopo il 226 a.C. dall’imperatoreAshoka

Nipote del leggendario imperatore Chandragupta che unificò il subcontinente indiano, Ashoka era ansioso di mantenere l’eredità di suo nonno e di mantenere l’impero.

Nella regione tra Calcutta e Madras, i Kalingan resistettero al dominio imperiale, scatenando una guerra totale. Le forze di Ashoka, in numero superiore, uccisero più di 1.000.000 guerrieri di Kalinga e deportarono dalla regione più di 150.000 abitanti.

Nonostante avesse vinto la guerra, Ashoka era terrorizzato dalla carneficina che una tale vittoria portava con sé.

Da allora giurò di non utilizzare più la violenza.

  Un bassorilievo dell’India che potrebbe rappresentare  Ashoka al centro. Amaravati, distretto di Guntur, India. (CC BY SA 3.0) 

L’imperatore Ashoka è più conosciuto per la sua conversione al buddismo e per i suoi sforzi per diffondere la religione pacifica in tutta l’India, la Malesi, Cylon e l’Indonesia.

I suoi sforzi contribuirono all’espansione posteriore del buddismo verso la Cina, il Nepal, il Tibet e la Mongolia. Ashoka fu in vegetariano convinto ma non obbligò nessuno a farlo. In effetti era molto tollerante con le altre religioni.

Egli proibì comunque l’uso dell’alcool.

La cosa più importante fu:

“rinunciare all’idea di cercare di integrare le persone ribelli, dichiarando che l’unica vera conquista era quella di guadagnare i cuori degli uomini attraverso l’osservanza delle leggi sul lavoro e la pietà perché la sacra Maestà desidera che tutti gli esseri vivi godano della sicurezza, della pace e della felicità e di essere liberi per vivere a loro piacimento.”

Pauwels y Bergier

L’imperatore mise molto impegno in questa missione in cui cercò di impedire ai suoi simili di mettere la propria intelligenza al servizio del male, soprattutto quello che riguardava la guerra.

Il compito di prendere, conservare e mantenere tutta la conoscenza era troppo grande perché un imperatore lo facesse da solo, e non era meno importante, rispetto ai compiti necessari a governare un impero.

Fu così che Ashoka convocò nove delle menti più brillanti dell’India di quel tempo. Per ragioni di sicurezza, l’identità di questi uomini non fu mai resa pubblica.

Tutti insieme, questi geni formarono una società segreta che fu conosciuta come i Nove Sconosciuti.

L’inviato di Ashoka dichiara la pace.Esempio dalla storia delle Nazioni di Hutchinson. (Dominio pubblico) 

L’organizzazione riunì tutte le conoscenze scientifiche possibili, da scienze naturali a psicologia, fino alla composizione della materia

Con il timore che se gli uomini ordinari avessero ricevuto la conoscenza scientifica l’avrebbero utilizzata per distruggersi, fu permesso solo ai nove uomini di studiare e sviluppare le teorie scientifiche e la tecnologia.

Per svolgere meglio questo compito di enormi proporzioni, ognuno dei nove uomini fu incaricato di tenere un libro in particolare che egli avrebbe dovuto aggiornare, rivedere e in ultima istanza perfezionare la conoscenza.

Quando uno dei nove non poteva portare a termine il suo compito – per il desiderio di ritirarssi, per la precarietà della sua salute o per morte – l’incarico passava a un nuovo eletto.

Il numero dei membri della società è stato sempre di nove

Si suppone quindi che la società dei Nove Sconosciuti ha vissuto da oltre 2000 anni.

Il Libro del 1923 

Le congetture sul contenuto di ognuno dei nove libri varia molto.

Talbot Mundy, una scrittore inglese ha pubblicato un libro dal titolo The Nine Unknown Men nel 1923 e conteneva una lista dei nove libri.

Questa lista è stata accettata da tutti.

1) Propaganda: Il primo libro riguardava le tecniche di propaganda e di guerra psicologica. “La più pericolosa di tutte le scienze è quella di manipolare l’opinione delle masse poiché permetterebbe a qualsiasi persona di governare il mondo intero”. Questo secondo Mundy.

2) Fisiologia: Il secondo libro riguarda la fisiologia e spiega come uccidere una persona solo toccandola, conosciuto come “il tocco della morte” e si può seguendo semplicemente un impulso nervoso. Si dice che l’arte marziale dello judo sia il risultato “di elementi fuoriusciti” dal secondo libro.

3) Microbiologia: Il terzo volume riguarda la microbiologia e la biotecnologia.

4) Alchimia: Il quarto libro riguarda l’alchimia e la trasmutazione dei metalli. Secondo un’altra leggenda, in periodi di grande siccità, templi religiosi e organizzazioni di aiuto ricevettero grandi quantità di oro da una “fonte segreta

5) Comunicazione: Il quinto libro riguardava uno studio di tutti i mezzi di comunicazione, terrestre ed extraterrestre. Si deduce che i nove uomini sconosciuti sapessero della presenza extraterrestre.

6) Gravità: Il sesto libro riguarda i segreti della gravità e le istruzioni reali su come utilizzare gli antichiVimanas vedici, (come Vaiminika Shastra nella tecnologia aerospaziale).

7) Cosmogonia: Il settimo libro riguarda la settima cosmogonia e le materie dell’universo.

8) Luce: L’ottavo libro riguarda la luce compresa la velocità e la forma in cui utilizzarla come un’arma.

9) Sociologia: Il nono e ultimo libro riguarda la sociologia. Comprende regole per l’evoluzione delle società e i meodi per predire la loro decadenza.

(Mundy riassunto da Ancient Explorers)

Mito o Realtà? 

Sono stati reali i Nove Uomini Sconosciuti?

Ashoka avrebbe potuto sicuramente chiedere a nove uomini dall’identità sconosciuta di riunire la conoscenza scientifica soprattutto per quello che riguardava la la sua applicazione alla guerra. Quello è stato un tempo molto frammentario e si sa di altri imperatori che hanno avuto l’idea di una simile iniziativa.

Quegli uomini possono aver studiato le tattiche belliche di diversi imperi ed essersi esercitati fabbricando armi, l’uso dei cavalli/elefanti e forse anche l’uso della polvere da sparo.

Un gruppo antico, però, che vive in segreto per più di 2000 anni, mentre controlla gli avvenimenti mondiali dalle selve remote dell’India senza una minima quantità di armamentari moderni, di infrastrutture o tecnologia, è difficile da credere.

Per molti, la leggenda è solo una leggenda…

Fonti 

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/