Crea sito

L’alterazione dello spettro naturale

 

Terra formazione del pianeta terra e della coscienza umana  Interferenze elettromagnetiche 

 by Buck Rogers January 24, 2018 from WakingTimes Website   

Il lancio del 5G sta accadendo ora, nonostante molte legittime preoccupazioni sulla sicurezza pubblica, e nonostante il fatto che l’ex presidente della FCC sia diventato lobbista aziendale, Tom Wheeler è più interessato a fare soldi che alla nostra salute. 

Secondo Wheeler, il lancio di 5G richiederà un enorme aumento del numero di torri cellulari, tutte le frequenze elettromagnetiche di pompaggio (EMF) molto più alte di 4G nel nostro ambiente.

“Per fare in modo che funzioni, il build-out del 5G sarà molto impegnativo per le infrastrutture, e richiederà una distribuzione massiccia di piccole celle”. Tom Wheeler

Esperti e leader del settore vi diranno che non c’è nulla di cui avere paura, eppure simili al lancio di farmaci psicotropi, come antidepressivi e farmaci per l’ADHD, questi prodotti sono semplicemente troppo nuovi per noi per avere una comprensione degli effetti a lungo termine. 

Inoltre, il 5G è solo un nuovo componente nell’assalto elettromagnetico sul pianeta terra. 

E mentre abbiamo molte prove che dimostrano che le radiazioni elettromagnetiche sono dannose per la salute umana (i telefoni cellulari causano cancro, disturbi del sonno, disturbi dell’attenzione e problemi comportamentali), sappiamo molto poco di ciò che sta facendo la saturazione del pianeta terra con EMF e la salute dell’ambiente. 

Inoltre, la terra viene sommersa da una serie di altre tecnologie che alterano la naturale frequenza di trasmissione del pianeta:

… sono tutti da includere nell’elenco delle tecnologie che aggiungono livelli di interruzione EMF.  

In presenza di molti eventi insoliti e presagi nel mondo naturale, come,

… vale la pena chiedersi quali effetti ha lo spiegamento di campi elettromagnetici sul pianeta e quali interessi vengono serviti in tutto questo.

“Sconosciuta per la maggior parte, è diventato estremamente chiaro approssimativamente nel 2025 che i governi hanno in effetti reingegnerizzato (geoingegneria) l’atmosfera terrestre, i suoi oceani e la griglia elettromagnetica del pianeta per facilitare l’uso della tecnologia scalare e sonora in modo tale da risultare dannoso e in alcuni casi dannosi a livello globale.” Timeline Collapse & Universal Ascension EM Nicolay e HL Jang

Gli esseri umani sono esseri di frequenza, come lo sono tutte le creature e le piante su questo pianeta. Un pianeta che è di per sé un organismo vivente, che trae energia dal sole, dal nucleo galattico e dall’universo più grande per il sostentamento. 

La terra ha una frequenza di risonanza, conosciuta come la risonanza di Schumann, e basta guardare indietro di qualche generazione per vedere un momento in cui la vita sulla terra era più armoniosamente in equilibrio. 

Considerando le potenziali conseguenze a lungo termine di bagnare il pianeta nei campi elettromagnetici e interrompere le naturali firme di frequenza della vita, ci si deve chiedere quale danno stiamo causando.  

La scala dell’assalto EMF è così massiccia e globale che i risultati potrebbero sembrare più simili a un progetto di terraforming, cambiando per sempre la composizione della terra interrompendo la vita ad ogni livello.

Terraforming è,

“l’ipotetico processo di modificare deliberatamente l’atmosfera, la temperatura, la topografia di superficie o l’ecologia (simile a quella di un pianeta) per essere simile all’ambiente della Terra per renderlo abitabile dalla vita terrestre”. Il pianeta Terra è stato trasformato in terra da non umani?

Nel nostro caso, ciò implicherebbe che la terra viene preparata per l’occupazione da una qualche forma di coscienza non umana. 

Facendo la connessione tra l’interruzione delle frequenze naturali della terra e un potenziale programma più grande di alterazione della coscienza umana mentre distrugge il pianeta terra, Mr. Electro Magnetics spiega il legame tra le frequenze galattiche e la rapida trasformazione della vita sulla terra. 

Considera quanto segue:

“Un essere umano è paragonabile a un circuito risonante o a una cavità risonante: un energy cup.

Una cavità risonante è costituita da reattanza capacitiva e reattanza induttiva. La combinazione di reattanza capacitiva e reattanza induttiva è abbinata alla frequenza dell’energia che si muove attraverso di loro.

La combinazione di reattanza capacitiva e reattanza induttiva determina anche la velocità dell’energia nel mezzo.  

Il corpo fisico del gruppo dell’anima umana è una combinazione unica di DNA-RNA progettata per entrare in risonanza con l’energia specifica nel suo ambiente – in particolare con il nostro Sole e gli altri pianeti nel nostro Sistema Solare – e specialmente con le griglie energetiche della Terra.   

Energia emessa dal nucleo centrale galattico è supportato dalle numerose cavità risonanti che si estendono, estendendosi dal Nucleo Galattico, che invia le sue energie alla nostra galassia, il nucleo della Via Lattea, attraverso il nostro Sole, sulla magnetosfera terrestre e nella griglia energetica del nostro pianeta per essere assorbito dagli esseri che abitano la Terra.   

Le energie che provengono dal Centro Galattico centrale rappresentano l’intero spettro delle frequenze, come si dice “dalla DC alla luce del giorno”. 

Questo vasto spettro non sarà utilizzabile allo stesso modo per tutte le forme di vita, per tutti gli esseri a meno che l’energia specifica non corrisponda alla frequenza di risonanza degli esseri. 

Ci deve essere un po ‘di downshift in frequenza, o in termini di elettromagnetismo, attenuazione e o spostamento di frequenza. 

L’intensità dell’intero spettro delle forme d’onda di frequenza è semplicemente troppo grande per essere assorbita da tutti. Queste energie devono essere trasformate o ridotte gradualmente da una serie di trasformazioni, in modo che le forme d’onda di frequenza siano utilizzabili dall’utente finale. 

Quindi tutti gli esseri hanno i loro sistemi di filtraggio unici.   

Ad esempio, quando vogliamo bere acqua e tentiamo stupidamente di bere dalle cascate del Niagara o da un enorme fiume che scorre rapidamente – per bere da un volume così grande di acqua, si deve ridurre il flusso (o l’energia) in un serie di passi verso il basso.

Proprio come non possiamo facilmente bere da una grande fonte di acqua che scorre, il nostro corpo non può assorbire la grande intensità dell’intero spettro di frequenze provenienti dal nucleo galattico. Queste energie devono essere attenuate, trattenute, trasformate e ridotte da una serie di conversioni.   

Con tali trasformazioni l’intensità delle energie può essere ridotta e regolata.

L’energia emessa dal nucleo galattico ha l’elemento di intensità, così come lo spettro delle frequenze. Le energie nel Nucleo Galattico devono essere ridotte in intensità di forma per essere armonicamente ricevute e utilizzabili dal gruppo Anima Angelica Umana. 

Senza una riduzione dell’intensità, il corpo che riceve tale energia friggerebbe e brucerebbe come un tostapane collegato a una fonte di altissima tensione.   

Il nucleo centrale galattico conterrà naturalmente l’intero spettro di frequenze in questo universo. L’aspetto della frequenza delle energie provenienti dalla nostra Via Lattea Galactic Core deve anche contenere l’intero spettro. 

Eppure solo certe frequenze sono adatte per le forme di vita umana. 

Altre forme di vita, come le varie razze extraterrestri, devono avere energie compatibili per il loro miglior uso. Ogni forma di vita richiede energia in una relazione armonica specifica. 

Poiché il nostro pianeta Terra contiene un nucleo di ferro, rispondiamo meglio alle frequenze di un multiplo di 60 cicli (circa). Le frequenze Schumann della Terra sono circa 7,5 cicli, 15 cicli, 30 cicli e 60 cicli – e multipli di essi.   

Considerando gli sforzi in corso dei Rettiliani Draco e dei Grigi Zeta Reticuli per terraformare e alterare il nostro pianeta terra, possiamo supporre che la nostra naturale risonanza con una frequenza di 60 cicli non sia compatibile con queste razze aliene che ci stanno invadendo. 

Sembra logico che stiano tentando di cambiare le frequenze terrestri per renderlo più compatibile con le esigenze del proprio corpo. Forse stanno trasformando il nostro pianeta per essere più compatibili con i loro corpi, il loro sangue. 

In effetti stanno ‘scalando’ le frequenze di risonanza che hanno assicurato la nostra sopravvivenza, le nostre esigenze di vita – nei loro bisogni energetici. 

Il successo dell’alterazione, della “metallizzazione” e dell’armamento della nostra atmosfera terrestre ha lo scopo di permettere agli alieni invasori di incarnarsi in massa nei loro ibridi e di spingere il gruppo dell’Anima Angelica Umana dal nostro pianeta. 

Fortunatamente la nostra Madre Terra non è progettata per accettare una tale permanente alterazione e terraformazione. Alla fine gli alieni non ci riusciranno. 

Secondo EM Nicolay, il nostro pianeta tornerà a sostenere il suo gruppo Soul, che è stato legittimamente designato.” Mr. Electro Magnetics 

La teoria secondo cui altri esseri del mondo stanno contribuendo all’alterazione dello spettro naturale delle frequenze elettromagnetiche va ben al di sopra e al di là di tutto ciò che la scienza moderna sta assumendo. 

Molti che operano nei regni spirituali e metafisici, tuttavia, hanno a lungo avvertito della presenza di esseri di altri mondi che operano da gamme di frequenze esterne a quelle della percezione umana.

L’interferenza elettromagnetica con le frequenze risonanti della terra e degli esseri umani non è una teoria, resta solo da vedere quale sia il gioco finale e chi è in grado di beneficiare di questo tipo di inquinamento.

“Raggiungere un livello di coscienza e frequenza vibratoria appropriato, e in Risonanza con gli strati superiori della Coscienza di Dio – che sono davvero infiniti – è anche la chiave per l’Illuminazione.

Nessuno, niente, nessuna prigione di frequenza di recinzione spaziale, né tecnologia Draco o Zeta, il loro avvelenamento dell’atmosfera, terra, acqua e il nostro corpo con metalli tossici, alluminio, bario, litio, ecc. dal raggiungere il Dio, dentro di te e Colui che sei.

Le frequenze più alte sono più potenti delle energie tiranniche che cercano di illuderti e ti legano alle loro illusioni.” 

V. Susan Ferguson 

http://www.bibliotecapleyades.net/scalar_tech/esp_scalartech56.htm

‘Oumuamua Il misterioso oggetto venuto dalle Pleiadi

  llustrazione dell’artista della formazione del pianeta. Credito immagine: NASA / Lynette Cook

Rivelate le origini di ‘Oumuamua’ -Il misterioso oggetto venuto dalle Pleiadi-

by Fabo Feng January 04, 2018 from TheConversation Website  

Come è stato scoperto l’origine dell’asteroide alieno ‘Oumuamua’ a forma di sigaro

Uno dei punti salienti del 2017 è stata la scoperta del primo oggetto nel nostro sistema solare che sicuramente proveniva da qualche altra parte.

All’inizio pensammo fosse una cometa, poi un asteroide, e ora l’Unione Astronomica Internazionale lo ha riclassificato come qualcosa di completamente nuovo, un oggetto interstellare.

Gli astronomi hawaiani che lo scoprirono giustamente chiamarono “Oumuamua“, che significa “il primo messaggero che arriva da lontano”, riflettendo sul fatto che questo oggetto è come uno scout inviato dal passato per raggiungerci.

La ricerca ci ha già molto aiutato a imparare sulla “rara forma di un sigaro” di Oumuamua:

Il programma di ricerca Breakthrough Listen ha persino indagato se ‘Oumuamua’ sia una nave spaziale aliena esaminando l’oggetto con il Green Bank Telescope sulle forme di vita.

Finora non sono stati identificati segnali intelligenti, sebbene siano previste ulteriori osservazioni.

Ora l’ultimo studio (‘sull’Oumuamua come messaggero dell’Associazione locale) ci dà un’idea di dove esattamente’ Oumuamua potrebbe provenire.

Ricostruendo il movimento dell’oggetto, la mia ricerca suggerisce che probabilmente proviene dal moving group delle vicine “Pleiadi” giovani stelle, note anche come “Associazione locale“.

Probabilmente è stato espulso dal suo sistema solare di origine e inviato a viaggiare nello spazio interstellare.

 

“Il viaggio di Oumuamua.

Basato sulla traiettoria di Oumuamua, ho simulato come abbia probabilmente viaggiato attraverso la galassia e confrontato questo con i movimenti delle stelle vicine.

Ho trovato che l’oggetto ha passato 109 stelle entro una distanza di 16 anni luce. Passò da cinque di queste stelle all’Associazione locale (un gruppo di giovani stelle che probabilmente si sarebbero formate insieme), a una velocità molto bassa rispetto al loro movimento.

 

La traiettoria iperbolica di Oumuamua attraverso il Sistema Solare interno, con il Sole al centro, mostrando la sua posizione ogni 7 giorni. Le posizioni del pianeta sono fissate al perielio il 9 settembre 2017. Mostrato da una prospettiva di tre quarti, approssimativamente allineato al piano del sentiero di Oumuamua.

È probabile che quando “Oumuamua è stato espulso nello spazio, stava viaggiando alla velocità appena sufficiente per staccarsi dalla gravità del suo pianeta o stella di origine, piuttosto che ad una velocità molto più veloce che richiederebbe ancora più energia.

Ciò significa che ci si aspetti che l’oggetto si muova relativamente lentamente all’inizio del suo viaggio interstellare, quindi il suo lento incontro con queste cinque stelle suggerisce che sia stato espulso da uno dei gruppi.

Quando è stato cacciato fuori dalla sua casa?

Le stelle si muovono tipicamente con una velocità media quando si formano e modificano gradualmente la velocità quando incontrano oggetti molto grandi, come stelle massicce e nuvole molecolari e sono influenzate dalla loro gravità. A differenza della maggior parte delle stelle vicine, ‘Oumuamua si muove molto lentamente rispetto al movimento medio del resto della galassia.

Questo suggerisce che ha viaggiato nello spazio interstellare solo per un tempo relativamente breve e non ha avuto la possibilità di incontrare molti oggetti massicci che lo avrebbero reso più veloce.

Abbiamo anche prove dell’età relativamente giovane di Oumuamua dal colore della sua superficie.

Al di fuori della protezione del campo magnetico di una stella, gli oggetti nello spazio sono bombardati da raggi cosmici, polvere e gas interstellari che alterano gradualmente le loro superfici e le rendono di colore molto rosso.

Ma ‘Oumuamua ha un colore più neutro, suggerendo che è stato solo influenzato dai raggi cosmici per, al massimo, centinaia di milioni di anni, piuttosto che per i miliardi di anni che il nostro sistema solare è esistito.

Come è stato espulso?

‘Oumuamua è estremamente allungato e ha una forma abbastanza diversa da altri oggetti nel nostro sistema solare.

Probabilmente è stato formato da un processo relativamente ad alta energia come una collisione, o espulso da una stella in formazione. La maggior parte degli oggetti nella parte esterna di un sistema planetario sono per la maggior parte fatti di ghiaccio e la maggior parte degli oggetti nelle regioni interne sono fatti più di rocce.

Dato che Oumuamua è un mix omogeneo formato di ghiaccio e rocce, è probabile che provenga dalla parte centrale di un sistema solare, simile alla fascia di asteroidi tra Marte e Giove che presenta una miscela di asteroidi ghiacciati e rocciosi.

 

Il giovane visitatore ESO / M. Kornmesser, CC BY-SA

Forse lo scenario più plausibile è che ‘Oumuamua fu espulso da un sistema stellare binario strettamente separato fatto di due stelle strettamente in orbita l’una all’altra.

Gli oggetti in orbita attorno a una delle stelle in un sistema binario saranno fortemente influenzate dalla gravità dell’altra e quindi possono essere espulse più facilmente dal sistema che avesse una sola stella.

‘Oumuamua è probabilmente solo la punta dell’iceberg.

La mia ricerca suggerisce che ci sono più di 46 milioni di oggetti interstellari simili che attraversano il sistema solare ogni anno.

Molti di loro saranno troppo lontani per noi da vedere con i nostri attuali telescopi. Ma nuovi telescopi e sondaggi dovrebbero presto essere in grado di trovare questi messaggeri interstellari, che potrebbero inviarci importanti informazioni su come si sono formate le stelle e i pianeti.

Studiare più oggetti come ‘Oumuamua ci permetterà di capire quanti detriti sono rimasti dalla formazione stellare e quanto questo aggiunge alla massa della nostra galassia.

Un altro motivo per studiare questi oggetti interstellari è che potrebbero un giorno minacciare di entrare in collisione con la Terra e causare eventi catastrofici come estinzioni di massa.

Più sappiamo, più preparati saremo se quel giorno se dovesse mai arrivare.

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da  

***********************

L’asteroide misura circa 1,1 chilometri di diametro. Immagine di credito: Shutterstock

Secondo la NASA, un asteroide dalle dimensioni di un grattacielo che si avvicina alla terra è “potenzialmente pericoloso”

By Ivan

Un enorme asteroide di un chilometro sta scendendo verso il nostro pianeta ad una velocità di 107.826 km all’ora.

L’asteroide AJ129 2002, che passerà stranamente vicino al nostro pianeta il 4 febbraio a una velocità di 107.826 km all’ora, è stato classificato dall’Unione Astronomica Internazionale come “potenzialmente pericoloso” per la Terra.

Oggetti potenzialmente pericolosi sono asteroidi o comete con un’orbita tale da avere il potenziale per avvicinarsi appropriatamente alla Terra ed è di dimensioni abbastanza grandi da causare un danno regionale significativo in caso di impatto.

Gli astronomi collocano asteroidi potenzialmente pericolosi con qualche minaccia di impatto sul nostro pianeta nei prossimi 100 anni sono elencati nella Tabella dei rischi di Sentry.

I rapporti indicano che a marzo 2017 ci sono 1.786 asteroidi potenzialmente pericolosi conosciuti (PHA) e solo 205 hanno un arco di osservazione inferiore a 30 giorni. Dei noti PHA, si ritiene che 157 siano più grandi di un chilometro di diametro.

Come notato dal Mail, la velocità con cui viaggia l’asteroide è quasi 15 volte più veloce di quella del velivolo più veloce del mondo: l’ipersonico X-15 nordamericano, che viaggiava a 4.520 miglia / h (7.300 kmh)

L’asteroide misura circa 1,1 chilometri, il che lo rende più grande dell’edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa di Dubai, che è alto 800 metri. Secondo i calcoli della NASA, l’asteroide dovrebbe superare una distanza di 4,2 milioni di chilometri dalla Terra, che è intesa come una distanza abbastanza vicina sulla scala cosmica.

Prendendo questo in considerazione, gli astronomi notano come gli asteroidi in un raggio di meno di 7,4 milioni di chilometri del nostro pianeta sono definiti come “pericolosi”.

Gli scienziati del Centro nazionale per la ricerca atmosferica (USA) avvertono che se l’asteroide colpisce la Terra, le conseguenze sarebbero “globali e molto gravi” e durerebbero diversi anni.

In caso di impatto, la Terra diventerebbe probabilmente un luogo molto più buio, più freddo e asciutto.

Nel “caso peggiore”, la fuliggine rimarrebbe nell’atmosfera per circa 10 anni, mentre la polvere impiegherebbe sei anni per stabilirsi. Le temperature medie in tutto il mondo scenderebbero a 8 ° C.

Tuttavia, nonostante il fatto che AJ129 2002 sia stato considerato un asteroide potenzialmente pericoloso, la NASA non stima che questo asteroide abbia un impatto sul nostro pianeta.

Puoi trovare ulteriori informazioni sui NEO e sugli oggetti spaziali potenzialmente pericolosi visitando questo link.

Credito Immagine di: Shutterstock.

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da

Un percorso tra materia, spirito, coscienza e verità

Il processo del risveglio è un processo ruvido e distruttivo 

– non esiste alternativa – 

dal Sitio Web SimpleCapacity traduzione di Adela Kaufmann
Versione originale in inglese

Molte persone vorrebbero credere che il processo di risveglio sia glorioso.

Che il sentiero è pieno di luce e devi solo seguirlo per raggiungere il Divino. Anche se molti falsi guru possono volere che tu ci creda, se vuoi veramente svegliarti, dovrai abbandonare completamente quella nozione.

Il risveglio è difficile, è crudele e disordinato e non esiste un modo indiretto per arrivare a quel punto senza sporcarsi prima.

Senza nemmeno rendercene conto, abbiamo interiorizzato così tante idee sbagliate sul mondo e su noi stessi. Siamo così abituati all’ascolto, alla credenza e alla ricreazione delle bugie che abbiamo dimenticato dove finisce la realtà e comincia la fantasia.

E anche se recuperiamo il senso e realizziamo la verità, la maggior parte delle volte non siamo disposti a rinunciare a quelle bugie.

È troppo comodo gongolarsi pensando di essere svegli solo a causa della nostra visione. Ma il vero risveglio si verifica quando siamo in grado di smantellare completamente noi stessi e abbandonare tutte le bugie, e finalmente possiamo iniziare il processo di ricostruzione.

Può essere molto difficile liberarsi di queste bugie perché nel tempo si sono incorporate nel nostro senso del sé. Senza di loro, non sapremmo dove siamo.

Abbiamo sopportato tanta resistenza perché siamo rigidi con questa nostra identità. Ma dimentichiamo che si basa anche sulle falsità.

Il modo per iniziare il processo di risveglio, è quello di arrenderci completamente a questo senso di noi stessi e arrenderci all’oblio di non sapere chi siamo. Non è facile e diventa molto doloroso e difficile da gestire con così tante cose.

Ma, per quanto sia schiacciante, è il primo passo e dobbiamo fare il salto.

Quando ciò accade, vediamo che il mondo in cui crediamo crolla intorno a noi. Tutte le nostre relazioni e amicizie e tutte le altre cose che abbiamo raggiunto sembrano inutili e false.

Questo, di per sé, è abbastanza per schiacciare chiunque, ma continuiamo a lottare contro quella sensazione che nulla di ciò che credevamo fosse vero. Ed è una lotta difficile perché non si potrà mai vincere.

L’unica opzione che abbiamo è di arrendersi alla sofferenza. Una volta che si smette di combattere contro l’inevitabile e si accetta l’oblio, possiamo finalmente avanzare dagli ultimi pezzi di ornamenti e bugie.

Sarà difficile e per molti giorni tutto sembrerà tetro e desolato.

Ma se ti impadronisci, un giorno, la luce tornerà alla tua vita. E quando entri in questa luce, finalmente inizierà a dare un senso. Dove inizialmente pensavi di essere vuoto e sterile, troverai una fonte eterna di amore.

Questo amore è ciò che connette tutti gli esseri nell’Universo e attraversa ognuno di noi. Ti sentirai immediatamente parte di tutto e allo stesso tempo a distanza da tutto.

Il percorso di Siddharta verso se stessi non è facile da percorrere.

Il tuo più grande nemico è la tua mente che è stata sottoposta a così tante illusioni che non può più dire quale sia la verità e cosa non sia. Non solo, ma non ci sono amici o persone care che possono viaggiare con te perché loro stessi sono delusi.

I tuoi unici strumenti sono la tua sicurezza e il tuo coraggio. A meno che tu non sia pronto a distruggere te stesso, non sarai in grado di trovarti. Sarai messo alla prova oltre la tua resistenza e non molti sopravviveranno.

Quindi pensaci.

Sei pronto a dare ciò che è necessario e non tornare mai indietro dalla tua missione, non importa cosa …?

http://www.bibliotecapleyades.net/

***********

L’uomo con il cervello più piccolo del mondo… 

scopre il segreto della coscienza

dal Sito Web PijamaSurf 

Non si tratta di materia – come quantità – ma piuttosto è la connessione tra materia e spirito – o coscienza – cosa consente il funzionamento ottimale di un individuo …

Con più di 100 miliardi di neuroni che usano più di 30 mila geni collegati per formare un miliardo di connessioni per millimetro cubico di corteccia cerebrale, il cervello è considerato uno degli elementi più ipnotici del corpo umano.

In realtà, si dice che la sua complessità permetta la sopravvivenza del corpo stesso, così come il corretto funzionamento dei processi cognitivi – linguaggio, immaginazione, coscienza … – ed emotività.

Tuttavia, dal 2003 è emerso un caso clinico che ha lasciato senza parole il mondo della medicina.

Si tratta di un uomo che, lamentandosi di un dolore alle gambe, ha provocato una scansione del cervello e un cervello che occupava poco meno del 10 percento della cavità cranica.

Cioè, un cranio pieno di liquido e una regione molto piccola di massa cerebrale.

Secondo la sua storia clinica, il personaggio ha sofferto durante i suoi primi anni di vita di idrocefalo – accumulo di liquido all’interno del cranio – e dopo anni di trattamento il suo cervello era,

             “relegato alle pareti della cavità cranica”.

La società medica aveva ipotizzato che gli effetti sulla vita generale del bambino sarebbero stati seri.

Tuttavia, col passare del tempo, è stato in grado di condurre una vita completamente normale: lavora come impiegato statale, è felicemente sposato e ha due figli.

In altre parole, è una persona in piena consapevolezza di se stesso e della sua realtà.

Secondo i ricercatori, questo è dovuto al fatto che la possibile posizione nel cervello della coscienza si trova in una regione molto specifica senza aver ricevuto alcun danno apparente dalla situazione.

Mentre per uno dei ricercatori, Axel Cleeremans, uno psicologo presso la Libera Università di Bruxelles, in Belgio,

“la posizione della coscienza può essere flessibile e può essere appresa da diverse regioni del cervello”, è ancora un’ipotesi che resta da indagare in profondità.

fonte

Per ora, questa ipotesi è coerente con quella evidenziata anni fa come neuroplasticità, la capacità del cervello di adattarsi ai cambiamenti e assumere nuovi ruoli in caso di infortunio.

Grazie a ciò, Cleeremans spiega che le dimensioni del cervello non contano:

“La materia grigia che ha è sufficiente per creare un’immagine di se stesso, il che significa che l’uomo è ancora consapevole delle sue azioni”.

Quindi si potrebbe considerare che non è la materia – come quantità – ma la connessione tra materia e spirito – o coscienza – che consente il funzionamento ottimale di un individuo.

Dal perfetto equilibrio tra questi ultimi due elementi per liberare le paure, superare gli ostacoli e scoprire i misteri del corpo umano.

http://www.bibliotecapleyades.net/

 

L’antica Croce Solare

È stata trovata la “forma dell’universo”? Assomiglia ad un’antica “croce solare”

Nel 2016 i ricercatori hanno scoperto che la forma di un leggero fotone somigliava all’antica croce solare mesopotamica (corsivo mio: croce solare mesopotamica). Alcuni anni prima gli scienziati hanno introdotto la teoria dell’Amplituhedro. Se duplichiamo e ruotiamo un Amplituedro forma una Merkabah e/o l’ombra di una Merkabah a forma una croce maltese, che è la forma di un fotone leggero.

Per secoli l’umanità ha cercato il senso della vita e il nostro posto nell’universo, chiedendosi se siamo soli nell’universo.

Tuttavia, per capire dove ci troviamo nell’universo, dobbiamo imparare ciò che rappresenta spazio e tempo.

Queste sono state alcune delle più grandi difficoltà per gli esperti che hanno tentato di scoprire per decenni i segreti dell’universo.

Negli ultimi due anni, gli astronomi hanno compiuto grandi progressi nel comprendere dove noi-Terra, il nostro sistema solare e persino la nostra galassia-si trovano nell’universo.

Non molto tempo fa gli astronomi trovarono parte di una grande strada intergalattica che fa parte di una umiliante SUPER-STRUTTURA interconnessa da oltre 800 galassie.

Come mai prima, la razza umana è riuscita a sbirciare nel nostro quartiere cosmico e capire quanto sia grande lo spazio intorno a noi.

La nostra galassia non è sola, siamo parte di milioni – se non di miliardi di galassie nell’universo.

Ma nonostante il fatto che ci siamo avvicinati per capire dove ci troviamo nell’universo, gli esperti non sono stati capaci di capire cosa sembra l’universo.

Nel 2016 Radek Chrapkiewicz trovò la forma di un fotone chiaro in modo assurdo simile alla cosiddetta antica croce maltese. Tre anni prima, nel 2013, Nima Arkani-Hamed e Jaroslav Trnka calcolarono che la forma del nostro universo era un amplituedro, una struttura geometrica che permette un calcolo semplificato delle interazioni di particelle in alcune teorie del campo quantico.

La teoria dell’Amplituedro rivoluzionò molti modi scientifici. La teoria sfida l’idea che la località spaziale e la unitarietà siano componenti necessarie di un modello di interazioni di particelle e invece vengono presentate come proprietà che emergono da un fenomeno sottostante.

È interessante notare che se duplichiamo e ruotiamo un Amplituedro forma una Merkabah e l’ombra di una Merkabah forma una croce maltese, la forma di un fotone chiaro.

Curiosamente, “Mer” a Merkabah significa luce.

E guarda caso, una strana coincidenza, la Chiesa della Cattedrale di S. Maria in Etiopia ha un dipinto di croce maltese all’interno di una Merkabah.

Se andiamo a ritroso nella storia troveremo di come la croce maltese era di grande importanza. Infatti, l’ordine militare cattolico conosciuto come i cavalieri Templari indossava la croce maltese come simbolo sacro intorno al 1119 fino al 1312 d.C.

Centinaia di anni dopo, il simbolo è ancora usato dalla Chiesa cattolica, e anche i Frammassoni hanno usato simboli simili a quelli dei Cavalieri Templari.

Le cose sono particolarmente interessanti quando si guarda l’antica Mesopotamia. Qui, migliaia di anni fa, è stato usato un simbolo simile alla croce maltese e chiamato “la croce solare”.

La storia dietro la croce maltese, che è in realtà la forma di un fotone leggero, è affascinante.

Sono tutte queste coincidenze casuali? O è possibile che migliaia di anni fa, le antiche culture conoscessero la forma esatta della “luce” e della forma dell’universo?

Fonte:

Ologramma di un singolo fotone

L’Amplituedro

Fonte:  https://www.ancient-code.com/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da

L’immutabilità della memoria comune

Gli eventi precipitano

di Giuliana Conforto

Perché tanti disastri, perché le guerre, il clima atmosferico impazzito, quello sociale e umano allo sbando e perché tanta fretta a concludere “riforme” che, secondo me, non sono affatto tali? Le risposte sono tante, ma c’è una che in genere sfugge. L’attenzione a stragi e a problemi insoluti nasconde la soluzione: l’unità tra Uomo e Universo, composto di infiniti mondi intelligenti, mondi nel futuro rispetto al nostro presente, come ha affermato Giordano Bruno e oggi confermano i calcoli.

Il mondo è in guerra… perché? Perché la mente umana è “educata” a credere alla divisione, vincolata a una memoria comune, scissa tra creazione ed evoluzione. Da un lato teologie secondo cui il “buon dio” caccia Adamo ed Eva dal paradiso e, dall’altro, teorie come quella del Big Bang che espellono l’uomo – “unico” osservatore dell’universo – dall’universo stesso. Alla base di entrambe c’è un “unico dio” venerato da tutti, il tempo lineare, utile a calcolare le traiettorie dei proiettili, le orbite dei pianeti e persino le tappe dell’evoluzione cosmica e/o biologica. Questo “unico dio” domina la storia umana, fa crescere il debito e la miseria dei tanti, i profitti e i privilegi dei pochi che dirigono le finanze, la politica e il culto per lo stesso “unico dio”. 

Il fatto è che questo “unico dio” non esiste affatto in Natura, ma ormai tutti ci credono e il potere mondiale lo rende reale, coltivando un “sapere” contro… Natura. 

La Vita si rigenera in attimi imprevedibili, il cambio del clima è improvviso e i mutamenti sono senza precedenti, riconoscono tutti. Il rischio è che qualcuno dubiti di un “sapere” che è l’arma più efficace e duratura del potere; quest’ultimo ha fretta perciò di garantirsi il controllo sui popoli e sui media, di accrescere la paura del “nemico” e quindi riaffermare la “necessità” del suo migliore business: la produzione e la vendita di armi. 

Oltre al tempo lineare in terra, un altro grande inganno: lo spazio “vuoto” in cielo. In luglio 2014, i tecnici NASA dichiarano che la sonda Voyager 1 potrebbe non aver superato i “confini” del sistema solare, come era stato riportato in modo trionfale nel 2012 da tutti i quotidiani. Con un’altra sonda (IBEX) i tecnici avevano scoperto la natura della bolla magnetica – l’eliosfera – in cui è immerso il sistema solare, cioè siamo immersi. I suoi “confini” si comportano come specchi del vento solare. Che c’è oltre questa bolla? Forse niente; l’eliosfera può essere una caverna platonica sulle cui “pareti” – gli apparenti spazi “vuoti” o meglio gli specchi – vediamo proiettate le ombre, cioè immagini in 3D, ologrammi, come ho scritto nel mio libro Baby Sun Revelation. Questa ipotesi sconvolge le menti. 

“La luna è un ologramma? E allora le maree, le sue influenze sulla terra?” 

Vuoi vedere un ologramma? Guardati allo specchio! Il tuo corpo è un ologramma, perché il tutto (olos) è scritto in ogni elemento del tutto. Il DNA del tuo intero organismo si ripete identico in ogni tua cellula. Ciò non esclude che tu abbia peso, relazioni e influenze con l’ambiente che ti circonda. Il vincolo principale tra terra e luna non è la gravità, ma la rotazione (lo dimostra il fatto che ci fa vedere solo una faccia). L’universo osservato è un ologramma, una matrix o realtà virtuale. Non invito a credere a me, ma a verificare la validità delle idee dominanti – la vacuità dello spazio, la linearità del tempo, la solidità della materia – e le conseguenze laceranti che derivano dal credo nelle stesse. 

Gli eventi precipitano, perché la Natura le sta smentendo a ritmi accelerati. Il potere, che pochi mesi fa aveva indossato la maschera del buono e raccolto il consenso delle masse, ora ha fretta di stabilire norme per controllare meglio i popoli. Non ci riuscirà, ma la confusione delle menti, che credono ancora alle parole rassicuranti dei leader vincenti, accresce le difficoltà lungo la non facile strada verso la libertà. 

Tutti credono al debito che cresce nel tempo e nessuno sa cos’è il tempo!

Alla falsa linearità del tempo è legato il credo globale nei limiti di energia, il motivo per cui “l’uomo deve lavorare con il sudore della fronte” e/o combattere il proprio simile per accaparrarsi le varie risorse che sono sempre e comunque scarse. La Natura sta mostrando la Sua Intelligenza, dimostrando che i limiti di energia non esistono, smentendo così il “sapere” alienato e alienante che ha dominato la storia tragica di questo mondo. Tutti gli organismi usano in modo naturale e da sempre l’energia del “vuoto” che le scienze oggi riconoscono e però non sanno ancora utilizzare. Innovazione e creatività, intelligenza collettiva dimostrano che i limiti dell’uomo non esistono; sono stati inventati dalle religioni che, con la pretesa di rappresentare un “dio eterno”, hanno controllato la sessualità dell’umanità, rendendola infelice. La Natura tutta si rigenera con il sesso, non è soggetta al degrado e all’usura delle macchine.

Gli eventi precipitano, perché i tempi in Natura accelerano e spodestano il “dio unico” dal piedistallo della presunta “immutabilità” su cui lo ha posto la memoria comune. Non sarà il caso di cancellarla o magari “resettarla” come si dice in gergo informatico? Chi vuole può farlo, ma deve ammettere di non sapere che cos’è il tempo, risvegliarsi dall’oblio della propria mente automatica che crede a “certezze”… mai verificate.

http://www.giulianaconforto.it/

Inflazione & diversi Universi

Strabiliante! Questa è la Terra rispetto al resto dell’Universo

In poche parole, è una delle migliori rappresentazioni grafiche di ciò che veramente c’è là fuori.

“Ci sono più stelle nel nostro Universo che granelli di sabbia su tutte le spiagge della Terra.”

Nella Via Lattea, ci sono da 100 a 400 miliardi di stelle e più di 100 miliardi di galassie nell’Universo – forse fino a 500 miliardi. Se si moltiplicano le stelle delle galassie, nella parte bassa, si ottiene 10 miliardi di miliardi di stelle, o 10 sestilioni di stelle nell’Universo, un 1 seguito da 22 zeri. Nella fascia alta, è di 200 sestilioni.

Le dimensioni dell’universo è al di là del comprensibile, una cosa è certamente vera, abbiamo notevolmente sottovalutato tutto ciò che riguarda l’universo.

I “limiti” dell’universo visibile dalla Terra è di uno sbalorditivo 46.5 miliardi anni luce in tutte le direzioni. Cioè, un diametro di 93 miliardi di anni luce. Un anno luce è pari a 9.46 miliardi di chilometri. Il calcolo è enorme, e tuttavia, è solo la parte dell’universo che possiamo vedere.

L’universo è tutto quello che comprende a noi noto: materia, energia, spazio e tempo. Le scale dell’universo sono così grandi che non possiamo nemmeno immaginarle.

Attualmente, è impossibile sapere l’esatta dimensione dell’Universo. Potrebbe anche essere infinito, anche se non sembra probabile.

Non sapendo che forma ha non aiuta molto dal momento che non siamo in grado di calcolare quale sia la sua dimensione. Inoltre, continua ad espandersi. Sulla dimensione dell’universo, sappiamo solo quello che è visibile dalla Terra.

La verità è che tutto ciò che riguarda l’universo e di conseguenza all’interno IT è un mistero.

Se l’universo ha circa solo 13,8 miliardi di anni, come possono esistere oggetti più distanti da esso? Non è possibile che si sia spostato più velocemente della velocità della luce, giusto? La risposta sta nell’inflazione dell’Universo. In cosmologia fisica, inflazione cosmica, l’inflazione cosmologica, o semplicemente inflazione, è una teoria di esponenziale espansione di spazio nell’universo primordiale. L’epoca inflazionistica è durato dal 10-36 secondi dopo l’ipotizzata singolarità del Big Bang a volte tra il 10-33 e 10-32 secondi dopo la singolarità.

Secondo gli esperti, l’inflazione è l’origine di tutto: dello spazio stesso, di tempo e di tutte le leggi fisiche, tra cui il limite della velocità della luce. Tutto è creato dall’inflazione stessa. Quindi il rigonfiamento dell’universo non è soggetto al limite della velocità della luce. L’inflazione crea un nuovo spazio tra gli oggetti e le distanze.

Finora gli astronomi hanno usato modelli diversi per determinare le dimensioni del cosmo. Un modello suggerisce che se l’universo si sta espandendo alla velocità della luce durante l’inflazione, la sua dimensione deve essere di 10 ^ 23 volte più grande l’universo visibile.

Ci sono altri modelli basati sulla curvatura dell’universo per determinare le dimensioni: se l’universo fosse chiuso (come se fosse una sfera), piano o aperto. In questi ultimi due casi, l’universo dovrebbe essere infinito.

E se ci fossero diversi universi, e non uno solo? Beh, sarebbe strabiliante!

http://www.ancient-code.com/ 

Stephen Hawking mette in guardia l’umanità

Stephen Hawking mette in guardia l’umanità: bisogna lasciare la Terra prima della classe dominante la distrugga. 

Claire Bernish
20 gennaio 2016

(ANTIMEDIA) Regno Unito – il futuro dell’umanità è in pericolo grazie ai cosiddetti avanzamenti nella scienza e nella tecnologia, lo afferma il professor Stephen Hawking, che ha citato “la guerra nucleare, il riscaldamento globale, e virus geneticamente modificati” come minacce mortali per la nostra esistenza.

Hawking ha descritto varie “cose che potrebbero andare male” ad un pubblico di centinaia di persone che frequentano il primo di una serie della BBC Reith Lectures, che riguardano la ricerca sui buchi neri. Egli ha affermato la necessità di colonizzare altri pianeti per garantire la sopravvivenza della specie umana Secondo l’avvertimento di Hawking alla BBC, ha esposto quanto segue:

“Anche se la probabilità di un disastro per il pianeta Terra in un dato anno potrebbe essere piuttosto basso, se invece lo si prefigura nel corso del tempo, nei prossimi mille o diecimila anni, diventa quasi certezza.

“A quel punto, avremmo potuto diffonderci nello spazio, e ad altre stelle, quindi un disastro sulla Terra non significherebbe la fine della razza umana.

“Tuttavia, non potendo stabilire colonie autosufficienti nello spazio per almeno i prossimi cento anni, dobbiamo stare molto attenti a questo periodo.”
Anche se per uno scienziato di tutto rispetto come Hawking sembrerebbe controproducente denunciare il progresso scientifico, come la minaccia più importante dell’umanità, questa non è la prima volta che Hawking ci ha consigliato di prestare attenzione, come gli anti-Media hanno riferito più volte. La scorsa estate, il fisico teorico ha frequentato oltre 1.000 esperti di intelligenza artificiale dove insieme hanno firmato una lettera aperta rivolta a tutte le potenze militari nel mondo, per la militarizzazione dei robot e il percorso “militare artificiale verso la corsa agli armamenti di intelligence”.
Nel mese di ottobre dello scorso anno, Hawking ha avvertito gli scienziati presso il Centro europeo per la ricerca nucleare (CERN) circa il potenziale del Bosone di Higgs “particella di Dio” che potrebbe avviare un “catastrofico decadimento del vuoto” – la formazione di una bolla quantistica che si espande alla velocità della luce e potrebbe annientare l’intero universo. Una delle più grandi preoccupazioni dello scienziato che lo ha spinto ad allarmarsi è l’automazione della forza lavoro nel mondo insieme all’avidità capitalista.

In realtà, presi collettivamente, numerosi avvertimenti di Hawking si rivolgono direttamente alla tracotanza incurante delle classi dirigenti e alla loro tendenza ad agire in favore del profitto – in una varietà di campi -, senza considerazioni di dati a conseguenze a lungo termine derivanti da tali progetti frettolosamente realizzati.

Nonostante i numerosi scenari cautelativi messi in evidenza da Hawking, egli sostiene che la società probabilmente saprà trovare i mezzi necessari per poterli affrontare.

 
 

Gli esseri umani a rischio di un letale ‘autogol’

Secondo il Prof Stephen Hawking, l’umanità è a rischio da una serie di pericoli messi in atto da noi stessi. Le maggiori cause che egli individua sono: la guerra nucleare, il riscaldamento globale e i virus geneticamente ingegnerizzati. Inoltre gli ulteriori progressi nella scienza e nella tecnologia creerà “nuovi modi dove è probabile che le cose potrebbero peggiorare”. 

E’ ironico che una figura di primo piano nel campo della scienza identifica il progresso scientifico come la principale fonte di nuove minacce.

In precedenti occasioni, ha messo in luce i rischi potenziali dell’intelligenza artificiale (AI) la quale è diventata abbastanza potente da causare l’estinzione della razza umana. Ma lui insiste che si possono trovare vie per affrontare questi rischi.

“Non abbiamo intenzione di smettere di fare progressi, o invertire la rotta, dobbiamo solo riconoscere i pericoli e controllarli. Sono un ottimista, e credo che possiamo farlo.”

I giovani scienziati hanno chiesto un consiglio al prof Hawking, egli ha detto di non smettere mai di mantenere un senso di meraviglia sul “nostro e vasto complesso” Universo.

“Dal mio punto di vista, è stato un tempo glorioso per essere qui ancora vivo e fare ricerca in fisica teorica. Non c’è nulla di meraviglioso come il momento di  scoprire qualcosa che nessuno conosceva prima.”

Ma ha anche detto che le future generazioni di ricercatori devono essere consapevoli di come il progresso scientifico e tecnologico stia cambiando il mondo, e per aiutare il grande pubblico a comprenderlo. 

“E’ importante garantire che questi cambiamenti si stiano dirigendo nella giusta direzione. In una società democratica, questo significa che tutti hanno bisogno di avere una conoscenza di base della scienza e prendere decisioni consapevoli per il futuro.

“Così comunicare chiaramente ciò che si sta cercando di fare nel campo della scienza, e chissà, si potrebbe anche finire per capire da soli.”

Dal momento che gli e stato diagnosticato la sua malattia del motoneurone, il Prof. Hawking e stato determinato nel superare le enormi difficoltà fisiche della sua disabilità, la quale è stata una fonte di fascino e ammirazione in tutto il mondo.

A sua figlia Lucy, giornalista e scrittrice, che ha co-scritto libri di scienza per bambini con il Prof Hawking, gli è stato chiesto di parlare di suo papà.

“Penso che lui sia estremamente testardo, con un desiderio molto invidiabile di andare avanti con la capacità di sfruttare tutte le sue riserve, tutte le sue energie, tutta la sua attenzione mentale e lì a premere per mantenere l’obiettivo che si è prefissato”.

“Ma non solo per andare avanti ai fini della sopravvivenza, ma per superare la sua disabilità producendo un lavoro straordinario, scrivendo libri, dando lezioni, ispirando altre persone con malattie neuro-degenerative e altre disabilità, e di essere un padre di famiglia, un amico e un collega di così molte persone e tenendo il passo con gli amici in tutto il mondo.”

Una breve storia di Stephen Hawking

http://www.bbc.com/news/science-environment-35344664 

 Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da