Crea sito

UNA POPOLAZIONE ROVINATA È PRONTA PER ESSERE CONDOTTA PER MANO IN UN NUOVO ORDINE MONDIALE

 

Messaggistica televisiva in tempo di guerra: per l’amore dell’unità 

di Jon Rappoport 

Nell’episodio odierno della finzione COVID sulla segale e sull’apocalisse, iniziamo con una serie di citazioni di Edward Bernays (1891-1995), il padre riconosciuto delle pubbliche relazioni moderne, noto anche come propaganda. Includo le sue dichiarazioni come sfondo di riscaldamento. 

“Questa è un’era di produzione di massa. Nella produzione di massa di materiali è stata sviluppata un’ampia tecnica applicata alla loro distribuzione. Anche in questa epoca deve esserci una tecnica per la distribuzione di massa delle idee. ” (1928)  

“L’ingegneria del consenso è l’essenza stessa del processo democratico, la libertà di persuadere e suggerire”. (1947)  

“A volte è possibile cambiare l’atteggiamento di milioni, ma impossibile cambiare l’atteggiamento di un uomo”. (data sconosciuta)  

“Quando sono tornato negli Stati Uniti, ho deciso che se tu potessi usare la propaganda per la guerra, potresti certamente usarla per la pace. E ‘propaganda’ deve essere una parolaccia a causa dei tedeschi che la usano, quindi quello che ho fatto è stato cercare di trovare qualche altra parola. Quindi abbiamo trovato le parole “consulente in pubbliche relazioni”. “(data sconosciuta)  

“Quando Napoleone disse: ‘Circostanza? Faccio la circostanza’, ha espresso quasi lo spirito del lavoro del consulente di pubbliche relazioni.” (1923)  

“Oggi il dominio non è un prodotto di eserciti o marine o ricchezza o politiche. È una dominazione basata da un lato sull’unità compiuta e dall’altro sul fatto che l’opposizione è generalmente caratterizzata da un alto grado di disunione. ” (1923)  

“Il consulente di pubbliche relazioni, quindi, è un creatore di notizie per qualunque mezzo scelga di trasmettere idee. È suo dovere creare notizie, indipendentemente dal mezzo che trasmette queste notizie. ” (1923)  

“L’unica differenza tra” propaganda “e” educazione “è davvero dal punto di vista. La difesa di ciò in cui crediamo è l’educazione. La difesa di ciò in cui non crediamo è la propaganda.” (1923)  

“La manipolazione consapevole e intelligente delle abitudini organizzate e delle opinioni delle masse è un elemento importante nella società democratica. Coloro che manipolano questo meccanismo invisibile della società costituiscono un governo invisibile che è il vero potere dominante del nostro paese. Siamo governati, le nostre menti sono modellate, i nostri gusti formati, le nostre idee suggerite, in gran parte da uomini di cui non abbiamo mai sentito parlare. Questo è un risultato logico del modo in cui è organizzata la nostra società democratica. Vasto numero di esseri umani deve cooperare in questo modo se vogliono vivere insieme come una società che funziona senza problemi.” (1928) 

“La propaganda è il braccio esecutivo del governo invisibile”. (1928)  

“Se riesci a influenzare i leader, con o senza la loro cooperazione cosciente, influenzerai automaticamente il gruppo che essi influenzano. Ma gli uomini non hanno bisogno di essere effettivamente riuniti insieme in una riunione pubblica o in una rivolta di strada, per essere soggetti alle influenze della psicologia di massa. Poiché l’uomo è per natura socievole, si sente membro di una mandria, anche quando è solo nella sua stanza con le tende tirate. La sua mente conserva gli schemi che sono stati impressi su di essa dalle influenze del gruppo.” (1928)  

I direttori delle notizie, i talk show, i direttori sportivi, gli inserzionisti, i burocrati, i politici, i gruppi della salute pubblica e le celebrità stanno assicurando agli spettatori televisivi, senza vergogna: siamo tutti insieme. Ancora ed ancora. Notte e giorno. Su ogni canale  

Questa era la strategia durante le guerre più vecchie. Non c’è tempo per il disaccordo o il dissenso; ci deve essere una risposta e uno sforzo unificati; altrimenti, potremmo perdere.  

Siamo tutti insieme. Significa: metterci in fila.  

Se è condivisione, cura e amore, è amore robotico.  

Gli inserzionisti, nonostante i loro studi e la loro raffinatezza e la loro profilazione da parete a parete dei consumatori, credono ancora nel primo principio di propaganda: la ripetizione.  

Ottieni il nome del tuo prodotto e della tua azienda e non fermarti. Fallo mille volte, un milione di volte. Finché hai soldi per pagare per le pubblicità, fallo.  

Guarda le pubblicità delle compagnie assicurative. Progressive, State Farm, Liberty, Geico. Le vignette su cui poggiano sono davvero l’occasione per incollare il nome della loro azienda sullo schermo. Rendi queste storie di 30 secondi amichevoli, divertenti e pazze, ma il colpo di denaro è il nome dell’azienda.  

Gli annunci e i messaggi Pandemic seguono la stessa regola. In questo caso, è INSIEME. UNITÀ. Picchiato ancora e ancora.  

Perché? Se la cooperazione, l’amore e la solidarietà sono impulsi umani fondamentali, perché è necessario ricordare alle persone che 24 ore al giorno, in televisione?  

Un marito che ama sua moglie ha bisogno di vedere la sua faccia e quella di sua moglie su uno schermo, su ogni canale, senza lasciar perdere, insieme a un messaggio che lo spinge ad adorarla?  

D’altra parte, una persona che è stata espulsa da un lavoro, che non riesce a trovare lavoro, che vede i suoi assegni governativi svanire a zero … ha bisogno di pacificazione. È una vendita difficile. Quel lavoro di vendita richiede molte ripetizioni …  

… Al fine di produrre in lui VERGOGNA, se si sente ingannato, esiliato e fregato. 

La ripetizione di unione e falso amore lo informa che la cittadinanza collettiva non è dalla sua parte. Gli dice che la sua giusta rabbia non ha posto nel messaggio implacabilmente ottimista di “unità”. Lo fa sentire isolato.  

Ora ci stiamo avvicinando. Non lasciare che le persone economicamente devastate credano di potersi trovare. Chiudili. Riempili di pubblicità di servizio pubblico televisivo che dipingono un’immagine “edificante” da cui sono esclusi.  

Possono essere devastati, ma la televisione dice loro che non fanno parte della squadra se danno priorità alle proprie preoccupazioni. Se lo fanno, sono non-persone.  

Dopo tutto, quando si siedono a casa a guardare la TV, vedono un video ritagliato di un altro disoccupato seduto in una stanza buia che dice: “QUESTO È PAZZO. VOGLIO LAVORARE. HO BISOGNO DI CIBO. IL MIO BOSS HA CHIUSO LA SUA AZIENDA. HE’S BANKRUPT. CHE DIAVOLO STA SUCCEDENDO?”

Viene offerto quel tipo di unità? Solidarieta?  

“Ciao. Sono un cornerback della NFL. Ne ho guadagnati trenta milioni durante la mia carriera. Eccomi a casa con i miei figli. Stiamo giocando sul pavimento. Mi sto godendo la mia famiglia. Lo supereremo. Tutti noi. Rimanga sicuro. Usa il tempo per avvicinare la tua famiglia”.  

Le principali agenzie di stampa hanno ricevuto severi ordini di tenere “inquietanti storie di interesse umano” fuori dalla prima pagina e lontano dalle loro trasmissioni. Anche questo fa parte dello sforzo bellico.  

Dovrebbe essere, dal momento che la devastazione economica è in realtà questa falsa pandemia. Nessuno nel mainstream lascerà quel gatto fuori dalla borsa. Sarebbe più che un errore. Sarebbe una confessione. Sarebbe un suicidio.  

Che ne dici di questi titoli? I re del vaccino vogliono ammorbidire le popolazioni per un ago nel braccio. UNA POPOLAZIONE ROVINATA È PRONTA PER ESSERE CONDOTTA PER MANO IN UN NUOVO ORDINE MONDIALE.  

I propagandisti sanno che un pugno di paura di uno-due e poi la sicurezza funziona. Spaventali con il virus, confortali insieme. 

Tuttavia, è una vendita difficile. Ha le gambe per un pò, ma poi gli indigeni diventano irrequieti, specialmente nell’entroterra. Le persone che non sono bloccate insieme nelle grandi città, che vivono in spazi aperti, tendono a sviluppare l’immunità alle menzogne. Le prostitute stampa coiffatte in televisione che distribuiscono le cosiddette notizie portano meno pugni. Gli agricoltori sanno se non riescono a piantare i loro raccolti in tempo, con i lavoratori fianco a fianco, andranno in rovina.  

In generale, le persone che non vedono altre persone che sono malate e non sentono le sirene delle ambulanze, iniziano a chiedersi cosa sta succedendo.  

Le proteste iniziano. Le proteste si espandono.  

La finta notte dell’obbedienza si trasforma nel vero giorno della ribellione.  

Si scopre che una storia su un virus invisibile non è la stessa di una linea di carri armati nemici che si avvicina. Tutte le guerre promosse non sono uguali.  

Fauci lo sa. Birx lo sa. Bill Gates lo sa. Sindaci e governatori lo sanno. Il CDC e l’OMS lo sanno. A loro non importa se sopravvivi, ma sanno che ti importa. Quindi, per loro, è una corsa contro il tempo. Per quanto tempo possono tenere il coperchio? Per quanto tempo possono funzionare i loro messaggi assurdi?  

La magia del palcoscenico è un gioco strano. L’esecutore deve eseguire i suoi trucchi rapidamente, quindi le persone non hanno il lusso di sedersi e pensare a come li sta prendendo in giro. Tuttavia, i maghi della salute pubblica, i maghi politici e i maghi delle notizie sono coinvolti: sono fondamentalmente dei pony a un trucco. Virus, virus, virus = insieme, insieme, insieme.

Sembra buono, ma si consuma. Si sta esaurendo ora.  

Chiuderò questo pezzo con alcune altre gemme di Edward Bernays, per esortarti a tenere d’occhio la palla. La vera palla.  

“Se comprendiamo il meccanismo e i motivi della mente di gruppo, è ora possibile controllare e governare le masse secondo la nostra volontà senza che loro lo sappiano?” (1928)  

“Una singola fabbrica, potenzialmente in grado di fornire un intero continente con il suo particolare prodotto, non può permettersi di aspettare fino a quando il pubblico chiede il suo prodotto; deve mantenere un contatto costante, attraverso la pubblicità e la propaganda, con il vasto pubblico al fine di assicurarsi la domanda continua che da sola renderà redditizia la sua costosa pianta. Ciò comporta un sistema di distribuzione molto più complesso rispetto al passato.” (1928)  

“Nessun sociologo serio crede più che la voce del popolo esprima un’idea divina o particolarmente saggia e alta. La voce del popolo esprime la mente del popolo e quella mente è compensata dai leader del gruppo in cui crede e da quelle persone che comprendono la manipolazione dell’opinione pubblica. È composto da pregiudizi ereditati e simboli e cliché e formule verbali fornite loro dai leader. ” (1928)  

“La propaganda non è di alcuna utilità per il politico se non ha qualcosa da dire che il pubblico, consapevolmente o inconsciamente, vuole ascoltare.” (1928)  

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/ 

®wld 

I mondi di Mad Max e Resident Evil, stanno diventando una realtà davanti ai nostri occhi.

Gli dei della peste: la geopolitica dell’epidemia e le bolle del nulla 

di: Alexander Dugin 

Crediamo che il vuoto dell’universo sia in equilibrio, cioè l’intero ciclo di possibile entropia è passato … ma cosa succede se si finge di esserlo? 

 

Il coronavirus e il crollo dell’ordine mondiale 

Negli ultimi decenni abbiamo aspettato qualcosa di fatale, qualcosa di irreversibile e decisivo. Forse l’epidemia di coronavirus sarà quell’evento.

È troppo presto per trarre conclusioni esatte, ma alcuni elementi di geopolitica e ideologia potrebbero aver già superato il punto di non ritorno. 

L’epidemia di coronavirus rappresenta la fine della globalizzazione. La società aperta è matura per l’infezione. Chiunque voglia abbattere i confini prepara il territorio per il totale annientamento dell’umanità.

Puoi sorridere, ovviamente, ma le persone in giacca bianca HazMat metteranno fine alle risate inappropriate. Solo la vicinanza può salvarci. La chiusura in tutti i sensi – confini chiusi, economie chiuse, fornitura chiusa di beni e prodotti, quello che Fichte chiamava “stato commerciale chiuso”.

Soros dovrebbe essere linciato e dovrebbe essere costruito un monumento per Fichte. Lezione uno. 

Secondo: il coronavirus trasforma l’ultima pagina del liberalismo. Il liberalismo ha reso più facile la diffusione del virus – in tutti i sensi. L’epidemia richiede la demolizione di tutte le differenze. Il liberalismo è il virus.

Passerà un po’ più di tempo e i liberali saranno equiparati a “lebbrosi”, “maniaci” contagiosi che invitano a ballare e divertirsi nel bel mezzo della pestilenza. Il liberale è il corriere del coronavirus, il suo apologeta. Questo è particolarmente vero se si scopre che è stata creata negli Stati Uniti, la “cittadella del liberalismo”, come arma biologica. Lezione due: il liberalismo uccide. 

Terzo: i criteri per il successo e la prosperità di paesi e società stanno cambiando radicalmente. Nella battaglia contro l’epidemia, né la ricchezza della Cina né il sistema sociale europeo, né l’assenza di un sistema sociale negli Stati Uniti (che ha il più grande potere militare e finanziario del mondo) li salveranno. 

Perfino il regime spirituale e verticale dell’Iran non aiuta. Il coronavirus ha tagliato l’intera punta della civiltà: petrolio, finanza, libero scambio, mercato, dominio totale della Fed … i leader del mondo sono indifesi. Sono emersi criteri completamente diversi: 

– il possesso di un antivirus – la capacità di provare autonomamente la vita per se stessi e i propri cari in condizioni di massima chiusura. 

Soddisfare questi criteri significa rivalutare tutti i valori. Il vaccino si trova nella provincia di coloro che molto probabilmente hanno sviluppato il virus ed è quindi una soluzione inaffidabile. Tuttavia, la chiusura e il passaggio all’autosufficienza sono qualcosa che tutti possono fare, sebbene ciò richieda multipolarità. Piccole fattorie e scambi naturali sopravviveranno al collasso totale di tutto.

Quindi, quali sarebbero i prossimi passi logici dopo una marcia trionfale di coronavirus in tutto il pianeta? Nella migliore delle ipotesi, la comparsa di diverse zone del mondo relativamente chiuse – civiltà, ampi spazi o, nella peggiore delle ipotesi, i mondi di Mad Max e Resident Evil. La serie russa “The Epidemic” sta diventando una realtà davanti ai nostri occhi.

Gli dei della peste 

Sto cominciando a capire perché in alcune società gli dei della peste fossero venerati e adorati. L’arrivo della peste consente un completo rinnovamento delle società.

L’epidemia non ha logica e non risparmia né il nobile né il ricco, né il potente. Distrugge tutti indiscriminatamente e riporta le persone al semplice fatto di essere. Gli dei della peste sono i più giusti. Antonin Artaud ne scrisse paragonando il teatro alla peste.

Lo scopo del teatro, secondo Artaud, è, con tutta la possibile crudeltà, restituire l’uomo al fatto che è, che è qui e ora, un fatto che cerca costantemente e costantemente di dimenticare.

La peste è un fenomeno esistenziale. I Greci chiamarono Apollo Smintheus “il dio del topo” e attribuirono alle sue frecce il potere di portare la peste. È qui che inizia l’Iliade, come tutti sanno. 

Questo è ciò che Apollo farebbe se guardasse all’umanità moderna: banchieri, blogger, rapper, deputati, impiegati, migranti, femministe … questo è tutto.

Bunuel ha un film intitolato “The Exterminating Angel” che parla più o meno di questo. 

Come finisce il mondo 

Si può anche prendere nota degli elementi dell’epidemia che sembrano suggerire che sia stata creata dall’uomo, o consentendo all’Occidente di usare il virus contro i suoi avversari geopolitici (che spiega la Cina e l’Iran, ma non l’Italia e il resto) o persino l’inizio dello sterminio mirato di tutti questi miliardi in più da parte di un piccolo cerchio di umanità con un vaccino che è stato esso stesso prodotto dal “progresso” e dalla “società aperta”.

In questo caso, gli “dei della peste” potrebbero rivelarsi rappresentanti piuttosto specifici dell’élite finanziaria globale, che da tempo riconosce i “limiti della crescita”. Ma anche in questo caso – specialmente se questo non è l’inizio di un genocidio globale a tutti gli effetti, ma solo un test della penna – la conclusione è la stessa: coloro che fingono di essere responsabili delle società umane non sono ciò che sembrano.

Il liberalismo è solo un pretesto per lo sterminio di massa, come lo erano la colonizzazione e la diffusione degli standard della moderna civiltà occidentale.

Le élite globali e i loro burattini locali possono contare sul sopravvivere con un vaccino, ma qualcosa suggerisce che questo potrebbe essere il problema.

Il virus può comportarsi in modo inadeguato e i processi che sono iniziati a livello di civiltà, e persino in singoli eventi spontanei imprevedibili, possono interrompere i loro piani attentamente studiati.

L’intera economia mondiale potrebbe non collassare entro pochi mesi, ma sembra che stia andando esattamente in quella direzione … 

Tutto ciò che la gente moderna considera “sostenibile” e “affidabile” è pura illusione, il coronavirus lo sta dimostrando in modo chiaro e vivido. In effetti, una volta che la logica di ciò che sta accadendo continua a svilupparsi ulteriormente, potremmo vedere come finisce il mondo, almeno il mondo che conosciamo e in cui viviamo. E, allo stesso tempo, inizieranno ad apparire i primi contorni di qualcos’altro. 

Materia a rischio 

È curioso che parallelamente al coronavirus, che è diventato, in un certo senso, oggetto di civiltà, siano scoppiate discussioni nella comunità scientifica sulle “bolle del nulla”, facendo rivivere alcune ipotesi del famoso fisico Edward Witten, uno dei principali teorici dei fenomeni di “superstringhe”. 

Secondo le idee dei fisici moderni, le “bolle del nulla” possono derivare da un “falso vuoto”, cioè un vuoto che non ha raggiunto la stabilità, ma sembra solo averlo raggiunto.

Nel mondo tridimensionale (con 4 misurazioni ordinarie e altre 6, presenti attraverso la compacificazione) tali “bolle del nulla” sono abbastanza probabili. Se si presentano, possono risucchiare le galassie nel nulla e ingoiare l’Universo. Questi vortici generati da vuoti instabili lasciano un’impressione.

E ancora, come nel caso del coronavirus, dicono “non sta succedendo niente di male, tutto è sotto controllo”. I rappresentanti dell’élite scientifica ci rassicurano che la possibilità della comparsa delle “bolle del nulla” è ridicolmente piccola. 

Ma mi sembra che non lo sia. Al contrario, è abbastanza significativo. Il mondo moderno è esattamente una tale “bolla del nulla” che sta crescendo rapidamente, assorbendo significato e dissolvendo l’esistenza: il liberalismo e la globalizzazione sono le sue espressioni più vivide. Il coronavirus è anche una bolla di nulla. 

La natura stessa di questo virus è interessante (anche se odio il concetto di “natura”, non c’è nulla di più insensato). È qualcosa tra un essere vivente – ha DNA o RNA – e un minerale (non ha cellule). Tuttavia, soprattutto, ci ricorda una rete neurale o persino un’intelligenza artificiale. O è lì, o no, vivente o inanimato … questo è esattamente ciò che è il “vuoto di non equilibrio”, che crea queste “bolle del nulla”. 

Crediamo che il vuoto dell’universo sia in equilibrio, cioè l’intero ciclo di possibile entropia sia passato … ma cosa succede se questo sembra solo essere il caso?

Quando senti la storia del mercato di Wuhan e immagini la lotta dei pipistrelli con serpenti velenosi, il loro feroce scambio di contagi e micidiali frecce microscopiche di inesistenza a forma di corona, è impossibile sbarazzarsi dell’immagine di bolle di niente.

La stessa sensazione è causata dal calo dei prezzi del petrolio e dal crollo degli indici azionari. Perfino la guerra – con la sua specificità e il risveglio esistenziale – non ci salva dall’attacco del nulla, poiché la motivazione delle guerre moderne è così profondamente intrecciata in interessi materiali, finanziari e corrotti, avendo perso la sua purezza originale: l’incontro diretto con la morte.

Serve solo come un’altra bolla di nulla, rispettando le sue istruzioni per condurre la materia all’oblio totale.

La peste come evento 

È possibile aspettarsi che, dopo aver affrontato il coronavirus, l’umanità trarrà le conclusioni appropriate, ridurrà la globalizzazione, getterà via le superstizioni liberali, fermerà la migrazione e metterà fine alle oscene invenzioni tecniche che stanno immergendo tutti sempre più in profondità in infiniti labirinti di materia? La risposta è chiaramente no.

Tutti torneranno rapidamente ai loro vecchi modi in un batter d’occhio, prima ancora che i cadaveri vengano seppelliti. Non appena – e se – i mercati prendono vita e il Dow Jones si risveglia, tutto tornerà alla normalità. L’ingenuo è colui che la pensa diversamente. Ma cosa significa? Significa che anche un’epidemia di questa portata si trasformerà in uno sfortunato malinteso.

Nessuno capirà il significato dell’arrivo degli dei della peste, nessuno penserà alle “bolle del nulla” e tutto si ripeterà più volte fino a raggiungere il punto di non ritorno.

Se si presta molta attenzione al passare del tempo, dovrebbe essere chiaro che attualmente stiamo attraversando quel punto. 

 

 

®wld 

Ascolta…! – Escucha…! – Listen…!

 

Ascolta…! – Escucha…! – Listen…!

14 Marzo 2020 
dal Sito Web YouTube 
Informazione inviata da MGGdeCh

Italiano

Lettera aperta del coronavirus all’umanità chiedendo una semplice cosa:

ascoltatemi…!

Questa la visione di Darinka Montico, fotografa e scrittrice italiana.

Il ‘coronavirus messaggero’ che chiede di essere ascoltato questo è quanto viene riportato nel video ASCOLTA che da un’altro punto di vista alla situazione che sta mettendo in ginocchio il mondo.

Conseguenza forse della malattia più grande che affligge il pianeta terra e non si riferisce ad un virus ma proprio all’uomo.

Ecco il video integrale che fa molto riflettere… 

Español

Carta abierta del coronavirus a la humanidad, preguntando algo simple:

¡escúchame…!

Esta es la visión de Darinka Montico, una fotógrafa y escritora italiana.

El ‘coronavirus mensajero’ que pide ser escuchado es lo que se informa en el video ESCUCHA desde otro punto de vista, a la situación que está poniendo de rodillas al mundo

Quizás la consecuencia de la enfermedad más grande que afecta al planeta Tierra y no se refiere a un virus, sino a los humanos.

Aquí está el video completo que te hace reflexionar mucho… 

English

Open letter of the coronavirus to humanity, asking a simple thing:

listen…!

This is the vision of Darinka Montico, an Italian photographer and writer. 

The ‘messenger coronavirus’ that asks to be listened to, is what is reported in the video LISTEN from another point of view, to the situation that is bringing the world to its knees. 

Perhaps the consequence of the biggest disease that afflicts planet earth does not refer to a virus but to humans.

Here is the full video that makes you think a lot…

Video

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ 

®wld 

Attivismo per la fine dell’antropocene

 

La professoressa occultista e femminista britannica chiede l’estinzione umana per combattere i cambiamenti climatici 

HAF

Mentre la maggior parte dei venditori ambulanti di isteria climatica grideranno dai tetti che il loro obiettivo è quello di evitare l’estinzione umana, altri proclamano abbastanza orgogliosamente che la decimazione della razza umana è l’unico modo per salvare il pianeta. 

Alla fine di gennaio, Bloomsbury Academic ha pubblicato un libro della “attivista della morte” e della professoressa femminista goth Patricia MacCormack intitolato” The Ahuman Manifesto: Activism for the End of the Anthropocene 

MacCormack, professore di filosofia continentale alla Angelia Ruskin University, offre ai lettori una soluzione sicura per il riscaldamento globale, “eliminando gradualmente la riproduzione” e permettendo all’umanità di morire.

  

“Questo è così che possiamo pensare attivamente e vivere visceralmente, con connettività (attuale non virtuale), e con passione e grazia, verso un nuovo mondo.” 

Credo sia quello che i bambini chiamano “insalata di parole”.

Nel suo libro, che indubbiamente è un gran casino di parole d’ordine svegliate come la sua descrizione, MacCormack presenta “l’apocalisse come un inizio ottimista” per tutte le altre specie che fioriranno sulla Terra una volta che gli esseri umani saranno fuori dai piedi. 

Secondo Cambridge News, “sostiene che a causa del danno arrecato ad altre creature viventi sulla Terra, dovremmo iniziare gradualmente a eliminare gradualmente la riproduzione”. 

“Sono arrivato a questa idea da un paio di direzioni”, ha detto MacCormack al Cambridge News. 

“Mi è stata introdotta la filosofia a causa del mio interesse per il femminismo e la teoria queer, quindi i diritti riproduttivi [l’aborto] sono stati a lungo un interesse per me – questo mi ha portato di più a conoscere i diritti degli animali, che è quando sono diventato vegano. 

“La premessa di base del libro è che siamo nell’era dell’Antropocene, l’umanità ha causato problemi di massa e uno di questi sta creando questo mondo gerarchico in cui le persone bianche, maschili, eterosessuali e abili hanno successo, e le persone di razze, generi, sessualità diversi e quelli con disabilità stanno lottando per ottenerlo”. 

“Il libro sostiene anche che dobbiamo smantellare la religione”, ha continuato, “e altri poteri prevalenti come la chiesa del capitalismo o il culto di se stessi, in quanto fa sì che le persone agiscano secondo regole imposte anziché rispondere pensosamente alle situazioni di fronte loro.” 

Quindi l’eliminazione graduale della riproduzione non implicherebbe regole “applicate” ma sarebbe invece una risposta volontaria, “ponderata” ai cambiamenti climatici? Considerando le inclinazioni dei governi totalitari per il controllo forzato della popolazione, ne dubito. 

Come ricercatrice che ha “pubblicato nelle aree della filosofia continentale … femminismo, teoria queer, teoria postumana, film horror, modificazione del corpo, diritti degli animali / abolizionismo, cinesexuality [un termine che ha coniato per le persone che provano” un’attrazione intensa per il cinema “] ed etica”, possiamo affermare con sicurezza che MacCormack non dovrebbe essere considerato una fonte di saggezza e credibilità. 

Ciò non ha impedito al suo libro di raccogliere le lodi degli accademici di tutto il mondo.

“Questo libro è una deliziosa provocazione e un invito: immaginare un mondo senza umani e pensare a cosa possiamo fare per arrivarci”, recita una recensione di Christine Daigle, professore di filosofia e direttore del Posthumanism Research Institute presso la Brock University in Canada. 

“È un invito urgente all’azione. Una chiamata gioiosa, lucida, ferventemente intelligente ai lettori per sperare e lavorare per un futuro non per se stessi, ma per la prosperità di tutta la vita non umana. Impegnarsi in questo libro sarà un’esperienza trasformativa. Non si può vedere il mondo o se stessi allo stesso modo dopo averlo letto.” 

Questo è disgustoso, ma sicuramente non è sorprendente. Questa è l’ideologia alla radice della sinistra oggi. Il movimento pro-aborto, il movimento pro-LGBT, la spinta al controllo della popolazione, tutto questo. È un rifiuto dell’ordine creato da Dio e un abbraccio al male e alla morte. Questa è solo la cultura della morte senza maschera.  

Di Elizabeth Johnston, scrittrice ospite

Fonte: https://humansarefree.com/ 

®wld 

Tutto è accelerato in una spirale di morte verso il basso

“Guardati nello specchio. Quella persona che ti sta fissando è l’unica persona che ti salverà”

La brutale realtà che si trova appena avanti

Oggi ho ricevuto un’e-mail in cui il mittente continuava a parlare della presunta “morte” del vero Paul McCartney nel 1966, e della sua successiva sostituzione con un doppio, un gemello, uno stand, qualunque cosa. Molte persone parlano di queste vecchie notizie da anni. Non mi capita di conoscere la verità della questione, in un modo o nell’altro. Potrebbe essere vero Non lo so.

I giornali, i siti web di notizie tradizionali e quelli alternativi sono pieni di scontro sulle procedure di impeachment contro Donald Trump, la traiettoria del mercato azionario, le rivolte a Hong Kong e altro ancora.

Sempre più spesso mi lascia freddo, impassibile.

Ecco perché: tutto intorno a noi il pianeta sta rapidamente morendo. Presto, molto presto, tutte queste altre questioni saranno rese per lo più o interamente discutibili, perché la biosfera di cui fa parte l’umanità sarà in gran parte morta, e così anche la maggior parte dell’umanità.

The Mother Of All Human Die-Offs si trova di fronte, e non in un futuro lontano, no signore, no signora. Al ritmo con cui vanno le cose, abbiamo al massimo 25 anni, e molto probabilmente dieci o anche cinque o meno, prima che le cose diventino davvero molto cupe. In effetti, la carenza di colture inizierà a vendicarsi con il prossimo anno in molti paesi.

Il problema alla radice è che l’ecologia sta morendo. La biosfera sta fallendo molto velocemente.

Il sito di notizie russo, Sputnik, ha presentato oggi una storia sul rapido estinzione della popolazione di insetti del mondo.

‘Unnoticed Apocalypse’: gli insetti morenti mettono a rischio l’esistenza dell’umanità
https://sputniknews.com/science/201911131077298095-unnoticed-apocalypse-dying-insects-put-humankinds-existence-at-risk /

Secondo l’articolo metà della popolazione di insetti terrestri è morta dagli anni ’70, a causa della perdita di habitat e dell’uso di sostanze chimiche. Gesso tutto questo fino all’attività umana. Perché è importante? Solo perché la maggior parte dell’approvvigionamento alimentare umano dipende direttamente o indirettamente dall’impollinazione degli insetti. Man mano che gli insetti muoiono, api, vespe, farfalle, mosche, ecc., Anche gli umani. Nessun insetto = nessuna impollinazione di insetti nelle colture = nessuna coltura = nessun cibo = fame di massa = estinzione di massa di esseri umani.

Pensi che non possa succederti, perché vivi a Memphis o Little Rock o Boise o Indianapolis o Knoxville o Spokane o Fresno o Albany o Fort Worth o Reno? E hai un iPhone, Internet in fibra ottica ad alta velocità, un’auto, carte di credito, un conto in banca o tre, azioni e obbligazioni, una carriera, una casa?

A causa della Legge matematica degli esponenti, la fine del gioco, le fasi finali del collasso ecologico, andranno molto velocemente, vertiginosamente veloci, con risultati morbosamente cupi. Può sembrare implausibile che miliardi di persone possano morire in un breve periodo di tempo, ma possono, oh, possono. I biologi della popolazione hanno osservato ripetutamente il rapido declino e l’estinzione, o quasi l’estinzione delle specie. Sta succedendo ora agli insetti, in tutto il mondo!

E agli animali e alle piante.

L’umanità ha ucciso l’83% di tutti i mammiferi selvatici e la metà di tutte le piante: studio
https://www.globalcitizen.org/en/content/humans-destroyed-83-of-wildlife-report/

In Ecuador ho notato un drastico calo delle farfalle, nel solo decennio in cui ho vissuto qui. Vedo ancora alcune api, ma spesso sembrano incapaci di volare e strisciano semplicemente in cerchio per terra o sul marciapiede. Ho visto in prima persona la distruzione della foresta amazzonica – sta andando, andando, andando – essere abbattuta per nuove abitazioni, per terreni agricoli e pascoli, per i diritti di passaggio delle linee elettriche, per i campi di pozzi petroliferi e condutture, strade e autostrade, parcheggi, campi da gioco atletici, legname e molto altro. L’Ecuador non è certo l’eccezione, ma la regola. Questo sta accadendo alle foreste di tutto il mondo, comprese le grandi foreste tropicali come l’Amazzonia.

Nelle mie lunghe passeggiate sulla spiaggia sulla costa del Pacifico dell’Ecuador ho incontrato ripetutamente delfini morti e tartarughe marine giganti. Vengono catturati nelle reti dei pescatori artigianali e dei pescherecci da traino che solcano le acque costiere e affogano. Questo è abbastanza comune, in tutto il mondo. Esistono convenzioni e regolamenti internazionali in atto per proteggere la fauna marina come i delfini e le tartarughe marine, ma la realtà è che una popolazione globale di 7,5 miliardi di persone richiede infinite migliaia di tonnellate di tonno, gamberi, merluzzo bianco, eglefino, sardine, granchi, ecc. A causa delle miglia di reti emesse dalle flotte da pesca, vi è un massacro indiscriminato della vita marina, tra cui molte balene, delfini, tartarughe marine e innumerevoli milioni di pesci non commerciali che vengono sommariamente catturati nelle reti e uccisi. Questa è la realtà

Stiamo massacrando gli oceani. Stiamo annientando le grandi foreste. L’ho visto da solo, negli ultimi anni.

Gli insetti stanno morendo. I grandi mari e foreste vengono brutalmente uccisi. Le popolazioni animali della Terra – uccelli, anfibi, rettili, mammiferi – stanno morendo e vengono uccise.

Questi sono i fatti difficili e scomodi.

Gli anni ’50 sembrano essere stati il ​​punto di non ritorno approssimativo e negativo per l’ecologia della Terra. Da allora tutto è accelerato in una spirale di morte verso il basso: sempre più perdita di habitat naturale, sempre più uso di pesticidi ed erbicidi, sempre più caccia e pesca, sempre più urbanizzazione, sempre più contaminazione ambientale, sempre più grezza estrazione delle risorse – disboscamento, estrazione mineraria, trivellazioni petrolifere e di gas naturale, crescita sempre più rapida e massiccia della popolazione – ci piace mai lavorare * e come! Ci stiamo avvitando fino al limite dell’estinzione, mentre i nostri miliardi abbondanti invadono il pianeta.

Mettendo da parte la possibilità non banale di una guerra nucleare genocida, è del tutto possibile che la grande mole dell’umanità morirà in una serie di eventi di mortalità di massa direttamente correlati al precipitante declino della capacità di trasporto terrestre, ovvero, a causa di un eccessivo sfruttamento terminale dei sistemi naturali del pianeta, con conseguente estinzione o quasi estinzione dell’Homo sapiens sapiens a causa della mancanza di cibo.

Fame globale. Ora stiamo pattinando al limite.

Consiglio vivamente la piantagione di alberi e fiori selvatici e le attività di conservazione della fauna selvatica, per coloro che sono così inclini o che sono in grado di farlo.

Molti miliardi di alberi devono essere urgentemente piantati in questo momento, in tutto il mondo, e innumerevoli migliaia di tonnellate di semi di fiori selvatici devono essere trasmesse lungo autostrade, strade secondarie, file di recinti, lotti e campi liberi ovunque per fornire habitat e una fonte di cibo per insetti e uccelli. È necessario avviare con urgenza importanti progetti di bonifica ecologica di ogni genere a livello locale, regionale, nazionale e internazionale.

Se non riusciamo a farlo – e attualmente ** non riusciamo a farlo – allora la nostra oca viene cotta. È tutto finito. La fine non durerà molto più a lungo.

A proposito, è probabile che la soluzione non sia religiosa o politica. Con rare eccezioni, le principali figure politiche e religiose prestano scarsa attenzione all’imminente rovina dell’umanità e al continuo e rapido crollo della biosfera terrestre. Quando qualcuno ha sentito Donald Trump menzionare i problemi che ho sollevato qui? O Hillary Clinton, Vladimir Putin, Xi Jinping, Angela Merkel, Benjamin Netanyahu?

O i capitani dell’industria e della finanza come Elon Musk, Warren Buffett, Bill Gates, Sir Richard Branson, Mark Zuckerberg, ecc.? No, non menzionano questi problemi urgenti. Sono indaffarati a girare e spacciare, a guadagnare miliardi di dollari, a giocare a giochi politici, a impettirsi sul palcoscenico mondiale.

Guarda nello specchio. Quella persona che ti sta fissando è l’unica persona che ti salverà.

È tempo di crescere e mettere da parte giochi infantili di dipendenza da figure di potere, che sono, con rare eccezioni, traditori dell’umanità e della Terra.

Fonte: https://eventhorizonchronicle.blogspot.com/

®wld

 

L’influenza di ET sui governi del mondo

Una “mano invisibile” sta governando la terra ai fini dello spopolamento e della colonizzazione-Mike Adams-CSS
Pubblicato da Dave Hodges
Di recente ho condotto un’intervista molto interessante con Mike Adams. Mike ha una favolosa reputazione come ricercatore hardcore nei settori della salute, preparazione personale, politica e ora, la possibilità di influenza ET sugli eventi che si verificano sul nostro pianeta. Sì, è vero, Mike Adams si è avventurato sull’arto della vita extraterrestre e sulla sua possibile interazione con l’umanità, o almeno con i leader auto-nominati dell’umanità. E devo avvertire il pubblico che le notizie su questo argomento non sono buone notizie per gli attuali residenti di questo pianeta. Non c’è dubbio che quando Mike dice che il pianeta è terraformato, ha ragione e le prove sono irrefutabili. Ho scritto e trasmesso da solo lo stesso processo di terraformazione e l’ho paragonato al film del 1997, L’arrivo con Charlie Sheen.

Se questa storia di infiltrazioni aliene è accurata, è facile concludere che Google non sta servendo l’umanità, ma piuttosto, stanno servendo un’entità superiore e Mike ed io entrambi pensiamo che il transumanesimo abbia ispirato l’immortalità potrebbe essere il richiamo alla cooperazione di entità come Google e alcuni leader mondiali. Prima di giudicare, ti incoraggio ad ascoltare l’intervista.  

L’antefatto

Il pubblico può ricordare che mio padre, dopo aver lavorato all’installazione delle prime armi nucleari sulle navi della marina militare, è stato assegnato a lavorare con scienziati tedeschi catturati nel tentativo di decifrare il loro livello avanzato di fisica e tentare di applicare il teorico al praticabile. E quando nessuno degli sviluppi è mai apparso nella NASA, mio ​​padre ha correttamente concluso che esisteva un programma spaziale segreto, che ora sappiamo essere vero.

Mio padre ha chiesto agli scienziati tedeschi come hanno ricevuto un livello di fisica così dettagliato e avanzato e hanno detto che proveniva dagli alieni. Mio padre chiese loro se avessero mai incontrato degli alieni e loro dissero “no”, ma fu loro detto che lo avevano fatto i loro superiori. Mio padre ha respinto la risposta come una storia di copertina. Sono stato influenzato dalla sua mancanza di fiducia nell’influenza aliena nel 3° Reich. Tuttavia, eventi più recenti suggerirebbero diversamente e credo che mio padre avrebbe sviluppato un’opinione diversa se avesse saputo cosa ho imparato.

Ho intervistato il defunto Jim Marrs 17 volte prima della sua morte. Nella nostra ultima intervista, insieme, è partito dall’argomento in questione e ha affermato che “non si può capire il Nuovo Ordine Mondiale senza guardare alla domanda ET”. Sono rimasto scioccato perché tutte le nostre precedenti interviste riguardavano argomenti strettamente politici e l’esistenza e la composizione di società segrete. Ho parlato con Jim circa due mesi prima della sua morte prematura. Mi disse che stava scrivendo un libro sull’influenza di ET sui governi del mondo e che sarebbe arrivato al mio show al termine del libro. Non ho idea di quale sia attualmente lo stato del libro. La morte di Jim è stata una tale perdita per i media indipendenti.

Sono anche amico di Chris Kitze, ex proprietario di Before Its News. È uno dei principali attori del bitcoin e di altri strumenti finanziari. È anche molto ben informato sulla Cina e abbiamo fatto interviste sull’argomento. Ho avuto una “esperienza di Jim Marrs” con Chris. In una recente intervista, Chris ha affermato di credere che ci fossero circa 5.000 ET che influenzano gli eventi mondiali e i leader mondiali. Chris è una delle persone più logiche che io conosca ed è razionale e non dato ai voli di fantasia. Mi fido delle sue ricerche e rispetto le sue conoscenze e, quindi, sono stato ripreso dalla sua straordinaria rivelazione. Ma Chris e Mike non sono soli, ho avuto molti ufficiali dell’intelligence, come l’ex agente della NSA Vance Davis , dimmi la stessa cosa e fino ad ora, ho lasciato che mi rimbalzasse addosso, ma non posso più la montagna sempre crescente di prove.

Ora, se queste entità sono angeli caduti, alieni di un altro pianeta, viaggiatori nel tempo o esseri extra-dimensionali è un altro argomento di discussione, ma chiaramente qualcosa sta succedendo e penso che Mike Adams faccia un eccellente caso circostanziale, supportato da interessanti collaborazioni dati, è difficile non concludere che esiste una decisa influenza ET su questo pianeta.

L’agenda

Negli ultimi vent’anni ho notato un’agenda globalista decisamente antiumana. Ogni stile di vita che promuove la crescita della popolazione zero o negativa è promosso come desiderabile. Mentre la normale riproduzione sessuale maschio-femmina è fortemente scoraggiata al punto da uccidere i bambini mentre nascono.

Sappiamo anche che questo culto globalista della devianza dello stile di vita coincide con l’agenda globalista, per la quale ci sono molte citazioni, che la popolazione della terra deve essere ridotta del 90%.

La seguente intervista con Mike Adams riprende a questo punto. Potenzialmente, questa potrebbe essere l’intervista più importante mai condotta sul CSS. Dimenticando di essere stato coinvolto nell’intervista, ho ascoltato l’intervista non appena l’ho pubblicata e sono rimasto affascinato da ciò che Mike aveva da dire. Anche se non sei convinto dell’esistenza di ET, il materiale in questione è abbastanza convincente al punto in cui credo che questo sarà il prossimo grande obiettivo di giornalisti veramente indipendenti.

Mike Adams parteciperà e presenterà alla conferenza GENSIX a settembre di quest’anno. La conferenza si esaurirà e suggerisco di assicurarsi il tuo posto e la prenotazione a Branson, MO, mentre c’è ancora la possibilità di farlo.

La seguente intervista con Mike Adams è offerta al pubblico per la revisione critica. Se questa intervista solleva delle domande per te, ti preghiamo di fare progetti per partecipare alla conferenza di Branson, così come sono, e prevedo che avremo molte risposte a queste domande.

Intervista a Mike Adams ET con Dave Hodges

____________________________

Citazioni errate nell’interpretazione

 

“Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo” – Attribuito erroneamente, abusato e oscenamente sottovalutato

Caitlin Johnstone, Ospite
Waking Times

(La frase virgolettata nel testo sopra – e nel mio Logo ndr) Indica una citazione di Mahatma Gandhi.

Le probabilità sono che la prima cosa che salta nella tua mente è il famoso, “Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo.” È una buona citazione. È abbastanza conciso da adattarsi a un adesivo per paraurti, e risuona profondamente con qualcosa dentro di noi che ci dice che indica qualcosa di vero e prezioso.

Ma, come in molte altre citazioni di sticker paraurti che vediamo fluttuare oggi, queste parole non sono mai state pronunciate dalla persona a cui sono state attribuite. Ciò che Gandhi in realtà ha detto è stato questo:

“Se potessimo cambiare noi stessi, cambierebbero anche le tendenze nel mondo. Quando un uomo cambia la propria natura, cambia anche l’atteggiamento del mondo nei suoi confronti”.

Oof. Questo è un po’ più conflittuale rispetto alla versione divulgata, non è vero? Cambia la mia natura? Pensavo che stessimo parlando di qualcosa di leggero e facile, come non indossare pellicce o comprare chicchi di caffè del commercio equo e solidale.

Ecco come “essere il cambiamento che desideri vedere nel mondo” tende a essere interpretato oggi. È una frase che è così rigurgitata nella nostra società che ora è cliché e quasi priva di significato, qualcosa che si vede su portachiavi economici al centro commerciale e scruta senza leggerla veramente, ma immagina di capire perché l’hai visto tante volte in passato. Se premuto per davvero pensarci, la maggior parte delle persone dirà che significa qualcosa come fare i cambiamenti nel mondo che vuoi vedere. Se non ti piace l’agricoltura industriale, diventa un vegano. Se non ti piace la povertà, fai volontariato in una mensa per i poveri.

Ma non è quello che dice la citazione. Non è niente di simile a quello originale di Gandhi. Non è nemmeno quello che dice la versione adesiva del paraurti.

Anche se guardi la versione divulgata della citazione, guardala davvero con occhi nuovi che non l’hanno vista rigiocamente rigurgitata dai liberali aziendali e intonacata sui prodotti K-Mart, ti viene in mente lo stesso messaggio dell’originale. Non dice “Fai il cambiamento che desideri vedere nel mondo”. Non dice “Attiva il cambiamento che desideri vedere nel mondo”. Dice “Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo. “Non si riferisce a un semplice cambiamento nel comportamento o nello stile di vita, sta dicendo cambiare chi sei come persona. Sta dicendo cambiare la tua stessa natura per cambiare il mondo.

Questa è notte-e-giorno diversa dall’interpretazione convenzionale. L’interpretazione convenzionale della citazione esiste come una plateale vana che le persone prendono in giro gli hippy e i New Age per l’uso eccessivo. Una comprensione profonda e viscerale di quella stessa frase, tuttavia, trasmette più saggezza di tutti i testi religiosi del mondo messi insieme. È una chiamata a una trasformazione più reale del parto. Più esistenzialmente conflittuale di una diagnosi terminale del cancro.

La prima sfida della citazione è di farti riflettere seriamente su quali cambiamenti di fatto vuoi vedere nel mondo. La maggior parte delle persone non arriva mai così lontano. Pochi hanno davvero pensato a quale tipo di mondo vorrebbero vedere in un modo positivo che immagina realmente come sarebbe il mondo. La maggior parte delle persone pensa solo in termini di piccole battaglie partigiane che stanno vedendo attualmente: sanità universale, politiche di immigrazione, controllo delle armi, politiche di austerità, aborto, problemi LGBTQ, brutalità della polizia, ecc. Poche persone arrivano fino a sedersi e a contemplare profondamente una visione positiva per il tipo di mondo che vorrebbero aiutare a creare.

Quando faccio un inventario dei cambiamenti che desidero vedere nel mondo, so che voglio vedere le persone che scelgono costantemente la salute rispetto all’illusione della sicurezza.

Voglio che facciano scelte con il più alto interesse di tutti gli interessati rispetto al proprio interesse personale, anche se queste scelte li fanno sentire esposti o vulnerabili perché sembrano andare contro le loro finanze o il pensiero di gruppo tribale, o sono al di fuori della loro zona di comfort.

Voglio che le persone siano collaborative piuttosto competitive.

Voglio che le persone inizino a fidarsi del fatto che i passaggi appariranno di fronte a loro mentre forgiamo un percorso su una nuova rotta sconosciuta piuttosto che ritirarsi sulle autostrade ben battute perché sono familiari anche se sappiamo già che guidano nel modo sbagliato.

Voglio vedere la gente rinunciare al proprio tribalismo e abbracciare il proprio umanesimo.

Voglio vedere le persone che si amano abbastanza profondamente da amare gli altri in modo significativo e con occhi chiari.

Voglio che le persone si elevino al di sopra delle narrative in competizione e facciano le loro distinzioni in base alle azioni e alla realtà piuttosto che alle storie dei manipolatori o delle loro stesse manipolazioni interne.

Voglio che le persone abbiano la saggezza di riconoscere dove hanno potere e privilegio e usarle coraggiosamente, e dove sono impotenti, così possono costringere coloro che sono al potere a cambiare immediatamente la nostra traiettoria suicida.

Voglio che la gente dica la verità, anche se all’inizio è solo per se stessi.

Voglio che le persone scelgano la vita sulla morte, ogni volta, senza esitazione, e voglio che cerchino sempre le loro soluzioni nella vita e nella guarigione e nell’armonia e rifiutino le soluzioni offerte dalla morte, dalla distruzione, dalla manipolazione, dal sabotaggio e dal caos.

Questi sono solo i miei desideri personali per il mondo. Dopo averli scoperti, la prossima sfida posta da “Sii il cambiamento che desideri vedere nel mondo” è molto più seria e, se intrapresa, rimarrà davanti e al centro della tua attenzione per il resto della tua vita.

Osservando i cambiamenti che desidero vedere nel mondo, cerco di essere qualcuno che sceglie costantemente di premere il pulsante “salute” anche se mi spaventa, o altri, o entrambi.

Cerco di essere qualcuno che sceglie sempre il massimo interesse piuttosto che manipolarlo leggermente, così ne ricavo un po’ di più o sembro un po’ più cool.

Cerco di dire la verità anche quando la mia tribù mi sta urlando per stare zitta, ma cerco di avere la saggezza per farlo solo quando giova a tutti e non solo per cercare il dramma o l’attenzione.

Cerco di trascinarmi attraverso la vita usando la mia bussola interiore perché so per certo che i miei vecchi sentieri non hanno mai portato a nulla di buono.

Cerco di non manipolare gli altri, e cerco di non manipolarmi per fingere a me stesso che non sto manipolando gli altri.

Cerco di amare le parti di me che vedo negli altri, specialmente quelle parti che mi fanno rabbrividire, ma anche io cerco di amarmi abbastanza da allontanarmi da qualcuno i cui schemi mi fanno male.

Cerco di fare distinzioni in base a ciò che vedo fare alle persone piuttosto che a ciò che sento sentirmi dire, e cerco di integrare i miei pensieri e le mie azioni il più possibile.

Cerco di usare il mio potere e il mio privilegio per il più alto interesse di tutti, ma mi rifiuto di assumermi la responsabilità per cose al di fuori del mio controllo, e mi impegno a mantenere quelli che hanno quel potere da rendere conto.

Cerco sempre di dire la verità, anche se è solo per me stesso a volte perché in quel caso non ho abbastanza potere e privilegio per parlarne senza essere punito ingiustamente. Ma se è nel più alto interesse prendere punizioni ingiuste, allora lo scelgo.

Scelgo la vita, ogni volta, senza esitazione, e voglio guarire qualsiasi blocco in me o fuori di me che sia resistente a trasformare ogni atomo del mio essere verso la vita e la guarigione.

Certo che mi manca molto, ma spero di continuare a notare quando fallisco e correggo il corso ogni volta che è necessario, perché ottenere questo diritto è molto più importante per me che sentirmi giusto. Voglio questo più di quanto voglio la storia di aver già questo. Voglio cambiare il mondo più di quanto voglio la storia di cambiare il mondo.

Fondamentalmente, voglio questo più di quanto io voglia “me”, più di quanto voglio la personalità che io considero come “me”. Intere parti della mia identità sono dovute morire per trasformarsi in qualcosa di più sano e più agile, e ci saranno molte altre parti di me che devono morire in futuro, e ne sono felice. Lo accolgo con un profondo respiro di trepidazione perché non è facile, e nel momento prima di lasciarmi andare mi sembra di morire davvero, ma so che deve succedere, e più lo faccio, più positivamente mi rinforzo per ottenere come la mia riluttanza viene annullata con curiosità su ciò che si manifesterà nello spazio che ho creato. E so che in ogni caso è meglio dell’alternativa, che è una morte lenta e reale attraverso la stagnazione.

Oltre l’adesivo del paraurti, sono abbastanza sicuro che Mahatma abbia avuto qualcosa di davvero enorme. Sono abbastanza sicuro che questo è il modo in cui lo aggiustiamo. Ricorda quell’altra castagna trita, La preghiera della serenità. “Dio, concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso, e la saggezza di conoscere la differenza”, un altro detto che ha eroso nella superficialità ma contiene una profonda saggezza se la prendi come la tua chiamata. Se tutti noi abbiamo preso individualmente la responsabilità sincera per l’unica cosa che possiamo realmente cambiare – noi stessi – allora gli effetti a catena non sono quantificabili.

E, inevitabilmente, cambiamo il mondo.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

 

®wld