Archivi tag: terrorismo

Il male Trionfa

   

L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che gli uomini buoni non facciano nulla  (Edmund Burke)

di Alan Adaschik

Nel giugno del 1991, David Rockefeller, fondatore della Commissione Trilaterale, in un discorso a quell’organizzazione disse:

“Siamo grati al Washington Post, al New York Times, al Time Magazine e ad altre grandi pubblicazioni, i cui registi hanno partecipato alle nostre riunioni e hanno rispettato la loro promessa di discrezione per quasi quarant’anni.Sarebbe stato impossibile per noi sviluppare il nostro piano per il mondo se fossimo stati soggetti alle luci intense della pubblicità durante quegli anni.Ma il mondo è ora molto più sofisticato e pronto a marciare verso un governo mondiale.La sovranità sovranazionale di un’élite intellettuale e dei banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati”.

Questa citazione è sbalorditiva …

Rockefeller e i suoi compari , si sono presi la responsabilità di creare un governo mondiale popolato da banchieri non eletti, e questo governo governerà le nazioni del mondo, compresi gli Stati Uniti.

Il problema con questo è duplice.

  • Nessuno in una di quelle riunioni era autorizzato a rappresentare gli Stati Uniti in tale impresa
  • David Rockefeller non aveva certo l’autorità di subordinare le nostre leggi a quelle di un governo mondiale

Pertanto, David Rockefeller stava agendo in contrasto con le leggi di questa nazione e alle spalle di oltre 300 milioni di americani.

Per quanto assurdo sia, ciò che è ancora più assurdo sono i magnati dei media degli Stati Uniti, che hanno assistito a questa parodia, in violazione dei valori di base della loro professione, non sono riusciti a denunciare queste azioni al popolo americano.

È chiaro che David Rockefeller crede che lui e i suoi compari siano qualificati per essere dittatori del mondo. Apparentemente, il signor Rockefeller ha dimenticato che, negli ultimi 100 anni, i banchieri centrali sono stati in prima linea negli eventi mondiali.

L’esame di ciò che è accaduto a causa delle loro decisioni, rivela che il loro governo è stato una tragedia in corso per l’umanità e hanno portato miseria e morte a milioni e milioni di persone.

Per esempio:   

°   Nel 1913, il governo degli Stati Uniti fu rovesciato in concomitanza con l’approvazione del Federal Reserve Act.

Ciò ha messo una cabala di banchieri internazionali a capo del nostro sistema monetario, e questo li ha posizionati per frodare il popolo americano con trilioni di dollari di denaro non acquisito.

Per facilitare questo crimine, i banchieri hanno imposto un’imposta sul reddito al popolo americano, o hanno pensato di averlo fatto. Ma questa imposta sul reddito non è mai stata adeguatamente ratificata dagli Stati ed è stata giudicata incostituzionale dalla nostra Corte Suprema.

Tuttavia, nonostante ciò, i banchieri hanno comunque implementato l’imposta sul reddito.

°   Nel 1917, gli Stati Uniti entrarono nella prima guerra mondiale, perché i banchieri centrali avevano stretto un accordo con l’Inghilterra, per cui avrebbero portato gli Stati Uniti in guerra dalla parte dell’Inghilterra, se gli inglesi avessero aiutato i sionisti a creare una patria per gli ebrei in Palestina dopo la guerra.

Avendo avuto modo di vincere la prima guerra mondiale, l’Inghilterra accettò la proposta sionista, invece di accettare la proposta di pace della Germania del 1916.

Il risultato finale di questo accordo fu che l’America entrò nella prima guerra mondiale e combatté dalla parte sbagliata del conflitto.

Per questo motivo, la guerra continuò per altri due anni, costando la vita a 5,5 milioni di persone in più e sprecando altri 100 miliardi di dollari.

Se l’America non fosse entrata in guerra o fosse entrata in guerra dalla parte della Germania, l’Inghilterra sarebbe stata costretta ad accettare la proposta di pace tedesca, ponendo fine alla guerra senza la perdita di una sola vita americana e portando la pace con onore a tutti gli interessati.

°   Nel 1929, una Grande Depressione attanagliò il mondo.

Quando la Federal Reserve Act è stata approvata 16 anni prima, la ragione principale per l’approvazione di questa legislazione incostituzionale era che la FED aveva promesso che avrebbe smorzato i cicli economici ed eliminato le depressioni.

Secondo Ben Bernanke, ex presidente della FED, la FED ha causato deliberatamente la Grande Depressione, e lo hanno fatto in modo da poter acquistare banche fallite per pochi centesimi sul dollaro.

A seguito della Grande Depressione, le fortune andarono perdute, le vite rovinate e ne seguirono i suicidi, tutto in modo che la FED potesse trarre profitto dalla miseria che avevano deliberatamente causato.  

°   La seconda guerra mondiale iniziò nel 1939.

I semi di questo conflitto furono piantati dalla prima guerra mondiale. Alla fine della prima guerra mondiale, attraverso il rilascio della dichiarazione Balfour, il popolo tedesco venne a conoscenza dell’accordo concluso tra l’Inghilterra e i sionisti, per portare l’America in guerra dalla parte dell’Inghilterra.

Prima della guerra, gli ebrei furono accettati e integrati nella società tedesca, ma la Dichiarazione Balfour cambiò questo, e così fecero i termini umilianti del Trattato di Versailles, che puniva severamente la Germania nonostante il fatto che i tedeschi offrissero le fazioni in guerra, la pace con onore tre anni prima.

Aggiungendo carburante ai fuochi dell’antisemitismo tedesco, in una conferenza mondiale di ebrei tenuta ad Amsterdam nel 1933, gli ebrei del mondo dichiararono guerra alla Germania.

Infine, al fine di creare un ambiente ostile per gli ebrei in Europa, in modo che emigrassero in Israele, i sionisti aiutarono e contribuirono a finanziare l’ascesa al potere di Adolph Hitler.
°   Nel 1948, con l’aiuto dell’Inghilterra, la Nazione di Israele fu fondata in Palestina.

Affinché ciò accadesse, molti palestinesi dovevano essere costretti a trasferirsi dalle terre in cui vivevano i loro antenati per generazioni.

Gli ebrei e i palestinesi hanno vissuto fianco a fianco per secoli prima che fosse istituito lo stato di Israele. Tuttavia, lo stato ebraico significava cittadinanza di seconda classe per i cittadini arabi in Israele.

Questi sviluppi hanno instillato odio per gli ebrei all’interno del popolo arabo e questa animosità ha dato origine ai conflitti arabo-israeliani e alla nostra attuale guerra al terrorismo.

Poiché gli Stati Uniti sono diventati alleati di Israele, il popolo arabo ora ci odia tanto quanto odiano Israele. La storia si è ripetuta.

Per la seconda volta stiamo combattendo dalla parte sbagliata di un conflitto e invece di vincere la pace, abbiamo assicurato che la guerra sarà lo status quo.

Per quanto negativo sia quanto sopra, organizzare questi eventi non è la cosa peggiore che i banchieri centrali abbiano fatto.

La popolazione mondiale ammonta attualmente a 7,6 miliardi di persone.Gli scienziati hanno calcolato che la popolazione sostenibile per un pianeta delle nostre dimensioni è di circa 3 miliardi di persone.Pertanto, il mondo ha 4,6 miliardi di persone in più di quanto sia considerato sicuro dagli scienziati.

Questo stato di cose è allarmante perché la situazione è tale che potrebbe non essere più possibile per l’umanità alterare il destino che la nostra grandezza ci porterà.

100 anni fa, avevamo abbastanza tempo per salvare il nostro pianeta, ma questo non è mai successo.

Non è mai successo perché la leadership necessaria per affrontare questo problema non c’era. I banchieri centrali erano incaricati e la loro unica preoccupazione era fare tutto il possibile per guadagnare di più. A loro importava meno di fare ciò che era necessario per salvare l’umanità. Il loro credo era di più era meglio! Più persone, più consumi, più edifici, più produzione, più calcestruzzo, più sfruttamento delle risorse e più denaro per loro. Oggi, molte persone pensano ancora che le cose appena elencate siano desiderabili.

Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità…

I segni del collasso ambientale ci circondano e più di ogni altra cosa accelera questa tragedia a un ritmo sempre crescente.

Il nostro stile di vita è in grave pericolo. Eppure i politici e una manciata di scienziati compromessi stanno ancora ingannando la gente pensando che non ci sia pericolo e che ci sia rimasto molto tempo.

Il presidente Donald Trump è il miglior esempio che abbiamo di questo.

I banchieri centrali, più di qualsiasi altro gruppo di persone sono posizionati dove possono fare la differenza, ma i loro cervelli guidati dall’avidità non sono in grado di cambiare, quindi continuano a guidarci nella direzione sbagliata.

Premi avanti a tutta velocità con crescita e sviluppo!

Sfortunatamente, la scritta è sul muro. Se non inizieremo presto a fare sacrifici, sarà troppo tardi. Il punto di svolta arriverà, se non lo ha già fatto, e il futuro che abbiamo lasciato in eredità ai nostri figli sarà quello del desiderio, della sofferenza e della miseria.

I banchieri centrali sono le uniche persone che dispongono delle risorse e dei mezzi per affrontare questi problemi.

Ci hanno deluso, e ora che siamo nelle ultime ore del tempo “buono e abbondante” sulla terra, sono le persone peggiori da avere mentre affrontiamo un futuro in cui non ci sarà abbastanza per andare in giro.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Articolo 11 della costituzione italiana

 

FARE DEL 2019 UN ANNO MIGLIORE – COME?

Primo: conoscere e verificare. Secondo: allargare la consapevolezza. Terzo: attivarsi e costruire una strategia. Quarto: condividere il proprio piano con un gruppo di persone fidate. Quinto: generare empowerment e non collaborare con il potere quando mette in atto azioni ingiuste. 

Le linee guida sono chiare: nel 2019 non delegare, agisci in prima persona. Esercita la cittadinanza attiva dal basso.

Promuovere: 

conoscenza 

consapevolezza 

partecipazione 

cittadinanza attiva 

empowerment

azioni di cambiamento, anche attraverso il consumo critico

Ispirato da https://www.peacelink.it/editoriale/a/46005.html

COMUNICAZIONE DEL COORDINATORE DEL GRUPPO NO NATO

Cari tutti,

non so esprimere sinceramente lo stato d’animo con cui mi appresto a formulare a tutti voi i soliti auguri di buon anno nuovo; una cosa è certa: le cose non sono migliorate nel corrente anno; molti fatti si sono succeduti ma quello che per noi è il pericolo centrale, prioritario rispetto a tutti gli altri in quanto portatore di distruzioni inimmaginabili, è il rischio, sempre più prossimo e sempre più tenacemente da qualcuno volutamente ricercato, di un conflitto nucleare.

Nonostante la storica risoluzione dell’Onu del luglio 2018 la Nato ha continuato a rafforzare la sua presenza ostile e aggressiva e nucleare in territorio europeo in funzione dichiarata antirussa, che combinata con le sanzioni economiche imposte illegittimamente ed illegalmente dagli Stati Uniti tramite la stessa Nato appaiono anche al più sprovveduto degli esseri come una evidente dichiarazione di guerra.

Per una questione di controllo mondiale che gli Stati Uniti si sono arrogati all’indomani della fine della seconda guerra mondiale, forti del possesso e della dimostrata capacità di utilizzo delle armi atomiche (esclusivamente contro civili inermi), il mondo intero rischia l’olocausto e l’Europa è  nuovamente al centro, anzi è divenuta la prima linea di difesa degli interessi americani. Come voi sapete questo costa al mondo migliaia di € l’anno in armamenti, esercitazioni e veri e propri conflitti locali con decine di milioni di sfollati. Tutto ciò non garantisce in alcun modo la sicurezza individuale e collettiva (il terrorismo non lo si combatte con le armi nucleari) mentre prepara sistematicamente bilanci di genocidio di popoli interi. E’ recente la informazione per cui in una esercitazione in previsione di un attacco nemico (leggi russo) si poteva prevedere come misura di contenimento il bombardamento nucleare di UDINE!!

Il tutto sarebbe scaturito dall’evidente aggressività russa che ha inglobato manu militari la Crimea. Voi sapete meglio di me la verità storica (Crimea russa da sempre e ceduta dall’URSS alla Ucraina, uno  degli stati componenti, allora, della stessa URSS) conoscete gli avvenimenti: il referendum organizzato e realizzato per far esprimere i diretti interessati (molto diversamente la democraticissima europa ha rispettato un analogo legittimissimo referendum fatto in Grecia, o in Italia si sono rispettati referendum popolari sulla Costituzione e sulla difesa della gestione pubblica dell’acqua). La Russia, la cui legittimità democratica non è nostro compito giudicare, spende in armamenti un decimo degli Stati Uniti, anche perché non se lo può permettere e perché ha portato avanti sempre una politica difensiva e non aggressiva. Credo basti ricordare cosa abbiamo rischiato nel mondo per il tentativo di installare a Cuba dei missili sovietici paragonabili a quelli americani presenti in Turchia e neppure lontanamente paragonabili a ciò che sta facendo la Nato in Europa ai confini diretti della Russia, non in una piccolissima isola, ma in tutti gli stati confinanti . Questo in disprezzo dell’accordo che era stato sottoscritto tra Reagan e Gorbaciov per cui si chiudeva il Patto di Varsavia e si lasciavano uscire dall’Urss gli stati che lo avessero deciso (Ucraina, Baltici, Moldavia, Georgia, Armenia etc) purché la  Nato rinunciasse ad estendere la sua attività. Dichiarazioni riportate da esponenti di primo piano delle amministrazioni USA come Johnstone e Craig Roberts.

La nostra azione è quasi insignificante rispetto alla potenza di fuoco militare ed economica messe in campo dalla Nato, ma è l’unica possibilità di salvezza, non di giustizia, di uguaglianza e fraternità tra i popoli ma di semplice, concreta e feroce sopravvivenza:

FUORI L’ITALIA DALLA NATO!

FUORI LA NATO DALL’EUROPA!

OGGI INTANTO SIAMO DIVENTATI 35.000!

Per il 2019 ci accontenteremmo 1) di restituire agli Stati Uniti gli ordigni nucleari presenti attualmente e progettati per il futuro nel nostro paese (ci muoviamo perché ciò accada in tutta Europa) 2) di portare l’Italia fuori da ogni alleanza militare, di ritirare tutti i contingenti operanti all’estero in qualsiasi veste presentati 3) di convertire parte significativa delle crescenti spese militari in investimenti sociali (Sanità, pensioni, lavoro ) 4) di fare del nostro paese un protagonista mondiale di cooperazione tra i popoli non tra le multinazionali.

E’ QUESTO L’AUGURIO CHE VOGLIO FARVI COME ATTUALE RAPPRESENTANTE DEL COMITATO NO GUERRA NO NATO.

E’ QUESTO L’IMPEGNO CUI SIAMO CHIAMATI …

Portare l’Italia fuori dal sistema di guerra

Attuare l’articolo 11 della Costituzione

Giuseppe Padovani

Fonte: http://www.nogeoingegneria.com/

Articolo 11 della costituzione italiana:

“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.”

®wld

McCain: uccidere i nostri nemici il più velocemente possibile

 

 

10 paesi che McCain voleva distruggere 

 

Gordon Duff: “Il Vietnam era una guerra inutile, ho prestato servizio in Vietnam come soldato di fanteria marinara e conosco bene la guerra”.  

 

… di Jonas E. Alexis  

 

Ogni volta che gli sbocchi sionisti iniziano a lodarti e a darti tutti i tipi di riconoscimenti, allora puoi essere certo che stai perpetuando la loro ideologia in un modo o nell’altro. È come se Voltaire ricevesse premi dalla Loggia massonica. In effetti, è storicamente sicuro affermare che scrittori ed enciclopedisti dell’Illuminismo come Voltaire, Montesquieu, Horace Walpole, D’alembert e Diderot avevano un programma chiaro e seguivano una Weltanschauung rivoluzionaria che aveva la sua radice nella Massoneria, 

 

Will Durant scrive che i “profughi giacobiti dall’Inghilterra fondarono a Parigi la prima loggia francese della Massoneria. Montesquieu si unì a lui, e diversi membri dell’alta nobiltà. Serviva come rifugio per deisti e come centro di intrighi politici; divenne un canale di influenza inglese e preparò la via per i filosofi.” [2] 

 

In ogni caso, il New York Times e il Washington Post, gli stessi organi di informazione che hanno perpetuato la guerra in Iraq, stanno ora lodando il compianto John McCain per il suo grande lavoro. [3] Il Washington Post arriva a dire che McCain è “l’insostituibile americano”. [4] Certo, McCain ha combattuto in Vietnam. Ma è una carta bianca per far avanzare le guerre perpetue in tutto il mondo?

 

Qui ci sono 11 paesi che McCain voleva distruggere per i suoi capi. Come abbiamo sottolineato nel precedente articolo, sappiamo tutti chi sono i suoi capi ormai.  

 

Iraq 

 

McCain voleva distruggere l’Iraq. In realtà, ha esultato per la debacle in Iraq. Come ci ha detto la Repubblica dell’Arizona nel 2007, 

 

“Mentre l’amministrazione Bush faceva il suo caso per la guerra preventiva contro l’Iraq, che era quindi sospettata di accumulare armi chimiche e biologiche di distruzione di massa, McCain divenne un importante portavoce nazionale per il” cambio di regime”. 

 

“Parlando il 10 ottobre 2002, al piano del Senato, McCain ha definito il leader iracheno Saddam Hussein” un tiranno megalomane la cui crudeltà e offesa alle norme della civiltà sono infami “. Il governo di Saddam, ha avvertito McCain, “è un chiaro e attuale pericolo per gli Stati Uniti d’America”. [5] 

 

McCain stava per iniziare. Ha proseguito dicendo:

 

“Ha sviluppato scorte di germi e tossine in quantità sufficienti per uccidere l’intera popolazione della terra più volte. Ha messo le armi cariche di questi veleni in allerta per sparare ai suoi vicini in pochi minuti, non ore, e ha delegato l’autorità per licenziarli ai subordinati. Sviluppa armi nucleari con le quali terrà in ostaggio i suoi vicini e noi.

 

“No, questo non è solo un altro potentato egoista e ricco di petrolio. È il peggior tipo di tiranno dei tempi moderni – un assassino senza coscienza che aspira all’onnipotenza che ha ripetutamente commesso atti irrazionali da quando ha preso il potere. Data questa realtà, il contenimento e la deterrenza e le ispezioni internazionali non funzioneranno meglio di quanto la linea Maginot abbia fatto 62 anni fa”. [6]  

 

Afghanistan 

 

 

 

McCain di nuovo sostenuto l’invasione americana dell’Afghanistan. Durante l’invasione, scrisse nel Wall Street Journal: “Nessun surrogato della vittoria: la guerra è un inferno. Andiamo avanti.” [7] Questo era il compianto John McCain al suo meglio: 

 

“La guerra è un affare miserabile. Le vite dei migliori patrioti di una nazione vengono sacrificate. Le persone innocenti soffrono e muoiono. Il commercio è interrotto, le economie sono danneggiate. Gli interessi strategici protetti da anni di statica paziente sono in pericolo come le esigenze di conflitto bellico e diplomatico. 

 

“Per quanto sia inefficace l’appello di una chiamata alle armi, ma solo la causa, dovremmo ancora versare una lacrima per tutto ciò che andrà perduto quando la guerra rivendicherà il suo salario da noi. Buttare una lacrima, e poi continuare con il business di uccidere i nostri nemici il più velocemente possibile, e spietatamente come dobbiamo. Completa distruzione. Non si può evitare la guerra in cui siamo oggi, non più di quanto avremmo potuto evitare la guerra mondiale dopo che la nostra flotta fu bombardata a Pearl Harbor.” [8] 

 

McCain non poteva dire ai suoi lettori che la macchina da guerra e i pulitori etnici come lui hanno sempre cercato di trovare una stupida scusa per andare in guerra. Pearl Harbor, come il mio caro amico Mark Dankof e io abbiamo discusso in passato, è stata una deliberata operazione di falsa bandiera.  

 

Siria

 

 

 

John McCain era un forte sostenitore dei ribelli / terroristi siriani in Siria. Come il Guardian stesso ha dichiarato nel 2015: 

 

“Una delegazione di senatori guidata da John McCain si è incontrata separatamente con il principe ereditario dell’Arabia Saudita Salman e l’emiro del Qatar, come parte di un tour regionale incentrato sull’addestramento dei ribelli siriani.” [9]

McCain stesso ha incontrato quei terroristi. [10]  

 

Libia  

 

McCain, ci viene detto, “è stato un sostenitore particolarmente convinto dell’intervento militare del 2011 in Libia. Nell’aprile di quell’anno visitò le forze anti-Gheddafi e il Consiglio nazionale di transizione a Bengasi, l’americano più alto in grado di farlo, e disse che le forze ribelli erano “i miei eroi”. In sostanza chiamava i terroristi i suoi eroi.  

 

Iran

 

McCain, come il suo amico John Bolton, è noto per aver cantato la canzone “bomb Iran”. McCain ha dichiarato nel 2015:

“Gli israeliani dovranno tracciare il proprio percorso di resistenza. Sull’accordo nucleare iraniano, potrebbero essere costretti a fare il ladro. Speriamo che i loro avvertimenti non siano stati semplici bluff. Israele è sopravvissuto ai suoi primi 19 anni senza un significativo sostegno americano.” [11]

 

McCain voleva anche che gli Stati Uniti supportassero operazioni di copertura in Bosnia, Ucraina, Russia, Corea del Nord e persino in Cina. Ora puoi capire perché quest’uomo stava ricevendo tutti i tipi di riconoscimento dalla macchina da guerra. Il compianto Michael Collins Piper ha scoperto il pregiudizio mediatico su John McCain nel 2008, quando ha scritto il suo articolo, “Now It’s The Post Covering su Mob Connections di John McCain.” [12] Nel 2015, Gordon Duff ha scritto nuovamente:  

 

Ecco i fatti così come li conosciamo:

 

Secondo il colonnello Ted Guy, comandante di John McCain come prigioniero di guerra, McCain collaborò con il nemico. 

 

McCain è accusato di fornire informazioni che hanno portato al crollo di 60 aerei statunitensi 

 

McCain è accusato di addestrare personale di difesa aerea nord vietnamita 

 

McCain è accusato di fare oltre 30 trasmissioni di propaganda contro gli Stati Uniti, trasmissioni che ha trasferito per essere classificato quando è stato eletto al senato. 

 

Il Vietnam era una guerra inutile. Ho servito in Vietnam come soldato di fanteria marinara e conosco bene la guerra da vicino. 

 

Nick Turse, autore di Kill Anything That Moves: La vera guerra americana in Vietnam , sarebbe assolutamente d’accordo con Duff qui. 

 

Quindi dovremmo simpatizzare per un essere umano che ha perso la vita? Dovremmo mandare le nostre condoglianze alla famiglia? La risposta è si. Ma dovremmo mettere un timbro di approvazione su ciò che McCain ha fatto al Medio Oriente e all’America?

Diamine no.

  • [1] Steven C. Bullock, “Iniziare l’illuminazione? Recente borsa di studio sulla massoneria europea, “Vita del XVIII secolo, Volume 20, Numero 1, febbraio 1998: 81; Geoffrey W. Dennis, Enciclopedia del mito ebraico, della magia e del misticismo (Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 2007). 
  • [2] Vedi Will Durant, The Age of Voltaire (New York: Simon & Schuster, 1965). 
  • [3] Robert D. McFadden, “John McCain, Eroe di guerra, Senatore, Contendente presidenziale, muore a 81 anni,” NY Times , 25 agosto 2018; Jeff Flake, “Sono grato a John McCain”, Washington Post , 25 agosto 2018. 
  • [4] “John McCain, l’insostituibile americano”, Washington Post , 25 agosto 2015. 
  • [5] Dan Nowicki e Bill Muller, “Profilo di McCain: The” maverick “e President Bush,” Arizona Republic , 1 marzo 2007. 
  • [6] Ibid. 
  • [7] John McCain, “Non c’è sostituto per la vittoria”, Wall Street Journal , 26 ottobre 2001. 
  • [8] Ibid. 
  • [9] “John McCain guida la delegazione americana di senatori in tour per addestrare i ribelli siriani,” Guardian , 18 gennaio 2015. 
  • [10] Suzanne Gamboa, “Sen. McCain scivola in Siria, incontra i ribelli, ” USA Today , 1 giugno 2013; Mollie Reilly, “John McCain visita la Siria per incontrare la leadership ribelle”, Huffington Post , 28 maggio 2013. 
  • [11] Jon Rainwater, “McCain unisce Bolton, invita Israele a bombardare l’Iran”, Huffington Post , 31 maggio 2015.
  • [12] “Ora è The Post Covering Mob Connections di John McCain,” American Free Press , 18 agosto 2008. 

 

ELOGIO FUNEBRE DI McCAIN. DA PARTE DELLA NOSTRA NOMENKLATURA 

Solo un po’ di copia-incolla per recuperare qualche notizia che può essere sfuggita ad alcuni lettori.
Essi sanno chi è stato McCain, ne hanno visto le foto in Siria a fianco di quello che sarebbe diventato Abu Bakr al Bagdhadi, ne hanno visto le foto con i neonazisti ucraini, sanno che ha canterellato per anni “Bomb, bomb,bomb Iran”.

Uno che ha predicato aggressioni USa in queste nazioni:

 

Uno che definito “tragico” non poter usare l’opzione militare in Ucraina contro Mosca:

 

Ebbene, ecco il compianto che ne ha fatto la nostra Sinistra: Leggi QUI cosa hanno scritto. 

Anatomia di eventi False Flag – False Bandiere

di Kevin Scott King 02 dicembre 2015 dal Sito TruthShock

  Che cosa è una falsa bandiera? 

Che cosa è esattamente una bandiera falsa, perché si chiama bandiera falsa?

Il termine bandiera falsa è un termine navale dall’era della vela che si riferisce a una nave che sventola i colori (bandiera) di un paese diverso da quello a cui la nave appartiene. Ciò viene fatto per più motivi, la cosa più comune è quella di attirare una nave nemica in una trappola o un intervallo di imbarco e poi nell’ultimo momento lasciare cadere la bandiera falsa e eseguire i veri colori prima di attaccare. Era uno sport usuale usare false flag – false bandiere, ma considerato immorale / non etico per attaccare l’eventuale nemico.

Al punto che non è mai stato fatto.

Ma questo accadeva in un’altra epoca …

La definizione più semplice di una falsa bandiera è un evento in cui gli autori effettivi e gli autori di reati segnalati o accusati di esserlo sono diversi. L’uso classico di una falsa bandiera, e quindi l’origine militare del suo nome, procede come segue.

Il re del paese A vuole conquistare e saccheggiare la terra del paese B per arricchirsi. Naturalmente se questo è ciò che il re A dice al suo esercito, può scegliere di non combattere o ribellarsi. Oppure nel caso migliore la manca di forza. Per ottenere il massimo dai loro soldati, i comandanti hanno bisogno di essere emozionalmente coinvolti … rabbia, odio, vendetta.

Ora l’oratore e il manipolatore esperti potrebbero essere in grado di creare questo umore con le sole parole. Ma molti non hanno questo livello di abilità. È molto più facile motivare e / o sollevare un esercito se un paese è stato attaccato, pertanto stai agendo in difesa. Ed è qui che entra in gioco la falsa bandiera. Il re del paese A e il suo generale al vertice si prodigano per lanciare un attacco contro se stessi, sostenendo che gli aggressori provenivano dal Paese B.

L’attacco deve essere abbastanza grande per creare un vero e proprio panico e paura e, per avere il massimo impatto ha bisogno di morti reali. Gli aggressori devono essere convincenti nel loro ruolo di soldati del Paese B, per cui l’abbigliamento, le uniformi, le armi devono corrispondere in modo appropriato.

Il successo del probabile attacco è alto poiché sarebbe inaspettato o un attacco a sorpresa. Anche se l’attacco dovesse fallire tecnicamente, resta il fatto che un attacco potrebbe essere sufficiente per manipolare una eventuale risposta. Il re A per eseguire l’attacco, potrebbe usare gli uomini all’interno, anche se sarebbe meglio usare dei mercenari.

Indipendentemente da ciò, un attacco di successo farebbe insorgere il popolo contro il paese “malvagio” B e quindi giustifica un’invasione.

Quanto sopra è solo un esempio, o un classico esempio di flag-flag. Tuttavia, è molto importante capire che l’evento flag-flag può assumere innumerevoli forme. Recentemente ho letto un commento in cui il commentatore ha affermato che poiché le persone sono effettivamente morte non era una falsa bandiera. La caratteristica definizione di una falsa bandiera non specifica che i non attori siano morti o anche se l’evento non sia affatto avvenuto, il che significa che l’intero evento riportato è una fabbricazione.

Una caratteristica definente è che il reato reale non viene mai conosciuto o rivelato. Quindi l’autore o il direttore / produttore della “produzione” non è sconosciuto. L’attenzione del pubblico è bloccata sul palco, è chiaramente noto il cattivo, identificato attraverso la narrazione ufficiale.

Ma chi sta dietro il sipario? Quando la scena di un gioco viene venduta come reale allora gli attori diventano irrilevanti, ciò che importa è sapere chi sono i produttori! Chi sono le persone che l’hanno scritto, diretto e finanziato l’evento? Questi sono i reali autori, non gli attori sul palco.

Cui Bono? … Chi ne beneficia?

L’altra caratteristica che definisce l’evento è un catalizzatore per i veri obiettivi. Quindi la falsa bandiera usa la classica dialettica hegeliana di “Problema-Reazione-Soluzione”.

Dall’esempio sopra riportato, l’attacco a sorpresa è il “problema” (una minaccia per la sicurezza personale), la rabbia della popolazione, la paura, quindi, la preoccupazione è la “reazione” desiderata e la “soluzione” è attaccare il reato per eliminare la minaccia abilitata dalla reazione delle popolazioni.

La falsa bandiera è quindi un’illusione deliberatamente creata, il cui scopo è creare l’ambiente in cui l’obiettivo o la “soluzione” saranno accettati e così implementati.

Perché usare tante false bandierine?

Come spiegato nella sezione precedente, il classico flag-flag è stato usato per giustificare un’invasione di un altro paese.

Ma ci sono numerose motivazioni per l’utilizzo di false bandiere. Quindi l’evento falso flag, nella storia è sempre stato utilizzato per avviare il cambiamento. Problema-Reazione-Soluzione.

Se la modifica che i leader vogliono non sarà apportata, deliberata o accettata dalla popolazione, allora la falsa bandiera è un ottimo strumento per mettere in atto tale cambiamento.

Quindi le falsi flag è uno strumento di manipolazione (inganno) per dirigere le opinioni e le azioni del popolo. Questo modello di problema-reazione-soluzione delle falsi flag è solo uno strumento dell’ingegneria sociale che guidano gli attori sul palcoscenico mondiale.

Mentre il pubblico, il 99,9% del mondo, sono molto più che semplicemente degli spettatori, è direttamente influenzati da questi “ingegneri” dal momento della loro nascita fino al momento del loro trapasso.

Essi (noi) siamo in realtà ignoti e non vogliono partecipanti alle macchinazioni dell’1%. 

Göring: Perché, naturalmente, la gente non vuole la guerra. Perché qualche povero sciattone che lavora in un’azienda vuole rischiare la sua vita in una guerra quando il meglio che ne può scaturire è tornare alla sua fattoria a pezzi?

Sia beninteso che naturalmente, la gente comune non vuole la guerra; né in Russia, né in Inghilterra, né in America, né per quello che si può dire della Germania.

Ma, dopo tutto, i leader del paese definiscono la politica e è sempre una cosa semplice trascinare il popolo, sia che sia una democrazia, sia che sia una dittatura fascista, un parlamento o una dittatura comunista.

Gilbert: C’è una differenza. In una democrazia la gente ha qualche parola in materia attraverso i loro rappresentanti eletti, e solo negli Stati Uniti il ​​Congresso può dichiarare guerre.

Göring: Oh, certo va tutto bene e bene, ma, voce o non voce che possono avere, la gente può sempre essere trascinata dai loro leader. Questo è facile. Tutto quello che devi fare è dire loro è che sono stati attaccati denunciando i pacifisti per mancanza di patriottismo esponendo il paese al pericolo.

Funziona allo stesso modo in qualsiasi paese.

Da un’intervista tra Gustave Gilbert, uno psicologo americano e Hermann Göring durante le prove di Norimberga.  Trovato nel libro, ‘Diario di Nuremberg’

La Comunità basata sulla realtà 

La fonte del termine è una citazione del 17 ottobre 2004, l’articolo di New York Times Magazine dell’autore Ron Suskind, “Fede, certezza e presidenza di George W. Bush”, citando un aiutante senza nome a George W. Bush (successivamente attribuito a Karl Rove):

“L’aiutante ha affermato che i ragazzi come me erano in quello che chiamiamo la comunità basata sulla realtà”, definita come persone che “credono che le soluzioni emergano dal tuo giudizioso studio della realtà discernibile”.

“Non è questo il modo in cui il mondo funziona di più” continuò.

“Siamo un impero adesso e quando agiamo creiamo la nostra realtà. E mentre stai studiando questa realtà – giudiziosamente, come farete – agiremo di nuovo, creando altre nuove realtà, che puoi anche studiare, e così le cose verranno risolte. Siamo attori della storia … e tu, tutti voi, saremo lasciati a studiare ciò che facciamo”.

Il 1° dicembre 1941, 80% della popolazione statunitense era contro la partecipazione alla guerra in Europa.

FDR ha voluto che gli Stati Uniti si unissero alla guerra, un fatto ora ben consolidato. Quindi, come fa la FDR a convincere la popolazione statunitense a partecipare oltreoceano a una guerra che non vogliono?

Gli Stati Uniti hanno adottato 8 passi per incensare i giapponesi e incoraggiarli o costringerli ad attaccare. Gli Stati Uniti avevano rotto i codici diplomatici e militari dei giapponesi negli anni ’30.

Gli Stati Uniti sapevano che cosa erano. I diplomatici giapponesi dovevano dichiarare la guerra alla mattina del 7 dicembre prima dell’attacco, ma questa riunione fu intenzionalmente ritardata. Così la richiesta di un attacco a “sorpresa” sarebbe stata mantenuta, e la sorpresa, l’orrore, lo shock dell’attacco sono stati utilizzati per manipolare la popolazione nell’adesione alla seconda guerra mondiale.

I comandanti dell’esercito e della marina (General Walter Short e Ammiraglio Husband Kimmel) a Pearl Harbor, che sono stati accusati di non essere pronti sono stati immediatamente licenziati, ed entrambi esonerati nel ’44.

Sia il Tribunale Navale che il Consiglio dell’esercito hanno trovato Washington colpevole, che i funzionari all’interno del Govt americano sapevano che l’attacco stava venendo, ma non aveva trasmesso queste informazioni al personale appropriato.

False bandiere provate

Quindi non sei convinto che le false bandiere siano reali.

Abbastanza buono, niente di sbagliato per essere scettico. Diamo quindi un’occhiata a eventi che sono stati esposti “ufficialmente”. Uno dei più significativi è l’Operazione Gladio, perché non solo è stato aperto in lungo e in largo, ma dimostra chiaramente che il terrorismo è sponsorizzato dal governo.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, la British MI6 e la CIA hanno creato e sostenuto gruppi terroristici di destra in tutta Europa in cui sono stati uccisi innocenti. Lo scopo era quello di incolpare il terrorismo nei gruppi di sinistra, usando una “strategia di tensione” e quindi ottenere il sostegno per ulteriori poteri di governo.

Questo programma è andato avanti per molti decenni, e anche se ufficialmente Gladio potrebbe essere stata chiusa, ovviamente continua senza sosta:

L’Iran-Contra, pensato tecnicamente non ad un evento flag-flag, è una prova assoluta della complicità del governo statunitense nelle vendite internazionali di armi e cambiamenti di regime.

Il partito iraniano ha coinvolto le vendite di armi illegali degli Stati Uniti all’Iran, usando Israele come intermediario per spedire le armi all’Iran, in cambio di assistenza per liberare gli ostaggi americani in Libano.

Importante notare che in questo momento l’Iran è stato considerato un “nemico” ed è ufficialmente designato uno lo “Sponsor Stato del Terrorismo”, che è deliziosamente ironico considerando ciò che l’Operazione Gladio ha rivelato. Infatti gli Stati Uniti stavano aiutando l’Iraq nella continua guerra Iran-Iraq. Questo è avvenuto durante un embargo delle vendite di armi all’Iran.

Alcuni dei fondi generati da queste vendite di armi furono poi utilizzati per finanziare i Contras in Nicaragua, che erano stati rigorosamente vietati dal Congresso degli Stati Uniti.

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da

Fine Prima parte

Supplemento Almanacco di agosto 2017

Crociata contro la rete. Ministro Orlando: “Via i profili sgraditi”.

____________________

Nessuno doveva sopravvivere

 di  Maurizio Blondet

Era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria. Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La loro sopravivenza non è contemplata. ” (Alba Giusi)

http://www.altreinfo.org/terrorismo/11721/video-di-uno-dei-cinque-terroristi-uccisi-a-cambrils-era-disarmato-aveva-le-mani-alzate-e-urlava-no-alba-giusi/#comment-3688

Il video è stato pubblicato da El Pais e mostra l’uccisione del “quinto terrorista” a Cambrils.

_____________________

Stiamo perdendo la capacità di ragionare

 di Massimo Mazzucco 

Se si può trarre una conclusione dopo questo ennesimo attentato terrorista, è la seguente: il mondo sta perdendo la ragione. Intendo quello che ho detto in senso letterale: la gente non è più in grado di ragionare.

Già di per sè il terrorismo scatena paure ancestrali, che a loro volta producono pulsioni di odio assolutamente irrazionali. A questo si aggiunga il ruolo della TV, che fa assolutamente di tutto per evitare di portarci a ragionare. Lo scorso venerdì ho assistito ad un intero telegiornale di RAI2, che ha dedicato tutti i 30 minuti a disposizione all’attentato di Barcellona. Le notizie confuse sul numero delle vittime si alternavano alle notizie confuse sul numero degli attentatori e sulla loro possibile identità. Ma mai che per un solo secondo sia affiorata, fra le righe del notiziario, la fatidica domanda del “perché?” Segue QUI

_____________________

Un nuovo progetto Manhatten (1)

Il progetto Manhattan per la realizzazione della bomba atomica venne avviato dal Presidente F.D.Roosevelt, nel 1942. Il nome in codice del progetto americano era “Manhattan Engineer District”, MED. L’operazione si svolse nella massima segretezza, la maggior parte dei capi militari americani furono tenuti all’oscuro.(Qui un elenco dei partecipanti) L’articolo che segue, parte da questo momento storico ed evidenzia l’evolversi del progetto negli anni a seguire.

Il complesso militare/industriale/accademico, impegnato nel progetto originale, secondo l’autore Peter Kirby, diventa parte integrante di un altro progetto globale, la modificazione e il controllo del tempo. Kirby ritiene che si possa chiamarlo un Nuovo Progetto Manhattan.

I ‘cieli nuovi’ sono motivo di indagine e Kirby insieme a molti altri si è accorto del moltiplicarsi di scie persistenti e dei cieli modificati da questi rilasci. Nei primianni settanta si iniziò ad usare il termine ‘persistent contrail’ (scie persistenti), più tardi si fa strada il termine ‘chemtrails’ (scie chimiche), ma non in ambito scientifico e militare. Kirby ha scelto di utilizzare il popolare termine (purtroppo – vedi qui), il quadro che disegna però ci è sembrato molto importante. Ringraziamo Marina per il suo grande lavoro di traduzione.

Segue QUI

_____________________

TECH-GLEBA ANCHE PER TE, BISTURIMAN, MEDICO. 

(noi civili ammalati crepiamo, punto.)

 di Paolo Barnard 

Sorridi chirurgo, sorridi medico, si chiamano: Freenome, Cloud Medx, Zebra, Enlitic, Two&AR, Babylon, ICarbonX, Atomwise, Deep Genomics, BenevolentAI, Lunit

Sono le principali Start-Up di Artificial Intelligence (A.I) che oggi stanno viaggiando nell’iperspazio del tuo futuro. E il tuo futuro, bisturiman, o medico, sarà in queste fasi: 

Fase Iniziale: Elettrizzante entusiasmo, senso di potere, perché i nuovi giocattoli da sala operatoria o da diagnosi che BIG-TECH & A.I. (di JP Morgan o Goldman, o Accenture o BoC) ti metteranno in mano saranno fighi da matti. Ti sentirai bisturiman, medico da Star Trek.  

Fase Media: Smarrimento, perché sti nuovi giocattoli A.I. diventeranno così ‘foxy’ che sarai in seria difficoltà a stargli al passo. Inoltre pochi uomini sul pianeta avranno in mano le chiavi con cui farli funzionare, quindi sarete loro servi – tu, l’amministrazione sanitaria e il tuo Stato – e i giocattoli stessi cominceranno, più spesso che no, a dirti di levarti dalle balle perché sei solo un impiccio in sala operatoria, o in corsia. Segue QUI

_____________________

Limitati a vivere in un falso paradigma o limitante

B y Paul A Philips   Luglio 2017 Dal sito NewParadigm versione spagnola

La gente si sta svegliando dal gregge, ma la maggioranza continua ad essere giocata dal sistema di controllo da parte della élite dominante, ignara del fatto che quasi tutti i soggetti sotto il sole sono manipolati:

In effetti siamo limitati a vivere in un paradigma falso o limitante.

  • Contro le “probabilità insormontabili”
  • Ci sarà mai una nuova esperienza paradigmatica?
  • Avendo visto attraverso il grande inganno, i risvegliati cambieranno mai il sistema di controllo?
  • Possiamo in qualche modo continuare a coltivare nuove teorie e pratiche per una nuova umana esperienza paradigmatica, che davvero crea un mondo che fa la differenza per tutti?

Prima di rispondere, qui ci sono solo alcuni dei modi in cui la maggioranza delle persone nella loro ignoranza è manipolata dal sistema di controllo da parte della élite dominante nell’attuale falso paradigma o limitante:

  1. scienza falsa

La pseudo-scienza sponsorizzata da Corporazioni / Banchieri per molto tempo ha avuto una imponente presa sull’umanità, guidata da scienziati e guru molto dogmatici.

Provate a raccontare ad alcuni di questi seguaci della chiesa della scienza che questi cosiddetti Gurus sono falsi e sbagliati; Possono guardarti come se avessi 3 teste, non importa quanto siano competenti o bravi per comunicare la vera scienza.

(Un esempio: Perché non ci hanno insegnato o molto poco a scuola su chi era Nikola Tesla …?)

  1. Fasulli fallimenti politici

Infatti, i risvegliati sanno che a prescindere da chi è al potere tutti i principali capi di partito politico sono solo burattini al servizio dei maestri della élite governante.

Così, l’élite dominante prende tutte le principali decisioni politiche a prescindere da chi è al potere, rendendo irrilevanti le parti e i loro leader.

Le masse sono distratte dal risvegliarsi fino alla realizzazione di questo:

Ad esempio, uno dei trucchi più recenti utilizzato per aiutare le masse a dare il loro sostegno è stato quello di far sembrare il leader di un partito politico un “outsider” che non seguirà la linea bianca della politica dettata.

Come nel caso di Trump durante la sua campagna elettorale presidenziale, si è trovato come un “outsider”, dicendo alle masse quello che volevano sentire.

Si è imbattuto come un anti-istituzionalizzato.

Ma alla fine, le sue lunghe liste di promesse anti-istituzionalizzate non sono state possibili da realizzare e/o rese insoddisfacenti:

Le false promesse non erano altro che truffe per vincere voti, mentre il vecchio ancora continua …

Segui QUI In lingua inglese o QUI in lingua spagnola 

Almanacco di agosto 2017

La nostra era verrà definita l’epoca della grande cecità

Spesso usiamo metafore che hanno a che fare con gli occhi, come “l’uomo non riesce a vedere oltre il suo naso” e tante altre. Ma nel caso della geoingegneria e di chi se ne occupa in senso ‘teorico’ queste metafore non bastano più. Pare addirittura che si tratti di una cognizione dissociativa, qualcuno ama definire con questi termini la condizione di chi guarda e non vede, ascolta ma non sente, si accorge ma non comprende.

L’articolo dell’ETC-Group che segue ne è un chiaro esempio, ma per ironia della sorte lo è anche il libro, molto pubblicizzato, dal quale abbiamo ‘rubato’ il titolo per presentare il lavoro dell’ETC.

All’interno dell’articolo:
Cambiamento climatico, i fumo e specchi
Cos’ è la geoingegneria?
Perché la geoingegneria è così pericolosa?
Tecniche di geoingegneria Rimozione dell’ effetto serra
Fertilizzazione dell’oceano (OF)
La risalita delle acque profonde
Cattura e stoccaggio del carbonio (CCS)
L’ uso della cattura e dello stoccaggio del carbonio (CCUS)
Cattura diretta di aria (DAC)
Miglioramento del clima (EW) 
Biochar (carbone vegetale)
Controllo delle radiazioni solari
Iniezioni di gas pressurizzato nella stratosfera (SAI)
Sbiancamento delle nuvole marine (MCB) o miglioramento della riflessività delle nuvole
L’ assottigliamento delle nuvole cirro
Creazione di Alto-Albedo e Sbiancamento delle Foreste Innevate
Modifica del clima
La governance della geoingegneria
Ma non dovremmo almeno fare esperimenti per saperne di più?
Per prima cosa politiche e precauzioni
 

Leggi QUI i vari inserti sopra menzionati

Fonte: http://www.yabasta.it/spip.php?article2312

Le emissioni degli aerei influiscono su monsoni e ozonosfera   
 _____________________________

 
L’epidemia di influenza del 1918 è stata causata dai vaccini
Pochissime persone sanno che la peggiore epidemia che ha mai colpito l’America, l’influenza spagnola del 1918, è il risultato di una massiccia campagna di vaccinazione a livello nazionale (e mondiale).
I medici hanno detto alla gente che l’influenza è stata causata da germi. I virus non erano noti in quel momento altrimenti sarebbero stati accusati. Germi, batteri e virus, insieme ai bacilli e ad alcuni altri organismi invisibili sono i capri espiatori, che i medici amano biasimare per le cose che non capiscono.Se il medico fa una diagnosi e un trattamento sbagliato e uccide il paziente, può sempre accusare i germi e dire che il paziente non ha avuto una diagnosi precoce e che si è rivolto a lui troppo tardi.

Se ritorniamo indietro a quel periodo storico, all’influenza del 1918, vedremo che ha colpito improvvisamente subito dopo la fine della prima guerra mondiale quando i nostri soldati tornavano a casa d’oltremare.

Continua a leggere QUI  Articolo correlato QUI
 

 _____________________________


Chi e perché ha organizzato la tragica farsa di Barcellona

C’è una sola cosa che mi sento di dirvi senza timore di smentita: anche dopo la peggior notte di bisboccia, il mattino dopo ho sempre fornito versioni dell’accaduto più lineari e credibili di quelle degli inquirenti spagnoli. Sempre. Magari sbiascicando ma mai inondando di cazzate il mio interlocutore come il fiume in piena di non-sense che arriva a getto continuo dalla Catalogna. Riassumo, per quanto sia riuscito a capirci qualcosa, per sommi capi. Attorno alle 5 del pomeriggio di ieri, un furgone entra nella rambla all’altezza di Plaza de Catalunya e falcia 13 persone, lasciandone ferite sul selciato oltre un centinaio. Schiantatosi contro un chiosco, dal van esce una persona con una camicia bianca a righe azzurre, qualcuno dice che stia ridendo e si dilegua.
Prima certezza. chi guidava il furgoncino della strage, l’esecutore materiale, è sparito. In compenso, fioccano i comprimari come in un film di Woody Allen: prima è un solo complice, con il quale il guidatore fuggitivo si sarebbe asserragliato in un ristorante turco con alcuni ostaggi, pare il personale. Balla. Poi, gli attentatori diventano quattro: uno in fuga, due arrestati e un morto. Poi, altro colpo di scena: nella migliore tradizione, dentro il furgone viene trovato un passaporto, spagnolo ma con identità araba: si tratterebbe di un cittadino di origine maghrebina ma residente a Marsiglia. Et voilà, compare all’orizzonte la pista del radicalismo francese. Continua a leggere QUI