Crea sito

Siamo l’esperimento delle 12 scimmie

Possono dirci tutto ciò che vogliono

di Sylvain Lamoureux dal sito Syllamo

“Loro” possono dirci tutto ciò che vogliono.

Ora c’è un’affermazione potente se puoi avvolgere la tua mente attorno ad essa – voglio dire davvero avvolgerla …

Non si discute se i “governanti” possiedano o meno i media.

È stato stabilito che solo una manciata di aziende controlla quasi tutto ciò che viene consumato (grandi piccoli consumatori non siamo?) Come “informazione” attraverso i mass media.

Che si tratti di stampa, notizie, televisione, film, letteratura, sì anche la tua serie Netflix preferita, ecc. al. i “governanti” lo possiedono in una forma o nell’altra e con quella proprietà sono in grado di creare e mantenere qualsiasi “narrazione” desiderino.

Ora, un’altra cosa che possiedono anche i nostri benevoli “governanti” è il “favoloso” sistema educativo che è stato propagato praticamente in ogni angolo del mondo.

Ah, la moltitudine di cose che ‘impariamo’ attraverso la ripetizione, l’obbedienza e la punizione con spunti basati sulla vergogna e il senso di colpa o l’orgoglio e il patriottismo (mentre scrivo, hanno annunciato “Ventilatori, maschere, ecc. Made-in-Canada”) , per citare alcune e molte figure di ‘autorità’ da ‘rispettare’ e obbedire insieme a una sottostante pigrizia mentale

Modellare la popolazione in bambini ingenui, fiduciosi e spaventati (dopotutto, la vita in sé è pericolosa, non è vero?) Che cercano protezione da qualcosa di esterno (inserire qui la figura dell’autorità).

E quando si è “spaventati”, cosa si tende a fare?

REACT e questo è l’ambiente perfetto per il controllo .

Ora aggiungete a ciò le aziende che offrono “attori della crisi” e “simulazioni” per i disastri, i “filantropi” che donano per guidare la società in determinate direzioni attraverso i “think tank” ei governi che chiedono a gran voce un maggiore “controllo” e si potrebbe avere una piena produzione soffiata di qualunque cosa si desideri e funzionante in un attimo (per non parlare di ciò che una pianificazione avanzata porterebbe).

Qualcuno vuole Un Cane che Scodinzola ?

Quindi torniamo alla dichiarazione originale, e la scriverò di nuovo perché è così importante:

“Possono dirci tutto quello che vogliono”

Ora pensaci per un momento.

Significa,

  • che dovrei prendere tutto con le pinze

  • che non dovrei sentirmi in ansia per la consegna di “cattive notizie” da queste persone

  • che dovrei indagare personalmente sulle affermazioni fatte

  • che sono libero di usare i miei poteri di discernimento per navigare tra le bugie e rivelare meglio la verità

  • che è mio dovere mettere in discussione tutto

Il primo percorso sulla strada verso la libertà è pensare per se stessi. Cose abbastanza liberatorie quando puoi davvero ottenerle …

Ora facciamo un passo indietro e vediamo la crisi attuale sotto una nuova luce.

All’inizio, quello a cui ho assistito era una “campagna pubblicitaria”; stavano cercando di VENDERTI qualcosa (Corona, tieni il lime) e quel qualcosa era paura

Ora, ammetto che un “nemico invisibile” fa paura, ma lo è ancora di più la reazione globale a causa di paure basate sull’ignoranza.

C’erano un sacco di “può” e “potrebbe” e “potrebbe” e ogni sorta di paure non definitive che venivano lanciate durante l’uso di una verbosità di guerra avvolta nell’ambiguità che lo vendeva al pubblico. (Certo sembra chiaro, no?)

Dopo poco tempo, gli speculatori hanno iniziato con le loro ipotesi:

“È così, stanno andando per questo, stanno andando per i 500 milioni – gli zombi stanno arrivando per il mio ramen.”


“È un’arma biologica – l’ha fatto la Cina – l’hanno fatta gli Stati Uniti”.


“È vero, le persone muoiono, prendi la carta igienica (quella non morirà mai)”


“È falso, sono attori di crisi, non c’è virus, è 5G.”

Tutto senza mai sapere …

Senza screditare nulla di quanto sopra (beh, quasi …), dico aspetta e guarda cosa viene fuori. Ride le “informazioni” e SAPERE quando diventa chiaro.

È divertente presumere, ma se hai intenzione di basare tutto su di esso, dovresti avere alcuni fatti.

Uno di questi fatti è che ci sono un certo numero di professionisti (esperti) che stanno mettendo in dubbio i numeri e le statistiche insieme alla risposta.

Un altro fatto è che l’età media della “morte per corona” sembra essere superiore ai 50 anni e molti hanno da 1 a 3 condizioni preesistenti pericolose per la vita.

Un altro sarebbe che i decessi per influenza regolare nello stesso lasso di tempo sembrano superarlo in numero di almeno 4 a 1.

Come con la maggior parte delle “crisi” della nostra epoca, ci sono molte domande senza risposta così come quelle senza risposta.

Quello che vedo è l’ennesimo passo che i governi del mondo stanno compiendo per mostrare ai popoli di questa Terra che sono loro a comandare e che dobbiamo obbedire o essere puniti.

Questo sta accadendo da molti decenni a piccoli incrementi, questa volta i “governanti credono che i popoli di questo mondo siano sufficientemente condizionati per la fase successiva. Sono certo che questo ha mostrato loro,

 

  • a che livello si trova il fattore di obbedienza generale,

  • in che misura i media alternativi hanno un “impatto”

  • quali “nemici” sono i più efficaci da utilizzare insieme a tutti i dati che già hanno sul comportamento umano e sulle sue condizioni

  • quanti “sugli schermitori” possono essere influenzati dalla reazione del pubblico a seguire il gregge in caso di panico sociologico …

Questi sono solo alcuni esempi poiché ci sono moltissime cose da imparare dai “governanti” da un esercizio di questa portata.

La mentalità “alternativa” può anche imparare molto, ad esempio,

Cos’era veramente il “globalismo” (uno dei tanti possibili risultati previsti).

Che non ci sono quasi paesi di “rifugio sicuro” dai “governanti”.

Che c’è molta collaborazione o obbedienza basata sulla paura a tutti i livelli di “governo”.

Che la popolazione generale è facilmente manipolabile e si farà volentieri spiare a vicenda per imporre la conformità (le divisioni promosse nel corso degli anni sembrano aver funzionato bene).

Siamo l’esperimento delle 12 scimmie … Ecco qualcosa su cui riflettere:

 

Che tipo di REAZIONE avrebbe potuto essere suscitato se avessero semplicemente preso la normale influenza e l’hanno portata a questo livello con i “casi” e le “morti” gioco dopo gioco giorno dopo giorno?

Quanto sarebbe stato facile convincere molti degli interlocutori se il loro vicino o loro stessi lo avessero “catturato” e fossero “sopravvissuti” (così fortunati)?

Quale numero avrebbe sostenuto il gioco a questo punto per garantire la conformità di coloro che semplicemente non possono abbandonare la mentalità del “e se”?

Questo potrebbe finire domani se un numero sufficiente di persone lo volesse – come?

BLOCK PARTIES – in tutto il mondo – BBQ – GATHERING di tutti i tipi – pacifici, divertenti e gioiosi …

Tutto ciò che serve è che le persone si uniscano come individui liberi (voi stessi) per rilasciare questa presa che hanno sull’umanità:

puoi vedere che accadrà presto …?

Mock it su ogni livello ovvio; non litigare, riderci sopra e, cosa più importante, SFIDA e diffondi informazioni da fonti libere (come nella mente).

E smettila di litigare su cose sciocche perché siamo migliori di quello che pensano di essere (vedi l’immagine sotto dal mio post precedente) …

fonte

E’ il momento di LIBERARE noi stessi e liberarci del programma che ci tiene schiavi …

Pubblicato su: https://www.bibliotecapleyades.net/

********************************

Consigliati:

L’isolamento sociale sta danneggiando un’intera generazione di bambini

Una Società senza soldi – Completamente Controllato …

®wld

AMO QUESTO VIRUS

,

 

Ricevo da Anna Dossena e pubblico

[21/5, 00:49] Anna Dossena: Serie di motivazioni che voglio elencarVI:

 

Questo Virus riesce a non farti annoiare mai, infatti muta nella stessa città o paese a secondo di dove si trovi: 

  • In palestra a 2 metri non fa nulla 
  • In casa non esiste – In coda al supermercato a 1 metro non fa nulla 
  • Al Mare a 4 metri nessun problema prima è mortale 
  • In città mentre cammini è pericolosissimo 
  • In autobus a 1 metro puoi stare non succede nulla (si vede che non prende l’autobus) 
  • Se corri non riesce a prenderti ma appena ti fermi occhio metti subito la mascherina che ti prende – Se hai meno di 6 anni no problem ma appena compi i 7 occhio.

Amo questo Virus ancora di più perché ha debellato tutte le malattie che esistevano, nessuno muore più di nulla, quindi abbiamo sconfitto infarti, tumori, influenze, ictus etc etc etc.

 

Amo questo virus perché era dal ’92 che non sentivo più la frase “L’HA DETTO LA TELEVISIONE” Amo questo Virus perché ha pure insegnato che fare attività fisica in carenza di ossigeno è salutare, e io che pensavo che l’ossigenazione cellulare fosse importante, che stupida, poi c’è chi ancora dice che la medicina sia scienza esatta. 

 

Amo questo Virus perché ha fatto cambiare idea a chi non voleva far dire la propria a chi non fosse laureato in medicina, oggi invece amano all’inverosimile e addirittura osannano chi non ha mai avuto una laurea in medicina e detta le linee guida dall’OMS (Bill santo subito) Ma ancora di più amo questo Virus perché ha delineato un concetto importantissimo:

 

“la laurea in medicina non è per tutti la stessa cosa, il miglior medico è quello che sta di più in TV da Fazio” Davvero incredibile questo Virus, lo amo perché finalmente ha creato nuove figure lavorative: 

  • I FACT CHECKER, gente o Bot ancora non si sa cosa siano e che decidono se una notizia sia da diffondere o meno, ooops no scusa, reale o meno. 
  • I Task Torcer, uomini (perché donne manco l’ombra) che non hanno mai lavorato in nessun settore commerciale direttamente e decidono le linee guida di chi ci lavora da anni in quei settori. 
  • Le vedette dai balconi 
  • I cantanti dai balconi 
  • I panettieri da casa… 

Per non parlare del fatto che finalmente si capisce a cosa potessero servire questi droni, altro che cercare e scovare spacciatori o trafficanti di uomini, servono a REPRIMERE chi va da solo in spiaggia o si sdraia un attimo a prendere il sole….vero rischio per questa umanità e il pianeta. 

 

Amo questo Virus perché da “Bella Ciao” a “Faccetta Nera” o da “Mai più Campi di Prigionia” a “Rastrelliamoli in casa e staniamoli tutti con le app e le forze dell’ordine” è un attimo.  

 

Amo questo Virus perché ho capito che i miliardi ci sono (almeno a sentire CONTE e la Politica) ma non si vedono, insomma la vera natura della VALUTA FIAT, basata sul nulla.

 

Ma soprattutto Amo questo Virus perché Mi ha permesso di fermarmi un attimo, guardare il mondo e capire che non tutti siamo realmente lobotomizzati. 

Buona giornata a tutte/i” 

 

Cit. Ringrazio anche il contatto da cui ho copiato

 

***********************************

Che cosa c’è nella società che ti delude tanto? || Mr.Robot

UNA POPOLAZIONE ROVINATA È PRONTA PER ESSERE CONDOTTA PER MANO IN UN NUOVO ORDINE MONDIALE

 

Messaggistica televisiva in tempo di guerra: per l’amore dell’unità 

di Jon Rappoport 

Nell’episodio odierno della finzione COVID sulla segale e sull’apocalisse, iniziamo con una serie di citazioni di Edward Bernays (1891-1995), il padre riconosciuto delle pubbliche relazioni moderne, noto anche come propaganda. Includo le sue dichiarazioni come sfondo di riscaldamento. 

“Questa è un’era di produzione di massa. Nella produzione di massa di materiali è stata sviluppata un’ampia tecnica applicata alla loro distribuzione. Anche in questa epoca deve esserci una tecnica per la distribuzione di massa delle idee. ” (1928)  

“L’ingegneria del consenso è l’essenza stessa del processo democratico, la libertà di persuadere e suggerire”. (1947)  

“A volte è possibile cambiare l’atteggiamento di milioni, ma impossibile cambiare l’atteggiamento di un uomo”. (data sconosciuta)  

“Quando sono tornato negli Stati Uniti, ho deciso che se tu potessi usare la propaganda per la guerra, potresti certamente usarla per la pace. E ‘propaganda’ deve essere una parolaccia a causa dei tedeschi che la usano, quindi quello che ho fatto è stato cercare di trovare qualche altra parola. Quindi abbiamo trovato le parole “consulente in pubbliche relazioni”. “(data sconosciuta)  

“Quando Napoleone disse: ‘Circostanza? Faccio la circostanza’, ha espresso quasi lo spirito del lavoro del consulente di pubbliche relazioni.” (1923)  

“Oggi il dominio non è un prodotto di eserciti o marine o ricchezza o politiche. È una dominazione basata da un lato sull’unità compiuta e dall’altro sul fatto che l’opposizione è generalmente caratterizzata da un alto grado di disunione. ” (1923)  

“Il consulente di pubbliche relazioni, quindi, è un creatore di notizie per qualunque mezzo scelga di trasmettere idee. È suo dovere creare notizie, indipendentemente dal mezzo che trasmette queste notizie. ” (1923)  

“L’unica differenza tra” propaganda “e” educazione “è davvero dal punto di vista. La difesa di ciò in cui crediamo è l’educazione. La difesa di ciò in cui non crediamo è la propaganda.” (1923)  

“La manipolazione consapevole e intelligente delle abitudini organizzate e delle opinioni delle masse è un elemento importante nella società democratica. Coloro che manipolano questo meccanismo invisibile della società costituiscono un governo invisibile che è il vero potere dominante del nostro paese. Siamo governati, le nostre menti sono modellate, i nostri gusti formati, le nostre idee suggerite, in gran parte da uomini di cui non abbiamo mai sentito parlare. Questo è un risultato logico del modo in cui è organizzata la nostra società democratica. Vasto numero di esseri umani deve cooperare in questo modo se vogliono vivere insieme come una società che funziona senza problemi.” (1928) 

“La propaganda è il braccio esecutivo del governo invisibile”. (1928)  

“Se riesci a influenzare i leader, con o senza la loro cooperazione cosciente, influenzerai automaticamente il gruppo che essi influenzano. Ma gli uomini non hanno bisogno di essere effettivamente riuniti insieme in una riunione pubblica o in una rivolta di strada, per essere soggetti alle influenze della psicologia di massa. Poiché l’uomo è per natura socievole, si sente membro di una mandria, anche quando è solo nella sua stanza con le tende tirate. La sua mente conserva gli schemi che sono stati impressi su di essa dalle influenze del gruppo.” (1928)  

I direttori delle notizie, i talk show, i direttori sportivi, gli inserzionisti, i burocrati, i politici, i gruppi della salute pubblica e le celebrità stanno assicurando agli spettatori televisivi, senza vergogna: siamo tutti insieme. Ancora ed ancora. Notte e giorno. Su ogni canale  

Questa era la strategia durante le guerre più vecchie. Non c’è tempo per il disaccordo o il dissenso; ci deve essere una risposta e uno sforzo unificati; altrimenti, potremmo perdere.  

Siamo tutti insieme. Significa: metterci in fila.  

Se è condivisione, cura e amore, è amore robotico.  

Gli inserzionisti, nonostante i loro studi e la loro raffinatezza e la loro profilazione da parete a parete dei consumatori, credono ancora nel primo principio di propaganda: la ripetizione.  

Ottieni il nome del tuo prodotto e della tua azienda e non fermarti. Fallo mille volte, un milione di volte. Finché hai soldi per pagare per le pubblicità, fallo.  

Guarda le pubblicità delle compagnie assicurative. Progressive, State Farm, Liberty, Geico. Le vignette su cui poggiano sono davvero l’occasione per incollare il nome della loro azienda sullo schermo. Rendi queste storie di 30 secondi amichevoli, divertenti e pazze, ma il colpo di denaro è il nome dell’azienda.  

Gli annunci e i messaggi Pandemic seguono la stessa regola. In questo caso, è INSIEME. UNITÀ. Picchiato ancora e ancora.  

Perché? Se la cooperazione, l’amore e la solidarietà sono impulsi umani fondamentali, perché è necessario ricordare alle persone che 24 ore al giorno, in televisione?  

Un marito che ama sua moglie ha bisogno di vedere la sua faccia e quella di sua moglie su uno schermo, su ogni canale, senza lasciar perdere, insieme a un messaggio che lo spinge ad adorarla?  

D’altra parte, una persona che è stata espulsa da un lavoro, che non riesce a trovare lavoro, che vede i suoi assegni governativi svanire a zero … ha bisogno di pacificazione. È una vendita difficile. Quel lavoro di vendita richiede molte ripetizioni …  

… Al fine di produrre in lui VERGOGNA, se si sente ingannato, esiliato e fregato. 

La ripetizione di unione e falso amore lo informa che la cittadinanza collettiva non è dalla sua parte. Gli dice che la sua giusta rabbia non ha posto nel messaggio implacabilmente ottimista di “unità”. Lo fa sentire isolato.  

Ora ci stiamo avvicinando. Non lasciare che le persone economicamente devastate credano di potersi trovare. Chiudili. Riempili di pubblicità di servizio pubblico televisivo che dipingono un’immagine “edificante” da cui sono esclusi.  

Possono essere devastati, ma la televisione dice loro che non fanno parte della squadra se danno priorità alle proprie preoccupazioni. Se lo fanno, sono non-persone.  

Dopo tutto, quando si siedono a casa a guardare la TV, vedono un video ritagliato di un altro disoccupato seduto in una stanza buia che dice: “QUESTO È PAZZO. VOGLIO LAVORARE. HO BISOGNO DI CIBO. IL MIO BOSS HA CHIUSO LA SUA AZIENDA. HE’S BANKRUPT. CHE DIAVOLO STA SUCCEDENDO?”

Viene offerto quel tipo di unità? Solidarieta?  

“Ciao. Sono un cornerback della NFL. Ne ho guadagnati trenta milioni durante la mia carriera. Eccomi a casa con i miei figli. Stiamo giocando sul pavimento. Mi sto godendo la mia famiglia. Lo supereremo. Tutti noi. Rimanga sicuro. Usa il tempo per avvicinare la tua famiglia”.  

Le principali agenzie di stampa hanno ricevuto severi ordini di tenere “inquietanti storie di interesse umano” fuori dalla prima pagina e lontano dalle loro trasmissioni. Anche questo fa parte dello sforzo bellico.  

Dovrebbe essere, dal momento che la devastazione economica è in realtà questa falsa pandemia. Nessuno nel mainstream lascerà quel gatto fuori dalla borsa. Sarebbe più che un errore. Sarebbe una confessione. Sarebbe un suicidio.  

Che ne dici di questi titoli? I re del vaccino vogliono ammorbidire le popolazioni per un ago nel braccio. UNA POPOLAZIONE ROVINATA È PRONTA PER ESSERE CONDOTTA PER MANO IN UN NUOVO ORDINE MONDIALE.  

I propagandisti sanno che un pugno di paura di uno-due e poi la sicurezza funziona. Spaventali con il virus, confortali insieme. 

Tuttavia, è una vendita difficile. Ha le gambe per un pò, ma poi gli indigeni diventano irrequieti, specialmente nell’entroterra. Le persone che non sono bloccate insieme nelle grandi città, che vivono in spazi aperti, tendono a sviluppare l’immunità alle menzogne. Le prostitute stampa coiffatte in televisione che distribuiscono le cosiddette notizie portano meno pugni. Gli agricoltori sanno se non riescono a piantare i loro raccolti in tempo, con i lavoratori fianco a fianco, andranno in rovina.  

In generale, le persone che non vedono altre persone che sono malate e non sentono le sirene delle ambulanze, iniziano a chiedersi cosa sta succedendo.  

Le proteste iniziano. Le proteste si espandono.  

La finta notte dell’obbedienza si trasforma nel vero giorno della ribellione.  

Si scopre che una storia su un virus invisibile non è la stessa di una linea di carri armati nemici che si avvicina. Tutte le guerre promosse non sono uguali.  

Fauci lo sa. Birx lo sa. Bill Gates lo sa. Sindaci e governatori lo sanno. Il CDC e l’OMS lo sanno. A loro non importa se sopravvivi, ma sanno che ti importa. Quindi, per loro, è una corsa contro il tempo. Per quanto tempo possono tenere il coperchio? Per quanto tempo possono funzionare i loro messaggi assurdi?  

La magia del palcoscenico è un gioco strano. L’esecutore deve eseguire i suoi trucchi rapidamente, quindi le persone non hanno il lusso di sedersi e pensare a come li sta prendendo in giro. Tuttavia, i maghi della salute pubblica, i maghi politici e i maghi delle notizie sono coinvolti: sono fondamentalmente dei pony a un trucco. Virus, virus, virus = insieme, insieme, insieme.

Sembra buono, ma si consuma. Si sta esaurendo ora.  

Chiuderò questo pezzo con alcune altre gemme di Edward Bernays, per esortarti a tenere d’occhio la palla. La vera palla.  

“Se comprendiamo il meccanismo e i motivi della mente di gruppo, è ora possibile controllare e governare le masse secondo la nostra volontà senza che loro lo sappiano?” (1928)  

“Una singola fabbrica, potenzialmente in grado di fornire un intero continente con il suo particolare prodotto, non può permettersi di aspettare fino a quando il pubblico chiede il suo prodotto; deve mantenere un contatto costante, attraverso la pubblicità e la propaganda, con il vasto pubblico al fine di assicurarsi la domanda continua che da sola renderà redditizia la sua costosa pianta. Ciò comporta un sistema di distribuzione molto più complesso rispetto al passato.” (1928)  

“Nessun sociologo serio crede più che la voce del popolo esprima un’idea divina o particolarmente saggia e alta. La voce del popolo esprime la mente del popolo e quella mente è compensata dai leader del gruppo in cui crede e da quelle persone che comprendono la manipolazione dell’opinione pubblica. È composto da pregiudizi ereditati e simboli e cliché e formule verbali fornite loro dai leader. ” (1928)  

“La propaganda non è di alcuna utilità per il politico se non ha qualcosa da dire che il pubblico, consapevolmente o inconsciamente, vuole ascoltare.” (1928)  

Fonte: https://blog.nomorefakenews.com/ 

®wld 

Bambini: come impostare limiti adeguati sull’uso della tecnologia

 

Una nuova ricerca mostra cosa fa stare troppo tempo sullo schermo per lo sviluppo del cervello dei bambini

Di Alanna Ketler

In breve:

I fatti

Sono emerse ulteriori ricerche che dimostrano che troppo tempo sullo schermo può essere dannoso per lo sviluppo del cervello.

Riflettere su:

Come è cambiata l’infanzia per neonati e giovani adolescenti? Sono stati effettuati test di sicurezza adeguati sui nostri gadget preferiti? Dovrebbero essere ammessi a scuola?

Negli ultimi dieci anni circa, il modo in cui viviamo la nostra vita è drasticamente cambiato per molti di noi. Gli schermi (smartphone, tablet, computer, televisori) sono diventati parti integranti della nostra vita che non notiamo nemmeno quanta attenzione abbiamo prestato a questi dispositivi. Per impostazione predefinita, anche i bambini sono esposti a più tempo sullo schermo e le implicazioni di questo stanno finalmente emergendo. Una nuova ricerca mostra come più di due ore di schermo al giorno possano danneggiare l’integrità strutturale della materia bianca nel cervello dei bambini in età prescolare, danneggiando potenzialmente lo sviluppo delle loro abilità linguistiche e di alfabetizzazione.

Per favore, comprendi: l’intenzione di condividere queste informazioni non è di vergognare, giudicare o puntare il dito contro alcun genitore. Capisco che essere genitori è difficile e stressante e che a volte indossare un cartone animato o lasciarli giocare è ciò che serve per ottenere qualsiasi tipo di pausa per te stesso. Questo ha semplicemente lo scopo di aumentare la consapevolezza di un problema nella speranza di mitigare gli effetti dannosi.

L’American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda di limitare l’uso per 2-5 anni a un massimo di un’ora al giorno di ciò che considerano “programmazione di alta qualità” e idealmente, guardandolo con loro per aiutarli nell’apprendimento e nella digestione del nuova informazione.

Oltre questo periodo di tempo ha il potenziale per danneggiare lo sviluppo del cervello dei bambini, secondo uno studio condotto da ricercatori del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center. Quei bambini con una maggiore esposizione al tempo dello schermo avevano una “bassa integrità microstrutturale” della sostanza bianca del cervello, un’area collegata al linguaggio e alla funzione cognitiva.

Lo studio

Durante lo studio, che ha coinvolto 47 bambini di età compresa tra 3 e 5 anni, è stata utilizzata una tecnologia chiamata ScreenQ per tracciare il tempo dello schermo in conformità con le raccomandazioni AAP. I fattori studiati includevano l’accesso agli schermi, la frequenza e la durata dell’uso, il tipo di contenuto visualizzato e la presenza o meno di un adulto durante la visione e se il contenuto veniva discusso o meno con il bambino.

Più alto è il punteggio ScreenQ, più tempo si è verificato sullo schermo. Le scansioni MRI sono state utilizzate per valutare il cervello dei bambini. È stato rivelato che più tempo sullo schermo era dannoso per la materia bianca nel loro cervello.

“Anche se non siamo ancora in grado di determinare se il tempo sullo schermo causa questi cambiamenti strutturali o implica rischi a lungo termine per lo sviluppo neurologico”, ha dichiarato il dott. John Hutton, direttore del Centro di lettura e letteratura presso Cincinnati Children e autore principale dello studio in un comunicato stampa, “Questi risultati giustificano ulteriori studi per capire cosa significano e come impostare limiti adeguati sull’uso della tecnologia”.

Il tempo di visualizzazione è particolarmente dannoso per i bambini di età inferiore ai due anni e l’AAP raccomanda di evitare del tutto l’uso dei media digitali, ad eccezione delle chat video occasionali.

Evita o limita il tempo di schermatura per la salute dei bambini

Tieni presente che se questi schermi sono dannosi per la salute dei tuoi figli, è probabile che abbiano un impatto anche sui tuoi. I bambini imparano con l’esempio, a loro piace copiare ciò che fanno i loro genitori e gli altri adulti. Se sei costantemente al telefono o davanti alla televisione, i tuoi figli potrebbero sentirsi più inclini a imitare ciò che fai. Se ti vedono leggere un libro, uscire e rimanere attivo, è più probabile che sviluppino queste abitudini per se stessi.

Sono in corso ulteriori ricerche sulle potenziali implicazioni per la salute di troppo tempo sullo schermo, ma c’è già abbastanza per dimostrare che è possibile iniziare a monitorare e limitarlo ora. Non c’è bisogno di aspettare, questo gioverà solo a te e ai tuoi bambini! Immagina tutto il tempo di qualità che potrebbe essere speso se gli schermi non fossero parte integrante dell’immagine.

Non sono solo gli schermi a destare preoccupazione, ma anche ciò che li accompagna: troppo tempo sullo schermo equivale a troppo tempo trascorso a sedere, un potenziale danno agli occhi e una maggiore esposizione ai campi elettromagnetici (EMF).

Naturalmente la nostra società sta avanzando verso l’uso di sempre più tecnologia nelle nostre vite, tuttavia c’è un tempo e un posto per la tecnologia. Dobbiamo assicurarci di utilizzare la tecnologia e non viceversa. Anche se i tuoi figli sono più grandi, potresti prendere in considerazione attività senza schermo e periodi durante i quali sei presente insieme. Forse passare il tempo all’aperto, giocare a carte o giochi da tavolo, cucinare o cucinare, andare a nuotare: le possibilità sono infinite! Abbiamo appena dimenticato cosa facevamo prima che gli schermi prendessero il sopravvento, e non è nemmeno passato tanto tempo!

Articoli correlati:  

50 cose che potresti fare invece di fissare uno schermo


Sei dipendente da “The Scroll?” Questo è il momento di affrontare la dipendenza da smartphone e riprendere il tuo potere

Fonye Articolo: https://www.collective-evolution.com/ 

 ®wld

Il Giochetto …

Vogliono farvi litigare!  

di Marco Cedolin

Quando contro ogni previsione un paio di settimane fa, dopo 88 giorni di tira e molla, confusione e veti presidenziali, il governo Conte vide finalmente la luce, fu subito chiaro a tutti come si sarebbe trattato di un percorso ad ostacoli assai accidentato, dal momento che il suo incedere sarebbe stato ostacolato con tutti i mezzi possibili, leciti ed illeciti. 

Le forze (nazionali e non) che da sempre detestano gli italiani e li vogliono prostrati e con il capo chino sono coscienti di avere ancora fra le proprie mani un potere immenso. Gestiscono praticamente la quasi totalità dell’informazione cartacea e televisiva, gestiscono il 90% degli uomini dello spettacolo, gestiscono i sindacati, gestiscono il sistema bancario e la finanza. Gestiscono in parole povere quasi tutte le leve del potere, anche se in questa occasione, per quello che mi piace considerare uno strano scherzo del destino, non sono riusciti a gestire il voto degli italiani…. 

Il loro unico e vero nemico oggi non è costituito da Salvini o Di Maio, ma dall’opinione pubblica, perché il governo Conte non è in questo momento sostenuto solamente dagli elettori di Lega e 5Stelle, ma anche da molti altri milioni di italiani (come me) che hanno votato altro o non hanno votato affatto e gode di una popolarità mai sperimentata in tempi recenti.  

Di fronte ad una situazione di questo genere, ogni rimbrotto di un politico di opposizione, ogni sparata di un guitto da salotto, di un banchiere o di un imprenditore compiacente, non fanno che rafforzare il sostegno popolare al governo e questo non può che essere chiaro anche a chi ha fatto dell’arroganza e della supponenza una ragione di vita.  

L’unica arma rimasta nelle mani di questi signori (ma si tratta di un’arma potentissima) è il dividi et impera che nella fattispecie deve concretarsi nel dividere Di Maio da Salvini o più precisamente nel provocare un profondo scollamento fra i sostenitori di 5S e della Lega, affinchè si rivoltino gli uni contro gli altri.  

Sapendo che esiste un terreno fertile in questo senso, stanno spendendo ogni energia per far si che tale scollamento si concretizzi. Alimentano polemiche e litigi, ricamando fra le pieghe di ogni affermazione fatta da Salvini, diffondono sondaggi totalmente privi di ogni valenza statistica per indurre l’elettore di 5S a pensare che la Lega stia cannibalizzando il proprio movimento e quello della Lega a fantasticare sul fatto che qualora si tornasse ad elezioni il suo partito diventerebbe la prima forza politica in Italia. Seminano zizzania e malumore in tutte le maniere possibili, 

praticando il “giochetto della questura” dove i due sospettati vengono convocati ciascuno in una stanza e ad entrambi viene fatto credere che il complice ha già confessato facendo il suo nome. Insomma giocano sporco che più sporco non si può, senza porsi alcun problema, sia perché sono totalmente privi di ogni etica e non hanno alcun rispetto per il cittadino, sia perché la posta in gioco è altissima. 

Ora tocca a voi, italiani, elettori di Lega e 5S o meno, decidere se cadere nel tranello che vi riporterà a strisciare con il capo basso o se tenere la testa alta con fierezza e mandarli tutti a quel paese, giudicando il governo per quel poco che riuscirà a fare, ma che sicuramente non hanno mai fatto coloro che l’hanno preceduto.   

http://ilcorrosivo.blogspot.com/ 

®wld

Nel 2015 sono morti circa 50mila italiani in più rispetto al 2014

 “La mela stregata”

Ricevo dall’Amico Dott. Roberto Slaviero e pubblico questa disamina che tocca tutti i punti salienti dell’effimera vita a cui l’umanità è sottoposta da tempo immemore. Una attenta riflessione di dove si sta dirigendo l’umana esistenza e la china inesorabile volta verso l’abisso. Un calice amaro che non risparmia più nessuno.
Vi ricordate come la Regina strega riesca ad avvelenare Biancaneve, nel famoso film di Walt Disney? Una bellissima mela rossa perfetta, non rugosa ma lineare nella morfologia e nel colore, creata appunto artificialmente nel laboratorio del Castello della strega.

Lo sapete che qualcuno ha comparato il contenuto vitaminico e nutriente di frutta e verdura degli anni 50-60 a quello di oggi, con risultati che i più immagineranno: ovvero, quello che mangiamo oggi, a parte la sequela di sostanze conservanti, erbicide etc, ha un valore nutritivo bassissimo;
contiene più che altro liquidi acquosi con scarsa presenza vitaminica.
Sono frutte diventate un po’ come noi umani alimentati male, cioè gonfi, obesi, non muscolosi e scattanti. Però sono belle da vedere, con quei bei colori che attirano la nostra attenzione e che ci solleticano l’acquolina in bocca.
Come ad esempio quei panini dei fast food, succulenti, quelle foto cosi convincenti, quelle fantastiche salse!

Tanti anni fa un amico mi disse; è incredibile come queste catene dei fast food riescano ad offrire in tutto il pianeta gli stessi prodotti, preparati tutti allo stesso modo. Era l’inizio di questa pianificazione globalizzante delle multinazionali, che volevano appiattire tutto e tutti verso una squallida uniformità di pensiero, di mangiare e di comportamenti.

Tutti vestiti uguali, i giovani con quei jeans sotto il culo, le ragazzine con le scarpe da tennis, il sacro yphone tra le mani giorno e notte, che spesso sostituisce il partner od amici. Ci hanno insegnato a guardare a casa degli altri, con i vari Big Brother televisivi, stimolando la spioneria e la delazione tra le persone; ci hanno insegnato a convivere nei social, per sapere usi, costumi ed abitudini dei nostri amici (farci cioè i..zzi degli altri); ci hanno deliziato di programmi televisivi nei quali i drammi di amore e di gelosia sono all’ordine del giorno; ci hanno bombardato di Tg, anche ogni 30 minuti, nei quali si parla solo di disgrazie, morti, omicidi, diatribe politiche inutili.
E tutto ciò perché?Perché la massa non deve pensare e deve rimanere allo stato di un pensiero di ansia e soggiogamento agli accadimenti del mondo. Ogni tanto qualche allarme di virus che potrebbe distruggere l’umanità, qualche bomba in aeroporti, stazioni e villaggi turistici per distruggere magari anche economie di nazioni (mi viene in mente oggi l’Egitto di Sharm, andate a vedere i flussi turistici degli ultimi anni).

I Media che ci raccontano gli avvenimenti, sono per lo più nelle mani di banche e multinazionali che attuano le politiche nel mondo, per cui non si sa più nulla di quello che accade veramente: vedi Isis e guerra in Siria, per parlare di recenti avvenimenti.
I governi degli Stati, un tempo sovrani, non lo sono più, sono servi e succubi di istituzioni sovranazionali monetarie; ci dicono che dobbiamo diminuire il debito, che tra l’altro la politica ha generato negli anni, che dobbiamo tirare la cinghia per favorire il recupero del Pil. Questa specie di mostro, chiamato Pil, che guarda un po’ fu inventato concettualmente da un tale Simon Kuznets nel 1934 negli Usa, non tiene assolutamente conto del benessere e dei bisogni animici umani, ma parla solo di merci e denaro.Nel Bhutan, piccolo staterello vicino al Tibet, il loro Pil viene calcolato sul benessere delle persone, altro che sulle vendite e sul consumismo sfrenato.
Torniamo alla cara mela rossa, della quale i Fratelli Grimm (nati 1785 e 1786) ce ne hanno raccontato le vicende, raccogliendo fiabe e saghe della tradizione popolare tedesca (Kinder und Hausmärchen und Deutsche Sagen).
Il concetto dell’inganno attraverso le immagini, attraverso la cosiddetta perfezione e bellezza della mela rossa, è sempre esistito, fa parte della tradizione umana; trattasi di una mancanza di ragionamento istintivo primitivo, che salvava spesso l’umano da situazioni di pericolo, che viene sostituito invece da un modo di essere e pensare insegnato agli uomini, dalle caste di comando.

Guardiamo ad esempio i religiosi di alto grado, i monarchi, i capitani di industria, i famosi delle copertine giornalistiche di pettegolezzi come sono forzosamente vestiti, come facciano capire di chi è il potere:  si crea cosi il pensiero ai sottoposti, ai normali umani, schiavi lavoratori del sistema, che magari un giorno anche il più pezzente tra loro, potrà diventare ricco e famoso, cosi tutti stanno buoni sognando di diventare principi. è come giocare al lotto!

Chi vincerà il milione?

uno solo, però nel frattempo tutti giocano e perdono soldi! Il sistema di controllo e di comando, la cosiddetta élite, si diverte e ride di questi stupidi omuncoli cosi facili da depredare, cosi facili da controllare.

Guarda che bello il Castello mamma! è si figlio mio, la vive il Re e noi dobbiamo riverirlo e servirlo, noi siamo i suoi sudditi! Software di pensieri installatici sin dalla prima infanzia nelle scuole, nel catechismo, nelle famiglie etc. Al tempo degli Dei greci, dei mitici 12 Dei dell’Olimpo, gli uomini venivano utilizzati nelle guerre che loro stessi creavano. Nei racconti sumeri, antecedenti di oltre 1000 anni alle vicende della Grecia antica, le cose erano le stesse. Tali antichi personaggi, che poi la Bibbia ebraica ha riproposto e rinarrato, si facevano la guerra, magari per la famigerata “terra promessa” utilizzando gli stupidi omuncoli.

Non avrete altro Dio all’infuori di me!
Quanti Dei c’erano allora, poiché uno d’essi abbia dovuto alzare i toni cosi! Come vedete, la storia purtroppo non cambia, perché molto probabilmente nella nostra evoluzione genetica corporea, ci sono stati “installati” dei sistemi di controllo che limitano od annullano la nostra fiammella stellare divina, che si appropria momentaneamente del corpo donatoci dalla genetica, in questa avventura terrestre.

Il gioco vero della vita è vedere se e come, qualche anima si accorga dell’inganno a cui siamo sottoposti e cerchi di riappropriarsi della propria autonomia ed indipendenza.

In effetti, c’ è un certo risveglio nel pianeta e i nostri controllori sono seriamente preoccupati e cercano di accelerare sul pedale, per arrivare ad un certo tipo di cippaggio, come per i cani, effettuato però più furbescamente; con tecnologie che passano attraverso i nuovi sistemi software telefonici robotici, i nostri nuovi amici del cuore, che noi teniamo strettamente in mano o che possiamo allacciarci al braccio come il vecchio orologio. Oppure usando le nanotecnologie, possono disperdere nell’ambiente microchips, che poi l’ignaro omuncolo magari assorbe con cibo od acqua.
I controllori si divertono a far pensare alle frange religiose più estremiste al numero della bestia, il 666, e alle profezie che chi non avrà un certo segno, non potrà fare più certe cose.

Certo che vogliono far sparire il contante, per farci usare solo schede magnetiche; quando avranno il controllo totale del pianeta diranno, chi non ha la carta di credito morirà di fame perché si acquista solo elettronicamente, cosi le banche potranno rubare più soldi di commissioni! E questa non è fantascienza e vi prego di non deridere l’autore del presente racconto, cioè il sottoscritto.

Nel frattempo il popolo italico (aprile 2016) sta discutendo se a Roma o Milano alle amministrative vinceranno il Pd o la destra o i 5S. Nessuno ha parlato, riunendo in seduta plenaria permanente il Parlamento della Repubblica italiana, sul fatto che nel 2015 sono morti circa 50mila italiani in più rispetto al 2014, con una crescita di oltre il 10% rispetto all’anno precedente, con tassi di mortalità uguali al 1943, nella seconda guerra mondiale!
AVETE COMPRESO!Non stiamo parlando delle tragedie di amore e gelosie delle trasmissioni dalla Rai ok!
Cosa stanno facendo i deputati e senatori? Cosa stanno facendo il Presidente di Repubblica e Governo? Stanno pensando ad invadere la Libia dopo aver fatto uccidere sommariamente Geddafi? Stanno pensando a cosa dirà il paparino della Commissione Europea, se non tagliamo ulteriormente le spese del Welfare, in modo tale che gli straccioni saranno sempre più straccioni e moriranno prima, quindi meno pensioni da pagare; ahi, che sollievo per le nostre casse, cosi duramente provate dal ladrocinio continuato di nostri politici ed amministratori!

Dai che finalmente ci riusciamo a privatizzare tutto, compresa la Sanità e cosi finalmente i grandi gruppi bancari ed assicurativi aumenteranno la loro obesità finanziaria, potranno fare come Paperon dei Paperoni e gettarsi a nuotare nell’oro! Che ce ne frega se i nostri cieli fanno schifo, ma guarda quei cretini complottisti delle scie chimiche! Che ce ne frega se il nostro mare e migliaia di discariche sono impestate di radioattività!

Ma insomma, fate internare questi cittadini che fastidiosamente denunciano tali cose! Ma chi si credono di essere, sono stupidi omuncoli che devono pensare solo a lavoro e debito; facciamo in modo, dai siamo buoni, che almeno una volta al mese possano mangiarsi la pizza tutti insieme e mi raccomando: guardate, che nell’Aldilà i poveri saranno i primi, ricordatevelo e quindi è giusto per voi, anime pie, soffrire in questo mondo che appartiene a noi: noi siamo qui da molto più tempo di voi, stupidi schiavetti che scendete dalle stelle e che solo per qualche decennio abitate la materia! Avete voluto provare l’avventura terrestre sul pianeta Terra? queste son le regole ok!
Voi siete il nostro nutrimento attraverso i sentimenti di rabbia, odio, gelosia, superbia, narcisismo. Qualcuno di voi parla di amore, ma siete impazziti, amore che?? ahh ok…, amore nel senso di sesso, beh vabbè, a noi piacciono soprattutto le creature innocenti, i piccoli!

Qualcuno si è addirittura scandalizzato poiché spariscono nel mondo migliaia e migliaia di orfani: adesso per fortuna, coi migranti disperati, abbiamo vita più facile almeno in Europa, poiché è difficile censirli tutti. Vi sono addirittura avvocati che hanno denunciato la Chiesa anglicana e cattolica poiché in Canada ad esempio, si sono perse le tracce di migliaia di bambini orfani affidati alle loro cure! Ma è scandaloso tutto questo, ma il Sapiens è impazzito, il software installatogli è difettoso? Forse è meglio che questo omuncolo venga di nuovo spazzato via da un altro diluvio, ci hanno proprio rotto!

Loro sono nostri schiavi e basta e come diceva un nostro Dio: il primogenito maschio di tutte le specie appartiene a me! Insomma, Sapiens Sapiens, rientra nello schema prima che veramente ci incazziamo!
CONTINUATE A MANGIARE LA MELA STREGATA
 
Per gentile concessione dell’Amico Dottor Roberto Slaviero

Gli obbedienti “Media Mainstream”

MAINSTREAM-MEDIA

“C’è stato un tempo in questo paese, quando i media mainstream erano abbastanza indipendenti per dire la verità alle persone a prescindere dalle cose che non piacciono. I quotidiani hanno preso il comando, ma anche radio e televisione avevano il dovere e l’obbligo di segnalare una notizia sacrosanta e indipendente, libera da qualsiasi necessità di essere divertente o redditizia. Quei tempi sono ormai lontani.” Questo articolo è di cinque anni fa e, l’informazione non è cambiata per nulla, anzi, è mendace-mente peggiorata. Anche nel web le cose non vanno meglio.

Il crollo dei media mainstream

 di P. Schneider – traduzione di Anticorpi.info
www.anticorpi.info/2016/01/il-crollo-dei-media-mainstream.html

MainstreamE’ in corso già da qualche tempo una diffusa presa di coscienza nei confronti dell’informazione, ed i media mainstream appaiono sempre più palesemente per ciò che sono: squallide macchine di propaganda controllate da governi, banche e multinazionali. Sempre più spesso le persone preferiscono informarsi attraverso voci alternative, e di conseguenza l’influenza dei ‘vecchi’ media va sgretolandosi a vista d’occhio.

Di seguito vado ad elencare alcuni eloquenti sintomi positivi di questo collasso:

  1. Le persone ora sanno che l’intero complesso dei media mainstream è di proprietà di una manciata di multinazionali.
    La favola della pluralità è crollata, e adesso non è più un segreto che quasi tutto ciò che vediamo, leggiamo ed udiamo attraverso i media mainstream sia un messaggio diffuso a miliardi di persone da appena una manciata di mega-società. Grazie ai media alternativi è ormai noto il dato che appena 6 società controllino il 90% dei vecchi mezzi di comunicazione di massa. La ‘assemblea’ di queste 6 società ha la facoltà ed il potere di concordare decisioni importanti e – attraverso un sistema di controllo piramidale – stabilire di escludere dalla programmazione storie o punti di vista alternativi. La gente ormai lo ha capito, e di conseguenza sta avendo luogo una diffusa migrazione di massa verso i media alternativi.

Fox ha smesso di comunicare l’audience in tempo reale.

  1. Fox News, società controllata dalla News Corp di Rupert Murdoch, ha appena annunciato che cesserà di comunicare i dati d’ascolto in tempo reale. La motivazione ufficiale è che quel genere di dati così nel dettaglio siano fuorvianti, ma molti hanno sospettato che questa mossa voglia nascondere il calo degli ascolti. Fox comunicherà i dati su base settimanale, così che anche risultati modesti appaiano di tutto rispetto.

Il 98% dei giovani adulti ora non si fida dei media mainstream.

  1. Un recente sondaggio a cura dell’Istituto di Politica di Harvard su un campione di oltre 3.000 individui tra i 18 ed i 29 anni di età, ha registrato che appena il  2% dei giovani adulti ritiene che i media mainstream siano in buona fede su base regolare. Il 10% ritiene che siano in buona fede ‘quasi sempre’, il 49% ritiene che lo siano ‘a volte’, mentre un enorme 39% ritiene che i media mainstream siano in malafede su base regolare.

I media mainstream sono schiavi delle multinazionali ed i telespettatori ora lo sanno.

  1. Il documentario The Corporation raccoglie il resoconto di due giornalisti che lavoravano per Fox News verso la metà degli anni ’90. Produssero un’inchiesta sulle “implicazioni per la salute umana” della somministrazione di ormone della crescita nei bovini usati per la produzione industriale di latte:
    “Con la storia della Monsanto ho compreso come stessero realmente le cose”, ha raccontato la giornalista Jane Akre. Prima che la storia andasse in onda in redazione fu recapitata una lettera da parte della Monsanto, la quale minacciava che una eventuale messa in onda avrebbe avuto “conseguenze disastrose per Fox News.”

Il direttore generale di Fox Florida li convocò ed impose loro che la storia fosse modificata. “La notizia è ciò che noi decidiamo che sia una notizia … se rifiutate di presentare questa inchiesta nel modo che noi riteniamo opportuno, sarete licenziati per insubordinazione.” (sfida)
A giudicare dall’enorme quantità di adesioni alla manifestazione Marzo Contro la Monsanto sembra proprio che la voce dei media mainstream abbia perso molto del vecchio ascendente sulle opinioni della gente.

I media mainstream mentono in modo così evidente che quasi nessuno più presta loro il peso che avevano un tempo.

  1. Una recente analisi condotta da PunditFact ha dimostrato come oltre la metà delle dichiarazioni trasmesse da Fox News siano false. Ora, tutto considerato questo dato non sorprende troppo. Ciò che dovrebbe farlo è che il dato sulle dichiarazioni trasmesse da NBC / MSNBC si attesta al 46% tra “Per lo più false” e “Del tutto false.” CNN e ABC sono valutate lievemente meglio.
  1. Le voci indipendenti hanno più successo che mai.
    Il dato positivo che emerge da tutto ciò è molto semplice: le persone si stanno riprendendo da questa follia. I media mainstream non riescono più a controllare ‘la storia’ come facevano una volta, perché i nuovi media prendono la palla al balzo e diffondono le versioni alternative tradizionalmente oscurate.
    I media alternativi stanno avanzando a passi enormi, talmente inarrestabili che adesso i media più anziani si rifanno (o copiano del tutto – ndt) sempre più spesso le voci e le storie alternative reperibili sui nuovi media. Fino a quando le voci indipendenti continueranno a muoversi, nulla potrà fermare l’avanzata della verità. (integrazione in calce – ndt)

Articolo in lingua inglese, pubblicato sul sito Waking Times

Link diretto:
http://www.wakingtimes.com/2015/12/05/6-positive-signs-that-mainstream-media-is-collapsing/

Integrazione a cura di questo blog.

2.b In Italia scricchiolano i Talk Show ‘politici’ ed i Telegiornali della sera.
Ha avuto un certo clamore, verso la fine dello scorso settembre, la critica mossa dal Presidente del Consiglio ai talk show politici del martedì sera, a causa dei risultati d’ascolto in netto calo. Non del tutto chiari i motivi per cui il Premier abbia così a cuore gli ascolti dei talk show politici.

“Il premier Matteo Renzi carica a testa bassa contro Giovanni Floris e Massimo Giannini. Il segretario del Pd nel suo intervento alla Direzione del partito torna ad attaccare i talk show. E lo fa senza nominare mai i due conduttori, ma il riferimento è chiaro: “Se i talk show del martedì fanno meno della replica numero 107 di Rambo dobbiamo riflettere.”

Interessante notare come circa 15 giorni dopo le esternazioni di Renzi, Auditel abbia deciso di sospendere la comunicazione dei dati d’ascolto e procedere alla sostituzione del ‘panel di riferimento.’ Per i non esperti, il ‘panel di riferimento’ è il campione di famiglie da cui la società di rilevazione ricava i dati statistici sugli ascolti.

“Stop alla diffusione dei dati di ascolto per due settimane da domani. Questa la decisione del cda di Auditel, svoltosi in mattinata, dopo la divulgazione di alcuni nomi del panel. Secondo quanto riporta l’Ansa, la società continuerà nella rilevazione dati, ma i risultati verranno riservati solo alle emittenti. Nei prossimi mesi verrà sostituito l’attuale campione, proseguendo contemporaneamente nel processo di allargamento del numero di famiglie fino ad arrivare un totale di 15.600. Dalla società di rilevazione fanno inoltre sapere che questo periodo verrà utilizzato per approfondire con il proprio comitato tecnico tutti gli aspetti metodologici con “un’accurata serie di verifiche a tutela dell’impegno di trasparenza e affidabilità.”

Altrettanto interessante è l’elaborazione dei dati Auditel prospettata da DataMediaHub circa il trend ufficiale dell’audience fatto registrare dai telegiornali serali dal 2005 al 2014. Il grafico parla chiaro; in campo economico per simili risultati si va in bancarotta.

2.c Digitale + Auditel: abbinamento che oggi ha senso come l’accoppiata PC + Calcolatrice.
L’Auditel è un antiquato sistema di rilevamento statistico applicato ad un piccolo insieme di persone ben consapevoli del loro ruolo, ed in quanto tale denota un conclamato vizio originario: Se studi un ristretto sistema sociale composto da individui consapevoli del tuo studio, automaticamente lo stai alterando. Lo stesso discorso vale in etologia.

Bisogna considerare che nel tempo della tanto strombazzata ‘rivoluzione digitale’ sarebbe un gioco da ragazzi computare e rivelare in tempo reale le percentuali esatte di audience televisiva di un’intera nazione attraverso un semplice meccanismo di rilevazione ed una informativa sulla privacy da sottoporre ad ogni utente televisivo, simile alle condizioni (spesso molto più invasive) che qualsiasi utente di smartphone accetta per scaricare un’applicazione.

Tutto ciò solleva ulteriori perplessità. Ci si chiede – infatti – come mai le aziende che pagano fior di quattrini per pubblicizzare i loro marchi attraverso le più seguite trasmissioni televisive, continuino ad accettare che l’audience sia rilevata su un campione intrinsecamente inattendibile, e poi comunicato in differita, quando esistono i mezzi per rilevare i dati integralmente e renderli pubblici in tempo reale.

4.b I media mainstream sono schiavi dei servizi segreti, ed i telespettatori ora lo sanno.
Udo Ulfkotte, giornalista tedesco ed ex editore del quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, si è riconciliato con se stesso confessando in un libro bomba – naturalmente inedito in Italia – come la CIA corrompa e soggioghi i media americani ed europei affinché eseguano ordini del giorno propagandistici pro USA ed UE.

“Udo Ulfkotte confessa di essere stato per 17 anni nient’altro che una marionetta nelle mani degli USA, di essere stato manipolato dalla CIA. Racconta di aver ottenuto servigi su servigi, piaceri, abbondanti ricompense e premi per aver deciso di scrivere a favore degli Stati Uniti. Sono 321 i nomi di tedeschi che portano avanti una propaganda filo statunitense. Ovviamente anche giornalisti di altri Paesi Europei sono coinvolti in questo scandalo, soprattutto inglesi e italiani. Ulfkotte paragona il sistema, marcio e corrotto, a una tela di ragno. Mette in tavola cifre: un giornalista italiano può ricevere anche 20000 dollari per schierarsi dalla loro parte.(…) Se avesse scritto a favore della Cina, della Russia o di qualunque altra nazione nemica del suo padrone, sarebbe stato tagliato fuori dal mondo giornalistico.”

5.b I media mainstream mentono in modo così evidente da ispirare vere e proprie odi di disprezzo.

 6.b Editoria in agonia.
Alla crescita esponenziale del seguito ottenuto delle voci indipendenti è corrisposto un crollo verticale nel campo dell’editoria, sia in Italia con Mondadori, Rcs e Sole 24Ore in grave crisi, che praticamente in tutti i paesi del blocco globalizzato.

Conclusione: non ricascarci.
Occorre imparare dagli errori commessi, e smettere di riporre piena fiducia nell’informazione, sia essa mainstream o alternativa. Il web non è la Voce della Verità, come non lo sono mai stati giornali e televisione. Un tempo la TV era più attendibile, ma non appena conquistò la fiducia della gente fu sfruttata per diffondere disinformazione e manipolare le emozioni degli utenti. Anche il web lentamente, progressivamente, sta cambiando, purtroppo non in meglio. Attenzione.

FONTE