Crea sito

Il Futuro dell’Alimentazione Umana

La Tecnocrate Visione per il futuro del cibo

Nel 2014, la Cina ha annunciato che avrebbe trasferito 100 milioni di agricoltori rurali fuori dalle loro fattorie (in modo permanente) e nelle città, al fine di far posto all’agricoltura industrializzata. Bill Gates ha pensieri simili sull’uso dei terreni agricoli e ha già accumulato 242.000 acri di terreno agricolo di prima qualità. ⁃ TN Editor

Il miliardario della tecnologia Bill Gates, co-fondatore ed ex CEO di Microsoft, può sembrare uno strano adattamento per il ruolo del miglior agricoltore americano. Ma ha tranquillamente accumulato enormi tratti di terra degli Stati Uniti sotto la copertura della società di investimenti Cascade Investment LLC, e ora possiede un minimo di 242.000 acri di terreno agricolo negli Stati Uniti. 1

La scoperta è stata divulgata dalla rivista di Eric O’Keefe, The Land Report, che pubblica ogni anno un elenco dei 100 più grandi proprietari terrieri negli Stati Uniti. È stato un acquisto nel 2020 di 14.500 acri “prime” nello stato di Washington che per primo ha attirato l’attenzione di O’Keefe, come definisce qualsiasi vendita di oltre 1.000 acri “eventi della luna blu”.

Quando ha scavato più a fondo, l’acquirente dei 14.500 acri – nel cuore di alcune delle superfici più costose d’America – è stato registrato come una piccola azienda della Louisiana. “Questo ha immediatamente fatto scattare un campanello d’allarme”, ha detto O’Keefe al New York Post. 2  Si è scoperto che la società agiva per conto di Cascade Investment per conto di Bill Gates e che possiede terreni non solo a Washington ma anche in Illinois, Iowa, Louisiana, California e in molti altri stati.

“Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, ha un alter ego”, ha scritto O’Keefe. “Farmer Bill, il ragazzo che possiede più terreni agricoli di chiunque altro in America.” 3  Chiaramente Gates ha una grande visione per tutta quella terra, ma sfortunatamente non coinvolge metodi di agricoltura biologica, biodinamica o rigenerativa, che sono necessari per guarire gli ecosistemi e produrre cibo veramente sostenibile e nutriente per le generazioni future.

Invece, la superficie sembra destinata a colture di mais e soia ancora più ingegnerizzate geneticamente (GE), gli alimenti di base per quello che diventerà un approvvigionamento alimentare sempre più sintetico e ultra trasformato.

Cancelli e pezzi grossi della carne finta mirano all’agricoltura industrializzata

L’azienda di imitazione della carne Impossible Foods è stata cofinanziata da Google, Jeff Bezos e Bill Gates, 4  e Gates ha chiarito che crede che il passaggio alla  carne sintetica  sia la soluzione per ridurre le emissioni di metano che provengono dagli animali allevati in operazioni di alimentazione animale concentrata CAFO). 5

La forte raccomandazione di sostituire la carne bovina con carne finta è contenuta nel libro di Gates “Come evitare un disastro climatico: le soluzioni che abbiamo e le scoperte di cui abbiamo bisogno”, pubblicato nel febbraio 2021. 6  In un’intervista con MIT Technology Review, si spinge fino a dire che i comportamenti delle persone dovrebbero essere cambiati per imparare ad amare la carne finta e, se non funziona, i regolamenti potrebbero fare il trucco. 7

Negli Stati Uniti, i consumatori sono sempre più alla ricerca di alimenti sani, reali e poco lavorati. La carne finta  come  Impossible Burger  è l’opposto: un cibo falso altamente elaborato, ma mascherato da qualcosa di buono per te e per l’ambiente.

Dove in natura puoi trovare ingredienti come lievito geneticamente modificato, concentrato di proteine ​​di soia, amido alimentare modificato e isolato di proteine ​​di soia? La risposta non è da nessuna parte, e qui sta una parte fondamentale del problema.

Tuttavia, Gates, insieme a Pat Brown, fondatore di Impossible Foods, ritiene che la “strategia vincente” per il futuro dell’agricoltura implichi “trovare modi per gli agricoltori di produrre più mais e soia su ogni acro … riducendo sostanzialmente le emissioni di carbonio”. 8  Secondo Fortune: 9

“Sorprendentemente, sia Gates che Brown ritengono che i semi geneticamente modificati e gli erbicidi chimici, nelle giuste dosi – e non l’agricoltura biologica ad alta intensità di terra – siano cruciali per ridurre le emissioni di carbonio”.

Gates e Brown supportano OGM e prodotti chimici

Quando gli animali vengono allevati secondo l’  agricoltura rigenerativa, viene creato un ecosistema completo, che è sia curativo per la terra che produttivo per gli agricoltori che lo mantengono. Mangiare carne non è sinonimo di danneggiare l’ambiente; sono le pratiche agricole industriali che infliggono il danno. Alcuni credono anche che mangiare carne significhi strappare più foreste in modo che gli animali possano pascolare, ma spesso sono  praterie e praterie  che sono state arate per piantare un surplus di mais per l’etanolo.

I terreni coltivati ​​negli Stati Uniti sono già dominati da un ciclo di semina a due colture di mais e soia, principalmente per l’alimentazione animale industriale. Come  le operazioni di alimentazione concentrata degli animali , queste monocolture cariche di sostanze chimiche stanno devastando l’ambiente e, anche se sono alimenti vegetali, fanno parte del problema, non della soluzione.

Piuttosto che tornare all’agricoltura rigenerativa, in cui il bestiame e le colture sono integrati in un sistema simbiotico e complementare che imita il modo in cui funziona la natura, le aziende agrochimiche come Syngenta stanno usando l’editing genetico, l’ingegneria genetica, prodotti chimici e biologici per creare linee di semi ibride, resistenti alle colture a venti, inondazioni, siccità e altri elementi agricoli creati in laboratorio.

È tutto basato sulla tecnologia per promuovere la protezione delle sementi e delle colture, in quello che viene definito “il nuovo paradigma dell’agricoltura”. Se Gates ha la sua strada, il biologico verrà eliminato dal quadro. Fortune segnalato: 10

“Gates – il più grande proprietario americano di terreni agricoli – riconosce che l’agricoltura biologica è più dannosa per l’ambiente rispetto all’agricoltura convenzionale. Chiesto da Rashida Jones in un podcast di dicembre 2020, “Mangiare biologico aiuta [a ridurre le emissioni]?” Gates ha risposto: ‘No, i prodotti biologici richiedono più terra rispetto alle tecniche agricole tipiche. So che non è una risposta popolare. Jones ha risposto: “Partita difficile, Bill!” “

Brown è anche pro-OGM ed erbicidi chimici. La fortuna è continuata: 11

“In un articolo del 2019, Brown ha scritto che Impossible stava affrontando una carenza di soia perché faceva affidamento su aziende agricole che non utilizzavano semi geneticamente modificati. Il motivo: i semi non modificati non erano altrettanto resistenti alle malattie, riducendo la produzione e costringendo gli agricoltori a usare molto più erbicida.

Brown ha scoperto che l’uso di colture geneticamente modificate forniva sia l’approvvigionamento extra di cui aveva bisogno, sia dava agli hamburger la “consistenza carnosa” che i suoi fan desideravano. “L’opzione più sicura ed ecologica per consentirci di aumentare la produzione e fornire l’Impossible Burger ai consumatori al minor costo possibile è la soia GM”, ha affermato. “

È un’affermazione incredibilmente miope, tuttavia, che ignora completamente i molti  aspetti negativi della soia GM , che includono effetti devastanti su insetti come le farfalle monarca e la promozione di super erbacce resistenti agli erbicidi.

I test di Moms Across America hanno anche rivelato che Impossible Burger contiene  glifosato, il principio attivo dell’erbicida Roundup, che ha dimostrato di  alterare la funzione genica di oltre 4.000 geni nel fegato, nei reni e causare gravi danni agli organi nei ratti a livelli di appena 0,1 parte per miliardo. 12  The Impossible Burger conteneva 11,3 ppb (glifosato e la sua decomposizione AMPA).

Campagna di pubbliche relazioni biotecnologiche per convincerti a mangiare cibo sintetico

La giornalista statunitense Right to Know Stacy Malkan ha twittato nel marzo 2021 che i piani di Bill Gates di rifare i nostri sistemi alimentari sono un problema sia per gli agricoltori che per i consumatori che non vogliono mangiare mais e soia GE trasformati in prodotti alimentari sintetici trasformati. 13

Che sia o meno “impopolare” non importa, però, poiché Gates ha detto che pensa che i paesi ricchi dovrebbero mangiare tutta carne finta. Quando gli è stato chiesto se pensa che le carni vegetali e coltivate in laboratorio potrebbero “essere la soluzione completa al problema delle proteine ​​a livello globale”, ha risposto che, nei paesi a reddito medio-alto, sì, e che le persone possono “abituarsi ad esso. “: 14

Il piano per abituare i consumatori a sostituire i loro hamburger con cibo sintetico e falso è in corso almeno dal 2014, quando un gruppo di potenti dirigenti dell’agrobusiness si è incontrato per organizzare una campagna di pubbliche relazioni che avrebbe messo la biologia sintetica e gli OGM in una luce più favorevole. Dana Perls, di Friends of the Earth, ha partecipato all’incontro e in seguito ha scritto: 15

“L’incontro era secondo le regole della Chatham House, il che significa che non posso rivelare chi ha detto cosa. Tuttavia, posso dire che l’incontro è stato una visione allarmante del processo dell’industria della biologia sintetica di creare una narrativa mediatica ricoperta di zucchero per confondere il pubblico, ignorare i rischi e rivendicare il mantello della “ sostenibilità ” per nuovi prodotti di biologia sintetica potenzialmente redditizi .

Nel corso della giornata, principalmente amministratori delegati, direttori e addetti alle pubbliche relazioni di potenti società di biologia chimica e sintetica, hanno rimbalzato su storie di promesse, hanno discusso su come posizionare la biologia sintetica come una “ soluzione ” alla fame nel mondo e hanno fatto allegre affermazioni di sicurezza che non sono stati supportati da dati effettivi.

… Quando ho chiesto come le aziende biotecnologiche proteggeranno i piccoli agricoltori che producono prodotti veramente naturali, sono stato accolto con uno sguardo duro e freddo, silenzio e una non risposta sulla necessità di soddisfare la domanda dei consumatori “.

In un riepilogo dei punti chiave dell’incontro, Perls ha affermato che la strategia di PR del settore includeva il non utilizzo dei termini “biologia sintetica” e “ingegneria genetica”, che hanno connotazioni negative, e il tentativo di cambiare la narrativa pubblica catturando le emozioni e inondando i media di storie piacevoli sulla biologia sintetica.

Il gruppo ha convenuto che il settore dovrebbe rimanere il più possibile autoregolato e che i risultati degli studi aziendali non dovrebbero essere di pubblico dominio. Hanno persino suggerito che l’industria dovrebbe presentare l’immagine che sta cercando di sostenibilità alimentare, trasparenza e sovranità alimentare. Ma, Perls ha osservato: “Quando ho sottolineato che la biologia sintetica controllata dalle aziende è l’antitesi della ‘sovranità alimentare’, sono stato nuovamente accolto con un silenzio di pietra”. 16

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/technocrat-vision-for-the-future-of-food/

®wld

Il nuovo Feudalesimo intenzionale: Vasalli, Valvassini e Valvassori

Strategie di blocco: la ri-feudalizzazione intenzionale dell’Inghilterra

Le forze della Tecnocrazia hanno portato l’Inghilterra sulla strada del neo-feudalesimo dove i baroni governano i servi. Una disposizione così crudele è il motivo per cui l’età storica del feudalesimo è stata chiamata “i secoli bui”. Questa mega tendenza si è diffusa in Inghilterra da molti anni, ma ora è ovvia. ⁃ TN Editor

E così arriviamo al 23 marzo e al primo compleanno del blocco. O, come le chiamiamo qui, le due settimane più lunghe della storia.

1 anno. 12 mesi di calendario. 365 giorni sempre più estenuanti.

È passato molto tempo da quando “2 settimane per appiattire la curva”, è diventata un’ovvia bugia. Qualche volta a luglio si è trasformato in uno scherzo malato. La curva è stata appiattita, il NHS protetto e l’applauso è stato caloroso e significativo.

… e niente di tutto ciò ha fatto alcuna differenza.

Questo non era un sacrificio per il “bene superiore”. Non è stata una decisione difficile con argomenti da entrambe le parti. Non era uno scenario rischio-beneficio. I “rischi” erano infatti certezze, ei “benefici” del tutto fittizi.

Perché i blocchi non funzionano. È davvero importante ricordarlo.

Anche se sottoscrivi la convinzione che “Sars-Cov-2” sia un’entità unica e discreta (che è tutt’altro che provata), o che sia incredibilmente pericolosa (il che è dimostrabilmente falso), il blocco non ha funzionato, in nessun modo, limitare questa presunta minaccia.

Blocchi. Non farlo. Opera.

Non fanno alcuna differenza, le curve non si appiattiscono e il numero R0 non scende e le vite non vengono salvate (al contrario, come abbiamo visto tutti).

Guarda i grafici.

Questo, confrontando le “morti di Covid” nel Regno Unito (blocco) e in Svezia (nessun blocco):

O questo, confrontando “Morti Covid” in California (blocco) e Florida (nessun blocco):

Dalla Bielorussia alla Svezia, alla Florida, dal Nicaragua alla Tanzania, le prove sono chiare. “Covid”, qualunque cosa significhi in termini reali, non è influenzato dai blocchi.

Mettere l’intera popolazione agli arresti domiciliari non giova alla salute pubblica. In effetti, è (piuttosto prevedibile) incredibilmente controproducente.

Sono  stati discussi a morte i danni causati dalla chiusura delle imprese, dalla limitazione dell’accesso all’assistenza sanitaria, dal  rinvio di cure e diagnosi, dal  rinvio di interventi chirurgici, dall’aumento della depressione,  dall’impennata della disoccupazione e dalla povertà di massa. La portata dell’impatto non può essere sopravvalutata.

Il dottor David Nabarro, inviato speciale dell’Organizzazione mondiale della sanità per Covid-19, ha detto questo dei blocchi  a ottobre:

Noi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità non sosteniamo i blocchi come mezzo principale di controllo del virus […] guarda solo cosa è successo all’industria del turismo … guarda cosa sta succedendo ai piccoli agricoltori […] sembra che potremmo avere un raddoppio della povertà mondiale entro il prossimo anno. Potremmo avere almeno un raddoppio della malnutrizione infantile […] Questa è una terribile, orribile catastrofe globale”.

Una  terribile catastrofe globale. Un  raddoppio della malnutrizione infantile.

La “pandemia” non ha fatto questo, i blocchi hanno fatto quello. Non avrebbero mai raggiunto i loro obiettivi dichiarati. E per di più, non sono mai stati  concepiti  per raggiungere questi obiettivi.

Troppo spesso il linguaggio morbido nei media parla di “valutazioni errate” o “errori” o “incompetenza”. Presunti critici affermano che il governo “è andato nel panico” o “ha reagito in modo eccessivo”. Questa è una sciocchezza. La scusa più semplice e sdolcinata che sia mai esistita.

“Whoops” , dicono, con un’alzata di spalle enfatica e un ghigno divoratore di merda  “Immagino che abbiamo fatto un pasticcio!” . Poco lusinghiero, ma meglio della verità.

Perché la verità è che il governo non si sbaglia, non ha paura o è stupido … sono maligni. E disonesto. E crudele.

Tutta la sofferenza del blocco era del tutto prevedibile e deliberatamente imposta. Per ragioni che non hanno nulla a che fare con l’aiutare le persone e tutto il necessario per controllarle.

È stato più che evidente per la maggior parte delle ultime cinquantadue settimane che l’agenda del blocco non era la salute pubblica, ma la posa delle basi per la “nuova normalità” e il “grande ripristino”.

Una serie di programmi progettati per minare completamente le libertà civili in tutto il mondo, invertendo decenni (se non secoli) di progresso sociale. Una ri-feudalizzazione della società, con il 99% che indossa allegramente il camice da contadino “per proteggere i più vulnerabili”, mentre l’élite fa proselitismo sul valore delle regole che ammettono felicemente non si applicano a loro.

E tutti abbiamo avuto vite rovinate e un anno di tempo prezioso sprecato. Per niente. Sei stato rinchiuso per due settimane che sono durate 365 giorni. Per niente.

… o meglio, per tutto. Perché è quello che stanno cercando di portarci via. Qualunque cosa. E l’unico modo per fermarli è non lasciarli. Per negare semplicemente il consenso.

Non lasciamo che il blocco abbia un secondo compleanno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Il Culto del Dio dello Stato

Stato contro Dio: uno sguardo più approfondito all’intensificarsi della guerra religiosa

Il vero cristianesimo biblico è contrapposto alla religione di stato progressista che vedrebbe lo sforzo dell’uomo per costruire il Regno di Dio sulla terra. La pressione per rompere la mentalità del Regno dei Cieli si intensificherà solo quando i tecnocrati conquisteranno il mondo per la loro utopia terrena. ⁃ TN Editor

Il 25 febbraio, la Camera dei rappresentanti ha approvato l’Equality Act, un disegno di legge che viene pubblicizzato come un passo avanti per i diritti civili negli Stati Uniti. Se approvato,  il disegno di legge  aggiungerebbe l’orientamento sessuale e l’identità di genere alle classi protette federalmente che non possono essere discriminate e si espanderebbe laddove vengono applicate tali protezioni.

Sebbene l’espansione di tali protezioni non sia necessariamente ampiamente contraria (il repubblicano mormone Chris Stewart ha  introdotto  il Fairness for All Act come  alternativa bill), l’atto afferma esplicitamente che il Religious Freedom Restoration Act del 1993 non può essere invocato, e questo ha generato un’enorme preoccupazione che sia le imprese private che le istituzioni religiose saranno costrette a conformarsi all’attuale linea culturale riguardo all’ideologia sessuale e di genere, oppure affrontare la discriminazione fa causa e viene denunciata fino all’oblio.

Organizzazioni come  Heritage Foundation  e  Christianity Today si  sono opposte al disegno di legge sulla base dei suoi effetti su istituzioni religiose, scuole private, diritti legali dei genitori e atletica femminile. Sebbene una discussione su tali effetti sia importante, la conversazione ha ampiamente mancato il contesto più ampio da cui emergono questa legislazione e le numerose altre proposte simili.

Nel suo importante saggio “The Balance of Power in Society” Il sociologo Frank Tannenbaum sostiene che “la società è posseduta da una serie di istituzioni irriducibili, perenni nel tempo, che in effetti descrivono l’uomo e definiscono il ruolo fondamentale che svolge”. Queste istituzioni perenni sono lo stato, la chiesa, la famiglia e il mercato.

Queste istituzioni hanno eternamente lottato l’una contro l’altra per ottenere il dominio e diventare quello che il sociologo Robert Nisbet chiamerebbe il gruppo di riferimento primario per i suoi membri, intendendo il modo principale in cui comprendono se stessi e modellano le loro convinzioni e azioni. In vari momenti possiamo vedere un gruppo arrivare a dominare gli altri, come quando la forma di famiglia “fiduciaria” dominava la vita sociale nelle società basate sui clan, o quando la Chiesa cattolica romana ha mostrato un enorme potere sugli affari politici dell’Europa. Attualmente, viviamo in un’epoca in cui lo stato è arrivato a dominare la vita sociale in una misura mai vista prima nella storia umana.

È utile analizzare l’Equality Act da questa prospettiva per comprenderne veramente tutte le implicazioni. L’ostilità dello Stato verso la religione e le istituzioni religiose attraverso le quali la religione viene esercitata non è guidata esclusivamente, o in alcuni casi anche principalmente, dall’attuale spirito del tempo secolare. Piuttosto, la religione e le istituzioni religiose rappresentano un grosso ostacolo all’esercizio del controllo statale e alla centralizzazione del potere sociale. Nel contesto occidentale, il cristianesimo ortodosso rappresenta una minaccia soprattutto per questo programma a causa dell’appartenenza dei suoi aderenti a un regno “non di questo mondo“. È difficile per lo Stato immanente competere per essere il riferimento principale per le persone che, in virtù della loro religione, sono membri di un ordine trascendente.

Tuttavia, non si può negare che lo Stato abbia avuto molto successo nell’indebolire e indebolire il potere delle istituzioni religiose attraverso due diversi mezzi. Il primo è espropriando quelle aree mondane di responsabilità e funzione sociale che sono state tradizionalmente di competenza della chiesa, come la carità e l’istruzione. Mentre le chiese sono ancora coinvolte in queste cose, lo stato le ha soppiantate come istituzione sociale primaria che le fornisce.

Come sostiene Nisbet nel suo libro  The Quest for Community, un gruppo sociale non può sopravvivere a lungo se il suo scopo funzionale principale viene perso e, a meno che le nuove funzioni istituzionali non vengano adattate, “l’influenza psicologica del gruppo sarà minima”. Senza dubbio lo stato è riuscito a centralizzare così tanto potere grazie al suo successo nel bracconare le funzioni storiche della chiesa e della famiglia.

Ho notato sopra che nel contesto occidentale l’enfasi del cristianesimo ortodosso sulle preoccupazioni trascendentali si è dimostrata un ostacolo per lo stato quando si tratta di diventare il principale gruppo di riferimento dei cittadini. Tuttavia, anche lo stato ha tentato di penetrare in quel territorio. In precedenza ho classificato lo stato e la chiesa come due istituzioni diverse con funzioni separate. Mentre questo è spesso vero, soprattutto in Occidente a causa della formulazione agostiniana della Città di Dio e della Città terrena, in diversi periodi della storia le funzioni sono state unificate.

Nella sua opera  The Political Religions, il teorico politico Eric Voegelin ha esplorato questa idea e ha fatto risalire la sua prima formulazione sofisticata ad Amenhotep IV / Akhenaton, un faraone del XIV secolo a.C. che rovesciò temporaneamente la civiltà egizia abolendo le antiche divinità e introducendo il culto monoteistico del dio sole Aton. Abolendo gli antichi dei (i riferimenti alle divinità tradizionali furono sradicati e Amenhotep cambiò il suo nome in modo che non facesse più riferimento al vecchio dio Amon), il nuovo Akhenaton abolì anche il vecchio sacerdozio.

La novità e l’innovazione di Aton era che non era solo un dio limitato dell’Egitto, ma in realtà il dio dell’universo, che parla e agisce tramite suo figlio, il Faraone. Cancellando gli antichi dèi come Osiride,Voegelin ha sostenuto che Akhenaton ha abolito quegli aspetti della religione egiziana che erano della massima importanza per gli individui, come il giudizio e la vita dopo la morte, e li ha sostituiti solo con una religione politica collettiva dell’impero. Questa incapacità di soddisfare i bisogni spirituali del popolo, combinata con la reazione della casta sacerdotale declassata, portò alla reazione e al ripristino del vecchio ordine dopo la morte di Akhenaton, quando fu il suo turno di essere cancellato dalla storia.quando è stato il suo turno di essere cancellato dalla storia.quando è stato il suo turno di essere cancellato dalla storia.

Voegelin traccia questa idea di religione politica attraverso i secoli e sostiene che il cristianesimo, attraverso l’opera di Agostino, ha seriamente capovolto “il cosmo dello stato divinamente analogo” subordinando la sfera politico-temporale a quella spirituale. Per centinaia di anni questa comprensione dominò l’Europa medievale, ma con l’avvento dell’Illuminismo iniziò a rompersi sotto una successione di filosofi, in particolare Thomas Hobbes con la sua concezione dello stato del Leviatano.

Tuttavia, Voegelin osserva che nel tempo, man mano che il mondo si è secolarizzato, le religioni politiche si sono chiuse alla pretesa di essere il canale dell’azione di Dio sulla terra e invece sono arrivate a incarnare forze immanenti come “l’ordine della storia” o ” l’ordine del sangue.La metafisica e la religione sono state bandite a favore di un vocabolario di “scienza” che è “interiore-mondana” e quindi chiuse a ciò che Voegelin chiamerebbe il fondamento dell’essere attraverso il quale gli esseri umani sperimentano la realtà trascendente.

Negli Stati Uniti, la nostra religione politica assume la forma del progressismo, che a sua volta è il prodotto del clero protestante che ha abbandonato l’ortodossia nel diciannovesimo secolo a favore di un’ideologia immanente in cui gli Stati Uniti sarebbero serviti come strumento per costruire il regno di Dio sulla terra . Nel suo saggio “The Progressive Era and the Family“, Murray Rothbard fa risalire questo movimento all’ascesa di ciò che definisce “pietismo evangelico” e al modo in cui ha alterato la dottrina tradizionale per richiedere che l’uomo lavori per la propria salvezza lavorando per la salvezza del resto del mondo attraverso la sua immanente riforma.

La canzone “Battle Hymn of the Republic” era un prodotto di questo modo di pensare e, nelle  parole  di uno studioso di Voegelin, il suo autore “trasforma la missione redentrice di Cristo – che non è di questo mondo – nell’attivismo sociale immanente del mondo Movimento contro la schiavitù. “Piuttosto che aspettare che Cristo ritorni, quando stabilirà un nuovo cielo e una nuova terra, il credo progressista sostenne che è compito di ogni vero cristiano redimere il mondo caduto e costruire il regno di Dio sulla terra proprio ora.

La guerra civile è stata intesa come uno di questi episodi redentori (completo di un martire in forma di Abe Lincoln), così come la prima guerra mondiale. Nel suo libro  The War for Righteousness, lo storico Richard M. Gamble documenta il modo in cui il clero protestante progressista ha guidato l’accusa di portare gli Stati Uniti in guerra con la speranza di redimere il mondo. Come Lincoln, Woodrow Wilson è stato percepito come un tragico martire per la causa ed è stato visto con venerazione chiaramente religiosa.

Mentre la religione politica americana ha iniziato tentando di costruire il regno di Dio sulla terra, nel termine di Voegelin è finita come una religione “interiore del mondo” che non tenta nemmeno di mantenere una connessione con l’ordine trascendente della realtà, e invece si giustifica come il canale attraverso il quale scorre l’inesorabile marcia del “progresso”. La democrazia e l’uguaglianza, non il ritorno di Cristo, sono la nuova  fine della storia.

Il risultato finale è che lo stato cerca non solo di soppiantare le istituzioni religiose usurpando le loro funzioni mondane, ma anche usurpando le loro funzioni spirituali. Come i sacerdoti dei tempi di Akhenaton, le istituzioni religiose americane, in particolare quelle cristiane ortodosse, sono sia un polo concorrente del potere sociale che la manifestazione di una religione rivale che deve essere sottomessa se lo “Stato-Dio”, nelle parole di JRR Tolkien, è quello di prevalere.

In questo contesto, con una legislazione come l’Equality Act lo stato non solo sta cercando di erodere ulteriormente il potere sociale delle istituzioni religiose rendendo più difficile l’educazione religiosa o l’adozione, ma allo stesso tempo sta anche promuovendo una dottrina religiosa rivale imponendo ideologia sessuale e di genere sulla società.

È probabile che l’Equality Act non riuscirà a far passare il Senato nella sua forma attuale, ma la realtà della situazione è che finché la religione politica progressista rimane una forza potente nella vita americana, depositari indipendenti del potere sociale come il la famiglia e la chiesa saranno continuamente sotto attacco continuo. Possiamo solo sperare che un giorno il progressismo incontrerà lo stesso destino che Aton ha fatto dopo la morte di Akhenaton, ma fino ad allora, coloro che non aderiscono al culto dello “Stato-Dio” possono solo resistere alle sue imposizioni come meglio possiamo .

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web https://www.technocracy.news/

Articolo correlato

Akhenaton, il faraone alieno

®wld

LA DISTOPIA TECNOCRATICA

Un mondo martoriato dalla pandemia abbraccia la tecnocrazia, non la democrazia

Questo apologeta della Tecnocrazia vede l’allineamento dei Tecnocrati sia in Europa che negli Stati Uniti e conclude: “Il mondo più ampio sta osservando attentamente il ritorno della tecnocrazia del miglior tipo. Se avrà successo, forse possiamo abbracciarlo noi stessi nel 2022 e sostituire i nostri burloni con leader seri e incentrati sulla politica”.

TN Editor

Municipio: L’errore tecnocratico

Una comprensione iniziale della Tecnocrazia si concentra su esperti non eletti e non responsabili, ma la comprensione più profonda e storica vede una trasformazione globale totale dell’economia del libero mercato in una dittatura scientifica autoritaria, alias Tecnocrazia.

TN Editor

Twitter rivendica la verità esclusiva sui vaccini, tutti gli altri saranno banditi

I tecnocrati di Twitter stanno esercitando il loro contorto sistema di credenze secondo cui loro e solo loro hanno la verità sulla pandemia, sul COVID, sui vaccini e sulle questioni correlate; tutti gli altri saranno banditi dalla loro piattaforma.

Questo è un chiaro segnale del fatto che lo scientismo sta guidando la narrativa. Lo scientismo è la filosofia alla base sia della tecnocrazia che del transumanesimo e credeva che la scienza fosse l’unica fonte di verità. Il problema è che non fa distinzione tra pseudo-scienza e scienza reale.

TN Editor

Nb: all’intermo del link originale (TN Editor) trovi la tendina per traslare nella lingua che desideri

®wld

Almanacco di marzo 2021

VIDEO: MICROSOFT FORMA IL “MINISTERO DELLA VERITÀ”

Un rapporto video con un’attenta ricerca sul ruolo di Bill Gates nella “Battaglia contro le notizie false”

L’iniziativa Bill Gates è supportata da “Adobe, Arm, BBC, Intel, Microsoft e Truepic in una coalizione per sviluppare uno standard aperto end-to-end per tracciare l’origine e l’evoluzione dei contenuti digitali” Sotto il timone di Bill Gates, “Tecnologia e entità dei media uniscono le forze per creare gruppi di standard volti a creare fiducia nei contenuti online”.

Produzione video di Really Graceful (RG) Fonte https://www.globalresearch.ca/video-microsoft-forms-ministry-of-truth/5738770 e https://www.windowscentral.com/microsoft-joins-battle-against-fake-news

Pubblicato sul sito web: https://www.nogeoingegneria.com/

***********************************************

Il concetto fatale della tecnocrazia che affligge il processo decisionale

L’analisi critica della tecnocrazia è in rapido aumento durante la pandemia dichiarata dai tecnocrati del 2020. Il processo decisionale non dovrebbe mai essere affidato a tecnocrati dalla mentalità ristretta, tutti in gran parte non eletti e inspiegabili. TN Editor (nda, la traduzione dell’articolo intero la si può abilitare nella tendina del link originale)

***********************************************

Scienziati stimolano il cervello per rimuovere la paura, aumentare la “fiducia”

Gli scienziati tecnocrati vogliono accedere al funzionamento interno del cervello per controllare gli impulsi di base tramite la stimolazione e l’intelligenza artificiale. Il potenziale per il lavaggio del cervello utilizzando questa tecnologia è sbalorditivo. TN Editor (nda, la traduzione dell’articolo intero la si può abilitare nella tendina del link originale)

***********************************************

I dipartimenti della polizia locale riceveranno i droni con “l’IA più avanzata di sempre”

In previsione di un’ampia accettazione da parte delle forze dell’ordine locali, Skydio ha già ottenuto una valutazione di 1 miliardo di dollari con iniezioni di capitale di rischio. Questa sorveglianza basata sui droni sarà onnipresente, autonoma e incrollabile e promuoverà la mentalità dello stato di polizia. TN Editor (nda, la traduzione dell’articolo intero la si può abilitare nella tendina del link originale)

***********************************************

ATTACCO E CONQUISTA. La guerra normativa

Con il crollo del muro di Berlino ha inizio la Terza guerra mondiale.

Una guerra combattuta più che tra Stati, tra “Prìncipi moderni”: oligarchie private più ricche degli Stati, con propri strumenti politici, comunicativi, legali e militari.

Una guerra in cui il conflitto più taciuto è il più importante: la guerra normativa.

Perché la legge è un’arma, e l’ab-uso del diritto, per conquistare e consolidare il proprio dominio, è una strategia nota da secoli. Eppure, ci siamo fatti trovare impreparati.

A seguito della globalizzazione reggimenti di avvocati e lobbisti si sono dati battaglia, attraverso un vero e proprio “arsenale legale”, seguendo strategie giuridiche a breve, medio e lungo termine che, giocate come una partita a scacchi, non vengono percepite se non quando il progetto è giunto a termine.

La conseguenza di tale “offensiva di tipo giuridico” è che “Prìncipi moderni” hanno assunto il controllo di settori strategici e si sono appropriati in maniera strutturale di risorse vitali: tra queste la più importante è l’acqua.

Analizzare il percorso compiuto per appropriarsi dell’acqua ci consente di comprendere che le modalità attraverso le quali si sono affermate le gestioni delle Big Corporation non sono le regole del mercato, ma l’uso strategico delle leggi.

Pubblicato sul sito web: http://solangemanfredi.blogspot.com/

®wld

Fauci: maschera da indossare nel 2022

Il tecnocrate Fauci ha tutte le mosse di un politico di carriera infallibile esperto. Anche di fronte a un tasso di mortalità in rapida diminuzione, continua a sostenere che due maschere sono meglio di una e ora prevede che sarà necessario un altro anno. ⁃ TN Editor

Il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, Dr. Anthony Fauci, ha dichiarato domenica allo “Stato dell’Unione” della CNN che gli americani potrebbero ancora aver bisogno di indossare maschere nel 2022 per prevenire la diffusione di COVID-19.

La conduttrice Dana Bash ha detto: “Tu e il presidente avete suggerito che ci avvicineremo alla normalità verso la fine dell’anno. Cosa significa normale? Pensi che gli americani indosseranno ancora maschere, ad esempio, nel 2022?”

Fauci disse: – Sai, penso che sia possibile che sia così. Dipende da cosa intendi per normalità.

Bash ha detto: “Giusto. Ecco perché voglio che tu lo definisca”.

Fauci ha detto: “È importante perché se la normalità significa esattamente come erano le cose prima che ci accadesse, voglio dire, non posso prevedere. Voglio dire, ovviamente, penso che avremo un significativo grado di normalità al di là del terribile fardello che tutti noi abbiamo dovuto affrontare nell’ultimo anno quando entreremo in autunno e in inverno entro la fine dell’anno, sono d’accordo con il presidente completamente che ci avvicineremo a un certo grado di normalità. Potrebbe essere o meno esattamente com’era nel novembre del 2019, ma molto, molto meglio di quello che stiamo facendo in questo momento.”

Bash ha chiesto: “Perché pensi che gli americani potrebbero dover indossare maschere nel 2022?”

Fauci ha detto: “Sai, perché dipende dal livello di dinamica del virus che è nella comunità, ed è molto importante perché questo riporta a qualcosa, ancora una volta, hai detto, se vedi il livello scendere davvero, davvero molto basso, Voglio che continui a scendere a una linea di base così bassa che praticamente non ci sono minacce. Non sarà mai zero, ma una minaccia minima, minima, minima che sarai esposto a qualcuno che è infetto.”

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/fauci-mask-wearing-needed-into-2022/

Correlato: Maschera doppia maschera e NO maschera

®wld

La scienza elevata a uno stato di divinità immutabile

Lo scientismo, non la sinistra, è alla base di tutta la censura big-tech

C’è una religione molto oscura alla base sia della tecnocrazia che del transumanesimo. Questo è lo  scientismo. Una volta capito, la massiccia censura per mano di Big Tech inizia ad avere perfettamente senso.

Lo scientismo fu proposto per la prima volta dal filosofo francese Henri De Saint-Simon (1760-1825). Ha scritto,

“Uno scienziato, miei cari amici, è un uomo che prevede; è perché la scienza fornisce i mezzi per prevedere che è utile e gli scienziati sono superiori a tutti gli altri uomini”.

L’idea di scienza di Saint-Simon era più una proposizione metafisica che lasciò il posto a quella che oggi chiamiamo “pseudo-scienza”. Si tratta principalmente di speculazioni travestite da scienza. In ogni caso, nessuno scienziato o ingegnere ha una sfera di cristallo per “prevedere” il futuro né sono “superiori a tutti gli altri uomini”.

Tuttavia, Saint-Simon divenne uno dei riconosciuti “padri fondatori” sia della tecnocrazia che del transumanesimo.

Ai suoi tempi, propose che la leadership religiosa fosse letteralmente sostituita da un sacerdozio di scienziati e ingegneri, che avrebbe interpretato l’oracolo della scienza per fare dichiarazioni alla società sulle azioni umane necessarie per condurre l’umanità fuori dalle tenebre e nell’utopia. Così, la scienza sarebbe elevata a uno stato di divinità immutabile, adorato dai suoi seguaci, che a loro volta sono guidati dai suoi sacerdoti.

Questo suona familiare nel mondo di oggi? Ebbene, dovrebbe.

Penseresti che questa strana religione dello scientismo sarebbe evaporata nella storia dopo 200 anni, invece si è ingrandita e proliferata.

I sacerdoti della “scienza” del riscaldamento globale guardano al futuro per dirci con una certa autorità che i mari si innalzeranno e il mondo letteralmente brucerà. Vengono offerti rimedi per scongiurare un destino così terribile, come la demolizione dell’economia di libero mercato a favore dello sviluppo sostenibile, come promesso dalle Nazioni Unite.

I sacerdoti della “scienza” della pandemia globale scrutano il futuro e ci dicono che centinaia di milioni di persone moriranno sicuramente. L’unico modo per salvarti è fare esattamente quello che ti dicono di fare: indossare una maschera, anzi, due o tre maschere, negare ogni contatto sociale con la famiglia e gli amici, interrompere le attività economiche non essenziali, ecc. Quello che originariamente era un 14 L’esercizio quotidiano per semplicemente “appiattire la curva” si è ora intenzionalmente trasformato in una cascata senza fine di istruzioni e richieste pseudo-scientifiche.

Fidati della scienza. Obbedite ai sacerdoti. Non ascoltare nessuno o nient’altro.

Lo scientismo rifiuta in modo specifico e acuto tutte le altre fonti di verità che non possono essere scoperte dal suo sacerdozio di scienziati e ingegneri. Quindi, la filosofia è fuori. La Bibbia è uscita. La religione in generale è fuori uso. Tutto ciò  che non si adatta alla loro narrativa è fuori.

Questo è esattamente il punto in cui la censura moderna può essere veramente compresa. Non è una questione di sinistra contro destra, conservatore contro liberale o Democratico contro repubblicano. È una questione di verità auto-illusa contro realtà.

Considera queste aree comuni di censura ripetuta:

  1. Scetticismo sui vaccini  – Non consentito. I vaccini sono scienza e devi prenderli, punto.
  2. Ottimo ripristino –  Censurato. Non si può criticare la globalizzazione. The Great Reset si basa su scienza, ingegneria sociale, gestione scientifica.
  3. Global Warming –  Taboo da criticare. Il riscaldamento artificiale è “scientifico”; tutto il resto è considerato fake news e fake science.
  4. Scandalo di Hunter Biden –  Assolutamente verboten. Tali scandali espongono la corruzione tra gli oligarchi dell’élite globale, che sono tutti pesantemente investiti nella Big Tech e nella gestione scientifica della società.
  5. Maschere per il viso, blocchi: la  loro scienza dice di farlo, non sono consentite discussioni alternative.
  6. Trattamenti COVID alternativi come HCQ –  Totalmente censurati come anti-scienza, anche se offerti da eminenti medici e scienziati.

Che dire del divieto di Twitter al presidente Trump e a decine di migliaia di utenti di social media orientati al populismo? Il populismo è la più grande minaccia per la Big Tech perché i populisti sono uniformemente contro la globalizzazione (tutto sulla scienza), il Grande Reset (tutto sulla scienza) e il bullismo scientifico.

E le società che censurano? Hai indovinato. Sono tutti basati su una tecnologia avanzata: Google, Twitter, Facebook, Instagram, Amazon, Mailchimp, Stripe, Mastercard, GoDaddy, ecc.

In sintesi, la censura riguarda la scienza, la loro scienza. Pseudoscienza. Se attraversi la loro “scienza” o una parte di essa, verrai cancellato. Come ti cancellano? Oh, è tutto automatizzato con la tecnologia. Si chiama Intelligenza Artificiale.

La religione dello scientismo è diffusa in ogni agenzia e azienda governativa high-tech del mondo. Sono gli “escluditori”. Scienziati e ingegneri legittimi sono gli “esclusi” e, insieme a loro, chiunque osi ripetere i propri avvertimenti.

Combattere la Big Tech per la censura significa combattere la sua religione accuratamente nascosta dello scientismo, che è esattamente ciò che lo rende così pericoloso.

Fonte: https://www.technocracy.news/

Articolo correlato:

Looking Glass – Vedere il Passato e il Futuro attraverso lo Specchio.

®wld