Archivi tag: Stazione spaziale

In Fuga da Gaia per Axiom

 

Miliardari Tecnocrati Tramano di Lasciare la Terra “Morente” 

Postato da: Michael Moran via DailyStar (Regno Unito)

Gli stessi tecnocrati che guidano la società e il mondo fisico terrestre sono i primi che vogliono scendere dal pianeta quando muore a causa di cambiamenti climatici, sovrappopolazione, malattie, ecc. Avremmo meno problemi se lo obbligassero. 
 
Il desiderio di raggiungere il cielo è antico quanto la Torre di Babele ed è stato rappresentato nell’arte e nella letteratura per centinaia di anni. Ora che esiste la tecnologia per farlo davvero, I Tecnocrati lo sta facendo. Marte è più inospitale del deserto del Sahara in piena estate, eppure si illudono che Marte sia preferibile che vivere sulla terra. Editor TN

Coronavirus, cambiamenti climatici, sovrappopolazione, innalzamento del livello del mare e minaccia sempre presente della guerra nucleare. Molte persone lascerebbero questo pianeta se possibile. E forse poche persone possono. 

Numerosi multi-miliardari – in particolare Elon Musk, Jeff Bezos, Richard Branson e Yuri Milner – hanno riversato enormi blocchi delle loro fortune nei viaggi nello spazio. 

Forse stanno solo sperperando la loro ricchezza inimmaginabile sui razzi nello stesso modo in cui i semplici milionari potrebbero comprare yacht.

Ma alcune persone ipotizzano che i mega-ricchi stiano pianificando di fuggire fuori dal pianeta. 

In un articolo del New York Times intitolato “I ricchi stanno progettando di lasciare questo pianeta depresso”, Michael Suffredini, che sta guidando la creazione di una nuova stazione spaziale “di lusso” chiamata Axiom, ha rivelato i dettagli del suo habitat orbitale di design.

Ha previsto che una vacanza su Axiom sarebbe costata 55 milioni di dollari, e non solo aveva reclutato il famoso designer francese Philippe Starck per creare gli interni della stazione, ma era vicino a fare un accordo con una grande casa di moda europea per fornire tute spaziali su misura. 

Ha detto che tre persone si erano già registrate anche se la stazione spaziale non era ancora stata lanciata. La stazione è prevista per ricevere i suoi primi ospiti nel 2022. 

Elon Musk non ha nascosto il suo piano per stabilire un insediamento permanente su Marte. Ha sottolineato l’importanza di garantire che l’umanità sia una specie multi-pianeta in modo che sembrino di essere lasciati indietro se dovesse accadere il peggio.

Musk dice: “Il secolo scorso, abbiamo avuto due enormi guerre mondiali, tre se conti la Guerra Fredda”. 

Mentre il miliardario di PayPal non prevede un conflitto globale presto, dice: “Penso che sia improbabile che non avremo mai più un’altra guerra mondiale”.

Ma il noto teorico dei media americano Douglas Rushkoff ha scritto che la direzione generale dello sviluppo tecnologico consisteva nel creare una via di fuga per i super ricchi. 

Ha sottolineato che i robot da combattimento serviranno molto bene a proteggere i buchi sotto terra dei miliardari rimasti sulla Terra una volta che il cambiamento climatico ha raggiunto il suo fine-gioco e ha descritto la colonia di Marte pianificata da Elon Musk come “meno che una continuazione della diaspora umana che una scialuppa di salvataggio per il elite.”  

Leggi la storia completa qui …  

Fonte: https://www.technocracy.news/ 

®wld 

Il controllo della luna sugli umani

 

Il controllo della luna sugli umani 

di Ruben Torres 
06 aprile 2015 
del sito Web LaCosechaDeAlmas 
 
Dal momento che abbiamo conoscenza, la Luna è stata lassù a osservarci, a scrutare i nostri sogni, a immaginare tutti i tipi di storie, miti e storie, in cui la Luna ha partecipato come lo scenario migliore. 
 
Sebbene ci siano scritti che menzionano un periodo senza luna, non ricordiamo una notte senza la sua presenza, è difficile per noi immaginare un periodo più oscuro.
 
Ci siamo dedicati alle odi della Luna di tutti i tipi ed è stata la madre che ci ha avvolti ogni notte.
 
Abbiamo osservato e scrupolosamente osservato, calcoliamo le sue fasi e comprendiamo la sua influenza in molti degli eventi che ci circondano, abbiamo persino osato andare lì, in teoria, anche se la versione ufficiale ha poco a che fare con la realtà. 
 
Ma alla fine … cos’è la Luna? 
 
Anche se la risposta può sembrare ovvia, se ti fermi a pensare attentamente non è così, qualcuno direbbe che è un satellite, una roccia morta, sterile e inerte, con un volto grigio e sparuto: punto, fine della conversazione … 
 
È quello che ci è stato insegnato, e che è sempre stato lì, ma se sei interessato a saperne di più, una moltitudine di domande si accumulano, così tante, che trovare risposte attraverso i mezzi convenzionali diventa un compito titanico.
 
La prima cosa che collide è il motivo per cui vediamo solo una faccia della Luna, sempre la stessa; non ha logica, tutti i pianeti (e i satelliti) ruotano sul suo asse, eccetto la Luna che è statica.
 
La traduzione, per esempio, è concentrica, il che significa che mentre tutti i corpi celesti ruotano in ellissi, la Luna ruota in un cerchio concentrico quasi perfetto.
 
Poi ci sono i suoi crateri, piuttosto sospettosi, alcuni di questi hanno dimensioni tali che ciò che avrebbe avuto un impatto lì avrebbe dovuto distruggerla, ma no così non’è stato …
 
Questi crateri, nonostante abbiano pochi chilometri di diametro, sono a malapena abbastanza profondi da dare un’idea minimale dell’impatto che hanno dovuto subire e di come hanno evitato le peggiori conseguenze. 
 
La sua dimensione gigantesca rispetto al rapporto pianeta-satellite aiuta ad aggiungere sempre più domande, rendendo improbabile che si ponga, la teoria che dice, che è stata attratta dalla gravità della Terra, e ancora di più quando la distanza che occupa con Per quanto riguarda la terra, è piuttosto inquietante.
 
Questo grosso corpo, visto con un telescopio più o meno normale, sono i primi dubbi che ti invadono quando presti attenzione.
 
Senza entrare in cospirazioni o teorie non ufficiali, se iniziamo a indagare sul lavoro di persone più esperte, è proprio da impazzire, come per esempio,
 
  • che l’antichità della Luna è più grande di quella della Terra 
  • che il suo corpo è vuoto 
  • vengono rilevate le onde radio costanti emesse da lì 
  • che di tanto in tanto (come ho detto con un normale telescopio) si possono vedere strane luci lì
  • quelle strane costruzioni appaiono in diverse fotografie che si possono trovare facilmente su Internet
  • che persino si parla di basi umane o addirittura di non umani all’interno

Tutto questo a meno che tu non abbia una mente puramente razionale e strettamente radicata nella scienza accademica e apostolica, risulteresti pazzo o che si abbiano teorie di uno squilibrio.
 
Ma quando leggi di scienziati che sono un po’ lontani dal dogma scientifico, dubitano seriamente che la Luna sia un satellite naturale come è attualmente situato e ritengono che la Luna sia stata messa artificialmente lì con uno scopo “sconosciuto”.
 
Aggiungendo che l’influenza della Luna non solo influenza le maree o nei periodi femminili, ma influenza la maggior parte dei cicli biologici e mentali degli esseri viventi, ci porta a ripensare nuovamente alla domanda: 
Cos’è la Luna …?
Se ci inseriamo in un piano cospiranoico, il soggetto dà molto più rispetto, poiché la Luna è lì, osserva i nostri sogni, è lì, guarda la mandria mentre dorme, che è il momento più pericoloso della giornata per i pastori.
 
L’umano quando dorme attiva la sua parte energetica e lavora in fasi, che durante il giorno sono latenti, la ghiandola pineale o l’ipotalamo si attivano nell’oscurità e particolarmente durante il sonno, causando stati alterati nella coscienza o il cosiddetto viaggio astrale, per la maggioranza non consapevole, dove il gregge potrebbe essere abbandonato, andarsene e forse rendersi conto che vivono in una gabbia.
 
È solo una teoria, e più di una penserebbe che sia un semplice lucro, ma personalmente sono stato sempre colpito dal fatto che la Luna si vedesse solo di notte, di solito solo di notte, piena e radiosa, questo è almeno scioccante.
 
Durante il giorno siamo controllabili, siamo in veglia e il sistema ci tiene impegnati; il corpo celeste che regna è il Sole, come non potrebbe essere altrimenti, ma quando arriva la notte e la Luna lo allevia, è il momento in cui il controllo è più necessario, per cui prende la carta giusta, per completare la dualità in cui siamo intrappolati …
 
La conclusione che raggiungo è che questo satellite ocra è un elemento di controllo, una stazione spaziale che monitora e analizza il nostro stato.
 
È noto che siamo fortemente legati alla Terra, che il battito del suo cuore è allo stesso ritmo del nostro e che abbiamo bisogno della sua influenza.
 
Ma la Luna è evidente, che deve anche emettere un tipo di onda che ci impedisce di staccarci dalla nostra irrealtà, un elemento che ci impedisce di ricordare e capire quello che sogniamo, che ci tiene in una trance ipnotica costante giorno e notte, e che la nostra mente si adatta a ricevere i programmi che ci fanno fabbricare “la nostra realtà” sullo sfondo.
 
La Luna era originariamente un satellite di Saturno; tutta l’ingegneria di controllo che trasportava al suo interno fu creata mentre orbitava intorno al pianeta anulare, dopo che il pianeta invasato prese il pianeta Terra fu lasciato senza satelliti naturali.
 
Perciò era difficile creare un sistema di controllo sull’essere umano senza un elemento che mettesse sotto controllo, i coloni terrestri.
 
La Luna attraversò un’apertura di portali e fu collocata nella posizione corrente; Poiché la sua posizione non è naturale, è stato creato un sistema di traduzione artificiale, in cui la Luna ha una svolta completamente concentrica in modo che la sua influenza sia costante e invariabile.
 
Da lì operiamo l’ingegneria ipnotica del controllo mentale che molti chiamano Matrix grazie al film, ma ciò non sarebbe più di una modulazione ingegneristica della risonanza, così che siamo in una bassa frequenza di vibrazione, sia fisica che mentale.
 
Questo è il motivo per cui normalmente operiamo in stati cerebrali di frequenza inconscia, con cui accedono alla nostra psiche e impiantano i loro programmi quasi senza sforzo.
 
La nostra mente finisce per essere un libro bianco per “loro” e inseriscono i loro programmi in modo da poter operare secondo i loro bisogni, fabbricando la realtà dalla paura e del disprezzo.
 
Tengono un annullamento dell’emisfero cerebrale, lasciandoci quasi esclusivamente, quella parte del cervello che non sente o non soffre, funziona solo.
 
L’inserimento della luna nella nostra orbita terrestre, ha significato un disallineamento molto grave nei poli magnetici, e ha causato il conseguente movimento delle placche tettoniche che ha fatto emergere alcuni territori e altri affondare (qui puoi speculare se desideri con Atlantide, Mu o Lemuria). 
 
Molte specie sono scomparse, quindi sono state aggiunte a posteriori, molte delle quali le conosciamo oggi. 
 
La Luna fortunatamente non sarà lì per sempre, perché una volta recuperata la sovranità del pianeta, coloro che l’hanno posta la porteranno via; la Luna andrà da dove è venuta, ma questo avrà ovviamente delle conseguenze e proprio come è successo quando è stata inserita, succederà quando sarà rubata. 
 
Il pianeta si risolleverà un po’ liberandosi da questo parassita e la Terra dovrà riadattarsi nuovamente. 
 
Ci saranno quelli che si faranno prendere dal panico solo a pensarci e ci saranno quelli che trascenderanno tutto questo, che sarà solo un palcoscenico, fino a quando il pianeta tornerà di nuovo al suo equilibrio naturale e riprenderà il suo potere. 
 
Da qui, la quarantena che abbiamo subito scomparirà e inizieremo ad essere liberi, lasceremo la trance ipnotica e recupereremo a poco a poco tutta la nostra memoria; Ci saranno altri pericoli, ma almeno avremo la possibilità di scegliere. 
 
L’influenza lunare non è più così grave e molti stanno superando la capacità di questo, di sprofondare costantemente nell’inconscio, molti sono quelli che stanno mutando la loro coscienza e si stanno liberando della loro influenza.
 

   

I regressori che ci tormentano avranno alcune possibili vie di fuga:
 
  • fuggire e cadere nelle mani di altre civiltà che li attendono con ansia 
  • o incarnare qui e assumere (eliminare) le conseguenze che trascinano,
… e le entità dimensionali saranno fulminate dalla stessa coscienza del pianeta che sarà quella che impartisce loro giustizia. 
 
Questo è ciò che temono di più poiché molti sono quelli che vivono parassitizzando gli umani da uno strato dimensionale a prescindere da ciò che i nostri sensi percepiscono, in una struttura archontica artificiale, per intrappolare le coscienze. 
 
Tutte queste densità dimensionali che operano artificialmente, saranno annientate e con esse tutti gli abitanti di quei piani di falsa luce, arconti / arcangeli, che si autoproclamarono incanalando i flussi di anime e signori del karma
 
È vero che l’influenza della Luna è stata ridotta ed è per questo che molti stanno recuperando certe capacità e frammenti della sua memoria. 
 
La posizione del pianeta è abbastanza variata e ci sono periodi in cui ci sono notti senza luna, il che significa un aumento delle partenze coscienti, sogni lucidi e ciò che è meglio, un cambiamento generale nella coscienza di molti di noi. 
 
La Terra è la prima ad essere liberata da essa; Sa che il sole mitiga la sua influenza ed è per questo che sta cambiando la sua posizione, il che significa che molti giorni vedremo il Sole e la Luna condividere il cielo. 
 
Questo satellite è la prima causa della maggior parte dei nostri mali. Questo è il motivo per cui molti vivono ancora alienati da se stessi e filtrano solo la realtà attraverso i loro ruvidi sensi. 
 
Ma non importa quanto siano ipnotizzati, usciranno tutti dalla trance e dovranno superare lo shock di un paradigma completo che cade all’improvviso. 
 
Ci sono molti che si sono ridotti in questo modo, quindi dovranno “gestire” tutte quelle emozioni trovate in coloro che sono più vicini a loro. 
 
Non è necessario aspettare che tutto ciò accada. 
 
Puoi ridurre la pesante influenza lunare, aumentare la nostra vibrazione, vivere felici con noi stessi e rimuovere i nostri oneri emotivi, iniziando a migliorare il nostro polo emotivo e non lasciare che la pura ragione continui a boicottarci con i loro argomenti quadrati, misurati e prezzati … 
 

GAI (Ingegneria Artificiale Generalizzata)

Potrebbe essere questa l’Umanità dell’ultimo secolo?

Ecco rapidamente alcune cose importanti che sono successe nel’11° secolo.

Anche se non sei molto addentro nel ruolo in studi medievali e, potrebbe esserti difficile comprendere quello che sta accadendo, anche se modestamente una serie di eventi importanti si sono svolti in questi centinaia di anni – per esempio, la battaglia di Hastings e l’inizio delle crociate. Quando guardiamo indietro nella storia di un millennio, anche le cose più facili da comprendere diventano difficili da discernere. Tuttavia, questi avvenimenti nel lungo tempo, hanno alterato drammaticamente il futuro.

Ma per quanto riguarda il 21° secolo? Come saranno i vostri figli e nipoti e quelli che verranno ancora? Saranno ancora così importanti a mille anni da oggi?

Mi permetto di suggerire che essi sono stati vincenti ad ogni generazione precedente. Essi possono andare oltre la semplice sostituzione della società, e forse inaugurare l’ultimo atto per l’Homo sapiens.

Certamente questa prospettiva ti potrebbe colpire come un fulmine a ciel sereno, ma solo perché ti manca il quadro generale. Non sto parlando delle varie minacce autodistruttive del momento – quelle che riempiono i giornali e quello che viene pontificato sul telegiornale della sera. Che sia il terrorismo e/o il cambiamento climatico, non vi è dubbio che siano cose serie, ma francamente sia il primo che il secondo sono gestibili. Alleviare catastrofi ambientali richiede modifiche di comportamento. Difficile, certo, ma non stiamo parlando di violare la fisica.

No, le tre grandi cose che credo avranno luogo nel 21° secolo sono più profonde, e non necessariamente sono un male.

Per cominciare, stiamo finalmente andando a comprendere la biologia a livello molecolare. La doppia elica del DNA è stato scoperto appena sei decenni fa, e ora – per poco meno di 1.000$ è possibile sequenziare il vostro genoma. L’interazione implacabile della scienza e della tecnologia assicura che la conoscenza genomica deporrà le basi per un numero crescente di applicazioni. La polimerizzazione della malattia è una di queste applicazioni, ed è ovviamente desiderabile. Ma i nostri sforzi non saranno semplicemente rivolti a noi stessi; si potrà inoltre optare per un miglioramento che senza alcun dubbio ci sarà. Potremmo esitare ad approvare bambini fatti su misura, ma a caldo, senza girarci troppo intorno i nostri figli saranno quello che alla luce del sole noi abbiamo stabilito con l’ausilio della scienza e della ricerca.

Il numero due sulla mia lista dei principali sviluppi del 21° secolo si sta espandendo nel vicino spazio. Abbiamo bisogno di più risorse – sia di superficie che di materie prime – a meno che non siamo felici di condannare i nostri discendenti ad uno stile di vita limitata e guerre senza limiti. Ci si può preoccupare di rimanere a corto di petrolio, ma non è la risorsa energetica che dovrebbe farci diventare ansiosi. Stiamo erodendo riserve facilmente reperibili di cose come il rame, lo zinco, e dei metalli del gruppo del platino che nel giro di pochi decenni saranno esauriti.

Possiamo trovare questi elementi negli asteroidi, e già diverse aziende hanno in programma di farlo. Inoltre, nelle vicinanze dello spazio potremmo fornirci di illimitati immobili per la localizzazione, i condomini del futuro. Tutti si aspettano che la nostra progenie stabilisca colonie sulla Luna o su Marte, ma la cosa migliore è quella di costruire enormi e orbitanti habitat in cui si può vivere senza una tuta spaziale. Basti pensare di salire sulla Stazione Spaziale Internazionale qualche migliaio di volte. Saremo in grado di mettere un numero illimitato di persone in tali ambienti ingegnerizzati, e prima o poi in questo secolo inizieremo a farlo. I giorni di essere confinati fin dalla nostra nascita in una culla di vimini stanno volgendo al termine.

La terza cosa che ci si può aspettare prima dell’anno 2100 è lo sviluppo generalizzato dell’intelligenza artificiale (GAI). In altre parole, le macchine che non solo giocano a giochi come gli scacchi o Jeopardy, ma che possano costruire un lavoro di pensiero quando necessita come oggi fanno i colletti bianchi, inclusi tutti quelli che ricoprono un alto livello nella società. Tali macchine non saranno necessariamente di grandi dimensioni. Una sinapsi nel cervello misura poche migliaia di nanometri. Un transistor su un chip è centinaia di volte più piccolo. L’hardware necessario per l’intelligenza a livello umano – ancora oggi – potrebbe essere contenuto in un iPad.

Si tratta di sviluppi che – nel lungo termine – farà impallidire tali preoccupazioni quotidiane come la politica, la guerra, o l’economia.

Ma potranno anche cambiare noi.

Mettere un gran numero di persone in colonie fuori dalla Terra porterà inevitabilmente ad una sorta di speciazione. Dopo tutto, il loro ambiente fisico è un po’ diverso da quello della Terra, e la storia suggerisce che il loro ambiente sociale sarà anche speciale. Un migliaio di anni da oggi, gli abitanti di una colonia marziana potrebbero non essere così simili a quelli che ancora vivono sulla Terra.

La Re-ingegnerizzazione dei nostri bambini trasformeranno ancor più velocemente la nostra specie. Possiamo finalmente produrre prole che saranno così diversi da noi come è successo per i cani discendenti dai lupi grigi. Le alterazioni casuali, dal basso verso l’alto per la nostra specie causate dall’evoluzione darwiniana produrrà in futuro diretti miglioramenti di ingegneri.

Ma lo sviluppo del GAI (Ingegneria Artificiale Generalizzata) sarà sicuramente il pilota più drammatico del cambiamento, perché non è solo una questione per migliorare i nostri discendenti ma, la loro sostituzione con i nostri successori ingegnerizzati. Forse potremo anche diffondere la nostra cultura e noi stessi mettendo dei chip nel nostro cervello o semplicemente caricando il nostro cervello su delle macchine. Ma la cosa di cui si può essere sicuri è che il risultato non sarà certamente l’Homo sapiens come noi lo conosciamo da 50 mila anni.

Si tratta di cambiamenti che non solo plasmano il nostro futuro, ma si mischiano in qualcosa di inconcepibilmente diverso. Certamente, si potrà disquisire sul fatto che tutto quello che ho descritto stia prendendo posto in questo secolo, ma davvero siamo sicuri che questo non possa accadere nei prossimi mille anni?

L’umanità dell’11° secolo potrebbe essere sconcertata dalla tecnologia di oggi, ma non avrebbero problemi a riconoscersi. Tuttavia, è improbabile che si possano riconoscere in esseri umani da qui a un millennio.

Viviamo in tempi che sono più che semplicemente interessanti.

15 GENNAIO 2016 di Seth Shostak. Un anziano Astronomo Link alla fonte:  http://www.seti.org/seti-institute/news/could-be-humanitys-last-century 

Traduzione e adattamento  Nin.Gish.Zid.Da