Crea sito

Catherine Austin Fitts conferma gli obiettivi della tecnocrazia e del transumanesimo

In una spettacolare intervista che ha raccolto oltre 2,2 milioni di visualizzazioni nelle prime 2 settimane dalla pubblicazione, Catherine Austin Fitts espone il piano generale globale per la tecnocrazia, il transumanesimo e il controllo totale sull’umanità. Questo è un video imperdibile.

nda, corsivo mio: abilita i sottotitoli in italiano, ti potrebbe interessare per comprendere quello che sta succedendo anche in Italia. L’ipotesi transumanista non è così peregrina. Tutto questo sta già succedendo, nell’ignavia e apatia della popolazione mondiale, terrorizzata dalla paura.

Fitts è stato assistente segretario statunitense per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano durante l’amministrazione George HW Bush e amministratore delegato di un’importante società di investment banking, Dillon, Read & Co.

In Tecnocrazia con Patrick M. Wood sul suo sito web Solari Report, ha scritto:

La tecnocrazia è un sistema globale progettato per implementare la gestione e il controllo delle risorse centrali attraverso la microgestione basata su regole. La crescita della tecnocrazia è resa possibile dai sistemi e dal software digitali, dall’intelligenza artificiale e dallo “specchio unidirezionale” gestito attraverso la sorveglianza 24 ore su 24, 7 giorni su 7 da agenzie di intelligence e di controllo, finanziate dai nostri dollari di tasse.

La bellezza della tecnocrazia è che può essere integrata in un’ampia varietà di sistemi politici e aziendali. Mentre gli Stati Uniti promuovono la nozione di mercato e processo democratico, i nostri sistemi possono essere convertiti in tecnocrazia con l’integrazione di un flusso infinito di regole e algoritmi governativi, bancari e aziendali che gestiscono e controllano la nostra vita quotidiana e le nostre infrastrutture. Lo stesso processo si sta sviluppando nel sistema monopartitico cinese e anche attraverso una regolamentazione sconvolgente da parte di più governi di coalizione e istituzioni dell’Unione europea.

Vedere e documentare questo processo è impegnativo. Richiede l’integrazione di operazioni complesse in molte industrie e governi diversi, ed è protetto dalla straordinaria segretezza concessa al complesso militare-industriale e alle banche centrali.

Ecco una breve clip da quell’intervista:

*****************************************

Un nuovo satellite può scrutare all’interno degli edifici, di giorno o di notte

Un nuovo satellite può scrutare all’interno degli edifici, di giorno o di notte

La risoluzione è così nitida che puoi vedere all’interno delle singole stanze.

Dan Robitzski

Alcuni mesi fa, una società chiamata Capella Space ha lanciato un satellite in grado di acquisire immagini radar nitide di qualsiasi parte del mondo, con una risoluzione incredibile, anche attraverso le pareti di alcuni edifici.

E a differenza della maggior parte della vasta gamma di satelliti di sorveglianza e osservazione in orbita attorno alla Terra, il suo satellite Capella 2 può scattare un’immagine nitida durante la notte o il giorno, con la pioggia o con il sole.

“Si scopre che metà del mondo è di notte e metà del mondo, in media, è nuvoloso”, ha detto a Futurism il CEO Payam Banazadeh, ex ingegnere di sistema presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. “Quando si combinano questi due elementi, circa il 75 per cento della Terra, in un dato momento, sarà nuvoloso, di notte o entrambe le cose. È invisibile per te e quella parte si sta muovendo.”

Mercoledì, Capella ha lanciato una piattaforma che consente ai clienti governativi o privati ​​di richiedere immagini di qualsiasi cosa nel mondo, una capacità che diventerà più potente solo con l’implementazione di sei satelliti aggiuntivi l’anno prossimo. È inquietante dal punto di vista della privacy? Sicuro. Ma Banazadeh afferma che colma anche numerosi buchi nel modo in cui gli scienziati e le agenzie governative sono attualmente in grado di monitorare il pianeta.

“Ci sono molte lacune nel modo in cui stiamo attualmente osservando la Terra dallo spazio – la maggior parte dei sensori che usiamo per osservare la Terra sono sensori di imaging ottico”, ha detto. “Se è nuvoloso, vedrai le nuvole, non cosa sta succedendo sotto le nuvole. E se non c’è molta luce, sarà davvero difficile ottenere un’immagine che sia utile”.

Al contrario, Capella può scrutare attraverso la copertura nuvolosa e vedere altrettanto bene alla luce del giorno come nell’oscurità totale. Questo perché invece dell’imaging ottico, utilizza radar ad apertura sintetica o SAR.

Roswell International Air Center, Nuovo Messico. Immagini SAR fornite da Capella Space.

Il SAR funziona in modo simile a come i delfini ei pipistrelli navigano utilizzando l’ecolocalizzazione. Il satellite trasmette un potente segnale radio a 9,65 GHz verso il suo bersaglio, quindi raccoglie e interpreta il segnale mentre rimbalza in orbita. E poiché il satellite invia il proprio segnale anziché catturare passivamente la luce, a volte quei segnali possono persino penetrare attraverso il muro di un edificio, scrutando l’interno come la visione a raggi X di Superman.

“A quella frequenza, le nuvole sono praticamente trasparenti”, ha detto Banazadeh a Futurism. “Puoi penetrare nuvole, nebbia, umidità, fumo, foschia. Quelle cose non contano più. E poiché stai generando il tuo segnale, è come se stessi portando una torcia. Non ti importa se è giorno o notte.”

Capella non ha inventato la SAR. Ma Banazadeh afferma che è la prima azienda statunitense a offrire la tecnologia e la prima al mondo a offrire una piattaforma più accessibile per i potenziali clienti.

“Parte della sfida in questo settore è che lavorare con i fornitori di immagini satellitari è stato difficile”, ha spiegato. “Potrebbe essere necessario inviare un sacco di e-mail per scoprire come potrebbero raccogliere le immagini per te. In alcuni casi, potrebbe essere necessario inviare un fax.”

Un’altra innovazione, dice, è la risoluzione alla quale i satelliti di Capella possono raccogliere le immagini. Ogni pixel in una delle immagini del satellite rappresenta un quadrato di 50 centimetri per 50 centimetri, mentre gli altri satelliti SAR sul mercato possono scendere solo a circa cinque metri. Quando si tratta di discernere effettivamente ciò che stai guardando dallo spazio, ciò fa un’enorme differenza.

I paesaggi urbani sono particolarmente intriganti. I grattacieli spuntano dalla Terra come funghi spettrali e spigolosi e, se guardi attentamente, noti che puoi vedere direttamente attraverso alcuni di essi. Non sarai in grado di farlo sull’immagine qui sotto perché è troppo compressa, ma Banazadeh ha detto che l’immagine originale era così dettagliata che potresti controllare le singole stanze.

Tokyo. Immagini SAR fornite da Capella Space.

In questo momento, è la migliore risoluzione possibile con SAR. Non a causa dei limiti tecnologici – Capella spera di migliorare con i successivi lanci di satelliti lungo la strada – ma a causa della legge statunitense.

E, cosa interessante, quel limite di risoluzione è l’unico limite che la legge pone a servizi come quello di Capella. Finché l’azienda non migliora la risoluzione un pelo oltre quella che è ora, Banazadeh ha affermato che i suoi satelliti possono visualizzare qualsiasi parte del mondo richiesta da un cliente pagante, anche tecnicamente l’interno di una casa.

Quei clienti, ha spiegato, potrebbero essere agenzie governative che monitorano un militare ostile per il movimento o rintracciano un aeroporto per l’attività. È qui che entra in gioco quella visione che penetra nel muro. Banazadeh ha fornito l’esempio di un aeroporto in cui gli aerei nascosti sotto una tettoia sono diventati chiari come il giorno grazie ai satelliti SAR. I clienti potrebbero anche essere scienziati che scrutano attraverso le spesse nuvole della foresta pluviale amazzonica per monitorare la deforestazione, o persino investitori che controllano le catene di approvvigionamento globali.

Le possibilità abbondano. Addestra due satelliti SAR sullo stesso bersaglio e possono effettivamente visualizzare i bersagli in tre dimensioni fino a minime differenze di altezza. Banazadeh ha detto che un gruppo sta già usando quel trucco per misurare la quantità di petrolio immagazzinata in serbatoi di petrolio scoperti o quanto viene estratto da una miniera a cielo aperto in un dato giorno – e usando queste informazioni come proxy per il valore di vari prodotti. Ciò può anche aiutare le autorità a monitorare l’infrastruttura per possibili problemi di sicurezza: il SAR può monitorare quanto il terreno sopra un tunnel affonda nel tempo, ad esempio.

“Stiamo rendendo molto facile per le persone con ogni tipo di background interagire con un’azienda come noi, e questo inevitabilmente porterà più utenti che in precedenza non potevano accedere a questo mercato”, ha detto Banazadeh. “Questa è la nostra speranza.”

https://futurism.com/new-satellite-buildings-day-night

®wld

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica

sipaphotoseleven285304(Abaca Press / Prezat Denis / Avenir Pictures / Aba / Newscom)

Un nuovo avvertimento che le risposte pandemiche internazionali stanno erodendo la libertà

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica.

In un anno di azioni straordinarie e spesso terribili intraprese in risposta al COVID-19, un altro gruppo della società civile internazionale avverte che i governi stanno sfruttando la pandemia per rafforzare i controlli sui loro soggetti. In modo minaccioso, non è il primo avvertimento del genere e arriva anche quando i paesi tradizionalmente liberali democratici intensificano la sorveglianza dei dissidenti e reprimono l’opposizione pubblica.

“La pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche a livello globale”, ha riferito la scorsa settimana Civicus, un gruppo con sede in Sud Africa che promuove la società civile e la libertà di associazione . “La nostra ricerca mostra che i governi … stanno usando la pandemia come un’opportunità per introdurre o attuare ulteriori restrizioni alle libertà civili”.

Lo status degli Stati Uniti passa da “ristretto” a “ostruito” per “leggi restrittive, uso eccessivo della forza contro i manifestanti e un ambiente sempre più ostile per la stampa”. Il rating Civicus sottolinea tattiche militarizzate e arresti di massa in risposta alle proteste di Black Lives Matter scoppiate quest’anno. Sebbene queste proteste non siano esplicitamente collegate alla pandemia, sono state probabilmente esacerbate dalle interruzioni e dal dolore economico causato dai blocchi che hanno portato a ebollizione le tensioni preesistenti.

Sfortunatamente, i criteri di valutazione di Civicus sembrano basati su aneddoti e piuttosto arbitrari. Mentre gli Stati Uniti sono (giustamente) puniti per il trattamento a volte pesante dei manifestanti (mentre la polizia in altre località apparentemente ha ceduto le strade alle fazioni politiche favorite), altri paesi ottengono un permesso relativo per reprimere l’espressione pubblica che era specificamente mirata alla risposta della pandemia.

L’Australia, ad esempio, è classificata come “ristretta” una classifica migliore rispetto agli Stati Uniti anche se le autorità arrestano le persone semplicemente per aver pianificato di protestare contro i blocchi legati alla pandemia. Il paese si sta inoltre muovendo per centralizzare la sorveglianza dei viaggiatori in nome della salute pubblica e per facilitare il monitoraggio interno delle comunicazioni elettroniche.

“I giornalisti in Francia sono stati ostacolati nello svolgere il loro lavoro attraverso intimidazioni e detenzioni mentre coprivano le proteste”, osserva Civicus, che classifica il paese come “ristretto”.

Venerdì scorso, 142 persone sono state arrestate a Parigi durante manifestazioni contro una legge che avrebbe limitato la possibilità di fotografare gli agenti di polizia durante eventi come le proteste contro i blocchi.

Gli arresti tedeschi di manifestanti anti-lockdown sono riconosciuti anche se il paese ottiene una valutazione “aperta”.

Non viene menzionata la sorveglianza tedesca degli oppositori a misure anti-pandemiche restrittive sulla base del fatto che sono stati “infiltrati da estremisti”. “La mossa è effettivamente un avvertimento pubblico ai simpatizzanti e ai leader del gruppo – che i funzionari hanno descritto come l'”epicentro “delle proteste tedesche contro il coronavirus – ma non riesce a vietare il movimento”, osserva il Washington Post.

L’elenco per Israele classificato come “ostruito” – si concentra sul trattamento dei palestinesi. Questa è certamente una questione importante. Tuttavia, poiché Civicus sottolinea lo sfruttamento da parte dei governi delle preoccupazioni per la salute per giustificare un’autorità espansa, vale la pena ricordare che lo Shin Bet, la forza di sicurezza interna del paese, ha presentato informazioni fasulle per ottenere l’autorizzazione a monitorare i cittadini per il coronavirus. “In altre parole, la commissione ha votato e la sorveglianza riaffermato in cittadini israeliani dallo Shin Bet basata su dati parziali o addirittura fuorvianti”, secondo a Haaretz.

Detto questo, l’avvertimento di Civicus è tempestivo e le preoccupazioni dell’organizzazione sono condivise da altri.

“La prima pandemia globale dell’era digitale ha accelerato l’adozione internazionale di tecnologie di sorveglianza e di pubblica sicurezza, normalizzando nuove forme di sorveglianza statale diffusa e aperta”, hanno avvertito Kelsey Munro e Danielle Cave del Cyber ​​Policy Center dell’Australian Strategic Policy Institute il mese scorso.

“Numerosi governi hanno utilizzato la pandemia COVID per reprimere l’espressione in violazione dei loro obblighi ai sensi della legge sui diritti umani”, ha osservato a luglio David Kaye, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla libertà di espressione .

“Per i leader dalla mentalità autoritaria, la crisi del coronavirus offre un comodo pretesto per mettere a tacere i critici e consolidare il potere”, ha ammonito Human Rights Watch ad aprile.

C’è quindi un ampio accordo sul fatto che i funzionari governativi di tutto il mondo stiano sfruttando la pandemia per espandere il loro potere e sopprimere l’opposizione. Questo è il caso non solo dei soliti sospetti dove le autorità non pretendono di prendere sul serio le elezioni e le libertà civili, ma anche nei paesi tradizionalmente considerati “liberi”.

È estremamente ottimistico aspettarsi che gli strumenti di sorveglianza e i poteri di controllo appena acquisiti svaniranno semplicemente una volta che COVID-19 avrà preso la sua strada. È quasi certo che la nuova normalità post-pandemica sarà più autoritaria di quanto accaduto prima.

Diverse organizzazioni tentano di classificare la libertà in tutto il mondo, come il Press Freedom Index pubblicato da Reporter senza frontiere e l’Indice di libertà economica della Heritage Foundation . Le valutazioni più olistiche come quelle di Amnesty International e Human Rights Watch tendono a riassunti narrativi piuttosto che a classifiche comparative. Ciò potrebbe riflettere la difficoltà (vista nella classifica di Civicus) nel raccogliere e valutare in modo equo il trattamento dei cittadini da parte dei governi in una moltitudine di categorie.

Per i miei soldi, il miglior sforzo fino ad oggi che ci consente di confrontare i paesi e vedere fino a che punto stiamo diventando più o meno liberi è l’indice sulla libertà umana pubblicato da organizzazioni tra cui il Cato Institute, il Fraser Institute del Canada e la Fondazione tedesca Friedrich Naumann per la libertà. Ultima pubblicazione nel 2019, quella “misurazione globale della libertà personale, civile ed economica” utilizza 76 indicatori tra cui Stato di diritto, libertà di movimento, libertà di espressione e libertà di commercio.

C’è molto da fare e la pubblicazione del 2019 si è basata sulle informazioni del 2017 “l’anno più recente per il quale sono disponibili dati sufficienti” per arrivare alla sua classifica. Dato che il 2020 ha ancora diverse settimane in cui lanciare un nuovo inferno sulla nostra strada, probabilmente dovremo aspettare un paio d’anni per scoprire se i paesi hanno mantenuto le loro classifiche (gli Stati Uniti sono arrivati ​​a 15) e cosa significano quelle classifiche in un mondo che cambia.

Ma con Civicus solo l’ultima organizzazione a sottolineare che “la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche”, non abbiamo bisogno di classifiche dettagliate per sapere che i funzionari governativi di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure della salute pubblica.

Fonte: https://reason.com/2020/12/14/a-new-warning-that-international-pandemic-responses-are-eroding-freedom/

*****************************************

(nda) all’interno del link originale, ci sono diversi video raccomandati

Articoli correlati:

Il Muro Verde

La crisi mondiale della Corona del 2020: distruzione della società civile, depressione economica ingegnerizzata, colpo di stato globale e “grande ripristino”

Viviamo davvero in un elaborato manicomio?

®wld

Il vaccino COVID aprirà la porta a un incubo di sorveglianza degno di Nineteen Eighty-Four.

occhio di sauron

Operazione Warp Speed: il tuo biglietto di sola andata per la sorveglianza totale

“Incredibilmente preciso … sistemi di monitoraggio … sistema di sorveglianza farmacovigilanza molto attivo.” Queste non sono parole inutili, ma esprimono un piano vecchio di decenni per tracciare e monitorare ogni persona sulla terra. Il vaccino COVID aprirà la porta a un incubo di sorveglianza degno di Nineteen Eighty-Four. ⁃ TN Editor

‘Operazione Warp Speed ​​(OWS), un’operazione congiunta tra US Health and Human Services (HHS) e il Dipartimento della Difesa, continua ad essere avvolta nel segreto, ma a poco a poco stanno emergendo informazioni che il monitoraggio a lungo termine del pubblico statunitense fa parte del piano.

A prima vista, OWS è una partnership pubblico-privata incaricata di produrre terapie e un vaccino COVID-19 accelerato da 1 a  300 milioni di dosi che dovrebbero essere rese disponibili a partire da gennaio 2021. 2

Ma sembra che il coinvolgimento non finisca qui. Piuttosto che garantire che un vaccino venga prodotto e reso disponibile per coloro che lo desiderano, Moncef Slaoui, il principale consulente scientifico per l’operazione Warp Speed, ha soprannominato lo zar del vaccino contro il coronavirus, 3 ha  detto in un’intervista al Wall Street Journal che il lancio includerà “Sistemi di monitoraggio … incredibilmente precisi.” 4 , 5

Il loro scopo? “Per garantire che i pazienti ricevano due dosi ciascuno dello stesso vaccino e per monitorarli per effetti negativi sulla salute”. 6  In un’intervista al New York Times, Slaoui lo ha descritto come un “sistema di sorveglianza farmacovigilanza molto attivo”. 7

Cosa comporterà il sistema di monitoraggio dei vaccini?

Questa è la domanda n. 1, e quella a cui non è stata data risposta, almeno non ufficialmente. “Anche se lo stesso Slaoui era a corto di dettagli su questo ‘sistema di sorveglianza della farmacovigilanza’”, riporta il notiziario Humans Are Free, “i pochi documenti ufficiali di OWS che sono stati rilasciati pubblicamente offrono alcuni dettagli su come potrebbe essere questo sistema e per quanto tempo dovrebbe “monitorare” i segni vitali e il luogo in cui si trovano gli americani che ricevono un vaccino Warp Speed ​​”. 8

Uno dei documenti, intitolato “Dalla fabbrica al fronte: la strategia della velocità di curvatura dell’operazione per la distribuzione di un vaccino COVID-19”, è stato pubblicato da HHS. 9  Si menziona anche l’uso della sorveglianza di farmacovigilanza insieme agli studi clinici di fase 4 (post-autorizzazione) al fine di valutare la sicurezza a lungo termine dei vaccini, poiché “alcune tecnologie hanno dati precedenti limitati sulla sicurezza negli esseri umani”. 10

Il rapporto, che delinea una strategia per la distribuzione di un vaccino COVID-19, dall’assegnazione e distribuzione alla somministrazione e altro ancora, continua: 11

“L’obiettivo chiave della farmacovigilanza è determinare le prestazioni di ciascun vaccino in scenari di vita reale, studiarne l’efficacia e scoprire eventuali effetti collaterali rari e rari non identificati negli studi clinici. OWS utilizzerà anche l’analisi di farmacovigilanza, che funge da strumento per il monitoraggio continuo dei dati di farmacovigilanza.

Saranno utilizzati strumenti analitici solidi per sfruttare grandi quantità di dati e i vantaggi dell’utilizzo di tali dati lungo la catena del valore, compresi gli obblighi normativi. La farmacovigilanza fornisce informazioni tempestive sulla sicurezza di ciascun vaccino ai pazienti, agli operatori sanitari e al pubblico, contribuendo alla protezione dei pazienti e alla promozione della salute pubblica “.

Un linguaggio simile è stato ribadito in un articolo prospettico dell’ottobre 2020 pubblicato sul New England Journal of Medicine (NEJM), scritto da Slaoui e dal dottor Matthew Hepburn. 12

Hepburn è un ex responsabile del programma per la DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) statunitense, dove ha supervisionato lo sviluppo di  ProfusA,  un biosensore impiantabile 13 che consente di esaminare a distanza la fisiologia di una persona tramite la connettività dello smartphone. ProfusA è anche supportato da  Google , la più grande società di data mining al mondo.

Scrivendo in NEJM, il duo scrive: “Poiché alcune tecnologie hanno dati precedenti limitati sulla sicurezza negli esseri umani, la sicurezza a lungo termine di questi vaccini sarà valutata attentamente utilizzando strategie di sorveglianza di farmacovigilanza”. 14

La “tracciabilità” è un principio fondamentale dell’operazione Warp Speed

Humans Are Free fa anche riferimento a  un’infografica OWS, 15 che descrive in dettaglio il processo di distribuzione e somministrazione del vaccino COVID-19. Uno dei quattro principi chiave è la “tracciabilità”, che include la conferma di quale dei vaccini approvati è stato somministrato indipendentemente dal luogo (pubblico o privato), ricordando ai destinatari di tornare per una seconda dose e assicurarsi che venga somministrata la seconda dose corretta.

Quella parola – farmacovigilanza – è usata di nuovo, questa volta come intestazione che deduce che la Food and Drug Administration statunitense e i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie saranno coinvolti nel “monitoraggio post-prova di 24 mesi per effetti avversi / funzionalità di sicurezza aggiuntiva. ” La farmacovigilanza, nota anche come sicurezza dei farmaci, si riferisce generalmente alla raccolta, analisi, monitoraggio e prevenzione degli effetti avversi da farmaci e altre terapie. 16

Sistemi di segnalazione passivi per eventi avversi, come il sistema di segnalazione degli eventi avversi dei vaccini, esistono già e sono gestiti da FDA e CDC.

Tuttavia, un rapporto pubblicato dalla Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, Center for Health Security suggerisce che i sistemi passivi che si affidano alle persone per inviare le loro esperienze dovrebbero essere trasformati in un “sistema di sorveglianza di sicurezza attivo diretto dal CDC che monitora tutti i destinatari del vaccino – forse tramite un servizio di messaggi brevi o altri meccanismi elettronici – con criteri basati sull’iniziativa globale per la sicurezza dei vaccini dell’Organizzazione mondiale della sanità “. 17 , 18

Inoltre, secondo Humans Are Free, “Nonostante le affermazioni contenute in questi documenti secondo cui il ‘sistema di sorveglianza della farmacovigilanza’ avrebbe coinvolto intimamente la FDA, i massimi funzionari della FDA hanno dichiarato a settembre che era stato loro impedito di partecipare alle riunioni OWS e hanno detto ai giornalisti che non potevano spiegare l’organizzazione dell’operazione o quando o con quale frequenza si riunisce la sua leadership. ” 19  STAT News ulteriormente riportate: 20

“La Food and Drug Administration, che sta svolgendo un ruolo fondamentale nella risposta alla pandemia, non ha virtualmente alcuna visibilità su OWS, ma questo è previsto … La FDA ha istituito un firewall tra la stragrande maggioranza del personale e l’iniziativa di separare qualsiasi decisione normativa derivante da decisioni politiche o di bilancio.

I funzionari della FDA sono ancora autorizzati a interagire con le aziende che sviluppano prodotti per OWS, ma è loro vietato partecipare a discussioni riguardanti altri obiettivi di OWS, come l’approvvigionamento, gli investimenti o la distribuzione”.

La Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health, Center for Health Security, a proposito, ha legami con l’  Evento 201, una simulazione di preparazione alla pandemia per un “nuovo coronavirus” che ha avuto luogo nell’ottobre 2019, insieme a  Dark Winter , un’altra simulazione che ha avuto luogo nel giugno 2001, che prediceva gli aspetti principali dei successivi attacchi di antrace del 2001.

Secondo quanto riferito, Hepburn ha anche “piume arruffate” durante una presentazione del giugno 2020 al Comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione del CDC perché non ha offerto diapositive ricche di dati, che sono tipicamente parte di tali presentazioni, e, STAT News ha riferito, “Diversi membri hanno posto domande puntate a Hepburn lui chiaramente non ha risposto. ” 21

Google e Oracle hanno contratto la raccolta dei dati sui vaccini

Google e Oracle, una multinazionale di tecnologia informatica con sede in California, nel cuore della Silicon Valley, sono stati incaricati di “raccogliere e monitorare i dati sui vaccini” come parte dei sistemi di sorveglianza di OWS 22 ,  una partnership che Slaoui avrebbe rivelato nel suo Wall Street Journal colloquio. 23  Secondo gli esseri umani sono liberi: 24

Se i contratti Warp Speed ​​che sono stati assegnati a Google e Oracle sono qualcosa di simile ai contratti Warp Speed ​​assegnati alla maggior parte delle aziende di vaccini partecipanti, allora quei contratti concedono a tali società una minore supervisione federale ed esenzioni dalle leggi e dai regolamenti federali progettati per proteggere i contribuenti interessi nell’esecuzione del lavoro stipulato nel contratto.

Inoltre, li rende essenzialmente immuni alle richieste del Freedom of Information Act. Tuttavia, in contrasto con i contratti Google e Oracle non riconosciuti, le società di vaccini hanno reso noto pubblicamente di aver ricevuto contratti OWS, ma non i termini oi dettagli di tali contratti. Ciò suggerisce che i contratti Google e Oracle sono ancora più segreti”.

In un’intervista con la giornalista investigativa Whitney Webb (vedere il collegamento ipertestuale Mercola sopra sotto “Dark Winter”), è stato anche rivelato che Slaoui, a lungo capo della divisione vaccini di GlaxoSmithKline, è uno dei principali fautori della medicina bioelettronica, che è l’uso di iniettabili o tecnologia impiantabile allo scopo di trattare le condizioni nervose.

La revisione del MIT Technology l’ha definita come un attacco al sistema nervoso. Ma consente anche di monitorare la fisiologia del corpo umano dall’interno.

Slaoui è anche investito in una società chiamata Galvani Bioelectronics, cofondata da una sussidiaria di Google. “Quindi, Google è stato incaricato di monitorare questo sistema di sorveglianza di farmacovigilanza che mira a monitorare la fisiologia e il corpo umano per due anni”, dice Webb.

“E poi hai i legami con il progetto ProfusA”, aggiunge, “che stranamente dovrebbe funzionare all’interno del corpo umano per 24 mesi – la finestra esatta che hanno detto sarà utilizzata per monitorare le persone dopo il primo [vaccino ] dose. “

Il conflitto di interessi è enorme, in parte perché  Google possiede YouTube , che ha vietato i nostri video, la maggior parte dei quali sono interviste con esperti sanitari che condividono le loro competenze mediche o scientifiche e punti di vista su COVID-19, da giugno 2020. Come notato da Gli esseri umani sono liberi: 25

Con Google ora formalmente parte di OWS, sembra probabile che qualsiasi preoccupazione circa l’estrema segretezza di OWS e i conflitti di interesse di molti dei suoi membri (in particolare Moncef Slaoui e Matt Hepburn), nonché qualsiasi preoccupazione sulla sicurezza del vaccino Warp Speed, l’assegnazione e / o la distribuzione potrebbe essere etichettata come “disinformazione del vaccino COVID-19″ e rimossa da YouTube”.

La sorveglianza totale è destinata a diventare la nuova normalità?

OWS, piuttosto che essere diretto da funzionari della sanità pubblica, è fortemente dominato da militari, società tecnologiche e agenzie di intelligence statunitensi, paragonandolo a un successore di Total Information Awareness (TIA), un programma gestito dalla DARPA nato dopo l’11 settembre. attacchi.

A quel tempo, TIA stava cercando di raccogliere cartelle cliniche, impronte digitali e altri dati biometrici degli americani, insieme al DNA e alle registrazioni relative alle finanze personali, ai viaggi e al consumo dei media. 26  Secondo Webb (di nuovo, fare riferimento al collegamento ipertestuale Mercola in precedenza, “Dark Winter”):

Ora sappiamo, ad esempio, che la NSA e il Dipartimento per la sicurezza interna sono direttamente coinvolti nell’operazione Warp Speed, ma non diranno esattamente quali parti stanno facendo. Ma ci sono alcune indicazioni su cosa potrebbero essere coinvolti.

E il fatto che le società della Silicon Valley note per collaborare con [agenzie] di intelligence allo scopo di spiare americani innocenti – Google e Oracle, per esempio – saranno coinvolte in questo sistema di sorveglianza … per tutti coloro che ricevono il vaccino .

È certamente allarmante e sembra indicare la realizzazione di un programma che è stato tentato di essere diffuso o imposto al pubblico americano dopo l’11 settembre, chiamato Total Information Awareness, che era gestito, originariamente, dalla DARPA.

Si trattava di utilizzare dati medici e non medici – essenzialmente tutti i dati su di te – per prevenire attacchi terroristici prima che potessero accadere, e anche per prevenire attacchi bioterroristici e persino prevenire epidemie naturali.

Molte delle stesse iniziative proposte nell’ambito di quel programma originale dopo l’11 settembre sono state sostanzialmente resuscitate, con una tecnologia aggiornata, con il pretesto di combattere COVID-19″.

Una differenza fondamentale è che il TIA è stato rapidamente defunded dal Congresso dopo una significativa reazione pubblica, comprese le preoccupazioni che il TIA avrebbe minato la privacy personale. Nel caso di OWS, c’è poca stampa negativa e gli organi di stampa supportano in modo schiacciante l’operazione come un modo per risolvere la crisi COVID-19.

Ma cosa succederebbe se non si trattasse affatto di COVID-19, ma rappresentasse qualcosa di più grande, qualcosa che è stato in lavorazione per decenni? Come dice Humans Are Free: 27

“L’agenda di sorveglianza totale che è iniziata con TIA e che è stata resuscitata tramite Warp Speed ​​è antecedente a COVID-19 di decenni.

I suoi architetti e sostenitori hanno lavorato per giustificare questi programmi di sorveglianza estremi e invasivi commercializzando questo programma come la “soluzione” a qualunque cosa gli americani temano di più in un dato momento. Ha molto poco a che fare con la “salute pubblica” e tutto a che fare con il controllo totale”.

Leggi la storia completa qui …

Pubblicato sul sito web: https://www.technocracy.news/operation-warp-speed-your-one-way-ticket-to-total-surveillance/

*************************************

Articoli correlati

Vi stanno nascondendo la gravità della situazione! Guardate i dati: sarà un 2021 tragico

La porta USB del tuo corpo (Computer?)

®wld

Usi accettabili e inaccettabili della tecnologia

Scenario “mondo in catene”: un futuro governato da uno stato totalitario 

 
Cosa servirebbe per far sì che un governo totalitario globale salisse al potere indefinitamente? Esiste o no il pericolo che una tecnologia schiavizzi il mondo?

Questo scenario da incubo è così vicino che la BBC se ne è occupata con un reportage il 16 ottobre 2020.

 

Come sarebbero stati i governi totalitari del passato se non fossero mai stati sconfitti? Per esempio, per fermare i nazisti che operavano con la tecnologia del XX secolo è servita una guerra mondiale. Oggi quanto sarebbero stati potenti i gerarchi se avessero sconfitto gli Stati Uniti con la bomba atomica? Il controllo della tecnologia più avanzata dell’epoca avrebbe permesso al potere nazista di cambiare il corso della storia.

 

Quando pensiamo ai rischi esistenziali vengono in mente eventi come la guerra nucleare o l’impatto di un asteroide. Eppure c’è una minaccia futura che è molto meno nota e, sebbene non implichi una vera e propria estinzione, potrebbe essere anche più grave.

 

Questo scenario è chiamato “Mondo in catene”: un futuro governato da uno Stato totalitario globale che utilizza una nuova tecnologia per schiavizzare la maggioranza del mondo tenendola in una sofferenza perpetua.

 

Ricercatori e filosofi stanno riflettendo su come ciò potrebbe accadere e, cosa più importante, cosa possiamo fare per evitarlo. 

 

Toby Ord, ricercatore senior presso il Future of Humanity Institute (FHI) dell’Università di Oxford ritiene che le probabilità che accada una catastrofe naturale sono inferiori a 1 su 2.000, perché gli esseri umani sono sopravvissuti per 2.000 secoli senza vederne una. Ma la probabilità di un disastro causato dall’uomo è di 1 su 6! Non a caso il dottor Ord si riferisce a questo secolo come “al precipizio” poiché il rischio di perdere il nostro futuro non è mai stato così alto.

 

I ricercatori del Center on Long-Term Risk, un istituto di ricerca senza scopo di lucro a Londra, hanno ampliato i cosiddetti “rischi X”: pericoli oggettivi per il pianeta.

 

Questi “rischi” sono definiti come “sofferenza su scala astronomica che supera di gran lunga tutte le sofferenze che sono esistite finora sulla Terra”.

 

In questi scenari la vita continua per miliardi di persone, ma la qualità è così bassa e le prospettive così cupe che sarebbe preferibile morire. Quindi stanno ipotizzando un futuro così negativo da preferire l’estinzione, ed è proprio qui che entra in gioco lo scenario del “mondo in catene”.

 

Cosa succederebbe se un gruppo o un governo acquisisse improvvisamente il potere di dominare il mondo attraverso la tecnologia? Potrebbe portare a un lungo periodo di sofferenza e sottomissione.

 

Un rapporto del 2017 sui rischi esistenziali del Global Priorities Project, in collaborazione con FHI e il Ministero degli Affari Esteri della Finlandia, ha avvertito che “un lungo futuro sotto uno stato totalitario globale particolarmente brutale potrebbe essere probabilmente peggiore della completa estinzione”.

 

Ipotesi Singleton 

 

I ricercatori nel campo dei rischi esistenziali stanno rivolgendo la loro attenzione alla sua causa più probabile: l’intelligenza artificiale (AI).

 

Nella sua “Ipotesi Singleton”, Nick Bostrom, direttore dell’FHI di Oxford, ha spiegato come potrebbe formarsi un governo globale con l’intelligenza artificiale o altre potenti tecnologie e perché potrebbe essere impossibile rovesciarlo.

 

Un mondo con “una singola agenzia decisionale al più alto livello” potrebbe verificarsi se quell’agenzia “ottenesse un vantaggio decisivo attraverso una svolta tecnologica nell’intelligenza artificiale o nella nanotecnologia molecolare”. Una volta in carica controllerebbe i progressi della tecnologia come la sorveglianza e le armi, e grazie a questo monopolio rimarrebbe perennemente al potere.

 

Anche nei paesi con i regimi totalitari più rigidi le notizie trapelano e le persone possono anche fuggire, ma un governo totalitario globale eliminerebbe queste speranze.

 

Per essere peggio dell’estinzione significa “che non sentiamo assolutamente nessuna libertà, nessuna privacy, nessuna speranza di fuggire, nessuna agenzia per controllare le nostre vite”, dice Tucker Davey, uno scrittore del Future of Life Institute in Massachusetts.

 

Potremmo non avere ancora le tecnologie per farlo”, ha detto Ord, “ma sembra che i tipi di tecnologie che stiamo sviluppando lo rendano molto più facile”…

 

IA e autoritarismo 

 

L’intelligenza artificiale sta già consentendo l’autoritarismo in alcuni paesi e rafforzando le infrastrutture che potrebbero essere usate da un despota opportunista.

 

Abbiamo assistito a una sorta di resa dei conti con il passaggio da visioni molto utopiche di ciò che la tecnologia potrebbe portare a realtà molto più che fanno riflettere e che sono, per alcuni aspetti, già abbastanza distopiche”, afferma Elsa Kania, senior fellow del Center for New American Security, una no-profit bipartisan che sviluppa politiche di sicurezza e difesa nazionale.

In passato, la sorveglianza richiedeva centinaia di migliaia di persone – un cittadino su 100 nella Germania orientale era un informatore – ma ora può essere attuata tramite la tecnologia. Negli Stati Uniti, la National Security Agency (NSA) ha raccolto centinaia di milioni di registrazioni di chiamate e messaggi di americani prima che interrompessero la sorveglianza domestica nel 2019 e si stima che nel Regno Unito ci siano dai quattro ai sei milioni di telecamere a circuito chiuso.

Diciotto delle 20 città più sorvegliate al mondo si trovano in Cina, ma Londra è la terza.

L’infrastruttura è già pronta per applicarla e l’IA, che l’NSA ha già iniziato a sperimentare, consentirebbe alle agenzie di cercare tra i nostri dati con una velocità mai vista prima.

Oltre a migliorare la sorveglianza, l’IA sostiene anche la crescita della disinformazione online, che è un altro strumento dell’autoritario. I deep fake basati sull’intelligenza artificiale possono diffondere messaggi politici fabbricati ad arte, e il micro-targeting algoritmico sui social sta rendendo la propaganda più persuasiva. Questo mina la nostra capacità di distinguere ciò che è vero da ciò che è falso.

Il rapporto sull’uso dannoso dell’intelligenza artificiale scritto da Belfield e da 25 autori di 14 istituzioni, prevede che tendenze come queste amplieranno le minacce esistenti alla nostra sicurezza politica e ne introdurranno di nuove nei prossimi anni.

Cosa vogliamo fare?

Conclusione 

Molto interessante questo approfondimento della BBC. Forse qualcuno ci vuole avvertire sui rischi che stiamo correndo, o ci stanno facendo vedere quello che sarà il nostro inesorabile e distopico futuro?

Comunque sia, è ora il momento per decidere attentamente quali sono gli usi accettabili e inaccettabili della tecnologia in generale, soprattutto dell’IA, perché se permettiamo di controllare tutta la nostra esistenza, domani sarà troppo tardi per tornare indietro. A tal proposito ricordo che il 5G e il 6G risultano fondamentali in questa visione…

Stiamo armando le forze di polizia con il riconoscimento facciale e i vari governi stanno raccogliendo tutti i nostri dati (anche grazie a quello che noi gratuitamente e inconsapevolmente lasciamo nei social), e questo è molto ma molto pericoloso!

https://www.bbc.com/future/article/20201014-totalitarian-world-in-chains-artificial-intelligence

Pubblicato su:: https://disinformazione.it/

®wld

L’occhio di Sauron

 

 

L’occhio di Sauron e la pandemia di sorveglianza

 

I tecnocrati che gestiscono il grande panico del 2020 stanno sfruttando ogni vantaggio per guidare verso la tecnocrazia e la dittatura scientifica. La sorveglianza è un componente chiave perché il monitoraggio fornisce l’input per i programmi di ingegneria sociale. ⁃ Editor TN 

Le mappe pandemiche sono di gran moda, oggigiorno, ma l’ultima della Electronic Frontier Foundation (EFF) è un po ‘diversa; invece di hotspot virali, mostra una piaga di snoopiness ufficiale, organizzato per posizione e ordinabile per tecnologia. Mentre documenta le intrusioni che precedono l’attuale crisi, 

 

l’Atlante della sorveglianza  è fin troppo rilevante per l’età del coronavirus. Le preoccupazioni per limitare il contagio aiutano a normalizzare il controllo dettagliato della vita delle persone e ci spingono verso uno stato di sorveglianza pervasivo. 

 

“Il database Atlas of Surveillance, contenente diverse migliaia di punti dati su oltre 3.000 dipartimenti di polizia locali e locali e uffici degli sceriffi a livello nazionale, consente a cittadini, giornalisti e accademici di rivedere i dettagli sulle tecnologie che la polizia sta implementando e fornisce una risorsa per verificare quali dispositivi e sistemi sono stati acquistati localmente”, ha annunciato EFF  il 13 luglio.

 

Gli utenti possono fare clic sulla mappa per vedere quali tecnologie di sorveglianza vengono utilizzate in determinate località. Se vuoi vedere cosa succede nella tua zona, la mappa è ricercabile con il nome di una città, contea o stato. La mappa può anche essere filtrata in base a tecnologie come telecamere indossate, droni e lettori di targhe automatizzati. 

 

L’ingresso più vicino a me è nella Prescott Valley, in Arizona, dove il dipartimento di polizia è  tra le centinaia  che hanno collaborato con Ring, la società di videocamere di proprietà di Amazon.

 

Le partnership Ring   non forniscono feed live alla polizia, ma possono richiedere registrazioni video relative a un orario e un’area specifici. Mentre la partecipazione dei clienti Ring è volontaria, le partnership sono “una soluzione intelligente per lo sviluppo di una rete di sorveglianza completamente nuova, senza il tipo di controllo che potrebbe accadere se provenisse dalla polizia o dal governo”, avverte Andrew Guthrie Ferguson, un professore presso la David A. Clarke School of Law dell’Università del Distretto di Columbia e autore di  The Rise of Big Data Policing.

 

I ricercatori  trovano pochi crimini risolti  dai partenariati di sorveglianza volontaria, ma il marketing di sicurezza domestica dell’accordo Ring promuove la cultura verso una più facile accettazione di un panopticon che opera al di fuori dell’intera gamma di protezioni per le libertà civili. Anche facilitare lo scivolamento dell’America verso uno stato di piena sorveglianza è il timore della pandemia di COVID-19.

 

I funzionari della sanità pubblica che, pochi mesi fa, si sono preoccupati di  superare le preoccupazioni sulla privacy in  merito ai sistemi di tracciamento dei contatti si sono rivolti alla solita soluzione dei governi: minacciare dure sanzioni per non conformità.

 

“I viaggiatori di alcuni stati che atterrano negli aeroporti di New York a partire da martedì potrebbero subire una multa di $ 2.000 per non aver compilato un modulo che i funzionari statali useranno per rintracciare i viaggiatori e assicurarsi che seguano le restrizioni di quarantena”, ha riferito AP   questa settimana.

 

I moduli di tracciamento obbligatori per i viaggiatori a New York seguono  i precedenti sforzi della Contea di Rockland  per costringere la cooperazione con i traccianti di contatto.

 

“La commissaria per la salute, la dott.ssa Patricia Schnabel Ruppert, ha esortato i residenti a rispettare gli sforzi di tracciamento dei contatti del Dipartimento della Salute e ha minacciato coloro che non rispettano le citazioni in giudizio e multe da 2.000 dollari al giorno”, ha annunciato la contea   il 1 luglio. 

 

Possiamo sperare che il ficcanaso legato alla salute nei movimenti e nelle attività delle persone finisca quando la pandemia passa, ma queste cose hanno un modo di essere incorporate nella cultura quando le persone si abituano a loro. In nome del controllo delle infezioni, molte aziende private stanno  monitorando attentamente i dipendenti, inclusa la loro vicinanza sul luogo di lavoro. 

 

Leggi la storia completa qui … 

 

Fonte: https://www.technocracy.news/

 

®wld 

I fautori della sorveglianza di massa e del 5G hanno registrato importanti vantaggi…

Come la sorveglianza e il 5G stanno monitorando rapidamente con il pretesto della lotta al Coronavirus

 

di Derrick Broze e Josh del Sol dal Sito Web TakeBackYourPower traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

Mentre in gran parte del mondo ci si è concentrati sulla sopravvivenza a una “pandemia”, distanziamento sociale e quarantena, i fautori della sorveglianza di massa e del 5G hanno registrato importanti vantaggi…

Durante questo periodo caotico è estremamente importante prendere nota dei progressi della legislazione e delle manovre politiche che minacciano la nostra libertà e privacy.

Innanzitutto, il 23 marzo, l’implementazione del 5G è progredita ulteriormente negli Stati Uniti con un disegno di legge del presidente Donald Trump volto a,

“proteggere l’infrastruttura 5G americana”…

L’atto, intitolato Secure 5G e Beyond Act, prevede un piano globale per cartolarizzare una griglia 5G nazionalizzata entro e “non oltre 180 giorni”.

In combinazione con un disegno di legge aggiuntivo, la legge sulla precisione della distribuzione della banda larga e la disponibilità tecnologica (DATA), approvata dal Parlamento il 16 dicembre 2019, queste fatture mirano a nazionalizzare il controllo della rete 5G.

Maggiori informazioni su questi due punti.

CONFERMATO: il 5G e la relativa tecnologia sono stati implementati in o vicino a molte scuole durante il blocco

La scorsa settimana, dopo aver visto i video di alcune installazioni di 5G e apparente biometria nelle scuole durante il blocco, abbiamo chiesto ai lettori di condividere tutte le prove che avevano su questo dispiegamento apparentemente rapido nei loro quartieri.

Dopo dozzine di commenti, e-mail e video, possiamo tranquillamente affermare che c’è davvero uno sforzo per installare apparecchiature collegate al 5G nelle scuole o nelle vicinanze e in tutte le città in generale.

Ad esempio, l’utente di Twitter “Just Michael” ha filmato un incontro con la polizia parcheggiata vicino una scuola locale, che stava eseguendo o sostenendo l’installazione.

Alla domanda se ciò che stavano facendo era legato all’installazione 5G, l’apparente agente di polizia ha agito in modo strano e ha tentato di deviare la domanda.

Guardate questo video piuttosto scioccante:

Investigating #5G installs in the schools during the #Coronavirus #Lockdown. Seems I may have stumbled across some #CrookedCops helping with the #Coverup. I did a nice little #Psychoanalysis of the cops doing some dirty work and implying threats to me. #CoronaHoax #5GisON RT  pic.twitter.com/UrvG5inOAm

— JustMichael (@MichaelTheJust) March 25, 2020

 

Un altro chiaro esempio di attività di telecomunicazione nelle scuole proviene da un video di Facebook pubblicato da IJ Hribal.

In questo video visita una scuola di Longview, in Texas, per chiedere a un appaltatore se il suo lavoro riguarda il 5G.

L’uomo ha affermato che era in corso un’installazione 5G che è effettivamente iniziata a dicembre 2019. (Nota: questo è stato contrassegnato da Facebook come “fake news”).

In un altro video pubblicato sulla sua pagina Facebook, IJ Hribal scrive,

“5G installato alla North Penn High School di Lansdale, in Pennsylvania. Mi è stato inviato da una madre coraggiosa che vorrebbe rimanere anonima.

 

È tempo di controllare le vostre scuole e iniziare a mettere in guardia queste persone. NON acconsentiamo.”

Infine, una e-mail del sindaco di Nevada City, Reinette Senum, ha descritto un aumento delle attività nelle scuole superiori locali:

“AT&T sta andando fuori di testa nelle ultime due settimane nella nostra comunità.

 

Non abbiamo mai visto nulla di simile… Siamo stati anche sopraffatti dai camion PG&E, compresi i camion IES che installano “condizionatori d’aria” sulla cima dei tetti delle scuole superiori locali.

 

Per le installazioni del condizionatore d’aria??”

Leggi la lettera completa della signora Senum sul nostro canale di Solutions for Humanity Telegram.

APROVATO: Il Pacchetto di Incentivi da $ 2 Trilioni di dollari fa Crescere la Sorveglianza, “Telemedicina”

Lo stato di sorveglianza si sta espandendo anche in altri modi all’interno del pacchetto degli incentivi da 2200 pagine da $ 2 trilioni che è stato firmato venerdì da Donald Trump e supportato da entrambe le parti.

Include miliardi di dollari alla incriminata Federal Reserve per un nuovo dollaro digitale americano, stanzia fondi per i servizi di telesalute e di telemedicina che saranno sicuramente alimentati dalla rete “intelligente” del 5G e crea un fondo per lo sviluppo di vaccini

INTRODOTTO: nuova legge per far terminare la crittografia, tocca le chat private

Un altro nuovo disegno di legge chiamato EARN IT Act del 2020 tenterà di forzare i provider di comunicazioni crittografate, come Telegram e Protonmail, per offrire ai servizi di intelligence americani la possibilità di intercettare le chat private o affrontare pesanti sanzioni legali.

Il disegno di legge è stato fortemente dibattuto ai primi di marzo, ma da allora è in fase di stallo, tuttavia, dobbiamo restare vigili e non lasciarsi distrarre dalla costante attenzione su COVID-19.

Va notato che il conto era,

  • presentato con il supporto bipartisan dei senatori Lindsey Graham (R-SC) e Richard Blumenthal (D-CT)

  • sponsorizzato da Josh Hawley e Dianne Feinstein

Come altri disegni di legge monitorati, i sostenitori di questa legge stanno usando la copertura del panico Coronavirus per andare avanti tranquillamente senza molto dibattito.

RAPPORTI: Governi che utilizzano telefoni “intelligenti” per monitorare la conformità alla quarantena interna e il distanziamento sociale

Le agenzie governative cercheranno effettivamente di seguirci nelle nostre case, utilizzando i nostri smartphone, per vedere se stiamo obbedendo ai loro decreti?

Sembra che sia lì che potrebbe essere diretto, dal momento che il governo degli Stati Uniti è già in trattative con Google e Facebook sul tracciamento della posizione dei cittadini che utilizzano i loro smartphone per assicurarsi che pratichino il distanziamento sociale.

E in tutto il mondo, almeno 11 nazioni,

  1. Gli Stati Uniti
  2. Corea del Sud
  3. Iran
  4. Israele
  5. Singapore
  6. Taiwan
  7. Austria
  8. Polonia
  9. Belgio
  10. Germania
  11. Italia
  12. Il Regno Unito,

… stanno già utilizzando gli smartphone delle persone per rintracciarli illegalmente durante questo evento COVID-19.

Vedi il Digital Rights Tracker COVID-19 regolarmente aggiornato.

Il Contesto – Cosa Significa tutto ciò

 

Come abbiamo delineato qui, c’è chiaramente uno sforzo per erigere i pezzi finali dell’infrastruttura tecnocratica globale mentre l’umanità viene spinta in uno stato di paura e panico per un virus con tassi di mortalità discutibili.

Ci viene mentito sulla virulenza di COVID-19 e le conseguenze che non hanno precedenti.

Per ulteriori prospettive che sfidano in modo intelligente la narrativa ufficiale, vedere questi collegamenti:

Sta diventando sempre più chiaro che i criminali elitari del governo, dei media e delle corporazioni stanno spingendo avanti un’agenda attentamente orchestrata per stabilire una società globale tecnocratica.

 

Questa agenda sembra includere:

  1. vaccini che possono essere obbligatori (o forzati tramite certificati digitali, braccialetti o punteggio di credito sociale)

  2. un’espansione rapida e segreta del 5G
  3. sistemi biometrici globali (come questo) per tracciare chi è stato vaccinato o riavuto da COVID-19
  4. la continua implosione dell’economia per rendere il pubblico dipendente dallo Stato
  5. una valuta digitale legata alla biometria e al 5G
  6. sistema di controllo sociale basato sulla paura per normalizzare il “distanziamento sociale” e la paura ingiustificata di altri esseri umani.

L’unico modo per uscire da questa situazione precaria è continuare a educare i nostri cari e la nostra comunità.

Non possiamo semplicemente rimanere nelle nostre bolle “indotte” e diffondere in coro…

Questi sono sviluppi stimolanti per tutti noi che stiamo prestando attenzione ai fatti sul 5G e ci stiamo svegliando per vedere quella che sembra essere un’agenda di falsi flag tecnocratica orchestrata, senza precedenti nella storia della nostra nazione (e mondiale).

Mentre molti leader nella battaglia per preservare il futuro dell’umanità sono comprensibilmente nel modo di ricerca, gestione e raggruppamento in questo momento, in futuro saremo in contatto con ulteriori informazioni su come possiamo rispondere in modo efficace e potente.

Sembra che ci sia una finestra di tempo sempre più limitata per raggiungere le masse e dobbiamo cogliere l’occasione o rischiare di non riuscire a raggiungere un’umanità veramente risvegliata.

Fate uno sforzo sincero per comunicare con i vostri amici, familiari e altre persone con cui potreste interagire online o di persona.

Insieme possiamo cambiare la storia che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi.

 

Possiamo superare questa notte oscura e creare un mondo migliore che i nostri cuori sanno che è possibile.

Video

 

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

 

®wld