Archivi tag: Sole

Il controllo della luna sugli umani

 

Il controllo della luna sugli umani 

di Ruben Torres 
06 aprile 2015 
del sito Web LaCosechaDeAlmas 
 
Dal momento che abbiamo conoscenza, la Luna è stata lassù a osservarci, a scrutare i nostri sogni, a immaginare tutti i tipi di storie, miti e storie, in cui la Luna ha partecipato come lo scenario migliore. 
 
Sebbene ci siano scritti che menzionano un periodo senza luna, non ricordiamo una notte senza la sua presenza, è difficile per noi immaginare un periodo più oscuro.
 
Ci siamo dedicati alle odi della Luna di tutti i tipi ed è stata la madre che ci ha avvolti ogni notte.
 
Abbiamo osservato e scrupolosamente osservato, calcoliamo le sue fasi e comprendiamo la sua influenza in molti degli eventi che ci circondano, abbiamo persino osato andare lì, in teoria, anche se la versione ufficiale ha poco a che fare con la realtà. 
 
Ma alla fine … cos’è la Luna? 
 
Anche se la risposta può sembrare ovvia, se ti fermi a pensare attentamente non è così, qualcuno direbbe che è un satellite, una roccia morta, sterile e inerte, con un volto grigio e sparuto: punto, fine della conversazione … 
 
È quello che ci è stato insegnato, e che è sempre stato lì, ma se sei interessato a saperne di più, una moltitudine di domande si accumulano, così tante, che trovare risposte attraverso i mezzi convenzionali diventa un compito titanico.
 
La prima cosa che collide è il motivo per cui vediamo solo una faccia della Luna, sempre la stessa; non ha logica, tutti i pianeti (e i satelliti) ruotano sul suo asse, eccetto la Luna che è statica.
 
La traduzione, per esempio, è concentrica, il che significa che mentre tutti i corpi celesti ruotano in ellissi, la Luna ruota in un cerchio concentrico quasi perfetto.
 
Poi ci sono i suoi crateri, piuttosto sospettosi, alcuni di questi hanno dimensioni tali che ciò che avrebbe avuto un impatto lì avrebbe dovuto distruggerla, ma no così non’è stato …
 
Questi crateri, nonostante abbiano pochi chilometri di diametro, sono a malapena abbastanza profondi da dare un’idea minimale dell’impatto che hanno dovuto subire e di come hanno evitato le peggiori conseguenze. 
 
La sua dimensione gigantesca rispetto al rapporto pianeta-satellite aiuta ad aggiungere sempre più domande, rendendo improbabile che si ponga, la teoria che dice, che è stata attratta dalla gravità della Terra, e ancora di più quando la distanza che occupa con Per quanto riguarda la terra, è piuttosto inquietante.
 
Questo grosso corpo, visto con un telescopio più o meno normale, sono i primi dubbi che ti invadono quando presti attenzione.
 
Senza entrare in cospirazioni o teorie non ufficiali, se iniziamo a indagare sul lavoro di persone più esperte, è proprio da impazzire, come per esempio,
 
  • che l’antichità della Luna è più grande di quella della Terra 
  • che il suo corpo è vuoto 
  • vengono rilevate le onde radio costanti emesse da lì 
  • che di tanto in tanto (come ho detto con un normale telescopio) si possono vedere strane luci lì
  • quelle strane costruzioni appaiono in diverse fotografie che si possono trovare facilmente su Internet
  • che persino si parla di basi umane o addirittura di non umani all’interno

Tutto questo a meno che tu non abbia una mente puramente razionale e strettamente radicata nella scienza accademica e apostolica, risulteresti pazzo o che si abbiano teorie di uno squilibrio.
 
Ma quando leggi di scienziati che sono un po’ lontani dal dogma scientifico, dubitano seriamente che la Luna sia un satellite naturale come è attualmente situato e ritengono che la Luna sia stata messa artificialmente lì con uno scopo “sconosciuto”.
 
Aggiungendo che l’influenza della Luna non solo influenza le maree o nei periodi femminili, ma influenza la maggior parte dei cicli biologici e mentali degli esseri viventi, ci porta a ripensare nuovamente alla domanda: 
Cos’è la Luna …?
Se ci inseriamo in un piano cospiranoico, il soggetto dà molto più rispetto, poiché la Luna è lì, osserva i nostri sogni, è lì, guarda la mandria mentre dorme, che è il momento più pericoloso della giornata per i pastori.
 
L’umano quando dorme attiva la sua parte energetica e lavora in fasi, che durante il giorno sono latenti, la ghiandola pineale o l’ipotalamo si attivano nell’oscurità e particolarmente durante il sonno, causando stati alterati nella coscienza o il cosiddetto viaggio astrale, per la maggioranza non consapevole, dove il gregge potrebbe essere abbandonato, andarsene e forse rendersi conto che vivono in una gabbia.
 
È solo una teoria, e più di una penserebbe che sia un semplice lucro, ma personalmente sono stato sempre colpito dal fatto che la Luna si vedesse solo di notte, di solito solo di notte, piena e radiosa, questo è almeno scioccante.
 
Durante il giorno siamo controllabili, siamo in veglia e il sistema ci tiene impegnati; il corpo celeste che regna è il Sole, come non potrebbe essere altrimenti, ma quando arriva la notte e la Luna lo allevia, è il momento in cui il controllo è più necessario, per cui prende la carta giusta, per completare la dualità in cui siamo intrappolati …
 
La conclusione che raggiungo è che questo satellite ocra è un elemento di controllo, una stazione spaziale che monitora e analizza il nostro stato.
 
È noto che siamo fortemente legati alla Terra, che il battito del suo cuore è allo stesso ritmo del nostro e che abbiamo bisogno della sua influenza.
 
Ma la Luna è evidente, che deve anche emettere un tipo di onda che ci impedisce di staccarci dalla nostra irrealtà, un elemento che ci impedisce di ricordare e capire quello che sogniamo, che ci tiene in una trance ipnotica costante giorno e notte, e che la nostra mente si adatta a ricevere i programmi che ci fanno fabbricare “la nostra realtà” sullo sfondo.
 
La Luna era originariamente un satellite di Saturno; tutta l’ingegneria di controllo che trasportava al suo interno fu creata mentre orbitava intorno al pianeta anulare, dopo che il pianeta invasato prese il pianeta Terra fu lasciato senza satelliti naturali.
 
Perciò era difficile creare un sistema di controllo sull’essere umano senza un elemento che mettesse sotto controllo, i coloni terrestri.
 
La Luna attraversò un’apertura di portali e fu collocata nella posizione corrente; Poiché la sua posizione non è naturale, è stato creato un sistema di traduzione artificiale, in cui la Luna ha una svolta completamente concentrica in modo che la sua influenza sia costante e invariabile.
 
Da lì operiamo l’ingegneria ipnotica del controllo mentale che molti chiamano Matrix grazie al film, ma ciò non sarebbe più di una modulazione ingegneristica della risonanza, così che siamo in una bassa frequenza di vibrazione, sia fisica che mentale.
 
Questo è il motivo per cui normalmente operiamo in stati cerebrali di frequenza inconscia, con cui accedono alla nostra psiche e impiantano i loro programmi quasi senza sforzo.
 
La nostra mente finisce per essere un libro bianco per “loro” e inseriscono i loro programmi in modo da poter operare secondo i loro bisogni, fabbricando la realtà dalla paura e del disprezzo.
 
Tengono un annullamento dell’emisfero cerebrale, lasciandoci quasi esclusivamente, quella parte del cervello che non sente o non soffre, funziona solo.
 
L’inserimento della luna nella nostra orbita terrestre, ha significato un disallineamento molto grave nei poli magnetici, e ha causato il conseguente movimento delle placche tettoniche che ha fatto emergere alcuni territori e altri affondare (qui puoi speculare se desideri con Atlantide, Mu o Lemuria). 
 
Molte specie sono scomparse, quindi sono state aggiunte a posteriori, molte delle quali le conosciamo oggi. 
 
La Luna fortunatamente non sarà lì per sempre, perché una volta recuperata la sovranità del pianeta, coloro che l’hanno posta la porteranno via; la Luna andrà da dove è venuta, ma questo avrà ovviamente delle conseguenze e proprio come è successo quando è stata inserita, succederà quando sarà rubata. 
 
Il pianeta si risolleverà un po’ liberandosi da questo parassita e la Terra dovrà riadattarsi nuovamente. 
 
Ci saranno quelli che si faranno prendere dal panico solo a pensarci e ci saranno quelli che trascenderanno tutto questo, che sarà solo un palcoscenico, fino a quando il pianeta tornerà di nuovo al suo equilibrio naturale e riprenderà il suo potere. 
 
Da qui, la quarantena che abbiamo subito scomparirà e inizieremo ad essere liberi, lasceremo la trance ipnotica e recupereremo a poco a poco tutta la nostra memoria; Ci saranno altri pericoli, ma almeno avremo la possibilità di scegliere. 
 
L’influenza lunare non è più così grave e molti stanno superando la capacità di questo, di sprofondare costantemente nell’inconscio, molti sono quelli che stanno mutando la loro coscienza e si stanno liberando della loro influenza.
 

   

I regressori che ci tormentano avranno alcune possibili vie di fuga:
 
  • fuggire e cadere nelle mani di altre civiltà che li attendono con ansia 
  • o incarnare qui e assumere (eliminare) le conseguenze che trascinano,
… e le entità dimensionali saranno fulminate dalla stessa coscienza del pianeta che sarà quella che impartisce loro giustizia. 
 
Questo è ciò che temono di più poiché molti sono quelli che vivono parassitizzando gli umani da uno strato dimensionale a prescindere da ciò che i nostri sensi percepiscono, in una struttura archontica artificiale, per intrappolare le coscienze. 
 
Tutte queste densità dimensionali che operano artificialmente, saranno annientate e con esse tutti gli abitanti di quei piani di falsa luce, arconti / arcangeli, che si autoproclamarono incanalando i flussi di anime e signori del karma
 
È vero che l’influenza della Luna è stata ridotta ed è per questo che molti stanno recuperando certe capacità e frammenti della sua memoria. 
 
La posizione del pianeta è abbastanza variata e ci sono periodi in cui ci sono notti senza luna, il che significa un aumento delle partenze coscienti, sogni lucidi e ciò che è meglio, un cambiamento generale nella coscienza di molti di noi. 
 
La Terra è la prima ad essere liberata da essa; Sa che il sole mitiga la sua influenza ed è per questo che sta cambiando la sua posizione, il che significa che molti giorni vedremo il Sole e la Luna condividere il cielo. 
 
Questo satellite è la prima causa della maggior parte dei nostri mali. Questo è il motivo per cui molti vivono ancora alienati da se stessi e filtrano solo la realtà attraverso i loro ruvidi sensi. 
 
Ma non importa quanto siano ipnotizzati, usciranno tutti dalla trance e dovranno superare lo shock di un paradigma completo che cade all’improvviso. 
 
Ci sono molti che si sono ridotti in questo modo, quindi dovranno “gestire” tutte quelle emozioni trovate in coloro che sono più vicini a loro. 
 
Non è necessario aspettare che tutto ciò accada. 
 
Puoi ridurre la pesante influenza lunare, aumentare la nostra vibrazione, vivere felici con noi stessi e rimuovere i nostri oneri emotivi, iniziando a migliorare il nostro polo emotivo e non lasciare che la pura ragione continui a boicottarci con i loro argomenti quadrati, misurati e prezzati … 
 

Marte e Saturno l’altare degli dei

Si avvicina la temuta congiunzione dei due malefici: Marte-Saturno, 2 aprile 2018

Per gli astrologi tradizionali questa congiunzione, che comincia a farsi sentire alla fine di marzo, è infame e fatale e terribile; richiede la massima cura e lavoro

Il 2 aprile, presenterà l’esatta congiunzione di Marte e Saturno nell’ottavo grado della costellazione del Capricorno. La più recente congiunzione tra Marte e Saturno si è verificata il 25 agosto 2016 e la prossima sarà presentata il 31 marzo 2020. Questo evento è, secondo l’astrologia tradizionale, un evento estremamente sfortunato e degno della massima attenzione.

Per gli astrologi tradizionali Marte (il pianeta della guerra e del conflitto) e Saturno (il pianeta della morte e delle pene) sono i due “mali”, i pianeti più avversi e sfortunati. Una congiunzione generalmente amplifica i suoi effetti.

Va detto che la congiunzione è attiva per diversi giorni prima e dopo il 2 aprile, poiché una congiunzione per alcuni astrologi ha influenza fino a dieci gradi di differenza. A peggiorare le cose, la congiunzione di Marte-Saturno viene presentata in quadrato con il Sole e Mercurio retrogrado in Ariete, due nature contrapposte e opposte in un angolo difficile. Ariete, il segno in cui Saturno ha il suo detrimento, è un segno impulsivo, ardente, appassionato, mentre il Capricorno è riflessivo, cauto, conservatore. Questa stessa opposizione è intrinseca a Marte e Saturno poiché Marte governa l’Ariete – l’energia veemente, un segno di fuoco – e Saturno in Capricorno – un’energia malinconica, un segno di terra, fredda e secca.

D’altra parte questo non è del tutto negativo, poiché in Capricorno Saturno ha il suo domicilio e Marte è esaltato, il che consente anche l’espressione delle migliori qualità di questi pianeti. In ogni caso ci si aspettano due settimane difficili e impegnative, in cui pazienza, attenzione, riflessione, non bisogna bruciare le aspettative, non disperare e non essere frustrati se le cose non scorrono come si pensa.

L’astrologo ellenico Vetio Valente descrive Saturno con parole del tipo: maligne, meschine, solitarie, ingannevoli, severe, miserabili, prive di energia, piene di ostacoli, tristi … Per Marte: violenza, guerra, esilio, bugie, vanità, furto, rabbia, lotte, cause legali, amori, forza, leadership, azione, fuoco, ferro.

L’astrologo William Lilly dice di Saturno che è afflitto: invidioso, ambizioso, geloso, diffidente, timoroso, sordido, stolto, misogino, bugiardo, maligno, mai felice e sempre lamentoso. Marte quando è afflitto è: disonesto, privo di modestia, ama il conflitto, il furto, l’omicidio, lo shock, la sedizione, il tradimento, è uno spirito turbolento, osceno, impulsivo, disumano, immorale, furioso. Marte è il pianeta dei tiranni, delle arterie, del colore rosso, delle febbri.

Come possiamo vedere, Saturno e Marte condividono astrologicamente alcuni degli elementi base e più bassi della natura, ciò che Jung chiamò l’ombra. Entrano anche in conflitto perché c’è bisogno di riposo, riflessione, lentezza, cura e l’altra è esplosività, vitalità, impulso. Questo ovviamente genera una difficoltà, una natura che tira su lati diversi.

Detto questo, sarebbe assurdo pensare che tutto sia sfortuna e che si debba semplicemente chiudersi e pregare che le cose non siano poi così male (anche se una piccola riserva contemplativa non è superflua). Se questi pianeti sono considerati archetipi o schemi collettivi che fanno parte della natura e della psiche, allora si comprende che essi presentano anche fasi di lavoro, apprendimento e persino una luce sui processi inconsci che dobbiamo risolvere.

Entrambi i pianeti sottolineano l’importanza dell’azione e del lavoro. Marte da una parte è la forza e l’energia che spinge ad agire e Saturno dall’altra parte è la legge morale che forza l’azione e punisce o retribuisce gli atti. Saturno è l’archetipo del vecchio, duro e giudizioso padre (padre Cronos, Mr. del Karma), che richiede i suoi figli e se non ottiene una risposta può essere estremamente crudele (fino al punto di divorarli).

Se comprendiamo questi pianeti come dei, come i numeri che appaiono nella vita, dobbiamo quindi adorarli, sacrificandoli, per così dire, sull’altare di questi dei, dando loro il cibo che gli piace. E questi dèi chiedono disciplina, forza, coraggio, azione e allo stesso tempo pazienza, tenacia e impegno per una struttura morale. Quindi il modo migliore per aggirare questa congiunzione malvagia, è mantenere l’ordine e adempiere al dovere, con ciò che si sa fare, oltre il piacere o il dolore, seguendo uno zelo ed equanimità uno scopo trascendentale

https://pijamasurf.com/

®wld

Sconvolgimenti dei cieli nella “mitologia” del passato

Freddo, fuoco, terremoti e sconvolgimenti dei cieli
al di là di ogni immaginazione

Gli iranici-avestici  della Persia che, com’è noto, sono emigrati dall’Asia Occidentale da una patria lontana, non sono gli unici in possesso di tradizioni arcaiche che riecheggiano la cornice di base del grande diluvio in modi che hanno poche probabilità di essere casuali.

Invero, sebbene più comunemente associati con il diluvio, i familiari temi dell’avvenimento divino e della salvezza di un brandello dell’umanità da un disastro universale, in molte parti del mondo sono anche collegati all’improvvisa avanzata di condizioni climatiche glaciali.

In Sud America, per esempio, gli indios toba della regione del Gran Chaco, che abbraccia i moderni confini del Paraguay, dell’Argentina e del Cile, narrano ancora un antico mito sull’evento di ciò che chiamiamo <<il Grande Freddo>>. A dare il preavviso è una figura eroica semi-divina di nome Asin:

Asin disse a un uomo di raccogliere tutta la legna che poteva e di coprire la sua capanna con uno spesso strato di stoppie, perché stava per arrivare un periodo di grande freddo. Non appena la capanna fosse pronta Asin e l’uomo si chiusero dentro e aspettarono. Quando il grande freddo arrivò, persone tremanti vennero da loro a mendicare un tizzone.

Asin fu inflessibile e diede le braci solo a quelli che erano stati suoi amici. La popolazione moriva di freddo, e pianse per tutta la notte. A mezzanotte erano tutti morti, giovani e vecchi, uomini e donne … questo periodi di ghiaccio d nevischio durò per molto tempo e tutti i fuochi si spensero. Il ghiaccio era spesso come cuoio.  

Come nelle tradizioni avestiche, sembra che il grande freddo fosse accompagnato da una grande oscurità. Per citare un toba anziano, queste calamità furono mandate <<perché quando la terra è piena di gente deve cambiare. La popolazione deve essere ridotta per la salvezza del mondo … Nel caso della lunga oscurità, accade semplicemente che il sole sparì e la popolazione morì di fame. Quando rimasero senza cibo, cominciarono a mangiare i propri figli. Alla fine morirono tutti…>>

Il Popol Vuh maya associa il diluvio a <<molta grandine, pioggia nera e nebbia, e un freddo indescrivibile>>. Narra anche che fu un periodo in cui <<vi era pochissimo chiarore sulla faccia della terra … era celata la faccia del sole e della luna>>.

Altre fonti maya confermano che questi strani e terribili fenomeni si sbatterono sull’umanità <<ai tempi degli antichi. La terra si oscurò … Accadde che il sole era ancora splendente e luminoso. Poi a mezzogiorno si fece buio … La luce del sole tornò solo il ventesimo anno dopo il diluvio>>.

Forse il lettore ricorderà che molti miti di diluvi e di catastrofi contengono riferimenti non solo al sopraggiungere della grande oscurità ma ad altri cambiamenti dall’aspetto dei cieli.

Nella terra del fuoco, per esempio, si diceva che il sole e la luna <<caddero giù dal cielo>> e in Cina che <<i pianeti alterarono il proprio corso. Il sole e la luna e le stelle cambiarono il loro moto>>.

Gli incas credevano che <<anticamente le Ande si spaccarono quando il cielo mosse guerra alla terra>>. I tarahumara del Messico settentrionale conservano leggende della distruzione del mondo incentrate su un cambiamento dell’orbita del sole.

Un mito africano del basso Congo spiega che <<molto tempo da il sole incontrò la luna e le lanciò addosso del fango, rendendola così meno luminosa. Quando ebbe luogo questo incontro si fu una grande inondazione …>>

Gli indiani cahto della California narrano semplicemente che <<il cielo venne giù>> E gli antichi miti greco-romani raccontano che il diluvio di Deucalione fu immediatamente preceduto da terribili eventi celesti. Questi eventi sono vividamente simboleggiati nella storia di Fetonte, il figlio del sole, che approntò il carro del padre ma non riuscì a guidarlo lungo il suo percorso.

Ben presto gli impetuosi cavalli si accorsero che le redini erano in mani inesperte. Impennandosi e scartando, si allontanarono dal percorso abituale; allora tutta la terra si meravigliò al vedere che il glorioso Sole, anziché tenere la propria maestosa e benefica rotta da una parte all’altra del cielo, pareva correre a zigzag verso l’alto per poi precipitare infuriato giù come una meteora.

Questa non è la sede per speculare su che cosa potrebbe aver causato gli allarmanti sconvolgimenti dell’ordine dei cieli legati alle leggende di cataclismi di tutto il mondo. Per i nostri scopi attuali, è sufficiente notare che queste tradizioni sembrano alludere a quello stesso <<scompiglio del cielo>> che accompagnò il funesto inverno e l’avanzata delle cappe di ghiaccio descritti nell’Avesta persiano.

Ma ci sono anche altre connessioni. Il fuoco, per esempio, spesso segue o precede il diluvio. Nel caso dell’avventura di Fetonte con il Sole, <<l’erba si seccò; le messi inaridirono; i boschi andarono in fiamme e fumo; poi al di sotto, la terra nuda si crepò e sgretolò e le rocce annerite si ruppero per il calore>>

Spesso in concomitanza con l’inondazione si fa accenno a vulcanismi e a terremoti, sopratutto nelle Americhe. Gli araucani del Cile spiegano molto esplicitamente che <<l’inondazione fu la conseguenza di eruzioni vulcaniche accompagnate da violenti terremoti>>.

I maya mam di Santiago Chimaltenango sugli altopiani occidentali del Guatemala serbano memorie di un'<<inondazione di pece infuocata>> che, sostengono, fu uno degli strumenti della distruzione del mondo.

E nel Gran Chaco dell’Argentina, gli indios mataco raccontano di <<una nube nera che venne dal sud al tempo del diluvio e coprì tutto il cielo. Fulmini scoccarono e s’udirono tuoni. Eppure le gocce che caddero non sembravano pioggia. Sembravano fuoco …>> 

Tratto dalle mie letture: “Impronte degli dèi” di Graham Hancock p: 259-260-261-262

Nin.Gish.Zid.Da 

“ETERE” – il quinto elemento

Anomalie solari e rinnovata percezione dell’etere

Articolo ricevuto dall’amico Dott. Roberto Slaviero
 

“Tutti i moti dell’Universo, dal infinitamente piccolo, al infinitamente grande, nascono da un ETERE UNIVERSALE, in perenne moto vorticoso, capace di influenzare sia la materia che gli esseri viventi ed il loro Spirito”

 

Marco Todeschini (Valsecca di Bg 25.04.1899 – 13.10.1988)

Un genio italiano pressoché sconosciuto ai più, in quanto messo nel “dimenticatoio” negli anni 60-70, dalla cosiddetta scienza con la A maiuscola; scienza dei potenti di regime, di quelli che pensano di possedere la Verità e non accettano di confrontarsi su paradigmi, dogmi e certezze, che magari si potrebbero rivelare non cosi veritieri …

Ma andiamo con ordine

ETERE

“nella antica Cosmologia greca, il quinto elemento (aria acqua terra fuoco etere), incorruttibile, di cui sono costituiti le sfere ed i corpi celesti, dal cielo della luna, al cielo delle stelle fisse”
da Treccani

“l’Universo non è un oggetto meccanico indipendente da noi osservatori, ma bensì un atto CREATIVO, la cui origine sono i movimenti vorticosi dell’Etere, che si può considerare l’energia fondamentale che permea tutto l’Universo; capace attraverso le vibrazioni da esso prodotte di dare origine anche alle nostre sensazioni, e queste poi, a loro volta, sarebbero in grado di influenzare la Materia stessa”
M.Todeschini

Potrebbe essere questa sostanza impalpabile la Sostanza Originaria, la Madre, di cui parlano molte culture antiche e da cui si origina la VITA?

Il Dr.Todeschini nel corso di centinaia di esperimenti ha dimostrato le sue teorie e ha costruito apparecchiature in grado di confermare le sue scoperte. Tra le altre invenzioni vi è il Motore a Forza Propulsiva Centrifuga; il dispositivo è in grado di generare una forza propulsiva autonoma, orientabile, senza necessita’ di trasmissione. Va oltre i principi delle leggi fisiche comunemente accettate.

Il brevetto di tale Motore,che ricorda molto i famosi UFO, cosiddetti “alieni”, fu depositato nel 1932 e rilasciato il 17.11.1933 (numero 312496) dall’allora Ministero per le Corporazioni del Regno d’Italia.

Il 2 novembre 1975 all’International Kongres der Ufologes a Wisbaden, gli scienziati presenti sostennero, dopo aver visto gli esperimenti, che tale dispositivo ha le stesse caratteristiche e possibilità di quelli usati per la propulsione degli UFO (Unidentified Flying Object).

Ognuno faccia le sue considerazioni in merito quindi al discorso Ufo-alieni e sappia comunque che gli studi sono andati avanti in un ramo di ricerca detto PNN, ovvero Propulsione Non Newtoniana, che ha sviluppato motori sulle basi delle ricerche di Todeschini.

Magari proprio per questo il “regime” ha posto un velo sopra tale incredibile scienziato e le sue scoperte, che contrastano i paradigmi di Newton ed in parte di Einstein.

Come saprete, da alcuni ricercatori soprattutto “quantistici”, la insuperabilità della velocità della luce, postulata dalla Teoria della Relatività, viene messa in dubbio, e questo potrebbe cambiare completamente la visione del nostro Universo!!

Come diceva un altro grande italiano, il Dr Rol Adolfo Gustavo (Torino 20.06.1903 – 22.09.1994), le leggi della Fisica valgono qui sul pianeta Terra, non sappiamo nulla delle leggi che regolano le stelle e gli infiniti universi galattici.

Interessante … se sappiamo possedere la “dotta ignoranza” (Nicolaus Cusanus)

Parliamo allora adesso delle ANOMALIE di comportamento della nostra Stella, IL SOLE, anomalie inspiegabili secondo i paradigmi scientifici odierni.

Le anomalie sono tendenzialmente 3:

Anomalia – 1il Sole ha una massa nel sistema solare pari a quasi il 99% della massa totale. Una grandezza di misura fisica, chiamata MOMENTO ANGOLARE, esprime i moti di rotazione delle stelle e pianeti e dipende dalla massa, dalla velocità e dalla distanza tra i vari pianeti o sfere.

Ebbene il Sole che possiede il 99% della massa del nostro sistema solare, ha solo l’1% del momento angolare del sistema solare. Ha PERSO cioè il 98% di tale “prerogativa” diciamo e questo contrasta soprattutto con il paradigma, che afferma che il sistema solare nacque da una contrazione di una nebulosa.

Contrazione, che avrebbe dovuto tra l’altro, far ruotare il Sole su se stesso molto più velocemente dei suoi 28 giorni di rotazione attuali. Il fatto viene giustificato dicendo che il Sole ha forse trasferito all’esterno gran parte del suo Momento Angolare, oppure con altre teorie che si “attaccano sugli specchi”.

OK, MA DOVE AVREBBE TRASFERITO IL SUO MOMENTO ANGOLARE? Ad un’altra Stella? E’ l’ipotesi su cui indagano i ricercatori del BRI (Binary Research Insitute).

Ovvero stanno cercando un’altra stella nel nostro sistema che giustifichi questa anomalia del momento angolare solare.

Un altra stella che intersechi il nostro sistema, oppure si potrebbe pensare ad un altro grosso pianeta che passa ogni qualche migliaia di anni nel sistema solare, il famigerato pianeta X, tanto declamato negli scritti, o meglio nelle tavolette, lasciatici dalla famosa e progredita civiltà Sumera (4000 a.C.)??

Anomalia – 2
La Corona solare, ovvero la parte più esterna dell’atmosfera solare ha un CALORE spaventosamente MAGGIORE rispetto alla superficie del Sole, che è, ricordiamoci, una grande sfera di plasma, ovvero di gas ionizzati ad altissime temperature e non ha superficie solida come i pianeti.

Questo contrasta con i principi della Termodinamica,dove il calore procede da un posto più caldo verso un posto più freddo (convezione) e non viceversa. E’ come se sulla Terra ci fossero 30 gradi in superficie e a 10 km di altezza, dove volano normalmente gli aerei, invece dei -60 gradi centigradi, vi fossero migliaia di gradi di calore!!!

Ma la Terra non è una Stella giusto!

Ed allora perché la nostra scienza inventa paradigmi e postulati di applicazione universale?

Il 14 ottobre del 2012 l’austriaco Felix Baumgartner si è lanciato da quasi 39 km dalla stratosfera sulla Terra, ricordate? Ho seguito in diretta l’evento e ricordo che a quella altitudine la temperatura segnalata dagli strumenti era di poco sotto lo zero!! Ma come? Non ci hanno detto che tra i pianeti nello spazio profondo c’è il vuoto assoluto e temperature vicino allo zero assoluto Kelvin, ovvero -275 gradi celsius e tutto è immobile!!

Se non c è il vuoto, allora cosa c’è?

Perché la temperatura a 39 km è addirittura più calda rispetto ai 10 km sopra la Terra? Ci stanno nascondendo scomode verità? Non manca molto … vedrete!!

Tornando al Sole allora; si presume che sul Sole tra la superficie e la sua enorme atmosfera, che si estende per migliaia e migliaia di km, succeda qualcosa di incredibile; ovvero si generino quantità mostruose di energia, sotto forma di calore, milioni e milioni di gradi, che non arrivano però per convezione dalla superficie o dall’interno della nostra stella!! Vi è forse un trasporto attivo di calore o accade qualcosa che contrasta i principi della termodinamica?

Anomalia – 3
nel Sole l’energia viene prodotta per reazione TERMONUCLEARE, ove atomi di Idrogeno (H) vengono trasformati in Elio (He), con liberazione enorme di energia sotto forma di radiazioni elettromagnetiche che poi raggiungono tutti gli spazi del sistema solare.

Tra questi vi sono anche i raggi X (usati in radiologia per verificare lo stato osseo) ed i raggi GAMMA, che sono i più pericolosi per le cellule umane, in quanto penetrano in profondità.

Ebbene, moltissimi dei raggi gamma che, per postulato, si generano in questa termo-reazione nucleare, NON si trovano da nessuna parte, spariscono nel nulla!! è vero (si presume) che molti vengano assorbiti dalla magnetosfera terrestre che ci protegge : altri ricercatori teorizzano che vengano in parte riassorbiti dal Sole, ma comunque manca molta quantità all’appello.

Sapete come appare il Sole a varie frequenze? Quello che noi vediamo è in frequenze OTTICHE, dei nostri sensi, che vedono una limitatissima banda di onde (ne ho già parlato in altri articoli). In RAGGI X appare solo la Corona Solare!! In RAGGI GAMMA non appare nulla, il Sole è scomparso!!

“Da qui Messere si domina la valle, ciò che si vede è; ma se l imago (immagine) è scarna al vostro occhio, scendiamo a rimirarlo da più in basso e planeremo in un galoppo alato entro il cratere ove gorgoglia il tempo”
Banco del Mutuo Soccorso

Cosa vediamo allora noi umani? Parziali immagini che in altre frequenze si modificano o spariscono. Viviamo in un gigantesco OLOGRAMMA? E tale Ologramma può forse venir modificato o manipolato da persone o civiltà che possiedono uno sviluppo tecnologico maggiore alle nostre comuni limitate conoscenze?

“C è un intimo legame tra il Sole e la Terra. Vi è un Tunnel Spazio-Temporale che unisce all’istante i due cuori del Sole e della Terra e connette i loro Momenti Angolari … Il partner del Sole è scomparso ed è (diventato) il Cuore del Cristallo al centro della Terra, è il Sole Nero.”
Da Cambio di Logica di Giuliana Conforto astrofisica

“Le due spirali di energia magnetica Solare e Terrestre con il loro movimento di senso contrario uno all’altro, producono effetti STROBOSCOPICI, che danno l’illusione che tutto attorno al nostro pianeta si MUOVA, mentre in realtà è TUTTO FERMO …

I sette colori esistenti nella luce del Sole visibile, sono campi magnetici di RITORNO da altri Sistemi Solari, con i quali il nostro Sole è in Rapporto …

Il Sole dona a tutta la materia la sua Energia ritmica, ma la vuole nuovamente indietro dopo che è stata utilizzata.

L’energia del campo magnetico terrestre uscendo dalla Terra viene attirata verso il Sole e produce sul Globo solare una MACCHIA dovuta alla sua mancanza di Luminosità; tale energia viene poi riconvertita dal Sole in Energia Luminosa Solare riutilizzabile”
Teoria del ritmo solare Pierluigi Ighina (Milano 23.06.1908 – Imola 2004)

Sono tutti pazzi questi Signori sopracitati, Todeschini, Rol, Ighina non più presenti corporeamente sul pianeta e grandissimi ricercatori del 900 italiano e la vivente astrofisica Conforto? O forse hanno visioni, istinti e percezioni diverse dal conformismo scientifico imperante all’epoca e oggi giorno, che come nelle religioni utilizza dogmi e paradigmi rigidi ed indiscutibili??

Possiamo pensare che forse la nostra stella sia un TRASFORMATORE di altre Energie che arrivano dalla Galassia e che converta tali energie sconosciute in calore per permettere la VITA sul pianeta Terra? O che produca energia non necessariamente attraverso reazioni termonucleari? E che magari sia in contatto ETERICO diretto con la Terra, dove il Creatore ha attivato il seme della Vita?

Il sistema Tolemaico prevedeva la Terra al centro del sistema solare, poiché la Vita è presente sulla Terra e quindi il Sole e gli altri pianeti venivano visti più esterni, poiché l’obiettivo della Creazione era la Vita sulla Terra. Tutta l’opera di creazione aveva questo obbiettivo.

Poi sono arrivati i telescopi e Galileo, Copernico Keplero ed altri e cosi abbiamo visto e calcolato altre soluzioni possibili. Poi però abbiamo scoperto che esistono onde di vibrazioni diverse e che l’occhio umano è estremamente limitato: quindi lo sono anche i telescopi terrestri, a parte quelli che lavorano recentissimamente sui satelliti al di fuori dell’atmosfera terrestre in Infrarosso, Ultravioletto, Raggi x etc e che stanno rivoluzionando il pensiero scientifico consolidato da centinaia di anni.

Possiamo pensare che il Sole sia un PORTALE che comunica con altri sistemi solari? E quante altre domande …

Se pensate alle anomalie sopra descritte,soprattutto sulla mancata o minima emissione dei Raggi gamma in una reazione termonucleare, tutto si rimette in discussione!!

Possiamo pensare che oltre il 90% del nostro DNA, chiamato dalla scienza dogmatica, “DNA SPAZZATURA”, poiché non è implicato nella sintesi proteica e nei messaggeri nucleari ed è quindi considerato INUTILE, sia in realtà la CHIAVE per accedere ad altre percezioni su vibrazioni diverse, utilizzando non la materia grigia (neuroni), ma la materia bianca cerebrale, presente tra l’altro in misura maggiore nel cervello?

E la famosa ghiandola pineale, la piccola pigna “magica” al centro del nostro cervello, considerata fino a pochi decenni fa dalla scienza un inutile retaggio del passato? Andate a leggervi i miei articoli su pineale e Dmt.

Io personalmente sono stufo di dover ascoltare e credere in un tipo di ricerca scientifica che chiede prima ai “padroni” in quale direzione si deve cercare ed anche la verità che si deve poi comunicare: ed inoltre esilia e ridicolizza persone che propongono altre visioni o percezioni.

Cartesio, Aristotele e Platone non credo fossero degli stolti e Newton e Darwin, per fare due nomi, i possessori della Verità assoluta. Forse la Verità assoluta non esiste; esistono sistemi diversi di percepire la realtà e l’osservatore, cioè Noi, partecipa direttamente alla creazione di questa realtà, anche se non lo sa, oppure inconsciamente lo sa ed attraverso le sue scelte (libero arbitrio) crea realtà differenti.

I nostri pensieri ed intuizioni volano attraverso l’Etere universale e si scontrano ed interagiscono con lui, come lui interagisce con noi. Altro che Universo immobile e sfere fisse!! Universo attivo ed in armonioso movimento, che interagisce con le coscienze dei suoi abitanti!!

Del MOTORE PRIMO della Creazione, di CHI muove e produce l’Etere è inutile parlarne, abbiamo la dotta ignoranza; limitiamoci a pensare e valutare le manifestazioni percepibili.

Quindi vi rendete conto che siamo di fronte alla Rivelazione, alla cosiddetta Apocalisse e vedete come i governanti del mondo siano completamente impazziti (scrivo il 22.09.2016) e cerchino di bloccarla. Sanno che sta arrivando la fine dei loro inganni e delle loro bugie, perpetrati per centinaia e centinaia di anni per garantire soldi e potere nelle mani di pochi soggetti.

Non crederete mica che in un anno per colpa dell’uomo, delle sue emissioni di composti del Carbonio, al Polo Nord la temperatura si sia alzata di 30 gradi, mi pare in un mese invernale; oppure che le correnti oceaniche per la prima volta nella storia conosciuta, si stiano mescolando tra emisfero boreale ed astrale con conseguenze imprevedibili e catastrofiche per il clima!!

E’ la Terra ed il Sole in connubio, che hanno iniziato la pulizia dagli inganni e dalla incoerenza dei pensieri umani, dai soprusi soprattutto verso i minori ed i poveri, da parte soprattutto di uomini e talune donne che credono solo nella gerarchia di potere “scimmiesco”, senza voler offendere una specie presente sul pianeta.

Pur nei difficili momenti che la popolazione terrestre sta passando, si sente che qualcosa comincia a muoversi, che un nuovo senso di coerenza nei comportamenti e di giustizia morale in molti soggetti sta riemergendo. Ma ricordate che il sistema può cambiare, solo se ognuno di noi avrà il coraggio di dire quello che pensa e sente, a partire dai rapporti familiari, nel lavoro, nella politica, nelle scienze, religioni etc.

Dire: tanto va bene cosi, non è un bel ragionare, è un modo passivo di vivere questa esperienza terrestre!! La libertà di pensiero e di sentimenti e la purezza nei ragionamenti è irrinunciabile per un essere umano, qualsiasi sia il prezzo da pagare!!

E quando una trasformazione avverrà in voi, quando l’Alchimia della Coerenza vi avrà rigenerati, trasformati o trasfigurati in persone più oneste e veritiere verso voi stessi ed il mondo, il mondo cambierà per sempre!!

Cap 21-8 

“Ma per i vili e gli increduli, gli abbietti e gli omicidi, gli immorali e i fattucchieri, gli idolatri e tutti i mentitori, è riservato lo stagno ardente di fuoco e di zolfo. è questa la seconda morte”
Apocalisse di Giovanni 
Dott. Roberto Slaviero 

una questione di luce

Affascinante intervista del 1899, con Nikola Tesla  che  rivela la sua personalità straordinaria.

Nikola Tesla è senza dubbio uno degli inventori più importanti che abbia vissuto sulla Terra. Stranamente, anche se lui è uno degli inventori più importanti e scienziati nella storia della civiltà, è anche il più assente dai libri di storia.

Le interviste con Tesla sono estremamente rare, ma quelli che sono disponibili offrono grande intuizione della mente di uno scienziato brillante i cui obiettivi sono stati quelli di portare alla gente della Terra un potere illimitato e gratis.

Quindi, diamo uno sguardo a questa intervista del 1899 quando Tesla è stato intervistato dal giornalista John Smith e di quello che Tesla ha detto: Tutto è Luce. In uno di questi raggi di luce c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il suo raggio in quella grande fonte di luce, che noi vediamo come il Sole E va ricordato: l’uomo che esisteva in passato non è morto.


GIORNALISTA: Mr. Tesla, ti sei guadagnato la gloria di colui che è stato coinvolto nei processi cosmici. Chi sei tu, signor Tesla?
TESLA: E’ una domanda giusta, il signor Smith, e aa questa domanda cercherò di darvi la risposta giusta.GIORNALISTA: Alcuni dicono che sei del paese della Croazia, dalla zona chiamata Lika, dove insieme con le persone stanno crescendo alberi, rocce e cielo stellato. Si dice che il villaggio natale prende il nome dai fiori di montagna e che la casa, in cui sei nato, si trova accanto alla foresta e alla chiesa.
TESLA: In realtà, è tutto vero. Sono orgoglioso della mia origine serba e della mia patria croata.

GIORNALISTA:
i futuristi dicono che il XXI (ventunesimo) secolo è nato nella testa di Nikola Tesla. Vengono cantati inni nel celebrare il campo magnetico e il motore a induzione. Il loro creatore è stato chiamato il cacciatore che ha catturato la luce nella sua rete dalle profondità della terra, e il guerriero che ha catturato il fuoco dal cielo. Padre della corrente alternata e che farà della Fisica e Chimica il dominio di mezzo mondo. L’industria lo proclamerà come il loro supremo santo, uno dei più grandi benefattori. Nel laboratorio di Nikola Tesla per la prima volta l’atomo viene rotto. Viene creata un’arma che da le vibrazioni di un terremoto. Sono stati scoperti i raggi cosmici neri. Si pregherà per lui nel tempio del futuro perché avrà insegnato un grande segreto, avviando così le teorie di Empedocle sulle forze della vita nell’etere.
TESLA: Sì, queste sono alcune delle mie scoperte più importanti. Sono un uomo sconfitto. Non sono riuscito a portare a termine la cosa più grande a cui tenevo e potevo fare.GIORNALISTA: Qual’è, signor Tesla questa cosa?
TESLA: Volevo illuminare tutta la terra. C’è abbastanza energia elettrica per per alimentare un secondo sole. La Luce potrebbe girare attorno all’equatore della Terra, come un anello gira intorno a Saturno.
L’umanità non è pronta per le cose grandi e buone. In Colorado Springs ho cosparso la terra di energia elettrica. Inoltre, siamo in grado di irradiare le altre energie, come l’energia mentale positiva. Esse sono nella musica di Bach o Mozart, o nei versi di grandi poeti. Nell’interno della Terra, ci sono immense energie di gioia, pace e amore. Le loro espressioni sono un fiore che cresce dalla terra, il cibo lo si ottiene fuori da lei, questo e tutto ciò che rende la patria dell’uomo. Ho passato anni a cercare il modo in cui questa energia avrebbe potuto influenzare le persone. La bellezza e il profumo delle rose possono essere usate come una medicina e i raggi del sole come cibo. La vita ha un numero infinito di forme, e il dovere degli scienziati è quello di trovare in loro in ogni forma di materia. Tre cose sono essenziali in questo. Tutto ciò che faccio è una ricerca per loro. So che non li troverò, ma non voglio rinunciare a loro.

GIORNALISTA: Quali sono queste cose?
TESLA: Un problema è il cibo. Quale energia stellare o terrestre potrebbe nutrire gli affamati sulla Terra? Con quale vino annacquato potrebbe dissetare  in modo che possa rallegrare il loro cuore e capire che sono dèi? Un’altra cosa è quello di distruggere il potere del male e della sofferenza in cui la vita dell’uomo è costretta a passare! A volte si verificano come un’epidemia nelle profondità dello spazio. In questo secolo, la malattia della Terra si è diffusa dalla Terra all’Universo. La terza cosa è: Ci potrebbe essere un eccesso all’Universo? Ho scoperto che una stella e tutte le leggi astronomiche e matematiche potrebbero scomparire, e che nulla sembra essere stato modificato. Questa stella è in questa galassia. La densità della sua luce potrebbe essere raccolta e inserita in una sfera più piccola di una mela, la sua densità è più pesante del nostro Sistema Solare. Religioni e filosofie insegnano che l’uomo può diventare il Cristo, Buddha e Zoroastro. Quello che sto cercando di dimostrare è più selvaggio, e quasi irraggiungibile. Questa cosa ha a che fare con l’Universo, così ogni essere potrebbe nascere come Cristo, Buddha o Zoroastro.
So che la gravità è incline a tutto ciò che è necessario per volare, e la mia intenzione non è quella di rendere i dispositivi (aerei o missili) in grado di volare, ma insegnare individuo a riprendere coscienza sulle proprie ali … Ulteriori; Sto cercando di risvegliare l’energia contenuta nell’aria. Ci sono le principali fonti di energia. Ciò che viene considerato come lo spazio vuoto è solo una manifestazione della materia che non si è risvegliata? Nessuno spazio su questo pianeta, né l’Universo. In buchi neri, quello che gli astronomi parlano, sono le più potenti fonti di energia e di vita.

GIORNALISTA: Nella finestra della vostra camera a Hotel “Valdorf-Astoria”, al trentatreesimo piano, ogni mattina, gli uccelli arrivano sul davanzale.
TESLA: Un uomo deve essere sentimentale verso gli uccelli. Questo è a causa della loro ali. Gli umani  una volta le avevano, reali e visibili!

GIORNALISTA: Non hai smesso di volare da quei giorni lontani in Smiljan!
TESLA: Volevo volare dal tetto e sono caduto: i calcoli fatti dai bambini potrebbero essere sbagliati. Ricordate, le ali giovanili avere tutto dalla vita!

GIORNALISTA: Si è mai sposato? Non siamo a conoscenza di fatti affettivi amorosi o per una donna. Le foto da giovane mostrano che eri bell’uomo.
TESLA: Ci sono due punti di vista: molto affetto o per niente. Il centro di tutto questo serve per ringiovanire il genere umano. Le donne per certe persone nutre e rafforzare la propria vitalità e lo spirito. Essere single per altre persone è la stessa cosa. Ho scelto questa seconda strada.

GIORNALISTA: I tuoi ammiratori si lamentano che attacchi la relatività. Lo strano è la vostra affermazione che la materia non ha energia. Il tutto è intriso di energia, dove si trova?
TESLA: In primo luogo è che si parla di energia, allora importa.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, è come quando hai detto che non sei nato da tuo padre, ma dalla materia.
TESLA: Esattamente! Che dire della nascita dell’Universo? La materia è creata dall’energia originaria ed eterna che noi conosciamo come Luce. E splendeva, e sono apparse le stelle, i pianeti, l’uomo, e tutto ciò che c’è sulla Terra e nell’Universo. La materia è espressione di infinite forme di luce, perché l’energia è più vecchio di essa. Ci sono quattro leggi della Creazione. La prima è che la fonte più sconcertante, la trama oscura che la mente non può concepire, o misura matematica. In quella trama è sorto l’intero Universo. La seconda legge si sta diffondendo nel buio, che è la vera natura della luce, che inspiegabilmente si è trasformata in Luce. La terza legge è la necessità della luce per diventare una questione di luce. La quarta legge è: senza inizio e senza fine; le tre leggi precedenti avvengono sempre e la creazione è eterna.

GIORNALISTA: Nella ostilità sulla teoria della relatività per andare così lontano, si tengono lezioni contro il suo Creatore a portata di feste di compleanno ..
TESLA: Ricordate, non è lo spazio che è curvo, ma la mente umana, che non può comprendere l’infinito e l’eternità! Se la relatività è stato ben compresa dal suo Creatore, avrebbe guadagnato l’immortalità, anche fisicamente, se ne fosse stato contento. Io sono parte della luce, che è musica. La luce riempie i miei sei sensi: lo vedo, ascolto, sento, odoro, tocco e penso. Il pensiero è il mio sesto senso. Le particelle di luce sono note scritte. Un fulmine potrebbe essere un’intera sonata. Un migliaio di palle di alleggerimento sono un concerto … Per questo concerto ho creato un Fulmine Globulare, che può essere ascoltato sulle cime ghiacciate dell’Himalaya. A proposito di Pitagora e la matematica uno scienziato non può e non deve violare questi due elementi. I numeri e le equazioni sono segni che segnano la musica delle sfere. Se Einstein avesse sentito questi suoni, non avrebbe creato le teorie della relatività. Questi suoni sono i messaggi dati alla mente che la vita ha un senso, che l’universo esiste in perfetta armonia, e la sua bellezza è la causa e l’effetto della Creazione. Questa musica è l’eterno ciclo di cieli stellari. La più piccola stella che ha completato la composizione e anch’essa parte della sinfonia celeste. I battiti del cuore dell’uomo sono parte della sinfonia sulla Terra. Newton ha imparato che il segreto è nella disposizione geometrica e il movimento dei corpi celesti. Ha riconosciuto che la legge suprema di armonia esiste nell’universo. Lo spazio curvo è il caos, il caos non è musica. Einstein è il messaggero del tempo del rumore e del furore.

GIORNALISTA:
Mr. Tesla, lei hai capito che cosa è la musica?
TESLA: L’ho sentita da sempre. Il mio orecchio spirituale è grande come il cielo che vediamo sopra di noi. Il mio orecchio naturale è come un radar. Secondo la Teoria della Relatività, due linee parallele si incontreranno all’infinito. Con che cosa Einstein vuole raddrizzare le curve. Il suono, una volta creato dura per sempre. Per un uomo che può scomparire, ma continua ad esistere nel silenzio è il più grande potere dell’uomo. No, non ho nulla contro il signor Einstein. Lui è una persona gentile e ha fatto molte cose buone, alcuni delle quali entreranno a far parte della musica. Scriverò a lui e cercherò di spiegargli che esiste l’etere, e che le sue particelle sono ciò che mantengono l’universo in armonia, e la vita nell’eternità.

GIORNALISTA: Mi dica, per favore, in quali condizioni un Angelo potrà adottare la Terra?
TESLA: Ne ho dieci di loro, per mantenere la vigilanza.

GIORNALISTA: Caro Signor Tesla, io documentare tutte le tue parole,
TESLA: Il primo requisito è un’elevata consapevolezza della sua missione e del lavoro da fare. Essa deve, se solo vagamente, esistono nei primi giorni. Cerchiamo di non essere falsamente modesti; La Quercia sa che è una quercia, un cespuglio accanto a lei sa di essere un cespuglio. Quando avevo dodici anni, ero sicuro che sarei andato alle Cascate del Niagara. Per la maggior parte delle mie scoperte che ho conosciuto nella mia infanzia mi hanno permesso di conseguire i risultati, anche se non del tutto evidente … La seconda condizione di adattamento è la determinazione. Tutto quello che ho potuto finire, l’ho finito.

GIORNALISTA
: Qual è la terza condizione della regola, signor Tesla?
TESLA: Linee guida per tutte le energie vitali e spirituali nel lavoro. Pertanto, la purificazione dei tanti effetti che l’uomo ha bisogno. Pertanto, non ho perso nulla, ma ho sempre guadagnato.
Così ho goduto ogni giorno e notte. Scrivevo: Nikola Tesla era un uomo felice …
Il quarto requisito è regolarne il fisico con un lavoro.

GIORNALISTA: Che cosa vuoi dire, signor Tesla?
TESLA: In primo luogo, il mantenimento del gruppo corporeo. Il corpo dell’uomo è una macchina perfetta. So che la mia circolazione e tutto ciò che è bene per il mio corpo. Il cibo ciò che quasi tutte le persone mangiano, per me è dannoso e pericoloso. A volte mi visualizzo che gli chef del mondo sono tutti in congiura contro di me …

GIORNALISTA:
E’ stato freddo.
TESLA: Sì. Flusso il sanguigno può essere controllato, e molti processi dentro e intorno a noi. Perché Giovane sei così spaventato?

GIORNALISTA: E’ una storia che Mark Twain ha scritto un misterioso straniero, quel meraviglioso libro di Satana, ispirato da voi.
TESLA: La parola “Lucifer” è più affascinante. Mr. Twain piace scherzare. Quando ero un bambino, sono guarito, una volta letto i suoi libri. Quando ci siamo incontrati qui e gli raccontai, era così commosso che si mise ad urlare di gioia. Siamo diventati amici, e lui veniva spesso al mio laboratorio. Una volta mi ha chiesto di mostrargli una macchina che tramite la vibrazione provocava una sensazione di beatitudine. Era una di quelle invenzioni per l’intrattenimento, quello che a volte ci piace fare. Ho avvertito il signor Twain, di non rimanere a lungo sotto quelle vibrazioni. Lui non ha ascoltato ed è rimasto più a lungo. Si è conclusa con una corsa lanciandosi in una certa stanza, tenendosi i pantaloni in mano. E’ stato diabolicamente divertente, ma ho mantenuto la mia serietà.
Ma, per regolare la circolazione fisica, oltre al cibo, il sogno è molto importante. Da un lungo e faticoso lavoro, che ha richiesto uno sforzo sovrumano, dopo un’ora di sonno, mi sono pienamente recuperato. Ho guadagnato la capacità di gestire il sonno, di addormentarmi e svegliarsi nel tempo che ho designato. Se faccio qualcosa di quello che non capisco, mi sforzo di pensare a questo proposito nel mio sogno, e quindi trovare una soluzione.
TESLA: La quinta condizione di adattamento è la memoria. Forse nei maggior parte delle persone, il cervello è custode della conoscenza del mondo e le conoscenze acquisite attraverso la vita. Il mio cervello è impegnato in cose più importanti che il ricordare; seleziono ciò che è necessario in un dato momento. Questo è tutto intorno a noi. Dovrebbe essere solo consumato. Tutto ciò che una volta si è visto, ascoltato, letto e imparato, ci accompagna in forma di particelle di luce. Per me, queste particelle sono obbedienti e fedeli. Il Faust di Goethe, il mio libro preferito, l’ho imparato a memoria in tedesco come studente, e ora lo posso recitare tutto. Ho tenuto le mie invenzioni per anni ‘nella mia testa “, e solo allora le ho capite.

GIORNALISTA: Lei spesso ha citato il potere della visualizzazione.
TESLA: avrei potuto creare grazie alla visualizzazione per tutto quello che ho inventato. Gli eventi della mia vita e delle mie invenzioni sono reali davanti ai miei occhi, visibile come ogni ricorrenza o voce. Nella mia giovinezza, ho avuto paura di non sapere di cosa si trattasse, ma in seguito, ho imparato a usare questo potere come un talento eccezionale e un dono. L’ho nutrito e gelosamente custodito. Ho fatto anche delle correzioni sulle visualizzazioni nella maggior parte delle mie invenzioni e li finirle in questo modo, con la visualizzazione posso risolvere mentalmente complesse equazioni matematiche. Per quel dono che ho, riceverò un alto rango dal Lama in Tibet.
La mia vista e l’udito sono perfetti e, oserei dire, più forte rispetto alle altre persone. Ho sentito il rombo a un centinaio di 50 miglia di distanza, e vedo i colori nel cielo che gli altri non possono vedere. Questo allargamento della visione e dell’udito, l’ho avuto da quando ero un bambino. Più tardi l’ho consapevolmente sviluppato.

GIORNALISTA: In gioventù, è stato più volte seriamente malato. e una malattia è un requisito per adattarsi?
TESLA: Sì. Spesso è il risultato di un esaurimento o una mancanza di forza vitale, ma spesso bisogna purificarsi dalle tossine del corpo e della mente che si sono accumulate. Questo porta l’uomo di volta in volta a soffrire. La fonte della maggior parte delle malattie è nello spirito. Pertanto, lo spirito può curare la maggior parte delle malattie. Come studente mi sono ammalato di colera che imperversava nella regione della Lika. Ero guarito perché mio padre finalmente mi ha permesso di studiare la tecnologia, che è stata la mia vita. l’illusione per me non era una malattia, ma la capacità della mente di penetrare oltre le tre dimensioni della terra. Li avevo tutta la mia vita, e li ho ricevuto come tutti gli altri fenomeni che ci circondano. Una volta, durante l’infanzia, stavo camminando lungo il fiume con lo zio e ha detto: “appariranno nell’acqua le trote, e buttando un sasso e si è tagliato.” Questo è quello che è successo. Spaventato e stupito, lo zio gridò: “Bade retro di Satana!” Era un uomo erudito e parlava in latino … ero a Parigi quando ho visto la morte di mia madre. Nel cielo, pieno di luce e musica ho visto galleggiare delle creature meravigliose. Uno di loro aveva i contorni del viso di mia madre, che mi guardava con infinito amore. Come la visione scomparve, sapevo che mia madre era morta.

GIORNALISTA: Qual è il settimo di regolazione, signor Tesla?
TESLA: la conoscenza di come l’energia mentale e vitale si trasformano in ciò che vogliamo, e raggiungere il controllo su tutti i sentimenti. Gli Indù la chiamano Kundalini Yoga. Questa conoscenza può essere appresa, anche se ci vogliono molti anni per acquisirla o viene acquisita per nascita. La maggior parte di loro l’ha acquisita per nascita. Sono legami stretti con una energia sessuale che è quella più diffusa nell’Universo. La donna è il più grande ladro di quell’energia, e quindi il potere spirituale. l’ho sempre saputo e sono stato avvisato. Da me stesso, ho creato quello che volevo: una macchina riflessiva e spirituale.
GIORNALISTA: La nona regolazione, signor Tesla?
TESLA: fare tutto quello che ogni giorno, ogni momento, se possibile, per non dimenticare chi siamo e perché siamo sulla Terra. persone straordinarie che stanno lottando con la malattia, privazioni, o la società che fa male con la sua stupidità, incomprensione, persecuzione e altri problemi di un paese pieno di paludi con insetti, che lasciamo dietro di noi senza riconoscerli fino al termine dei lavori. Ci sono molti angeli caduti sulla Terra.GIORNALISTA: Qual è il decimo adattamento?
TESLA: E’ il più importante. Scrivi che il signor Tesla ha giocato. Ha giocato tutta la sua vita, e gli è piaciuto.

GIORNALISTA: Mr. Tesla! Sia che si riferisce ai suoi risultati e il tuo lavoro? Si tratta di un gioco?
TESLA: Sì, caro ragazzo. Ho tanto amato a giocare con l’elettricità! Ho sempre rabbrividito quando sento parlare di quello che anche la Grecia, che rubò il fuoco. Una terribile storia di accoltellamenti, e aquile che beccano il fegato cibandosene. Ha, forse che Zeus non ha avuto abbastanza lampi e tuoni, ed è stato danneggiato per un fervore? Credo vi sia un malinteso … i fulmini sono i più bei giocattoli che si possono trovare. Non dimenticate che nel testo spiccano: Nikola Tesla fu il primo uomo che ha scoperto il fulmine.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, si sta parlando solo di angeli e il loro adattamento alla Terra.
TESLA: Si potrebbe scrivere questo: ha avuto il coraggio di prendere su di sé le prerogative di Indri, Zeus, e Peron. Immaginate uno di questi dei in un abito da sera nero, con la bombetta e indossando guanti di cotone bianchi che prepara fulmini, incendi, terremoti e per l’élite di New York City!

GIORNALISTA: I nostri lettori amano l’umorismo del nostro giornale. Ma si confondono se affermo che le vostre scoperte, hanno immensi benefici per il popolo, rappresentato da un gioco. Molti, su questo avranno un cipiglio.
TESLA: Caro signor Smith, il guaio è che le persone sono troppo oppresse. Se non lo fossero, sarebbero più felici e vivrebbero più a lungo. Un proverbio cinese dice che la gravità dell’oppressione riduce la vita. Visitando la locanda a Tai Pe ho intuito che essa frequenta il Palazzo Imperiale. Ma che i lettori dei giornali non avrebbero visto di buon occhio, torniamo alle cose che considerano importanti.

GIORNALISTA:
Sarebbero felici di ricevere la vostra filosofia.
TESLA: La vita è un ritmo che deve essere compreso. Sento il ritmo che si dirige verso la vita e mi coccolo su di essa. La vita mi è stata molto grato e mi ha dato la conoscenza che ho. Tutto ciò che vive è connesso ad un profondo e meraviglioso rapporto: l’uomo e le stelle, amebe e il sole, il cuore e la circolazione di un numero infinito di mondi. Questi legami sono infrangibili, ma possono essere docili e per propiziare e cominciare a creare nuovi e diversi rapporti in tutto il mondo, senza violare il vecchio. La conoscenza viene dallo spazio; la nostra visione è la sua serie più perfetta. Abbiamo due occhi: il terreno e spirituale. Ci si raccomanda che diventi un solo occhio. L’universo è vivo in tutte le sue manifestazioni, come un animale pensante. Il nocciolo consiste un pensare e di essere senziente, come ad esempio animali e uomini. Una stella che brilla chiede di essere guardata, e se non siamo considerevolmente egocentrici vorremmo comprendere il suo linguaggio e il messaggio. Il suo respiro, i suoi occhi, e le orecchie sono come quelle di un uomo deve  rispettare la respirazione, gli occhi e le orecchie del dell’Universo.

GIORNALISTA: Come dici tu queste parole, mi sembra, come ho sentito nei testi buddisti, o taoisti Parazulzusa.
TESLA: Questo è giusto! Questo significa che non vi è conoscenza generale e verità che l’uomo abbia sempre posseduto. Nella mia sensazione e l’esperienza, l’Universo ha una sola sostanza e una suprema energia con un numero infinito di manifestazioni della vita. La cosa migliore è che la scoperta di una natura segreta, rivela l’altra. Non si può nascondere; ci sono intorno a noi, ma noi siamo ciechi e sordi a loro. Se noi stessi emotivamente abbiamo un legame con loro, loro vengono a noi stessi. Ci sono un sacco di mele, ma Newton ne ha vista solo una cadere davanti a lui.

GIORNALISTA: Una domanda che potrebbe essere messa all’inizio di questa conversazione. Cosa è l’elettricità per voi, Caro Signor Tesla?
TESLA: Tutto è energia elettrica. Prima era la luce, fonte inesauribile da cui è scaturito il materiale che si è sparso in tutte le forme che rappresentano l’Universo e la Terra con tutti i suoi aspetti della vita. Il nero è il vero volto della Luce, solo che questo non lo vediamo. È notevole la grazia per l’uomo e le altre creature. Una delle sue particelle più leggere possiede, la termica, il nucleare, le radiazioni, chimica, meccanica ed una energia non identificata. Questo è il potere che ha la Terra con la sua orbita. Niente di più vero è la leva di Archimede.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, sei troppo sbilanciata verso l’elettricità.
TESLA: io sono energia elettrica. O, se lo si desidera, io sono l’energia elettrica in forma umana. Sei energia elettrica; Anche tu Mr. Smith, ma non te ne rendi conto.

GIORNALISTA: E’ in tal modo che la capacità consente di fallire all’energia elettrica di aumentare in numerosi volt grazie al vostro corpo?

TESLA: Immaginate un giardiniere che viene attaccato da erbe. Questo sarebbe davvero folle. il corpo e il cervello dell’uomo sono costituiti da una grande quantità di energia; in me, vi è la maggior parte dell’energia elettrica. L’energia che è diversa in ognuno di noi è ciò che rende l'”io” o l'”anima” umana. Per le altre creature alla loro essenza, “anima” della pianta è l'”anima” di minerali e animali. la funzione del cervello e la morte si manifesta alla luce. I miei occhi in gioventù erano neri, ora sono blu, e col passare del tempo il cervello diventa più forte, sono più vicini al bianco. Il bianco è il colore del cielo. Attraverso la mia finestra una mattina si è posata una colomba bianca, dove le ho dato da mangiare. Voleva esprimere una parola che stava morendo. L’ho compreso dai suoi occhi, i getti di luce che uscivano. Ma penso anche dagli occhi di qualsiasi creatura se non avessi visto così tanta luce, come in quel piccione.

GIORNALISTA: il personale nel laboratorio parla di lampi di luce, fiamme e fulmini che si verificano quando si arrabbia o in genere di rischio.
TESLA: E’ la scarica psichica o un avviso di stare attenti. La luce era sempre dalla mia parte. Sai come ho scoperto il campo di induzione magnetica e motore a rotazione, che mi ha fatto diventato famoso quando avevo ventisei anni? Una sera d’estate a Budapest, ho visto con il mio amico Sigetijem al tramonto. Migliaia di fuochi colorati e fiammeggianti mi giravano intorno. Mi sono ricordato del Faust e ho recitato i suoi versi e poi, come in una nebbia, ho visto girare il campo magnetico, e motore a induzione. Li ho visti al sole!

GIORNALISTA: Il Servizio dell’Hotel dice che, al momento del fulmine lei si isola nella stanza e parlare con se stesso
TESLA: parlo con lampi e tuoni.

GIORNALISTA: con loro? In che lingua, Mr.Tesla?
TESLA: Per lo più la mia lingua madre. Ha le parole e suoni, soprattutto in poesia, ciò che è adatto per questo.

GIORNALISTA: I lettori della nostra rivista sarebbe molto grato se volesse interpretare tale dialogo.
TESLA: Il suono non esiste solo nei tuoni e fulmini, ma, nella trasformazione in luminosità e colore. Un colore può essere ascoltato. Il linguaggio è delle parole, il che significa che è da suoni e colori. Ogni tuono e fulmine sono diversi e hanno i loro nomi. Chiamo alcuni di loro con i nomi di coloro che mi sono stati vicini nella mia vita, o da coloro che ammiro. Nel cielo, la luminosità e il tuono vivono in mia madre, sorella, fratello Daniel, un poeta Jovan Jovanovic Zmaj e altre persone della storia serba. Nomi come AsIsaiah, Ezechiele, Leonardo, Beethoven, Goya, Faraday, Puskin e tutti i fuochi accesi segnano secche e grovigli di fulmini e tuoni, che non si fermano tutta la notte portando alla pioggia preziosa alla Terra e la masterizzazione di alberi o villaggi. Ci sono fulmini e tuoni, e sono più luminosi e più potenti, che non svaniranno. Stanno tornando indietro, e li riconosco tra le migliaia di altri.

GIORNALISTA: Per voi, la scienza o la poesia sono la stessa cosa?
TESLA: questi sono i due occhi di una persona. William Blake ci ha insegnato che l’Universo è nato dalla fantasia, che mantiene e che esisterà fino a quando vi è un ultimo uomo sulla Terra. Con esso era una ruota a cui gli astronomi possono raccogliere le stelle di tutte le galassie. È l’energia creativa identica alla energia luminosa.

GIORNALISTA:
L’immaginazione è più reale per voi che la vita stessa?
TESLA: Si nasce alla vita. L’Ho appreso dalla mia insegnate; Ho imparato a controllare le emozioni, sogni e visioni. Ho sempre amato, come ho nutrito il mio entusiasmo. Tutta la mia lunga vita l’ho passato in estasi. Questa è stata la fonte della mia felicità. Mi ha aiutato in tutti questi anni a sopportare con il lavoro, che è stato sufficiente per cinque vite. La cosa migliore è lavorare di notte, perché con la luce stellare, ho uno stretto legame.

GIORNALISTA: Lei ha detto che io sono, come ogni essere, di Luce. Questo mi lusinga, ma confesso, io non capisco.
TESLA: Perché ha bisogno di capire, signor Smith? Basta credere. Tutto è luce. Nel un suo raggio c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il suo raggio in quale grande sorgente di luce che vediamo come il sole. E ricordate: nessuno che non è più non è morto. Si sono trasformati in luce, e come tale esiste ancora. Il segreto sta nel fatto che le particelle di luce ristabiliscono il loro stato originale.

GIORNALISTA: Questa è la resurrezione!
TESLA: Io preferisco chiamarla: tornare a un’energia precedente. Cristo e molti altri sapevano il segreto. Sto cercando come preservare l’energia umana. Si tratta di forme di luce, a volte diritte come luce celeste. Non l’ho guardata solo per il mio bene, ma per il bene di tutti. Credo che le mie scoperte rendono la vita delle persone più facile e più sopportabile, e convogliarli alla spiritualità e la moralità.

GIORNALISTA: Pensa che il tempo potrà essere abolito?
TESLA: Non proprio, perché la prima caratteristica dell’energia è che si trasforma. E’ in trasformazione perpetua, come le nuvole dei taoisti. Ma è possibile sfruttare il fatto che l’uomo conserva la coscienza dopo la vita terrena. In ogni angolo dell’universo esiste energia della vita; una di loro è l’immortalità, la cui origine è al di fuori dell’uomo, che lo aspettava. L’universo è spirituale; siamo solo a metà in questo modo. L’Universo è più morale di noi, perché non sappiamo la sua natura e il modo di armonizzare la nostra vita con esso. Io non sono uno scienziato, la scienza è forse il modo più conveniente per trovare la risposta alla domanda che sempre mi perseguitano, e che i miei giorni e le notti trasformato in fuoco.

GIORNALISTA: Qual è il problema?
TESLA: Vedo che i tuoi occhi i si illuminarono! … Quello che devi sapere è: cosa succede a una stella cadente come il sole se si spegne? Le Stelle cadono come polvere o seme in questo o in altri mondi, e il sole è sparso nella nostra mente, nella vita di molti esseri, quello che succederà sarà il rinascere come una nuova luce, o il vento cosmico sparso nell’infinito. Capisco che questo è necessario includerlo nella struttura dell’Universo. Il fatto è, però, che una di queste stelle e uno di questi soli, anche il più piccolo, conserva.

GIORNALISTA: Ma, signor Tesla, ci si rende conto che questo è necessario ed è inclusa nella costituzione del mondo!
TESLA: Quando un uomo diventa confuso; il suo più alto obiettivo deve essere quello di correre per una stella cadente, e cercare di catturarla; deve capire che la sua vita è stata data a lui e a causa di questo sarà salvato. Alla fine bisogna essere in grado di catturare le stelle!

GIORNALISTA: E cosa accadrà allora?
TESLA: Il creatore riderà e dirà: “E’ soltanto caduta nel suo rincorrerla e cercare di afferrarla”

GIORNALISTA: Non è tutto questo in contrasto con il dolore cosmico, che così spesso si parla nei suoi scritti? E che cosa è il dolore cosmico?
TESLA: No, perché siamo sulla Terra … Si tratta di una malattia la cui esistenza la stragrande maggioranza delle persone non sono a conoscenza. Quindi, molte altre malattie, la sofferenza, il male, la miseria, le guerre e tutto il resto ciò che rende la vita umana una condizione assurda e orribile. Questa malattia non può essere completamente guarita, ma la consapevolezza deve rendere meno complicato e pericoloso il percorso. Ogni volta che uno delle persone e cari a me vicine sono rimasti feriti, ho sentito il dolore fisico. Questo perché i nostri corpi sono fatti dello stesso simile materiale, e la nostra anima-correlata con filamenti infrangibili. La tristezza incomprensibile che a volte ci travolge significa che da qualche parte, dall’altra parte del pianeta, un bambino o uomo generoso è morto. Di per sé l’intero universo in certi periodi di malattia è come noi. La scomparsa di una stella e la comparsa di comete ci riguardano più di quanto possiamo immaginare. I rapporti tra le creature sulla Terra sono ancora più forti, a causa dei nostri sentimenti e pensieri il fiore profuma e ancora quando è più bello cadrà in silenzio. Queste sono verità che dobbiamo imparare, al fine di essere guariti. Il rimedio è nei nostri cuori e in modo uniforme, nel cuore degli animali che noi chiamiamo universo.

Intervista a Nikola Tesla nel suo laboratorio a Colorado Springs per la rivista “Immortalità” .
Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da

Il complotto di Chernobyl

Il complotto di Chernobyl – Il Woodpecker russo 

 A circa 10 chilometri a sud dalla centrale nucleare:
Chernobyl-2 

Nel trentennale del disastro di Chernobyl,  arriva in anteprima al festival Il complotto di Chernobyl, il film di Chad Gracia vincitore del Gran Premio della Giuria a Sundance 2015. 

E se non fosse stato solo un incidente?

Wonder Pictures presenta l’anteprima de Il complotto di Chernobyl – The Russian Woodpecker, di Chad Gracia. Il film, già vincitore del Gran Premio della Giuria a Sundance 2015, a 30 anni dall’esplosione del reattore a Chernobyl getta una nuova luce sulle origini e le motivazioni dietro il disastro.

Presentato in anteprima italiana a Biografilm 2015, dove ha vinto il premio Premio Hera “Nuovi Talenti” per la migliore opera prima, Il complotto di Chernobyl sarà distribuito nei cinema italiani da I Wonder Pictures a partire dal 7 aprile.

Il complotto di Chernobyl – The Russian Woodpecker (Ucraina, Stati Uniti, Regno Unito/2015/82′) di Chad Gracia 30 anni fa l’incidente di Chernobyl ha risvegliato nel mondo l’attenzione sui rischi dell’energia nucleare. Ancora oggi è l’unico grande disastro nucleare riconosciuto ufficialmente come causato da un errore umano. Ma se non si fosse trattato di un errore? Fedor nel 1986 aveva solo quattro anni. Quando sceglie d’indagare su quella catastrofe, arriva a scoprire la Duga, una gigantesca antenna che doveva interferire con le comunicazioni occidentali e infiltrarle di propaganda sovietica. Una struttura che non ha mai funzionato e che, forse, non è estranea allo scoppio del reattore… Nel bel mezzo della rivoluzione ucraina, Fedor porta alla luce una verità pericolosa per sé e per chi gli sta accanto, in un thriller politico scandito dal rumore inquietante e cadenzato della minacciosa Duga, simile in tutto e per tutto a quello di un grosso picchio.

L’anteprima è a ingresso gratuito ed è realizzata in collaborazione tra I Wonder Pictures, Festival Internazionale del Giornalismo e Cinema Postmodernissimo di Perugia.

FONTE http://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2016/the-russian-woodpecker

Il film è stato presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival e in anteprima italiana a Biografilm Festival di Bologna. Sarà distribuito nelle sale italiane a partire dall‘8 aprile 2016, con un’anteprima il 7 aprile al Festival del Giornalismo di Perugia.

Pagina sul film http://www.russianwoodpecker.com/about/ 

NOTA

L’inclusione delle proteste euromaidan nel film. 

Durante la produzione del film, il direttore della fotografia Artem Ryzhkov è stato ferito da un cecchino a euromaidan e la sua attrezzatura è stata distrutta. Due persone in piedi accanto a lui quel giorno sono stati uccisi in quel momento.

ESTRATTO DEL LIBRO  PIANETA TERRA ARMA DI GUERRA di ROSALIE BERTELL (testo inedito)

Riscaldatori della ionosfera: HAARP e Woodpecker

Uno dei prodotti delle ricerche di Tesla, la tecnologia del riscaldatore ionosferico, fu il cosiddetto Picchio (“Woodpecker”) russo, che probabilmente è in grado di scatenare terremoti. Negli anni 1970, in una inusuale collaborazione fra americani e sovietici durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti diedero ai sovietici un gigantesco magnete, che di fatto divenne una parte del loro Progetto Woodpecker. Nel 1974, nell’ambito degli Accordi di Vladivostock, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica presero la decisione congiunta di sciogliere la calotta polare artica.11 Non si tratta di un accordo bilaterale registrato dell’ONU, perciò non divenne mai accessibile a coloro i quali – più tardi – furono messi in allarme dal rapido scioglimento dei ghiacci e delle nevi polari, e dalla situazione degli orsi polari che ne è risultata. Per il pubblico, lo scioglimento della calotta polare artica è diventato un segnale forte e inquietante del cambiamento climatico, talmente forte che negli Stati Uniti ai media è stato richiesto di non parlare mai di orsi polari! A causa del segreto militare la gente è stata indotta a pensare che il controllo industriale delle emissioni di CO2 riporterebbe tutto a posto nell’Artico!


Il sovietico Woodpecker (simile a quello che in seguito negli USA fu HAARP) era uno strumento di Tesla situato in Ucraina, in quella che in seguito, nel 1986, divenne la zona non accessibile del disastro del reattore nucleare di Chernobyl (che forniva energia per il Woodpecker). Secondo Tom Bearden, un semplice guasto per il Woodpecker (oppure per HAARP) potrebbe essere una catastrofe per la sua fonte di energia, cioè in questo caso per il reattore di Chernobyl. Inviando un’onda scalare invertita sull’onda Woodpecker osservata negli Stati Uniti, il Woodpecker fu messo fuori uso, il che a sua volta fece guastare il reattore di Chernobyl, che gli forniva energia.12

Lo stesso tipo di onde scalari invertite potrebbe interferire con il sistema energetico scalare che controlla il sistema di retroazione Sole-Terra, Sole-Luna e Terra-Luna. Inoltre:

“Se il sistema di scambio di radiazione scalare ad anello concluso Terra-Sole fosse inavvertitamente “pizzicato” nell’anello di retroazione dalla Terra al Sole, così che fosse stimolata una grande risonanza scalare, … il Sole potrebbe emettere una potentissima “eruttazione” risonante, che semplicemente spazzerebbe via tutta la vita sulla Terra in una tempesta di fuoco”.13

“Particolarmente sensibili sono le risonanze dei sistemi Sole Terra, quella Sole-Luna e quella Terra-Luna.”14

Il Woodpecker originale fu abbandonato nel 1989 e si può ancora vederlo, come una mastodontica schiera di torri di trasmissione a poca distanza dal reattore nucleare rovinato…

Il riscaldatore della ionosfera sovietico fu chiamato “Picchio” (“Woodpecker”) dagli osservatori USA che constatarono che i caratteristici suoni pulsati che emetteva assomigliavano al battito di un picchio sul tronco. Una persona potrebbe riconoscere l’attività di influsso sul tempo locale provocata da HAARP o da Woodpecker, osservando delle nuvole che hanno la forma dei raggi di una ruota di bicicletta, oppure delle pale di un ventilatore: si chiamano nuvole radiali (“radial clouds”). Un altro indicatore sarebbero delle inconsuete interruzioni di corrente e l’insolita comparsa di punti bianchi sugli schermi dei televisori. I punti rimarrebbero visibili per circa due minuti e comparirebbero a distanza di tre-dieci minuti, e alla fine lo schermo diventerebbe scuro. Altri effetti riferiti sono: cavi elettrici che schioccano all’interno delle pareti, rumori di canto e di suoni a bocca chiusa (“humming”) provenienti da cavi all’interno delle pareti, un forte odore di ozono, lampadine a incandescenza che si fulminano, caffettiere che ronzano, ecc.; tutti fenomeni che possono manifestarsi immediatamente prima dell’interruzione di corrente. Talvolta le lampadine a incandescenza sfarfallano e poi si assestano su una debole luminosità arancione, poi la luce si fa molto chiara e le lampadine cessano di funzionare. Alcune persone riferiscono di aver visto un bagliore verde nel cielo notturno, oppure si parla di una netta deviazione della corrente a getto, che fa arrivare aria fredda dal Nord. È stato riferito di anomali rumori tonanti nell’aria, oppure di “scosse dell’aria”. Altri indicatori si possono trovare nell’Appendice I dell’edizione del 1986 del libro di T. Bearden Fer de Lance. (L’Appendice è riportata nell’edizione del 2002.)

…..12 Thomas Bearden, Fer de Lance: A briefing on Soviet Scalar Electromagnetic Weapons (“Fer de Lance. Un’informativa sulle armi elettromagnetiche scalari sovietiche”), Cheniere Press, Santa Barbara, California, 1986. Con aggiorn. 2002, pp 129-134. Secondo Bearden, i sovietici stavano per avviare un processo che avrebbe causato un grande terremoto lungo l’intera faglia di San Andrea, per distruggere l’intera costa occidentale degli USA.

Un gruppo di scienziati USA ha identificato l’attacco e inviato un impulso-replica gigante coniugato in direzione inversa (“a giant conjugate replica pulse backtracking”) verso il trasformatore (trasmettitore?) [sic, N.d.T.] sovietico, facendolo incendiare e distruggendo anche la sua fonte di energia: il reattore di Chernobyl.

FONTE http://www.nogeoingegneria.com/timeline/storia-del-controllo-climatico/pianeta-terra-arma-di-guerra/

CernobylL’ORA DI CHERNOBYL

Il tempo della “atomnaja stanzija” di Chernobyl non si è fermato. E così il cronista che ha vissuto i giorni della catastrofe va a rileggere il diario dell’epoca per tornare a riflettere su quella che era stata una catastrofe annunciata. Proprio perché quanto avvenne all’una di notte del 26 aprile 1986, in uno sconosciuto villaggio dell’Ucraina sovietica, era già stato narrato, con tremenda e diabolica forza anticipatrice, da un fine artista come il regista Andreij Tarkovskij il quale, con il film “Stalker”, aveva descritto una catastrofe epocale che aveva isolato dal mondo un’intera regione. Allora si parlò del film come di un viaggio spirituale di conoscenza in un panorama di fantascienza. E tutto fu incasellato nella cineteca delle opere da non dimenticare. 

Ma proprio nel giorno dell’apocalisse nucleare nessuno ricordò l’ammonimento di Tarkovskij. Perché in quella notte le “autorità” dell’Ucraina sovietica tennero nascosta la notizia a tutti. Alla gente del posto che aveva, forse, sentito il “botto” fu detto che si era trattato di un semplice incidente e che, comunque, ogni cosa era sotto controllo. Cominciava, invece, proprio in quei momenti il tempo di Chernobyl. Con la vicenda che fu nascosta anche dalle fonti più autorevoli del Cremlino, a partire da Gorbaciov.

Nessuna notizia, nessun allarme. Furono solo alcune emittenti occidentali che, dal nord Europa, lanciarono un primo allarme. Ma nell’Urss ufficiale non si credette a niente. Il cronista rilegge gli appunti di quelle ore. Non trova una riga sulla Pravda e resta ancora attonito ricordando che, nella serata del 29 aprile, lo speaker del telegiornale centrale Vremija annunciò: “La propaganda borghese sta alzando molta polvere su chernobyl” e andò poi avanti dicendo che erano “false le notizie su migliaia di morti”. Disse allora che “le vittime sono solo due e i ricoverati 197”. Per il resto la tv presentò una foto della centrale dopo l’esplosione affermando che “come si vede i danni sono minimi”. Tutto si svolse, quindi, con una perfetta sceneggiatura. Il perché era semplice: il paese si stava preparando alla Festa del Primo maggio. E così le strade delle città e dei villaggi dell’intero paese erano già coperte di bandiere. E a Kiev – ad appena 150 chilometri da chernobyl – si doveva svolgere la tradizionale parata con donne, bambini e uomini in festa.E fu proprio l’organo del Cremlino – Izvestija – che nell’edizione serale del 1 maggio titolò su una Ucraina “felice, colorata dai tulipani e dal rosso delle bandiere”. Ma la domanda che si poneva già allora a livello generale era questa: perché Gorbaciov tace? L’informazione, la chiarezza, la glasnost e la sincerità non sono forse i suoi cavalli di battaglia? Tutto, invece, veniva ovattato mentre su tutta l’Europa si diffondeva l’allarme per il rischio di contaminazione radioattiva. Tra la popolazione si registrava la corsa all’accaparramento di scorte alimentari. Il Cremlino si vedeva costretto ad emanare una serie di disposizioni che proibivano la vendita delle verdure e la somministrazione di latte fresco alle gestanti e ai bambini. E così, a poco a poco, si scopriva la tragica realtà: la nube radioattiva proveniente da chernobyl contaminava già in maniera seria 150.000 km quadrati attorno alla centrale, un’area popolata da circa di 7 milioni di persone. Venti e piogge la spingevano fino all’Europa Occidentale. Con l’area attorno alla centrale – un raggio di 30 km – che veniva a poco a poco evacuata mentre la nube radioattiva contaminava in maniera seria 150.000 km quadrati attorno alla centrale….

Seguirà un articolo di approfondimento.

Fonte