Archivi tag: smart city

I FLINTSTONES MODERNI

 

Ricevo dall’amico Dottor Roberto Slaviero e pubblico

Nel 1982, uscì il fantastico film del regista Ridley Scott, Blade Runner, ambientato in una tristissima Los Angeles nel 2019, con bassifondi estremamente puzzolenti e piovosi!

Non conosco Los Angeles, ma siamo adesso nel 2019 e le macchine della polizia nel film di Scott volavano, vi ricordate? Dei replicanti non ne sentiamo molto parlare, ma sicuramente parecchi umani mezzi robotizzati, solcano già le nostre strade e piazze, senza che ce ne accorgiamo. E non parlo dei normali chippati, attraverso l’utilizzo dei moderni telefoni con batteria non estraibile.

Il Transumanesimo va avanti velocissimamente.

Dando un occhiata alle prossime auto volanti, già pronte comunque per la consegna, ho notato che i prezzi oscillano, come minimo, tra i 300-500 mila dollari !Diciamo quindi, auto alla portata  di tutti i portafogli! Nel 1959, Hanna e Barbera, produssero i famosi cartoni animati, dove le macchine degli antenati funzionavano a propulsione umana … pedala, pedala mio amico; ed i Sauri invece volavano.

Siamo cosi avanzati tecnologicamente, che nel giro di 4 mesi (scrivo il 17.03.19), due aerei nuovi della Boeing, precipitano dopo pochi minuti dal decollo; si dice per un difetto di lettura di un chips, che dovrebbe stabilizzare l’aereo in fase ascendente. Un’incomprensione tra i piloti e la macchina … incomprensione fatale, poiché il pilota nulla può allo strapotere di chip elettronici, che via via in questi decenni hanno sostituito le parti meccaniche dei motori!

Cosi ce la raccontano; magari sono atti di guerra, ma comunque sembra chiaro che gli aerei, anche commerciali, possono venire guidati dal remoto … tipo Droni … e quindi i piloti sono estromessi completamente dal controllo del veicolo. Adesso pensate alla rivoluzione che arriverà con le macchine ed i trasporti volanti, con o senza pilota, e di come l’uomo sarà completamente escluso dal loro controllo; ci affidiamo completamente alle IA.

Per attivare il sistema si devono assolutamente introdurre le frequenze ad emissione 5G; passeremo cosi ad una risposta dei sensori che oggi, con il 4G, hanno un tempo di ingaggio variabile tra i 20-40 millisecondi ad una risposta di circa 2 millisecondi.

Capite che stiamo comunque parlando di millesimi di secondo; da un punto di vista tecnologico, valori  incredibilmente inferiori, ma da un punto di vista umano, parliamo quasi del nulla, di qualcosa senza un valore tangibile! State vedendo come gli Usa, siano preoccupati di come la loro colonia italiana, possa finire in mano tecnologica cinese.

Hanno i loro diritti su di noi comunque, avendo noi perso la guerra … “Vae Victis” dicevano i latini, ossia; guai ai vinti … dovete mangiare ..rda per molti decenni! Sui media, il dibattito si infiamma, poiché tra pochi giorni il Presidente cinese viene in visita ufficiale in Italia per firmare vari contratti importanti, riguardanti soprattutto le nuove  sfide commerciali della Via della Seta: opportunità incredibili per i nostri commerci, senza alcun dubbio.

Speriamo in ogni caso di non passare da un colonizzatore ad un altro, anche se la vedo molto dura con le oltre 100 basi militari Usa nel nostro territorio.

MA UNA DOMANDA! E LA SALUTE DEGLI UMANI SOTTOPOSTI AL 5G?

Ne hanno parlato o ne parlano sui media ufficiali? Ci parlano dei servizi segreti che già da tempo mettono in guardia i governi sull’importanza strategica delle telecomunicazioni…

Ma se hanno privatizzato quasi tutto, i lazzaroni che sono stati al governo negli ultimi trent’anni … robe da matti … siamo terra di conquista degli stranieri da una vita. Hanno creato adesso un altro duopolio … Di Maio coi cinesi e Salvini con gli Yankee …

SVEGLIATEVI … azzo!! Parlate invece della salute in pericolo per milioni di persone … parliamo dell’immenso Whirless che ci aspetta; da sotto e da sopra le nostre teste! Non una parola, nada de nada!

Vale la pena per qualche millesecondo, o per i trasporti pubblici e privati volanti, mettere a repentaglio la salute di milioni di persone? Di questo si deve parlare, altro che Via della Seta e Smart City. L’uscita del ministro Di Maio, mi pare alla fiera di Shangai qualche mese fa, in presenza di Bill Gates e del Presidente cinese, sul fatto che l’Italia sarà la prima Smart Nation dell’Europa, ci lascia intendere in che mani siamo caduti…

Al peggio non c’è mai fine.

Io personalmente non voglio finire a far parte di un mondo dove tutto è connesso, dove il singolo è subordinato allo Stato.

Capisco che, ad esempio la storia e la tecnologia della Cina e la loro enorme espansione commerciale del dopo Mao sia stata incredibile: complimenti a loro e capisco come loro, da sempre siano abituati a lavorare senza soste e spesso in condizioni di lavoro precarie … diciamo cosi.

Sono orgogliosi di far parte del loro Stato-Sistema che tutto fa e tutto controlla. Noi italiani siamo diversi ed individualisti, forse troppo in qualche caso, ed è per questo che  vogliono mescolarci forzatamente; nuove generazioni senza storia, cultura e tradizioni antiche di pensiero filosofico e religioso.

Un modo di vivere, il nostro fino a poco tempo fa, che pensava all’uomo come essere individuale e non come una parte di un alveare.

Le Api si, hanno una coscienza cosmica perfetta e voi non penserete mica, che qualsiasi Stato o multinazionale abbia una coscienza cosmica! Sono solo degli sfruttatori altrui, per i loro fini di potere e denaro … niente più!

Aprite gli occhi prima che perdiate il senso della natura, degli alberi, degli uccelli,del profumo dei fiori e dei frutti!

Tutti uguali, chippati, stravaccinati ed avulsi dalla realtà!

E se un giorno il Controller remoto della IA lo decide … ciao ciao baby … ci vediamo all’inferno…forse!

Quanti potranno acquistare un auto volante?

Capite che state cadendo di nuovo in un inganno mostruoso, fatto spacciare per tecnologia fantastica in grado di metterci online con tutto e tutti… Vi consegneranno i pacchi a casa con i droni … che figo ragazzi!! Ho tutto e subito … e siete contenti della vostra vita?

Si perché ordino la pizza e coca cola e mi arriva dall’alto dei cieli, sai con questo traffico! Idiotizzati … Pieni di psicofarmaci poiché il ritmo frenetico della vita vi distrugge!

Volete il 5G per i voli aerei … e allora createvi dei …azzo di porti  aerei tecnologici e piazzatevi le vostre frequenze tossiche e non rompeteci più i …oglioni … a chi li ha ancora … visto il genderismo dilagante!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

FERITE PROFONDE

 

Ricevo dal Dottor Roberto Slaviero e pubblico

L’apocalisse tempestosa che ha sradicato vasti territori del triveneto ed ha sbattuto violentemente soprattutto le coste liguri, non può passare per una semplice alluvione…come nel 1966; qualcosa di diverso e di imperscrutabile si aggira nei meandri di queste disgrazie, che hanno messo in ginocchio intere popolazioni e distrutto territori di una bellezza incredibile.

Sembra quasi, ad esempio, che le bellezze dolomitiche siano troppo belle, per quel serpente strisciante di odio e rancore che circola in questi anni.

Odi e rancori fomentati  da politiche di governi dissennate su tutto, con il solo scopo di arricchire i potenti e togliere ai normali. Territori abbandonati ed incolti; piccole provincie,quali quella di Belluno da cui io provengo, dilapidate da decine di anni, di fondi statali per la messa in sicurezza del territorio.

Territorio però decantato a livello turistico, ma diciamo trattato come una serie inferiore di grado. Uno Stato e diciamolo anche una Regione che era interessata per lo più a venire a divertirsi in vacanza, lasciando ai pochi valorosi rimasti a vivere in quota  il compito di salvaguardare il territorio!!  

Ma un dato di questi eventi balza  alla vista.

Avrete visto come in località distanti tra loro, quasi come per un taglio per piste da sci, siano andati distrutte migliaia e migliaia di piante secolari : pini, abeti, larici che con le loro radici ci hanno protetti per secoli e che  ci hanno donato il loro prezioso legno per la nostra vita.

Venti a 200 km orari, ma strani, quasi incanalati volutamente da una forza misteriosa, una forza che vuole seminare morte e distruzione.

Pensate a quanti animali hanno perso la vita; gli alberi sotto i quali si proteggevano gli si sono girati contro , come nelle malattie autoimmuni , dove il nostro sistema immune attacca i nostri organi, organi che dovrebbe invece proteggere.

Vi è in atto una completa sovversione di tutto ciò che era “normalità“ fino ad una ventina di anni fa. Sembra che qualcuno o qualcosa ci voglia far soffrire,ci voglia togliere quel benessere raggiunto negli anni 80.

Non è il solito complottismo…tutti i territori in questione hanno subito disgrazie enormi nella 1ma e 2da guerra mondiale.

Ed anche l’altipiano di Asiago ha subito questi tagli boschivi perfetti: un onda che ha travolto nella maggior parte dei casi con precisione massima, centellinata.

Dovremmo parlare magari di come purtroppo le sofferenze delle anime decedute allora, possano in un qualche modo fare da collante per uno scatenamento di eventi nefasti.

Dovremmo parlare di come da decine di anni la guerra sia fatta anche con il clima, di come i cambiamenti climatici siano voluti per creare problemi al  “nemico”.

Seguo spesso i bollettini meteo, che in poche ore, spesso, vengono sostanzialmente cambiati. Ma come?? Non hanno satelliti di grande precisione??

Dovremmo parlare di come gran parti dell’Italia con  le Dolomiti in primo piano, diciamo da un punto di vista più esoterico, vengano considerate la culla per una nuova rinascita e perciò il “Male” le si accanisce contro!! 

Si vuole oscurare la nascita di un nuovo Sole di amore!!

Dovremmo parlare di come la gente sia sfinita mentalmente e non riesca più ad analizzare le cose con calma, senza i Tg ansiogeni di ogni mezzora; tg che comunque all’ inizio degli eventi, hanno oscurato per lo più la catastrofe bellunese.

Dovremmo parlare di come l’Italia, idealmente una croce immersa nel mediterraneo, venga attaccata ultimamente nelle due sue alte braccia ideali; ovest-est, da Ventimiglia ed Aosta fino al Brennero e Trieste.

Tutte fesserie diranno i più e quindi il risultato sarà riparlare dello Spread e della Bce ecc ecc fino al dimenticatoio nel quale anche tale catastrofe, in poco tempo, verrà gettata.

Alle montagne mancheranno alberi ed animali; magari tra pochi anni, dove prima sorgevano le piante, magari costruiranno case o cementi vari.

Chi ha perso tutto sarà aiutato inizialmente, ma poi dovrà vedersela con banche e tasse e……i più abbandoneranno i territori per scendere a valle nelle città, facendo il contrario di quello che in molti dovrebbero fare.

Ma le Smart city sono pronte per accoglierli a braccia aperte!!

Si vuole concentrare la popolazione nelle città tutto connesse con il 5G…fantastico, marziano, psicoesoterico galattico … uno schif assoluto … pessima gente senza anima!!

Il mio pensiero va in questo momento ai miei amici della montagna … ai veri e puri che nonostante tutto e tutti continuano a viverci pur soffrendo dell’abbandono dello Stato italico.

Mi viene in mente infine la mistica bavarese Teresa Neumann che predisse l’inizio e la fine dei 18 anni di Caino, dal 1999 al 2017.

Lei disse che dopo tale periodo, dopo grandi disgrazie, alla maggior parte dell’umanità sarebbe tornato il seme del giudizio. Ci siamo adesso e vedremo cosa accadrà !!!

Sempre volli…fortissimamente volli!!!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Encefalite letargica e zombie moderni

Ricevo dall’amico Dott. Roberto Slaviero e pubblico.

L’encefalite letargica venne descritta durante la prima guerra mondiale dal ricercatore austriaco Von Economo e dal francese Cruchet. Le persone colpite dormivano in continuazione, giorno e notte, per molti giorni o addirittura mesi od anni. 

Si parlò di una mortalità di circa un 40% dei pazienti, ma ci furono persone che si risvegliarono dopo molto tempo anche in discreta salute. Tale malattia rimane uno dei più grandi misteri della medicina, poiché non se ne conoscono le cause; si paventò al tempo un’infezione batterica o virale, ma senza poi conferme.  

La malattia colpisce alcune strutture cerebrali, alterandone la forma con degenerazioni ed infiltrazioni nella materia grigia. Alcuni pazienti dopo anni dal risveglio si ammalavano di una sorte di Parkinsonismo.  

Un caso eclatante e credo poco conosciuto, è quello di un insegnante svizzero,di lingua francese e tedesca, Paul Amadeus Dienach (Zurigo 1884), che nel 1921 si ammalò di tale encefalite e rimase in coma per un anno intero. 

Risvegliatosi in discreta salute ed ammalatosi però in seguito di tubercolosi, si trasferisce in Grecia, visto il clima più mite, e prima di tornare in Svizzera nel 1924, lascia un diario di 800 pagine, scritto in tedesco, ad un suo amico greco, tale George Papachatzis, dicendogli di tradurlo per imparare bene la lingua tedesca; nel secondo dopoguerra, tra l’altro, Papachatzis diventerà un conosciuto politico greco. 

Questa storia continua, tra l’Immaginario e la Fantascienza, poiché dopo una traduzione durata più di 14 anni, Papachatzis si rende conto che Dienach, racconta cosa accadde nel suo anno di coma totale; egli racconta cioè di aver vissuto nel futuro e nel corpo di un’altra persona nel 40.o secolo… nel 3905 d.C.!  

Durante la seconda guerra mondiale i diari originali di Dienach sparirono, poiché, si narra, vennero trovati dai partigiani greci, che sequestrarono il tutto a Papachatzis, credendolo un collaborazionista germanico. 

Una storia apparentemente fantasiosa e difficilmente credibile, ma il caso in questione ci da’ degli spunti di riflessione sul cosa sia la nostra coscienza!  

Dai dati sulla malattia in Italia si evince che dopo gli ancora 5000 casi nel 1920, si passa a poche centinaia di casi negli anni successivi e non si hanno più notizie di encefalite a partire dal 1934.  

Gli anni dal 1915 al 1920 sono stati anni di disgrazie infinite; ricordiamoci dell’influenza “spagnola” nel 1918, che uccise 50 milioni di persone in Europa, molto di più della stessa guerra.  

Non essendoci spiegazioni mediche plausibili su questa patologia, dobbiamo esplorare altre vie, per tentare una spiegazione degli avvenimenti.  

Gli anni in questione sono caratterizzati da traumi psicologici enormi per i combattimenti feroci con la baionetta e bombe e uso di gas tossici mortali. 

Pensate a tutti i giovani tolti alle famiglie per andare a combattere e pensate la situazione in cui si trovarono le mamme rimaste a casa con i più piccoli.  

Pensate al crollo dei parametri minimi di alimentazione per la sopravvivenza ed alle situazioni igienicosanitarie createsi.  

In questo allucinante dramma dei popoli si innesta tale patologia, evidenziata all’inizio sui reduci di guerra.  

Mi pare logico pensare che molte coscienze incarnate nel veicolo corporeo terrestre abbiano pensato: cosa ci faccio io in questo inferno terrestre… chi me l’ha fatto fare di venire in questa prigione… preferisco andarmene per smettere questa sofferenza…  

Sapete che molte coscienze elevate spiritualmente, quando decidono lasciano il corpo; mi vengono in mente ad esempio alcuni Monaci Tibetani.  

Quindi io penso che, mai come in questa malattia si possa notare come l’ambiente che ci circonda sia il responsabile di decisioni prese, forse apparentemente inconsciamente, da molte coscienze.  

E credo che tali coscienze siano state molto evolute per arrivare a staccare parzialmente o definitivamente la spina dal proprio corpo! 

“Entrato disse loro;
perché fate tanto strepito e piangete? La bambina non è morta, ma dorme.
Ed essi lo deridevano … Presa la mano della bambina, le disse <Talita’kum> che significa..fanciulla io ti dico, alzati. Subito la bambina si alzò e si mise a camminare…”
Marco 5-39 

Dove naviga allora la nostra coscienza quando non siamo in stato di veglia od in coma? 

“Rispose Gesù; 

il mio regno non è di questo mondo: se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù”
Giovanni 18-36 

La cosa interessante dal punto di vista medico è la constatazione di come vengano alterate, nella struttura e nella forma, parti del cervello deputate al normale svolgimento delle funzioni vitali nel mondo terrestre… dobbiamo supporre che, la Coscienza abbia una potenza tale, in grado di alterare e trasformare la materia.  

Possiamo immaginare inoltre che, essendo probabilmente la Coscienza multidimensionale, viviamo svariate situazioni nello stesso momento.  

Il tempo non è lineare, come ci vogliono far credere coloro i quali schiavizzano le maggior parte delle nostre vite, ma il tempo non ha tempo, e Passato Presente e Futuro convivono … è una specie di gioco simulato..una enorme ragnatela che collega tutti al Tutto..all’UNO..alla MONADE!  

I Controllori del nostro pianeta, i Succhiatori Energetici delle nostre Coscienze, da sempre tentano di scollegare appunto la nostra Coscienza dall’UNO, gettandoci cosi in pasto ai lupi mannari! 

E veniamo quindi allo “zombismo moderno” che imperversa sul pianeta!  

Oggi più che mai, attraverso onde vibrazionali di varie frequenze è molto facile sconnettere soprattutto la “pignetta” cerebrale che ci collega con la Monade, ovvero la Ghiandola Pineale.  

Pensate all’imperversare di onde di trasmissione su ogni banda elettromagnetica negli ultimi 30 anni…  

Non penserete mica che la creazione primaria abbia previsto per l’essere umano tali interferenze vibrazionali! 

Andatevi quindi a vedere quante malattie, soprattutto autoimmunitarie, sono aumentate esponenzialmente nell’ultimo trentennio…non parliamo poi di cancro e malattie psichiatriche varie.  

Si dirà…sempre meglio di una volta riguardando appunto i drammi allucinanti del passato.  

Ok bene, ma non riusciamo a finirla una volta per tutte, con i tentativi infiniti e continui del controllo dei pochi sulle masse? 

è chiaro che nessuno può correlare automaticamente gli squilibri energetico – vibrazionali, causa delle varie patologie, con le emissioni di varie onde…però una con correlazione si può supporre.

Adesso il mondo occidentale si appresta (già lo fa) all’emissione di onde su banda 5G; e per questo anche il governo italiano (il precedente – scrivo il 4.7-2018), ha aumentato di 110 volte il valore massimo consentito per l’Elettrosmog, per permettere appunto la creazione delle Smart City dove tutto e tutti sono connessi…il futuro che da molti anni hanno previsto ed immaginato i Big dell’Elite di Comando. 

Avete capito?
non stiamo parlando di un aumento consentito del 10-20%… ma di 110 volte stiamo parlando; ovvero da 1 si passa a 110 … zombi svegliatevi! 
 

Domanda? 

Ma se fino ad oggi il valore massimo consentito per l’Elettrosmog era “x”…aumentarlo di 110 volte è una follia omicida! Oppure se non lo è, i limiti imposti finora erano dei limiti definiti da presupposti scientifici fasulli, giusto? Ma ne dubito fortemente!  

Vogliamo allora scambiare il Tutto Connesso, con la probabile perdita della salute per milioni di persone?  

Stanno studiando solo ai giorni nostri gli effetti del 3G, Wireless, microonde ecc sulla salute e questa folle corsa verso la pazzia collettiva aumenta sempre di più!  

E’ come per le droghe o il doping…quando gli enti di controllo scoprono prodotti dopanti, la ricerca ha già sintetizzato nuove sostanze di cui conosceremo l’esistenza solo anni dopo : conosciamo quindi gli effetti sulla salute solo dei dopanti più vecchi e quindi, in questo caso, non conosciamo ancora del tutto i potenziali effetti dannosi delle onde sopra citate.  

Abbiamo già un mondo pieno di Zombi, che camminano per le strade, meccanicamente, idiotizzati da continue pubblicità che incitano loro a comprare prodotti consumistici per lo più inutili; prodotti che dopo qualche mese si rompono poiché si deve acquistare ancora, senza fine, indebitando tutto il mondo e riempiendo la Terra di discariche tossiche del Tutto e del Più !  

Prodotti che magari hanno un costo di produzione di 3-4 Euro e vengono venduti a 100 Euro…  

Una situazione intollerabile dal punto di vista morale, culturale e per la nostra salute! 

Purtroppo gli zombi moderni sono ammaliati dal Tutto Connesso e dal Tutto Subito, attraverso i colossi della Comunicazione e della Distribuzione veloce…  

Vi ricordate la fine che hanno fatto i topi nel Pifferaio magico?
Tutti nel fiume seguendo le dolci note del Pifferaio…

Il quale poi, visto che il Sindaco del paesino non mantenne la promessa di dare 1000 fiorini a chi avesse ripulito il paese dai topi, ha emesso altre note magiche e tutti i Bimbi del paese sono spariti con lui dietro la montagna e non sono più tornati!  

Finale atroce si dirà…per i topi principalmente che seguendo le noti magiche trovarono invece la morte…per i Bimbi..chi lo sa?!  

Sostituita l’interpretazione che il Pifferaio era un Orco cattivo che rapiva i bambini, come purtroppo comunque avviene da migliaia di anni, con il consenso di persone potenti ed insospettabili, mi viene in mente che;  

forse il Pifferaio li ha condotti in altro mondo, magari migliore, dove le promesse fatte da chi ha la responsabilità di una comunità vengono mantenute…
e dove non si chiama il Mago per risolvere i problemi, ma tutti collaborano per trovare una soluzione ai problemi, dove esiste un’unita’ di intenti secondo una regola morale. 
 

La storia ci ha ben insegnato cosa accade, quando i popoli si sono affidati ai

Leader carismatici  

Ogni promessa è un debito si diceva! 

Ma sembra invece che, su questo pianeta senza i cosiddetti Leader e senza trasformare la politica in Show, non si possa procedere! 

“Tirannide indistintamente appellare si deve ogni qualunque governo, in cui chi è proposto alla esecuzione delle leggi, può farle, distruggerle, interpretarle, impedirle, sospenderle od anche soltanto eluderle, con sicurezza di impunità.
Chiunque ha una forza effettiva che basti a fare ciò, è tiranno;
ogni società che lo ammetta è tirannide:
ogni popolo che lo sopporti è schiavo” 

“Della Tirannide”di Vittorio Alfieri (1749-1803) 

E quindi…stimoliamo la Coscienza ricordando l’indomito Alfieri 

“Volli, sempre volli e fortissimamente volli”!

http://olisticoaltapusteria.com/ 

®wld