Archivi tag: sistema solare binario

‘Oumuamua Il misterioso oggetto venuto dalle Pleiadi

  llustrazione dell’artista della formazione del pianeta. Credito immagine: NASA / Lynette Cook

Rivelate le origini di ‘Oumuamua’ -Il misterioso oggetto venuto dalle Pleiadi-

by Fabo Feng January 04, 2018 from TheConversation Website  

Come è stato scoperto l’origine dell’asteroide alieno ‘Oumuamua’ a forma di sigaro

Uno dei punti salienti del 2017 è stata la scoperta del primo oggetto nel nostro sistema solare che sicuramente proveniva da qualche altra parte.

All’inizio pensammo fosse una cometa, poi un asteroide, e ora l’Unione Astronomica Internazionale lo ha riclassificato come qualcosa di completamente nuovo, un oggetto interstellare.

Gli astronomi hawaiani che lo scoprirono giustamente chiamarono “Oumuamua“, che significa “il primo messaggero che arriva da lontano”, riflettendo sul fatto che questo oggetto è come uno scout inviato dal passato per raggiungerci.

La ricerca ci ha già molto aiutato a imparare sulla “rara forma di un sigaro” di Oumuamua:

Il programma di ricerca Breakthrough Listen ha persino indagato se ‘Oumuamua’ sia una nave spaziale aliena esaminando l’oggetto con il Green Bank Telescope sulle forme di vita.

Finora non sono stati identificati segnali intelligenti, sebbene siano previste ulteriori osservazioni.

Ora l’ultimo studio (‘sull’Oumuamua come messaggero dell’Associazione locale) ci dà un’idea di dove esattamente’ Oumuamua potrebbe provenire.

Ricostruendo il movimento dell’oggetto, la mia ricerca suggerisce che probabilmente proviene dal moving group delle vicine “Pleiadi” giovani stelle, note anche come “Associazione locale“.

Probabilmente è stato espulso dal suo sistema solare di origine e inviato a viaggiare nello spazio interstellare.

 

“Il viaggio di Oumuamua.

Basato sulla traiettoria di Oumuamua, ho simulato come abbia probabilmente viaggiato attraverso la galassia e confrontato questo con i movimenti delle stelle vicine.

Ho trovato che l’oggetto ha passato 109 stelle entro una distanza di 16 anni luce. Passò da cinque di queste stelle all’Associazione locale (un gruppo di giovani stelle che probabilmente si sarebbero formate insieme), a una velocità molto bassa rispetto al loro movimento.

 

La traiettoria iperbolica di Oumuamua attraverso il Sistema Solare interno, con il Sole al centro, mostrando la sua posizione ogni 7 giorni. Le posizioni del pianeta sono fissate al perielio il 9 settembre 2017. Mostrato da una prospettiva di tre quarti, approssimativamente allineato al piano del sentiero di Oumuamua.

È probabile che quando “Oumuamua è stato espulso nello spazio, stava viaggiando alla velocità appena sufficiente per staccarsi dalla gravità del suo pianeta o stella di origine, piuttosto che ad una velocità molto più veloce che richiederebbe ancora più energia.

Ciò significa che ci si aspetti che l’oggetto si muova relativamente lentamente all’inizio del suo viaggio interstellare, quindi il suo lento incontro con queste cinque stelle suggerisce che sia stato espulso da uno dei gruppi.

Quando è stato cacciato fuori dalla sua casa?

Le stelle si muovono tipicamente con una velocità media quando si formano e modificano gradualmente la velocità quando incontrano oggetti molto grandi, come stelle massicce e nuvole molecolari e sono influenzate dalla loro gravità. A differenza della maggior parte delle stelle vicine, ‘Oumuamua si muove molto lentamente rispetto al movimento medio del resto della galassia.

Questo suggerisce che ha viaggiato nello spazio interstellare solo per un tempo relativamente breve e non ha avuto la possibilità di incontrare molti oggetti massicci che lo avrebbero reso più veloce.

Abbiamo anche prove dell’età relativamente giovane di Oumuamua dal colore della sua superficie.

Al di fuori della protezione del campo magnetico di una stella, gli oggetti nello spazio sono bombardati da raggi cosmici, polvere e gas interstellari che alterano gradualmente le loro superfici e le rendono di colore molto rosso.

Ma ‘Oumuamua ha un colore più neutro, suggerendo che è stato solo influenzato dai raggi cosmici per, al massimo, centinaia di milioni di anni, piuttosto che per i miliardi di anni che il nostro sistema solare è esistito.

Come è stato espulso?

‘Oumuamua è estremamente allungato e ha una forma abbastanza diversa da altri oggetti nel nostro sistema solare.

Probabilmente è stato formato da un processo relativamente ad alta energia come una collisione, o espulso da una stella in formazione. La maggior parte degli oggetti nella parte esterna di un sistema planetario sono per la maggior parte fatti di ghiaccio e la maggior parte degli oggetti nelle regioni interne sono fatti più di rocce.

Dato che Oumuamua è un mix omogeneo formato di ghiaccio e rocce, è probabile che provenga dalla parte centrale di un sistema solare, simile alla fascia di asteroidi tra Marte e Giove che presenta una miscela di asteroidi ghiacciati e rocciosi.

 

Il giovane visitatore ESO / M. Kornmesser, CC BY-SA

Forse lo scenario più plausibile è che ‘Oumuamua fu espulso da un sistema stellare binario strettamente separato fatto di due stelle strettamente in orbita l’una all’altra.

Gli oggetti in orbita attorno a una delle stelle in un sistema binario saranno fortemente influenzate dalla gravità dell’altra e quindi possono essere espulse più facilmente dal sistema che avesse una sola stella.

‘Oumuamua è probabilmente solo la punta dell’iceberg.

La mia ricerca suggerisce che ci sono più di 46 milioni di oggetti interstellari simili che attraversano il sistema solare ogni anno.

Molti di loro saranno troppo lontani per noi da vedere con i nostri attuali telescopi. Ma nuovi telescopi e sondaggi dovrebbero presto essere in grado di trovare questi messaggeri interstellari, che potrebbero inviarci importanti informazioni su come si sono formate le stelle e i pianeti.

Studiare più oggetti come ‘Oumuamua ci permetterà di capire quanti detriti sono rimasti dalla formazione stellare e quanto questo aggiunge alla massa della nostra galassia.

Un altro motivo per studiare questi oggetti interstellari è che potrebbero un giorno minacciare di entrare in collisione con la Terra e causare eventi catastrofici come estinzioni di massa.

Più sappiamo, più preparati saremo se quel giorno se dovesse mai arrivare.

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da  

***********************

L’asteroide misura circa 1,1 chilometri di diametro. Immagine di credito: Shutterstock

Secondo la NASA, un asteroide dalle dimensioni di un grattacielo che si avvicina alla terra è “potenzialmente pericoloso”

By Ivan

Un enorme asteroide di un chilometro sta scendendo verso il nostro pianeta ad una velocità di 107.826 km all’ora.

L’asteroide AJ129 2002, che passerà stranamente vicino al nostro pianeta il 4 febbraio a una velocità di 107.826 km all’ora, è stato classificato dall’Unione Astronomica Internazionale come “potenzialmente pericoloso” per la Terra.

Oggetti potenzialmente pericolosi sono asteroidi o comete con un’orbita tale da avere il potenziale per avvicinarsi appropriatamente alla Terra ed è di dimensioni abbastanza grandi da causare un danno regionale significativo in caso di impatto.

Gli astronomi collocano asteroidi potenzialmente pericolosi con qualche minaccia di impatto sul nostro pianeta nei prossimi 100 anni sono elencati nella Tabella dei rischi di Sentry.

I rapporti indicano che a marzo 2017 ci sono 1.786 asteroidi potenzialmente pericolosi conosciuti (PHA) e solo 205 hanno un arco di osservazione inferiore a 30 giorni. Dei noti PHA, si ritiene che 157 siano più grandi di un chilometro di diametro.

Come notato dal Mail, la velocità con cui viaggia l’asteroide è quasi 15 volte più veloce di quella del velivolo più veloce del mondo: l’ipersonico X-15 nordamericano, che viaggiava a 4.520 miglia / h (7.300 kmh)

L’asteroide misura circa 1,1 chilometri, il che lo rende più grande dell’edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa di Dubai, che è alto 800 metri. Secondo i calcoli della NASA, l’asteroide dovrebbe superare una distanza di 4,2 milioni di chilometri dalla Terra, che è intesa come una distanza abbastanza vicina sulla scala cosmica.

Prendendo questo in considerazione, gli astronomi notano come gli asteroidi in un raggio di meno di 7,4 milioni di chilometri del nostro pianeta sono definiti come “pericolosi”.

Gli scienziati del Centro nazionale per la ricerca atmosferica (USA) avvertono che se l’asteroide colpisce la Terra, le conseguenze sarebbero “globali e molto gravi” e durerebbero diversi anni.

In caso di impatto, la Terra diventerebbe probabilmente un luogo molto più buio, più freddo e asciutto.

Nel “caso peggiore”, la fuliggine rimarrebbe nell’atmosfera per circa 10 anni, mentre la polvere impiegherebbe sei anni per stabilirsi. Le temperature medie in tutto il mondo scenderebbero a 8 ° C.

Tuttavia, nonostante il fatto che AJ129 2002 sia stato considerato un asteroide potenzialmente pericoloso, la NASA non stima che questo asteroide abbia un impatto sul nostro pianeta.

Puoi trovare ulteriori informazioni sui NEO e sugli oggetti spaziali potenzialmente pericolosi visitando questo link.

Credito Immagine di: Shutterstock.

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da

Vedere oltre i cieli geo-ingegnerizzati

 

Wow! Il Sistema Binario del Pianeta X / Nibiru colpirà la Terra nel 2018, Guarda al di là degli specchi e dalle lenti tecniche. Guarda i segni:

Spesso, gli umani preferiscono avere la risposta facile. La risposta soffice e bugiarda che non danneggerà la nostra illusa prospettiva sul mondo. Ma come molti stanno cominciando a capire, il mondo non è come sembra. La Terra sta cambiando. La natura è squilibrata. Il clima sta cambiando e il cambiamento e il ritmo dei grandi eventi si sono intensificati enormemente, così come la manipolazione meteorologica dell’umanità. I nostri cieli vengono spruzzati con prodotti chimici a base di metalli pesanti quasi quotidianamente, gli animali e gli alberi periscono, ma pochi, se non nessuno, nella società dominante se ne accorge,  cercano delle risposte e un motivo sulla verità. 

Ecco un punto di vista alternativo. Causa ed effetto. E’ Assurdo lo so! Qualcosa sta cambiando il nostro pianeta. La TV vuole che tu abbia programmato di credere che i mangiatori inutili, ebbene sì! Noi umani, stanno causando i cambiamenti drammatici visti in tutto il mondo. Certamente il genere umano ha trattato la terra come una propria lettiera personale da quasi due secoli, e la leadership della nostra specie mostra questo piano tutti i giorni. La società si sta rapidamente avvicinando alla data limite del consumismo alimentato dal debito. Non possiamo continuare a inquinare l’acqua, il suolo e l’aria senza ripercussioni nette sulla nostra salute e longevità. Le vite americane sono già in declino. La terra deve essere rispettata se la nostra specie deve sopravvivere su di essa. Ma questa è una logica semplice e ampiamente tabù nei circoli aziendali. 

Cambiare il clima: 

Emigrate While You Still Can! Learn More… 

I terremoti sono aumentati drasticamente dagli anni ’90, come mostra chiaramente la tabella qui sotto, 

 

Gli umani possono causare terremoti con tecnologia e fracking per l’estrazione del gas naturale, tuttavia, la tendenza al rialzo è abbastanza drammatica da suggerire che un fattore esterno sta causando l’impennata dei terremoti globali. Agenzie come USGS sono state prese di volta in volta per censurare le inferme dei terremoti, ridurre i terremoti, cambiare la sismicità e i terremoti sottovalutati in tutto il mondo. È una coincidenza o vogliono coprire l’aumento dell’attività globale dei terremoti?

https://www.nbcbayarea.com/news/local/USGS-M68-Earthquake-Alert-430017183.html  

http://www.thedailysheeple.com/scientific-fraud-why-is-the-usgs-failing-to-report-certain-earthquakes-on-the-west-coast_032016  

Proprio la scorsa settimana ci sono stati potenti terremoti di 7,6 fuori dall’Honduras, 6,0 in Myanmar e oggi, 7,1 in Perù.

Sembra quasi che qualcosa stia influenzando la terra causando un aumento della sismicità. Cosa potrebbe causare un aumento dell’attività dei terremoti in tutto il pianeta

vulcani: 

Anche i vulcani stanno esplodendo a un ritmo senza precedenti, emettendo CO2 e inquinanti che negli anni precedenti hanno effettuato le traiettorie di volo e le condizioni meteorologiche causando evacuazioni di massa come abbiamo visto di recente a Bali, in Indonesia. Il monte Agung sta ancora eruttando e quasi ogni giorno esplode un altro vulcano emettendo fuoco. Oggi, Le Filippine sono allertate dal monte Mayon in piena eruzione e Papua Nuova Guineana fuoriesce una nuova eruzione.

https://www.usnews.com/news/world/articles/2018-01-13/ash-eruption-from-philippines-volcano-triggers-evacuation 

http://www.bbc.com/news/world-asia-42680235  

https://www.express.co.uk/news/world/903787/Bali-volcano-update-Mount-Agung-eruption-latest-news  

Cosa potrebbe scatenare i vulcani in tutto il mondo e causare il picco nella recente attività vulcanica? 

La tendenza al rialzo delle eruzioni vulcaniche non è ampiamente discussa in quanto questo tipo di cambiamento climatico non è definito dagli Umani. Non vogliono che le persone colleghino tutti i punti. Nonostante la mancanza di grafici aggiornati provenienti da fonti tradizionali, le eruzioni continuano ad aumentare. Diavolo, è quasi come se qualcosa di esterno stia influenzando il pianeta. La domanda a cui nessuno vuole rispondere è, che cosa potrebbe essere quel fattore esterno? Quale tipo di firma energetica / magnetica potrebbe influenzare la terra abbastanza da far esplodere così tanti vulcani? La corrente principale può essere desensibilizzata per l’eruzione di vulcani, per i villaggi che sono stati evacuati, per le montagne del Polo Sud che esplodono sotto il ghiaccio, ma la gente deve chiedersi perché? Perché i vulcani stanno eruttando ora? Cosa li sta influenzando? 

Perché? Questa è una domanda che non chiedono. Ma la risposta può essere applicata anche altrove. 

Perché gli animali muoiono a un ritmo senza precedenti? 

Nelle ultime settimane del 2018 il danno morale delle creature marine e degli animali è stato profondo. Qualcosa sta accadendo alla Terra, all’ambiente e proprio sotto i nostri piedi, e … il mainstream corrotto non vuole parlartene. 

Migliaia di stelle marine si riversano a terra nel Regno Unito http://strangesounds.org/2018/01/thousands-of-starfish-wash-up-on-portobello-beach-in-edinburgh-and-gibraltar-point-skegness-in- meno-che-un-settimana-e-che-colpa-forte-winds.html  

I pipistrelli muoiono in Australia http://www.telegraph.co.uk/news/2018/01/09/hundreds-flying-foxes-die-australia-searing-heatwave/  

I delfini si spiaggiano a riva in Brasile https://news.nationalgeographic.com/2018/01/gray-dolphins-dead-brazil-mystery-illness-spd/  

http://www.end-times-prophecy.org/animal-deaths-birds-fish-end-times.html  

Questa è solo la punta dell’iceberg quando si parla della quantità di morti che si verificano in tutto il mondo. Le cose si stanno intensificando a livello globale, sempre più creature stanno soccombendo al clima alterato, le ondate di calore, gli incendi, i cicloni bomba e gli oceani disossigenati. Gli umani potrebbero essere responsabili di tutti questi decessi? O c’è un altro fattore esterno, finora sconosciuto che potrebbe influenzare il pianeta e i suoi abitanti? 

E se quel fattore esterno fosse nello spazio? Vedremo aumentati tempeste su altri pianeti? Noteremmo cambiamenti al sistema solare? La risposta è probabile sì, e i cambiamenti li stiamo notando. Solo di recente le fantastiche immagini provenienti da Giove di epici sistemi di tempeste che attraversano il pianeta. Quello che non è mai stato chiesto è qual è la causa delle tempeste? 

Non è solo Giove, Marte ha subito enormi tempeste di polvere e condizioni imprevedibili per diversi anni. È come se qualcosa stesse influenzando anche il clima. 

Il mistero della Massiva polvere su Marte

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-4333218/The-mystery-massive-dust-storms-Mars-deepens.html 

Inoltre, perché quest’anno stanno chiamando epiche tempeste di polvere su Marte. Perché?

https://www.newscientist.com/article/mg23631565-000-mars-overdue-a-planetwide-dust-storm-that-could-harm-the-rovers/ 

Le tempeste giganti causano palpitazioni nel battito cardiaco di Saturno 

https://www.sciencedaily.com/releases/2017/12/171213120050.htm

Ricordate quell’enorme tempesta esagonale su Saturno l’anno scorso? 

Supponi che sia stato causato dal nulla o che un fattore esterno possa aver influenzato il clima di Saturno? 

Quindi, qualcosa sembra influenzare il clima di altri pianeti nel sistema solare, e ha causato enormi tempeste su Marte, Giove e Saturno negli ultimi mesi. Anche questa è colpa l’umanità? 

Segnali di avvertimento: 

Il mainstream non vuole approfondire troppo questo argomento tabù e scoprire la verità. Il mainstream si preoccupa solo quello che riguarda la distrazione, la programmazione e l’intrattenimento, ma anche così sono stati costretti a preparare la mandria umana per un anno difficile. 

Nel 2018, ci viene detto dagli esperti mainstream, di aspettarci: 

1) Un’ondata di enormi terremoti: (avvisandoci schiacciandoci l’occhio senza un motivo apparente) 

https://www.theguardian.com/world/2017/nov/18/2018-set-to-be-year-of-big-earthquakes 

http://time.com/5031607/earthquake-predictions-2018/ 

2) Un rallentamento della rotazione terrestre: (senza nessun motivo esterno continuando a farci l’occhiolino)

https://www.forbes.com/sites/trevornace/2017/11/20/earths-rotation-is-mysteriously-slowing-down-experts-predict-uptick-in-2018-earthquakes/

https://nypost.com/2017/11/21/earths-slowing-rotation-could-cause-huge-earthquakes-in-2018/ 

3) Una mini era glaciale (senza una ragione apparente) 

https://www.express.co.uk/news/science/897472/ice-age-global-warming-climate-change-solar-minimum 

https://globalnews.ca/news/3955038/danielle-smith-what-if-the-earth-is-actually-cooling/ 

4) Un aumento degli asteroidi che si avvicina alla Terra (senza u apparente motivo)

http://www.newsweek.com/record-breaking-2000-new-asteroids-approached-earth-2017-and-astronomers-769236

https://www.outerplaces.com/science/item/17472-potentially-hazardous-near-earth-asteroids-surge-2018 

5) Un aumento delle condizioni meteorologiche estreme

https://www.ctvnews.ca/canada/if-2017-weather-was-a-downer-you-ain-t-seen-nothing-yet-environmental-defence-1.3757008

http://www.bbc.com/news/world-australia-42657234 

6) Guerra / legge marziale (se noi contadini, persone normali, avessimo un nostro bunker privato, un posto per rifugiarci come questi bastardi dell’élite, con rifornimenti di acqua e viveri per anni, saremo anche disposti a sopportare il traffico all’aeroporto e sull’autostrada negli ultimi giorni del mondo. “Forse, il giro di vite e il coprifuoco significano solo una cosa, conflitto, ma significa anche che i nostri ricchi signori stanno correndo verso i loro nascondigli)

Il recente falso allarme hawaiano è probabilmente dovuto a uno scopo molto più profondo 

https://www.washingtonpost.com/news/politics/wp/2018/01/14/the-false-alarm-in-hawaii-revealed-an-abdication-of-leadership-by-trump/?utm_term=.d667a409a71c

La Marcia alla guerra: la massima distrazione da un paradigma implode 

http://www.newshub.co.nz/home/world/2018/01/us-now-closer-to-war-with-north-korea-former-us-general.html

7) Oceani che assurdamente s’innalzano, assurde alte e basse temperature  suggeriscono un’inclinazione o oscillazione 

http://strangesounds.org/2018/01/and-suddenly-the-sea-disappeared-ecuador-major-water-receding-in-santa-elena-frightens-fishermen.html

https://www.livescience.com/61328-ocean-bottom-is-sinking.html

https://globalnews.ca/news/3943105/king-tides-to-hit-vancouver-shores-starting-wednesday-bringing-high-water/ 

Quindi la rotazione della Terra sta rallentando, i terremoti aumenteranno drasticamente, il tempo continuerà a diventare più estremo e ci aspettiamo un avvicinamento degli asteroidi che si avvicinano pericolosamente alla Terra, una possibile mini glaciazione e questo è proprio quello che stanno predicendo! Notate anche che, nella maggior parte di questi articoli, non riescono a dare una ragione per tutto questo sta accadendo ora. Non rispondono mai alla semplice domanda del perché? Perché viene coinvolta la terra? Cosa è cambiato? Cosa potrebbe influenzare il sistema solare e l’ambiente

Non rispondere a quelle domande diaboliche. Basta incolpare l’umanità per tutto. Quel che è peggio, la metà delle specie compra bugie del genere dalla linea di aggancio dei media e dal sommerso.

Causa ed effetto. Forse è meglio non sapere, per molti ancora addormentati, certo! Ma per i negazionisti là fuori vi dico, guardate in alto. Perché questa civiltà sta correndo verso un muro, inquinando la madre terra e vivendo in modo così spericolato potrebbe essere perché alcune delle cabale elitiste conoscevano la nemesi, e il suo profetizzato ritorno al sistema solare per decenni e si sono preparate di conseguenza. 

Una volta che si potrà vedere oltre i cieli geo-ingegnerizzati e guardare i segni rivelatori del vero colpevole, è logico rispondere perché tutte queste cose stanno accadendo per una sola ragione, perchè è un Sistema Binario il Pianeta X / Nibiru.

Fonte: http://beforeitsnews.com 

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da 

“IPOTESI NIBIRU”

Dove si trova il Pianeta X Nibiru? L’inutile eterna ricerca del pianeta sfuggente.

La ricerca di questo enigmatico corpo celeste iniziato quasi un secolo fa, (e che fino ad oggi i ricercatori non hanno ancora presentato le prove della scoperta di Nibiru o Pianeta X), è uno degli oggetti celesti che si pensa risiedere all’interno del nostro sistema solare.

Sebbene sia stato affermato che il pianeta è stato effettivamente scoperto nel 1930, i ricercatori credono ancora che il misterioso pianeta potrebbe essere da qualche parte là fuori, ancora in attesa di essere scoperto. 

Per decenni, gli esperti astronomi hanno lasciato aperto il dibattito sull’esistenza del Pianeta X, un grande corpo celeste che presumibilmente orbita attorno al bordo esterno del nostro sistema solare, ma finora non è stato trovato un solo corpo celeste che si adatta alle descrizioni del Pianeta X Nibiru.

Nonostante l’assenza di prove inconfutabili che dimostrino l’esistenza di tale pianeta, la ricerca dell’enigmatico corpo celeste è durata per decenni, lasciando la speranza ai ricercatori di tutto il mondo che un giorno, il misterioso pianeta salirà dalle ombre per dimostrare di essere più di un mito moderno.

Nel 1846, l’astronomo francese Urbain Leverrier ha osservato perturbazioni inspiegabili nell’orbita di Urano, perturbazione che si è rivelata per effetto gravitazionale di un altro pianeta. Questo, quando (grazie a Leverrier), è stato trovato un nuovo pianeta nel nostro sistema solare, quel pianeta è Nettuno.

Dopo alcuni anni, disturbi simili sono stati rilevati anche nell’orbita di Nettuno, i ricercatori hanno pensato che queste perturbazioni potrebbero essere causate anche dall’orbita di un altro pianeta. Il Pianeta X era il termine introdotto da Percival Lowell, un milionario degli Stati Uniti e appassionato dello spazio, che è morto senza trovare il presunto pianeta. Tuttavia, nel 1930, Clyde Tombaugh William ha avvistato un oggetto celeste che ha creduto spiegasse le perturbazioni dell’orbita di Nettuno, questo è quando scoprì Plutone.

Nel 2008, i ricercatori astronomi giapponesi hanno annunciato che secondo i loro calcoli, ci dovrebbe essere un pianeta “sconosciuto”, ad una distanza di circa 100 AU (unità astronomiche), che ha una dimensione fino a due terzi del pianeta Terra. Si pensa che questi calcoli possano sostenere l’ipotesi dell’esistenza di Nibiru o Pianeta X.

Le agenzie di stampa di tutto il mondo sono state molto interessate a questo misterioso corpo celeste alle frontiere esterne del nostro sistema solare. Secondo il Washington Post scrive quanto segue:

“Un corpo celeste presumibilmente grande come il pianeta gigante Giove, è possibile che sia molto vicino alla Terra, rendendolo parte del nostro sistema solare, il corpo celeste è stato trovato nella direzione della costellazione Orione da un telescopio a infrarossi orbitante a bordo di un satellite astronomico USA … Gerry Neugebauer, chief scientist IRAS ha detto: ‘Tutto quello che possiamo dire è che non sappiamo di cosa si tratta’”.

Ma il Washington Post, non è stata l’unica agenzia di stampa a scrivere dell’enigmatico corpo celeste.

Secondo il rapporto delle US News mondiali, il Pianeta X o Nibiru esiste, ecco cosa dice l’articolo:  

“L’attrazione della luce solare, sta misteriosamente influenzando le orbite di Urano e Nettuno, è una forza invisibile che gli astronomi sospettano possa essere il Planet X – il 10° residente del nostro sistema solare. L’anno scorso, il satellite astronomico a infrarossi (IRAS), gravitava in un’orbita polare a 560 miglia dalla Terra, il satellite ha rilevato il calore di un oggetto distante circa 50 miliardi di miglia che è ora oggetto di intensa speculazione.” 

Inoltre, un articolo pubblicato su Newsweek il 13 luglio del 1987, la NASA ha rivelato che potrebbe esserci un decimo pianeta che orbita intorno al nostro Sole. Secondo il ricercatore e scienziato John Anderson della NASA, il Planet X potrebbe in realtà essere là fuori, ma non in prossimità dei nostri pianeti. L’articolo di Newsweek afferma: 

“se John Anderson ha ragione, due degli enigmi più intriganti della scienza spaziale potrebbero essere risolti: che cosa ha causato irregolarità misteriose nelle orbite di Urano e Nettuno nel corso del 19° secolo? E che cosa ha ucciso i dinosauri 26 milioni di anni fa?” 

È interessante notare che Robert Sutton Harrington, un astronomo americano che lavorava presso la United States Naval Observatory (USNO). ha scritto un articolo molto interessante nel 1988 sull’Astronomical Journal. Harrington ha ipotizzato che un pianeta tre o quattro volte le dimensioni della Terra potesse esistere, la sua posizione sarebbe di tre o quattro volte più lontano dal Sole di Plutone. Secondo modelli matematici che sono stati presentati, si ritiene che il Pianeta X o Nibiru, ha un’orbita ellittica estrema di 30 gradi.

Harrington è diventato un credente nell’esistenza del Pianeta X oltre Plutone e si è impegnato nelle ricerche di esso, con risultati positivi provenienti dalla sonda IRAD nel 1983. 

Tuttavia, la ricerca del Pianeta X ha continuato a crescere paventando ogni sorta di teorie, molte delle quali fanno parte della pseudoscienza. Molti credono che il pianeta X sia a tutti gli effetti Nibiru, il pianeta della razza extraterrestre chiamata con il nome Anunnaki, venuta sulla Terra in un lontano passato e avviato così la civiltà come la conosciamo.

I Teorici degli Antichi Astronauti credono che l’orbita di Nibiru intorno al sole possa essere estremamente ellittica, e in base ai testi, si trovi ben oltre l’orbita di Plutone. Per completare la sua orbita dall’apogeo al perigeo intorno al Sole impiega circa 3600 anni. Nibiru si crede possa essere il pianeta natale degli Anunnaki.

L’avvicinarsi di Nibiru verso i pianeti del nostro sistema solare potrebbe rappresentare una minaccia enorme viste le sue caratteristiche gravitazionali. Secondo gli antichi testi cuneiformi, che si ritiene essere alcuni degli scritti più antichi e conosciuti fino ad oggi, tornano indietro di almeno 6.000 anni.

Questi scritti spiegano la storia di una razza di esseri chiamati Anunnaki. Gli Anunnaki vennero sulla Terra da un pianeta del nostro sistema solare chiamato Nibiru. Purtroppo, molte persone non ne hanno mai sentito parlare, perché, secondo la scienza ufficiale il pianeta chiamato Nibiru non esiste. Tuttavia, secondo Sitchin, la presenza di Nibiru è molto importante per il passato e il futuro dell’umanità.

Secondo una teoria denominata ‘ipotesi Nemesis’, il pianeta supposto, che si trova oltre l’orbita di Plutone e le sue lune, è, infatti, una stella scura in orbita intorno alla nube di Oort, che fondamentalmente trasforma la nostra Stella in un sistema binario, che è, (se esiste) il misterioso oggetto celeste. Questa teoria è stata esclusa da numerosi astronomi e indicata come impossibile.

Secondo John Matese, Patrick Whitman e Daniel Whitmire della University of Louisiana a Lafayette, il corpo celeste situato nel nostro Sistema Solare nella nube di Oort è, infatti, un ipotetico gigante gassoso. Tuttavia, nel 2014, la NASA ha annunciato che l’indagine WISE aveva escluso qualsiasi oggetto con le caratteristiche di Tyche, indicando che Tyche come ipotizzato da Matese, Whitman, e Whitmire non esiste.

Ivan è uno scrittore freelance, redattore capo di ancient-code.com, scrive anche per EWAO, condivide le sue conoscenze online sulle origini antiche.

Storia, Archeologia, Spazio e misteri del mondo sono alcuni dei temi di cui scrive. 

http://www.ancient-code.com 

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da