Crea sito

IL PAPATO, I ROTHSCHILDS E LE RICHIESTE PAPALI

di: Joseph P. Farrell

Così tante persone hanno notato questa storia che è balzata in cima alla lista delle finali di questa settimana. Non è un’impresa da poco, dal momento che questa settimana è l’ultima settimana di blog programmati dal vivo per il 2020, poiché ho intenzione di prendermi una pausa dalla settimana di Natale fino a dopo Capodanno. Potrebbe esserci un blog occasionale in quel periodo, ma questo semplicemente non posso ignorarlo in buona coscienza.

Nel blog di oggi, intendo parlare in modo chiaro e senza mezzi termini, ma così facendo non sto cercando di mettere in dubbio alcuna sincera fede cristiana di un cattolico romano. Mia sorella è una cattolica romana, di fatto sincera e profondamente cristiana, piena di amore per Dio e Cristo. Quindi la mia intenzione è esattamente l’opposto, in realtà. Ho intenzione di provare a rispondere a una domanda spesso sulle labbra e sulle menti dei cattolici romani, che si chiedono perché la loro chiesa rappresenti sempre più una società con un’agenda sociale, finanziaria e politica che sembra completamente fuori sincronia con i principi fondamentali della loro fede, un’istituzione sempre più senz’anima, e intenta a smantellare gli ultimi frammenti di bellezza e trascendenza rimasti che potrebbero ancora essere lasciati. Non ho mai parlato con mia sorella sulla questione centrale del perché quella chiesa ha bruciato le persone vive, e si presentò in termini così tirannici da provocare la rivolta nota come Riforma protestante. La “sedia dell’unità” è, storicamente, la sedia della divisione. La radice del problema è la pretesa papale di potere e autorità assoluti e supremi. O per dirla con le parole finali di Papa Bonifacio VIII (Papa dal 1294 al 1303) nella sua bolla Unam Sanctam, “Inoltre, dichiariamo, proclamiamo, definiamo che è assolutamente necessario per la salvezza che ogni creatura umana sia soggetta al Romano Pontefice”.

Nota, non dice, “di mantenere i principi della fede cattolica ed essere in comunione con un vescovo che professa e lo sostiene”, ma piuttosto, i concetti fondamentali della fede e della comunione non sono affatto in vista. Bisogna essere soggetti al papato stesso. L’implicazione logica finale di tutto ciò è che non è nemmeno necessario attenersi a nessuna delle definizioni dei concili ecumenici della chiesa antica, né celebrare quella fede in nessuna delle liturgie della chiesa antica, né mantenere il testi di quelle liturgie, compresa la liturgia gregoriana d’Occidente. Tutto ciò che serve è semplicemente essere in comunione con, o meglio, soggetti a, il Papa, indipendentemente da ciò che potrebbe fare.

In questo, Bonifacio non ha consultato i suoi vescovi, né nessun altro. Le affermazioni del Papato, che avevano già portato alla sua scomunica da parte della Chiesa cattolica ortodossa orientale, conoscevano e non conoscevano limiti. Può e ha fatto tali dichiarazioni da quello scisma, il cui esempio più eclatante è stato il Vaticano II, un “concilio” in cui la chiesa papale ha voltato le spalle alla propria liturgia tradizionale buttandola fuori e introducendo un giro di bruttezza e banalità liturgica, artistica, architettonica e musicale che continua ancora oggi (vedi “bocconcino” di oggi), aprendosi “al mondo” e, in mezzo a una sfilza di pronunciamenti conciliari, mantenne il suo modo di dizione tradizionale in un solo caso: quei casi che hanno a che fare con le pretese del papato stesso.

Insomma, tutto il resto, compresa la messa stessa, era ed è in palio.

È quel contesto in cui voglio esaminare la storia di oggi, che è stata tramandata da diverse persone:

Great Reset: Pope unisce le forze con i Rothschild e le mega-corporazioni per `”sostituire il capitalismo con qualcosa di più inclusivo”

I seguenti paragrafi dicono tutto:

Ora, una nuova alleanza globale con Papa Francesco come suo leader morale, sta spingendo per salvare il cuore del capitalismo e riorientarlo come forza per il bene sociale. I membri fondatori della Coalition for Inclusive Capitalism con il Vaticano comprendono grandi società come Bank of America, BP, Estée Lauder, EY, Johnson & Johnson, Mastercard, Merck, Salesforce e Visa. Comprende anche organismi che concedono sovvenzioni come la Fondazione Ford e la Fondazione Rockefeller, enti governativi e la Confederazione sindacale internazionale, il più grande gruppo mondiale per i diritti dei lavoratori .

I 230 punti d’azione pubblicati sul sito web della Coalizione denotano i molti modi in cui il capitalismo è andato fuori strada e come può essere risolto. Il Consiglio ritiene che il rispetto di questi impegni si tradurrà in una nuova definizione di successo, in cui i profitti del capitalismo sono legati alla salute e al benessere dei suoi lavoratori e clienti e soprattutto del pianeta.

Lynn Forester de Rothschild, il fondatore della Coalizione, sostiene che l’alleanza non è un altro caucus per le grandi società. Qualsiasi impresa che crede nella necessità di riformare l’agenda capitalista prevalente può iscriversi per far parte del movimento. “È disponibile per la farmacia all’angolo che vuole impegnarsi ad assumere una persona di colore o essere a impatto zero”, spiega. “Non devono fare quello che fanno Johnson & Johnson o Merck. Faranno ciò che è loro comodo”. Forester aggiunge che sebbene il leader della Chiesa cattolica sia il loro principale consigliere, la Coalizione è fermamente non settaria. “Questo è ovviamente informato dal vangelo [cristiano], ma parla di ciò di cui parlava Aristotele 300 anni prima di Cristo sulla necessità dell’umanità di essere responsabile l’uno dell’altro”, dice Forester, noto anche socialmente come “Lady Lynn”, di virtù del suo matrimonio con un cavaliere britannico. Il suo patrimonio netto è stato di oltre $ 600 milioni nel 2016, secondo Business Insider.

Forester, che è anche l’amministratore delegato della holding EL Rothschild, afferma che coinvolgere il Vaticano dà loro un grande slancio. L’ascolto del discorso del Papa al forum commerciale del 2016 ha convinto la Coalizione che avrebbe offerto la “poesia morale” alle iniziative della Coalizione, così come le parole di Martin Luther King hanno alimentato il movimento per i diritti civili. In effetti, nel suo modo gentile, Papa Francesco ha dimostrato di essere tra i critici più persuasivi dei sistemi guasti. Dalla sua enciclica Laudato si ‘del 2015 a un recente discorso di TED, le sue parole hanno acceso gli attivisti che cercano di affrontare l’ingiustizia socioeconomica e il riscaldamento globale.

Affermo che, quando globalisti e finanzieri laici – tutti materialisti – si accontentano del papato, e quando il papato è disposto ad accettare quell’abbraccio, e riabbracciarlo, qualcosa va bene e non va bene.

Nel contesto che ho delineato, e nel mezzo di un progetto di camdemic chiamato “covid” o “corona virus”, con la corrispondente corsa a vaccinare e tracciare tutti e ad accoppiare questo con un movimento a un digitale “senza contanti” “valuta”, queste mosse sono davvero inquietanti. State tranquilli, niente di tutto questo riguarda davvero le finanze, i vaccini o i piani di camdemie. Si tratta di acquisire potere, e quale modo migliore per nascondere tali mosse con il manto della moralità e persino della “spiritualità” se non coinvolgere l’unica istituzione con ambizioni e rivendicazioni globali simili, rispetto al papato? Ciò è dimostrato dal fatto che il papato è disposto a entrare in questo abbraccio con la famosa dinastia dei banchieri Rothschild, una famiglia di ebrei in gran parte laici ben noti per il loro sostegno finanziario al sionismo,che è sia un’eresia ebrea che cristiana. Ma come ho sottolineato sopra, se si stanno propagandando affermazioni che consentono a quell’istituzione di buttare via le proprie tradizioni secolari, qual è un’ulteriore affermazione del privilegio papale?

O per dirla in modo semplice: il fatto stesso che Globaloney stia abbracciando il papato dovrebbe dare un chiaro avvertimento che non si tratta di soldi, o finanze, o qualcosa del genere. In definitiva si tratta di cose spirituali e di che tipo di mondo il signor Globaloney – e il papato – vogliono. Vogliono un mondo di controllo dittatoriale centralizzato. Non dovrebbe sorprendere, quindi, che si siano rivolti all’unica istituzione che incarna rivendicazioni globali e dittatoriali, sia temporali che spirituali.

C’è un documento che viene letto nelle Chiese ortodosse durante la Grande Quaresima chiamato “Il Synodikon”, uno dei cui codicilli si legge: “Che chiunque dice che il Papa è il capo della Chiesa, e non Cristo, e che ha l’autorità di ammettere persone in Paradiso con le sue lettere di indulgenza o altri passaporti, e possono perdonare i peccati quanti una persona può commettere se tale persona paga denaro per ricevere da lui indulgenze, cioè licenze al peccato, che ogni tale persona sia anatema”.

Si sospetta che il papato si sia concesso ancora un’altra indulgenza abbracciando Globaloney e i suoi bankster.

Ci vediamo dall’altra parte …

Fonte: https://gizadeathstar.com/

®wld

Il male Trionfa

   

L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che gli uomini buoni non facciano nulla  (Edmund Burke)

di Alan Adaschik

Nel giugno del 1991, David Rockefeller, fondatore della Commissione Trilaterale, in un discorso a quell’organizzazione disse:

“Siamo grati al Washington Post, al New York Times, al Time Magazine e ad altre grandi pubblicazioni, i cui registi hanno partecipato alle nostre riunioni e hanno rispettato la loro promessa di discrezione per quasi quarant’anni.Sarebbe stato impossibile per noi sviluppare il nostro piano per il mondo se fossimo stati soggetti alle luci intense della pubblicità durante quegli anni.Ma il mondo è ora molto più sofisticato e pronto a marciare verso un governo mondiale.La sovranità sovranazionale di un’élite intellettuale e dei banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati”.

Questa citazione è sbalorditiva …

Rockefeller e i suoi compari , si sono presi la responsabilità di creare un governo mondiale popolato da banchieri non eletti, e questo governo governerà le nazioni del mondo, compresi gli Stati Uniti.

Il problema con questo è duplice.

  • Nessuno in una di quelle riunioni era autorizzato a rappresentare gli Stati Uniti in tale impresa
  • David Rockefeller non aveva certo l’autorità di subordinare le nostre leggi a quelle di un governo mondiale

Pertanto, David Rockefeller stava agendo in contrasto con le leggi di questa nazione e alle spalle di oltre 300 milioni di americani.

Per quanto assurdo sia, ciò che è ancora più assurdo sono i magnati dei media degli Stati Uniti, che hanno assistito a questa parodia, in violazione dei valori di base della loro professione, non sono riusciti a denunciare queste azioni al popolo americano.

È chiaro che David Rockefeller crede che lui e i suoi compari siano qualificati per essere dittatori del mondo. Apparentemente, il signor Rockefeller ha dimenticato che, negli ultimi 100 anni, i banchieri centrali sono stati in prima linea negli eventi mondiali.

L’esame di ciò che è accaduto a causa delle loro decisioni, rivela che il loro governo è stato una tragedia in corso per l’umanità e hanno portato miseria e morte a milioni e milioni di persone.

Per esempio:   

°   Nel 1913, il governo degli Stati Uniti fu rovesciato in concomitanza con l’approvazione del Federal Reserve Act.

Ciò ha messo una cabala di banchieri internazionali a capo del nostro sistema monetario, e questo li ha posizionati per frodare il popolo americano con trilioni di dollari di denaro non acquisito.

Per facilitare questo crimine, i banchieri hanno imposto un’imposta sul reddito al popolo americano, o hanno pensato di averlo fatto. Ma questa imposta sul reddito non è mai stata adeguatamente ratificata dagli Stati ed è stata giudicata incostituzionale dalla nostra Corte Suprema.

Tuttavia, nonostante ciò, i banchieri hanno comunque implementato l’imposta sul reddito.

°   Nel 1917, gli Stati Uniti entrarono nella prima guerra mondiale, perché i banchieri centrali avevano stretto un accordo con l’Inghilterra, per cui avrebbero portato gli Stati Uniti in guerra dalla parte dell’Inghilterra, se gli inglesi avessero aiutato i sionisti a creare una patria per gli ebrei in Palestina dopo la guerra.

Avendo avuto modo di vincere la prima guerra mondiale, l’Inghilterra accettò la proposta sionista, invece di accettare la proposta di pace della Germania del 1916.

Il risultato finale di questo accordo fu che l’America entrò nella prima guerra mondiale e combatté dalla parte sbagliata del conflitto.

Per questo motivo, la guerra continuò per altri due anni, costando la vita a 5,5 milioni di persone in più e sprecando altri 100 miliardi di dollari.

Se l’America non fosse entrata in guerra o fosse entrata in guerra dalla parte della Germania, l’Inghilterra sarebbe stata costretta ad accettare la proposta di pace tedesca, ponendo fine alla guerra senza la perdita di una sola vita americana e portando la pace con onore a tutti gli interessati.

°   Nel 1929, una Grande Depressione attanagliò il mondo.

Quando la Federal Reserve Act è stata approvata 16 anni prima, la ragione principale per l’approvazione di questa legislazione incostituzionale era che la FED aveva promesso che avrebbe smorzato i cicli economici ed eliminato le depressioni.

Secondo Ben Bernanke, ex presidente della FED, la FED ha causato deliberatamente la Grande Depressione, e lo hanno fatto in modo da poter acquistare banche fallite per pochi centesimi sul dollaro.

A seguito della Grande Depressione, le fortune andarono perdute, le vite rovinate e ne seguirono i suicidi, tutto in modo che la FED potesse trarre profitto dalla miseria che avevano deliberatamente causato.  

°   La seconda guerra mondiale iniziò nel 1939.

I semi di questo conflitto furono piantati dalla prima guerra mondiale. Alla fine della prima guerra mondiale, attraverso il rilascio della dichiarazione Balfour, il popolo tedesco venne a conoscenza dell’accordo concluso tra l’Inghilterra e i sionisti, per portare l’America in guerra dalla parte dell’Inghilterra.

Prima della guerra, gli ebrei furono accettati e integrati nella società tedesca, ma la Dichiarazione Balfour cambiò questo, e così fecero i termini umilianti del Trattato di Versailles, che puniva severamente la Germania nonostante il fatto che i tedeschi offrissero le fazioni in guerra, la pace con onore tre anni prima.

Aggiungendo carburante ai fuochi dell’antisemitismo tedesco, in una conferenza mondiale di ebrei tenuta ad Amsterdam nel 1933, gli ebrei del mondo dichiararono guerra alla Germania.

Infine, al fine di creare un ambiente ostile per gli ebrei in Europa, in modo che emigrassero in Israele, i sionisti aiutarono e contribuirono a finanziare l’ascesa al potere di Adolph Hitler.
°   Nel 1948, con l’aiuto dell’Inghilterra, la Nazione di Israele fu fondata in Palestina.

Affinché ciò accadesse, molti palestinesi dovevano essere costretti a trasferirsi dalle terre in cui vivevano i loro antenati per generazioni.

Gli ebrei e i palestinesi hanno vissuto fianco a fianco per secoli prima che fosse istituito lo stato di Israele. Tuttavia, lo stato ebraico significava cittadinanza di seconda classe per i cittadini arabi in Israele.

Questi sviluppi hanno instillato odio per gli ebrei all’interno del popolo arabo e questa animosità ha dato origine ai conflitti arabo-israeliani e alla nostra attuale guerra al terrorismo.

Poiché gli Stati Uniti sono diventati alleati di Israele, il popolo arabo ora ci odia tanto quanto odiano Israele. La storia si è ripetuta.

Per la seconda volta stiamo combattendo dalla parte sbagliata di un conflitto e invece di vincere la pace, abbiamo assicurato che la guerra sarà lo status quo.

Per quanto negativo sia quanto sopra, organizzare questi eventi non è la cosa peggiore che i banchieri centrali abbiano fatto.

La popolazione mondiale ammonta attualmente a 7,6 miliardi di persone.Gli scienziati hanno calcolato che la popolazione sostenibile per un pianeta delle nostre dimensioni è di circa 3 miliardi di persone.Pertanto, il mondo ha 4,6 miliardi di persone in più di quanto sia considerato sicuro dagli scienziati.

Questo stato di cose è allarmante perché la situazione è tale che potrebbe non essere più possibile per l’umanità alterare il destino che la nostra grandezza ci porterà.

100 anni fa, avevamo abbastanza tempo per salvare il nostro pianeta, ma questo non è mai successo.

Non è mai successo perché la leadership necessaria per affrontare questo problema non c’era. I banchieri centrali erano incaricati e la loro unica preoccupazione era fare tutto il possibile per guadagnare di più. A loro importava meno di fare ciò che era necessario per salvare l’umanità. Il loro credo era di più era meglio! Più persone, più consumi, più edifici, più produzione, più calcestruzzo, più sfruttamento delle risorse e più denaro per loro. Oggi, molte persone pensano ancora che le cose appena elencate siano desiderabili.

Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità…

I segni del collasso ambientale ci circondano e più di ogni altra cosa accelera questa tragedia a un ritmo sempre crescente.

Il nostro stile di vita è in grave pericolo. Eppure i politici e una manciata di scienziati compromessi stanno ancora ingannando la gente pensando che non ci sia pericolo e che ci sia rimasto molto tempo.

Il presidente Donald Trump è il miglior esempio che abbiamo di questo.

I banchieri centrali, più di qualsiasi altro gruppo di persone sono posizionati dove possono fare la differenza, ma i loro cervelli guidati dall’avidità non sono in grado di cambiare, quindi continuano a guidarci nella direzione sbagliata.

Premi avanti a tutta velocità con crescita e sviluppo!

Sfortunatamente, la scritta è sul muro. Se non inizieremo presto a fare sacrifici, sarà troppo tardi. Il punto di svolta arriverà, se non lo ha già fatto, e il futuro che abbiamo lasciato in eredità ai nostri figli sarà quello del desiderio, della sofferenza e della miseria.

I banchieri centrali sono le uniche persone che dispongono delle risorse e dei mezzi per affrontare questi problemi.

Ci hanno deluso, e ora che siamo nelle ultime ore del tempo “buono e abbondante” sulla terra, sono le persone peggiori da avere mentre affrontiamo un futuro in cui non ci sarà abbastanza per andare in giro.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Il 2019 sarà un anno in cui vivremo pericolosamente.

 

 L’anno che vivremo pericolosamente a livello globale

 di Iosu Perales 14 Gennaio 2019 dal Sito Web AlaiNet traduzione di Nicoletta MarinoVersione originale in spagnolo

Il mondo sta andando verso la destra, più esattamente verso un’estrema destra alimentata dall’ascesa e più diffusione di idee anti immigrazione, xenofobe e di attacchi alla libertà e alla democrazia.

La mappa europea dell’estrema destra si avvicina inoltre all’antierupeismo.

Alcuni dati:

  • Alternativa per la Germania ha un 12,6% di appoggi elettorali raccolti nelle ultime elezioni a cui ha partecipato.

  • il Partito Populare Danese il 21,1%
  • il Fronte Nazionale francese il 21,3%
  • il Partito del Popolo Svizzero il 29,4%
  • Democratici Svedesi il 12,9%
  • Il partito polacco Legge e Giustizia il 37,6%
  • Il Movimento per una Ungheria Migliore il 19,1%
  • Il Partito Liberale di Austria il 26,0%
  • L’italiano Lega Nord il 17,4%
  • Il Partito per l’Indipendenza del Regno Unito l’1,8%

  • Il Partito per la Libertà, olandese, il 13,1%

Inoltre in Andalusia VOX ha ottenuto il 10,97%

Questo è un elenco significativo che dovremmo completare con le percentuali di altri partiti di estrema destra che sono presenti in Europa Non si tratta più di un problema francese, adesso è un problema di tutta l’Europa democratica.

Per questo vedremo cosa uscirà fuori dalle elezioni del parlamento europeo del 2019. Una contea che già sta dando a vedere lo scambio e la configurazione di una Internazionale di Estrema Destra, il che potrebbe avere gravi conseguenze se ottenesse buoni risultati. 

La cosa grave di questo nuovo scenario è che in Europa i muri per contenere l’estrema destra sono molto danneggiati. La socialdemocrazia non ha capacità di risposta.

Esempi eclatanti sono:

  • la scomparsa del partito greco Pasok

  • la brutale caduta del Partito Socialista francese il cui candidato Benoit Hamon ha ottenuto un 6% alle presidenziali del 2017
  • il Partito Laburista Olandese nel 2017 è passato da trentotto rappresentanti a nove.
  • lo stesso PSOE ha perso quasi al metà dei voti del 2008.

Sono ugualmente umilianti altri esempi.

Molti votanti della sinistra moderata stanno dando il loro voto a forze di estrema destra visto lo stato di frustrazione e di senso di abbandono che provano.

Dodici anni fa l’Unione Europea era un club per progressisti, oggi ci sono appena cinque governi con tratti di sinistra.

In America Latina la vittoria elettorale del fascista Jair Bolsonaro, una misto tra Trump e Pinochet, cambia il bilanciamento di forze e ci avverte:

  • Da una parte la militarizzazione del Brasile e ne consegue l’incriminazione dei movimenti sociali

  • Dall’altra parte, la continuità della brutta influenza nord americana in America Latina.

Il pericolo di contagiare altri paesi del continente è una possibilità reale.

Sarebbe un male leggere separatamente, in modo frazionato ciò che sta succedendo in diverse parti del pianeta. Dalla fine della II Guerra Mondiale non abbiamo vissuto un momento più pericoloso dell’attuale: questo merita una riflessione.

Certo è che il mondo, da quando è arrivato alla presidenza degli USA Donald Trump, è più caotico e imprevedibile.

Ciò che sta succedendo ci porta a due piani di analisi:

  • L’ambito nazionale che ci porterebbe ad approfondire paese per paese sulle cause precise di questa svolta verso la destra.  

  • L’ambito mondiale, che mostra uno stato generale sfavorevole alla pace, che fomenta il moltiplicarsi dei conflitti e lo scontro bellico il che produce una associazione tra globalizzazione economica e globalizzazione armata.

Il declino elettorale tocca le forze politiche di quella che potremmo definire destra civile …

Viviamo la punizione delle forze politiche che dopo la seconda guerra mondiale decisero di comune accordo per lo stato sociale e che sono state neutralizzate da un neoliberalismo di confronto estremo e in più adesso patiscono il castigo elettorale per mano di forze neofasciste.

Certo è che i conservatori e i socialdemocratici sono molto responsabili di essere entrati in una globalizzazione che genera disagi e insicurezza ed è il terreno su cui crescono partiti con programmi settari, esclusivisti e conflittuali.

L’estrema destra è un pericolo per la forza che può arrivare a realizzare da sola.

Però lo è anche per la pressione e la spinta che possono avere sulle destre tradizionali tentate di fare proprio il programma politico estremista per non perdere consenso di voti Il caso dell’Andalusia è molto chiaro.

L’Europa che si sta delineando fa suonare tutti gli allarmi.

Se già l’unione politica è quasi una chimera, d’ora in poi la sovranità condivisa subirà aggressioni e un’unione del contenuto sociale diventerà impossibile.

Però, ad essere sinceri, mi preoccupa più l’aumento delle tensioni globali che ci possono portare vicino a una terza guerra mondilae

Sapete perchè…?

Perchè,

  • mai come adesso, negli ultimi settanta anni, il clima generale mondiale è stato tanto favorevole agli attacchi verso la democrazia e la pace.

  • mai come adesso, si erano visti tanti paesi con una estrema destra in auge.
  • mai come adesso, i tamburi di guerra hanno suonato in tanti luoghi allo stesso tempo.
  • mai come adesso, gli Stati Uniti avevano avuto un presidente così eccentrico e provocatore che si vanta di tenere il pulsante nucleare sulla sua scrivania.
  • mai come adesso il sionismo spinge per ingaggiare una guerra con l’Iran…

A questo si aggiungono gli interessi di un’industria bellica, cioé delle guerre che diventano indefinite.

Il mondo è così globalizzato, collegato, che la sorte della sua stabilità o instabilità si sta giocando su scacchieri che anche se ci sembrano lontani hanno influenza sulle nostre vite:

Medio Oriente e in particolare la lotta tra Israele e Iran può terminare trascinando le grandi potenze a intervenire direttamente.

Il 2019 sarà un anno in cui vivremo pericolosamente.

Come è risaputoo, il sionismo israeliano anela a lanciare un attacco contro l’Iran, bombardando prima il territorio siriano e ampliando poi il conflitto verso il suo nemico principale. Se succede ci sono molte possibilità che la Russia intervenga militarmente e che gli Hezbolla libanesi aprano un altro fronte con Istraele.

Rimane da conoscere il gioco finale degli Stati Uniti che non lasceranno da solo il loro alleato sionista.

Sono i due grandi fattori quelli che causano tanta instabilità bellica:

  • il neoliberalismo di guerra che disputa il controllo delle materie prime.  

  • la geopolitica che cerca il predominio su ampie regioni strategiche, dotate di armi nucleari.

Le tendenze autoritariste delle potenze che si disputano egemonie sono una realtà.

L’ascesa dell’estrema destra in Europa e in America richiedono delle misure nazionali ma anche altre misure a livello globale, mondiale. 

Sono due fatti che pregiudicano la risoluzione dei conflitti su scenari terzi (Medio Oriente, Asia centrale…) con il dialogo e la negoziazione.

La destra radicale capisce solo la violenza e può canalizzare la sua islamofobia solo con altre guerre.

Urge che le relazioni internazionali impongano il multilateralismo e le negoziazioni come strumento per superare i conflitti.

I grandi paesi, le grandi potenze, se lasciate libere, con il loro libero arbitrio, sono un pericolo per la pace mondiale e lo sono ancora di più se sono governate da un tipo squilibrato come Donald Trump, che sicuramente cerca un nuovo ordine geo-economico e geo-politico, a qualsiasi prezzo. 

E’ chiaro che la Cina ha qualcosa da dire e in riguardo alla guerra commerciale già in atto.
 
 
******************************
 
Articolo correlato:
 
 

© Global Look Press Christoph Meyer/DPA © Reuters/Kevin Lamarque © Reuters/Christian Hartmann

di George Gallowa  
09 Gennaio 201 dal Sito Web RT 
traduzione di Claudiordali 

®wld

La Mano Occulta

 La Mano Occulta che ha Scritto la Storia 

dal Sito Web VigilantCitizen 

traduzione di Nicoletta Marino 

Versione originale in ingles  

Versione in spagnolo 

Il corso della Storia è stato diretto da un piccolo gruppo di persone con interessi comuni?

I dipinti e le fotografie dei grandi uomini dei secoli passati rivelano un filo comune che li unisce. E’ una coincidenza che molti di loro nascondessero una delle loro mani quando posavano per un ritratto? Sembra poco probabile. 

Vedremo l’origine massonica della “mano occulta” e gli uomini potente che utilizzano il segno nei ritratti famosi.

Stalin e Washington – due ideologie opposte, una stessa posa della mano

“Il pensiero odierno per uno stato democratico mondiale non è una nuova tendenza, una circostanza accidentale, il lavoro per creare la base di conoscenze necessarie per stabilire la democrazia illustrata tra tutte le nazioni è stata portata a buon fine per centinaia di anni dalle società segrete.”  Manly P. Hall  Secret Destiny of America 

  • Dietro gli avvenimenti mondiali degli ultimi secoli esiste una forza occulta?
  • La caduta delle monarchie europee, l’epoca dell’Illuminismo e il nostro cammino verso una democrazia mondiale può far parte di un grande piano orchestrato da una” mano occulta”?

A meno che tutte le persone menzionate in questo articolo non avessero un’ulcera o mani deformi, il gesto di occultare una delle mani deve avere semplicemente un significato specifico.

E lo ha. La maggior parte delle persone che usano questo segno fanno parte ed è provato (e sono anche entusiaste) dei membri della Massoneria.

Tenendo presente la grande importanza che questo gesto ha nei rituali massonici e il fatto che tutta l’élite o parte di essa apparteneva alla Massoneria o erano a conoscenza della sua esistenza, è proprio impossibile che il ricorrere a questo gesto sia il risultato di una coincidenza.

La “mano occulta” in effetti si trova nei rituali del Grado dell’Arco Reale della Massoneria e i capi mondiali che utilizzano questo segno stanno sottilmente dicendo a altri iniziati dell’ordine:

“Questo ti dice la mia appartenenza, questo è quello in cui credo e questo è quello per cui sto lavorando”.

Il Grado dell’Arco Real

La Triplice Tau

Il grado dell’Arco Reale (il 13° grado del Rito Scozzese o il Settimo del Rito di York) è conosciuto anche come il Massone del Segreto.
 
Durante questo grado, si dice che gli iniziati ricevano grandi verità massoniche.
 
“I membri di questo grado sono chiamati compagni e hanno diritto a una spiegazione completa dei misteri dell’Ordine, mentre nei gradi precedenti sono conosciuti con l’appellativo comune e famigliare di Fratelli e sono mantenuti in uno stato di profonda ignoranza del sublime segreto rivelato in questo Capitolo.
 
Tutto questo concorda con gli usi di Pitagora che faceva distinzione dei suoi alunni nello stesso modo.
 
Dopo un periodo di prova di cinque anni, come abbiamo detto prima, erano ammessi alla presenza del precettore, erano chiamati i suoi compagni e gli era permesso di parlare liberamente.
 
Prima della scadenza di questo periodo le sue istruzioni erano date stando lui dietro uno schermo. John Fellows
Ricerca di Fellows sull’origine, la Storia e il Significato della Massoneria
 
“Se passiamo all’Arco Reale, abbiamo una meravigliosa acquisizione di conoscenze, e troviamo tutto perfetto perché è il non plus ultra della Massoneria, e non potrà mai essere superata da nessuna istituzione umana.” George Olive Lezioni sulla Massoneria
Durante questo grado l’iniziato apprende il nome sacro di Dio.
“Un Grado indescrivibilmente più grande, sublime e importante di qualsiasi altro che lo precede e in effetti è la cuspide e la perfezione della Antica Massoneria.
 
Imprime nelle nostre menti la credenza dell’esistenza di un Dio, senza inizio di giorni e fine di anni, il grande e incomprensibile Alfa e Omega e ci ricorda del rispetto che dobbiamo per il suo santo NOME”. George Oliver Hitos Históricos
Questo nome santo è Jahbulon, una combinazione di parole che significa “dio” in siriano, caldeo ed egizio.
JEHOVÁ -Tra i vari nomi di questo nome sacro in uso tra le differenti nazioni della Terra, tre in particolare meritano l’attenzione dei Massoni dell’Arco reale.
1 – JAH – Questo nome di Dio si trova nel Salmo 68 v.4.2.
2 – BAAL o BEL – Questa parola significa un signore, maestro o possessore pertanto era applicato da molte nazioni dell’Oriente per indicare il Signore di tutte le cose e il Maestro del Mondo.
3 – ON – Questo era il nome con il quale JEHOVA era adorato tra gli Egiziani.” Malcolm C. Duncan Rituale Massonico di Duncan
Il rituale massonico di iniziazione a questo grado ricrea il ritorno a Gerusalemme dei tre massoni più eccellenti che erano prigionieri in Babilonia.
 
Non descriverò tutta la cerimonia e il simbolismo, ma a un certo punto all’iniziato è chiesto di imparare un motto segreto e un gesto con la mano per passare attraverso una serie di veli. 
 
L’Immagine che segue mostra un gesto della mano necessario per passare attraverso il secondo velo come è documentato nel Rituale Massonico di Duncan.
 

Maestro del Secondo Velo:

“Tre Maestri fra i più eccellenti che devono essere esistiti, o fino al punto in cui sono arrivati; però non si può andare oltre senza le mie parole e la parola di esortazione.

Le mie parole sono Sem, Jafet e Adoniram; il mio segno è il seguente: (si mette la mono sul petto); è l’imitazione di uno di quelli dati da Dio a Mosè quando gli ordinò di mettere la mano sul petto e togliendola divenne così bianca come la neve.
 
La mia parola di esortazione spiega questo segno e si trova negli scritti di Mosè, ne quarto capitolo dell’Esodo”.
 
“E il Signore disse a Mosè: metti la mano sul tuo petto. E lui la mise e quando la tolse fu allora che la sua mano era bianca come la neve”. Malcolm C. Duncan di Duncan e il Monitor Rituale Massonico
Questo gesto della mano si ispira all’Esodo 4.6.
 
In questo versetto biblico, il cuore (il seno) è sinonimo di quello che siamo e la mano di quello che facciamo. Quindi si può interpretare come: ciò che siamo è ciò che facciamo.
 
Il significato simbolico di questo gesto potrebbe spiegare la ragione per cui è usato largamente dai massoni famosi.
 
La mano occulta permette di far sapere agli altri iniziati che la persona rappresentata è parte di quel mistero della Fratellanza e che le sue azioni furono ispirate dalla filosofia e dalle credenze massoniche.
 
D’altra parte la mano che esegue le azioni si nasconde dietro la tela che può riferirsi simbolicamente alla natura segreta delle azioni del massone.
 
Questo sono alcuni degli uomini famosi che hanno usta quel gesto con la mano.
 
Napoleone Bonaparte 
 

 

Napoleone Bonaparte (1769-1821) era un comandante militare e un político di Francia, le cui azioni diedero una svolta alla politica europea nel 19 secolo. Fu iniziato nella Loggia Army Philadelphe nel 1798.

Anche i suoi Fratelli Giuseppe, Luciano, Luigi e Geremia erano massoni. 

Cinque dei sei membri del Gran Consiglio dell’Impero di Napoleone erano massoni, come sei dei nove ufficiali imperiali e 22 dei 30 Marescialli di Francia.

Associare Bonaparte alla Massoneria è stata sempre riportata nei registri storici.

Nel suo saggio su Napoleone e la Massoneria, Tuckett afferma: 

“Ci sono prove inconfutabili che Napoleone aveva familiarità con la natura, gli obiettivi e l’organizzazione della Massoneria: che approvava e la utilizzava per le sue finalità”. JES Tuckett Napoleone e la Massoneria fonte

Si racconta anche che Napoleone fu aiutato dai poteri occulti.  

Nel 1813 quando fu sconfitto a Lipsia, un ufficiale prussiano il suo “Libro del Destino e Oracolo”. In origine questo Oracolo fu scoperto in una delle tombe reali egizie durante una spedizione militare francese nel 1801. L’imperatore ordinò che il manoscritto fosse tradotto da un famoso erudito e antiquario tedesco. Da quel momento in poi, l’Oracolo divenne uno dei beni più preziosi per Napoleone.

Lo consultò in molte occasioni e si dice che:

“fu di stimolo alle sue imprese più importante e di maggior successo.” 

Karl Marx

Karl Marx oggi è conosciuto come il fondatore del comunismo moderno.

Nonostante fosse disconosciuto da alcuni Massoni, si dice che Marx fosse un Framassone al grado 32 della Grande Loggia d’Oriente. Marx divenne il portavoce degli atei e del movimento socialista europeo.

Pianificò la sostituzione delle monarchie con le repubbliche socialiste con l’obiettivo di arrivare a questo passaggio: la conversione alle repubbliche comuniste. 

George Washington  

George Washington fu uno die Padri Fondatori degli Stati Uniti ed è considerato “il più importante Massone d’America”.

Charles Willson Pealed dipinse questo ritratto quando Washington aveva 52 anni. 

Osservate la posizione dei piedi di Washington: formano un quadrato oblungo. La posizione dei piedi sono di grande importanza nel simbolismo massonico

Paragonate questo con questo estratto dal Rituale massonico di Duncan

  

Wolfgang Amadeus Mozar

Wolfgang Amadeus Mozart è considerato uno dei compositori di musica più prolifico e influente di sempre.

Anche lui era massone e fu iniziato nella Loggia austriaca ZurZur Wohltatigkeit il 14 dicembre 1784. Le creazioni di Mozart incorporavano sempre importanti elementi massonici.

L’opera il Flauto Magico si basava principalmente su principi massonici. 

“La musica dei massoni conteneva frasi musicali e forme che avevano significati semiotici specifici. 

Per esempio la cerimonia di Iniziazione massonica iniziava con tre colpi che il candidato dava sulla porta per chiedere di entrare.

Musicalmente questo è dato da una figura di punti. 

Questa figura appare nell’ouverture dell’opera il Flauto Magico, il che suggerisce l’apertura dell’iniziazione massonica”. Katherine Thompson Il filo massonico in Mozart

La progressione musical del Flauto Magico si basa sulla proporzione aurea (1,6180…), la proporzione di tutto quanto è considerato divino dalla Scuola dei Misteri.

Qui abbiamo le composizioni créate da Mozart usate nelle logge massoniche:

  • Lied (canto) “Gesellenreise, usata per l’ingresso di lavratorigiornalieri”
  • Cantata per tenore e coro maschile Die Maurerfreude (“Gioia del Massone”)
  • Il Funerale di Musica Massonica (MaurerischeTrauermusik)
  • Due canti per celebrare l’ingresso di “ZurNeugekröntenHoffnung”
  • Cantata per tenore e piano “Voi che onorate l’immenso universo creatore”
  • La Piccola Cantata massonica (Kleine Freimaurer-Kantate ) intitolata Laut verkünde unsre Freude, per solisti, coro maschile e orchestra.

Marchese de Lafayette

Il Marchese de Lafayette era un massone di grado 33.  

Secondo Willam R. Denslow “10.000 massoni famosi”, Lafayette era un ufficiale dell’esercito francese che fu generale nella guerra della rivoluzione americana e un leader della Guardia Nazionale durante la sanguigna Rivoluzione Francese.

Lafayette fu anche Grande Commendatore Onorario del Consiglio Supremo di New York.

Salomon Rothschild

Salomon Rothschild fu il fondatore del ramo viennese della importante famiglia Mayer Amschel Rothschild. 

La famiglia più importante del mondo che ha influenzato enormemente le politiche di Germania, Francia, Italia e Austria. I Rothschild sono anche i principali attori che stanno dietro alla creazione del Sionismo e allo Stato di Israele. 

Il potere dei Rothschild si estese ben oltre i confini della loggia massonica. Si dice che fanno parte dei 13 “Liniaggi Illuminati“.

Un’analisi dell’edificio del Tribunale Supremo di Israele (vedi l’articolo cliccando quì) conferma l’adesione di Rothschild nel simbolismo massonico. 

Simon Bolivar

Conosciuto come “Il Liberatore”, Bolívar è considerato il “George Washington del Sud America”.

Si unì alla Massoneria a Cadice, Spagna, ricevette i gradi del Rito Scozzese a Parigi e fu nominato cavaliere in una Commenda di Cavalieri Templari in Francia nel 1807.

  • Bolivar fondo e servì come Maestro della Loggia Nº 1 Protettrice delle Virtù in Venezuela. 
  • Il paese della Bolivia porta il suo nome.
  • Bolivar ricoprì anche l’incarico di Presidente della Colombia, del Perù e della Bolivia nel decennio del 1820.
  • Appartenne alla Loggia Nº 2 Ordine e Libertà in Perù.

Notate nell’immagine sopra la posizione dei suoi piedi (oblunga) a terra e il pavimento fatto come una scacchiera, che è anche massonico.

La sua postura potrebbe essere stata ispirata a quella dei Cavalieri del grado della Marca Cristiana come si vede qui sotto nei Riti della Massoneria di Richardson: 

Giuseppe Stalin

 

Il regno del terrore di Stalin in Unione Sovietica portò alla morte di milioni dei suoi stessi compatrioti. 

Spesso è ritratto in immagini con la mano nascosta. Non si trovate prove ufficiali che dimostrino l’iniziazione di Stalin alla Massoneria. 

Ovviamente dittatori come Stalin controllavano strettamente ogni informazione su di loro e sui loro problema per cui è difficile provare qualsiasi cosa. 

La mano nascosta ci fornisce una pista iniziale su una possibile affiliazione a una fratellanza occulta.

Come abbiamo visto, i leader che hanno utilizzato il gesto della “mano occulta” ebbero una grande influenza nella storia del mondo e molti sono stati confermati come massoni.

Questo gesto è un dettaglio ignorato che suggerisce l’appartenenza del leader alla filosofia occulta.

Mediante la comprensione di questo fatto e per il riconoscimento dell’immensa influenza che questi leader ebbero sul corso della Storia, possiamo iniziare a renderci conto della forza occulta che attualmente sta dirigendo il mondo verso la democrazia internazionale…

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

goym (quinta parte – i gentili)

I PROTOCOLLI DEI Savi Anziani DI SION
(parte quinta)

Protocollo n° 5

Fra breve principieremo ad organizzare vasti monopoli – serbatoi di ricchezze colossali – nei quali persino le grandi fortune dei Gentili saranno coinvolte in modo tale che crolleranno insieme al credito del loro governo il giorno dopo che avrà avuto luogo la crisi politica [L’intenzione degli Ebrei di ritirare il loro denaro all’ultimo momento è evidente. (Nota del T. inglese)].

Coloro fra gli astanti che sono economisti, calcolino l’importanza di questo progetto. Dobbiamo adoperare ogni mezzo per sviluppare la popolarità del nostro super-governo, presentandolo come il protettore e il rimuneratore di tutti coloro che volontariamente si sottometteranno a noi. 

L’aristocrazia dei Gentili non esiste più quale potenza politica, di modo non dobbiamo ulteriormente tenerne conto da questo punto di vista. Però essa, in quanto proprietaria di terreni, costituisce sempre un pericolo per noi, giacché le sue rendite le assicurano l’indipendenza. Pertanto è essenziale per noi di privare l’aristocrazia delle sue terre, a qualunque costo.

Per raggiungere questo scopo, il modo migliore è quello di aumentare continuamente le tasse e le imposte, e con ciò il valore dei terreni si manterrà al più basso livello possibile. Gli aristocratici dei Gentili, i quali, date le loro abitudini ereditarie, sono incapaci di accontentarsi di poco, andranno presto in rovina. 

Nel medesimo tempo dobbiamo dare con ogni impegno la massima protezione possibile alle industrie ed al commercio e specialmente alla speculazione, il cui compito principale è di agire come contrappeso alle industrie. Senza la speculazione, l’industria aumenterebbe il capitale privato e tenderebbe a sollevare l’agricoltura, liberando le terre dai debiti e dalle ipoteche per gli anticipi delle banche agricole.

E’ invece essenziale che l’industria prosciughi la terra di tutte le sue ricchezze, e che la speculazione concentri nelle nostre mani tutte le ricchezze del mondo ottenute con questi mezzi. In questo modo tutti i Gentili verranno ridotti nelle file del proletariato, ed allora essi si piegheranno davanti a noi per ottenere il diritto di esistere. 

Allo scopo di rovinare le industrie dei Gentili e di aiutare la speculazione, incoraggeremo l’amore per il lusso sfrenato, che abbiamo già sviluppato. Aumenteremo i salari, ciò che non porterà beneficio all’operaio, perché contemporaneamente accresceremo il prezzo delle sostanze più necessarie, col pretesto dei cattivi risultati dei lavori agricoli. 

Con astuzia mineremo le basi della produzione, seminando i germi della anarchia fra gli operai ed incoraggiandoli nell’abuso degli alcoolici. Nel tempo stesso adopereremo tutti i mezzi possibili per scacciare dal paese tutti i Gentili intelligenti. Per evitare che i Gentili realizzino prematuramente il vero stato delle cose, nasconderemo il nostro piano sotto l’apparente desiderio di aiutare le classi lavoratrici alla soluzione dei grandi problemi economici: questa nostra propaganda viene aiutata in tutto e per tutto dalle nostre teorie economiche.

Protocollo n° 6 
 

L’intensificazione del servizio militare, nonché l’aumento della polizia sono pure essenziali alla riuscita dei progetti sovra-indicati. Per noi è essenziale aggiustare le cose in modo, che oltre noi, in tutti i paesi non schiavi altro che un enorme proletariato, cioè altrettanti soldati e poliziotti fedeli alla nostra causa. 

In tutta l’Europa, e con l’aiuto dell’Europa, sugli altri continenti dobbiamo fomentare sedizioni, dissensi e ostilità reciproche. In questo avremmo un doppio vantaggio: in primo luogo, con tali mezzi otteniamo il rispetto di tutti i paesi, i quali si rendono ben conto che abbiamo il potere o di suscitare qualunque rivolta a piacer nostro, oppure di ristabilire l’ordine. 

Tutti i paesi hanno l’abitudine di rivolgersi a noi per la necessaria pressione quando essa occorre. In secondo luogo, a furia di intrighi imbroglieremo i fili tessuti da noi nei ministeri di tutti i Governi, non solo mediante la nostra politica, ma altresì con i trattati di commercio e le obbligazioni finanziarie. Per riuscire in quest’intento, dobbiamo usare molta astuzia e sottigliezza durante le trattative e gli accordi; ma in quello che chiamasi “il linguaggio ufficiale”,
assumeremo la tattica opposta, vale a dire avremo l’apparenza di essere onestissimi e disposti a sottometterci.

Così i governi dei Gentili, ai quali abbiamo insegnato a vedere solamente la parte pomposa degli affari, nel modo come glieli presentiamo, ci terranno perfino in conto di benefattori e di salvatori dell’umanità. Dobbiamo metterci in condizioni tali da poter rispondere ad ogni opposizione, con una dichiarazione di guerra da parte del paese confinante a quello Stato che osasse attraversarci la
strada; e qualora tali confinanti alla loro volta decidessero di unirsi contro noi, dovremo rispondere promuovendo una guerra universale.

Il principale successo in politica consiste nel grado di segretezza impiegato nel conseguirlo. Le azioni di un diplomatico non devono corrispondere alle sue parole. Per giovare al nostro piano mondiale, che si avvicina al termine desiderato, dobbiamo impressionare i governi dei Gentili mediante la cosi-detta pubblica opinione, che in realtà viene dovunque preparata da noi per mezzo di quel massimo fra i poteri che è la stampa, la quale – fatte insignificanti eccezioni di cui non è il caso tener conto – è completamente nelle nostre mani. 

In breve: per dimostrare che tutti i governi dei Gentili sono nostri
schiavi, faremo vedere il nostro potere ad uno di essi per mezzo di atti di violenza, vale a dire, con un regno di terrore [Notate lo stato attuale della Russia (Nota del T. inglese)], e qualora tutti i governi insorgessero contro di noi, la nostra risposta sarà data dai cannoni americani, cinesi e giapponesi. 

LINK

Nin.Gish.Zid.Da: goyim (prima parte)
Nin.Gish.Zid.Da: goyim (seconda parte)
Nin.Gish.Zid.Da: goyim (terza parte)

Nin.Gish.Zid.Da: goyim (quarta parte)  

Le Banche dei Rothschild

Articolo di http://vaticproject.blogspot.it/

Parziale traduzione di Nin.Gish:Zid.Da 

Nel 2000 c’erano 7 paesi, che avevano le loro banche centrali, oggi queste banche centrali sono di proprietà dei Rothschild!

Nota del Vatic: Ricordo di aver letto, molti anni fa, che i Rothschild sono entrati in Israele quando quella regione era ancora Palestina, negli anni ’20 i Rothschild acquistarono 200.000 acri di terra. Se non mi sbaglio, era quasi tutto il paese. Quando allora lessi l’articolo lo pensai alquanto strano, ma era molto prima che accadessero alcuni eventi che si sono verificati, quindi le informazioni dal mio punto di vista di allora, oggi sono diverse.

Per comprendere la paura di molti leader nello schierarsi contro la mafia Khazara internazionale, si dovrebbe prestare particolare attenzione al quel piccolo pezzo di terra che era una volta la Libia di Gheddafi. La Libia stava giocando un ruolo importante nel liberare il continente africano dai banchieri e dal corso della moneta forzosa. Credo che questo sia il motivo per cui è stato ucciso. Questo, è stato un forte messaggio inviato a tutti gli altri leader, che come JFK, resistettero ai piani dei malvagi.
http://politicalvelcraft.org/2012/06/03/in-the-year-2000-there-were-seven-countries-without-a-rothschild-owned-central-bank-now-there-are-more/
By Admin,  Political Velcraft,

Una conoscenza di base del sionismo

I mercati dei sionisti Rothschild, sono parte del ‘nazionalismo’ ebreo. Il paese di Israele è stato acquistato dai Rothschild, appena sono stati cacciati e buttati fuori dall’India. Avevano bisogno di un altro paese ospitante per poterlo controllare e sfruttare! Si tratta di una perversione di una parte degli ebrei abramitici, così il sionismo è stato dirottato dal cartello bancario Rothschild, un parassita che inquina e distrugge.

Il livello dell’ideologia fondamentale sionista dei Rothschild deve essere intesa come una comunità che opera all’interno di un’altra comunità per il bene della nazione ‘ospite’ non la nazione ospitante.

Il Sionismo dei Rothschild ha infettato l’Europa per oltre 2.000 anni anche se negli ultimi 60 anni ha drenato la ricchezza nazionale del paese ospitante convogliandola nelle loro banche.

Con il notevole contributo di Moses Hess conosciuto come il padre della filosofia sionista, Marx ha prodotto materiale lavorando su 2 livelli. Sul primo livello, inerente al capitale, promette al ‘lavoratore’ un’uguaglianza utopica attraverso il comunismo.
Tuttavia, sull’altro più profondo livello è quello di offrire e ridurre il minimo denominatore comune, perché solo così può una massa essere se stessa.

Naturalmente tutto questo ha un prezzo, la vera ‘uguaglianza’ non esiste in natura. Così, per il comunismo è stato necessario formulare dei meccanismi per far rispettare ‘l’uguaglianza’.

La moderna politica nazionalista ‘multiculturale’ che vive in Europa dovrebbe fornire qualche informazione sul funzionamento interno.

    Putin vieta ai funzionari russi di possedere conti di banche estere dei Rothschild, chiudendo così il NWO alla cabala …

Fu durante il 19° secolo che Karl Marx ha sviluppato lo strumento più pericoloso del Sionismo Rothschild con l’inganno del comunismo.

Nel 1917 Rothschild finanziò Vladimir Lenin per mettere termine alla Monarchia in Russia, per stabilire il comunismo e, quindi, centralizzare le finanze all’Impero bancario Rothschild.

Nel 2006 Putin aveva finito di pagare il debito della Russia ai Rothschild. La Dipendenza finanziaria della Russia era ormai finita.

Putin ha così potuto stabilire quello che nel 2007 divenne il suo slogan per l’Unità e la campagna del Partito: Putin ha messo in atto Mezzi e Piani per portare alla vittoria la Russia! Questo slogan continua ad innervosire i piani del Nuovo Ordine Mondiale dei Rothschild … Qui

Ora che la Russia ha cacciato i Rothschild – gli stessi Rothshild attraverso gli studiosi di strategia militare hanno influenzato la Casa Bianca inserendo all’interno dei Rhode (polli), scatenando un confronto con la NATO e Vladimir Putin.

L’inganno secolare più diabolico del Congresso Sionista, è la pretesa di voler unire tutto il popolo ebraico all’interno di una nazione ebraica in cui tutti si sarebbero trovati sicuri, quando in realtà durante l’Olocausto hanno girato le spalle la maggior parte delle persone ebraiche. (VN: Abbiamo pubblicato un link su questo che è indispensabile leggere, giusto per capire il livello d’inganno che viene utilizzato da queste persone per manipolare l’opinione pubblica).

La limitata leadership elitaria di questi laico sionisti desidera una nazione politica per mettere in scena le proprie ambizioni globali, hanno iniziato immediatamente con il terrorismo, l’insediamento di immigrazione ebraica presa con la forza dalle circostanti nazioni arabe costringendole a fuggire dalla Palestina.

Tutto ciò è stato fatto con gli attentati terroristici di questi insediamenti ebraici, il sionista ha accusato come antisemitismo i popoli arabi. Questo male dei leader sionisti è stato scoperto durante l’olocausto, conseguentemente molti ebrei non-necessariamente sofferenti per l’orrore e la morte, pubblicarono le loro accuse contro il sionismo attraverso un documento “Noi accusiamo”.

Chi ha del tempo, potrebbe leggere questa verità relativa a quello che è stato fatto a spese di devoti ebrei contro il sionista.

1743: Mayer Amschel Bauer, nato Francoforte, in Germania, figlio di Mosè Amschel Bauer, un usuraio e proprietario di una importante casata. Sopra la porta d’ingresso egli pone un segno rosso.
Questo segno è una stella a sei punte (che geometricamente e numericamente si traduce nel numero 666), che sotto l’indicazione dei Rothschild finirà sulla bandiera israeliana circa due secoli dopo.
1753: è nata Gutele Schnaper (futura moglie di Mayer Amschel Bauer).
1760: Nel corso di questo decennio, Mayer Amschel Bauer lavora per una banca di proprietà del Oppenheimer ‘di Hannover, in Germania, è di grande successo e diventa un partner minore. Mentre lavora in banca fa la conoscenza del generale von Estorff.
Dopo la morte di suo padre, Bauer torna a Francoforte per prendere in consegna l’attività del padre. Bauer riconosce l’importanza del segno rosso e cambia il suo nome da Bauer in Rothschild, dopo il cartello rosso che indica 666 viene appeso sopra la porta d’ingresso (“Rot” in tedesco significa “Rosso”, “Schild”, significa segno, “Scudo”). 


Nel 2000 c’erano otto paesi, senza una banca centrale che fosse di proprietà dei Rothschild: Erano in Afghanistan, Russia, Iraq, Sudan, Libia, Cuba, Corea del Nord e l’Iran.

Russia Tells United States Citizens Not To Give Up Your Guns: We Learned From Experience Fighting Rothschild’s Banking Schemes!
La Russia dice ai cittadini di stare uniti e di non mollare le loro armi: ABBIAMO Imparato dall’esperienza e dai progetti di combattimento del Settore bancario dei Rothschild!

Poi è arrivato il comodo terrore del 9-11. Naturalmente il Sionista Rothschild supportato dal (CFR) si è messo subito in azione per incolpare la serie di attacchi alle Torri Gemelle di New York il gruppo militante islamico di Al-Qaeda.

Quello che seguì fu un profondo assalto dell’America alla politica terroristica interna e il suo approccio verso i Paesi arabi.
Presto Iraq e Afghanistan erano stati aggiunti alla lista dei paesi che avevano una banca centrale di proprietà Rothschild. Ora solo cinque paesi sono stati lasciati senza una Banca Centrale di proprietà della famiglia Rothschild: Sudan, Libia, Cuba, Corea del Nord e l’Iran.

   A quanto pare è consapevolmente ‘sicuro’ che l’Iraq e l’Afghanistan sono stati opportunamente ‘domati’, successivamente, dopo, l’inquisizione (sionista) americana è andata da Gheddafi. Non appena essi e i loro mezzi hanno arbitrariamente etichettato lui un mostro. 

    Il mostro è stato brutalmente assassinato da cosiddetti ‘ribelli’ (Il Video è stato rimosso). Poco prima della sua morte, questi “ribelli” ancora in guerra hanno avuto abbastanza tempo per stabilire una nuova Banca Centrale of Libya e formare una nuova compagnia petrolifera nazionale.

Nel 2011 gli unici paesi rimasti senza una Banca Centrale di proprietà della

famiglia Rothschild sono: Cuba, Corea del Nord e l’Iran. Tuttavia, nel 2012 il presidente Obama ha firmato una ‘legge’ e un disegno di legge per la difesa creando nuove dure sanzioni, contro di tutti i paesi, compreso l’Iran. Anche in questo caso proprio come con l’Iraq, l’Iran viene accusato di ammassare armi.

Un’altra scusa per l’inquisizione sionista in America, per mettere in scena un attacco. Quanto tempo ci vorrà prima che la banca dell’Iran diventi una proprietà della Banca centrale Rothschild? (Il video è stato rimosso)?
Seguici su Twitter – http://twitter.com/TheAZL

  1. The New World Order is “Communism”: Also Known As Rothschildism Or More Bluntly Robbery!
  2. Obama Shuts Down Air Defense System On US/Mexico Border!
  3. Foreign Troop Buildup In Colombia: To Confiscate U.S. Citizen’s Defense Weapons In The United States Of America.

Related articles

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=kRFR-hvo3XM

Fonte originale in lingua inglese: http://vaticproject.blogspot.it/ 

Traduzione e adattamento: Nin.Gish:Zid.Da

Articoli correlati:  

“ROTHSCHILD”  

l’ultima frontiera – L’Iran

La stella rossa 

Magen l’esagramma maligno

SIRIA: la mano nascosta

David Icke : che succede veramente in Siria?

Pubblicato: 07 Ottobre 2015
Scritto da Cristina Bassi

“Qualcuno veramente sta pensando che questa situazione di bombe, morti, rifugiati, sta accadendo perché l’Occidente pensa che Assad sia un tiranno e che perciò’ bisogna sostenere l’opposizione nel paese? VERAMENTE qualcuno lo pensa? “

Quanto segue è la mia sintesi e la traduzione dell’ultimo videocast (4 ottobre 2015) di David Icke per i suoi abbonati (www.davidicke.com), a tema SIRIA: le dinamiche dietro le quinte, secondo la sua decennale ricerca sulla struttura della realtà e del potere “visibile”..
Qui i primi minuti del video  disponibili anche per i non iscritti. 

In un piccolo paese poco più grande del Nord Dakota, con 22 milioni di abitanti, abbiamo bombardamenti di americani, francesi, turchi, israeliani, attacchi di curdi, ribelli finanziati e addestrati dagli USA, ISIS che bombarda ed attacca, l’Iran con una presenza militare  e ora abbiamo la Russia. Sullo sfondo, non troppo lontano c’è la Cina. E non manca lo psicopatico britannico, Cameron, che disperatamente desidera essere coinvolto nei bombardamenti.

Se qualcuno avesse mai bisogno di conferme (e non ne abbiamo bisogno ovviamente) sul fatto che viviamo in un manicomio, questi eventi in Siria … sono un’ulteriore conferma.

Qualcuno veramente sta pensando che questa situazione di bombardamenti, sofferenze, attacchi, morti, rifugiati, sta accadendo perché l’Occidente pensa che Assad sia un tiranno che opprime la sua gente e che perciò bisogna sostenere l’opposizione nel paese? VERAMENTE qualcuno lo pensa??

L’idea che gli USA e la Gran Bretagna possano anche lontanamente essere preoccupati dell’oppressione dei popoli ?… quando l’impero britannico e l’impero americano, che esiste ma non viene citato come tale, per secoli hanno oppresso le genti in tutto i mondo e solo per i loro benefici economici e per accumulare potere.

Non gliene poteva fregare di meno, di ciò che stava accadendo in Siria, in termini di oppressione della gente o cose simili.

Abbiamo una situazione in cui un maggiore oppressore della umanità, sul pianeta, l’Arabia Saudita che decapita persone ad un ritmo attuale di una ogni due giorni, fa parte della coalizione per porre fine alla oppressione in  Siria!!

Abbiamo Isis condannata per l’orrore della decapitazione, come mezzo per creare trauma e controllo e terrore. E abbiamo poi l’Arabia Saudita che decapita senza che si sia un mormorio dallo stesso Occidente “morale”. L’Arabia Saudita sta bombardano senza pietà i civili in Yemen,  senza il minimo sussurro da parte dell’occidente morale, che la arma e le consente di fare tutto questo.

Allora è piuttosto chiaro che il  “dobbiamo aiutare i poveri Siriani” sono solo una montagna di stronzate. Quindi c’è un’altra ragione di cui parlerò in questo videocast.

Sono disgustato oltre ogni definizione, dalla ipocrisia morale degli Obama, dei Cameron, dei Blair, dei Bush e di tutti gli altri … tutti criminali e psicopatici che parlano di come devono stare dalla parte della giustizia e della libertà e nel mentre bombardano come dannati paese dopo paese, lasciando dietro di loro violenza e disperazione.

Abbiamo gli USA che hanno tenuto incarcerato un cittadino britannico a Guantanamo Bay, per 13 anni senza accusa o processo, un uomo innocente, strappato alla famiglia e ai figli a cui è stato negato di vedere crescere i propri figli. Abbiamo un paese guidato dalla mano nascosta che fa queste cose orrende.

Abbiamo una Amministrazione Americana di qualsiasi colore che può fare questo ad un essere umano e che continua a rivendicare il grado di “moralità”.

Quindi questa settimana abbiamo avuto il passo successivo della crisi siriana: la Russia si è introdotta nei bombardare…bombe…bombe Cameron che deve entrare in gioco con altre bombe…

Ed è una situazione molto pericolosa su un più grande livello, perché in questo pezzo di terra che si chiama Siria, abbiamo allineati la Russia e la Cina, ancora sullo sfondo, ed anche l’Iran contro L’Occidente guidato da americani, britannici, francesi, e Israele come l’elefante nel salotto [intendendo che è una enorme evidenza che nessuno vuol vedere] dietro di loro.

E ovviamente il Presidente Putin è entrato in gioco per proteggere il governo di Assad ma anche per proteggere gli interessi navali e militari russi in Siria. I primi attacchi erano contro ciò che la gente non chiamerebbe ISIS ma oppositori di Assad.

Il fattore scatenante iniziale che ha causato questa catastrofe … sono stati i ribelli addestrati e armati dall’America, molti dei quali ridiretti dopo aver fatto lo stesso in Libia …

Abbiamo quindi una guerra per delega in quel pezzo di Terra: Russia e Cina che attaccano i ribelli  sponsorizzati dall’America e suoi alleati e … che chiamano bizzarramente “moderati”… ma non ce ne sono in questo contesto,  di moderati.

L’ipocrisia  toglie il fiato: abbiamo avuto il Segretario della Difesa americana, Ashton Carter,  che ha detto questa settima che l’intervento russo in Siria ha buttato altri proiettili sul fuoco. Ma come? Gli USA e la Gran Bretagna fanno lo stesso in tutto il mondo da centinaia di anni.  Cio’ che accade ora è solo la continuazione di ciò che è sempre successo. L’impero britannico, che di grande aveva solo l’ampiezza dei suoi confini, e l’Americano fanno lo stesso per i propri benefici…L’Impero britannico con la forza entrava nei paesi, subentrava ai governi e lo chiamavano il grande Impero Britannico.

Ma c’è un altro quadro della situazione, uno più profondo,  che anche i media alternativi non indagano.

Se prendete Putin, Obama, Cameron, Hollande e credete  siano i soli a prendere decisioni e a orchestrare il tutto, Putin compreso, allora vi perdete una buona parte della trama, perché c’è una parte, una mano nascosta che ha un network globale  e svolge attività di network in ogni Paese avendo una propria struttura con filiali che chiamiamo Stati Uniti, Francia, Russia…

Abbiamo poi sulla scena primaria Presidenti e Primi Ministri e diciamo “lui ha il controllo della situazione” , ha le redini del governo. Ma non è cosi. Arriva il punto in cui c’è una elezione e questo scompare ed un altro arriva sulla scena.

Sembra che le persone abbiano il controllo degli eventi, ma non è cosi. C’è sempre la mano nascosta, in dipendentemente dai burattini in prima fila.

Se prendiamo la Siria, la questione può essere vista ad un certo livello con la Russia che ora ha preso il sopravvento e a quel livello è vero: è quel che sta succedendo. Ma scendendo in profondità nella faccenda, sembra poi essere altra cosa.

E tutto questo mi porta all’infausta, discussa e spesso screditata lettera di Albert Pike:

1871 Pike scrive una lettera a Giuseppe Mazzini [che Icke definisce uno dei fondatori della Mafie] coinvolto nella rete di cui si sta parlando.

Pike era un eroe massonico, in USA, un ispiratore del KKK…bel personaggio…ed è lui che si crede abbia scritto questa lettera a Mazzini nel 1871 appunto. [si veda qui la lettera di cui già pubblicai su questa pagine:  “La Terza Guerra Mondiale e la lettera di Albert Pike”

In questa lettera si dice tra l’altro (un estratto):

La terza Guerra Mondiale deve essere fomentata svantaggiandosi delle differenze, causate dagli agenti degli Illuminati, tra i sionisti politici e i leader del mondo islamico. La Guerra deve essere condotta in modo tale che l’Islam (il Mondo Arabico Musulmano) e i sionisti politici (lo Stato di Israele) si distruggano reciprocamente. Nel mentre, le altre nazioni, divise ancora una volta su questa questione, saranno costrette a combattere fino ad esaurirsi completamente, fisicamente, moralmente, spiritualmente ed economicamente. Daremo libero sfogo ai nichilisti e agli ateisti, e provocheremo un cataclisma sociale formidabile che, in tutto il suo orrore, mostrerà chiaramente alle nazioni, quale effetto abbiano l’ateismo assoluto, l’origine della ferocia e i disordini (le rivoluzioni) altamente sanguinari .

Ovunque, quindi, i cittadini obbligati a difendersi dalla minoranza mondiale di rivoluzionari, stermineranno quei distruttori della civiltà e la moltitudine sarà disillusa dalla Cristianità, i cui spiriti deistici da quel momento saranno senza bussola né direzione. Saranno ansiosi di un ideale, ma senza sapere a chi rendere questa adorazione, riceveranno cosi la vera luce attraverso la manifestazione universale della pura dottrina di Lucifero, portato finalmente alla vista di tutti. Questa manifestazione deriverà dal movimento reazionario generale, che seguirà la distruzione della Cristianità ed ateismo, entrambi conquistati e sterminati allo stesso tempo”. (lettera Scritta nel 1871)

La Terza Guerra Mondiale predetta in questa lettera non è accaduta, o meglio non è ancora accaduta ma è interessante vedere ciò che sta accadendo in Siria e le parole di Pike … Qualcuno obietterà che c’è una discrepanza tra la data della lettera (1871) e il Sionismo (primo congresso Sionista a Basilea nel 1897) … ma nel 1871 era certo noto nel “network mondiale” che il Sionismo stava arrivando.

Questi piani globali progettati per l’umanità sono all’opera da tempo, non sono di alcune settimane, mesi o anche anni di anticipo. Sono stati programmati da lunghissimo tempo e poi svolti come dei domino nel tempo. 

Abbiamo qui la situazione del Medio Oriente e della Siria per cui si attua una mossa domino: le migrazioni di massa in Europa.

Pike dice anche “diffondere nichilismo”… altresì anche descritto cosi: “nichilismo è un credo politico o azione che commette violenza o terrorismo senza avere obbiettivi costruttivi”. Come non pensare ad Isis?

L’altra sera ho visto un filmato in TV, da “dentro Isis”: persone fuggite in Turchia, che raccontano cosa fanno i militanti di ISIS ai bambini, presi in giovanissima età ed indottrinarli nei modi piu’ duri, per programmarli, dicendo loro che chiunque non appartenga ad Isis è un infedele e deve essere ucciso. Li rendono testimoni di uccisioni e addirittura fanno loro uccidere e dicono loro che devono solo ascoltare ed obbedire e se fanno domande, vengono uccisi o mutili. C’era un ragazzino, che si era rifiutato di unirsi ad Isis ed essere indottrinato e cosi gli hanno tagliato mani e piedi.

Ora … questo livello di estremo, superlativo male psicopatico, è esattamente la mentalità della forza che sta dietro tutto questo, l’”ombra”… Isis è l’impronta di ciò che vogliono che sia ovunque. Quindi la storia del nichilismo calza perfettamente.

Tutto ciò non ha nulla a che fare con i Siriani o Assad…

Ricordo che nel Settembre 2000, un documento del think tank per il Progetto del “Nuovo Secolo Americano” (New American Century), elencava una serie di Paesi nel Medio Oriente e nel Nord-Africa, che dovevano essere destabilizzati. Il Gen. Clark, comandante nella  NATO, disse che in base a questo progetto c’erano 7 paesi che dovevano essere invasi … tutto legato alla “guerra al terrore”: Afghanistan, Iraq Libia, Siria, Iran, Libano…

Quindi ciò che accade in Siria è ciò che era scritto sulla lista… 

Tutto è cosi evidente che anche un cretino potrebbe vederlo … ma i media continuano a riportare le storie secondo la propaganda occidentale.

Questa settimana ho dovuto sorridere: quando ha Russia cominciato il bombardamento in Siria, la  BBC ha riportato che non potevano fare delle verifiche indipendenti con le notizie che venivano date da canali russi; ahahah … ma non sono i giornalisti che dovrebbero farle? Ma ovvio che no, i media non sono indipendenti nel modo in cui trattano i vari Paesi.

Dietro tutto ciò … il solito elefante in salotto: Israele

Coloro che scrissero il documento per il Progetto del Nuovo Secolo Americano, erano tutti sionisti, tutti. Nati sionisti o sostenitori del Sionismo, perché è un partito politico, non una razza.

Questo Israele,  quel piccolo paese geografico, circa 8 milioni di persone, la grandezza del New Jersey, il 47° stato americano per grandezza,  questo piccolo Paese…che sta creando caos per il mondo…Perché questo potere? Perché è un feudo Rotschild.  In Israele trattano i combattenti Isis quando sono feriti, bombardano obbiettivi siriani.

Hanno un concetto: Il Grande Israele, ovvero estendere Israele dal Nilo (Egitto) all’Eufrate (Iraq). e se guardate geograficamente tutta questa area che sarebbe inclusa nel Grande Israele… è tutta quella zona ora colpita in Medio Oriente… inclusa Siria e Libano.

Quel pezzo di terra, Israele, grande come il New Jersery, ha uno dei migliori equipaggiamento militare nel mondo, grazie agli USA e alla Arabia Saudita. Ha anche un arsenale nucleare e lo ha da decenni.

Ma mentre Israele e USA da anni stanno battendo il chiodo sull’Iran, su come sia un pericolo nucleare per il mondo, l’America non solo non dice nulla sull’arsenale nucleare di Israele, di cui ovviamente sanno, ma addirittura anche c’è un accordo ufficiale, rinforzato da quando Obama è al potere, che dice che Israele non parlerà del suo arsenale militare e l’America non chiederà in merito.

Israele si è rifiutata di firmare in Trattato sulla non proliferazione militare, perché nel farlo dovrebbe ammettere di averne uno.

Ma perché dico tutto questo? Certo non è per Israele in sé che esiste tutto questo arsenale. E’ stato costruito per un’altra ragione.

Quando vedete gli eventi come si sviluppano ora in Medio Oriente e Siria,  forse potete riflettere sul perché tutto ciò è stato messo insieme per una terra cosi piccola ed una popolazione esigua.

Questa settimana ho sentito dire dall’ambasciatore americano in UK,  che tutto questo caos è causato dal Presidente  Assad, che lui è stato quello che ha fatto partire il tutto … ma a dire il vero … sono stati i ribelli finanziati dall’America che hanno messo in moto tutto questo pandemonio.

La falsità di questi individui è straordinaria,  non solo le loro menzogne ma come le veicolano con questo tono della “morale”.

Senza dimenticare Soros, grande miliardario testa di legno dei Rothschild, che in molti casi è il giocatore primario in molte rivoluzioni colorate in Medio Oriente, incluso la “spontanea” insurrezione contro Assad in Siria.

Soros ha una serie di organizzazioni e fondazioni che sono specializzate nell’addestramento di persone per le rivoluzioni dei popoli e di certo non per il loro beneficio, ma invece usano queste rivoluzioni per destituire i regimi di cui si vogliono disfare.

Le “primavere arabe” (nel 2011 iniziò in Siria) non avevano niente a che fare con la libertà per gli Arabi, ma servivano a rimuovere regimi secolari e mettere la gente sotto una dittatura grottesca come accade ora.

Il sistema occidentale ha manipolato anche la parola “regime” che ormai ha assunto collettivamente il senso di qualcosa di orribile come il mostro da combattere invece i “ribelli moderati” sono buona cosa.

Cameron ha parlato di Assad come “macellaio”… lui … Cameron che ha sostenuto i bombardamenti in Libia e ora vuole ardentemente intervenire con gli aerei britannici in Siria…

Se voi foste una organizzazione islamica estrema e radicale, come Isis afferma di essere, dove vi dirigereste per primo? Una volta che avete radunato il vostro esercito e il vostro potere? Verso Israele, no? Gli infedeli. Oppure l’Occidente. Ma no invece… Israele nel mezzo di tutto questo … è stata lasciata in pace. Mentre Isis (organizzazione islamica) è andata in paese arabi secolari “per rimuovere regimi” e prendere il sopravvento.

Perché? Perché Israele è parte di ciò che sta dietro tutto questo.

Una delle cose presenti nel documento del Nuovo Secolo Americano, nel settembre 2000, era anche una chiamata al “regime change” (cambio di regime) in Cina, che adesso vediamo comparire in Siria …

Tutto sta svolgendosi come da programma davanti ai nostri occhi…

L’Impero britannico è veramente quello della mano nascosta, un veicolo. Ci sono state persone come Cecil Rhodes, una testa di legno dei Rothschild, che andò in Africa del sud e creò confitti e guerre tra le tribù del Sudafrica, cosi che alla fine distrussero se stesse. (Ma Kissinger negli anni 70 fece lo stesso…) Quando poi uno delle due parti era prossima alla totale distruzione, si faceva avanti dicendo che la sua sola salvezza era quella di andare sotto la protezione dell’Impero Britannico. Siccome nelle date circostanze la tribù in questione non aveva altre opzioni, ovviamente accettava.

Quindi arrivava l’Impero Britannico con il suo esercito a distruggere l’altra tribù prendendone il sopravvento. Quel che succede oggi con l’Impero Americano … non è diverso.

by David Icke
traduzione e sintesi del video Cristina Bassi per  

www.thelivingspirits.net

wlady