Crea sito

No! Un’ideologia non può essere fermata fermando un solo uomo

 

Decostruzione dell’agenda di Bill Gates 

by Dr. Joseph Mercola

from Mercola Website

Storia a colpo d’occhio 

  • Gates ha usato la sua ricchezza sbalorditiva per acquistare il controllo, e l’ha fatto sotto il mantello della “carità”. Una parte significativa di tale controllo è il controllo sulla crescita della popolazione. La famiglia di Gates ha anche una lunga storia di sostegno all’eugenetica
  • Secondo Gates, la popolazione globale potrebbe essere ridotta dal 10% al 15% se “facciamo un ottimo lavoro su nuovi vaccini, assistenza sanitaria [e] servizi di salute riproduttiva”. La sua teoria è che quando la salute migliora, le famiglie scelgono di avere meno figli
  • Nel 2017, Gavi, The Vaccine Alliance – fondata dalla Gates Foundation in collaborazione con l’OMS, la Banca mondiale e i produttori di vaccini – ha deciso di fornire a ogni bambino un’identità biometrica digitale per garantire una copertura del vaccino al 100%
  • Gates ha inoltre investito nello sviluppo e nell’implementazione di programmi di identificazione biometrica collegati a valute digitali
  • In definitiva, il piano è di collegare tutto insieme – la nostra identità, finanze, dati medici, registrazioni dei vaccini e altro – a quel punto saremo ridotti in schiavitù al 100%

In “Come Bill Gates ha monopolizzato la salute globale“, ho presentato le parti 1 e 2 del rapporto del giornalista investigativo James Corbett su questo zar della salute globale non eletto.

La prima parte ha esaminato il modo in cui Gates è riuscito a monopolizzare la salute globale, nonostante la sua mancanza di educazione sanitaria o medica.

Nella parte 2, ha presentato il piano di Gates per vaccinare la popolazione globale contro COVID-19 (anche se non c’è motivo di immaginare che il piano rimanga limitato a un singolo vaccino).

Qui, nelle Parti 3 e 4, che troverai nella playlist sopra, Corbett si tuffa nei motivi, nell’ideologia e nelle connessioni di Gates che sembrano aver modellato e stanno guidando i suoi piani post – COVID-19 per il mondo – piani che includono una campagna senza precedenti per controllare la popolazione globale nella sua totalità, dalla culla alla tomba. 

Il controllo della popolazione è uno degli obiettivi principali  

Come notato da Corbett, Gates ha usato la sua ricchezza sbalorditiva per acquistare il controllo e lo ha fatto sotto il mantello della “carità”. Una parte significativa di tale controllo è il controllo sulla crescita della popolazione. 

In effetti, un incontro1 nel maggio 2009 tra,

Sir Paul Nurse, allora presidente della Rockefeller University, Warren Buffet, David Rockefeller Jr., George Soros, il sindaco di New York Michael Bloomberg, Ted Turner e Oprah Winfrey,

… ruotava attorno al modo in cui questi miliardari potevano usare la loro ricchezza per frenare la crescita della popolazione, senza l’input o l’interferenza delle agenzie governative.  

Secondo un articolo2 del Sunday Times, si sono incontrati su richiesta di Gates per discutere,

“unire le forze per superare gli ostacoli politici e religiosi al cambiamento”.

L’articolo continua:

“Stacy Palmer, direttore della Cronaca di filantropia, ha dichiarato che il vertice non ha precedenti.

‘Ne abbiamo saputo solo dopo, per caso. Normalmente queste persone sono felici di parlare di buone cause, ma questo è diverso, forse perché non vogliono essere visti come una cabala globale’, ha detto …

Prendendo spunto da Gates hanno convenuto che la sovrappopolazione era una priorità …

Un altro ospite ha affermato che non vi era “niente di rozzo come un voto” ma è emerso un consenso sul fatto che avrebbero sostenuto una strategia in cui la crescita della popolazione sarebbe stata affrontata come un ambiente potenzialmente disastroso, minaccia sociale e industriale …

“Devono essere indipendenti dalle agenzie governative, che non sono in grado di affrontare il disastro che tutti vediamo incombere”.

Secondo Gates, la popolazione globale potrebbe essere ridotta dal 10% al 15% se noi,

“fare davvero un ottimo lavoro su nuovi vaccini, assistenza sanitaria [e] servizi di salute riproduttiva”.

La sua teoria è che

“man mano che la salute migliora, le famiglie scelgono di avere meno figli … Man mano che si migliora la salute, entro una mezza generazione il tasso di crescita della popolazione diminuisce”.

Vaccini per ridurre la fertilità

Ahimè, come osserva Corbett,3

“l’idea di usare i vaccini come agenti di sterilizzazione – anche senza la conoscenza o il consenso del pubblico – non è una tradizione di cospirazione, ma un fatto documentabile”.

Sottolinea un estratto del rapporto annuale del 1968 della Rockefeller Foundation4 e la revisione quinquennale, che sotto la rubrica “Problemi della popolazione”, afferma che,

“sono in corso pochissimi lavori sui metodi immunologici, come i vaccini, per ridurre la fertilità, e sono necessarie molte più ricerche per trovare una soluzione qui.”

Per affrontare il problema, la Fondazione Rockefeller ha promesso di sollecitare e finanziare,

“hanno istituito e iniziato gli investigatori a rivolgere la loro attenzione agli aspetti della ricerca in biologia riproduttiva che hanno implicazioni per la fertilità umana e il suo controllo”.

Nel 1972, il Population Council finanziato da Rockefeller unì le forze con l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), creando la Task Force sui vaccini per il regolamento sulla fertilità e, nel 1995, la task force riferì di aver sviluppato un prototipo di un vaccino anti-hCG che impedirebbe alle donne di portare un bambino a termine.

All’inizio degli anni ’90,

“una serie di scandali sui programmi di vaccinazione condotti dall’OMS nel Terzo mondo hanno portato a sostenere che i vaccini contro il tetano in luoghi come le Filippine5 e il Kenya6 venivano allacciati con hCG al fine di attuare il controllo della popolazione di nascosto”, afferma Corbett.

Le successive polemiche hanno raffreddato le campagne che promuovono il controllo della popolazione tramite i vaccini

La Bill & Melinda Gates Foundation ha ripreso l’idea durante il vertice sulla pianificazione familiare del 2012 a Londra, quando è stato annunciato che la fondazione finanzierà la ricerca, lo sviluppo e la diffusione di “contraccettivi iniettabili”, rivolti ai paesi in via di sviluppo.

“Ma i sostenitori non si accontentavano di fermarsi qui”, afferma Corbett.

“Nel 2014 è stato annunciato che Microchips Biotech, Inc., una società di Lexington, nel Massachusetts, aveva sviluppato una nuova forma di controllo delle nascite:

“un impianto wireless che può essere acceso e spento con un telecomando e progettato per durare fino a 16 anni.”

Secondo MIT Technology Review, l’idea è nata quando Bill Gates ha visitato il laboratorio MIT di Robert Langer nel 2012 e gli ha chiesto se sarebbe stato possibile creare un dispositivo di controllo delle nascite impiantabile che potesse essere acceso o spento da remoto.

Langer ha indirizzato Gates alla tecnologia a microchip a rilascio controllato che aveva inventato e concesso in licenza a MicroCHIPS Biotechnology, e la Fondazione Gates ha concesso all’azienda 20 milioni di dollari per lo sviluppo degli impianti.

La riduzione della crescita della popolazione è stata, per ammissione di Gates, una missione fondamentale della Fondazione Gates sin dal suo inizio.

Ma per capire veramente cosa significhi Gates per “controllo della popolazione”, dobbiamo guardare oltre il concetto di controllo della dimensione della popolazione.

Al suo livello più fondamentale, il “controllo della popolazione” di cui parla Gates non è il controllo delle nascite, ma il controllo della popolazione stessa“.

Controllo della popolazione attraverso la tecnologia

La parte 3 continua esaminando il lavoro di Gavi, The Vaccine Alliance, che è stata fondata da:

Gates Foundation in collaborazione con l’OMS, la Banca mondiale e vari produttori di vaccini …

Nel 2017, Gavi ha deciso di fornire a ogni bambino un’identità biometrica digitale, che memorizzava contemporaneamente i registri delle vaccinazioni del bambino.

Senza un tale sistema, un tasso di immunizzazione del 100% semplicemente non può essere raggiunto, ha dichiarato Seth Berkley, CEO di Gavi.

Poco dopo, Gavi divenne membro fondatore dell’Alleanza ID2020, insieme a Microsoft e alla Rockefeller Foundation. 

Nel 2019, Gates ha nuovamente collaborato con Langer per sviluppare un nuovo metodo di consegna del vaccino usando tag fluorescenti per microdot – essenzialmente creando un “tatuaggio” invisibile – che può quindi essere letto con uno smartphone modificato.

“Non dovrebbe sorprendere, quindi, che i produttori di vaccini della Big Pharma – nel loro tentativo di produrre il vaccino contro il coronavirus che, ci assicura Gates, è necessario per “tornare alla normalità”- si sono rivolti a un nuovo metodo di somministrazione del vaccino:

una patch di matrice microneedle dissolvibile”, afferma Corbett.

“Come in molti altri aspetti della crisi che si sta svolgendo, l’affermazione non scientifica di Gates secondo cui avremo bisogno di certificati digitali per dimostrare la nostra immunità nella” nuova normalità “del mondo post-coronavirus viene ora implementata da numerosi governi”.

Corbett rivede anche il rapido sviluppo e l’implementazione di programmi di identificazione biometrica legati alle valute digitali.

Indubbiamente, il piano è di collegare tutto insieme:

  • la tua identificazione

  • le tue finanze personali

  • le cartelle cliniche e di vaccinazione

Molto probabilmente, sarà anche incorporato nel tuo corpo, per tua “comodità”, quindi non puoi perderlo. 

Non importa il fatto che tutto ciò che può essere hackerato ad un certo punto che lo sia stato o che lo sarà.

“La griglia di controllo ID è una parte essenziale della digitalizzazione dell’economia”, afferma Corbett.

“E sebbene questo venga venduto come un’opportunità di” inclusione finanziaria “dei più poveri del mondo nel sistema bancario fornito da artisti del calibro di Gates e dei suoi associati bancari e commerciali, in realtà è un sistema di esclusione finanziaria.

Esclusione di qualsiasi persona o transazione che non ha l’approvazione del governo o dei fornitori di servizi di pagamento …

Le diverse parti di questa griglia di controllo della popolazione si incastrano come pezzi di un puzzle. L’unità di vaccinazione si lega all’unità di identità biometrica che si lega alla società guidata senza contanti.

Nella visione di Gates, tutti riceveranno le vaccinazioni su mandato del governo e tutti avranno i loro dettagli biometrici registrati negli ID digitali amministrati a livello nazionale e integrati a livello globale.

Queste identità digitali saranno legate a tutte le nostre azioni e transazioni e, se e quando saranno ritenute illegali, saranno semplicemente chiuse dal governo – o persino dagli stessi fornitori di servizi di pagamento”.

In effetti, se ritieni che la censura online sia negativa, considera un mondo in cui la tua attività online è legata al tuo chip biometrico con tutte le tue finanze e dati personali. 

Quale modo più semplice per mettere a tacere le persone che bloccare l’accesso ai propri soldi?

Sono sicuro che ci sono molti altri modi in cui un tale sistema potrebbe essere usato per controllare tutti gli individui.

“Solo il più intenzionalmente ottuso potrebbe affermare di non essere in grado di vedere le implicazioni da incubo per questo tipo di società onniveggente e pervasiva, in cui ogni transazione e ogni movimento di ogni cittadino viene monitorato, analizzato e archiviato in tempo reale dal governo.

E Bill Gates è una di quelle persone intenzionalmente ottuse”, afferma Corbett.

“Questa agenda guidata da Gates non riguarda i soldi. Si tratta di controllo. Controllo su ogni aspetto della nostra vita quotidiana, da dove andiamo, a chi incontriamo, a ciò che acquistiamo e ciò che facciamo.”

La Storia familiare di Gates  

Cosa spinge un uomo ricco oltre ogni immaginazione a passare la sua vita a ideare schemi per controllare la popolazione umana? Chiede Corbett.   

Sicuramente, qualcosa di diverso dal denaro deve guidare l’insaziabile brama di controllo di Gates ...

Per rispondere a questa domanda, Corbett esamina la storia familiare di Gates.

Sia il suo bisnonno, JW Maxwell, sia suo nonno, Willard Maxwell, erano banchieri.

La nonna di Gates, Adele, era un importante leader civico.

Sua madre, Mary Maxwell Gates, è stata direttore di diverse società, tra cui First Interstate Bancorp e KIRO-TV di Seattle. Era anche una reggente all’Università di Washington e prestò servizio nel consiglio della United Way of America.

Il padre di Gates, William H. Gates, Sr., Era un avvocato di spicco che ha co-fondato una potente legge e un gruppo di pressione.

Ha anche fatto parte di diversi consigli aziendali e organizzativi e ha diretto Planned Parenthood.

Come notato da Corbett:7

“Dalla famiglia bancaria di sua madre ha ereditato un “naso per il dollaro”, come lo chiamava il padre di un amico d’infanzia. Dal suo rigido padre dalla mentalità legale, ha imparato il valore di legalizzare gli accordi commerciali …

Tuttavia, un “naso per il dollaro” e una conoscenza di come utilizzare il sistema legale per ottenere ciò che si desidera non sono state le uniche cose a emergere dall’infanzia di Bill Gates.

I suoi genitori hanno anche incoraggiato la discussione sul lavoro di beneficenza della famiglia e sulle cause che hanno tenuto vicino al loro cuore.

Come rivelato da Gates a Bill Moyers nel 2003, queste cause includevano,

“la questione della popolazione” che ha suscitato un interesse permanente sulla “salute riproduttiva” …

L’argomento è particolarmente controverso, poiché il “controllo della popolazione” e la “salute riproduttiva” sono stati usati per mezzo secolo come eufemismo per l’eugenetica, la pseudoscienza screditata che ritiene che alcune famiglie siano idonee a essere leader della società in virtù dei loro geni superiori …

trasparente come ci sembra oggi che questa ideologia è stata un auto-giustificazione self-serving per la classe dominante, è stata rapidamente ripresa come la grande crociata sociale dei primi anni del 20° secolo …

un argomento comune eugenetista era che le scarse risorse della società non dovevano essere utilizzate per sostenere le classi inferiori, poiché ciò incoraggiava solo più del loro genere.

Invece, l’assistenza medica salvavita e l’intervento dovrebbero essere razionati in modo che quelle risorse possano essere utilizzate meglio altrove.

I cosiddetti eugenetici negativi hanno persino portato avanti le cose, con alcuni, come il famoso drammaturgo George Bernard Shaw, chiedendo che le persone fossero chiamate davanti a un consiglio nominato dallo stato per giustificare la loro esistenza o essere messe a morte”.

Gates guida la moderna agenda eugenetica 

Come notato da Corbett, l’eugenetica è stata evitata dopo la seconda guerra mondiale grazie agli atroci atti dei nazisti, ma il supporto non è scomparso.

Invece, il concetto di eugenetica è semplicemente cambiato in discussioni sul controllo della popolazione e sulla salute riproduttiva.

“Vale la pena domandarsi perché quest’uomo, che medita apertamente sui pannelli della morte e sui compromessi della fornitura di assistenza sanitaria agli anziani, debba essere preso completamente al valore nominale nei suoi tentativi di rallentare la crescita della popolazione nel terzo mondo o di gestire una crisi sanitaria del coronavirus che colpisce principalmente gli anziani.

Il fatto che l’agenda Gates sia guidata da un’ideologia eugenetica è suggerito da molteplici linee di prove, sia storiche che attuali”, afferma Corbett.8

Come la famiglia Maxwell / Gates, anche la famiglia Rockefeller ha finanziato e promosso l’eugenetica in tutto il mondo.

Hanno persino finanziato l’Eugenics Record Office, un dipartimento della Carnegie Institution della Washington Station for Experimental Evolution a Cold Spring Harbor di New York.9

Come spiegato sul sito web del Cold Spring Harbor Laboratory,10 l’Eugenics Record Office,

“era dedicato alla raccolta e all’analisi della genetica familiare americana e dei record di storia dei tratti”.

Gli studi:

“raccolte informazioni come proprietà fisiche, mentali e temperamentali innate per consentire alla famiglia di rintracciare la segregazione e la ricombinazione di qualità innate o ereditabili”.

William Welch, direttore fondatore del Rockefeller Institute for Medical Research, faceva parte del consiglio di amministrazione dell’Eugenics Record Office e i Rockefeller sponsorizzavano i ricercatori eugenetici presso il Kaiser Wilhelm Institutes in Germania, tra cui Ernst Rüdin, che aveva redatto la legge sulla sterilizzazione forzata nella Germania nazista.

Quando l’American Eugenics Society ha chiuso i battenti, il suo direttore di lunga data, Frederick Osborne, è diventato il presidente del Population Council, un’altra organizzazione finanziata da Rockefeller. 

Nel suo libro del 2009, “Mostrando la vita“, Gates Sr. esprime la sua ammirazione per il lungo impegno e il coinvolgimento dei decenni dei Rockefeller nella salute pubblica, incluso il loro sostegno ai programmi di vaccinazione.

Programma d’allevamento controllato di Epstein

“Ma i suggerimenti più salaci di un’agenda più profonda non si trovano nelle associazioni pubbliche dei Gates, ma nelle associazioni che hanno cercato di nascondere al pubblico”, afferma Corbett.

Una connessione curiosa e molto sospetta è l’apparente coinvolgimento di Gates con l’ormai famigerato trafficante di sesso Jeffrey Epstein. Mentre Gates ha negato di conoscere Epstein, i resoconti dei media affermano di essersi incontrati in diverse occasioni e stavano discutendo della co-creazione di un fondo di beneficenza con denaro proveniente da:

la Bill & Melinda Gates Foundation e JPMorgan Chase …

Note Corbett:

“Secondo The Times, nel 2011 Gates ha inviato un’e-mail ai suoi colleghi su Epstein:

“Il suo stile di vita è molto diverso e piuttosto intrigante, anche se non avrebbe funzionato per me.”

Il testamento di Epstein ha persino nominato Boris Nikolic – un immunologo addestrato ad Harvard che è stato il principale consulente scientifico sia della Microsoft che della Bill e Melinda Gates Foundation e che appare nell’unica foto pubblicamente nota dell’incontro di Epstein e Gates del 2011 nella dimora di Epstein a Manhattan – come esecutore di riserva della tenuta di Epstein.

Non è difficile capire perché Gates abbia cercato di distanziarsi dalla sua relazione con un trafficante di sesso minorile …

Ma, a quanto pare, il tentativo di sopprimere la storia di Gates-Epstein potrebbe essere stato un tentativo di sopprimere la rivelazione di un interesse condiviso completamente diverso …

La storia già poco credibile di Jeffrey Epstein ha preso un’altra svolta bizzarra nell’agosto del 2019, quando è stato riferito che Epstein “Sperava di seminare la razza umana con il suo DNA”.11

Come ha spiegato il New York Times, il piano di Epstein di impregnare 20 donne alla volta nel suo ranch del New Mexico per “seminare la razza umana con il suo DNA” – ha detto a un certo numero di “luminari scientifici” che ha tenuto la sua orbita – conferisce un tocco moderno a un’idea molto antica”.

Uno di quei “luminari” scientifici fu George Church, un genetista di Harvard che ricevette finanziamenti per vari progetti dalla fondazione di Epstein e che presentò una proposta per una “app di datazione della genetica”.

Epstein e Gates hanno entrambi finanziato una startup che cercava di utilizzare l’editing genetico per eliminare le malattie.

È tempo di vedere l’agenda globale per quello che è

“Non possiamo aspettarci una risposta sui veri motivi di Bill Gates che provengono dallo stesso Gates.

A questo punto la questione delle intenzioni di Bill Gates è stata sepolta sotto il peso combinato di centinaia di milioni di dollari di spin PR pagati”, afferma Corbett.

“Ora dobbiamo affrontare la questione del perché quest’uomo è motivato a costruire una rete del genere di controllo – controllo sulle nostre agenzie di sanità pubblica.

Controllo sulle nostre identità. Controllo sulle nostre transazioni. E persino il controllo sui nostri corpi …

Dobbiamo affrontare la possibilità che questa ricerca del controllo non provenga da uno spirito altruistico di generosità che non sembrava esistere prima che diventasse un multi-miliardario, ma dalla stessa spinta verso il denaro, lo stesso desiderio di dominio e lo stesso senso di superiorità che lo ha motivato a salire la scala aziendale.

Ma se la risposta alla domanda “Chi è Bill Gates” è “Bill Gates è un eugenista”, che ci dice alcune cose importanti sul mondo in cui viviamo …

Se Bill Gates è un eugenista, guidato da una credenza nella superiorità di se stesso e dei suoi compagni elitari benestanti, ciò che stiamo affrontando non è un uomo, o nemmeno una famiglia, ma un’ideologia.

Questo non è un punto banale.

Un uomo, qualunque sia la sua ricchezza, può essere fermato abbastanza facilmente. Ma anche se domani Bill Gates dovesse essere gettato in prigione, l’agenda che è già stata messa in moto continuerà senza perdere un colpo.

Esiste un’intera infrastruttura di ricercatori, laboratori, aziende, agenzie governative ed enti di sanità pubblica … guidati dalla convinzione di tutti quei milioni di persone che lavorano per queste varie entità che stanno veramente lavorando nel miglior interesse delle persone.

No, un’ideologia non può essere fermata fermando un uomo.
 

Può essere fermato solo quando un numero sufficiente di persone apprende la verità su questa agenda e sul mondo del controllo totale e pervasivo che sta venendo alla luce.

Se hai guardato tutte e quattro le parti di questa esplorazione su Bill Gates, ora sei una delle persone più informate del pianeta sulla vera natura di questo programma …

Se l’hai fatto così lontano, ti spetta per aiutare a inoculare le persone intorno a te contro l’ideologia corrotta di Bill Gates e tutti coloro che cercano di controllare la popolazione del mondo.

Devi aiutare a diffondere queste informazioni in modo che gli altri abbiano la possibilità di vedere il quadro più ampio e decidere da soli se sono disposti a rimboccarsi le maniche e accettare ciò che sta arrivando oppure no”. 

video

Una tecnologia sperimentale di mRNA sostenuta da Fauci e finanziata da Gates

VACCINO COVID = DANNI GENETICI IRREVERSIBILI UN CRIMINE CONTRO L’UMANITÀ

“Una inquietante lettera di avvertimento della naturopata tedesca Anette Lillinger a tutti i suoi pazienti che chiedevano informazioni sul prossimo vaccino contro il coronavirus – “Per tutti i miei pazienti:

Vorrei attirare con urgenza la vostra attenzione su importanti domande relative all’imminente vaccinazione con Covid-19: a causa della nuova modalità d’azione del futuro vaccino contro il coronavirus, tali successi nella cura non saranno più possibili in futuro.

Per la prima volta nella storia della vaccinazione, i cosiddetti vaccini mRNA di ultima generazione intervengono direttamente nel materiale genetico del paziente e quindi cambiano il materiale genetico individuale, che rappresenta la manipolazione genetica – qualcosa che è stato vietato, fino ad ora considerato criminale.

Questo intervento può essere paragonato a quello degli alimenti geneticamente manipolati, il che è anche molto controverso.

Anche se i media e i politici attualmente banalizzano il problema e addirittura chiamano senza pensare a un nuovo tipo di vaccinazione per tornare alla normalità, tale vaccinazione è problematica in termini di salute, morale ed etica e anche in termini di danno genetico che, a differenza i danni causati da precedenti vaccinazioni saranno ora irreversibili e irreparabili.

Cari pazienti, dopo una vaccinazione senza precedenti contro l’mRNA, non sarete più in grado di curare i sintomi della vaccinazione in modo complementare.

Dovrai convivere con le conseguenze, perché non possono più essere curate semplicemente eliminando le tossine dal corpo umano, così come non puoi curare una persona con un difetto genetico come la sindrome di Down o 21, sindrome di Klinefelter, sindrome di Turner, genetica malattie cardiache, emofilia, fibrosi cistica, sindrome di Rett, ecc.), perché il difetto genetico è una volta per tutte!

Chiaramente, questo significa: se si sviluppa un sintomo di vaccinazione dopo una vaccinazione con mRNA, né io né nessun altro terapeuta possiamo aiutarvi in ​​modo causale, perché il danno causato dalla vaccinazione sarà geneticamente irreversibile.

A mio avviso, questi nuovi vaccini rappresentano un crimine contro l’umanità che non è mai stato commesso in una forma così ampia nella storia.

Come ha affermato ieri il dottor Wolfgang Wodarg, un medico esperto: in realtà, questo “promettente vaccino” per la stragrande maggioranza delle persone è in realtà vietato la manipolazione genetica!”

“Il vaccino, sviluppato e sostenuto da Anthony Fauci e finanziato da Bill Gates, ha utilizzato una tecnologia sperimentale di mRNA. Tre delle 15 cavie umane (20%) hanno subito un “evento avverso grave”. 

Moderna ha riconosciuto che tre volontari hanno sviluppato sistemica di grado 3 eventi definiti dalla FDA come “Prevenire l’attività quotidiana e richiedere un intervento medico”.
– Robert F. Kennedy, Jr.

Fonte: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1974780139324329&id=100003770855653

******************************* 

Dichiarazioni shock dell’ex Ministro della Sanità francese Philippe Douste-Blazy

SVELATI RAPPORTI TRA ADHANOM, FAUCI E BILL GATES: OMS DA ANNI ALLA MERCÉ DEI LORO INTERESSI – Amodeo

Si chiamano Good Club – e vogliono salvare il mondo

di Derrick Broze Maggio 2020 dal sito web TheLastAmericanVagabond traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

 

 

Premessa: 

 

L’articolo che Vi apprestate a leggere è molto corposo nella sua estensione. Avrei potuto dividerlo in diverse parti ma, avrebbe portato ad una fruizione frammentata e, a perdere i supporti addentellati che lo compongono, Buona Lettura

************************************

 

Parte 1 

Paradigma narrativo filantropico 

23 Maggio 2020

 

 

Nei primi mesi del 2020, il magnate degli affari e il miliardario Bill Gates si è vista la sua popolarità salire alle stelle. 

 

Secondo YouGov, il 58% degli Americani intervistati su Gates, aveva un’opinione positiva su di lui, piace anche a uomini e donne, i Boomers e i Millennials lo adorano.

 

La popolarità di Gates potrebbe essere aumentata per un documentario sulla sua vita divenuto virale su Netflix passato alla fine del 2019.

 

Mettiamo insieme quella stampa positiva con un’ondata di interviste con i media alla ricerca della guida dell’uomo che “ha predetto” la prossima grande pandemia, e voilà – Bill Gates è un supereroe che salva il pianeta dall’imminente destino.

 

Naturalmente, questa visione piuttosto da cartone animato ignora diversi fatti incontrovertibili e alcune forti teorie sulle vere intenzioni di Gates.

 

Innanzitutto, i fatti… 

 

Bill Gates ha usato la sua immensa ricchezza per guadagnare influenza e spazio mediatico, diffondendo il suo messaggio per la risoluzione dei problemi di salute globale mentre continua a guadagnare miliardi. 

 

Utilizzando la Bill and Melinda Gates Foundation per distribuire sovvenzioni e donazioni, Gates ha creato una rete di organizzazioni che devono il proprio budget alla fondazione o rispondono direttamente a Gates.

 

Tracciando gli investimenti della Fondazione e le relazioni di Gates possiamo vedere che quasi ogni persona coinvolta nella “lotta contro” COVID-19 è legata a Gates o alla sua fondazione per due punti o meno

 

Questo dà a Bill Gates e alla sua fondazione un’egemonia indiscussa sulla risposta alla pandemia.

 

Altrettanto preoccupante è la richiesta di Gates di un blocco globale fino a quando il mondo intero non sarà vaccinato e gli venga assegnato un certificato digitale per dimostrare l’immunità. 

 

Ora, le teorie: 

ascoltando attentamente diversi discorsi e dichiarazioni di Gates, diventa chiaro che ha un debole per tentare di ridurre la crescita della popolazione.

Nonostante i “controllori dei fatti” affermino che le parole di Gates sono state estratte dal contesto, le sue parole parlano da sole. Crede che la popolazione debba essere ridotta o va impediata la sua crescita, e crede che ciò possa essere fatto con i vaccini e l’assistenza sanitaria… 

 

Mentre proviamo a staccare gli strati delle acrobazie dei PR e pezzi promozionali che girano su Bill Gates, speriamo di illustrare che l’uomo che si trova sul palcoscenico globale e venduto al popolo come loro salvatore, è tutt’altro. 

 

Nonostante l’apparente crescita a supporto di Bill Gates, ci sono anche prove sui social media che le persone stanno iniziando a interrogarsi e a sfidare la narrazione sul salvatore. 

 

Questo è il primo passo per svelare la rete di dark money e manipolazione di Bill Gates… 

 

L’influenza globale della Fondazione Bill e Melinda Gates 

 

Nel 1994, a continuazione della storia, Bill Gates chiese a suo padre, William Gates Sr., di aiutarlo a “migliorare la salute riproduttiva e infantile” fondando e guidando la William H. Gates Foundation. 

 

Gates Sr. fu d’accordo e nel 2000 la Fondazione fu fusa con la Gates Learning Foundation per diventare la Bill & Melinda Gates Foundation.

 

Secondo la Fondazione, Bill Gates ha donato alla fondazione 36 miliardi di dollari del suo patrimonio personale. 

 

Si stima che la Fondazione abbia un valore di 46,8 miliardi di dollari. 

 

Negli ultimi due decenni la Fondazione ha investito in una serie di controverse società e progetti per perseguire il suo obiettivo di “miglioramento della salute globale” e accesso ai vaccini e alle cure per la riproduzione. 

 

Tutto ciò è stato fatto come parte del piano di Gates di rimodellare la sua immagine pubblica come quella di un miliardario amichevole e gentile il cui unico scopo è “aiutare” il mondo. 

 

La realtà è molto più ambigua… 

 

Prendiamo, ad esempio, il documentario di Netflix menzionato sopra, Inside Bill’s Brain: Decoding Bill Gates. 

 

Anziché dare uno sguardo genuino alla vita e alla personalità di Gates, il documentario non è riuscito a riconoscere i conflitti di interesse che potrebbero far vedere il film – e Bill Gates – sotto una luce diversa. 

 

In una recente indagine esplosiva che ha esaminato la portata del denaro di Gates, The Nation ha osservato che, 

“nel primo episodio, il regista Davis Guggenheim sottolinea l’intelletto estroverso di Gates intervistando Bernie Noe, descritto come un amico di Gates”.

Bernie Noe continua raccontando di Gates che legge 150 pagine l’ora e ne serba nella memoria il 90%.

 

Tuttavia, The Nation ha riferito: 

“Guggenheim non dice al pubblico che Noe è il preside della Lakeside School, un’istituzione privata a cui la Fondazione Bill & Melinda Gates ha donato 80 milioni di dollari.”

Per coincidenza, questa è la stessa scuola frequentata dai bambini di Gates.

 

Naturalmente, utilizzare la ricchezza delle fondazioni per influenzare la copertura mediatica non è una novità per Bill Gates. Sebbene The Guardian rivendichi l’indipendenza editoriale, la loro sezione Sviluppo globale è finanziata in parte dalla Fondazione Gates

 

La fondazione dà anche, 

 Alla luce di questi investimenti è facile capire come Gates potesse organizzare rapidamente un tour di presentazione dei suoi media preferiti. 

 

I media aziendali non sono i soli beneficiari della fondazione Gates. 

Hanno anche investito in tecnologie e società controverse, tra cui,  

MintPress News ha recentemente riferito in che modo la Fondazione Gates ha aiutato il super controverso gigante farmaceutico e chimico della Monsanto Corporation “a guadagnare una posizione più forte in Africa”.

MPN rileva inoltre che la fondazione ha finanziato,

 

“una sperimentazione clinica imperfetta del vaccino contro l’HPV in India nel 2009, in cui 23.000 ragazze povere di età compresa tra 9 e 15 anni sono state esposte a farmaci potenzialmente letali senza il consenso dei loro genitori, portando a sette morti”.

 

Nel 2010, è stato anche riferito che dal 2007 Gates aveva dato 4,5 milioni di dollari per studiare metodi di geoingegneria per alterare la stratosfera per riflettere l’energia solare, tecniche per filtrare l’anidride carbonica direttamente dall’atmosfera e illuminare le nuvole oceaniche.

 

La geoingegneria è la manipolazione deliberata su larga scala del tempo allo scopo dichiarato di ridurre il riscaldamento del pianeta. 

 

Il Guardian aveva precedentemente notato che Gates dà “una somma non rivelata” a chi proponeva la geoingegneria e al professore di Harvard David Keith.

Gates possiede anche la quota di maggioranza della società di geoingegneria di Keith, Carbon Engineering

Il prestigioso ricercatore di geoingegneria Ken Caldeira afferma di ricevere 375.000 dollari all’anno da Gates e lavora per Intellectual Ventures, una società di ricerca di geoingegneria privata di proprietà di Gates e gestita da Nathan Myhrvold, ex capo della tecnologia di Microsoft.

 

La Fondazione ha inoltre investito $ 10 milioni nello sviluppo di antenne che accelereranno il lancio della controversa tecnologia cellulare di quinta generazione, altrimenti nota come 5G.

 

Le preoccupazioni per la fortuna di Bill Gates e il suo uso della Bill and Melinda Gates Foundation per influenzare i progetti su animali domestici non è l’unica preoccupazione espressa dai critici della fondazione. 

Il più grande – e più immediato – è che i miliardari non eletti come Gates stanno usando le loro fortune per modellare le politiche pubbliche usando le loro basi filantropiche…

Questo metodo di investimento di miliardi di dollari sotto forma di donazioni in beneficenza deducibili dalle tasse a società private sta permettendo a Gates di modellare la politica e il profitto detenendo azioni nelle stesse società sostenute dalla Fondazione Gates.

 

Una recente indagine di The Nation ha rivelato oltre 19.000 sovvenzioni di beneficenza della Fondazione Gates negli ultimi due decenni.

 

Hanno anche trovato $ 2 miliardi in queste donazioni caritatevoli deducibili dalle tasse a società private. Le aziende che ricevono queste donazioni includono GlaxoSmithKline, Unilever, IBM e NBC Universal Media.

 

The Nation ha visto che la Gates Foundation ha donato $ 250 milioni a società di media e “altri gruppi per influenzare la notizia”. 

 

The Nation ha trovato quasi 250 milioni di dollari in sovvenzioni di beneficenza della Gates Foundation a società in cui la fondazione detiene azioni e obbligazioni societarie: 

Merck, Novartis, GlaxoSmithKline, Vodafone, Sanofi, Ericsson, LG, Medtronic, Teva e numerose start-up…

Guardando la dichiarazione precedente potreste chiedervi: 

“Come può essere legale? Non è un conflitto di interessi tenere azioni in una società alla quale si danno anche donazioni esentasse?”

Il semplice fatto è che non esistono regole o leggi contrarie a fare esattamente ciò che fanno la Bill e la Melinda Gates Foundation. 

 

Mentre alcuni potrebbero sostenere che il piano di Bill Gates è geniale: donare la tua fortuna formando una fondazione che può offrire donazioni deducibili dalle tasse alle aziende che possiede parzialmente e raccogliere profitti evitando le tasse, ma gli sta permettendo di nascondere i suoi soldi in una miriade di modi.

 

È quasi diventato impossibile tracciare ogni donazione, investimento o altra partnership. 

 

The Nation conclude: 

“è difficile ignorare le occasioni in cui le loro attività di beneficenza sembrano servire principalmente a interessi privati, incluso il loro – sostenere le scuole frequentate dai loro figli, le società in parte possedute dalla loro fondazione, e i gruppi di interesse speciali che difendono i ricchi americani – generando miliardi di dollari in risparmi fiscali”.

Altri fatti notevoli dell’indagine indicano che la Gates Foundation con, 

“La dotazione di $ 50 miliardi ha generato $ 28,5 miliardi di entrate da investimenti negli ultimi cinque anni”, offrendo solo $ 23,5 miliardi in sovvenzioni di beneficenza.

Inoltre, un’indagine del Los Angeles Times del 2007 ha scoperto che l’organizzazione era coinvolta in prestiti ipotecari subprime e ospedali a scopo di lucro che, secondo quanto riferito, hanno eseguito interventi chirurgici non necessari.

 

Secondo quanto riferito, la Gates Foundation ha anche investito in aziende produttrici di cioccolato che usano il lavoro minorile.

 

Sarebbe un errore vedere la Bill and Melinda Gates Foundation come una semplice nave per un uomo ricco per nascondere i suoi soldi e raccogliere profitti incommensurabili.

 

No, la Fondazione è “più che una raccolta di sovvenzioni e progetti”, afferma il dott. David McCoy, medico della Sanità pubblica e ricercatore presso l’University College di Londra e consulente del People’s Health Movement.

 

McCoy dice sulla Fondazione:

“opera attraverso una rete interconnessa di organizzazioni e individui in tutto il mondo accademico, le ONG e i settori commerciali” che consente a Bill Gates di “sfruttare l’influenza” in una sorta di “pensiero di gruppo”. 

Parte 2 

Operazione COVID-19

28 Maggio 2020

 

 

 

Prima di immergerci nell’attuale crisi COVID-19, è necessario approfondire di più su Gates. 

 

Nell’ultimo pezzo abbiamo discusso della storia degli investimenti della Gates Foundation. Ciò che è importante notare è che usando la Fondazione come organizzazione di facciata, Gates può donare e influenzare ospedali, università, media, governi e organizzazioni sanitarie. 

 

La Fondazione ha chiaramente la capacità di plasmare le decisioni prese da alcune delle istituzioni che finanziano, anche quando queste decisioni vanno contro le aspirazioni delle masse che sostengono di aiutare. 

 

Ad esempio, nel 2017 l’Independent Science News ha pubblicato un rapporto dettagliato su come la Bill and Melinda Gates Foundation ha pagato la società di PR Emerging Ag con $ 1,6 milioni per, 

“reclutare una coalizione segreta di accademici per manipolare un processo decisionale delle Nazioni Unite sulla incentivo genetico”.

Le email rilasciate dalla Freedom of Information Act Request rivelano che lo sforzo di reclutamento di Gates faceva parte di un piano per, 

“combattere contro i sostenitori della moratoria della regolazione genetica”.

Le unità genetiche sono una controversa tecnologia di estinzione genetica promossa come un modo per eliminare le zanzare con malaria, parassiti agricoli e specie invasive. 

 

Alla Convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica del 2016, 179 organizzazioni internazionali hanno chiesto una moratoria delle Nazioni Unite sulle pulsioni genetiche. 

 

Gli avversari di questa tecnologia hanno anche diffuso una lettera: 

A Call for Conservation with a Coscience – No Place for Gene Drives in Conservation“, firmato da 30 leader ambientali che hanno chiesto di “fermare tutte le proposte per l’uso delle tecnologie di regolazione genetica, ma soprattutto nella conservazione”.

La Gates Foundation ha fortemente investito nella tecnologia di regolazione genetica non è stata contenta di vedere una risposta contraria e unificata contro la regolazione genetica.

 

La Fondazione ha assunto Emerging Ag – che ha una propria rete di connessioni con Big Pharma e Big Ag– per bloccare gli oppositori della regolamentazione genetica.

 

L’Emerging Ag ebbe successo e la moratoria fu abbattuta

 

Per coincidenza, nel 2016, la National Academy of Sciences degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto sulla regolamentazione genetica che è stato cofinanziato dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) e dalla Bill and Melinda Gates Foundation.

 

DARPA rientra anche nella ricerca sulla messa in moto fella regolamentazione genetica.

 

Come notato da The Guardian dopo il rilascio del rapporto NAS: 

“La stessa agenzia di ricerca sulla difesa degli Stati Uniti (DARPA) che ha pagato per lo studio del NAS ha reso noto che stanno andando avanti nella ricerca di regolamentazione genetica e nello sviluppo di organismi sintetici ‘robusti’.

C’è una buona ragione per essere preoccupati”.

 

Inoltre, Jim Thomas del gruppo ETC, che monitora l’impatto delle tecnologie e delle strategie aziendali emergenti sulla biodiversità, l’agricoltura e i diritti umani, ha dichiarato all’ISN che ritiene che le incentivi genetici siano potenziali armi biologiche che potrebbero avere un impatto “disastroso” sulla vita umana e la sicurezza del cibo.

 

“Il fatto che lo sviluppo della regolamentazione genetica sia ora principalmente finanziato e strutturato dalle forze armate statunitensi solleva domande allarmanti su questo intero campo”.

 

Independent Science News ha anche osservato:

“Questa non è la prima volta che la Gates Foundation ha utilizzato gli accademici per influenzare l’opinione pubblica e privata sulle tecnologie di ingegneria genetica, come testimoniato dal suo finanziamento della Cornell Alliance for Science.”

Le e-mail private ottenute da Independent Science News si aggiungono alle montagne di prove che descrivono in dettaglio come Gates è in grado di esercitare pressioni sulle organizzazioni affinché realizzino i suoi interessi e quelli della sua fondazione.

 

La mafia globale della salute

 

 

 

Considerando questi allarmanti rapporti sull’influenza di Gates sulla politica della salute pubblica, è importante prenderci un momento per esaminare l’attuale risposta a COVID-19. 

Quando guardiamo i giocatori e le istituzioni coinvolte, vediamo l’influenza e il denaro di Gates?

In tal caso, cosa significa questo per la salute pubblica?

La gigantesca influenza e le finanze di Gates gli permetteranno di dirigere personalmente il corso del recupero di COVID-19?

Cominciamo guardando il Dr. Anthony S. Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health e leader nella lotta contro COVID-19. 

 

Sfortunatamente, quando si parla di Fauci e NIAID, vediamo chiaramente l’influenza di Bill Gates.

 

Nel 2010, NIAID e la Bill and Melinda Gates Foundation hanno annunciato il loro “Decennio di collaborazione sui vaccini,” chiedendo il coordinamento all’interno della “comunità internazionale dei vaccini” e la creazione di un “Piano d’azione globale sui vaccini”.

 

Il Dr. Fauci è stato nominato nel Consiglio direttivo della partnership. 

 

Allo stesso modo, Bill Gates collabora con l’NIH da diversi anni.

 

 

Alla fine di aprile, è arrivata la notizia che il NIAID di Fauci ha donato un totale di $ 7,4 milioni a ricerche che coinvolgono il coronavirus da pipistrello. 

 

Gli investimenti hanno aggiunto carburante alla teoria secondo cui COVID-19 potrebbe essere un virus di bioingegneria che è stato rilasciato intenzionalmente o accidentalmente dall’Istituto di Virologia di Wuhan a Wuhan, in Cina. 

 

La notizia del finanziamento pone l’ovvia domanda; il denaro di Gates ha influenzato o finanziato la ricerca sul coronavirus del NIAID? 

 

Il tempo lo dirà…

 

Un altro attore importante con collegamenti con Gates è la dott.ssa Deborah Birx, un medico e diplomatico americano che ricopre il ruolo di coordinatore globale per l’AIDS degli Stati Uniti per i presidenti Barack Obama e Donald Trump dal 2014.

 

Attualmente è Coordinatrice della risposta del Coronavirus per la Task Force della Casa Bianca dell’amministrazione Trump.

 

La Birx fa anche parte del Board di The Global Fund, un’organizzazione che ha promesso un investimento di $ 750 milioni dalla Bill and Melinda Gates Foundation nel 2012.

 

Il fondo globale comprende anche il membro del consiglio di amministrazione Kieran Daly, vicedirettore della politica globale e advocacy per la Fondazione Gates.

“La Fondazione Bill & Melinda Gates è un partner chiave del Fondo globale, che fornisce contributi in denaro, che parteciap attivamente al suo consiglio e ai suoi comitati e che sostiene gli sforzi di sostegno, comunicazione e raccolta fondi del Fondo globale“, così lo afferma il Fondo Globale.

La John Hopkins University è stata un membro altrettanto importante della risposta globale a COVID-19. 

 

I calcoli dell’università sull’infezione globale e sui tassi di mortalità sono comunemente citati nei mainstream dei media. Tuttavia, ancora una volta, scopriamo che la Bill and Melinda Gates Foundation ha investito nella John Hopkins per due decenni

 

Infine, è stato recentemente riportato che l’organizzazione nota come Wellcome Trust ha collaborato con la Bill and Melinda Gates Foundation e MasterCard per “catalizzare il lavoro iniziale” del COVID-19 Therapeutics Accelerator. 

 

L’acceleratore dovrebbe accelerare e valutare, 

“farmaci nuovi e riproposti e prodotti biologici per il trattamento di pazienti con COVID-19 nell’immediato.”

Ciò che non è stato menzionato è che la Gates Foundation è stata “Sostenitrice” del Wellcome Trust per diversi anni.

 

È interessante notare che nel 2017 Mark Henderson, direttore delle comunicazioni per Wellcome Trust, ha partecipato a un panel chiamato “Deep Dive: Preventing Pandemics“. 

 

Anche il Dr. Anthony Fauci ha partecipato alla discussione del panel. 

 

Si potrebbe valutare il coinvolgimento di Fauci e Wellcome Trust su di un panel sulle pandemie come perfettamente ragionevole – dopotutto, si tratta di professionisti che si concentrano sulla salute globale. 

 

Tuttavia, ignorare che l’impronta di Bill Gates sono in tutto il settore sanitario globale sarebbe un errore.

 

Sulla base dei precedenti di The Gates Foundation nell’assumere società di pubbliche relazioni per eliminare i detrattori o usare i suoi soldi per influenzare le istituzioni, si potrebbe essere perdonati supponendo che la fondazione non sarebbe in cima alla lista dei potenziali leader per una crisi di salute pubblica. 

 

Sfortunatamente, a partire da maggio 2020, Bill Gates e la sua Fondazione sono ancora promossi come eroi nella lotta contro COVID-19. 

 

Chi gestisce l’OMS? 

 

Dallo scoppio di COVID-19, sia Bill Gates sia l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sono saliti al centro della ribalta mentre il mondo chiede loro risposte. 

 

Ormai è risaputo che la Bill and Melinda Gates Foundation è la donatrice non statale numero uno all’OMS. 

 

Gli Stati Uniti sono stati i principali donatori statali, ma ciò potrebbe cambiare sotto l’amministrazione Trump. 

 

Gates è stato anche la prima persona non statale a fornire un discorso programmatico all’assemblea generale dell’OMS. 

 

Secondo un rapporto di Politic, l’opinione (e il denaro) di Bill Gates ha così tanta influenza sull’OMS che i funzionari lo chiamano privatamente “Bill Chill”. 

 

Sedici funzionari che parlano anonimamente hanno dichiarato a Politic che Gates ha un’influenza eccessiva sulla politica dell’OMS e pochi osano sfidarlo. 

“Viene trattato come un capo di stato, non solo all’OMS, ma anche al G20”, ha dichiarato un rappresentante delle ONG con sede a Ginevra.

Le accuse di influenza di Gates sono state messe in risalto dagli Affari esteri quando hanno riferito che: 

“poche iniziative politiche o standard normativi stabiliti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità vengono annunciati prima di essere controllati guarda caso, ufficiosamente dal personale della Gates Foundation”.

L’attuale direttore generale dell’OMS è Tedros Adhanom, ex ministro della sanità dell’Etiopia e medico.

Durante il suo incarico di Ministro della Salute dell’Etiopia, Tedros ha collaborato con la Clinton Foundation e la Bill and Melinda Gates Foundation per lavorare sui vaccini, tra le altre misure sanitarie. 

Politic ha riferito che prima che Tedros fosse selezionato per la posizione all’OMS nel 2017, Gates era stato accusato di sostenere Tedros e di aver usato la sua influenza per vincere la nomination.

Mentre la maggior parte dei delegati dei paesi membri ha espresso la convinzione che Gates sia ben intenzionato, alcuni temono che il denaro della Fondazione Gates provenga da “grandi affari” e potrebbe, 

“servire come cavallo di Troia per gli interessi aziendali per minare il ruolo dell’OMS nella definizione di standard e nella definizione delle politiche sanitarie”. 

La cosa più importante è che le commissioni pagate dai paesi membri dell’OMS rappresentano meno di un quarto del budget biennale di $ 4,5 miliardi, lasciando Gates, governi e altre basi a colmare il divario. 

 

Queste donazioni sono assegnate a progetti specifici e l’OMS non può decidere come utilizzarli. 

 

Nel caso della Bill and Melinda Gates Foundation, quei fondi in genere vanno a programmi di vaccinazione. 

 

Indipendentemente dal modo in cui approcci le soluzioni presentate come risposta alla pandemia di COVID-19, troverete le impronte digitali di Bill Gates. 

 

Ha ripetutamente usato i suoi soldi e la sua influenza per trarre profitto e guadagnare costantemente potere senza essere mai eletto alla carica politica.

 

Parte 3 

Health Surveillance, Event 201 and the Rockefeller Connection 

29 Maggio 2020

 

 

Blocco, traccia dei contatti, certificati digitali e vaccini 

 

Negli ultimi quattro mesi Bill Gates ha fatto dozzine di apparizioni sui media dove ha riportato diverse controverse “soluzioni” a COVID-19. 

 

Gates afferma che queste proposte devono essere attuate prima che la società possa tornare alla “normalità”. Dalla richiesta di chiusure estese, sorveglianza sanitaria (aka tracciabilità dei contatti) e certificati digitali

 

La scienza dietro i blocchi è stata messa in discussione più volte dagli esperti della salute.

 

Più di recente, Michael Levitt, un professore della Stanford University che ha predetto la traiettoria iniziale della pandemia, ha dichiarato di ritenere che il blocco fosse un “enorme errore” e che potrebbe essere costato la vita a molti. 

 

TLAV ha anche messo in luce la tracciabilità degli infetti e la richiesta di un “esercito” di persone per monitorare il pubblico come un’espansione della sorveglianza.

 

Per coincidenza, proprio questa settimana è stato riferito che la Gates Foundation ha recentemente investito centinaia di milioni di dollari in aziende tecnologiche come Google, che potrebbero finire per costruire l’infrastruttura di tracciamento dei contatti.

 

Ciò che Gates definisce “certificati digitali” suona identico a quello che alcuni chiamano “passaporti di immunità”, una forma di identificazione digitale che conterrà i dati sanitari di un individuo, nonché il loro stato di vaccinazione.

 

Durante un AMA Reddit, Gates ha dichiarato:

“Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando e chi ha ricevuto un vaccino.”

Ciò che Gates descrive – un certificato digitale per dimostrare chi è stato vaccinato – sembra simile alle recenti richieste ai passeggeri di utilizzare i passaporti immunitari prima di essere autorizzati a volare.

 

Tuttavia, le dichiarazioni e la filantropia di Gates rivelano il suo obiettivo principale nella “lotta per la salute globale:

“la promozione delle vaccinazioni in tutto il mondo.”

Piuttosto che concentrarsi sull’acqua pulita, sull’accesso alle abitazioni o su un numero qualsiasi di altre proposte per aiutare i più poveri del mondo, Gates ritiene che l’accesso ai vaccini sia più urgente.

 

Molto prima di COVID-19, la Gates Foundation è stata coinvolta nel finanziamento di controversi sforzi di vaccinazione in Africa e in India.

 

Un rapporto del 2015 intitolato,Potenza e sviluppo filantropici – Chi predispone l’agenda? esamina l’influenza della filantropia globale e fornisce esempi dell’influenza indebita che Gates e altri possono esercitare.

 

Il rapporto delinea gran parte di ciò che descriviamo nella Parte 1 di questa indagine, incluso come,

“attraverso il collocamento del personale della Fondazione negli organi decisionali delle organizzazioni internazionali e dei partenariati sanitari globali” la Fondazione Gates influenza e guida la politica della salute pubblica.

La Gates Foundation è un membro del consiglio non solo di GAVI, ma anche di,

il fondo globale

la partnership per la salute materna, neonatale e infantile

le medicine per la malaria Venture

la Rollback Malaria Partnership

l’Alleanza TB

la partnership TB Stop, 

…e molti altri. 

L’inchiesta fornisce inoltre dettagli sugli investimenti di Gates nei vaccini e le sue relazioni con i produttori di vaccini. 

 

Come riportato nella Parte 2 di questa indagine, nel 2010 la Bill and Melinda Gates Foundation ha lanciato il “Decennio dei vaccini” e ha richiesto un “Piano d’azione globale sui vaccini”. 

 

Hanno anche contribuito a creare il partenariato pubblico-privato noto come GAVI, o Global Alliance for Vaccines and Immunization. 

“La Fondazione Gates ha fornito un impegno iniziale di cinque anni di 750 milioni di dollari USA come seme per avviare questa partnership globale pubblico-privato nel 2000 ed è rimasta la sua forza trainante e il suo principale donatore”, afferma il rapporto. 

“Tra il 2000 e il 2014 la Gates Foundation ha contribuito per il 23% (2.287,94 milioni di dollari) al finanziamento totale dei donatori di circa 9,9 miliardi di dollari”. 

Il rapporto rileva che i ricercatori hanno criticato GAVI per aver seguito un “approccio Gates” sulle sfide sanitarie globali, 

“concentrandosi su interventi di salute verticale specifici per malattia (attraverso i vaccini), anziché su approcci orizzontali e olistici (ad esempio, rafforzamento del sistema sanitario).”

Inoltre, è stato dimostrato che il supporto della Gates Foundation a GAVI ha incoraggiato i produttori di vaccini a produrre vaccini specifici che ne derivano, 

“oltre $ 1 miliardo a Pfizer e GlaxoSmithKline (GSK).”

L’organizzazione non governativa Medici senza frontiere (MSF) ha anche messo in dubbio l’impatto complessivo dell’Alleanza GAVI sull’accessibilità dei vaccini, affermando che, 

 

“il costo per immunizzare completamente un bambino era 68 volte più costoso nel 2014 rispetto al 2001.” 

 

Medici senza Frontiere (MSF) chiede inoltre a GAVI di escludere le società farmaceutiche dal loro consiglio di amministrazione al fine di ridurre i conflitti di interesse. 

 

Uno degli aspetti più importanti dell’indagine è che la Fondazione Gates gestisce una porta di accesso tra il personale della Fondazione e le aziende di Big Pharma come Merck e GSK. 

 

Il rapporto fornisce diversi esempi di questa porta di accesso, tra cui Trevor Mundel, presidente della divisione Global Health della Gates Foundation, che in precedenza aveva lavorato con Novartis, Pfizer e Parke-Davis. 

 

Il predecessore di Mundel, Tachi Yamada, era stato dirigente e membro del consiglio di amministrazione di GSK. 

 

Kim Bush, responsabile di iniziative di partenariato con l’assistenza sanitaria per la Gates Foundation, in precedenza ha lavorato per Baxter International Healthcare Corporation.

 

Penny Heaton, direttore dello sviluppo dei vaccini presso la Gates Foundation dal 2013, ha lavorato in precedenza per Novartis Vaccines and Diagnostics e per Merck & Co. 

 

The Gates Foundation e mRNA Vaccines

 

 

 

Un’altra nota interessante del rapporto è come la Fondazione abbia una fase azionaria da $ 52 milioni nella società farmaceutica tedesca, CureVac. 

 

La collaborazione ha lo scopo di accelerare lo sviluppo di vaccini RNA messaggeri (mRNA) contro varie malattie, tra cui rotavirus, HIV e virus respiratorio sinciziale.

 

Il vaccino mRNA è stato discusso come potenziale candidato per il vaccino COVID-19. 

In particolare, la società biotecnologica Moderna Therapeutics sta aprendo la strada a terapie per mRNA e potenziali vaccini.

Il programma di vaccinazione contro l’RNA di Moderna ha ricevuto $ 100 milioni in finanziamenti dalla Fondazione Gates.

Anche il controverso vaccino contro l’mRNA di Moderna è stato sviluppato con una sovvenzione di $ 25 milioni dalla Defense Advanced Research Project Agency (DARPA).

 

Come riportato da TLAV, Donald Trump ha anche nominato il dottor Moncef Slaoui – un ex dirigente della Big Pharma che fino a poco tempo fa sedeva nel consiglio di amministrazione di Moderna – come suo “Vaccine Czar” per guidare “Operation Warp Speed”, lo sforzo dell’amministrazione Trump di accelerare un vaccino entro la fine del 2020. 

Si è dimesso dopo essere stato nominato in una posizione nell’attuale amministrazione statunitense.

Lo scrittore TLAV Whitney Webb recentemente ha parlato del ruolo di Moderna nella lotta contro COVID-19 e sui suoi collegamenti con la Fondazione Gates: 

“La Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI) ha annunciato che avrebbe finanziato tre programmi separati al fine di promuovere lo sviluppo di un vaccino per il nuovo coronavirus responsabile dell’attuale epidemia.

CEPI – che si definisce come “una partnership di organizzazioni pubbliche, private, filantropiche e civili che finanzierà e coordinerà lo sviluppo di vaccini contro le minacce per la salute pubblica ad alta priorità” – è stata fondata nel 2017 dai governi di Norvegia e India insieme al World Economic Forum e la Bill and Melinda Gates Foundation.

I suoi ingenti finanziamenti e stretti legami con organizzazioni pubbliche, private e no profit l’hanno posizionato per poter finanziare la rapida creazione di vaccini e distribuirli ampiamente.

Il recente annuncio di CEPI ha rivelato che avrebbe finanziato due società farmaceutiche – Inovio Pharmaceuticals e Moderna Inc. – così come l’Università australiana del Queensland, che è diventata partner di CEPI all’inizio dello scorso anno.

In particolare, le due società farmaceutiche prescelte hanno stretti legami e / o partnership strategiche con DARPA e stanno sviluppando vaccini che coinvolgono in modo controverso materiale genetico e/o editing genetico.

Anche l’Università del Queensland ha legami con la DARPA, ma questi legami non sono collegati alla ricerca biotecnologica dell’università, ma piuttosto allo sviluppo dell’ingegneria e dei missili“.

Webb prosegue illustrando in dettaglio come Moderna sta lavorando con lo NIH statunitense per sviluppare un vaccino per il nuovo coronavirus e come il progetto sarà interamente finanziato dal CEPI, che a sua volta è stato fondato e finanziato dalla Bill e Melinda Gates Foundation.

 

Non dovrebbe sorprendere che Bill Gates stia ora sostenendo apertamente i vaccini contro l’RNA.

 

Lo sviluppo di questi vaccini – e lo sforzo complessivo di Operation Warp Speed– sta ignorando i protocolli già instabili e le misure di sicurezza per la produzione di vaccini. 

 

Operazione Warp Speed e le successive prove umane che hanno coinvolto 100.000 volontari, 

“comprimerà ciò che è in genere 10 anni di sviluppo e test del vaccino in pochi mesi”.

La fretta di ottenere un vaccino per il pubblico che non è stato adeguatamente testato è ancora più preoccupante considerando le recenti dichiarazioni di Gates sulla necessità di vaccinare l’intera popolazione mondiale. 

 

In un blog sul suo sito web, Gate afferma: 

“L’obiettivo è quello di scegliere uno o due delle migliori sostanze di vaccino e vaccinare il mondo intero: sono 7 miliardi di dosi se si tratta di un vaccino monodose e 14 miliardi se si tratta di un vaccino a due dosi”.

La spinta di Gates a richiedere un vaccino obbligatorio avrà probabilmente un forte impatto sulle decisioni dell’OMS, del CDC e di altre organizzazioni sanitarie globali di cui finanzia, influenza o di cui è membro. 

 

Il finanziamento di Gates di un “tatuaggio a punti quantici” in grado di archiviare i registri delle vaccinazioni, ha fatto ben poco per reprimere il dissenso e la paura delle sue vere motivazioni. 

 

Nonostante l’annunciazione di Gates come un eroe che ha salvato milioni di vite, il pensiero di forzare le vaccinazioni ha suscitato una crescente opposizione ai vaccini e preoccupazioni per la loro sicurezza.

 

Sia che si tratti del CDC informatore, la testimonianza del Dr. Andrew Zimmerman circa la sicurezza dei vaccini, o semplicemente il sostegno della libertà di scelta – ci sono persone in tutto il mondo che sono scettiche sulla sicurezza dei vaccini e sull’influenza di Big Pharma e non vogliono accettare tranquillamente un vaccino obbligatorio. 

 

The Rockefeller Connection, Lock Step ed Event 201

 

 

 

Mentre concludiamo la nostra indagine su Bill Gates e consideriamo i suoi ulteriori motivi, è importante fare un bilancio della società che mantiene e delle filosofie che ha promosso.

 

Il rapporto, Potere filantropico e sviluppo – Chi configurare l’agenda?, fornisce anche un background importante sulle origini della moderna filantropia e sulla capacità di quei soldi di influenzare la politica globale in materia di salute, cibo e agricoltura.

 

I ricercatori delineano il ruolo di Carnagie e delle dinastie Rockefeller nella creazione della filantropia americana:

“Le radici della moderna filantropia può essere fatta risalire agli inizi del 20° secolo negli Stati Uniti, quando i magnati John D. Rockefeller e Andrew Carnegie impostano le prime grandi fondazioni americane, principalmente come un modo per proteggere una parte del loro reddito dalla tassazione ma anche come modo per ottenere prestigio e influenza negli Stati Uniti e negli affari mondiali.

Nel 1911 Andrew Carnegie fondò la Carnegie Corporation di New York e le diede una dotazione di 125 milioni di dollari, rendendola la più grande fiduciaria filantropica mai creata fino a quel momento.

Un anno prima, Carnegie, che aveva fatto fortuna nel settore siderurgico, aveva fondato il Carnegie Endowment for International Peace, che divenne uno dei principali think tank di politica estera negli Stati Uniti.” 

Ironia della sorte, la formazione della Rockefeller Foundation sembra stranamente simile alla storia di Gates di fronte alle accuse di antitrust e monopolio durante il suo periodo alla Microsoft e poi fondando la Bill e Melinda Gates Foundation come un modo per riscrivere la storia e creare un personaggio eroe intorno a se stesso. 

“La Fondazione Rockefeller è stata fondata nel 1913, due anni dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti aveva stabilito che la Standard Oil Company di John D. Rockefeller, era un monopolio illegale e aveva ordinato che fosse suddivisa in società più piccole.

Lo scioglimento dell’allora più grande compagnia petrolifera del mondo ha reso il suo fondatore e maggiore azionista John D. Rockefeller l’uomo più ricco del mondo.

Con l’istituzione della sua fondazione, ha potuto isolare gran parte della sua fortuna dalle imposte sul reddito e sulle successioni.”

La filantropia e l’evasione fiscale non sono gli unici elementi comuni tra Bill Gates e i Rockefeller.

 

Secondo i documenti genealogici, Gates è imparentato con la famiglia Rockefeller tramite Nelson Rockefeller, un ex vicepresidente degli Stati Uniti. Tuttavia, le connessioni vanno oltre l’essere associate da parenti lontani. 

 

Sia la Rockefeller Foundation che la Gates Foundation sembrano “prevedere” uno scenario molto simile alla pandemia che si sta svolgendo davanti ai nostri occhi. 

 

Il 18 ottobre 2019, la Bill e Melinda Gates Foundation hanno collaborato con il John Hopkins Center for Health Security e il World Economic Forum su un esercizio di pandemia di alto livello noto come Event 201.

 

Gates è da molto tempo “Collaboratore nell’agenda” per il WEF e ha fatto donazioni alla John Hopkins. 

 

L’evento 201 ha simulato il modo in cui il mondo avrebbe reagito a una pandemia di coronavirus che ha spazzato il pianeta. 

 

La simulazione immaginava che 65 milioni di persone morissero, chiusure di massa, quarantene, censura di punti di vista alternativi con il pretesto di combattere la “disinformazione” e persino l’idea di arrestare le persone che mettono in discussione la narrativa sulla pandemia.

 

Per coincidenza, uno dei giocatori coinvolti nell’Evento 201 è stato il Dr. Michael Ryan, capo del team dell’Organizzazione Mondiale della Sanità responsabile del contenimento e del trattamento internazionale di COVID-19. 

 

Ryan ha invitato a cercare le famiglie per trovare individui potenzialmente malati e isolarli dalle loro famiglie.

 

La Fondazione Rockefeller ha immaginato uno scenario simile nel 2010 come parte del loro documento, “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale“.

 

Questo documento include uno scenario chiamato “Lockstep”, che descrive una pandemia che spazza il mondo e che comporta un maggiore controllo autoritario da parte dei governi dei paesi sviluppati. 

 

Il documento descrive anche la risposta alla pandemia come segue: 

“Durante la pandemia, i leader nazionali di tutto il mondo hanno declinato la loro autorità e imposto regole e restrizioni ermetiche, dall’uso obbligatorio delle maschere facciali ai controlli della temperatura corporea agli ingressi di spazi comuni come stazioni ferroviarie e supermercati.

Anche dopo che la pandemia è svanita, questo maggiore controllo autoritario e la supervisione dei cittadini e delle loro attività sono bloccati e persino intensificati “.

Nello scenario immaginato, la fondazione Rockefeller prevede che 

“gli scanner che utilizzano la tecnologia avanzata di risonanza magnetica funzionale (fMRI) diventano la norma negli aeroporti e in altre aree pubbliche per rilevare comportamenti anomali che potrebbero indicare ‘intenti antisociali’.”

È interessante notare che la Transport Security Administration ha recentemente ha annunciato piani per controllare le temperature negli aeroporti americani

 

Il documento prosegue descrivendo come, alla fine, la gente del mondo si sarebbero stancate del controllo e dei disordini civili: 

“Entro il 2025, le persone si stancheranno di così tanto controllo dall’alto verso il basso e lascieranno che i leader e le autorità facciano delle scelte per loro.

Ovunque gli interessi nazionali si scontrassero con interessi individuali, ci saranno conflitti.

Il respingimento sporadico diventerà sempre più organizzato e coordinato, poiché i giovani disaffezionati e le persone che avevano visto svanire il loro status e le opportunità – in gran parte nei paesi in via di sviluppo – inciteranno a disordini civili”. 

Mentre potrebbe essere conveniente liquidare l’Evento 201 e il Lock Step come una coincidenza, sarebbe da miopi ignorarli considerando le fondazioni di Gates e Rockefeller fortemente coinvolte nel finanziamento dell’industria sanitaria globale. 

 

Mentre le teorie abbondano sul fatto che la pandemia COVID-19 sia stata pianificata o ingegnerizzata in qualche modo, come per imitare i piani discussi nell’evento 201 e Lock Step, prove concrete al momento mancano. 

 

Tuttavia, non dovremmo non prenderli in considerazione completamente. 

 

Ridurre la popolazione tramite l’eugenetica 

 

Le dinastie Gates e Rockefeller sono anche unite dal loro comune interesse per l’eugenetica, la scienza sfatata che ha promosso l’idea che le persone di “buona nascita” dovrebbero essere incoraggiate a riprodursi mentre quelle con “geni cattivi” dovrebbero essere scoraggiate dal riprodursi o essere sterilizzate del tutto.

 

La scienza è stata sviluppata da Francis Galton come una strategia per migliorare la razza umana.

 

L’idea era estremamente popolare in America prima che i Nazisti accettassero la dottrina e la portassero all’estremo.

 

L’eugenetica era anche estremamente popolare con la famiglia Rockefeller. 

 

Un rapporto dalle note dell’Hudson Institute

“le prime fondazioni americane furono profondamente immerse nell’eugenetica, lo sforzo di promuovere la riproduzione dell’adattamento e di sopprimere la riproduzione dell’inadatto”.

Il rapporto afferma che i Rockefeller e altri primi filantropi americani credevano “nell’eugenetica filantropica”, l’idea che avrebbero potuto usare il loro denaro per creare basi che avrebbero promosso la filosofia dell’eugenetica…

 

La Fondazione Rockefeller e la sua famiglia hanno aiutato a finanziare i ricercatori del Kaiser Wilhelm Institutes in Germania che erano coinvolti nei programmi di sterilizzazione nazista, hanno finanziato l’Eugenics Records Office e molti altri programmi che promuovono il controllo della popolazione.

 

Nel 1952, dopo che gli esperimenti eugenetici nazisti furono ampiamente conosciuti, John D. Rockefeller III contribuì a creare il Population Council per promuovere l’eugenetica senza tutto il peso che il termine implica. 

 

Nel suo libro, Presentando la vita, il padre di Bill Gates, William H. Gates II, scrisse della sua ammirazione per i Rockefeller e la loro filantropia:

“Una lezione che abbiamo imparato studiando e lavorando con i Rockefeller è che per riuscire a perseguire obiettivi audaci hai bisogno di partner affini con i quali collaborare.

E abbiamo appreso che tali obiettivi non sono premi rivendicati dai deboli. I Rockefeller rimarranno con problemi difficili per generazioni”.

Sembra che Gates II sia stato un sostenitore della filosofia eugenetica dei Rockefeller mentre ha lavorato per un certo periodo come capo della Planned Parenthood.

 

Planned Parenthood è stato in parte finanziato da una donazione di $ 1,5 milioni da parte del Population Council creato da Rockefeller.

 

Gates II è stato preceduto in Planned Parenthood da Alan Guttmacher, che è stato contemporaneamente direttore della American Eugenics Society

 

Questo interesse per l’eugenetica potrebbe risalire a tre generazioni dal nonno di Bill Gates, William H. Gates, dal momento che la American Eugenics Society aveva un membro di nome “William H. Gates” negli anni ’20.

 

Il William H. Gates elencato nel registro AES era elencato come “professore” e c’è un professore William H. Gates della Louisiana State University, ma non ci sono ancora prove che il nonno di Gates sia lo stesso William H. Gates. 

 

Indipendentemente da ciò, l’attuale famiglia Gates ha l’abitudine di trascorrere del tempo con i suoi colleghi filatropi eugenetici.

 

Nel dicembre 2001, William H. Gates ha ricevuto all’inaugurazione la “Medaglia per la filantropia Andrew Carnegie” per il suo lavoro di beneficenza. 

Gates Sr. ha ricevuto il premio insieme a Walter H. e Leonore Annenberg per conto della Fondazione Annenberg, Brooke Astor, Irene Diamond, David e Laurance S. Rockefeller per conto della famiglia Rockefeller, George Soros e Ted Turner.

Sebbene Bill Gates non sia fotografato, la Carnegie Corporation menziona che il senior Gates rappresentava la “famiglia Gates”.

 

 

 

Più di recente, nel 2010 Bill Gates è stato visto con colleghi miliardari in un evento che è stato descritto dai media aziendali come 

“Si chiamano Good Club – e vogliono salvare il mondo”.

The Guardian riportava

“Questo è il Good Club, il nome dato alla piccola élite globale di filantropi miliardari che hanno recentemente tenuto il loro primo incontro altamente riservato nel cuore di New York City. 

 

I nomi di alcuni membri sono figure familiari: 

  • Bill Gates 
  • George Soros 
  • Warren Buffett
  • Oprah Winfrey
  • Michael Bloomberg
  • David Rockefeller
  • Ted Turner 

Ma ce ne sono anche altri, come i giganti del mondo degli affari Eli e Edythe Broad, che sono ugualmente ricchi ma meno noti.

Tutto sommato, i suoi membri valgono $ 125 miliardi”. 

The Guardian osserva inoltre che Rockefeller, Gates e Buffet hanno organizzato l’incontro.

 

Il Wall Street Journal riferiva che l’incontro era incentrato sul rallentamento della crescita della popolazione, un eufemismo per l’eugenetica.

La comparsa di Ted Turner sia alla riunione del 2001 che alla riunione del 2010 non dovrebbe essere una sorpresa in quanto è stato anche un sostenitore a viva voce del controllo della popolazione

 

Va anche notato che un associato, nonostante le smentite di Bill Gates, era anche il predatore sessuale Jeffrey Epstein. Lo scrittore TLAV Whitney Webb ha precedentemente documentato la relazione e i tentativi di nasconderla. 

 

Per coincidenza, Epstein fu anche dichiarato sostenitore dell’eugenetica

 

Il vero Bill Gates prende quota? 

 

Ora che siamo arrivati alla fine di questa indagine sulle vite, le finanze e la storia di Bill Gates, dobbiamo smettere di riflettere sulle sue motivazioni. 

Bill Gates è l’amabile filantropo miliardario che potrebbe salvare il mondo da COVID-19?

È il finanziatore di pericolosi studi sui vaccini?

È motivato dal desiderio di aiutare l’umanità o è motivato da una filosofia sfatata

o dalla scienza della razza e dall’eugenetica?

 

Se dobbiamo giudicare un individuo dall’azienda che mantiene, dai progetti che finanzia e dalle parole che dice, allora dovrebbe essere chiaro che, 

la famiglia Gates ha una storia di promozione e sostegno dell’eugenetica… 

Forti di questa conoscenza, possiamo dare uno sguardo nuovo alla filantropia Bill Gates e capire che potrebbe avere motivi molto diversi dalle sue dichiarazioni pubbliche. 

 

Il fatto è che Bill Gates si muove in circoli d’élite in cui la promozione di: 

eugenetica, controllo della popolazione, sterilizzazione e altre tattiche di ingegneria sociale, 

…sono la norma

 

Quest’uomo viene presentato al mondo come l’eroe di cui abbiamo un disperato bisogno per liberarci dalle prese della pandemia di COVID-19. 

 

Se le sue acrobazie e la sua filantropia in pubbliche relazioni riescono a convincere la gente di essere il “salvatore” che stavano cercando, probabilmente avremo un futuro fatto di:

  • sorveglianza di tracciamento dei contatti
  • certificati digitali per viaggiare
  • vaccinazioni forzate
  • tracciamento e restrizioni di tutti i movimenti
  • quarantena forzata… 

L’unica cosa che si frappone tra Gates e la sua agenda sono i cuori e le menti libere del mondo…

 

Il nostro tempo è poco. Dobbiamo organizzarci, condividere queste informazioni vitali e #ExposeBillGates

 

Ponetevi domande su tutto,

Arrivate alle vostre conclusioni…

 

 

I Mengele del XXI° Secolo & i suoi finanziatori

Come Bill Gates ha monopolizzato la salute globale

 

Chi è Bill Gates? Uno sviluppatore di software? Un uomo d’affari? Un filantropo? Un esperto di salute globale?

Questa domanda, una volta solo accademica, sta diventando una vera domanda per coloro che stanno iniziando a rendersi conto che la ricchezza inimmaginabile di Gates è stata utilizzata per ottenere il controllo su ogni angolo dei campi della salute pubblica, della ricerca medica e dello sviluppo dei vaccini. 

E ora che ci viene presentato il problema di cui Gates parla da anni, scopriremo presto che questo sviluppatore di software senza formazione medica farà leva su quella ricchezza per controllare il destino di miliardi di persone.

GATES: […] ” perché fino a quando non avremo quasi tutti vaccinati a livello globale, non saremo ancora completamente tornati alla normalità.” – (Fonte , fonte)  

Bill Gates non è un esperto di salute pubblica. Non è un medico, un epidemiologo o un ricercatore di malattie infettive. 

Eppure in qualche modo è diventato una figura centrale nella vita di miliardi di persone, presumendo di dettare le azioni mediche che saranno necessarie al mondo per “tornare alla normalità”. 

La trasformazione di Bill Gates da perno del computer a zar della salute globale è tanto straordinaria quanto istruttiva e ci dice molto su dove stiamo andando mentre il mondo si tuffa in una crisi che non abbiamo mai visto prima.

Questa è la storia di come Bill Gates ha monopolizzato la salute globale:

Josef Mengele escaped capture until his death by accidental drowning in Sao Paulo (Rex Features)

 

UNA VERGOGNA LA VERITA` VERRA` A GALLA (A VOI I COMMENTI)

 

Puoi leggere l’intero articolo e i due video qui sopra di Maurizio Blondet QUI

 

®wld

L’ITALIA NON C’E’ PIU’?

di: Dottor Roberto Slaviero Collaboratore

30.04.20

 

Vivendo vicino al confine austriaco vi posso assicurare che se, mentre si vuole entrare in Austria, vi è il blocco ed il controllo della Bundespolizei, chi esce dall’Austria verso l’Italia, non affronta nessun controllo della Polizia italiana.

L’Austria ha tolto anche il cartello della UE  ed ha solo il simbolo dell’Aquila austriaca.

In Baviera, nella Germania, la situazione si presenta  ancora cupa come in Italia, ma a Francoforte o Berlino, la situazione è di quasi normalità.

Lasciamo perdere Svezia o Grecia o Portogallo…è praticamente tutto risolto in questi paesi!

Una cosa interessante che mi è stata segnalata è che, sul foglietto che riceve chi entra in Germania dall’estero, riportante le regole di comportamento e firmato dal Bundesministerium fuer Gesundheit (Ministero della Salute), senza nome di alcun ministro, lo stesso foglietto riporta, come città di emissione, Bonn e Berlino!

Vedi sotto

Bonn / Berlino April 2020

in alto a destra

Bonn era la capitale della Germania Ovest, dopo la fine della seconda guerra mondiale! Berlino è stata scelta come capitale della Germania riunita, dopo il crollo del muro!

Un altra anomalia segnalatami è che entrando dalla Germania in Austria, la

Bundespolizei austriaca esegue controlli nel Tirolo verso Innsbruck, ma non verso Salisburgo!

Capite che sta succedendo qualcosa di enorme, dal punto di vista politico-economico e militare.

Aggiungete la più grande esercitazione Nato, Defend Europe, con l’invio da parte degli Usa di molti mezzi corazzati e di 30mila uomini, in aggiunta a tutti quelli presenti nelle basi Usa in Italia e Germania.

Aggiungete anche la presenza della Brigata russa, specialista in NBC a Bergamo.

Fate poi i vostri conti sul corona…3 milioni di infetti su un pianeta di oltre 7 miliardi di persone, con una Pandemia volutamente dichiarata dall Oms, assolutamente inesistente…

Guardate inoltre i dati della mortalità in Cina e se volete credere ai 3mila e pochi morti di un Covid 19, probabilmente uscito da un laboratorio di quelle parti li eh…

Guardate le sofferenze delle persone imprigionate in casa, della perdita del reddito e del disastro economico che ci sarà e…dopo aver recuperato il vostro senso della realtà, non ascoltando più i media di Tv Pravda Italia, riuscirete a capire che siamo nel bel mezzo di una guerra mondiale, che oppone principalmente Usa e Cina!

Abbiamo avuto un focolaio infetto mortale, nella zona di Bergamo ed altri focolai infetti mortali in altre zone, comunque limitate e studiate a tavolino!Sappiamo che nei paesi caldi, dove la gente vive molto all’aria aperta, non succede praticamente nulla.

Sappiamo che il premio Nobel Luc Montagnier, scopritore del Virus HIV negli anni 80, ha detto che il virus è stato manipolato da biologi molecolari molto esperti e che le frequenze del 5G lo possono potenziare

https://www.youtube.com/watch?v=BHn0pNIIX9E

Strano che il video originale non si trovi più in rete?!

Allora; riposizionamento mondiale di geopolitica strategica economica e militare, senza evitare colpi bassi, anzi!

Crollo delle economie e poi rifinanziamento delle stesse: chi ha più denaro in saccoccia (virtuale) può comprare di più, a meno che non si cambino le regole del gioco e si torni a monetizzare, basandosi sulle riserve di oro!

Lufthansa, vettore aereo tedesco con circa 350 aerei, perde dall’inizio della crisi 1 milione di euro all’ora; dai 3 mila voli giornalieri e’ passata a circa 100! Pensate che la lasceranno fallire? Claro che no; il governo o stato tedesco la rifinanzierà…ma quale…quello di Bonn o Berlino?

E chi comanda questi governi o semi stati o agglomerazioni di potere?

I Parlamenti?

Il Presidente o primo ministro?

Guardate lo scempio che stiamo vivendo in Italia…

E l’Italia o le regioni d’Italia, dove andranno a finire?

Capite bene che l’esperienza Euro Moneta europea sta per finire, volenti o nolenti!

La stessa Europa è già finita con la Brexit…un dubbietto su una spruzzatina di un qualche corona tossico, mirata su qualche zona londinese, mi viene!

Il loro Primo Ministro Johnson voleva fare come poi fece la Svezia, ovvero nessuna chiusura ed immunità naturale di gregge, come dovrebbe essere naturalmente!

Cosa strana si è beccato il corona qualche giorno dopo aver fatto il tampone …!

Comunque, lasciando perdere adesso tutte le stronzate sulle distanze di sicurezza, in sfregio al nostro Sistema Immune, che è l’essenza del nostro Spirito vitale; lasciando perdere l’utilizzo delle maschere, che attraverso il riassorbimento della propria CO2 e dei propri virus e batteri intestinali, peggiora l’ossigenazione polmonare e quindi la salute del proprio sangue, dovete tutti farvi una domanda e prendere posizione; volete vivere come automi, con le maschere, senza guardarvi e potervi toccare ed abbracciare, come numeri   o codici fiscali …?

Volete vivere con i droni dietro le spalle o con l’App Immun e collegati con il 5G in modo permanente…?

Se si, seguite come creduloni i virologi di Tv Pravda e gli idioti che avete votato, altrimenti …

Avete visto Incontri ravvicinati del Terzo Tipo, film di Spielberg?

Per isolare la zona dell’incontro con gli alieni, avevano inscenato un’epidemia di carbonchio ed avevano sfollato ed evacuato la zona … ma…qualcuno è andato la’ lo stesso ed è stato arrestato e rimandato a casa in elicottero…ma …tre persone, in elicottero con la maschera a gas adosso…prima del decollo, se la sono tolta ed hanno capito che l’aria era non sana…di PIU’ e sono corsi nei boschi e saliti sulla montagna dell’Incontro

https://it.wikipedia.org/wiki/Torre_del_Diavolo_(montagna)

E’ dura lo so, vi stanno facendo venire tutte le paranoie del mondo, tutte le paure recondite delle malattie e delle sporcizie, avete le mani rovinate dai guanti, che bloccano la traspirazione o da gel alcolico che vi secca la pelle;

vi vogliono isolare, vi vogliono abituare al mondo virtuale dei computer, vi vogliono schiavi ed ubbidienti a tutti i futuri obblighi  vaccinali, in spregio al vostro Sistema Immune, che rappresenta la vostra Fiamma Divina!

DITE BASTA E TOGLIETEVI LA MASCHERA A GAS CHE VI HANNO APPICCICATO…NEL CERVELLO!

L’Istinto viene prima di tutto!

La mente è manipolata, l’istinto no!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?litalianoncepiu

®wld

5g & Coronavirus – il crollo controllato della credibilità

Come la disinformazione sta distruggendo il movimento di resistenza al 5G

Esistono legittimi problemi di sicurezza riguardo alle radiazioni della torre 5G, ma il vero pericolo del 5G è l’implementazione dell’Internet of Things. Tuttavia, il legame speculativo e non dimostrato tra 5G e COVID-19 sta causando tumulti in tutto il mondo.

Ma è reale, falso o intenzionalmente orchestrato? La propaganda è complicata e spesso difficile da risolvere, ma ora Bloomberg sta aggiungendo ancora più incertezza segnalando che la campagna sui social media che promuove una connessione COVID-19 / 5G è probabilmente guidata da un attore statale o da un altro gruppo maligno usando account falsi e falsi post.

Nel frattempo, YouTube sta vietando tutti i video che collegano 5G e COVID-19 e Google ha smesso di accettare annunci pubblicitari che promuovono la teoria.

TN ha ripetutamente messo in guardia sull’importanza di concentrarsi sull’obiettivo industriale dichiarato del 5G, che è quello di implementare l’Internet of Things e una griglia di sorveglianza sociale, nota anche come Technocracy. Questo non vuol dire che non ci siano preoccupazioni legittime per la salute rispetto al 5G, ma per coloro che si sono concentrati solo su questi problemi, ora vediamo come un intero movimento possa essere ridotto a una scodella di gelatina tremolante nel giro di poche settimane.

Ho osservato e studiato campagne di disinformazione come questa per oltre 40 anni, e le più riuscite hanno questo in comune, vale a dire, spingendo la resistenza troppo all’estremo (qualunque direzione possano essere inclinate in primo luogo, a sinistra o a destra) così che perdono tutta la credibilità e infine il loro movimento crolla su se stesso. ⁃ Editor TN

Una teoria della cospirazione che collega la tecnologia 5G allo scoppio del coronavirus sta rapidamente guadagnando slancio, con celebrità tra cui l’attore Woody Harrelson che promuovono l’idea. Ma la teoria sta anche ricevendo un impulso da ciò che alcuni ricercatori dicono sia una campagna di disinformazione coordinata.

Marc Owen Jones , un ricercatore dell’Università di Hamad bin Khalifa in Qatar, specializzato in reti di disinformazione online, ha analizzato 22.000 interazioni recenti su Twitter citando “5G” e “corona”, e ha dichiarato di aver trovato un gran numero di account che mostrano ciò che ha definito ” attività non autentica. “ Ha detto che lo sforzo porta alcuni tratti distintivi di una campagna sostenuta dallo stato.

“Ci sono indicazioni molto forti che alcuni di questi resoconti siano un’operazione di disinformazione”, ha detto Jones.

Jones ha affermato che la campagna utilizza una strategia simile alla Internet Research Agency russa, che è stata alla base di una campagna di disinformazione durante la campagna presidenziale degli Stati Uniti del 2016. Ma ha detto di non aver ancora concluso che la Russia, o qualsiasi altro governo o organizzazione, è dietro lo sforzo.

Blackbird.AI, una società con sede a New York che monitora le campagne di disinformazione online, ha dichiarato di aver identificato nelle ultime settimane un aumento del numero di post sui social media che promuovono la teoria della cospirazione del 5G. Nelle precedenti 24 ore, mercoledì erano stati pubblicati oltre 50.000 post sull’argomento su Twitter e Reddit, ha dichiarato Naushad UzZaman , Chief Technology Officer e co-fondatore dell’azienda.

C’è stato un “aumento significativo nell’amplificazione non autentica” di post sui social media che collegano il 5G al coronavirus, ha detto UzZaman, indicando che potrebbero esserci una campagna coordinata e account bot coinvolti. La società afferma di utilizzare un sistema che analizza il linguaggio, i modelli di comunicazione, i volumi di post e l’attività dei bot al fine di identificare i post sui social media che sono “non autentici” e tentano di manipolare la discussione online.

Blackbird.AI non ha determinato chi c’è dietro lo sforzo, né i ricercatori del Global Disinformation Index , un’organizzazione no profit che traccia la disinformazione online. “Abbiamo sicuramente visto molte disinfo organizzate intorno al 5G-coronavirus”, ha affermato Danny Rogers, cofondatore dell’indice.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld