Crea sito

5G – 20.000 satelliti sopra la Terra

 

La Veterana MD lancia una bomba sul 5G e l’effetto che avrà sulla nostra salute

Di Terence Newton, scrittrice

Waking Times

Se stai prestando attenzione ai principali cambiamenti che avvengono nel mondo di oggi, sai già che gli esseri umani sono sul punto di diventare schiavi della tecnologia che abbiamo creato. In altre parole, la tecnologia che influenza direttamente la nostra salute, il nostro benessere e la nostra sovranità fisica e mentale viene distribuita su larga scala senza che nulla assomigli al consenso della stragrande maggioranza delle persone.

Questo, naturalmente, va bene a coloro che hanno intenzione di trarre profitto dal punto di vista finanziario o acquisire maggiore potere e controllo dall’implementazione di tecnologie in grado di rintracciare, spiare, fare leva, invadere, censurare, redigere, identificare e persino manipolare le persone in comportamenti comportamentali che altrimenti non avrebbe mai avuto senso per loro.

In prima linea in questo sforzo di schiavizzare il pianeta con la tecnologia è l’introduzione della rete internazionale 5G, la cosiddetta quinta generazione di tecnologia wireless. La grande promessa è internet più veloce e un massiccio aggiornamento a Internet delle cose, una rete silenziosa di dispositivi che parlano tra loro e predicono i comportamenti umani. Quando sarà completamente implementato, saremo in grado di sostituire i driver con veicoli robotici e di inviare messaggi di testo 100 volte più velocemente di quanto possiamo fare oggi.

Ma il costo di tutto questo è la nostra salute, la salute del nostro pianeta, i suoi ecosistemi naturali e la delicata rete di vita che rende questo pianeta così adorabile. 5G non è amico della salute umana. Richiederà lo spiegamento di circa 20.000 satelliti sopra la terra, che irradieranno ogni pollice quadrato di terraforma con onde radio ad alta frequenza che friggeranno letteralmente le cellule di tutte le cose viventi sotto di loro. Gli sviluppatori di 5G lo sanno, ma non se ne preoccupano, nemmeno con il fatto che il 5G utilizza una gamma di frequenze in linea con un sistema di controllo della folla finanziato dal Pentagono.

Esatto, stanno collegando una rete globale di controllo della folla a frequenze radio per coprire la terra con radiazioni elettromagnetiche. Gli esperti dicono che questa rete richiederà lo spiegamento di centinaia di migliaia, se non milioni di piccoli box 5G, praticamente ovunque.

Il Dr. Sharon Goldberg, un medico e professore di medicina interna, è uno dei tanti professionisti e preoccupato degli umani che stanno parlando di una verità molto importante per il potere in questo momento. Cioè, sta dando un avvertimento molto serio a coloro che potrebbero essere in posizioni di potere dove possono influenzare la traiettoria del lancio del 5G.

I commenti del Dr. Goldberg nella sua testimonianza al Senato degli Stati Uniti servono ancora come un altro avvertimento.

“La radiazione wireless ha effetti biologici. Periodo. Questo non è più un argomento di discussione quando si guarda PubMed e la letteratura di revisione tra pari. Questi effetti sono visti in tutte le forme di vita; piante, animali, insetti, microbi. Negli esseri umani, ora abbiamo una chiara evidenza di cancro: non c’è dubbio Abbiamo prove del danno al DNA, cardiomiopatia, che è il precursore dell’insufficienza cardiaca congestizia, effetti neuropsichiatrici … 5G è un’applicazione non testata di una tecnologia che sappiamo essere dannosa; lo sappiamo dalla scienza. Negli studi universitari, questa è chiamata ricerca su soggetti umani. “~ Dr. Sharon Goldberg

https://youtu.be/1Qt5B39LB7c

Recentemente abbiamo riferito sullo staff delle Nazioni Unite Claire Edwards che ha fatto un simile tentativo di mettere in guardia le Nazioni Unite, definendo la 5G una “guerra all’umanità”. La rivolta del 5G è qui e questa potrebbe essere la lotta più importante della nostra generazione.

Leggi altri articoli di Terence Newton.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

*********************************

Pazzesco: “5G pericoloso per umanità e ambiente!” Lo dice l’Europa (che ce lo impose nel 2012) 

di Maurizio Martucci 

Più che al paradosso, siamo alla follia: col 5G Action Plan nel 2012 l’Europa ci ha ‘imposto’ l’irradiazione massiccia del 5G. E adesso, col business delle Telco in corsa, la stessa Europa – dopo aver stanziato 700 milioni di euro in ricerca tecnologica e zero soldi sulla prevenzione sanitaria – ci avverte che il 5G può fare male, molto, ma molto male fino ad un livello 3 in una scala d’emergenza in valori che vanno da 1 a 3, cioè il massimo del rischio! E lo mette pure nero su bianco in un documento ufficiale del Comitato Scientifico sui rischi sanitari ambientali ed emergenti (SCHEER) della Comunità Europea, ente notoriamente negazionista sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici. Ma, evidentemente, giunti a questo punto, è chiaro come lo spauracchio 5G sia talmente grande, col rischio che possa diventare ingestibile nella sua esplosione elettromagnetica, che pure nei piani alti di Bruxelles si sono decisi che non hanno più la possibilità di continuare a nascondersi negando l’evidenza. Alla faccia del cavolo!

https://oasisana.com/2019/01/16/pazzesco-5g-pericoloso-per-umanita-e-ambiente-lo-dice-leuropa-che-ce-lo-impose-nel-2012/

®wld

VITAMINA D – LUCE NELLE TENEBRE

proxy.duckduckgo.com

Ricevo dall’amico Dottor Roberto Slaviero e pubblico

 VITAMINA D – LUCE NELLE TENEBRE 

“mentre avete la luce, credete nella luce, per diventare figli della luce“

Giovanni 12,36

Ho già parlato della vitamina D anni fa, in un articolo sulla sclerosi multipla e le malattie autoimmunitarie

Cominciamo con una premessa: cos’è una Vitamina e cos’è un Ormone.  

 Vitamine

Sono sostanze chimiche ed elementi quali metalli come zinco, rame, manganese, selenio e molti altri, che si comportano nelle reazioni chimiche delle cellule corporee quali COENZIMI.

Aiutano cioè gli Enzimi, per lo più proteine, a trasformare e costituire nuove sostanze chimiche all’interno delle cellule per il loro fabbisogno.

Senza i Coenzimi, ovvero le Vitamine, tali Enzimi non possono svolgere le loro funzioni ok?!

Senza Enzimi e i loro adiuvanti Coenzimatici ad esempio, le piante non potrebbero trasformare la CO2 (anidride carbonica) in zuccheri per il loro nutrimento ed O2 (ossigeno) per la nostra vita…….

Alla faccia di chi afferma che il problema del pianeta Terra è la CO2. Falsi Profeti!

 Ormoni

Gli ormoni sono sostanze chimiche secrete da alcune strutture ghiandolari presenti nell’organismo:

  • Ghiandola pineale
  • Ipofisi
  • Tiroide
  • Paratiroidi
  • Ghiandole Surrenali
  • Gonadi (sessuali)
  • ed altre…

Queste sostanze ormonali liberate nel flusso sanguigno, quando giungono a destinazione nelle cellule, entrano nel nucleo cellulare ed attivano, attraverso il Dna e Rna, i processi per la costituzione di proteine e di enzimi, senza i quali non vi sarebbe la vita ok?!

Quindi sostanzialmente gli Ormoni comandano e dirigono l’Orchestra della vita, affidando il compito di creazione delle sostanze vitali ad enzimi, che loro stessi hanno ordinato alle cellule di produrre!

Alles verstanden? Capito tutto?

Bene

La Vitamina D, NON E’ una Vitamina ma E’ un Ormone:

è un Direttore d’orchestra e ci è stato regalato dal Sole, dalla luce solare che sulla nostra pelle attiva i processi chimici che conducono alla formazione della vitamina D.

La Scienza classica la vuol chiamare una sostanza preormonale, poco cambia e nel frattempo comunque non le hanno cambiato nome, dandogli quello vero, ossia:  

Ormone D (colecalciferolo)

Falsi Profeti!

Cominciate a capire perché la gente si ammala spesso, vivendo al chiuso ed anche all’aperto, se il sole viene oscurato da nuvole classiche od artificiali?

Ma che dici farmacista complottologo, la chimica aerea non esiste, insomma dai ci sono tanti aerei che volano ormai. basta guardare il cielo, e’ tutto naturale, come Dio comanda!

Adesso vi racconto la più bella e scoppiettante

Sapete da che struttura chimica organica, viene formato l’Ormone D sulla pelle?

dai ragazzi, che valori del sangue stanno abbassando anno dopo anno nelle analisi di laboratorio per la vostra salute?

Glucosio?

mmhhh, no, non è quello, quello ve lo vogliono abbassare drasticamente poiché i neuroni celebrali si cibano solo di Glucosio ed in situazioni di emergenza solo di Corpi Chetonici (Acetone);

pochi anni fa era permesso un valore di 130 a digiuno e non eravate considerati potenziali nuovi diabetici, oggi è stato portato a 100, quindi a 101 siete dei potenziali diabetici, mentre 10 – 20 anni fa eravate sanissimi pesciolini…

urrahhh..fantastico

… ma i nuovi studi scientifici dimostrano che … bla bla bla

Neurone senza glucosio, neurone molto affamato, che potrà entrare in sofferenza quindi …

Lo sapete che esiste una scuola medica in India dove si dice che i valori corretti della glicemia sarebbero:

100 + l’età …

Quindi un cinquantenne con 150 per loro non è un potenziale diabetico!

Chi ha ragione?

non vogliate fraintendere le mie parole, ma in quasi 35 anni di attività, ho visto un crollo del sistema di controllo Super partes sugli studi scientifici a favore del business del mercato!!

Non dobbiamo essere integralisti di pensiero, il pensiero unico scientifico occidentale sta facendo soffrire molte persone!

In medio stat virtus

In medio veritas est

La verità sta nel mezzo

basta integralismi scientifici!

Questi dogmi, se fossero veritieri, avrebbero migliorato la qualità della vita e ridotto di molto la mortalità.

Dovrebbero spiegarci invece come mai negli ultimi anni abbiamo tassi di mortalità in Italia simili agli anni della seconda guerra mondiale!

Conosco persone che lavorano in grandi aziende, e che rischiano il posto di lavoro se sgarrano le analisi e se i valori non sono ritenuti idonei…brutta faccenda!

Non stiamo parlando di alcolizzati o drogati, ma di gente normalissima!

Torniamo alla vitamina D

la risposta esatta alla mia domanda sopra è:

COLESTEROLO!

La Luce produce la vitamina D sulla pelle partendo dal Colesterolo;

Colesterolo considerato oggigiorno uno dei più grandi assassini in circolazione!

Mi ricordo che negli anni 80 un valore di 250 – 270 nel sangue non destava molta preoccupazione…oggi siamo scesi sotto i 200!

Ma meno colesterolo c’è … meno Ormone D verrà prodotto dall’organismo alla luce del sole, giusto?!

Ricordatevi che bastano 10 – 15 minuti di luce nelle ore col sole allo Zenith con meno vestiti possibili addosso, per produrre oltre 5mila Unita di vitamina D.

Anche se non siete direttamente sotto il sole, ma con luce riflessa, i raggi UVB del sole produrranno sulla pelle la viamina D.

Se avete filtri solari sulla pelle, kein vitamin D (niente vitamina D) ok!

Quindi quando siete spaparazzati al mare non riempitevi esageratamente di filtri, lasciate che ogni tanto il corpo respiri.

Ma il melanoma?

ok .. soprattutto in alta montagna ci sono i raggi UV più pericolosi e se state ore ed ore sotto il sole proteggetevi: anche per gli amanti della tintarella stesi per ore ed ore sotto il sole ben vengano i filtri solari onde evitare guai seri.

Nella vita ci vuole equilibrio.

Un consiglio:

abituatevi ogni tanto a prendere la luce solare anche non direttamente, magari sotto l’ombrellone od una pianta o dove venga riflessa, ma senza vetri.

Dietro un vetro se ne produce poca, poiché mentre gli UVA passano tutti, le frequenze sotto i 300nm (nanometri), vengono trattenute dal vetro e gran parte degli UVB, attivatori della vitamina D, viaggiano sotto i 300 nm.

Gli UVA non producono l’Ormone D … quindi il lettino vi fa solo rossi come i pomodori senza effetti salutistici.

Carenza di vitamina D nella popolazione italiana?

I dati della associazione italiana osteoporosi ritengono l’80% della popolazione carente di vitamina D:

  • anziani 100%
  • giovani 50%

Ecco cosa è successo nel bel paese du sole e du mare in poche decine di anni!!!

Effetti dell’Ormone D sul corpo

I Principali

  • – attivazione e regolazione del sistema immunitario: il che vuol dire il Tutto.

Un sistema immune che funzioni, ci protegge da qualsiasi tipo di malattia comprese le autoimmuni, dove invece cellule impazzite dello stesso, si scagliano contro alcuni organi del corpo producendo gravi malattie e morte

  • – regolazione del metabolismo del calcio, con prevenzione dell’osteoporosi, ovvero la decalcificazione ossea.
  • – effetti positivi cardiovascolari

Quanta vitamina D assumere

Se state al sole ed all’aria aperta spesso, in situazioni di salute non occorre assumere la vitamina D.

Ci pensa la luce del sole!

Durante l’inverno comunque, essendo il sole più basso è consigliabile una integrazione di vitamina D.

Se vivete sempre in ambienti chiusi o spesso grigi, senza luce solare, dovete assumere la vitamina D.

Dosi giornaliere consigliate:

  • – bambini in età prescolare da 1000 fino a 2000 Unità
  • – ragazzi e adolescenti da 2000 fino a 4000 Unità
  • – adulti da 2000 fino a 6000 Unità

A riguardo il nostro Ministero della Sanità consiglia valori più bassi.

In altre nazioni vengono consigliati dosaggi superiori, fino a 10000 Unità giornaliere.

Per le donne in gravidanza ed allattamento è strettamente necessario assumere buone dosi di vitamina D per la salute di madre e figlio.

In oncologia e per le malattie autoimmuni i dosaggi vengono aumentati di molto a seconda delle scuole mediche.

Conosco medici che somministrano oltre 100mila Unità giornaliere ai pazienti con risultati a volte clamorosi (se non è troppo tardi per il decorso debilitante della malattia e per la mancata reazione quindi del corpo).

In natura la vitamina D si trova soprattutto nei pesci del Nord e nei funghi e licheni.

Il Sole ci fa vivere sul pianeta Terra, la sua luce produce in noi il più importante ormone per la nostra salute.

E’ logico che molte religioni abbiano identificato Dio quale Spirito solare,

Spirito di luce che scaccia le tenebre.

Per molti cristiani Dio è il Cristo, lo Spirito di luce.

La più grande offesa a Lui ed a noi abitanti del pianeta, è allora il tentativo in atto da molti anni di alterare e modificare le condizioni ambientali e climatiche.

Il 18 maggio 1977 venne firmato a Ginevra la Convenzione sul divieto dell’ uso di tecniche di modifica dell’ambiente a fini militari e ad ogni altro scopo ostile

(ENMOD)

Convenzione sul divieto dell’uso di tecniche di modifica dell’ambiente a fini militari o ad ogni altro scopo ostile 

Prendete quindi coscienza dei fatti e alla luce anche delle rivelazioni fatte in prima serata a Porta a Porta pochi giorni fa, dopo il disastro alluvionale di fine ottobre 2018, da un famoso meteorologo del CNR, sul fatto che sono in atto da molti anni esperimenti umani sul clima, difendete il Sole e la Terra!

Non siete computer, siete esseri di Luce … e allora … difendetela questa Luce!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

Corsivo mio: “Gli sciocchi pseudoscienziati che cercano di bloccare il sole finiranno per uccidere milioni di persone esacerbando la carenza di vitamina D 

®wld

Smart-Meter-possibile-bloccare-linstallazione?

 
 
SMART METER: POSSIBILE BLOCCARE L’INSTALLAZIONE?  
 
L’Associazione Codici precisa che la sostituzione non è obbligatoria per ogni consumatore: se infatti il nostro contatore non ha più di 15 anni di attività non è necessaria la sostituzione. In caso di aver superato la soglia dei 15 anni possono essere utili i consigli dell’ associazione AMICA.
 
***** 
 
Negli ultimi mesi molti cittadini stanno ricevendo la notifica da parte delle aziende che forniscono energia, gas e luce riguardo alla sostituzione dei vecchi contatori con i nuovi contatori digitali, chiamati “Smart meter” ovvero “contatori intelligenti” che funzionano a distanza utilizzando radiazioni da radiofrequenza.
 
L’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha classificato la radiofrequenza come “Possibile Cancerogeno per l’Uomo” (classe 2B). La ricerca scientifica indipendente ha dimostrato che questa classificazione andrebbe aggiornata come un “Cancerogeno Certo“, visto l’aumento dell’incidenza di tumori cerebrali osservata negli utenti di cellulari (L. Hardell, 2014). Chi propone i contatori digitali o Smart Meter sostiene che questi non rappresentino alcun rischio per la salute perché hanno delle emissioni di bassa densità di potenza, cioè che non superano i limiti di legge. Va detto, però, che secondo molti scienziati indipendenti i limiti di legge attuali andrebbero notevolmente ridotti per una ragione molto semplice: sono stati progettati per tutelare la salute dagli effetti termici dei campi elettromagnetici, ovvero per tutelare dal riscaldamento prodottoVari gruppi di scienziati indipendenti, come il Gruppo Bioinitiative e la Commissione Internazionale per la Sicurezza dei Campi Elettromagnetici (ICEMS) da decenni denunciano la necessità di ridurre immediatamente i limiti di esposizione a radiofrequenza per tutelare la salute dai numerosi effetti biologici non termici che possono verificarsi sui tessuti viventi per bassissimi livelli di esposizione, come anche quelli usati dagli Smart Meter.Ci sono persone, inoltre, affette da particolari condizioni di salute, come l’intossicazione da metalli pesanti, la Sindrome di Lyme, la Sensibilità Chimica Multipla, l’emicrania, l’epilessia, l’autismo e l’elettrosensibilità che risentono in modo immediato delle esposizioni a radiofrequenza anche per bassi livelli di esposizione.Chi è affetto da una di queste condizioni può richiedere all’azienda fornitrice di mantenere i vecchi contatori elettromeccanici privi di emissioni di radiofrequenza, per sé e per tutte le abitazioni vicine. AMICA ha predisposto un facsimile di lettera per SMART METER da spedire all’azienda per cercare di far valere il diritto alla salute. Non è facile perché la legge non prevede eccezioni, ma è evidente che la salute è un diritto inalienabile.  
 
Scarica qui il facsimile di lettera per SMART METER. Scarica qui di seguito gli allegati: Studio di Belpomme sulla Elettrosensibilità. Studio di Chiara De Luca e altri sulla Elettrosensibilità. – Studio di Olle Johansson sulla Elettrosensibilità in relazione alle infezioni croniche. – Appello di Parigi del 2015 sulla Sensibilità Chimica Multipla e sulla Elettrosensibilità.Risoluzione scientifica di Potenza Picena del 2013. – Studio di Stephen Geniuis sulla Elettrosensibilità. – Possibile correlazione da Lyme ed Elettrosensibilità. Monografia ICEMS sugli effetti non termici dei campi elettromagnetici 2010. – Rapporto del Gruppo Bioinitiative 2007 e 2012. – Classificazione della radiofrequenza come Possibile cancerogeno da parte della IARC. Studio di Hardell che considera la radiofrequenza un rischio cancerogeno Certo (2014). – Risoluzione n. 1815 dell’Assemblea Plenaria del Consiglio d’Europa, maggio 2011. – Studio in Australia che dimostra l’insorgenza di sintomi di elettrosensibilità dopo l’installazione di Smart Meters.
 
Se volete ricevere costanti aggiornamenti sugli effetti dei campi elettromagnetici, sulla battaglia per limitare l’uso di Wi-Fi e cellulari nei luoghi pubblici e per ridurre la diffusione di Smart Meter, potete fare una libera donazione e sostenere le attività di ricerca scientifica promossa da AMICA .clicca qui per diventare Sostenitori di AMICA Questo video, in inglese, di Naturalnews.com spiega bene come gli Smart Meter rappresentano un rischio di insorgenza di disturbi neurologici: clicca qui.  
 

FONTE http://www.infoamica.it/smart-meter-possibile-bloccare-linstallazione/

Nuovi contatori del gas: siamo obbligati a sostituirli?  

 
CODICI (centro per i diritti dei cittadini) : Gli utenti non sono obbligati a farsi sostituire il contatore. “È il distributore che è obbligato a garantire che i contatori funzionino e ogni 15 anni “dovrebbe” fare un controllo metrico su ogni apparecchio per verificare che risponda alle condizioni metrico legali”. Di conseguenza, secondo il responsabile Affari istituzionali di Codici Luigi Gabriele, “se abbiamo un contatore con meno di 15 anni possiamo evitare la sostituzione”.
 
Ma è davvero così? In effetti non c’è alcun obbligo di legge. Insomma, nessun tecnico dell’Italgas si presenterà mai alla nostra porta accompagnato dalla Polizia.
 
Associazione Codici al link: http://www.codici.org/energia.html  
 
VEDI ANCHE
 
 

Un’arma invisibile

 

La nostra dipendenza da cellulare trasforma la tecnologia wireless in un’arma invisibile che sta distruggendo la natura

di Reynard Loki
3 agosto 2018
dal sito Web di EcoWatch 

Vi è una crescente evidenza che la nostra dipendenza dai telefoni cellulari potrebbe avere un impatto sulla funzionalità del cervello ed essere la causa di:

  • stress
  • ansia
  • insonnia
  • mancanza di attenzione e concentrazione

Ora un nuovo rapporto ha scoperto che non siamo gli unici esseri viventi a essere interessati dalla nostra crescente dipendenza dalla tecnologia wireless.

Mammiferi, uccelli, insetti e persino piante sono probabilmente danneggiati dalla radiazione elettromagnetica ( EMR ) che emana da,

… secondo una nuova analisi (Gli impatti delle radiazioni elettromagnetiche artificialisulla fauna selvatica – Flora e fauna ) di 97 studi peer-reviewed condotti da EKLIPSE, un progetto di biodiversità ed ecosistema finanziato dall’Unione Europea.

I ricercatori hanno detto che,

“La prova sta accumulando che i mammiferi (ad esempio, pipistrelli e topi) hanno un senso magnetico” che è influenzato da campi elettromagnetici a radiofrequenza (RF-EMR).

Gli uccelli in particolare possono essere molto sensibili.

I ricercatori hanno scoperto che anche i campi magnetici deboli nella gamma di frequenze radio possono interrompere la magnetoreception degli uccelli, la loro capacità di utilizzare i campi magnetici terrestri per orientarsi e trovare la via di casa.

I piccioni viaggiatori sono ben noti per la loro magnetoricezione, ma questo senso è stato rilevato anche in altri animali, come le volpi rosse, e ci sono prove che persino i grandi mammiferi come i cervi usano i campi magnetici del pianeta per percepire la direzione.

Anche un certo numero di invertebrati, inclusi vermi, molluschi e moscerini della frutta, usano questa abilità.

Il rapporto ha anche concluso che l’EMR può anche alterare il metabolismo delle piante, causando,

“cambiamenti significativi … dimostrati a livello cellulare e molecolare”.

Gli autori hanno notato che anche un basso livello di esposizione a EMR,

“ha causato un rapido aumento dell’accumulo di trascritti legati allo stress nel pomodoro [piante]”.

La trascrizione è la prima fase nell’espressione di un gene, in cui uno specifico segmento di DNA viene copiato nell’RNA.

Gli autori hanno detto che i loro risultati indicano,

“l’urgente necessità di rafforzare le basi scientifiche delle conoscenze su EMR e il loro potenziale impatto sulla fauna selvatica”, in particolare richiamando la “necessità di basare la ricerca futura su esperimenti solidi, di alta qualità e replicabili in modo che prove credibili, trasparenti e facilmente accessibili può informare la società e i responsabili politici per prendere decisioni e inquadrare le loro politiche “.

L’organizzazione benefica britannica Buglife (che ha proposto l’analisi) ha avvertito che non c’era abbastanza ricerca per determinare i limiti dell’inquinamento EMR.

Il gruppo ha detto che,

“non si possono escludere gravi impatti sull’ambiente”,

… e ha esortato che i trasmettitori 5G non dovrebbero essere collocati vicino a luci stradali, che attirano insetti notturni come falene, né in aree vicino alla natura.

Il CEO di Buglife, Matt Shardlow, che ha fatto parte del gruppo direttivo del rapporto, ha avvertito che,

“esiste un rischio credibile che il 5G possa avere un impatto significativo sulla fauna selvatica”.

Ha aggiunto:

“Applichiamo i limiti a tutti i tipi di inquinamento per proteggere l’abitabilità del nostro ambiente, ma ancora, anche in Europa, i limiti di sicurezza della radiazione elettromagnetica non sono stati determinati, per non dire applicati.

Questo è un classico caso di fuori di vista fuori dalla mente, solo perché gli umani non possono vedere la radiazione elettromagnetica questo non significa che gli animali non possono “vedere” l’inquinamento o essere significativamente colpiti a livello neurale o cellulare.

Un programma di ricerca adeguato e misure politiche chiare sono in ritardo da tempo. “

Shardlow ha avvertito in modo specifico dell’attuale diffusione dei sistemi wireless di quinta generazione o delle reti 5Ge ha invitato le imprese di telecomunicazioni a studiare l’impatto della loro tecnologia wireless sulla fauna selvatica e rendere pubblici i loro risultati.

A maggio, il Qatar diventa la prima nazione al mondo ad avere una rete 5G. Il lancio commerciale mondiale di 5G è previsto per il 2020 …

Gli autori del rapporto hanno anche affermato che i campi EMR forti aumentano la temperatura nei tessuti viventi, ma l’intensità necessaria per indurre un tale riscaldamento è,

“non sperimentato dalla fauna selvatica (finora).”

È importante che abbiano lasciato la porta aperta a questa altra potenziale minaccia emergente, dal momento che i tassi di adozione dei cellulari sono in costante aumento a livello globale.

Il numero di utenti di smartphone in tutto il mondo è previsto crescere da 2,1 miliardi nel 2016 a circa 2,5 miliardi nel 2019, secondo Statista, una società di ricerche di mercato.

Ciò significa più torri cellulari e più EMR emessi nell’ambiente.

“Quando inizi a osservare e rendi conto che le rondini e le case di campagna non si annidano più nelle città e nei villaggi, quando ti accorgi che i passeri sono scomparsi, che di sera non ci sono pipistrelli che volano nel crepuscolo e che non senti più i gufi fischi, quindi inizierai a conoscere l’effetto che le microonde e le antenne hanno sul pianeta “, ha detto un commentatore a un articolo di One World News sul rapporto.

Il rapporto giunge al termine di un recente appello alle Nazioni Unite, firmato da oltre 200 scienziati di 41 paesi, che sollecita l’organismo internazionale ad affrontare i rischi posti dai campi elettromagnetici (EMF), i campi fisici prodotti da oggetti caricati da campi elettromagnetici e radiazione a radiofrequenza.

Nello specifico, gli scienziati vogliono che l’ONU,

“riconoscere che l’esposizione ai campi elettromagnetici è una crisi emergente per la salute e l’ambiente che richiede una risposta prioritaria”.

“I biologi e gli scienziati non vengono ascoltati nei comitati che stabiliscono standard di sicurezza”, ha affermato il Dr. Martin Blank del Dipartimento di Fisiologia e Biofisica Cellulare presso la Columbia University e firmatario dell’appello, in un video all’indirizzo sul sito web di International EMF Alliance , un gruppo fondato nel 2009 che diffonde informazioni ai responsabili delle politiche e alle autorità sanitarie in merito ai potenziali effetti delle radiazioni elettromagnetiche.

“I fatti biologici vengono ignorati e, di conseguenza, i limiti di sicurezza sono troppo alti e non sono protettivi”.

Sebbene le prove stiano aumentando il fatto che gli esseri umani possano anche essere fisiologicamente colpiti da EMF, la giuria è ancora fuori sull’impatto dell’esposizione a bassa frequenza a lungo termine.

L’ Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha concluso che,

“le prove attuali non confermano l’esistenza di conseguenze sulla salute derivanti dall’esposizione a campi elettromagnetici di basso livello”.

Tuttavia, l’agenzia ammette che,

“esistono alcune lacune nella conoscenza degli effetti biologici e necessitano di ulteriori ricerche”.

Ma l’OMS è parzialmente responsabile della preoccupazione diffusa.

Come sottolinea Bob Berman nel suo recente libro Zapped – From Infrared to X-rays, la curiosa storia diInvisible Light:

“Alcuni dei timori si basano su un rapporto pubblicato nel 2011 dall’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) dell’Organizzazione mondiale della sanità.

L’agenzia si era riunita a Lione, in Francia, per discutere degli studi scientifici che riguardavano la questione se esistesse una relazione tra campi elettromagnetici a radiofrequenza (RF-EMF) e cancro.

Dopo intense riflessioni e con grande sorpresa del mondo in generale, gli esperti hanno deciso di classificare le onde RF-EMF emesse da telefoni cellulari, torri cellulari e reti Wi-Fi come categoria 2B, indicando un “possibile cancerogeno per l’uomo”.”

Per il dottor Martin Blank ei suoi colleghi che sollevano la bandiera di avvertimento alle Nazioni Unite, le prove sono chiare.

“Cellulari, tablet, Wi-Fi, ecc …

Senza mezzi termini, stanno danneggiando le cellule viventi nei nostri corpi e uccidendo molti di noi prematuramente”, ha detto nel suo indirizzo video. “L’aumento dell’esposizione alle radiazioni elettromagnetiche è un problema globale: l’Organizzazione Mondiale della Sanità e gli organismi internazionali di normazione non agiscono per proteggere la salute e il benessere del pubblico. Le linee guida internazionali sull’esposizione per i campi elettromagnetici devono essere rafforzate.”

Nel suo indirizzo video, il Dr. Blank ha suggerito che gli attuali limiti di sicurezza EMF potrebbero essere inadeguati a causa dell’influenza dell’industria delle telecomunicazioni sui responsabili delle politiche.

“Una maggiore protezione probabilmente deriverà dalla piena divulgazione di possibili conflitti di interesse tra regolatori e industria”, ha affermato.

“Abbiamo creato qualcosa che ci sta danneggiando, e sta andando fuori controllo. Prima della lampadina di Edison, c’era pochissima radiazione elettromagnetica nel nostro ambiente. I livelli oggi sono molto più alti dei livelli di fondo naturali e stanno crescendo rapidamente a causa di tutti i nuovi dispositivi che emettono questa radiazione. Un esempio che molti di noi hanno nelle loro tasche è il cellulare.”

Guarda il video del Dr. Martin Blank:

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Una società profondamente malata

Quattro segni indicano che viviamo una società profondamente malata

by Gary ‘Z’ McGee August 06, 2018
from WakingTimes Website

“Non è una misura di salute per essere ben regolato
ad una società profondamente malata.”

Jiddu Krishnamurti

Cosa rende la nostra società così malata?

  • Come sappiamo per certo che la nostra società è malsana?
  • C’è un modo per ragionare sulla nostra strada in una chiara spiegazione del perché la nostra società non è adatta a esseri umani in buona salute che cercano di evolversi in modo più sano?
  • Si tratta davvero di rispondere a una domanda cruciale: vuoi vivere o vuoi morire?

Come ha affermato famoso Albert Camus,

“C’è solo un serio problema filosofico, e questo è il suicidio: giudicare se la vita è o non vale la pena di vivere equivale a rispondere alla domanda fondamentale della filosofia”.

Sembra estremo, ma per arrivare al nocciolo della questione, dobbiamo fare domande estreme …

Se la tua risposta è “vita”, allora è ovvio che vuoi che quella vita sia il più sana possibile. Se la tua risposta è il suicidio, ovviamente tutte le altre domande sulla sopravvivenza sono irrilevanti e tu ricadrai nell’ipotetico nulla.

Supponiamo che la tua risposta sia “vita”.

Qual è la prossima domanda logica? È ovvio che tutte le domande successive sarebbero:

Cosa devo fare per continuare la mia sopravvivenza?

La prima risposta a questa domanda deve essere:

Ho bisogno di respirare aria pulita.

Dopo di che? Ho bisogno di bere acqua pulita. Quindi, ho bisogno di mangiare cibo sano. E poi, ho bisogno di trovare relazioni umane sane.

Così via…

Questo ci dà una base quadruplice per cominciare a capire perché il sistema è così malsano, mentre forse si fa luce su come possiamo guarire la nostra società profondamente malata.

Scopriamolo …

  1. La nostra società inquina l’aria

“Una cosa è giusta quando tende a preservare l’integrità, la stabilità e la bellezza della comunità biotica.È sbagliato quando tende diversamente.”Aldo Leopold

Quindi, vuoi vivere? Bene, devi respirare aria. E se vuoi vivere sano, devi respirare aria pulita.

La prima fondamentale ragione per cui sappiamo di vivere in una società profondamente malata è quando diventa evidente che la nostra società sta direttamente influenzando la qualità dell’aria in un modo negativo e malsano.

Dimentica il dibattito in corso sui cambiamenti climatici e il riscaldamento globale. La dissonanza cognitiva di alcune persone è così potente che nessuna argomentazione riuscirà a convincerle. Rafforzerà solo la loro posizione testarda.

Concentrati invece sul vero problema; qualcosa su cui tutti possiamo essere d’accordo:

inquinamento …

Non si può negare che l’uso eccessivo di combustibili fossili da parte della nostra società sia un pericoloso inquinante atmosferico.

Basta guardare l’orizzonte in quasi tutte le principali città del pianeta. Se sta danneggiando la qualità dell’aria, allora sta danneggiando la qualità dell’aria ovunque.

Il pianeta è un sistema interconnesso. Tutto è connesso a tutto il resto. Soprattutto quando si tratta del flusso d’aria.

È semplice:

quando la nostra produzione di rifiuti supera la capacità del pianeta di assorbirla in modo sano – vale a dire, in un modo che preservi l’integrità, la stabilità e la bellezza della comunità biotica – allora sappiamo, senza dubbio, che è malsana e che dobbiamo ridimensionarci.

Altrimenti, la nostra salute e la salute del pianeta sono compromesse.

Una società che continua a produrre più rifiuti nell’aria di quanto l’atmosfera possa assorbire in modo sano è una società profondamente malata …

 

 La nostra società inquina l’acqua  “Ci dimentichiamo di questo

il ciclo dell’acqua e il ciclo di vita sono uno.”

Jacques Yves Cousteau

Quindi, hai deciso di voler vivere e ti sei preso cura dell’aria respirabile.

Il prossimo passo, se vuoi continuare a sopravvivere, è trovare acqua pulita. Non è un compito facile in una società malata.

Come previsto, la pipelineKeystone è trapelata. Due volte…!

una volta il 4 maggio 2017 (84.000 galloni di petrolio)

e il 16 novembre 2017 (210.000 galloni)

Poi c’era,

  • il gasdotto dell’Iowa (140.000 galloni) il 31 gennaio 2017
  • Rover Pipeline in Ohio il 10 maggio 2017
  • il Texas Pipeline (oltre 50.000 galloni di petrolio grezzo) il 13 luglio 2017
  • la fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico (400.000 galloni di petrolio)

E questi erano solo alcuni degli sversamenti più grandi del 2017 da soli …

La vera guerra che si combatte su questo pianeta è tra i protettori d’acqua (persone sane) e i mercanti di petrolio (persone malsane):

l’acqua rappresenta la vita e l’olio rappresenta l’entropia.

Ma non è così semplice …

C’è una specie di dinamica yin-yang che sta succedendo qui. Il punto bianco sul lato olio dello yin-yang rappresenta energia e progresso.

Il punto nero sul lato dell’acqua dello yin-yang rappresenta l’inquinamento. Usiamo il petrolio per produrre energia per far avanzare progressivamente le nostre civiltà ma a un costo elevato:

inquinamento rampante e velenoso.

Il problema è che il punto nero sul lato acqua sta andando fuori controllo, causando il collasso ambientale nella migliore delle ipotesi e un ecocidio nel peggiore dei casi.

Se non stiamo attenti, lo yin-yang del nostro mondo sarà una massa nera di entropia oleosa che gira attraverso lo spazio – un guscio bruciato di un pianeta. Qualcosa deve dare.

Il petrolio è stato un boom industrioso per la nostra specie. Nessun dubbio…

Ci ha aiutato a raggiungere molte meraviglie tecnologiche. Ma eravamo ingenui per il suo potere inquinante. A questo punto, l’inquinamento è così brutto che sostituisce il guadagno.

Bruciare petrolio, carbone e gas è semplicemente troppo tossico per noi e per il nostro ambiente.

Non possiamo, in coscienza, continuare a bruciare questa modalità ormai obsoleta di utilizzo dell’energia. Se dovessimo essere una società sana, dovremmo passare al solare, al vento, all’energia elettrica, alle maree e soprattutto alla canapa, altrimenti ci bruceremo.

Una società che continua a utilizzare metodi obsoleti per produrre energia che non possono essere assorbiti dal proprio ambiente in modo sano, è una società profondamente malata …

  1. La nostra società inquina il nostro cibo

“Ho urlato a dio per il bambino affamato, fino a quando non ho capito che Dio era il bambino che mi urlava”. Sconosciuto

Quindi, vuoi ancora vivere, e sei riuscito a respirare aria e bere acqua.

Il prossimo passo è consumare cibo pulito e sano.

Ancora una volta, questo non è un compito facile in una società malata:

… e tutto il resto, la gamma di modi in cui la nostra società è riuscita a distruggere il nostro approvvigionamento alimentare è ridicola.

Sai perché così tanti prodotti a base di pesce vengono etichettati erroneamente? Perché le corporazioni non hanno il coraggio di dirti che i pesci che ti piacciono sono praticamente spariti …

Sì, il 70% delle attività di pesca del mondo è completamente sfruttato, sfruttato eccessivamente o collassato a causa della pesca eccessiva e delle acque più calde. Questo dovrebbe venire come un campanello d’allarme dell’ordine più alto.

Ancora una volta, l’inquinamento umano è la parte più grande del problema. Soprattutto inquinamento plastico …

Ma un’altra parte del problema è,

  • come coltiviamo
  • come lo distribuiamo (o meno)
  • come sprechiamo il nostro cibo

Il completo fallimento del nostro sistema di distribuzione mina la salute della nostra specie.

Impedisce alle persone di prosperare perché stanno spendendo tutta la loro energia vitale semplicemente sopravvivendo.

  • Da una parte dello spettro, abbiamo persone ricche che accaparrano e / o sprecano abbastanza cibo per nutrire un intero paese del terzo mondo
  • dall’altra parte, abbiamo i poveri penny pizzicare per mangiare il “cibo” non più gustoso (ma più economico) mai creato: fast food

Un modo per risolvere almeno in parte questo scoraggiante problema è attraverso l’agricoltura polivalente.

Dove la monocultura riguarda l’industria, la policoltura riguarda la diversità.

La monocultura soffre di una mancanza di biodiversità e di sostanze nutritive nel suolo.

  • La policoltura vive con la biodiversità e reintegra il suolo.
  • La monocultura richiede pesticidi.
  • La policoltura è una funzione del controllo biologico dei parassiti.
  • La monocoltura è innaturale.
  • La policoltura è naturale.
  • La monocultura porta alla malattia e alla carestia.
  • La policoltura porta all’abbondanza e alla permacultura.
  • La monocultura riguarda i soldi per le persone.
  • La policoltura riguarda le persone e il cibo sano rispetto al denaro.

Una società che continua ad inquinare, gestire male, accumulare, avvelenare e distribuire male il proprio approvvigionamento alimentare è una società profondamente malata …

  1. La nostra società crea individui non sani

“Il sistema non riparabile dal sistema.” Tom Morello

Quindi sei riuscito a respirare aria, bere acqua e mangiare cibo.

Ma è sano …?

La domanda “viviamo in una società profondamente malata” si riduce a questa domanda critica:

l’aria, l’acqua e il cibo che consumiamo sono sani?

Altrimenti,

  • È a causa di qualcosa che la nostra società sta facendo nell’aria, l’acqua e il cibo che sta causando di essere malsano?
  • In tal caso, cosa farai, come membro della società, a riguardo?
  • Hai intenzione di ignorarlo e spero che funzioni da solo?
  • Hai intenzione di aspettare che la tecnologia ci metta in salvo in qualche modo?
  • Stai aspettando un eroe per salvare la giornata?

La ragione principale per cui viviamo in una società profondamente malata è perché la maggior parte della gente non fa nulla per il sistema malsano che lo sostiene.

Di conseguenza, viviamo in una società malata che crea individui malsani che creano individui più malsani.

Il ciclo malsano continuerà a ripetersi fino a quando gli individui di mente sana si alzeranno per cambiarlo. Questo è un compito ardentemente erculeo, ma nessun compito è più importante.

La vera salute, anzi l’evoluzione stessa della nostra specie è in gioco …

Quando si tratta di una società che respira aria sporca, beve acqua inquinata, mangia cibo avvelenato e poi continua a fare tutte le cose che causano aria sporca, acqua inquinata e cibo avvelenato, è una società profondamente malata …

https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Almanacco di luglio 2018

LA CHIESA CONDANNA SALVINI, MA CON CHE FACCIA? (mettere preti, immobili e miliardi dove stanno le preghiere)   
 
 
La Chiesa di Bergoglio si cucia la bocca prima di condannare Salvini, ipocriti. 
 
E’ facile sparare su Matteo Salvini il “razzista”, il “sorridente sui cadaveri color scuro”, perché Matteo Salvini è in effetti colpevole di ambiguità umanitaria. Primo, non ha mai preso chiare distanze dal razzismo becero e disumano a cui il suo trionfo ha dato la stura in Italia. Chi non vive sui Social non immagina l’orda di bruti e soprattutto brute fasci-nazi-razzisti che dilaga là fuori al grido “Non toccate Salvini” e il porcile agghiacciante che arrivano a pronunciare su quella che è una tragedia storica. Secondo, il leader leghista si contenta di risbattere il problema là dove si è originato, e non ha neppure l’ombra di un disegno politico sistemico di cui l’Italia si faccia portavoce nel G7 per fermare gli immensi flussi (fra 12 anni 1,3 miliardi d’indiani avranno la metà dell’acqua per vivere, e dove vanno?). Questo è meno che umano nel momento in cui Salvini non dice che i migranti, soprattutto quelli economici, hanno crediti di trilioni di dollari e di centinaia di milioni di vittime verso le nostre società, perché sulle loro risorse è stato creato tutto ciò che abbiamo, e ancora accade. Sarebbe gradito che un Paolo Becchi suggerisse a Matteo Salvini di rimediare con urgenza a entrambi i punti, mentre giustamente ferma gli arrivi caotici in Italia
 
Ma che a crocifiggere il leghista sia la Chiesa è molto oltre l’inaccettabile. 
 
Nel 2014 il Ministro delle Finanze Vaticane, Cardinale George Pell, disse che “… abbiamo scoperto centinaia di milioni di euro nascosti in conti dimenticati di cui non avevamo rendicontazione”. E questi sono solo gli spiccioli di Papa Bergoglio.
 
Secondo l’International Business Times, il Vaticano gestisce strumenti d’investimento per 6 miliardi di euro; ha 700 milioni investiti sulle Borse; tiene 20 milioni di dollari in oro alla Federal Reserve in USA. 
 
Il gioielliere Bulgari a Londra paga l’affitto alla Chiesa di Roma in uno dei palazzi meglio prezzati del mondo a New Bond Street. L’investment bank Altium Capital idem, nella prestigiosa St James’s Square. Secondo il Consiglio d’Europa il merchant banker dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (APSA), Paolo Mennini, nel 2012 da solo gestiva 680 milioni di euro per i Cardinali, i quali solamente dallo IOR ricevono dividendi per 60 milioni annui. 
 
I valori delle proprietà immobiliari usate per profitto commerciale e speculativo dalla Santa Sede sono impossibili da calcolare, ma ecco un’idea: il Sole24Ore ha stimato che la sola ‘agenzia immobiliare’ vaticana chiamata APSA, diretta fino al 2016 dal Cardinale Domenico Calcagno, gestisce 10 miliardi di euro in immobili commerciali (esclusi quindi chiese, canoniche, seminari ecc.) che, si ribadisce, è solo una vaga idea del totale in mano alla Santa Sede nel mondo. 
 
Allora, è accettabile che le ‘belle anime’ cattoliche italiane, di cui l’innominabile Catto-Sinistra è pregna, si permettano di tuonare dalle pagine ad esempio di Famiglia Cristiana contro Salvini perché “ha mosso critiche al mondo cattolico che accoglie i migranti”? Accoglie i migranti? Ah, davvero? E come li accoglie? Con quanti denari concretamente sborsati fra i sopraccitati miliardi che tengono in speculazioni finanziarie e di Borsa? Può la Santa Sede mostrarci le cifre? In quanti immobili milionari che posseggono li hanno accolti, quanti sono stati allestiti per loro? Può la Santa Sede, che millanta di “accogliere”, fornirci le mappe? Ma con che inguardabile faccia questi ipocriti intimidiscono con l’abietta superstizione del senso di colpa il Salvini e i suoi elettori? 
 
Allora, Papa Bergoglio, prima di condannare i peccatori, veda di mettere le gabbane dei suoi preti, i miliardi delle vostre speculazioni e le migliaia di proprietà dove stanno le vostre parole. E se proprio dovete sdoganare la politica leghista sulla tragedia dei migranti come politica criminale contro gli innocenti – che non è, perché al peggio è gretta insensibilità dettata da meschina ignoranza personale o da vere difficoltà economiche – ecco chi davvero ha fatto in epoca contemporanea una politica criminale di massa contro gli innocenti, col crocifisso al collo: 
 
(da un mio articolo di 2 anni fa): “Nel 2012 persino JP Morgan ha dovuto prendere le distanze dallo IOR per sospetti di riciclaggio in armi. Vatileaks, scatenato da Gianluigi Nuzzi, già 3 anni fa rivelava il marciume criminale delle finanza vaticane. Mentre l’adorato Papa Francesco scalava in diligente silenzio i ranghi della Chiesa in Argentina, la P2 con lo IOR e Calvi erano i maggiori canali di forniture di missili Exocet proprio alla Giunta di Buenos Aires (30.000 morti), oltre ad armare criminali di massa e torturatori in Guatemala, Perù, Equador e Nicaragua. E scrive Vittorio Cotesta nel libro Global Society, Cosmopolitanism and Human Rights: “Uno dei maggiori obiettivi di questo network (IOR ecc. nda)… è di sostenere i golpisti che gli Stati Uniti e il Vaticano usano per schiacciare la Teologia della Liberazione”. Papa Francesco ne fu complice ideologico e, in due casi, anche fisico fino al 2013.”
 
Sono l’ultimo a sostenere Matteo Salvini in Italia, ma odio gli ipocriti. Creano molta più sofferenza dei razzisti, perché sono loro che al temine di epoche di disgustoso finto buonismo (vero PD?) tradiscono i popoli sui diritti fondamentali e li spingono all’aspetto più deteriore del Populismo, quello di rabbia cieca e poi infine anche disumana. Fonte

 

GIUDICE GIULIANO AMATO, ECCO QUAL E’ LO STATO RAZZISTA 

 
In Israele sorge un razzismo simile a quello del nazismo ai suoi inizi”. A dirlo non è un suprematista ariano, ma Zeev Sternhell, una delle grandi figure della cultura ebraica: membro dell’Accademia ebraica, docente all’università ebraica di Gerusalemme, storico di valore mondiale – i suoi saggi sulla storia dei fascismi europei sono fonti di riferimento esemplari sul tema. Adesso, in un intervento su Le Monde, Sternhell si domanda: quando precisamente questo stato “nato nel 1948, fondato sulle rovine dell’ebraismo … Leggi tutto

 

L’alleanza del Wifi, è in arrivo al tuo vicinato: Wireless 5G

Proprio come ogni nuova tecnologia pretende di offrire lo sviluppo più avanzato; che la loro definizione di progresso curerà i mali della società o faciliterà la vita eliminando la fatica di apparecchi antiquati, la Wifi Alliance è stato organizzato come una rete wireless in tutto il mondo per collegare “tutti e tutto, ovunque” in quanto prometteva “miglioramenti in quasi ogni aspetto della vita quotidiana“. 
 
L’Alleanza, che non ha pretese di potenziali problemi di salute o ambientali, ha ulteriormente proclamato (e potrebbe essere corretto) che ci sono ” più dispositivi wifi che persone sulla terra” . È l’esposizione inevitabile alle tecnologie wireless ubiquitarie in cui si trova il problema. 
 
Poco dopo la scoperta dei xray del 1895, la nuova tecnologia in erba non era priva di rischi per la salute di ustioni e perdita di capelli. Eppure l’uso della radiazione elettromagnetica (EMR) si è evoluto a un ritmo esponenziale drammatico dal giorno di Marie Curie in un settore onnipotente da mille miliardi di dollari creando un mondo totalmente dipendente dalle sue pericolose applicazioni wireless.  

Leggi tutto (articolo in lingua Iinglese)

 

 

Guerra al cancro: quanti morti dal 1950 ad oggi?

 
di Marcello Pamio 
 
Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National Cancer Act», si diede ufficialmente inizio alla «guerra al cancro».
Una guerra violenta, combattuta a colpi di gas vescicanti e napalm in vena. Potremo dire senza sbagliare, l’unica vera guerra mondiale perché portata avanti da tutti i paesi del globo.
L’America è sempre stata la direttrice, e non a caso dopo Nixon tutti i presidenti che seguirono fecero lo stesso, e tra questi si distinse Barack Obama che arrivò a paragonare il conflitto alle «Missioni Apollo» della NASA. Infatti secondo lui, con il «Cancer Moonshot Initiative» l’America sfida il cancro: sarà come conquistare la Luna!

Leggi tutto

 

 Lettera dalla Spagna nell’anno 2050

La tecnocrazia in Europa è garantita, come è chiaramente inteso da molti osservatori.
 
Questo scenario di un futuro disumanizzato in Spagna, è stato descritto da un Professore di Diritto Costituzionale dell’Unione Europea che vive a Santiago de Compostela. 
 
Attratte nell’illusione, 
 
“Il sovraccarico di informazioni unito a una miriade di insiemi di dati,in assenza di una guida ufficiale hanno reso le persone incapaci di discernere il vero dal falso, il giusto dallo sbagliato, mentre il reale e la realtà sono spariti dalla mente pubblica decenni fa.”
 
 
Nell’anno 2050, la Spagna, un tempo un orgoglioso impero globale composto da persone tutte di un pezzo, è diventata la copia perfetta di Bruxelles. 
 
Pochi paesi hanno trasformato la loro antropologia in modo così rapido e completo. La modernizzazione, la tecnocratizzazione e l’europeizzazione sono state spinte così drammaticamente da farla sembrare uno stato super-vassallo dell’Unione Europea. 
 
La ricerca della democrazia ha da tempo lasciato il posto alla ricerca della conformità. La cultura spagnola è piatta come una lastra di vetro. 
 
Gli spagnoli sono diventati “i Prussiani del Sud”, in contrasto con i loro ex cugini italiani, portoghesi e latino-americani.  
 
 

Collegamento tra malattia apocalittica e microbioma

 

L’arrivo di una malattia apocalittica?

 di Catherine J. Frompovich 

Da quando un altro giornalista ha “rotto il ghiaccio” su una questione che ho seguito per un po’, ora mi sento obbligato a condividere ciò che ho trovato e penso possa essere la “malattia apocalittica in arrivo” di cui parlava Aaron Kesel in “BillGates Warns of Coming Apocalyptic Disease—Pledges $12 Million To UniversalVaccine.” 

La “Coming Apocalyptic Disease” potrebbe essere proprio quella che viene soprannominata la “Klebsi Plague”, un batterio mutato nel genere Klebsiella – Klebsiella pneumoniae, che è “originato” e “mutato” in Cina, dove alcune persone pensano che ci sia quello che viene chiamato batterio “libero” – dalla Scuola della scienza, o l’armeggiare con gli organismi per un tornaconto!  

Per quello che sono stato in grado di trovare, la peste di Klebsi non ha farmaci e/o farmacologie noti che la neutralizzino e gli antibiotici sono inutili contro di essa. La Cina, ha una storia di mortalità e in particolare di infetti e colpisce i cittadini di età superiore ai 65 anni. 

Da quello che sono stato in grado di raccogliere, Klebsi Plague è progettato per “colpire” gli Stati Uniti durante i caldi e umidi mesi estivi del 2018. Attacca i polmoni; inizia con una tosse e spesso diventa letale negli anziani e coloro il cui sistema immunitario è compromesso.  

Questa non è una tattica intimidatoria da parte mia, dato che mi sono seduto su queste informazioni, ma ora mi sento moralmente obbligato a divulgare ciò che ho scoperto facendo ricerche. 

Cosa fare riguardo a ciò che avverte Bill Gates, se è corretto? 

I miei suggerimenti come professionista sanitario in pensione sono:

  1. Inizia un protocollo di miglioramento del sistema immunitario, specialmente se tu oi tuoi figli avete qualche forma di malattia cronica o allergie respiratorie.
  2. Cerca un medico integrativo sanitario che capisca qual è il suggerimento n. 1.
  3. Mangia cibi coltivati ​​biologicamente, poiché i residui di erbicidi / pesticidi negli alimenti coltivati ​​in modo convenzionale interrompono il tuo sistema immunitario e il tratto digestivo, in particolare il microbioma, che è quasi come il secondo cervello del corpo.
  4. Dedica più tempo al dormire, perché è lì che il corpo ricostruisce e recupera, soprattutto le ghiandole surrenali.
  5. Proteggi i tuoi polmoni: smetti di fumare; interrompi l’uso di prodotti profumati, in particolare profumatori per ambienti e candele profumate che contengono sostanze chimiche volatili che respirate e che ritenete “profumate” così buone.
  6. Destressa il tuo stile di vita, poiché lo stress è un enorme soppressore immunitario.

Recentemente, la FDA ha trovato il glifosato, il principale ingrediente erbicida in Monsanto’s Roundup®, in generi alimentari. 

“Ho portato cracker di grano, cereali a base di cereali e farina di mais da casa e c’è una buona dose in tutti loro”, ha riferito un ricercatore dell’ufficio della FDA di nome Richard Thompson in una e-mail all’ufficio dell’agenzia di affari regolatori. Thompson, con sede in un laboratorio governativo in Arkansas, annotò nell’e-mail che l’unico cibo senza pesticidi che aveva a disposizione si rivelava essere broccoli. Un altro chimico della FDA che faceva test simili ha trovato grano di mais che contenevano tracce di glifosato a 6,5 ​​parti per milione (ppm). Il limite legale è 5 ppm. 

Il sito web britannico “The Guardian” ha pubblicato Weedkiller trovato in granola e cracker, le e-mail interne della FDA lo rivelano“, quindi cos’altro c’è di nuovo? 

Quanto, e quanti pesticidi, stai mangiando davvero?  

Catherine J Frompovich (sito web) è una nutrizionista naturalista in pensione che ha conseguito una laurea specialistica in Nutrizione e Scienze della salute olistica, Certificazione in Teoria e pratica ortomolecolare e Studi sulle paralisi. Il suo lavoro è stato pubblicato su riviste nazionali e di compagnie aeree dai primi anni ’80. Catherine ha scritto numerosi libri su problemi di salute insieme a documenti e monografie con co-autori di medici, infermieri e professionisti sanitari olistici. È stata una ricercatrice nel campo dell’assistenza sanitaria ai consumatori per 35 anni.

Fonte: https://www.activistpost.com/

*******************************

Nuova visione di come l’intestino influisce sul cervello nei sentimenti, la salute mentale, depressione e ansia 

di Alex Pietrowski
28 marzo 2018 

dal sito Web WakingTimes 

Negli ultimi anni, lo studio delle cause e dei trattamenti della depressione ha rivelato un legame con la salute del microbioma all’interno del sistema digestivo del corpo.

L’ipotesi è che la presenza o l’assenza di batteri digestivi sani influisce sul modo in cui funziona il cervello, e una nuova ricerca (alcuni sentimenti istintivi sono una bandiera rossa) da parte di un neuroscienziato della Florida State University fornisce ulteriori informazioni su questo. 

I risultati della professoressa di ricerca e psicologia Linda Rinaman indicano una connessione molto importante tra l’intestino e il cervello, identificando percorsi che aiutano a capire perché i cosiddetti “sentimenti istintivi” hanno una forte influenza su emozioni, umore e decisioni. 

“Ci aspettiamo che queste linee di ricerca ci aiutino a capire meglio come le funzioni gastrointestinali contribuiscono alla funzione mentale sia normale che disordinata”. Linda Rinaman

La sua ricerca ha esaminato i percorsi tra l’intestino e il cervello nei mammiferi, notando come le sensazioni generate all’interno dell’intestino si spostano nel cervello, indicando che alcuni “sentimenti intestinali” sono una bandiera rossa e quindi possono essere un buon indicatore di umore sano e stati mentali. 

Nel corpo umano, il nervo vago agisce come la via tra il cervello e l’intestino.  

Il nervo vago, è il nervo più grande e più esteso del corpo, che trasporta e trasmette messaggi tra il tratto gastrointestinale e il cervello. Se l’intestino funziona in modo ottimale, il cervello è invitato a rispondere in modo più positivo.   

Il cibo e la corretta integrazione sono fattori importanti. 

“Le prove scientifiche e aneddotiche suggeriscono che una dieta povera può causare quei segnali protettivi e cautelativi per uscire di colpo, portando ad alterazioni dell’umore e del comportamento.  

Ad esempio, Rinaman ha detto, una dieta ricca di grassi può promuovere una risposta infiammatoria di basso grado nel tratto gastrointestinale, cambiando i segnali vagali e probabilmente esacerbando i sintomi di ansia, depressione o altri stati mentali disturbati. 

Rinaman ha detto che i tipi di batteri all’interno del tuo intestino sono modellati dalla tua dieta, e quei batteri possono influenzare il tuo stato emotivo e cognitivo.”   fonte 

Il significato emotivo del nervo vago è discusso ulteriormente: 

“La ricerca indica che un nervo vago sano è vitale per sperimentare l’empatia e favorire il legame sociale ed è fondamentale per la nostra capacità di osservare, percepire e prendere decisioni complesse. 

I test hanno rivelato che sono state diagnosticate anche persone con ridotta attività vagale, 

  • depressione 
  • disturbi di panico 
  • Post Traumatic Stress Disorder (PTSD
  • sindrome dell’intestino irritabile 
  • ansia 
  • disturbi di panico 
  • sbalzi d’umore violenti 
  • fibromialgia 
  • Alzheimer precoce 
  • obesità 

Dato lo stato della società di oggi e la vasta gamma di malattie associate a malsani nervosissimi di Vagus, non ci vuole un medico per concludere che guarendo i nostri nervi vagiosi collettivi, possiamo guarire molte carenze delle società. 

Gli scienziati hanno scoperto che la stimolazione artificiale del nervo vago (VNS), attraverso impulsi elettrici tramite un dispositivo simile a un pacemaker impiantato chirurgicamente, mostra risultati promettenti nel ridurre la depressione, le ansie e persino le condizioni come l’epilessia e l’obesità. 

Il VNS ha anche mostrato effetti positivi nel promuovere la perdita di peso in quanto i segnali al cervello di “pienezza” sono trasmessi più facilmente. 

Ma cosa accadrebbe se ci fosse un modo meno intrusivo e più naturale di stimolare e curare il nervo vago? ”  

Frank Huguenard 

L’importante takeaway qui è che il supporto di una sana funzione intestinale e una sana funzione del nervo vago si sta rivelando un modo potenzialmente molto efficace per affrontare in modo olistico il trattamento della depressione e dell’ansia. 

“Le prove dimostrano che modificare la dieta, magari consumando i probiotici, può influire sul tuo stato d’animo e sul suo stato comportamentale, questo è molto chiaro negli studi sugli animali e sull’uomo”.  

Linda Rinaman 

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

®wld