Archivi tag: Re Salomone

Un tappeto magico composto di seta verde

Il Kebra Nagast-Re Salomone e il mistero dei tappeti volanti

by Ivan 

In breve: i tappeti volanti sono menzionati in numerose leggende. Ad esempio, si dice che il re Salomone possedesse un tappeto volante lungo sessanta miglia e largo sessanta miglia, capace di trasportare 40.000 uomini. 

In altre leggende, il re Phraate II, un re dei Parti ha ingaggiato il suo nemico mentre volava su un tappeto in grado di sparare luci e fuoco. 

Leggende di divinità e divinità che viaggiano in tempi antichi attraverso la Terra in potenti macchine volanti possono essere trovate in un certo numero di leggende in varie culture in tutto il mondo.

Secondo il libro sacro degli etiopi, ad esempio, il Kebra Nagast, che si credeva fosse stato scritto tra il V e il II secolo d.C., la regina Saba era dotata di un tappeto volante dal re Salomone.

La storia è di grande importanza e la sua importanza è segnata dal fatto che è scritta in uno dei più importanti testi antichi mai scritti.

Si ritiene che il lavoro contenga la genealogia della nuova dinastia salomonica.

Il Kebra Nagast, noto anche come il libro dei Re, sembra essere il libro più sacro e importante degli antichi etiopi.

Si ritiene che Sir Wallis Budge, uno studioso inglese che ha lavorato per il British Museum, abbia creato la prima traduzione in inglese del Kebra Nagast intitolato The Glory of the Kings.

The Flying Carpet, una rappresentazione dell’eroe del folklore russo, Ivan Tsarevich. Immagine di credito: Wikimedia Commons. Dominio pubblico 

Il Kebra Nagast è composto da 117 capitoli ed è considerato un’opera di letteratura composita.

Nell’antica opera letteraria, scopriamo come il re Salomone possedesse una sorta di dispositivo volante. Una macchina volante.

 

In aggiunta a ciò, il libro contiene resoconti su come l’Arca del patto arrivò in Etiopia con Menelik I, il primo imperatore salomonico dell’Etiopia, tradizionalmente ritenuto figlio del re Salomone.

Presumibilmente, Dio aveva conferito al re Salomone la comprensione del linguaggio degli uccelli e un certo numero di altri insegnamenti sacri denominati “il signore degli uomini, dei geni e degli uccelli”. 

Nelle leggende antiche, è descritto come volare attraverso l’aria con un tappeto “magico” composto di seta verde. 

Le leggende dicono che il tappeto volante di Salomone aveva la capacità di trasportare fino a 40.000 uomini mentre era in volo. 

La descrizione del tappeto volante di Solomon è sconcertante. Si dice che fosse lunga sessanta miglia e larga sessanta miglia: e “quando Salomone si sedette sul tappeto, fu preso dal vento, e salpò così rapidamente nell’aria che fece colazione a Damasco e cenò in Media“. 

Oltre a quanto sopra, un certo numero di antiche leggende in Medio Oriente parlano di come il re Salomone aveva in suo possesso un dispositivo volante che gli permetteva di viaggiare senza problemi in diversi posti in Medio Oriente, in un numero di montagne comunemente soprannominate Montagne di Salomone. 

Inoltre, un uomo chiamato Nicholas Rourke, che era un esploratore russo-americano viaggiò attraverso l’Asia e il Tibet e le sue montagne negli anni ’20 e affermò che i tibetani avevano leggende che parlavano del re Salomone che volava in Tibet con la sua magnifica macchina volante. 

Questo mi fa domandare se stiamo davvero parlando di un tappeto volante, o forse, come suggeriscono alcuni teorici dell’antica astronauta, di antiche macchine volanti, conferite all’uomo da un moccio dalla Terra?

Ma queste leggende non parlano di tappeti volanti come solo un mezzo di trasporto. In numerosi racconti, i tappeti volanti sono raffigurati come potenti armi.

Infatti, se guardiamo storie del II secolo aC, scopriamo come Phraates II, un re dei Parti impegnato in battaglia con Antioco VII, re dell’Impero seleucide. 

È qui che la storia diventa interessante.

La storia racconta che re Phraate volò “a bordo” di un tappeto volante dalle alture della montagna Zagros. Quando ha raggiunto il suo nemico, ha sparato, dal tappeto volante, fuoco e lampo. 

Dopo il suo attacco vittorioso, si dice che il re Phraates sia volato sopra le teste dei suoi soldati in un ricevimento trionfale. 

Secondo Hai ben Sherira dell’accademia talmudica, la biblioteca perduta di Alessandria era la patria di innumerevoli “tappeti magici”. 

Quindi, tappeti volanti o antichi Vimana? 

Se diamo un’occhiata all’antica mitologia indù, troveremo una serie di descrizioni che descrivono in dettaglio potenti macchine volanti chiamate Vimana. 

Si dice che questi possenti dispositivi volanti siano esistiti migliaia di anni fa, permettendo a “divinità” e “divinità” di percorrere grandi distanze e persino recarsi nello spazio.

Tutti questi incredibili “antichi dispositivi volanti” potrebbero essere i Carri degli dei di Erich Von Daniken menzionati nei suoi libri? 

Fonte: https://www.ancient-code.com/the-kebra-nagast-king-solomon-and-the-mystery-of-flying-carpets/

®wld 

La Piccola Chiave di Salomone

L’Ars Notoria: un raro testo antico che insegna come usare i poteri sovrumani

L’Ars Notoria è un raro antico testo magico che si dice possa perfezionare la memoria e tra le altre cose incredibili, impadronirsi del mondo accademico.

“… La notoria arte (o Ars Notoria) è stata rivelata a Salomone dall’Altissimo Creatore. Nel Nome della Santissima e indivisibile Trinità, comincia così questa superiore Arte Sacra della Conoscenza, che è stata rivelata a Salomone dall’Altissimo Creatore e dai suoi Santi Angeli per servirsene sull’altare del Tempio; facendo sì in tal modo e in breve tempo conoscesse tutte le Arti e le Scienze, sia Umanistiche che Meccaniche, con tutte le facoltà e proprietà delle stesse: questo sapere è improvvisamente stato infuso in lui, oltre ad essere stato erudito di ogni sapienza, per poter pronunciare nella maggior parte i sacri misteri delle parole sante … “- La Notoria Arte di Salomone.

L’Ars Notoria – La perfetta e antica magia della memoria dell’Accademico Maestro

Si crede veramente che ci siano antichi testi che aiutano a capire come gli esseri umani funzionino? Diverse sono le scienze note per evitare molte parti che non si possono comprendere o spiegare, è possibile che questa sia una di loro? Innumerevoli libri antichi sono stati scritti sui poteri ultraterreni, promettendo a coloro che ne avessero accolto la sua conoscenza. In passato, le persone, credevano fermamente che gli antichi scritti avrebbero offerto magici poteri e modi per alterare la coscienza di coloro che ne avrebbero letto il contenuto.

Ma da dove viene questa conoscenza misteriosa? Nel lontano passato, molte persone non sapevano come leggere o interpretare le (sacre) antiche scritture, che avrebbero potuto avere per sé, alcune scritture e testi classificati come misteriosi e potenti.

“Quello che che bisogna sapere; se tu non hai i libri nelle tue mani, o la facoltà di guardare dentro loro, nulla ti è dato di sapere; l’effetto di questo lavoro non sarà quindi leggere: ma le orazioni che possono essere pronunciate due volte, per poterle indirizzare, ma una volta sola per quanto riguarda la conoscenza di una visione, e le altre virtù che queste Sante Orazioni hanno; tu stesso lo puoi provare e provare, quando e come vuoi.” (fonte) – Ars Notoria La Notoria arte di Salomone.

Nel famoso grimorio – un libro di testo di magia, con le istruzioni su come creare oggetti magici come talismani e amuleti ed eseguire magici incantesimi – chiamato La Piccola Chiave di Salomone, vi è un antico testo chiamato Ars Notoria, o La notoria arte di Salomone. Questo antico testo può essere fatto risalire al XIII secolo, mentre alcune parti sono state scritte fin dal XII secolo.

Mentre in passato, ci sono stati numerosi testi antichi che promettevano poteri ultraterreni, a differenza di altri libri, diverso era quello specificamente focalizzato su preghiere, meditazioni e altri esercizi per via orale che si concentravano esclusivamente su incantesimi, pozioni e rituali.

Gli scritti più antichi della cosiddetta chiave minore di Salomone offrono a coloro che li leggono e capiscono, una lingua argentea, memoria perfetta e saggezza inimmaginabile. Tuttavia, dal momento che non vi sono state numerose revisioni ‘non autorizzate’ attraverso i secoli, è estremamente difficile valutare il suo successo e funzionalità.

I testi originali sono stati creati in tre stili diversi, tra cui l’ebraico, il greco e il latino. Si dice che re Salomone stesso abbia usato gli scritti originali del Ars Notoria per diventare saggio, compassionevole e un governante di talento sulla Terra.

Tra gli altri che hanno studiato i poteri del Ars Notoria è stato Giovanni di Morigny, un monaco del XIV secolo, che ha cercato di raggiungere la saggezza e la padronanza accademica, era afflitto da visioni ultraterrene e demoniache. Dopo aver provato senza successo, ha continuato e ha creato il proprio grimorio chiamato Il Libor Visonum, affermando che  l’Ars Notoria era reale e funzionante. Tuttavia, questo e costato un prezzo estremamente alto al lettore.

All’interno degli antichi testi, c’è un trucco di comunicazione che molti lettori lo troveranno al di là tutto affascinante. Denominato ‘esperimento magnetico’, spiega dettagliatamente come usare in modo accurato una calamita e una bussola ‘per comunicare sulle grandi distanze. Si ritiene che se si strofinano esattamente i due aghi contro la calamita, gli aghi si ‘impiglierebbero’ l’uno con l’altro. Quindi, di conseguenza, se uno ago si sposta, farebbe muovere anche  l’altro ago.

Inoltre, se uno colloca gli aghi nel centro di un cerchio di lettere e immagini, due persone sarebbero in grado di comunicare a grandi distanze enunciando delle parole.

È interessante notare che l’antico testo contiene molte idee e nozioni che sono considerate essere più avanti del loro tempo.

Tuttavia, tenuto conto delle informazioni disponibili, è difficile concludere se tali testi antichi siano stati reali e avessero qualche potere ad essi associati. Considerando che nel lontano passato il numero di alfabetizzazione era estremamente basso, era facile manipolare le persone facendo loro credere qualcosa (come un libro antico) avesse poteri magici ad esso associati.

È possibile scaricare una copia, tradotta dal latino in inglese da Robert Turner, 1657 qui. (Trascritto e convertito in Acrobat da Benjamin Rowe, Luglio 1999 Prefazione Copyright 1999 da Benjamin Rowe)

Ars Notoria: La Notoria arte di Salomone – Archivio esoterico. Disponibile da: http://www.esotericarchives.com/notoria/notoria.htm – See more at: http://www.ancient-origins.net/artifacts-ancient-writings/ars-notoria-ancient-magical-book-perfect-memory-020220?nopaging=1#sthash.E5P9WR6j.dpuf 

 LINK

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da