Archivi tag: raffreddamento globale

Fino a che punto può diventare estrema la disperazione degli ingegneri del clima?

   

Catastrofica ingegneria degli incendi per raffreddare temporaneamente l’Artico con il fumo (aggiornato)  

Dane Wigington
GeoengineeringWatch.org 

Le operazioni di ingegneria del clima nascosto sono collegate agli incendi in aumento esponenziale in tutto il mondo? Giugno 2019 è stato il mese più caldo mai registrato sul nostro pianeta. Luglio, 2019, dovrebbe battere il record di calore di tutti i tempi appena stabilito il mese prima. Gli scienziati stanno suonando freneticamente l’allarme per l’accelerazione e l’immenso calore dell’Artico e lo scioglimento del ghiaccio polare. Gli incendi senza precedenti della latitudine settentrionale stanno attualmente consumando milioni di acri di foresta, ma i media mainstream statunitensi sono quasi in silenzio circa il cataclisma che si sta svolgendo. Man mano che l’ambiente e i sistemi climatici collassano intorno a noi tutti, fino a che punto può diventare estrema la disperazione degli ingegneri del clima? Fino a che punto i geoingegneri sono disposti ad andare nel loro tentativo di mascherare il collasso climatico in atto dalle masse? Gli ingegneri climatici sono disposti a incenerire vaste aree delle foreste rimanenti della Terra per raffreddare temporaneamente parti del pianeta, ricoprendo con il fumo interi continenti? Indipendentemente dal costo complessivo a lungo termine per il pianeta nel suo insieme? Esamina i dati terribili presentati in questo rapporto video e decidi tu stesso.

Tutti noi stiamo rapidamente esaurendo il tempo. Se la biosfera non sarà presto liberata dall’attuale assalto globale dell’ingegneria del clima, molto presto non ci sarà più nulla per salvare il nostro pianeta un tempo fiorente. 

Credito fotografico: Oregon Air National Guard 

Se vogliamo avere la possibilità di modificare il nostro corso attuale in tempo per fare la differenza, lo sforzo ci prenderà tutti. Istruzioni dettagliate per gli attivisti e materiali di sensibilizzazione sulla geoingegneria sono disponibili nella home page di GeoengineeringWatch.org. Raggiungere una massa critica di consapevolezza è l’unica strada da percorrere nella battaglia per esporre e fermare l’ingegneria del clima, per favore, aiutaci a suonare l’allarme.
DW 

Il post può essere ristampato liberamente, fintanto che il testo rimane inalterato, tutti i collegamenti ipertestuali vengono lasciati intatti e il merito dell’articolo viene dato in modo preminente a GeoengineeringWatch.org e all’autore dell’articolo con un collegamento ipertestuale alla storia originale.

Fonte: https://www.geoengineeringwatch.org/

®wld

Un vero mondo Mad Max sacrificato sull’altare del socialismo verde

 

L’area blu rappresenta il freddo. Registra freddo in estate. Siamo pieni in estate e il tempo invernale non si fermerà.

Non essere stupidi riguardo al cambiamento climatico  

by Mark Sircus July 15, 2019 from ColdClimate Website 

Abbiamo appena avuto,  

Registrando freddo, neve, pioggia e persino incredibili tempeste di grandine in così tanti posti che sono troppo numerosi per essere menzionati.

Immagina di stare in piedi sui binari del treno con un treno proiettile perché ti investono e tu stai facendo la loro immaginazione che non accadrà, ma sta accadendo indipendentemente da ciò che pensi.

Questo descrive i fanatici del riscaldamento globale creati dall’uomo che cercano di immaginare il Grand Solar Minimum e temperature che stanno già precipitando.

Un Grand Solar Minimo in avvicinamento è alle porte.

La previsione del ciclo solare recente della NASA 25 rivela che sarà il più debole degli ultimi 200 anni. Il massimo di questo ciclo successivo, misurato in termini di numero di macchie solari, misura standard del livello di attività solare, potrebbe essere inferiore del 30-50% rispetto a quello più recente.

La perdita di 6 milioni di ettari di mais e soia in una stagione di piantagione storicamente fredda e piovosa quest’anno si farà sentire nell’autunno del 2020 e oltre, ha detto il governo degli Stati Uniti giovedì scorso.

Si prevede che la riserva di mais degli Stati Uniti diminuirà del 14%, a 2,01 miliardi di bushel. Alcuni credono che questi siano numeri estremamente ottimistici.

Guarda e ascolta i video sulla realtà climatica qui e qui.

Piogge torrenziali inesorabili stanno ancora allagando vaste aree della Cina meridionale che distruggono case e raccolti, causando frane e costringendo all’evacuazione di almeno 80.000 persone.

Si pensa che questo ultimo diluvio sia costato al paese fino a $ 400 milioni (USD), con quasi 126.262 ettari ( 312.000 acri) di terreni agricoli gravemente danneggiati o distrutti 

Le seguenti persone sono maestri dell’inganno o sono semplicemente stupidi?

 Ocasio-CortezBill Gates 

L’artista Luc Tuymans dice,

“Le persone stanno diventando sempre più stupide, incredibilmente stupide”.

Anche se Ocasio-Cortez ha alcune cose interessanti da dire che non ha la minima idea di cosa sta parlando in termini di cambiamenti climatici e potrebbe finire per essere responsabile della disgrazia e della sconfitta del Partito Democratico nel 2020 perché Madre Natura si sta avvicinando a dimostrare quanto sia sbagliata.

Tucker Carlson di Fox News sta dicendo che il Partito Democratico è diventato un culto religioso e il suo guerriero, Ocasio-Cortez, dice che il mondo “finirà” in 12 anni se non facciamo qualcosa per il riscaldamento “fatto dall’uomo”.

Eppure l’uomo che ha scritto il Green New Deal con lei dice che non parla affatto del clima.

È vero, il cambiamento climatico non riguarda la scienza:

riguarda la politica, il denaro e il potere e come falsificare la scienza usando i modelli computerizzati per farlo …

La National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) dice,

“Tutto il tempo sulla Terra, dalla superficie del pianeta allo spazio, inizia con il Sole.

Il tempo atmosferico e il tempo terrestre (il tempo che sentiamo in superficie) sono influenzati dai piccoli cambiamenti che il Sole subisce durante il suo ciclo solare.

L’impatto più importante che il Sole ha sulla Terra è dalla luminosità o irradiazione del Sole stesso.”

I parlamentari democratici, compresi sei candidati alla presidenza, hanno recentemente presentato una risoluzione del Congresso che dichiara un’emergenza sui cambiamenti climatici per stimolare “radicali riforme” per arginare un aumento “pericoloso” delle temperature globali.

Peccato che non abbiano il senso di guardare oltre i modelli di computer nel mondo reale dove il clima freddo, umido e violento sta investendo il globo a causa del Grande Solare Minimo in cui ci stiamo muovendo.

Anche se è vero, abbiamo un’emergenza per il cambiamento climatico freddo.

Lo scienziato sembra essere vicino a un consenso sul fatto che il riscaldamento globale negli ultimi 20.000 anni non sia stato causato dall’uomo e lo abbia detto di fronte al congresso.

Anche se continuiamo a sentire storie e storie fraudolente che ci avvertono di un riscaldamento catastrofico, più scienziati e agenti atmosferici stanno facendo passi avanti con cattive notizie per la folla di riscaldamento globale creata dall’uomo.

Un nuovo studio scientifico apre le assunzioni fondamentali alla base della controversa legislazione sul clima e iniziative come il New Deal verde, ovvero il grado in cui il “cambiamento climatico” è guidato da fenomeni naturali rispetto a problematiche create dall’uomo come emissioni di carbonio.

Scienziati in Finlandia hanno trovato “praticamente nessun cambiamento climatico antropogenico (creato dall’uomo)” dopo una serie di studi.

Bill Gates pensa di saperne di più sulla scienza e la medicina di scienziati e medici.

Gates ha detto al pubblico che “per evitare l’estinzione umana” (sic) abbiamo bisogno di ridurre a zero la nostra produzione di carbonio e questo può essere ottenuto uccidendo tutti sulla terra o negando loro tutti i servizi che hanno qualsiasi tipo di impronta di carbonio.

Presenta una formula mortale:

CO 2 = P x S x E x C. 

Per vedere cosa significa vedere il suo video di TED

ll NOAA ci sta dicendo qualcosa di diverso.

“La durata del minimo solare può anche avere un impatto sul clima della Terra.

Durante il minimo solare c’è un massimo nella quantità di raggi cosmici, particelle ad alta energia la cui fonte è al di fuori del nostro sistema solare, raggiungendo la terra.

Esiste una teoria secondo la quale i raggi cosmici possono creare siti di nucleazione nell’atmosfera che seminano la formazione di nuvole e creano condizioni più nuvolose.

Se questo fosse vero, allora ci sarebbe un impatto significativo sul clima”.

La copertura nuvolosa controlla il clima terrestre mentre il sole (efficacemente) controlla la copertura nuvolosa, che sia,

  • direttamente da un afflusso Cosmic Rays nubi nucleante a bassa attività solare (Svensmark).
  • Indirettamente da quello stesso afflusso che innesca grandi eruzioni vulcaniche (Ebisuzaki), che oscurano il sole attraverso i materiali spinti nella stratosfera

Dr. Roy Spencer PhD. dice,

“Le nuvole sono il parasole della Terra, e se la copertura nuvolosa cambia per qualsiasi ragione, hai il riscaldamento globale o il raffreddamento globale”.

Ora ci stiamo raffreddando, indipendentemente da ciò che dicono politici o scienziati o dalla stampa.

Il riscaldamento globale inizia e termina ogni discussione sul clima con CO 2 . Ma le persone adulte capiscono cosa sta dicendo NOAA e iniziano e finiscono le loro discussioni con il sole e i cambiamenti che sta attraversando.

Si chiama Grand Large Minimum . Preparatevi quindi a una massiccia distruzione delle colture, come stiamo vedendo quest’anno continuare, aumentando così i prezzi dei generi alimentari e la fame in un gruppo di paesi in espansione.

Gli agricoltori quasi ovunque stanno lottando per far fronte agli imprevedibili fenomeni meteorologici provocati da una corrente a getto indebolita associata a un’attività solare storicamente bassa.

C’è un’altra dimostrazione pubblica di inganno che vale la pena menzionare.

L’ex presidente Obama mostra un livello di arroganza assolutamente sorprendente,

  • Come molti hanno abboccato all’amo, un modo per farci affondare? 
  • Non impareremo mai le nostre lezioni sui politici?

Hitler era solo un esempio di come una grande bocca possa influenzare l’opinione pubblica.

Se seguissimo Bill Gates, Ocasio-Cortez, Obama e l’ala sinistra radicale del partito democratico questo sarebbe ciò che sarebbe:

“Se gli umani fermassero tutte le emissioni di CO 2 ora, distruggerebbero le loro intere economie e nel processo ucciderebbero miliardi di esseri umani anche se l’economia collasserebbe, la carestia e la guerra”, scrive JH Walker.

Lei continua,

“Perché qualcuno sano di mente difenderebbe il collasso della civiltà moderna attraverso un paradigma a zero emissioni di carbonio?

Così i pochi ricchi possono dominare i 250 milioni di sopravvissuti mentre cercano di sopravvivere nei megalopoli metropolitani di questo mondo fallito.

Un vero mondo Mad Max sacrificato sull’altare del socialismo verde, un tentativo delle Nazioni Unite politicamente in bancarotta di creare un governo mondiale socialista basato su una corruzione fraudolenta della scienza, e un applauso compiacente, appoggiato a sinistra, mass media che propaganda oppio al popolo.”

Facendo qualcosa

Questo grande problema con l’inganno del clima è che la razza umana non si sta preparando, ma alcune persone lo sono.

Ci sono più di 20 aziende che erigono fattorie al coperto in tutto il paese. I leader del settore dicono che le fattorie verticali possono essere una soluzione in un momento in cui carenza di manodopera, siccità e cambiamenti climatici minacciano l’agricoltura all’aperto e portano prodotti freschi in regioni che non hanno terreni coltivabili.  

Queste fattorie stanno spuntando in tutto il mondo, incluso il Giappone, i Paesi Bassi e l’Antartide.

Secondo Plenty , la sua nuova azienda agricola può coltivare 1 milione di piante alla volta in una struttura delle dimensioni di un campo da basket e elaborare 200 piante al minuto , grazie ai progressi nell’automazione.

Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è un massiccio progetto di Manhattan che sostituisca il nostro attuale sistema agricolo con questi nuovi tipi innovativi di fattorie. Altrimenti molte persone moriranno di fame.

Mentre il mondo continua a raffreddarsi nel prossimo decennio, l’umanità maledirà alcuni dei nomi sopra menzionati.

Tutti i mostri umani del XX secolo insieme non possono competere con quanti moriranno a causa dei leader dell’isteria di riscaldamento globale provocata dall’uomo che acceca l’umanità a ciò che sta direttamente davanti …

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld 

Nascondere elefanti nella stanza

 

Nascondere le eruzioni vulcaniche 

by Mark Sircus

July 01, 2019

from ColdClimate Website 

Nascondere elefanti nella stanza è facile per la stampa e quindi nasconde i più grandi eventi del pianeta come se non importassero.

Non sono solo Google e Facebook a essere colpevoli di manipolazione delle informazioni, ma tutti i giornali mainstream del mondo, che sono di proprietà privata di un piccolo gruppo di persone, stanno dando da mangiare al pubblico in un modo a cui le macchine propagandistiche naziste e comuniste aspiravano a malapena.

Le notizie sono state ridotte a un livello di banalità e peggio.

Ora viene usato come arma per creare divisione, separazione e conflitto, nonché confusione e malattia della mente, del corpo e dello spirito.

Non vogliono che noi sappiamo che stanno accadendo grandi cambiamenti negli ultimi due mesi sul nostro pianeta, che avranno conseguenze disastrose in termini di clima e produzione alimentare.

Non saranno in grado di nasconderlo per sempre, ma proprio come abbiamo visto in innumerevoli film, saremo gli ultimi a saperlo, con la scusa di non creare un panico o un movimento intelligente da preparare.

Nelle scorse settimane abbiamo avuto una serie di enormi eruzioni vulcaniche che insieme stanno iniziando a sembrare uguali a una sola eruzione vulcanica che in passato ha portato a un anno o due senza estati e un disastro nel settore agricolo.  

Abbiamo già avuto disastri quest’anno,

  • Australia
  • gli Stati Uniti
  • Canada
  • Europa
  • Cina,

 … da siccità, inondazioni, freddo, pioggia e neve.

Sono state riportate enormi riduzioni della produzione alimentare e i prezzi stanno appena iniziando a riflettere la nostra nuova realtà alimentare.

Il 1816 è noto come L’anno senza estate quando si verificò uno dei peggiori disastri climatici della storia.

I modelli meteorologici si sono spostati, le temperature sono diminuite in modo significativo, la luce solare è stata bloccata e la neve è caduta in aree che normalmente hanno incontrato climi tropicali.

Enormi eruzioni vulcaniche sono quelle che inviano nuvole al di sopra del livello in cui iniziano ad avere un effetto di raffreddamento.

I particolati espulsi ad altitudini superiori a 32.800 piedi (10 km) – e nella stratosfera – hanno un effetto di raffreddamento diretto sul pianeta.

Venerdì 28 giugno e giovedì 27


Lo scorso venerdì (giugno 2019) un’altra eruzione di grande impatto si è verificata nel vulcano Manam, in Papua Nuova Guinea, a seguito dell’esplosione del giorno prima a 12,2 km, e l’aumento generalizzato iniziato lo scorso anno.

Un denso pennacchio di cenere vulcanica, che si innalza ad almeno 50.000 piedi (15,2 km) sul livello del mare, è stato individuato dal Vulcanic Ash Advisory Centre (VAAC) Darwin alle 06:59 UTC del 28 giugno.

Mercoledì 26 giugno

La precedente eruzione di Ulawun (Nuova Britannia, Papua Nuova Guinea) a 50.000 piedi (15,2 km) oggi, il 26 giugno, è appena stata rivista a quella di un’eruzione subpliniana su larga scala, la prima al mondo da Calbuco, in Cile, nel 2015, che classificato come VEI 4.

CENERE A 63.000 PIEDI (19,2 KM) …

21-22 giugno

 

La NASA ha recentemente pubblicato una straordinaria fotografia della colonna circolare eruttiva durante il risveglio di Raikoke del 21-22 giugno, che ha raggiunto i 43.000 piedi (13 km).

Potenti eruzioni di alto livello sono in corso sul vulcano Raikoke, in Russia, sin dalla massiccia esplosione inaspettata che si è verificata il 21-22 giugno.

Secondo il Vulcanic Ash Advisory Center (VAAC) di Tokyo, l’eruzione precedente ha inviato ceneri vulcaniche a circa 38.000 piedi (11,6 km) sopra il livello del mare. 

17 giugno 

187 esalazioni rilevate nel Popocatépetl Vulcano messicano (appena fuori Città del Messico) in sole 24 ore – la più grande delle quali invia cenere a 42.000 piedi (12,8 km).

Popocatépetl, il cui nome significa Montagna Fumante in Nahuatl, la lingua degli Aztechi, è tornato alla vita nel 1994 (ciclo minimo solare 22) dopo mezzo secolo di silenzio.

Negli ultimi mesi, l’attività violenta del vulcano è aumentata di dieci volte, correlando nettamente con il forte calo dell’attività solare.

3 giugno

Il Popocatépetl del Messico ha continuato il suo esplosivo aumento di stile oggi, il 3 giugno, sparando una colonna di cenere a circa 37.000 piedi (11,3 km) sul livello del mare – la più grande eruzione del vulcano negli anni.

9 giugno

L’incredibilmente attivo Sinabung Volcano di Sumatra è esploso in modo spettacolare ancora oggi, il 9 giugno, inviando cenere vulcanica alta nell’atmosfera. L’esplosione ha coinciso anche con una tempesta geomagnetica minore G1.

Il Centro di consulenza per la cenere vulcanica (VAAC) di Darwin avverte di un denso pennacchio di cenere che si eleva fino a raggiungere i 16.000 chilometri di altezza.

25 maggio 

Il Centro di consulenza sulla cenere vulcanica (VAAC), Darwin, ha avvertito di un colossale pennacchio di cenere vulcanica che sale a 15.000 metri (15.2 km), o livello di volo 500, dal potente stratovulcano settentrionale di Sinatra – Sinabung.

Per i libri di storia 

Il Messico è stato colpito da una strana tempesta mattutina che ha visto accumularsi grandine fino a oltre 1,8 metri nella città di Guadalajara.

Le strade sono state bloccate e sono stati segnalati ingenti danni a seguito della grandine del mostro che ha colpito alle 01:00 di domenica (ora locale). Le strade furono rapidamente trasformate in fiumi di grandine densa e in rapido movimento, intrappolando i conducenti nei loro veicoli e costringendo numerose operazioni di soccorso.

Il cambiamento climatico è reale ma il riscaldamento globale provocato dall’uomo non lo è. La natura sta facendo la storia! Queste serie di eruzioni sono per i libri di storia.

Quindi è la tempesta di grandine di domenica. Nessuno sta aggiungendo le conseguenze combinate dell’effetto di raffreddamento che questi vulcani avranno e certamente non sappiamo cosa verrà dopo.

Ma questo è esattamente ciò che gli astrofisici si aspettano dall’aumento dei raggi cosmici (che penetrano nella terra) mentre il sole si affievolisce durante il suo ingresso nel successivo Grand Solar Minimum.

Tempo più violento, più neve, pioggia, in alcuni punti il ​​calore, ma nel complesso la vera difficoltà sarà stagioni fredde e brevi, a volte inesistenti. Quest’anno è stato un disastro per molti agricoltori americani con le inondazioni record.

Aspettatevi prezzi alimentari e costi energetici molto più alti per riscaldare le case.

Qui in Brasile, la maggior parte delle case non ha il calore e l’unico modo in cui io e mia moglie restiamo a mio agio in inverno è usando materassi a infrarossi. Sono macchine da sogno che si raddoppiano come dispositivi medici e risparmiano quando fa freddo perché non devi riscaldare tutta la casa solo a letto.

Credimi non c’è niente di simile.

Per migliaia di anni i medici orientali tradizionali sanno che il freddo è una delle principali cause di malattia. Una bassa temperatura corporea rende molto difficile sconfiggere il cancro perché, per ogni grado al di sotto del normale, la propria temperatura diminuisce e si perde circa il 25 percento della forza del proprio sistema immunitario.

Raccomando quasi sempre la terapia a raggi infrarossi per i malati di cancro.

C’è anche una branca speciale di oncologia che usa il calore per andare a uccidere le cellule tumorali chiamate Hyperthermic Oncology.

La Caduta degli Imperi – Molto prima del riscaldamento globale

GRANDI MINIMI SOLARI E LA CADUTA DEGLI IMPERI

 Di Capp Allon – 11 Ottobre 2018 

La Terra sta gradualmente scivolando nella sua prossima era glaciale – e lo ha fatto negli ultimi 10.000 anni – ora la civiltà moderna è al culmine di una caduta stratosferica, e ha tutto a che fare con il sole.

 Le società prosperano durante i periodi caldi e di alta attività solare – i periodi di riscaldamento minoico, romano e medievale ne sono una testimonianza.

 Le civiltà sono costruite su un presunto clima costante e prevedibile che arriva con i grandi massimi solari, e la dipendenza dell’uomo dalle proprie fragili infrastrutture cresce solo con il trascorrere dal periodo di clima affidabile.

Ma quando la costante si spezza, si spezza velocemente e il sistema non può adattarsi abbastanza velocemente per far fronte al freddo incombente.

La sovrapposizione del picco delle civiltà passate in cima ai dati GISP2 Ice Core illustra chiaramente lo schema:

  

ASCESA E CADUTA DELL’IMPERO ROMANO

Se guardiamo all’impero romano, è evidente che il sole era al centro di tutto.

Il periodo che va dal 200 aC al 150 dC – quando il progetto romano era più salutare – coincideva anche con quello che viene spesso definito come il “Clima romano ottimale”, quando il clima si riscaldava a causa dell’elevata attività solare.

 Plinio il Vecchio, scrivendo nel primo secolo dopo Cristo, descrisse come i faggi, che crescevano solo nelle pianure, iniziarono a scalare le montagne quando la temperatura iniziò ad aumentare. Olive e viti furono coltivati più lontano e più a nord. L’impero divenne una gigantesca serra.

 Ma il tempo si è drasticamente deteriorato nel 150-400 d.C. quando la produzione di energia solare è caduta – il “Periodo di transizione romano” – ha toccato i minimi di temperatura nella “tarda antichissima piccola era glaciale” del 450-700 d.C.

Le stagioni crescenti furono abbreviate, ne seguì la penuria di cibo, le malattie divennero dilaganti, milioni di persone morirono e l’impero cadde a pezzi.

 RISCALDAMENTO MEDIEVALE

Il periodo caldo medievale – da circa il 900 dC al 1300 d.C. – fu un periodo in cui le temperature globali risultarono di almeno +1,4 ° C rispetto ai livelli attuali.

 Gli studi sugli isotopi di ossigeno in Groenlandia, Irlanda, Germania, Svizzera, Tibet, Cina, Nuova Zelanda e altre zone, più i dati sugli anelli degli alberi provenienti da molti siti in tutto il mondo confermano la presenza di un periodo globale medievale caldo.

Il periodo coincise con un Grande Massimo Solare, un periodo di elevata produzione solare prolungata, e gli umani prosperarono ancora una volta.

Don J. Easterbrook scrive in Evidence Climate Science:

I suoi effetti furono evidenti in Europa, dove le coltivazioni di grano fiorivano, le linee degli alberi alpini salivano, molte nuove città sorsero e la popolazione fu più che raddoppiata.

I Vichinghi approfittarono del miglioramento climatico per colonizzare la Groenlandia, e le uve da vino furono coltivate fino a nord come ad esempio in Inghilterra, dove la coltivazione di uva non è ora attuabile fino a circa 500 km a nord degli attuali vigneti in Francia e Germania.

Attualmente le uve vengono coltivate in Germania fino a un’altitudine di circa 560 m, ma dal 1100 dC al 1300 dC circa, i vigneti si estendevano fino a 780 m, con temperature più elevate di circa 1,0-1,4 ° C (Oliver, 1973).

Il grano e l’avena crebbero fino intorno a Trondheim, in Norvegia, suggerendo climi di circa 1 ° C più caldi del presente (Fagan, 2000).

LA PICCOLA ERA GLACIALE 

Alla fine del Periodo Caldo Medievale, ~ 1300 d.C., le temperature calarono drasticamente e il periodo freddo che seguì è noto oggi come la Piccola Era Glaciale.

La popolazione europea era diventata dipendente dai cereali durante il Periodo Caldo Medievale, e il clima più freddo, le prime nevicate, le violente tempeste e le inondazioni ricorrenti provocavano un drastico fallimento delle colture, carestie e malattie diffuse (Fagan, 2000; Grove, 2004).

Don J. Easterbrook continua:

La piccola era glaciale non fu un periodo di clima freddo continuo, ma piuttosto periodi ripetuti di raffreddamento e riscaldamento, ognuno dei quali si verificava durante i periodi di minimi solari, caratterizzato da bassi numeri di macchie solari, bassa irradianza solare totale (TSI), diminuzione del magnetismo solare, aumento dell’intensità dei raggi cosmici e aumento della produzione di radiocarbonio e berillio nell’atmosfera superiore.

Secoli di osservazioni del sole hanno dimostrato che le macchie solari, l’irradiamento solare e il magnetismo solare variano nel tempo e questi fenomeni si correlano molto bene con i cambiamenti climatici globali sulla Terra.

Sono stati riconosciuti numerosi Grandi Minimi Solari, periodi di ridotta produzione di energia solare: 

Il minimo del Wolf fu un periodo di bassi numeri di macchie solari e TSI tra il 1300 d.C. e il 1320 d.C.

Si è verificato durante il periodo freddo che ha segnato la fine del Periodo Caldo Medievale e l’inizio della Piccola Era Glaciale circa nel 1300 d.C.

Il passaggio dal caldo del Periodo Caldo Medievale al freddo della Piccola Era Glaciale fu brusco e devastante, portando alla Grande Carestia dal 1310 al 1322.

L’inverno del 1309-1310 d.C. fu eccezionalmente freddo. Il fiume Tamigi si congelò e i poveri furono particolarmente colpiti.

Il minimo di Sporer si è verificato da circa il 1410 al 1540 e, come il Minimo di Wolf, il Minimo di Sporer coincise con un periodo di freddo brutale.

Durante il Minimo di Maunder le temperature minime crollarono in Europa, la stagione di crescita diventò più breve di oltre un mese, il numero di giorni nevosi aumentò da pochi a 20-30 giorni, il terreno ghiacciava, i ghiacciai alpini avanzarono in tutto il mondo, i ghiacciai nelle Alpi Svizzere invasero fattorie e villaggi seppellendoli, i confini di crescita degli alberi nelle Alpi scesero, i porti marittimi vennero bloccati dal ghiaccio marino che circondò l’Islanda e l’Olanda per circa 20 miglia, i raccolti di uva da vino diminuirono e i raccolti di cereali non arrivavano a maturazione, portando a carestie di massa (Fagan, 2007).

Il fiume Tamigi, canali e fiumi dei Paesi Bassi si congelarono durante l’inverno.

La popolazione islandese diminuì di circa la metà.

In alcune zone della Cina, le colture a clima caldo che erano state coltivate per secoli furono abbandonate.

E in Nord America, i primi coloni europei sperimentarono inverni eccezionalmente rigidi.

IlL MODERNO MASSIMO E IL PROFILARSI DI UN MINIMO IMMINENTE

Tutti i segnali indicano la stessa strada, potenzialmente entro i prossimi anni.

Abbiamo avuto il nostro Grande Massimo Solare, il nostro periodo di caldo sostenuto e di un clima prevedibile – e l’uomo ha prosperato. 

Ma la Total Solar Irradiance è ora prevista in caduta libera.

E anche il “mainstream” è d’accordo, anche se con il loro modello CMIP6 sono leggermente più ottimisti:

Le macchie solari, un grande barometro per l’attività solare, sono state ampiamente assenti nel 2018 e lo saranno nel 2019.

L’analisi della Professoressa Valentina Zharkova ci fa entrare nel prossimo Grande Minimo Solare nel 2020, dato che tutti e quattro i campi magnetici del sole sono sfasati – clicca qui per saperne di più.

Il freddo risultante getterà la società moderna nel caos, proprio come ha fatto con i precedenti GSM.

Le stagioni crescenti si accorceranno, i raccolti falliranno, milioni periranno (per fame/malattie) e l’Impero si sgretolerà.

LA GRANDE CADUTA INCOMBE

I mercati azionari sono già scricchiolanti, con diversi noti economisti e distinti investitori che avvertono di un imminente crollo del mercato azionario del 70%.

Quanto segue è tratto da un articolo Banyanhill dell’11 ottobre 2018:

C’è un avvertimento ben distinto che dovrebbe far venire i brividi lungo la schiena … quello del famoso economista Ted Bauman. Bauman e il suo team hanno previsto correttamente il collasso del 1999 e del 2007

Bauman ora avverte: “Ci sono tre indicatori economici chiave che urlano di VENDERE. Implicano che un collasso del 70% si profila, è già alle nostre porte”.

E se Bauman chiede una correzione del mercato del 70%, si dovrebbe prestare attenzione.

In effetti, negli ultimi trent’anni ha previsto con precisione la crisi finanziaria del 2008, il crollo delle dot.com del 2000, la recessione dei primi anni ’90 e il crollo del 1987.

Il riscaldamento moderno è finito.

I grandi giochi del cosmo contribuiscono al sorgere e alla caduta degli imperi.

Alla fine, l’uomo è eternamente fallibile e nessun impero dura per sempre. 

Grand Solar Minimum + Pole Shift

Fonte: Electroverse

Si ringrazia Maurizio per la segnalazione

Fonte: https://www.attivitasolare.com/

**********************************

   

Molto prima del riscaldamento globale, un “consenso” di scienziati avvertiva che il RAFFREDDAMENTO globale era responsabile di eventi meteorologici estremi

(Natural News) Prima dell’era del riscaldamento globale, iniziata nel corso degli anni ’80, c’era una teoria diversa che avevano gli scienziati di tutto il mondo che si agitavano nei loro stivali: il raffreddamento globale e l’imminente “era glaciale”. La paura del raffreddamento globale degli anni ’70 ora è proclamato di essere nient’altro che un mito urbano, ma una volta era davvero una preoccupazione molto reale.

Il Centro nazionale per la ricerca atmosferica è la massima autorità del governo federale statunitense in materia di scienze climatiche. E nel 1974 Steven Schneider era al timone. A quel tempo, Schneider era un sostenitore del “raffreddamento globale”, affermando che la discesa delle temperature avrebbero portato a una massiccia mancanza di cibo. Sembra familiare, giusto? Una soluzione proposta all’epoca era quella di sciogliere la calotta polare artica. La narrativa degli anni ’70 rispecchia quella della discussione sul riscaldamento globale di oggi: la temperatura del pianeta sta cambiando, la gente morirà di fame e solo un intervento umano estremo può salvarci da un destino pericoloso. Solo oggi, gli scienziati stanno esplorando opzioni forse ancora più terrificanti – come bloccare i raggi del sole per raffreddare artificialmente la temperatura della Terra.

Nonostante i tentativi degli allarmisti sul clima di far finta che la “paura del raffreddamento globale” non sia mai esistita, rimangono le prove della sua esistenza.

Il raffreddamento globale viene spesso descritto come “falso” e una rapida ricerca rivela che molte fonti di informazione mainstream ora affermano che c’era poco supporto per l’ipotesi della comunità scientifica. Un articolo del 2014 di Gizmodo afferma che la maggior parte degli scienziati era convinta che il riscaldamento globale fosse il vero problema e che la teoria del raffreddamento globale fosse stata respinta in modo schiacciante. ma è proprio vero? Come riporta Breitbart, “[la] grande maggioranza di articoli scientifici (220 su 264) sosteneva la tesi di raffreddamento.” I documenti interni rivelano che negli anni ’70 persino il governo federale stava esaminando il problema del raffreddamento globale.

La storia revisionista è più un problema che mai. Come rivela Kenneth Richard della No Tricks Zone, c’era un consenso dell’86 per cento tra la comunità scientifica che la terra era su un percorso di raffreddamento, nel corso della giornata.

L’eliminazione della “teoria del raffreddamento globale” ha uno scopo: legittimare la teoria del riscaldamento globale. Naturalmente, come spiega Mike Adams in un recente articolo (e video), l’idea che il biossido di carbonio causa il riscaldamento globale è una farsa totale. Non solo l’anidride carbonica è a un livello globale basso, ma è essenziale per la vita delle pianteper farle prosperare.

Adams scrive: “Mentre gli allarmisti del cambiamento climatico affermano assurdamente che la CO2 è un inquinante, trascurano di dirti che senza CO2, moriremo tutti di fame perché ogni ecosistema del pianeta collasserebbe quasi all’istante. Se la CO2 fosse lasciata cadere a zero, la Terra diventerebbe un arido deserto globale di morte completamente incapace di sostenere la vita umana.”

Nonostante i tentativi degli allarmisti sul clima di manipolare la scienza per scioccare le popolazioni del mondo alla sottomissione, il fatto è che il riscaldamento globale e il raffreddamento globale fanno tutti parte della stessa truffa – sono solo a due estremità dello spettro. Il riscaldamento globale è diventato la teoria prevalente nella scienza del clima semplicemente perché è più conveniente. I sostenitori del riscaldamento globale hanno bisogno che la “paura del raffreddamento globale” sia percepita come “falsa” per mantenere la loro autorità e credibilità.

Le fonti includono:

RealClimateScience.com  

Breitbart.com  

ClimateMonitor.it [PDF]  

Fonte: https://www.naturalnews.com/

®wld

Gli scenari che si potrebbero verificare solo se …

Uno scenario futuro 

Avete presente i proclama cui siamo sottoposti ogni santissimo giorno che ci avvertono come il clima del nostro pianeta sia destinato a “surriscaldarsi” di tot gradi da qui alla fine del secolo?

In molti pensano sia una previsione basata su dati certi e inconfutabili. In realtà è solo il peggiore di una serie di scenari possibili… ovvero “proiezioni” nel futuro di condizioni arbitrariamente imposte ad un modello matematico al computer.

Per capire questo passaggio è necessario un esempio.

Immaginate di essere un venditore ambulante di gelati. Per un certo periodo riuscite a vendere 10 gelati l’ora per 4 ore… tutti i giorni per 30 giorni di fila. Alla fine del mese vi fate 2 conti e, soddisfatti, iniziate a pensare a cosa fare del guadagno futuro. E’ piena estate, diciamo luglio, e la gente in giro c’è… ed è vogliosa del vostro ottimo gelato.

Passa anche il secondo mese e i dati raccolti vi dicono che avete venduto 10 gelati in più rispetto al mese precedente. 

Spinti da questo entusiastico dato, prevedete di vendere in totale 8700 gelati nei 6 mesi da Luglio a Dicembre. E con questo dato, considerando che per ogni gelato guadagnate 1 euro netto, decidete di farvi un bel regalo… acquistando il tanto desiderato salotto di casa che costa 8000 euro.

Ecco. Avete già speso quasi tutti i soldi che dovrebbero rientrare, dati alla mano, dalla proiezione per i successivi 4 mesi di ciò che è accaduto nei primi 2 mesi di attività.

Passano i giorni e voi continuate a lavorare sodo… ma Settembre sta finendo e non siete neanche arrivati a 1000 gelati venduti.

Ottobre va ancora peggio… per non parlare di Novembre… e Dicembre!
Il risultato è che la proiezione che avete fatto, basata unicamente sui dati dei 2 mesi estivi iniziali, è risultata totalmente sbagliata. E voi state sotto i 8000 euro! Però il divano è bello e molto comodo

Cosa significa questo…

Il problema delle proiezioni in ambito climatico, non solo quelle dell’IPCC, è che non possiamo essere mai sicuri della loro attendibilità. Ci sono miliardi di variabili che possono cambiare in ogni istante e noi, di queste variabili, ne conosciamo solo alcune decine. Forse.

L’IPCC ha prodotto una serie di proiezioni e queste sono state pubblicizzate dai media come previsioni. In molti, purtroppo, tali previsioni le hanno considerate come una realtà ormai certa al 100%. Ma, la verità, è che restano solo delle proiezioni… ovvero degli scenari che si potrebbero verificare solo se… ma che, molto probabilmente, non si verificheranno, proprio perché ci sono troppe variabili da considerare.

A questo punto, ignorando tutti i possibili scenari, andiamo ad analizzarne 2 a caso… tra gli estremi opposti:

1) RISCALDAMENTO GLOBALE (di origine Antropica)
Questo scenario prevede un continuo aumento della temperatura dovuto all’aumento della CO2 in atmosfera. Aumentando la temperatura, secondo chi ha prodotto tale scenario, aumenteranno gli eventi estremi, aumenterà lo scioglimento dei ghiacci, il mare salirà di livello e sommergerà molte zone costiere. Molte aree diventeranno desertiche e la popolazione avrà grossi problemi perché la produzione agricola risentirà pesantemente delle temperature alte e della carenza di pioggia.

2) RAFFREDDAMENTO GLOBALE (di origine Naturale)
Questo scenario prevede una diminuzione della temperatura dovuta alla riduzione dell’attività solare. Diminuendo la temperatura, ovvero l’energia, il clima risulterà meno stabile. Si avranno quindi eventi estremi sempre più spesso e in sempre maggiori zone del pianeta. Gli inverni diventeranno (in media) gradualmente più freddi e lunghi, mentre le estati diventeranno più corte e fresche. I ghiacci di tutto il mondo aumenteranno e grazie alla maggior quantità di CO2 in atmosfera, molte zone torneranno ad essere verdi. Purtroppo la popolazione avrà grossi problemi, perché la produzione agricola risentirà pesantemente degli eventi meteo fuori stagione.

Indipendentemente da ciò che pensate attualmente, entrambi questi scenari sono comunque ipotetici e futuri. Non riguardano l’oggi e neanche il domani. Quello che è descritto sopra è ciò che avverrà nel corso dei prossimi 80 anni che ci separano dalla fine del secolo.

Ma oggi, quali sono i dati a supporto dell’uno o dell’altro scenario?

Per quanto riguarda il Riscaldamento Globale di origine Antropica, si parte dal presupposto che la CO2 è un Gas Serra altamente inquinante… che ha il potere di trattenere il calore riflesso dalla superficie terrestre e di intrappolarlo all’interno dell’atmosfera. Tale gas sta aumentando in modo evidente rispetto al periodo pre-industriale e la causa di tale aumento è da attribuire alle attività antropiche. Diminuire le emissioni di CO2 potrebbe non bastare più ed è necessario investire migliaia di miliardi per tentare a tutti i costi di evitare un riscaldamento di 2°C in tot decenni, altrimenti per l’umanità non ci sarà alcun futuro. Tra i progetti proposti ve ne sono essenzialmente 2 che hanno attirato le attenzioni degli esperti… Il primo prevede di “catturare” la CO2 presente in atmosfera e di immagazzinarla sottoterra, all’interno di vecchi giacimenti di petrolio e gas metano ormai esausti. Il secondo è di cospargere l’atmosfera con sostanze in grado di riflettere parzialmente la luce del Sole.

Ora… sono convinto che in molti nomineranno le scie chimiche, haarp e quant’altro, alludendo al fatto che tali pratiche sono in corso da anni e che il clima viene manipolato per interessi di pochi. Vi avverto che il ban è sempre pronto…. e questo per il semplicissimo fatto che il CLIMA non è modificabile dall’uomo. Non in modo così evidente e in un periodo così breve. Qualunque alterazione TEMPORANEA delle condizioni atmosferiche, come potrebbero essere l’uso di sostanze chimiche disperse per mezzo di aerei, provocherà un’alterazione TEMPORANEA delle condizioni METEO. NON DEL CLIMA.

Il clima è lo stato medio del tempo atmosferico a varie scale spaziali (locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale) rilevato nell’arco di almeno 20-30 anni.

fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Clima

Spero che questo concetto sia chiaro.

Per quanto riguarda lo scenario opposto, invece, si parte dal presupposto che il clima è la conseguenza (risposta del pianeta) delle variazioni, nel breve, medio e lungo termine, dell’attività solare. Essendo il sistema climatico terrestre un sistema altamente complesso e molto dinamico, composto da sottosistemi molto diversi tra loro e con inerzie termiche molto diverse e variabili, ne consegue che ad una variazione dell’attività solare, corrisponderà una variazione della temperatura media del pianeta SOLO DOPO un certo periodo di tempo. E tale ritardo dipenderà da una serie di fattori dipendenti dalle condizioni dei singoli ambienti (climatici) in giro per il mondo… quali ad esempio la quantità di ghiaccio accumulata ai poli e sulla terraferma, l’estensione delle foreste, lo sfruttamento del suolo, lo stato delle correnti oceaniche ecc… ecc… ecc….
Considerando che l’attività solare segue dei cicli di decine, centinaia e migliaia di anni, ne consegue che questa (può essere prevista) seguirà un andamento determinabile nel medio-lungo periodo. La proiezione futura dell’attività solare, stando alle stime più recenti, viene data ad un livello estremamente basso della stessa per almeno 60 anni. Considerando un ritardo medio di 15 anni della variazione della temperatura media del pianeta rispetto alla variazione dell’attività solare, si arriva a stimare una ripresa concreta delle temperature solo verso la fine del secolo.

Qual’è lo scenario più probabile?

Da una parte abbiamo delle proiezioni modellistiche riguardanti l’andamento della temperatura sulla base della quantità di CO2 presente in atmosfera. Dall’altro abbiamo la variazione della temperatura sulla base della variazione dell’attività solare.

La Scienza ci offre dati sufficientemente precisi riguardanti l’attività solare degli ultimi 400 anni. Ce ne offre poi una certa quantità di tipo “proxy” (ovvero derivati da altri dati) per diversi milioni di anni… passati. Questi dati ci dicono che, SEMPRE, la variazione della quantità di CO2 (ma anche di Metano) presente in atmosfera, SEGUE sempre con un certo ritardo stimabile in alcuni secoli, l’andamento della temperatura. E mai il contrario. Gli stessi dati ci dicono inoltre, che la temperatura media del pianeta è variata continuamente nel corso del tempo e che tale variazione corrisponde a quella dell’attività solare.

Sempre i dati scientifici, ci spiegano che la variabilità climatica c’è sempre stata e che la temperatura media del pianeta sta progressivamente diminuendo sin dall’inizio dell’attuale Periodo Interglaciale Caldo… avvenuto circa 12000 anni fa… e che tale periodo è molto simile ad altri Periodi Interglaciali Caldi che si sono alternati con una “sorprendente” regolarità nel corso degli ultimi (almeno) 500.000 anni. Da tali dati si evince come la durata media dei Periodi Interglaciali Caldi ammonti proprio a circa 12.000 anni, mentre quella dei Periodi Interglaciali Freddi sia di circa 120.000. Inoltre sempre da questo tipo di dati, si evince come attualmente il pianeta stia vivendo un’Era Glaciale… ovvero un periodo geologico durante il quale c’è presenza di ghiaccio nelle aree polari …da alcuni milioni di anni. Era che ha fatto seguito ad una Era Interglaciale che è invece caratterizzata dall’assenza di ghiaccio sul pianeta.

Ma a questo punto, quale degli scenari è corretto?

E’ sbagliato il termine “corretto”. Meglio è usare un termine tipo “probabile”. Quale dei 2 scenari è il più probabile?

Noi di Attività Solare propendiamo per lo scenario freddo. E lo facciamo sulla base di tutta una serie di dati verificabili relativi sia al passato climatico del nostro pianeta, sia all’attuale presente. 

Gli eventi “nefasti” che si sarebbero dovuti verificare secondo i sostenitori dello scenario “caldo”, al momento non si sono visti. Ed è inutile giustificarsi sostenendo che “un anno non fa tendenza“, perché di anni ne sono passati 20 e la temperatura media del pianeta, ad esempio, non è affatto aumentata (ovviamente a parte i 2 eventi EL Niño del 2008 e il 2015). Ma anche il ghiaccio marino Artico è ancora presente… come anche quello Antartico. 

Il resto, invece, è ascrivibile alle naturali e continue fluttuazioni cicliche….. per le quali, attualmente, stiamo “assistendo” solo una parte del loro ciclo naturale.
 

Buona giornata

Bernardo Mattiucci
Attività Solare
 
https://www.attivitasolare.com/uno-scenario-futuro/
 

Gli scienziati di Harvard tenteranno di replicare l’effetto del raffreddamento

 

Nel 2019, gli scienziati finanziati da Bill Gates per spruzzare particelle nel cielo in primo esperimento per attenuare il sole

Matt Agorist, The Free Thought Project
Waking Times

Il controverso argomento della geoingegneria o delle modifiche meteorologiche – che è stato reso popolare e semplificato con il termine “scie chimiche” – sta ancora una volta uscendo dalle ombre e alla luce del controllo pubblico. E potrebbe presto diventare una realtà, dal momento che gli scienziati pianificano il primo esperimento per spruzzare particelle nel cielo per oscurare il sole.

Quello che una volta era una teoria della cospirazione è ora oggetto di dibattito al Congresso , studi peer-reviewed e ora un esperimento di Harvard. Gli scienziati di Harvard tenteranno di replicare l’effetto del raffreddamento del clima delle eruzioni vulcaniche con un esperimento di geoingegneria solare al mondo stabilito per l’inizio del 2019.

Quello che una volta era una teoria della cospirazione sarà presto una realtà, in soli mesi.

Conosciuto come l’esperimento perturbato controllato stratosferico (SCoPEx), l’esperimento spruzzerà particelle di carbonato di calcio in alto sopra la terra per imitare gli effetti della cenere vulcanica che blocca il sole per produrre un effetto di raffreddamento.

L’esperimento è stato annunciato lo scorso mese sulla rivista Nature, che era uno dei pochi punti vendita a guardare in questo passo senza precedenti verso la geoingegneria del pianeta.

Se tutto andrà come previsto, il team di Harvard sarà il primo al mondo a spostare la geoingegneria solare fuori dal laboratorio e nella stratosfera, con un progetto chiamato Stratosferic Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx). La prima fase – un test da 3 milioni di dollari che coinvolge due voli di un pallone orientabile a 20 chilometri sopra il sud-ovest degli Stati Uniti – potrebbe essere lanciata già nella prima metà del 2019. Una volta sul posto, l’esperimento libererebbe piccoli pennacchi di carbonato di calcio, ciascuno di circa 100 grammi, approssimativamente equivalente alla quantità trovata in una bottiglia media di antiacido di serie. Il pallone si girerebbe quindi per osservare come le particelle si disperdono.

Naturalmente, l’esperimento riguarda molte persone, compresi i gruppi ambientalisti, che, secondo Nature, affermano che tali sforzi rappresentano una pericolosa distrazione dall’affrontare l’unica soluzione permanente ai cambiamenti climatici: ridurre le emissioni di gas serra.

Anche l’idea di iniettare particelle nell’atmosfera per raffreddare la terra sembra assolutamente inutile considerando quello che gli scienziati stanno cercando di imitare: le eruzioni vulcaniche. Se guardiamo alla seconda più grande eruzione del 20 ° secolo, il Monte Pinatubo, scoppiato nelle Filippine nel 1991, ha iniettato 20 milioni di tonnellate di aerosol di anidride solforosa nella stratosfera. Gli scienziati dell’USGS hanno stimato che questi 20 milioni di tonnellate hanno solo abbassato la temperatura del pianeta di circa 1 ° F (0,5 ° C) e questo è durato solo un anno perché le particelle sono infine ricadute sulla Terra.

Il team di Harvard, guidato dagli scienziati Frank Keutsch e David Keith, ha lavorato al progetto SCoPEx per diversi anni, ma non sempre sono stati in totale accordo. Infatti, come riporta la natura, Keutsch – che non è uno scienziato del clima – in precedenza aveva pensato che l’idea fosse “totalmente folle”. Ma da allora ha cambiato idea. Come riporta la natura:

Quando ha visto Keith parlare dell’idea SCoPEx in una conferenza dopo essere partito ad Harvard nel 2015, afferma che la sua reazione iniziale è stata che l’idea era “del tutto pazza”. Quindi decise che era ora di impegnarsi. “Mi sono chiesto, un chimico dell’atmosfera, cosa posso fare?” Ha unito le forze con Keith e Anderson, e da allora ha assunto la guida del lavoro sperimentale.

L’aggiunta alla natura discutibile di questo esperimento è il fatto che è in gran parte finanziato nientemeno che dal co-fondatore di Microsoft, Bill Gates. Gates non è estraneo a esperimenti controversi poiché ha finanziato pubblicamente molti di loro, tra cui uno che impianterebbe dispositivi nei neonati per somministrarli automaticamente vaccini.

Mentre l’esperimento del team di Harvard può sembrare qualcosa di un film di fantascienza distopico, la realtà è che è da tempo sul tavolo dei governi e dei think tank di tutto il mondo. Infatti, proprio il mese scorso, un nuovo studio pubblicato su Environmental Research Letters, ha parlato di fare esattamente la stessa cosa: geoingegneria e aerei che irrorano particelle nell’atmosfera per frenare il riscaldamento globale.

Inoltre, lo studio ha fatto eco ai sentimenti dell’allora direttore della CIA John Brennan quando nel 2016 si è rivolto al Council on Foreign Relations, descrivendo dettagliatamente un processo simile di irrorazione di particolati chimici nell’atmosfera per raffreddare il pianeta.

Durante l’incontro, Brennan ha affrontato l’ instabilità e le minacce transnazionali alla sicurezza globale in un incontro con il Council on Foreign Relations. Durante il suo prolisso discorso sulle minacce agli interessi degli Stati Uniti e su come la minaccia ISIL, in gran parte creata dalla CIA, abbia avuto un impatto sul mondo, Brennan ha sollevato il tema della geoingegneria .

Un altro esempio è la gamma di tecnologie, spesso denominate collettivamente come geoingegneria, che potenzialmente potrebbero contribuire a invertire gli effetti del riscaldamento globale sui cambiamenti climatici. Uno che ha guadagnato la mia attenzione personale è l’iniezione di aerosol stratosferico, o SAI, un metodo per seminare la stratosfera con particelle che possono aiutare a riflettere il calore del sole, più o meno allo stesso modo delle eruzioni vulcaniche.

Brennan ha continuato a riecheggiare le chiamate di alcuni scienziati che hanno chiesto l’irrorazione aerea.

Un programma SAI potrebbe limitare gli aumenti della temperatura globale, riducendo alcuni rischi associati a temperature più elevate e fornendo all’economia mondiale un ulteriore periodo di transizione dai combustibili fossili. Il processo è anche relativamente economico: il National Research Council stima che un programma SAI completamente implementato costerebbe circa $ 10 miliardi all’anno.

La misura in cui Brennan ha parlato di iniezione di aerosol stratosferico dimostra che lui e la CIA probabilmente lo stanno prendendo in considerazione da un po ‘di tempo.

Sebbene sentiamo parlare sempre più di geoingegneria, è in circolazione da molto tempo e non solo nel regno delle teorie del complotto. In effetti, gli scienziati hanno già suggerito che potrebbe andare avanti in questo momento, involontariamente.

I ricercatori della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) suggeriscono che le scie di condensazione degli aerei potrebbero inavvertitamente essere la geoingegneria nei cieli.

Chuck Long è un ricercatore presso l’Istituto cooperativo per la ricerca in scienze ambientali (CIRES) presso il laboratorio di ricerca del sistema terrestre NOAA presso l’Università del Colorado a Boulder. All’American Geophysical Union Fall Meeting, Long e il suo team hanno pubblicato il loro articolo, “Evidence of Clear-Sky Daylight Whitening: stiamo già conducendo la geoingegneria?” L’analisi ha rilevato che il vapore degli aerei potrebbe alterare il clima attraverso la geoingegneria accidentale.

Per essere chiari, nessuno qui sta sostenendo di essere un esperto di cambiamenti climatici o gli effetti della geoingegneria. Ma una cosa è chiara ed è il fatto che c’è ancora molto da discutere e imparare prima che gli umani inizino deliberatamente ad alterare il clima della Terra. Oltre a non fare nulla per frenare le emissioni di carbonio, se siamo così veloci a saltare su questo metodo, potrebbe scatenare una reazione a catena che potrebbe rivelarsi catastrofica.

Per favore condividi questo articolo con i tuoi amici e familiari in modo che possano vedere cosa è in programma per il loro futuro.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

®wld

Cambiamento Climatico: vendere disperatamente l’agenda sul clima

Cambiamento Climatico
Tradimento contro l’umanità 
by Mark Sircus
January 17, 2018 
from DrSircus Website 

Tradimento contro l’umanità, questo è ciò che il cambiamento climatico provocato dall’uomo sia diventata la truffa del riscaldamento globale. 

Quelli abbastanza sciocchi da credere nel loro governo e nella stampa sono coinvolti nel tradimento. Questo tradimento finirà con innumerevoli persone che si congelano a morte perché tutti sono stati portati a prepararsi al riscaldamento anziché al freddo.  

I mammut lanosi congelati scoperti in Russia completamente congelati e intatti con le piante ancora nel loro stomaco hanno a lungo fatto riflettere su quanto velocemente il pianeta possa congelarsi. 

Possiamo vedere dal freddo in rapido aumento e dalle cadute di neve da record che dovremmo essere preoccupati e pianificare un futuro agghiacciante.  

Oggi circa 2 americani su 3 dicono che le notizie inventate causano una grande confusione sui fatti e le realtà di base della vita, e più di 8 su 10 si sentono sicuri di poter riconoscere le notizie che sono state inventate.

I politici, i loro sostenitori delle élite e i media hanno scelto il tema sbagliato su quando si parla di cambiamenti climatici.

La natura torna a colpire e ci sarà l’inferno da pagare perché il freddo sta diventando più freddo e le bugie stanno diventando più grandi.

Persino i termometri non riescono a tenere il passo con le temperature in Russia, quindi immagina i costruttori del riscaldamento globale fino a che punto devono allungare il collo per stare al passo con il freddo. 

Quasi tutti i grafici che guardiamo puntano a un tradimento su vasta scala dell’umanità con bugie sul riscaldamento globale, che colpiranno le masse dove fa più male, nello stomaco e nelle tasche mentre finiscono per dover pagare attraverso il naso per mantenere caldo. 

I rapporti si stanno accumulando di grandi successi per l’agricoltura. La frutta, i prezzi delle verdure aumentano quando le bufere di neve tagliano le strade, danneggiano i raccolti dopo le precipitazioni nevose che hanno paralizzato le parti del paese.   

In Cina,

“Più di 45.000 acri di alberi da frutto, piantagioni di tè e serre per ortaggi sono stati danneggiati dal congelamento delle piogge e della neve”, ha detto il ministero dell’Agricoltura, aggiungendo che le piantagioni di grano potrebbero essere ritardate a causa del freddo. 

Nella provincia settentrionale dello Shanxi, le serre per le verdure sono crollate sotto il peso della neve, le riprese della televisione di stato lo hanno mostrato domenica. 

I titoli su ciò che sta accadendo in Russia si legge:

ANCHE GLI OCCHI SI CONGELANO – LA RUSSIA VEDE MENO 88,6 GRADI F (MENO 67 GRADI C).

Durante il fine settimana, due uomini sono morti congelati quando hanno cercato di raggiungere una fattoria nelle vicinanze dopo che la loro auto si è rotta. Gli investigatori hanno riferito che gli altri tre uomini con loro sono sopravvissuti perché indossavano abiti più caldi

Nel frattempo ha nevicato 16 pollici nel deserto del Sahara vicino alla città di Ain Sefra in Algeria.

In Marocco, secondo il Ministero delle attrezzature e dei trasporti, 37 strade sono diventate impraticabili, 26 delle quali sono state riaperte ma 11 sono ancora chiuse.

Quasi 8 piedi di neve in 48 ore nelle Alpi. 

Il Bangladesh ha registrato temperature più fredde di sempre

Le temperature normalmente più calde in Bangladesh sono scese a 2,6° C (36,7° F) lunedì 8 gennaio 2018. 

Almeno 12 persone, tra cui 6 bambini, sono morte per disturbi legati al raffreddamento in soli 4 giorni.

“È la temperatura più bassa da quando le autorità hanno iniziato a tenere registri nel 1948”, ha detto ad AFP Shamsuddin Ahmed, capo del Dipartimento meteorologico del Bangladesh (BMD).

Il precedente minimo storico di 2,8 ° C (37 ° F) è stato registrato nel 1968, ha aggiunto.

Il 6 gennaio, Worcester, Massachusetts, ha registrato una nevicata record di 16,8 pollici (42,7 cm), superando di gran lunga il precedente record della città per la data di 9,8 pollici (25 cm) avvenuta nel 1994.

Sempre il 6 gennaio, l’alta temperatura a Worcester ha raggiunto solo 6F (-14,4ºC), legando il precedente record per questa data del 1896. Alla fine della prima settimana di gennaio abbiamo avuto minimi storici da Richmond, VA a Boston, MA. 

La follia attorno al riscaldamento globale non ha limiti. 

Con il crollo delle temperature, il governo di New York sta tentando di spostare i costi del rafforzamento della città per i cambiamenti climatici (riscaldamento globale degli uomini) sulle cinque maggiori compagnie petrolifere quotate in borsa, che sostiene, 

“hanno fatto quasi tutto il possibile per creare questa minaccia esistenziale

Il fiume Hudson.

“Ghiaccio, ghiaccio, ghiaccio, a perdita d’occhio.”

Ricordo, prima che il riscaldamento globale diventasse la storia in cui oggi è il congelamento di Hudson. Questo è stato più di cinquanta anni fa e ora che abbiamo registrato temperature molto elevate si è nuovamente congelato. 

Nei Grandi Laghi vediamo un drammatico cambiamento di copertura del ghiaccio alla fine della prima settimana di gennaio. L’aria anormalmente fredda non ci sta solo congelando. Sta causando rapidamente l’espansione della copertura di ghiaccio sui Grandi Laghi.

Tutti i Grandi Laghi hanno oggi più del doppio della quantità di copertura di ghiaccio rispetto alla media a lungo termine, ad eccezione del Lago Superiore.

  • 2018 – 30% 
  • 2017 – 9% 
  • 2016 – 2%

Spostandoci molto più a sud vediamo che nel Messico normalmente caldo il Segretariato della Protezione Civile di Città del Messico ha attivato l’allarme rosso per sei distretti:

  • Álvaro Obregón 
  • Cuajimalpa 
  • Magdalena Contreras 
  • Milpa Alta 
  • Tláhuac 
  • Tlalpan, 

… dove le temperature scenderanno tra -1 e -4 gradi Celsius.

Il Segretariato ha emesso un avviso arancione per gli altri 10 distretti,

  • Azcapotzalco 
  • Benito Juárez 
  • Coyoacán 
  • Cuauhtémoc 
  • Gustavo A. Madero 
  • Iztacalco 
  • Iztapalapa 
  • Miguel Hidalgo 
  • Venustiano Carranza
  • Xochimilco,

… dove le temperature dovrebbero essere comprese tra 0 e 3 gradi Celsius, ha invitato così la popolazione a prendere precauzioni.

Certo, sembra che ci sia una tendenza al riscaldamento …! Sta diventando sempre più freddo, anche se la tendenza è stata ovvia per quasi 10 anni, fatta eccezione per persone, Presidenti e Papi che non hanno idea di come guardare le cose con attenzione.

L’umanità in generale ha un problema con l’ascolto e si estende non solo all’ascolto delle persone nelle nostre vite, ma agli scienziati e agli eventi che parlano da soli.

Guardando attentamente a come stanno i media

The Independent in the United Kingdom scrive,

“Mentre il freddo pungente continua a catturare gran parte del Nord America e aiuta a generare la feroce tempesta lungo la costa orientale, sorge la domanda:

Qual è l’influenza del cambiamento climatico? 

Alcuni scienziati che studiano la connessione tra cambiamenti climatici e periodi di freddo, che si verificano quando l’aria artica scende verso sud, affermano che potrebbero essere correlati.

Ma l’importanza della relazione non è ancora del tutto chiara.”

Il freddo record ovviamente rappresenta un cambiamento climatico.

Il clima della terra cambia di giorno in giorno, di anno in anno e di secolo in secolo. Abbiamo visto durante la storia della Terra drammatici cambiamenti climatici. Gli artisti del periodo moderno hanno cambiato il significato del clima e i suoi cambiamenti naturali e naturali ridefinendo i cambiamenti climatici per significare che l’uomo ha creato il riscaldamento globale.

Armstrong Economics la mette così,

“Quando il tempo va contro il riscaldamento globale, lo trasformano in volatilità e affermano che il freddo è ora il sottoprodotto del riscaldamento globale”.

L’Independent continua a dire,

“La ragione per cui una connessione diretta tra il freddo e il riscaldamento globale è ancora in discussione, dicono gli scienziati, è che ci sono molti altri fattori coinvolti.

Le temperature oceaniche nei tropici, l’umidità del suolo, la copertura nevosa, persino la variabilità naturale a lungo termine dei grandi sistemi oceanici possono influenzare la corrente a getto “.

Si noti che non dicono nulla del sole, che detiene l’influenza più potente sul clima della terra.

Conclusione

Più disperati i democratici liberali diventano per vendere la loro agenda sul clima al popolo americano, più i loro argomenti diventano strani e insensati.

Potremmo anche chiamare i democratici il partito dell’odio perché odiano chiunque non sia d’accordo con loro e il loro più alto di quanto il grattacielo stia sopra il tempo o qualsiasi altra cosa per quella materia.

La natura ha i suoi piani per coloro che voltano le spalle alla verità.

L’élite ricca, che ovviamente è dietro i temi principali presentati al pubblico, dovrebbe avere paura, non solo per la rovina finanziaria che stanno costruendo sul mondo, ma per la loro truffa contro le realtà della Natura. 

http://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_climatechange125.htm