Archivi tag: protolli savi di sion

Gli amministratori dei Gentili (goyim sesta parte)

I PROTOCOLLI DEI Savi Anziani DI SION 
(parte sesta)

 Protocollo n°8

Dobbiamo impadronirci di tutti i mezzi che i nostri nemici potrebbero rivolgere contro noi. Ricorreremo alle più intricate e complicate espressioni del dizionario della legge, allo scopo di scolparci nella eventualità che fossimo costretti a pronunciare decisioni che potessero sembrare eccessivamente audaci, oppure ingiuste. Perché sarà sommamente importante esprimere queste decisioni in guisa così efficace, che si presentino alle genti come la massima manifestazione di moralità, equità e giustizia. 

Il nostro governo deve essere circondato da tutte le forze della civiltà in mezzo alle quali esso dovrà agire. Attirerà a sé i pubblicisti, gli avvocati, i praticanti, gli amministratori, i diplomatici ed infine gli individui preparati nelle nostre scuole avanzate speciali. Questi individui conosceranno i segreti della vita sociale; saranno padroni di tutte le lingue messe insieme con le lettere e le parole politiche; avranno una perfetta conoscenza della parte intima e segreta della natura umana, con tutte le sue corde più sensibili, che essi dovranno far risuonare e vibrare secondo la loro volontà. 
 
Queste corde costituiscono l’insieme del cervello dei Gentili; delle loro qualità buone o cattive, delle loro tendenze e dei loro vizi, nonché delle loro peculiarità di caste e di classi. S’intende che questi sapienti consiglieri della nostra potenza non saranno scelti fra i Gentili, che sono abituati a fare il loro lavoro amministrativo senza tener presenti i risultati che devono conseguire, e persino senza sapere lo scopo per cui tali risultati sono richiesti. 
 
Gli amministratori dei Gentili formano i documenti senza leggerli e prestano servizio o per amore o per ambizione. Circonderemo il nostro governo con un vero esercito di economisti. Questo è il motivo per cui si insegna principalmente agli Ebrei la scienza dell’economia. Saremo circondati da migliaia di banchieri, di
commercianti e, cosa ancora più importante, di milionari, perché, in realtà, ogni cosa sarà decisa dal danaro. 
 
Nel frattempo, fintanto che non sarà prudente riempire gli incarichi di governo con i nostri fratelli Giudei, affideremo i posti importanti a individui la cui fama e il cui carattere siano così cattivi da scavare un abisso fra essi e la Nazione, ed anche a gente di tal risma, che abbia timore di finire in galera se ci disobbedirà. E tutto questo allo scopo di obbligare costoro a difendere i nostri interessi finché abbiano fiato in corpo.
 

Italiano: LINK

Nin.Gish.Zid.Da: goyim (prima parte)
Nin.Gish.Zid.Da: goyim (seconda parte)
Nin.Gish.Zid.Da: goyim (terza parte) 

Per ragion di cronaca Qui una disamina di Cristina Amoroso

“Dal Web”

http://www.maurizioblondet.it/stoltenberg-vuole-la-nato-in-guerra/di Maurizio Blondet 16 novembre 2015

Tutto come da programma: il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha addirittura sollecitato Parigi ad invocare l’articolo 5, che obbliga i paesi membri dell’alleanza a scendere in guerra a fianco di uno di loro che sia aggredito. Stoltenberg obbedisce come sempre ad ordini americani. Se del “governo” americano non è certo. E‘ certo invece che William Kristol, il guru dei neocon, esige dalle colonne del Washington Post l’invio di truppe di terra: mai sprecare un bell’attentato-strage. Segue l’articolo QUI

https://jonrappoport.wordpress.com/

 Every television newscast: staged reality

by Jon Rappoport
November 16, 2015

Focus on the network evening news. This is where the staging is done well.

First, we have the image itself, the colors in foreground and background, the blend of restful and charged hues. The anchor and his/her smooth style.

Then we have the shifting of venue from the studio to reporters in the field, demonstrating the reach of coverage: the planet. As if this equals authenticity.

Actually, those reporters in the field rarely dig up information on location. A correspondent standing on a rooftop in Cairo could just as well be positioned in a bathroom in a Las Vegas McDonald’s. His report would be identical. Continue HERE

http://www.imolaoggi.it/2014/11/13/dite-addio-a-liberta-di-navigazione-e-di-parola-obama-sta-per-distruggere-internet/

Dite addio a libertà di navigazione e di parola. Obama sta per distruggere Internet.

13 nov – Il presidente americano vuole regolamentare internet come servizio pubblico. Forse non c’è un presidente che ha fatto di più per distruggere tutto ciò che Barack Obama ha distrutto, dalla pace nel mondo ai diritti costituzionali degli americani. E, come ricorda Martin Armstrong sul suo blog, rimarrà in carica altri due anni, un lasso di tempo sufficiente per strascinare il paese in una Terza Guerra Mondiale e ridurre la Costituzione a carta straccia. Segue QUI

http://vaticproject.blogspot.it/2015/11/paris-attack-like-mumbai-and-gladio.html

“… 5. Nelle mani degli Stati di oggi c’è una grande forza che crea il movimento del pensiero nel popolo, questa è la stampa. …. Stampa che permette di esprimere e creare malcontento. … questo strumento mediatico è caduto nelle nostre mani. Attraverso la stampa abbiamo acquisito il potere di influenzare le masse, pur rimanendo noi stessi in ombra, grazie alla stampa abbiamo l’oro nelle nostre mani ….” – Protocolli dei Savi di Sion, scritte 1897

_____°____

PARIS ATTACK LIKE MUMBAI AND GLADIO ATTACKS – UPDATED BOOM! CIA Director Met with French Security Chief and Mossad Before Paris Attacks

Posted by Vatic Master 2015-11-16 

Vatic Note:  Boy,  I could not write a vatic note as extensive in analysis as this article and I tell you, it was riveting to say the least.   This was big and he or she shows just how extensive, and long term planning this was.  This is an ongoing project with various intel agencies across Europe, the USA, and Mossad.

They really want us to start WW III against the Muslims and have us kill each other off, so they don’t have to do it after the war, like they did in Russia and post WW II Europe,  and they are willing to kill people to do it.  Both Christians and Muslims should join together and fight these satanist Khazars.   They are the real threat to the globe.

Anyway, you read and see what you think.   This above was my reaction to all of this below.  This is excellent research by the author and is very educational. Check out the dates, times, who was involved, and how many countries were involved.  That includes Mossad and even NATO,  as well.  I then follow up with another article showing again, the involvement of mossad and others in this Paris scheme and it had no connection to Muslims at all.

It was the French and Israel governments and the second article shows it included French Intel personnel.  This is truly a MUST READ all the way through.   If Gladio is real, then treason is the call and everyone involved should be arrested, tried and if convicted receive the death penalty. Continue HERE

  http://www.zengardner.com/knees-jerking-yet-let-dose-truth-set-free/

Are your Knees Jerking Yet? Let a Dose of Truth Set you Free

by Vivek Chaturvedi – Nov 16, 2015
Contributor, ZenGardner.com 

Greetings my fellow worlders….

What a time eh? I mean really, what a time.

The mess that is the middle east finally festers into the “situation” in Paris, and I use those inverted commas with due fore-thought.

To beLIEve the script is to buy the story-line and this is an old, old story line. So old in fact, that if you really dared to catch the visible string and started pulling, your MIND would unravel. The depth of deceit, the time-line, the events that you THOUGHT or rather were made to beLIEve shaped your history and therefore your present and thus your and mine, OUR collective future, more so in the last 4-500 years are ALL a fabric of lies. Continue HERE

goyim (terza parte)

 

Protocolli dei Savi di Sion  (parte terza) 

PROTOCOLLO N. 2

Questa prima parte (*1.) è già stata anticipata nel precedente capitolo, ve la ripropongo.

Leggi QUI la prima parte 

Leggi QUI la seconda parte

Seguirà terza parte

(*1.) È indispensabile per il nostro scopo che le guerre (per quanto possibile), non dovrebbero tradursi in guadagni territoriali: la guerra sarà così portata sul terreno economico, dove le nazioni non mancheranno di percepire nell’assistenza che diamo con la forza del nostro predominio e, questo stato di cose metterà entrambi i lati in balia della nostra AGENZIA internazionale; che possiede milioni di occhi sempre in guardia e senza ostacoli da eventuali limitazioni di sorta. I nostri diritti internazionali potranno poi spazzare via i diritti nazionali (nel senso proprio del diritto), e, esattamente regneranno le nazioni  come il diritto civile degli Stati che governano i rapporti dei loro soggetti tra di loro.

2.  Gli amministratori, i quali li dovremo scegliere tra il pubblico, con rigoroso rispetto alle loro capacità di obbedienza servile, non saranno persone addestrate nelle arti del governo, potranno quindi facilmente diventare pedine nel nostro gioco, nelle mani degli uomini che hanno appreso il genio del comando i quali saranno i loro consulenti e specialisti allevati fin dalla prima infanzia per governare gli affari di tutto il mondo. Come è ben noto a voi, questi nostri specialisti hanno disegnato le regole delle informazioni dei piani politici e delle lezioni della storia cui hanno bisogno da parte nostra, dalle osservazioni fatte e degli eventi di ogni momento che passa. I goyim, non sono guidati da un uso pratico dell’osservazione storica senza pregiudizi, ma dalla routine teorica senza alcun riguardo critico per i conseguenti risultati. Non dobbiamo, quindi, in qualsiasi caso prenderci cura di loro – li dobbiamo lasciare divertire fino a quando sia il momento giusto, facendoli vivere di speranze e di nuove forme intraprendenti di passatempo, o sui ricordi di tutto quello che hanno goduto. Per lasciarli giocare nella parte in cui li abbiamo convinti ad accettare i dettami della scienza (teorica). E’ con il mezzo vistoso della stampa che abbiamo suscitato una fiducia cieca e costante in queste teorie. Gli intellettuali dei goy sfoggiano le loro conoscenze senza alcuna verifica logica mettendo in atto tutte le informazioni disponibili dalla scienza, che i nostri AGENTI speciali hanno astutamente messo insieme con lo scopo di educare le loro menti nella direzione che noi vogliamo.

LA DISTRUTTIVA ISTRUZIONE

3. Supponiamo per un momento che queste affermazioni non siano parole vuote: pensiamo con attenzione ai successi che abbiamo realizzato con il darwinismo (Evoluzione), il marxismo (comunismo), Nietzsche-ismo (socialismo). In ogni caso, per noi ebrei, dovrebbe essere normale vedere l’importanza che hanno avuto queste direttive disgreganti sulle menti dei goyim.

4. E’ indispensabile per noi prendere in considerazione i pensieri, i personaggi, le tendenze delle nazioni, evitando a tal fine di scivolare nella politica e nella direzione degli affari amministrativi. Il trionfo del nostro sistema di cui i componenti della macchina possono essere variamente disposti secondo il temperamento dei popoli, è confluito sul nostro cammino, non avrebbe avuto successo se l’applicazione pratica non si fosse basata su un riepilogo delle lezioni passate alla luce di quelle presenti.

5. Nelle mani degli Stati di oggi c’è una grande forza che crea il movimento nel pensiero del popolo, questo pensiero è la stampa. Il ruolo svolto dalla stampa è quello di mantenere e sottolineare le indispensabili e supposte esigenze, per dare voce alle lamentele della gente, per esprimere e creare il malcontento. E’ nella stampa che il trionfo della libertà di espressione trova la sua incarnazione. Ma i membri dei goyim non hanno saputo fare uso di questa forza; e questa forza è caduta nelle nostre mani. Attraverso la stampa abbiamo acquisito il potere di influenzarli, pur rimanendo noi stessi in ombra; grazie alla stampa che hanno ottenuto , noi oggi abbiamo avuto la possibilità di tenerli nelle nostre mani, nonostante il fatto che in passato abbiamo dovuto raccogliere oceani di lacrime e sangue. Siamo stati comunque ripagati, anche se molti del nostro popolo sono stati sacrificati. Ogni vittima caduta dalla nostra parte vale agli occhi di Dio mille goy.

LINK 

traduzione a cura di wlady

“Un contributo su uno studio dei Protocolli Dei Savi Anziani Di Sion”:

 

“Coloro che si occupano dell’egemonia mondiale ebraica, sanno, in pratica, che l’attuale manifestazione di questa egemonia è esposta nelle 24 Tesi del Libro noto come I Protocolli dei Savi Anziani di Sion.”

“Anche eliminando dal Testo ogni traccia di origine ebraica, si conserverebbero ugualmente i punti principali di un programma per il Dominio del mondo, quale non se ne è mai visto un altro. Se realmente questi Protocolli fossero una mistificazione, come i loro detrattori sionisti  pretendono di far credere, non vi è dubbio che l’origine sionista ed israelitica dell’Opera sarebbe ben più accentuata. Invece, in tutto il libro, la parola Ebreo appare solo due volte; viceversa, il complesso dell’opera non permette alcun dubbio sui popoli cui va diretto il diabolico piano: essi sono gli Infedeli, Goyim, e questa sola denominazione annulla ogni dubbio rispetto allo scopo dei documenti e alla razza che li sta applicando.”

“C’è un complotto per conquistare il mondo, ordito da un’Internazionale Ebraica, votata a promuovere conflitti internazionali e sollevazioni popolari; a sostenere e coltivare tutte le teorie dissolventi in materia di Religione, Economia, Politica, Vita personale, per minare il consorzio umano degli Ariani o Infedeli, in modo che quando si realizzi il piano definitivo del predominio globale della Razza Eletta, essi non se ne accorgano nemmeno, e siano già completamente soggiogati.” Questa è solo l’introduzione all’articolo, continua QUI

Articolo correlato QUI

http://ningizhzidda.blogspot.it/