Crea sito

TERREMOTI

Nel precedente post ho tradotto l’articolo che implicava Il super vulcano di Yellowstone, vulcano che dava segni di instabilità. Non solo il vulcano di Yellowstone, ma tutti i maggiori vulcani (grandi e piccoli) del pianeta sembrano essere instabili; ho pubblicato sempre nel post precedente VULCANI ATTIVI NEL MONDO: PERIODO 13 APRILE – 19 APRILE 2016, “I Super Vulcani nel mondo”,

e l’ubicazione (vedi piantina) di tutti gli eventi sismici della Terra: “Seismic Monitor” Nel post che segue si parla di un incontro segreto che la FEMA avrebbe fatto il 16 aprile, avente la massima priorità sui futuri eventi che potrebbero coinvolgere tutto il pianeta Terra.

Inoltre nell’articolo sotto appena tradotto viene menzionato il nostro Sistema Solare e l’anomalia delle ellissi di rotazione dei pianeti al suo interno ed esterno; pianeti disturbati da un eventuale intruso chiamato: “Il Distruttore e/o Purificatore-Il Messaggero Fiammeggiante.

Quanto queste teoriche Profezie siano o no veritiere, solo il tempo ce lo dirà, nessuna verità verrà divulgata alla popolazione da chi segretamente si riunisce, il silenzio per ovvi motivi è d’obbligo, onde evitare anarchia, sommosse popolari e facili isterismi che in passato hanno già fatto enormi danni con perdite di vite umane, ma anche da chi (sotto terra), ha già portato avanti da decenni la possibilità (egoistica di una certa élite) di salvarsi. Qualcosa sta succedendo, solo che non ne comprendiamo i segnali che ormai sono così evidenti. 

Scoperto Meeting Segreto della FEMA,
una pessima notizia per l’umanità

Se si seguono le notizie del mondo, ci si accorge che nelle ultime settimane c’è stata una allarmante massa e numeri di terremoti in tutto il mondo. Solo per citarne alcuni, uno di recente si è verificato alle Hawaii, ma ce ne sono stati recentemente fino a 20 che hanno scosso l’Arizona, il Pakistan, tre di questi terremoti hanno devastato il Giappone, dopo il terremoto infame di Fukushima, e all’inizio di questa mese Tonga ed Ecuador sono stati scossi creando devastazioni.

Inoltre, dopo tutti questi folli terremoti, persone provenienti da tutto il mondo hanno riferito di aver sentito dei forti suoni/rumori che suonano come dei boom sonici, o barriti, suoni che fino ad oggi sono rimasti senza spiegazione. Nel post che segue, avente la massima priorità, dopo un incontro segreto avvenuto alla FEMA il 16 aprile, abbiamo ora un paio di risposte che la maggior parte delle persone probabilmente sono pronte ad ascoltare.

ATTENZIONE: le informazioni condivise all’interno di questo post sono di natura estremamente preoccupante, e potrebbero causare in alcune persone a reagire in modo negativo. NEL CASO IN CUI ci si può spaventare FACILMENTE, è meglio NON PROCEDERE!

No … ATTENZIONE non è uno scherzo!

Di seguito vi darà un po’ di background sui tipi di eventi che di cui sopra da un post intitolato: Profezia? Il mondo sta cambiando; Questo video è la prova! E’ questa la Fine dei Tempi? Questo messaggio non è mai stato così pesante e vicino a quello che sta per succedere, ma è una grande introduzione al materiale in oggetto:

Stiamo vivendo negli ultimi tempi? Il mondo sta cambiando ok, va bene … ma molte persone dicono di credere che stia cambiando in meglio. Potrebbe essere che stiamo vivendo negli ultimi tempi e molti non lo sanno? Potrebbe esserlo davvero?

Il seguente video di yandex il popolarissimo “Jason A” prende in esame solo alcune delle tendenze strane e anche inquietanti che stiamo assistendo in tutto il mondo.

In tutto il mondo le persone hanno segnalato di aver udito quello che suona simile a un forte boom sonico o barrito suoni che fino ad oggi sono rimasti senza spiegazione. Finora nel 2016, si possono sentire in alcuni video in luoghi come: Massachusetts, North Carolina, Idaho, e Florida. Inoltre, ultimamente ci sono stati anche massicci terremoti nelle Hawaii, se ne sono verificati fino a 20, in Arizona, Pakistan, Tonga, il Giappone è stato appena colpito da altri tre, e l’Ecuador è stato colpito ieri!

“E vi saranno terremoti in vari luoghi” – Marco 13: 8

La Bibbia indica nell’Apocalisse che sette trombe suoneranno prima della fine del mondo e molti hanno già detto che cinque delle sette trombe hanno già suonato come testimoniano momenti critici nella storia recente. Potrebbe essere la sesta tromba? Nel dubbio, possiamo leggere: Apocalisse 9: 13-21 indica che quattro angeli comanderanno un esercito di 200 milioni di individui.

“Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno”. – Marco 13: 8

Qualcosa che non viene menzionato nel video, ma che ci mostra la notizia con crescente regolarità, è stata la scoperta dell’ellissi dei pianeti che stanno ruotando in forma anomala all’interno del nostro Sistema Solare.

Geremia, un profeta del Vecchio Testamento, si sentì in dovere di avvertirci di qualcosa che ha chiamato il Distruttore. Sapeva che il Distruttore, e ovviamente, il significato della sua ira, si sarebbe fatto sentire in ogni luogo della Terra che ne avrebbe risentito dei suoi nefasti effetti.

LINK

Seismic Monitor 

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.da 

IL PASSATO E’ IL NOSTRO FUTURO

Sembra che le profezie non parlino di tempo lineare – anno uno, anno due, anno novecento ecc. – bensì di una ripetizione ciclica degli eventi, la credenza fondamentale che “le prime cose saranno le ultime”; ossia qualcosa che può accadere solo quando la storia e il tempo storico si muovono in circolo, dove il punto di inizio è il punto finale, e viceversa.

Inerente a questo ciclo della storia è il concetto di un Dio quale entità divina eterna, presente dall’Inizio, quando furono creati Cielo e terra, e che ci sarà anche alla Fine dei Giorni, quando il suo regno verrà rinnovato nel Suo monte sacro E’ espresso ripetutamente sin dalle prime parole della Bibbia fino a quelle degli ultimi profeti, ad esempio quando Dio annunciò tramite Isaia (41, 4; 44, 6; 48, 12):

Sono io, io solo, il primo e anche l’ultimo (…)
Io dal principio annuncio la fine
e, molto prima, quando non è stato ancora compiuto.
(Isaia 48, 12; 46, 10)

E altrettanto nell’Apocalisse del Nuovo testamento: 

Io sono l’Alfa e l’Omega.
l’Inizio e la Fine,
dice il Signore, Dio.
Colui che è, che era e che viene, l’Onnipotente.
(Apocalisse 1, 8)

A dire il vero la base della profezia era la credenza che la Fine fosse ancorata all’Inizio, che il Futuro potesse essere previsto perché si conosceva il Passato (se non lo conosceva l’uomo, lo conosceva di certo Dio): <<Io dal principio annuncio la fine e, molto prima, quanto non è stato ancora compiuto>>. 

Il profeta Zaccaria (1, 4; 7, 7; 7, 12), prevedeva i progetti di Dio per il futuro – gli Ultimi Giorniin termini del passato, i Primi Giorni.

Questa credenza, che viene riaffermata nei Salmi, nei Proverbi e nel Libro di Giobbe, era considerata come un piano divino universale per tutta la Terra e per le sue nazioni.

Il profeta Isaia, vedendo riunite le nazioni della terra per comprendere cosa era in serbo per loro, le descriveva dilaniate da queste domande: <<Vengano avanti e ci annunzino ciò che dovrà accadere. Narrate quali furono le cose passate, sicché noi possiamo riflettervi. Oppure fateci udire le cose future, così che possiamo sapere quello che verrà dopo>> (41, 22).

Che questo fosse un principio universale si evidenzia da una collezione di profezie assire, allorché il dio Nabu disse al re assiro Esarhanddon: <<Il futuro sarà come il passato>>. Questo elemento delle profezie bibliche del Ritorno ci fornisce la risposta alla domanda QUANDO? 

 Una rotazione ciclica del tempo storico era stata trovata in Mesoamerica, quale unine di due calendari (vedi immagine a lato), creando un ciclo di 52 anni, in occasione dei quali – dopo un numero non specificato di giri – Quetzalcoatl (ossia Thoth Ningishzidda) aveva promesso di tornare. E questo ci introduce alla cosiddette profezie maya, secondo le quali la Fine dei Giorni sarà nel 2012 d.C.

La prospettiva che la data profetizzata e cruciale sia asta a quel tempo di molto interesse, e merita spiegazioni e analisi. La presunta data nasce dal fatto che in quell’anno (a seconda di come lo si calcola) l’unità di tempo chiamata Baktum completerà il suo tredicesimo giro. Poiché un Baktum dura 144.000 giorni, si tratta di una sorta di pietra miliare.

In questo scenario bisogna però evidenziare alcuni errori, o ipotesi fallaci. Il primo è che Baktum non fa parte dei due calendari ciclici che si uniscono a formare il ciclo di 52 anni (Haab e Rzolkin), bensì è parte integrante di un terzo calendario, molto più antico, chiamato del Conto Lungo. Venne introdotto dagli Olmechi – Africani giunti in Mesopotamia quando Thoth venne esiliato dall’Egitto; il conto dei giorni iniziò proprio da quell’evento, così che il Giorno Uno del Conto Lungo – secondo gli studiosi – coincideva con l’agosto 3113 a.C. I glifi in quel calendario rappresentano le seguenti sequenze di unità:

1 Kim                                 = 1 giorno

1 Uinal          = 1 Kim x 20  = 20 giorni 

1 Tun           = 1 Kim x 360 = 60 giorni

1 Ka-tun      = 1 tun x 20    = 7.200 giorni

1 Bak-tun  = 1 Katun x 20   = 144.000 giorni

1 Pictun    = 1 Bak-tun x 20 = 2.880.000 giorni   

Queste unità, ciascuna il multiplo della precedente, proseguiva oltre il Baktun, con glifi sempre più grandi. Ma poiché i monumenti maya non andavano mai oltre i 12 Baktun, i cui 1.728.000 giorni andavano già oltre l’esistenza dei Maya, il 13° Baktun sembra una vera e propria pietra miliare.

Inoltre la tradizione maya affermava che l’attuale “Sole” – o Era – sarebbe terminato con il 13° Baktun, quindi dividendo il suo numero in giorni (144.000 x 13 = 1.872.000) per 365,25 abbiamo come risultato 5.125 anni; se sottraiamo il 3113 a.C., otteniamo il 2012 d.C.

E’ stata una predizione eccitante ma decisamente inquietante. Tuttavia la correttezza di questa data è stata messa in dubbio, già un secolo fa da studiosi (del calibro di Frirz Buck, El Calendario Maya en la Cultura de Tiahuanacu) che hanno evidenziato che, come indica la lista sopracitata, il moltiplicatore (e dio conseguenza divisore) dovrebbe essere 360, numero matematicamente perfetto del calendario, e non 365,25.

In questo modo, i 1.872.000 giorni danno 5.200 anni – un risultato perfetto, perché rappresenta esattamente 100 “cicli” del numero magico di Thoth, il 52. Calcolato in questo modo, l’anno magico del Ritorno di Thoth sarebbe  il 2087 d.C. (5200-3113= 2087).

Possiamo aspettare anche questa data; l’unico difetto è che il Conto Lungo è un tempo lineare e non ciclico, necessario affinché i suoi giorni possano fluire nel quattordicesimo Baktun, nel quindicesimo e così via.

Tutto ciò, comunque, non elimina il significato di un millennio profetico. Poiché la fonte del “millennio” in quanto tempo escatologico ha le sue origini negli scritti ebraici apocrifi del II° secolo a.C. la ricerca del significato deve andare in quella direzione. Infatti il riferimento a “,mille” – un millennio – per definire un’era affonda le radici nell’Antico Testamento. Il Deuteronomio (7, 9) attribuiva alla durata dell’alleanza di Dio con Israele un periodo di “mille generazioni” – affermazione questa ribadita (I Cronache 16, 15) allorché Davide portò a Gerusalemme l’Arca dell’Alleanza. I Salmi hanno applicato ripetutamente il numero “mille” a Yahweh, ai suoi miracoli, e persino al suo carro (Salmo 68, 17). 

Il proseguo di questo articolo parlerà di Tempo Celeste, Tempo Divino e precessione di Ere zodiacali

Tratto dal Libro: “Il Giorno degli Dei” p: 302-303-304-305

http://ningizhzidda.blogspot.it/

tranquilli va tutto bene siamo in buone mani

Perché non s’indaga sulle altre “Mafie Capitale”?

re di Roma

di Maurizio Blondet
La valorosa Procura ha scelto il “processo con rito immediato” contro Carminati, Buzzi ed altri 33 del processo Mafia Capitale. Oddio, quando si dice “immediato”, significa sempre la rapidità dei giudici: sarà il 15 novembre. “Immediato” significa solo che, così, il pm salta la fase preliminare: tanto, ha prove “schiaccianti”. Centinaia di intercettazioni, generosamente fornite ai giornali, con preferenza per l’organo ufficioso della (valorosa) magistratura d’accusa: il Fatto Manettaro. La dicitura scelta è “Mafia Capitale”: serve allo scopo mediatico, fa’ effetto sapere che a Roma c’è la Mafia – e non una semplice, banale storia di appalti ottenuti pagando mazzette ai politici. “Mafia” implica, dicono i critici, che le mazzette siano strappate con l’intimidazione e la violenza? Ma ecco, Carminati aveva una katana giapponese in casa…un suo guardaspalle aveva il tirapugni…e poi, erano tutti dei pregiudicati, quelli della “Cooperativa 29 giugno” che ha fatto affari ottenendo gli appalti. Infatti è nata così: come cooperativa di ex carcerati, da redimere, e solo a questo titolo poteva ottenere dal Comune e dallo Stato. Se fosse nata come “cooperativa di incensurati ed onesti” (ammesso che ne esistano) gli appalti se li sognava. Solo dei disonesti possono curare i giardini e occuparsi dei centri d’accoglienza, è la norma.Buonista.

All’interno dell’articolo:

Casamonica per esempio;

ATER;

La Ben Nota ATAC;

Il servizio Studi sul Parlamento; 

Poi c’è quello che si fa’ chiamare “Il Papa”…

Continua a leggere QUI

_________________________________________

 
 La guerra del futuro secondo la DARPA

Dal soldato cyborg ai missili super intelligenti: sono solo alcune delle tecnologie per la guerra di domani in fase di sviluppo nei laboratori della DARPA, l’agenzia del governo americano che si occupa di progetti speciali per la difesa.

La guerra del futuro sarà sempre più simile a un videogame ma anche sempre più letale: lo afferma la DARPA, l’agenzia del governo statunitense che lavora sui progetti di difesa più evoluti.

In un corposo rapporto pubblicato qualche giorno fa gli esperti militari americani si concentrano in particolare su quattro tecnologie che nei prossimi anni rivoluzioneranno i campi di battaglia.

E c’è da credergli, visto che dai laboratori super-segreti della DARPA negli ultimi 3 decenni sono usciti progetti che hanno rivoluzionato le regole della guerra ma anche della nostra vita quotidiana: dallo Stealth (l’aereo invisibile) a Internet, dai droni senza pilota agli esoscheletri che, oltre all’impiego bellico, permettono ai disabili di camminare in autonomia. Ma che cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi dieci-quindici anni? 

 All’interno dell’articolo:

1. DRONI SOTTOMARINI.
2. SATELLITI LOW COST.
3. L’IBRIDO UOMO-MACCHINA.
4. GUERRA SENZA CONFINI. Continua QUI

 Dark Aerosols

http://www.nogeoingegneria.com/

_____________________________________

industrialchimneys

TRUFFA DEL CLIMA: CREDITI DI CARBONIO UTILIZZATI PER STAMPARE MONETA  

All’inizio mi ero reso conto che il sistema dei “crediti di carbonio” era essenzialmente una truffa concepita al solo scopo di fare soldi riparandosi sotto l’ombrello “ambientalista” delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea alla metà degli anni 90. 

L’erroneo e assurdo protocollo di Kyoto è stato creato nel 1992 ed ha alimentato tutta una serie di “imprenditori ambientalisti” che ben presto sono diventati alquanto esperti nel mungere i fondi disponibili. Ero intento a visitare alcuni dei paesi ex sovietici per discutere i loro bisogni nella produzione di energia (in vista della vendita di attrezzature per centrali elettriche) e presto mi resi conto che tutte le discussioni non avevano assolutamente a che fare con la necessità di soddisfare il fabbisogno energetico, ma erano la maniera per burocrati e politici di trovare i giusti mezzi per sfruttare i crediti di carbonio disponibili attraverso i programmi dell’ONU e dell’UE destinati – apparentemente – alla riduzione di inesistenti emissioni di carbonio. 

A volte le discussioni volgevano apertamente sulla necessità di dimostrare che le emissioni di carbonio erano molto più elevate di quanto non fossero, per poi rivendicare dei crediti che permettessero un regime di funzionamento abbastanza normale. A titolo di esempio, un sistema di riscaldamento distrettuale che in realtà faceva uso di gas russo aveva impianti di combustione in grado di bruciare come combustibile petrolio pesante o anche carbone. Emissioni “normali” venivano quindi “certificate” da parte del Ministero dell’Energia come se risultassero dall’uso del peggiore combustibile possibile, e successivamente i crediti di carbonio venivano richiesti per la “riduzione delle emissioni” ottenute dal “passaggio” al gas. Continua a leggere QUI

_____________________________________

 L’uso militare delle frequenze elettromagnetiche 

Nel manuale intitolato “Difendersi dall’elettrosmog”, libro ricco di preziose informazioni, gli autori, Ulrich Kurt Dierssen e Stefan Brönnle, scrivono: “Esistono sufficienti prove che diversi enti militari, alla ricerca di nuovi sistemi strategici, stanno sperimentando applicazioni dell’elettromagnetismo [1] (interessante in tal senso è la lettura del romanzo ‘Il segreto delle tre pallottole’ di Maurizio Torrealta ed Emilio del Giudice, 2010, dove, con il pretesto della finzione, sono riportati alcuni documenti sull’uso dell’elettromagnetismo a scopi bellici). Si suppone che nei grandi impianti come H.A.A.R.P. a Gakona in Alaska, si compiano esperimenti anche per agire sulla sfera psichica, generando emozioni come la paura e l’euforia. Continua QUI 

__________________________________________ 

Mini: è tutto falso, in questa guerra (mondiale) per bande.

Fabio MiniAbbiamo due armi formidabili: diffidenza e ironia. La prima serve a neutralizzare il monopolio dell’informazione. Significa cercare continuamente altre fonti e altri riscontri senza bere tutte le scemenze ufficiali. La seconda tende a ridimensionare anche quella che può sembrare la realtà. Perché la verità non è più la vittima del primo colpo di fucile: non esiste più. Oggi la guerra limitata non è più possibile neppure in linea teorica: gli interessi politici ed economici di ogni conflitto, anche il più remoto e insignificante, coinvolgono sia tutte le maggiori potenze sia le tasche e le coscienze di tutti. La guerra è diventata un illecito del diritto internazionale e non è più la prosecuzione della politica, ma la sua negazione, il suo fallimento. Nonostante questo (o forse proprio per questo) lo scopo di una guerra non basta più a giustificarla. E chi l’inizia, oltre a dimostrare insipienza politica, si assume la responsabilità di un conflitto del quale non conosce i fini e la fine. Con l’introduzione del controllo globale dei conflitti e della gestione della sicurezza (anche tramite le Nazioni Unite), tutti gli Stati e tutti i governanti sono responsabili dei conflitti. E tutti i conflitti sono globali, se non proprio nell’intervento militare, comunque nelle conseguenze economiche, sociali e morali. Continua a leggere QUI

___________________________________________ 

La guerra della propaganda e la propaganda della guerra 

Una delle più orribili caratteristiche della guerra è che la propaganda bellica, tutte le vociferazioni, le menzogne, l’odio provengono inevitabilmente da coloro che non combattono. (G. Orwell)

E’ molto istruttivo studiare con quali strategie gli apparati distruggono la pace. E’ palese che la feccia apolide intende trascinare il mondo verso un Terzo conflitto mondiale. Smettiamo di schierarci, di chiederci chi ha torto e chi ha ragione: in guerra hanno tutti torto, chi più chi meno, perché le ostilità sono sempre carneficine di soldati e di civili, mentre i generali se ne stanno al sicuro nei loro comandi, i fomentatori di odio beati nelle loro ville principesche.

Resisteremo alle sirene della propaganda o, come avvenne, ad esempio, nel periodo che precedette la Grande guerra del 1914-18, anche i ceti meno abbienti e gli intellettuali saranno plagiati? Continua a leggere QUI

_____________________________________________________________________________________

Red-Alert-Button-460x306Dagli USA: nel mese di settembre 2015, entriamo nella zona pericolo
di Cristina Bassi  

“Nel mese di settembre, oltre al caos finanziario, siamo anche testimoni di una convergenza di eventi, che è piuttosto senza precedenti. 33 eventi, che sappiamo accadranno in Settembre…”

Le previsioni e le “profezie” sul mese di Settembre 2015, girano in rete da un po’. Fino a che non lo avremo superato, non potremo sapere se esse erano o meno o tutte veritiere… certo ci sono eventi e coincidenze “peculiari” che accadono in questo mese, cosi considerati almeno da chi “un pochino ha aperto gli occhi” e non si preoccupa di essere visto come il “complottista di turno” ( e …per chiarire… i “complottisti” cosi definiti dal mainstream e dai benpensanti , non sono quelli che complottano ma quelli che svelano i complotti orditi in silenzio e manipolazione dai poteri forti” o élite che dir si voglia, contro l’umanità). Il testo che segue che traduco e sintetizzo è un po’ nello stile americano apocalittico, tuttavia la lettura può essere “interessante” …

———-

(da RINF: Real Independent News and Film)

Sarà settembre 2015, uno dei mesi più importanti, nella storia dell’America moderna? Quando ho pubblicato in giugno il mio primo “bollino rosso ” per gli ultimi mesi del 2015, ero particolarmente preoccupato dei mesi da settembre a dicembre e non solo per ragioni economiche. Tutta la informazione di intel che ho ricevuto, urla che ci sono grandi guai in vista. Quindi godetevi questi ultimi giorni di relativa pace e quiete. Lo dico sinceramente. (…) Non ho postato molti articoli ultimamente, dato che stavo con la mia famiglia e con gli amici, preparandomi per la chiamata nazionale alla preghiera, Il 18 e 19 settembre.  Continua a leggere QUI

_________________________________________ 

 Dagli aborti ai vaccini alla chemioterapia: la moderna medicina è intrisa di cultura di morte e negazione [della vita] 

Jonathan Benson
Natural News
sa defenza

L’approccio medico standard in Occidente è quello di bombardare il corpo con farmaci e veleni ogni volta si presenta una malattia, piuttosto che cercare di prevenire la malattia fortificando il corpo attraverso l’alimentazione e una vita sana.

Questo approccio reazionario, o quello che molti riconoscono come il modello allopatico della sanità, ha portato l’avvento di tutti i tipi di interventi mortali come l’aborto, la vaccinazione e la chemioterapia, i quali coinvolgono morte e distruzione piuttosto che la vita e la guarigione.

Come hanno fatto a diventare in questo modo? Il giuramento di “non fare del male” nella professione medica sembra essersi evoluto in “fare sempre del male”, come i medici ciarlatani di routine riempiono i loro pazienti di prodotti farmaceutici, metalli pesanti, radiazioni, antibiotici e altri veleni che inibiscono al corpo umano la guarigione naturale. La medicina moderna è degenerata in una cultura di morte ammantata di smentite, e il risultato per milioni di persone è l’inutile sofferenza. Continua a leggere QUI

__________________________________________ 

 Back to School Vaccine Hysteria Culminates in Hunt for Unvaccinated Kids

Back to School Vaccine Hysteria Culminates in Hunt for Unvaccinated Kids

Due to increased mandatory vaccination legislation, parents are being politely threatened by the corporate-sponsored press, the CDC and the school systems that they had better get jabs for their children. In many cases, such as in California, it’s the law. In cases where it’s not completely mandatory, veiled threats and social pressure to submit have reached an ominous fever-pitch. 

While the media can offer ostensible friendliness in passive aggressive threats to “get with the vaccine program” as it can rest on the buttress of law, it has not yet dispensed with extraordinary hysteria, authoritarian peer pressure and even targeting children in public shaming rituals.

This is because it’s “Back to School” rush hour, one of the biggest spending seasons. In the rush to spend one’s literal last pennies on supplies, clothes and lunches, the government doesn’t want you to forget to sacrifice and scrape that last bit for required injections.

One headline goes like this: Parents told to check vaccine status ahead of school. It was a “friendly reminder” to Oregon parents that their non-medical exemptions are null, that booster shots are required for older students and that preschool caretakers are to get jabs or close down.

A recent CNN headline “As kids go back to school, states look to encourage vaccinations,” chides parents who might be naughty: … continues HERE

____________________________________________ 

Infine, una curiosità: La vera storia di Dario Fò nella R.S.I. 

wlady

https://ningizhzidda.blogspot.com/

ELS il codice nascosto

Il Mondo segreto nascosto nei primi cinque libri della Bibbia

Oggi c’è chi crede che le profezie abbiano una loro realtà. E non religiosa. Una realtà addirittura informatica. Nel 1997, con il bestseller Codice Genesi, l’agnostico giornalista investigativo americano Michael Drosnin ha sostenuto nondimeno una <<ipotesi affascinante>>, come l’ha definita il <<Corriere della Sera>>: infatti <<tra le 304-805 lettere dei primi cinque libri della Bibbia in ebraico (quelli attribuiti a Mosè, il Pentateuco) si nasconderebbe un mondo segreto destinato a spiegare fatti avvenuti di migliaia di anni fa,  ma anche a interpretare il presente e sopratutto a predire il futuro>>.

Un vero e proprio <<codice biblico>>. Codice Genesi, rivelava così al mondo la scoperta di un matematico israeliano che, grazie a un sofisticato software, confermava un’antica intuizione di Newton: e cioè che la Bibbia ebraica sarebbe pure un codice matematico (perché i caratteri ebraici hanno anche valenza numerica) che contiene, fin nei particolari, gli eventi della storia dell’umanità.

Decifrando quel codice, Drosnin aveva in effetti predetto con un anno di anticipo l’assassinio del primo ministro israeliano Rabin. Oggi dopo il crollo delle Torri gemelle, Drosnin è tentato a interrogare la Bibbia sui rischi dello scontro finale tra le forze del Bene e del Male, l’apocalisse predetta dalle tre grandi religioni monoteistiche.

La Bibbia è davvero uno straordinario codice segreto nel quale un’intelligenza superiore ha inscritto da tempo il destino dell’umanità? Contiene davvero, fra le altre cose, da tremila anni, la profezia degli attentati dell11 settembre 2001, del successivo e tuttora attuale crollo economico, dell’elezione dell’americano Obama alla Casa Bianca e di una possibile apocalisse nucleare? E’ l’annuncio di un futuro già scritto oppure noi siamo invece chiamati ad agire per evitare che questa atroce profezia si compia?

Per Drosnin il fatale <<conto alla rovescia>> può in effetti essere interrotto: forse il <<codice biblico>> esiste proprio per avvertirci – appena in tempo – del pericolo che incombe su di noi. In quella che è oggi è diventata una trilogia. Drosnin aveva già illustrato personalmente a Clinton e Bush, a Sharon e ad Arafgat i presagi rivelati dal <<codice biblico>> mai come adesso – ammoniva – la scelta è tra una pace da conquistare e la distruzione dell’intera civiltà umana.

Il criterio per individuare tipi di eventi, nomi di personaggi, dati temporali, argomenti specifici e quant’altro consiste <<nell’incrociare>> tutti questi fra loro attraverso i calcoli del computer in funzione del codice. Le risultanti della loro associazione trasversale forniscono nuove indicazioni o <<scenari>>, sia per il passato (sovente risultati abbastanza esatti e coerenti dai fatti) Ma come avviene ciò?

Come ricorda Massimo Introvigne, un certo numero di testi esoterici moderni contengono ELS (Rquidistat Letter Sequences, ovvero sequenze di lettere equidistanti). Le ELS costituiscono anche uno dei codici più semplici tra quelli impiegati in ambito militare. Per leggere una ELS occorre conoscere quale lettera dell’alfabeto  in un testo funge da punto di partenza, e quante lettere si devono saltare fra le lettere di partenza e la seconda lettera da prendere in considerazione, fra la seconda e la terza e così via.

Per esempio in una corrispondenza abbastanza innocua, che nasconde in realtà un codice segreto, una chiave ELS 2.8 includerà che la lettera da cui partire è la seconda – se il testo inizia: <<Cara Marion … >>, si dovrà partire dalla <<a>> – e che, contando dalla lettera successiva alla prima presa in esame, si deve  quindi selezionare l’ottava lettera: in questo caso la <<n>> finale di <<Marion>>.

Il messaggio segreto quindi inizia con <<an …>>. Per andare avanti sempre contando dalla <<a>> della prima parola <<Cara>> si dovranno selezionare la sedicesima, la ventiquattresima lettera e così via, continuando ad adottare multipli di otto. Leggere un ELS conoscendo la chiave è molto facile. Se non si conosce la chiave, trovare una ELS in un testo di poche righe è un problema che un fedele lettore della <<Settimana enigmistica>> non dovrebbe avere difficoltà a risolvere. 

Trovare una o più ELS in un testo di migliaia di pagine senza conoscere la chiave è, invece, quasi impossibile. O meglio, è impossibile procedendo manualmente per tentativi. Diventa possibile se si chiede a un computer di tentare tutte le possibili ELS e di <<selezionare quelle che hanno un senso compiuto secondo un dizionario in una data lingua, per esempio  la stessa lingua del testo..

Vi sono testi esoterici – e messaggi segreti – in cui le ELS ci sono sicuramente, perché qualcuno ve le ha nascoste di proposito e ha fornito a qualche altro la relativa chiave. Per altri testi, Bibbia compreso, la questione è molto meno semplice. I primi cinque Libri dell’Antico Testamento nella versione ebraica corrente – la Torah costituiscono un’unica stringa di 304-805 caratteri, e per un computer trovare quali ELS hanno un senso compiuto in ebraico non richiede più di qualche ora di lavoro.

Michael Drosnin dichiarava di aver compiuto l’esperimento e di aver trovato ELS (in ebraico) << Un assassino ucciderà  Rabin>>, o altre relative all’assassinio di John Fiztherald Kennedy o alla scoperta della lampadina da parte di Thomas Alva Edison. Drosnin ha affermato di avere trovato nella Bibbia perfino una ELS che profetizza la morte in un incidente automobilistico della principessa del Galles, Lady Diana.

Il giornalista americano assicura che le probabilità che queste ELS si trovino nella Bibbia per caso sono inferiori a una su dieci milioni, concludendo quindi trionfalmente che qualcuno ha inserito di proposito le ELS profetiche nella Bibbia.

Michael Drosnin è ateo e sostiene che non si tratta di Dio ma di extraterrestri, i quali avrebbero lasciato la Bibbia agli uomini prevedendo che, millenni dopo, lasciati a loro stessi, essi avrebbero scatenato una Terza guerra mondiale suicida. Questi alieni sarebbero anche stati consapevoli che, quando fossimo stati così tecnologicamente avanzati da distruggere il pianeta, i terrestri sarebbero stati pure in grado di decifrare il codice nascosto nella Bibbia e di comprendere i relativi ammonimenti. E magari agire di conseguenza.

Drosnin non ha scoperto le ELS nella Bibbia da solo. E’ partito – e lo ammette – da un articolo di tre scienziati israeliani, Doron Witztum, Eliyau Rips e Yoav Rosemberg, pubblicato sulla rispettata rivista scientifica <<Statistical Science>> nel 1994. Alla ricerca di ELS nella Torah, i tre matematici affermano di avere trovato ELS con i nomi di 32 famosi rabbini – vissuti ben dopo la stesura della Bibbia – con relative date di nascita e di morte.

Ci sarebbe dunque trovati difronte ad una specie di miracolo, confermato da una di quelle riviste scientifiche internazionali di cui è nota la cura nel fare esaminare gli articoli da occhialuti recensori prima di pubblicarli.

Il professore Harold Gans, matematico e autore di più di 180 saggi tecnici, è stato un autorevole ricercatore al Pentagono. Quando è venuto a conoscenza di questi fatti era assolutamente scettico. Però, avendo a disposizione del computer, nel 1989 creò un programma per confutare le affermazioni di Witztum Rips e Rosemberg. Durante 19 giorni e notti il programma esaminò il testo della Genesi ricercando, oltre ai nomi e alle date dei rabbini, anche le città di nascita e di morte di ciascuno di loro.

Con sua grande sorpresa Gans arrivò alla conclusione che i codici ELS sono effettivamente nascosti nella Bibbia e oggi fa parte di coloro che sostengono l’impossibilità che vi siano apparsi per caso e per disegno umano. Anche se Doron Witztun aveva dichiarato pubblicamente che una ELS nella Bibbia aveva previsto la Guerra del Golfo, i tre scienziati hanno unanimemente indicato l’opera di Michael Drosnin come dilettantesca..

Dalle mie letture: “Ufo Oltre il Contatto” di Roberto Pinotti p: 343-344-345-346 

http://ningizhzidda.blogspot.it/