Crea sito

Fino all’ultima goccia – la Troika dell’acqua

 

FINO ALL’ULTIMA GOCCIA – LA GUERRA SEGRETA DELL’ACQUA IN EUROPA 

Un film di Yorgos Avgeropoulos 

Sottotitoli: inglese (hardcoded)
Lingue parlate: greco, inglese, portoghese, spagnolo, tedesco, francese
Sito Web: uptothelastdrop.com 

SINOSSI 

Mentre l’Europa sta attraversando una crisi non solo economica ma anche una crisi di valori morali, milioni di cittadini europei richiedono una risposta a una domanda cruciale: l’acqua per l’Unione europea è un prodotto commerciale o un diritto umano? Fino ad oggi, le istituzioni europee non hanno dato una risposta chiara. L’UE deve ancora riconoscere l’acqua come un diritto umano, come hanno fatto le Nazioni Unite nel 2010. 

Allo stesso tempo, città, regioni e paesi in tutto il mondo stanno sempre più rifiutando il modello di privatizzazione dell’acqua adottato da anni e stanno rimunicipalizzando i servizi per riprendere il controllo pubblico sulla gestione dell’acqua e dei servizi igienico-sanitari. In Europa, la maggior parte dei casi è stata registrata in Francia, sede delle più potenti e influenti compagnie multinazionali di acqua private del pianeta. Nove casi sono stati registrati in Germania. 

Benché Berlino e Parigi abbiano recentemente ritirato il controllo pubblico sui loro servizi idrici, le élite finanziarie e politiche europee chiedono alla Grecia, al Portogallo e all’Irlanda di privatizzare i loro sistemi idrici pubblici. Disposizioni sull’acqua possono essere trovate in ogni MoU, Grecia, Irlanda e Portogallo hanno firmato con la Troika ed è una clausola comune prevista in ogni accordo di salvataggio firmato tra i paesi dominati dai debiti e i loro creditori. 

Fino all’ultima goccia segue i soldi e gli interessi corporativi durante un periodo di quattro anni in tredici città di sei paesi dell’UE. È un film documentario sull’acqua che riflette i valori europei contemporanei e la qualità dell’attuale democrazia europea. 

FONTE http://uptolastdrop.smallplanet.gr/?fbclid=IwAR1T2uYXPyr2e7LQIqrWZNJtcn58ZiUISPjXutlqM8JwC4RV7XUJ5bhmww

Chi controlla l’acqua controlla il pianeta  

VEDI ANCHE

ALLUVIONI ARTIFICIALI COME ARMA  

GEOINGEGNERIA ATMOSFERICA E GRANDI DIGHE  

” Dallo spazio riusciremo a controllare il clima sulla terra, provocare alluvioni e carestie”  

Dal controllo del cibo al controllo del mondo  

Le nuove guerre per il controllo dell’acqua  

Le grandi alluvioni, colpa di chi?  

I TERMOCOPERTI I fabbricanti di pioggia  

La Coca Cola si sta “bevendo” il mondo  

Armare la natura – La natura come arma  

DAMAZIONE – LE DIGHE DA SIMBOLO DI PROGRESSO A DANNAZIONE

FILM 

I SEGRETI DELL’ACQUA  

Fonte: http://www.nogeoingegneria.com/

®wld 

La Piramide sommersa di Atlantide

Immagine credito di: Shutterstock.

Atlantide era reale? 

E’ stata trovata una piramide antica di 20.000 anni dove Platone ha detto che ci sarebbe stata l’Atlantide?

C’è una leggera possibilità che ci sia una massiccia piramide dove Platone ha detto che Atlantide era situata una volta? La presunta piramide sottomarina è alta circa 60 metri e ha una base di 8000 metri quadrati.

Ogni volta che leggo di Atlantide e che qualcuno ha trovato “qualcosa – qualsiasi cosa”, che potrebbe indicare che Atlantide era reale, mi eccito molto.

Atlantide è probabilmente la scoperta onirica di qualsiasi archeologo, nonostante il fatto che molti si riferiscano ad esso come a un luogo mitico. Nel corso degli anni, innumerevoli persone hanno affermato di aver trovato la prova definitiva che Atlantide una volta era reale. Nonostante questo, nessuno ha mai trovato prove concrete che indichino che Atlantide sia qualcosa di più di una grande storia antica.

Secondo Sonchis di Sais, Atlantide – una grande civiltà antica – esisteva 9000 anni fa

Secondo Solone, dopo aver viaggiato in Egitto in numerose occasioni, incontrò un uomo chiamato Sonchis di Sais – un antico sacerdote egiziano – che gli parlò di una grande civiltà che esisteva 9000 anni prima del loro tempo. Questo è ben documentato nei dialoghi di Platone Timeo e Critias.

Ora, è Platone che ci dice, secondo Solone, dove si trovava Atlantide.

La possente isola di Atlantide apparve come una potenza militare che esisteva novemila anni prima dell’epoca del Legislatore ateniese Solone, che, secondo Platone, è la fonte della storia.

È stata presumibilmente collocata oltre le Colonne d’Ercole ed è descritta come più grande della Libia e dell’Asia Minore insieme.

Il potere di Atlantide fu tale da dominare l’Europa occidentale e l’Africa settentrionale fino a quando venne fermata dalla città di Atene. In quel momento una catastrofe, che non è descritta, fece sparire l’isola e gli eserciti rivali; “Attraverso violenti terremoti e alluvioni, in un solo giorno e notte di disgrazia … [l’intera razza] … fu inghiottita dalla Terra e l’isola di Atlantide … scomparve nelle profondità del mare.” – Platone.

Il mare in cui si trovava Atlantide divenne presto inavvertibile perché, mentre Atene e il popolo della Grecia dimenticarono l’evento, perché solo pochi sopravvissero.

In Egitto, d’altra parte, il ricordo che, migliaia di anni dopo arrivò a conoscenza di Solone e, dalle sue storie e un manoscritto a Critias il narratore, la storia di Atlantide fu alla fine preservata.

Ma … cosa abbiamo trovato al di là delle Colonne d’Ercole che potrebbero suggerire che Atlantide fosse effettivamente situata lì? Le Azzorre sono un insieme di nove isole vulcaniche che si trovano a oltre mille chilometri dalla capitale del Portogallo, Lisbona.

Situato appena al largo delle isole di São Miguel e Terceira nelle Azzorre, i ricercatori hanno identificato una struttura enorme situata sotto l’oceano.

Le isole delle Azzorre si trovano esattamente dove Platone ha detto che sarebbe stata trovata la mitica città / stato di Atlantide.

Come notato dai media e dagli innumerevoli articoli di Internet, la piramide al largo delle isole Azzorre è una piramide quadrata, che è perfettamente orientata dai suoi punti cardinali. I ricercatori sostengono che la struttura è stata sommersa per almeno 20.000 anni, o attorno all’ultima era glaciale in cui i ghiacciai del nostro pianeta si stavano sciogliendo.

Secondo notizie di giornali dal Portogallo, Diocleciano Silva scoprì per la prima volta la piramide sottomarina. Le prime stime indicano che la struttura è alta almeno 60 metri e ha una base di 8000 metri quadrati.

Si dice che Silva abbia scoperto la Piramide mentre era in una battuta di pesca e inciampò attraverso la piramide sommersa usando l’equipaggiamento batimetrico a bordo della sua nave (Batimetria è lo studio della profondità sottomarina del lago o dei fondali oceanici. In altre parole, Batimetria è il sottomarino equivalente all’ipsometria o alla topografia).

Parlando con Diário Insular, Silva ha detto: “la piramide è perfettamente modellata e apparentemente orientata dai punti cardinali”.

https://ancient-code.com/found-20000-year-old-pyramid-plato-said-atlantis/

®wld

Aticoli correlati: 

ATLANTIDE & QUADRI MISTERIOSI 

La Resurrezione di Atlantide 

Guerra tra titani “Lemuria vs Atlantide” 

MU – il continente scomparso 

Da Atlantide all’Egitto