Archivi tag: Papa Francesco

“l’ultimo Petrus Romanus”

San Malachia,
dell’artista Duccio di Buoninsegna, circa 1308.
(Wikimedia Commons) 

Citazione di una trascrizione del secolo scorso, esistono due versioni diverse che sostengono questa predizione.

 Le profezie degli ultimi pontefici e il Papa Nero

Nel secolo scorso ha circolato una versione, che si suppone persa, che riporta che tra gli ultimi pontefici del Vaticano regnerà un Papa Nero.

Questa affermazione proverrebbe da una profezia originaria di San Malachia o da una delle sue trascrizioni, oltre ad essere un tema che riporta a cui fa riferimento nelle sue quartine l’altrettanto Nostradamus.

Máel Máedóc Ua Morgair, meglio conosciuto come San Malachia, nacque a Armagh, Irlanda, nell’anno 1094, e morì a Claraval, Francia, nel 1148. Fu un arcivescovo cattolico asceso alla carica in Irlanda grazie a Papa Innocenzo II nel 1139.

Dopo la sua morte fu canonizzato da Papa Clemente III nell’anno 1190.

Danza Macabra: La Morte conduce il Papa all’inferno, bassolrilievo di Karner di Metnitz (Austria). (Public Domain)

La tradizione vuole che redasse una lista di papi detta Profezia dei Sommi Pontefici che fu trascritta nel libro Lignum Vitae dal monaco benedettino Arnold de Wyon.

Il libro sarebbe stato pubblicato e stampato da Giorgio Angeleri nel 1595, 455 anni dopo la morte di Malachia.

Arnold de Wyon fu, apparentemente, il primo ad attribuire pubblicamente a Malachia questa profezia inserendola in un libro che tratta anche dell’albero genealogico dei benedettini.

La tradizionevuole che San Malachia redisse una lista di papi la “Profezia dei sommi Pontefici”. Nell’immagine, la facciata e la cupola della Basilica di San Pietro in Vaticano. Public Domain

Questa lista è formata da 112 papi e il loro lemma in latino.

Questi lemmi in alcuni casi hanno coinciso quasi del tutto a tal punto che la lista è diventata molto famosa. Il primo posto lo occupa Papa Celestino II (1143) e l’ultimo Petrus Romanus con una descrizione di sofferenze e distruzione.

A Papa Benedetto XVI corrisponde il lemma De Gloria Olivae, e secondo le varie versioni esistenti della lista presumibilmente profetica, sarebbe al penultimo o terzultimo posto.

Secondo versioni non ufficiali derivanti dalla tradizione popolare, poiché il Vaticano non riconosce la profezia, la lista includerebbe in origine un Papa caput nigrum o Papa nero.

Una delle diverse teorie esistenti, afferma che si sarebbe situato giusto prima del Papa De Gloria Olivae, però un’altra teoria sostiene che sarebbe proprio dopo il Petrus Romanus, chiudendo così la lista.

Certo è che non si sa se questo caput nigrum corrisponderebbe a una caratteristica relativa a questi Papi menzionati o se è propria di un Papa diverso. Nell’emblema di Benedetto XVI appare il disegno di un uomo dalla pelle nera con una corona, simbolo della diocesi di Frisinga.

Ecco il nesso che trovano alcuni analisti tra l’uscente Papa Joseph Ratzinger con il mitico “Papa Nero”.

Emblema del papa Benedetto XVI. (Public Domain)

Benedetto XVI era inoltre messo in relazione con la comunità benedettina soprannominata anche gli Olivetani.

Poi nacque il 16 aprile 1927, giusto il giorno della festa di Pasqua, il cui simbolo è l’olivo. Poi proprio lui proclamò santo il fondatore dell’Ordine degli Olivetani, Bernardo Tolomei.

Però l’altra versione della profezia sul Papa Nero afferma che questi verrà proprio dopo “Petrus Romanus”.

Alcuni esperti associano i Gesuiti con il presunto Papa Nero visto che il Generale e massimo responsabile di questo Ordine è chiamato Papa Nero.

A questo punto è bene ricordare che l’attuale papa Francesco appartiene alla Compagnia di Gesù, essendo così di fatto il Superiore Provinciale dei Gesuiti nella natale Argentina.

Al diverse versioni assicurano che esiste realmente una trascrizione del 1820 della celebre lista di San Malachia dove si parla dell’esistenza di un Papa Nero. 

Alcuni speialisti associano ai Gesuiti il presunto Papa Nero. L’attuale Papa Francesco appartiene,alla Compagnia di Gesù.CC BY-SA 2.0

 Il Papa grigio e nero di Nostradamus

Il medico francese Michel de Nôtre-Dame, conosciuto come Nostradamus, nella sua secolo X, quartina 91, dice quanto segue riguardo le elezioni del clero romano su un papa grigio e nero:

Clero Romano anno 1109, All’apice dell’anno si terrà un’elezione: Da un grigio e un nero della Compagnia uscito, che non fu mai così maligno.

Secondo diversi analisti , la data riportata in questi versi il francese Nostradamus non sarebbe il 1109 poiché nelle sue predizioni divise gli anni in forma differente da quella stabilita.

Così i suoi dati corrisponderebbero all’anno 2004 +9, e arriveremmo al 2013, anno dell’elezione di Papa Francesco.

Poi, per Nostradamus l’anno nuovo iniziava con la Pasqua e l’elezione di Francesco è stata proprio durante il periodo delle feste che precedono la Pasqua di Resurrezione dei Cattolici.

E ancora, il verso di Nostradamus “’da un grigio e un nero della Compagnia uscito” va associato, con la Compagnia di Gesù i cui membri si vestono con il caratteristico colore nero.

Ritratto di Nostradamus dipinto da suo figlio Cesare de Nôtre-Dame (c. 1614). Public Domain  

Gli ultimi Papi di Malachia

Con o senza un Papa Nero, la versione attuale della trascrizione del Lignum Vitae afferma che gli ultimi Papi sono i seguenti:

Gloria olivae. In plecusione extrema SER fedebit. Petrus Romanus qui paicet oues in multas tribulationibus: quibus tranfactis ciuitas fepricollis diruetur, Iudez tre medus iudicabis populum fuum Finis.

‘In plecusione extrema SER fedebit’ significa in latino sotto una persecuzione estrema la Santa Chiesa di Roma regnerà.

Si tratta di una frase che sembra corrispondere più a una predizione che a un nuovo pontefice, per quanto può fare riferimento a Papa Francesco, anche se normalmente è considerato parte di una linea che corrisponde al Papa che segue, il Petrus Romanus.

Se si uniscono la penultima predizione all’ultima della lista di Malachia indicherebbe quanto segue:

Durante l’ultima persecuzione della Santa Chiesa di Roma Si siederà Pietro Romano, che nutrirà il suo gregge tra molte tribolazioni. Quando saranno alla fine, la città dalle sette colline (Roma) sarà distrutta, e il temibile giudice giudicherà il suo popolo: così sia. 

Parte finale delle profezie del Lignum Vitæ (1595), p. 311. Public Domain 

La distruzione di Roma era stata vaticinata nelle profezie del Monaco di Padova, Italia.

Un sacerdote anonimo quest’ultimo, autore del libro Magnis tribulationes et Statu Ecclesiae, stampato a Venezia nel 1527, 48 anni prima del Lignum Vitae.

“Quando l’uomo calpesterà la Luna, sulla Terra staranno per succedere. Roma sarà abbandonata, come gli uomini abbandonano le vecchie streghe e nel Colosseo rimarrà solo una montagna di pietre avvelenate.” Così riporta il testo del Monaco di Padova secondo quanto ci dice l’autore e ricercatore italiano Guido Araldo.

Secondo un altro testo dell’Abate Cucherac (1871) sulla successione dei Papi, Malachia diede le sue profezie al Papa Innocenzo II e lui le conservò negli archivi romani fino a che vennero rinvenute nel 1590.

Il gesuita Claude-François Menestrier affermò che le profezie erano false e che furono scritte per propiziare la candidatura del Papa a venire Urbano VII nel 1590, senza comunque darne prova alcuna.

Eppure per lo storico Onofrio Panvinio , le profezie sarebbero autentiche.

Vista aerea del centro di Roma, città che sarà distrutta secondo le profezie attribuite a San Malachia. CC BY-SA 3.0

La maggior opposizione la detiene lo storico spagnolo José Luis Calvo, che sostiene che fino a Papa Urbano VII, epoca in cui sarebbe stata divulgata la profezia, i lemma corrispondo molto bene a ogni Pontefice, mentre a partire da quella data bisogna fare grandi sforzi per farli coincidere.

Argomento quest’ultimo, è chiaro, ribattuto dai difensori dei presunti profeti Malachia e Nostradamus…

di Anastasia Gubin
10 luglio 2015
dal Sito Web LaGranEpoca
traduzione di Nicoletta Marino
Versione originale in spagnolo

LINK 

Il “Crislam” l’ultima religione

Vatican Insider: Papa Francesco si dimetterà nel 2016 DOPO LA VISITA IN ARGENTINA

Il Papa ha trasformato la Chiesa in una mostruosità che non ha nulla a che fare con gli insegnamenti di Gesù Cristo. La settimana scorsa sono andato a visitare due delle mie fonti più affidabili in Vaticano, un membro dei Cavalieri del Santo Sepolcro e del Pontificio Ordine Equestre di San Silvestro Papa, l’altro, un membro del clero della Segreteria di Stato, il più antico dicastero della Curia romana, che è il centro della burocrazia governativa del papa e della Chiesa Cattolica Romana.

L’attuale situazione della Chiesa è stata discussa in due riunioni separate, così come il Sinodo dei Vescovi in ​​corso che si concluderà il 24 ottobre, 2015. Le informazioni che sono emerse nel corso di questi incontri sono state scioccanti per non dire altro. 

Le due attendibili separate fonti all’interno del Vaticano hanno dichiarato che Papa Francesco si dimetterà il prossimo anno. Ciò si verificherà nel corso della sua visita pastorale alla sua nazione in Argentina, e ai due paesi vicini, il Cile e l’Uruguay, nel periodo di tempo che coincide con il bicentenario della Dichiarazione d’Indipendenza dell’Argentina del 1.816.

La data è stata scelta con cura per evitare interferenze, con il governo argentino che vuole far emergere questo evento dopo le elezioni presidenziali del 2015. Durante questa visita in Argentina, è stato ipotizzato che il Papa potrebbe potenzialmente canonizzare José Gabriel del Rosario Brochero, senza immaginare che questo è il momento in cui Papa Francesco ha scelto con i suoi compagni gesuiti di terminare il suo pontificato.

Il Papa per il Nuovo Ordine Mondiale Jorge Mario Bergoglio, (dopo aver

completato il suo servizio come gesuita) vuole andare in pensione in Argentina e non il Vaticano. Ha promosso con successo l’Agenda 2030 (carbon tax, ecc), la ripartizione dei valori della famiglia, così come la sacralità della Croce. Egli ha sostenuto la crescente immigrazione messicana; così come fa il cattolicesimo più forte negli Stati Uniti e la crisi europea dei rifugiati; fondamentale voluta per distruggere la culla della civiltà cristiana, pronta per essere sostituita dal Crislam un unico mondo con una sola religione. 

Un lavoro ben fatto per questo fantoccio del Nuovo Ordine Mondiale. Papa Francesco ha messo in guardia i vescovi e i cardinali della Chiesa cattolica, per evitare di essere preso da “ermeneutico della cospirazione”, confermando il crescente timore della Chiesa verso la diffusione della verità nell’era dell’informazione. Gli oscuri segreti del Vaticano sono sempre più messi in evidenza, e Papa Francesco sta diventando nervoso. 

In effetti, negli ultimi giorni del Sinodo, Papa Francesco è stato interrogato da autorevoli vescovi conservatori per la sua recente visita negli Stati Uniti. Ai loro occhi è stato un fallimento completo che ha alienato i cattolici tradizionali in favore di un approccio altamente discutibile, liberale, comunista che, naturalmente, è stato realizzato per rispettare l’agenda del New Word Order. 

In cima a tutto questo, c’è stata una mossa senza precedenti, orchestrata dalla lobby gay del Vaticano in aperta ed effettiva collaborazione con vari attivisti cristiani LGBT, le Lobby dei Vescovi durante il Sinodo, con l’apertura della Chiesa all’ordine del giorno sulla realtà gay presente nel clero. Per questo scopo a Roma, sono state organizzate due conferenze da diversi gesuiti, una ha avuto luogo Venerdì 2 ottobre, presso l’Angelicum, la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, l’altra il 3 ottobre, presso il Centro Pellegrini “Santa Teresa Couderc,” in Via Vincenzo Ambrosio dal titolo, “Modi di amare”. 

La riunione, non solo è diventata la fondazione per la rete globale dei Cattolici Arcobaleno, ma anche il luogo scelto per l’uscita della bravata di Padre Charamsa, organizzata dal famoso omosessuale spin doctor, Emilio Sturla Turno, che si dice essere sentimentalmente coinvolto con una persona dell’intelligence israeliana, questo, a dimostrazione dei molteplici interessi nascosti coinvolti in questa operazione. 

E’ stato durante il convegno dei diversi modi d’amare (“Ways of Love”) di fronte ad una folla di circa 80 persone che il vescovo José Raúl Vera López, di Saltillo, in Messico, un domenicano liberale, seduto accanto ai Gesuiti: Pedro Labrín dal Cile, e Pino Piva dall’Italia, dove sorprendentemente ha fatto la seguente dichiarazione: “I gay sono i salvatori della Chiesa.” Durante il Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia, monsignor Giuseppe Casale, arcivescovo di Foggia, ha dichiarato ai media italiani: “l’amore gay non è un peccato ed è un errore vietarlo”, ha inoltre aggiunto: “L’omosessualità aggiunge valore alla Chiesa.”

Non c’è da meravigliarsi che Papa Francesco annuncerà le sue dimissioni al mondo il prossimo anno, ha trasformato la Chiesa in una mostruosità che non ha nulla a che fare con gli insegnamenti di Gesù Cristo. Leo Lyon Zagami è un ricercatore italiano che si basa sulla geopolitica, è l’autore di nove libri, tra cui il suo ultimo libro su Papa Francesco: The Last Papa? Con rivelazioni sul denaro, la Massoneria e l’occultismo dietro il declino della Chiesa cattolica. 

LINK  (Tramite: www.infowars.com)

Almanacco di settembre 2015

almanacco di settembre 2015 Gli articoli: 

Il maquillage gattopardesco del TTIP
Il papa si cambi climatici e carbon tax
Volkswagen: il festival dell’ipocrisia
La società degli ipocriti e dei mistificatori 
5 EFFICACI RIMEDI PER DISINTOSSICARE L’INTESTINO  
Fa freddo, e si deve accendere il riscaldamento …
Contro i profughi. E non per “razzismo”
 Dovete morire prima. Adesso non è più una battuta

ISDS ics ttip

TTIP & ICS: il maquillage gattopardesco della clausola ISDS. Aggiornato lo wiki TTIP

E’ ancora una volta fresco di aggiornamento lo wiki TTIP, lo strumento di informazione al servizio dei cittadini sul trattato di libero scambio in corso di negoziazione segreta fra UE ed USA. L’ultima novità: la Commissione Euroopea sta cercando di effettuare un’operazione cosmetica su una delle parti piú inaccettabili del TTIP. La settimana scorsa ha proposto di ribattezzare “sistema ICS” la clausola ISDS, quella che  (se mai il trattato verrà approvato) consentirà alle corporations di citare in giudizio gli Stati davanti ad un tribunale speciale per farsi risarcire i danni causati dalle politiche sociali ed ambientali. Segue QUI

___________________________________

VATICAN-POPE-URBI ORBI-CHRISTMAS

Il Papa parla alle nazioni Unite di cambi climatici e carbon tax

Oggi 25 settembre Papa Francesco affronterà Nazioni Unite nel 70° anniversario.

L’ultima volta che un Papa si è rivolto alle Nazioni Unite è stato nel 2008 quando Papa Benedetto XVI, un auto dichiarato nazista e ora prete deposto dalla romana chiesa cattolica per aver messo un coperchio sulla protezione dei preti pedofili in tutto il mondo. Benedetto è stato anche coinvolto nel riciclaggio di denaro attraverso la Banca Vaticana, il riciclaggio di denaro che ha incluso l’evasione fiscale per gli individui e le società più importanti, così come i cartelli della droga.

Papa Francesco d’altra parte, è stato promosso come un diverso tipo di Papa, con una nuova immagine che fa tabula rasa e descrive il Vaticano come una chiesa povera, un’etichetta che solo uno totalmente ingenuo e credulone potrebbe concedere. Continua QUI, (l’articolo è in lingua inglese) __________________________________

 

Caso Volkswagen: il festival dell’ipocrisia 

E’ proprio quando esplodono scandali come quello della Volkswagen che vengono a galla le ipocrisie più macroscopiche della società occidentale.

Pensate, ci sono almeno 11 milioni di macchine truccate che girano per il mondo, ma il CEO della Volkswagen, Winterkorn, dice che lui non ne sapeva nulla. Come se una operazione del genere, che mette a rischio l’intera reputazione di una società che vale centinaia di miliardi, fosse stata decisa da qualche buontempone in uno scantinato della VW ad Hannover.

“Sarebbe sbagliato se il terribile errore di pochi compromettesse il lavoro onesto di 600 mila persone” ha detto Winterkorn in un disperato appello televisivo. Continua QUI  __________________________________

 La società degli ipocriti e dei mistificatori 

Vani sono stati i tentativi in Italia di far modificare o rimuovere il FAP che è all’origine dell’emissione di micidiali nanoparticelle 0.1 e 0.3 di polveri sulfuree, ancora più dannose del fastidioso “fumo nero”. Il FAP brucia ad elevate temperature i prodotti della combustione, un po’ come si verifica nei cosiddetti “termovalorizzatori” o nei turbofan degli velivoli odierni. La produzione di nanopolveri è, infatti, legata alla combustione ad alti valori termici.

Si consideri che negli ultimi anni molte case costruttrici si sono affidate ad un altro tipo di dispositivo il DPF (Diesel Particulate Filter) che non impiega additivi particolari, ma elimina il “particolato PM10” bruciandolo e riducendone quindi le dimensioni sino ai mortali PM 0.1/0.3. Continua QUI  __________________________________

5 EFFICACI RIMEDI PER DISINTOSSICARE L’INTESTINO

  5 EFFICACI RIMEDI PER DISINTOSSICARE L’INTESTINO 

di Dioni 

L’intestino è la chiave della salute. E’ un dato di fatto riconosciuto fin dagli albori della scienza medica e oggi sempre di più si sta cominciando a riconoscere che ciò che scegliamo di mangiare decide il nostro benessere o malessere, insieme al nostro stato emotivo.

Sistema immunitario, sistema nervoso enterico, sistema digerente, ormoni del benessere, sistema di scarico e assimilazione hanno in comune un luogo: l’intestino. Ho già discusso molto di questo argomento, di come i farinacei producano una colla sulle pareti intestinali e di come sia profonda la connessione con la mente.

Ecco 5 rimedi molto potenti per lavorare sull’intestino, io li ho provati e posso garantirne l’efficacia. Per le modalità d’uso sono riportate sulla confezione di ciascun prodotto oppure consultate uno specialista. Continua QUI __________________________________

ObamaFa freddo, e si deve accendere il riscaldamento …


Eppure i tecnocrati ci stanno coprendo il sole con nuvole artificiali e HAARP, con sostanze chimiche pericolose, come illustrato a sinistra. La foto è stata scattata questa mattina nei pressi di Bingen.

Non sarebbe bello se questa zuppa chimica non sovrastasse il cielo? Così questa mattina non avremmo fatto ricorso ad accendere il riscaldamento, ma invece avremmo potuto goderci la colazione riscaldandoci alla luce del sole. Vale quindi la pena seguire la strada di chi vuole risparmiare sulla costosa energia, lottando contro imprese avide educandole su questo tema.  __________________________________

Contro i profughi. E non per "razzismo".

  Contro i profughi. E non per “razzismo”

di Maurizio Blondet 

Fra i salvagenti abbandonati e i gommoni sgonfiati dell’isola di Lesbos, l’inviato di Sky News ha scoperto questo “manuale” per rifugiati organizzati. Una vera guida turistica con tutte le informazioni necessarie: carte geografiche, consigli pratici sui comportamenti degli stati europei, numeri di telefono delle organizzazioni da chiamare per farsi accogliere; UNHCR, Croce Rossa volonterose. L’opuscolo, scritto in arabo, è stampato e distribuito gratuitamente in Turchia da un’associazione che si chiama W2eu, che sta per “Welcome to Europe”, Benvenuti in Europa. La volonterosa organizzazione fornisce anche sua sua “hotline”, un numero verde che il profugo ben organizzato può chiamare, 24 ore su 24; il volontario al telefono raccoglie le coordinate del profugo ed avverte le autorità del paese che lo accoglieranno.

Nel caso, al giornalista di Sky ha risposto una “Sonia” che parla arabo, dalla sua casa in Austria, e tutta ilare dice: “Siamo un gruppo grosso, circa cento persone, presenti in tutta Europa e il Nordafrica”. Anche l’ingenuo capisce che una simile organizzazione, disponibile 24 ore su 24, ha un costo. Chi lo paga? Continua QUI __________________________________ 

Dovete morire prima. Adesso non è più una battuta

Dovete morire prima. Adesso non è più una battuta 

Il progetto di riduzione del capitale umano in eccedenza (ossia le persone in carne ed ossa) ha fatto un altro passo in avanti. Prima l’innalzamento dell’età pensionabile e adesso la riduzione drastica degli standard sanitari, non possono che produrre quell’abbassamento dell’aspettativa di vita che tante preoccupazioni suscita tra i tecnocrati del Fmi, dell’Ocse e dell’Unione Europea. Qualcosa lo avevamo intuito negli anni scorsi leggendo tra le righe documenti e ragionamenti che provenivano da quegli ambienti. Ma adesso quella che sembrava “fiction” sta diventando realtà.

Il governo, attraverso il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha calato le sue carte (o meglio i suoi tagli) sulle prestazione sanitarie. Le prestazioni che saranno soggette a restrizioni salgono da 180 a 208 e riguardano tra l’altro odontoiatria, radiologia, prestazioni di laboratorio e non solo. Clicca QUI per vedere l’elenco completo. Continua QUI

wlady

Una prova di “fede”

E fu così che apparve il Papa 

“Le religioni e, sì, anche certamente il ‘sistema economico’ hanno predicato la povertà come via di salvezza, o almeno di una vita ‘più onesta’. La povertà viene promossa come una sorta di prova di fede. Ma il promotore ha sempre avuto il denaro in banca. Il problema è questo: Al fine di raccogliere i frutti spirituali, un povero deve rimanere povero. In caso contrario, come si può continuare a conoscere la vera gloria? La versione moderna di questo è: una vittima è una vittima per sempre. In caso contrario, potrebbe eliminare la necessità di ‘giustizia sociale’ e di truffatori che si spacciano per essa. Non spendere un paio di dollari per ripulire i sistemi di acqua contaminata nei paesi del Terzo Mondo. Non restituire con una crescente e buona azione la terra che è stata rubata. La povertà e la fame sono affascinanti. Essi danno luogo a ideologie umanitarie che hanno fatto fronte al furto e alla distruzione su larga scala.”(La metropolitana, Jon Rappoport)

Lui è qui. Il Papa. E il suo messaggio gesuita segreto è: cerchiamo di sbarazzarsi delle nazioni che sono separate, eliminiamo il privato profitto per la classe media, e torniamo a quei giorni gloriosi del Medioevo; La mia Chiesa fiorisce in quelle condizioni; sappiamo come trattare con la miseria ovunque.

Fa parte del gruppo internazionale facendo incetta intorno alla parola “capitalismo” come se fosse un peccato mortale.

Fare delle distinzioni non è la parte forte del Papa.

Egli ignora le differenze tra mega-società che si allineano con i governi (e la sua Chiesa) per creare un ordine globalista … e il numero incalcolabile di piccole imprese di proprietà di persone che vogliono lavorare per vivere e guadagnare un profitto.

Per il Papa, tutto dovrebbe essere libero, che, tradotto, significa “Il capitalismo.”: Quasi tutti dovrebbero essere poveri.

La migrazione delle popolazioni? Nessun problema. E’ una buona cosa. Dopo tutto, aiuta nel lungo periodo, a cancellare i confini e le nazioni portando così indietro l’orologio a tempi più difficili.

Ed ecco, op, il Papa è a bordo con lui. Lui e Obama vanno d’accordo. Obama ha il compito di rendere sicuri campioni di comunità povere del centro città dove ci sarebbero ampi obiettivi da biasimare.

Obama non ha mai inteso creare posti di lavoro in quelle città interne per trasformarle. Non è mai stato sulla sua agenda. Egli non ha mai inteso parlare di come i posti di lavoro e le aziende siano stati persi lì, come un globalista commerciale ha fatto accordi uno dopo l’altro inviando il lavoro e le fabbriche all’estero. Obama sta sollecitando nuovi accordi commerciali.

Lui e il Papa vogliono dare alla vicenda una gomitata e una strizzatina d’occhio.

Il modus operandi di questi due è quello di aver risolto il “problema scientifico” sul riscaldamento artificiale attivando tagli globali nella produzione di energia (ad eccezione per le loro società favorite), creando così anche una terribile povertà fra i paesi del Terzo Mondo che dovrebbero “beneficiare dalla distribuzione razionale di energia”.

Questi due uomini sanno ben usare gli annunci “umanitari” di fronte ai i loro obiettivi reali. Sanno come giocare quella melodia su e giù per la scala, infondendo la giusta quantità di colpa lungo la strada.

Il Papa e il Presidente sanno bene come scioccare il popolo e stapperanno bottiglie di champagne. Sarà una festa.

Obama: Santità, io sono un dilettante in confronto a lei Quando si tratta di PSYOPS (guerra psicologica). Siete persone che siete state alla ribalta per un paio di migliaia di anni, più o meno. Quindi, avete qualche consiglio da offrirmi …

Papa: Mi fai ridere, non sei un bambino Barack. Facendo il lavoro che fai sei in una posizione molto alta. Tutto è iniziato con l’utopica salvezza messianica, successivamente è stata accantonata su di uno scaffale andandosene per la giustizia sociale, che è stata una delusione, poiché distoglie l’attenzione per il fatto che la maggior parte delle persone vuole solo posti di lavoro e abbastanza soldi per sopravvivere, che è una cosa che mai accadrà …

Nei suoi primi commenti alla stampa dopo l’elezione a Papa, Francesco disse: “Questo è quello che voglio, una chiesa povera per i poveri.”

Con 1,2 miliardi di utenti, una nazione separata (il Vaticano), presumibilmente con una spesa annua di $ 170.000.000.000 … è certamente una povero chiesa.

Parte della citazione (“per i poveri”) del Papa, è precisa. E’ quella del ritorno alla maggiore povertà. Nella ricerca di un mondo, dove i signori feudali si riempiranno le tasche.

C’è solo un problema con l’agenda globalista del Vaticano. Essa non ha abbastanza addentellati con la visione del mega-globalismo aziendale. Come sempre meno persone in tutto il mondo possono permettersi di acquistare ciò che le imprese stanno vendendo, si verificherà una crepa-in alto. Ma per il Papa, questi sono dettagli insignificanti. E’ con le mega-società sulla superficie; ma ad un livello più profondo che il Vaticano vuole ciò che ha sempre voluto: il caos, la povertà, e il controllo dall’alto verso il basso.

Jon Rappoport
LINK

traduzione wlady

Letture di agosto

Edward Snowden rivela che gli Alieni vivono all’interno della Terra guarda il VIDEO sotto 

Un pezzo poco noto di informazioni riguardante il governo degli Stati Uniti è riemerso recentemente in cui si sostiene che i documenti trapelati da Edward Snowden’s affermano che gli UFO e gli alieni provengono dall’interno della Terra.

Secondo il CosmosTV.org:

Edward Snowden ha riferito su fatti noti al governo degli Stati Uniti in materia di UFO. Secondo i documenti (che Snowden ha copiato nella CIA), il governo degli Stati Uniti è da tempo al corrente che gli UFO esistono e sono più avanzati della specie umana. Queste specie non sono degli estranei, ma fanno parte della nostra terra, solo in forma più avanzata. Hanno vissuto qui per miliardi di anni, e sono molto più avanti di noi nella fase di sviluppo.

La CIA memorizza i dati con sistemi di sonar d’altura su questi oggetti monitorandoli, ma hanno lo status di segreti di stato, e anche gli scienziati non hanno accesso a tali dati.

Sono Estremofili possono vivere a temperature diverse, sono stati in grado di fiorire e sviluppare l’intelligenza a un ritmo molto più accelerato dell’Homo Sapiens e si sono evoluti allo stesso ritmo, le loro condizioni di vita nel mantello terrestre ha difeso la loro civiltà dai tanti disastri che si sono verificati sulla superficie della terra.

In generale, quello che viene facile da pensare è che dal loro punto di vista siamo solo delle formiche e, forse c’è una piccola possibilità che continueranno a prestarci attenzione. 

 

Lindsey Williams ha annunciato per il 25 settembre  il Nuovo Ordine Mondiale 

Il Pastore Lindsey Williams mi ha chiesto di compilare un bollettino di emergenza per quello che sarà la sua mailing list.

L’informazione è così importante che ha detto: 

“Questo è probabilmente il bollettino più importante che abbiamo mai inviato – Questo è il compimento di tutto ciò che le Élite hanno mai voluto fare – Esso interesserà tutti gli esseri umani, in tutto il mondo – Attueranno questo progetto in un periodo di tempo – Le date sono state ora ufficialmente fissata per l’inizio dell’attuazione “.

Il romano Papa cattolico ha appena annunciato che quando parlerà della sua enciclica alle Nazioni Unite il 25 settembre 2015 – La definizione di un enciclica è – Una lettera che il Papa ha inviato a tutti i Vescovi cattolici in tutto il mondo. 

E ogni cattolico è tenuto ad obbedire.

Ci sono 1,2 miliardi di cattolici in tutto il mondo. Secondo il Pastore Williams questo significa che quando il Papa annuncerà il Nuovo Ordine Mondiale davanti al raduno annuale dei leader mondiali il 25 settembre 2015 presso le Nazioni Unite, appena prima della firma e l’attuazione ‘dell’Agenda di sviluppo post-2015’, il Papa ordinerà ad ogni cattolico in tutto il mondo di obbedire incondizionatamente – obbedienza totale – tra cui l’accettazione del marchio della bestia quando verrà annunciato. 

Nella newsletter il Pastore Williams, (che ha pubblicato nel mese di giugno), si parla della visita di Papa Francesco negli Stati Uniti e di come la Santa Sede (il Vaticano), è coinvolto con le Nazioni Unite nel governo globale (Global Government) e lo sviluppo sostenibile (Agenda 21). ( fonte )

ATTENZIONE! Il Nuovo Ordine Mondiale sarà attuato in Settembre! La valuta del Nuovo Mondo sarà introdotta in Ottobre! Siamo alla vigilia del Totale Collasso Finanziario in tutto il mondo! BISOGNA AGIRE ORA!

LINDSEY WILLIAMS: ha annunciato il nuovo ordine mondiale per il 25 Settembre; LA NUOVA MONETA Mondiale sarà annunciata il 20 ott:

Lindsey Williams: In arrivo il reset globale della valuta:

Fonte

Ci sono molti altri articoli all’interno di “anonymousmags” da leggere sotto l’ombrellone e/o tra i laghi e i monti. Vero o meno quello che si delinea per il futuro molto vicino, è che accade a noi tutti. Uragani, cicloni, terreni contaminati, geo-igegneria (scie chimiche), smottamenti di terreni, moria di vegetali e animali api comprese, guerre annunciate e nascoste, esodi biblici di massa, disoccupazione, collasso economico, caldo fuori misura che ha già fatto molte vittime, sono realtà e non fantascienza, con buona pace dei detrattori.

https://ningizhzidda.blogspot.com/