Archivi tag: Pandemia

Il BIDONE SARS la più grande storia di copertura sul pianeta Terra

Ricordate la pandemia che avrebbe spazzato via l’umanità? Siamo ancora qui.  

di Jon Rappoport  1 agosto 2018 

 

Ogni pochi anni si presenta un nuovo virus che, secondo gli esperti, può spazzare via mezzo mondo in sei mesi … e poi non succede. 

 

Potrei darvi diversi esempi In questo pezzo, torniamo alla SARS, la vaga influenza simile a quella che improvvisamente si presentò nel 2003 e stava per decimare la Terra. 

 

Quando la SARS ha colpito, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha messo in guardia il mondo affinché non volasse a Toronto. La città ha perso miliardi di dollari del turismo. 

 

Il leggendario “coronavirus”, propagandato come causa della SARS, era malvagio, nascosto e unico. Così hanno detto dieci laboratori dell’OMS, che hanno rilevato tutte le ricerche ufficiali sulla “peste”. 

 

Ma il 1 ° maggio 2003, il dott. Frank Plummer, capo del laboratorio dell’OMS a Winnipeg, ha fatto un colossale summit sulla SARS in Canada. Stava cercando il coronavirus in una percentuale su zero dei casi SARS. 

 

La settimane prima, Plummer aveva detto che l’ottanta percento dei pazienti mostrava il virus, poi era sceso a sessanta, quaranta, trenta, e ora era ZERO. 

 

Devete capire che anche l’ottanta percento non è sufficiente per chiamare il virus la causa di qualsiasi condizione di malattia. 

 

Ma ZERO? 

 

Sì, hanno tutti la malattia, la stessa malattia che abbiamo dietro il virus. Il virus è presente nella percentuale di casi uguale a ZERO. 

 

E il dottore dice che questo è un insider consumato, il capo principale del laboratorio WHO canadese. Il WHO è l’agenzia, insieme al CDC, che è responsabile di tutte le ricerche sulla SARS. 

 

Giusto per comprendere, la SARS è presumibilmente composta da un elenco di sintomi vaghi – tosse, febbre, affaticamento, infezione polmonare – il coronavirus è l’unica cosa che lega insieme questi casi – E QUANDO QUESTO VIRUS SI E’ RILEVATO SENZA SIGNIFICATO, tutti i casi sono stati lasciati alla deriva, per così dire, entrando nelle fila della normale vecchia influenza e dell’infezione polmonare. 

 

E, il tasso di mortalità della SARS era basso, così basso che l’intera faccenda si rivelò un vero disastro. Un disastro. 

 

Naturalmente, nessuno al CDC o all’OMS ha ammesso questo. Queste persone sono esperti nel “muoversi”. E sono abili nello scrivere la storia per rivedere i fatti e coprire le loro parti posteriori. 

 

Ma un’intera sfilata di finte pandemie – e di terribili allarmi – nel tempo ha raggiunto un obiettivo: condiziona le persone ad accettare la menzogna secondo cui i vaccini sono la soluzione migliore per la malattia.

 

E non è un’impresa da poco. È particolarmente importante quando si considera il fatto che il CDC, che ha il compito di supervisionare la sicurezza e l’efficacia del vaccino, acquisti e venda vaccini per un valore di 4 miliardi di dollari l’anno. Questo è il BUSINESS di cui stiamo parlando e, al fine di promuovere gli affari, le persone PR cucinano tutti i tipi di schemi. 

 

Le pandemie, anche se non saltano fuori, sono una propaganda intelligente.

 

Inoltre, la storia sull’orrore dei GERMI che può causare piaghe in qualsiasi parte del mondo alla goccia di un cappello – l’incessante tamburo di germi, germi e altri germi – oscura ogni sorta di cause ambientali di malattia e morte. Ad esempio, sostanze chimiche tossiche prodotte da importanti e favorite corporazioni. 

 

“It’s the virus” è la più grande storia di copertura sul pianeta Terra.

Non dimenticatelo.

 

Volete conoscere i dati ufficiali sulla SARS? Ebbene: 8000 casi in tutto il mondo, 774 morti, tra il 2002 e il 2003. Nessun caso registrato dal 2004. Di qualsiasi livello, si tratta di un BIDONE. Ma andiamo avanti, leggete i racconti ufficiali e le storie. Vedete se riuscite a trovare una chiara ammissione sull’intera faccenda senza senso. In bocca al lupo. 

 

Ricordatevi, non è importante la pandemia. È l’avvertimento sulla pandemia. Questo è ciò che sposta il prodotto dagli scaffali … 

 

Fonte: https://jonrappoport.wordpress.com/ 

®wld

Win-win

INTERESSI PRIVATI & PUBBLICI VIRTUOSI TRAFFICANTI
La paura delle pandemie non era fondata! 
OMS sotto accusa VIDEO

di http://www.dionidream.com/
Negli ultimi anni il mondo è stato terrorizzato ben 4 volte a causa di incombenti malattie virali che avrebbero potuto mettere fine all’umanità: epidemia SARS, mucca pazza, aviaria e suina. E’ un fatto che le previsioni dei catastrofisti non si sono realizzate: il pianeta l’ha vissuta come una comune influenza. Gli Stati hanno però acquistato milioni di dosi di vaccino pandemico, rimaste per lo più inutilizzate. L’hanno fatto su indicazione dell’OMS.

Al Consiglio d’Europa di Strasburgo, la Commissione Sanità ha accusato l’OMS di avere creato una “falsa pandemia”, che ha trasformato una comune influenza in un business miliardario – diffondendo ingiustificata paura nella popolazione e nei governi di tutto il mondo che, per prepararsi e difendersi da quella che sembrava una imminente emergenza sanitaria, hanno speso un patrimonio.

I media, con toni preoccupati, trasmettevano immagini di uomini protetti da tute integrali che si muovevano tra animali malati, infondendo preoccupazione nell’opinione pubblica.

In realtà si sarebbe trattato di vere e proprie montature, tanto che la verità è emersa, anche se i media occidentali si sono ben guardati dal parlarne, così come i politici e le altre istituzioni sono rimasti in silenzio. La TV svizzera invece ha confezionato questo servizio, che vi consigliamo di visionare. Segue QUI

_________________________________

LETTERA A PAOLO MIELI
di Gabriella Lesmo
Postato su: http://www.luogocomune.net/

Preg.mo Signor Paolo Mieli

Ho letto il Suo editoriale comparso sul “Corriere” del 20 ottobre, dal titolo “Cinque stelle, la malattia pericolosa dei complottisti anti-vaccini” in cui Lei attribuisce a costoro la responsabilità della ondata anti-vaccini che starebbe travolgendo l’Italia e scatenerebbe un’epidemia prossima ventura di malattie come il tetano, la poliomielite, l’epatite B, la difterite e la pertosse.

Non commento le Sue opinioni politiche, ma non posso tacere sulle affermazioni che riguardano i vaccini, essendo Medico, Specialista in Pediatria e Anestesia e Rianimazione, nonché madre di un ragazzo con la vita rovinata da una reazione avversa alle vaccinazioni anti-infettive eseguite per obbligo di legge.

Con tutto il rispetto, l’articolo dimostra quanto profonda sia la disinformazione. Infatti, non possono verificarsi epidemie di tetano in quanto il tetano non è malattia infettiva e, propriamente, nemmeno epidemie di epatite B, che si trasmette per via parenterale e venerea. Circa la utilità delle vaccinazioni ricordo solo, per brevità, che la malattia invasiva da Haemophilus B, di per sé rara negli Stati Uniti con 1,73 casi ogni 100.000 bambini di età inferiore ai 5 anni, lo è ancor più nel nostro paese. Inoltre essa è più rappresentata negli over 65 che in età pediatrica. Da ultimo, il vaccino anti-Haemophilus B non protegge dalle infezioni invasive di ceppi non tipizzabili, che risultano essere più frequenti. […]

Il vaccino anti-pneumococcico contiene solo alcuni sierotipi di pneumococchi e risulta scarsamente immunogeno, specie nel bambino piccolo. Segue QUI

___________________________________________

tumblr_mijcl2tVFT1r7kybqo1_12801-300x126

Il seguente articolo, tratto da L’Espresso, al di là della notizia gravissima e dei personaggi e aziende coinvolte che dovrebbero far drizzare i capelli in testa anche al più cauto dei lettori, svela un problema enorme ed intrinseco del sistema in cui viviamo: l’incentivo economico.

Dato ormai per scontato, nonostante l’infinita letteratura storica e di psicologia sociale urli la sua insensatezza e follia, il sistema in cui viviamo è basato sulla competizione e sul guadagno economico. Solo a fronte di questi due elementi si ha lavoro, inteso in senso lato, come creazione di organizzazioni, fatti, eventi, prodotti e soprattutto soluzioni.

Venduto come soluzione migliore e mai messo in discussione, questo cardine svela, di volta in volta, i suoi retroscena più sanguinosi e assurdi.
Finché sarà l’incentivo economico a muovere QUALSIASI azione nella società, non ci sarà mai fine alle tragedie come quella descritta in questo articolo, non ci sarà mai spazio alle vere soluzioni ai problemi della nostra società che si trovano su un binario diverso rispetto a quello su cui “i soldi” si muovono.

Consideriamo che, per una notizia come questa che leggiamo, ce ne sono innumerevoli altre che non abbiamo letto o che ancora devono venire alla luce.
Nel caso specifico parliamo di persone che per un guadagno personale mettono a rischio migliaia di vite con la complicità di esponenti politici e mass media, un entourage di elementi che si uniscono e agiscono all’unisono contro di noi, alle nostre spalle, usando il potere dei vari sistemi che noi stessi supportiamo ogni giorno quando votiamo, accendiamo la tv o facciamo compere.

In questo sistema, il “complotto” non può considerarsi una stortura, un evento infausto che capita raramente. Possiamo dire che il “complotto” diventa endemico, intrinseco ed inevitabile, questo perché esso altro non è che la rete di rapporti indissolubili che si crea laddove c’è sete di potere. Ogni volta sulla nostra pelle. Segue QUI

Articolo correlato QUI