Crea sito

Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi

FEMA CAMPCampi FEMA

I LOCKDOWNS SONO QUASI FINITI? NON SARANNO MAI FINITI! LA FASE DUE È PRONTA PER INIZIARE !!!

Inserito da Dave Hodges

Le mie fonti mi dicono che covid non è la vera minaccia per il popolo degli Stati Uniti e del mondo. Come sospettavo e scrivevo nel 2014, la vera minaccia per i livelli di popolazione nel mondo è l’Ebola.

Il mondo ha reagito in modo esagerato al covid poiché ha un impatto solo su una piccola percentuale della popolazione. Sappiamo che qualcosa sta arrivando e non è necessario essere sensitivi. Ieri, il direttore del CDC ha rilasciato la dichiarazione più antiscientifica che abbia mai sentito da un funzionario della sanità pubblica.

Non citando dati, nessuna causa preventiva, ha detto: “Sento un senso di morte imminente”. Perché una persona in una posizione di fiducia dovrebbe fare una dichiarazione così infondata che potrebbe aver causato un panico diffuso? Perché Biden, di fronte alla riapertura dell’America, avrebbe detto ai 50 governatori che avrebbero dovuto ripristinare il mandato della maschera? La risposta ha due possibilità. In primo luogo, la risposta sembra, in superficie per essere semplice, sanno che qualcosa di grande sta arrivando sono personalmente spaventati.La seconda possibilità è che questi funzionari non si preoccupino della salute ma di sottomettere le masse.

I blocchi non funzionano o vengono rimossi. L’America sta lentamente abbandonando lo stato di essere agli arresti domiciliari mentre la nostra economia è stata intenzionalmente distrutta e numeri falsi covid hanno giustificato quanto fossero ampi i tassi di infezione. Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.

Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America.Ho sempre detto che il vero scopo dietro la plandemia era quello di portare quanti più americani possibile nei campi per eliminare i populisti che sostenevano Trump perché sono un pericolo per l’emergente conquista comunista dell’America. 

Credo fermamente che un colpo mortale stia ancora arrivando sulla nostra strada, probabilmente Ebola. Tuttavia, l’eliminazione degli oppositori americani a un nuovo ordine comunista mondiale, è l’obiettivo a breve termine e ho la prova di ciò che viene affermato qui. Il mio stato dell’Arizona, ha la capacità di portarti fuori strada in nome di una pandemia, reale o immaginaria, di cui potresti non essere più sentito.

La legislazione è modellata sui protocolli dei servizi sanitari umani per trattare un patogeno come l’Ebola. Un giorno prima che il governatore dell’Arizona, Doug Ducey revocasse il mandato statale sulle maschere, inviò 41 milioni di dollari in aria covida a 100.000 persone della contea di Mohave. Non ti sembra strano? Dalle mie discussioni con addetti ai lavori fidati, sono giunto alla conclusione che l’incarcerazione di massa è vicina.I confini domestici verranno ripristinati in alcuni casi in cui la domanda di covid supera l’offerta.

Uno dei motivi per cui credo che l’incarcerazione di massa (cioè un’epurazione) stia arrivando è a causa dell’autorità data al governatore dell’Arizona. Ci sono ottime possibilità che il tuo stato abbia leggi simili. La maggior parte di voi non crederà alle affermazioni in questo articolo. Tuttavia, vengono forniti collegamenti e cronologia. Non c’è dubbio su ciò che viene rivendicato qui. I campi di concentramento sono proprio dietro l’angolo.

L’Arkansas, presunte vittime di CV-19, sono state trasportate in quella che chiamerei una struttura medica di legge marziale della FEMA. Questo non è un incidente isolato. L’Arizona ha concesso al governatore, Doug Ducey, l’autorità per creare, gestire e mantenere i campi di concentramento. I campi sono presumibilmente per un agente patogeno mortale da cui è determinata la quarantena necessaria. Tuttavia, è il governatore che prende questa decisione, non un consiglio di sanità né il legislatore statale. Questa è la creazione di una dittatura della legge marziale medica. Segue le linee guida HHS per ESF # 8-14.

Attualmente ad Airzona e presumo anche nel vostro stato, lo stato può imprigionarvi per sintomi “sospetti” e possono vaccinare forzatamente altre cure su una o più persone. In breve, i governatori si stanno concedendo l’autorità per avere il controllo completo sulla tua libertà, sul tuo corpo e persino sulla tua vita.

Gli estratti della statua dell’Arizona sono elencati di seguito in relazione all’argomento in questione. Le mie risposte alle singole parti di questa tirannia sono elencate nella documentazione in grassetto. 

QUI la versione intera in lingua inglese

®wld

PANDEMIA AGLI SGOCCIOLI?

 

Di: Dottor Roberto Slaviero – 04.03.21

Rumors degli ultimi giorni, fanno presagire una prossima dichiarazione dell’OMS, diciamo entro la primavera, di una fine o meglio, di una drastica riduzione della pandemia, dichiarata nel marzo 2020.

Il fatto potrebbe far sobbalzare sulla poltrona, poiché nelle Idi di marzo 2021, ovvero adesso, si prospetta una chiusura generalizzata in Italia.

Queste le dichiarazioni dell’11.03.20, giornata maledetta!

“Abbiamo quindi valutato che COVID-19, PUO’ essere caratterizzato come una pandemia. Pandemia non è una parola da usare con leggerezza o disattenzione.”

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?menu=notizie&id=4209

Come vedete, si disse Può e non E’….ma lasciamo perdere.

Il 15 marzo del 44 a.C, venne assassinato Giulio Cesare, nelle Idi, che indicavano circa la metà del mese.

Nel marzo 2020, hanno cominciato ad uccidere gran parte dell’economia mondiale, Italia in primis.

Adesso si stanno concentrando sulle “varianti“ pericolose, che attaccano anche i bambini e cosi via. Sembra che negli anni precedenti, nessun bambino si ammalasse e nessun anziano morisse negli inverni grippali!

Solitamente, molti bimbi avevano tossi a cicli nelle scuole da ottobre a marzo, ma la vita continuava tranquillamente, senza maschere imposte e paranoie varie.

E gli anticorpi si sviluppavano naturalmente, rafforzando il sistema immune!

Ma veniamo ai rumors.

Sembrerebbe che, per la dichiarata fase di emergenza sanitaria, le aziende produttrici di vaccini, o meglio, principalmente di acido ribonucleico messaggero mRna, non stiano ancora ricevendo soldi dai governi.

Questi accordi prevedrebbero che, FINENDO la pandemia, le aziende avrebbero i compensi spettanti, dai contratti firmati.

Vedete che per adesso, non arrivano le dosi, ci sono ritardi etc etc.

Come al solito, comanda il dio denaro.

La guerra tra i produttori di terapie ribonucleiche, impazza nel pianeta e la lotta si fa dura…chi offre di più?

Pare adesso, che anche l’Italia dovrebbe produrne, ed il nuovo Presidente Draghi, parrebbe essere anche interessato allo Sputnik russo…a San Marino lo usano già, ma loro sono una specie di “principato” indipendente…vedremo.

E come vorranno riaprire la vita normale?

Si potrà viaggiare ed andare al ristorante?

Faranno le casacche di vari colori per i ribonucleizzati e non?

Daranno il passaporto vaccinale come ai cani, per viaggiare?

In effetti, le elite di potere pensano ai sottoposti umani, come a degli animali da ammaestrare, per l’ubbidienza al loro potere.

E, visto il comportamento delle masse, hanno le loro ragioni:

  • – sistema mediatico ai loro servizi, con 99% di notizie tragiche e spesso alterate
  • – paura della morte
  • – ubbidienza ai governanti

Nel frattempo, pare che qualche castagna stia per scoppiare nelle loro mani:

  • – la truffa dei tamponi Pcr e delle positività asintomatiche, aumentando i Cicli di Amplificazione della reazione di Mullin
  • – l’uso delle mascherine nei bambini a scuola, senza alcuna base di riscontri scientifici super partes, sulla innocuità per la salute dei fanciulli
  • – molte pubblicazione internazionali, che mettono in guardia su vaccinazioni antiCovid a largo spettro, e le conseguenti autorizzazioni al commercio, che continuano ad arrivare all’EMA.

https://it.wikipedia.org/wiki/Agenzia_europea_per_i_medicinali

Infatti pare che ci siano decine e decine di richieste di varie aziende produttrici di terapie geniche.

Si dirà … tanto comandano i soldi e le agenzie europee, sono finanziate dai governi collusi con le multinazionali; verità assoluta, ma … alcune volte, quando qualche coperchio si apre ed esce acqua putrefatta, spesso bisogna fare un passo indietro e nei prossimi mesi verificheremo quanta acqua putrefatta sarà uscita, e quanti animali addomesticati, avranno mangiato la pillola rossa, per uscire dalla Matrix addomesticante.

Non penseranno mica, che 8 miliardi di individui si bevano le loro storie di cataclismi pandemici e i loro farneticanti progetti di transumanizzazione della società!

Si fanno comandare dagli algoritmi, per le chiusure delle regioni ed usano le probabilità matematiche, come per gli exit poll ed i sondaggi per le elezioni politiche: la maggior parte, falsi e manipolati.

POTENZIATE LE STRUTTURE OSPEDALIERE ED ASSUMETE PERSONALE QUALIFICATO … AZZO!

Comunque le mie linee guida per le malattie infettive, sono molto semplici:

  • – prevenzione vitaminica ed attivazione immunitaria, per lo più, attraverso l’utilizzo di prodotti ed estratti naturali
  • – utilizzo di prodotti a base di Tripsina e di Idrossipropilmetilcellulosa in spray, in grado di abbassare nel naso e bocca le cariche virali e batteriche
  • – intervento farmacologico rapido, per la cura delle complicazioni

Da sempre, anche i classici vaccini, non hanno dato coperture immunitarie ad alta %.

E per sapere se le terapie geniche messe in atto in questa fase, potranno produrre alte % di immunità antivirale, direi aspecifica, causa le continue mutazioni dei virus, senza produrre molti effetti collaterali, ci vorranno anni ed anni di sperimentazione.

Ed è per tale motivo, che la popolazione dovrebbe venire onestamente informata sulle terapie geniche, per poi poter decidere, se partecipare o meno, alla sperimentazione su larga scala.

La libertà di cura è sancita dalla Costituzione ed è inutile che minaccino obblighi.

Se molti vorranno crearsi una profilassi specifica, attraverso la terapia genica, siano liberi di farlo, come liberi siano, quelli che decideranno di usare altre vie.

La dittatura imposta, funziona all’inizio per la paura, ma volete mettere, diciamo, il 50% della popolazione contro l’altro 50%? Una follia distruttiva.

Ma forse, è quello che vogliono molti dei partecipanti a questa guerra, da loro dichiarata a gran parte dell’umanità…

Cercheremo di rendergli la vita difficile, scoperchiando i coperchi e denunciando le loro falsità e malefatte, in nome della giustizia morale e scientifica, quella vera, quella che ha come principio assoluto ed imprescindibile;

LIBERTA’ ASSOLUTA DI PENSIERO PRIMA DI TUTTO  E RISPETTO PER LO SPIRITO IMMORTALE, CHE LORO VORREBBERO INVECE INTRAPPOLARE E REPRIMERE!

Dopo il pesce d’Aprile…

p.s

per dire la verità sui “vaccini“ è facile venir bollati come Novax  dai media di regime…i tribunali comunque, esistono anche per loro   

Salutoni

Dal sito web: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Oopsie: la terra si riscalda a causa dell’aria pulita durante il blocco economico

Wikimedia Commons, Robst56

Oopsie: la terra si riscalda a causa dell’aria pulita durante il blocco economico

Gli allarmisti climatici avranno da mangiare un po ‘di corvo ora che è documentato che la terra si è riscaldata con la diminuzione dell’attività economica provocata dall’uomo. Ciò è diametralmente opposto alle loro affermazioni secondo cui l’attività umana e l’aumento dell’attività industriale sono la causa del riscaldamento globale. TN Editor

Un nuovo studio ha rilevato che la Terra ha avuto un picco di febbre nel 2020, in parte a causa dell’aria più pulita dal blocco della pandemia.

Per un breve periodo, le temperature in alcuni luoghi negli Stati Uniti orientali, in Russia e in Cina sono state dalla metà ai due terzi di grado (da 0,3 a 0,37 gradi Celsius) più calde. Ciò è dovuto alla minore quantità di fuliggine e particelle di solfato provenienti dai gas di scarico delle auto e dal carbone che brucia, che normalmente raffreddano temporaneamente l’atmosfera riflettendo il calore del sole, ha riportato lo studio di martedì sulla rivista  Geophysical Research Letters  .

Lo studio afferma:

“La pandemia COVID-19 ha modificato le emissioni di gas e particolato. Questi gas e particolati influenzano il clima. In generale, le emissioni umane di particelle raffreddano il pianeta disperdendo la luce solare nel cielo limpido e rendendo le nuvole più luminose per riflettere la luce solare lontano dalla terra.

Questo documento si concentra sulla comprensione di come le modifiche alle emissioni di particolato (aerosol) influenzano il clima. Usiamo le stime dei cambiamenti delle emissioni per il 2020 in due modelli climatici per simulare gli impatti dei cambiamenti delle emissioni indotti da COVID-19. Vincoliamo strettamente i modelli costringendo i venti a corrispondere ai venti osservati per il 2020. I blocchi indotti da COVID-19 hanno portato a riduzioni delle emissioni di aerosol e precursori, principalmente fuliggine o carbonio nero e solfato (SO4).

Questo si trova per ridurre il raffreddamento aerosol causato dall’uomo:creando un piccolo effetto di riscaldamento netto sulla terra nella primavera del 2020. I cambiamenti nelle proprietà delle nuvole sono inferiori ai cambiamenti osservati durante il 2020. L’impatto di questi cambiamenti sulla temperatura della superficie terrestre regionale è piccolo (massimo + 0,3 ° K).

L’impatto delle variazioni di aerosol sulla temperatura superficiale globale è molto ridotto e dura per diversi anni. Tuttavia, i cambiamenti di aerosol sono il più grande contributo alle emissioni di COVID-19 influenzate dalla forzatura radiativa e ai cambiamenti di temperatura, maggiori dell’ozono, della CO2 e degli effetti della scia di condensazione. “i cambiamenti di aerosol sono il più grande contributo alla forzatura radiativa indotta dalle emissioni influenzate da COVID-19 e ai cambiamenti di temperatura, maggiori dell’ozono, della CO2 e degli effetti della scia di condensazione. “i cambiamenti di aerosol sono il più grande contributo alla forzatura radiativa indotta dalle emissioni influenzate da COVID-19 e ai cambiamenti di temperatura, maggiori dell’ozono, della CO2 e degli effetti della scia di condensazione.

Nel complesso, il pianeta è stato di circa 0,05 gradi (0,03 gradi Celsius) più caldo durante l’anno perché l’aria aveva meno aerosol di raffreddamento, che, a differenza dell’anidride carbonica, è l’inquinamento che puoi vedere, lo studio ha rilevato.

“La pulizia dell’aria può effettivamente riscaldare il pianeta perché l’inquinamento (fuliggine e solfato) si traduce in un raffreddamento” che gli scienziati del clima conoscono da tempo, ha detto l’autore principale dello studio Andrew Gettelman, uno scienziato atmosferico presso il National Center for Atmospheric Research. I suoi calcoli provengono dal confronto del meteo del 2020 con i modelli computerizzati che hanno simulato un 2020 senza le riduzioni dell’inquinamento dovute ai blocchi pandemici.

Questo effetto di riscaldamento temporaneo da un minor numero di particelle è stato più forte nel 2020 rispetto all’effetto della riduzione delle emissioni di anidride carbonica che intrappolano il calore, ha detto Gettelman. Questo perché il carbonio rimane nell’atmosfera per più di un secolo con effetti a lungo termine, mentre gli aerosol rimangono nell’aria circa una settimana.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Mascheramento: una falsa speranza nelle affermazioni esagerate di un modello obsoleto ed errato

Il caso empirico per un mandato di maschera manca di basi scientifiche

L’Ordine Esecutivo del Presidente Biden “Sfida della maschera dei 100 giorni” è stato firmato il 20 gennaio, ma non è supportato da alcuna scienza credibile.

Piuttosto, si tratta di continuare l’intimidazione e il controllo psicologico dei cittadini americani. ⁃ TN Editor

Lo scorso autunno, l’Institute for Health Metrics Evaluation (IHME) dell’Università di Washington ha pubblicato uno  studio  accattivante con un’affermazione politicamente accattivante: se gli americani si fossero semplicemente mascherati quando si avventurassero in pubblico, oltre 120.000 vite potrebbero essere salvate all’inizio del l’anno prossimo. Quando Joe Biden entrerà in carica alla fine di questa settimana, è ampiamente previsto che utilizzi ordini esecutivi per  emanare un mandato di maschera nazionale di 100 giorni.

L’azione di Biden si basa direttamente sulle affermazioni dello studio IHME, a cui ha  ripetutamente accennato  nel suo commento pubblico. Ma la scienza dietro questa affermazione è valida?

Come  ho documentato lo scorso autunno, le proiezioni dell’IHME si basavano su un semplice errore di dati. Il modello IHME parte dal presupposto che solo il 49% degli americani indossasse attualmente maschere in pubblico. Aumenta il tasso di adozione della maschera tra l’85% e il 95%, è logico, e salverai oltre centomila vite riducendo la diffusione del Covid-19. Un mandato di maschera nazionale, sottintendevano gli autori, avrebbe funzionato.

Tuttavia, le proiezioni dell’IHME presentavano un problema cruciale. L’IHME ha preso la cifra del 49% di adozione da un sondaggio obsoleto di mesi all’inizio della pandemia. Alla fine di settembre, quando hanno fatto le loro proiezioni, l’adozione delle maschere da parte degli Stati Uniti si è attestata all’80% a livello nazionale. Invece di quasi raddoppiare i tassi di utilizzo delle maschere, un mandato nazionale per le maschere aumenterebbe la conformità solo di circa 5-15 punti percentuali. Il numero di vite che il mandato avrebbe salvato, si è scoperto, era stato enormemente esagerato nel rapporto pubblicato.

Il  direttore dell’IHME ha fatto eccezione  alle mie critiche, anche se in particolare non ha contestato nessuno dei miei calcoli. “[Magness] ha ragione sul fatto che la nostra stima dei tassi di indossare maschere è aumentata” dalla pubblicazione dello studio, ha spiegato Christopher JL Murray in una lettera al  Wall Street Journal. I nuovi dati dell’estate e dell’inizio dell’autunno hanno confermato un aumento dei tassi di adozione di maschere pubbliche. Eppure Murray ha continuato: “[h] e non è corretto suggerire che questo indebolisce il caso per le politiche pubbliche che richiedono maschere”.

Nei circa due mesi trascorsi da questo scambio pubblico, il modello di maschera dell’IHME ha subito una curiosa trasformazione. Murray e il suo team hanno aggiornato silenziosamente le loro cifre per riflettere i tassi di adozione della maschera più alti e più realistici. Inoltre, hanno esteso queste correzioni retroattivamente alle proiezioni del loro modello dai mesi estivi.

Il grafico seguente mostra come il modello di maschera IHME è cambiato nel tempo. La linea blu rappresenta l’effettivo tasso di adozione delle maschere negli Stati Uniti, come rilevato dal sondaggio YouGov. Mostra che l’adozione di maschere statunitensi è aumentata rapidamente in primavera fino a raggiungere l’80% circa a metà luglio. Da luglio ad oggi si è mantenuto stabile al livello dell’80% (i sondaggi paralleli di  CDC,  Pew Charitable Trust,  Carnegie Mellon University e  Kaiser Family Foundation  confermano questi risultati).

La linea arancione mostra il modello e le previsioni della maschera dell’IHME il 21 settembre, che è la versione pubblicata sulla rivista  Nature-Medicine. La linea gialla mostra le successive revisioni al rialzo dell’IHME a partire da gennaio 2021, che ora stanno finalmente iniziando a convergere con la realtà. Le loro stime cadono ancora un po’ a corto di quello che le indagini di cui sopra mostrano, ma a partire dal 18 gennaio il modello IHME presuppone che il 76% degli americani indossano maschere in pubblico – poco meno del livello 80%.

Sebbene il team di IHME debba essere lodato per aver corretto il proprio modello per riflettere meglio la realtà, questi aggiustamenti significano anche che rimangono relativamente pochi guadagni aggiuntivi da portare il tasso di adozione della maschera verso l’alto all’85 o 95%. Il più recente dei sondaggi indipendenti – uno studio condotto dalla  Kaiser Family Foundation  a dicembre – riporta addirittura che l’89% degli americani indossa sempre o quasi sempre maschere in pubblico, suggerendo che siamo già vicini o vicini alla soglia di “adozione universale” mirata il modello IHME.

Le correzioni in corso al modello IHME hanno fortemente smorzato i vantaggi promessi di un mandato di maschera nazionale. La figura seguente mostra la previsione di “vite salvate” dell’IHME nell’ambito dell’adozione della maschera universale con una conformità del 95%, come previsto per 4 mesi dalla data di rilascio.

A settembre, il modello IHME prevedeva che oltre 120.000 vite sarebbero state salvate entro gennaio con un mandato di maschera. Ora prevede 31.000 vite salvate entro la fine di aprile.

Durante la lettura di queste proiezioni sempre più restrittive, tieni presente che i modelli di adozione delle maschere statunitensi non sono cambiati in modo significativo dalla metà dell’estate del 2020, prima che l’IHME pubblicasse la sua prima stima di “vite salvate”. È rimasto costante a circa l’80% per tutto questo tempo. Gli unici cambiamenti apparenti sono i dati di input per il modello IHME, che hanno aggiornato sulla scia della mia critica per approssimare meglio la realtà. L’effetto è quello di ridurre la proiezione di “vite salvate” dell’IHME al termine dei 4 mesi a solo un quarto della sua affermazione da prima pagina in autunno.

Questi cambiamenti non significano che le maschere manchino di efficacia ai margini. Rimangono una risposta igienica precauzionale, in particolare in alcuni luoghi interni e intorno a persone vulnerabili. Piuttosto, gli aggiustamenti del modello dell’IHME confermano ciò che molti di noi hanno sottolineato da quando il movimento del mandato della maschera è iniziato sul serio lo scorso anno. I principali vantaggi derivanti dalla mascheratura sono già stati ottenuti. Gli americani  li hanno adottati rapidamente la  scorsa estate e da allora hanno continuato a usarli a tassi costantemente elevati. L’aggiunta di un nuovo mandato di maschera nazionale in aggiunta a questa pratica porterà poco o nessun  vantaggio aggiuntivo a ciò che l’adozione volontaria è già stata ottenuta, sebbene possa alimentare una falsa speranza nelle affermazioni esagerate di un modello obsoleto ed errato.

Leggi la storia completa qui …

Fonte:  https://www.technocracy.news/the-empirical-case-for-a-mask-mandate-lacks-scientific-grounding/

®wld

L’Epifania tutte le Libertà porta Via

Stiamo vivendo il gioco del poliziotto buono e poliziotto cattivo, tattica per imporre la decisione gradualmente, testando volta per volta le reazioni della gente. video censurato da YT)

Silver Nervutti

 

Una pandemia organizzata ad arte Qual è stato il ruolo giocato dai media Quali le conseguenze su economia e finanza Come si è trasformata la nostra vita quotidiana Stiamo entrando in una società del controllo.

Enrico Montesano

***************************************

nda, corsivo mio: Due video importanti per riflettere dove l’umanità non è altro che un mero prodotto di consumo. Fate girare e inotrate a tutte le persone di buona volontà.

®wld

Dove lo vuoi il Codice a barre?

“Come un codice a barre”: Andrew Yang chiede un modo per mostrare la prova della vaccinazione di qualcuno

(DNCC tramite Getty Images)

L’ex candidato alla presidenza democratica si sta riscaldando all’idea      

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica

sipaphotoseleven285304(Abaca Press / Prezat Denis / Avenir Pictures / Aba / Newscom)

Un nuovo avvertimento che le risposte pandemiche internazionali stanno erodendo la libertà

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica.

In un anno di azioni straordinarie e spesso terribili intraprese in risposta al COVID-19, un altro gruppo della società civile internazionale avverte che i governi stanno sfruttando la pandemia per rafforzare i controlli sui loro soggetti. In modo minaccioso, non è il primo avvertimento del genere e arriva anche quando i paesi tradizionalmente liberali democratici intensificano la sorveglianza dei dissidenti e reprimono l’opposizione pubblica.

“La pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche a livello globale”, ha riferito la scorsa settimana Civicus, un gruppo con sede in Sud Africa che promuove la società civile e la libertà di associazione . “La nostra ricerca mostra che i governi … stanno usando la pandemia come un’opportunità per introdurre o attuare ulteriori restrizioni alle libertà civili”.

Lo status degli Stati Uniti passa da “ristretto” a “ostruito” per “leggi restrittive, uso eccessivo della forza contro i manifestanti e un ambiente sempre più ostile per la stampa”. Il rating Civicus sottolinea tattiche militarizzate e arresti di massa in risposta alle proteste di Black Lives Matter scoppiate quest’anno. Sebbene queste proteste non siano esplicitamente collegate alla pandemia, sono state probabilmente esacerbate dalle interruzioni e dal dolore economico causato dai blocchi che hanno portato a ebollizione le tensioni preesistenti.

Sfortunatamente, i criteri di valutazione di Civicus sembrano basati su aneddoti e piuttosto arbitrari. Mentre gli Stati Uniti sono (giustamente) puniti per il trattamento a volte pesante dei manifestanti (mentre la polizia in altre località apparentemente ha ceduto le strade alle fazioni politiche favorite), altri paesi ottengono un permesso relativo per reprimere l’espressione pubblica che era specificamente mirata alla risposta della pandemia.

L’Australia, ad esempio, è classificata come “ristretta” una classifica migliore rispetto agli Stati Uniti anche se le autorità arrestano le persone semplicemente per aver pianificato di protestare contro i blocchi legati alla pandemia. Il paese si sta inoltre muovendo per centralizzare la sorveglianza dei viaggiatori in nome della salute pubblica e per facilitare il monitoraggio interno delle comunicazioni elettroniche.

“I giornalisti in Francia sono stati ostacolati nello svolgere il loro lavoro attraverso intimidazioni e detenzioni mentre coprivano le proteste”, osserva Civicus, che classifica il paese come “ristretto”.

Venerdì scorso, 142 persone sono state arrestate a Parigi durante manifestazioni contro una legge che avrebbe limitato la possibilità di fotografare gli agenti di polizia durante eventi come le proteste contro i blocchi.

Gli arresti tedeschi di manifestanti anti-lockdown sono riconosciuti anche se il paese ottiene una valutazione “aperta”.

Non viene menzionata la sorveglianza tedesca degli oppositori a misure anti-pandemiche restrittive sulla base del fatto che sono stati “infiltrati da estremisti”. “La mossa è effettivamente un avvertimento pubblico ai simpatizzanti e ai leader del gruppo – che i funzionari hanno descritto come l'”epicentro “delle proteste tedesche contro il coronavirus – ma non riesce a vietare il movimento”, osserva il Washington Post.

L’elenco per Israele classificato come “ostruito” – si concentra sul trattamento dei palestinesi. Questa è certamente una questione importante. Tuttavia, poiché Civicus sottolinea lo sfruttamento da parte dei governi delle preoccupazioni per la salute per giustificare un’autorità espansa, vale la pena ricordare che lo Shin Bet, la forza di sicurezza interna del paese, ha presentato informazioni fasulle per ottenere l’autorizzazione a monitorare i cittadini per il coronavirus. “In altre parole, la commissione ha votato e la sorveglianza riaffermato in cittadini israeliani dallo Shin Bet basata su dati parziali o addirittura fuorvianti”, secondo a Haaretz.

Detto questo, l’avvertimento di Civicus è tempestivo e le preoccupazioni dell’organizzazione sono condivise da altri.

“La prima pandemia globale dell’era digitale ha accelerato l’adozione internazionale di tecnologie di sorveglianza e di pubblica sicurezza, normalizzando nuove forme di sorveglianza statale diffusa e aperta”, hanno avvertito Kelsey Munro e Danielle Cave del Cyber ​​Policy Center dell’Australian Strategic Policy Institute il mese scorso.

“Numerosi governi hanno utilizzato la pandemia COVID per reprimere l’espressione in violazione dei loro obblighi ai sensi della legge sui diritti umani”, ha osservato a luglio David Kaye, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla libertà di espressione .

“Per i leader dalla mentalità autoritaria, la crisi del coronavirus offre un comodo pretesto per mettere a tacere i critici e consolidare il potere”, ha ammonito Human Rights Watch ad aprile.

C’è quindi un ampio accordo sul fatto che i funzionari governativi di tutto il mondo stiano sfruttando la pandemia per espandere il loro potere e sopprimere l’opposizione. Questo è il caso non solo dei soliti sospetti dove le autorità non pretendono di prendere sul serio le elezioni e le libertà civili, ma anche nei paesi tradizionalmente considerati “liberi”.

È estremamente ottimistico aspettarsi che gli strumenti di sorveglianza e i poteri di controllo appena acquisiti svaniranno semplicemente una volta che COVID-19 avrà preso la sua strada. È quasi certo che la nuova normalità post-pandemica sarà più autoritaria di quanto accaduto prima.

Diverse organizzazioni tentano di classificare la libertà in tutto il mondo, come il Press Freedom Index pubblicato da Reporter senza frontiere e l’Indice di libertà economica della Heritage Foundation . Le valutazioni più olistiche come quelle di Amnesty International e Human Rights Watch tendono a riassunti narrativi piuttosto che a classifiche comparative. Ciò potrebbe riflettere la difficoltà (vista nella classifica di Civicus) nel raccogliere e valutare in modo equo il trattamento dei cittadini da parte dei governi in una moltitudine di categorie.

Per i miei soldi, il miglior sforzo fino ad oggi che ci consente di confrontare i paesi e vedere fino a che punto stiamo diventando più o meno liberi è l’indice sulla libertà umana pubblicato da organizzazioni tra cui il Cato Institute, il Fraser Institute del Canada e la Fondazione tedesca Friedrich Naumann per la libertà. Ultima pubblicazione nel 2019, quella “misurazione globale della libertà personale, civile ed economica” utilizza 76 indicatori tra cui Stato di diritto, libertà di movimento, libertà di espressione e libertà di commercio.

C’è molto da fare e la pubblicazione del 2019 si è basata sulle informazioni del 2017 “l’anno più recente per il quale sono disponibili dati sufficienti” per arrivare alla sua classifica. Dato che il 2020 ha ancora diverse settimane in cui lanciare un nuovo inferno sulla nostra strada, probabilmente dovremo aspettare un paio d’anni per scoprire se i paesi hanno mantenuto le loro classifiche (gli Stati Uniti sono arrivati ​​a 15) e cosa significano quelle classifiche in un mondo che cambia.

Ma con Civicus solo l’ultima organizzazione a sottolineare che “la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche”, non abbiamo bisogno di classifiche dettagliate per sapere che i funzionari governativi di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure della salute pubblica.

Fonte: https://reason.com/2020/12/14/a-new-warning-that-international-pandemic-responses-are-eroding-freedom/

*****************************************

(nda) all’interno del link originale, ci sono diversi video raccomandati

Articoli correlati:

Il Muro Verde

La crisi mondiale della Corona del 2020: distruzione della società civile, depressione economica ingegnerizzata, colpo di stato globale e “grande ripristino”

Viviamo davvero in un elaborato manicomio?

®wld