Archivi tag: Pagani

Lilith, L’antica e leggendaria donna demoniaca dei miti Sumeri

 

La terribile e sensuale Lilith: madre dei demoni e dea delle tenebre

In alcuni testi è descritto come un demone, in altri è un’icona di cui è stata una delle Dee più scure del paganesimo. Lilith è uno dei più antichi spiriti femminili conosciuti al mondo. Le sue radici si trovano nel famoso poema epico di Gilgamesh, ma si parla anche nella Bibbia e nel Talmud.

Nella tradizione ebraica, è considerato uno dei peggiori demoni, anche se in altre fonti appare come la prima donna creata sulla terra. Secondo alcune leggende, Dio a forma di Lilith come la prima donna. Lo fece nello stesso modo in cui creò Adamo, con l’unica differenza che invece di usare come materia prima solo terra pulita usava anche spazzatura e sporcizia. Tradizionalmente è stato considerato che Lilith significa “la notte”, ed è legato a attributi legati agli aspetti spirituali della sensualità e della libertà, ma anche con il terrore.

Antico demone Sumerico

Il nome di Lilith deriva dalla parola sumeriana “Lilitu”, che significa spirito del vento o demone femminile. Lilith è menzionato nella tavoletta XII dell’epica di Gilgamesh, un famoso poema epico dell’antica Mesopotamia risalente a un tempo intorno al 2100 A.C. Questa stecca è stata aggiunta al testo originale molto più tardi, verso 600 A.C., nelle sue traduzioni dopo l’assiro e l’Akkadian. Lilith è anche rappresentata dai rami di un albero in una storia di magia. È descritto insieme ad altri demoni, anche se i ricercatori non hanno ancora accettato di questo giorno se fosse un demone femmina o una dea delle tenebre. Allo stesso tempo, appare anche negli antichi testi ebraici, quindi è difficile scoprire chi l’ha menzionato per la prima volta. Tuttavia, sembra chiaro che fin dall’inizio della sua presenza nelle fonti scritte è legato alla stregoneria sumeriana.

Sollievo Burney, Babilonia (1800 A. C. – 1750 a.c.). Alcuni esperti, come Emil Kraeling, hanno identificato la figura femminile del sollievo come Lilith, basata su una errata interpretazione di una traduzione obsoleta del poema di Gilgamesh. (CC BY-SA 3,0)

Nel Talmud babilonese, Lilith è descritto come uno spirito oscuro con una sessualità pericolosa e incontrollabile. Si è contata su di lei che si fertilizza con lo sperma maschile che non fertilizza nessuna donna, generando così demoni. Così, è considerata la madre di migliaia di demoni.

 

Pagina di un manoscritto medievale del Talmud di Gerusalemme, dal Genizá del Cairo. (Pubblico dominio)

Lilith era conosciuto anche nelle culture ittite, egiziane, greche, ebraiche e romane. In tempi successivi, la sua leggenda arrivò anche a nord d’ Europa. Rappresentava il caos e la sessualità, e si diceva di lei che aveva il potere di scrivere gli uomini. Il suo mito è anche legato alle più antiche storie di vampiri.

Moglie del biblico Adamo

Lilith compare nella Bibbia, nel libro di Isaia 34,14, che descrive la desolazione dell’Eden. Fin dall’inizio è stato considerato uno spirito diabolico, impuro e pericoloso. Genesis Rabbah la descrive come la prima moglie di Adamo. Secondo questo testo, Dio creò Lilith e Adamo allo stesso tempo. Lilith era molto forte, una donna indipendente, e voleva relazionarsi con Adamo allo stesso modo. Non avrebbe accettato di essere inferiore a lui, e si rifiutò di mentire sotto di lui per copulare. La coppia ovviamente non ha funzionato, e non hanno mai avuto modo di essere felice. Come scrisse Robert Graves e Raphael Patai nel suo libro “i miti ebraici”:

Adamo si lamentò con Dio:’ il mio compagno mi ha abbandonato ‘. Immediatamente, Dio mandò Angeli seno, Sansenoy e Semangelof per riportare Lilith. L’hanno trovata dal mar rosso, una regione dove abbondano i demoni più lasciti, dai quali ha generato più di 100’ Lilim ‘ al giorno. ‘ Ritorna ad Adamo senza indugio,’ disse gli angeli,’ o noi vi annegherà!’ Lilith chiese loro,’ come potevo tornare ad Adamo e vivere come una casalinga onesta dopo aver trascorso tutto questo tempo dal mar rosso?’ ‘ Se si rifiuta, morirai!’, hanno risposto. ‘ Come potevo morire,’ chiese Lilith di nuovo,’ se Dio mi ha comandato di prendermi cura di tutti i bambini appena nati, e di tutti i maschi fino al loro ottavo giorno di vita, quello della loro circoncisione, e di tutte le ragazze fino al loro ventesimo giorno? Tuttavia, ogni volta che vedi i tuoi tre nomi o i loro equivalenti scritti in un amuleto su un bambino appena nato, prometto di risparmiarti la vita. ” Gli angeli furono concordati; Ma Dio punì Lilith facendo un centinaio dei suoi figli demoniaci periscono ogni giorno; E quando Lilith non riusciva a porre fine alla vita di un bambino umano a causa dell’amuleto Angelico, divenne pieno di odio contro i suoi figli.

A causa delle incomprensioni e delle disaccordi provocate da Lilith, Dio decide di creare una seconda moglie per Adamo: Eva

Lilith, la prima moglie di Adamo secondo la Genesi Rabbah. (Pubblico dominio)

Un’icona per i pagani e le femministe

Oggi, Lilith è diventato un simbolo di libertà per molti gruppi femministi. Grazie al crescente livello di istruzione della popolazione, le donne hanno capito che potevano essere indipendenti, così cominciarono a cercare simboli di potenza femminile. Lilith è stato anche adorato come una dea da alcuni seguaci della religione pagana Wiccan , creato negli anni 50.

L’appello del personaggio di Lilith è stato percepito da alcuni artisti, che l’hanno adottata come sua musa. Lilith cominciò ad essere un motivo popolare nell’arte e nella letteratura in epoca rinascimentale, quando Michelangelo la ritrasse come una creatura mezza donna e mezzo serpente. Il brillante artista italiano lo dipinse attorno all’albero della conoscenza, aumentando così l’importanza della sua leggenda. Con il passare del tempo, Lilith divenne ancora più interessante per l’immaginazione di artisti maschi come Dante Gabriel Rosetti, che la ritrasse come la più bella creatura femminile del mondo. Da parte sua, l’autore di “le cronache di Narnia”, C. S. Lewis, è stato ispirato dalla leggenda di Lilith per il suo personaggio della strega bianca. Una donna bellissima, ma anche pericolosa e crudele. Lewis disse della strega bianca che era la figlia di Lilith, ed era determinata a porre fine al lignaggio di Adamo ed Eva.

Lilith (1892), John Collier Oil esposto alla Atkinson Art Gallery, Street (Inghilterra).

( Pubblico dominio )

La mente di James Joyce, tuttavia, evocò un’immagine meno romantica di Lilith, che chiamò il ‘ Santo patrono degli aborti ‘. Joyce introdusse Lilith nella filosofia femminista, e iniziò il processo della sua adozione come dea delle donne indipendenti del ventesimo secolo. Mentre le donne stavano ricevendo più diritti, cominciarono a mostrare il loro disaccordo con una visione del mondo incentrata su una prospettiva maschile, compreso il racconto biblico della creazione dell’uomo. Il nome di Lilith compare in un programma di alfabetizzazione nazionale in Israele, ed è anche il titolo di una rivista femminile ebraica. L’antica e leggendaria donna demoniaca dei miti Sumeri è uno dei temi più popolari della letteratura femminista in relazione alla mitologia antica. I ricercatori stanno ancora discutendo se è stato realmente creato come un demone o se si tratta di un improbabile avvertimento di ciò che può accadere se alle donne viene dato maggiore potere.

Immagine di copertina: Lilith, un angelo satanico-looking. ( CC BY-NC 2,0 )

Autore: Natalia Klimczak

Fonte: https://www.ancient-origins.es/

Articolo correlato: Fantasmi Mesopotamici

®wld

Ermete Trismegisto: un nome avvolto nel mistero

Chi era Ermete Trismegisto?

Detto di aver creato il CorpettoErmetico, una serie di testi sacri che sono alla base dell’ermetismo, Ermete Trismegisto è un nome avvolto nel mistero.

Molti autori lo associano al dio greco Hermes, così come al dio egiziano Thoth. Thoth, ad esempio, era fortemente associato alla conoscenza. Nella mitologia egizia, Toth plaid un ruolo cruciale nel mantenere l’ordine nel cosmo. Thoth era fortemente associato alla magia, alla scrittura e allo sviluppo della scienza.

Nell’antica mitologia greca, Ermes veniva indicato come il Dio della religione e della mitologia. Fu spesso ritratto come emissario e messaggero degli Dei. Hermes è identificato con il dio romano Mercurio.

Un collegamento egiziano

Ermete Trismegisto è spesso menzionato nella letteratura occulta come saggio egiziano, parallelo al dio Toth che creò l’alchimia e sviluppò un sistema di credenze metafisiche che oggi sono conosciute come ermetismo.

Per molti pensatori medievali, Ermete Trismegisto era un profeta pagano che annunciò l’avvento del cristianesimo.

Corpus Hermeticum: prima edizione latina, di Marsilio Ficino, 1471 d.C., un’edizione appartenuta in precedenza alla Bibliotheca Philosophica Hermetica, Amsterdam. Immagine di credito: Wikimedia Commons.

Tavolette di smeraldo e Sir Isaac Newton

Gli studi di alchimia sono stati fortemente collegati a lui, così come la tavoletta di smeraldo, che è stata persino tradotta dal latino all’inglese di Isaac Newton.

Questa è la traduzione di Emerald Tablet di Isaac Newton. È stato scoperto tra i suoi documenti alchemici attualmente ospitati nella King’s College Library, Università di Cambridge.

È vero senza mentire, sicuro e vero.
Ciò che è sotto è come ciò che è sopra e ciò che è sopra è come ciò che è in basso per fare i miracoli di una sola cosa 

E come tutte le cose sono state e sono nate da una con la mediazione di una: così tutte le cose nascono da questa cosa per adattamento. 

Il Sole è suo padre, la luna è sua madre, il vento lo ha portato nel suo ventre, la terra è la sua nutrice.
Il padre di ogni perfezione nel mondo intero è qui. La sua forza o potenza è intera se convertita in terra. 
 

Separa tu la terra dal fuoco, il sottile dal grossolano dolcemente con la grande industria.
Salita dalla terra al cielo e di nuovo scende verso la terra e riceve la forza delle cose superiore e inferiore. 

Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e quindi tutta l’oscurità volerà da te. 

La sua forza è soprattutto forza. Perché sconfigge ogni cosa sottile e penetra in ogni cosa solida.  

Così è stato creato il mondo. 

Da questo sono e arrivano ammirevoli adattamenti in cui i mezzi (o processi) sono qui in questo. Quindi sono chiamato Hermes Trismegist, con le tre parti della filosofia di tutto il mondo
Ciò che ho detto dell’operazione del Sole è compiuto e concluso. 

La filosofia è anche fortemente legata a Ermete Trismegisto.

Tuttavia, a causa della mancanza di prove conclusive sulla sua esistenza, la figura storica è stata costruita fittiziamente dal Medioevo fino ad oggi, specialmente dal risorgere dell’esoterismo.

Gli alchimisti europei consideravano la tavoletta smeraldo come il fondamento della loro arte e della sua tradizione ermetica.

Secondo antiche credenze egiziane, gli dei governavano l’antico Egitto prima dei faraoni mortali. Queste divinità alla fine hanno civilizzato le regole mortali trasmettendo loro la conoscenza.

Il dio egizio Thoth era il dio della saggezza e il patrono dei maghi. Era anche il guardiano e il commesso degli archivi che conteneva la conoscenza degli dei.

Clemente di Alessandria stimò che gli Egizi possedessero quarantadue scritti sacri, che contenevano tutti gli insegnamenti dei sacerdoti egizi. Clemente di Alessandria era un teologo cristiano che insegnava alla Scuola di catechesi di Alessandria

Hermes Trismegistus è stato infine accreditato con decine di migliaia di scritti, che erano reputati di immensa antichità. Per esempio, il Timeo e Critia di Platone descrivono che nel tempio di Neith a Sais si potevano trovare innumerevoli sale segrete che custodivano documenti storici che erano stati tenuti lì per almeno 9.000 anni.

La fusione di due dei 

Alla fine, Hermes, il dio greco, e Thoth, la controparte egiziana, furono uniti come uno, diventando il patrono di Astrologia e Alchimia.

L’Asclepio e il Corpus Hermeticum sono i più importanti dell’Hermetica, gli scritti superstiti attribuiti a Ermete Trismegisto.

Alla fine, durante il Rinascimento, molti studiosi vennero ad accettare che Ermete Trismegisto era un contemporaneo di Mosè. Alla fine, questa idea svanì dopo che fu scoperto che gli scritti ermetici furono scritti non prima del secondo o terzo secolo d.C.

Si crede anche da alcuni autori come Sayyid Ahmed Amiruddin che Hermes Trismegisto sia il costruttore delle piramidi di Giza

Altri studiosi propongono una connessione tra Ermete Trismegisto. E il Profeta Muhammad.

Il Profeta Muhammad, che si ritiene abbia viaggiato nei cieli nella notte di Isra e Mi’raj, possa essere un diretto discendente di Ermete Trismegisto, affermano i genealogisti arabi. Ibn Kathir, uno storico molto influente, esegeta e studioso durante l’era mamelucca in Siria, disse:

“Per quanto riguarda Idris … Egli è nella catena genealogica del Profeta Muhammad, tranne che secondo un genealogista … Ibn Ishaq dice che fu il primo a scrivere con la Penna. Ci fu un intervallo di 380 anni tra lui e la vita di Adamo. Molti studiosi sostengono che fu il primo a parlare di questo, e lo chiamarono Tre Ermi-Ermete [Ermete Trismegisto], “- Ismail ibn Kathir (fonte).

Il corpus ermetico

Si crede comunemente che gli Hermetica siano testi di saggezza greco-egizia risalenti al II secolo dC e forse anche più tardi.

Questi scritti sono spesso presentati come dialoghi in cui un insegnante, solitamente identificato come Ermete Trismegisto, illumina un discepolo. I testi sono considerati la base dell’ermetismo. Discutono del divino, del cosmo, della mente e della natura. Alcuni toccano l’alchimia, l’astrologia e concetti correlati.

https://www.ancient-code.com/who-was-hermes-trismegistus/

®wld

La replica del Tempio di Ba’al arriva a Londra

From the 2012 Beltane Fire Festival bonfire on Calton Hill, Edinburgh, Scotland (Photo: Stefan Schäfer, Lich / Wikimedia Commons)

La replica del Tempio di Ba’al arriva a Londra giusto in tempo per L’Antica Festa Pagana

“Perché mi hanno abbandonato, e hanno profanato questo luogo, hanno fatto offerte ad altri dèi, che né loro né i loro padri hanno conosciuto, né i re di Yehuda; e hanno riempito questo luogo con il sangue degli innocenti, hanno costruito gli alti luoghi, per bruciare in olocausto i loro figli nel fuoco nel nome di Ba’al; io non l’ho mai comandato, né parlato, non mi nemmeno passato per la mente”. Geremia 19: 4-5 (The Israel Bible ™)

(Shutterstock)

 Non è un caso che la replica di un disegno di un arco a grandezza naturale sia arrivata a Londra, che si trovava sul luogo del recente tempio di Baal distrutto e che coincidesse con un’antica festa pagana che collega le repliche moderne con le loro radici antiche: servire falsi idoli. 

Coalition forces hitting to ISIS target in the Kobani district in Syria. (Shutterstock)

L’alto modello stampato in 3-D misura 28-metri, (realizzato dall’Istituto per Digital Archeologia), rappresenta un famoso arco del Tempio originale di Palmyra in Siria, che ha attirato 150.000 visitatori l’anno fino a quando fu distrutto dall’ISIS nel mese di settembre. La replica del primo arco sarà in mostra a Trafalgar Square a Londra alla fine del mese durante la Settimana mondiale sul Patrimonio dell’Unesco, a partire 18 aprile e terminerà il 22, come simbolo di protesta contro l’estremismo religioso; un altro arco salirà a Times Square il prossimo autunno. 

Partial solar eclipse from 2011. (Photo: Rhys Jones/ Wiki Commons)

Il 19 aprile non è una data significativa per la maggior parte degli occultisti e adoratori di Ba’al, si tratta solo di un momento più propizio. A metà strada tra l’equinozio di primavera e il solstizio d’estate, in tempi antichi, il primo giorno d’estate, veniva indicato come l’avvio di un periodo di 13 giorni conosciuto dagli l’occultisti come “il sacrificio di sangue per la Bestia”. Questo periodo culmina in Beltane, la grande festa per il culto di Ba’al – o, come è noto nel mondo occidentale, il Primo Maggio.

Il tempio di Ba’al, è stato costruito 2000 anni fa in onore del dio delle orge e dei sacrifici di bambini, questa festa, è stata (in tempi antichi) il palcoscenico pagano.

Nel tempo, questo periodo di sacrifici sanguinari, è stato così significativo che, dopo i pagani, i romani celebravano la festa della fertilità, chiamata Fordicidia, nelle stesse date, a partire dal 15 aprile fino al 19 aprile con la festa di Cerealia.

In tempi antichi, Ba’al ha avuto una grande influenza per i mesopotamici, dove veniva adorato. E’ stato menzionato più di 90 volte nella Bibbia, in particolare quando Elia sconfisse i suoi sacerdoti facendo scendere fuoco dal cielo per bruciarli, Ba’al divenne la forma di idolatria archetipica.

I seguaci di Ba’al erano impegnati in orge bisessuali e sacrificavano neonati umani, bruciandoli vivi. Erano decisamente Panteistici, essi adoravano madre natura negando l’esistenza di un creatore.

Anche se adorare Ba’al e altri idoli non è particolarmente diffuso nella cultura occidentale di oggi, le loro gesta persistono, assumendo significati diversi, ma mantenendo alcuni dei loro antichi simboli e significati. La fertilità è simboleggiata nella versione occidentalizzata della festa del Primo Maggio con la cerimonia di Maypole e/o l’albero fallico della cuccagna. Il falò, un altro aspetto importante delle celebrazioni del Primo Maggio, ricordano i fuochi che venivano utilizzati per sacrificare i bambini.

Beltane, è un riferimento anglicizzato al dio ‘Ba’al’, riferimenti che si possono ancora osservare in Irlanda, Scozia e l’Isola di Man. Nel mentre, l’Arco del Tempio di Bel a Palmyra viene eretto in Trafalgar Square, la Festa del Fuoco di Beltane si terrà dall’altra parte dell’Inghilterra a Edimburgo. I Festival del fuoco di Beltane vengono infatti, tenuti in tutto il mondo, perpetuandosi come parte dell’antica cultura gaelica. Le radici del festival, vengono spesso equivocate come spiacevoli eventi familiari, dove in special modo sono coinvolti anche i bambini.

Altri festival di Beltane si avvicinano maggiormente all’originale come veniva celebrato in Palmyra tanti anni fa, con festaioli che dipingevano i loro corpi ballando nudi intorno al falò.

E’ improbabile che l’Istituto di archeologia della Digital, abbia un progetto congiunto con Oxford e l’università di Harvard, o che l’UNESCO abbia scelto la data per portare l’arco di Palmyra a Londra sulla base delle feste pagane. Ciò nonostante, rimane una coincidenza inquietante.

By

LINK 

Articoli correlati:

Il Sacrificio  Ba.al Il culto della civetta  Da Nimrud al NWO

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da