Crea sito

Tesla disse che l’etere è influenzato dalla forza creatrice vivificante

 

Ecco 7 ‘Tecnologie perdute’ di Nikola Tesla che hanno minacciato l’Elite globale

di Ivan 

Non molto tempo fa ho scritto su come il Federal Bureau of Investigation (The FBI) ​​ha pubblicato un certo numero di file declassificati su Nikola Tesla. 

Tra questi, il governo ha rivelato il loro interesse per il Raggio della Morte – un’arma futuristica a raggio di particelle che Tesla aveva inventato. 

Dai un’occhiata a questo articolo e scarica TUTTI i brevetti di Nikola Tesla .  

73 anni dopo che l’FBI aveva sequestrato quasi due camion di carte di uno degli inventori più famosi del mondo, il Federal Bureau of Investigations pubblicò i documenti al pubblico. Il lotto di documenti resi disponibili attraverso il Freedom of Information Act rivela anche che Tesla non morì il 7 gennaio 1943, come precedentemente creduto, ma un giorno dopo l’8 gennaio. 

In generale, i documenti dell’FBI hanno rivelato una serie di dettagli che hanno cambiato molto di ciò che sappiamo su Tesla, la sua vita, le sue invenzioni e la sua eredità. Controlla i documenti declassificati dall’FBI QUI.  

Tesla, come il genio che era, era molto più avanti del suo tempo.  

Ha immaginato un futuro brillante e positivo per l’umanità, poiché ha brevettato e creato centinaia di tecnologie che nessuno aveva mai immaginato, né osato immaginare. 

Giustamente è stato detto che l’inventore nato in Croazia era un uomo che ha cambiato il mondo

In questo articolo, diamo un’occhiata a sette invenzioni “perse” di Tesla, di cui molte persone non sono a conoscenza. 

La tecnologia UFO antigravitazionale di Tesla 

Sappiamo che Tesla era interamente dedicato alle energie libere e alle fonti di energia alternativa. 

In realtà, non era non identificato. 

Nonostante ciò, si ritiene che i metodi e il design del veicolo rivoluzionario di Tesla corrispondano alla descrizione di persone che hanno visto oggetti volanti a forma di disco o UFO. 

Si ritiene che l’UFO di Tesla avesse “occhi” fatti di lenti elettro-ottiche, disposti in quadranti, permettendo al pilota di vedere tutto. Schermi e monitor sono collocati su una console in cui il browser può osservare tutte le aree intorno al veicolo, e l’incredibile invenzione di Tesla includeva lenti di ingrandimento, che avrebbero potuto essere utilizzate senza cambiare posizione. 

La prova di un tale veicolo può essere trovata in un’intervista tra Nikola Tesla e The New York Herald, del 1911: 

“La mia macchina volante non avrà né ali né eliche. Potresti vederlo a terra e non indovineresti mai che si trattava di una macchina volante. Eppure sarà in grado di muoversi a piacimento attraverso l’aria in qualsiasi direzione con una sicurezza perfetta, a velocità più elevate di quelle che sono state ancora raggiunte, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche e dall’oblio dei “buchi nell’aria” o dalle correnti discendenti. Salirà in tali correnti se lo si desidera. Può rimanere assolutamente fermo nell’aria, anche in caso di vento, per un lungo periodo di tempo. La sua forza di sollevamento non dipenderà da nessun dispositivo così delicato come deve impiegare l’uccello, ma da un’azione meccanica positiva. “RF 

Tesla – Il Raggio della Morte

Prima del rilascio dei documenti declassificati dall’FBI, molte persone sostengono che il Raggio della morte di Tesla fosse solo un’altra cospirazione. 

In precedenza, si riteneva che il Raggio della morte di Tesla non esistesse, e l’FBI dichiarò per oltre un decennio che nessuno dei loro agenti aveva mai indagato sui documenti di Tesla, né l’ufficio era in possesso di nessuno di loro. 

Tuttavia, dopo che l’FBI ha pubblicato i file di Tesla, abbiamo appreso che tra i file pubblicati, una lettera indirizzata a J. Edgar Hoover, il primo direttore dell’FBI, sottolinea l’importanza di un articolo in cui Tesla parla del raggio della morte e del suo ” importanza cruciale per la guerra futura. 

Si raccomandava che Tesla rimanesse costantemente sotto sorveglianza per proteggerlo da “nemici stranieri” che potrebbero anche avere interesse per ” il segreto di un inestimabile strumento di guerra e / o difesa “. 

Energia libera e elettricità senza fili 

Con l’aiuto dei finanziamenti di JP Morgan, Tesla ha costruito e testato con successo la famosa torre Wardenclyffe. 

La struttura era una massiccia stazione di trasmissione di energia wireless che, secondo Tesla, aveva la capacità di trasmettere energia wireless a grandi distanze. 

Tesla vide la Wardenclyffe Tower come l’inizio di un massiccio progetto di energia libera. 

Tesla voleva usare la torre non solo per trasmettere energia libera, ma per inviare messaggi, telefonate attraverso la Terra. 

Come spiegato dallo stesso Tesla, la Terra è “… come una palla metallica carica che si muove attraverso lo spazio”, che crea le enormi forze elettrostatiche che variano rapidamente e diminuiscono di intensità con il quadrato della distanza dalla Terra, proprio come la gravità. Poiché la direzione della propagazione si irradia dalla terra, la cosiddetta forza di gravità è verso la terra. 

Le sue teorie erano basate sull’idea che il nostro pianeta avesse la capacità di condurre i segnali. Utilizzando un numero di torri diverse, Tesla avrebbe potuto far funzionare l’idea. 

Tuttavia, e come abbiamo appreso attraverso la storia, l’idea di Free Energy non è molto gradita alle grandi corporation. Dopotutto, perché dare energia gratuita alle masse quando puoi far sì che le masse paghino alla grande? 

Alla fine, i fondi di Tesla furono cancellati, e la torre fu distrutta, insieme alle idee di Tesla di un mondo alimentato da energia libera. 

L’oscillatore di Tesla

Questo dispositivo era un apparato elettromeccanico brevettato da Tesla nel 1893. 

Il dispositivo fu popolarmente conosciuto come la macchina del terremoto di Tesla dopo che l’inventore europeo affermò che una versione del suo dispositivo causò un terremoto a New York nel 1898. 

In altre parole, il dispositivo potrebbe simulare terremoti , il che significa che potrebbe essere armato. Alcuni teorici della cospirazione sono convinti che la tecnologia di Tesla sia stata ulteriormente sviluppata e utilizzata da HAARP. 

Il futuristico aereo di Tesla 

Oltre a creare dispositivi potenzialmente utilizzabili come armi e strutture in grado di offrire energia gratuita al mondo, Nikola Tesla ha anche lavorato su dirigibili elettrici che, secondo le notizie, potrebbero trasportare passeggeri da New York a Londra in tre ore

Questi aerei non erano normali veicoli. Erano presumibilmente in grado di sfruttare l’energia giusta per l’atmosfera terrestre e non avevano mai avuto bisogno di fermarsi e fare rifornimento. 

Ma perché hanno gli aerei che fanno uso di energia libera, se miliardi possono essere fatti vendendoli? 

Droni nel 1898 

Più di cento anni fa, Tesla ha inventato DRONES. 

Quindi, tutti quelli che pensano che i droni siano in realtà un prodotto delle tecnologie recenti, si sbagliano. 

Si chiamava TELEAUTOMATON di Tesla . E la parte divertente è che il governo ha avuto questa tecnologia in loro possesso da oltre cento anni. Questo solleva una serie di domande. 

È possibile che abbiano adottato, sviluppato ulteriormente e usato “droni” più di mezzo decennio fa? 

Ecco un estratto dal brevetto Drone di Tesla: 

Ecco un estratto dal suo brevetto: 

“Sappiate che io, Nikola Tesla, cittadino degli Stati Uniti, residente a New York, nella contea e nello Stato di New York, ho inventato alcuni nuovi e utili miglioramenti nei metodi e negli apparecchi per controllare a distanza l’operazione di i motori di propulsione, l’apparato di governo e altri meccanismi portati da corpi mobili o galleggianti, di cui il seguente è un riferimento ai disegni che accompagnano e fanno parte dello stesso … L’invenzione che ho descritto si rivelerà utile in molti modi. Navi o Veicoli di qualsiasi tipo idoneo possono essere utilizzati, come la vita, la spedizione, o barche pilota o simili, o per trasportare lettere, pacchi, provviste, strumenti, oggetti o materiali di qualsiasi descrizione, per stabilire comunicazioni con regioni inaccessibili ed esplorare le condizioni esistenti nello stesso, per uccidere o catturare balene o altri animali del mare e per molti altri scopi scientifici, ingegneristici o commerciali; ma il più grande valore della mia invenzione sarà il risultato del suo effetto sulla guerra e sugli armamenti, poiché in ragione della sua certa e illimitata distruttività tenderà a provocare e mantenere una pace permanente tra le nazioni “. 

Da: “Specifica facente parte del Brevetto Lettere n. 613,809, datato 8 novembre 1898.” Il testo e gli schemi originali completi possono essere trovati sul sito web del Patent and Trademark Office: http://patimg1.uspto.gov/.piw ? docid = 00613809 & SectionNum = 1 & IDKE 

Sistemi di propulsione per veicoli spaziali e Teoria dinamica della gravità di Tesla

Mentre abbiamo discusso qualcosa di simile nell’UFO di Tesla, la verità è che è andato oltre gli oggetti volanti. 

In un articolo inedito del Maggior successo dell’uomo , Tesla ha delineato la sua teoria dinamica della gravità dicendo che “l’etere luminifero riempie tutto lo spazio”. Tesla disse che l’etere è influenzato dalla forza creatrice vivificante. L’etere viene gettato in “vortici infinitesimali” (“micro eliche”) vicino alla velocità della luce, diventando materia ponderabile. Quindi, la forza si placa e il movimento cessa, la materia ritorna all’etere (una forma di “decadimento atomico”). 

L’umanità può sfruttare questi processi, per: 

-Precipitare la materia dall’etere
-Creare tutto ciò che vuole con la materia, e l’energia derivata
-Alterare le dimensioni della terra
-Controllo delle stagioni terrestri (controllo del tempo)
-Guidare il percorso della terra attraverso l’Universo, come un’astronave
-Perché le collisioni dei pianeti producono nuovi soli e stelle, calore e luce
-Originare e sviluppare la vita in infinite forme 

Il Tempo nel tempo tra passato – presente – futuro

Viaggi del tempo dai testi antichi alla scienza moderna 

by Ivan Petricevic 25 September 2017from Ancient-Code Website Spanish version

Numerosi testi antichi indicano come viaggiare nel tempo era realizzabile migliaia di anni fa.

La prova di questo può essere trovata in numerosi manoscritti e testi antichi tra cui la Bibbia, e la prova che gli scienziati sono ancora interessati al viaggio nel tempo sono documentati da innumerevoli studi e scritti negli ultimi anni.

Nell’antico testo indiano del Mahabharata, scritto durante l’ottavo secolo a.C., il re Raivata è descritto come viaggiatore verso il cielo per incontrare il dio creatore Brahma, solo poi per tornare sulla Terra centinaia di anni dopo nel futuro.

I viaggi del tempo e macchine potenti che potrebbero aiutare una persona a viaggiare sono state da decenni uno dei grandi temi ricorrenti della fantascienza negli innumerevoli film da decenni.

Ma c’è una ragione per questo. La possibilità di viaggiare nel tempo ha affascinato l’umanità per innumerevoli secoli.

Mentre molti potrebbero pensare che sia assurdo credere di viaggiare nel tempo, alcuni degli scienziati più brillanti del mondo hanno indagato se l’umanità possa davvero viaggiare attraverso il tempo nel prossimo futuro.

Albert Einstein ha concluso che il passato, presente e futuro esistono contemporaneamente.

Ora, con la giusta tecnologia, come un veicolo spaziale molto veloce – il genere che dobbiamo ancora inventare sulla Terra – una persona che viaggia nello spazio potrebbe sperimentare tecnicamente diversi giorni mentre un altro avrebbe sperimentato contemporaneamente solo poche ore o minuti.

Tuttavia, la saggezza e le convinzioni di Einstein hanno avuto scarso impatto sulla cosmologia o sulla scienza in generale quando si tratta di viaggiare nel tempo.

Se fosse veramente possibile viaggiare nel tempo, non possiamo quasi intravedere ciò che potrebbe significare per l’umanità e, soprattutto, per coloro che hanno avuto il potere di viaggiare nel tempo e il potere di scrivere la storia come vogliono.

E se questo può sembrare interessante, non conosciamo le conseguenze di alterare gli eventi passati e come potrebbero influenzare il futuro, se naturalmente abbiamo effettivamente i mezzi per farlo.

Se si guarda alla storia e ai diversi testi antichi possiamo trovare una serie di riferimenti di viaggi nel tempo catalogati da diverse culture in tutto il mondo.

Nella mitologia indù, c’è una storia su Re Raivata Kakudmi che viaggia per incontrare il creatore Brahma. Anche se questo viaggio non durò a lungo, quando Kakudmi tornò sulla terra, 108 yugas erano passati.

Ogni yuga rappresenta circa 4 milioni di anni circa …(corsivo mio “yuga“)

La spiegazione che Brahma ha dato a Kakudmi è che il tempo passa diversamente sui diversi piani dell’esistenza.

Inoltre, abbiamo riferimenti del Time Travel nel Corano. La storia si riferisce a un gruppo di individui che nel 250 d.C. minacciati dalla persecuzione si ritirarono sotto la guida di Dio, in una grotta dove Dio li fece dormire. Si sono svegliati 309 anni dopo.

Questa storia coincide con la storia cristiana dei sette dormienti, con poche differenze.

Ulteriori testimonianze si possono trovare nella Bibbia, secondo Erick von Daniken:

Nella Bibbia, il profeta Geremia era seduto insieme ad alcuni suoi amici e c’era un ragazzo. Il suo nome era Abimelec, e Geremia disse ad Abimelech:

  • “Esci da Gerusalemme, c’è una collina e raccogli alcuni fichi per noi”.

Il ragazzo uscì e raccolse i fichi freschi.

All’improvviso, Abimelech sente qualche rumore e vento nell’aria, e diventa incosciente, ha avuto un blackout. Dopo un po’ di tempo, si sveglia di nuovo e vide che era quasi sera.

Così, quando fece ritorno si accorse che la città era piena di strani soldati.

E disse,

  • “Cosa sta succedendo qui? Dove sono Geremia e tutti gli altri?”

E un vecchio gli rispose:

  • “Erano qui 62 anni fa.”

È una storia di un viaggio temporale scritta nella Bibbia.

Un’altra storia proviene dalla leggenda giapponese di Urashima Taro.

Si dice che un uomo ha visitato il palazzo sottomarino del Drago Dio Ryujin. Rimase lì per tre giorni, ma quando tornò in superficie 300 anni erano passati.

Nel testo buddista Pali Canon è scritto che nel cielo dei trenta Deva (il luogo degli Dei) il tempo passa ad un ritmo diverso, dove cento anni della terra si contano come un solo giorno

Tuttavia, nei tempi moderni, uno dei conti più famosi del viaggio nel tempo è l’infame Philadelphia Experiment che si suppone avvenisse nel 1943.

L’obiettivo principale dei progetti era quello di nascondere una nave della Marina e renderla invisibile ai radar nemici

Tuttavia, si dice che l’esperimento ha avuto un esito negativo: non solo la nave è completamente scomparsa, è stata teleportata a Norfolk. Quando la nave apparve, alcuni membri dell’equipaggio erano fisicamente attaccati alla carena delle navi, altri svilupparono disturbi mentali, alcuni scomparsi completamente e altri avevano riferito di aver viaggiato verso il futuro.

Presumibilmente, Nikola Tesla è stato coinvolto nell’esperimento, eseguendo tutti i calcoli necessari e sviluppando i vari disegni, oltre a fornire i necessari generatori.

Nel 1960, un’altra interessante relazione sul viaggio di tempo è stata presentata da Pellegrino Ernetti, che ha affermato di aver sviluppato una macchina che gli permetteva di vedere il passato:

il Chronovisor.

Doveva sviluppare questa macchina che potesse rilevare, espandere e trasformare l’energia in un’immagine:

qualcosa come un televisore che mostrava quello che è successo nel passato.

Il fisico e il professor Ronald Lawrence Mallett dell’Università di Connecticut stanno lavorando al concetto di viaggiare nel tempo, sulla base della teoria della relatività di Einstein ed è assolutamente convinto che l’umanità possa in realtà viaggiare nel tempo.

Secondo Mallett, entro questo secolo, gli esseri umani avranno la capacità di viaggiare nel tempo.

Il fisico di particelle Brian Cox concorda che il viaggio temporale è possibile, ma solo in una sola direzione.

Non possiamo parlare di viaggi del tempo nei tempi moderni senza menzionare l’affascinante storia di un uomo chiamato Al Bielek che afferma di aver viaggiato nel tempo, in particolare nel futuro, fino all’anno 2749.

Ma sono le storie sopra riportate una raccolta di racconti fantasiosi?

O c’è una lieve possibilità che qualcosa di simile possa essere avvenuta in passato?

È interessante notare che uno studio pubblicato di recente afferma che un viaggio in tempi minimi è veramente possibile.

Pubblicato nella rivista IOPscience Journal Gravity Classica e Quantistica, lo studio (Domini retrogradabili di Acausal Traversable in Spacetime) afferma che lo spazio NON deve essere diviso in tre dimensioni – dove il tempo è separato.

Benjamin K. Tippett dice invece che quattro dimensioni devono essere immaginate contemporaneamente come un continuum spazio-temporale in cui sono collegate le diverse direzioni:

Viaggio nel tempo…

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da

 Linee di realtà

di Ruben Torres
27 aprile 2015
del sito web LaCosechaDeAlmas

Abbiamo un concetto lineare del tempo:

  • passato, presente e futuro.

La fisica quantistica espone che i tempi passati coesistono con il tempo presente, quindi la linearità non esiste e il tempo come lo percepiamo.

In realtà il tempo viene letto da noi come un ago che legge le scanalature di un disco vinile.

Sarebbero l’ago e il tempo esisterebbe solo quando abbiamo attraversato quella scanalatura che crea a sua volta il contenuto che leggiamo in essa.

In realtà moi saremo il tutto, l’ago e il disco, ma senza complicarlo troppo, continueremo con questo esempio.

Mentre progrediamo a leggere quella linea (scanalatura) del tempo, ci vengono costantemente mostrate alternative per scegliere tra passare attraverso la riga corrente o la linea e/o saltare ad un’altra linea parallela.

Con ogni decisione facciamo piccoli salti nella nostra linea temporale, lo facciamo ogni giorno e queste piccole scanalature finiscono per aggiungere le scelte di ognuno di noi, in un calcolo globale.

Queste piccole decisioni, forse irrilevanti, portano finalmente a scanalature più ampie che spaziano nelle linee temporali generali che riguardano tutti noi che abitano il pianeta.

Scanalature come la guerra o la pace, per esempio, ci fanno passare tra una linea temporale ad un’altra, scegliendo un futuro o un altro.

Siamo coloro che manipolano il tempo e cosa succederà sarà una irrimediabile conseguenza della nostra scelta, ogni piccola decisione si aggiunge in modo che il corso del pianeta salti tra una o l’altra.

Le possibilità sono estese, ma quando scegliamo di andare avanti, le linee temporali vengono create o distrutte, nessuna è alterata, esiste semplicemente o non esiste, secondo la nostra scelta.

Creiamo la possibilità e una volta materializzata è questa realtà che esiste, finché l’osservatore (creatore) non vede a ciò che accade al suo lavoro e ciò non accade, è solo in suspense, in quella nuvola di possibilità.

L’ago salta sul disco vinile, salta tra diversi solchi e legge diversi avvenimenti, secondo le loro scelte passate, gli eventi e le azioni sono sviluppate in modo che alla fine siamo tutti esposti a prendere una cosciente decisione, anche se la coscienza della decisione non è integrata in noi.

Una scelta porta ad un’altra e così via …

Possiamo sempre scegliere, ma la nostra tendenza ad essere gestita inconsciamente ci farà scegliere secondo la tendenza e non secondo la coscienza, provocando avvenimenti che non si adattano mai al meglio per noi, ma sostengono l’ideale degli altri.

Fondamentalmente per questo soggetto è facile da capire, tutto quello che facciamo sarà decisivo per il futuro di tutti.

Siamo tutti uniti e le decisioni inconsce portano i loro frutti, futuri errori e fallimenti. La catastrofe viaggia con noi tenendoci le mani finché continuiamo a vivere inconsapevolmente.

Continuare a aspettare altri per risolvere il futuro implica che la linea temporale che sceglieremo sarà quella che gli altri scelgono per te e, è quasi certamente la decisione peggiore che si possa fare.

Con in mente l’azione passiva o egoista, la nostra performance sarà inevitabilmente peggiore.

Se pensiamo solo al meglio per noi o al meglio per il sistema, la linea temporale scelta sarà quella che porta ad un risultato negativo.

Non è questione di uscire e bruciare il parlamento, congresso, né di votare per il candidato giusto, ma far uscire dalla nostra mente tutto ciò che pensi ti rende diverso o superiore agli altri:

  • la tua classe
  • il tuo stato
  • i tuoi titoli
  • il tuo denaro
  • il tuo colore della pelle
  • i tuoi beni

Tutto ciò che è di circostanza e non definisce l’essere che tu sei, siamo più di quello che sembriamo, l’avvolgimento è diverso, ma all’interno degli stessi flussi di energia.

Creare un mondo migliore significa credere che possiamo crearlo, credere in noi stessi, partecipare attivamente alla nostra fede e mantenerla come l’unica credenza valida.

Le linee temporali saranno trasformate e salteremo a quella più adatta per noi, senza induzione esterna, né provocazione mediatica, senza paura.

Linee di realtà nella scelta costante, tempi di cambiamento nelle linee di cambiamento, creare il proprio pensiero, creare la propria creazione, ora e da ora in poi…

Fonte: http://www.bibliotecapleyades.net/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da

Il Progetto Manhattan continua

Un Nuovo Progetto Manhattan (2)

“Il tempo di avere la precipitazione dell’ umidità dell’atmosfera sotto completo controllo è molto vicino …”Nikola Tesla Giugno 1900

Seconda Parte

 (Leggi QUI la prima parte)

Della grande maggioranza delle decisioni di finanziamento di Bush ne beneficiarono i suoi amici e colleghi. Bush stesso in seguito ammise che aveva portato a termine “una scappatoia, una conquista, con cui un piccolo gruppo di scienziati e ingegneri, fuori dai canali prestabiliti, aveva avuto l’autorità e il denaro per il programma di sviluppo di nuove armi”. Anche se la Carnegie Institution credeva di essere tra i primi destinatari dei contratti NDRC, Bush non solo mantenne la sua presidenza, ma la sede della Carnegie Institution divenne quella del NDRC. La Carnegie Institution finì per ottenere circa 3 milioni di dollari in contratti NDRC. Un sacco di sovvenzioni NDRC sarebbero fluite anche al MIT, suo ex datore di lavoro. Infatti, il MIT è stato il principale destinatario accademico dei dollari contrattuali NDRC, rastrellando circa 117 milioni di dollari. Durante la guerra, Raytheon, le cui azioni erano ancora di proprietà di Bush, crebbe di 60 volte nelle vendite. Le connessioni tra la Carnegie Institution, il MIT, Raytheon e il NMP sono una moltitudine. Sebbene Bush si preoccupasse dei conflitti d’interesse e in seguito cercò di legalizzare ufficialmente le sue attività, Roosevelt inizialmente non vide questo come un problema.

A metà del 1941, senza preoccupazioni legali e di finanziamento, il presidente Roosevelt approvò la creazione dell’Office of Scientific Research and Development (OSRD) per la gestione del NDRC. Il NDRC diventò l’unità operativa principale dell’OSRD. Nell’ambito del precedente accordo, il NDRC fu finanziato dal ramo esecutivo. Sotto l’OSRD, il NDRC fu finanziato dal Congresso. Bush rimase il responsabile, assumendo la posizione di Direttore dell’OSRD e Conant diventò presidente del NDRC. Nel 1944, l’OSRD di Bush spese 3 milioni di dollari alla settimana per 6.000 ricercatori in più di 300 laboratori industriali e universitari. 

È interessante notare che il NDRC ha svolto un dettagliato lavoro per l’Office of Strategic Services (OSS). Il NDRC ha servito l’OSS come la fittizia Q Branch, dei film di James Bond, serve il Servizio Segreto Britannico: producendo armamenti non ortodossi e equipaggiamento da spionaggio. Ciò è importante, perché l’OSS è stato il precursore della CIA (Central Intelligence Agency) di oggi e le prove suggeriscono che la CIA è profondamente coinvolta nell’attuale Nuovo Progetto Manhattan. Per ulteriori informazioni sul coinvolgimento della CIA nell’attuale NMP, vedere l’articolo precedente dell’autore “Forging Reality: The New Manhattan Chemtrail Project Information War.”  

La creazione del complesso militare/industriale/accademico non fu l’unica cosa che fece. Nella letteratura storica sulla modificazione del tempo, il nome di Vannevar Bush (pronunciato vuh-nee-ver) viene continuamente fuori. Considerando tutto ciò che è stato svelato qui, in combinazione con il suo ben documentato sostegno alla modificazione del tempo, Vannevar Bush è probabilmente il fondatore del New Manhattan Project. Si potrebbe dire che Vannevar fosse indaffarato come un castoro. Alla fine del 1957, come introduzione al più citato documento di modificazione del tempo, scrisse: 

È del tutto possibile, se fosse abbastanza saggio, che l’uomo potrebbe produrre effetti favorevoli, forse di enorme importanza pratica, trasformando il proprio ambiente rendendolo più salutare per propri scopi. Questa è certamente una questione che dovrebbe essere studiata con diligenza ed energicamente esplorata. I primi passi sono chiari. Al fine di controllare le questioni meteorologiche è necessario comprenderle meglio di quanto facciamo ora. Quando le capiremo pienamente, potremo in futuro, perlomeno, prevedere il tempo atmosferico con certezza, per intervalli ragionevoli di tempo. 

Con i moderni dispositivi analitici, con una squadra di solida esperienza e di elevate capacità, oggi è possibile fare un lavoro in questo campo che renderà immediati benefici e ci porterà avanti verso una comprensione più approfondita delle estreme possibilità. Con tutti i nostri mezzi cerchiamo di ottenerlo.

Ancora un’altra cosa che Vannevar Bush raggiunse fu di assicurare che i tecnici, come lui stesso, diventassero vitali per pianificare la strategia e le operazioni belliche. Questa era un’idea radicale all’epoca. Come scrive il principale biografo di Bush: “Nel maggio del 1942 il presidente approvò la creazione di un sottocomitato per i suoi nuovi Capi di Stato Maggiore che avrebbero dovuto dedicarsi alle nuove armi. Bush avrebbe presieduto l’organo consultivo formato da tre persone, denominato Joint Committee on New Weapons and Equipment, il cui scopo sincero era la ‘educazione’ dei migliori ottoni militari.” G. Pascal Zachary continua a scrivere: ” Bush è stato il primo civile, al di fuori del Consiglio, ad avere formalmente una linea con i capi militari della nazione.” Questo, insieme a tutte le altre informazioni riportate qui, mostra che Bush aveva i mezzi, la motivazione, l’opportunità, il desiderio e la volontà di fondare il Nuovo Progetto Manhattan. Nessun altro era in grado. 

Come se tutto questo non fosse abbastanza, Bush fu anche coinvolto nella creazione di enormi organizzazioni nazionali postbelliche volte a consentire la ricerca scientifica finanziata da fondi statali e privati, portando così avanti l’eredità dell’OSRD. Queste organizzazioni del dopoguerra sono diventate i veicoli principali per lo sviluppo dei programmi di modificazione meteo dell’America. Questi veicoli erano l’Office of Naval Research (ONR) e la successiva National Science Foundation (NSF).

Il caso curioso di Edward Teller

Edward Teller[/caption]

Edward Teller (1908-2003) è stato uno degli scienziati più famosi del XX secolo. Era famoso perché era un fisico estremamente capace e promosse instancabilmente i suoi progetti. Lavorò come ricercatore capo sull’originale Progetto Manhattan e continuò a sviluppare e promuovere la successiva generazione di bombe nucleari, note come bombe termonucleari (bombe a idrogeno). Egli è stato anche ben noto per lo sviluppo e la promozione della Strategic Defense Initiative: a.k.a. Star Wars. 

Ci interessiamo, in special modo, del signor Teller perché negli anni Novanta è stato un famoso co-autore di una serie di articoli pubblicati dal Lawrence Livermore National Labs, che hanno proposto che la Terra e il suo biota venissero irrorati con alluminio stratosferico. Noi siamo preoccupati non solo perché, all’apparenza, questo proposito è estremamente pericoloso, siamo ancora più preoccupati perché i test di prova di campioni d’aria e di acqua piovana, provenienti da tutto il mondo, hanno mostrato che l’alluminio è l’ingrediente principale delle scie chimiche attuali. E come se non bastasse, le operazioni d’irrorazione chimica a livello nazionale, su larga scala, sono cominciate nello stesso periodo in cui sono stati pubblicati i documenti co-autorali di Teller. 

Teller non ha lavorato al laboratorio MIT Rad. Tuttavia, ha spesso teorizzato su come le bombe atomiche, detonate nell’alta atmosfera, potrebbero influenzare il tempo. Ha anche sostenuto, tra le altre cose, l’utilizzo di esplosioni di bombe nucleari per rimodellare i paesaggi planetari. Incredibilmente, Teller ha anche scritto a proposito di effettuare periodiche esplosioni nucleari sotterranee, per generare una sorta di energia geotermica prodotta dall’uomo. Anche se la maggior parte delle persone di oggi probabilmente lo definirebbero “assolutamente un pazzo fanatico”, a quel tempo, queste attività proposte erano quelle che si chiamavano “ingegneria planetaria”. L’ingegneria planetaria è sinonimo della “geoingegneria” attuale. Un ramo della geoingegneria, chiamato gestione delle radiazioni solari (SRM) oggi suggerisce che i jet spruzzino la Terra con particelle stratosferiche. 

Teller ha scritto e ha parlato della modificazione del tempo innumerevoli volte. Nelle sue memorie, Teller scrive di “mettere miliardi di piccole sfere galleggianti nell’atmosfera”. Abbiamo evidenziato come egli scriveva di spruzzarci con l’alluminio. Nel suo libro The Legacy of Hiroshima  suggerisce la tesi geoingegneristica SRM, che significa nebulizzare scie chimiche. Questi sono solo alcuni esempi. Ce ne sono molti, molti altri.

Nell’esempio riportato di seguito, vediamo come Teller evidenzia gli “inneschi” atmosferici. Sta scrivendo a proposito dell’idea che certi fenomeni atmosferici, relativamente piccoli, in determinati punti nello spazio e nel tempo, possono creare reazioni atmosferiche a catena che portano a grandi fenomeni atmosferici, come le tempeste. È analogo al cosiddetto effetto “farfalla”.  

L’effetto farfalla è il concetto secondo cui il battito delle ali di una farfalla in Cina possa causare una tempesta gigante su Cape Cod. La tesi degli inneschi atmosferici viene citata, ovunque, più e più volte nella letteratura che tratta della modificazione del tempo, nello stesso modo in cui Teller la menziona qui. 

Per controllare il tempo, Teller e i suoi colleghi suggerivano che questi inneschi venissero creati artificialmente e/o manipolati. La tesi dell’innesco atmosferico è centrale per le operazioni del NMP di oggi. I sistemi di modellazione atmosferica dei super-computer NMP di oggi sono progettati per essere in grado di identificare questi inneschi e prevedere i loro risultati. Conoscere i probabili risultati, è il modo in cui le persone che eseguono il NMP riescono a conoscere quando e dove eseguire le manipolazioni atmosferiche. Il Laboratorio Nazionale co-fondato e diretto da Teller (Lawrence Livermore National Labs), è stato all’avanguardia nella modellazione atmosferica dei super-computer fin da subito, e continua ancora oggi. Teller scrive:

Prima che qualunque cosa possa essere controllata, deve essere innanzitutto compresa. Stiamo cominciando ad affrontare una comprensione del tempo atmosferico. Sappiamo che cause molto piccole, possono crescere e dare effetti molto grandi. Una leggera perturbazione delle masse d’aria, sul fronte che separa l’aria calma dei poli dal vento continuo che circonda il globo a latitudini temperate, può innescare un vortice largo mille miglia, e può influire sul clima degli Stati Uniti per un’intera settimana. Possiamo e dobbiamo aumentare il numero e la gamma delle nostre osservazioni meteo. Utilizzeremo satelliti, e altri mezzi, per seguire gli spostamenti delle nuvole e dei venti. Poi, utilizzando computer elettronici migliorati, saremo in grado di prevedere il tempo e di rintracciare l’origine di ogni sviluppo fino al suo innesco originale. 

Quando questo alto grado di comprensione meteorologica venisse raggiunto, potremmo essere in grado di creare noi stessi degli inneschi e realizzare l’antico sogno di fare realmente qualcosa sul tempo. Potremmo cospargere di polvere una nuvola su una posizione strategica [l’accento è dell’autore] o trovare un altro modo per sconvolgere l’equilibrio della temperatura tra le masse d’aria. Potremmo interrompere la siccità. Potremmo regolare la precisa posizione e il tempo in cui sorge un uragano, predeterminando così il luogo in cui i venti distruttivi si disperdono.

Tale nuova padronanza sulla natura ci conferirà delle responsabilità che vanno oltre la nostra attuale capacità di immaginare. Quando la pioggia sarà a servizio dell’uomo, l’uomo deve essere il padrone di se stesso. Il controllo delle nubi porterà conflitto o cooperazione tra le nazioni. La prospettiva può sembrare terrificante, ma a lungo termine questa situazione si verificherà sicuramente, o una situazione simile. La scienza porta progresso; il progresso crea potere; il potere va di pari passo con la responsabilità. Non sfuggiremo a questa responsabilità. 

Come possiamo dedurre dal suo ultimo paragrafo, Teller è stato un sostenitore del governo globale. Lo ha professato apertamente innumerevoli volte, come molti altri colleghi. La minaccia della guerra termonucleare è stata ampiamente utilizzata anche come catalizzatore per il governo mondiale. Le prove suggeriscono che il Nuovo Progetto Manhattan è forse la parte più importante di un governo mondiale autoritario.

Edward Teller è stato anche determinante nella fondazione del Lawrence Livermore Labs e per molti anni ha servito come direttore. Durante la direzione di Teller, il suo diretto superiore era il Generale dell’Esercito Alfred D. Starbird. Questo è importante perché il Lawrence Livermore National Labs (LLNL) ha una lunga storia di sviluppo di modelli atmosferici e di configurazione di super-computer, per funzionare, potenzialmente, come parte del Nuovo Progetto Manhattan. Infatti, nell’articolo “C4: Command, Control, Communications, and Computers of the New Manhattan Chemtrail Project,”, il vostro autore riesamina le prove che suggeriscono che LLNL sia la sede della base di comando principale del NMP. 

Le informazioni più convincenti, che legano Teller al Nuovo Progetto Manhattan, si trovano sepolte in una nota a piè di pagina alle sue memorie. Era un consulente di lunga data alla Mitre Corporation. Ciò è importante perché, com’è stato osservato in precedenza, le prove indicano che la Mitre Corporation è il project manager del Nuovo Progetto Manhattan. 

Infine, attraverso il progetto Polaris, Teller è ancora una volta collegato al NMP. Teller e il LLNL hanno diretto lo sviluppo delle testate nucleari che sono state utilizzate come parte del progetto del Polaris Submarine Launched Ballistic Missile (SLBM). Il successo dello sviluppo della testata Polaris ha svolto un ruolo importante nella crescita iniziale del Livermore. Il capo del programma Polaris era un viceammiraglio della Marina, di nome di William Francis Raborn. William Raborn è stato molto probabilmente determinante per lo sviluppo e la produzione del NMP. Nel 1963 Raborn scrisse, in modo molto chiaro, a proposito dell’energia elettromagnetica utilizzata per controllare il clima. La Marina, attualmente, co-gestisce HAARP, il gigante riscaldatore ionosferico. Raborn era nel consiglio di amministrazione di una società che è andata avanti a costruire HAARP. Non solo questo, ma una testata nucleare Polaris è stata distintamente rilevata in un esperimento, sul campo, del radar OTH e, come abbiamo visto, HAARP è il discendente diretto del radar OTH.

Teller ha adottato precocemente, in modo forte e stabile, la teoria del riscaldamento globale creato dall’uomo. 

La somma di queste prove indica che Edward Teller è stato essenziale allo sviluppo del Nuovo Progetto Manhattan. Infatti, probabilmente, è stato l’unico più importante scienziato nella storia del NPM. 

Durante gran parte dell’arco temporale in cui il NMP si stava sviluppando, Teller fu verosimilmente occupato con la Strategic Defense Initiative (SDI). Molte persone, però, hanno messo in dubbio la validità del progetto SDI. Molte persone informate hanno descritto l’SDI come tecnicamente inesplorabile e potenzialmente inefficace (per non parlare di essere uno spreco). Lo stretto collega di Teller, Glenn Seaborg, fu un critico tagliente. Infatti, molti dei colleghi di Teller dubitarono persino che Teller stesso pensasse che l’SDI fosse realmente fattibile. 

Nel suo libro Teller’s War: The Top-Secret Story Behind the Star Wars Deception  il giornalista William Broad, vincitore del Premio Pulitzer, scrive: “Passando sopra le proteste dei colleghi, Teller ingannò i più alti funzionari del governo degli Stati Uniti riguardo a un problema critico della sicurezza nazionale, aprendo la strada ad un inganno di miliardi di dollari, in cui un sogno di pace nascondeva il programma militare più pericoloso di tutti i tempi”. Il signor Broad continua più avanti: “Si può sostenere che Teller ha mostrato chiari segni di delusione. Il suo continuo sostegno al laser a raggi X [Star Wars], dopo il suo crollo, ha indicato un impegno emotivo così profondo che ha sfidato la logica”. 

Forse la Strategic Defense Initiative era solo una storia di copertura. Forse era solo un modo per deviare l’attenzione del pubblico. Teller era ampiamente conosciuto come una forza estremamente potente. Molti tra gli americani medi erano consapevoli di Edward Teller, e credevano che avesse sempre in mente grandi cose. A molti non piaceva e non si fidavano di lui. Forse l’SDI fu presentato come una copertura per nascondere il coinvolgimento di Teller nel super-segreto Nuovo Progetto Manhattan. In questo modo il pubblico avrebbe pensato che Teller stava dedicando gran parte del suo tempo al SDI e, quindi, avrebbe dimenticato il suo coinvolgimento in un progetto altamente top-secret, utilizzato alla fine contro il popolo americano. 

Il culto di John von Neumann

 John von Neumann[/caption]

Le persone vedevano il famoso fisico del Progetto Manhattan e matematico John von Neumann (1903-1957) come un ‘semidio’. Il fisico vincitore del Premio Nobel, Hans Bethe, si chiese se il cervello di von Neumann indicasse “una specie superiore a quella dell’uomo”. Un altro vincitore del Premio Nobel, Eugene Wigner, notò che von Neumann non era umano, ma un semidio che aveva “fatto uno studio dettagliato sugli esseri umani e poteva imitarli perfettamente”. Il suo biografo Norman Macrae lo definì “un profeta”. 

Queste affermazioni erano giustificate dalle leggendarie capacità scientifiche di von Neumann. Era conosciuto per aver calcolato, a mente, risposte incredibilmente accurate a equazioni matematiche estremamente complesse. Dandogli tempo, carta e matita, non c’era nessun problema che non potesse risolvere. Applicò il suo potere cerebrale a tutto ciò di cui c’era bisogno all’epoca. Sia l’Esercito che la Marina ebbero in grande considerazione Johnny, come una risorsa scientifica inestimabile. Era di modi gentili e universalmente benvoluto.

Johnny fece parte della squadra che inventò un modello moderno di computer matematico. Questo fu inventato e sviluppato a Los Alamos, nel contesto della produzione mondiale delle prime bombe atomiche. Johnny e il suo team crearono modelli matematici, eseguiti su super-computer, che potevano prevedere i risultati di detonazioni nucleari simulate. Johnny successivamente applicò la conoscenza della modellazione computerizzata, raggiunta durante questi esperimenti, alla modellazione atmosferica. 

Poco dopo la guerra, nell’ottobre del 1945, Vladimir Zworykin e la Radio Corporation of America (RCA) pubblicarono “Outline of Weather Proposal.” (Bozza di Progetto del Clima). Questo documento ha richiesto una geoingegneria e un programma globale di controllo del tempo. Von Neumann fu un co-autore. Nel gennaio del 1946, von Neumann e Zworykin si recarono al Weather Bureau e perorarono la loro causa per la modificazione del tempo. 

L’Institute for Advanced Study (IAS) dell’Università di Princeton è stato fondato nel 1930. Come il quartier generale mondiale della RCA, lo IAS fu ubicato a Princeton, New Jersey. Von Neumann era uno dei cinque membri originari. Gli altri membri originari comprendevano Albert Einstein (1879-1955). Nel maggio del 1946, l’Istituto iniziò il suo Progetto di Meteorologia finanziato dall’Office of Naval Research. Il loro Progetto di Meteorologia fu concepito per fare “i primi passi verso il condizionamento del clima, attraverso un intervento razionale e umano”. Johnny fece pressione sugli ammiragli della Marina su come i computer avrebbero potuto rivoluzionare la meteorologia e aiutare a ottenere il controllo del tempo atmosferico. I militari riconoscono un importante sistema di armi quando ne vedono uno, quindi i soldi per il progetto meteorologico di Johnny non furono mai un problema. 

Più tardi, Jule Charney (1917-1981) e Norman Phillips arrivarono allo IAS per contribuire a produrre i primi modelli atmosferici realmente fattibili. Computer più veloci sostituirono l’altra metà dell’equazione. Con il passare del tempo, i modelli diventarono migliori e i computer erano più veloci. Dal 1955 il Weather Bureau [Ufficio Meteorologico] stava emettendo previsioni derivate dai computer. La base per la modellazione atmosferica degli attuali super-computer del NMP era stata posata. Charney e Phillips in seguito andarono via dal MIT.

Von Neumann fu un precursore della teoria moderna del riscaldamento globale creato dall’uomo e un difensore della geoingegneria. Nei primi anni ’50 ipotizzò che l’anidride carbonica rilasciata nell’atmosfera dalla combustione di idrocarburi fossili, come petrolio e gas, avrebbe potuto causare una crescita drammatica della temperatura media della Terra. Forse trascurò di considerare il fatto che solo un 3%, statisticamente insignificante, dell’anidride carbonica atmosferica della Terra è di origine umana. Tuttavia, fece questa congettura. Inoltre pose le basi dell’attuale tesi di Geoingegneria di Gestione della Radiazione Solare (SRM), teorizzando che uno strato di aerosol stratosferici, come quelli creati da un vulcano, avrebbe potuto abbassare la temperatura della Terra riflettendo la luce solare nello spazio. Questi sono i primi esempi sia della teoria moderna del riscaldamento globale creata dall’uomo, che della base della tesi della Geoeingegneria SRM, già nota all’autore. Von Neumann fu probabilmente l’ideatore di entrambe. Egli era anche un sostenitore del controllo globale del clima e del governo globale. È buffo come tutte queste cose vadano di pari passo, vero?

Infine, Von Neumann fu anche uno degli amici e collaboratori di Edward Teller. Lavorò al modello computerizzato per la bomba-H di Teller. 

Ulteriori informazioni su Bernard Vonnegut, Irving Langmuir e la General Electric 

Questa sezione si occupa di Bernard Vonnegut e dei suoi compari, in quanto Bernard Vonnegut ha capitanato i primi esperimenti moderni che hanno coinvolto la manipolazione elettrica di particelle atmosferiche allo scopo di alterare il tempo. Il NMP di oggi si è evoluto in un progetto che coinvolge la manipolazione elettromagnetica delle particelle atmosferiche al fine di modificare il clima. Per ulteriori informazioni sul coinvolgimento di Vonnegut, agli inizi del Nuovo Progetto Manhattan, fate riferimento al precedente articolo dell’autore “Chemtrails Exposed: A History of the New Manhattan Project.”  

Questa sezione è basata principalmente su un libro molto istruttivo e ben scritto, intitolato The Brothers Vonnegut: Science and Fiction in the House of Magic  di Ginger Strand. 

Vonnegut arrivò al MIT sia, dapprima, come studente universitario che, successivamente come laureato. Per la sua tesi di laurea “Impianto a punto di congelamento”, progettò un dispositivo per misurare l’esatto punto in cui l’acqua, con altre sostanze disciolte, si congela. Questo lavoro era rilevante per la formazione di un nucleo nelle nuvole e quindi per la modificazione del tempo. 

Durante la Seconda Guerra Mondiale, prima di diventare direttore del progetto di sghiacciamento dei velivoli del dipartimento meteorologico del MIT, lavorò presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica del MIT, dove sviluppò fumi per il Servizio di Guerra Chimica del governo statunitense. Vonnegut ottenne l’autorizzazione dal distretto di Manhattan per poter utilizzare dei traccianti radioattivi, al fine di misurare le penetrazioni dei fumi tedeschi. Fu durante questo periodo che incontrò il primo scienziato industriale ad avere vinto il Premio Nobel, Irving Langmuir, che lavorava anche sui fumi. Questi programmi di fumo del MIT sono stati effettuati con la partecipazione della General Electric. 

Vonnegut si avvicinò sia a Langmuir che al suo assistente Vincent Schaefer per discutere dello sghiacciamento degli aeromobili. Nel 1946 Vonnegut, Langmuir, Schaefer e la General Electric avrebbero continuato a implementare l’era scientifica della modificazione del tempo. In precedenza, l’8 maggio 1945 (V.E. Day, (Victory in Europe)) a New York, Langmuir, era stato reclutato dall’esercito per condurre una ricerca sulla modificazione climatica. 

Langmuir fu uno dei primi scienziati a condurre esperimenti sui gas ionizzati che chiamò “plasmi”. Inventò il campo della fisica del plasma. Ciò è rilevante per il NMP di oggi perché, come parte del Progetto, l’energia elettromagnetica è, al momento, utilizzata per trasformare vaste porzioni della nostra atmosfera in plasma. In precedenza, Tesla aveva teorizzato su come l’elettrificazione dell’atmosfera e la formazione di plasmi atmosferici avrebbero potuto portare ad una modificazione del tempo atmosferico.

Le principali agenzie governative che lavorarono con G.E. alla modificazione climatica furono i Corpi di Segnalazione dell’Esercito e l’Ufficio di Ricerca Navale. I dipendenti della G.E. erano semplicemente dei consulenti e dovettero “astenersi dall’affermare qualsiasi controllo o direzione sul programma di volo. La responsabilità del Laboratorio di Ricerca della GE [fu] limitata esclusivamente al lavoro di laboratorio e alle relazioni”.

Per inciso, la General Electric e il MIT hanno storicamente avuto un rapporto professionale molto stretto. Willis R. Whitney, fondatore dei G.E. Labs, fu membro della classe di laurea MIT del 1890 e successivamente un professore del MIT. L’uomo che ha chiesto a Whitney di organizzare i G.E. Labs, Elihu Thompson, fu presidente in carica del MIT dal 1920 al 1923. Karl Compton, che ricoprì il ruolo di Presidente del MIT e Presidente della MIT Corporation, è stato consulente del Laboratorio di Ricerca G.E. negli anni ’20. Ci sono molti altri esempi. 

Alfred Lee Loomis: padre delle armi psicotroniche e degli aspetti principali del Nuovo Progetto Manhattan

 Alfred Lee Loomis (1887-1975)[/caption]

Il più interessante è stato tenuto per ultimo. 

Alfred Lee Loomis fu un avvocato di Wall Street e un banchiere, trasformatosi poi in scienziato. Per acquisire una comprensione dell’uomo, si può leggere un’eccellente biografia scritta dalla figlia del famoso scienziato del Progetto Manhattan, James B. Conant. Il libro è intitolato Tuxedo Park: A Wall Street Tycoon and the Secret Palace of Science That Changed the Course of World War II di Jennet Conant. Questo libro fornisce la maggior parte delle informazioni qui presentate. Come accennato in precedenza, Loomis diresse il Comitato per le Microonde, fu co-fondatore del Rad Lab e propose per primo il concetto di LORAN, che si è evoluto negli attuali riscaldatori ionosferici. Era un membro a vita della MIT Corporation. Alfred Lee Loomis non deve essere confuso con un altro importante scienziato del MIT Rad Lab, il cui nome era Francis Wheeler Loomis. I due non erano imparentati. Loomis, tuttavia, era cugino primo e amico stretto del segretario di guerra Henry ‘Skull & Bones’ Stimson, precedentemente menzionato. 

Alfred Loomis possedeva diverse case in una comunità esclusiva a nord di New York, chiamata Tuxedo Park. Trasformò una di queste case, chiamata Tower House, in un laboratorio. Lo chiamava il Loomis,Laboratory e lavorava lì, divertendosi, con gli scienziati famosi di tutto il mondo. 

Nel 1930 Loomis si interessò alle onde cerebrali. Fu ispirato da uno psichiatra tedesco di nome Hans Berger (1873-1941). Loomis pubblicò il suo primo articolo su questo argomento nel giugno del 1935. Il suo lavoro andò avanti con esperimenti condotti presso il Loomis Laboratory, notando: “… la presenza molto precisa di treni di cambiamenti potenziali ritmici, a seguito di suoni sentiti da un soggetto umano durante il sonno”. Utilizzando le tecniche elettroencefalografiche, che aiutò a sviluppare, il signor Loomis rilevò diversi modelli di onde cerebrali e attribuì questi schemi a diversi stati di coscienza del sonno. Più tardi, tra il 1937 e il 1939, Loomis lavorò presso i Loomis Labs con un famoso medico della Harvard Medical School, che si chiamava Hallowell Davis (1896-1992), e sua moglie, Pauline Davis. Il trio consolidò la ricerca iniziale sulle onde cerebrali e continuò lo sviluppo dell’elettroencefalogramma. Oggi abbiamo una precisa conoscenza di come, esattamente, differenti frequenze elettromagnetiche ci influenzino.

Tutto questo lavoro sulle onde cerebrali è importante, in quanto i riscaldatori ionosferici usati oggi come parte del Nuovo Progetto Manhattan, che si sono evoluti dal LORAN di Loomis, possono produrre frequenze che influenzano i nostri stati d’animo, pensieri e funzioni corporee. Le antenne che possono produrre questi tipi di segnali elettromagnetici sono conosciute come “armi psicotroniche”. Loomis è responsabile della ricerca che ha aiutato a stabilire un fondamento per la seconda, molto probabile, agenda del NMP (il controllo mentale) e la tecnologia per compierla! Per ulteriori informazioni sulle armi psicotroniche e sulla relativa rilevanza per il NMP, vedere l’articolo precedente dell’autore “Other New Manhattan Chemtrail Project Agendas.”  

Egli fu anche interessato all’energia idroelettrica. Loomis era avidamente interessato alle nuove tecnologie che avrebbero consentito di trasmettere efficacemente l’energia generata nelle centrali idroelettriche (dighe) a città lontane. Come banchiere di Wall Street, gli era molto familiare il valore di queste tecnologie. Infatti, dopo la guerra, fece una fortuna enorme finanziando le utenze pubbliche. Questo è significativo, perché la produzione di energia idroelettrica sarebbe diventata un importante catalizzatore per l’industria convenzionale della modificazione del tempo. Per ulteriori informazioni sulla modificazione del tempo e sulla produzione di energia idroelettrica, fate riferimento all’articolo precedente dell’autore “Cui Bono? New Manhattan Chemtrail Project Motives.” 

Loomis fu anche un fondatore fiduciario della Rand Corporation. Questo è importante, perché la Rand Corporation ha molte connessioni con il NMP. Infatti Loomis fu persuaso ad essere coinvolto nella formazione della Rand Corporation da un uomo di nome Rowan Gaither (1909-1961), che a sua volta era stato invitato dall’Aviazione ad organizzare la società. Più tardi nel 1958, Rowan Gaither diventò uno dei cinque membri del primo Consiglio d’amministrazione della Mitre Corporation. Al momento della fondazione della Mitre, la Rand Corporation (insieme al MIT e alla Ford Foundation) era uno dei gruppi rappresentati in modo sproporzionato. Abbiamo rilevato la presenza dominante della Mitre Corporation nel Progetto Manhattan. 

Dopo la guerra, Loomis si impegnò nel finanziamento e nella costruzione di osservatori astronomici come il National Center for Atmospheric Research’s High Altitude Observatory. Questo è importante, in quanto l’astronomia è rilevante per il Nuovo Progetto Manhattan e il National Center for Atmospheric Research (NCAR) ha molte connessioni con il NMP. 

Il figlio di Loomis, Henry Loomis (1919-2008) è diventato membro del consiglio di amministrazione della Mitre Corporation nel 1976.

Conclusioni  

“Roosevelt mi ha chiamato nel suo ufficio e ha detto: “Che cosa succederà alla scienza dopo la guerra?” Ho detto, “Sta per fallire.” Disse: “Cosa faremo?” E gli ho detto: “Faremo meglio a fare qualcosa alla svelta.” – Vannevar Bush

Dopo che le potenze dell’Asse furono sconfitte, il nostro complesso militare/industriale/accademico voleva nuovi nemici. Nuovi nemici giustificavano la sua esistenza. Senza un nuovo nemico sarebbero cessati i finanziamenti. Uno dei nuovi nemici che rivendicarono fu il clima: in particolare la minaccia del catastrofico riscaldamento globale causato dall’uomo. Il loro profeta von Neumann aveva detto così. Non si fecero da parte con dignità. Rimasero gelosamente e disonorevolmente aggrappati al potere, dichiarando guerra a Madre Natura. Dopo la seconda guerra mondiale, Vannevar Bush e i suoi compari spesero il loro capitale politico recentemente accumulato costruendo (tra le altre cose): un progetto globale di modificazione del tempo, un governo ombra degli Stati Uniti e un governo mondiale autoritario. Il riscaldamento globale fu semplicemente la comoda bugia di cui avevano bisogno.

 Bush e suoi colleghi cavalcano una mostruosa creazione dopo la guerra.[/caption]

È molto interessante come questa storia, e tutti i nomi qui elencati, siano nuovi alla maggior parte delle persone. Tutto era, perlopiù, nuovo anche per l’autore. Si potrebbe pensare che la storia del più grande sforzo scientifico, nella storia dell’uomo, dovrebbe avere un po’ più di riconoscimento. Si potrebbe pensare che questo racconto monolitico, così importante per la nostra specie, avrebbe dovuto essere conosciuto ovunque. Dove sono i Media Tradizionali? Dove sono stati tutti questi anni? Dove sono oggi mentre flotte di jumbo jet gettano regolarmente megatoni di rifiuti tossici nella nostra atmosfera? Sono stati occupati ad affermare che le scie chimiche non esistono e che chiunque altro lo suggerisca è solo un pazzo teorico di una cospirazione. Si rimane sbalorditi che un ‘nessuno’ giornalistico, come il vostro autore, abbia scoperto così tanto. Il tempo dimostra che questo lavoro è corretto. Siete pregati di salire a bordo di questo treno, in modo che giustizia possa essere fatta il più rapidamente possibile. Voi siete i Nuovi Media. Vi preghiamo di condividere queste informazioni in lungo e in largo. Grazie.  

Bibliografia (in ordine di prima apparizione)

October 15 2017 – Trigger Event for the US Dollar? (Ad)

My Inventions: The Autobiography of Nikola Tesla a book by Nikola Tesla, published by SoHo Book

Tesla: Inventor of the Electrical Age a book by W. Bernard Carlson, published by the Princeton University Press, 2013

U.S. patent #4,686,605 “Method and Apparatus for Altering a Region in the Earth’s Atmosphere, Ionosphere, and/or Magnetosphere” by Bernard J. Eastlund, assigned to APTI Incorporated, 1987

U.S. patent #4,712,155 “Method and Apparatus for Creating an Artificial Electron Cyclotron Heating Region of Plasma” by Bernard J. Eastlund and Simon Ramo, assigned to APTI Incorporated, 1987

U.S. patent #5,038,664 “Method for Producing a Shell of Relativistic Particles at an Altitude Above the Earth’s Surface” by Bernard J. Eastlund, assigned to APTI Incorporated, 1991

Scientists Against Time a book by James Phinney Baxter, published by the Massachusetts Institute of Technology Press, 1968

Tuxedo Park: A Wall Street Tycoon and the Secret Palace of Science that Changed the Course of World War II a book by Jennet Conant, published by Simon and Schuster, 2003

The Making of the Atomic Bomb a book by Richard Rhodes, published by Simon and Schuster, 2012

“Celebrating the History of Building 20” a report

LORAN: Long Range Navigation a book by J.A. Pierce, A.A. McKenzie, R.H. Woodward, and the Massachusetts Institute of Technology Radiation Laboratory Series Board of Editors, published by McGraw Hill, v4, 1948

“An Introduction to Loran” a paper by Jack A. Pierce, published by the Institute of Electrical and Electronics Engineers, 1990

Alvarez: Adventures of a Physicist a book by Luis W. Alvarez, published by Basic Books, 1987

The Education of a College President a book by James R. Killian, Jr., published by the Massachusetts Institute of Technology Press, 1985

The Jasons: The Secret History of Science’s Postwar Elite a book by Ann Finkbeiner, Pblished by Penguin Books, 2006

Endless Frontier: Vannevar Bush, Engineer of the American Century a book by G. Pascal Zachary, published by the Massachusetts Institute of Technology Press, 1999

M.I.T. in World War II Q.E.D. a book by John Burchard, published by John Wiley and Sons, 1948

“Final Report of the Advisory Committee on Weather Control” a report by the Advisory Committee on Weather Control, published by the University Press of the Pacific, 2003

The Legacy of Hiroshima a book by Edward Teller and Allen Brown, published by Doubleday and Company, 1962

Edward Teller: The Real Dr. Strangelove a book by Peter Goodchild, published by the Harvard University Press, 2004

Teller’s War: The Top-Secret Story Behind the Star Wars Deception a book by William J. Broad, published by Simon and Schuster, 1992

Adventures in the Atomic Age: From Watts to Washington a book by Glenn T. Seaborg w/ Eric Seaborg, published by Farrar, Straus, and Giroux, 2001

John von Neumann: The Scientific Genius Who Pioneered the Modern Computer, Game Theory, Nuclear Deterrence, and Much More a book by Norman Macrae, published by the American Mathematical Society, 1999

The Brothers Vonnegut: Science and Fiction in the House of Magic a book by Ginger Strand, published by Farrar, Straus, and Giroux, 2015

Adventure into the Unknown: The First 50 Years of the General Electric Research Laboratory a book by Laurence A. Hawkins, published by William Morrow and Company, 1950

MITRE The First Twenty Years: A History of the MITRE Corporation (1958-1978) a book by the Mitre Corporation, published by the Mitre Corporation, 1979

Links PeterAKirby.com 

FONTE http://www.activistpost.com/2017/03/chemtrails-exposed-truly-a-new-manhattan-project.html

PRIMA PARTE

VEDI ANCHE

UNA COSPIRAZIONE MONOLITICA E SPIETATA

Fonte Articolo: http://www.nogeoingegneria.com/

Supplemento Almanacco di agosto 2017

Crociata contro la rete. Ministro Orlando: “Via i profili sgraditi”.

____________________

Nessuno doveva sopravvivere

 di  Maurizio Blondet

Era disarmato, aveva le mani alzate, urlava no. Non opponeva resistenza. L’uccisione non sembrava affatto necessaria. Ma evidentemente questi terroristi devono sempre morire. La loro sopravivenza non è contemplata. ” (Alba Giusi)

http://www.altreinfo.org/terrorismo/11721/video-di-uno-dei-cinque-terroristi-uccisi-a-cambrils-era-disarmato-aveva-le-mani-alzate-e-urlava-no-alba-giusi/#comment-3688

Il video è stato pubblicato da El Pais e mostra l’uccisione del “quinto terrorista” a Cambrils.

_____________________

Stiamo perdendo la capacità di ragionare

 di Massimo Mazzucco 

Se si può trarre una conclusione dopo questo ennesimo attentato terrorista, è la seguente: il mondo sta perdendo la ragione. Intendo quello che ho detto in senso letterale: la gente non è più in grado di ragionare.

Già di per sè il terrorismo scatena paure ancestrali, che a loro volta producono pulsioni di odio assolutamente irrazionali. A questo si aggiunga il ruolo della TV, che fa assolutamente di tutto per evitare di portarci a ragionare. Lo scorso venerdì ho assistito ad un intero telegiornale di RAI2, che ha dedicato tutti i 30 minuti a disposizione all’attentato di Barcellona. Le notizie confuse sul numero delle vittime si alternavano alle notizie confuse sul numero degli attentatori e sulla loro possibile identità. Ma mai che per un solo secondo sia affiorata, fra le righe del notiziario, la fatidica domanda del “perché?” Segue QUI

_____________________

Un nuovo progetto Manhatten (1)

Il progetto Manhattan per la realizzazione della bomba atomica venne avviato dal Presidente F.D.Roosevelt, nel 1942. Il nome in codice del progetto americano era “Manhattan Engineer District”, MED. L’operazione si svolse nella massima segretezza, la maggior parte dei capi militari americani furono tenuti all’oscuro.(Qui un elenco dei partecipanti) L’articolo che segue, parte da questo momento storico ed evidenzia l’evolversi del progetto negli anni a seguire.

Il complesso militare/industriale/accademico, impegnato nel progetto originale, secondo l’autore Peter Kirby, diventa parte integrante di un altro progetto globale, la modificazione e il controllo del tempo. Kirby ritiene che si possa chiamarlo un Nuovo Progetto Manhattan.

I ‘cieli nuovi’ sono motivo di indagine e Kirby insieme a molti altri si è accorto del moltiplicarsi di scie persistenti e dei cieli modificati da questi rilasci. Nei primianni settanta si iniziò ad usare il termine ‘persistent contrail’ (scie persistenti), più tardi si fa strada il termine ‘chemtrails’ (scie chimiche), ma non in ambito scientifico e militare. Kirby ha scelto di utilizzare il popolare termine (purtroppo – vedi qui), il quadro che disegna però ci è sembrato molto importante. Ringraziamo Marina per il suo grande lavoro di traduzione.

Segue QUI

_____________________

TECH-GLEBA ANCHE PER TE, BISTURIMAN, MEDICO. 

(noi civili ammalati crepiamo, punto.)

 di Paolo Barnard 

Sorridi chirurgo, sorridi medico, si chiamano: Freenome, Cloud Medx, Zebra, Enlitic, Two&AR, Babylon, ICarbonX, Atomwise, Deep Genomics, BenevolentAI, Lunit

Sono le principali Start-Up di Artificial Intelligence (A.I) che oggi stanno viaggiando nell’iperspazio del tuo futuro. E il tuo futuro, bisturiman, o medico, sarà in queste fasi: 

Fase Iniziale: Elettrizzante entusiasmo, senso di potere, perché i nuovi giocattoli da sala operatoria o da diagnosi che BIG-TECH & A.I. (di JP Morgan o Goldman, o Accenture o BoC) ti metteranno in mano saranno fighi da matti. Ti sentirai bisturiman, medico da Star Trek.  

Fase Media: Smarrimento, perché sti nuovi giocattoli A.I. diventeranno così ‘foxy’ che sarai in seria difficoltà a stargli al passo. Inoltre pochi uomini sul pianeta avranno in mano le chiavi con cui farli funzionare, quindi sarete loro servi – tu, l’amministrazione sanitaria e il tuo Stato – e i giocattoli stessi cominceranno, più spesso che no, a dirti di levarti dalle balle perché sei solo un impiccio in sala operatoria, o in corsia. Segue QUI

_____________________

Limitati a vivere in un falso paradigma o limitante

B y Paul A Philips   Luglio 2017 Dal sito NewParadigm versione spagnola

La gente si sta svegliando dal gregge, ma la maggioranza continua ad essere giocata dal sistema di controllo da parte della élite dominante, ignara del fatto che quasi tutti i soggetti sotto il sole sono manipolati:

In effetti siamo limitati a vivere in un paradigma falso o limitante.

  • Contro le “probabilità insormontabili”
  • Ci sarà mai una nuova esperienza paradigmatica?
  • Avendo visto attraverso il grande inganno, i risvegliati cambieranno mai il sistema di controllo?
  • Possiamo in qualche modo continuare a coltivare nuove teorie e pratiche per una nuova umana esperienza paradigmatica, che davvero crea un mondo che fa la differenza per tutti?

Prima di rispondere, qui ci sono solo alcuni dei modi in cui la maggioranza delle persone nella loro ignoranza è manipolata dal sistema di controllo da parte della élite dominante nell’attuale falso paradigma o limitante:

  1. scienza falsa

La pseudo-scienza sponsorizzata da Corporazioni / Banchieri per molto tempo ha avuto una imponente presa sull’umanità, guidata da scienziati e guru molto dogmatici.

Provate a raccontare ad alcuni di questi seguaci della chiesa della scienza che questi cosiddetti Gurus sono falsi e sbagliati; Possono guardarti come se avessi 3 teste, non importa quanto siano competenti o bravi per comunicare la vera scienza.

(Un esempio: Perché non ci hanno insegnato o molto poco a scuola su chi era Nikola Tesla …?)

  1. Fasulli fallimenti politici

Infatti, i risvegliati sanno che a prescindere da chi è al potere tutti i principali capi di partito politico sono solo burattini al servizio dei maestri della élite governante.

Così, l’élite dominante prende tutte le principali decisioni politiche a prescindere da chi è al potere, rendendo irrilevanti le parti e i loro leader.

Le masse sono distratte dal risvegliarsi fino alla realizzazione di questo:

Ad esempio, uno dei trucchi più recenti utilizzato per aiutare le masse a dare il loro sostegno è stato quello di far sembrare il leader di un partito politico un “outsider” che non seguirà la linea bianca della politica dettata.

Come nel caso di Trump durante la sua campagna elettorale presidenziale, si è trovato come un “outsider”, dicendo alle masse quello che volevano sentire.

Si è imbattuto come un anti-istituzionalizzato.

Ma alla fine, le sue lunghe liste di promesse anti-istituzionalizzate non sono state possibili da realizzare e/o rese insoddisfacenti:

Le false promesse non erano altro che truffe per vincere voti, mentre il vecchio ancora continua …

Segui QUI In lingua inglese o QUI in lingua spagnola 

Il Libero Pensiero, la vera rivoluzione del paradigma

Il Cammino Solitario del Libero Pensatore

Tim Bryant
08 Gennaio 2016
dal Sito Web The Last AmericanVagabond
traduzione di Nicoletta Marino
Versione originale in inglese
Versione in spagnolo

Il libero pensatore è colui la cui mente non è costretta da catene, libera di esplorare il grande abisso senza ostacoli, emozioni o ideologia.  
 
In realtà, sono i liberi pensatori fuori dagli schemi, che sono i motori del cambiamento sociale e l’ingegno spesso porta la società verso nuove direzioni anche se non si intravedono prima.  
 
Sono i rappresentanti di una voce autentica e unica in un mondo che è troppo pieno di conformismi e di pensiero lineare.  
 
Mentre le generazioni future applaudiranno le conquiste, loro oggi spesso sono,
  • visti di meno
  • temuti
  • ridicolizzati
  • visti anche come pazzi per la loro maniera singolare di vedere la vita.
Spesso è un cammino solo per un vero sciolto libero pensatore. 
 
La definizione opposta a libero pensatore è definito, evidente o delineato con chiarezza. 
 
Non c’è necessità di pensare a questo perché è un concetto ben definito. Non dico che definizione e forma siano una brutta cosa perché esistono comunque, ma perché la società si evolva, trascendere il pensiero da definizione è la chiave essenziale per la crescita.

Il problema è che la società spesso si fissa con l’attuale paradigma di definizione, che ha un insieme attuale di norme, parametri e forme di pensare accettate.

La verità è pensata rispetto alla forma dove si applica il paradigma della verità del qui e adesso della verità accettata, e non ciò che la verità avrebbe potuto sembrare nel passato o la forma che potrebbe assumere in futuro.

La gente è molto condizionata e timorosa di discutere le verità accettate oggi. Andare contro il pensiero di gruppo spesso porta all’isolamento sociale, al ridicolo e anche al danno fisico, quando si parla di alcuni temi.

Accettare le verità attuali del paradigma attuale porta ad avere un’esistenza molto più sicura e comoda per qualsiasi essere umano.

Nella società attuale, tutti hanno paura di sbagliare o di richiamare l’attenzione poiché non facciamo un pensiero o un’azione originale. Tutto ha una forma che “si suppone” debba avere.

Questo, per un libero pensatore che si erge come un pollice indolenzito dal resto del gruppo sarebbe incredibilmente spaventoso.

Un vero libero pensatore non ha paura di chiedersi in qualsiasi posto, senza paura di sbagliarsi o di essere diverso durante il suo percorso. Di solito il libero pensatore quando si sbaglia è perché percorre un cammino che sta fuori da quelli della lista.

Nessuna emozione o ideologia è troppo forte per farlo dissuadere dal guardare da tutte le angolazioni il vero pensatore dialettico. Nel mondo odierno e troppo comune in qualunque evento che evoca un qualsiasi tipo di emozione intensa, avere un sistema credenze inasprito e quindi fuori dei limiti e percepito solo in un senso.

Le emozioni e l’ideologia molte volte rendono ciechi la maggioranza della società e non li fa pensare con chiarezza, perché è molto più pericoloso per il libero pensatore parlare in modo diverso.

Nel libero pensatore coloro che sono al potere vedono la più grande minaccia e pertanto pretendono di metterlo a tacere.

Tutto questo è facile da collegare poiché per la scuola è più la più vicina nel cercare di allenare la gente a essere schiavi obbedienti a pensare secondo il paradigma accettato e a non cercare di rendere la mente e l’individuo a trasformarsi in un libero pensatore indipendente.

I liberi pensatori, per il sistema al potere, sono di fatto il tipo più pericoloso di persone perché sono indipendenti e possono vedere realmente fuori del paradigma che la maggior parte di coloro che sono al potere che hanno costruito ingiustamente.

In generale sono demonizzati come pazzoidi e pericolosi, con la speranza che il pubblico credulone abbandoni l’appoggio che viene dato loro e appoggi l’eventuale loro scomparsa.

Non deve sembrare strano che alcuni dei liberi pensatori come

  • Martin Luther King
  • Mahatma Gandhi
  • J.F. Kennedy,
…erano dei veri fari a quel tempo poiché c’era un gran pubblico che li adorava per il valore della loro autenticità, eppure ci fu un gran numero che fu istruito a odiarli per aver cambiato il paradigma attuale.

Deve essere così ovvio perché furono assassinati tutti. 

L’attuale struttura al potere non vuole mai perdere. Il libero pensatore è sempre un minuto avanti agli altri loro contemporanei e la maggior parte degli elogi che ricevono sfortunatamente si sentono solo dopo la loro morte.

Basta guardare Nikola Tesla, molto probabilmente il più grande pensatore della storia del mondo e senza dubbio una grande maggioranza della popolazione non ha mai sentito parlare di lui.
Egli morì senza un centesimo in tasca e solo, eppure inventò gran parte della tecnologia moderna che diamo per scontata e che utilizziamo oggi come

  • Le bobine
  • I raggi X
  • La radio
  • I controlli remoti
  • Il raggio laser
  • La robotica
  • Le comunicazioni

…e molto altro.

Il suo obiettivo era dare la tecnologia della energia libera a tutti, pensate. Era un libero pensatore a tal punto che i poteri di fatto considerarono la loro ricerca troppo minacciosa e decisero di metterlo a tacere e di confiscare tutta la sua opera dopo la sua morte.

Non è una coincidenza che è rimasto ai margini della storia per la gran parte di noi.

Se il mondo ha una qualche speranza di trasformarsi in qualcosa di buono, l’incarico lo ha il libero pensatore. 

Il pensiero libero è un vero impossessarsi espresso al grado più alto: esprimendo la loro verità senza necessità di approvazione esterna.

Non vuol dire che abbiamo bisogno di altri lungo il cammino o non ci deve essere una forma, ambedue le cose sono essenziali però alla fine della giornata, bisogna avere il dominio e il controllo sulle proprie azioni e la libertà di muoversi.

Cerchiamo che la nostra luce interna brilli da sola, invece che altri facciano sì che la nostra luce sia ottenuta da una fonte esterna.

Siate padroni di voi stessi e cercate la verità. Con buona fortuna con il tempo, il mondo sarà illuminato da miliardi di luci individuali e il cammino del libero pensatore non sarà così solitario.

Il tutto diventerà una rete decentrata fatta da nodi individuali collegati tra loro grazie all’amore in un patron che fornisce una costante libera formazione senza nessun obiettivo e forma stabilita.

Non abbiate paura di intraprendere il vostro cammino.

Questa è la vera libertà, è darà luogo a una vera rivoluzione del paradigma.. 

“Tutto quello che era grande nel passato è stato ridicolizzato, condannato, combattuto, soppresso – solo per emergere ancora più potente, tanto più trionfante della lotta”. Nikola Tesla

http://www.bibliotecapleyades.net/ciencia2/ciencia_consciousuniverse703.htm 

una questione di luce

Affascinante intervista del 1899, con Nikola Tesla  che  rivela la sua personalità straordinaria.

Nikola Tesla è senza dubbio uno degli inventori più importanti che abbia vissuto sulla Terra. Stranamente, anche se lui è uno degli inventori più importanti e scienziati nella storia della civiltà, è anche il più assente dai libri di storia.

Le interviste con Tesla sono estremamente rare, ma quelli che sono disponibili offrono grande intuizione della mente di uno scienziato brillante i cui obiettivi sono stati quelli di portare alla gente della Terra un potere illimitato e gratis.

Quindi, diamo uno sguardo a questa intervista del 1899 quando Tesla è stato intervistato dal giornalista John Smith e di quello che Tesla ha detto: Tutto è Luce. In uno di questi raggi di luce c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il suo raggio in quella grande fonte di luce, che noi vediamo come il Sole E va ricordato: l’uomo che esisteva in passato non è morto.


GIORNALISTA: Mr. Tesla, ti sei guadagnato la gloria di colui che è stato coinvolto nei processi cosmici. Chi sei tu, signor Tesla?
TESLA: E’ una domanda giusta, il signor Smith, e aa questa domanda cercherò di darvi la risposta giusta.GIORNALISTA: Alcuni dicono che sei del paese della Croazia, dalla zona chiamata Lika, dove insieme con le persone stanno crescendo alberi, rocce e cielo stellato. Si dice che il villaggio natale prende il nome dai fiori di montagna e che la casa, in cui sei nato, si trova accanto alla foresta e alla chiesa.
TESLA: In realtà, è tutto vero. Sono orgoglioso della mia origine serba e della mia patria croata.

GIORNALISTA:
i futuristi dicono che il XXI (ventunesimo) secolo è nato nella testa di Nikola Tesla. Vengono cantati inni nel celebrare il campo magnetico e il motore a induzione. Il loro creatore è stato chiamato il cacciatore che ha catturato la luce nella sua rete dalle profondità della terra, e il guerriero che ha catturato il fuoco dal cielo. Padre della corrente alternata e che farà della Fisica e Chimica il dominio di mezzo mondo. L’industria lo proclamerà come il loro supremo santo, uno dei più grandi benefattori. Nel laboratorio di Nikola Tesla per la prima volta l’atomo viene rotto. Viene creata un’arma che da le vibrazioni di un terremoto. Sono stati scoperti i raggi cosmici neri. Si pregherà per lui nel tempio del futuro perché avrà insegnato un grande segreto, avviando così le teorie di Empedocle sulle forze della vita nell’etere.
TESLA: Sì, queste sono alcune delle mie scoperte più importanti. Sono un uomo sconfitto. Non sono riuscito a portare a termine la cosa più grande a cui tenevo e potevo fare.GIORNALISTA: Qual’è, signor Tesla questa cosa?
TESLA: Volevo illuminare tutta la terra. C’è abbastanza energia elettrica per per alimentare un secondo sole. La Luce potrebbe girare attorno all’equatore della Terra, come un anello gira intorno a Saturno.
L’umanità non è pronta per le cose grandi e buone. In Colorado Springs ho cosparso la terra di energia elettrica. Inoltre, siamo in grado di irradiare le altre energie, come l’energia mentale positiva. Esse sono nella musica di Bach o Mozart, o nei versi di grandi poeti. Nell’interno della Terra, ci sono immense energie di gioia, pace e amore. Le loro espressioni sono un fiore che cresce dalla terra, il cibo lo si ottiene fuori da lei, questo e tutto ciò che rende la patria dell’uomo. Ho passato anni a cercare il modo in cui questa energia avrebbe potuto influenzare le persone. La bellezza e il profumo delle rose possono essere usate come una medicina e i raggi del sole come cibo. La vita ha un numero infinito di forme, e il dovere degli scienziati è quello di trovare in loro in ogni forma di materia. Tre cose sono essenziali in questo. Tutto ciò che faccio è una ricerca per loro. So che non li troverò, ma non voglio rinunciare a loro.

GIORNALISTA: Quali sono queste cose?
TESLA: Un problema è il cibo. Quale energia stellare o terrestre potrebbe nutrire gli affamati sulla Terra? Con quale vino annacquato potrebbe dissetare  in modo che possa rallegrare il loro cuore e capire che sono dèi? Un’altra cosa è quello di distruggere il potere del male e della sofferenza in cui la vita dell’uomo è costretta a passare! A volte si verificano come un’epidemia nelle profondità dello spazio. In questo secolo, la malattia della Terra si è diffusa dalla Terra all’Universo. La terza cosa è: Ci potrebbe essere un eccesso all’Universo? Ho scoperto che una stella e tutte le leggi astronomiche e matematiche potrebbero scomparire, e che nulla sembra essere stato modificato. Questa stella è in questa galassia. La densità della sua luce potrebbe essere raccolta e inserita in una sfera più piccola di una mela, la sua densità è più pesante del nostro Sistema Solare. Religioni e filosofie insegnano che l’uomo può diventare il Cristo, Buddha e Zoroastro. Quello che sto cercando di dimostrare è più selvaggio, e quasi irraggiungibile. Questa cosa ha a che fare con l’Universo, così ogni essere potrebbe nascere come Cristo, Buddha o Zoroastro.
So che la gravità è incline a tutto ciò che è necessario per volare, e la mia intenzione non è quella di rendere i dispositivi (aerei o missili) in grado di volare, ma insegnare individuo a riprendere coscienza sulle proprie ali … Ulteriori; Sto cercando di risvegliare l’energia contenuta nell’aria. Ci sono le principali fonti di energia. Ciò che viene considerato come lo spazio vuoto è solo una manifestazione della materia che non si è risvegliata? Nessuno spazio su questo pianeta, né l’Universo. In buchi neri, quello che gli astronomi parlano, sono le più potenti fonti di energia e di vita.

GIORNALISTA: Nella finestra della vostra camera a Hotel “Valdorf-Astoria”, al trentatreesimo piano, ogni mattina, gli uccelli arrivano sul davanzale.
TESLA: Un uomo deve essere sentimentale verso gli uccelli. Questo è a causa della loro ali. Gli umani  una volta le avevano, reali e visibili!

GIORNALISTA: Non hai smesso di volare da quei giorni lontani in Smiljan!
TESLA: Volevo volare dal tetto e sono caduto: i calcoli fatti dai bambini potrebbero essere sbagliati. Ricordate, le ali giovanili avere tutto dalla vita!

GIORNALISTA: Si è mai sposato? Non siamo a conoscenza di fatti affettivi amorosi o per una donna. Le foto da giovane mostrano che eri bell’uomo.
TESLA: Ci sono due punti di vista: molto affetto o per niente. Il centro di tutto questo serve per ringiovanire il genere umano. Le donne per certe persone nutre e rafforzare la propria vitalità e lo spirito. Essere single per altre persone è la stessa cosa. Ho scelto questa seconda strada.

GIORNALISTA: I tuoi ammiratori si lamentano che attacchi la relatività. Lo strano è la vostra affermazione che la materia non ha energia. Il tutto è intriso di energia, dove si trova?
TESLA: In primo luogo è che si parla di energia, allora importa.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, è come quando hai detto che non sei nato da tuo padre, ma dalla materia.
TESLA: Esattamente! Che dire della nascita dell’Universo? La materia è creata dall’energia originaria ed eterna che noi conosciamo come Luce. E splendeva, e sono apparse le stelle, i pianeti, l’uomo, e tutto ciò che c’è sulla Terra e nell’Universo. La materia è espressione di infinite forme di luce, perché l’energia è più vecchio di essa. Ci sono quattro leggi della Creazione. La prima è che la fonte più sconcertante, la trama oscura che la mente non può concepire, o misura matematica. In quella trama è sorto l’intero Universo. La seconda legge si sta diffondendo nel buio, che è la vera natura della luce, che inspiegabilmente si è trasformata in Luce. La terza legge è la necessità della luce per diventare una questione di luce. La quarta legge è: senza inizio e senza fine; le tre leggi precedenti avvengono sempre e la creazione è eterna.

GIORNALISTA: Nella ostilità sulla teoria della relatività per andare così lontano, si tengono lezioni contro il suo Creatore a portata di feste di compleanno ..
TESLA: Ricordate, non è lo spazio che è curvo, ma la mente umana, che non può comprendere l’infinito e l’eternità! Se la relatività è stato ben compresa dal suo Creatore, avrebbe guadagnato l’immortalità, anche fisicamente, se ne fosse stato contento. Io sono parte della luce, che è musica. La luce riempie i miei sei sensi: lo vedo, ascolto, sento, odoro, tocco e penso. Il pensiero è il mio sesto senso. Le particelle di luce sono note scritte. Un fulmine potrebbe essere un’intera sonata. Un migliaio di palle di alleggerimento sono un concerto … Per questo concerto ho creato un Fulmine Globulare, che può essere ascoltato sulle cime ghiacciate dell’Himalaya. A proposito di Pitagora e la matematica uno scienziato non può e non deve violare questi due elementi. I numeri e le equazioni sono segni che segnano la musica delle sfere. Se Einstein avesse sentito questi suoni, non avrebbe creato le teorie della relatività. Questi suoni sono i messaggi dati alla mente che la vita ha un senso, che l’universo esiste in perfetta armonia, e la sua bellezza è la causa e l’effetto della Creazione. Questa musica è l’eterno ciclo di cieli stellari. La più piccola stella che ha completato la composizione e anch’essa parte della sinfonia celeste. I battiti del cuore dell’uomo sono parte della sinfonia sulla Terra. Newton ha imparato che il segreto è nella disposizione geometrica e il movimento dei corpi celesti. Ha riconosciuto che la legge suprema di armonia esiste nell’universo. Lo spazio curvo è il caos, il caos non è musica. Einstein è il messaggero del tempo del rumore e del furore.

GIORNALISTA:
Mr. Tesla, lei hai capito che cosa è la musica?
TESLA: L’ho sentita da sempre. Il mio orecchio spirituale è grande come il cielo che vediamo sopra di noi. Il mio orecchio naturale è come un radar. Secondo la Teoria della Relatività, due linee parallele si incontreranno all’infinito. Con che cosa Einstein vuole raddrizzare le curve. Il suono, una volta creato dura per sempre. Per un uomo che può scomparire, ma continua ad esistere nel silenzio è il più grande potere dell’uomo. No, non ho nulla contro il signor Einstein. Lui è una persona gentile e ha fatto molte cose buone, alcuni delle quali entreranno a far parte della musica. Scriverò a lui e cercherò di spiegargli che esiste l’etere, e che le sue particelle sono ciò che mantengono l’universo in armonia, e la vita nell’eternità.

GIORNALISTA: Mi dica, per favore, in quali condizioni un Angelo potrà adottare la Terra?
TESLA: Ne ho dieci di loro, per mantenere la vigilanza.

GIORNALISTA: Caro Signor Tesla, io documentare tutte le tue parole,
TESLA: Il primo requisito è un’elevata consapevolezza della sua missione e del lavoro da fare. Essa deve, se solo vagamente, esistono nei primi giorni. Cerchiamo di non essere falsamente modesti; La Quercia sa che è una quercia, un cespuglio accanto a lei sa di essere un cespuglio. Quando avevo dodici anni, ero sicuro che sarei andato alle Cascate del Niagara. Per la maggior parte delle mie scoperte che ho conosciuto nella mia infanzia mi hanno permesso di conseguire i risultati, anche se non del tutto evidente … La seconda condizione di adattamento è la determinazione. Tutto quello che ho potuto finire, l’ho finito.

GIORNALISTA
: Qual è la terza condizione della regola, signor Tesla?
TESLA: Linee guida per tutte le energie vitali e spirituali nel lavoro. Pertanto, la purificazione dei tanti effetti che l’uomo ha bisogno. Pertanto, non ho perso nulla, ma ho sempre guadagnato.
Così ho goduto ogni giorno e notte. Scrivevo: Nikola Tesla era un uomo felice …
Il quarto requisito è regolarne il fisico con un lavoro.

GIORNALISTA: Che cosa vuoi dire, signor Tesla?
TESLA: In primo luogo, il mantenimento del gruppo corporeo. Il corpo dell’uomo è una macchina perfetta. So che la mia circolazione e tutto ciò che è bene per il mio corpo. Il cibo ciò che quasi tutte le persone mangiano, per me è dannoso e pericoloso. A volte mi visualizzo che gli chef del mondo sono tutti in congiura contro di me …

GIORNALISTA:
E’ stato freddo.
TESLA: Sì. Flusso il sanguigno può essere controllato, e molti processi dentro e intorno a noi. Perché Giovane sei così spaventato?

GIORNALISTA: E’ una storia che Mark Twain ha scritto un misterioso straniero, quel meraviglioso libro di Satana, ispirato da voi.
TESLA: La parola “Lucifer” è più affascinante. Mr. Twain piace scherzare. Quando ero un bambino, sono guarito, una volta letto i suoi libri. Quando ci siamo incontrati qui e gli raccontai, era così commosso che si mise ad urlare di gioia. Siamo diventati amici, e lui veniva spesso al mio laboratorio. Una volta mi ha chiesto di mostrargli una macchina che tramite la vibrazione provocava una sensazione di beatitudine. Era una di quelle invenzioni per l’intrattenimento, quello che a volte ci piace fare. Ho avvertito il signor Twain, di non rimanere a lungo sotto quelle vibrazioni. Lui non ha ascoltato ed è rimasto più a lungo. Si è conclusa con una corsa lanciandosi in una certa stanza, tenendosi i pantaloni in mano. E’ stato diabolicamente divertente, ma ho mantenuto la mia serietà.
Ma, per regolare la circolazione fisica, oltre al cibo, il sogno è molto importante. Da un lungo e faticoso lavoro, che ha richiesto uno sforzo sovrumano, dopo un’ora di sonno, mi sono pienamente recuperato. Ho guadagnato la capacità di gestire il sonno, di addormentarmi e svegliarsi nel tempo che ho designato. Se faccio qualcosa di quello che non capisco, mi sforzo di pensare a questo proposito nel mio sogno, e quindi trovare una soluzione.
TESLA: La quinta condizione di adattamento è la memoria. Forse nei maggior parte delle persone, il cervello è custode della conoscenza del mondo e le conoscenze acquisite attraverso la vita. Il mio cervello è impegnato in cose più importanti che il ricordare; seleziono ciò che è necessario in un dato momento. Questo è tutto intorno a noi. Dovrebbe essere solo consumato. Tutto ciò che una volta si è visto, ascoltato, letto e imparato, ci accompagna in forma di particelle di luce. Per me, queste particelle sono obbedienti e fedeli. Il Faust di Goethe, il mio libro preferito, l’ho imparato a memoria in tedesco come studente, e ora lo posso recitare tutto. Ho tenuto le mie invenzioni per anni ‘nella mia testa “, e solo allora le ho capite.

GIORNALISTA: Lei spesso ha citato il potere della visualizzazione.
TESLA: avrei potuto creare grazie alla visualizzazione per tutto quello che ho inventato. Gli eventi della mia vita e delle mie invenzioni sono reali davanti ai miei occhi, visibile come ogni ricorrenza o voce. Nella mia giovinezza, ho avuto paura di non sapere di cosa si trattasse, ma in seguito, ho imparato a usare questo potere come un talento eccezionale e un dono. L’ho nutrito e gelosamente custodito. Ho fatto anche delle correzioni sulle visualizzazioni nella maggior parte delle mie invenzioni e li finirle in questo modo, con la visualizzazione posso risolvere mentalmente complesse equazioni matematiche. Per quel dono che ho, riceverò un alto rango dal Lama in Tibet.
La mia vista e l’udito sono perfetti e, oserei dire, più forte rispetto alle altre persone. Ho sentito il rombo a un centinaio di 50 miglia di distanza, e vedo i colori nel cielo che gli altri non possono vedere. Questo allargamento della visione e dell’udito, l’ho avuto da quando ero un bambino. Più tardi l’ho consapevolmente sviluppato.

GIORNALISTA: In gioventù, è stato più volte seriamente malato. e una malattia è un requisito per adattarsi?
TESLA: Sì. Spesso è il risultato di un esaurimento o una mancanza di forza vitale, ma spesso bisogna purificarsi dalle tossine del corpo e della mente che si sono accumulate. Questo porta l’uomo di volta in volta a soffrire. La fonte della maggior parte delle malattie è nello spirito. Pertanto, lo spirito può curare la maggior parte delle malattie. Come studente mi sono ammalato di colera che imperversava nella regione della Lika. Ero guarito perché mio padre finalmente mi ha permesso di studiare la tecnologia, che è stata la mia vita. l’illusione per me non era una malattia, ma la capacità della mente di penetrare oltre le tre dimensioni della terra. Li avevo tutta la mia vita, e li ho ricevuto come tutti gli altri fenomeni che ci circondano. Una volta, durante l’infanzia, stavo camminando lungo il fiume con lo zio e ha detto: “appariranno nell’acqua le trote, e buttando un sasso e si è tagliato.” Questo è quello che è successo. Spaventato e stupito, lo zio gridò: “Bade retro di Satana!” Era un uomo erudito e parlava in latino … ero a Parigi quando ho visto la morte di mia madre. Nel cielo, pieno di luce e musica ho visto galleggiare delle creature meravigliose. Uno di loro aveva i contorni del viso di mia madre, che mi guardava con infinito amore. Come la visione scomparve, sapevo che mia madre era morta.

GIORNALISTA: Qual è il settimo di regolazione, signor Tesla?
TESLA: la conoscenza di come l’energia mentale e vitale si trasformano in ciò che vogliamo, e raggiungere il controllo su tutti i sentimenti. Gli Indù la chiamano Kundalini Yoga. Questa conoscenza può essere appresa, anche se ci vogliono molti anni per acquisirla o viene acquisita per nascita. La maggior parte di loro l’ha acquisita per nascita. Sono legami stretti con una energia sessuale che è quella più diffusa nell’Universo. La donna è il più grande ladro di quell’energia, e quindi il potere spirituale. l’ho sempre saputo e sono stato avvisato. Da me stesso, ho creato quello che volevo: una macchina riflessiva e spirituale.
GIORNALISTA: La nona regolazione, signor Tesla?
TESLA: fare tutto quello che ogni giorno, ogni momento, se possibile, per non dimenticare chi siamo e perché siamo sulla Terra. persone straordinarie che stanno lottando con la malattia, privazioni, o la società che fa male con la sua stupidità, incomprensione, persecuzione e altri problemi di un paese pieno di paludi con insetti, che lasciamo dietro di noi senza riconoscerli fino al termine dei lavori. Ci sono molti angeli caduti sulla Terra.GIORNALISTA: Qual è il decimo adattamento?
TESLA: E’ il più importante. Scrivi che il signor Tesla ha giocato. Ha giocato tutta la sua vita, e gli è piaciuto.

GIORNALISTA: Mr. Tesla! Sia che si riferisce ai suoi risultati e il tuo lavoro? Si tratta di un gioco?
TESLA: Sì, caro ragazzo. Ho tanto amato a giocare con l’elettricità! Ho sempre rabbrividito quando sento parlare di quello che anche la Grecia, che rubò il fuoco. Una terribile storia di accoltellamenti, e aquile che beccano il fegato cibandosene. Ha, forse che Zeus non ha avuto abbastanza lampi e tuoni, ed è stato danneggiato per un fervore? Credo vi sia un malinteso … i fulmini sono i più bei giocattoli che si possono trovare. Non dimenticate che nel testo spiccano: Nikola Tesla fu il primo uomo che ha scoperto il fulmine.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, si sta parlando solo di angeli e il loro adattamento alla Terra.
TESLA: Si potrebbe scrivere questo: ha avuto il coraggio di prendere su di sé le prerogative di Indri, Zeus, e Peron. Immaginate uno di questi dei in un abito da sera nero, con la bombetta e indossando guanti di cotone bianchi che prepara fulmini, incendi, terremoti e per l’élite di New York City!

GIORNALISTA: I nostri lettori amano l’umorismo del nostro giornale. Ma si confondono se affermo che le vostre scoperte, hanno immensi benefici per il popolo, rappresentato da un gioco. Molti, su questo avranno un cipiglio.
TESLA: Caro signor Smith, il guaio è che le persone sono troppo oppresse. Se non lo fossero, sarebbero più felici e vivrebbero più a lungo. Un proverbio cinese dice che la gravità dell’oppressione riduce la vita. Visitando la locanda a Tai Pe ho intuito che essa frequenta il Palazzo Imperiale. Ma che i lettori dei giornali non avrebbero visto di buon occhio, torniamo alle cose che considerano importanti.

GIORNALISTA:
Sarebbero felici di ricevere la vostra filosofia.
TESLA: La vita è un ritmo che deve essere compreso. Sento il ritmo che si dirige verso la vita e mi coccolo su di essa. La vita mi è stata molto grato e mi ha dato la conoscenza che ho. Tutto ciò che vive è connesso ad un profondo e meraviglioso rapporto: l’uomo e le stelle, amebe e il sole, il cuore e la circolazione di un numero infinito di mondi. Questi legami sono infrangibili, ma possono essere docili e per propiziare e cominciare a creare nuovi e diversi rapporti in tutto il mondo, senza violare il vecchio. La conoscenza viene dallo spazio; la nostra visione è la sua serie più perfetta. Abbiamo due occhi: il terreno e spirituale. Ci si raccomanda che diventi un solo occhio. L’universo è vivo in tutte le sue manifestazioni, come un animale pensante. Il nocciolo consiste un pensare e di essere senziente, come ad esempio animali e uomini. Una stella che brilla chiede di essere guardata, e se non siamo considerevolmente egocentrici vorremmo comprendere il suo linguaggio e il messaggio. Il suo respiro, i suoi occhi, e le orecchie sono come quelle di un uomo deve  rispettare la respirazione, gli occhi e le orecchie del dell’Universo.

GIORNALISTA: Come dici tu queste parole, mi sembra, come ho sentito nei testi buddisti, o taoisti Parazulzusa.
TESLA: Questo è giusto! Questo significa che non vi è conoscenza generale e verità che l’uomo abbia sempre posseduto. Nella mia sensazione e l’esperienza, l’Universo ha una sola sostanza e una suprema energia con un numero infinito di manifestazioni della vita. La cosa migliore è che la scoperta di una natura segreta, rivela l’altra. Non si può nascondere; ci sono intorno a noi, ma noi siamo ciechi e sordi a loro. Se noi stessi emotivamente abbiamo un legame con loro, loro vengono a noi stessi. Ci sono un sacco di mele, ma Newton ne ha vista solo una cadere davanti a lui.

GIORNALISTA: Una domanda che potrebbe essere messa all’inizio di questa conversazione. Cosa è l’elettricità per voi, Caro Signor Tesla?
TESLA: Tutto è energia elettrica. Prima era la luce, fonte inesauribile da cui è scaturito il materiale che si è sparso in tutte le forme che rappresentano l’Universo e la Terra con tutti i suoi aspetti della vita. Il nero è il vero volto della Luce, solo che questo non lo vediamo. È notevole la grazia per l’uomo e le altre creature. Una delle sue particelle più leggere possiede, la termica, il nucleare, le radiazioni, chimica, meccanica ed una energia non identificata. Questo è il potere che ha la Terra con la sua orbita. Niente di più vero è la leva di Archimede.

GIORNALISTA: Mr. Tesla, sei troppo sbilanciata verso l’elettricità.
TESLA: io sono energia elettrica. O, se lo si desidera, io sono l’energia elettrica in forma umana. Sei energia elettrica; Anche tu Mr. Smith, ma non te ne rendi conto.

GIORNALISTA: E’ in tal modo che la capacità consente di fallire all’energia elettrica di aumentare in numerosi volt grazie al vostro corpo?

TESLA: Immaginate un giardiniere che viene attaccato da erbe. Questo sarebbe davvero folle. il corpo e il cervello dell’uomo sono costituiti da una grande quantità di energia; in me, vi è la maggior parte dell’energia elettrica. L’energia che è diversa in ognuno di noi è ciò che rende l'”io” o l'”anima” umana. Per le altre creature alla loro essenza, “anima” della pianta è l'”anima” di minerali e animali. la funzione del cervello e la morte si manifesta alla luce. I miei occhi in gioventù erano neri, ora sono blu, e col passare del tempo il cervello diventa più forte, sono più vicini al bianco. Il bianco è il colore del cielo. Attraverso la mia finestra una mattina si è posata una colomba bianca, dove le ho dato da mangiare. Voleva esprimere una parola che stava morendo. L’ho compreso dai suoi occhi, i getti di luce che uscivano. Ma penso anche dagli occhi di qualsiasi creatura se non avessi visto così tanta luce, come in quel piccione.

GIORNALISTA: il personale nel laboratorio parla di lampi di luce, fiamme e fulmini che si verificano quando si arrabbia o in genere di rischio.
TESLA: E’ la scarica psichica o un avviso di stare attenti. La luce era sempre dalla mia parte. Sai come ho scoperto il campo di induzione magnetica e motore a rotazione, che mi ha fatto diventato famoso quando avevo ventisei anni? Una sera d’estate a Budapest, ho visto con il mio amico Sigetijem al tramonto. Migliaia di fuochi colorati e fiammeggianti mi giravano intorno. Mi sono ricordato del Faust e ho recitato i suoi versi e poi, come in una nebbia, ho visto girare il campo magnetico, e motore a induzione. Li ho visti al sole!

GIORNALISTA: Il Servizio dell’Hotel dice che, al momento del fulmine lei si isola nella stanza e parlare con se stesso
TESLA: parlo con lampi e tuoni.

GIORNALISTA: con loro? In che lingua, Mr.Tesla?
TESLA: Per lo più la mia lingua madre. Ha le parole e suoni, soprattutto in poesia, ciò che è adatto per questo.

GIORNALISTA: I lettori della nostra rivista sarebbe molto grato se volesse interpretare tale dialogo.
TESLA: Il suono non esiste solo nei tuoni e fulmini, ma, nella trasformazione in luminosità e colore. Un colore può essere ascoltato. Il linguaggio è delle parole, il che significa che è da suoni e colori. Ogni tuono e fulmine sono diversi e hanno i loro nomi. Chiamo alcuni di loro con i nomi di coloro che mi sono stati vicini nella mia vita, o da coloro che ammiro. Nel cielo, la luminosità e il tuono vivono in mia madre, sorella, fratello Daniel, un poeta Jovan Jovanovic Zmaj e altre persone della storia serba. Nomi come AsIsaiah, Ezechiele, Leonardo, Beethoven, Goya, Faraday, Puskin e tutti i fuochi accesi segnano secche e grovigli di fulmini e tuoni, che non si fermano tutta la notte portando alla pioggia preziosa alla Terra e la masterizzazione di alberi o villaggi. Ci sono fulmini e tuoni, e sono più luminosi e più potenti, che non svaniranno. Stanno tornando indietro, e li riconosco tra le migliaia di altri.

GIORNALISTA: Per voi, la scienza o la poesia sono la stessa cosa?
TESLA: questi sono i due occhi di una persona. William Blake ci ha insegnato che l’Universo è nato dalla fantasia, che mantiene e che esisterà fino a quando vi è un ultimo uomo sulla Terra. Con esso era una ruota a cui gli astronomi possono raccogliere le stelle di tutte le galassie. È l’energia creativa identica alla energia luminosa.

GIORNALISTA:
L’immaginazione è più reale per voi che la vita stessa?
TESLA: Si nasce alla vita. L’Ho appreso dalla mia insegnate; Ho imparato a controllare le emozioni, sogni e visioni. Ho sempre amato, come ho nutrito il mio entusiasmo. Tutta la mia lunga vita l’ho passato in estasi. Questa è stata la fonte della mia felicità. Mi ha aiutato in tutti questi anni a sopportare con il lavoro, che è stato sufficiente per cinque vite. La cosa migliore è lavorare di notte, perché con la luce stellare, ho uno stretto legame.

GIORNALISTA: Lei ha detto che io sono, come ogni essere, di Luce. Questo mi lusinga, ma confesso, io non capisco.
TESLA: Perché ha bisogno di capire, signor Smith? Basta credere. Tutto è luce. Nel un suo raggio c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il suo raggio in quale grande sorgente di luce che vediamo come il sole. E ricordate: nessuno che non è più non è morto. Si sono trasformati in luce, e come tale esiste ancora. Il segreto sta nel fatto che le particelle di luce ristabiliscono il loro stato originale.

GIORNALISTA: Questa è la resurrezione!
TESLA: Io preferisco chiamarla: tornare a un’energia precedente. Cristo e molti altri sapevano il segreto. Sto cercando come preservare l’energia umana. Si tratta di forme di luce, a volte diritte come luce celeste. Non l’ho guardata solo per il mio bene, ma per il bene di tutti. Credo che le mie scoperte rendono la vita delle persone più facile e più sopportabile, e convogliarli alla spiritualità e la moralità.

GIORNALISTA: Pensa che il tempo potrà essere abolito?
TESLA: Non proprio, perché la prima caratteristica dell’energia è che si trasforma. E’ in trasformazione perpetua, come le nuvole dei taoisti. Ma è possibile sfruttare il fatto che l’uomo conserva la coscienza dopo la vita terrena. In ogni angolo dell’universo esiste energia della vita; una di loro è l’immortalità, la cui origine è al di fuori dell’uomo, che lo aspettava. L’universo è spirituale; siamo solo a metà in questo modo. L’Universo è più morale di noi, perché non sappiamo la sua natura e il modo di armonizzare la nostra vita con esso. Io non sono uno scienziato, la scienza è forse il modo più conveniente per trovare la risposta alla domanda che sempre mi perseguitano, e che i miei giorni e le notti trasformato in fuoco.

GIORNALISTA: Qual è il problema?
TESLA: Vedo che i tuoi occhi i si illuminarono! … Quello che devi sapere è: cosa succede a una stella cadente come il sole se si spegne? Le Stelle cadono come polvere o seme in questo o in altri mondi, e il sole è sparso nella nostra mente, nella vita di molti esseri, quello che succederà sarà il rinascere come una nuova luce, o il vento cosmico sparso nell’infinito. Capisco che questo è necessario includerlo nella struttura dell’Universo. Il fatto è, però, che una di queste stelle e uno di questi soli, anche il più piccolo, conserva.

GIORNALISTA: Ma, signor Tesla, ci si rende conto che questo è necessario ed è inclusa nella costituzione del mondo!
TESLA: Quando un uomo diventa confuso; il suo più alto obiettivo deve essere quello di correre per una stella cadente, e cercare di catturarla; deve capire che la sua vita è stata data a lui e a causa di questo sarà salvato. Alla fine bisogna essere in grado di catturare le stelle!

GIORNALISTA: E cosa accadrà allora?
TESLA: Il creatore riderà e dirà: “E’ soltanto caduta nel suo rincorrerla e cercare di afferrarla”

GIORNALISTA: Non è tutto questo in contrasto con il dolore cosmico, che così spesso si parla nei suoi scritti? E che cosa è il dolore cosmico?
TESLA: No, perché siamo sulla Terra … Si tratta di una malattia la cui esistenza la stragrande maggioranza delle persone non sono a conoscenza. Quindi, molte altre malattie, la sofferenza, il male, la miseria, le guerre e tutto il resto ciò che rende la vita umana una condizione assurda e orribile. Questa malattia non può essere completamente guarita, ma la consapevolezza deve rendere meno complicato e pericoloso il percorso. Ogni volta che uno delle persone e cari a me vicine sono rimasti feriti, ho sentito il dolore fisico. Questo perché i nostri corpi sono fatti dello stesso simile materiale, e la nostra anima-correlata con filamenti infrangibili. La tristezza incomprensibile che a volte ci travolge significa che da qualche parte, dall’altra parte del pianeta, un bambino o uomo generoso è morto. Di per sé l’intero universo in certi periodi di malattia è come noi. La scomparsa di una stella e la comparsa di comete ci riguardano più di quanto possiamo immaginare. I rapporti tra le creature sulla Terra sono ancora più forti, a causa dei nostri sentimenti e pensieri il fiore profuma e ancora quando è più bello cadrà in silenzio. Queste sono verità che dobbiamo imparare, al fine di essere guariti. Il rimedio è nei nostri cuori e in modo uniforme, nel cuore degli animali che noi chiamiamo universo.

Intervista a Nikola Tesla nel suo laboratorio a Colorado Springs per la rivista “Immortalità” .
Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da

Le nature immortali

I Registri Akashici – Cosa sono e esistono realmente?

“Tutta la materia percettibile proviene da una sostanza primaria o essenzialità che va aldilà del concepimento, che riempie tutto lo spazio, l’Akasha o etere luminoso che è pieno di Prana che dà la vita, o forza creativa che chiama all’esistenza per cicli infiniti tutte le cose o i fenomeni” Nikola Tesla Il Risultato più Grande dell’Uomo, 1907

“Akasha”, a seconda della filosofia o della religione, basicamente ha lo stesso significato.

E’ sanscrito (lingua primaria sacra dell’Induismo), sta per “etere”, sia nel significato elementale che in quello metafisico. L’esistenza di questa “sostanza”, in mancanza di un termine migliore, è stata scelta da scienziati e filosofi delle antiche culture, tradizioni e religioni che risalgono a migliaia di anni.

Il tema è sempre stato presente dal misticismo/filosofia orientale fino ad arrivare all’Ovest con la filosofia esoterica.

Teniamo presente che adesso stiamo parlando di Akasha non dei “Registri Akashici”.

“E permisero che Apollonio facesse domande; e chiese loro di cosa fosse composto il cosmo; ma risposero:

“Di elementi.”
“Allora sono quattro?” domandò.
“No, non quattro”, disse Larchas, “sino cinque.”

“Come può essere che ce ne sia un quinto oltre l’acqua, l’aria, la terra e il fuoco?” disse Apollonio.

“C’è l’etere” rispose l’altro” che dobbiamo considerare come il materiale di cui sono fatti gli dei, mentre tutte le creature mortali inalano il filo, le nature immortali e divine inalano etere”, rispose l’altro.

Apollonio disse allora: “Dovrei considerare l’Universo un essere vivo?”
“Si,” rispose l’altro.
La Vita di Apollonio di Tiana
Filostrato, 220 d.C. (fonte)

E’ la base di tutte le cose del mondo materiale, e in varie filosofie è considerata la forza che impulsa dietro la creazione invisibile della materia. Secondo molti è la fonte di energia per la manifestazione materiale.

Tutto ciò è interessante in quanto “la fisica quantica” ha dimostrato che i pensieri umani, le intenzioni, le emozioni, non potranno mai avere un effetto diretto di nessun tipo sul nostro mondo materiale fisico.

Le teorie scientifiche odierne non riconoscono l’esistenza reale di Akasha, però il fatto che la fisica quantica ha dimostrato che lo spazio non è vuoto, senza dubbio questo antico concetto si presta ad una credibilità maggiore. Questa è la mia opinione.

“L’Aakaash non è distruttibile, è il substrato primordiale assoluto che crea la materia cosmica e pertanto le sue proprietà non si trovano nelle proprietà della materia che hanno un significato relativo.

L’Aakaash è la realtà eterna superfluida esistente, a cui non è possibile applicare la creazione e la distruzione…

I nostri occhi sono ciechi davanti alla realtà dello spirito; gli esperimenti scientifici non possono individuarla direttamente, in quanto i nostri esperimenti possono vedere solo le proprietà dei materiali che non sono gli attributi di Akasha.”
Idham thadhakshare vyoman pará. Parame vyoman
Paramahamsa Tewari, ingegnere, fisico e inventore.
“Fondamenti spirituali,”
www.tewari.org

I Registri Akashici

Cosa sono I Registri Akashici?

Secondo vari studi nell’ambito della teosofia (filosofia esoterica), i Registri Akashici sono una specie di dati base contenuti in un diario di viaggio dell’anima.

Secondo Alice A. Bailey, autrice di più di una dozzina di libri su temi teosofici:

Il libro Akashico è come una lunghissima pellicola cinematografica che registra tutti i desideri e le esperienze della terra del nostro pianeta.

Coloro che lo percepiscono vi vedranno rappresentati le esperienze di ogni essere umano dall’inizio dei tempi, le reazioni all’esperienza di tutto il regno animale, l’aggregazione delle forme di pensiero di natura karmica (basato sul desiderio) di ogni unità umana del tempo. E’ qui che mette radici il grande inganno dei libri.

Solo un occultista allenato può distinguere tra l’esperienza reale e quelle immagini astrali create dall’immaginazione e il vivo desiderio. Luce dell’Anima
“Gli Yoga Sutra di Patanjali – Libro 3”

Secondo Edgar Cayce, ormai morto, i Registri Akashici si possono considerare come il super computer dell’universo, una istallazione di stoccaggio centralizzata di ogni informazione di tutte le persone che hanno vissuto in tutto il cosmo.

Oltre a registrare gli eventi che succedono nella vita, essi registrano ogni atto, azione parola, pensiero, sentimento, emozione, intenzione e motivo. Sembra che i libri contengano tutta la storia di ogni anima dagli albori della creazione.

Sono i libri portati da un’anima dal momento in cui esce dal suo punto di origine.

“La lettura di Edgar Cayce ci suggerisce che ognuno di noi scrive la storia delle nostre vite attraverso i propri pensieri, azioni e interazioni con il resto della creazione.

Questa informazione ha su di noi un effetto immediato.

Infatti i Registri Akashici hanno un impatto tale sulle nostre vite, e le potenzialità e probabilità che attiriamo su di noi con una qualsiasi ricerca si di essi ne facciamo non smette di darci una visione della nostra natura e della nostra relazione con l’universo.

C’è molti di più delle nostre vite, delle nostre storie e la nostra influenza individuale sul nostro futuro di quanto noi possiamo mai immaginare”.
(Fonte)

Charles Webster Leadbeater, un membro influente della Società Teosofica e autore di temi occulti, ha fatto delle affermazioni simili dicendo che i libri contengono la storia di Atlantide e di altre civiltà compreso Lemuria.

H.P. Blavatsky
(1831-1891), una immigrata russa, mistica e fondatrice della Società Teosofica, scrive che l’Akasha è,

“uno dei principi cosmici e un contenitore plastico, creativo nella sua natura fisica, immutabile nei suoi principi superiori. E’ la quintessenza di tutte le forme possibili di energia materiale, psichica e spirituale e contiene in sé il germe della creazione universale che sorge poi sotto l’impulso dello Spirito Divino”.
(Fonte)

Il filosofo, l’educatore e fondatore della Società Antroposofica, Rudolf Steiner crede che gli esseri umani (e lui stesso) hanno la capacità di percepire l’informazione oltre il mondo materiale.

Steiner scrive:

“L’uomo può penetrare nelle origini dell’eterno delle cose che svaniscono con il tempo.

Un uomo amplia il suo potere cognitivo se non si limita alle prove che si riferiscono alla conoscenza del passato.

Poi può vedere negli eventi di ciò che i sensi non percepiscono, quella parte che il tempo non può distruggere. Egli penetra dalla storia transitoria a quella non transitoria. Questa storia è scritta con caratteri diversi da quelli della storia ordinaria.

Nella gnosi e nella teosofia si chiama la “Cronaca Akasha”…

Colui che ha acquisito la capacità di percepire il mondo spirituale arriva a conoscere eventi passati dal carattere eterno. Questi non si trovano davanti a lui come testimonianza morta della storia, ma appaiono pieni di vita.

In un certo senso, quanto è successo avviene davanti a lui.”
(Fonte)

I Registri Akashici sono veri?

Con l’informazione precedente volevo solo darvi una descrizione molto basilare e breve dei Registri Akashici. Devo ancora fare molte ricerche per comprendere di più, ma per me l’idea essenziale è stata sempre chiara.

Allora, c’è qualche prova dell’esistenza dei Registri Akashici?

Abbiamo dei limiti oggi nel capire come si qualifica una “prova”. Tutto quanto non può essere percepito dai nostri sensi fisici o qualcosa che è (per la maggior parte) impossibile percepire, è difficile convalidare la sua esistenza.

La verità è che non c’è realmente una maniera di “provare” nella forma materiale come attualmente la definiamo, l’esistenza dei Registri Akashici perché non si possono vedere, toccare, udire o misurare.

Questo, però, non significa che non possiamo teorizzare e come ha detto una volta Albert Einstein:

“tutto quello che puoi immaginare è reale”.

“Il giorno in cui la scienza comincerà a studiare
i fenomeni non fisici ci sarà più progresso
in un decennio che in tutti i secoli
precedenti la sua esistenza” Nikola Tesla

Lo stesso si può dire della coscienza o dei fattori che comunemente associamo alla coscienza:

  • pensieri
  • sentimenti
  • emozioni
  • percezioni

… e altro ancora sono in relazione diretta con il nostro mondo materiale fisico e questo è supportata dalla scienza.

Questo dimostrato dal quantum esperimento quantico della doppia fenditura, e dagli studi parapsicologici, che sono allegati all’articolo precedente. Cliccate qui per leggere altro.

E la natura stessa della coscienza è tema per un altro articolo.

Così sappiamo che solo perché qualcosa non si può vedere, udire o misurare, non significa che non possa avere un effetto diretto sul nostro mondo materiale fisico. E su questo sappiamo che (alcune) filosofie antiche e insegnamenti esoterici sono stati validati dalla scienza moderna.

Non sembra possibile avere una prova che i Registri Akashici esistano.

Un grande argomento, però, in favore della loro esistenza è il fatto che sia un concetto antico e l’occultismo (occultismo significa la ricerca della verità, sfortunatamente, questa parola ha una connotazione negativa) autori hanno scritto per anni.

Abbiamo visto altri concetti, come l’atomo o l’energia che esiste attorno a noi, o esperienze vicino alla morte (ECM) e esperienze fuori del corpo, che sono state scritte nell’antichità, e anche studiate dalla scienza odierna, con pochi risultati promettenti.

I popoli antichi possono non aver compreso “la scienza” dietro i fenomeni, però le loro teorie spesso si sono dimostrate corrette,

Avevano forse metodi migliori per raggiungere la saggezza? Ci sono innumerevoli esempi di quelle società antiche che sono considerate più avanzate di noi, ma viviamo in un tempo diverso.

Personalmente io credo che esiste una “base di dati” da qualche parte e tutti siamo collegati con lei e ci possiamo trovare tutto quello che ci riguarda (fisico e non fisico). Ma non posso dire con certezza che esiste. Quello che posso dire e che in cuor mio credo sia vero.

Mi piacerebbe anche aggiungere che questi “libri” non sono utilizzati in nessun modo per giudicare.

“La natura dell’energia è quella di essere compresa.

Le proprietà dello spazio devono essere intuitivamente derivate dai dati scientifici disponibili. Dobbiamo scegliere una sola particella materiale elementale per costruire l’universo materiale e stabilire l’unità dei mondi materiali.

Abbiamo bisogno di conoscere gli attributi della sostanza unica, quella non materiale, ‘Akasha’, per stabilire l’unità dietro i diversi fenomeni scientifici e spirituali. Dobbiamo realizzare l’agenzia della Coscienza, il principio della vita e e della morte e l’intelligenza dell’Universo.

E’ vero che possiamo conoscere questi fenomeni per mezzo di una visione scientifica, ma la scienza che dovrà rispondere alle domande precedenti non è certo la scienza attuale. Sarà una nuova scienza con una base spirituale.

E tutto ciò getterà le basi per una fusione della scienza e della spiritualità”. Paramahamsa Tewari, ingegnere, fisico e inventore.
“Fondamenti spirituali,” www.tewari.org

di Arjun Walia 19 Novembre 2015
dal Sito Web Collective-Evolution
traduzione di Nicoletta Marino
Versione originale in inglese
Versione in spagnolo

FONTE