Archivi tag: nazisti

Lo Stato Profondo – New Manhattan Project

 

La rivelazione sulle Chemtrails: Lo Stato Profondo e il Nuovo progetto Manhattan 

di Peter A. Kirby, (collaboratore)

Waking Times 

Chi c’è dietro a mettere centinaia, forse migliaia di grandi aerei a reazione nel cielo che scaricano abitualmente megatoni di rifiuti tossici su di noi e sulla nostra biosfera?

Sappiamo che sta succedendo. Le emissioni degli aerei a reazione che si estendono visibilmente da un orizzonte all’altro e si diffondono mentre persistono per ore sono ovviamente costituite da particelle. Vediamo queste cose regolarmente in tutti i paesi industrializzati del mondo. Molti risultati dei test dei campioni di acqua piovana mostrano regolarmente livelli altamente anomali di molte diverse tossine tra cui alluminio, bario e stronzio. La California Air Resources Board ha trovato allarmanti livelli elevati di alluminio e bario nell’aria che respiriamo. Gli scienziati di carriera dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente, il Servizio forestale degli Stati Uniti e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, nonché un generale dell’aeronautica militare in pensione, hanno tutti all’unisono confermato l’allarme. Uno scienziato dottore di fama mondiale, in molti articoli pubblicati su riviste peer-reviewed, ha confermato che la sostanza che viene spruzzata sono ceneri volanti di carbone; un rifiuto tossico. Nessuna di queste prove scientifiche può essere smentita. 

I motivi sono molti. Il controllo del tempo è un potere simile a Dio e ha molte applicazioni nel mercato militare e finanziario.

L’autore del libro ha da molti anni esposto enormi sezioni di questo progetto segreto globale di modifica del clima che chiama appropriatamente il New Manhattan Project. Per una buona esplorazione delle prove attualmente conosciute, rigide o meno, si prega di fare riferimento al libro dell’autore Chemtrails Exposed: A New Manhattan Project

Per quanto riguarda il lavoro sporco quotidiano, i colpevoli più probabili sono: l’Aeronautica Militare, la Marina, l’Agenzia per la Ricerca Avanzata sulla Difesa, la Mitria, Raytheon, l’Amministrazione Nazionale Oceanografica e Atmosferica, l’Aeronautica Nazionale. e l’Amministrazione spaziale, il Centro nazionale per la ricerca atmosferica, Lawrence Livermore National Labs, il Dipartimento di energia, il Massachusetts Institute of Technology e altri. 

Ma chi c’è dietro il trono del potere? 

Questo progetto richiede solo la rete di supporto globale più efficace e completa. E sebbene questo progetto sia stato pienamente operativo a livello nazionale per poco più di 20 anni, è in sviluppo dalla metà degli anni ’40. Quindi, per tutto questo tempo, chi e cosa ha coccolato e nutrito ed organizzato questo progetto da dietro le quinte?  

Lo stato profondo

Lo stato profondo si riferisce a un governo segreto parallelo, organizzato dall’apparato di intelligence e sicurezza, finanziato dalla droga e impegnato in violenze illecite, per proteggere lo status e gli interessi dei militari dalle minacce degli intellettuali, dei gruppi religiosi e, occasionalmente, del governo costituzionale. – UC Berkeley Professore emerito Peter Dale Scott 

C’è stata una recente aggiunta alla vista offerta dalla nostra attuale finestra di Overton: lo stato profondo. Ne abbiamo sentito parlare molto nei Nuovi e vecchi Media ultimamente e un recente sondaggio della Monmouth University ha rilevato che una grande maggioranza bipartisan ritiene che la politica nazionale venga manipolata o diretta da essa.

Sponsorizzato dal superstato aziendale globale, lo stato profondo viene ora riconosciuto per quello che è: una crescita cancerosa che si è infestata nella nostra repubblica democratica altrimenti legittima e metastatizzata per diventare come un tumore di 38 libbre intorno al collo collettivo. Lo stato profondo consiste in gruppi di individui che lavorano insieme per abusare segretamente della forza del nostro governo per i loro scopi egoistici. Proprio come il New Manhattan Project, è grande, è altamente organizzato, ed è brutto.

Sebbene le scie chimiche e il Progetto New Manhattan non siano ancora entrati nella visione attualmente offerta dalla saggezza convenzionale di oggi, ci sono molte prove che indicano che queste cose ci sono state portate dallo stato profondo e questo articolo esplora tali prove. 

Questo articolo è il risultato di una lunga inchiesta sulla squallida sofferenza del governo americano e dei suoi contributi al più grande sforzo scientifico della storia. I nomi scoperti qui si leggono come chi è e chi nell’establishment. Qui il lettore vedrà le prove che indicano che i giocatori più profondi come: la Central Intelligence Agency, i nazisti, il Council on Foreign Relations, la General Electric, Bush, Rockefeller e altri sono i più probabili colpevoli. Hanno lasciato le loro impronte digitali dappertutto! Cominciamo.

I nazisti e la CIA 

E conoscerete la verità. E la verità ti renderà libero. – Giovanni, VIII: 32 

Non c’è carenza di prove che indicano che la CIA (Central Intelligence Agency) è il manager e coordinatore quotidiano del New Manhattan Project (NMP) di oggi. Creato poco dopo la seconda guerra mondiale con il National Security Act del 1947 e successivamente rafforzato dalla Central Intelligence Agency Act del 1949, la CIA è una creatura del superstato aziendale globale e utilizza le risorse del nostro governo, in particolare i nostri militari, per finire e realizzare il suo. Sappiamo da molto tempo che il Progetto New Manhattan è di natura militare, quindi non fa altro che senso. E c’è un’altra cosa … oh sì, le multinazionali gestiscono il mondo.

Nel suo libro Chemtrails Exposed e in molti articoli, l’autore ha presentato molte prove che collegano la CIA all’NMP. Da queste fonti, sappiamo già che la CIA ha storicamente posseduto e gestito grandi flotte di velivoli che operano clandestinamente. La CIA ha lavorato a lungo su un sacco di alta tecnologia applicabile al progetto di New Manhattan. La CIA ha un’enorme influenza sui nostri media che può essere usata per coprire e raccontare bugie sul NMP. Infatti, nel corso delle loro azioni, la CIA ha partecipato alla pubblicazione di numerosi documenti con rilevanza diretta per il NMP. Molti attori chiave nello sviluppo del NMP hanno avuto collegamenti diretti con la CIA. Un giocatore apparentemente molto importante, William F. Raborn fu per un breve periodo il direttore della CIA. Più recentemente, l’autore ha scoperto ancora più prove che collegano la CIA all’NMP. Mentre la nostra storia si svolge, questa nuova prova verrà presentata qui. 

Tutto risale all’inizio. Le origini della CIA sono molto eloquenti e sono pertinenti non solo al resto di questa sezione, ma forniscono anche uno sfondo per il resto di questo articolo. Tutto iniziò negli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale. Mentre stava cominciando a scorgere sui tedeschi che stavano per perdere questa cosa, il management superiore decise di stringere accordi con un Dulles di un gallese di Allen che, in teoria, rappresentava il governo degli Stati Uniti ma, in pratica, stava lavorando per il superstato aziendale globale; noto anche come lo stato profondo.

Allen Dulles

Allen Dulles (1893-1969), di stanza a Berna, in Svizzera all’epoca e che lavorava per il predecessore della CIA, l’Office of Strategic Services (OSS), fu tra le persone più influenti nel porre le basi per la successiva formazione della CIA. Sebbene non esista un fondatore della CIA ufficialmente riconosciuto, si può sostenere un forte argomento perché Dulles sia quella persona. Lui e una manciata di altri continuarono a riempire i nascenti ranghi della CIA con i nazisti. Questo processo iniziò prima della conclusione della seconda guerra mondiale con una missione segreta chiamata Operazione Alba. Tra i pochi tedeschi più strumentali all’inizio di questo processo vi furono i generali nazisti Reinhard Gehlen (1902-1979) e Karl Wolff (1900-1984). Dopo la seconda guerra mondiale, la maggior parte degli ex nazisti arrivò in America come parte di qualcosa chiamato Operazione Paperclip.

Allen Dulles finì per essere uno dei primi direttori dell’Agenzia e fino ad oggi è il direttore più lungo della CIA. Ha diretto la CIA per 8 anni praticamente senza supervisione al Congresso e l’impatto della sua eredità continua ancora oggi. Per questi motivi, Allen Dulles e il suo fratello più famoso, il Segretario di Stato John Foster Dulles, sono persone di interesse qui e sono citati in tutto. 

Fine Prima Parte

Link dell’intero articolo QUI 

®wld 

Il degrado della libertà

 Skull & Bones, Antony Sutton e i finanziamenti al nemico  

 di Jon Rappoport

“Quando vedi le stesse élite che finanziano, incoraggiano e attivano entrambe le parti in una grande guerra, sei sulla strada per comprendere la guerra da una prospettiva più elevata. Queste élite usano la guerra per creare il caos, che poi “risolvono” imponendo, nel periodo successivo, il loro tipo di ordine: un maggiore controllo sulla vita, un maggiore controllo sulle istituzioni di governo. Chiamano questa operazione “pace”. Ma è davvero il restringimento della libertà.” (The Underground, Jon Rappoport)

Il prodigioso autore e ricercatore, Antony Sutton (1925-2002), ha scritto su degli uomini nascosti dietro eventi importanti. 

Recentemente mi sono imbattuto in un’intervista del 1999 con Sutton, diretta da Kris Millegan, ricercatrice e direttrice degli editori di TrineDay. 

Millegan scrisse di Antony Sutton nel 1999: “Antony C. Sutton, 74 anni, è stato perseguitato ma mai perseguito per le sue ricerche e le successive pubblicazioni delle sue scoperte. La sua carriera principale è stata infranta dalla sua devozione verso la scoperta della verità. Nel 1968, e stato pubblicato su The Hoover Institute presso la Stanford University il suo documento sulla tecnologia occidentale e lo sviluppo economico sovietico. Sutton mostrò come la base tecnologica e manifatturiera dello stato sovietico, che era allora impegnata a fornire ai Nord Vietnamiti gli armamenti e le forniture per uccidere e ferire i soldati americani, fu costruita da ditte statunitensi e per lo più pagate dai contribuenti statunitensi. Dal loro più grande impianto di acciaio e ferro, alle attrezzature per la produzione di automobili, ai cuscinetti a sfere di precisione e ai computer, la maggior parte delle grandi imprese industriali sovietiche era stata costruita con l’aiuto o l’assistenza tecnica degli Stati Uniti”. 

“… Poi, qualcuno ha inviato ad Antony un elenco di membri di Skull and Bones e -“una foto è saltata fuori”. E che immagine! Una società segreta multigenerazionale di origine straniera con le dita in tutti i tipi di torte e radici che risalgono alle influenze degli “Illuminati” nella Germania del 1830.”

Ecco alcuni estratti dall’intervista del 1999: 

Millegan: puoi raccontare la storia di come hai conosciuto Skull & Bones? E come ti sei sentito? 

Sutton – Non sapevo nulla di S & B fino a quando non ho ricevuto una lettera nei primi anni ’80 chiedendomi se mi sarebbe piaciuto dare un’occhiata a un vero e proprio elenco dei membri. non c’era nessuna vera ragione per rifiutarmi e ho detto di sì. È stato concordato di inviare il pacco da Federal Express e l’ho potuto trattenere solo per 24 ore, successivamente doveva essere restituito alla cassaforte. Era un lavoro da “sacco nero” da parte di un membro della famiglia disgustato dalle loro attività.

Per il beneficio di tutti i membri di S & B che possono leggere e dubitare della dichiarazione; l’elenco dei membri è in due volumi, rilegato in pelle nera. Membri viventi e membri deceduti in volumi separati. Libri molto belli. 

Ho trascorso tutta la notte a Kinko, a Santa Cruz, ho copiato tutti i volumi e sono tornato entro le 24 ore. 

Non ho mai rilasciato alcuna copia o identificato la fonte. Ho immaginato che ogni copia potesse essere codificata e consentire a S & B di rintracciare la perdita.

Come mi sentivo? Ho sentito allora (come ora) che questi uomini “prominenti” sono davvero immaturi giovani nel cuore. La realtà orribile è che questi ragazzini sono stati dominanti nella loro influenza negli affari del mondo. Niente da meravigliarsi abbiamo guerre e violenze. Bones è il simbolo della violenza terroristica, dei pirati, della divisione delle SS Deaths nella seconda guerra mondiale, delle etichette sulle bottiglie avvelenate e così via. 

Ho tenuto la pila di fogli xerox per un po’ di tempo prima che li guardassi – quando l’ho guardato – una foto è saltata fuori, QUESTA era una parte significativa del cosiddetto stabilimento. Nessuna meraviglia che il mondo abbia problemi! 

Millegan: – Cosa ha portato il tuo studio sulla élite, economia, segretezza e tecnologia per la tua carriera? 

Sutton: – Dipende da cosa intendi per “carriera”? 

Per gli standard convenzionali sono un fallimento abietto. Sono stato cacciato da due importanti università (UCLA e Stanford), negato il mandato al Cal State di Los Angeles. Ogni volta che scrivo qualcosa, sembra offendere qualcuno nell’Istituzione e mi gettano ai lupi. 

D’altra parte ho scritto 26 libri, pubblicato un paio di newsletter e così via … ancora più importante non mi sono mai compromesso nel raccontare la verità. E io non mollo. 

In termini materiali … fallimento senza speranza. In termini di scoperta … Penso di aver avuto successo. Giudicare un uomo dai suoi nemici. William Buckley mi ha definito un “coglione”. Glenn Campbell, ex direttore dell’Hoover Institution, Stanford mi ha definito “un problema”. 

Millegan – Qualche politica economica di Hitler ha minacciato gli interessi dei banchieri internazionali, e in tal caso ha avuto un ruolo nella sua rovina?

Sutton – Le politiche economiche di Hitler furono accettate dai banchieri durante la guerra … ITT, Chase, Texaco e altri operavano nella Francia nazista già nel 1945. In realtà Chase a Parigi stava cercando di ottenere [acquisire] conti nazisti fino al 1944. Quando arrivammo in Germania nel maggio 1945, ricordo di aver visto un negozio Woolworth (bombardato) ad Amburgo e di pensare: “Cosa sta facendo Woolworth nella Germania nazista?” Mentre eravamo bombardati ripetutamente era un “business come al solito” per grandi affari. La prova erano glii Alien Custodian Papers (documenti alieni custoditi). 

… L’Union Banking è molto importante. Ho realizzato un documentario per la TV nazionale olandese alcuni anni fa. Ha completato il processo di produzione fino alla guida TV olandese … all’ultimo minuto è stato ritirato e sostituito con un’altro filmato. Questo documentario è la prova che Bush finanziava gli interessi di Hitler. 

Forse i miei amici olandesi continueranno a vederlo, ma l’apparato [Skull & Bones] arrivò in Olanda. 

Millegan – Qual è la storia che sarebbe stata raccontata alla TV olandese? E qual è la storia della sua censura? 

Sutton – Un paio di anni fa, una compagnia olandese di produzione televisiva di Amsterdam, sotto contratto con la Dutch National TV, venne negli Stati Uniti per fare documentari su S & B [Skull and Bones]. Andarono al Tempio di Bones e in altri luoghi e intervistarono persone sulla costa orientale. Sulla costa occidentale, hanno intervistato me stesso e un’altra persona. 

Ho visto estratti dell’originale ed è un buon lavoro professionale. Avevano documenti che collegavano la famiglia Bush e altri membri di S & B al finanziamento di Hitler attraverso Union Banking of New York e la sua banca corrispondente olandese. Più di quello che ho nel [libro di Sutton] WALL STREET E LA NASCITA DI HITLER. 

La prima versione è stata successivamente aggiornata in un documentario in due parti e programmato per la presentazione dello scorso marzo. È stato ritirato all’ultimo minuto e non è mai stato mostrato. 

Millegan – Cosa vedi per il futuro? 

Suttton: caos, confusione e in definitiva una battaglia tra individuo e stato. 

L’individuo è il più forte; e vincerà. Lo stato è una finzione santificata da Hegel e dai suoi seguaci per controllare l’individuo. 

Prima o poi la gente si sveglierà. Per prima cosa dobbiamo scaricare la trappola della destra e della sinistra, questa è una trappola hegeliana da dividere e controllare. La battaglia non è tra destra e sinistra; è tra noi e loro … 

-fine dell’estratto sull’intervista- 

Ecco una citazione di Antony Sutton dal suo libro, The Best Enemy Money Can Buy (1986):

“Usando i dati di origine russa è possibile fare un’analisi accurata delle origini di questa apparecchiatura. Si è constatato che tutti i principali sistemi di propulsione diesel e a vapore-turbina delle novantasei navi sovietiche sull’offerta di Haiphong gestite [per i vietnamiti del nord] che potrebbero essere identificati (cioè ottantaquattro su novantasei) hanno avuto origine in progettazione o costruzione al di fuori dell’URSS. Possiamo concludere, quindi, che se i Dipartimenti di Stato e Commercio degli Stati Uniti, negli anni ’50 e ’60, avessero applicato coerentemente la legislazione approvata dal Congresso nel 1949, i sovietici non avrebbero avuto la capacità di rifornire atrezzature per la guerra vietnamita – e 50.000 più americani e innumerevoli vietnamiti sarebbero vivi oggi”. 

“Chi erano i funzionari governativi responsabili di questo trasferimento di tecnologia militare conosciuta? Il concetto originariamente proveniva dal consigliere per la sicurezza nazionale Henry Kissinger, che avrebbe venduto al presidente Nixon l’idea che dare tecnologia militare ai sovietici avrebbe temperato le loro ambizioni territoriali globali. Come Henry è arrivato a questo gigantesco non sequitur non è noto. E’ sufficiente affermare che ha suscitato notevole preoccupazione per le sue motivazioni. Non da ultimo il fatto che Henry fosse stato un dipendente a pagamento della famiglia dei Rockefeller dal 1958 e ha ricoperto il ruolo di presidente del comitato consultivo internazionale della Chase Manhattan Bank, una preoccupazione dei Rockefeller.” 

Se pensi che azioni del genere non possano mai aver avuto luogo, ti indicherò un altro ricercatore, Charles Higham, e il suo classico del 1983, Trading with the Enemy. 

Higham si concentra sulla seconda guerra mondiale. Gli uomini dietro il sipario che Higham espone sono nello stesso gruppo base esposto da Antony Sutton.

Higham, il commercio con il nemico: 

“Cosa sarebbe successo se milioni di persone americane e britanniche, alle prese con coupon e linee alle stazioni di servizio, avessero saputo che nel 1942 la Standard Oil del New Jersey [parte dell’impero Rockefeller] spedirono il carburante [della Germania] del nemico attraverso la neutralità della Svizzera e che il nemico stava spedendo carburante alleato? Supponiamo che il pubblico abbia scoperto che la Chase Bank nella Parigi occupata dai nazisti dopo Pearl Harbor stava facendo affari di milioni di dollari con il nemico con la piena conoscenza del quartier generale a Manhattan [la famiglia Rockefeller tra gli altri?] O quella dei Ford che ha costruito dei camion per le truppe di occupazione tedesche in Francia con l’autorizzazione di Dearborn, Michigan? O che il colonnello Sosthenes Behn, capo del conglomerato telefonico internazionale ITT, volò da New York a Madrid a Berna durante la guerra per contribuire a migliorare i sistemi di comunicazione di Hitler e migliorare le bombe robot che devastarono Londra? O che ITT ha costruito i FockeWulf che hanno sganciato bombe sulle truppe britanniche e americane? O quei cruciali cuscinetti a sfera venivano spediti ai clienti nazisti in America Latina con la complicità del vicepresidente del Consiglio sulla produzione della guerra degli Stati Uniti in collaborazione con il cugino di Goering a Filadelfia quando le forze americane erano disperatamente a corto di di tali cuscinetti? O che tali accordi erano noti a Washington e sono stati sanzionati o deliberatamente ignorati?” 

l’immagine che si ottiene?

La Guerra, a cosa serve? Con le stesse élite che appoggiano entrambe le parti, è positivo per gli affari. È buono per creare caos e distruzione. È positivo per il lancio di nuove organizzazioni globali, all’indomani; organizzazioni che esercitano un livello di controllo per raggiungerlo, cosa che prima non esisteva. E’ positivo per il lancio di organizzazioni come le Nazioni Unite e l’Unione Europea e l’Organizzazione Mondiale del Commercio – dedicata al Globalismo, che a sua volta è dedicata alla civiltà pianificata, in cui l’individuo viene umiliato e il gruppo è Tutto. 

La libertà è degradata; e il dominio dei pochi su molti è salutato come pace nel nostro tempo.

https://jonrappoport.wordpress.com/ 

®wld

Sotto i ghiacci dell’Antartide

Cercando gli Anunnaki:
L’Esplorazione dell’Antartico

E’ realmente possibile che nell’Antartide si nasconda sotto i suoi spessi strati di ghiaccio ‘la prova’ di antiche civiltà altamente avanzate? E’ possibile che la mappa di Piri Reis – la mappa Buache, e la mappa Orontius Finaeus siano la prova che l’Antartide sia stato scoperto prima dei tempi moderni, qualcuno è riuscito a mappare il continente prima che fosse coperto dai ghiacci? E, questo potrebbe essere il motivo per cui i nazisti erano così interessati al contenuto del continente ora ghiacciato?


L’Antartide è uno dei luoghi più misteriosi della Terra. E’ lì dove scienziati e personale militare hanno visto e testimoniato molte cose strane.

E’ un luogo avvolto nel mistero in cui sono state fatte ‘apparentemente’  scoperte straordinarie.

Dalle piramidi alla tecnologia ultraterrena, sembra che l’Antartide offra tutto questo.

Ma questo sta realmente accadendo? C’è una leggera possibilità che ci sia davvero qualcosa nascosto sotto gli spessi strati di ghiaccio in Antartide?

Avete mai pensato fosse possibile che in un lontano passato, quando l’Antartide era molto diverso da quello che è oggi – senza ghiaccio che ricopriva la sua vasta superficie e che in qualche modo la civiltà possa essersi sviluppata lì?
Le scoperte del 1900 hanno creato un dibattito in tutto il mondo circa l’Antartide e su tutto ciò che veramente si trova lì.

I dettagli si trovano nell’insolita mappa, una linea costiera che rispecchiava il continente Antartide. Tuttavia, invece di essere coperto di ghiaccio, la mappa rappresenta l’Antartide come un continente ricoperto di vegetazione, ricca di giungle, fiumi completamente liberi dai ghiacci. La mappa è chiamata la mappa di Piri Reis.

Questa mappa significa che qualcuno in realtà ha visto il continente Antartide centinaia o forse migliaia di anni fa, quando i continenti non erano stati coperti dai ghiacci.

La mappa suggerisce che qualcuno ufficialmente abbia trovato l’Antartide circa trecento anni prima che gli esploratori ufficiali si siano imbattuti in quel continente.

Tuttavia, oltre alla mappa di Piri Reis, altre cartografie simili sono state scoperte nel corso dei secoli.

Queste mappe indicano che centinaia, forse migliaia di anni fa, una civiltà tecnologicamente avanzata potrebbe essere esistita sulla Terra.

Ma, gli studiosi del mainstream tradizionali non sono d’accordo.

Inoltre, oltre la mappa di Piri Reis, un altra cartografia controversa è stata creata da un geografo francese con il nome di Philippe Buache de la Neuville. La mappa di Bauche ha due versioni. Una delle versioni si crede rappresenti esattamente il litorale libero dai ghiacci dell’Antartide, mentre l’altro grafico non fa alcuna menzione di sorta del continente. Molti indicano che Buache non era a conoscenza dell’esistenza del continente ghiacciato e che le sue raffigurazioni erano niente di più che una ipotesi.

La mappa Orontius Finaeus è un’altra mappa che mostra l’Antartide privo di ghiacci. È interessante notare che, con il metodo di datazione del Dr. WD Urry dalla Carnegie Institution di Washington DC, gli scienziati hanno scoperto che i fiumi dell’Antartide, le fonti di raccolta delle acque e la sua dispersione, scorrevano circa 6.000 anni fa, come rappresentato sulla mappa Orontius Finaeus. 

È interessante notare che i nazisti sapevano di queste mappe e secondo il loro pensiero, l’Antartide doveva essere stato un posto molto importante. È ben noto che Hitler era fissato con l’occulto, civiltà perdute, antica tecnologia, e Atlantide.

Alla fine si convinse che l’Antartide e l’Atlantide erano la stessa cosa, e credeva che da qualche parte laggiù avrebbe trovato antichi e mistici manufatti sepolti nel ghiaccio che avrebbe potuto aiutarlo a raggiungere il suo obiettivo finale: il dominio mondiale.

Si dice che i nazisti alla fine abbiano costituito un team per indagare il continente e durante la loro spedizione esplorativa, abbiano creato un enorme grotta artificiale sul continente, abbastanza grande da nascondere veicoli e attrezzature militari usati per esplorare la terra ghiacciata.

Si dice inoltre, che i nazisti in Antartide abbiano costruito una vasta base chiamata Stazione 211.

Secondo una serie di indiscrezioni, la ‘Stazione 211’ esisteva, e se così fosse, allora deve essere stata (e forse lo è ancora dove si trova) all’interno della catena montuosa libera dai ghiacci nelle montagne Mühlig-Hofmann di Neuschwabenland, alias Terra della regina Maud.

Secondo i geologi che hanno partecipato alla spedizione tedesca, le zone dove la vegetazione era presente erano dovute a sorgenti di acqua calda o altre fonti geotermiche.

Una delle citazioni più interessanti su Neuschwabenland e l’Antartide viene dal tedesco della Marina, il Grande Ammiraglio Karl Dönitz che ha detto: “La flotta sottomarina tedesca è orgogliosa di aver costruito per il Führer in un’altra parte del mondo un Shangri-La, una terra con uninespugnabile fortezza.”

Alla fine, gli americani hanno scoperto quello che circa i nazisti hanno esplorato nell’Antartide decidendo di lanciare una missione esplorativa per conto loro.

Molte affermazioni dubbie sono state fatte su questa storia. Però. ci sono altre rivendicazioni, che sono sostenute dai fatti.

Secondo quanto riportato da scienziati americani che hanno partecipato alla missione in Antartide, durante il loro soggiorno, hanno assistito in cielo al volo di dischi volanti artigianali, e la tecnologia era tutt’altro che ordinaria.

Ma per anni, gli scienziati e i ricercatori che hanno viaggiato nei continenti di ghiaccio hanno visto cose che ricordano quello che molti chiamano Tecnologia Aliena. Un Massivo avvistamento di UFO si è verificato nel 1965, quando gli scienziati e personale militare dalla Gran Bretagna Cile e Argentina, hanno assistito (vicino all’Antartide) a numerosi UFO. Secondo i rapporti, questi UFO hanno causato problemi e malfunzionamento alle apparecchiature di navigazione e strumenti scientifici.

Ma molte altre scoperte sensazionali sono state fatte, che hanno portato a numerose spedizioni scientifiche e militari in Antartide.

Ma … cosa c’è laggiù che è così importante? C’è davvero qualcosa in Antartide che tutti vogliono trovare?

Ci sono – come alcune indicazioni suggestive suggeriscono – prove di una antica civiltà tecnologicamente avanzata sepolta sotto gli spessi strati di ghiaccio in Antartide?

Numerosi documentari sottolineano il fatto che, per decenni, se non secoli, le persone abbiano viaggiato in Antartide alla ricerca di qualcosa di prezioso.

Forse, dopo tutto, ci possono essere delle tracce di antiche civiltà tecnologicamente avanzate sepolte sotto il ghiaccio.

Queste civiltà possono essere fiorite nel continente ormai ghiacciato in un lontano passato, quando l’Antartide era coperto da una fitta vegetazione e la presenza di animali esotici.

Come sempre, affermazioni straordinarie richiedono prove straordinarie.

http://www.ancient-code.com/searching-anunnaki-exploring-antarctica/

Articolo correlato: L’anomalia magnetica del lago Vostok (+Video)

Indicazioni sulla base: ‘Stazione 211’ QUI

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da