Archivi tag: malattia

Prostata – «accompagnare in terra straniera»

 

 Prostata: senso biologico e “disturbi”… 

 Marcello Pamio 

Oggi parliamo di un organo molto particolare: una piccolissima ghiandola della dimensione di una noce (circa 3 centimetri) che la Natura ha cercato di occultare agli occhi e alle mani dei medici, senza però riuscirci. Non poteva certo prevedere infatti – nostra Madre – che l’uomo in camice bianco arrivasse ad infilare nel retto prima il dito medio e poi un ago lungo 18 centimetri!

Questa povera e maltrattata ghiandola si chiama prostata.

Funzione biologica  

La prostata è disposta attorno alla prima parte dell’uretra, appoggiata alla vescica urinaria tramite le vescicole seminali. Sfocia nell’uretra per secernere un liquido alcalino durante l’eiaculazione

Come mai la perfezione dell’organismo avrebbe concepito un liquido alcalino eiaculato durante il rapporto sessuale all’interno di una vagina molto acida? 

Siamo di fronte ad un banale errore o ad una magistrale sapienza?

 Il significato di “prostata” spiegherà l’arcano, perché in greco vuol dire «accompagnare in terra straniera». Quindi nessun errore: l’alcalinità ha proprio la funzione biologica di “proteggere” e “accompagnare” il seme maschile – rappresentato da centinaia di milioni di spermatozoi – nell’ambiente inospitale della vagina, la “terra straniera”! 

Un terreno troppo acido equivarrebbe alla condanna a morte degli spermatozoi, e di conseguenza la fine della prosecuzione della specie. 

La prostata cresce nella fase adolescenziale ed è particolarmente sensibile agli ormoni sessuali e proprio per questo motivo il cancro alla prostata rientra per la medicina ortodossa nei tumori ormono-sensibili. 

Le patologie di maggior rilievo a carico di questa ghiandola sono l’adenoma, il carcinoma e la prostatite (infiammazione).  

Origine della prostata  

La prostata appartiene all’antichissimo foglietto «endodermico» e quindi risponde al conflitto del «boccone vitale». In questo caso, s’intende un «boccone» a carattere sessuale. 

Senza la prostata infatti non sarebbe possibile generare una nuova vita, quindi per l’evoluzione della specie umana è una ghiandola vitale.

Vediamo quindi cosa succederebbe se un uomo dovesse vivere una problematica a sfondo sessuale. 

A questo punto bisogna specificare una cosa molto importante: nel maschio erezione-piacere-eiaculazione sono un tutt’uno, non si possono disgiungere, per cui se non si ha una erezione, automaticamente non è possibile godere, eiaculare e quindi procreare!

Se un uomo per un qualsiasi motivo non riesce a eiaculare, la prima cosa che fa il cervello è indurre una ipertrofia della ghiandola (totalmente asintomatica) con lo scopo biologico di far aumentare la produzione di liquido seminale. 

Soluzione questa perfetta per il problema, perché SE NON SIAMO RIUSCITI AD EIACULARE come voleva il cervello, allora solo un aumento della sua «funzione» potrà risolverlo. 

Se però il disagio dura per molto tempo, la ghiandola può raggiungere dimensioni importanti in grado di dare molti fastidi all’uretra e alla vescica.

Questi disturbi urinari sarebbero dovuti, secondo l’ortodossia, dalla prostata che spinge sulla vescica. 

Ma come mai questo avviene solo di notte? Cosa fa di giorno la prostata, dorme? 

L’uretra passa nel terzo anteriore della prostata e i rigonfiamenti della stessa sono responsabili solo del 5% dei disturbi urinari, il rimanente dipende dal “detrusore” che appartiene ad un altro foglietto embrionale completamente diverso, il “mesoderma recente”. 

Il mesoderma è più legato al “territorio” e alla “svalutazione”, della serie: “non riesco a marcare il territorio come vorrei”, dove il territorio sarebbe la vagina della donna! 

Questo potrebbe spiegare perché alcuni uomini hanno disturbi urinari e altri no, ma soprattutto spiega perché avviene solo di notte. Durante la notte infatti il muscolo andando in vagotonia si rilassa, mentre di giorno in piena fase simpaticotonica rimane in tensione, ecco perché non si urina con la stessa frequenza di quando si va a dormire! 

Se e quando il cervello non vede più il problema, l’eccedenza dei tessuti sarà smantellata da microrganismi come funghi e micobatteri, oppure incapsulata e incistata. 

Ovviamente questo processo di smantellamento potrà avvenire solo se nell’organismo saranno presenti questi germi; dico questo perché, a seguito di pratiche aberranti come le vaccinazioni, l’iper-sterilizzazione degli ambienti, ecc., il patrimonio microbatterico umano è sempre più scarno, per cui quello che avviene con maggior frequenza oggi è l’incistamento del tessuto (cosa questa, però, non biologica). 

Sarà forse un caso che la maggior parte dei maschi sopra una certa età presentano masse e/o formazioni nella prostata?  

Incidenza e mortalità per tumore prostatico  

Prostata e mammella rappresentano le sedi più frequenti di tumore, rispettivamente nei maschi e nelle femmine, con una probabilità di ammalarsi, secondo le stime ufficiali, di 1 su 9. 

Il tumore della prostata da solo rappresenta il 19% di tutti i tumori diagnosticati nei maschi! 

Per entrare più nel dettaglio in base all’età: nella classe 50-69 anni e negli over 70enni, è il tumore più frequente, e questo come vedremo non è un caso…

I dati ufficiali quindi non lasciano spazio a molti dubbi.

Ecco cosa dicono le statistiche sull’incidenza dei tumori alla prostata scoperti in persone morte in incidenti stradali durante gli esami autoptici, quindi morti non per malattia.

  • Uomini di età compresa tra i 40 e i 49 anni > 40%
  • Uomini di età compresa tra i 60 e i 69 anni > 70%
  • Uomini di età sopra i 70 anni                     > 80%

Questi dati confermano la bontà del detto popolare secondo cui «alcuni uomini muoiono DI cancro della prostata, ma quasi tutti muoiono CON il cancro alla prostata 

Per esempio ogni anno negli Stati Uniti vengono diagnosticati 240.000 (37.000 in Italia, dati 2019) tumori alla prostata, ma il rischio di morte è del 3%. 

Questo dato non santifica la cosiddetta «medicina preventiva» (gli esami non possono prevenire nulla, ma solo diagnosticare): è semmai la dimostrazione che IL 97% DEI TUMORI E’ CONSEGUENZA DELLA SOVRADIAGNOSI (vedere note)!  

La conferma che questa condizione è per così dire «normale» (anche se non dovrebbe essere) arriva da ulteriori esami autoptici. In Svizzera studiando i cadaveri di persone oltre i 50 anni morte in incidenti stradali, hanno trovato:

  • Donne: tumore (in situ) al seno                       > 38%
  • Uomini: tumore (in situ) alla prostata         > 48%

Quante di queste persone non sapevano neppure di avere un tumore al seno o alla prostata?  

Il problema della metastasi  

La metastasi più frequente del cancro prostatico è quella ossea.

Nessuno però spiega scientificamente come un tumore che cresce nella prostata come un cavolfiore (adenocarcinoma), riesca a migrare nel sangue e, una volta giunto nelle ossa, creare dei “buchi”. 

L’oncologia dovrebbe spiegare come fa una cellula a metastatizzare un organo diverso cambiando atteggiamento biologico. 

La spiegazione bio-logica ha a che fare con l’origine embrionale delle ossa, che guarda caso fanno parte del “mesoderma recente”, il tessuto visto prima legato alla “svalutazione”. 

Non avere una erezione può creare o no delle svalutazioni negli uomini? 

Costo sociale 

Il cancro è la prima spesa sanitaria mondiale.

Solo negli Stati Uniti dal 1994 al 2004 il danno economico dovuto al solo tumore alla prostata è stato di 240 miliardi di dollari. Se a questo sommiamo tutte le procedure non necessarie (biopsie, prostatectomie, pannoloni, protesi meccaniche, ecc.) la cifra raggiunge i 1000 miliardi di $. 

Quindi oggi la sovradiagnosi legata alla prostata è la gallina dalle uova d’oro, perché rappresenta un business da oltre 1000 miliardi di $ all’anno!

Forse il quadro inizia a prendere forma: dietro questa piccolissima ghiandola si muovono interessi economici faraonici. Da una parte abbiamo un Sistema sanitario malato che ha ingannato le persone facendo credere che un marcatore tumorale come il PSA sia un esame routinario normalissimo… 

Lo ripeto ancora una volta: sopra una certa età, praticamente tutti quelli che fanno l’esame avranno un valore del PSA molto alterato!  

Attivazione biologica della prostata  

La prostata come detto è legata al «boccone vitale», ma entrando più nel dettaglio, parlando di attivazione di questa ghiandola, è obbligatorio tirare in ballo una «sessualità impropria», cioè una sessualità non nella norma, relativamente al rapporto di coppia, ma non solo.

Una eiaculata incompleta, cioè non portata a termine, è più che sufficiente per attivare il tessuto! 

Ma anche una partner che si comporta male nei nostri confronti, o il voler fecondare più di una donna (amante e moglie per esempio) ma non poterlo fare…

Paradossalmente anche un “conflitto” traslato per cui il figlio non riesce ad avere figli e il padre si accolla simbolicamente la responsabilità organica, è interessante. 

Comunque sia, la cosa centrale da capire è che il senso biologico del tumore alla prostata sta tutto nella fase conflittuale: quando il tessuto cresce con lo scopo biologico di aumentare la produzione di liquido seminale!

Questo è il senso biologico del «problema» alla prostata (chiamato adenoma, ipertrofia, tumore, cancro, ecc.). 

Se invece di essere visto con gli occhi limitati e impauriti dell’uomo si usassero quelli perfetti della Natura, apparirebbe subito che non si tratta di un problema, ma di un programma biologico sensato e assolutamente perfetto! 

Secondo la biodecodifica  

Altri spunti di comprensione arrivano dalla decodifica biologica.

Per esempio un qualsiasi disturbo alla prostata potrebbe avere a che fare con una «perdita nella famiglia» (situazioni drammatiche di figli, partner, nipoti o altri, come per esempio un incidente, una malattia o la morte); una «castrazione simbolica» (la donna che ricatta il marito oppure il «desiderio di fare l’amore con qualcun’altra ma non si può»). 

Un risentito di impotenza («devo essere all’altezza per soddisfare la mia donna più giovane di me e non so se ne sarò in grado»). 

La prostata da un certo punto di vista rappresenta il «principio maschile», per cui tutto quello che ha a che fare con timori e paure legate alla «mascolinità», alla «potenza», anche alla «rinuncia» o «colpa sessuale» può attivare questa ghiandola…  

Conclusione  

Se è vero, come è vero che il problema dell’attivazione della prostata sta nell’aumento di funzione perché non si è eiaculato come avrebbe voluto il cervello, la logica conseguenza (o per meglio dire bio-logica), sta nel farlo in altre modalità! 

Non so se sono stato abbastanza esplicito…..

Per approfondire 

Articoli sulla Sovradiagnosi

“Guerra al cancro: quanti morti dal 1950 ad oggi?”

Marcello Pamio Quando nel 1971 il Presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmò il «National Cancer Act», si diede ufficialmente inizio alla «guerra al cancro». Una guerra violenta, combattuta a colpi di gas vescicanti e napalm in vena. Potremo dire senza sbagliare, l’unica vera guerra mondiale perché portata avanti da tutti i paesi del globo. … Leggi tutto  DISINFORMAZIONE.IT

“Marcatori tumorali e…creazione di malati” 

Marcatori tumorali….e creazione di malati

Marcello Pamio Nell’ultimo libro “La fabbrica dei malati” mi sono occupato della più importante strategia di marketing (“Disease mongering”) messa in atto dall’industria del farmaco. Una strategia diabolica in grado di trasformare milioni di persone sane in malati. Com’è possibile tutto ciò? Attraverso un sistema geniale che va dall’abbassamento dei cosiddetti valori di “normalità”, alla … Leggi tutto  DISINFORMAZIONE.IT 

“Cancro: la rivoluzione scientifica e il cambio di paradigma”  

Cancro: la rivoluzione scientifica e il cambio di paradigma

Marcello Pamio A livello globale sta succedendo qualcosa di molto particolare: le più importanti riviste scientifiche accreditate (quelle col più alto Impact Factor, fattore d’impatto), stanno pubblicando studi e ricerche che minano alla base l’attuale paradigma. La verità come si sa è figlia del tempo e stiamo assistendo ad un grande, strutturale e dirompente cambiamento … Leggi tutto DISINFORMAZIONE.IT  

“Si muore di cancro o di chemio”

Marcello Pamio Ogni anno in Italia 363.300 persone ricevono una diagnosi di cancro, sono esclusi i carcinomi della pelle. Ogni anno in Italia oltre 170.000 persone soccombono alla malattia. Questi numeri però non devono essere interpretati e tradotti come la percentuale di mortalità del cancro, perché si verrebbe fuorviati. Se 360.000 persone scoprono il tumore … Leggi tutto DISINFORMAZIONE.IT

Fonte: https://disinformazione.it/ 

®wld

La scomparsa della CURA dalla medicina moderna

 

La scomparsa della parola CURA dai dizionari medici  

Di Tracy Kolenchuk Pubblicato la prima volta il 20 Luglio, 2016 Aggiornato il 21 Luglio, 2019 Dal sito Web Healthicine  

Le medicine curano? 

La medicina può curare?  

Tre anni fa, ho riferito che Webster’s New World Medical Dictionary non contiene le parole cure, cure, cure, né incurabili.

Ho pensato che fosse un’eccezione.

Mi sbagliavo. Non è un’eccezione, è la regola …

Le parole “cura” e “incurabile”,

  • non compare in The Oxford Concise Medical Dictionary, Nona Edizione, 2015
  • non appaiono in The Bantam Medical Dictionary, sesta edizione, 2009
  • “Cure” non appare nel Dizionario dei termini medici di Barron, Sesta Edizione, 2013, sebbene “incurabile” sia definito come,

essere tale che una cura sia impossibile nell’ambito della pratica medica nota”

  • Medical Terminology for Dummies, Second Edition, non contiene la parola “cura”

Ho un elenco in costante crescita di dizionari medici che non definiscono cure, cure, cure, cure o incurabili.

Tre anni dopo aver scoperto la scomparsa della cura dai dizionari medici, la mia ricerca sul concetto di cura ha portato alla pubblicazione di un libro sulla cura, che copre le tre cause generali delle malattie, le malattie che ne risultano e le cure necessarie per ciascuna:

Gli elementi di cura.

Anche la cura non è definita e non è nell’indice della maggior parte, se non di tutti i principali riferimenti medici, tra cui:

  • Manuale di diagnosi e terapia di Merck
  • Guida di Harrison alla medicina interna
  • Diagnosi e cure mediche attuali di Lange

In modo coerente il DSM 5, il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali non contiene la parola “cura” nell’indice. La cura non è definita per la malattia mentale.

Nota: la cura è definita in healthicine.

Sul serio? Cosa sta succedendo? Cure è veramente una parola proibita di quattro lettere in medicina. Perché?

La pratica medica odierna presenta serie sfide con la parola cura. Ci sono cure, ovviamente, e libri di consultazione come il Manuale di diagnosi e terapia MERCK occasionalmente si riferiscono a loro come cure.

Ma gran parte dell’uso della parola cura in MERCK e altri riferimenti è incoerente. La “cura” non è ben definita in medicina.

Un gran numero di usi della parola “cura” in MERCK sono in realtà “incurabili” o “non possono essere curati”. Non è scientificamente possibile dimostrare che una malattia non possa essere curata. L’ho rintracciato in molte edizioni di MERCK.

Anche negli anni ’50 la “cura” appariva a malapena nella MERCK, non era definita e non veniva usata in modo coerente.

Non ho risorse più indietro, tranne la versione originale di MERCK, dove le cure erano comunemente suggerite, ma per quanto posso determinare, correttamente in un singolo caso.

Se hai accesso alle versioni precedenti delle edizioni MERCK, apprezzerei il tuo aiuto per studiare questa domanda.

È interessante prendere una semplice malattia: lo scorbuto, per il quale la cura sembra essere ben nota. MERCK, Harrison e Lange contengono ciascuno voci per lo scorbuto.

Ma tutti e tre raccomandano trattamenti e non usano la parola cura

Solo uno, MERCK, in realtà fornisce una cura (a parte, e la parola cura non viene utilizzata). Harrison e Lange raccomandano un trattamento che non cura.

Secondo la FDA degli Stati Uniti, non puoi richiedere una cura nutrizionale per lo scorbuto a meno che tu non dica anche,

“quanto è diffusa una tale malattia negli Stati Uniti”.

Le cure non sono definite dalla scienza, invece, sono “definite NON” dalla politica.

Un uso comune di cura, nell’attuale edizione di MERCK, e in molti riferimenti medici è la frase “tasso di guarigione”. Tasso di guarigione meglio descritto come cura-attesa. Una cura-attesa (tasso) viene definita attendendo un periodo di tempo specificato.

Se aspetti 5 anni e il paziente è ancora vivo e il paziente non può essere diagnosticato un cancro, allora abbiamo stabilito un’attesa di cura di cinque anni’.  

Chiamarlo tasso di guarigione è una sciocchezza burocratica, propaganda. 

  

Molte organizzazioni che raccolgono fondi per “combattere” la malattia evitano la parola “cura”. La dichiarazione di missione dell’American Cancer Society non contiene la parola “cura”.

L’iniziativa US Cancer Moonshot non contiene una definizione di cancro curata.

Quando viene usata la cura , viene raramente definita e forse la cosa più importante non viene conteggiata. Se curate la vostra malattia, che si tratti di un cancro, di una depressione o anche di qualcosa di semplice come lo scorbuto, la cura non viene riconosciuta, non può essere considerata.

L’obesità non può essere curata, perché la cura non è “qualcosa” e “non qualcosa” non può essere una cura nella scienza medica di oggi.

Le cure non possono essere contate, poiché la cura non è definita, non ci sono prove per la cura. Di conseguenza: le cure non esistono. Ci sono remissioni e remissioni spontanee, ma ci sono poche cure.

Qual è la differenza tra remissione e cura?

Chiunque può chiedere la remissione – a nessuno importa. Non esiste un test per la remissione. Ma nessuno può rivendicare guarito. La cura non è definita. Quindi, se pretendi di curare, sei un ciarlatano .

Nella medicina convenzionale la cura è generalmente una sostanza o un trattamento che cura. Ecco perché non esiste “nessuna cura per il raffreddore comune”, anche se ogni persona sana guarisce da sola, e quando sono più sani lo curano più velocemente. Le cure fornite dalla salute non sono riconosciute dal campo della medicina.

Di conseguenza, ci sono molte cure invisibili.

Qualche malattia può essere curata con la medicina? Ovviamente …

Le malattie causate da parassiti, infezioni, polmonite, ecc. Sono curate dagli antibiotici. Le malattie causate da infezioni fungine sono curate da farmaci antifungini. Esistono test ben definiti per garantire che la cura sia completa.

Quindi, perché la cura non appare nella maggior parte dei dizionari medici.

Ci sono molte malattie che possono essere curate, ma non con le medicine. Qualsiasi malattia causata da una mancanza di salubrità – dall’artrite, alla depressione, alle malattie cardiache e all’ipertensione e persino all’obesità – non può essere curata con le medicine.

Non sono causati da un parassita che può essere ucciso. Possono essere curati solo con la salute.

Tutte le malattie causate da carenze, che si tratti di scorbuto, causate da una carenza nutrizionale o piaghe da decubito, causate da una carenza di movimento, una carenza di stress fisico – possono essere curate solo affrontando la causa. Nessuna medicina può curare queste condizioni.

Qualsiasi malattia causata da tossicità, da sostanze chimiche tossiche o persino da ambienti sociali tossici, non può essere curata dai medicinali. Questi possono essere curati solo affrontando la causa.

Cura e causa sono collegate. Ma non, apparentemente, nella medicina moderna. Le medicine trattano i sintomi e ignorano la causa. Di conseguenza, la cura sta scomparendo dai nostri sistemi medici, dai nostri testi medici, dai nostri dizionari medici e dalla scienza e dalla tecnologia della medicina.

Ogni causa di una malattia è come mancanza di salubrità, anche malattie parassitarie.

Non si ottiene un’infezione “a causa” dei batteri infetti, si ottiene un’infezione a causa di un taglio, o talvolta a causa di una debolezza del nostro sistema immunitario, che normalmente ci difenderebbe. Le migliori medicine agiscono migliorando la salubrità.

Ma le medicine di oggi non migliorano la salubrità. Molti riducono intenzionalmente la salubrità, nella speranza che la malattia venga maggiormente danneggiata. Le medicine di oggi non possono migliorare la salubrità.

Quindi queste medicine non possono curare. Quindi la cura non è nei dizionari medici.  

Come possiamo curare, se la cura non è nel dizionario medico?

  • Dobbiamo definire la cura, da una prospettiva scientifica, non da una prospettiva medica.
  • Abbiamo bisogno di definizioni, quindi cure ed essere testati e provati.
  • Dobbiamo definire la cura per ogni malattia e lavoro per migliorare le definizioni generali e specifiche di cura e cura.

Questo è il modo della scienza.  

Fino a quando non lo faremo, la medicina sarà sempre una pratica di superstizione, sintomi depressivi, e i pazienti e persino le loro famiglie, pur non curando mai alcuna malattia, non pretendendo mai di curare alcuna malattia. 

C’è un mito che le medicine sono destinate a curare. Ma è solo un mito …

Possiamo definire la cura? Possiamo definire guariti? Sì.

Curare una malattia è affrontare con successo una causa.  

Nota: solo un caso specifico, solo una malattia può essere curata. Nessuna malattia, nessuna classe generale di una malattia può essere curata. Ogni cura è un aneddoto. Una malattia viene curata quando la causa viene affrontata con successo. Dobbiamo curare le malattie, una alla volta.

Esistono tre definizioni utili di cura comunemente comprese:

  • Per fermare la progressione di una malattia, affrontando una causa di processo, come una dieta errata.
  • Per curare i danni causati da un infortunio.

Curare affrontando una causa di attributo, come la carie dentale o la cataratta, con trasformazione.

Oggi la medicina è bloccata sui “sintomi”, lavorando per curare i sintomi.

Quando lavoriamo per trattare i sintomi, abbiamo un problema. Un sintomo, anche in un singolo paziente, che si tratti di tosse, depressione o cancro, può avere molte cause individuali.

Quando trattiamo solo segni e sintomi, non possiamo dire se stiamo affrontando la causa, non possiamo dire se stiamo curando la malattia o no.  

È possibile, forse comune per un paziente soffrire di due o tre malattie della depressione, essere due depressi, non troppo depressi.

  • Potrebbe esserci una malattia depressiva causata da una carenza nutrizionale.
  • Potrebbe esserci una diversa malattia depressiva causata dal consumo di sostanze tossiche.
  • Qui potrebbe esserci una terza malattia da depressione causata dalla mancanza di sonno a causa di un lavoro stressante, una relazione, ecc.

La medicina moderna non tenta di curare la depressione, anche se se si risale a 50 anni fa, la maggior parte dei casi di depressione erano facilmente curati dalla salute. 

 

Ogni malattia, ogni singola malattia è un legame tra CAUSA e SINTOMI.

La malattia è comunemente diagnosticata dai sintomi , non dalla causa . Di conseguenza, qualsiasi diagnosi di una malattia potrebbe in realtà essere diversi casi di malattia.

Ciò rende la “malattia” molto difficile, apparentemente impossibile da curare.

Oggi, quando una malattia viene curata, è un miracolo, non una medicina.

Ogni malattia ha molte possibili cure, legate alla causa o alla catena causale. Possiamo definire gli Elementi della malattia e usare quella definizione per cercare le cure.

Una malattia, senza una causa che può essere affrontata, non può essere curata. Se la cura non è definita, se la cura non è nel dizionario, potremmo anche cercare un wumpus.

Una volta che abbiamo sviluppato una comprensione di base, possiamo iniziare a curare. Possiamo creare una scienza delle cure. Abbiamo tecnologie mediche. Ma non abbiamo bisogno delle tecnologie della medicina per curare, abbiamo bisogno di un linguaggio della medicina.

Possiamo rimettere “cura”, cure e cura nel dizionario – e lavorare per rimuovere “incurabile”.

Nota:

La nuova edizione 2016 del Webster’s Medical Dictionary contiene la parola cura. Tuttavia, le definizioni fornite sono pappine semplicistiche, cibo per i bambini, non per gli scienziati.

Proposta,

“per avere la salute o tornare sano, normale o di nuovo normale “e” un corso o un periodo di trattamento, in particolare: uno progettato per interrompere una dipendenza o un’abitudine compulsiva o per migliorare la salute generale”.

Incurabile appare anche in questa nuova edizione, ma sfortunatamente, è definito “impossibile da curare”, in contraddizione con la definizione di Barron e in contraddizione con la scienza e il buon senso.

Semplicemente non è possibile dimostrare che nessuna malattia non può essere curata, senza provare ogni possibile trattamento, il che non è possibile.

Ma difficilmente possiamo criticare Webster, o MERCK, Harrison, Lange o Barron o Bantam per non aver pubblicato la parola cura o non aver fornito una definizione scientifica.

La colpa sta nella scienza, o non scienza, delle burocrazie mediche odierne.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ 

®wld

Il microbioma nella mucosa del colon umano

 

Dieta di alta qualità legata ai batteri più benefici dell’intestino

È ben noto che la dieta influenza la salute e la malattia, ma i meccanismi alla base di questo effetto non sono pienamente compresi. Facendo luce sulla connessione dieta-salute, un team guidato da ricercatori del Baylor College of Medicine riporta oggi su The American Journal of Clinical Nutrition un’associazione tra qualità della dieta e composizione del microbioma nella mucosa del colon umano.

I ricercatori hanno scoperto che una dieta di alta qualità è legata a più batteri potenzialmente benefici; mentre una dieta di bassa qualità è associata ad un aumento dei batteri potenzialmente dannosi. Propongono che la modifica del microbioma attraverso la dieta possa far parte di una strategia per ridurre il rischio di malattie croniche.

“In questo studio, piuttosto che osservare le diete individuali, ci siamo concentrati sui modelli dietetici definiti dall’Indice di alimentazione sana (HEI) -2005 e su come si relazionano al microbioma”, ha detto l’autore corrispondente Dr. Li Jiao, professore associato di medicina -gastroenterologia e membro del Centro di Cancro Complessa Dan L Duncan del Baylor College of Medicine. “In uno studio precedente, abbiamo scoperto che l’HEI-2005 è associato a un ridotto rischio di cancro al pancreas.”

La dieta è considerata un fattore principale che influenza la struttura della comunità microbica nell’intestino, che a sua volta influenza significativamente la capacità di microbi benefici o dannosi di colonizzarla. Il microbioma intestinale umano influenza anche l’assorbimento dei nutrienti, la sintesi delle vitamine, il raccolto di energia, l’infiammazione cronica, il metabolismo del carcinoma e la risposta immunitaria e metabolica dell’organismo, fattori che possono influenzare il rischio di malattia, ha spiegato Jiao.

“Un nuovo contributo a questo lavoro è che abbiamo esaminato il microbioma associato alla mucosa del colon”, ha detto Jiao. “La maggior parte degli altri studi sul microbioma intestinale umano hanno utilizzato campioni fecali. Abbiamo esaminato il microbioma della mucosa del colon, perché sappiamo che questo microbioma è diverso da quello dei campioni fecali e si dice che sia più correlato all’immunità umana e all’interazione ospite-microbioma rispetto al microbioma nei campioni fecali “.

I ricercatori hanno utilizzato tecniche di sequenziamento di prossima generazione per analizzare il tipo e l’abbondanza di batteri presenti nelle biopsie della mucosa del colon. I campioni sono stati ottenuti per via endoscopica da partecipanti arruolati tra 50 e 75 anni che hanno avuto una colonscopia presso il Michael E. DeBakey Veterans Affairs Medical Center di Houston tra il 2013 e il 2017. I partecipanti erano privi di polipi e apparentemente sani. Hanno segnalato il loro consumo alimentare utilizzando un questionario di frequenza alimentare prima della colonscopia.

La qualità alimentare influenza in modo significativo il microbioma del colon

Jiao e i suoi colleghi hanno scoperto che una dieta di buona qualità come quella raccomandata dalle linee guida dietetiche per gli americani è ricca di frutta, verdura e cereali integrali, e un basso contenuto di zuccheri aggiunti, bevande alcoliche e grassi solidi è associata ad una maggiore abbondanza di benefici batteri come quelli con proprietà anti-infiammatorie.

Una dieta di cattiva qualità, d’altra parte, è associata a più batteri potenzialmente patogeni, come i Fusobatteri, che sono stati collegati al cancro del colon-retto.

I ricercatori suggeriscono che l’effetto che la dieta ha sulla struttura delle comunità batteriche nella mucosa del colon umano può portare a modificazioni dell’immunità innata, dell’infiammazione e del rischio di malattie croniche.

Il loro prossimo passo è confermare i risultati dello studio in una popolazione di studio più ampia. Inoltre, vogliono indagare su come i prodotti batterici, o metaboliti, come gli acidi grassi a catena corta o acidi biliari secondari, possono modificare il microambiente tissutale in uno che inibisce o promuove la crescita del tumore o lo sviluppo di altre malattie.

Inoltre, Jiao e i suoi colleghi sono interessati a indagare su come il microbioma intestinale sfavorevole in soggetti che consumano una dieta povera risponderebbe a un intervento dietetico personalizzato usando dieta, pre o probiotici, poiché studi precedenti hanno prodotto risultati misti.

“Altri fattori, come l’invecchiamento, la genetica o alcuni farmaci, influenzano anche il rischio di malattia, ma non possiamo modificarli”, ha detto Jiao. “La dieta, d’altra parte, può essere modificata e quindi fornisce una strategia per sviluppare un microbioma che promuova una vita sana. Suggeriamo che la modifica del microbioma attraverso la dieta possa essere una parte di un piano per ridurre il rischio di malattie croniche”.

fonti:
Baylor College of Medicine
Articolo di giornale

Fonte Articolo: https://www.naturalblaze.com/

®wld

Nascondere elefanti nella stanza

 

Nascondere le eruzioni vulcaniche 

by Mark Sircus

July 01, 2019

from ColdClimate Website 

Nascondere elefanti nella stanza è facile per la stampa e quindi nasconde i più grandi eventi del pianeta come se non importassero.

Non sono solo Google e Facebook a essere colpevoli di manipolazione delle informazioni, ma tutti i giornali mainstream del mondo, che sono di proprietà privata di un piccolo gruppo di persone, stanno dando da mangiare al pubblico in un modo a cui le macchine propagandistiche naziste e comuniste aspiravano a malapena.

Le notizie sono state ridotte a un livello di banalità e peggio.

Ora viene usato come arma per creare divisione, separazione e conflitto, nonché confusione e malattia della mente, del corpo e dello spirito.

Non vogliono che noi sappiamo che stanno accadendo grandi cambiamenti negli ultimi due mesi sul nostro pianeta, che avranno conseguenze disastrose in termini di clima e produzione alimentare.

Non saranno in grado di nasconderlo per sempre, ma proprio come abbiamo visto in innumerevoli film, saremo gli ultimi a saperlo, con la scusa di non creare un panico o un movimento intelligente da preparare.

Nelle scorse settimane abbiamo avuto una serie di enormi eruzioni vulcaniche che insieme stanno iniziando a sembrare uguali a una sola eruzione vulcanica che in passato ha portato a un anno o due senza estati e un disastro nel settore agricolo.  

Abbiamo già avuto disastri quest’anno,

  • Australia
  • gli Stati Uniti
  • Canada
  • Europa
  • Cina,

 … da siccità, inondazioni, freddo, pioggia e neve.

Sono state riportate enormi riduzioni della produzione alimentare e i prezzi stanno appena iniziando a riflettere la nostra nuova realtà alimentare.

Il 1816 è noto come L’anno senza estate quando si verificò uno dei peggiori disastri climatici della storia.

I modelli meteorologici si sono spostati, le temperature sono diminuite in modo significativo, la luce solare è stata bloccata e la neve è caduta in aree che normalmente hanno incontrato climi tropicali.

Enormi eruzioni vulcaniche sono quelle che inviano nuvole al di sopra del livello in cui iniziano ad avere un effetto di raffreddamento.

I particolati espulsi ad altitudini superiori a 32.800 piedi (10 km) – e nella stratosfera – hanno un effetto di raffreddamento diretto sul pianeta.

Venerdì 28 giugno e giovedì 27


Lo scorso venerdì (giugno 2019) un’altra eruzione di grande impatto si è verificata nel vulcano Manam, in Papua Nuova Guinea, a seguito dell’esplosione del giorno prima a 12,2 km, e l’aumento generalizzato iniziato lo scorso anno.

Un denso pennacchio di cenere vulcanica, che si innalza ad almeno 50.000 piedi (15,2 km) sul livello del mare, è stato individuato dal Vulcanic Ash Advisory Centre (VAAC) Darwin alle 06:59 UTC del 28 giugno.

Mercoledì 26 giugno

La precedente eruzione di Ulawun (Nuova Britannia, Papua Nuova Guinea) a 50.000 piedi (15,2 km) oggi, il 26 giugno, è appena stata rivista a quella di un’eruzione subpliniana su larga scala, la prima al mondo da Calbuco, in Cile, nel 2015, che classificato come VEI 4.

CENERE A 63.000 PIEDI (19,2 KM) …

21-22 giugno

 

La NASA ha recentemente pubblicato una straordinaria fotografia della colonna circolare eruttiva durante il risveglio di Raikoke del 21-22 giugno, che ha raggiunto i 43.000 piedi (13 km).

Potenti eruzioni di alto livello sono in corso sul vulcano Raikoke, in Russia, sin dalla massiccia esplosione inaspettata che si è verificata il 21-22 giugno.

Secondo il Vulcanic Ash Advisory Center (VAAC) di Tokyo, l’eruzione precedente ha inviato ceneri vulcaniche a circa 38.000 piedi (11,6 km) sopra il livello del mare. 

17 giugno 

187 esalazioni rilevate nel Popocatépetl Vulcano messicano (appena fuori Città del Messico) in sole 24 ore – la più grande delle quali invia cenere a 42.000 piedi (12,8 km).

Popocatépetl, il cui nome significa Montagna Fumante in Nahuatl, la lingua degli Aztechi, è tornato alla vita nel 1994 (ciclo minimo solare 22) dopo mezzo secolo di silenzio.

Negli ultimi mesi, l’attività violenta del vulcano è aumentata di dieci volte, correlando nettamente con il forte calo dell’attività solare.

3 giugno

Il Popocatépetl del Messico ha continuato il suo esplosivo aumento di stile oggi, il 3 giugno, sparando una colonna di cenere a circa 37.000 piedi (11,3 km) sul livello del mare – la più grande eruzione del vulcano negli anni.

9 giugno

L’incredibilmente attivo Sinabung Volcano di Sumatra è esploso in modo spettacolare ancora oggi, il 9 giugno, inviando cenere vulcanica alta nell’atmosfera. L’esplosione ha coinciso anche con una tempesta geomagnetica minore G1.

Il Centro di consulenza per la cenere vulcanica (VAAC) di Darwin avverte di un denso pennacchio di cenere che si eleva fino a raggiungere i 16.000 chilometri di altezza.

25 maggio 

Il Centro di consulenza sulla cenere vulcanica (VAAC), Darwin, ha avvertito di un colossale pennacchio di cenere vulcanica che sale a 15.000 metri (15.2 km), o livello di volo 500, dal potente stratovulcano settentrionale di Sinatra – Sinabung.

Per i libri di storia 

Il Messico è stato colpito da una strana tempesta mattutina che ha visto accumularsi grandine fino a oltre 1,8 metri nella città di Guadalajara.

Le strade sono state bloccate e sono stati segnalati ingenti danni a seguito della grandine del mostro che ha colpito alle 01:00 di domenica (ora locale). Le strade furono rapidamente trasformate in fiumi di grandine densa e in rapido movimento, intrappolando i conducenti nei loro veicoli e costringendo numerose operazioni di soccorso.

Il cambiamento climatico è reale ma il riscaldamento globale provocato dall’uomo non lo è. La natura sta facendo la storia! Queste serie di eruzioni sono per i libri di storia.

Quindi è la tempesta di grandine di domenica. Nessuno sta aggiungendo le conseguenze combinate dell’effetto di raffreddamento che questi vulcani avranno e certamente non sappiamo cosa verrà dopo.

Ma questo è esattamente ciò che gli astrofisici si aspettano dall’aumento dei raggi cosmici (che penetrano nella terra) mentre il sole si affievolisce durante il suo ingresso nel successivo Grand Solar Minimum.

Tempo più violento, più neve, pioggia, in alcuni punti il ​​calore, ma nel complesso la vera difficoltà sarà stagioni fredde e brevi, a volte inesistenti. Quest’anno è stato un disastro per molti agricoltori americani con le inondazioni record.

Aspettatevi prezzi alimentari e costi energetici molto più alti per riscaldare le case.

Qui in Brasile, la maggior parte delle case non ha il calore e l’unico modo in cui io e mia moglie restiamo a mio agio in inverno è usando materassi a infrarossi. Sono macchine da sogno che si raddoppiano come dispositivi medici e risparmiano quando fa freddo perché non devi riscaldare tutta la casa solo a letto.

Credimi non c’è niente di simile.

Per migliaia di anni i medici orientali tradizionali sanno che il freddo è una delle principali cause di malattia. Una bassa temperatura corporea rende molto difficile sconfiggere il cancro perché, per ogni grado al di sotto del normale, la propria temperatura diminuisce e si perde circa il 25 percento della forza del proprio sistema immunitario.

Raccomando quasi sempre la terapia a raggi infrarossi per i malati di cancro.

C’è anche una branca speciale di oncologia che usa il calore per andare a uccidere le cellule tumorali chiamate Hyperthermic Oncology.

Curcuma/Curcumina e altre 1700 sostanze Naturali

 

Perché i medici non prescrivono la curcuma se è così terapeutica?

Sayer Ji, GreenMedinfo
Waking Times


Uno dei più grandi trionfi della scienza biomedica oggi
è il suo ruolo nel convalidare le antiche modalità di guarigione che molto prima dell’avvento della scienza, e persino la storia stessa, furono tramandate “oralmente” di generazione in generazione nel vasto corpo della conoscenza medica folcloristica che costituisce ancora la base per la maggior parte del sistema sanitario primario del mondo. Queste cosiddette modalità “naturali” o “alternative”, che la nostra specie deve la sua sopravvivenza ai giorni nostri, dopo aver eoni di dipendenza da esse, stanno guadagnando sempre più l’attenzione di uomini e donne in camici bianchi intenti a svelare i misteri di come lavoro, e in molti casi, perché funzionano meglio di farmaci brevettati, sintetici, a base chimica. Non esiste esempio migliore di questo oggi di curcuma.

L’immenso corpo di ricerca che rafforza la curcuma per la prevenzione e il trattamento delle malattie

Nel corso degli ultimi sette anni, abbiamo indicizzato oltre 2.700 studi che studiano i benefici per la salute della curcuma (o dei suoi componenti) nella prevenzione e nel trattamento delle malattie, scoprendo una stupefacente 800+ diverse malattie che potrebbe essere utile nel migliorare. La complessità di questa sostanza nel modulare oltre 150 percorsi biologici nel corpo, simultaneamente, in un modo che produce quasi sempre risultati positivi è semplicemente sbalorditiva, e potrebbe essere interpretata come esemplificativa di un tipo di intelligenza vegetale se non anche di compassione interspecifica tra regni vegetali e animali 

La ricerca continua ad accumularsi, con un nuovo studio pubblicato aggiunto a Medline ogni pochi giorni; al momento della stesura di questo articolo, ci sono oltre 9.000 studi pubblicati sull’argomento. In effetti, il nostro database su curcuma è diventato così grande da richiedere un intero server solo per caricare i dati per i membri professionisti che eseguono il filtraggio dinamico per tipo di studio, data, ecc.

I nostri seguaci regolari sanno che riportiamo ampiamente le prove che indicano che la curcuma, e in particolare il polifenolo di colore dorato noto come curcumina che contiene, è superiore a una vasta gamma di prodotti farmaceutici sia in termini di sicurezza che di efficacia. Alcuni degli esempi più interessanti sono elencati di seguito:

Questo è solo un piccolo sottoinsieme di studi disponibili che dimostrano l’eccezionale versatilità della curcuma (curcumina) nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. Puoi cercare attraverso più ricerche di questo tipo sul nostro database di ricerca di Turmeric.

Perché la curcuma non ha ricevuto l’approvazione della FDA

Considerando l’enorme densità di dati disponibili oggi per sostenere gli effetti di promozione della salute di questo ingrediente culinario sicuro e testato nel tempo, si potrebbe pensare che il governo consentirebbe il suo uso per “prevenire, curare o curare le malattie” – i criteri tecnici per qualcosa da essere definito come una “droga” legittima dalla FDA. In effetti, la dichiarazione della missione della FDA comprende il seguente obiettivo:

La FDA è anche responsabile per far progredire la salute pubblica contribuendo a velocizzare le innovazioni che rendono i farmaci più efficaci, più sicuri e più accessibili e aiutando il pubblico a ottenere le informazioni accurate e scientifiche di cui hanno bisogno per usare medicine e alimenti per mantenere e migliorare la loro Salute.”

Quando qualcosa di così sicuro, così conveniente, così accuratamente testato nel tempo in una moltitudine di culture, ha così tante prove dietro dimostrando la sua capacità di alleviare la sofferenza, non è altamente immorale non usarlo, specialmente nei casi in cui i trattamenti convenzionali falliscono?

Purtroppo, la FDA richiede che vengano condotte prove cliniche proibitive per garantire il diritto legale alla popolazione di essere trattato con sostanze medicinali di qualsiasi tipo. In effetti, la droga media approvata dalla FDA sul mercato oggi richiedeva da quattro a undici miliardi di dollari di capitale da investire sul front-end. Le sostanze non brevettate, non importa quanto bene lavorino per produrre risultati positivi per la salute, non sono ovviamente in grado di produrre un ritorno sull’investimento in quanto non garantiscono esclusività di mercato. Le considerazioni economiche (vale a dire i motivi di profitto), quindi, sono la ragione principale per cui la medicina naturale viene ancora praticata solo al di fuori delle mura di cinta.

Come siamo arrivati ​​a questo punto chiaramente dissonante e cognitivo nel tempo? Ho affrontato alcuni di questi problemi in un precedente articolo, Perché la legge vieta l’uso medicinale di sostanze naturali, “osservando una delle radici storiche dell’impasse:

È una nota interessante nella storia che, poco dopo la Dichiarazione di indipendenza, il Congresso ha dichiarato che le sostanze naturali, ad esempio l’acqua o il sale, erano il dono di Dio per l’umanità e che quindi i prodotti della natura dovrebbero essere limitati nella loro tutela brevettuale. Mentre questa era una dichiarazione nobile, è stata effettivamente usata contro coloro i cui diritti proteggerebbe. Ha costretto gli interessi privati ​​a alterare sinteticamente le sostanze naturali – ad esempio il fiorente campo biotecnologico della tecnologia del DNA ricombinante, cioè gli organismi geneticamente modificati (OGM) – per la sola ragione che garantisce loro proprietà / diritti di brevetto”.

E così, perché le sostanze naturali sono un dono dato da Dio [inserire la parola “Natura data” se si preferisce], liberamente disponibile senza adulterazione per essere usato per curare e persino curare le malattie, il sistema medico – il cui obiettivo attuale è il profitto fuori dalla malattia invece di alleviare la sofferenza – si fa in quattro per evitare il loro uso, persino per ostracizzare e / o punire quei professionisti medici che incorporano il loro uso nella loro pratica. Allo stesso modo, gli interessi farmaceutici capitalizzati armeggiano con composti naturali di piombo per alterarli in modo tale da essere convertiti in sostanze chimiche xenobiotiche, garantendo virtualmente la loro tossicità, e rendendo la loro successiva approvazione della FDA come un nuovo composto chimico brevettabile l’equivalente del bacio della morte.

Questa situazione ha creato una grande spaccatura tra coloro che credono che il governo dovrebbe avere l’autorità di dirci cosa possiamo e non possiamo fare dal punto di vista medico, e coloro che credono che sia il nostro innato diritto di scegliere cibo o sostanze naturali per prevenire o curare le malattie indipendentemente di ciò che lo Stato ritiene legale. Ovviamente, sto dalla parte della libertà per la salute. Finché ciò che scegli di fare per te non nuoce a nessun altro, quel diritto di scelta dovrebbe essere considerato inviolabile e sacrosanto. A dire il vero, la curcuma non danneggia nessuno ma il fondo della linea delle compagnie farmaceutiche. In definitiva, è altamente immorale che l’establishment medico faccia un servizio a parole con la medicina basata sull’evidenza e chiudendo un occhio sulla ricerca che questa spezia e le 1.700 altre sostanze naturali che abbiamo indicizzato nel nostro database non hanno valore legittimo come trattamenti per la vasta gamma di disturbi che ora affliggono i membri della nostra società.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo non è destinato a fornire consulenza medica, diagnosi o trattamento.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

Articolo correlato: Il Potere Divino della FDA nella cura delle malattie

®wld

L’Internet tecnocratica della cose

 

WI-FI globale 5G: non crederai a quello che hanno pianificato per l’umanità – Con David Icke 

Dalla stampa per la verità

Un sistema globale 5G è attualmente in fase di implementazione e nessuno sembra preoccuparsene. Come i porcellini d’India in un esperimento, stiamo per essere portati in una strada di incertezza che non solo influirà sulla nostra salute e sulla nostra privacy, ma soprattutto cambierà ciò che significa essere umani per tutti coloro che entrano in contatto con essa.

In questo video Dan Dicks di Press For Truth parla con David Icke dell’autore e presentatore di questo sistema globale 5G, quali sono i problemi di salute e privacy e, ancora più importante, in che modo intendono usarlo per manipolare i nostri stessi pensieri ed emozioni come uomo e la macchina si fonde lentamente in una zuppa tossica di transumanesimo.

Fonte: https://www.activistpost.com/

********************************* 

5G: effetti nocivi di una nuova tecnologia

di Jon Rappoport

* Vedi “5G Radiation Dangers-11 Motivi per cui preoccuparsi”, di Lloyd Burrell (twitter), su electricsense.com. Vale la pena leggere.

* Naturalmente, leggi il classico istantaneo di Patrick Wood (twitter), Technocracy Rising, che spiega l’agenda nascosta del Globalismo nel 21° secolo. Il blog di Patrick è qui.

“Insieme al 5G arriva un’altra cosa: Internet of Things. Se la guardi … il livello di radiazione aumenterà enormemente eppure l’industria ne è molto entusiasta … proiettano il business 5G / IoT in un business da 7 trilioni di dollari.” – Prof. Girish Kumar, Professore presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica presso IIT Bombay

Il 5G, l’ultimo e il più grande metodo di trasmissione wireless più veloce, sta arrivando con una tempesta.

I governi lo stanno promuovendo come se il futuro dell’umanità dipendesse da esso. Deve essere implementato.

Quando i governi e le multinazionali vedono la luce del giorno tecnologico su per la strada – e un sacco di soldi – corrono verso di essa uniti al fianco. Le conseguenze sono dannate.

E ora, 5G.

Voglio 5G, e anche 6G, la tecnologia negli Stati Uniti il ​​più presto possibile. È molto più potente, più veloce e più intelligente dello standard attuale. Le aziende americane devono intensificare i loro sforzi o rimanere indietro. Non c’è motivo per cui dovremmo essere in ritardo su ………

– Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 21 febbraio 2019

… Qualcosa che è così ovviamente il futuro. Voglio che gli Stati Uniti vincano attraverso la competizione, non bloccando le tecnologie attualmente più avanzate. Dobbiamo essere sempre i leader in tutto ciò che facciamo, specialmente quando si tratta del mondo della tecnologia molto eccitante!

– Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 21 febbraio 2019

Alcune delle molte aziende coinvolte includono Samsung, Intel, Qualcomm, Nokia, Huawei, Ericsson, ZTE. Questa è un’operazione globale e molti governi stanno appoggiando la spinta.

E il consumatore cosa ottiene? La capacità di guardare le repliche di Law & Order che sta già guardando? La sua attuale ricezione TV non è abbastanza buona? Gli elettrodomestici nella sua casa saranno tutti collegati a Internet e parlano tra loro e spiano su di lui e registrano il suo consumo di energia, in congiunzione con contatori intelligenti, per il bene più grande.

In qualche modo, hai davvero bisogno del tuo tostapane connesso a Internet? Lo vuoi? Non puoi andare d’accordo senza quello?

SENZA DUBBIO, UNA PARTE CHIAVE DEL PROGRAMMA 5G LO È, NELL’EVENTUALITA’, LO SONO NUMEROSE AUTOVETTURE SULLE STRADE DI TUTTO IL MONDO. Questo è il piano. Le auto sono collegate e parlano tra loro. Gli umani non hanno alcun ruolo in questo. L’Internet of Things tecnocratica decide come, in qualsiasi momento, regolare i flussi di traffico. Gli umani imparano a essere passivi.

E CON L’INTERNET DELLE COSE, L’ELITE TECNOCRATICA POTRÀ INSTALLARE QUOTE E SOFFITTI PER L’USO ENERGETICO PER OGNI PERSONA ED ESERCITARE IL CONTROLLO TOP-DOWN SUL PIANETA.

“Sig. Jones, questa è la voce della tua casa che parla. Hai raggiunto il limite assegnato del tuo consumo di energia per il mese. Cerca di andare avanti senza energia fino a quando il lotto del mese prossimo sarà online …”

Su electricsense.com (5/12/17), veniamo a conoscenza del presunto “upside” del 5G:

“5G e IoT [Internet of Things] promettono di connetterci nelle nostre case, scuole, luoghi di lavoro, città, parchi e spazi aperti a oltre un trilione di oggetti in tutto il mondo. Promette auto che si guidano da sole, lavatrici che ordinano detersivi e addolcitori e, naturalmente, download e streaming super veloci.”

“Secondo Fortune.com il 5G supporterà almeno 100 miliardi di dispositivi e sarà da 10 a 100 volte più veloce rispetto all’attuale tecnologia 4G. (4G era già circa 10 volte più veloce del 3G).”

“Porterà la velocità di download fino a 10 Gigabit al secondo. Ciò consentirebbe a un intero edificio di persone di inviarsi reciprocamente i dati in brevissimo tempo, migliorando così la produttività”.

Ora, electricsense.com ci porta nel disastro del 5G:

“5G utilizzerà celle di cellulari più piccole (e la tecnologia del beamforming) che rimescoleranno / decodificheranno e reindirizzerà pacchetti di dati su un percorso senza interferenze. Questo potrebbe significare antenne wireless su ogni lampione, palo, casa e lavoro in interi quartieri, di città in città.”

“Migliaia di studi collegano le esposizioni radiofoniche a radiofrequenza di basso livello a un lungo elenco di effetti biologici avversi, tra cui:

  • Le rotture DNA single e double strand
  • danno ossidativo
  • interruzione del metabolismo cellulare
  • aumento della permeabilità della barriera emato-encefalica
  • riduzione della melatonina
  • interruzione del metabolismo del glucosio cerebrale
  • generazione di proteine ​​da stress”

“Dato che il 5G è impostato per utilizzare le frequenze sopra e sotto le bande di frequenza esistenti, 5G si trova nel mezzo di tutto questo. Ma la tendenza (varia da paese a paese) è di utilizzare il 5G sulle bande di frequenza più alta. Il che porta le sue preoccupazioni particolari …”

“La più grande preoccupazione è come queste nuove lunghezze d’onda influenzeranno la pelle. Il corpo umano ha tra due milioni e quattro milioni di condotti del sudore. Il dott. Ben-Ishai della Hebrew University, Israele, spiega che i nostri dotti di sudore agiscono come “una schiera di antenne elicoidali esposte a queste lunghezze d’onda”, il che significa che diventiamo più conduttivi. Un recente studio di New York che ha sperimentato le onde a 60 GHz ha dichiarato che “le analisi della profondità di penetrazione mostrano che oltre il 90% della potenza trasmessa viene assorbita nell’epidermide e nello strato del derma”.

“Gli effetti delle MMW [onde millimetriche] studiati dal dott. Yael Stein dell’Università Ebraica si dice che causino anche dolore fisico agli umani mentre i nostri nocicettori si infiammano in riconoscimento dell’onda come stimoli dannosi. Quindi stiamo esaminando le possibilità di molte malattie della pelle e il cancro, nonché il dolore fisico alla nostra pelle.”

“Uno studio del 1994 ha rilevato che le radiazioni a microonde a basso livello di millimetro producevano l’opacità delle lenti oculari nei ratti, che è legata alla produzione di cataratta”.

“Un esperimento condotto dall’Istituto di ricerca medica dell’Università medica di Kanazawa ha scoperto che le antenne a onde millimetriche da 60 GHz possono causare lesioni termiche di diversi tipi di livelli. Gli effetti termici indotti dalle onde millimetriche possono apparentemente penetrare sotto la superficie dell’occhio.”

“Uno studio russo del 1992 ha rilevato che le frequenze comprese tra 53-78 GHz (quella che 5G propone di utilizzare) hanno influenzato la variabilità della frequenza cardiaca (un indicatore di stress) nei ratti. Un altro studio russo su rane la cui pelle è stata esposta a MMW ha rilevato variazioni della frequenza cardiaca (aritmie).”

“5G userà onde millimetriche pulsate per trasportare informazioni. Ma come sottolinea il Dr. Joel Moskowitz, la maggior parte degli studi 5G è fuorviante perché non pulsa le onde. Questo è importante perché la ricerca sulle microonde ci dice già come le onde pulsate hanno effetti biologici più profondi sul nostro corpo rispetto alle onde non pulsate. Precedenti studi, ad esempio, mostrano come le frequenze del polso delle frequenze portassero alla tossicità genetica e alla rottura del filamento di DNA”.

Questo è solo un esempio degli effetti disastrosi del 5G. C’è molto di più.

“AT & T ha annunciato la disponibilità del loro 5G Evolution ad Austin, in Texas. 5G Evolution consente agli utenti di Samsung S8 e S8 + di accedere a velocità più elevate. Questo fa parte del piano di AT & T per gettare le fondamenta 5G mentre gli standard sono in via di definizione. Questo dovrebbe accadere verso la fine del 2018. AT & T ha occhi in 19 aree metropolitane come Chicago, Los Angeles, Boston, Atlanta, San Francisco e così via. Indianapolis è sulla prossima pista 5G che arriverà in estate [2018]. “

È pieno di energia per il 5G sul pianeta Terra.

Profitti, controllo dall’alto verso il basso, nuova tecnologia: perché preoccuparsi di studi approfonditi sulla salute?

Una volta che gli effetti sulla popolazione prendono piede, i medici faranno diagnosi di MALATTIE che sembrano non avere nulla a che fare con il 5G. Lo chiameranno Sindrome da Stanchezza Cronica, o una varietà di disturbi del sangue, cercheranno IL VIRUS e svilupperanno nuovi farmaci …

Fonte: https://jonrappoport.wordpress.com/

®wld

IGNAVI: uomini nudi che inseguono una bandiera senza stemma

 

 Ricevo dall’amico Lino e pubblico   

Il tempo dei criminali e degli ignavi

Credo che oggigiorno il delitto più grande sia e sarà per un bel pò di tempo l’ignavia della gente di fronte a tanta sofferenza di anime sorelle.

L’ignavo è colui che pur intuendo, per vigliaccheria, non vuole conoscere la realtà, non sapendo che così facendo altro non farà che posporre la necessità esperienziale ad altre generazioni ed in altre sue incarnazioni. I delitti verso i bambini sono i più odiosi è la condanna ad una vita di terrore qual é quella di tanti bambini e giovani autistici (malattia pressoché inesistente prima dei vaccini) è un delitto ad ogni alba. 
 
E’ come uccidere la stessa anima ogni giorno nel tentativo di privarla di ogni bellezza, di ogni energia, di ogni sogno e distruggendo anche la vita di quanti malauguratamente accompagnano questi disgraziati nella loro vita di stenti.
 
E la quintessenza della crudeltà. Così tanto devono e dobbiamo soffrire? Ed a quanti dicono che è il nostro destino, il nostro karma, dico che lo può essere nella misura in cui l’ignavia di tanta gente crea una aridità delle anime e condensa e indirizza nella energia della mente umana i più reconditi baratri di sofferenza. Questa sofferenza in seguito si avvererà e accompagnerà l’anima che verrà ospitata nel futuro contenitore umano. 
 
Ecco perché l’ignavia è così terribile, perché reitera recidivandolo un dolore assoluto al quale la mente, lo spirito e l’anima umani sono resi impotenti schiavi. … senza andare a leggere le cifre enormi, vi anticipo che si parla di 8 milioni in prevalenza bambini, di persone scomparse ogni anno nel mondo. (vedere documentazione in Sulatesta di G. Lannes ed altre rivelazioni di Missing Children e in siti di lingua inglese che parlano degli utilizzi osceni di queste persone)… E’ il caso di dire “Difendiamoci dagli dei!” come dal titolo del libro di Salvador Frexeido” Sapendo che siamo noi i creatori della nostra realtà, dobbiamo riuscire a staccarci emotivamente da questo immenso dolore, che può nuocerci non poco e vedere e vivere del bello che ancora ci circonda. Non dimenticheremo però che l’ignavia di tanta gente dovrà essere vaporizzata come la nebbia quando il sole inizia a scaldare. 
 
Si lo so che è un esercizio difficilino, ma credetemi, ci si può riuscire, anzi è bene sapere che siamo nati per questo. Un abbraccio caloroso a tutti Lino
danni da vaccini
https://www.facebook.com/leonardo.santi.1441/videos/390538668391148/
https://www.facebook.com/leonardo.santi.1441/videos/390538665057815/
https://www.facebook.com/leonardo.santi.1441/videos/390538838391131/
https://www.facebook.com/leonardo.santi.1441/videos/390538811724467/
https://www.facebook.com/leonardo.santi.1441/videos/390538911724457/ 
************************************ 

 

 L’Umana Commedia – Il peccato di chi non sceglie: gli Ignavi

Poscia ch’io v’ebbi alcun riconosciuto,
vidi e conobbi l’ombra di colui
che fece per viltade il gran rifiuto.

Gli occhi di chi ha letto la Commedia, insieme a quelli di Dante, hanno attraversato le atrocità dell’Inferno in tutti i suoi gironi e hanno osservato le pene inflitte a chi si è macchiato dei peggiori peccati. La lussuria, la sodomia, il tradimento.  

Ma prima di camminare tra chi ha scelto di fare o farsi del male, il Poeta incontra chi, nella vita, non ha mai scelto, mai voluto, mai fatto. Gli ignavi, i primi dannati che incontra nel suo cammino, sono anime indegne tanto delle pene dell’Inferno quanto delle gioie del Paradiso: non avendo mai preso una posizione, non hanno mai fatto né azioni buoni né tanto meno quelle cattive nella loro vita. Per questo motivo, quindi, Dante li pone all’Antinferno, tra il fiume Acheronte e la porta del mondo degli Inferi.

Gli ignavi, comunque, non sono risparmiati dal contrappasso: per un uomo come Dante, così accorato nelle questioni soprattutto politiche, chi non ha scelto in vita è come se non avesse vissuto mai. Anche se non sono posizionati nei gironi infernali, il poeta non riserva loro certo un trattamento migliore di quello degli altri dannati, tutt’altro.

Qui, nel III canto, tra gli uomini «sanza ‘nfamia e sanza lodo», incontra un personaggio del suo tempo: Celestino V. Il pontefice è condannato per contrappasso a correre nudo per l’eternità insieme ai suoi compagni, tormentato da vespe, mosconi e vermi, inseguendo una insegna,  una bandiera, senza posa. Questa pena umiliante unisce tutti coloro «che mai non fur vivi» compreso Pietro Angelerio, eletto 192° Papa nel 1294. Il conclave per la sua elezione durò quasi due anni e una volta incoronato con il nome di Celestino V, l’ex eremita, si rese conto di non essere adatto al suo ruolo e per questo decide di abdicare al suo ruolo dopo circa tre mesi. La scelta ebbe un impatto enorme sulla comunità, sulla chiesa e sullo stato.

Pochissimi giorni dopo le sue dimissioni il conclave fu riunito a Napoli in Castel Nuovo e qui elesse il nuovo papa nella persona del cardinal Benedetto Caetani. Aveva 64 anni circa ed assunse il nome di Bonifacio VIII. Un nome che diventerà molto famoso nella storia, soprattutto attraverso la voce di Dante.

La figura di Celestino V sembra sbiadire dietro l’ombra ingombrante del suo successore, spietato e ingiusto, tanto grande quanto pericoloso.

In molti sostengono che l’orribile pena che il Sommo Poeta infligge all’ignavo sia in realtà tutta rivolta alla mancanza di coraggio del singolo che ha poi portato a un dramma per molti: l’elezione di Bonifacio VIII, grande nemico di Dante. Come sempre all’interno della Divina Commedia infatti bisogna cercare di leggere le citazioni e gli incontri cercando di districarsi tra il livello analogico, quello allegorico e quello morale.

Il pontefice a cui è inflitta questa pena diventa simbolo di un non-peccato dai risvolti gravissimi che si inserisce in un canto fatto di paure divise tra la porta infernale e l’Acheronte. L’incapacità di decidere, è comunque una decisione, sembra suggerirci il Dante personaggio, che camminando tra i peggiori peccatori si ferma a un passo dall’ingresso dell’Inferno e medita su chi pur di non vivere ha scelto di morire anticipatamente. Un tratto che sarà poi ripreso in tutta la storia della letteratura e che compare nella nostra quotidianità più di trecento anni dopo.

Il più celebre tra gli ignavi è sicuramente quel celebre vaso di terracotta costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro: il Don Abbondio dei Promessi Sposi. Chi più di lui vive per interesse senza scegliere mai, adeguandosi al facile più che al giusto?

Non è poi cambiato molto da quella schiera di uomini nudi che inseguono una bandiera senza stemma, così tanti e così poveri di spirito. Nel mondo odierno si sono persi anche molti valori di riferimento e, perciò, l’ignavia sta trovando terreno ancor più fertile. La gente cerca il compromesso, vive di egoismo, di guadagno.

Se Ulisse peccherà di presunzione e di curiosità malsana bruciando nel suo desiderio, agli ignavi è riservato un destino senza nome e senza senso, ben peggiore di quello dell’eroe epico. 

 

Ieri come oggi, i peccati sono molti, ma non scegliere resta il peggiore di tutti. Uomini che non cercano nemmeno la loro passione, camminando sulla facile strada del guadagno, politici che saltellano tra i partiti politici come nel gioco della campana, giovani svogliati sul divano della rassegnazione. Lì si può vedere tutti passeggiare sulla via delle scelte non prese, in una immagine non così diversa da quella che raccontò Dante. 

Celestino V nei secoli si è quindi fatto perfetta metafora di un peccato fatto di persone normali, di sbadigli senza sogni, di opportunismo. Il peccato di chi non sa nemmeno di peccare, il peccato di chi non è.

Giulia Toninelli per MIfacciodiCultura (Articolo inviatomi dall’amico Lino)

Articolo correlato: ... per tutti noi … 

®wld