Crea sito

Attivismo per la fine dell’antropocene

 

La professoressa occultista e femminista britannica chiede l’estinzione umana per combattere i cambiamenti climatici 

HAF

Mentre la maggior parte dei venditori ambulanti di isteria climatica grideranno dai tetti che il loro obiettivo è quello di evitare l’estinzione umana, altri proclamano abbastanza orgogliosamente che la decimazione della razza umana è l’unico modo per salvare il pianeta. 

Alla fine di gennaio, Bloomsbury Academic ha pubblicato un libro della “attivista della morte” e della professoressa femminista goth Patricia MacCormack intitolato” The Ahuman Manifesto: Activism for the End of the Anthropocene 

MacCormack, professore di filosofia continentale alla Angelia Ruskin University, offre ai lettori una soluzione sicura per il riscaldamento globale, “eliminando gradualmente la riproduzione” e permettendo all’umanità di morire.

  

“Questo è così che possiamo pensare attivamente e vivere visceralmente, con connettività (attuale non virtuale), e con passione e grazia, verso un nuovo mondo.” 

Credo sia quello che i bambini chiamano “insalata di parole”.

Nel suo libro, che indubbiamente è un gran casino di parole d’ordine svegliate come la sua descrizione, MacCormack presenta “l’apocalisse come un inizio ottimista” per tutte le altre specie che fioriranno sulla Terra una volta che gli esseri umani saranno fuori dai piedi. 

Secondo Cambridge News, “sostiene che a causa del danno arrecato ad altre creature viventi sulla Terra, dovremmo iniziare gradualmente a eliminare gradualmente la riproduzione”. 

“Sono arrivato a questa idea da un paio di direzioni”, ha detto MacCormack al Cambridge News. 

“Mi è stata introdotta la filosofia a causa del mio interesse per il femminismo e la teoria queer, quindi i diritti riproduttivi [l’aborto] sono stati a lungo un interesse per me – questo mi ha portato di più a conoscere i diritti degli animali, che è quando sono diventato vegano. 

“La premessa di base del libro è che siamo nell’era dell’Antropocene, l’umanità ha causato problemi di massa e uno di questi sta creando questo mondo gerarchico in cui le persone bianche, maschili, eterosessuali e abili hanno successo, e le persone di razze, generi, sessualità diversi e quelli con disabilità stanno lottando per ottenerlo”. 

“Il libro sostiene anche che dobbiamo smantellare la religione”, ha continuato, “e altri poteri prevalenti come la chiesa del capitalismo o il culto di se stessi, in quanto fa sì che le persone agiscano secondo regole imposte anziché rispondere pensosamente alle situazioni di fronte loro.” 

Quindi l’eliminazione graduale della riproduzione non implicherebbe regole “applicate” ma sarebbe invece una risposta volontaria, “ponderata” ai cambiamenti climatici? Considerando le inclinazioni dei governi totalitari per il controllo forzato della popolazione, ne dubito. 

Come ricercatrice che ha “pubblicato nelle aree della filosofia continentale … femminismo, teoria queer, teoria postumana, film horror, modificazione del corpo, diritti degli animali / abolizionismo, cinesexuality [un termine che ha coniato per le persone che provano” un’attrazione intensa per il cinema “] ed etica”, possiamo affermare con sicurezza che MacCormack non dovrebbe essere considerato una fonte di saggezza e credibilità. 

Ciò non ha impedito al suo libro di raccogliere le lodi degli accademici di tutto il mondo.

“Questo libro è una deliziosa provocazione e un invito: immaginare un mondo senza umani e pensare a cosa possiamo fare per arrivarci”, recita una recensione di Christine Daigle, professore di filosofia e direttore del Posthumanism Research Institute presso la Brock University in Canada. 

“È un invito urgente all’azione. Una chiamata gioiosa, lucida, ferventemente intelligente ai lettori per sperare e lavorare per un futuro non per se stessi, ma per la prosperità di tutta la vita non umana. Impegnarsi in questo libro sarà un’esperienza trasformativa. Non si può vedere il mondo o se stessi allo stesso modo dopo averlo letto.” 

Questo è disgustoso, ma sicuramente non è sorprendente. Questa è l’ideologia alla radice della sinistra oggi. Il movimento pro-aborto, il movimento pro-LGBT, la spinta al controllo della popolazione, tutto questo. È un rifiuto dell’ordine creato da Dio e un abbraccio al male e alla morte. Questa è solo la cultura della morte senza maschera.  

Di Elizabeth Johnston, scrittrice ospite

Fonte: https://humansarefree.com/ 

®wld 

Il “Crislam” l’ultima religione

Vatican Insider: Papa Francesco si dimetterà nel 2016 DOPO LA VISITA IN ARGENTINA

Il Papa ha trasformato la Chiesa in una mostruosità che non ha nulla a che fare con gli insegnamenti di Gesù Cristo. La settimana scorsa sono andato a visitare due delle mie fonti più affidabili in Vaticano, un membro dei Cavalieri del Santo Sepolcro e del Pontificio Ordine Equestre di San Silvestro Papa, l’altro, un membro del clero della Segreteria di Stato, il più antico dicastero della Curia romana, che è il centro della burocrazia governativa del papa e della Chiesa Cattolica Romana.

L’attuale situazione della Chiesa è stata discussa in due riunioni separate, così come il Sinodo dei Vescovi in ​​corso che si concluderà il 24 ottobre, 2015. Le informazioni che sono emerse nel corso di questi incontri sono state scioccanti per non dire altro. 

Le due attendibili separate fonti all’interno del Vaticano hanno dichiarato che Papa Francesco si dimetterà il prossimo anno. Ciò si verificherà nel corso della sua visita pastorale alla sua nazione in Argentina, e ai due paesi vicini, il Cile e l’Uruguay, nel periodo di tempo che coincide con il bicentenario della Dichiarazione d’Indipendenza dell’Argentina del 1.816.

La data è stata scelta con cura per evitare interferenze, con il governo argentino che vuole far emergere questo evento dopo le elezioni presidenziali del 2015. Durante questa visita in Argentina, è stato ipotizzato che il Papa potrebbe potenzialmente canonizzare José Gabriel del Rosario Brochero, senza immaginare che questo è il momento in cui Papa Francesco ha scelto con i suoi compagni gesuiti di terminare il suo pontificato.

Il Papa per il Nuovo Ordine Mondiale Jorge Mario Bergoglio, (dopo aver

completato il suo servizio come gesuita) vuole andare in pensione in Argentina e non il Vaticano. Ha promosso con successo l’Agenda 2030 (carbon tax, ecc), la ripartizione dei valori della famiglia, così come la sacralità della Croce. Egli ha sostenuto la crescente immigrazione messicana; così come fa il cattolicesimo più forte negli Stati Uniti e la crisi europea dei rifugiati; fondamentale voluta per distruggere la culla della civiltà cristiana, pronta per essere sostituita dal Crislam un unico mondo con una sola religione. 

Un lavoro ben fatto per questo fantoccio del Nuovo Ordine Mondiale. Papa Francesco ha messo in guardia i vescovi e i cardinali della Chiesa cattolica, per evitare di essere preso da “ermeneutico della cospirazione”, confermando il crescente timore della Chiesa verso la diffusione della verità nell’era dell’informazione. Gli oscuri segreti del Vaticano sono sempre più messi in evidenza, e Papa Francesco sta diventando nervoso. 

In effetti, negli ultimi giorni del Sinodo, Papa Francesco è stato interrogato da autorevoli vescovi conservatori per la sua recente visita negli Stati Uniti. Ai loro occhi è stato un fallimento completo che ha alienato i cattolici tradizionali in favore di un approccio altamente discutibile, liberale, comunista che, naturalmente, è stato realizzato per rispettare l’agenda del New Word Order. 

In cima a tutto questo, c’è stata una mossa senza precedenti, orchestrata dalla lobby gay del Vaticano in aperta ed effettiva collaborazione con vari attivisti cristiani LGBT, le Lobby dei Vescovi durante il Sinodo, con l’apertura della Chiesa all’ordine del giorno sulla realtà gay presente nel clero. Per questo scopo a Roma, sono state organizzate due conferenze da diversi gesuiti, una ha avuto luogo Venerdì 2 ottobre, presso l’Angelicum, la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino, l’altra il 3 ottobre, presso il Centro Pellegrini “Santa Teresa Couderc,” in Via Vincenzo Ambrosio dal titolo, “Modi di amare”. 

La riunione, non solo è diventata la fondazione per la rete globale dei Cattolici Arcobaleno, ma anche il luogo scelto per l’uscita della bravata di Padre Charamsa, organizzata dal famoso omosessuale spin doctor, Emilio Sturla Turno, che si dice essere sentimentalmente coinvolto con una persona dell’intelligence israeliana, questo, a dimostrazione dei molteplici interessi nascosti coinvolti in questa operazione. 

E’ stato durante il convegno dei diversi modi d’amare (“Ways of Love”) di fronte ad una folla di circa 80 persone che il vescovo José Raúl Vera López, di Saltillo, in Messico, un domenicano liberale, seduto accanto ai Gesuiti: Pedro Labrín dal Cile, e Pino Piva dall’Italia, dove sorprendentemente ha fatto la seguente dichiarazione: “I gay sono i salvatori della Chiesa.” Durante il Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia, monsignor Giuseppe Casale, arcivescovo di Foggia, ha dichiarato ai media italiani: “l’amore gay non è un peccato ed è un errore vietarlo”, ha inoltre aggiunto: “L’omosessualità aggiunge valore alla Chiesa.”

Non c’è da meravigliarsi che Papa Francesco annuncerà le sue dimissioni al mondo il prossimo anno, ha trasformato la Chiesa in una mostruosità che non ha nulla a che fare con gli insegnamenti di Gesù Cristo. Leo Lyon Zagami è un ricercatore italiano che si basa sulla geopolitica, è l’autore di nove libri, tra cui il suo ultimo libro su Papa Francesco: The Last Papa? Con rivelazioni sul denaro, la Massoneria e l’occultismo dietro il declino della Chiesa cattolica. 

LINK  (Tramite: www.infowars.com)