Crea sito

Klaus Schwab sta cercando di creare la Quarta Rivoluzione Industriale o sta cercando di creare il Quarto Reich?

Il falso “GRANDE RESET” e la fine della civiltà come la conosciamo

La quarta svolta Quarta rivoluzione industriale Il quarto Reich


Stato della nazione

Non commettere errori: negli Stati Uniti ci sono enormi cambiamenti durante questo terzo decennio del Terzo Millennio, indipendentemente dalle previsioni che si avverano o meno.

OPERAZIONI COVID-19

Niente dimostra quell’inevitabile “enorme cambiamento” più dell’esecuzione mondiale dell’OPERAZIONE COVID-19  da gennaio 2020.

Gli autori globalisti del NWO sono solo da un anno in quello che è essenzialmente uno schema di blocco globale, e guarda fino a che punto sono arrivati.

COVID-1984 è già qui, specialmente in posti come il Regno Unito, Israele, Australia, Canada, Nuova Zelanda, Germania, Francia, Spagna, ecc. Notate come tutti i Cinque Occhi siano in varie fasi di blocco draconiano con l’eccezione forse di gli Stati Uniti.

Il primo ministro della Nuova Zelanda Jacinda Ardern ha appena bloccato Auckland perché UN nuovo caso COVID-19 è stato rilevato sulla base di test di coronavirus palesemente falsi. Vedi: Il primo ministro neozelandese impone il secondo blocco ad Auckland DOPO UN NUOVO CASO COVID!


RIPETIZIONE: L’INTERO CAPITALE NZ È STATO APPENA BLOCCATO SULLA BASE DI UN FALSO TEST CV19


Tale è il puro potere e la schiacciante influenza del World Shadow Government che esercita un controllo virtualmente completo sull’intera civiltà planetaria.

Che un falso virus, di cui non è nemmeno stata provata l’esistenza, venga poi testato con un test che l’inventore ha affermato essere totalmente impreciso e nemmeno scientificamente applicabile, che viene poi utilizzato per bloccare intere nazioni, è inconcepibile quanto è assurdo.

Eppure, eccoci qui nel 2021, ancora timbrati come pecore in recinti di conformità Covid e rinchiusi in carrozze di bestiame per il consenso del vaccino. WOW ! ! !

Il GRANDE RESET

Cosa c’entra tutto questo con il GRANDE RESET?

Il GRANDE RESET è davvero il “grande blocco globale”.

The Powers That Be (TPTB) aveva bisogno di un pretesto per bloccare ogni paese all’interno della comunità mondiale delle nazioni … e così ne hanno semplicemente evocato uno: la pandemia Covid-19 del 2020 completamente falsa e fabbricata.

Ovviamente non è una coincidenza che l’elite del potere abbia gettato in giro così tante nozioni relative al GRANDE RESET per tutto il 2019 appena prima dello scoppio dell’epidemia di coronavirus di Wuhan. Il principale promotore istituzionale del GREAT RESET è stato il World Economic Forum e soprattutto il suo presidente esecutivo Klaus Schwab.

Klaus Schwab, il fondatore del World Economic Forum (WEF) che si riunisce ogni anno a Davos, è il perfetto “Dr. Stranamore ”per inaugurare il GRANDE RESET. Vedi: FLASHBACK: Il dottor Stranamore e la bomba (video)

Mentre il video precedente riguarda la “Doomsday Machine” (si vede l’immagine) in quel classico di Stanley Kubrick, prefigura anche il funzionamento del Klaus Schwab, completamente strangeloviano, in particolare alla luce della sua “capacità di leadership a Sulzer Escher Wyss, la società ha cercato per aiutare le ambizioni di armi nucleari del regime sudafricano “. [1]

Qual è il punto critico?

Un ingegnere tedesco certificabilmente pazzo (ed economista fasullo) – Klaus Schwab – è stato selezionato dalla cabala NWO per lanciare un GRANDE RESET che è davvero una “grande incarcerazione della razza umana” .

Il seguente estratto da un’esposizione molto dettagliata intitolata Schwab Family Values dice tutto:

L’ultima domanda che dovrebbe essere posta sulle reali motivazioni dietro le azioni di Herr Schwab, potrebbe essere la più importante per il futuro dell’umanità: Klaus Schwab sta cercando di creare la Quarta Rivoluzione Industriale o sta cercando di creare il Quarto Reich?

Chiaramente, Schwab è stato installato presso il WEF in modo da poter far avanzare l’ agenda del Nuovo Ordine Mondiale sulla scia del caos globale, della confusione mondiale e del conflitto internazionale creati dall’assurdamente kafkiano CORONAhoax .

Schwab ei suoi ultra-ricchi amici del WEF stanno implementando unilateralmente un programma sovranazionale segreto che alla fine priverà la sovranità nazionale e l’integrità territoriale di ogni nazione sulla Terra. Fondamentalmente stanno ghettizzando ogni centimetro quadrato del pianeta Terra per il 99% mentre si ritagliano spazi verdi attraverso l’ Agenda 21 e l’ Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile . Entrambe queste agende delle Nazioni Unite sono semplicemente modi per mettere il rossetto sul maiale del genocidio culturale in corso e sui massicci furti di terra che vengono compiuti di nascosto in tutto il mondo.

Stanno anche usando elementi chiave della Quarta Rivoluzione Industriale per raggiungere questi obiettivi su tutto il pianeta, che essenzialmente trasformeranno il mondo in un Quarto Reich dove le super élite governano a distanza tramite una tecnocrazia tirannica. E, dove i principali decisori operativi dell’IA sono letteralmente entità di superintelligenza autonoma prive di umanità e realizzate a immagine e somiglianza dei loro padroni satanici (vedi grafico sotto).

Basti pensare a come la cancelliera tedesca Angela Merkel sia riuscita a conquistare praticamente tutta l’Europa, servendosi abilmente del governo dell’Unione Europea, senza sparare un solo colpo. Adolph Hitler sarebbe estremamente orgoglioso del risultato della Merkel di soggiogare l’Eurozona senza nemmeno un conflitto armato o scaramuccia di confine. Consentire il flusso illimitato di stranieri clandestini e immigrati economici nell’area Schengen di 26 nazioni si è rivelata una strategia brillante con cui tutta l’Europa è stata conquistata dall’interno.


Esposizione dell’Unione europea: un superstato totalitario pianificato per distruggere l’Europa

Naturalmente, la Germania è stata in grado di farcela perché possedeva il maggior numero di marchi tedeschi. Anche se la Deutsche Bank è stata praticamente in bancarotta nel processo, la Merkel ha rivitalizzato con successo il Terzo Reich. Attraverso massicci finanziamenti sotto copertura, queste stesse tattiche da banchiere vengono utilizzate dai criminali COVIDcon che corrompono sfacciatamente e intimidiscono i paesi di tutto il mondo per imporre blocchi ai loro cittadini. Tutto questo viene fatto tramite enormi tangenti illegali e pagamenti di estorsioni forniti dalla Banca Mondiale e dal FMI. Come segue:


LANCIATA LA RIVOLUZIONE DEI COLORI Perché il presidente della Bielorussia Lukashenko ha rifiutato una tangente di 950 milioni di dollari dal FMI in cambio del blocco nazionale del Covid

Non è abbastanza indicativo che due delle persone più potenti al mondo oggi siano tedesche: una è un ingegnere meccanico (Schwab) e l’altra un ricercatore chimico (Merkel)?

Dato il gigantesco colosso NWO che sta attualmente rotolando attraverso la terra che sta schiacciando tutto in vista, non c’è da meravigliarsi che questi due cattivi attori siano stati scelti come frontmen per un’impresa così clandestina di distruzione della nazione.

Foto tratta da Questo è il modo in cui gli Stati Uniti sono diventati il ​​prototipo del Quarto Reich.

Il quarto Reich

Ciò che è molto confuso dell’emergente Quarto Reich è che non è solo un superstato fascista. In effetti, il Quarto Reich in rapida manifestazione ha anche molti attributi di un regime comunista controllato da un governo mondiale ancora nascosto .

In questo modo, i rettili in cima alla catena alimentare planetaria fanno sì che tutti al di sotto discutano se il mondo si sta dirigendo verso il comunismo (e il marxismo) o il fascismo. La risposta è: ENTRAMBI! In effetti, la manifestazione estrema di entrambi gli ismi porta allo stesso tipo di totalitarismo oppressivo.

Considera questa dichiarazione presa dalla pagina Wikipedia della Merkel.

All’Accademia delle scienze, è diventata membro del suo segretariato FDJ. Secondo i suoi ex colleghi, ha apertamente propagandato il marxismo come segretario per “Agitazione e Propaganda”.

Com’è ironico che un cancelliere tedesco sia un comunista che ha conquistato con successo il continente europeo usando tattiche naziste e strategie fasciste. Questo è esattamente il modo in cui i TPTB stanno lentamente e furtivamente conquistando il regno della Terra – in stile Ordo ab Chao.


Angela Merkel: Gli stati nazionali devono “rinunciare alla sovranità” al nuovo ordine mondiale

Merkel e Schwab rappresentano chiaramente le forze nascoste degli Illuminati che sono determinate a tirare un pugno a eliminazione diretta a tutta l’umanità. Quale modo migliore se non debilitare e / o inabilitare prima la razza umana tramite l’arma biologica COVID-19; e poi propagare il virus della paura Covid come un “secondo pugno” paralizzante ?! Dove quasi ogni essere umano è spinto dalla paura a farsi iniettare un farmaco Covid microchip che altera il gene (leggi: vaccino falso) … e con dosi multiple negli anni rimanenti della loro vita presto snervata.


PUNTO CHIAVE: è fondamentale comprendere che gli Stati Uniti d’America non sono solo il braccio militare del Nuovo Ordine Mondiale, ma servono anche come modello nazionale per il Quarto Reich, così come l’Unione Europea). In altre parole, il paradigma sociale verso il quale la cabala del NWO sta portando tutte le altre nazioni attraverso il marxismo culturale , così come l’ideologia comunista e l’autoritarismo fascista.

Conclusione

Questa analisi sfiora solo la minuscola punta del colossale iceberg noto come Nuovo Ordine Mondiale controllato da un segreto governo mondiale che è in realtà il Quarto Reich che viene abilmente introdotto dalla Quarta Rivoluzione Industriale. Vedi: La quarta rivoluzione industriale è davvero un genocidio globale altamente controllato

È fondamentale capire che tutta questa globalizzazione del mondo sta avvenendo nel contesto della Quarta Svolta. (Vedi: LA QUARTA VOLTA: Se non l’hai letto, ora è il momento. ) È anche vitale capire che il globalismo è davvero un capitalismo predatore (fascismo) combinato con il comunismo dittatoriale come si vede ora negli Stati Uniti.

Inoltre, è importante notare che l’élite del potere sta sfruttando appieno le energie e il tempismo della Quarta Svolta perché sanno che o gli Stati Uniti o Loro finiranno nella pentola quando tutto sarà finito .


Conclusione : ciò a cui stiamo davvero tutti assistendo è il secolare conflitto tra ricchi e poveri, potenti e impotenti. Il GRANDE RESET è davvero tutto incentrato su una cosa: bloccare l’umanità in modo così sicuro che nessuno rappresenterà una vera minaccia per l’élite del potere. Considerate tutte le “armi” basate su Internet altamente avanzate e nuove a disposizione di ogni persona connessa digitalmente sul pianeta durante questa era dell’informazione post-moderna, TPTB non tollererà alcuna sfida al loro potere e alla loro supremazia. Quindi, la furiosa guerra di classe che sta scoppiando ovunque in America e oltre è stata deliberatamente presentata come qualcosa di diverso dalla guerra di classe che è veramente. In questo modo, i criminali globalisti sperano di distrarre We the Peopledalla loro scioccante brutalità, perfidia incessante e inganni crudeli. Dopotutto, sono riusciti a farla franca con il loro dominio totale su questo piano di esistenza per millenni e non rinunceranno a quel controllo in nessuna circostanza. Questo è precisamente il motivo per cui il GRANDE RESET è su di noi in questo punto critico della storia umana … … … mentre la Quarta Svolta gira e trasforma ogni persona (e nazione) sulla Terra.


PIANO D’AZIONE

C’è molto che We the People può fare per terminare il GRANDE RESET. Soprattutto, la resistenza di massa e la disobbedienza civile sono armi alimentate dalle persone contro le quali TPTB non ha assolutamente alcuna difesa. Naturalmente, non appena il Movimento Patriot comprende il potere che possiede come un’immensa forza completamente armata, il gioco è finito per l’élite del potere. Sanno che, solo in America, le élite relativamente poche ricche dovranno affrontare “un fucile dietro ogni filo d’erba” . Se alla fine ci sarà una sparatoria è determinato dalle persone che riprendono il loro potere in massa. Dopotutto, questa guerra finale è davvero tra il 99,999999% contro l’01,000001%.

State of the Nation 27 febbraio 2021

[1] Incontra il vero Klaus Martin Schwab!

Pubblicato sul sito web: http://themillenniumreport.com/2021/03/the-fake-great-reset-end-of-civilization-as-we-know-it/

Correlati:

La guerra al virus segna l’inizio di una nuova epoca storica, in cui niente sarà come prima

LA CYBERWAR É IMMINENTE E AVRÀ CONSEGUENZE SU TUTTI

I SEMI OGM SONO GIÀ OBSOLETI?

®wld

Il motore per il raggiungimento dello spopolamento

L’Eugenetica è viva e vegeta e la truffa “Covid-19” è il motore per il raggiungimento dello spopolamento

Di Gary D. Barnett

“Mi chiedo solo come sarebbe essere reincarnato in un animale la cui specie era stata così ridotta di numero da essere in pericolo di estinzione. Quali sarebbero stati i suoi sentimenti verso la specie umana la cui esplosione demografica le aveva negato di esistere da qualche parte…. Devo confessare che sono tentato di chiedere la reincarnazione come virus particolarmente mortale”. ~Principe Filippo, nella sua Prefazione a “If I Were an Animal” – Regno Unito, Robin Clark Ltd., 1986.

“Il mondo oggi ha 6,8 miliardi di persone … che sono diretti a circa 9 miliardi. Se facciamo davvero un ottimo lavoro sui vaccini, sull’assistenza sanitaria e sui servizi di salute riproduttiva, potremmo ridurlo forse del 10-15%”. ~ Bill Gates

“Lo spopolamento dovrebbe essere la massima priorità della politica estera nei confronti del terzo mondo, perché l’economia statunitense richiederà grandi e crescenti quantità di minerali dall’estero, soprattutto dai paesi meno sviluppati” ~ Henry A. Kissinger

“Una popolazione totale di 250-300 milioni di persone, con un calo del 95% rispetto ai livelli attuali, sarebbe l’ideale.” ~Ted Turner

“La cosa più misericordiosa che la famiglia numerosa fa a uno dei suoi piccoli è ucciderlo.” ~Margaret Sanger, Woman and the New Race, Capitolo 5, “La malvagità di creare famiglie numerose”. (1920)

“Il fatto che ora sia molto più facile manipolare con precisione il genoma umano all’interno di embrioni vitali significa che è probabile che in futuro assisteremo all’avvento di bambini designer che possiedono tratti particolari o che sono resistenti a una specifica malattia”.

~Klaus Schwab, Plasmare il futuro della quarta rivoluzione industriale: una guida per costruire un mondo migliore

“L’eugenetica è un movimento sociale (e ‘scientifico’) basato sulla convinzione che la qualità genetica della razza umana possa essere migliorata mediante l’uso dell’allevamento selettivo, così come altri mezzi spesso moralmente criticati per eliminare gruppi di persone considerate geneticamente inferiori, incoraggiando al contempo la crescita di gruppi giudicati geneticamente superiori”.

Quelli che negano gli sforzi eugenetici di massa che esistono oggi negli Stati Uniti e nel mondo, sono bugiardi patologici, propagandisti manipolatori guidati dalla censura o completamente ignoranti di qualsiasi realtà. L’intero movimento transumano, tecnologico e tecnocratico che consuma oggi la classe dominante è fortemente basato sull’eugenetica.

Il “grande ripristino” apertamente cercato e pianificato perseguito da quelle “élite” al potere che attualmente governano questo paese e il mondo; coloro che desiderano quell’agenda “progressista” omicida e che altera l’uomo, sono l’epitome del movimento eugenetico moderno. A causa della natura atroce e del concetto sgradevole di questa crociata come descritto all’inizio del ventesimo secolo, i termini usati in passato sono stati alterati per ingannare il branco collettivo e stupido, e finora quell’inganno ha avuto successo.

Questa falsa pandemia è il primo passo utilizzato per ottenere la morte umana e l’alterazione genetica al fine di eliminare e controllare milioni o miliardi di persone comuni, ma il ragionamento in continua evoluzione per perseguire questi programmi si trasformerà presto nelle scuse dello sviluppo sostenibile e ‘ cambiamento climatico.’

E data la distruzione pianificata dell’approvvigionamento alimentare che è già in corso, e il controllo intenzionale e la scarsità di energia, le carenze di cibo ed energia appositamente create saranno utilizzate non solo per causare preoccupazione tra il pubblico, ma anche per creare panico. Questi eventi organizzati saranno accusati di razionamento di emergenza controllato dal governo, e quindi alcuni segmenti del pubblico saranno maledetti per il loro uso eccessivo di necessità vitali durante una “crisi”.

Questa è un’arma a doppio taglio, poiché senza cibo ed energia sufficienti,l’assassinio di ampie fasce della popolazione può essere ottenuto con il pretesto di sforzi di emergenza per proteggere la popolazione dipendente a spese di coloro che si sono preparati a questo tipo di situazione critica. Questo è l’ultimo uso della propaganda divisiva iniettando un istinto psicotico di sopravvivenza nelle menti di una popolazione già spaventata per soffocare l’empatia per gli altri. Queste tattiche sono semplicemente una guerra psicologica contro la classe proletaria nel suo insieme.

La ‘vaccinazione’ (iniezione di veleni), l’introduzione di agenti patogeni attraverso test, controllo mentale, blocchi, omicidio premeditato, sterilizzazione e allarmismo saranno gli strumenti utilizzati per invertire la tendenza a favore dello stato alterando artificialmente la biologia umana, con metodi invasivi manipolazione psicologica, tramite restrizioni e mandati draconiani sempre crescenti, e dal terrore sponsorizzato dallo stato per mano del braccio esecutivo del governo. Se le persone non si alzano in massa contro questo assalto, la situazione sopra descritta sarà quasi certamente il risultato.

Ormai, l’eliminazione intenzionale di alcuni esseri umani, l’alterazione genetica e mentale di altri e le grandi campagne di sterilizzazione, specialmente nei paesi in via di sviluppo, dovrebbero essere viste come un complotto ovvio che è desiderato e per alcuni aspetti è già in corso. È estremamente difficile considerare quella parte della società che rivendica la superiorità sugli altri a tal punto da voler essere in grado di decidere chi vive o muore, chi è libero o schiavo e chi deve essere modificato con la forza per essere degno di esistenza , come esseri umani. Sono semplici mostri malvagi.

L’idea dell’eugenetica non è mai scomparsa; è solo svanito nell’ombra per alcuni decenni. Ma oggi se ne discute ancora una volta più apertamente, anche se con un altro nome. I sostenitori dell’eugenetica, quelli che professano la superiorità intellettuale sugli altri in una forma o nell’altra, sono normalmente di sinistra, progressisti, postmoderni, neo-marxisti, globalisti o potenti politici che non nascondono più molte delle loro opinioni.

Includono professori universitari, scienziati, tecnocrati, organizzazioni “sanitarie” e funzionari delle istituzioni, e le presunte “élite” e le loro fondazioni esentasse che stanno tentando di ripristinare il mondo a loro piacimento. Bill Gates, ad esempio, viene subito in mente, ma ce ne sono molti, e questi tipi occupano posizioni di potere negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

La promozione e il progresso di un certo sterminio umano, dello sviluppo transumano e della sterilizzazione di massa possono essere realizzati in molti modi, e direi che questo in una certa misura sta già accadendo ora. Vaccinazioni che alterano il gene, distruzione del sistema immunitario, inserimento di nanoparticelle, impianti di chip, tecnologie a onde radio, rilascio di armi biologiche, isolamento e tecniche psicologiche disumanizzanti, fame e circolazione di alimenti OGM sono solo alcuni dei modi per alterare la biologia umana o uccidere i dissidenti e gli indesiderabili. Questa non è fantascienza né è inverosimile. Questa ora è una realtà.

A mio parere, con il passare del tempo si verificheranno conteggi di morte più elevati, specialmente per coloro che prendono questa iniezione velenosa falsamente chiamata “vaccino”. Mesi da adesso racconteranno la storia e non sarà una bella immagine. La soluzione è la totale disobbedienza e dissenso da parte di molti. Nessuno può farlo accadere tranne ogni individuo, ma più si rifiuta di obbedire, maggiori possibilità abbiamo tutti di sopravvivere a questa guerra pianificata contro l’umanità.

Collegamenti sorgente: qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui.

Pubblicato sul sito web: https://www.lewrockwell.com/

®wld

No, la Terra NON SI TROVA in una “emergenza climatica” – Delingpole

GIOIELLO SAMAD / AFP tramite Getty Images

di: James Delingpole dal sito web  Breitbart

I fatti concreti volano di fronte agli allarmisti climatici, ma ciò non li impedisce di perpetuare il mito dell’emergenza climatica.

La pseudo-scienza non è vera scienza.

È una narrativa inventata che si nasconde dietro la rispettabilità della vera scienza, ma non regge sotto esame.

fonte

Delingpole – Lo studio contesta che la Terra sia in una “emergenza climatica”

Secondo uno studio per la Global Warming Policy Foundation (Impacts of Climate Change – Perception & Reality) dello scienziato indipendente Dr Indur Goklany, non
esiste una “emergenza climatica” . Goklany conclude:

Mentre il clima potrebbe essere cambiato per il caldo:

  • La maggior parte dei fenomeni meteorologici estremi non sono diventati più estremi, più mortali o più distruttivi
  • Le prove empiriche contraddicono direttamente le affermazioni secondo cui l’aumento di anidride carbonica ha ridotto il benessere umano. In effetti, il benessere umano non è mai stato così alto
  • Quali che siano gli effetti dannosi che il riscaldamento e la maggiore anidride carbonica possono aver avuto sulle specie terrestri e sugli ecosistemi, sono stati sommersi dal contributo dei combustibili fossili all’aumento della produttività biologica. Ciò ha bloccato e invertito la riduzione della perdita di habitat

Il rapporto renderà una lettura estremamente deprimente per tutti i principali attivisti ambientali, da,

… che hanno spinto la narrativa dell ‘”emergenza climatica” …

È un articolo di fede per l’élite globalista e per i loro utili idioti nei media, nella politica, negli affari e nel divertimento che il mondo è sulla rotta per il disastro climatico che solo un’azione internazionale radicale e costosa può prevenire. Ma il rapporto di Goklany – Impacts of Climate Change – Perception & Reality – afferma che ci sono poche o nessuna prova a supporto della narrativa spaventosa . Alla fine, Goklany fornisce una tabella, esponendo tutte le affermazioni allarmistiche fatte dai gruppi ambientalisti – e poi confrontandole con la realtà osservata

Solo una delle affermazioni si alza, secondo lo studio – il tempo è diventato leggermente più caldo:

  • Giorni più “caldi” e meno giorni freddi – Sì
  • Cicloni / uragani più intensi o frequenti – No
  • I tornado aumentano e diventano più intensi – No
  • Inondazioni più frequenti e più intense – No
  • Siccità più frequenti e intense – No
  • Area bruciata da incendi in aumento – No (area raggiunta a metà del XIX secolo)
  • Rese di cereali in calo – No (sono triplicate dal 1961)
  • Forniture alimentari pro capite in diminuzione – No (aumento del 31% dal 1961)
  • Area di terra e spiagge in diminuzione, isole coralline sommerse – No (espansione marginale)

Nessuna delle affermazioni fatali fatte su un declino del benessere umano si alza, secondo lo studio:

  • l’accesso ad acqua più pulita è aumentato
  • la mortalità per “eventi meteorologici estremi” è diminuita del 99% dagli anni ’20
  • meno persone muoiono per il caldo
  • i tassi di mortalità per malattie sensibili al clima come la malaria e la diarrea sono diminuiti (dal 1900 i tassi di mortalità per malaria sono diminuiti del 96%)
  • i tassi di fame sono diminuiti
  • la povertà è diminuita (il PIL pro capite è quadruplicato dal 1950 anche se i livelli di CO 2 si sono sestuplicati)
  • l’aspettativa di vita è più che raddoppiata dall’inizio dell’industrializzazione
  • è aumentata l’aspettativa di vita adeguata alla salute
  • la disuguaglianza globale è diminuita in termini di reddito, aspettativa di vita e accesso ai servizi moderni
  • la terra è più verde e più produttiva
  • l’habitat perso per l’agricoltura ha raggiunto il picco a causa delle tecnologie dipendenti dai combustibili fossili …

Sarà difficile per gli attivisti verdi liquidare Goklany come un “negazionista”.

Le sue credenziali di esperto di clima sono impeccabili.

Era un membro della delegazione degli Stati Uniti che ha istituito l’ Intergovernmental Panel on Climate Change ( IPCC ) e ha contribuito a sviluppare il suo primo rapporto di valutazione .

Successivamente ha servito come delegato degli Stati Uniti presso l’IPCC e come revisore dell’IPCC.

Goklany ha detto:

Quasi ovunque si guardi, il cambiamento climatico sta avendo solo piccole, e spesso benigne, impatti.

L’impatto di eventi meteorologici estremi – uragani, tornado, inondazioni e siccità – è, semmai, in diminuzione. I danni economici sono diminuiti come una frazione del PIL globale.

I tassi di mortalità per tali eventi sono diminuiti del 99% dagli anni ’20. Le malattie legate al clima sono crollate.

E più persone muoiono per il freddo che per il caldo.

Anche l’innalzamento del livello del mare – previsto per essere l’impatto più dannoso del riscaldamento globale – sembra essere molto meno un problema di quanto si pensi, secondo i risultati dello studio. Goklany ha detto:

Un recente studio ha dimostrato che la Terra ha effettivamente guadagnato più terreno nelle zone costiere negli ultimi 30 anni di quanto abbia perso con l’innalzamento del livello del mare.

Noi ora sappiamo per certo che atolli di corallo non stanno scomparendo e persino il Bangladesh sta guadagnando più terra tramite interramento di quanto sta perdendo attraverso mari.

Nel suo rapporto, Goklany distrugge molti degli shibboleth del movimento verde , inclusa l’idea che i combustibili fossili siano “ cattivi ” per il pianeta

Non solo, suggerisce, la loro CO 2  ha contribuito all ‘”inverdimento globale”,

“contrariamente alla saggezza prevalente, la copertura arborea a livello globale è aumentata di oltre 2 milioni di km 2 tra il 1982 e il 2016, con un aumento del 7%”,

… ma forniscono i fertilizzanti e i pesticidi che alimentano contemporaneamente il pianeta e riducono la quantità di terra necessaria per l’agricoltura:

Pertanto, i fertilizzanti azotati e la fertilizzazione con anidride carbonica hanno insieme aumentato la produzione alimentare globale del 111%

In altre parole, i combustibili fossili sono responsabili di più della metà della produzione alimentare globale. Senza di loro, il cibo sarebbe più scarso e i prezzi più alti (supponendo che tutto il resto, compresa la domanda di cibo, rimanga costante).

Per mantenere l’approvvigionamento alimentare, i terreni coltivati ​​dovrebbero più che raddoppiare, fino ad almeno il 26% della superficie terrestre mondiale (ex Antartide).

Aggiungendo i pascoli, l’impronta umana sul pianeta aumenterebbe al 51,2% del mondo.

In altre parole,

i combustibili fossili hanno salvato il 13,8% delle parti del mondo non congelate dalla conversione all’agricoltura.

All’inizio, cita un certo numero di mendicanti del clima, incluso il Papa .

Secondo il Papa:

Gli effetti dell’inazione globale sono sorprendenti …

In tutto il mondo stiamo assistendo a ondate di caldo, siccità, incendi boschivi, inondazioni e altri eventi meteorologici estremi, innalzamento del livello del mare, emergenze di malattie e ulteriori problemi che sono solo premonizione di cose di gran lunga peggiori, a meno che non agiamo e agiamo ”urgentemente”. ..

Forse è tempo del Papa guardò un po’ effettiva prove …

Fonte https://www.bibliotecapleyades.net/

Ti potrebbero interessare

E se … un CME perfetto colpisse la Terra ?

I tecnocrati si preparano a incontrare una sfilata senza fine di minacce biologiche  

Il 5G è appena in arrivo ma “il 6G è già in lavorazione”

®wld

La pianificazione … la Loro …

Principe Carlo (S), Klaus Schwab (C) e Bill Gates (D) © AFP / Chris Jackson e Reuters Denis Balibouse e Ian Langsdon

Personaggi del Great Reset – Cosa potrebbe essere il futuro 2021 … se le élites che controllano fanno a modo loro

di Graham Dockery dal Sito Web RT traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

Con il lancio del vaccino in corso, l’umanità sembra destinata a vincere la lotta contro il coronavirus. Ma alcune élite che pianificano un “Grande Ripristino – Great Reset” post-coronavirus, non vogliono tornare alla normalità.

Ecco quindi cosa hanno pianificato.

Mentre le chiusure e gli utilizzi delle mascherine sono diventati parte della vita quotidiana nel corso dell’ultimo anno, i politici di tutto il mondo hanno chiesto ai loro cittadini di accettare “La Nuova Normalità”.

La frase è divenuta onnipresente, ma man mano che i vaccini si avvicinavano alla distribuzione, quella frase è stata sostituita da una nuova, “The Great Reset”, usata per descrivere i cambiamenti monumentali necessari alla società umana in un mondo post-coronavirus.

Svelato a maggio dal principe inglese Carlo e da Klaus Schwab nel World Economic Forum, il ‘Great Reset’ è un piano ambizioso per creare:

una società globale più “equa”, senza contanti, integrata e sostenibile…

I leader mondiali hanno apparentemente aderito al piano, con il suo slogan “Build Back Better” che figurava in modo prominente nei messaggi della campagna del presidente degli Stati Uniti in arrivo Joe Biden.

Liberalizzazione in ritardo o nuovo ordine mondiale tecnocratico?

L’opinione sul piano è divisa tra coloro che pensano che sia il colpo di cui il mondo ha bisogno e quelli che pensano che farà sembrare Cyberpunk 2077 un utopico mondo dei sogni.

Qualunque sia la vostra opinione, ecco uno sguardo al ‘New Normal‘ che si prevede per il 2021 e oltre.

Passaporti dei vaccini per tutti

Anche il World Economic Forum (WEF) ha riconosciuto che il rilascio ai cittadini di passaporti di immunità, o certificati di vaccinazione, potrebbe rivelarsi “controverso”.

Tuttavia, ciò non ha impedito ai governi di giocare con l’idea.

La Gran Bretagna sta “esplorando” l’idea di creare un database digitale di “passaporti per la movimento” che concederebbe l’accesso ai luoghi pubblici solo a persone che possono dimostrare un test Covid negativo, mentre Irlanda e Israele hanno discusso sul divieto ai non vaccinati in determinati spazi.

La Francia può vietare ai non vaccinati i trasporti pubblici.

Tali mosse sono state aspramente criticate dai sostenitori delle libertà civili, ma a coloro che le spingono non importa.

“Preparatevi subito per un passaporto sanitario”, ha scritto la scorsa settimana l’ex primo ministro britannicoTony Blair.

“Conosco tutte le obiezioni, ma accadrà. È l’unico modo in cui il mondo funzionerà e il blocco non sarà più l’unica linea di condotta”.

I governi potrebbero non essere in grado di costringere i cittadini a accusare questo colpo frettoloso e pieno di effetti collaterali sotto la minaccia delle armi, ma non sarà necessario.

L’industria dei viaggi aerei ha già affermato che richiederà la prova della vaccinazione per volare quest’anno, lasciando agli aspiranti viaggiatori una scelta semplice:

accusare il colpo o stare a casa…

La compagnia aerea economica Ryanair ha ridotto l’idea a uno slogan schietto:

“Iniezione (vaccino) e vai…!”

ID digitali e punteggi di credito sociale

Il vostro record di vaccinazione è solo un aspetto della vostra identità a cui gli architetti del Grande Reset vogliono accedere.

In un post alla vigilia di Natale, il WEF ha definito un piano ambizioso per creare un’app di identità digitale volta a dare un’identità ufficiale a più di un miliardo di persone in tutto il mondo che si dice ne siano sprovviste.

La registrazione della popolazione mondiale è un obiettivo condiviso dalle Nazioni Unite e l’app proposta dal WEF consentirebbe agli utenti di collegarsi con “città intelligenti”, servizi sanitari e finanziari, fornitori di viaggi e acquisti e dipartimenti governativi.

Per Twitter, fai clic sull’immagine sopra…

Insieme all’idea dei passaporti sanitari, si può facilmente immaginare un mondo in cui i non vaccinati potrebbero essere esclusi da questi servizi vitali.

Il Fondo Monetario Internazionale ha fatto un ulteriore passo avanti, tuttavia, proponendo questo mese che gli algoritmi di intelligenza artificiale potrebbero essere utilizzati per scansionare i post sui social media di una persona per determinare il loro punteggio di credito.

Hai messo troppi post anti-vax su Facebook?

Scusa, amico, prestito negato.

Disuguaglianza con gli steroidi

I fautori del Grande Reset parlano di costruire un’economia più equa ed imparziale dopo il Covid.

Ma se le tendenze attuali sono qualcosa su cui basarsi, quell’economia assomiglia più al feudalesimo medievale, con un piccolo gruppo di miliardari alla testa e il resto di noi in basso.

I blocchi sono stati disastrosi per i proprietari di piccole imprese.

San Francisco, ad esempio, ha visto chiudere la metà delle sue piccole imprese, mentre New Orleans, fortemente dipendente dal turismo e dall’ospitalità, ha perso il 45% delle sue piccole imprese.

La situazione è la stessa in tutto il mondo, con paesi come l’Irlanda che hanno implementato un secondo blocco questo inverno vedendo fallire più aziende.

I miliardari del mondo, tuttavia, stanno andando straordinariamente bene…

Da quando è iniziata la pandemia, i titani americani a tre cifre hanno aumentato la loro ricchezza di quasi un trilione di dollari.

Amazon ha ottenuto risultati straordinari nel secondo trimestre nel 2020, guadagnando $ 89 miliardi in quel periodo e aumentando la fortuna del CEO Jeff Bezos a $ 200 miliardi.

La ricchezza combinata dei 12 americani più ricchi – tra cui il CEO di Facebook Mark Zuckerberg e il CEO di Microsoft e l’evangelista dei vaccini Bill Gates – è cresciuta di uno sbalorditivo 40%.

Con i blocchi che continueranno nel 2021, non vi è alcuna indicazione che questa tendenza sarà invertita a breve.

Tutto questo fa ben sperare per il mondo immaginato dal WEF. Secondo il famigerato video promozionale dell’organizzazione, entro il 2030 la persona media

“non possiederai nulla e sii felice”…

Beni e servizi verranno invece affittati da aziende e consegnati tramite drone, una configurazione che solo Amazon sarà in grado di fornire

Una nuova spinta all’ambientalismo

Prima che il Covid arrivasse, il cambiamento climatico – un problema reale, ma fortemente politicizzato – era il problema principale dei governi di tutto il mondo, poiché i leader si scontrarono l’un l’altro per annunciare date più vicine per l’eliminazione graduale dei combustibili fossili.

I sostenitori del Great Reset non sono diversi e prevedono un sistema di carbon tax globale entro il 2030, con i cittadini che mangiano carne come,

“una delizia occasionale, non un alimento base. Per il bene dell’ambiente…”

I leader mondiali probabilmente daranno il via al 2021 rinnovando i loro impegni per un futuro senza emissioni di carbonio, ‘qualunque sia il costo’…

Joe Biden, per esempio, ha promesso di firmare il sostegno degli Stati Uniti all’accordo sul clima di Parigi immediatamente dopo il suo insediamento.

Mentre la persona media può pagare un po’ di più per il privilegio di guidare un’auto o mangiare una bistecca nei prossimi mesi e anni, il vero cambiamento, secondo il WEF, si farà sentire entro il 2030, quando il cambiamento climatico sposterà un miliardo di persone creando un’ondata di rifugiati senza precedenti.

Secondo i termini del Great Reset,

“dovremo fare un lavoro migliore nell’accogliere e integrare i rifugiati”.

Per l’Occidente, un’ondata di rifugiati climatici significa più concorrenza per i posti di lavoro e una crescente sottoclasse nei paesi che li accolgono.

Tuttavia, avranno anche l’opportunità di

“non possedere nulla e di essere felici”, proprio come il resto di noi…

E il WEF può contare su legioni di attivisti “di base” per schiacciare con queste politiche le masse.

La sua ala giovanile – la Global Shapers Community – è stata coinvolta nelle marce per il clima dello scorso anno, e i leader della comunità sono stati formati dal Climate Reality Project, un’organizzazione di attivisti gestita dal fiduciario del WEF Al Gore.

Aspettatevi che questi attivisti chiedano un’azione per il clima quando il WEF si riunirà a Davos, in Svizzera, a gennaio

La poca chiarezza reale e irreale: la discussione è censurata

Con i membri del WEF che finanziano letteralmente i propri movimenti di attivisti, sarà difficile distinguere dall’alto verso il basso il cambiamento di base.

Nel caso della spinta del WEF per un nuovo ambientalismo, Greta Thunberg e British Petroleum sono nella stessa squadra.

Quando si tratta di reinventare il capitalismo, Papa Francesco e Mastercard stanno lavorando insieme per dare alle aziende maggiore voce in capitolo sulle questioni culturali e politiche.

Per quanto riguarda la politica sanitaria, il WEF e in effetti gran parte dei media mondiali, sembra d’accordo nel lasciare che Bill Gates decida il futuro della medicina e della prevenzione delle malattie.

Tuttavia, discutete le contraddizioni e i problemi inerenti a queste previsioni post-Covid e sarete etichettati come un teorico della cospirazione.

Con i giganti mondiali dei social media che reprimono tutti i contenuti di “cospirazione”, resta da vedere dove verrà tracciata la linea tra disinformazione “pericolosa” e critica legittima nel 2021.

Tuttavia, è inutile dire che nel 2021 la Silicon Valley avrà più voce in capitolo su ciò che non si discute.

Solo nel 2020, Twitter ha censurato il Presidente degli Stati Uniti e ha bandito un quotidiano nazionale per aver riportato informazioni dannose sul suo avversario.

Quando si tratta di contenuti etichettati come “teoria del complotto”, la discussione con ogni probabilità sarà più, non meno, limitata da qui in avanti.

In mezzo allo sconvolgimento globale provocato dalla “pandemia del coronavirus, è facile immaginare che leader mondiali e corporazioni approfittino del caos per imporre maggiori controlli sulla popolazione.

Lo stesso principe Carlo ha persino descritto i nostri tempi turbolenti come,

“occasione d’oro” per fare bene con “grandi visioni di cambiamento”…

Tuttavia, i promotori e gli agitatori che si recano ogni anno al vertice del Forum economico mondiale a Davos si sono vantati dei loro,

“grandi” piani prima, dal “Modello per il mondo post crisi Covid”‘, alla “Grande Trasformazione” del 2012.

L’attuazione effettiva del “Great Reset” dipenderà dall’immaginazione e dall’ambizione dei governi e dei loro partner aziendali, e da quanto questo si oppone alla necessità economica e alla resistenza pubblica.

Il risultato più probabile è che:

il ripristino sia eseguito in modo frammentario…

Indipendentemente da ciò, i suggerimenti del WEF continueranno sicuramente a plasmare la discussione molto tempo dopo che la minaccia del coronavirus si sarà placata…

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Il Grande Rigetto … del Grande Ripristino

Immagine: Pixabay

di Julian Rose dal Sito Web JulianRose traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese

Julian Rose è uno dei primi pionieri dell’agricoltura biologica nel Regno Unito, scrittore, attivista internazionale, imprenditore e insegnante olistico.

Il suo ultimo libro “Overcoming the Robotic Mind – Why Humanity Must Come Through” è particolarmente consigliato per questi tempi.

Noi Siamo il Potere

Il mondo che Klaus Schwab, direttore esecutivo del World Economic Forum (WEF), vuole che noi trasmettiamo è un incubo distopico al 100%.

In effetti, se si dovesse scrivere una sceneggiatura di un film sul peggiore di tutti i risultati per la razza umana e il pianeta, il sogno del “Grande ripristino” di Schwab combacerebbe bene.

Il Libro Bianco del WEF di ottobre 2020 proclama che tutto ciò che si muove e respira deve essere igienizzato, anestetizzato e digitalizzato.

Secondo Schwab e il suo team di troll tecnocratici, questo è il modo per trasformare il mondo in “Green”.

Bene, la maggior parte di noi diventerà green solo leggendo questo piano generale del WEF per l’umanità “Ripristinare il futuro dell’agenda del lavoro in un mondo post Covid“, quindi non c’è davvero bisogno di preoccuparsi della sua realizzazione, vero?

L’inventario di false “green hooey” che si trova all’interno delle pagine di questo giornale, risale al Club of Rome (fondato nel 1968) che ebbe l’idea per far sì che l’élite potesse mantenere la presa sugli affari mondiali, era necessaria qualche storia spaventosa che minacciasse la fine della vita sulla Terra.

Quindi l’idea del riscaldamento globale è nata per soddisfare questa esigenza.

Aveva anche il vantaggio di essere la strada per far denaro grazie all’invenzione delle “tasse sul carbonio” e allo sviluppo di un’intera nuova infrastruttura verde falsa con il titolo “La quarta rivoluzione industriale“.

Sì, è stato messo insieme un pacchetto di controllo davvero stimolante, aspettando solo il momento adatto per essere lanciato in tutto il mondo.

Bene, è appena successo che qualcosa chiamato ‘Covid’ è arrivato (pura coincidenza) per dare il via all’intero spettacolo all’inizio del 2020.

A parte il riscaldamento globale, lanciato una ventina di anni prima, il nuovo spettacolo si sta rivelando uno spettacolo!

C’è qualcosa per tutti nella tragicommedia drammatica chiamata ‘Covid-19’…

Notizie false, opinioni false e verità false:

il tutto si unisce per creare una saga di realtà virtuale mozzafiato con protagonisti alcuni attori in parte poco conosciuti, che hanno colto al volo l’opportunità di assumere ruoli da protagonista nel riportare in vita la dinastia tecnocratica del Grande Ripristino promessa dal Forum economico mondiale.

Una dinastia che richiede l’implementazione dei ritmi Al-Gore altamente sintonizzati in modo da modificare le comunicazioni di tutti coloro che non eseguono i ritmi-Al-Gore.

Non solo, ma anche il fatto che i campi elettromagnetici siano un modo nascosto per ridurre notevolmente la popolazione globale, è anche una parte vitale della combinazione.

L’unica cosa è che quei medici, scienziati e ingegneri ancora in grado di pensare, videro immediatamente che gli era chiesto di credere che il mondo fosse di nuovo piatto, come se fossismo prima di Copernico e Galileo.

E quel 2 + 1 = 4…

E quella radiazione a microonde del telefono cellulare, che ora funziona decine di migliaia di volte come quella della radiazione naturale, non cambia nulla e non farà del male a nessuno.

No, certo che no, perché dovrebbe – dobbiamo aver avuto un momento più delirante che mai, fermandoci su un’idea del genere.

Mentre scrutiamo i titoli dei giornali ogni mattina, ci rendiamo conto che una trama molto ben coordinata viene ripetuta in modo monotono giorno dopo giorno, con quasi nessuna variazione ovunque ci troviamo nel mondo, ma soprattutto in Europa, Nord America, Australia e Nuova Zelanda.

Nessuna sorpresa quando solo sei società possiedono il 90% dei media mondiali.

Questi titoli ci dicono continuamente di credere in un’agenda surreale che – ovviamente – recita ‘Covid’ e comprende tutta una serie di contraddizioni assolute, inventate, senza dubbio, allo scopo di causare distrazioni di massa e confusione nei lettori – mentre premono inesorabilmente il pulsante della paura per garantire l’obbedienza da parte di un pubblico semi-paralizzato.

Ma,

Cos’è questo che vediamo emergere dall’oscurità a quest’undicesima ora?

Potrebbe essere un nuovo eroe che sta emergendo dal caos per mettere a riposo le nostre menti?

Potrebbe essere un Klaus Schwab… “straordinario visionario” e ispirato salvatore dell’umanità?

Herr Schwab è stato ora affiancato da una persona non da meno, il Principe Carlo, per convincere i ritardatari del Ripristino ed “usano tutte le leve a disposizione” per garantire che il fascismo eco-corporativo espropri le piccole e medie imprese dei loro terreni commerciali conquistati a fatica, mentre contemporaneamente sconfigge noi con un muro di microonde 5G.

Apparentemente il Green New Deal vede il 5G come la soluzione per rendere operativa una “rete intelligente” centralizzata in modo da permetterci di essere “osservati” 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Questo, si presume, sia per aiutarci a ottenere quella calda sensazione di “non sei mai solo”.

Quella sensazione di calore sarà accentuata dal fatto che il 5G, come i suoi predecessori 3 e 4G, è un’arma a microonde che ci cucina dall’interno e ci serve crudi, a media cottura o ben cotti, a seconda della sua produzione.

“Molto bene!” è la risposta che Schwab e il suo royal team si aspettano senza dubbio che noi proclamiamo mentre applaudiamo a gran voce al lancio dell’Agenda 2030:

…per un futuro fascista completo.

Mi dispiace, Mein Herr, ma ho la strana sensazione che tu possa aver sbagliato tutto…

La tua megalomania è stata riconosciuta per quello che è.

Di conseguenza, la maggior parte di noi ha deciso di mostrarvi due dita e la strada per la porta.

La tua partenza non dovrebbe essere ritardata di un giorno in più del necessario.

Non preoccuparti, ti abbiamo semplificato il congedo assicurandoti che sulla porta di uscita ci siano queste parole scritte in grande:

‘IL GRANDE RIFIUTO‘…

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ciencia3/ciencia_conscioussociopol635.htm

®wld

Il mondo non tornerà mai alla normalità dopo il COVID

 

Globalista Klaus Schwab: Il mondo “non tornerà mai” alla normalità dopo COVID

Pubblicato da: Paul Joseph Watson

Nel suo libro Covid-19: The Great Reset, il globalista del World Economic Forum Klaus Schwab afferma che il mondo “non tornerà mai” alla normalità, nonostante abbia ammesso che il coronavirus “non rappresenta una nuova minaccia esistenziale”.

James Delingpole di Breitbart svela come Schwab sia ancora più esplicito nel suo libro sul piano dell’élite per sfruttare la pandemia COVID che nelle sue dichiarazioni pubbliche.

Schwab ha continuamente spinto affinché COVID venga sfruttato per spingere per un nuovo ordine mondiale, affermando: “Ora è il momento storico del tempo non solo per combattere il … virus ma per modellare il sistema … per l’era post-corona”.

Tuttavia, va oltre nel libro, chiarendo che l’élite finanziaria non permetterà mai che la vita torni alla normalità, suggerendo che i blocchi rotanti e altre restrizioni diventeranno permanenti.

“Molti di noi stanno riflettendo quando le cose torneranno alla normalità”, scrive Schwab. “La risposta breve è: mai. Nulla tornerà mai al senso di normalità “rotto” che prevaleva prima della crisi perché la pandemia di coronavirus segna un punto di svolta fondamentale nella nostra traiettoria globale”.

Il globalista fa questa affermazione nonostante ammetta che la minaccia rappresentata da COVID impallidisce rispetto alle precedenti pandemie.

“A differenza di alcune epidemie del passato, COVID-19 non rappresenta una nuova minaccia esistenziale”, scrive.

Schwab chiarisce che la “Quarta rivoluzione industriale” o “Il grande ripristino” cambierà radicalmente il modo in cui opera il mondo.

“Stanno arrivando cambiamenti radicali di tali conseguenze che alcuni esperti hanno definito l’era ‘prima del coronavirus’ (BC) e ‘dopo il coronavirus’ (AC). Continueremo a essere sorpresi sia dalla rapidità che dalla natura inaspettata di questi cambiamenti: quando si confondono tra loro, provocheranno conseguenze di secondo, terzo, quarto e più ordine, effetti a cascata e risultati imprevisti”, scrive.

Come spiega Delingpole nella sua colonna, “The Great Reset” rappresenta semplicemente un re-impacchettamento della vecchia agenda globalista che è stata balbettante negli ultimi dieci anni.

Vale a dire, il governo dittatoriale tecnocratico da una piccola élite, il “green new deal”, la graduale abolizione della proprietà privata, un salario minimo garantito che vedrà i posti di lavoro sostituiti da robot, una repressione delle libertà personali e una limitazione della libertà di movimento.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, l’idea che il mondo non tornerà mai alla normalità dopo il COVID è stata promossa dall’establishment su tutta la linea.

Un alto funzionario dell’esercito americano ha affermato che indossare la maschera e allontanarsi dalla società diventerà permanente, mentre il direttore della sicurezza internazionale della CNN Nick Paton Walsh ha affermato che l’uso obbligatorio delle maschere diventerà “permanente”, “solo una parte della vita” e che il pubblico avrebbe bisogno per “venire a patti con esso”.

Fonte: https://summit.news/2020/11/10/globalist-klaus-schwab-world-will-never-return-to-normal-after-covid/

®wld