Archivi tag: irrorazioni

Il controllo del tempo con I laser

 

“I Fulmini” di Marduk…?

di Joseph P. Farrell
da parte del sito GizaDeathStar

Si tratta di ingegnerizzare il tempo, e questo qui è un argomento che è stato e in seguito soggetto di blog e discussione, sia nei video che nei Dialoghi, dove l’uno o l’altro di noi occasionalmente lo fa apparire. 

L’argomento mi incuriosisce, perché con la recente invenzione di “derivati ​​del tempo” aggiunti all’arsenale di schemi finanziari e truffe da parte del Mr. Globalismo, il controllo del tempo su cui si basano questi derivati, sembrerebbe una scommessa sicura per alcuni nuovi colpi di scena unici su insider trading, soprattutto perché la maggior parte della gente non crede che l’umanità sia capace di controllare il tempo.

Il soggetto mi incuriosisce anche per una ragione molto diversa, e questa è la tecnologia coinvolta, che mi sembra avvalorare sempre più l’opinione che il tempo, e in particolare le grandi tempeste come gli uragani ei tornado, sono fondamentalmente fenomeni basati sull’elettromagnetismo, e non il tipo di aria calda, intrappolata da aria fredda, che abbiamo imparato a scuola. 

Io, e molti altri che hanno studiato il fenomeno dell’ingegneria meteorologica molto più profondamente di me, ho concluso che gran parte delle irrorazioni, o” scie chimiche” come sono più conosciute, è stata progettata almeno in parte per questo scopo:

la modifica delle proprietà elettriche conduttive dell’atmosfera per una varietà di scopi: 

  • manipolazione della mente 
  • controllo del tempo 
  • anche in alcuni casi, “Star Wars” … 

L’articolo è “Short Pulse Lasers for Weather Controldi Jean-Pierre Wolf.

L’abstract dice una sola cosa, e qui la nostra attenzione sarà focalizzata sul secondo paragrafo: 

Mentre si propagano in modo non lineare nell’aria, queste strutture filamentose producono una super coerente continua  (da 230 nm a 4 μm, per una lunghezza d’onda laser di 800 nm) mediante modulazione autofase (SPM), che può essere utilizzato per il monitoraggio 3D a distanza del componente di Lidar (Light Detection and Ranging).  

Tuttavia, a causa della loro elevata intensità (10 13 – 10 14 W cm -2 ), modificano anche la composizione chimica dell’aria tramite foto-ionizzazione e foto-dissociazione delle molecole e degli aerosol presenti nel percorso laser. 

Queste proprietà uniche sono state recentemente sfruttate per studiare la capacità di modulare alcuni processi atmosferici chiave, come,

  • il lampo dalle nuvole temporalesche
  • la condensazione del vapore acqueo
  • la formazione di nebbia e dissipazione
  • dispersione di luce (albedo) di nubi di alta quota, 

… per la gestione forzata radiativa. 

Qui esaminiamo i recenti progressi spettacolari in questo contesto, raggiunti sia in laboratorio che sul campo, sveliamo i loro meccanismi sottostanti e discutiamo l’applicabilità dell’uso di questi nuovi catalizzatori fotonici non lineari per un controllo meteorologico su scala reale.

Sappiamo tutti che i laser possono “modificare le composizioni chimiche dell’aria tramite la fotoionizzazione” per un po’ di tempo, e abbiamo anche saputo che i laser possono quindi “foto-dissociare le molecole”, cioè, fondamentalmente, disintegrarsi.

Il  LIDAR – il rilevamento e l’estensione della luce – è in circolazione da un po’ di tempo. 

Ma poi c’è questo:

“Queste proprietà uniche sono state recentemente sfruttate per studiare la capacità di modulare alcuni processi atmosferici chiave, come il lampo di nubi temporalesche, condensazione del vapore acqueo, formazione e dissipazione di nebbia e dispersione di luce (albedo) da nubi di alta quota per la gestione forzata radiativa”.

Fermiamoci un momento a pensare, e poi riflettiamo sulla fine eufemistica dell’astratto, che vogliono usare,

“questi nuovi catalizzatori fotonici non lineari per un controllo meteorologico su scala reale”.

Chiamerei “investigare” tali “proprietà uniche” per la possibilità di avere “la capacità” di modulare “alcuni processi atmosferici chiave, come i lampi delle nuvole temporalesche”, è piuttosto una capacità. 

In altre parole, immagina di essere in grado di guidare il fulmine, di puntarlo, attraverso un canale di plasma creato da un raggio laser carico, creando un canale colonnato di differenziale di carica per il lampo su cui viaggiare. 

Costruisci abbastanza differenziale di carica con qualche mezzo – come HAARP o qualche altro riscaldatore ionosferico – accumula una carica massiccia, e poi usa un laser spaziale per creare un canale in modo che la carica si scarichi a terra. 

Per rendere l’intero processo più efficiente, si potrebbe anche aumentare la conduttività elettrica del mezzo (in questo caso l’atmosfera) spruzzandola probabilmente con tutti i tipi di particolato di metalli pesanti elettricamente conduttivi.

Sembra un po’ di fantascienza (ed è, naturalmente, un po’ la speculazione di un alto numero di ottani), e un po’ come gli antichi dei, come Zeus e Marduk, con le loro armi da “fulmine”

E se riesco a pensarci, e puoi pensarci ancora, stai tranquillo, che loro ci hanno già pensato e probabilmente lo hanno già fatto. E se tali armi da fulmine sembrano essere “un grosso problema”, guarda la Valle Marineris su Marte, una vasta cicatrice che corre lungo l’equatore del pianeta Marte, che alcuni ritengono essere stata causata proprio da tale arco elettrico.  

Naturalmente, alcuni vi diranno che questo era tutto un naturale catastrofismo creato da un sistema solare elettricamente dinamico, quando i pianeti erano raggruppati molto vicini e l’elettricità proveniva da un pianeta all’altro. 

Ma le stesse tecniche che ho delineato sopra potrebbero essere usate praticamente ovunque, da chiunque, e “ovunque”, che avesse la tecnologia per progettare sistemi di scala planetaria.  

E lo stiamo facendo ora, qui, sulla terra …

Fonte:  https://www.bibliotecapleyades.net/ 

®wld

Per quanto tempo ancora?

 

 (per fortuna ieri era la giornata della Terra 3.0 nda) 

Per quanto tempo ancora la maggior parte delle società industrializzate/militarizzate si nasconderà dalla realtà? Non molto tempo. Le fondamenta delle strutture di potere si stanno frammentando da ogni direzione, molte questioni critiche stanno finalmente iniziando a venire alla luce. Sebbene questo sia, in molti modi, un salto nella giusta direzione, porta anche alla disperazione sfrenata da parte di coloro che esercitano il potere.

I programmi radiofonici sulla sinistra o sulla destra politica menzionano qualcosa sulle minacce più critiche che affrontiamo? No. Una settimana dopo l’ultimo bombardamento illegale e ingiusto degli Stati Uniti di una nazione sovrana (Siria), quanti americani ricordano? Quante cure? Le regioni del Sud America stanno scivolando verso il caos, i media mainstream statunitensi hanno detto una parola? L’US Air Force sta disperatamente cercando di mettere in servizio quasi 200 navi cisterna per aerei jet.

E’ questo con lo scopo di aumentare la continua irrorazione atmosferica tossica a livelli ancora più estremi? Per quanto tempo ancora la biosfera e la rete della vita possono sostenere l’assalto? Dove stiamo andando? L’ultima puntata di Global Alert News è qui sotto.

Ogni giorno che passa, sempre di più si stanno finalmente svegliando all’orizzonte che si oscura rapidamente, tocca a tutti quelli che sono già svegli a continuare a suonare l’allarme. In tal modo, è imperativo condividere i dati che sono in realtà su un terreno completamente solido, qualcosa che porta inevitabilmente alla marginalizzazione della causa critica dell’ingegneria climatica. Fai sentire la tua voce, mentre può ancora fare la differenza. DW

di Dane Wigington GeoengineeringWatch.org

*********************************

Se ancora vi servono conferme, nonostante la diapositiva sopra, ascoltate cosa dice ndr.il Direttore della CIA, John Brennan, il quale afferma nitidamente l’esistenza di esperimenti di geoignegneria”. 

https://3.bp.blogspot.com/-V7oJMj-Bk4A/WtoHY8D6YGI/AAAAAAAAPB4/IaExdvQ9tTgqeTFkbpz45Y6LGK6RBVj0ACLcBGAs/s400/Immagine.png  

***********************************

  

Earth Day – Giornata della Terra 3.0 

Ieri è stata la Giornata della Terra. Immagino lo abbiate saputo… 

Quale modo migliore di celebrarla se non quello di ispirarsi a coloro che della protezione della Terra e della guerra al Riscaldamento Globale hanno fatto la loro ragione di vita. State certamente tutti pensando a Mr. Al Gore e ad uno dei suoi più importanti sostenitori, nonché Ambasciatore del Clima, Mr. Leonardo Di Caprio. 

Solo per richiamare alla memoria alcune delle sue parole, in uno dei suoi più sentiti discorsi, eccolo davanti all’assemblea delle Nazioni Unite nel 2014, in occasione del Summit sul Clima:

Quasi 4 minuti di parole inanellate una dietro l’altra, in cui fa un accorato appello ai presenti affinché si possa mettere un freno al riscaldamento che sta provocando lo scioglimento dei ghiacci, sia al Polo Nord che al Polo Sud, ad una velocità mai vista, imporre la Carbox Tax, per incoraggiare ad abbassare le emissioni tanto dannose per la temperatura globale e altre amenità. 

Facciamo finta per un momento di credergli e di credere, in buona fede, che la Terra si stia davvero riscaldando, come mi è stato detto da lui e anche dai media in anni di martellamento. Ascolto Di Caprio e penso: “Cavolo, vedi, ha proprio ragione!”. Bene. Il minimo che mi aspetto – sempre e comunque nella Vita – è che alle parole seguano i fatti. Pretendo, cioè, coerenza. 

Quindi, quando ho visto questo articolo di qualche giorno fa, mettendomi nei panni di una strenua sostenitrice dell’AGW, come mi posso essere sentita, secondo voi…? Ampiamente presa in giro. Con due semplici foto, si vede il signorino usare il suo jet privato per andare in un’amena località della California, Coachella, e usare il suo panfilo per recarsi, nel 2014 (lo stesso anno dell’accorato appello alle Nazioni Unite, tra l’altro), alla Coppa del Mondo. 

Perché, certo: “Il Riscaldamento Globale può aspettare”. 

Ah, la coerenza…!

Sara Maria Maestroni Atività Solare. 

®wld

Basta con quest’informazione OGM!

di Enrico Galoppini

Che questo sistema ed i suoi difensori a spada tratta sentano oramai il fiato sul collo di un sacco di gente stufa di essere raggirata e che cominciato, da un po’ di tempo a questa parte, ad insospettirsi che “qualcosa non va” e che vuole sapere ed informarsi al di là dei consueti canali “ufficiali” è un dato talmente evidente da far risaltare come patetici e goffi i tentativi di mantenerlo in piedi raccontando sempre le stesse storielle.

Si va dalle trite e ritrite versioni ufficiali sulla storia del Novecento (e non solo) a riproposizioni delle stesse indiscutibili “verità” politiche, scientifiche ed economiche. In certi momenti, ascoltando o leggendo gli esponenti di una “cultura ufficiale” sempre più arroccata sulle posizioni, sembra di stare fermi alla seconda metà dell’Ottocento, quando garrivano gli stendardi del mito del Progresso che avrebbe “liberato” per sempre l’umanità da secoli di “oscurantismo”.

A sentire certi soloni dell’accademia, della “divulgazione scientifica” e del giornalismo, attaccati pervicacemente a quell’idea di Progresso, oggi vivremmo in un mondo gravemente minacciato da una “superstizione” di ritorno, veicolata, tanto per non farci mancare “le streghe”, da internet e dai “social media”, divenuti, secondo costoro, un qualche cosa a metà tra dei mezzi d’informazione veri e propri e la chiacchiera da bar.

Sono preoccupazioni, queste ultime, emerse dal Festival del giornalismo alimentare che si tiene a Torino in questi giorni e del quale il tg regionale del Piemonte ha dato conto ospitando un docente del locale ateneo. Il quale, prendendola alla larga e citando in ordine sparso “avvelenatori medievali” e persino cannibali (!), ha messo in guardia gli ascoltatori dalle nuove “paure” messe in circolazione nei suddetti “bar virtuali” al riguardo di un tema importante come quello dell’alimentazione.

Il sottoscritto, che ormai ha fiuto – oserei dire

capacità di “premonizione” – appena un soggetto di questi ben integrati apre bocca, ha immediatamente capito dove si voleva andare a parare: la difesa degli Ogm. O l’attacco a coloro che li criticano, il che è la stessa cosa.

Dopo la premessa pittoresca utile a denigrare e ridicolizzare chi ha da obiettare al riguardo degli organismi geneticamente modificati, si è arrivati al dunque: “si teme addirittura che possano avere capacità mutagene”. Come dire: l’ennesima “bufala”!

Perché, è stato dimostrato forse il contrario? E cioè che questo cibo-non-cibo – questo cibo incapace di riprodursi (!) e dunque più vicino alla materia inerte che alla vita – è esente da controindicazioni e danni per la salute dell’uomo? Assolutamente no.

È la stessa storia dei vaccini: voi intanto vaccinatevi per tutto, anche per il semplice stare al mondo, ché poi se vi viene qualcosa di grave o anche “solo” debilitante ci penseranno gli “studi scientifici” a “dimostrare” che non vi è alcuna relazione tra patologie o danni permanenti insorti – guarda un po’ – subito dopo un vaccino, e la somministrazione di sostanze sature di elementi che non dovrebbero essere inoculate in un organismo sano al solo fine di “prevenire” certe malattie.

Se poi vogliamo parlare di cosiddette “scie chimiche” si rasenta la follia. Proprio a Torino, mentre tutto “il problema” sembra essere circoscritto ai motori diesel (hai visto mai che il mitico “mercato dell’auto” riceve una spintina a causa dei divieti di circolazione delle euro 4?) e non all’insensato e pervicace abuso dell’automobile, i cieli vengono irrorati senza pietà ed infine “velati” da inquietanti (ma sicuramente “innocue”: lo dicono gli “scienziati”!) coltri biancastre che, in una prima fase, sono le famose “scie chimiche” persistenti in forma di scia per un tempo inspiegabile se si trattasse di sole “scie di condensazione”. Nelle giornate di “bel tempo” (che non prevedono più nubi, beninteso) è cosa ordinaria osservare l’evolversi di questo crimine perpetrato sulle nostre teste, anche se si trattasse di generico “inquinamento”.

Ma anche alzare il naso all’insù pare esser diventata attività da cospirazionisti e paranoici, come quelli che insistono nel dire, argomenti alla mano, che gli Ogm fanno male e basta, anche se i loro creatori fan di tutto per renderceli simpatici e necessari (“fame nel mondo” ed altri ricatti e/o disastri fabbricati per renderli “indispensabili”: creazione del problema e “soluzione” del problema).

La soluzione è comunque a portata di mano: fare del “buon giornalismo”! Parola dell’accademico, dell’intervistatrice e, naturalmente, del “festival” dove avranno servito, presumibilmente, un buffet a base di Ogm, giusto per dare l’esempio e dimostrare che tutta questa delizia non nuoce alla salute, anzi fa bene, benissimo, come gli ‘ingredienti’ di quei pasticci che sono i giornali e i tigì.

Fonte: http://www.ildiscrimine.com/ 

Grande festa a Milano

SOLSTIZIO D’ESTATE

Oggi, dopo giornate di pioggia, bufera e vari cicloni tropicali, allagamenti si sono aperti i festeggiamenti per l’elezione del primo cittadino. Il primo giorno d’estate in una giornata di sole. Auguri milanesi …

Milano Nord-Est 21-06-2016
Milano Nord-Est 21-06-2016
Milano Nord-Est 21-06-2016
Milano parco nord 21-06-2016
Milano parco nord 21-06-2016
Milano parco nord 21-06-2016
Milano zona Niguarda 21-06-2016
Milano zona Niguarda 21-06-2016
Milano zona Niguarda parco nord 21-06-2016

Rapporto fotografico a cura di Dany

La disinformazione sul controllo meteorologico

Michio Kaku: “Un giorno controlleremo il tempo”
La disinformazione sul controllo meteorologico

Quando dici a qualcuno, “ci stiamo lavorando sopra”, è chiaramente implicito che “non possiamo farlo ora”. Quando il governo o una grande azienda vuole reprimere ogni sospetto pubblico dell’esistenza di una tecnologia avanzata, semplicemente vuol dire al pubblico, “ci stiamo lavorando sopra”.

Questa tecnica è stata utilizzata per anni per annullare i pubblici sospetti sulle attuali irrorazioni delle scie chimiche. Il governo ha fatto di tutto per nascondere la verità. Hanno pubblicato documenti, hanno tenuto conferenze, prodotto materiali didattici, per falsificare i potenziali futuri studi sull’aerosol spruzzato in cielo per combattere il “cambiamento climatico”.

Poiché la polverizzazione in corso è l’attività più dannosa mai eseguita per l’umanità, così, anche la campagna di disinformazione deve essere la più grande mai realizzata, questa è la ragione del perché c’è così tanto brusio circa il futuro sulle irrorazioni di aerosol.

Nel video qui sotto, Michio Kaku, il nuovo portavoce pubblico per la scienza che ha sostituito Carl Sagan dopo la sua morte, disinforma il pubblico dicendo: “un giorno saremo in grado di controllare il tempo”.

Prendete atto di come Michio Kaku da enfasi alle sue dichiarazioni: “in laboratorio”, non c’è “nulla di conclusivo (ancora)” e, per impressionare ulteriormente la menzogna ci dice che il controllo del tempo non è ancora stato implementato. Michio sa esattamente quello che sta facendo.

http://globalskywatch.com/assets/av/from-darkness-to-light.mp4.mp4LINK

Articolo correlato QUI

Leggi anche: Global Governance Futures 2025

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da

 

Dal passato al presente

Uno scioccante video del passato della Marina Americana sull’offensiva di guerra biologica. Sono documenti recentemente declassificati del 1952, 14 minuti di video senza dubbio di una natura psicotica e contorta.

 http://www.geoengineeringwatch.org/

L’intera composizione di questo film militare va ben oltre all’essere allarmate e inquietante.

La Cabala criminale che attualmente governa il mondo sono ben consapevoli che le popolazioni stanno cominciando a svegliarsi prendendo atto sul progetto criminale delle globali irrorazioni atmosferiche, atte a decimare uccidendo la popolazione.

Dopo aver visto questo video, qualunque persona sana di mente dubita ancora del fatto di chi è al potere non esiti ad usare tali armi contro le loro popolazioni,  al fine di mantenere la loro presa sul potere?

Questo non è allarmismo, teorie, congetture o speculazioni è un fatto verificabile. Non è solo un evento del passato, ma è da tempo una letale realtà, chiaramente visibile a tutti coloro che si degnano di guardare in alto, fare qualche ricerca oggettiva, mettendo insieme il buon senso utilizzando un ragionamento deduttivo.

Non vi è alcuna differenza tra l’ingegneria del clima e la guerra biologica, nessuna separazione tra queste due componenti, sono tutte e due la stessa cosa. Questi programmi di irrorazione con aerosol sono la minaccia più immediata che ci sia sulla Terra

Bisogna concentrarsi sulle priorità, bisogna fermare la spruzzatura tossica sui nostri cieli, ammantata da ombrello solare per attenuarne le radiazioni e modificarne il clima. Faresti bene a prenderne atto e far sentire la tua voce, se ti interessa il tuo e l’altrui bene comune, se c’è ancora qualcosa che ne valga la pena lottare.

 LINK 

Obama Germania inverno a metà ottobre! Riscaldamento globale o era glaciale in arrivo?  

L’aumento del riscaldamento globale sembra essere inferiore rispetto ai previsti modelli climatici, dove sta l’errore. Anche se le temperature-non come una volta propagandate, si può essere certi che alla metà del XXi° secolo farà più caldo di oggi.

Il riscaldamento in atto è avvenuto nell’Oceano. Tuttavia gli scienziati, allo stesso tempo ammettono di non poter dire dove in realtà si trovi il riscaldamento. Il sistema di misurazione non è sufficientemente accurato. Non sono riusciti a dimostrare dove l’Oceano è attualmente fortemente riscaldato.

Der Spiegel negli anni 80 paventava un’era glaciale, dobbiamo ancora credere negli scienziati del clima? Di solito è sempre così, credere il contrario di quello che ci viene detto attraverso i media scientifici?

Possiamo constatare di come i mass media siano come un serpente che si mangia la coda. Prima ci allarmano di una improvvisa era glaciale e subito dopo improvvisamente ci dicono che farà molto caldo.

Oggi sappiamo che il caldo fuori misura è dovuto alle scie chimiche, un effetto serra creato artificialmente. Dovremmo pensare che avrebbe fatto più freddo se non fossero state spruzzate le scie chimiche. In ogni caso ognuno di noi dovrebbe trarre le proprie conclusioni su questo argomento.

Forse è in arrivo un’era glaciale, forse farà più caldo. Se l’élite ci dice oggi che farà più caldo, dopo averci avvertito di una imminente era glaciale, dovremmo supporre che farà più freddo, perché le élite ci dicono sempre il contrario della verità.

Obama

Forse non è stata presa in considerazione l’annunciata era glaciale degli anni 70/80, per mancanza di comunicazioni da parte della gente, o forse le élite temevano che potesse scoppiare il caos nella popolazione. D’altronde chi sarebbe stato contento di vivere perennemente nel ghiaccio? E’ forse per questo che senza tanti complimenti è stata annunciata un’era glaciale e subito dopo un riscaldamento globale?

Così hanno cominciato a spruzzare scie chimiche in modo di creare un clima artificiale, che di tanto intanto arrivasse a dei picchi elevati in alcune zone del pianeta, impedendogli di raffreddarsi? Forse la corrente del Golfo è cambiata? Sapremo mai la verità? 

LINK 

wlady

tutto bene il cielo è “sereno”

Ingegneria del clima, ultime previsioni della NASA: “Sereno” 

di Dane Wigington

Nella riproduzione in tempo reale della nuova mappa sotto esposta rivela la più recente “previsione” della NASA per il pianeta Terra. In questa composita immagine della NASA mostra le osservazioni satellitari dei modelli e le precipitazioni nuvolose sulla Terra dal luglio 2002 ad aprile 2015. I colori vanno dal blu scuro (senza nuvole) al bianco (frequenti nuvole). Photo credit: NASA Earth Observatory

La prossima immagine ha una combinazione di fattori, mappa satellitare/radar. L’abbinamento viene fatto per mappare la copertura delle nuvole, dove viene spruzzato pesantemente l’aerosol appare il bianco più luminoso. L’obiettivo del SRM (Solar Radiation Management) è quello di cancellare più cielo possibile con lo scopo dichiarato della mitigazione sul riscaldamento globale, anche la NASA ammette che le “nuvole create con gli aeromobili” stanno generalmente peggiorando il riscaldamento globale, piuttosto che lenirlo. Uno studio pubblicato del “Scientific American”, afferma che la “geo-ingegneria potrebbe trasformare i cieli da azzurri in una coltre bianchiccia”. Ovunque ci sia umidità, verrà spruzzato aerosol in forma più consistente e in generale più pesantemente. Questo avrà l’effetto complessivamente di diminuire le precipitazioni che altrimenti si verificherebbero, disperdendo così le naturali formazioni nuvolose con aerosol su vaste aree (quindi, dei diluvi e precipitazioni incontrollate si potrebbero accumulare dove c’è troppa umidità).

Il bianco luminoso che viene sparso con l’aerosol sulle coperture nuvolose insieme al Broadcasting (emissioni radio) fuori dalle aree di precipitazione, (come si evince nella mappa) sono indicativi di irrorazione di aerosol che si svolge in ogni regione. E’ in atto un flusso e una pesante massiccia spruzzatura con una aratura molto visibile sulle coste di tutto l’Occidente, ma non vi è quasi presenza di precipitazione per i motivi già citati. Storicamente, turbinii antiorario di tempeste bassa pressione hanno costantemente martellato il Pacifico nord-occidentale con forti precipitazioni. Ora, il più delle volte, ci sono solo grandi ed enormi tettoie di coperture nuvolose alla deriva dopo aver pesantemente sparso aerosol, con qualche pioggia nelle zone più dense di accumulo di umidità. “Per lo più soleggiato” questo è ormai il termine comune per scelta e spesso usato dai meteorologici per le “previsioni” nei giorni con pesante irrorazione. I “meteorologi”, in molti casi, sono semplicemente pagati per leggere le bugie dai copioni che gli vengono dati.

Le trasmissioni a radio frequenza altamente conduttive sono una componente elettricamente importante per manipolare l’aerosol spruzzato in cielo di tutto il globo. Anche se naturalmente, “fonti ufficiali”, negano qualsiasi collegamento tra i trasmettitori a radiofrequenza chiamati Weather Modification (modificazione del tempo – modificazioni climatiche), rimane il fatto che i dati disponibili dicono il contrario. La mappa qui sotto dal 7 ottobre 2015 è solo un esempio del bombardamento a radiofrequenza che si verifica su una base costante. Questa mappa non riflette i grandi e molti trasmettitori a radiofrequenza noti come “i riscaldatori ionosferici” (che hanno ancora un maggiore effetto sul sistema globale del clima).

Date un’occhiata qui sotto alla seguente mappa. Se pensate che le immagini della mappa visibili sul radar siano solo “nuvole”, sappiate che non lo sono, è lo stesso National Weather Service ad ammetterlo. Ma quali sono queste immagini di grandi dimensioni e molto distinte che il radar ci da? Secondo Il National Weather Service, sono solo tutte “farfalle”. No, questo non è uno scherzo, sono “Dichiarazioni ufficiali” da “fonti ufficiali”, stanno diventando sempre stupefacenti oltre l’umana comprensione.

La Madre Natura della rete” afferma che questo notevole livello di accumulo di aerosol mostrato nella foto qui sotto (con un chiaro modello di radio frequenza) è solo una nuvola che ha creato un “naturale arcobaleno”, non ci credete?

Qui di seguito c’è la mappa del NOAA le previsioni del (tempo previsto) per la metà di ottobre. Ogni tonalità Rappresenta una zona con temperature di “partenza normale” di 2-3 gradi. I posti indicati sono “previsti” negli Stati Uniti occidentali quindi, sono uno sconvolgente record da 20 a 25 gradi sopra la norma, il che lo è già stato per un periodo di tempo estremamente lungo. Il caldo record registrato e la siccità continuano ad alimentare incendi boschivi nella regione.

L’immagine seguente ci mostra di fatto che l’aria fredda ai poli si sta rapidamente restringendo: di come il colosso dell’insana geo-ingegneria continua a distruggere lo strato di ozono e il sistema climatico nel suo complesso (insieme alla contribuzione di altri fattori antropici).

La mappa qui sotto rispecchia la temperatura globale e il vero stato del rapido riscaldamento del nostro pianeta dovuto completamente a quella che è chiamata geo-ingegneria.

Le temperature degli Oceani si sono già riscaldate sopra il normale, specialmente nell’Oceano Artico, come la mappatura qui di seguito ci mostra chiaramente.

L’attuale volume di ghiaccio artico (massa di ghiaccio) si trova al suo minimo record storico e continua a diminuire molto rapidamente a causa di tutte delle condizioni record di caldo già citate. Il 2015 ha visto il “massimo” più basso mai registrato del ghiaccio artico. E allora come mai la misurazione e la superficie del ghiaccio artico, che sono state registrate l’11 settembre del 2015 (risultano di 4° gradi più bassi mai registrati), come mai il ghiaccio risulta maggiore? Benvenuti nella geo-ingegneria e la enucleazione del ghiaccio chimico. Qual’è la reale portata della sperimentazione sul clima dell’ingegneria attualmente in corso nella regione artica?

Se continuiamo su questa attuale strada dove ci stiamo dirigendo? Pochi sono ancora disposti ad affrontare il fatto che il nostro pianeta tra non molto non sarà in grado di sostenere la vita a meno che non ci sia un completo cambiamento di direzione su molti fronti, a partire dalla completa cessazione della follia dell’ingegneria climatica. La geo-ingegneria sta alimentando innumerevoli scenari catastrofici sul nostro pianeta compreso il rilascio di una massiccia quantità di metano  nella regione artica. Siamo sulla buona strada per la “sindrome di Venere“. Anche se la civiltà industrializzata è già nella sua fase finale e presto crollerà, potremmo avere la possibilità di salvare il pianeta che sostiene la vita. Ogni giorno che passa stiamo minando con determinazione il nostro futuro con quello che facciamo, o con quello che non facciamo. Con un grande balzo singolo o collettivamente, potremmo esporci per andare nella giusta direzione e fermare l’assalto alla guerra climatica. Armatevi con dati credibili per trasmetterla agli altri. Chiedete loro di fare lo stesso. Dobbiamo fare i conti ogni giorno con questa aspra lotta, purtroppo, il tempo non è dalla nostra parte. DW

geoengineeringwatch.org 

Fonte

traduzione wlady