Crea sito

Mascheramento: una falsa speranza nelle affermazioni esagerate di un modello obsoleto ed errato

Il caso empirico per un mandato di maschera manca di basi scientifiche

L’Ordine Esecutivo del Presidente Biden “Sfida della maschera dei 100 giorni” è stato firmato il 20 gennaio, ma non è supportato da alcuna scienza credibile.

Piuttosto, si tratta di continuare l’intimidazione e il controllo psicologico dei cittadini americani. ⁃ TN Editor

Lo scorso autunno, l’Institute for Health Metrics Evaluation (IHME) dell’Università di Washington ha pubblicato uno  studio  accattivante con un’affermazione politicamente accattivante: se gli americani si fossero semplicemente mascherati quando si avventurassero in pubblico, oltre 120.000 vite potrebbero essere salvate all’inizio del l’anno prossimo. Quando Joe Biden entrerà in carica alla fine di questa settimana, è ampiamente previsto che utilizzi ordini esecutivi per  emanare un mandato di maschera nazionale di 100 giorni.

L’azione di Biden si basa direttamente sulle affermazioni dello studio IHME, a cui ha  ripetutamente accennato  nel suo commento pubblico. Ma la scienza dietro questa affermazione è valida?

Come  ho documentato lo scorso autunno, le proiezioni dell’IHME si basavano su un semplice errore di dati. Il modello IHME parte dal presupposto che solo il 49% degli americani indossasse attualmente maschere in pubblico. Aumenta il tasso di adozione della maschera tra l’85% e il 95%, è logico, e salverai oltre centomila vite riducendo la diffusione del Covid-19. Un mandato di maschera nazionale, sottintendevano gli autori, avrebbe funzionato.

Tuttavia, le proiezioni dell’IHME presentavano un problema cruciale. L’IHME ha preso la cifra del 49% di adozione da un sondaggio obsoleto di mesi all’inizio della pandemia. Alla fine di settembre, quando hanno fatto le loro proiezioni, l’adozione delle maschere da parte degli Stati Uniti si è attestata all’80% a livello nazionale. Invece di quasi raddoppiare i tassi di utilizzo delle maschere, un mandato nazionale per le maschere aumenterebbe la conformità solo di circa 5-15 punti percentuali. Il numero di vite che il mandato avrebbe salvato, si è scoperto, era stato enormemente esagerato nel rapporto pubblicato.

Il  direttore dell’IHME ha fatto eccezione  alle mie critiche, anche se in particolare non ha contestato nessuno dei miei calcoli. “[Magness] ha ragione sul fatto che la nostra stima dei tassi di indossare maschere è aumentata” dalla pubblicazione dello studio, ha spiegato Christopher JL Murray in una lettera al  Wall Street Journal. I nuovi dati dell’estate e dell’inizio dell’autunno hanno confermato un aumento dei tassi di adozione di maschere pubbliche. Eppure Murray ha continuato: “[h] e non è corretto suggerire che questo indebolisce il caso per le politiche pubbliche che richiedono maschere”.

Nei circa due mesi trascorsi da questo scambio pubblico, il modello di maschera dell’IHME ha subito una curiosa trasformazione. Murray e il suo team hanno aggiornato silenziosamente le loro cifre per riflettere i tassi di adozione della maschera più alti e più realistici. Inoltre, hanno esteso queste correzioni retroattivamente alle proiezioni del loro modello dai mesi estivi.

Il grafico seguente mostra come il modello di maschera IHME è cambiato nel tempo. La linea blu rappresenta l’effettivo tasso di adozione delle maschere negli Stati Uniti, come rilevato dal sondaggio YouGov. Mostra che l’adozione di maschere statunitensi è aumentata rapidamente in primavera fino a raggiungere l’80% circa a metà luglio. Da luglio ad oggi si è mantenuto stabile al livello dell’80% (i sondaggi paralleli di  CDC,  Pew Charitable Trust,  Carnegie Mellon University e  Kaiser Family Foundation  confermano questi risultati).

La linea arancione mostra il modello e le previsioni della maschera dell’IHME il 21 settembre, che è la versione pubblicata sulla rivista  Nature-Medicine. La linea gialla mostra le successive revisioni al rialzo dell’IHME a partire da gennaio 2021, che ora stanno finalmente iniziando a convergere con la realtà. Le loro stime cadono ancora un po’ a corto di quello che le indagini di cui sopra mostrano, ma a partire dal 18 gennaio il modello IHME presuppone che il 76% degli americani indossano maschere in pubblico – poco meno del livello 80%.

Sebbene il team di IHME debba essere lodato per aver corretto il proprio modello per riflettere meglio la realtà, questi aggiustamenti significano anche che rimangono relativamente pochi guadagni aggiuntivi da portare il tasso di adozione della maschera verso l’alto all’85 o 95%. Il più recente dei sondaggi indipendenti – uno studio condotto dalla  Kaiser Family Foundation  a dicembre – riporta addirittura che l’89% degli americani indossa sempre o quasi sempre maschere in pubblico, suggerendo che siamo già vicini o vicini alla soglia di “adozione universale” mirata il modello IHME.

Le correzioni in corso al modello IHME hanno fortemente smorzato i vantaggi promessi di un mandato di maschera nazionale. La figura seguente mostra la previsione di “vite salvate” dell’IHME nell’ambito dell’adozione della maschera universale con una conformità del 95%, come previsto per 4 mesi dalla data di rilascio.

A settembre, il modello IHME prevedeva che oltre 120.000 vite sarebbero state salvate entro gennaio con un mandato di maschera. Ora prevede 31.000 vite salvate entro la fine di aprile.

Durante la lettura di queste proiezioni sempre più restrittive, tieni presente che i modelli di adozione delle maschere statunitensi non sono cambiati in modo significativo dalla metà dell’estate del 2020, prima che l’IHME pubblicasse la sua prima stima di “vite salvate”. È rimasto costante a circa l’80% per tutto questo tempo. Gli unici cambiamenti apparenti sono i dati di input per il modello IHME, che hanno aggiornato sulla scia della mia critica per approssimare meglio la realtà. L’effetto è quello di ridurre la proiezione di “vite salvate” dell’IHME al termine dei 4 mesi a solo un quarto della sua affermazione da prima pagina in autunno.

Questi cambiamenti non significano che le maschere manchino di efficacia ai margini. Rimangono una risposta igienica precauzionale, in particolare in alcuni luoghi interni e intorno a persone vulnerabili. Piuttosto, gli aggiustamenti del modello dell’IHME confermano ciò che molti di noi hanno sottolineato da quando il movimento del mandato della maschera è iniziato sul serio lo scorso anno. I principali vantaggi derivanti dalla mascheratura sono già stati ottenuti. Gli americani  li hanno adottati rapidamente la  scorsa estate e da allora hanno continuato a usarli a tassi costantemente elevati. L’aggiunta di un nuovo mandato di maschera nazionale in aggiunta a questa pratica porterà poco o nessun  vantaggio aggiuntivo a ciò che l’adozione volontaria è già stata ottenuta, sebbene possa alimentare una falsa speranza nelle affermazioni esagerate di un modello obsoleto ed errato.

Leggi la storia completa qui …

Fonte:  https://www.technocracy.news/the-empirical-case-for-a-mask-mandate-lacks-scientific-grounding/

®wld

Saluti mangiatori inutili

Saluti, mangiatori inutili – Un messaggio dal tuo “Signore della salute umana globale”

 

di Willy G.’s Dystopian Future
12 maggio 2020 dal sito Web di TruthComesToLight

 

Qualsiasi somiglianza sono puramente casuali …

 

Nota del redattore TCTL :

La seguente trascrizione è stata ottenuta dalla funzione di trascrizione di YouTube , con alcune modifiche aggiuntive.

Ciao, mangiatori inutili.

Come tuo Overlord globale non qualificato, non eletto, per la salute umana, vorrei cogliere l’occasione per sfoggiare la mia posizione di potere e influenza sulla società e condividere alcuni dei miei piani per te e il tuo futuro. Quando ho accumulato la mia fortuna nel software per computer, ho dimostrato di essere disposto a mentire, rubare codice, imbrogliare i miei partner ed esercitare un controllo monopolistico per distruggere i miei concorrenti. Ora che sono andato in pensione, posso rinnovarmi come umanitario.

 

Con la mia fondazione a scopo di lucro mascherata da un’organizzazione benefica, posso sostenere la riduzione della popolazione e sponsorizzare esperimenti umani di massa con vaccini non dimostrati in popolazioni vulnerabili. Come mio padre, un potente banchiere, eugenista e stesso Rockefeller stesso, è sempre stata mia ambizione decidere chi vive e, soprattutto, quanti devono morire. Che si tratti di “cambiamento climatico” o “salute mondiale”, si tratta in realtà di controllare e abbattere il gregge umano per divertimento e profitto. Nel novembre dello scorso anno ho ospitato l’Evento 201, una simulazione di gioco di guerra di una pandemia globale.

 

I leader di società private, banche globali, governi e media si sono riuniti per mettere a punto strategie per allinearsi in risposta a una crisi sanitaria mondiale.

 

Usando una campagna coordinata di spavalderia, intimidazione, vergogna sociale e ricatto economico ci siamo resi conto che potevamo aggirare filosofie pericolose come la libertà individuale e la sovranità nazionale.

 

Con una popolazione obbediente saremmo liberi di implementare le nostre soluzioni top-down come quarantena forzata, distanziamento sociale, tracciamento dei contatti e test obbligatori come mezzo per cogliere il controllo tecnocratico della società.

Ora immagina la mia eccitazione quando abbiamo avuto l’opportunità di rilasciare … ehm … dichiarare la nostra pandemia globale.

 

È stata la mia occasione di assomigliare al Nostradamus della salute pubblica e di posizionare me stesso e i partner commerciali come il Dr. Fauci come autorità di fatto sulla risposta e sulle soluzioni. Attraverso scenari esagerati del giorno del giudizio e simulazioni al computer, i nostri piccoli mostri di controllo hanno istituito regole severe e blocchi draconiani. Anche dopo che le nostre terribili previsioni si sono rivelate false, spaventate e ben intenzionate, le persone hanno continuato a sottomettersi alle richieste arbitrarie e sciocche dei loro cosiddetti “leader”. Avendo raggiunto il blocco globale

 

e la legge marziale medica, tutti abbiamo continuato a tenere in ostaggio la tua capacità di aggregarti, lavorare, viaggiare o fare qualsiasi cosa fino a quando non siamo pronti a implementare il nostro piano più ampio.

 

Mi piacerebbe chiamarlo “Pandemic 1” perché, credetemi, ne abbiamo altri in lavorazione.

 

La nostra soluzione finale è che ci imploriamo di vaccinarci, etichettare e tracciare digitalmente ognuno di voi – come il bestiame … Non solo la mia fondazione godrà dell’immunità legale e trilioni di profitti, ma questi vaccini sperimentali obbligatori ci commuovono così tanto lungo la strada verso un controllo globale centralizzato assoluto. Se solo il mio caro amico Jeffrey Epstein

 

era stato qui per festeggiare con me a bordo del Lolita Express.

Quindi ricorda, cittadini globali, questo finirà quando dico che finisce.

 

Potrebbe essere un anno, forse due anni, forse mai. Garantisco che, se vogliamo, sarà almeno fino a quando non sarai in grado di fare nulla per fermarlo.

 

Abbandonate la vostra libertà personale e il buonsenso ai nostri commercianti di paura nel governo e nei media, perché nulla di tutto ciò funziona a meno che non vi seguiate tutti.

 

Ora, se mi vuoi scusare, vado a cucinare un po ‘di realtà aumentata con Marina Abramovic. Ciao, per ora…

Nel caso in cui il video originale venga censurato ed eliminato dalla piattaforma di social media di origine (YouTube), guarda una copia speculare sul canale Truth Comes to Light Bitchute :

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

*********************************************

Correlati:

L’obiettivo è quello di sradicare l’Io. L’individuo

False dichiarazioni, non sensate e false

®wld

#Mainstream Media – Censura

Soros e Gruppi Cnnessi cercano di eliminare gli scettici del clima su YouTube

I sostenitori della tecnocrazia come George Soros odiano i critici che li affrontano con fatti che confutano la loro propaganda. Questa non è una nuova rivelazione, ma la battaglia della censura sta crescendo e diventa sempre più brutta di giorno in giorno. ⁃ Editor TN

La censura continua, poiché un gruppo collegato a George Soros ha unito le forze con i media mainstream per garantire che gli scettici sul clima siano messi a tacere su YouTube. Il gruppo Avaaz, gruppo no profit di sinistra, ha pubblicato un rapporto il 16 gennaio sul suo sito Web in cui si afferma che YouTube “sta guadagnando trasmettendo disinformazione” a milioni di persone dando troppa importanza ai video sulla negazione del clima.

I media indipendenti indipendenti si stanno impegnando in una campagna motivata politicamente per costringere YouTube a demonetizzare e nascondere qualsiasi video che neghi il cambiamento climatico. Indipendentemente dai fatti o dalle prove scientifiche rivelate nei video, se uno non si sottomette alla religione del cambiamento climatico, saranno messi a tacere se Avaaz ha qualcosa da fare al riguardo.

Il rapporto è una campagna di intimidazione non mascherata, in quanto non solo elenca i principali inserzionisti che pubblicano annunci su video che mettono in dubbio la legittimità della minaccia che il cambiamento climatico rappresenta per l’umanità, ma li chiede esplicitamente di esercitare pressione sulla piattaforma come mezzo di porre fine alla cosiddetta disinformazione.

Nonostante i risultati siano stati pubblicati proprio ieri, molti siti mainstream hanno pubblicato articoli lunghi non molto tempo dopo, che contenevano citazioni di coloro che hanno lavorato al rapporto. I tempi che suggeriscono che alcuni siti Web selezionati hanno avuto un accesso anticipato, chiarendo quale agenda è stata promossa, tanto più che hanno tutti gli stessi punti di discussione. Vice, Time, Gizmodo, The Verge e innumerevoli altre entità di notizie vogliono che YouTube punisca i creatori che non rispettano la linea ideologica “corretta”. L’obiettivo è quello di demonetizzare, e quindi censurare, gli individui in quanto saranno meno inclini a lavorare sul contenuto da cui non potranno trarre profitto. RT

Nell Greenburg, direttore della campagna di Avaaz, afferma che il rapporto non riguarda la rimozione di contenuti e censura, tuttavia, che contraddice il messaggio stesso del rapporto. Esiste un chiaro tentativo di nascondere i contenuti mentre il rapporto mette in discussione la promozione di tali video nella casella “avanti successivo” sul sito. È semantica a questo punto, ma nascondere i video farebbe del male ai creatori e li dissuaderebbe dal persino provare a condividere i loro pensieri. È un modo indiretto di rimuovere “il pensiero sbagliato”. La narrativa ufficiale è l’unica narrativa e quando si tratta di dominare gli altri, queste persone vogliono essere al top.

I diritti umani di base sono attaccati da tutti i tipi di gruppi. Ed è abbastanza sicuro affermare che YouTube risponderà alle richieste di questo gruppo, mettendo a tacere e demonetizzando chiunque sia stato sorpreso a non pappagallo sulla narrazione orwelliana che la classe dirigente tramanda.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

*********************************

#TgByoblu 10 – IL DITTATORE POTENZIALE (SECONDO SOROS)

®wld