Archivi tag: internet delle cose

Lo tsunami elettromagnetico dell’Internet delle cose

E noi dovremmo fidarci di questi: colosso del 5G ammette corruzione e tangenti ai politici di mezzo mondo (sono quelli che non vogliono studi sulla salute) 

di Maurizio Martucci

Regali di lusso, viaggi e divertimenti a dirigenti e funzionati statali per ingraziarseli e vincere agevolmente appalti pubblici. In pratica tangenti e favori alla politica “allo scopo di aumentare il profitto”. Coinvolta in un processo per corruzione, il Dipartimento di giustizia americano ha comunicato che Ericsson, leader incontrastato in Europa per i brevetti sul 5G e fornitore di rete per TIM, ha preferito patteggiare una pena da oltre 1 miliardo di dollari nel procedimento che accusa la multinazionale svedese di essere parte di un sistema illecito longevo ben 17 anni, condotto in 5 diverse nazioni tra Asia e Medio Oriente, “uno schema per pagare tangenti, falsificare i libri contabili e chiudere un occhio sulla corruzione, in Paesi come Cina, Vietnam, Indonesia e Kuwait“. 

Operante in 180 paesi nel mondo per la fornitura di tecnologie e servizi di comunicazione, proprio un giorno prima della notizia bomba lanciata dalla giustizia d’America, l’amministratore delegato di Ericsson aveva tuonato contro i presunti ostacoli al 5G, ovvero “quadro normativo ed eccessiva cautela“, adottati da politici propensi, magari, più al principio di precauzione e alla tutela della salute pubblica piuttosto che al grande salto nel buio prospettato dallo tsunami elettromagnetico dell’Internet delle cose.

Da qui la domanda lecita e spontanea: visto che sempre dagli USA è stato chiarito come la lobby del 5G non abbia investito il becco di un dollaro in una preliminare ricerca scientifica per chiarire gli effetti a breve-medio-lungo termine per la popolazione altrimenti irradiata da possibili cancerogene radiofrequenze totalmente inesplorate, visto che sia il Parlamento Europeo (“Sul 5G investiti 700 milioni di euro, ma non per valutazione sulla salute umana“) che quello italiano (bocciata la moratoria nazionale) ritengono espressamente non necessari studi né valutazioni sanitarie sul 5G nonostante gli appelli contrari lanciati anche da ampia parte della comunità medico-scientifica internazionale, visto che la lobby preme per l’innalzamento del limite soglia a 61 V/m, vista la fretta che hanno nel condurre forsennatamente a termine il lancio del 5G nonostante l’opposizione ferma di quasi 100 Comuni d’Italia, visti i troppi scandali per conflitti d’interessi e legami con l’industria che già in passato hanno coinvolto numerose figure cardine (messi in posti chiave) che invece avrebbero dovuto proteggere la popolazione dall’elettrosmog, vista l’assenza (voluta? forzata?) di un programma politico per una nuova stagione di riforma sui pericoli dell’irradiazione ubiquitaria, vista infine l’ammissione di corruzione di Ericsson, artefice di un sistema di tangenti che ha avuto per lunghi 17 anni proprio in funzionari e dirigenti statali i beneficiari degli illeciti…. beh, allora visto e considerato tutto quanto sopra, noi dovremmo fidarci di questi signori che propinano – a forza di spot pubblicitari – l’immagine di un futuro scintillante e fantascientifico, vendendo di fatto tecnologia non sicura, cioé pericolosa per umanità ed ecosistema? Noi no, non ci fidiamo. L’Italia consapevole non si fida affatto. E non è disposta a fare da cavia.

Fonte articolo: https://oasisana.com/

®wld

La saggezza, è il più grande bisogno umano

 

“La gabbia del 5G”: Pandora TV trasmette il docu-film (in italiano) del giornalista investigativo James Corbett (che cita OASI SANA)
Pluripremiato giornalista investigativo, James Corbett ha prodotto il docu-film d’inchiesta sul lato oscuro del 5G, messo on-line da Pandora TV diretta dall’ex europarlamentare e giornalista Giulietto Chiesa, tra gli oltre 300 accreditati alla Camera dei Deputati nel riuscitissimo e recente convegno internazionale dal titolo “Moratoria nazionale, 5G tra rischi per la salute e principio di precauzione” promosso dall’Alleanza Italiana Stop 5G. 
Ecco il docu-film sottotitolato in italiano: parlando di moratoria e azioni per la prevenzione del danno, Corbett cita OASI SANA come fonte per la mozione approvata nel Consiglio Comunale di Firenze.
******************************
Dati, dati ovunque
Ma non un’oncia di saggezza
by Lilian Coral
November 13, 2019
from KnightFoundation Website
Lilian Coral è direttore della Knight Foundation per la strategia nazionale e l’innovazione tecnologica. 
Seguila su Twitter @lcoral.

I dati sono la linfa vitale della tecnocrazia.

  • Riempie le vele dell’IA.
  • È il nuovo olio del 21° secolo.
  • È il gusher dell’Internet of Things.
  • Il sistema ferroviario in tempo reale è il 5G.
La parola “abbastanza” non è nel dizionario dei Technocrati.
La Knight Foundation è alla ricerca di idee più innovative su come raccogliere e utilizzare i dati nella “casa intelligente” e nella “città intelligente”.
Il problema, ovviamente, è che nessuna quantità di dati provocherà mai la saggezza, che è il più grande bisogno umano nel mondo moderno.
fonte
Il potere dei dati aperti per trasformare e coinvolgere le comunità: un appello per idee
Il 13 novembre, Knight Foundation
modi trasformazionali in cui i dati possono essere utilizzati
costruire comunità più forti, fiorenti e più coinvolte.
Knight’s Lilian Coral condivide i dettagli di seguito.
Vedi il comunicato stampa quie
registrati per un webinar informativo qui.
Immagina, all’incrocio principale vicino a casa tua, di vedere strisce pedonali dipinte di fresco e nuovi segnali che avvisano veicoli, ciclisti e pedoni del traffico in arrivo.
L’anno scorso, il quartiere era preoccupato a causa di numerosi incidenti nella zona.
Impressionato che la città abbia finalmente fatto qualcosa su questo problema, chiedi a Siri di far sapere al tuo membro del consiglio locale che sostenga gli sforzi per migliorare la sicurezza dei pedoni.
Ricevi un avviso sul tuo cellulare, ringraziandoti per il tuo feedback e subito dopo vedi una notifica di Facebook sulla riunione del municipio virtuale del dipartimento di pianificazione per ripensare l’angolo rovinato in fondo alla strada.
Dato che hai idee per aggiungere altre attività all’aperto, decidi di partecipare.
Questa visione si basa sulla potenza dei dati aperti.
Tale incrocio è stato identificato in base ai dati di collisione e infortunio. I segnali raccolgono dati su piloti e modelli di utilizzo. Il feedback dei residenti può essere raccolto da diverse piattaforme o servizi, pubblici o privati.
Tale feedback deve quindi essere condiviso – come punti di dati – con il dipartimento di pianificazione o condiviso tramite applicazioni connesse a Siri.
Quando i dispositivi digitali come i nostri telefoni cellulari ci semplificano la vita, lo fanno attraverso lo scambio di dati affidabile e senza soluzione di continuità. Gran parte di questi dati viene sfruttato per migliorare i servizi commerciali: i nostri ordini di cibo, le quote di guida e i siti di social media in cui ci colleghiamo con la famiglia e gli amici.
Ma questa è solo la punta dell’iceberg.
Il potere dei dati – in particolare i dati “aperti”, resi disponibili dal governo e, in alcuni casi, dalle società private – si estende anche alla possibilità di informare e coinvolgere meglio i residenti, incoraggiandoli a partecipare ad attività più focalizzate sul piano civico.
È in questo contesto che Knight Foundation sta emettendo un invito aperto a presentare idee che promuovono il concetto di open data e impegno civico per incoraggiare una nuova serie di approcci trasformativi per l’utilizzo, la comprensione e l’azione con i dati pubblici.
I destinatari selezionati possono guadagnare una quota fino a $ 1 milione in finanziamenti per le loro idee e progetti.
Se incontriamo persone negli spazi digitali:
Ci avanziamo nuovi approcci per la condivisione, la visualizzazione, l’interpretazione e la comunicazione con i dati?
Quali sono alcuni modi alternativi per raccogliere e analizzare i dati per informare decisioni più intelligenti e collaborative?
Quali sono i modi facili da usare per servire, responsabilizzare e coinvolgere i residenti e aiutarli a costruire comunità più forti e più fiorenti?
L’idea dell’accesso del pubblico ai dati aperti non è nuova.
Oltre al governo, altre imprese private pubblicano attivamente dati aperti.
Per esempio,
Il portale Open Data di Uber Movement fornisce dati anonimi di oltre 2 miliardi di viaggi Uber per il riutilizzo non commerciale.
Questo volume di dati, sebbene tecnicamente “aperto”, non è effettivamente accessibile agli esperti non tecnici.
Molti residenti non sono “cittadini scienziati” e gli sforzi per addestrarli a diventare più esperti di dati sono lenti e li costringono a guadagnare il diritto di impegnarsi civicamente in un’era digitale.
Ma la visione di fare di più con i dati, compreso il coinvolgimento diretto con il governo, è viva e vegeta.
Esempi fiorenti di utilizzo di dati civici che non si basano su competenze tecniche – ma incontrano i residenti dove si trovano – mostrano il potenziale per un impatto significativo sulla comunità.
Lavorando con organizzazioni già focalizzate sull’uso dei dati per coinvolgere le comunità e concentrando i finanziamenti su una massa critica di progetti in un ristretto insieme di comunità, Knight Foundation può ottenere spunti sulle pratiche di successo che avvicinano le comunità a una visione partecipativa, inclusiva e impegnata comunità.
Il nostro nuovo appello aperto sui dati per l’impegno civico fa parte del più ampio lavoro di Knight in Smart Cities, che cerca di supportare comunità più forti e più impegnate consentendo alla voce della comunità di riflettersi nella progettazione e nell’uso della tecnologia.
Che sia,
dati relativi a incidenti e collisioni, punteggi del parco, pedonabilità, densità abitativa, informazioni del governo locale o informazioni demografiche,
… tutti questi punti dati hanno l’opportunità di cambiare radicalmente il modo in cui i residenti interagiscono con i vicini, il governo e la loro comunità.
Se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi con dati aperti, dobbiamo sbloccarne l’uso per milioni di americani (… e altri in tutto il mondo) che cercano di partecipare alle loro comunità e prendere decisioni più informate che generano equità, inclusioni e partecipazione…

Fonte:  https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

La pietra angolare della schiavitù

  

Dipendenza tecnologica e la fine della libertà

La tecnologia può essere abbagliante, ma anche debilitante per il vero progresso umano, e quando dico “progresso” non intendo avanzamenti nel mondo delle macchine ma progressi nel mondo delle persone, e non necessariamente ne consegue l’altro.

In primo luogo, riconosco pienamente che ogni volta che qualcuno tenta di criticare l’innovazione tecnologica, rischiano di essere etichettati come “crackpot” o “fossili obsoleti”, una barbara reliquia di un’era sperata. Tuttavia, questo atteggiamento è ignorante. Assume che il percorso che stiamo percorrendo come specie è un miglioramento perpetuo finché continuiamo a seguire il grande dio della tecnologia; ma cosa succede se questa ipotesi è completamente sbagliata? Che cosa succede se stiamo effettivamente devolvendo piuttosto che evolvendo?

Non sono qui per grugnire e scuotere la mia lancia al volante e al motore a combustione e al computer programmabile: mi piacciono tutte queste cose. Ma quello che non mi piace è il futuro oscuro che vedo quando l’umanità trasforma le macchine in una grande “domestica di bambine” in metallo, polimero e digitale e perdiamo la nostra capacità di prenderci cura di noi stessi. La dipendenza è la pietra angolare della schiavitù e la nostra civiltà sta diventando sempre più dipendente.

Nel mio tempo su questa terra ho avuto il privilegio e ho sofferto il dolore di vedere l’era digitale giungere a buon fine. Ho assistito alla creazione del computer di casa, alla nascita di Internet, alla proliferazione della tecnologia cellulare e ora alla diffusione di “intelligenza artificiale” e 5G. Ho anche visto il decadimento di un’intera generazione di millennial in inutilità e sconforto, senza alcuna abilità pratica di produzione o sopravvivenza e completamente dipendente dalla tecnologia digitale per tutto, compresa la costruzione di illusioni di amicizia e intimità. Ho assistito alla pussificazione dell’America.

Le controargomentazioni contro questo varieranno. Alcuni diranno che la nostra società è semplicemente diventata più comoda e più confortevole, e questa è una buona cosa. Altri sosterranno che gli scettici come me temono i cambiamenti sociali che derivano dalla globalizzazione portata dall’era digitale. Tuttavia, altri sosterranno che la centralizzazione e la dipendenza sono estensioni “naturali” dell’evoluzione dell’uomo; che è inevitabile e quindi dovremmo abbracciarlo.

Queste sono anche le argomentazioni classiche dei futuristi, una sottocultura di zeloti ideologici che credono che tutte le vecchie idee e modi di vivere debbano essere trattati come obsoleti e buttati via per far posto a tutte le nuove idee e modi di vivere. L’idea è che tutte le nuove idee sono un miglioramento automatico; che ogni nuova generazione è superiore a quella precedente, in quanto presumibilmente hanno accesso a più conoscenze, e quindi sono più saggi. Ma la conoscenza non è la stessa cosa della saggezza e spesso viene abusato per raggiungere obiettivi piuttosto brutali e volgari.

Ciò che i futuristi non ammetteranno mai è che ci sono pochissime nuove idee nel mondo, solo le vecchie idee rehashed e riciclate e ridipinte per apparire diverse. Nel grande schema della storia, la libertà come idea è molto antica, ma l’applicazione sociale su larga scala è qualcosa di completamente nuovo. La centralizzazione, con la forza, la manipolazione o l’intrappolamento tecnologico, non è certo un concetto rivoluzionario. È la più antica delle filosofie.

La tendenza odierna indica un percorso verso una centralizzazione rapida e, secondo le prove, questa non è una progressione naturale, ma la conseguenza di un’agenda deliberata da parte di gruppi elitari che desiderano rimanere al potere nei secoli a venire. L’avvento di molte tecnologie oggi non è necessariamente il problema, è il modo in cui queste tecnologie vengono applicate nella nostra società che sta infantando le masse.

Discutiamo alcuni esempi specifici …

Sovraccarico di comunicazione

La tecnologia cellulare e Internet hanno cambiato il mondo. Con un computer connesso al web in tasca, sarai sempre in grado di comunicare con gli altri, raramente ti perderai e potrai persino registrare video di ovunque tu vada e tutto ciò che fai: ricordi istantanei. Chissà quanto tempo questa tecnologia ha aggiunto al giorno di una persona, o quante vite ha salvato. Ma consideriamo il lato oscuro …

In primo luogo, le concentrazioni di attenzione delle nazioni occidentali si sono ridotte a meno di quelle del pesce rosso dal 2002; proprio nel momento in cui il telefono cellulare e l’uso di internet hanno cominciato a esplodere. Secondo la ricerca generale, la persona media trascorre ora fino a 4 ore al giorno guardando il proprio telefono cellulare e, combinata con l’uso quotidiano dei social media a casa e al lavoro, mi aspetto che questo numero aumenti drammaticamente. Infatti, gli adulti americani trascorrono circa 11 ore al giorno interagendo con vari media. Quella è la maggior parte della loro vita da svegli distratta da minuzie.

Le parti del mondo che hanno accesso immediato a questa tecnologia vengono zomitate e non sembrano rendersene conto. L’eccessiva saturazione di informazioni e la gratificazione immediata innescano una risposta di ossitocina e dopamina nel cervello umano simile alla risposta che otteniamo quando socializziamo normalmente, ma ci sono prove che suggeriscono che la forza dell’interazione umana ha molto a che fare con il livello di piacere che riceviamo attraverso una risposta alla dopamina. Le interazioni con i social media sono un povero proxy per le relazioni reali. Quindi, i social media creano un flusso quasi costante di dopamina, ma anche più debole e meno significativo. Ciò ha portato a una nuova forma di dipendenza, forse più invasiva di qualsiasi droga chimica esistente.

L’interazione con altri esseri umani senza i social media o la gratificazione immediata è diventata impensabile, ma il mondo reale non funziona secondo i capricci personali, e così, le persone hanno iniziato a scartare il tempo quando si lavora lontano dalla rete; diventano estremamente impazienti, come i bambini piccoli. Quando sono costretti a fare i “rimedi” necessari per sopravvivere crescono frustrati e compiacenti. Evitano le pause oi momenti tranquilli della vita, rifiutando di meditare sulle esperienze ed esplorare il significato più profondo dietro gli eventi che leggono ogni giorno brevemente nei loro feed di notizie. Tutte le informazioni sono a portata di mano, ma non hanno idea di come assorbirlo e applicarlo in modo critico.

Invitando gli osservatori a casa tua

La gente fa un sacco di cose stupide in nome della convenienza, compresa l’apertura delle loro case alla sorveglianza e alla tirannia sotto l’apparenza di una vita facile. Mentre un cellulare è essenzialmente un dispositivo di ascolto, un dispositivo di videosorveglianza e un dispositivo di localizzazione in tasca che i governi e le aziende possono sfruttare ogni volta che desiderano, i problemi non si fermano qui. Il futuro della tecnologia è case completamente interconnesse in cui tutto è digitale e tutto è collegato all ‘”Internet delle cose”.

Abbiamo visto alcune di queste scoperte di recente con polemiche sulla tecnologia Alexa di Amazon, che è essenzialmente un dispositivo di ascolto ampio e sensibile che le persone pagano con i loro soldi e si posizionano volontariamente nel mezzo delle loro case. Amazon è stato catturato in diverse occasioni nella raccolta di grandi quantità di dati dalla propria rete Alexa, comprese registrazioni di conversazioni con i clienti a cui i dipendenti e persino il governo hanno accesso.

Ma questo è un esempio meno sottile. Considera di avere TUTTI i tuoi elettrodomestici collegati al web e cosa significherebbe? Sorveglianza governativa sull’uso elettrico quotidiano e sull’uso dell’apparecchio; il che significa che saprebbero quando sei a casa e cosa stai facendo in ogni momento. Questo potrebbe non sembrare un grosso problema se pensate di “non avere nulla da nascondere”, ma in un mondo in cui i nazisti del carbonio stanno tentando di dettare ogni aspetto delle nostre vite su affermazioni di riscaldamento globale fraudolente, il vostro uso elettrico potrebbe diventare un problema legale. giorno. Per non parlare del fatto che se ogni singolo dispositivo nella tua casa viene attivato a comando vocale, significa che ogni tua parola privata diventa soggetta a controllo burocratico.

Fai un ulteriore passo avanti e considera una società in cui è necessaria la connessione digitale per vivere. Le criptovalute e la tecnologia blockchain stanno gettando le basi per un sistema economico senza contante in cui la privacy nel commercio diventa un ricordo a lungo dimenticato. Ogni transazione può essere monitorata e monitorata. E mentre la crittografia viene venduta al pubblico come “decentramento”, la realtà è che è ancora più centralizzata della moneta legale, poiché tutto il commercio deve fluire attraverso un governo e una società dominata da internet ed essere registrato sulla blockchain per la criptovaluta proliferare. Non solo questo, ma molte innovazioni cripto vengono compiute da persone profondamente legate alle agenzie di sorveglianza governative come la NSA, e le infrastrutture sono state costruite da società globaliste come JP Morgan e Goldman Sachs.

La privacy è il fondamento della libertà. Tutta la tirannia si basa innanzitutto sull’invasione della privacy e sulla rimozione di spazi privati. Il 4 ° Emendamento esiste per una buona ragione. L’argomento secondo cui “se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere” è molto sciocco. I governi sono comunemente costituiti da persone fallibili che sono spesso corrotte o psicopatiche, ma francamente NESSUNO ha l’obiettività e la saggezza necessarie per sorvegliare le azioni private e le conversazioni di milioni di cittadini e quindi giudicarli equamente. Politici e burocrati sono i meno qualificati e tuttavia diamo loro il massimo potere per sorvegliare le nostre vite, tutto nel nome della convenienza tecnologica.

Intelligenza Artificiale e Automazione

Quando si parla di tecnologia, la questione della sorveglianza di massa è l’argomento più discusso, ma c’è un problema che mi preoccupa ancora di più: l’automazione. Ci sono un sacco di compiti umili in questo mondo che probabilmente dovrebbero essere gestiti attraverso l’industria e la robotica, ma alcune cose dovrebbero essere richieste per l’apprendimento di ogni persona. Ad esempio, vogliamo davvero la completa automazione della produzione alimentare nella nostra società? Bene, questo è l’obiettivo delle multinazionali e potrebbe distruggere la nostra capacità di fornire le nostre necessità in futuro semplicemente rimuovendo la conoscenza dalla nostra memoria sociale.

La capacità di coltivare cibo e raccogliere cibo, oltre a raccogliere semi per i futuri raccolti, è parte integrante della sopravvivenza umana. Il concetto di caccia e raccolta è così lontano dalla vita quotidiana della persona media che è quasi una forma d’arte perduta, ma non abbiamo ancora perso la conoscenza della produzione alimentare. Quello che vedo però è un futuro tetro se continua l’attuale percorso di centralizzazione tecnologica.

Immagina un mondo in cui quasi tutti sono iperconnessi ai media, al punto che indossano i loro dispositivi come vestiti in ogni momento. Immagina una società in cui la persona media è così avvolta dai dati che non prestano più attenzione al mondo tangibile che li circonda e quasi tutte le interazioni umane sono raggiunte attraverso l’uomo medio di Internet. Immagina le persone così infantilizzate per convenienza da non sapere più come fare QUALCHE COSA da soli. Non sanno più come produrre merci. Non sanno più come riparare qualcosa che è rotto. Non sanno più come coltivare cibo o trovare acqua, né sanno nemmeno da dove proviene. Sono completamente dipendenti dall’automazione.

Vivono completamente sulla griglia – sono nati sulla griglia, e se dovessi strapparli dalla loro vita di confortevole schiavitù e metterli in mezzo ai boschi circondati da cibo, acqua e potenziale rifugio, sarebbero comunque morti. Ora comprendi che questa è fondamentalmente la realtà oggi per molte persone e il virus della dipendenza si sta diffondendo.

Il progresso tecnologico non ha alcuno scopo per l’umanità se non come una stampella o una gabbia a meno che non serva allo scopo della libertà e sia temperato dalla conservazione di antiche conoscenze e abilità tramandate da generazioni. Le due ideologie devono equilibrarsi a vicenda. Coloro che dicono il contrario stanno cercando di trascinarti a scambiare la tua libertà per una fantasia.  

Fonte: http://www.alt-market.com/

®wld

L’Internet tecnocratica della cose

 

WI-FI globale 5G: non crederai a quello che hanno pianificato per l’umanità – Con David Icke 

Dalla stampa per la verità

Un sistema globale 5G è attualmente in fase di implementazione e nessuno sembra preoccuparsene. Come i porcellini d’India in un esperimento, stiamo per essere portati in una strada di incertezza che non solo influirà sulla nostra salute e sulla nostra privacy, ma soprattutto cambierà ciò che significa essere umani per tutti coloro che entrano in contatto con essa.

In questo video Dan Dicks di Press For Truth parla con David Icke dell’autore e presentatore di questo sistema globale 5G, quali sono i problemi di salute e privacy e, ancora più importante, in che modo intendono usarlo per manipolare i nostri stessi pensieri ed emozioni come uomo e la macchina si fonde lentamente in una zuppa tossica di transumanesimo.

Fonte: https://www.activistpost.com/

********************************* 

5G: effetti nocivi di una nuova tecnologia

di Jon Rappoport

* Vedi “5G Radiation Dangers-11 Motivi per cui preoccuparsi”, di Lloyd Burrell (twitter), su electricsense.com. Vale la pena leggere.

* Naturalmente, leggi il classico istantaneo di Patrick Wood (twitter), Technocracy Rising, che spiega l’agenda nascosta del Globalismo nel 21° secolo. Il blog di Patrick è qui.

“Insieme al 5G arriva un’altra cosa: Internet of Things. Se la guardi … il livello di radiazione aumenterà enormemente eppure l’industria ne è molto entusiasta … proiettano il business 5G / IoT in un business da 7 trilioni di dollari.” – Prof. Girish Kumar, Professore presso il Dipartimento di Ingegneria Elettrica presso IIT Bombay

Il 5G, l’ultimo e il più grande metodo di trasmissione wireless più veloce, sta arrivando con una tempesta.

I governi lo stanno promuovendo come se il futuro dell’umanità dipendesse da esso. Deve essere implementato.

Quando i governi e le multinazionali vedono la luce del giorno tecnologico su per la strada – e un sacco di soldi – corrono verso di essa uniti al fianco. Le conseguenze sono dannate.

E ora, 5G.

Voglio 5G, e anche 6G, la tecnologia negli Stati Uniti il ​​più presto possibile. È molto più potente, più veloce e più intelligente dello standard attuale. Le aziende americane devono intensificare i loro sforzi o rimanere indietro. Non c’è motivo per cui dovremmo essere in ritardo su ………

– Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 21 febbraio 2019

… Qualcosa che è così ovviamente il futuro. Voglio che gli Stati Uniti vincano attraverso la competizione, non bloccando le tecnologie attualmente più avanzate. Dobbiamo essere sempre i leader in tutto ciò che facciamo, specialmente quando si tratta del mondo della tecnologia molto eccitante!

– Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 21 febbraio 2019

Alcune delle molte aziende coinvolte includono Samsung, Intel, Qualcomm, Nokia, Huawei, Ericsson, ZTE. Questa è un’operazione globale e molti governi stanno appoggiando la spinta.

E il consumatore cosa ottiene? La capacità di guardare le repliche di Law & Order che sta già guardando? La sua attuale ricezione TV non è abbastanza buona? Gli elettrodomestici nella sua casa saranno tutti collegati a Internet e parlano tra loro e spiano su di lui e registrano il suo consumo di energia, in congiunzione con contatori intelligenti, per il bene più grande.

In qualche modo, hai davvero bisogno del tuo tostapane connesso a Internet? Lo vuoi? Non puoi andare d’accordo senza quello?

SENZA DUBBIO, UNA PARTE CHIAVE DEL PROGRAMMA 5G LO È, NELL’EVENTUALITA’, LO SONO NUMEROSE AUTOVETTURE SULLE STRADE DI TUTTO IL MONDO. Questo è il piano. Le auto sono collegate e parlano tra loro. Gli umani non hanno alcun ruolo in questo. L’Internet of Things tecnocratica decide come, in qualsiasi momento, regolare i flussi di traffico. Gli umani imparano a essere passivi.

E CON L’INTERNET DELLE COSE, L’ELITE TECNOCRATICA POTRÀ INSTALLARE QUOTE E SOFFITTI PER L’USO ENERGETICO PER OGNI PERSONA ED ESERCITARE IL CONTROLLO TOP-DOWN SUL PIANETA.

“Sig. Jones, questa è la voce della tua casa che parla. Hai raggiunto il limite assegnato del tuo consumo di energia per il mese. Cerca di andare avanti senza energia fino a quando il lotto del mese prossimo sarà online …”

Su electricsense.com (5/12/17), veniamo a conoscenza del presunto “upside” del 5G:

“5G e IoT [Internet of Things] promettono di connetterci nelle nostre case, scuole, luoghi di lavoro, città, parchi e spazi aperti a oltre un trilione di oggetti in tutto il mondo. Promette auto che si guidano da sole, lavatrici che ordinano detersivi e addolcitori e, naturalmente, download e streaming super veloci.”

“Secondo Fortune.com il 5G supporterà almeno 100 miliardi di dispositivi e sarà da 10 a 100 volte più veloce rispetto all’attuale tecnologia 4G. (4G era già circa 10 volte più veloce del 3G).”

“Porterà la velocità di download fino a 10 Gigabit al secondo. Ciò consentirebbe a un intero edificio di persone di inviarsi reciprocamente i dati in brevissimo tempo, migliorando così la produttività”.

Ora, electricsense.com ci porta nel disastro del 5G:

“5G utilizzerà celle di cellulari più piccole (e la tecnologia del beamforming) che rimescoleranno / decodificheranno e reindirizzerà pacchetti di dati su un percorso senza interferenze. Questo potrebbe significare antenne wireless su ogni lampione, palo, casa e lavoro in interi quartieri, di città in città.”

“Migliaia di studi collegano le esposizioni radiofoniche a radiofrequenza di basso livello a un lungo elenco di effetti biologici avversi, tra cui:

  • Le rotture DNA single e double strand
  • danno ossidativo
  • interruzione del metabolismo cellulare
  • aumento della permeabilità della barriera emato-encefalica
  • riduzione della melatonina
  • interruzione del metabolismo del glucosio cerebrale
  • generazione di proteine ​​da stress”

“Dato che il 5G è impostato per utilizzare le frequenze sopra e sotto le bande di frequenza esistenti, 5G si trova nel mezzo di tutto questo. Ma la tendenza (varia da paese a paese) è di utilizzare il 5G sulle bande di frequenza più alta. Il che porta le sue preoccupazioni particolari …”

“La più grande preoccupazione è come queste nuove lunghezze d’onda influenzeranno la pelle. Il corpo umano ha tra due milioni e quattro milioni di condotti del sudore. Il dott. Ben-Ishai della Hebrew University, Israele, spiega che i nostri dotti di sudore agiscono come “una schiera di antenne elicoidali esposte a queste lunghezze d’onda”, il che significa che diventiamo più conduttivi. Un recente studio di New York che ha sperimentato le onde a 60 GHz ha dichiarato che “le analisi della profondità di penetrazione mostrano che oltre il 90% della potenza trasmessa viene assorbita nell’epidermide e nello strato del derma”.

“Gli effetti delle MMW [onde millimetriche] studiati dal dott. Yael Stein dell’Università Ebraica si dice che causino anche dolore fisico agli umani mentre i nostri nocicettori si infiammano in riconoscimento dell’onda come stimoli dannosi. Quindi stiamo esaminando le possibilità di molte malattie della pelle e il cancro, nonché il dolore fisico alla nostra pelle.”

“Uno studio del 1994 ha rilevato che le radiazioni a microonde a basso livello di millimetro producevano l’opacità delle lenti oculari nei ratti, che è legata alla produzione di cataratta”.

“Un esperimento condotto dall’Istituto di ricerca medica dell’Università medica di Kanazawa ha scoperto che le antenne a onde millimetriche da 60 GHz possono causare lesioni termiche di diversi tipi di livelli. Gli effetti termici indotti dalle onde millimetriche possono apparentemente penetrare sotto la superficie dell’occhio.”

“Uno studio russo del 1992 ha rilevato che le frequenze comprese tra 53-78 GHz (quella che 5G propone di utilizzare) hanno influenzato la variabilità della frequenza cardiaca (un indicatore di stress) nei ratti. Un altro studio russo su rane la cui pelle è stata esposta a MMW ha rilevato variazioni della frequenza cardiaca (aritmie).”

“5G userà onde millimetriche pulsate per trasportare informazioni. Ma come sottolinea il Dr. Joel Moskowitz, la maggior parte degli studi 5G è fuorviante perché non pulsa le onde. Questo è importante perché la ricerca sulle microonde ci dice già come le onde pulsate hanno effetti biologici più profondi sul nostro corpo rispetto alle onde non pulsate. Precedenti studi, ad esempio, mostrano come le frequenze del polso delle frequenze portassero alla tossicità genetica e alla rottura del filamento di DNA”.

Questo è solo un esempio degli effetti disastrosi del 5G. C’è molto di più.

“AT & T ha annunciato la disponibilità del loro 5G Evolution ad Austin, in Texas. 5G Evolution consente agli utenti di Samsung S8 e S8 + di accedere a velocità più elevate. Questo fa parte del piano di AT & T per gettare le fondamenta 5G mentre gli standard sono in via di definizione. Questo dovrebbe accadere verso la fine del 2018. AT & T ha occhi in 19 aree metropolitane come Chicago, Los Angeles, Boston, Atlanta, San Francisco e così via. Indianapolis è sulla prossima pista 5G che arriverà in estate [2018]. “

È pieno di energia per il 5G sul pianeta Terra.

Profitti, controllo dall’alto verso il basso, nuova tecnologia: perché preoccuparsi di studi approfonditi sulla salute?

Una volta che gli effetti sulla popolazione prendono piede, i medici faranno diagnosi di MALATTIE che sembrano non avere nulla a che fare con il 5G. Lo chiameranno Sindrome da Stanchezza Cronica, o una varietà di disturbi del sangue, cercheranno IL VIRUS e svilupperanno nuovi farmaci …

Fonte: https://jonrappoport.wordpress.com/

®wld

5G – 20.000 satelliti sopra la Terra

 

La Veterana MD lancia una bomba sul 5G e l’effetto che avrà sulla nostra salute

Di Terence Newton, scrittrice

Waking Times

Se stai prestando attenzione ai principali cambiamenti che avvengono nel mondo di oggi, sai già che gli esseri umani sono sul punto di diventare schiavi della tecnologia che abbiamo creato. In altre parole, la tecnologia che influenza direttamente la nostra salute, il nostro benessere e la nostra sovranità fisica e mentale viene distribuita su larga scala senza che nulla assomigli al consenso della stragrande maggioranza delle persone.

Questo, naturalmente, va bene a coloro che hanno intenzione di trarre profitto dal punto di vista finanziario o acquisire maggiore potere e controllo dall’implementazione di tecnologie in grado di rintracciare, spiare, fare leva, invadere, censurare, redigere, identificare e persino manipolare le persone in comportamenti comportamentali che altrimenti non avrebbe mai avuto senso per loro.

In prima linea in questo sforzo di schiavizzare il pianeta con la tecnologia è l’introduzione della rete internazionale 5G, la cosiddetta quinta generazione di tecnologia wireless. La grande promessa è internet più veloce e un massiccio aggiornamento a Internet delle cose, una rete silenziosa di dispositivi che parlano tra loro e predicono i comportamenti umani. Quando sarà completamente implementato, saremo in grado di sostituire i driver con veicoli robotici e di inviare messaggi di testo 100 volte più velocemente di quanto possiamo fare oggi.

Ma il costo di tutto questo è la nostra salute, la salute del nostro pianeta, i suoi ecosistemi naturali e la delicata rete di vita che rende questo pianeta così adorabile. 5G non è amico della salute umana. Richiederà lo spiegamento di circa 20.000 satelliti sopra la terra, che irradieranno ogni pollice quadrato di terraforma con onde radio ad alta frequenza che friggeranno letteralmente le cellule di tutte le cose viventi sotto di loro. Gli sviluppatori di 5G lo sanno, ma non se ne preoccupano, nemmeno con il fatto che il 5G utilizza una gamma di frequenze in linea con un sistema di controllo della folla finanziato dal Pentagono.

Esatto, stanno collegando una rete globale di controllo della folla a frequenze radio per coprire la terra con radiazioni elettromagnetiche. Gli esperti dicono che questa rete richiederà lo spiegamento di centinaia di migliaia, se non milioni di piccoli box 5G, praticamente ovunque.

Il Dr. Sharon Goldberg, un medico e professore di medicina interna, è uno dei tanti professionisti e preoccupato degli umani che stanno parlando di una verità molto importante per il potere in questo momento. Cioè, sta dando un avvertimento molto serio a coloro che potrebbero essere in posizioni di potere dove possono influenzare la traiettoria del lancio del 5G.

I commenti del Dr. Goldberg nella sua testimonianza al Senato degli Stati Uniti servono ancora come un altro avvertimento.

“La radiazione wireless ha effetti biologici. Periodo. Questo non è più un argomento di discussione quando si guarda PubMed e la letteratura di revisione tra pari. Questi effetti sono visti in tutte le forme di vita; piante, animali, insetti, microbi. Negli esseri umani, ora abbiamo una chiara evidenza di cancro: non c’è dubbio Abbiamo prove del danno al DNA, cardiomiopatia, che è il precursore dell’insufficienza cardiaca congestizia, effetti neuropsichiatrici … 5G è un’applicazione non testata di una tecnologia che sappiamo essere dannosa; lo sappiamo dalla scienza. Negli studi universitari, questa è chiamata ricerca su soggetti umani. “~ Dr. Sharon Goldberg

https://youtu.be/1Qt5B39LB7c

Recentemente abbiamo riferito sullo staff delle Nazioni Unite Claire Edwards che ha fatto un simile tentativo di mettere in guardia le Nazioni Unite, definendo la 5G una “guerra all’umanità”. La rivolta del 5G è qui e questa potrebbe essere la lotta più importante della nostra generazione.

Leggi altri articoli di Terence Newton.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

*********************************

Pazzesco: “5G pericoloso per umanità e ambiente!” Lo dice l’Europa (che ce lo impose nel 2012) 

di Maurizio Martucci 

Più che al paradosso, siamo alla follia: col 5G Action Plan nel 2012 l’Europa ci ha ‘imposto’ l’irradiazione massiccia del 5G. E adesso, col business delle Telco in corsa, la stessa Europa – dopo aver stanziato 700 milioni di euro in ricerca tecnologica e zero soldi sulla prevenzione sanitaria – ci avverte che il 5G può fare male, molto, ma molto male fino ad un livello 3 in una scala d’emergenza in valori che vanno da 1 a 3, cioè il massimo del rischio! E lo mette pure nero su bianco in un documento ufficiale del Comitato Scientifico sui rischi sanitari ambientali ed emergenti (SCHEER) della Comunità Europea, ente notoriamente negazionista sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici. Ma, evidentemente, giunti a questo punto, è chiaro come lo spauracchio 5G sia talmente grande, col rischio che possa diventare ingestibile nella sua esplosione elettromagnetica, che pure nei piani alti di Bruxelles si sono decisi che non hanno più la possibilità di continuare a nascondersi negando l’evidenza. Alla faccia del cavolo!

https://oasisana.com/2019/01/16/pazzesco-5g-pericoloso-per-umanita-e-ambiente-lo-dice-leuropa-che-ce-lo-impose-nel-2012/

®wld

Almanacco: supplemento di aprile 2018

https://www.youtube.com/watch?time_continue=652&v=uSmCXrbzkukJohn Brennan capo della CIA ammette il programma di: aerosol-geoingegneria Clicca sull’immagine per fruire del video Fonte

******************************

SIRIA. I TUNNEL DEI JIHADISTI CHE I TG NON VI HANNO MOSTRATO.

FONTE

******************************

5G Gli effetti dannosi della nuova tecnologia 

di Jon Rappoport 26 Marzo 2018 dal Sito Web JonRappoport traduzione di Claudiordali  Versione originale in inglese  

Man mano che più giornalisti si avvicinano al concetto di Tecnocrazia, Tecnocrati e Dittatura Scientifica, gli articoli come questo vogliono mettere in guardia gli americani dai pericoli futuri. 

Jon Rappoport è uno “in gamba” e non ha paura di chiamare le cose con il loro vero nome. Fonte 

***  

“Con 5G arriva un’altra cosa: l’Internet delle Cose. 

Se gli date un’occhiata … il livello delle radiazioni aumenterà enormemente eppure l’industria ne è molto entusiasta … hanno progettato la 5G / IoT per un giro d’affari da 7 trilioni di dollari.” 

Girish Kumar 

Professore al Dipartimento di Energia Elettrica presso l’IIT di Bombay  

5G, l’ultimo e il più grande metodo di trasmissione veloce wireless, sta arrivando assieme a una tempesta. 

I governi la stanno promuovendo come se il futuro dell’umanità dipendesse da essa. DEVE ANCORA ESSERE implementata.  

Quando i governi e le multinazionali vedono l’alba di una nuova tecnologia assieme a un sacco di soldi, gli corrono incontro per abbracciarla. Le conseguenze saranno maledette   L’articolo continua QUI in lingua italiana: FONTE  

®wld

INFOSFERA

Ecco come sarà la tv su smartphone, quella vera, con tutti i canali e via 5G

Ve lo spiega Il Sole 24 ore

La tv “normale” su smartphone, con tutti i suoi canali. Finalmente, quella vera. Che funziona bene, su ogni tipo di cellulare. E che è pure super economica. È quella che avremo grazie alla rete 5G: un evoluzione che molti esperti considerano “inevitabile”. Perché la tv normale su 5G significa che avremo una rete unica per tutte le comunicazioni elettroniche wireless: sia quelle televisive sia quelle internet. Leggi QUI 

 “I smart sono loro e i cretini siamo noi” 

E qui spiega Ugo Mattei, giurista e professore di diritto internazionale e comparato all’Università della California di San Francisco e professore di diritto privato all’Università di Torino. 

Negli ultimi tre o quattro anni sono stati installati, soltanto nella parte occidentale del mondo, quindi nel nord globale, circa un miliardo e quattrocentomila sensori per l’internet delle cose. Gran parte dei quali sono costruiti nei muri delle case, nei nuovi televisori – in tutti gli apparecchi elettronici che comperiamo – e nelle automobili. Parte di questi sensori, che sono invece fissi, sono inseriti negli spazi pubblici e sono quelli con i quali i nostri meccanismi elettronici si collegano senza che noi lo sappiamo. 

Queste cose vengono chiamate “Smart“, nel senso che noi sentiamo parlare costantemente di “Smart City“, “Smart Card” eccetera. Tutte le volte in cui si sente la parola “Smart” io penso sempre che gli “Smart” siano loro e i cretini siamo noi. Qui la situazione sta diventando davvero molto preoccupante, soprattutto alla luce di quello che è stato detto adesso. C’è in costruzione un gigantesco dispositivo (e qui proprio la parola “Dispositivo” studiata da Foucault è direttamente utilizzabile per parlare dei dispositivi elettronici che noi compriamo). Un gigantesco dispositivo di controllo sociale di tutti quanti, che viene ovviamente sperimentato per fare un passo in avanti in modo da rendere in qualche modo l’umanità coerente con la nuova frontiera…Vedi QUI  

Ugo Mattei: perché non ti fanno più togliere la batteria dallo smartphone (e molto altro)

VEDI ANCHE  

***********************************

 

Mappa cavi sottomarini : Ecco dove passano i dati dei nostri Smartphone

Avete mai pensato a che strada fanno i dati inviati o ricevuti a ogni singolo click che fate dal computer di casa / ufficio o dal vostro smartphone o Tab?

Nonostante l’idea comune che i dati transitino via satellite la maggior parte dei dati che viaggiano nella rete globale attraverso una massiccia rete di cavi ad alta velocità posizionata sui fondali dei mari che ci circondano.

Oggi vi inseriamo un link dove poterte vedere nello specifico quanti cavi sono stesi attorno alla nostra terra e quali continenti collegano.

Alcuni di questi sono stati posizionati ante seconda guerra mondiale e venivano periodicamente utilizzati dalle forze tedesche per ascoltare le telefonate fatte tra USA e Europa.

I cavi, nel tempo, sono stati sostituiti con quelli di ultima generazione a fibra ottica che permetto di viaggiare sulla rete ad altissima velocità.

La mappa che vi proponiamo è interattiva distribuita da CableMap.info