Crea sito

Un vecchio saggio professionista consiglia il Presidente

Coronavirus: un maestro di propaganda consiglia il presidente prima di rivolgersi alla nazione

  

Due risposte in cima alla lista: “ma le persone stanno morendo”; e “gli esperti non mentirebbero”. 

Quindi, in questo episodio di finzione virale e apocalisse su segale con senape, vi presento una storia che mi piace chiamare: IL MASTER DELLA PROPAGANDA VIENE IN CITTÀ. 

Questo personaggio è una figura di saggezza e un insegnante. È un vecchio professionista. Si assicura che le bugie vengano raccontate bene e spesso. Ricorda alle sue truppe la loro missione. Perdonate il suo modo di esprimersi, ma ha un’opinione molto bassa dell’umanità. 

Eccolo ora, uscire dalla sua limousine ed entrare in un hotel a cinque stelle. 

Sala conferenze. Un team di sicurezza ha controllato lo spazio per bug e altri ficcanaso elettronici. Le sfumature sono disegnate. Una dozzina di specialisti delle operazioni di propaganda sono seduti al lungo tavolo. 

Il maestro entra nella stanza, si trova a un’estremità del tavolo e, senza formalità, inizia a parlare: 

—Ho solo pochi minuti. Sto andando a Roma per informare il Papa. Quindi eccolo qui. Mettiamo i messaggi in testa alle grandi masse non lavate, così passeranno quei messaggi ad altri. Prenderlo? Questo è il vero fattore di contagio. Non dimenticarlo mai. Siamo Info Central per i rubli, i giovani e gli idioti, compresi gli idioti con QI elevato che pensano che il loro diploma universitario significhi che sono istruiti nella scienza. 

— Lavoriamo con la morte. Le persone in tutto il mondo muoiono continuamente, ogni giorno. Il pubblico non vuole pensarci. Buono. Questo è un bene per noi. Il nostro compito è convincere i giovinotti che la “nuova” morte che sta avvenendo ora proviene da un virus speciale. Lo facciamo equiparando MORTE e CORONAVIRUS. PrendERLO? Non dimenticarlo mai. “Le persone stanno morendo, deve essere il virus.” Questo è il nostro biglietto. 

—I nostri fratelli medici in questa grande truffa hanno già fatto un ottimo lavoro portando la morte in varie categorie. Ma ora possono trasformare la polmonite ordinaria in polmonite da coronavirus alla caduta di un cappello. Possono trasformare l’influenza in corona. Possono rendere un uomo che cade dalle scale una vittima del virus. Un disco volante si schianta in un campo? Se ciò accadesse, un ufficiale del CDC con una faccia seria potrebbe dire ai giochini e agli idioti che il pilota alieno dell’imbarcazione è stato abbattuto dal virus ed è per questo che ha perso il controllo del piattino. 

—Quindi non possiamo deludere i nostri amici medici. Dobbiamo aumentare l’intensità del messaggio. Voglio più pronostici dai grandi scatti di Harvard e Yale. Sai, milioni moriranno. Metà della popolazione mondiale sarà infettata. 

—Alcuni degli idioti e dei lunatici che prendiamo di mira sono politici. “Credono nella scienza”. Vogliamo che questi poliziotti rinchiudano le città. Tagliare il trasporto. Fai sentire alle persone il pungiglione. La puntura, la crisi e la quarantena equivalgono a IL VIRUS. Possediamo il virus. È la nostra arma psy. È un’idea, un’idea, un fantasma, un terrorista, un mostro e solo gli esperti medici possono controllarlo, se le persone seguono tutti i loro ordini. Continua a battere quel messaggio.

—Ora, appena tra di noi, per cominciare, hanno mai trovato un nuovissimo virus in Cina? Che importa? I test diagnostici per il virus sono inadeguati, inutili, inutili e ingannevoli? Ovviamente. L'”epidemia virale” è un falso placcato in oro? Sicuro. A tutti i tipi di persone viene diagnosticata un corona che non ha alcuna malattia? Scommetti.  

Alle persone che sono malate per una serie di ragioni viene detto che sono casi corona? Si. Questo è il nostro pane e burro. Un povero bastardo scende da un aereo e ha una leggera febbre dall’aria cattiva respirata nella cabina e viene portato in una base militare per la quarantena. Gioca. “Il virus può portarti sempre e ovunque.” In una città, il reparto di terapia intensiva in un ospedale traboccante di malati? Ovviamente lo è.  

Le persone sono sempre ammalate. Ma ora, con l’onda di una bacchetta magica, vengono messi in terapia intensiva perché devono essere corona. Buono. Voglio altre foto di quella terapia intensiva. Voglio video sulle notizie. Di più. Essere impegnato. Non rilassarti. Questo è un circo. Ci sono regole per un circo. La regola principale è che le persone si annoiano rapidamente, quindi hai bisogno di molti atti e trucchi, animali, spettacoli collaterali e caramelle per tenere occupato il pubblico. Un’ICU qui, (nda terapia intensiva) un’ICU lì. Una mamma piange. A chi importa perché? Deve essere il virus. Non voglio conoscere tutte le altre ragioni per cui le persone sono malate. Voglio solo sentire VIRUS. 

—Non dimenticare mai con che facilità puoi ingannare i giovani. Ieri, un ragazzo che viveva in un condominio aveva l’influenza. Nessun grosso problema. Ma oggi, stesso il ragazzo? Corona. Nulla è cambiato tranne la notizia. Tutti i suoi vicini nell’edificio dimenticano che ieri questo tipo aveva l’influenza ordinaria. È una cosa bellissima Usalo Voglio vedere più funerali sulle notizie. Essere impegnato. Mostrami altri eventi sportivi in ​​corso negli stadi vuoti. 

—Il nostro santo graal, il nostro ideale, che è irraggiungibile, sarebbe: ogni morte nel mondo per i prossimi sei mesi o un anno si chiama coronavirus. Ma possiamo lottare verso quell’ideale. Dobbiamo. 

—Ci sono due gradi. Ci siamo. E ce ne sono. Li manteniamo nelle loro menti limitate. Rafforziamo quelle menti limitate con i nostri messaggi. Continuate a sbirciare, “Ma le persone stanno morendo, deve essere il virus!” È oro puro. Continua a estrarre quell’oro. 

Tornato nella sua limousine, il maestro chiama il suo contatto al CDC. “Ascolta”, dice, “voi gente laggiù state iniziando a vacillare. Sto parlando del test diagnostici per il virus. Innanzitutto, i kit di test erano difettosi, non funzionavano. Ora non ne hai abbastanza per soddisfare le esigenze. Inoltre la parola sta iniziando a rivelare che i test sono intrinsecamente inaffidabili e nessuno dovrebbe crederli. Questa merda deve finire adesso.  

Puntella le tue truppe. Mettili in fila. Voglio che le persone sane, i malati, gli anziani, i giovani e tutte le persone ricevano una diagnosi di corona e non voglio incertezze. Tu ed io sappiamo che il test è uno scherzo, non funziona, ma nessun altro può scoprirlo. Fatto? Le persone laggiù al CDC possono essere sostituite. Possono trovarsi per strada.  

Il responsabile di questa operazione è la propaganda, non la scienza. Sostieni gli Stati Uniti. Questa è la gerarchia. Voglio che la PAURA infuri la popolazione. Se non riesci a reggere la tua fine, troverai tutte le citazioni sull’epidemia sulla stampa che provengono improvvisamente dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, non dal CDC. Mi assicurerò che tu sia spinto in secondo piano.  

Le persone della salute mondiale sono professionali. Sanno come consegnare un lavoro unificato. Quei due idioti, il governatore di New York e il sindaco di New York, stanno facendo di più per promuovere questa falsa epidemia di tutti gli impiegati del CDC messi insieme. Metti in ordine la tua casa. Veloce.” 

Chiude il telefono e se lo mette in tasca. Sulla strada per l’aeroporto, canticchia un po’ di musica. Lui guarda fuori dal finestrino. Pensa a se stesso, se possiamo allungare abbastanza lontano, possiamo forzare una cancellazione delle Olimpiadi. Forse possiamo persino organizzare elezioni presidenziali in America su Internet. Nessuno vota in uno stand. Non è possibile rischiare la trasmissione del virus. Lui ride. Il suo telefono vibra. Lo estrae. 

“Si signore?” lui dice. Lui ascolta. Annuisce. “Sì, signore, lo so che parlerà alla nazione sulla pandemia tra pochi minuti. Bene, signore, questa è una commedia. Sei nel mezzo. So che lo capisci. Se vai troppo lontano nel minimizzare il rischio dell’epidemia, verrai colpito duramente da tutte le parti.  

Sindaci, governatori, scienziati, dottori, funzionari della sanità pubblica, membri del Congresso, tecnologia avanzata, mezzi di comunicazione, vi taglieranno tutti in una zucca ghignante. Per non parlare di quello che è successo al mercato azionario. Se si tenta di minimizzare l'”epidemia”, l’intero quadro economico andrà a testa in giù. Anche Goldman Sachs non sarà in grado di proteggerti.  

Guardati intorno. Quel sindaco scimunito di New York sta facendo rumore sull’intero sistema della metropolitana. Il mio consiglio è che questa operazione esegua il suo corso. Leggi le foglie di tè della storia. Molti presidenti hanno problemi alla fine del mandato. La falsificazione del coronavirus è il tuo problema. Guidalo da fuori.  

Se non puoi battere Joe Biden a novembre, dovresti tornare a costruire campi da golf. È aggrappato a un filo. Non penso che i dottori possano pomparlo con abbastanza farmaci da mantenere il cervello in funzione durante un dibattito. Potresti barcollare in carica al minimo per il tuo secondo mandato, ma l’epidemia si dissolverà, l’economia tornerà e tu — non essere arrabbiato, signore, i tuoi nemici hanno cercato un tallone d’Achille da allora hai iniziato a fare campagna nel 2015. Ci hanno provato, ci hanno provato, non ha funzionato davvero. Ma questa operazione medica funziona.  

Dirai davvero che gli esperti medici sono tutti bugiardi e notizie false? Lo stai pensando? Impara da me, non funzionerà. Sai che ho ragione. La propaganda medica degli ultimi cento anni è vincente. Come puoi farcela, specialmente nel mezzo di questa tempesta di merda attuale? Se mi importasse della verità, sarei in una diversa situazione. Fortunatamente, sono al di sopra della mischia. Ascolta il tuo saggio vecchio zio. Prendi l’amaro con il dolce. Sei un professionista nel tuo campo. L’arte dell’accordo. In questo caso, l’accordo è vivo per combattere un altro giorno. Hai dipinto la tua foto della “grande ripresa economica”, e ora stanno spruzzando ovunque con dei graffiti. Ecco cosa fanno i nemici. Ho del materiale interessante su Biden e Bernie, se vuoi che io … “ 

Il maestro guarda il suo telefono. “Ha riattaccato”, dice al suo autista. 

“È uno scambio di idee veloce”, dice l’autista. 

Loro ridono. 

“Che cosa hai intenzione di dire al Papa?” Chiede l’autista. 

“Gli dirò di tenere la bocca chiusa. E se non può farlo, e vuole coinvolgere Dio, lavoreremo sulla dichiarazione. Cambiato in natura. È più morbido. La natura ha i suoi modi. Deve essere rispettato. Dio ci ha dato l’intelligenza per lavorare con la Natura e i mezzi per sviluppare la scienza medica. I dottori sono guaritori. Segui i loro consigli. Qualcosa del genere. Sulla via dell’aereo, vengo con alcune citazioni. Stai dalla mia parte. Stai preparando il calore. Chiederanno la tua arma prima di farci entrare in Vaticano. Dagliela. Tieni gli occhi ben aperti. Non guardare oltre le porte aperte. Chissà cosa vedresti? Non voglio che nessuno ci chiami come testimoni in un futuro caso giudiziario …” 

“Stai attento come sempre”, dice l’autista. 

“Attento nei dettagli, assolutamente sconsiderato quando si tratta del piano generale. Dì una bugia così scandalosa, nessuno può credere che sia una bugia.” 

Alla Casa Bianca, il presidente sale sul podio e guarda la telecamera. Pensa, mi chiedo cosa succederebbe se uscissi dalla sceneggiatura e dicessi, sai, ci devono essere diecimila persone a Washington che sanno che c’è qualcosa di strano in questa situazione di coronavirus. C’è tutta l’influenza. Il CDC afferma che trentamila persone negli Stati Uniti muoiono di influenza ordinaria ogni singolo anno, come un orologio, e ci sono milioni di casi di influenza ogni anno, ma nessuno lo definisce un’epidemia. Il mercato azionario non sta crollando a causa di QUELLO. Nessuno viene messo in quarantena per questo. A causa di QUELLO, non giocheranno l’intero torneo NCAA March Madness in arene vuote. Che diavolo sta succedendo? 

Il presidente inizia a parlare alla nazione.

L’influenza del terzo millennio

Screenshot_2020-02-24-11-05-18

Premessa di di Anna Dossena:

Stimo molto Brizzi e penso che ciò che ha scritto in merito a ciò che sta succedendo in questi due giorni sia lucido, intuitivo e abbastanza comprensibile per i membri di questa pagina. Proprio queste situazioni sono il banco di prova per rendersi conto di quanto siamo ancora addormentati e contagiosi.

La paura è  il virus più letale e pericoloso.

Rimaniamo presenti, sempre. Questo  sarà il nostro vaccino mentale. 

Ti svegli un giorno e ti ritrovi dentro un film di fantascienza di serie B.

Badate bene che sta succedendo solo in Italia. Gli altri paesi europei (ma anche il resto del mondo) ci guardano sbigottiti. Presi dal panico, senza alcuna giustificazione razionale (a meno che non ci sia un preciso disegno dietro!) iniziamo a fare controlli a nastro su tutto il territorio nazionale a caccia del coronavirus. Per una banale legge dei grandi numeri, diveniamo in pochi giorni il terzo paese al mondo per numero di contagi!

Panico chiama panico, e in un paese governato da inetti, i ministri e il capo di governo anziché gettare acqua sul fuoco, rilasciano dichiarazioni dove fanno intendere che ci stiamo preparando al peggio. I tg, da parte loro, ci vanno a nozze.

Il risultato è che ad oggi la situazione è già ampiamente sfuggita di mano. Supermercati presi d’assalto, gente che va in giro con le mascherine, scuole ferme, manifestazioni pubbliche interrotte, cinema chiusi e… capolavoro dei capolavori… sospese anche le messe!

Ci sono già le “zone rosse” dove non si può circolare per strada, ma tranquilli… sono stati creati “corridoi sterili” (hanno davvero usato questa espressione, non ci potevo credere!) per far entrare derrate alimentari e farmaci nelle zone devastate dal virus!

Ripeto. Sta succedendo tutto solo in Italia. Ma cosa sta accadendo esattamente? In realtà niente. L’anno scorso, come ogni anno, in Italia sono morte centinaia di persone a causa di influenza (ricordo che anche questa è un’influenza, la cui mortalità al momento è impossibile definire in soggetti sani). Di solito di influenza muoiono dalle 300 alle 400 persone solo in Italia, per cui, in confronto agli altri anni, non sta succedendo proprio niente. Ma l’anno scorso non sono stati sospesi i festeggiamenti di carnevale e, soprattutto, non sono stati creati i “corridoi sterili”!

Perché scrivo questo post? Solo per portare, almeno sul piano energetico, un po’ di equilibrio. Invito altri che godono di una certa notorietà in rete a fare la stessa cosa. Smorzate per quanto possibile la follia collettiva. Si stanno creando situazioni assurde dove i cittadini normali non possono comprare da mangiare perché i supermercati delle “zone rosse” sono già stati svuotati!

Cerchiamo di essere più responsabili di coloro che ci governano, anche perché questo atteggiamento psicologico sconsiderato finirà per attirare davvero una reale epidemia.

S. Brizzi

*******************************

virus91_01_small

L’economia delle Pandemie e delle Quarantene

di Vincent Geloso traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in inglese Versione in spagnolo

Vincent Geloso, ricercatore presso AIER, è professore associato di economia al King’s University College. Ha conseguito un dottorato in Storia dell’economia presso la London School of Economics.

Le notizie di Wuhan in Cina hanno generato un’ondata di paura riguardo alla diffusione del coronavirus.

Le organizzazioni di sanità pubblica hanno pubblicato linee guida su come ridurre al minimo i rischi di infezione e il governo cinese ha fatto il passo drastico di sigillare Wuhan.

La storia si svolge in modo molto simile allo scoppiodell’Ebola di qualche anno fa.

Le autorità reagiscono con forti misure come la quarantena e i divieti di viaggio per limitare il contagio.

A prima vista, tali misure appaiono – puramente dal punto di vista delle questioni di salute pubblica – ragionevoli.

Tuttavia, la teoria economica suggerisce la possibilità che misure estreme come sigillare una città, un divieto di viaggio o quarantene possano effettivamente far apparire le cose peggiori.

Innanzitutto, è necessario sottolineare che le pandemie, dal XIX secolo, hanno perso importanza.

Per esempio:

un articolo del 2006 sulle malattie infettive emergenti ha messo a confronto le epidemie di influenza del 1918, 1951, 1957 e 1968 in Inghilterra, Galles, Canada e Stati Uniti e ha scoperto che i tassi di mortalità ad ogni focolaio continuavano a scendere rispetto a quelli precedenti.

Utilizzando un orizzonte temporale più lungo che presenta alcune incertezze sulla mortalità per caso, un articolo del Journal ofApplied Microbiology del 2001 documenta un rapido collasso dei decessi correlati all’influenza (che, se combinato con i dati sulla popolazione, suggerisce un crollo più rapido dei tassi di mortalità).

Altri articoli rilevano che, a partire daglianni ’50, i tassi di mortalità per diversi ceppi di influenza si sono stabilizzati a livelli storicamente bassi nonostante il fatto che viviamo in un mondo con più viaggi, più scambi e più connessioni sociali (vale a dire più possibilità di trasmettere malattie infettive).

E questi numeri parlano solo dell’influenza.

I decessi per altre forme di malattie infettive sono a livelli storicamente bassi se non direttamente completamentescomparsi. Pertanto, è necessario collocare la situazione attuale in un contesto storico.

Ciò non invalida l’idea che vi siano gravi costi derivanti dalle pandemie attualmente osservate:

e stime collocano questo dato allo 0,6% del reddito globale, il che non è un dato banale soprattutto nei paesi a basso reddito dove i costi sono più del doppio.

Ma,

perché le quarantene e i divieti di viaggio potrebbero essere problematici?

La risposta è che tutto si riduce a come le persone colpite dalle risposte della politica di salute pubblica percepiscono i costi.

Considerate il seguente esperimento mentale costruito da Alice Mesnard e Paul Seabright sul Journal of Public Economics (Escaping epidemics throughmigration? Quarantine measures under asymmetric information about infectionrisk).

Le persone che vivono in aree con alta prevalenza di malattie infettive affrontano i costi sotto forma di maggiori rischi di infezione.Pertanto, i non infetti che comprendono appieno il proprio stato di infezione trarranno vantaggio dalla migrazione. Di conseguenza, implicitamente mettono in quarantena la malattia e riducono il potenziale di contagio.Questo è ciò che Mesnard e Seabright definiscono “il primo è meglio”.Tuttavia, se gli individui a rischio non sono sicuri del loro stato di infezione (ovvero hanno contratto la malattia ma non ne sono ancora consapevoli o non sono infetti), la loro decisione di migrare può consentire alla malattia di diffondersi.L’singhiozzo viene da questi individui in quella cornice di informazioni imperfetta.

Se viene applicata una quarantena, gli individui a rischio sono bloccati con quelli già infetti.

Ciò aumenta la loro percezione dei costi e, per definizione, porta a investire di più nel tentativo di migrare.Se non sono consapevoli di essere già malati, ma riescono a fuggire dall’area di quarantena, diffondono la malattia.Pertanto, una quarantena troppo estrema induce una risposta comportamentale di tentare in modo più aggressivo di sfuggire alla quarantena.Alla fine, questo può aumentare i tassi di infezione.

Questo potenziale contraccolpo delle misure di sanità pubblica suggerisce la possibilità che misure più lievi possano essere più economiche e più efficaci nel contenere le malattie infettive.

Ad esempio, un articolo sul PlosOne (Skip the Trip – Air Travelers’Behavioral Responses to Pandemic Influenza) ha studiato i voli acquistati che sono stati persi dai passeggeri in relazione alle tendenze relative alle malattie infettive.

In altre parole, le persone che hanno perso i loro voli perché temevano le infezioni.

Questa mossa difensiva da parte di privati ha avuto un costo di $ 50 milioni di dollari in due anni.

Lo stesso studio ha tuttavia riscontrato che le fonti dinotizie erano altamente imprecise nel descrivere casi di infezione reali, ma le persone rispondevano ancora alle reazioni dei media.

Gli autori dell’articolo sottolineano che i passeggeri hanno risposto a casi reali di infezione piuttosto che a spaventare le notizie, il costo di $ 50 milioni avrebbe potuto essere ridotto alla metà di tale cifra.

Ciò suggerisce che una più chiara comunicazione del rischio potrebbe migliorare la comprensione delle persone dei loro vincoli. Pertanto, gli individui si auto-mettono in quarantena e riducono i rischi di contrarre la malattia.

Il contrasto di cui sopra suggerisce che le misure morbide sono più economiche e più efficaci nel ridurre il contagio rispetto alle misurepesanti.

Questo è qualcosa che vale la pena tenere a mente mentre continuano a svolgersi notizie sulla reazione delle autorità cinesi allo scoppio del coronavirus.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

Aricolo correlato 

*******************************

******************************

Incompetenti e insolenti al Governo Chi pensava che l’attuale Governo fosse pericoloso per aver riaperto i porti e aver introdotto nuovi extracomunitari sul territorio, temo dovrà ricredersi! Nella loro cupidigia, che qualcosa o qualcuno deve aver per forza scatenata, in quanto il comportamento folle di questo Governo non può essere solo frutto di falso buonismo, non si capisce come si possa ordinare la quarantena per interi paesi lombardi e visto che il virus è un ospite seppur “indesiderato” peraltro proveniente dall’esterno dell’Italia, poi non venga richiesta dal Governo e ancora più dalla Comunità Europea, la sospensione del Trattato di Shengen e la chiusura dei porti come invece è stata fatta per gli aeroporti, dimostrandosi cosi completamente incompetenti e insolenti a svolgere il proprio lavoro.

Che per i componenti del PD la messa in sicurezza da parte dello Stato sia cosa questa da escludersi non è cosa nuova, che invece gli si permetta di perpetrarla in momenti problematici come l’attuale, è cosa scandalosa! https://dammilamanotidounamano.altervista.org/

*******************************

 Fonte: Radio TV

******************************

Articoli correlati:

https://www.mittdolcino.com/2020/02/22/i-veri-numeri-del-virus-forse-qualcuno-vuole-seminare-il-panico/

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/coronavirus-altro-che-pandemia-infezione-appena-pi-seria-1830933.html

 

®wld

Addestrati per diventare dipendenti

Il rapporto agghiacciante rivela che solo una manciata di mega corporazioni controlla il destino del mondo

Isaac Davis, scrittore

 
Tante storie di fantascienza distopiche presentano una società privata onnisciente e onnipotente come autorità dominante in un mondo tirannico e senz’anima. Secondo un nuovo studio, questa visione del futuro non è poi così immaginaria, poiché le società transnazionali (TNC) stanno crescendo a un ritmo allarmante, consolidando rapidamente il controllo sui principali settori e creando un nuovo tipo di super-governance nel nostro mondo.Diretto da Carl Folke et al. dello University of Beijer Institute of Ecological Economics, Royal Swedish Academy of Sciences, Stoccolma, Svezia, lo studio del 2019 si è concentrato principalmente sull’influenza che le multinazionali hanno sulla biosfera e sui problemi critici che circondano la sostenibilità, ma ha anche rivelato quanto sia dipendente il mondo su TNC.

Da anni sappiamo che solo una manciata di aziende mediatiche dominano oltre il 90% dei media che consumiamo, offrendo l’illusione della scelta, ma questo paradigma si estende ad altri settori critici.

“Lo puoi vedere nell’ambiente, dove solo 100 aziende sono responsabili di oltre il 70 percento delle emissioni mondiali di gas serra.
Puoi vederlo nella tecnologia, dove le gigantesche aziende tecnologiche godono del dominio monopolistico sulla ricerca, sui social e altro ancora.
Le compagnie farmaceutiche sono così potenti da generare intere crisi sanitarie; le compagnie energetiche sono così potenti da poter prevedere le crisi climatiche con decenni di anticipo.
La comunicazione della scienza stessa non è toccata da questi fenomeni di consolidamento e controllo delle imprese.” [Fonte]
Citando la tendenza al dominio di un numero relativamente piccolo di aziende, lo studio osserva:

Il consolidamento tra le società, in base al quale un numero limitato di società controlla un’ampia quota di mercato della produzione o delle vendite complessive per un determinato prodotto o tipo di prodotto (ovvero, oligopolio o, al limite, monopolio), è una caratteristica ben nota e prevedibile di sviluppo economico.

Circa il 10% delle società mondiali genera l’80% di tutti i profitti a livello globale.

Una manciata di società transnazionali (TNC) nel settore dell’informatica controlla il 90% o più della quota di mercato globale di motori di ricerca, sistemi operativi e social media.

Tre società di investitori gestiscono oltre il 90% di tutte le attività gestite in fondi azionari passivi e anche i rivenditori, che formano l’interfaccia tra i consumatori e le catene di approvvigionamento globali, mostrano livelli elevati di concentrazione.

Tale posizione dominante è variamente spiegata dall’aumento della percentuale di rendimenti dalla crescita al capitale piuttosto che dal lavoro, dalla capacità dei TNC di navigare opportunisticamente nei sistemi di regolamentazione attraverso più giurisdizioni e dalla loro capacità di creare barriere all’ingresso per le piccole imprese.

Molte persone oggi stanno finalmente iniziando a capire il danno causato all’ambiente dai TNC e il rapporto si è concentrato sul consolidamento di agricoltura e silvicoltura, frutti di mare, prodotti chimici per l’agricoltura, miniere e combustibili fossili. Abbiamo avvertito per anni dell’impatto che un’azienda come la Monsanto può avere, ma questo rapporto ci mostra il quadro agghiacciante e più ampio.

Pensieri finali

Mentre il mondo si sveglia per il nuovo futuro che stiamo creando, la nostra interconnessione e interdipendenza sta raggiungendo livelli irreali. Noi esseri umani siamo programmati per metterci a nostro agio con ciò che ci circonda e siamo facilmente addestrati per diventare dipendenti. La tirannia della convenienza sta creando un pericoloso squilibrio in questo mondo e una manciata di cosiddette super corporazioni stanno abilmente sfruttando queste tendenze e posizionandosi per un dominio estremo sull’ambiente e sulla nostra capacità di sostenerci.

Circa l’autore

Isaac Davis è uno scrittore di personale per WakingTimes.com. lui è un diretto sostenitore della libertà e di una società volontaria. È un avido lettore di storia e appassionato di diventare autosufficiente per liberarsi dalla matrice di controllo. Seguilo su Facebook, qui.

Questo articolo (Chilling Report rivela che Just a Handful of Mega Corporations Control the Fate of the World) è stato originariamente creato e pubblicato da Waking Times ed è pubblicato qui sotto una licenza Creative Commons con attribuzione a Isaac Davis e WakingTimes.com. Può essere ripubblicato liberamente con l’attribuzione corretta, la biografia dell’autore e questa dichiarazione sul copyright. 

 

Mantenere il sistema immunitario in perfetta forma tutto l’anno

Segui questi passaggi per proteggere te stesso e la tua famiglia dall’influenza di questo e di ogni anno – NATURALMENTE

Natural News

I lettori di Natural News da lungo tempo sanno che il nostro fondatore / editore Mike Adams, l’Health Ranger, non fa assolutamente alcun uso per la maggior parte dei vaccini, e specialmente per i “vaccini antinfluenzali”.

“Il vaccino antinfluenzale è una frode”, ha scritto in un articolo di gennaio 2015, uno dei tanti che ha scritto sull’argomento. “Ma è una frode così profondamente radicata nella delirante cultura pro-vaccino dell’industria farmaceutica controllata dal controllo medico che anche i medici e i farmacisti (che altrimenti sono molto intelligenti) non riescono a capire che i vaccini antinfluenzali non funzionano.

“In effetti”, ha proseguito, “gli inserti per vaccino antinfluenzale ammettono apertamente che non ci sono prove scientifiche che dimostrino che i vaccini antinfluenzali funzionano”.

Egli rileva inoltre che probabilmente la ragione per cui molte persone che ricevono i vaccini antinfluenzali ogni anno continuano ad avere l’influenza.

Abbiamo persino documentato che i cosiddetti vaccini antinfluenzali “senza conservanti” contengono ancora tossine mortali.

La buona notizia è che ci sono diversi modi naturali per difendersi dall’influenza che, tra l’altro, si è diffusa rapidamente quest’anno in almeno 36 stati. Loro sono:

– Lavati le mani. Questo è probabilmente il n. 1 di tutti, in quanto è il modo migliore per prevenire la diffusione dell’influenza e altre infezioni respiratorie associate. Per uccidere il virus dell’influenza, è necessario strofinare accuratamente le mani in acqua tiepida con sapone per circa 20 secondi. Non toccare la bocca, il naso senza prima aver lavato le mani.

– Salute intestinale: guarire l’intestino è la chiave per prevenire tutte le malattie, poiché l’80 percento del sistema immunitario è situato nell’intestino. Assumere un probiotico comprovato, potente, organico e multistrato è un ottimo modo per mantenere la salute dell’intestino e ti aiuterà a mantenere i tuoi livelli di batteri intestinali abbastanza alti da combattere i virus infettivi.

– Abbassare l’alcol, zucchero: ridurre l’assunzione di alcol aiuta perché anche un consumo moderato può sopprimere il sistema nervoso centrale e, quindi, la risposta immunitaria. Tagliare gli zuccheri (che dovresti fare comunque) fornirà una spinta al tuo sistema immunitario e renderà più facile per il tuo corpo combattere l’influenza. Inoltre, troppo zucchero e alcol ti rendono più suscettibile alle infezioni da batteri come la candida e il SIBO, che sopprimono il tuo sistema immunitario e possono causare perdite nell’intestino.

– Sbarazzarsi dei momenti stressanti: abbassare i livelli di stress farà molto per ridurre le probabilità di contrarre l’influenza quest’anno (e ogni anno). Puoi prendere in considerazione cose come esercizio fisico, yoga, meditazione e altre tecniche di riduzione dello stress e rilassamento. Ecco un ottimo sito per consigli di tutti i tipi.

– Dormire! Il riposarsi un po’ – è davvero un toccasana – come tra le sette e nove ore ogni notte. Un corpo ben riposato è il picco della risposta al sistema immunitario, e il tuo corpo si basa sul sonno per recuperare dall’esposizione quotidiana alle tossine.

– Da considerare inoltre un potenziamento immunitario: i supplementi contenenti immunoglobuline e proteine ​​contribuiranno a dare al tuo sistema immunitario un ulteriore impulso per la stagione influenzale e oltre. Gli ottimizzatori del sistema immunitario come il colostro, ad esempio, aumentano gli anticorpi IgA o la prima linea di difesa del tuo corpo. Questi sono prodotti da cellule immunitarie nel tuo intestino (sano) e possono anche disattivare agenti patogeni e tossine nocive.

– Il supplemento di vitamina C e curcuma può anche aumentare la vostra immunità e aiutarvi a prevenire l’infezione influenzale. Questi sono antiossidanti e sono sostenitori estremamente importanti del sistema immunitario mentre aiutano il fegato con il suo ruolo di disintossicazione. La curcumina conferisce alla curcuma il suo aspetto arancione, ma è anche un potente antiossidante che può aiutare anche la salute delle articolazioni, secondo gli studi. La vitamina C è un noto antiossidante potente. (Articolo correlato: 15 motivi per cui dovresti bere acqua al limone ogni mattina).

Considera anche un integratore di zinco e ottimizza anche l’assunzione di vitamina D, poiché quest’ultimo è un potente modulatore del sistema immunitario.

Iniettarsi il vaccino influenzale non è la migliore risposta alla lotta contro l’influenza. Allontanare i virus influenzali naturalmente non solo funziona, ma questi metodi mantengono anche il tuo sistema immunitario in perfetta forma tutto l’anno.

JD Heyes è editore di The National Sentinel e uno scrittore senior per Natural News and News Target. 

Le fonti includono:

USAToday.com

NaturalNews.com

Fonte articolo: https://www.naturalnews.com/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da