Crea sito

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica

sipaphotoseleven285304(Abaca Press / Prezat Denis / Avenir Pictures / Aba / Newscom)

Un nuovo avvertimento che le risposte pandemiche internazionali stanno erodendo la libertà

Funzionari di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure per la salute pubblica.

In un anno di azioni straordinarie e spesso terribili intraprese in risposta al COVID-19, un altro gruppo della società civile internazionale avverte che i governi stanno sfruttando la pandemia per rafforzare i controlli sui loro soggetti. In modo minaccioso, non è il primo avvertimento del genere e arriva anche quando i paesi tradizionalmente liberali democratici intensificano la sorveglianza dei dissidenti e reprimono l’opposizione pubblica.

“La pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche a livello globale”, ha riferito la scorsa settimana Civicus, un gruppo con sede in Sud Africa che promuove la società civile e la libertà di associazione . “La nostra ricerca mostra che i governi … stanno usando la pandemia come un’opportunità per introdurre o attuare ulteriori restrizioni alle libertà civili”.

Lo status degli Stati Uniti passa da “ristretto” a “ostruito” per “leggi restrittive, uso eccessivo della forza contro i manifestanti e un ambiente sempre più ostile per la stampa”. Il rating Civicus sottolinea tattiche militarizzate e arresti di massa in risposta alle proteste di Black Lives Matter scoppiate quest’anno. Sebbene queste proteste non siano esplicitamente collegate alla pandemia, sono state probabilmente esacerbate dalle interruzioni e dal dolore economico causato dai blocchi che hanno portato a ebollizione le tensioni preesistenti.

Sfortunatamente, i criteri di valutazione di Civicus sembrano basati su aneddoti e piuttosto arbitrari. Mentre gli Stati Uniti sono (giustamente) puniti per il trattamento a volte pesante dei manifestanti (mentre la polizia in altre località apparentemente ha ceduto le strade alle fazioni politiche favorite), altri paesi ottengono un permesso relativo per reprimere l’espressione pubblica che era specificamente mirata alla risposta della pandemia.

L’Australia, ad esempio, è classificata come “ristretta” una classifica migliore rispetto agli Stati Uniti anche se le autorità arrestano le persone semplicemente per aver pianificato di protestare contro i blocchi legati alla pandemia. Il paese si sta inoltre muovendo per centralizzare la sorveglianza dei viaggiatori in nome della salute pubblica e per facilitare il monitoraggio interno delle comunicazioni elettroniche.

“I giornalisti in Francia sono stati ostacolati nello svolgere il loro lavoro attraverso intimidazioni e detenzioni mentre coprivano le proteste”, osserva Civicus, che classifica il paese come “ristretto”.

Venerdì scorso, 142 persone sono state arrestate a Parigi durante manifestazioni contro una legge che avrebbe limitato la possibilità di fotografare gli agenti di polizia durante eventi come le proteste contro i blocchi.

Gli arresti tedeschi di manifestanti anti-lockdown sono riconosciuti anche se il paese ottiene una valutazione “aperta”.

Non viene menzionata la sorveglianza tedesca degli oppositori a misure anti-pandemiche restrittive sulla base del fatto che sono stati “infiltrati da estremisti”. “La mossa è effettivamente un avvertimento pubblico ai simpatizzanti e ai leader del gruppo – che i funzionari hanno descritto come l'”epicentro “delle proteste tedesche contro il coronavirus – ma non riesce a vietare il movimento”, osserva il Washington Post.

L’elenco per Israele classificato come “ostruito” – si concentra sul trattamento dei palestinesi. Questa è certamente una questione importante. Tuttavia, poiché Civicus sottolinea lo sfruttamento da parte dei governi delle preoccupazioni per la salute per giustificare un’autorità espansa, vale la pena ricordare che lo Shin Bet, la forza di sicurezza interna del paese, ha presentato informazioni fasulle per ottenere l’autorizzazione a monitorare i cittadini per il coronavirus. “In altre parole, la commissione ha votato e la sorveglianza riaffermato in cittadini israeliani dallo Shin Bet basata su dati parziali o addirittura fuorvianti”, secondo a Haaretz.

Detto questo, l’avvertimento di Civicus è tempestivo e le preoccupazioni dell’organizzazione sono condivise da altri.

“La prima pandemia globale dell’era digitale ha accelerato l’adozione internazionale di tecnologie di sorveglianza e di pubblica sicurezza, normalizzando nuove forme di sorveglianza statale diffusa e aperta”, hanno avvertito Kelsey Munro e Danielle Cave del Cyber ​​Policy Center dell’Australian Strategic Policy Institute il mese scorso.

“Numerosi governi hanno utilizzato la pandemia COVID per reprimere l’espressione in violazione dei loro obblighi ai sensi della legge sui diritti umani”, ha osservato a luglio David Kaye, Relatore speciale delle Nazioni Unite sulla libertà di espressione .

“Per i leader dalla mentalità autoritaria, la crisi del coronavirus offre un comodo pretesto per mettere a tacere i critici e consolidare il potere”, ha ammonito Human Rights Watch ad aprile.

C’è quindi un ampio accordo sul fatto che i funzionari governativi di tutto il mondo stiano sfruttando la pandemia per espandere il loro potere e sopprimere l’opposizione. Questo è il caso non solo dei soliti sospetti dove le autorità non pretendono di prendere sul serio le elezioni e le libertà civili, ma anche nei paesi tradizionalmente considerati “liberi”.

È estremamente ottimistico aspettarsi che gli strumenti di sorveglianza e i poteri di controllo appena acquisiti svaniranno semplicemente una volta che COVID-19 avrà preso la sua strada. È quasi certo che la nuova normalità post-pandemica sarà più autoritaria di quanto accaduto prima.

Diverse organizzazioni tentano di classificare la libertà in tutto il mondo, come il Press Freedom Index pubblicato da Reporter senza frontiere e l’Indice di libertà economica della Heritage Foundation . Le valutazioni più olistiche come quelle di Amnesty International e Human Rights Watch tendono a riassunti narrativi piuttosto che a classifiche comparative. Ciò potrebbe riflettere la difficoltà (vista nella classifica di Civicus) nel raccogliere e valutare in modo equo il trattamento dei cittadini da parte dei governi in una moltitudine di categorie.

Per i miei soldi, il miglior sforzo fino ad oggi che ci consente di confrontare i paesi e vedere fino a che punto stiamo diventando più o meno liberi è l’indice sulla libertà umana pubblicato da organizzazioni tra cui il Cato Institute, il Fraser Institute del Canada e la Fondazione tedesca Friedrich Naumann per la libertà. Ultima pubblicazione nel 2019, quella “misurazione globale della libertà personale, civile ed economica” utilizza 76 indicatori tra cui Stato di diritto, libertà di movimento, libertà di espressione e libertà di commercio.

C’è molto da fare e la pubblicazione del 2019 si è basata sulle informazioni del 2017 “l’anno più recente per il quale sono disponibili dati sufficienti” per arrivare alla sua classifica. Dato che il 2020 ha ancora diverse settimane in cui lanciare un nuovo inferno sulla nostra strada, probabilmente dovremo aspettare un paio d’anni per scoprire se i paesi hanno mantenuto le loro classifiche (gli Stati Uniti sono arrivati ​​a 15) e cosa significano quelle classifiche in un mondo che cambia.

Ma con Civicus solo l’ultima organizzazione a sottolineare che “la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto disastroso sulle libertà civiche”, non abbiamo bisogno di classifiche dettagliate per sapere che i funzionari governativi di mentalità autoritaria hanno trovato opportunità nelle paure della salute pubblica.

Fonte: https://reason.com/2020/12/14/a-new-warning-that-international-pandemic-responses-are-eroding-freedom/

*****************************************

(nda) all’interno del link originale, ci sono diversi video raccomandati

Articoli correlati:

Il Muro Verde

La crisi mondiale della Corona del 2020: distruzione della società civile, depressione economica ingegnerizzata, colpo di stato globale e “grande ripristino”

Viviamo davvero in un elaborato manicomio?

®wld

Chi ha controllato il passato controlla il presente e chi controlla il presente controlla il futuro

Biglino: bugie e manipolazione zootecnica, fin dall’antichità

Ci stanno manipolando in modo “zootecnico”, come fossimo animali d’allevamento? Non c’è da stupirsene: secondo i testi antichi, è sempre successo. E l’élite che manipola l’umanità è anche quella che le impone la sua versione della storia. Lo sostiene il biblista Mauro Biglino, già autore di 19 traduzioni dell’Antico Testamento per le Edizioni San Paolo. Ridicolo, secondo Biglino, parlare di complottismo: oggi, a lanciare certe accuse sono personaggi come l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, già nunzio apostolico negli Usa, cui fa eco padre Livio Fanzaga, direttore di “Radio Maria”, ma anche un giornalista come Aldo Maria Valli, storico vaticanista della Rai, che (sul suo blog) accenna a una manipolazione occulta dell’umanità che risalirebbe almeno all’epoca della Rivoluzione Francese. Biglino va oltre: la stessa Bibbia dimostra il carattere “zootecnico” della dominazione esercitata sugli umani. E un libro come “L’altra Europa”, di Paolo Rumor, ipotizza l’esistenza di una struttura-ombra, la cui origine risalirebbe addirittura a migliaia di anni fa.
A segnalare un’enorme deformazione della “storiografia” è anche un vescovo cattolico dei primissimi secoli, Eusebio di Cesarea, basandosi su un sacerdote fenicio del XII secolo avanti Cristo: la prima falsificazione l’avrebbe compiuta la casta sacerdotare, “inventando” le religioni (con tanto di miti e allegorie) per nascondere la vera storia della nostra origine.
«Le sorti del mondo intero sono minacciate da una cospirazione globale: un piano mondiale, denominato Great Reset», ha scritto Viganò. «Ne è artefice un’élite che vuole sottomettere l’umanità intera, imponendo misure coercitive con cui limitare le libertà delle persone e dei popoli». In un accattivante video su YouTube, Mauro Biglino (autore di bestseller basati sulla traduzione letterale della Bibbia) mette Viganò in relazione diretta con il libro di Rumor, uscito nel 2010. “L’altra Europa” parla del memoriale del padre, Giacomo, cugino di Mariano Rumor (più volte primo ministro democristiano) e già rappresentante del Vaticano durante le trattative segrete per la rifondazione dell’Europa postbellica.
Se Viganò scrive – nelle sue lettere a Trump – che questa crisi serve a «rendere irreversibile» il Grande Reset, «in nome di un’emergenza sanitaria che sempre più si rivela come strumentale alla instaurazione di una disumana tirannide senza volto», Rumor parla dell’esistenza di una “entità” super-riservata, fatta di persone che «non esitano a ricorrere a tecniche di suggestione, o dissimulazione, per pilotare l’opinione pubblica, le sue aspettative, le sue aspirazioni mentali, e conseguentemente far accettare cambiamenti strutturali che coinvolgono le comunità nazionali».
«L’attività dei singoli governi – aggiunge Rumor – non sembra avere la capacità di interferire con la citata programmazione». Fuori causa anche i partiti politici, «totalmente esclusi da quella che, in gergo, viene chiamata “la Grande Opera”». Questa misteriosa “entità” sarebbe «una sorta di struttura trasversale, che funge da catalizzatrice a determinate decisioni contingenti – di natura economica, sociale e politica – in concomitanza con certi momenti storici importanti». Rumor parla di una struttura-ombra, che esisterebbe «fin dalle origini delle civiltà».
La sua missione? Manipolarci, a nostra insaputa. Biglino ricorda che lo stesso Rudolf Steiner, già all’inizio del ‘900, «parlava di élite che, in modo occulto, cercano di mettere in piedi e gestire programmi di controllo dell’umanità». Le clamorose accuse di Viganò – sottolinea Biglino – sono state ora rilanciate dal direttore di “Radio Maria”, secondo cui oggi saremmo tutti vittime di «un colpo di Stato sanitario e massmediatico».
Attenzione: “Radio Maria” è un network a diffusione mondiale, gestito da 20.000 volontari e seguito da 30 milioni di persone; trasmette in più di 70 nazioni, con programmi in oltre 50 lingue. Biglino non si scompone: «La gestione della storia è fondamentale, per chi vuole governare». E cita Orwell: «Chi controlla il passato controlla il futuro, e chi controlla il presente controlla il passato».
Vietato stupirsene, avverte Biglino: i testi antichi ci svelano che, di fatto, siamo manipolati da sempre. Clamoroso il caso del vescovo cattolico Eusebio di Cesarea, “Padre della Chiesa”, che nel III-IV secolo rivaluta lo storico greco Filone di Byblos, il quale a sua volta presenta gli studi del sacerdote fenicio Sanchuniaton, vissuto nel XII secolo avanti Cristo. La denuncia di Sanchuniaton? Le religioni sarebbero state “inventate” dall’antica casta sacerdotale, che ha fabbricato mitologie e allegorie «per nascondere la verità» sulla reale identità delle “divinità” con cui l’uomo era stato in contatto.
La stessa Bibbia, ricorda Biglino, ne fornisce una documentazione più che esplicita. Nel Deuteronomio, in premessa, al popolo che si è scelto (i giudei) Yahweh dice: «Tu dominerai molte nazioni, ma su di te esse non domineranno». E già qui, annota Biglino, si introduce il concetto di élite. «Per arrivare a questa gestione dell’umanità, bisogna che noi uomini siamo considerati come merce, come strumenti da utilizzare. Quali sono, dunque, i semi di questa concezione?».
Nell’Esodo, sempre Yahweh («che quindi non è affatto onnisciente») dispone di censire la “sua” popolazione: «Aveva soprattutto bisogno di sapere su quanti maschi validi potesse contare, per combattere le sue guerre di conquista». Nel censire i giudei, Yahweh istituisce una sorta di tassazione: «Ciascuno pagherà il riscatto per la propria vita a Yahweh». In pratica: io ti censisco, e tu mi paghi. «Capite, qual è il concetto di proprietà sugli individui?». C’è anche il prezzo: mezzo siclo (circa 10 grammi d’argento).
«E’ un concetto duro: io ti censisco e tu mi paghi, perché la tua vita è mia. Tu la puoi riscattare pagandola, e io – il preteso dio spirituale, trascendente, onnisciente, onnipotente – mi arricchisco con il tuo argento».
Questo, osserva Biglino, «ci fa comprendere quanto i semi del passato siano presenti nell’attualità, e quanto questo ci aiuti a capire – almeno a livello ipotetico – che cosa ci stanno forse preparando, per il futuro». Tutto ha un prezzo, da versare come riscatto alla “divinità”: uomini, animali, case. Se qualcuno poi ha impegnato i suoi beni con il Tempio (cioè il “demanio” dell’epoca: il fisco), li potrà riscattare versando il loro valore, maggiorato del 20%. «In pratica: l’Iva». Ognuno ha un prezzo: un maschio dai venti ai sessant’anni “vale” 50 sicli d’argento, mentre un anziano 15, una donna 30, una vecchia 10. «Arriviamo quindi a una mercificazione addirittura spaventosa delle persone».
Tutto questo, ragiona Biglino, ci fa capire come un sistema parta dall’antichità (la Bibbia), venga ipotizzato anche da famiglie politiche importanti (i Rumor) e venga documentato da scrittori del 1.200 avanti Cristo (Sanchuniaton). «Un sistema che si è davvero protratto nei secoli, e che dice: io controllo il passato, e attraverso la gestione delle conoscenze del passato gestisco il presente e programmo il futuro. Non meravigliamoci, se qualcuno dice che oggi sarebbe in atto una programmazione sociale di tipo zootecnico, su scala mondiale».
Ci stanno manipolando in modo “zootecnico”, come fossimo animali d’allevamento? Non c’è da stupirsene: secondo i testi antichi, è sempre successo. E l’élite che manipola l’umanità è anche quella che le impone la sua versione della storia.
Lo sostiene il biblista Mauro Biglino, già autore di 19 traduzioni dell’Antico Testamento per le Edizioni San Paolo. Ridicolo, secondo Biglino, parlare di complottismo: oggi, a lanciare certe accuse sono personaggi come l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, già nunzio apostolico negli Usa, cui fa eco padre Livio Fanzaga, direttore di “Radio Maria”, ma anche un giornalista come Aldo Maria Valli, storico vaticanista della Rai, che (sul suo blog) accenna a una manipolazione occulta dell’umanità che risalirebbe almeno all’epoca della Rivoluzione Francese. Biglino va oltre: la stessa Bibbia dimostra il carattere “zootecnico” della dominazione esercitata sugli umani.
E un libro come “L’altra Europa”, di Paolo Rumor, ipotizza l’esistenza di una struttura-ombra, la cui origine risalirebbe addirittura a migliaia di anni fa. A segnalare un’enorme deformazione della “storiografia” è anche un vescovo cattolico dei primissimi secoli, Eusebio di Cesarea, basandosi su un sacerdote fenicio del XII secolo avanti Cristo: la prima falsificazione l’avrebbe compiuta la casta sacerdotare, “inventando” le religioni (con tanto di miti e allegorie) per nascondere la vera storia della nostra origine.
«Le sorti del mondo intero sono minacciate da una cospirazione globale: un piano mondiale, denominato Great Reset», ha scritto Viganò. «Ne è artefice un’élite che vuole sottomettere l’umanità intera, imponendo misure coercitive con cui limitare le Padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Marialibertà delle persone e dei popoli». In un accattivante video su YouTube, Mauro Biglino (autore di bestseller basati sulla traduzione letterale della Bibbia) mette Viganò in relazione diretta con il libro di Rumor, uscito nel 2010. “L’altra Europa” parla del memoriale del padre, Giacomo, cugino di Mariano Rumor (più volte primo ministro democristiano) e già rappresentante del Vaticano durante le trattative segrete per la rifondazione dell’Europa postbellica.

Se Viganò scrive – nelle sue lettere a Trump – che questa crisi serve a «rendere irreversibile» il Grande Reset, «in nome di un’emergenza sanitaria che sempre più si rivela come strumentale alla instaurazione di una disumana tirannide senza volto», Rumor parla dell’esistenza di una “entità” super-riservata, fatta di persone che «non esitano a ricorrere a tecniche di suggestione, o dissimulazione, per pilotare l’opinione pubblica, le sue aspettative, le sue aspirazioni mentali, e conseguentemente far accettare cambiamenti strutturali che coinvolgono le comunità nazionali».

«L’attività dei singoli governi – aggiunge Rumor – non sembra avere la capacità di interferire con la citata programmazione». Fuori causa anche i partiti politici, «totalmente esclusi da quella che, in gergo, viene chiamata “la Grande Opera”». Questa misteriosa “entità” sarebbe «una sorta di struttura trasversale, che funge da catalizzatrice a determinate decisioni contingenti – di natura economica, sociale e politica – in concomitanza con certi momenti storici importanti». Rumor parla di una struttura-ombra, che esisterebbe «fin dalle origini delle civiltà».

La sua missione? Manipolarci, a nostra insaputa. Biglino ricorda che lo stesso Rudolf Steiner, già all’inizio del ‘900, «parlava di élite che, in modo occulto, cercano di mettere in piedi e gestire programmi di controllo dell’umanità». Le clamorose accuse di Viganò – sottolinea Biglino – sono state ora rilanciate dal direttore di “Radio Maria”, secondo cui oggi saremmo tutti vittime di «un colpo di Stato sanitario e massmediatico».

Attenzione: “Radio Maria” è un network a diffusione mondiale, gestito da 20.000 volontari e seguito da 30 milioni di persone; trasmette in più di 70 nazioni, con programmi in oltre 50 lingue. Biglino non si scompone: «La gestione della storia è Paolo Rumorfondamentale, per chi vuole governare». E cita Orwell: «Chi controlla il passato controlla il futuro, e chi controlla il presente controlla il passato».

Vietato stupirsene, avverte Biglino: i testi antichi ci svelano che, di fatto, siamo manipolati da sempre. Clamoroso il caso del vescovo cattolico Eusebio di Cesarea, “Padre della Chiesa”, che nel III-IV secolo rivaluta lo storico greco Filone di Byblos, il quale a sua volta presenta gli studi del sacerdote fenicio Sanchuniaton, vissuto nel XII secolo avanti Cristo. La denuncia di Sanchuniaton? Le religioni sarebbero state “inventate” dall’antica casta sacerdotale, che ha fabbricato mitologie e allegorie «per nascondere la verità» sulla reale identità delle “divinità” con cui l’uomo era stato in contatto.

La stessa Bibbia, ricorda Biglino, ne fornisce una documentazione più che esplicita. Nel Deuteronomio, in premessa, al popolo che si è scelto (i giudei) Yahweh dice: «Tu dominerai molte nazioni, ma su di te esse non domineranno». E già qui, annota Biglino, si introduce il concetto di élite. «Per arrivare a questa gestione dell’umanità, bisogna che noi uomini siamo considerati come merce, come strumenti da utilizzare. Quali sono, dunque, i semi di questa concezione?».

Nell’Esodo, sempre Yahweh («che quindi non è affatto onnisciente») dispone di censire la “sua” popolazione: «Aveva soprattutto bisogno di sapere su quanti maschi validi potesse contare, per combattere le sue guerre di conquista». Nel censire i giudei, Yahweh istituisce una sorta di Viganòtassazione: «Ciascuno pagherà il riscatto per la propria vita a Yahweh». In pratica: io ti censisco, e tu mi paghi. «Capite, qual è il concetto di proprietà sugli individui?». C’è anche il prezzo: mezzo siclo (circa 10 grammi d’argento).

«E’ un concetto duro: io ti censisco e tu mi paghi, perché la tua vita è mia. Tu la puoi riscattare pagandola, e io – il preteso dio spirituale, trascendente, onnisciente, onnipotente – mi arricchisco con il tuo argento». Questo, osserva Biglino, «ci fa comprendere quanto i semi del passato siano presenti nell’attualità, e quanto questo ci aiuti a capire – almeno a livello ipotetico – che cosa ci stanno forse preparando, per il futuro». Tutto ha un prezzo, da versare come riscatto alla “divinità”: uomini, animali, case. Se qualcuno poi ha impegnato i suoi beni con il Tempio (cioè il “demanio” dell’epoca: il fisco), li potrà riscattare versando il loro valore, maggiorato del 20%. «In pratica: l’Iva».

Ognuno ha un prezzo: un maschio dai venti ai sessant’anni “vale” 50 sicli d’argento, mentre un anziano 15, una donna 30, una vecchia 10. «Arriviamo quindi a una mercificazione addirittura spaventosa delle persone». Tutto questo, ragiona Biglino, ci fa capire come un sistema parta dall’antichità (la Bibbia), venga ipotizzato anche da famiglie politiche importanti (i Rumor) e venga documentato da scrittori del 1.200 avanti Cristo (Sanchuniaton). «Un sistema che si è davvero protratto nei secoli, e che dice: io controllo il passato, e attraverso la gestione delle conoscenze del passato gestisco il presente e programmo il futuro. Non meravigliamoci, se qualcuno dice che oggi sarebbe in atto una programmazione sociale di tipo zootecnico, su scala mondiale».

Pubblicato su: https://www.libreidee.org/

®wld

Almanacco di ottobre 2020

Conferenza stampa Camera dei Deputati: “Censura mediatica e pensiero unico” 

Martedì 6 ottobre 2020 alla Camera dei Deputati, Marcello Pamio (intervento al minuto 21) assieme all’onorevole Sara Cunial, ai giornalisti Riccardo Rocchesso, Fabio Frabetti e Margherita Furlan hanno tenuto una conferenza stampa per difendere il diritto di fare informazione in Italia, vista la censura sempre più imperante! Condividete più che potete il video, così da permettere a molte persone di vedere gli interventi e forse prendere coscienza che stiamo vivendo in una vera e propria dittatura mediatica. Grazie di cuore a tutti e Viva la Libertà!!! Marcello Pamio

******************************

Mascherine all'aperto

Il golpe mondiale avanza, ora testano la nostra obbedienza

In questo momento, le élite stanno testando le reazioni delle persone e il loro grado di sottomissione alle loro prevaricazioni.
Stanno, in altre parole, preparando la popolazione mondiale al livello di obbedienza assoluta che sarà richiesto per entrare a far parte del Nuovo Ordine Mondiale. Non ci sarà infatti spazio per il dissenso.
I dissidenti saranno messi al bando e trattati alla stregua di elementi indesiderati da eliminare. In questo senso, l’imposizione delle mascherine, oltre a verificare il grado di sottomissione del popolo, aiuta il regime a comprendere facilmente chi non si allinea alla dittatura.
E’ un modo per poterli individuare rapidamente e vessarli con abusi e sanzioni illegali e incostituzionali. In questo modo, la dittatura cerca di spezzare anche la volontà di chi non vuole allinearsi, avvertendolo del futuro che lo attende se non si adegua.
Questa seconda fase, per quanto potrà sembrare difficile da credere, si annuncia persino più autoritaria di quella di marzo. I controlli che stanno per arrivare saranno non molto dissimili da quelli previsti per la legge marziale. Si inizia già a parlare dell’esercito per le strade per far rispettare le imposizioni della dittatura. Continua QUI

*****************************

Vaccino Covid: aumentano gli effetti avversi – Dal Pentagono il microchip che controlla il DNA – Con l’acqua puoi scommettere in borsa – Piero Angela: “Serve l’esercito in strada” – Zingaretti uomo ridicolo. Fonte

******************************* 

COVID, 12MILA SCIENZIATI CONTRO LE RESTRIZIONI DEI GOVERNI: “IMPATTO DEVASTANTE SULLA SALUTE, MOLTO PIÙ DEL VIRUS”

 
Nella Dichiarazione di Great Barrington l’appello a tornare alla normalità: “Mantenere queste misure fino a quando non sarà disponibile un vaccino causerà danni irreparabili, molto peggiori del virus”. Protezione mirata per anziani, ma “occorre riaprire tutto. Giovani e bambini non sono a rischio”

Martin Kulldorff, Sunetra Gupta e Jay Bhattacharya, epidemiologi e immunologi che hanno redatto la Dichiarazione di Great Barrington sottoscritta da migliaia di scienziati della salute e medici in tutto il mondo. Leggi l’articolo QUI

******************************

Come Bill Gates acquista punti vendita, giornalisti e "fact checker"

Come Bill Gates acquista punti vendita mainstream, giornalisti e ‘fact-checkers’

 
Nell’ultimo decennio, un piccolo gruppo di filantropi miliardari si è mosso silenziosamente per prendere il controllo dei nodi chiave dei media, della politica del governo e dell’istruzione.

Affermano che stanno semplicemente cercando di “colmare le lacune di finanziamento delle organizzazioni giornalistiche in difficoltà”, specialmente sulla scia della “pandemia” del coronavirus.

Di gran lunga, il più grande attore in questa rete è la Fondazione Gates.

In breve, Gates ha utilizzato a lungo la patina caritatevole della sua fondazione per guidare e plasmare il discorso pubblico sulla salute globale. 

Nel caso di COVID e vaccini, si ritiene che Gates stia utilizzando i suoi miliardi per sfruttare sia l’accesso che la copertura di notizie favorevoli.

Una recente indagine condotta dalla Columbia Journalism Review (CJR) rivela una serie di risultati inquietanti che indicano una rete multimiliardaria di controllo delle informazioni e gestione narrativa – con Bill Gates esattamente al centro.

“La generosità di Gates sembra aver contribuito a promuovere un ambiente mediatico sempre più amichevole per l’organizzazione di beneficenza più visibile al mondo”. Continua a leggere QUI in lingua inglese.

 

®wld

Messaggi dall’aldiquà

Non è stato il COVID ad ingabbiarvi dietro a mascherine. Il Virus ha portato alla luce maschere e corazze che già indossavate.

Non è stato il COVID ad impedirvi di toccare a mani nude l’altro.
La sua frequenza ha evidenziato la nudità che avevate perduto, da tempo.

Non è stato lui ad alterare certi equilibri.
Quegli equilibri erano già minati, resi precari da una mancanza di buon senso.

Non è stato il COVID ad isolarvi.
L’isolamento era già in atto, da qualche decennio; visi separati da schermi, dita sulle tastiere, parole ridotte a messaggi abbreviati, emozioni sostituite da faccine colorate.

Non è stato il contagio a produrre MORTE.
La morte era già in atto nei cieli soffocati da metalli, nella terra sporcata dai rifiuti, nei fiumi inondati di plastica, tra le foreste rase al suolo dal fuoco, tra gli animali nei macelli.

Non è stato un nemico invisibile a mettervi addosso la “paura dell’altro”.
Avevate paura anche prima della pandemia, per chi vuole chiamarla così.

La grave crisi dell’affettività che caratterizza il vostro tempo nasce dalla difficoltà di vivere l’Amore come dono di Se’. Surrogati dell’Amore come il sesso, la passione, l’erotismo, i legami superficiali…non richiedono autenticità né confronto.

Solo l’affettività senza maschere mantiene vivo l’Amore per l’altro, non i corpi mercificati, né le strategie di seduzione.

Tante sono le donne e gli uomini che rifuggono alla chiamata; l’atteggiamento più comune poi è svalutare l’altro.

Così facendo annullano dell’altro la capacità di produrre sofferenza ma anche il suo potere di toccare, di travolgere, di condurre altrove, magari nel nucleo più profondo del Sé.

E così rinunciano alla straordinaria possibilità di cambiare e di trasmutare in chi sono realmente.

Non è stato il COVID a relegarvi in Casa.

No.

Proteggevate il vostro giardino da un po’, intenti ad abbellire il vostro spazio, incuranti degli altri giardini.

Non è stata la Politica, non sono stati i Governi e i Capi di Stato a tenervi sotto scacco attraverso la Paura, la Menzogna e l’Ignoranza, eravate già in balia delle vostre ansietà, del vostro sentirvi impotenti, del vostro usare la menzogna per ottenere consensi e riconoscimenti, della vostra non conoscenza di chi realmente siete.

Non è giunto il Lupo cattivo con le fauci insanguinate per mangiarvi tutti, ma è arrivato il cacciatore che vi salva e che estrae dal ventre dell’Inconscio tutto ciò che viveva all’ombra della vostra cecità.

In un tempo caratterizzato dal troppo e dall’eccesso, ogni emozione parassita ora emerge lasciando spazio al nuovo Sé. Gli automatismi, in questa quarantena, hanno subito un crollo, un arresto, una rottura.

La Coscienza Assoluta non poteva permettere che si impadronissero dell’Essenza poiché non c’era più spazio sufficiente per crescere, zeppi come eravate di armature arrugginite e di schemi comportamentali obsoleti.

Lasciate che la vecchia fortezza crolli.

Abbassate la guardia, abbassate la maschera. … il nemico è nudo …

Da Martina: Messaggi dall’aldiquà.

*****************************************

“IL VACCINO È SOLO L’INIZIO… C’È UN DISEGNO PER RENDERCI UN POPOLO DI ZOMBIE OBBEDIENTI”

®wld

L’occhio di Sauron

 

 

L’occhio di Sauron e la pandemia di sorveglianza

 

I tecnocrati che gestiscono il grande panico del 2020 stanno sfruttando ogni vantaggio per guidare verso la tecnocrazia e la dittatura scientifica. La sorveglianza è un componente chiave perché il monitoraggio fornisce l’input per i programmi di ingegneria sociale. ⁃ Editor TN 

Le mappe pandemiche sono di gran moda, oggigiorno, ma l’ultima della Electronic Frontier Foundation (EFF) è un po ‘diversa; invece di hotspot virali, mostra una piaga di snoopiness ufficiale, organizzato per posizione e ordinabile per tecnologia. Mentre documenta le intrusioni che precedono l’attuale crisi, 

 

l’Atlante della sorveglianza  è fin troppo rilevante per l’età del coronavirus. Le preoccupazioni per limitare il contagio aiutano a normalizzare il controllo dettagliato della vita delle persone e ci spingono verso uno stato di sorveglianza pervasivo. 

 

“Il database Atlas of Surveillance, contenente diverse migliaia di punti dati su oltre 3.000 dipartimenti di polizia locali e locali e uffici degli sceriffi a livello nazionale, consente a cittadini, giornalisti e accademici di rivedere i dettagli sulle tecnologie che la polizia sta implementando e fornisce una risorsa per verificare quali dispositivi e sistemi sono stati acquistati localmente”, ha annunciato EFF  il 13 luglio.

 

Gli utenti possono fare clic sulla mappa per vedere quali tecnologie di sorveglianza vengono utilizzate in determinate località. Se vuoi vedere cosa succede nella tua zona, la mappa è ricercabile con il nome di una città, contea o stato. La mappa può anche essere filtrata in base a tecnologie come telecamere indossate, droni e lettori di targhe automatizzati. 

 

L’ingresso più vicino a me è nella Prescott Valley, in Arizona, dove il dipartimento di polizia è  tra le centinaia  che hanno collaborato con Ring, la società di videocamere di proprietà di Amazon.

 

Le partnership Ring   non forniscono feed live alla polizia, ma possono richiedere registrazioni video relative a un orario e un’area specifici. Mentre la partecipazione dei clienti Ring è volontaria, le partnership sono “una soluzione intelligente per lo sviluppo di una rete di sorveglianza completamente nuova, senza il tipo di controllo che potrebbe accadere se provenisse dalla polizia o dal governo”, avverte Andrew Guthrie Ferguson, un professore presso la David A. Clarke School of Law dell’Università del Distretto di Columbia e autore di  The Rise of Big Data Policing.

 

I ricercatori  trovano pochi crimini risolti  dai partenariati di sorveglianza volontaria, ma il marketing di sicurezza domestica dell’accordo Ring promuove la cultura verso una più facile accettazione di un panopticon che opera al di fuori dell’intera gamma di protezioni per le libertà civili. Anche facilitare lo scivolamento dell’America verso uno stato di piena sorveglianza è il timore della pandemia di COVID-19.

 

I funzionari della sanità pubblica che, pochi mesi fa, si sono preoccupati di  superare le preoccupazioni sulla privacy in  merito ai sistemi di tracciamento dei contatti si sono rivolti alla solita soluzione dei governi: minacciare dure sanzioni per non conformità.

 

“I viaggiatori di alcuni stati che atterrano negli aeroporti di New York a partire da martedì potrebbero subire una multa di $ 2.000 per non aver compilato un modulo che i funzionari statali useranno per rintracciare i viaggiatori e assicurarsi che seguano le restrizioni di quarantena”, ha riferito AP   questa settimana.

 

I moduli di tracciamento obbligatori per i viaggiatori a New York seguono  i precedenti sforzi della Contea di Rockland  per costringere la cooperazione con i traccianti di contatto.

 

“La commissaria per la salute, la dott.ssa Patricia Schnabel Ruppert, ha esortato i residenti a rispettare gli sforzi di tracciamento dei contatti del Dipartimento della Salute e ha minacciato coloro che non rispettano le citazioni in giudizio e multe da 2.000 dollari al giorno”, ha annunciato la contea   il 1 luglio. 

 

Possiamo sperare che il ficcanaso legato alla salute nei movimenti e nelle attività delle persone finisca quando la pandemia passa, ma queste cose hanno un modo di essere incorporate nella cultura quando le persone si abituano a loro. In nome del controllo delle infezioni, molte aziende private stanno  monitorando attentamente i dipendenti, inclusa la loro vicinanza sul luogo di lavoro. 

 

Leggi la storia completa qui … 

 

Fonte: https://www.technocracy.news/

 

®wld 

Attenti alla macchina del Deep State sta reagendo inondando il web di notizie false costruite a tavolino e condivise da agenti disinformatori e persone ingenue e credulone che in buona fede credono a tutto e sostengono le loro tesi con grinta ed arroganza

 

 

Q-Anon, Il dovere della serietà

 

in Q _Anon

 

Siamo in guerra! Una guerra diversa da quelle a cui siamo stati abituati fino ad oggi, una guerra tra due modi di vedere il mondo, una guerra tra un sistema tiranno che cerca di dare gli ultimi colpi di coda per avere il totale controllo del pianeta e dei suoi abitanti contro un sistema più conservatore che combatte la perversione di questo “drago feroce”. 

 

Sappiamo bene che il controllo della popolazione passa da un presupposto fondamentale: Il controllo dell’informazione. Abbiamo parlato più volte di come i 5 gruppi più grossi che controllano il 90% dell’informazione siano stati furabescamente infiltrati, acquisiti nelle loro quote di maggioranza, pilotati e resi funzionali e dipendenti dal “Drago”. 

 

Da questo fondamentale presupposto nasce Q.

 

Nell’ottica di questa nuova tipologia di guerra, combattuta a colpi di disinformazione e condizionamento, diventa essenziale un nuovo tipo di esercito, un esercito digitale che sia in grado di veicolare e diffondere le vere notizie, un esercito che diventi megafono delle istanze del popolo ma anche divulgatore del marcio che piano piano viene a galla grazie ai suggerimenti di Q.

Per questo nascono i “Q Anon”. 

 

Q è un’operazione di intelligence militare, la prima nel suo genere, il cui obiettivo è quello di fornire al pubblico informazioni segrete. Molti seguaci di Q pensano che il team Q sia stato fondato dall’ammiraglio Michael Rogers, ex direttore della National Security Agency ed ex comandante del Cyber ​​Command degli Stati Uniti. E’ possibile che Dan Scavino, direttore dei social media della Casa Bianca, faccia parte del team, perché l’alta qualità della scrittura di Q è senza ombra di dubbio quella di un esperto di comunicazione. 

 

Q è una nuova arma nel gioco della guerra delle informazioni, che evita i media ostili e il governo corrotto per comunicare direttamente con il pubblico. 

 

Mentre Trump comunica senza mezzi termini e direttamente, Q è criptico, scaltro e sottile, offrendo solo indizi che richiedono contesto e connessione.

  • La prima fase di The Great Awakening è accrescere la consapevolezza sull’esistenza del Deep State – le entità governative interconnesse che operano al di fuori della legge per espandere il proprio potere. Le elezioni e l’opinione popolare non incidono sulla capacità del Deep State di rispettare la sua agenda.
  • La seconda fase di The Great Awakening indaga sull’alleanza del Deep State con altri potenti settori: media, Hollywood, enti di beneficenza e non profit, scuole pubbliche e università, organizzazioni religiose, istituzioni mediche, scientifiche e finanziarie e società multinazionali. Questa fase può essere dolorosa, poiché scopri che ”quelli di cui ti fidi di più” (nella frase di Q) ti stanno ingannando. Celebrità amate, leader religiosi, dottori, educatori, innovatori e do-gooder sono tutti nella menzogna.
  • La terza fase di The Great Awakening è forse la più dolorosa di tutte. Le persone che ci governano non sono semplicemente creature amorali che ci vedono come danni collaterali nel loro desiderio di denaro e potere. È più spaventoso di così. I potenti che serviamo stanno attivamente cercando di farci del male. Questo è il loro obiettivo. Siamo sotto attacco coordinato.

Tutto quello che si richiede ai Q Anon è di diffondere notizie VERE partendo dalle indicazioni dei Drop rilasciati da Q a questo indirizzo. Sulla base di questi drop il compito di un Q Anon è quello di cercare notizie riguardanti quel drop specifico e di indagare il più possibile quell’argomento per far venire a galla il marciume del “Drago”. 

 

Purtroppo in queste ultime settimane il movimento è stato evidentemente infiltrato dal sistema. 

 

La tecnica è sempre la solita: inondare di assurdità le pagine e i siti dei Q Anon, oltre che crearne di nuovi che ad un primo sguardo sembrano provenire da veri Anon. 

 

Mischiare argomenti seri ed importanti, elementi essenziali per indagare il marcio con assurdità che mai e poi mai saranno rintracciabili nei drop di Q, rendendo di fatto quello dei Q Anon un argomento relegabile al becero “Complottismo”.

 

 

 

C’è da dire che un limite del progetto Q è proprio questo, tutti diventiamo possibili divulgatori di notizie, anche chi non ha un background culturale e scolastico solido. 

 

Così diventano tanti gli Anon che fanno il gioco del sistema, mettendo in ridicolo tutto il movimento, rischiando di farci perdere questa guerra. 

 

“E ci riferiamo a tutte quelle finite notizie (Fake News) su arresti ed esecuzioni già avvenute, come l’elenco apparso in un sito greco di disinformazione in cui si può leggere che il Papa e tutti i Cardinali sono stati giustiziati e sostituiti con dei cloni, o dell’esecuzione di George Soros con tanto di fotomontaggio mentre sta andando al patibolo e così via. 

 

La macchina del Deep State sta reagendo inondando il web di notizie false costruite a tavolino e condivise da agenti disinformatori e persone ingenue e credulone che in buona fede credono a tutto e sostengono le loro tesi con grinta ed arroganza. 

 

Q non ha mai parlato di esecuzioni già avvenute… tutt’altro ha sempre dichiarato che le cose si devono fare nella trasparenza e legalità e nel rispetto del diritto e che la Tempesta in atto serve a mostrare alla gente cosa veramente sia il Deep State perchè le parole non basterebbero. 

 

Q aggiunge inoltre che le informazioni e i drop che vengono trasmessi sono molto importanti da maneggiare con cura ( Handle with care ) facendo capire di non scadere nel sensazionalismo o nella paranoia come spesso abbiamo visto attraverso “bollettini” di futuri black-out durante i quali si sarebbe fermata ogni cosa sul Pianeta per facilitare gli arresti, cosa che non è mai accaduta, ma divulgata dai soliti ingenui ottenendo un effetto boomerang su tutto il Movimento Q. 

 

“Ognuno di noi sa che i processi legati al Pizzagate o il famigerato caso Epstein sono tutt’ora in corso e colpiranno tutti i frequentatori dell’isola dei pedofili come è stata rinominata la sede dei suddetti incontri e che quindi tutti i frequentatori, divi di Hollywood e politici di tutto il mondo nonchè finanzieri e finti filantropi oggi famosi per strategie vaccinali da imporre al mondo, arriveranno a processo e saranno giudicati per le loro colpe, ma tutto come dice Q, avverrà attraverso tribunali civili e militari e il Mondo finalmente potrà capire la trama di quello che stiamo tutti vivendo ormai da anni. 

 

Il progetto del NWO è alle sue ultime battute dopo secoli di colpi di Stato, manipolazioni e controllo della finanza mondiale e della comunicazione… non lasciamoci travolgere dai suoi ultimi colpi di coda.” 

 

Articolo scritto da: Davide Donateo (databaseitalia.it) e “The Q Italian Patriot

 

Fonte: https://www.databaseitalia.it/

 

®wld

CORONA: dopo cinque mesi di follia distruttiva …

 

 

La quarantena è la prigione: indossa una maschera, il blocco, i danni economici, i tassi di mortalità, Q e la squadra di Trump

 

Fonte: Final Wakeup Call | Di Peter B Meyer  

 

Quarantine è Imprisonment

  • Indossare una maschera è una dimostrazione isterica di guerra
  • Il blocco è una violazione della nostra libertà
  • Il danno economico è molto più grande dell’impatto del COVID-19
  • I tassi di mortalità sono enormemente gonfiati
  • Q and Trump Team presentato su Soundcloud

 

La bufala del corona

 

La maggior parte delle persone è sufficientemente competente e ragionevolmente intelligente, ma di fronte alle politiche pubbliche, perde immediatamente la testa. Tutti dovrebbero sapere, fare una copia di una fattura in valuta stampata, è inutile. Ma pensano che le banche centrali possano copiarne trilioni e questi rappresenteranno magicamente la vera ricchezza. 

 

Faccia a faccia, evitano di entrare in conflitto, ma lasciano che il loro governo e i media escogitano miserabili guerre contro piccoli paesi, droghe, povertà, terrorismo e ora una molecola virale per la quale sono pronti a sostenere in pieno le guerre del cuore. – Dallo scorso marzo, la razza umana è in guerra con una Nuova Peste, che potrebbe infettare la popolazione, uccidendo milioni di persone. Nessuno si è domandato se ciò sia avvenuto, poiché la morte totale era ufficialmente correlata al virus del corona, sebbene le cifre fortemente gonfiate in tutto il mondo non fossero più di 400.000 morti dopo tre mesi. Entro il 17 marzo, l'”emergenza” era ovviamente un errore. Gli italiani si sono fatti avanti con le prove. Erano gli over 70, con problemi di salute preesistenti, per i quali la Morte era arrivata a chiamarli, ma non l’intera razza umana. 

 

Proprio come con i raffreddori e l’influenza stagionale, uccide solo i vecchi e i malati. L’età media della morte in Italia era di oltre 80 anni. Alla fine moriremo tutti, l’unica domanda è: quando? Il rapporto italiano ha rivelato che a metà marzo, nessuno sotto i 30 anni era morto a causa del virus in Italia, mentre c’erano stati solo 17 decessi tra le persone sotto i 50 anni. E tutti quelli sotto i 50 anni erano morti con il virus ma non a causa del virus. Poiché avevano preesistenti “comorbilità”. In altre parole; Il 99% dei decessi ha avuto un disturbo precedentemente esistente. Tra il giovane e il vecchio c’è circa mezzo secolo e una differenza di mille volte nei tassi di mortalità. Eppure, i due gruppi sono rinchiusi insieme. 

 

In generale, circa la metà di quelli uccisi dal virus erano persone che vivevano in case di cura, indugiando da qualche parte tra la morte rapida e lenta. Inoltre, tutte le prove emerse da allora hanno confermato che questo virus non è un killer indiscriminato. Invece, aiuta semplicemente coloro che sono già diretti alla tomba ad arrivarci un po’ prima. Per tutti gli altri, è solo un altro dei rischi della vita. E per le persone di età inferiore ai 60 anni, comporta lo stesso rischio di recarsi al lavoro. Con questi fatti a portata di mano, le autorità avrebbero dovuto immediatamente guardare la nazione negli occhi, dire la verità e invertire la loro politica di arresto universale in casa. I vulnerabili avrebbero dovuto essere avvertiti, le case per anziani avrebbero potuto essere difese e il resto della popolazione sarebbe stato libero di usare il proprio giudizio.

 

Indossare una maschera è una dimostrazione di isteria di guerra.

 

Invece “l’errore” si è trasformato in una truffa. I media, i governi e gli esperti di salute hanno indotto un’isteria di guerra. Indossare una maschera divenne un’esibizione non solo di virtù civica, ma di obbedienza. L’opposizione è stata multata ed è stata respinta come antisociale o scrupolosa. Gli adulti si sono sfidati: “Perché non indossi una maschera?” L’atteggiamento culturale divenne; non indossare una maschera non va bene, mettendo a rischio la salute delle altre persone! 

 

I media hanno cercato di fingere che ci sia una battaglia tra la “scienza” che indossa la maschera e la politica smascherata degli altri. Ma dov’è la scienza? Esistono prove del fatto che una società che non indossa maschere sarà peggio di quella in cui le maschere sono obbligatorie? Non esiste, Alcuni luoghi richiedono maschere per il viso; alcuni no. Alcune persone le indossano; alcuni no. Anche l’Organizzazione mondiale della sanità controllata dalla DS-cabala ora contesta la necessità delle maschere. Ecco la sua nuova linea guida: se sei in salute, devi solo indossare una maschera se ti stai prendendo cura di una persona con COVID-19. Tuttavia, poiché la finta scienza fu esclusa e il buonsenso dimenticato, apparvero regole folli in tutto il mondo per imporre il blocco. Apparentemente per preparare la popolazione alla loro prigionia nella prigione del Nuovo Ordine Mondiale.
 

È stato detto che l’aria fresca e il sole avrebbero aiutato a tenere a bada il virus, ma gli sport all’aperto sono stati cancellati; i bambini – che si erano dimostrati immuni dalla malattia e non la portavano agli altri – erano vietati di andare a scuola e scoraggiati dal giocare all’aperto, anche i campi estivi e le vacanze estive dovevano essere cancellati quando i criminali della salute si erano abbattuti. Ti è stato permesso di guidare in auto senza la tua famiglia, ma di non salire su una barca. Ti è stato permesso di acquistare biglietti della lotteria, alcol e marijuana – erano “essenziali” – ma andare in chiesa era proibito. Ristoranti, bar, eventi sportivi, erano tutti vietati, anche alle persone con probabilità quasi zero di morire per il virus. Potresti guidare fino al campo da golf, ma non puoi giocare a golf. 

 

Avremmo dovuto piangere una lacrima per le 400.000 vittime di COVID-19, ma per quanto riguarda i 647.000 che muoiono ogni anno per malattie cardiache, le 606.000 vittime di cancro e i 167.000 che muoiono in incidenti stradali non hanno detto una sola parola.

  

Il blocco è una violazione della nostra libertà  

 

Le persone potrebbero essere arrestate e messe in prigione per aver violato il blocco integrato con la notifica del casellario giudiziario, ma i criminali condannati sono stati rilasciati, perché potrebbe essere pericoloso per la loro salute rimanere in prigione! Finora, la truffa COVID-19 è costata al contribuente circa $ 10 trilioni in tutto il mondo. Questi sono solo i soldi; i costi in opportunità perse, indignità e inconvenienti non sono ancora noti. 

 

Centinaia di manifestanti italiani, noti come Gilet Arancioni, si sono radunati a Roma e hanno abbandonato le loro maschere per protestare contro le restrizioni di blocco del governo. Gli oratori della protesta hanno affermato che il blocco era una violazione della libertà e alcuni hanno affermato che la pandemia “non è mai esistita” e che i politici l’hanno messa in campo per rafforzare i propri poteri. Il capo del Partito della Lega, Matteo Salvini, ex ministro degli Interni, ha condotto una marcia in un’altra area di Roma e ha richiesto le dimmissioni del governo.  

 

Il danno economico è molto più grande dell’impatto del COVID-19
 

Negli ultimi cinque mesi, il mondo è stato inondato da una pandemia di virus, innescando un crollo economico e negli Stati Uniti, 40 milioni di disoccupati sono simili nell’UE. E ora vedere il peggioramento dei disordini sociali avviati dall’Antifa nelle principali città, per intasare il ciclo delle notizie poiché non si può dire altro sulla pandemia. Il danno collaterale economico e sociale è molto, ma molto più grande dell’impatto di COVID-19- in termini di vite perse a causa del trattamento posposto per cancro, cuore e altre malattie potenzialmente letali, collasso delle infrastrutture sociali, disperazione, suicidio, disoccupazione – nessun futuro in vista; per molti il ​​mondo è appena crollato come un castello di carte – senza prospettiva di nulla. 

 

Già ora – con solo una minuscola punta dell’iceberg visibile – il mondo sta affrontando 2 miliardi di persone senza lavoro in pochi mesi, secondo l’aggiornamento dell’OIL – alla deriva verso la disperazione della carestia – e la morte – da carestia, suicidio, abbandono della desolazione – senza speranza. Perché, Bill Gates – finora, la crisi funziona a suo favore. Ma prevarrà la giustizia. Sia con Gates o senza di lui. Le persone si stanno svegliando. Un blocco in tutto il mondo di tutto ciò che sta accadendo davanti ai nostri occhi, seguito quasi da ogni governo di questo globo con gravità, quarantena, confinamenti simili in casa per quasi tutti con il “pretesto” di proteggere te – il popolo – da un nemico invisibile – un virus corona. E ogni governo sa che è un disastro per l’economia nazionale e mondiale – è un suicidio sociale. Eppure vanno d’accordo – con gli ordini di chi?

 

I tassi di mortalità sono enormemente gonfiati 

 

Come la maggior parte di noi che cerca le proprie fonti di informazione, al di fuori della corrente dominante, bugie dettate o sostenute dal governo, raccolta di dati e statistiche sulle infezioni da COVID. La conclusione è; i tassi di mortalità, sono enormemente gonfiati e volutamente falsificati, per aumentare il fattore paura e prolungare il blocco tutto distruttivo. 

 

Quando la menzogna diventa la verità non è possibile spostarsi indietro. Questo trucco orribile viene praticato attivamente in quasi tutti i paesi. Un punto nel caso è l’Italia, come sopra è chiarito. Un altro esempio è la Svizzera: l’Ufficio federale di statistica ufficiale (BAS, per il “Bundesamt für Statistik”) tedesco, registra ogni settimana i decessi nel paese. Nelle prime 18 settimane del 2020 (che terminano il 3 maggio 2020), in realtà si sono registrati meno decessi che nelle prime 18 settimane del 2015 – 25.400 (2020) contro 26.596 (2015). 

 

Come è possibile se il bilancio ufficiale delle vittime di morte in Svizzera è 1.642, a partire dal 24 maggio 2020. In altre parole, praticamente lo stesso numero di persone muore ogni anno con o senza corona. Poiché la Svizzera ha l’8° tasso di mortalità per Covid più alto in Europa, è molto probabile che simili cifre di decesso totali si verifichino in altri paesi europei e negli Stati Uniti, ovvero praticamente invariate nelle prime 18 settimane del 2019 e del 2020. 

 

Nelle statistiche sulla pandemia, si può osservare un’abbondanza di ricerca scientifica imperfetta. Questi sono tentativi di manipolare la curva per promuovere i vaccini come la soluzione definitiva. Gran parte di esso è fraudolento e ingannevole. Ma c’è di più oltre al semplice fare errori sinceri. Qual è il motivo allora? La risposta è; è l’occasione perfetta per rubare più libertà costituzionali alle persone e un brillante set per il controllo fascista totale e più denaro e potere in guadagni extra per l’industria farmaceutica e potere per i politici. Questi poteri lavorano insieme per diffondere paura e mettere a tacere il pubblico per contraddire o addirittura mettere in discussione la narrazione ufficiale. 

 

A meno che non vengano presentate prove concrete, come un membro del Parlamento italiano e un certo numero di medici, virologi e microbiologi provenienti dall’Italia e da altri paesi europei, nonché dagli Stati Uniti, chiunque faccia riferimento alla falsità e all’affidabilità della statistica è chiamato un teorico della cospirazione – un bugiardo. E in alcuni paesi le persone che dicono la verità sono persino soggette a multe e azioni legali. È tempo di mettere in evidenza la verità ed è noto in tutto il mondo che il Corona Virus è una bufala Anche prima che Obama entrasse in carica, la politica del Deep State era di continuare questo con 8 anni di Hillary Clinton. In questi 16 anni, la DS-Swamp avrebbe distrutto l’intera civiltà occidentale dall’interno. Per fortuna, Q e il team Trump si sono incaricati di invertire questa tendenza in meglio per noi. 

 

Essere informato; la palude è composta da Hollywood, Wall Street, Central Banks, Big Oil, Big Pharma, tutti i governi, ordine medico, sanità, squadre sportive, NATO, complesso industriale militare e tutti i servizi di intelligence, queste sono le entità principali all’interno della palude. Tutte queste parti lavorano a stretto contatto. E questa è la palude gigantesca di fronte al Team di Trump  e ai Patriots. Per drenare la palude, tutti i giocatori che hanno commesso pedofilia, alto tradimento e corruzione sono esposti pubblicamente, che ora sta avvenendo. È incredibile che nulla possa fermare questo processo. 

 

Ora, le persone possono vedere il quadro più ampio per comprendere meglio gli obiettivi dei DS e MSM. Vedono come sono stati manipolati l’evento Corona Virus e le rivolte. Ciò ha portato a sempre più persone a svegliarsi. E una volta svegli, non possono più essere addormentati. Il Trump Team e i patrioti sapevano tutto questo; sono la Cabala del DS molti passi avanti nella lotta per la nostra libertà. Presto sarà Game Over per il DS! Se le masse, la stragrande maggioranza della popolazione ora disoccupata e abbandonata, esprimono la loro rabbia manifestandosi in qualche modo, senza cospirazione il loro potere è così grande che saranno in grado di battere il governo e la cabala del Deep State entro domani. Prima o poi devono farlo loro! 

 

D’altra parte, chiunque sia sveglio può capire che questa oppressione non può mai finire finché la maggior parte dei burattini della cabala rimane sconosciuta al pubblico. E questo è esattamente ciò che stanno facendo Q e Trump Team. Considera come tuo dovere personale aiutare e iniziare a condividere questo e altri articoli FWC con tutti quelli che conosci e chiedere loro di fare lo stesso. In questo modo, la maggioranza si sveglierà più rapidamente del previsto e la popolazione sarà liberata più rapidamente dalla schiavitù finanziaria.

Q and Trump Team presentato su Soundcloud  

https://soundcloud.com/ericalynnjoseph/q-and-trump-team-are-the-liberators

 

Fonte articolo: https://operationdisclosure1.blogspot.com/

 

®wld