Crea sito

Quando si tratta del numero di vaccini, il cielo è il limite

 

L’incentivo in denaro dei medici sta mettendo da parte il giuramento di Ippocrate?

Di: Difesa della salute dei bambini

Alla California piace vantarsi della sua “influenza fuori misura” sul resto degli Stati Uniti e della sua decantata tendenza a “sperimentare il futuro prima di altre parti del paese”. Tuttavia, avendo appena approvato la legge sui vaccini più draconiana della nazione, una che decima la relazione medico-paziente e dice ai bambini fragili dal punto di vista medico che non hanno il diritto all’integrità corporea: sembrerebbe che i legislatori dello stato e i gruppi del commercio medico che erano troppo felici di co-sponsorizzare la legislazione pensassero che fosse di tendenza per modellare la tirannia medica e il rovesciamento del Codice di Norimberga.

A poche ore dal passaggio 48-19 dell’Assemblea 27 della California di SB 276, i senatori della California seguirono con la loro approvazione (28-11) – con tutti gli “ayes” in entrambe le camere che erano democratici – e il governatore democratico lo firmò insieme all’ultimo minuto del disegno di legge SB 714. Illustrando l’ atteggiamento arrogante prevalente tra i funzionari, il direttore della sanità dello stato (che ha recentemente rassegnato le dimissioni) ha congedato casualmente le migliaia di persone che si sono presentate per opporsi al disegno di legge come “terrestri” e “mangiatori di booger”.

Il direttore del sito web indipendente di notizie California Globe ha richiamato l’attenzione sulla fretta sconveniente con cui i legislatori antidemocratici hanno “bloccato” la legislazione che essenzialmente elimina le esenzioni mediche da vaccino, citando un senatore repubblicano dissenziente dicendo: “Questa legislatura sta persino spaventando la nostra comunità medica“. Il senatore ha ragione? Cosa pensano i medici della California della legislazione senza precedenti che dissuade la loro sacrosanta relazione con i pazienti e consente ai burocrati statali di ” esercitare illegalmente la medicina in cima ai dottori”?

Alcuni medici erano chiaramente preoccupati, risultando per testimoniare contro SB 276 o scrivendo lettere per chiedere al governatore di porre il veto alla legislazione. Un medico ha scritto che i due progetti di legge “hanno creato un clima di paura e ansia”, lasciando i medici praticanti” impauriti di parlare per paura della punizione, di essere presi di mira dallo stato, per censura pubblica e perdita di rispetto professionale”. Un altro medico concordano sul fatto che la legislazione impone “un rischio e una responsabilità enormi – personalmente, professionalmente e finanziariamente” sui medici che scrivono esenzioni mediche valide, eppure i medici non si assumono alcuna responsabilità per il rilascio di vaccinazioni controindicate, anche se causano danni prevedibili ma prevenibili.”

Il clima di intimidazione è una considerazione. Tuttavia, la vaccinazione offre anche ai medici numerosi incentivi finanziari per raggiungere la linea. In effetti, la maggior parte dei medici sembra essere disposta a partecipare al programma di vaccinazione degli Stati Uniti, indipendentemente dal numero di vaccini che il CDC dice loro di somministrare e indipendentemente dall’evidenza del danno da vaccino che potrebbe manifestarsi davanti ai loro occhi. Perché no, quando – come scrisse qualche anno fa un medico dello studio privato affiliato al CDC – le vaccinazioni raccomandate a livello nazionale non solo forniscono “entrate costanti“, ma possono anche migliorare la “redditività finanziaria” di una pratica.

Segui i soldi

Nel 2015, il medico ha poi servito come collegamento con il Comitato consultivo per le pratiche di immunizzazione (ACIP) del CDC per conto dell’American Academy of Family Physicians (AAFP), scrivendo un articolo che ricorda ai compagni membri AAFP che “minimizzare i costi e massimizzare il rimborso può rendere redditizie le vaccinazioni . “Oltre a offrire suggerimenti su come essere un” esperto acquirente di vaccini “e ottenere sconti sui produttori per ordinare più vaccini, il medico discute su come i medici possono fare soldi con le spese amministrative per i vaccini pediatrici” codificando correttamente il servizio “.

Ogni bambino di due anni vale $ 400 se soddisfano i “Criteri di combinazione 10” (Visualizza il grafico a dimensioni intere).

 

Come spiega, “la codifica corretta” implica non solo la fatturazione per il vaccino stesso (e includendo un codice diagnostico che “ricorda alla compagnia assicurativa che fa parte del programma di immunizzazione di routine”), ma anche la fatturazione per la tassa che “si suppone” per coprire il tempo, l’energia e le forniture necessarie per amministrare il vaccino e le spese generali associate alla gestione dei vaccini. “

Il bravo dottore prosegue poi descrivendo i codici di somministrazione del vaccino pediatrico che considera “i più importanti” da un “punto di vista finanziario”:

Questi codici, che includono un componente di consulenza … possono essere utilizzati solo per pazienti di età pari o inferiore a 18 anni. Il motivo per cui questi codici sono così preziosi è che pagano per componente del vaccino. Ad esempio, se si somministra un vaccino MMR, è possibile fatturare tre componenti (morbillo, parotite e rosolia). Se viene somministrato un vaccino DTaP / IPV (Kinrix), è possibile fatturare quattro componenti (difterite, tetano, pertosse e poliomielite).

Rileva che i codici erano nuovi dal 2011; prima di quell’anno, i vaccini combinati avevano effettivamente comportato un rimborso medico più basso anziché più alto.

Dando un esempio di “vita reale” e sottolineando ancora una volta che “i risultati sono più drammatici per i vaccini con più componenti”, il membro AAFP descrive la fatturazione per una visita di due mesi in cui il bambino riceve un vaccino a cinque componenti (DtaP / IPV / HepB) e altri tre vaccini: Haemophilus influenzae tipo b (Hib), coniugato pneumococcico (PSV13) e rotavirus.

Senza alcuna consulenza sui vaccini, la pratica sarebbe in grado di fatturare solo $ 125 in totale, ma con codici di fatturazione aggiuntivi per la “consulenza breve”, il rimborso totale (a partire dal 2015) aumenterebbe fino a $ 300 – un extra di $ 175 per pochi minuti ” sforzo. Notando che i codici di consulenza non coprono la consulenza fornita dagli infermieri, aggiunge che può anche guadagnare $ 175 extra fornendo lui stesso una “breve visita di consulenza sui vaccini”, quando possibile, al posto di programmare una visita di infermiere. Con orgoglio, osserva che il rimborso del vaccino spesso supera il rimborso per il resto della visita.

Quando si tratta del numero di vaccini, il cielo è il limite

Immunization Action Coalition (IAC) è un gruppo leader nel settore dei vaccini che riceve finanziamenti significativi sia dai produttori di vaccini sia dal CDC e dalle lobby per la rimozione delle esenzioni dai vaccini. Sulla sua pagina web “Chiedi agli esperti”, lo IAC dice ai medici: “Non esiste un limite massimo per il numero di vaccini che possono essere somministrati durante una visita”. Anche se i ricercatori non hanno mai testato questa affermazione, senza studi sulla sicurezza di il programma completo dei vaccini o gli effetti di così tanti vaccini simultanei e cumulativi: la descrizione del rappresentante AAFP dei benefici finanziari derivanti dalla codifica “corretta” fornisce una ragione per cui così tanti medici potrebbero essere disposti a impilare i vaccini senza dubbio.

In un momento in cui le commissioni mediche si occupano dei medici che prescrivono in modo eccessivo gli oppioidi, ci si potrebbe aspettare che i medici abbiano preoccupazioni riguardo all’infliggere lesioni da vaccino attraverso la somministrazione eccessiva di vaccini. Non preoccuparti, afferma l’IAC, che rassicura i medici (sulla stessa pagina web “nessun limite superiore”) che il Programma nazionale di compensazione degli infortuni ai vaccini conferisce ai professionisti medici la protezione della responsabilità per “tutti i vaccini che vengono regolarmente somministrati ai bambini”.

Sostenuti dal giuramento di Ippocrate, i pazienti generalmente “si fidano che il medico agirà nel loro interesse, o almeno non facciano alcun danno“. Il primo principio del Codice di Norimberga enfatizza il consenso volontario e gli interventi liberi da “qualsiasi elemento di forza, frode, inganno, coercizione, superamento o altra ulteriore forma di vincolo o coercizione. “Come scrive il consigliere generale della difesa della salute dei bambini Mary Holland,” SB 276 è un chiaro esempio di superamento del governo“. Tuttavia, mentre i medici che sostengono la vaccinazione obbligatoria e la revoca di le esenzioni per i vaccini sono dalla parte sbagliata della storia per quanto riguarda il Codice di Norimberga e il loro giuramento di Ippocrate – chiaramente il caso del medico-autore dell’SB 276 che non ha mai riconosciuto i bambini feriti con vaccino – per molti, l’assenza di responsabilità e le i guadagni sembrano essere accettabili compromessi.

Fonte: https://www.collective-evolution.com/  

®wld

Il Colesterolo

Il Colesterolo
– perché i medici dovrebbero essere sospesi? –

di Ralf B. Leepman 30 Agosto 2016 dal Sito Web BuscandoLaVerdad traduzione di Nicoletta Marino  Versione originale in spagnol

Di colesterolo ne abbiamo già parlato qui l’1 settembre di quest’anno, da quando le lobbies hanno deciso che non deve superare quota 100 mg/d. Così come di vaccini e tumori ne abbiamo parlato qui. Ma non di questo si vuole parlare oggi; quello che si vuole discutere in questo post è l’etica professionale e, l’imposizione che la legge prevede a coloro che hanno fatto il giuramento di Ippocrate, nonostante gli insegnamenti medico naturisti. L’articolo che segue è stato pubblicato in lingua spagnola, ma può dare spunti di riflessione anche da noi in Italia e per tutta la medicina che segue protocolli dettati dalla legge. (corsivo mio).

Essere medico (in Spagna o in qualsiasi altro posto) implica una serie di azioni contro l’etica professionale. La Legge protegge questi laureati sempre che usino la farmacologia imposta.

Però… perché i medici dovrebbero essere sospesi?

Quando una persona si laurea in medicina, terminati i suoi studi presta un giuramento, il giuramento di Ippocrate, dove si dice che il medico è al servizio del paziente.

Ed era così fino a buona parte del XX secolo dove

  • Le medicine naturali
  • I trattamenti fitoterapici
  • Le tinture
  • Gli unguenti 
…compivano la loro funzione.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il nuovo pensiero inculcato fu che solo il medico ufficiale era autorizzato a prescrivere i farmaci. Dopo gli anni ’70 a qualsiasi medico naturalista fu impedita la diagnostica.

Parliamone…

Chi è un medico naturista? E’ un professionista che ha studiato a scuola scienza medica, usando come risorsa le centinaia di anni di esperienza tradizionale e di conoscenza accumulata da migliaia di terapeuti che utilizzavano le piante, l’acqua e la spiritualità della funzione di medico.

E dico spiritualità perché nei tempi antichi erano il sostegno dei loro pazienti, soprattutto quando questi stavano per morire.

Oggi invece di avere una legislazione coerente con queste discipline, sono emarginate e i medicamenti sono proibiti.

Ricordo che quando era la potere la signora Pajín, che fu ministro della salute (in Spagna) per un periodo di tempo (avanti con altri esempi!) si affermava che un medico naturista non è un medico e che avevano eletto ministro della sanità una ignorante) e si proibiva l’anice stellato perché causava coliche nei neonati.

Il perché stava nel fatto che una famosa marca farmaceutica aveva messo sul mercato un nuovo prodotto molto più caro che nessuno consumava.

Quello che mi ha portato a scrivere questo articolo è il colesterolo, sì, quel grasso cattivo che ostruisce le arterie, riempiendo di cemento viscoso e giallo le nostre vie linfatiche fino a farci cadere nel peggiore degli stati. Allora mangiare da ospedale per tutta la vita!

Cosa è il colesterolo?

Secondo i farmaceutici, che sono coloro che istruiscono i medici, il colesterolo è un grasso, tipo cera, che è dato da un’alimentazione di origine animale e che è presente nei grassi e nelle viscere il cui compito tra gli altri è la vitamina D, ormoni sessuali e sali biliari e che in eccesso ostruisce le arterie.

Contro il colesterolo in eccesso i medici prescrivono statine e dieta povera di grassi.

Adesso vediamo in realtà cosa è il colesterolo…

Si tratta di un lipide, cioè un grasso, che il nostro corpo produce e che acquisiamo anche con l’alimentazione principalmente di origine animale anche se lo troviamo in dei frutti come l’avocado.

Perché il colesterolo aumenta?

In realtà il colesterolo non aumenta, cioè i suoi valori non aumentano tanto da generare molto colesterolo. L’Essere Umano non può assimilare più colesterolo di quanto ne contengano due uova. Il fatto è che questo grasso rimane nel sangue per un periodo lungo se non si trova una soluzione.

Il colesterolo si nasconde nelle arterie, ma non esiste nelle vene. E’ grazie agli idrati di carbonio che il colesterolo si deposita nelle arterie.

Vediamo: immaginiamo che le nostre arterie siano un tubo consumato molto flessibile e incontaminato. Se mangiamo idrati di carbonio semplici, pane, pasta, dolci, zucchero ecc. questi elementi si comportano come fossero una carta vetrata che graffia la superficie della luce delle arterie.

Il colesterolo quando passa e vede il graffio provocato non fa nulla, però dopo alcune volte i graffi diventano solchi ed è proprio lì che si va a depositare per riparare questo danno e cementare le fessure.

Ingeriamo di nuovo dello zucchero e si producono più graffi e il deposito di cemento aumenta fino a che alla fine si chiude l’arteria.

Qual è la soluzione? Molto semplice:

con succo d’arancia cioè vitamina C che ripara le arterie e scioglie il cemento del colesterolo e col Sole che fa sì che quel colesterolo sintetizza la vitamina D.

Non c’è bisogno di prendere medicine per arrestare il colesterolo, si deve smettere di ingerire zucchero.

E’ dimostrato che una persona che smette di consumare HdC e aumenta l’assunzione di proteina animale e grasso riduce drasticamente il colesterolo nel sangue per la semplice ragione che il deposito si dissolve.

I medici lo sanno?

Dovrebbero visto che si studia all’università e fuori. Ma come ho detto all’inizio, è meglio usufruire di una sana economia e di buone vacanze pagate per aver prescritto farmaci piuttosto che dire al paziente di non consumare zucchero che è un veleno che uccide lentamente, e rimanere senza vacanze.

Sapendo tutto questo, un medico che prescrive farmaci senza dare indicazioni al suo paziente su come eliminare il colesterolo, dovrebbe essere sospeso, perché causa alle persone più danni che benefici.

Gli effetti secondari comuni dei farmaci per “ridurre” il colesterolo includono i seguenti:

  • Diarrea o costipazioneDolori addominali, diverticoli, gonfiore o gas.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Dolore di testa.
  • Sonnolenza.
  • Vertigini.
  • Dolori muscolari o debolezza.
  • Arrossamenti (pelle che si arrossa e diventa bollente).
  • Problemi per dormire.
Credo sinceramente che ci sono alcuni medici che praticano la medicina naturale, ma sfortunatamente sono una minoranza.

Non vedo nemmeno che il governo è favorevole a cambiare o migliorare una legge che difenda le medicine alternative, non fintanto che al Ministero ci siano dei farmaceutici al posto di persone oneste…