Crea sito

Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) – inserito nell’articolo 13 con carattere d’urgenza

 

 

Col decreto “Rilancio” saremo spiati a norma di legge 

 

Marcello Pamio 

 

Quanti hanno sentito parlare del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)?

 

Eppure dovrebbe interessare tutti visto che si tratta di una cartella che raccoglie i nostri dati sanitari, anche i più sensibili: esami, cartelle cliniche, diagnosi, patologie, farmaci, consenso o diniego alla donazione degli organi, vaccinazioni, ecc.

 

Stiamo parlando di una vera e propria identità digitale di tipo sanitario! 

 

Questa registrazione non è mai partita nonostante ci abbia provato nel 2012 il governo Monti, e in effetti ad oggi risulta attivato solo dal 20% della popolazione. Troppo poco per chi vuole controllare il paese….

 

Ma ecco che la psicopandemia casca a fagiuolo e infatti nel Decreto legge “Rilancio” il FSE è stato rilanciato alla grande. D’altronde in piena emergenza non possiamo mica andare a rompere le balle al Sistema con piccoli dettagli come diritti, libertà e ovviamente privacy. 

 

Tutto è scritto nero su bianco nella bozza del Decreto che deve ancora essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, ma lo sarà a breve.

 

Nell’articolo 13 dal titolo: “Misure urgenti in materia di Fascicolo sanitario elettronico” c’è scritto chiaramente che nella cartella digitale saranno inseriti tutti i documenti del sistema sanitario pubblico e anche di quello privato, inoltre “rende disponibile ai FSE i dati relativi al consenso o al diniego alla donazione degli organi e tessuti; le Anagrafi vaccinali regionali rendono disponibili ai FSE i dati relativi alla situazione vaccinale”. 

 

Avete capito? In un unico file personale sarà riportata vita, morte e miracoli di ognuno di noi, dalle patologie, ai farmaci in uso per arrivare alle scelte terapeutiche e/o vaccinali.

 

Tecnicamente tutti questi dati saranno a disposizione solo delle autorità sanitarie e del personale medico per superare l’emergenza. Questo è quello che ci dicono e possiamo crederci oppure no. Ma se venissero usati per altri scopi meno nobili, come per esempio nel caso di una seconda ondata di contagi? O per ficcare il naso dentro ai conti delle famiglie? Ebbene sì, un altro passaggio inquietante del Decreto “Rilancio” è infatti l’art.7 Metodologie predittive dell’evoluzione del fabbisogno di salute della popolazione”. Il governo in pratica conferisce al Ministero della Salute la facoltà di trattare e gestire non solo i dati sanitari di ogni cittadino, ma anche quelli “reddituali riferiti all’interessato e al suo nucleo familiare per lo sviluppo di metodologie predittive dell’evoluzione del fabbisogno di salute della popolazione”. 

 

Quali sarebbero queste metodologie predittive? E soprattutto qual è la ratio di un ministero della salute libero di violare i conti e le tasche delle famiglie? Forse per individuare più velocemente le famiglie “indigenti” o quelle che non accettano i protocolli ortodossi; quelle che intraprendono percorsi terapeutici diversi; o peggio ancora quelle che negano l’utilità delle vaccinazioni?

Magari per sottrarre loro i minori?

 

Fonte: https://disinformazione.it/

 

®wld

GIU’ LA TESTA…NEIN GIU’ LA MASCHERA!

di: Dottor Roberto Slaviero collaboratore

06.05.20

Tra minacce di nuove ondate coronali e tra riaperture con distanze e plexiglas vari, il potere governativo si appresta a liberare le pecore rinchiuse e traumatizzate, da due mesi di arresti domiciliari!

La mancanza di sole ed ossigeno ha veramente compromesso molte situazioni, soprattutto tra gli anziani.

La maledetta TV Pravda Italia e i virologi terroristi dei salotti televisivi, hanno creato situazioni di ansia, panico, paranoie ed infarti, nonché ondate di suicidi.

Non ve lo diranno, poiché in Italia, la dittatura mediatica è arrivata ai massimi livelli e la opposizione al governo è nulla se non sterile.

Si comincia comunque a dire che non tutte le morti sono da corona, che forse a Bg-Bs vi è stato un attacco chimico -batteriologico, difficilmente rintracciabile

(virus modificato o gas?), anche perché hanno cremato i corpi.

Purtroppo sappiamo anche che, le prime cure erano errate dal punto di vista medico, perché trattasi di problemi trombotici cardiovascolari e non polmonari virali.

Ovvero, la polmonite interstiziale è provocata da trombi che si generano nel sangue, in seguito ad una infiammazione protratta nel tempo con febbri alte.

Sciogliendo i trombi, si risolve il problema nella grandissima maggior parte dei casi.

E chi muore lo stesso, muore come gli altri quasi 600mila morti annuali in Italia, per patologie varie pregresse.

Sappiamo per certo che l’inquinamento ambientale è la causa principale delle morti:

polveri pm 2,5 e 10

onde elettromagnetiche ad alta frequenza

veleni chimici stagnanti nell’aria.

Mi viene in mente la situazione di New York: sapete che le Torri gemelle erano piene di Amianto? secondo voi dove sarà finito tutto quell’amianto?

Città piena di grattacieli, senza finestre, aria impestata e sole che non arriva in molti appartamenti! Come probabilmente in molte altre metropoli. Cosa c’entra un virus?  Avete rotto le palle con queste storie.

Chi sta all’aria aperta praticamente non si ammala…Sole e ossigeno…vit D….

Governi, all’ordine dei golpisti mondiali, che usano tracotanza violenza e falsità con i propri cittadini Uno scandalo abominevole!

Costituzioni stracciate da chi dovrebbe garantirle, con decreti di emergenza!

Economie distrutte e persone distrutte nel loro intimo animico e di dignità lavorativa!

Per un cazzo di virus, che ha fatto poco più di 3 milioni di contagiati nel mondo, quando solo in Italia, la normale influenza ne infetta ogni anno 8 – 10 milioni! Idioti, svegliatevi dal torpore mentale!

Questo è un golpe mondiale economico, fatto anche per schiavizzarvi, l’avete capito o no? Vi vogliono tracciare e attivare o disattivare, attraverso i “vaccini“ chippati con nanotecnologie, peggio che nei film!

Bill e Melinda Gates…forse sono degli attori che inscenano queste commedie, con le loro facce sorridenti …Dietro loro, ci sono magari, i nascosti detentori del potere mondiale, i senza nome che tirano le fila?

Un dubbio viene perché ormai, anche i sassi, sanno che loro vogliono salvare l’umanità con il vaccino contro il cattivone corona ed i politici si prostrano ai loro piedi, dicendo … si,si, finanziamo i progetti del vaccino…l’Europa è con voi con la ricerca del salva tutto, grazie salvatori del pianeta e giù miliardi dei contribuenti … coglioni

Vi sono già i farmaci per curare il tutto, vi sono le immunoglobuline anche specifiche, c’è l’ozonoterapia c’è l’enoxeparina per dissolvere i trombi …dai, basta rompere con ste seghe vaccinali!

Allora: se per caso qualcuno ha creato il virus in laboratorio e poi lo ha “spruzzato” in località ben mirate, per iniziare il panico generale e la chiusura del pianeta, con conseguente catastrofe economica e sociale, va identificato ed eliminato.

Visti ad esempio i casi della Svezia, che ha tenuto tutto aperto, senza che accadesse nulla di particolare rispetto agli anni precedenti, continuando la vita normale senza distruggere la propria economia e vita sociale, vien da pensare ad una specifica guerra in atto, che colpisce principalmente alcuni paesi del mondo, tra i quali purtroppo il nostro (Nord Italia).

Se fosse veramente una Pandemia mondiale, ci sarebbero milioni e milioni di morti, come ai tempi della peste!

Sappiamo bene le tensioni Usa Cina e la dichiarazione di due giorni fa, del Segretario di Stato Usa Pompeo, che accusa il laboratorio di Whuan!

C’è il business soprattutto poi delle bande ad alta frequenza Giga, che sappiamo già oggi essere corresponsabili di una caduta del sistema immune, con conseguenze nefaste per la salute.

Ma a chi gliene frega?

Anzi, più gente crepa e meno pensioni si pagano e meno persone saranno disoccupate,  con l’introduzione dei Robot, le Int Artif che tanto piacciono ai potenti! Non saranno disoccupate, perché sono crepate!

Capite o no, che abbiamo a che fare con assassini e schiavizzatori senza scrupoli. Demoni viventi Incarnati!

Ma la gente non ha capito e non capisce: telefona alla polizia, se vede una persona senza maschera o tre amici che chiacchierano, uno scandalo delatorio che ha reso molti italiani, informatori anonimi, come avviene ancor oggi nei regimi totalitari.

Gli italiani, si stanno scavando la fossa da soli, se continuano a non capire quello che è successo e potrà succedere.

Distanze,

mascherine,

App di tracciamento,

isolamento forzato: ubbidienza ceca, per la paura della morte

Perdita di fede totale nel proprio Sistema Immune, un disastro epocale; la gente cammina all’aperto mascherata, respirando le proprie esalazioni tossiche ed aumentando cosi il rischio di gravi malattie, soprattutto bronco polmonari e del sangue, con accumuli di CO2, altro che corona!

Ma i politici si fanno vedere cosi in TV e minacciano di chiudere tutto di nuovo se…non ubbidite. Sottomissione, come per le donne con il burka; incredibile ed impensabile fino a pochi mesi fa.

Martellamento psicologico ed ipnosi televisiva e radiofonica; nelle due guerre mondiali, credo nulla di ciò fosse accaduto.

Pensate adesso di andare al ristorante per divertirvi e socializzare con: …

maschere?

Distanze e plexiglass?

Oppure nuotare in piscina?

Oppure ballare in Disco?

Non riaprono gli asili, o forse con 3 o 4 bambini alla volta … E nessun bambino o giovane, si è beccato il corona…ma la gente ha paura, non capisce, è stordita e non ragiona più e telefona alle forze dell’ordine:

ho visto quello la…senza maschera vicino a uno con la bici …

follia mentale assoluta!

Termino dicendo: se hanno spruzzato un virus di laboratorio o gas od altro, facciamoli la guerra ed eliminiamoli dalla faccia del pianeta!

Come dice Montagnier, se il virus è stato manualmente modificatolo si auto distrugge la Natura lo elimina  in poco tempo e quindi il problema è già risolto, come ben si può vedere dai dati reali e non strombazzati dalle falsità governative.

Del famigerato vaccino ne abbiam già parlato; il corona o i corona si modificano cosi rapidamente, che pensare ad un vaccino è RIDICOLO ed antiscientifico, secondo i 4 postulati di Koch; chiedetelo pure a microbiologi non pagati dal regime!

Quello che metteranno dentro, sarà veleno per fottervi la vita!

Il resto è solo controllo psicologico e distruzione economica e sociale: noi siamo lo Stato e chi ha posti di responsabilità, a noi deve rispondere.

Ci dicono…vi è permesso fare questo e questo no…COSA, PERMESSO?

I diritti della Costituzione sono inviolabili!

Consiglio finale: mandate a fan culo questi politici inetti e se trovate per strada per caso chi avete votato, non dategli una carezza. Spegnete la televisione e non credete a nessuna notizia rilasciata dai soliti giornali di regime…quasi tutti.

TUTTO DEVE RIAPRIRE COME FINO AL 23 DI FEBBRAIO 2020…NESSUNA RESTRIZIONE…

E quando siete in giro, NON GIU’ LA TESTA come gli schiavi, ma GIU’ LA MASCHERA ed in ALTO  I CUORI!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Il Colpo di Stato dell’Impero dei Vaccini

 

Un grande colpo di stato farmaceutico ha assunto la presidenza 

 

Inserito da Dave Hodges 

 

Il presidente Trump ha perso il controllo del ramo esecutivo del governo. Questo articolo dimostrerà che non ha più il controllo. I suoi presunti sottoposti stanno minando la sua autorità. In particolare, i governatori democratici stanno bloccando l’approvazione di Trump di farmaci antivirali per il trattamento di COVID-19 perché i profitti non rifluiscono ai suoi fratelli, che hanno palese conflitto di interessi e, in particolare, Bill Gates e l’impero dei vaccini. 

 

Inoltre, i sostenitori di Trump, Fauci in particolare, stanno rimproverando pubblicamente il Presidente e il Presidente sembra incapace di fare nulla al riguardo se non per dire che queste persone dovrebbero essere licenziate. 

 

Anche se Trump ha riscoperto la sua spina dorsale presidenziale, è troppo tardi. Abbiamo raggiunto oltre il 50% di disoccupazione. Lo stimolo è come salvare il Titanic con un cucchiaino da tè e non eviterà la depressione più grande pianificata. La carestia è nel nostro futuro, come è stato più volte dimostrato in precedenti articoli sul CSS. L’MSM ha incolpato con successo Trump per la crisi e presto non sarà eletto. 

 

Tutti i social media censurano pesantemente qualsiasi fatto contrario alla storia di copertina di questo colpo di stato, come il fatto che OGNI persona del team COVID-19 ha un grande conflitto di interessi alimentato dai profitti del vaccino. Perfino gli alleati del presidente, come il senatore Ron Johnson, non sembrano motivare il presidente all’azione. Al momento della stesura di questo documento, è difficile individuare con precisione quando è stata dirottata l’amministrazione del Presidente, ma è evidente. per tutti quelli che hanno gli occhi da vedere, è esattamente quello che è successo. 

 

I medici e i legislatori chiave vogliono che vengano usati farmaci anti-virali contro il coronavirus   

 

Il senatore Ron Johnson, ha inviato venerdì al presidente Trump una lettera di oltre 700 medici per esortarlo a espandere l’uso dell’idrossiclorochina per i pazienti ambulatoriali con coronavirus rimuovendo le restrizioni federali e statali che limitano l’uso del farmaco negli ospedali. 

Johnson notò di aver inoltrato la richiesta per l’uso di farmaci antivirali alla Casa Bianca dopo 776 medici, appena 14 ore dopo aver iniziato a far circolare la petizione. La petizione chiede a Trump di emanare direttive presidenziali che consentano ai medici di “combattere con tutte le armi che abbiamo a portata di mano” e che includerebbe la classificazione antivirale delle droghe. 

Johnson e i 776 medici dichiararono che i medici nella lotta contro il coronavirus “dovevano essere liberi di usare le medicine a portata di mano libere dalle minacce e dalle seconde ipotesi dei politici e dei burocrati. È senza precedenti e letale e per i governatori di stato e le commissioni mediche vietare la libertà dei medici di prescrivere farmaci approvati a lungo e usati in sicurezza.”

Se la lettera dei medici a Trump contenesse una raccomandazione per l’uso diffuso di un vaccino Bill Gates, il paragrafo precedente non sarebbe stato scritto. 

Dal post di Instagram di #RobertFKennedyJr

#Vaccini, di #BillGates, è una filantropia strategica che alimenta le sue numerose attività legate al vaccino (inclusa l’ambizione di # Microsoft di controllare un’impresa globale di identificazione vac) e gli dà il controllo dittatoriale sulla politica sanitaria globale, la punta di diamante del neoimperialismo aziendale.

Fauci e il comportamento criminale della squadra

Anthony Fauci, fa parte del Board of the Bill e della Melinda Gates Foundation. Questo è illegale e Fauci non dovrebbe solo essere licenziato, dovrebbe essere perseguito. Ciò significa che il procuratore generale Barr è compromesso? La risposta è un clamoroso sì !!! In effetti, tutti i membri del team di Fauci hanno un conflitto di interesse. Il Redfield del CDC gli è stato accreditato da una ricerca grazie all’uso del denaro della Gates Foundation.

Il chirurgo generale ha ricevuto la sua educazione scolastica medica da Eli Lilly. Mnuchin che era di Skull and Bones ed è intimamente associato a Eli Lilly e alla Gates Foundation. Non c’è nessuno nella squadra di COVID 19 che non abbia un evidente conflitto di interessi.

Fauci è il professionista medico più ascoltato d’America sul coronavirus e apparentemente su tutte le precauzioni politiche, economiche, culturali e sociali che ogni uomo, donna e bambino nella nazione dovrebbe assumere il coronavirus, ha appena messo in guardia su quale coronavirus più cool gli osservatori sospettavano da sempre: che questo paese non potesse mai, no mai, tornare alla normalità. È legato al complesso industriale dei vaccini di Bill Gates. Gates ha anche detto che non torneremo alla normalità per 18 mesi. A quel punto, l’America non sarà riconoscibile.

Tuttavia, tra 18 mesi, Gates avrà pronto il vaccino mortale e temuto. Tutto il team COVID-19 è dedicato a un vaccino creato da un uomo che è stato citato in giudizio dall’India per le morti e le mutazioni causate dal suo vaccino contro la poliomielite. Con il danno che sta arrivando dal vaccino COVID-19, non ci sarà alcun tribunale che sia uno in grado di giudicare Bill Gates e l’industria dei vaccini perché il colpo di stato sarà completato.

Bugie e maledette bugie 

Il presidente Trump iniziò a chiudere il viaggio cinese negli Stati Uniti quando Fauci chiedeva a Trump di lasciare le cose come stavano. Il 29/02/2020, Fauci ha affermato che era importante non reagire in modo eccessivo al CV-19. Ora Fauci sta apertamente criticando sulla CNN quando ha detto che il Presidente non ha agito abbastanza presto e avrebbe potuto salvare delle vite se avesse agito prima. 

Fauci dovrebbe essere immediatamente licenziato perché, soprattutto, sta mentendo e mentendo anche sul presidente. In secondo luogo, il presidente è il suo capo e sta criticando il suo capo in pubblico.

L’innegabile colpo di stato contro il presidente 

Ci saranno promesse imminenti per aprire il Paese agli affari. Ma segna le mie parole, sarà un gesto simbolico progettato per mitigare eventuali disordini civili in arrivo. Sarà proprio come la promessa di Q di 65.000 accuse che arriverà domani e quel domani non arriverà mai. Trump è presidente da oltre tre anni e non c’è stato un arresto significativo e sembra fortemente che non sarà mai così. Onorevoli colleghi, avete un posto in prima fila per un colpo di stato.

Si prega di leggere il tweet del presidente che circola in cui chiede il licenziamento di Fauci. Trump è il presidente, almeno nel nome, perché non licenzia Fauci stesso? Dopotutto, è il presidente. O dovremmo dichiarare l’ovvio, non è più il presidente e non ha un vero potere. O è più preciso vedere che era il presidente, ma non è più così. 

Suo genero, Jared Kushner, ha messo insieme il team COVID-19 in conflitto mentre Kushner va a letto con George Soros e Bill Gates mentre spingono l’agenda dei vaccini, compresa la prevista emissione di un ID globale per la conformità del vaccino. Benvenuti in The Brave New World !

Questa è la più grande truffa nella storia del mondo e questo segna il primo colpo di stato riuscito contro un presidente americano senza l’uso della carta assassina? E sorprendentemente, questo colpo di stato fu basato militarmente, fu orchestrato e realizzato dal complesso medico-industriale. È un colpo di stato di Big Pharma!

Ecco maggiori dettagli.

 

Fonte: https://thecommonsenseshow.com/

 

®wld

Il Profeta William Henry Gates III

Bill Gates: il profeta del Nuovo Millennio

Marcello Pamio

Nostradamus (1503-1566) era un astrologo-veggente francese che nel Cinquecento scrisse il libro “Le Profezie”, una raccolta di profezie in gruppi di cento quartine tutte in rima (dette Centurie).

Indubbiamente Michel de Nostredame è uno dei più famosi e conosciuti al mondo, ma questa sua notorietà sta per essere surclassata dalla fama del nuovo profeta – questa volta americano – William de Seattle, un veggente che grazie al suo dono è riuscito a costruire partendo da un garage un impero da mille e una notte. Il suo nome completo è William Henry Gates III, ma essendo lui un ragazzo di umili origini e soprattutto modesto, ama farsi chiamare Bill Gates.

Le profezie di Nostradamus erano in rima e criptiche, quelle di William invece non lasciano spazio a nessun dubbio. Se non ci credete ecco la sua ultima previsione, “Coronavirus: è una pandemia, non c’è tempo da perdere!”. Per corroborare quanto visto dalle sue percezioni sovrasensoriali, il nostro si lancia in veri e propri anatemi: “le pandemie sono la peggior minaccia a livello internazionale”.

Sarebbe un errore grave quello di non prenderlo in considerazione visto che il neoprofeta di corte è così ben visto dall’Accademia delle Scienze, quella che gestisce la Conoscenza nel nostro tempo, che gli permettono di evangelizzare anche dalle righe di prestigiose riviste come il New England Journal of Medicine.

 

Il suo ultimo strale è datato 28 febbraio 2020: “Responding to Covid-19 – A Once-in-a-Century Pandemic?” cioè “Risposte a Covid-19. la pandemia del secolo?”1 

Questa settimana scrive il veggente – il coronavirus si è trasformato nella pandemia del secolo. In ogni crisi i leader hanno due responsabilità ugualmente importanti: risolvere il problema e impedire che si ripresenti”.

Questa è l’analisi, ma William va oltre, e sfregando la sfera di silicio vede anche le soluzioni:

  1. I paesi ricchi forniscano a quelli a basso reddito dell’Africa e dell’Asia operatori sanitari qualificati per monitorare la diffusione dei virus e consegnare vaccini;

  2. Bisognerebbe istituire un database internazionale con il quale i paesi possano condividere informazioni;
  3. Sviluppare un sistema che controlli i medicinali che sono già stati testati da utilizzare in un vaccino;
  4. Governi e donatori dovrebbero finanziare insieme strutture produttive in grado di produrre i vaccini in poche settimane.

Che dire, una visione precisa e perfetta: tre delle quattro soluzioni proposte contemplano i vaccini!

Ora è più semplice comprendere come le sue profezie vadano benissimo non solo all’establishment scientifico ma anche alle industrie chimiche che producono farmaci e vaccini.

Tutti felicissimi per le sparate del chiaroveggente, perché se è vero che per risolvere la peggior minaccia del globo (le pandemie) servono solo i veleni della chimica, viene da sé che loro saranno in prima fila a godersi i guadagni. E se riescono a tenere alta la paura e l’incertezza per il futuro, la popolazione sarà sempre più schiava…

Note 

1 “Responding to Covid-19 — A Once-in-a-Century Pandemic?”, NEJM, https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMp2003762 

Fonte: https://disinformazione.it/

®wld 

Il legame tra un microbioma intestinale sano e il benessere generale

La metà di tutti i farmaci comunemente usati colpisce seriamente il microbioma intestinale, avvertono gli scienziati

Di Alanna Ketler

I  fatti:

È stato scoperto che molti farmaci comunemente prescritti hanno un effetto drastico sui “batteri buoni” nel nostro intestino.

Riflessioni su:

È importante essere consapevoli di tutti i potenziali effetti collaterali prima di assumere un nuovo farmaco per decidere se ne valga la pena.

Il legame tra un microbioma intestinale sano e il benessere generale è stato stabilito negli ultimi anni, poiché stiamo imparando che circa il 95% della serotonina (comunemente indicata come “ormone felice”) prodotto nei nostri corpi proviene effettivamente dal nostro intestino! Questo è uno dei tanti motivi per cui è importante prendersi cura della nostra salute, essere consapevoli dei cibi che stiamo mangiando ed essere consapevoli delle reazioni avverse da qualsiasi farmaco che stiamo assumendo.

Un recente studio presentato alla UEG Week 2019 (United European Gastroenterology) ha rilevato che 18 farmaci da prescrizione comunemente prescritti influenzano ampiamente la struttura tassonomica e il potenziale metabolico del microbioma intestinale. Altri otto farmaci di diverse categorie sono stati trovati per aumentare i meccanismi di resistenza antimicrobica nei partecipanti allo studio, e questo non va bene.

Secondo il comunicato stampa ufficiale sui risultati dello studio,

“I ricercatori del University Medical Center Groningen e del Maastricht University Medical Center hanno esaminato 41 categorie di farmaci comunemente usati e valutato 1883 campioni fecali da una coorte basata sulla popolazione, pazienti con IBD e pazienti con IBS mescolati a controlli sani. I ricercatori hanno confrontato i profili delle funzioni tassonomiche e metaboliche dei tossicodipendenti con i non tossicodipendenti, osservando l’effetto dell’uso di singoli farmaci e quindi l’uso combinato di farmaci. I cambiamenti osservati potrebbero aumentare il rischio di infezioni intestinali, obesità e altre gravi condizioni e disturbi legati al microbioma intestinale “.

In un intestino sano, tutti noi abbiamo una popolazione di microbi che vive all’interno del nostro intestino. Questa popolazione di microbi è composta da decine di trilioni di microrganismi, che comprendono oltre 1000 diverse specie di batteri. Esistono molti fattori diversi che possono influenzare la popolazione di microbiota nell’intestino umano, comprese varie forme di trattamento.

Le categorie di farmaci che si sono concluse nello studio per avere il maggiore impatto sul microbioma intestinale sono le seguenti:

  • Inibitori della pompa protonica (IPP) – usati per trattare la dispepsia che colpisce tra l’11% e il 24% della popolazione europea. Gli IPP sono anche usati per trattare l’ulcera peptica, l’eradicazione da H. Pylori, il reflusso gastrointestinale e l’esofago di Barrett.
  • Metformina – usata come trattamento per il diabete di tipo 2, che colpisce il 10% degli adulti europei
  • Antibiotici: usati per trattare le infezioni batteriche, assunti ogni anno dal 34% della popolazione europea
  • Lassativi: usati per trattare e prevenire la costipazione, che colpiscono il 17% degli adulti europei

Risultati più importanti

Lo studio ha anche dimostrato che il microbiota intestinale degli utilizzatori di PPI ha determinato un aumento del livello dei batteri del tratto gastrointestinale superiore e una maggiore produzione di acidi grassi. I consumatori di metformina hanno mostrato livelli più alti di batteri Escherichia coli (E.coli).

La ricerca ha anche mostrato che altre sette categorie di farmaci erano collegate a cambiamenti significativi nei livelli di popolazioni di batteri presenti nell’intestino. Gli steroidi orali erano correlati a livelli più elevati di batteri metanogeni, che è associato ad un aumento dell’IMC e dell’obesità. Inoltre, alcuni farmaci antidepressivi (noti come SSRI) usati da coloro che soffrono anche di IBS erano collegati a un’abbondanza di una specie batterica chiamata Eubacterium ramulus, che può essere dannosa.

Il ricercatore capo dello studio, Arnau Vich Vila, ha dichiarato: “Sappiamo già che l’efficienza e la tossicità di alcuni farmaci sono influenzate dalla composizione batterica del tratto gastrointestinale e che il microbiota intestinale è stato correlato a molteplici condizioni di salute; pertanto, è fondamentale capire quali sono le conseguenze dell’uso di farmaci nel microbioma intestinale. Il nostro lavoro evidenzia l’importanza di considerare il ruolo del microbiota intestinale nella progettazione dei trattamenti e indica anche nuove ipotesi che potrebbero spiegare alcuni effetti collaterali associati all’uso di farmaci. “

Pensieri finali

È importante comprendere tutti i potenziali effetti collaterali quando si decide di introdurre un nuovo farmaco nel nostro sistema. I batteri nel nostro intestino sono lì per una ragione e aiutano i nostri corpi con molte funzioni e se vengono uccisi o sbilanciati potrebbe causare problemi più gravi lungo la strada.

Se stai riscontrando uno di questi problemi e stai assumendo uno di questi farmaci, può essere utile parlarne con il medico e vedere se esistono metodi alternativi per il trattamento.

La nostra salute è la nostra più grande ricchezza!

Fonte: https://www.collective-evolution.com/

®wld

 

Gli emissari di bianco vestiti

Sempre più morti per errori medici…

di Marcello Pamio 

Nel mondo più di 138 milioni di pazienti vengono danneggiati ogni anno, e di questi ben 2,6 milioni se ne vanno aldilà della soglia per colpa dei medici…
A denunciarlo qualche giorno fa proprio l’Organizzazione Mondiale della sanità (OMS).

Errori nella diagnosi, nelle prescrizioni e trattamenti, e l’uso inappropriato dei farmaci sono le tre principali cause che provocano danni anche mortali nei pazienti: così il coordinatore della sicurezza dei pazienti dell’OMS, il dottor Neelam Dhingra-Kumar ha detto venerdì 13 settembre 2019 in una conferenza stampa.

Quindi utilizzo sbagliato di farmaci, errori nelle trasfusioni di sangue, nell’utilizzo dei Raggi X, nelle operazioni chirurgiche, ecc. 

Simili errori «si verificano perché i sistemi sanitari non sono progettati in modo adeguato per affrontare questi errori e imparare da essi», ha detto l’esperto, ammettendo che molte strutture mediche nascondono tali errori, il che spesso non solo impedisce di prendere provvedimenti per evitare che tali errori si ripetano in futuro, ma anche impedisce un conteggio corretto degli errori medici. 

Non a caso le cifre fornite dall’OMS si riferiscono SOLO a paesi con uno stato economico medio e basso (cioè dove vive l’80% della popolazione globale), quindi il numero reale è molto ma molto più alto, tenendo conto anche del fatto che anche nei paesi sviluppati, almeno 1 su 10 dei pazienti sono vittime iatrogene (da «iatros» che significa «medico» e «genos» che vuol dire «che è nato». Quindi errori causati dai medici).

Sempre secondo l’organizzazione sovranazionale con sede a Ginevra, SOLO gli errori relativi a errate prescrizioni di medicinali costano ai sistemi sanitari in tutto il mondo oltre 42 miliardi di dollari, cioè 37 miliardi di euro. Una vera e propria ecatombe sociale, umana ed economica, che però è solo la puntina dell’iceberg.

I media italiani sono stati costretti a parlarne perché l’avvertimento era uscito dall’OMS, ma guarda caso, sono riusciti a sbagliare clamorosamente i calcoli. Quasi tutti hanno infatti titolato: «1 morto ogni 5 minuti per errori medici», ma 2.600.000 di morti ogni anno fanno 5 morti al minuto e NON uno ogni cinque!

Si potrebbe obiettare che si tratta di una quisquilia, ma 1 morto ogni 5 minuti fanno 105.000 morti all’anno, una bella differenza se paragonati ai 2,6 milioni.

Sappiamo benissimo che nel Sistema odierno la “legge è uguale per tutti, ma per qualcuno è un po’ più uguale”, come pure la matematica che è solo un’opinione…

Mettendo nel conteggio pure i milioni di morti causati non da errori nella prescrizione, ma solo dagli effetti collaterali dei farmaci e vaccini, arriviamo ad una conclusione sconvolgente ma assolutamente scontata e facilmente dimostrabile: la medicina allopatica, con tutto l’armamentario chimico e con i suoi emissari di bianco vestiti, sono la prima causa di morte nel mondo!!!

Fonte: https://disinformazione.it/

®wld

Farmaci accumulati in fonti d’acqua dolce in tutto il mondo

 

I prodotti farmaceutici stanno distruggendo gli ecosistemi di acqua dolce 

da: Tracey Watson
(Natural News

Le aziende farmaceutiche hanno certamente avuto un impatto enorme sul benessere degli esseri umani attraverso lo sviluppo di farmaci che in alcuni casi hanno letteralmente significato la differenza tra la vita e la morte.

Ciò nonostante, l’eredità di giganti farmaceutici come Pfizer, GlaxoSmithKline, Eli Lilly e altri è stata contaminata da accuse di collusione e sovraccarico e molti dei farmaci che hanno sviluppato causano gravi effetti collaterali. Anche la crisi degli oppioidi negli Stati Uniti è stata in gran parte alimentata da produttori di farmaci senza scrupoli che si preoccupano più dei profitti che della protezione dei pazienti vulnerabili.

Una nuova ricerca indica che i farmaci stanno causando ingenti danni anche in altre aree. Come riportato da Science Daily, gli studi hanno rivelato che i farmaci si sono accumulati in fonti d’acqua dolce in tutto il mondo, raggiungendo livelli che stanno provocando gravi danni ambientali e aumentando il problema dei superbatteri resistenti agli antibiotici.

L’ultimo studio per esaminare l’impatto dei prodotti farmaceutici sull’ambiente è stato condotto da ricercatori dell’Università di Radboud e pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters.

Concentrazioni di prodotti farmaceutici in acqua dolce in continuo aumento

Come spiegato da Harvard Health, noi consumatori siamo la causa principale delle droghe che finiscono nei laghi, fiumi e torrenti d’acqua dolce. Gran parte delle droghe è inutilizzata – alcune stime arrivano al 50% – e molte di queste vengono scaricate nel water. Le case di cura hanno un record particolarmente negativo di scartare i farmaci inutilizzati in questo modo.

Gli impianti di produzione di droga sono anche responsabili di enormi quantità di droghe che entrano in fonti di acqua dolce. Harvard ha riportato:

[A] Lo studio US Geological Survey ha rilevato livelli di contaminazione a valle di due impianti di produzione di stupefacenti nello Stato di New York che erano da 10 a 1.000 volte più alti rispetto a quelli di strutture comparabili in tutto il paese.

E l’agricoltura è un’altra enorme fonte di contaminazione:

I due miliardi di chili di rifiuti animali generati dalle operazioni su larga scala di pollame e bestiame in questo paese sono intrecciati con ormoni e antibiotici somministrati agli animali per farli crescere più velocemente e per evitare che si ammalino. Inevitabilmente, alcuni di quegli ormoni e antibiotici filtrano nelle falde acquifere o entrano nei corsi d’acqua.

Effetti ambientali della contaminazione da droghe di acqua dolce

Gli scienziati sono consapevoli da tempo che i prodotti farmaceutici si accumulano in fonti d’acqua dolce a un ritmo allarmante. Tuttavia, come osservato dall’autore principale dello studio della Radboud University , Rik Oldenkamp, ​​i dati sono molto più disponibili per aree come i fiumi in Europa che per altri paesi. I ricercatori hanno quindi sviluppato un modello che consentisse loro di raccogliere informazioni per i paesi di tutto il mondo.

L’abstract dello studio spiega come i ricercatori hanno sviluppato il loro modello e poi esaminato l’impatto di due farmaci molto comunemente prescritti: carbamazepina, un farmaco antiepilettico e ciprofloxacina, un antibiotico comunemente prescritto:

Innanzitutto, abbiamo previsto un consumo pro capite specifico per paese e per anno con un modello di regressione. In secondo luogo, abbiamo calcolato le concentrazioni di acqua dolce spazialmente esplicite tramite una combinazione di modelli di bilancio di massa, affrontando il destino del farmaceutico rispettivamente negli esseri umani, negli impianti di trattamento delle acque reflue e nell’ambiente. Infine, abbiamo suddiviso le concentrazioni di acqua dolce a livello di singole ecoregioni di acqua dolce con il valore limite normativo derivato dai test di tossicità per raggiungere un AR [rischio acquatico] specifico per l’ecoregione .

Il team ha scoperto che i rischi ambientali causati da questi farmaci erano tra 10 e 20 volte più alti nel 2015 rispetto al 1995. L’antibiotico ciprofloxacina è risultato particolarmente dannoso.

Queste più alte concentrazioni di farmaci danneggiano i batteri che sono essenziali per diversi cicli di nutrienti. Gli antibiotici nell’acqua interferiscono anche con l’efficacia delle colonie di batteri comunemente usate nel trattamento delle acque reflue.

Particolarmente preoccupante è il fatto che gli antibiotici in acqua dolce potrebbero accelerare l’aumento già catastrofico della resistenza antimicrobica che sta creando superbatteri intrattabili.

Naturalmente, mentre i prodotti farmaceutici continuano a essere un business da molti miliardi di dollari – la più grande azienda del pianeta, infatti – ci sono pochissime possibilità che i livelli di prodotti farmaceutici nelle nostre fonti di acqua dolce comincino a diminuire in qualunque momento.

Scopri di più su SuperBugs.news

Le fonti includono:  

ScienceDaily.com  

IOPScience.IOP.org  

BBC.com  

Health.Harvard.edu  

Fonte: https://www.naturalnews.com/

®wld