Archivi tag: esseri umani

Giappone: nuovo sistema educativo, con solo cinque materie

globaleducation60_01_small

Il Giappone rende ufficiale il sistema che forgia Elite s di esseri umani – nuovo sistema educativo

di Gabriel J. Perea R. 04 Giugno 2018 dal Sito Web ElistMopty contributo di Evelyn Lineth Vargas – Psicologa traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in spagnolo

Il Giappone rende ufficiale il Sistema che forgia Elites di Esseri Umani. – “Cambiamento Coraggioso” (Futoji no henko) –

In Giappone si sta provando un piano pilot rivoluzionario chiamato “Cambiamento Coraggioso” (Futoji no henko), basato sui programmi educativi:

  • Erasmus
  • Grundtvig
  • Monnet
  • Ashoka
  • Comenius…

E’ un cambiamento di concetti che rompe tutti i paradigmi.

E’ talmente rivoluzionario che forma i bambini com “Cittadini del mondo” e non come giapponesi. Capiranno e accetteranno diverse culture e i loro orizzonti saranno globali, non nazionali.

Pensate che questo cambiamento sta accadendo in uno dei paesi più “tradizionalisti” del mondo.

Il programma di 12 anni si basa sui concetti:

  • Zero materie collaterali
  • Zero compiti
  • E hanno solo 5 materie che sono:
  1. Aritmetica per Affari

Le operazioni di base e l’uso di calcolatrici finanziarie.

  1. Lettura

Iniziano aleggere un foglio al giorno del libro che ogni bambino sceglie finiscono a leggere un libro a settimana.

  1. Educazione Civica

S’intende il rispetto totale delle leggi, del valore civile, l’etica, il rispetto delle norme per la convivenza, la tolleranza, l’altruismo e il rispetto per l’ecologia e l’ambiente.

  1. Informatica

Office, Internet, reti e affari on line.

  1. Lingue

4 o 5 Alfabeti, Culture, Religioni, tra queste qulla giapponese, latina, inglese, tedesca, cinese, araba; con viviste per soacializzare con lo scambio tra famiglie durante l’estate.

Quale sarà il risultato di questo programma?

Giovani che a 18 anni parlano 4 lingue, conoscono 4 culture, 4 alfabeti.

  • Sono esperti nell’uso di computer e cellulari come strumenti di lavoro.
  • Leggono 52 libri ogni anno.
  • Rispettano la legge, l’ecologia e la convivenza.
  • Maneggiano l’aritmetica per gli affari e la finanza a menadito.

I nostri figli competiranno con loro!

E chi sono i nsostri figli?

  • Ragazzi che sanno di più sui gossip di moda, che sanno e conoscono i nomi e la vita degli artisti famosi, ma niente di storia, letteraturaa o matematica, tra tutto il resto…
  • Ragazzi che parlano solo spagnolo più o meno,che hanno una pessima ortografia, che odiano leggere libri, chenon sanno fare una somma, che sono esperti nel “copiare” durante gli esami e burlarsi delle norme sotto gli occhi dei loro genitori ed educatori.
  • Ragazzi che passano più tempo guardando e imparando le stupidità in Internet, la televisione o le partite e gli idoli del calcio, piuttosto che studiare o leggere senza quasi comprendere ciò che leggono e perciò credono che un giocatore di di calcio è più importante di uno scienziato.
  • Ragazzi che sono definiti “uomini video” giacché non sono sociali in maniera adeguata ma sono resi stupidi, zombi dall’iPhone e Android, dai tablets, dallo skate, Facebook, Instagram, le chat; dove parlano solo delle stesse stipidaggini di cui parlavamo prima o con i giochi informatici, in un chiaro isolamento che conosciamo come autismo cibernético che attenta alla libertà, all’educazione, contrario all’autostima, all’autonomia, contro il rispetto per i loro genitori o per il prossimo, contro l’ambiente, la solidarietà, la cultura e promuovono un egoismo allarmante lasciando una società cieca e senza una meta e guradano un governo ch mente per rubare a piene mani…!!!

Credo che abbiamo molto lavoro da fare…!

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Terribili avvertimenti sul futuro del nostro pianeta

La sesta estinzione di massa è in atto: gli esseri umani provocano ‘l’annichilamento biologico’ della fauna selvatica 

By Ivan

Gli scienziati ci hanno dato dei terribili avvertimenti sul futuro del nostro pianeta dicendo che la sesta estinzione di massa della Terra è già in corso e che gli esseri umani stanno causando un “annichilamento biologico” della fauna selvatica.

Sembra che le cose non siano brillanti per il futuro del nostro pianeta. Gli scienziati affermano che gli esseri umani hanno avviato la sesta estinzione di massa sulla Terra e che la fauna selvatica dovrà affrontare un’ulteriore iniziazione – il che significa che migliaia di specie sono a rischio di scomparire per sempre – se non cambieremo nei prossimi vent’anni, per contrastare i potenti assalti fatti sulla biodiversità”.

I ricercatori dicono che i fattori più noti di questo evento apocalittico sono l’avidità umana e la sovrappopolazione che hanno portato alla distruzione del nostro pianeta, poiché gli esseri umani non sono riusciti a proteggerlo, con conseguente d’impatto negativo quasi irreversibile sugli ecosistemi di tutto il pianeta terracqueo.

L’avvertimento è stato presentato nel diario dell’Accademia Nazionale delle Scienze Nazionali e il suo avvertimento dovrebbe essere preso in considerazione più che mai.

“Negli ultimi decenni, la perdita di habitat, lo sfruttamento eccessivo, gli organismi invasivi, l’inquinamento, la tossicodipendenza e, più tardi, la perturbazione del clima, nonché le interazioni tra questi fattori hanno portato alla catastrofica diminuzione dei numeri e delle dimensioni delle popolazioni di entrambe le Specie vertebrate comune e rare”, questo è quanto è stato scritto dagli scienziati nella relazione.

Il rapporto indica che il tasso nascosto della popolazione delle specie diminuisce significativamente “il sesto episodio di estinzione di massa si è protratto oltre rispetto a quello che si è verificato nei millenni passati”.

Come ha fatto notare la CBC News, i leoni hanno occupato storicamente circa 2.000 spazi aperti di 10.000 chilometri quadrati in diversi continenti, ma ora occupano poco più di 600 spazi aperti nell’Africa subsahariana e in India. Nel sud e sud-est asiatico, tutti i mammiferi corpulenti di grandi dimensioni hanno perso più dell’80% del loro territorio geografico.

La relazione è stata presentata da esperti delle università di Stanford e Mexico City che hanno scoperto che l’attuale tasso di estinzione dei vertebrati è pari a due specie all’anno.

Inoltre, gli scienziati affermano che le stime – che sono al di là delle preoccupazioni – sono molto probabilmente conservative poiché esistono diverse specie di mammiferi in pericolo anche se erano a livelli relativamente sicuri alla fine del millennio.

I rapporti Atlantici suggeriscono che dagli anni ’80 la popolazione delle giraffe è scesa fino al 40% da almeno 152.000 animali a soli 98.000 nel 2015. Nell’ultimo decennio, i numeri di elefanti della savana sono diminuiti del 30% e l’80% degli elefanti della foresta furono macellati in un parco nazionale che era una delle loro ultime fortificazioni. Gli ultimo ghepardi sono ridotti a 7.000 individui, e gli ultimi orangutan sono solo 5.000.

Il rapporto indica che “il 50% del numero di individui animali che hanno condiviso la Terra con noi sono già estinti, come lo sono altri miliardi di popolazioni”,così scrivono Ceballos ei suoi colleghi.

“Mentre la biosfera sta attraversando in massa l’estinzione delle specie, è anche devastata da un’ondata molto più seria e rapida di declini e di estinzioni della popolazione. I ricercatori, ci dicono che stiamo sostanzialmente uccidendo la fauna selvatica perché stiamo distruggendo il loro habitat, inquinando e cambiando il clima. Tuttavia, ciò che forse è il fattore più importante secondo i ricercatori è la “sovrappopolazione umana e la loro crescita continua”.

Inoltre aggiungono nella relazione, che si basava su un’analisi di circa 28.000 mammiferi, rettili e anfibi, “L’annientamento biologico risultante ovviamente avrà anche gravi conseguenze ecologiche, economiche e sociali” e che “l’umanità pagherà infine un prezzo molto elevato Per la decimazione dell’unico insieme di vita che conosciamo nell’universo”.

E ancora, tuttavia, “Il forte focus tra gli scienziati sulle estinzioni delle specie, trasmette un’impressione comune che il biota della Terra non sia drammaticamente minacciato o sta appena entrando lentamente in un episodio di perdita di biodiversità che non deve generare preoccupazione profonda”.

“Quindi, ci potrebbe essere tempo sufficiente per affrontare il decadimento della biodiversità in seguito, o sviluppare tecnologie per la “de extinction” – la possibilità che quest’ultima sia una mini interpretazione è particolarmente pericolosa”.

Gli esperti hanno concluso che oggi “le estinzioni della popolazione sono nell’ordine di grandezza più frequenti che delle estinzioni delle altre specie. L’estinzione delle popolazioni, tuttavia, è un preludio alle estinzioni delle specie, per cui il sesto episodio di estinzione di massa è andato più avanti rispetto al passato. La perdita massiccia delle popolazioni sta già danneggiando gli ecosistemi dei servizi forniti alla civiltà. Considerando questo aggressivo attacco alle fondamenta della civiltà umana, non bisogna mai dimenticare che la capacità della Terra di sostenere la vita, compresa la vita umana, è stata modellata dalla vita stessa”.

Fonte: PNAS

https://www.ancient-code.com/

Traduzione e adattamento: NinGish.Zid.Da

Animali Umani – Umani Animali

Questi elefanti hanno appena salvato il loro piccolo elefantino dall’annegamento, dimostrando la pianificazione, l’intelligenza e la compassione 

(Natural News 

La natura è piena di meraviglie, dalla spettacolare esposizione delle luci del nord al potere del sole per aiutare i nostri corpi a produrre la miracolosa vitamina D. Ecco perché è un tale oltraggio quando la gente distrugge ciò che la natura ci ha dato. Questo quando si tratta di distruggere monitorare, inquinare o spruzzare agenti tossici sulle coltivazioni vegetali. Ancora peggio, alcuni esseri umani hanno un brutto atteggiamento, quello di ignorare altre forme di vita, credendo che animali come leoni e elefanti esistano solo per il loro piacere di caccia. A volte, il mondo potrebbe usare come esempio queste creature maestose che sono molto più simili a noi di quello che le persone possono rendersi conto.

Questo video sotto è stato recentemente girato, nel mentre un paio di elefanti si sono prodigati nel salvare un piccolo elefantino dall’annegamento in uno zoo della Corea del Sud. Il filmato del toccante soccorso dell’incidente è stato visto da più di mezzo milione di persone.

Quando il piccolo elefante si è imbattuto nella piscina del Grande Parco Zoo della fauna selvatica di Seoul, ha lottato per mantenere la testa e la bocca (proboscide) sopra la superficie, l’elefante adulto in piedi accanto ad esso immediatamente si è scatenato in una azione e ha cercato di sorreggerlo con la sua proboscide. Un altro elefante vicino si precipitò per aiutare.

Il duo si accorse rapidamente che non avrebbero potuto tirare in salvo il piccolo elefantino con le loro proboscidi, e in una mossa incredibilmente intelligente e ben organizzata, entrambi si affrettavano rapidamente verso l’estremità bassa della piscina e entrarono insieme nell’acqua, dove Essi erano in grado di salvare il piccolo elefantino travagliato, dove in piedi uno affianco all’altro sono riusciti a portare la testa del piccolo elefante in su sopra la superficie guidando l’animale agitato fuori dalla piscina.

La situazione illustra perfettamente quanto siano intelligenti questi bei pachidermi e dimostrando anche la loro compassione. In questa vicenda c’è un altro ulteriore fatto, un terzo elefante che appare nel video dietro una recinzione, inizia a camminare nervosamente avanti e indietro e chiaramente sembra essere afflitto dalla situazione pericolosa accaduta al piccolo elefantino.

Gli elefanti piangono lacrime di gioia, piangono la perdita dei loro cari

L’anno scorso, un film affascinante, ha mostrato che questi giganti gentili potrebbero anche essere più compassionevoli e amorevoli delle persone. L’anima dell’Elefante, ha illustrato come questi giganti gentili si riuniscono per ammirare i loro piccoli neonati elefanti, facendo intervenire la parentela per aiutare le madri a disperdere le traccie dei loro piccoli. Ancora più incredibilmente, gli elefanti sono stati visti piangere per il lutto della perdita dei loro cari. Un altro elefante pianse lacrime di gioia e di sollievo dopo essere stato salvato dalla prigionia come propaggine per un mendicante, persino i più scientifici veterinari sono rimasti basiti, lasciandoli per tale testimonianza senza parole.

Gli elefanti sono anche una delle sole quattro specie animali che possono riconoscersi in uno specchio, sono in grado di auto consapevolezza legato alla complessità sociale e altre abilità di pensiero ad alto livello. Essi hanno anche la capacità di vedere i propri corpi come ostacoli nel compimento delle loro mansioni.

Nonostante la loro incredibile complessità e la natura profondamente empatica, la gente continua a cacciarli per sport, li spinge a vendere le loro zanne nel commercio illegale d’avorio, metterli a lavorare, fargli eseguire in circhi e, in caso di riluttanza ad essere ammaestrati, vengono maltrattati. Gli elefanti sono anche di fronte ad una estesa perdita di habitat a causa dell’espansione degli insediamenti umani e della costruzione di infrastrutture come le strade e le condutture. Gli elefanti necessitano di ampie quantità di spazio, acqua e cibo per sopravvivere e talvolta entrano in conflitto con gli esseri umani mentre competono per le risorse.

Dopo aver visto il video, è difficile negare che questi esseri magnifici abbiano una simile preoccupazione e compassione per i loro giovani piccoli e per gli altri del gruppo. Quello che gli esseri umani fanno è scoraggiante, non mostrando lo stesso rispetto della vita, come questi animali mostrano. 

Le fonti includono:  

TheSun.co.uk  

NaturalNews.com  

NaturalNews.com  

WorldWildlife.org 

http://www.naturalnews.com/

Traduzione e adattamento: Nin.Gish.Zid.Da