Crea sito

GIU’ LA TESTA…NEIN GIU’ LA MASCHERA!

di: Dottor Roberto Slaviero collaboratore

06.05.20

Tra minacce di nuove ondate coronali e tra riaperture con distanze e plexiglas vari, il potere governativo si appresta a liberare le pecore rinchiuse e traumatizzate, da due mesi di arresti domiciliari!

La mancanza di sole ed ossigeno ha veramente compromesso molte situazioni, soprattutto tra gli anziani.

La maledetta TV Pravda Italia e i virologi terroristi dei salotti televisivi, hanno creato situazioni di ansia, panico, paranoie ed infarti, nonché ondate di suicidi.

Non ve lo diranno, poiché in Italia, la dittatura mediatica è arrivata ai massimi livelli e la opposizione al governo è nulla se non sterile.

Si comincia comunque a dire che non tutte le morti sono da corona, che forse a Bg-Bs vi è stato un attacco chimico -batteriologico, difficilmente rintracciabile

(virus modificato o gas?), anche perché hanno cremato i corpi.

Purtroppo sappiamo anche che, le prime cure erano errate dal punto di vista medico, perché trattasi di problemi trombotici cardiovascolari e non polmonari virali.

Ovvero, la polmonite interstiziale è provocata da trombi che si generano nel sangue, in seguito ad una infiammazione protratta nel tempo con febbri alte.

Sciogliendo i trombi, si risolve il problema nella grandissima maggior parte dei casi.

E chi muore lo stesso, muore come gli altri quasi 600mila morti annuali in Italia, per patologie varie pregresse.

Sappiamo per certo che l’inquinamento ambientale è la causa principale delle morti:

polveri pm 2,5 e 10

onde elettromagnetiche ad alta frequenza

veleni chimici stagnanti nell’aria.

Mi viene in mente la situazione di New York: sapete che le Torri gemelle erano piene di Amianto? secondo voi dove sarà finito tutto quell’amianto?

Città piena di grattacieli, senza finestre, aria impestata e sole che non arriva in molti appartamenti! Come probabilmente in molte altre metropoli. Cosa c’entra un virus?  Avete rotto le palle con queste storie.

Chi sta all’aria aperta praticamente non si ammala…Sole e ossigeno…vit D….

Governi, all’ordine dei golpisti mondiali, che usano tracotanza violenza e falsità con i propri cittadini Uno scandalo abominevole!

Costituzioni stracciate da chi dovrebbe garantirle, con decreti di emergenza!

Economie distrutte e persone distrutte nel loro intimo animico e di dignità lavorativa!

Per un cazzo di virus, che ha fatto poco più di 3 milioni di contagiati nel mondo, quando solo in Italia, la normale influenza ne infetta ogni anno 8 – 10 milioni! Idioti, svegliatevi dal torpore mentale!

Questo è un golpe mondiale economico, fatto anche per schiavizzarvi, l’avete capito o no? Vi vogliono tracciare e attivare o disattivare, attraverso i “vaccini“ chippati con nanotecnologie, peggio che nei film!

Bill e Melinda Gates…forse sono degli attori che inscenano queste commedie, con le loro facce sorridenti …Dietro loro, ci sono magari, i nascosti detentori del potere mondiale, i senza nome che tirano le fila?

Un dubbio viene perché ormai, anche i sassi, sanno che loro vogliono salvare l’umanità con il vaccino contro il cattivone corona ed i politici si prostrano ai loro piedi, dicendo … si,si, finanziamo i progetti del vaccino…l’Europa è con voi con la ricerca del salva tutto, grazie salvatori del pianeta e giù miliardi dei contribuenti … coglioni

Vi sono già i farmaci per curare il tutto, vi sono le immunoglobuline anche specifiche, c’è l’ozonoterapia c’è l’enoxeparina per dissolvere i trombi …dai, basta rompere con ste seghe vaccinali!

Allora: se per caso qualcuno ha creato il virus in laboratorio e poi lo ha “spruzzato” in località ben mirate, per iniziare il panico generale e la chiusura del pianeta, con conseguente catastrofe economica e sociale, va identificato ed eliminato.

Visti ad esempio i casi della Svezia, che ha tenuto tutto aperto, senza che accadesse nulla di particolare rispetto agli anni precedenti, continuando la vita normale senza distruggere la propria economia e vita sociale, vien da pensare ad una specifica guerra in atto, che colpisce principalmente alcuni paesi del mondo, tra i quali purtroppo il nostro (Nord Italia).

Se fosse veramente una Pandemia mondiale, ci sarebbero milioni e milioni di morti, come ai tempi della peste!

Sappiamo bene le tensioni Usa Cina e la dichiarazione di due giorni fa, del Segretario di Stato Usa Pompeo, che accusa il laboratorio di Whuan!

C’è il business soprattutto poi delle bande ad alta frequenza Giga, che sappiamo già oggi essere corresponsabili di una caduta del sistema immune, con conseguenze nefaste per la salute.

Ma a chi gliene frega?

Anzi, più gente crepa e meno pensioni si pagano e meno persone saranno disoccupate,  con l’introduzione dei Robot, le Int Artif che tanto piacciono ai potenti! Non saranno disoccupate, perché sono crepate!

Capite o no, che abbiamo a che fare con assassini e schiavizzatori senza scrupoli. Demoni viventi Incarnati!

Ma la gente non ha capito e non capisce: telefona alla polizia, se vede una persona senza maschera o tre amici che chiacchierano, uno scandalo delatorio che ha reso molti italiani, informatori anonimi, come avviene ancor oggi nei regimi totalitari.

Gli italiani, si stanno scavando la fossa da soli, se continuano a non capire quello che è successo e potrà succedere.

Distanze,

mascherine,

App di tracciamento,

isolamento forzato: ubbidienza ceca, per la paura della morte

Perdita di fede totale nel proprio Sistema Immune, un disastro epocale; la gente cammina all’aperto mascherata, respirando le proprie esalazioni tossiche ed aumentando cosi il rischio di gravi malattie, soprattutto bronco polmonari e del sangue, con accumuli di CO2, altro che corona!

Ma i politici si fanno vedere cosi in TV e minacciano di chiudere tutto di nuovo se…non ubbidite. Sottomissione, come per le donne con il burka; incredibile ed impensabile fino a pochi mesi fa.

Martellamento psicologico ed ipnosi televisiva e radiofonica; nelle due guerre mondiali, credo nulla di ciò fosse accaduto.

Pensate adesso di andare al ristorante per divertirvi e socializzare con: …

maschere?

Distanze e plexiglass?

Oppure nuotare in piscina?

Oppure ballare in Disco?

Non riaprono gli asili, o forse con 3 o 4 bambini alla volta … E nessun bambino o giovane, si è beccato il corona…ma la gente ha paura, non capisce, è stordita e non ragiona più e telefona alle forze dell’ordine:

ho visto quello la…senza maschera vicino a uno con la bici …

follia mentale assoluta!

Termino dicendo: se hanno spruzzato un virus di laboratorio o gas od altro, facciamoli la guerra ed eliminiamoli dalla faccia del pianeta!

Come dice Montagnier, se il virus è stato manualmente modificatolo si auto distrugge la Natura lo elimina  in poco tempo e quindi il problema è già risolto, come ben si può vedere dai dati reali e non strombazzati dalle falsità governative.

Del famigerato vaccino ne abbiam già parlato; il corona o i corona si modificano cosi rapidamente, che pensare ad un vaccino è RIDICOLO ed antiscientifico, secondo i 4 postulati di Koch; chiedetelo pure a microbiologi non pagati dal regime!

Quello che metteranno dentro, sarà veleno per fottervi la vita!

Il resto è solo controllo psicologico e distruzione economica e sociale: noi siamo lo Stato e chi ha posti di responsabilità, a noi deve rispondere.

Ci dicono…vi è permesso fare questo e questo no…COSA, PERMESSO?

I diritti della Costituzione sono inviolabili!

Consiglio finale: mandate a fan culo questi politici inetti e se trovate per strada per caso chi avete votato, non dategli una carezza. Spegnete la televisione e non credete a nessuna notizia rilasciata dai soliti giornali di regime…quasi tutti.

TUTTO DEVE RIAPRIRE COME FINO AL 23 DI FEBBRAIO 2020…NESSUNA RESTRIZIONE…

E quando siete in giro, NON GIU’ LA TESTA come gli schiavi, ma GIU’ LA MASCHERA ed in ALTO  I CUORI!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Tra le mele marce del covid-19

Qui sotto: Covid-19! Seguite i Soldi. Seguite le Famiglie. Storyline Parte 2 – la perte uno la trovate QUI

Intervista al Dr Rashid Buttar – sottotitolata in italiano qui sotto. -L’intervista al dott. Shiva, che detiene 4 lauree al MIT, discute dell’attuale pandemia globale la trovate QUI

“Le mele marce” Una cosa che potremo fare nel video qui sotto

 ********************************

WALTER RICCIARDI, Una storia italiana. Di successo.

“L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha diffuso in serata una nota per prendere le distanze dalle opinioni del professor Gualtiero Walter Ricciardi e per chiedere ai media di “evitare espressioni che potrebbero suggerire che il professor Ricciardi lavori e/o rappresenti l’OMS” .

Ansa: 

Coronavirus: Oms prende le distanze da Ricciardi
‘Sue opinioni non dovrebbero essere attribuite a Oms’

Leggi l’articolo QUI

********************************

 

 Il 4 maggio l’UE ospita la conferenza internazionale per finanziare il vaccino 

 
Marcello Pamio 
 
“Il 4 maggio l’UE ospiterà una Conferenza internazionale per finanziare il vaccino”. L’annuncio arriva dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, proprio colei che vorrebbe tener segregati i vecchi pensionati italiani in casa fino all’anno prossimo!
 
I burocrati ci tengono a fare sapere ai sudditi che “ci vorrà ancora del tempo perché tutto possa tornare alla normalità”. Semmai torneremo alla “normalità”…
 
La Commissione ragiona alla rimozione delle misure d’emergenza prese dagli Stati membri, ma è evidente (per loro) che senza un vaccino non si potrà ritornare al punto di partenza.
 
Proprio per questo motivo il 4 maggio prossimo ci sarà una videoconferenza “per il finanziamento delle spese per il vaccino”.
 
Gli ospiti invitati: Global Preparedness Monitoring Board, Wellcome Trust, Gavi e CEPI e l’immancabile Fondazione Bill and Melinda Gates.
 
Li abbiamo già conosciuti più volte in passato, ma è bene capire chi sono:
 
  • Global Preparedness Monitoring Board (GPMB) è un organismo indipendente nato per gestire le crisi sanitarie globali e composto da leader politici, direttori di agenzia ed esperti a livello mondiale. Tra i membri figurano il dott. Chris Elias, presidente del Programma di Sviluppo Globale della Fondazione Bill & Melinda Gates che mira ad accelerare la consegna di vaccini. Tale programma si concentra su cinque aree: Pianificazione familiare (leggasi aborti); salute materna, neonatale e infantile; nutrizione; polio e ovviamente vaccini per tutti. Il dottor Anthony S. Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) presso il National Institutes of Health degli Stati Uniti. È uno dei principali consiglieri della Casa Bianca e del Dipartimento della salute e dei servizi umani e uno dei massimi esperti che spinge alla vaccinazione di massa.
  •  Wellcome Trust è una fondazione politicamente e finanziariamente indipendente che supporta le ricerche sulla salute. Dispone di un portafoglio di investimenti di 26,8 miliardi di sterlire. Nel 2017, il Trust ha stretto una partnership con il BARDA, Ricerca biomedica avanzata del governo degli Stati Uniti e Autorità per lo sviluppo, con il Ministero federale tedesco per l’Educazione e la ricerca (BMBF), con il Dipartimento di Sanità e assistenza sociale (DHSC) del governo britannico e con la Fondazione Bill & Melinda Gates 
  •  Gavi the Vaccine Alliance è un’organizzazione internazionale nata nel 2000 con lo scopo ufficiale di vaccinare l’intero pianeta. I suoi principali partner sono l’OMS, l’UNICEF, la Banca mondiale e la Fondazione Bill & Melinda Gates
  •  CEPI (Coalition for Epidemic Preparedness Innovations) è una fondazione nata a Davos nel 2017 che usa i finanziamenti di organizzazioni pubbliche, private, filantropiche per finanziare progetti di ricerca indipendenti per lo sviluppo di vaccini. Viene finanziato dalla Fondazione Bill and Melinda Gates.
Ricapitolando e riassumento, le cinque organizzazioni invitate alla conferenza internazionale per finanziare il vaccino sono: Bill Gates, Bill Gates, Bill Gates, Bill Gates e infine Bill Gates.
 
Quindi un unico e pericoloso individuo è praticamente in mezzo a tutti i gruppi e organizzazioni che lavorano per sfornare un vaccino che sarà poi inoculato a miliardi di persone in tutto il mondo! Fonte: https://disinformazione.it/ 
 

 ********************************

 

L’altra TV Ascolta i   Video Blog di Claudio Messora

 

 
 

La società deil’Hunger Games – giochi della fame

 

La fiducia dietro il coronavirus 

– Covid-19 – bloccare il crollo economico – David Icke – 
 
18 marzo 2020 
dal sito Web di YouTube 
 
di Phillip Schneider 
21 marzo 2020 
dal sito Web PhillipSchneider

“Questa isteria di coronavirus 
dà loro una scusa per fare quello che stanno facendo, 
e le conseguenze di ciò che stanno facendo 
è smantellare il sistema economico mondiale”.   

 

Mercoledì scorso, David Icke è apparso come ospite sul Real di Londra per discutere della sua prospettiva sul coronavirus e sul blocco globale in corso proprio ora.

 

La maggiore implicazione, dice, è che mentre le persone sono in uno stato di paura, stanno permettendo passivamente di aumentare i controlli autoritari sulle loro vite e che questo nuovo potere non verrà tolto quando la crisi finirà.

 

I tipi di totalitarismo governativo che sono stati spinti in mezzo allo scoppio del coronavirus includono l’incoraggiamento a vaccinazioni senza contanti, obbligatorie e, soprattutto, vasti controlli economici che non abbiamo mai visto prima di questo evento.

“Il modo in cui l’intero sistema economico viene fermato è il suicidio. Cosa succede quando raggiunge un punto in cui nel suo stato attuale non può sopravvivere?” 

David Icke

Nella maggior parte degli Stati Uniti, i governi locali hanno chiuso ristoranti, bar, parrucchieri e caffetterie contro gli interessi degli imprenditori come mezzo per fermare la diffusione del coronavirus.

 

Di conseguenza, milioni di persone hanno già perso il lavoro e non sono sicuri se saranno in grado di pagare l’affitto. I governi sostengono che senza misure estreme, molti altri moriranno e i letti degli ospedali si riempiranno troppo.

“Devi mantenere la reazione in proporzione al problema”, dice David. “quindi forse è necessario fare di più in alcune parti d’Italia.”

David ha sostenuto per anni che l’élite finanziaria sta tentando di creare ciò che definisce la “società deil’Hunger Games”, dove la maggior parte delle persone vive in condizioni di povertà, mentre alcune al vertice godono di una vasta ricchezza e sono protette da uno stato di polizia che impone controlli rigorosi su la maggior parte delle persone.

“Questa società dei “giochi della fame” è progettata per non avere piccole imprese, né medie imprese a livello globale, ma solo società gigantesche che controllano e producono tutto …

 

Ciò che questa isteria di coronavirus sta creando è una situazione che si sta sviluppando a ore in tutto il mondo che sta distruggendo le piccole imprese, le imprese familiari e [anche] le medie imprese”

David Icke

È difficile essere in disaccordo sul fatto che il maggiore impatto del virus sarà economico e la spiegazione di David si adatta all’agenda globalista che così tanti patrioti e cittadini preoccupati hanno lavorato per esporre per diversi decenni:

La risposta al Coronavirus è il Nuovo Ordine Mondiale / Agenda 21

Puoi vedere l’intervista completa di seguito: 

 

video

 

Abbonati GRATIS al London Real per vedere l’episodio completo (durata 1:59:45) QUI

https://www.bibliotecapleyades.net/videos/truth-coronavirus-icke.webmClicca l’immagine per vedere il video…

 

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

PENSIAMO AL DOPO

 

di: Dottor Roberto Slaviero – collaboratore

02.04.2020  

La morsa non diminuisce a causa dei dati ancora “preoccupanti”. Sulla raccolta dei dati, ne ho già ampiamente parlato e non ci torno su.

 

Resta l’anomalia inspiegabile della zona Bg-Bs; 

 

la NBC russa sta eseguendo i suoi controlli, a quanto pare, ma nulla trapela, e se trapelasse, la nuova commissione Rai appena instaurata, ed anche gli altri media tutti appiattiti e succubi alla voce dei padroni, non farebbero probabilmente trapelare nulla. Incredibile come l’Italia, stia diventando a livello informativo, come la vecchia Russia bolscevica della Pravda, organo unico di informazione, nel mentre che, proprio una brigata russa specializzata in guerra chimico-batteriologica, ci stia aiutando a capire: giochi del destino e della rinascita dell’Aquila bicipite Zarista! Comunque la stretta prima o poi finirà, ed allora dovremo NON dimenticare gli accadimenti e controllare come si evolveranno le situazioni post belliche; poiché di guerra mondiale trattasi, guerra che porterà gigantesche variazioni sul potere economico e politico del pianeta.

 

Mes o non Mes, Bei o non Bei, oggi non sappiamo ancora che fine farà l Italia. Comunque qualsiasi fine farà, non dovremo dimenticarci di:

 

—————–

 

Negli anni ottanta, avevamo circa 500mila posti letto ospedalieri, ed eravamo considerati i numeri uno per assistenza sanitaria sul pianeta. 

 

Oggi, mi pare, i posti letto siano circa 220 mila, con una diminuzione spropositata delle stanze di rianimazione; diminuzione, che è la causa principale del macello a cui stiamo assistendo.

 

La Germania ha quasi 4 volte i numeri di rianimazione rispetto a noi.

 

Cominciamo allora, a prendere i più recenti politici ed amministratori della sanità e della spesa pubblica, scendendo poi negli anni a chi è ancora in vita e richiediamo dei processi per attentato alla salute pubblica ed alla Costituzione repubblicana! 

 

Se l’austerità imposta dal mostro brusselliano, chiamato Europa, è stata accettata dai vari governi succedutisi, si sarebbero dovute tagliare altre spese, magari di quella burocrazia, tipo Deep State, che paralizza il nostro paese da decenni! 

 

Invece le amministrazioni, hanno salvaguardato ed implementato loro stesse, a scapito e danno dei cittadini del bene più prezioso, che è la salute. 

 

Se mancavano i soldi, potevano stampare Bot e Cct italici e va a fà un culo il mostro brusselliano! 

 

Non l’hanno fatto e adesso dovranno rispondere al popolo, speriamo, se esiste ancora un minimo di legalità: nel frattempo, ricordatevi di non farvi più fregare dalle finte opposizioni del recente passato e presente: basta Euro, basta Austerità! 

 

Cambiamo l’Europa dal di dentro….ma di che cazzo parlate, sparate solo slogan fornitivi dai gestori del vostro profilo, Face o merde varie: vergognatevi! 

 

Se cambierà l’Europa, sarà per causa della guerra in atto, altro che grazie a voi, falsi sovranisti abbonitori degli incazzati! 

 

Ai giallini e soci del, mai governeremo con voi, dico inoltre; volete digitalizzare tutto, scuole etc, ed andate a nozze adesso col “io resto a casa“, con i vostri ministeri dell’innovazione tecnologiche ed Intel Artif. 

 

State inoltre permettendo che i banditi della telefonia mobile, installino il 5G su tutto il territorio nazionale, senza uno straccio di prova, che tali emissioni non compromettano la salute! 

 

Siete degli infami lucratori, senza nessuna dignità e senza rispetto per la salute: forse la vostra ignoranza, non vi fa neanche porre il problema del bene o del male…siete pessimi e imperdonabili! 

 

Lo sapete che Whuan è la prima città al mondo, completamente 5gizzata? Tutto controllato 24 ore su 24, peggio che nei film distopici, con droni che controllano anche la vostra temperatura corporea…arrestatelo che ha la peste!

 

Altro che via della Seta … Una dittatura moderna stile Orwelliano. 

 

E’ questo che volete per i vostri figli? Se ne avete, poiché molti italiani pare si gingillino in altre tecniche amorose ultimamente, magari anche virtuali…uno spettacolo di immaginazione. 

 

Anche dal Vaticano, viene un plauso per i lavoro svolto dai Media, per far sentire meno la solitudine, ai reclusi; bene, ottimo, ma quali informazioni? 

 

Quelle sempre degli stessi virologhi o infettivologhi, che strepitano nei salotti televisivi 

 

la stessa solita solfa del pensiero unico scientifico…e che inoltre denunciano colleghi che non la pensano come loro?! 

 

Peggio dell’Inquisizone ecclesiastica del passato siete; probabilmente prezzolati dai boss dei vaccini &company…vergognatevi! 

 

Tornando a quel che resta del cattolicesimo cristiano, avrei voluto proprio vedere se, non dico il “mio amico” Albino Luciani, Papa del sorriso ed eliminato velocemente dai serpentoni, ma anche se il prode Polacco, distruttore del bolscevismo, avrebbe chiuso la Chiese! 

 

Personalmente preferisco pregare nei boschi, ma credo siate proprio degli svenduti al sistema, per non pensarla peggio; avete fatto a pezzi i sensi della speranza e della fede, in nome di una “pestilenza“, che ha fatto ad oggi 40-50 mila presunti morti “stimati” in tutto il pianeta… 

 

Nulla di fronte, ad esempio, ai poveri bambini orfani e non, seviziati ed uccisi nel mondo, per messe nere, pedofilia e commercio di organi… vergognatevi anche voi! 

 

Quando si ripartirà piano piano, ed a livello economico e sociale raccoglieremo i pezzi di questo disastro, volutamente calcolato dai pochi marpioni serpentoni del pianeta, che con abile tecnica ad orologeria, studiata precisamente nei dettagli, ci hanno imbavagliato grazie al Nemico Invisibile, ricordatevi delle cose sopra elencate e non abbiate pietà soprattutto, di quei pessimi legulei (avvocati di mezza tacca, o anche pedanti e cavillosi), che ci hanno ridotti a sto livello, per arricchire se stessi o per compiacere ai potenti del mondo, svendendoci al miglior acquirente! 

 

Che altro dire; non fare movimento e non prendere il sole fa ammalare! 

 

Se invece l’aria sul pianeta è tossica per qualche altro motivo, potreste allora dircelo…grazie! 

 

Tra l’altro, qualche giorno fa, le PM10, sono schizzate alle stelle soprattutto nella padania, per dei venti provenienti dal Caucaso e dal Mar Caspio, cosi ci è stato riferito, nonostante che aerei ed auto, non siano più in circolazione! 

 

Anni fa, già segnalai più volte, la presenza di nucleotidi radioattivi sui cieli europei, tipo Iodio 131 e Rubidio per fare due nomi.

 

Nessuno ne parlò e nessuno ne parla … sono fake probabilmente! 

 

Non so in quanto tempo riusciremo a liberarci da questi pessimi e diabolici governanti; forse mai, in quanto i soldi comandano il mondo e tutti hanno il loro prezzo, per dirla alla Lenin. 

 

Comunque un ultimo invito:

– non comprate nessun apparecchio 5G o firmate nessun contratto 5G 

 

– non acquistate apparecchi domestici nuovi, poiché hanno già installato il whirless, che dovrebbe dialogare con l’Internet delle cose, del vostro idiotissimo Smart 

 

– riunitevi in assemblee e richiedete ai vostri amministratori municipali, la moratoria assoluta sul 5G 

 

– quando vi chiameranno a votare, se ci andrete, pensate bene a cosa fare 

 

– non guardate mai più i Tg e i salotti degli stronzoidi televisivi, fintanto che, almeno la Tv pubblica, non venga riformata.

All’editore famoso, che ho visto in rete, gongolarsi per la salita degli indici di ascolto televisivi e internautici delle sue testate, sfruttando la paura delle persone e terrorizzandole sempre più, con sirene di ambulanze 24 ore su 24 dico:

 

“Memento, homo, quia pulvis es, et in pulverem reverteris“

 

ovvero 

 

“Ricordati uomo, che polvere sei e in polvere ritornerai” 

 

“Infatti, che giova ad un uomo se guadagnasse tutto il mondo, ma patisse danno per la sua anima?“ 

 

…lo so che non ci credete…ma ci crederete, speriamo quanto prima!

 

Auguri a tutti e resistere.

 

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

 

®wld

VOLERE E’ POTERE

Riceviamo aiuti da tutti: Albania, Cuba, Russia, Stati  Uniti, e noi siamo ancora qui a parlare di MES. Volere e Potere, basta fare gli struzzi.

Considerato che la guerra è ECONOMICA, e Tedeschi, Austriaci, Olandesi, Fillandesi non hanno intenzione di aiutare coi soldi di tutti e cioè con Eurobond, i paesi più colpiti dell’area Euro come SPAGNA FRANCIA, ITALIA, GRECIA ecc. Soldi che servirebbero a curare malati, a comprare farmaci, a pagare medici, infermieri, sussidi, cassa integrazione, contributi ad aziende e lavoratori, ed attività commerciali oggi chiuse, e ogni misura di sostegno all’economia del nostro paese.

Visto che andiamo tutti a far la spesa, VI IMPLORIAMO di far crollare il fatturato delle aziende tedesche e austriache, i vantaggi saranno enormi…

Il primo è per l’occupazione italiana, in secondo luogo le aziende italiane pagano tasse in Italia, molte multinazionali delocalizzano e non producono nulla in Italia, ma inviano solo i loro prodotti al nostro mercato, cioè non producono posti di lavoro in Italia. Altre tramite un gioco complicato ma legale, pagano poche tasse, avendo sede ad Amsterdam o Paesi Bassi.

Se le aziende tedesche che hanno dipendenti qui in Italia crollano,  altre aziende italiane o di altri paesi assumeranno personale in Italia, quindi tranquilli.

La Germania ha avuto un SURPLUS commerciale da quando è entrata in Europa, vantaggio riconosciuto da tutti gli economisti del mondo.

Questo anche perchè la gran parte dei nostri politici son tutti senza palle.

I vantaggi per le aziende NON GERMANICHE sarebbero enormi,

Vi chiediamo di inoltrarlo a 20 persone, di cui 2 almeno fuori dalla vostra città,

se ognuno di voi ci riesce in 5 minuti siamo a 400, in un ora a 8.000 persone circa, in un giorno raggiungiamo 192.000 contatti, quindi i numeri si fanno importanti.

Rendiamo la Germania innofensiva, senza missili, senza armi, ma con l’arma che è caratteristica di noi italiani e cioè l’intelligenza. Vedi MEUCCI (inventore telefono),  E.FERMI, Cristoforo Colombo,  Leonardo da Vinci.

Cominciamo con il boicottare TUTTI I PRODOTTI ELENCATI DEI COLOSSI DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE tedeschi:

ALDI SUPERMERCATI, LIDL, PENNY, Market e DESPAR,

prodotti:

BALSEN biscotti

YOGURT MULLER
KNORR SUGHI
HARIBO caramelle
Birra Paulaner, Edelweiss, Goldenbrau, Gosser (BAVARIA e Heineken olandesi)
Red bull bevanda austriaca
Henkel group tedesca che detiene:
DIXAN, BIO PRESTO, Perlana, VERNEL, PERSIL ,Pril per lavastoviglie,
Nielsen sapone piatti.
GLISS per capelli,
Antica Erboristeria che è tutto meno che italiana
Breff detergenti prodotti casa
VAPE antizanzare
HERTZ autonoleggio
Ravensburger giocattoli
LOCTITE e colla e Pritt
Schwarkopf shampoo e Neutromed saponi
Continental pneumatici
ROWENTA E VORKERK elettrodomestici
Marchio Bosch e Aeg Cucine

Materiale per bagno edilizia 

Duravit, Grohe e Knauf, Villeroy & Bosch
Wurth viti
Junkers e Vaillant caldaie
Telefunken televisori
Osram e SIEMENS, colossi illuminazione
PUMA e ADIDAS
ESCADA e MONTBLANC
REUSCH e ULHSPORT abbigliamento sport e neve.
LANGE & SONHE orologi
KTM moto
Swaroski gioielli
SCI ATOMIC e il marchio HEAD

Deustche Bank

(per chi tiene i soldi lì ricordiamo che la banca ha varato 20.000 licenziamenti in tutto il mondo, in quanto attraversa una grave crisi di liquidità) Decisamente più sicuro tenere risparmi nelle grosse banche italiane

Sui farmaci, si parla di salute e quindi siamo persone perbene e non ci permettiamo di toccare la Bayer ma se comprate un’aspirina in meno è meglio, per tutti…

DIFENDEIAMO I LAVORATORI E LE AZIENDE DEL NOSTRO PAESE

Non ci rivolgiamo a tutti ma solo AGLI ITALIANI CHE VOGLIONO DIFENDERE IL PROPRIO PAESE, OGGI COME NON MAI.

Trasformazione globale

Wikimedia Commons, Gregory “Slobirdr” Smith 

Aumento della tecnocrazia: l’orso di Troia della trasformazione globale 

Postato da: Patrick Wood

Sì, questo è un gioco di parole tratto dal titolo del mio libro del 2014,

Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation, ma si adatta perfettamente.

Con il coronavirus come fattore scatenante, tutti i mercati azionari globali sono ora entrati in un mercato ribassista, in calo del 20% rispetto ai picchi più recenti. Lo shock finanziario di staccare fino a $ 30 trilioni di dollari in azioni è stato appena avvertito, ma gli analisti stanno già avvertendo di importanti difetti strutturali che potrebbero rivelarsi esistenziali per gli attuali sistemi finanziari ed economici globali.

In altre parole, il collasso del sistema economico esistente lascerebbe un vuoto che alla fine dovrebbe essere colmato, ma la grande domanda è, riempita di cosa?

I tecnocrati sono pronti a rispondere a questa domanda: sviluppo sostenibile, noto anche come tecnocrazia. Lo sviluppo sostenibile è la versione di Technocracy delle Nazioni Unite, originariamente definita come un sistema economico basato sulle risorse che dipende dal controllo totale su risorse, produzione e consumo e in cui l’energia è la valuta principale. I concetti di domanda e offerta vengono eliminati e ogni cosa viene valutata in base all’energia che ha investito nella sua produzione.

Per tutti coloro che pensano che questa sia una follia, considera che questo è esattamente ciò di cui parla la cosiddetta ideologia del New Deal verde. Grazie al persistente incoraggiamento delle Nazioni Unite, il colore “verde” è già stato stampato su ogni nazione sulla terra.

Quando a tutti questi pensatori verdi viene presentato questo vuoto di capitalismo collassato e libera impresa, cosa pensi che richiederanno? Una ricostruzione dello stesso sistema?

Quasi. Daranno invece la colpa al capitalismo e alla libera impresa di ottenere ciò che meritava per “distruggere” il mondo in primo luogo. Dopotutto, credono che sia stato il motore dell’esacerbazione del riscaldamento globale da parte dell’uomo. Il capitalismo diventerà un paria e le richieste di qualcosa di “nuovo” saranno gridate dai tetti delle case (e dai grattacieli).

La ricaduta economica risultante dall’attuale tracollo globale vedrà i governi e le banche centrali spargere carichi di finanziamenti di nuovi incentivi forniti dai contribuenti per riprendersi dalla spirale discendente. Guarda dove vengono spesi i soldi. Sarà per “lavori verdi”, infrastrutture verdi e altri progetti di sviluppo sostenibile.

Proprio come l’11 settembre ha dato vita allo stato di sorveglianza totale, il coronavirus introdurrà un nuovo sistema economico. Mentre ciò sta avvenendo, lo stato di sorveglianza totale sarà ulteriormente rafforzato dalla spesa per l’Internet of Things, i progetti di ingegneria sociale, l’intelligence geospaziale, ecc.

Anche il testo della famosa ballata di Bob Dylan si adatta perfettamente: The Times They Are a-Changin’:

Venite intorno gente
dovunque voi siate
ed ammettete che le acque
attorno a voi stanno crescendo
e accettate che presto
sarete inzuppati fino all’osso.
E se il tempo per voi
significa qualcosa
fareste meglio a cominciare a nuotare
o affonderete come pietre
perché i tempi stanno cambiando.
Venite scrittori e critici
che profetizzate con le vostre penne
e tenete gli occhi ben aperti
l’occasione non si ripeterà
e non parlate troppo presto
perché la ruota sta ancora girando
e non c’è nessuno che può dire
chi sarà scelto
dato che il perdente di adesso
sarà il vincitore di domani
perché i tempi stanno cambiando.
Venite senatori, membri del congresso
rispondete alla chiamata
e non rimanete sulla porta,
non bloccate l’atrio
perché quello che si farà male
sarà colui che ha cercato di impedirci l’ingresso
c’è una battaglia fuori
e sta infuriando
Presto scuoterà le vostre finestre
e farà tremare i vostri muri
perché i tempi stanno cambiando.
Venite madri e padri
da ogni parte del paese
e non criticate
quello che non potete capire
i vostri figli e le vostre figlie
sono al dì la dei vostri comandi
la vostra vecchia strada
sta rapidamente finendo.
Per favore spostatevi dalla nuova
se non potete dare una mano
perché i tempi stanno cambiand
La linea è tracciata
La maledizione è lanciata
Il più lento adesso
sarà in seguito più veloce
e cio che ora è il presente
diventerà passato
L’ordine sta rapidamente
scomparendo.
E il primo di adesso
sarà l’ultimo
perché i tempi stanno cambiando.

Fonte:  https://www.technocracy.news/

https://www.instagram.com/tv/B9qzGlsoMWc/?igshid=1tft56faog5sf

https://altrarealta.blogspot.com/

 

®wld

I Campi Elisi della Società

 

(Foto: / ColumbusDispatch)

Globalizzazione, disuguaglianza, segregazione economica e sociale  

di Luis R. Miranda 

L’agglomerato della diversità umana è stato quello che ha accelerato il processo di innovazione, invenzioni come l’alfabeto, la valuta, il marciapiede, la ruota e la navigazione.  

Nelle città, persone diverse vivono in luoghi diversi: si chiama segregazione urbana. La segregazione può verificarsi per diversi motivi, come etnia o stili di vita, ma il fattore più recente e più importante è economico. Tutti possono vederlo in una grande metropoli come New York City, dove le politiche liberali trasformano Gotham in un nido per i ricchi. 

Coloro che hanno più soldi possono scegliere dove vivono, per i più poveri la scelta non è così chiara. I primi vivono in quartieri migliori, con servizi migliori, migliore costruzione e qualità ambientale. In California, la presidente della Camera degli Stati Uniti, Nancy Pelosi, vive in una zona sicura del suo distretto, in una tenuta murata circondata da guardie di sicurezza e sistemi TVCC. Non troppo lontano dalla sua proprietà, gli americani vivono, mangiano, dormono e muoiono per le strade.

I poveri devono rassegnarsi a vivere in quartieri dove tutto è un po’ più precario e persino l’aspettativa di vita di qualche anno più breve. L’influenza della segregazione residenziale sulla traiettoria di vita delle persone, spesso tradotta in fallimento scolastico, disuguaglianza e mancanza di opportunità è chiamata “effetto di vicinato”. 

Studi ed esperti concordano sul fatto che la segregazione sta aumentando, in correlazione con le crescenti disuguaglianze causate dall’attuale modello economico, che può causare problemi nelle megalopoli verso le quali ci stiamo dirigendo. 

Le Nazioni Unite prevedono che il 68% della popolazione mondiale vivrà in città nel 2050. Le città sono e saranno la scena di conflitti sociali presenti e futuri, in cui spazi più piccoli e crescente povertà causeranno conflitti sociali stimolati dal crimine. 

“I ricchi e i poveri vivono a distanze crescenti l’uno dall’altro, e questo può essere disastroso per la stabilità sociale e il potere competitivo delle città”, afferma uno studio intitolato “Segregazione socio-economica nelle capitali europee”, condotto durante il primo decennio di questo secolo da diverse università europee.

Tra le cause principali vi sono la globalizzazione, che ha diretto la ristrutturazione del mercato del lavoro, le differenze di reddito e altre. 

La gentrificazione e il turismo sono anche processi che contribuiscono a questa separazione tra persone che, in base alle loro condizioni vitali, smettono di vivere con altri gruppi. 

Se la cosa interessante delle città era il loro melting pot di persone e culture, questa caratteristica potrebbe finire.  

La fine dei vasi di fusione  

Le cose non sono sempre state così. Nella seconda metà del diciannovesimo secolo, gli edifici, per quanto maestosi fossero, potevano ospitare officine al piano terra, poi alcuni alloggi, dove abitava la borghesia e piani più alti, che erano peggio e più piccoli, dove vivevano umili operai. 

C’erano attriti tra le classi sociali, la segregazione avveniva nello stesso edificio, non tanto su scala urbana. Ma con l’arrivo dei trasporti, come il tram, non era più necessario che le classi popolari vivessero al fianco dei ricchi. 

La produzione industriale fu portata fuori: la città operava come una centrifuga che separava spazialmente le classi. 

L’ascensore ha permesso ai ricchi di vivere ai piani alti senza dover salire le scale e ora gli attici di lusso sono di moda, qualcosa di impensabile allora.

Perché la segregazione urbana è indesiderabile? 

La segregazione è dannosa dal punto di vista dell’innovazione, le città altamente segregate espellono i lavoratori che non possono viverci e hanno difficoltà a crescere in futuro. 

L’agglomerato della diversità umana nelle prime città, 7.500 anni fa, è stato quello che ha accelerato il processo di innovazione con invenzioni simultanee come l’alfabeto, la valuta, il marciapiede, la ruota o la navigazione. 

La segregazione impedisce ad alcune persone di vedere i problemi degli altri, quindi è difficile comprendere le differenze nella prospettiva e nel contesto corretti. Le persone con redditi più alti possono opporsi alle politiche sociali a causa della loro scarsa comprensione delle realtà altrui. 

Secondo la ricerca nelle neuroscienze sociali, quando non abbiamo alcun contatto con altri gruppi, perdiamo la capacità di entrare in empatia con loro e persino le aree del cervello che si occupano di comprensione o identificazione sono disattivate. Disumanizziamo le differenze e sorgono i pregiudizi. 

È vero che il quartiere in cui viviamo è importante, ma è anche vero che trascorriamo fino all’80% del nostro tempo lontano da casa, quindi anche i luoghi che frequentiamo durante il giorno sono importanti. 

Ad esempio, la segregazione si verifica anche nei negozi o nei ristoranti, nei bar, nei parrucchieri, nei centri commerciali, ed è sempre più legata al consumo, o in declino rispetto alle relazioni digitali non avviene né a casa né al lavoro. I poveri non frequentano gli stessi posti dei ricchi.  

The Elysium Society  

Film come Elysium mostrano il tipo di società in cui gli umani potrebbero vivere in futuro. I ricchi vivono su un satellite artificiale, lontano dalla superficie terrestre dove le persone lasciate alle spalle affrontano condizioni post-apocalittiche. Nel frattempo, i ricchi godono di acqua pulita, aria pulita e tutti i comfort che desiderano. 

Anche se sembra estremo, un fenomeno non molto diverso sta accadendo sulla Terra oggi. Le cosiddette comunità gated sono in aumento, specialmente nei paesi più disuguali: comunità gated dove i privilegiati vivono circondati da mura, telecamere di sorveglianza e godono dei propri servizi. Un altro film ritrae una di queste comunità. 

In Europa, le capitali sono anche esempi di segregazione. A Madrid, la segregazione si verifica notoriamente sull’asse nord-sud: a nord-ovest, con eccezioni, le persone ricevono i redditi più alti. I quartieri tradizionali della classe operaia sono più in basso, a sud-est. A nord è il privilegio, a sud, la vulnerabilità, rivela il suddetto studio paneuropeo. 

Oggi Madrid è la capitale più segregata in Europa e la seconda per disuguaglianza sociale. In questo tipo di capitale, la forza che separa le classi sociali è maggiore a causa del costante arrivo di visitatori e lavoratori, molti dei quali altamente qualificati, alla ricerca di opportunità nelle grandi aziende. 

Il sociologo Saskia Sassen ha battezzato questi nodi globali di capitale e informazione come “città globali” e, sebbene molti luoghi vogliano diventare globali, ciò non deve comportare il bene della maggioranza della loro popolazione.  

Chi vuole vivere nelle grandi città?  

La nuova agenda urbana delle Nazioni Unite, nata dal suo vertice sull’Habitat III per l’edilizia abitativa e lo sviluppo sostenibile, indica la segregazione come una delle grandi sfide delle città. 

Le ingiustizie sociali si riflettono nelle questioni spaziali: segregazione, gentrificazione, speculazione si manifestano nel modo in cui le persone vivono.

La precarizzazione ha una componente fondamentale nella espropriazione dei mezzi di sussistenza più elementari, come l’alloggio. 

Cosa si può fare per alleviare la segregazione? I guerrieri della giustizia sociale chiedono un “diritto ad una città” e la definizione di politiche che possano essere non solo locali ma soprannaturali e trasversali, non solo migliorano lo spazio pubblico o l’accessibilità, ma tutte le aree della vita dei cittadini. 

Tra le soluzioni proposte vogliono investire nell’istruzione, nei trasporti pubblici, nella mobilità sociale e nella pianificazione urbana, regolare il mercato immobiliare in aree stressate con prezzi di affitto esorbitanti, aumentare l’edilizia popolare e, soprattutto, intravederlo in città senza creare ghetti. 

Le città europee stanno ora approvando piani in cui ogni nuovo sviluppo immobiliare è obbligato a includere il 30% di alloggi a prezzi accessibili. Pertanto, persone di diversi strati condivideranno le scale e si immergeranno, il che è ciò che dicono questi sostenitori trasformerà le città in diversi melting pot in cui le persone hanno interagito naturalmente solo un decennio fa circa. 

Fonte Articolo: https://real-agenda.com/

®wld