Crea sito

LE OTTO FAMIGLIE

TRUMP e LE OTTO FAMIGLIE CHE COMANDANO IL MONDO

RumbleIn questo nuovo video, affronterò temi poco conosciuti, ti darò risposte a domande come: Di chi è la Federal Reserve? Come è stato possibile che BigTech si sia schierata apertamente contro Trump, cosa succederà in futuro?

Buona Visione

Seguimi anche su:

Twitter – https://twitter.com/genhixofficial
Youtube – https://www.youtube.com/channel/UCsW4TDk_z0lFF8MUXgvS8CQ
Telegram – https://t.me/GeNhiX
Instagram – https://www.instagram.com/genhix/?igshid=cb9ydfyhty7y

®wld

Il Grande Fratello … sta venendo a prenderti

Se sei un conservatore, il momento di iniziare a preoccuparti della censura e della persecuzione è adesso.

Di: Luis R. Miranda

La California è bruciata perché attaccata da veri terroristi interni, ma nessuno, né Joe Biden, né i media mainstream, né il Partito Democratico, né il Congresso l’ha definita una minaccia alla pace.

Lo Stato di Washington è stato attaccato e bruciato da veri terroristi interni guidati da Antifa e Black Lives Matter, ma nessuno, né Joe Biden, né i media mainstream, né il Partito Democratico, né il Congresso lo hanno definito una minaccia alla pace.

Washington DC è stata attaccata, monumenti sono stati rimossi e vandalizzati, è stato appiccato il fuoco alle imprese, ma nessuno, né Joe Biden, né i media mainstream, né il Partito Democratico, né il Congresso l’hanno definito una minaccia alla pace.

New York City è stata attaccata e vandali e criminali organizzati e finanziati da multinazionali, George Soros e la gente sono stati picchiati mentre cercavano di salvare i loro mezzi di sussistenza, ma nessuno, non Joe Biden, non i media mainstream, non il Partito Democratico, non il Congresso l’ha definita una minaccia alla pace.

Nessun gruppo o organizzazione conservatrice è stato accusato di questi attacchi. Tuttavia, i media mainstream hanno incolpato l’allora presidente Donald J. Trump per la violenza.

Mentre i media difendevano la violenza ei Democratici ignoravano le morti e i saccheggi, a Washington a nessuno importava che le grandi città fossero distrutte da uomini e donne mascherati che lanciavano molotov alle stazioni di polizia.

Ora, dopo che Joe Biden è seduto nello Studio Ovale, la sua amministrazione ei media mainstream chiedono la fine della violenza nel tentativo di bandire, censurare e rimuovere dalla piattaforma chiunque mostri il minimo disaccordo con l’amministrazione ovviamente tirannica di Joe Biden e Kamala Harris.

Famosi canali tradizionali come MSNBC, CNN e New York Times prestano le loro onde radio, personalità televisive e colonne di opinione per chiedere la fine dei media conservatori, dei liberi pensatori e di chiunque non elogi le politiche di Joe Biden.

I conservatori sono stati ora etichettati come una minaccia e la nuova amministrazione non risparmierà un centesimo per cercare, distruggere e mettere a tacere le voci dissenzienti su televisione, radio e piattaforme Internet. Avevano già iniziato le loro azioni tiranniche censurando il presidente in carica degli Stati Uniti, accusandolo di incitamento alla violenza.

Hanno attribuito a Trump la responsabilità delle rivolte avvenute fuori e all’interno del Congresso, anche se quelle violente erano le stesse persone che si sono ribellate a Chicago, Washington DC, New York, Detroit e in California nell’estate del 2020.

Per le persone che ora detengono il potere, dissenso significa odio e le voci di odio devono essere censurate a tutti i costi.

Il presidente Joe Biden ha definito le rivolte contro l’edificio del Congresso degli Stati Uniti “terrorismo interno” e uno dei primi passi che ha compiuto nelle sue prime 48 ore alla Casa Bianca è stato commissionare una valutazione approfondita del problema.

In un campione della rilevanza che Biden dà al problema, la responsabilità di indagare sui rivoltosi ricadrà sul Department of Homeland Security e sull’FBI, che svolgeranno le proprie indagini e si affideranno anche al lavoro di organizzazioni non governative, ha spiegato il segretario stampa Jen Psaki.

“L’assalto al Campidoglio e le tragiche morti e distruzioni che ne sono seguite sottolineano ciò che sappiamo da molto tempo: l’ascesa dell’estremismo interno violento è una minaccia seria e crescente alla sicurezza nazionale”, ha detto Psaki.

Sulla base di questa valutazione, il Consiglio di sicurezza nazionale svilupperà misure per prevenire la radicalizzazione e smantellare le reti di estremismo violento. “L’amministrazione Biden affronterà questa minaccia con determinazione e con tutte le risorse necessarie”, ha sottolineato.

Il coinvolgimento di Homeland Security, un’agenzia federale creata sulla scia degli attacchi dell’11 settembre 2001, riflette un cambiamento nella strategia antiterrorismo degli Stati Uniti per focalizzare l’attenzione sulla violenza generata all’interno del paese.

Gli esperti di terrorismo considerano l’assalto il culmine di anni di radicalizzazione in alcuni settori della società americana.

L’insurrezione è stata la manifestazione, denunciata da analisti e politici, che il governo federale non ha preso sul serio i segnali di allarme che arrivavano: il massacro contro gli ispanici a El Paso, l’attacco alla sinagoga di Pittsburgh …

Motivazioni razziste sono state trovate nella maggior parte degli oltre 1.000 casi di terrorismo interno l’anno scorso, ha avvertito il direttore dell’FBI Christopher Wray in autunno.

“Questo non è accaduto perché non avevamo le risorse per anticiparlo, non avevamo rapporti di intelligence o leggi appropriate”, afferma la deputata Alexandria Ocasio-Cortez. “I democratici chiedono maggiori risorse per finanziare programmi di deradicalizzazione, come Life After Hate.

L’assalto al Congresso dimostra come le ingiustizie, reali o immaginate, possano portare alla violenza ma anche “come possono e saranno sfruttate per radicalizzare gli altri verso la violenza” diretta contro gruppi identificati come nemici, afferma l’organizzazione, poiché “dà loro un falso senso di sollievo. “Che si tratti della manipolazione delle credenze religiose o dello sfruttamento del patriottismo.

Il Congresso ha chiesto al direttore dell’intelligence nazionale, nominato da Biden, Avril Haines, di dedicare le risorse delle agenzie federali per indagare sul problema dell’estremismo e della disinformazione.

Gli sguardi apprensivi dell’Europa verso gli Stati Uniti sono reciproci. “Abbiamo visto gruppi simili di estrema destra crescere in vari paesi europei e c’è una certa rete tra ciò che sta accadendo lì e ciò che sta accadendo in questo paese”, afferma il senatore Mark Warner.

Tutto questo caos è stato collegato a Donald Trump, che ora è stato messo sotto accusa per la seconda volta, per presunta istigazione alla violenza. I sostenitori di Trump in televisione e sui social media continuano ad essere attaccati a destra ea manca dai cosiddetti esperti che hanno chiesto apertamente il divieto totale e completo di personalità e media conservatori, come Newsmax e Fox News.

Il Southern Poverty Law Center (SPLC), un’organizzazione di estrema sinistra, afferma di aver identificato più di una dozzina di gruppi estremisti che hanno partecipato all’assalto al Campidoglio, ad esempio i Proud Boys.

Anche se “non sembra esserci alcuna organizzazione dall’alto verso il basso”, il fatto che alcuni di questi estremisti siano organizzati in milizie o abbiano addestramento militare è “un’ulteriore preoccupazione” rispetto ai “jihadisti americani spesso incompetenti” emersi dopo il 9 / 11, afferma Daniel Byman, analista presso la Brookings Institution.

“Questi gruppi di odio, incoraggiati dal presidente-Trump-, rappresentano una minaccia diretta per la vita di milioni di neri, indigeni e altre persone di colore in tutto il paese”, avvertono. Come i bravi bugiardi, l’SPLC omette che la maggior parte dei neri e dei membri di altre minoranze che muoiono negli Stati Uniti muoiono nelle mani di criminali e membri di bande, non ufficiali di polizia o suprematisti bianchi.

Tutti i media e i gruppi politici di sinistra che hanno difeso la violenza perpetrata in tutti gli Stati Uniti da veri gruppi terroristici mentono anche sulla frode elettorale commessa contro il popolo americano a novembre, e ora vogliono cacciare e distruggere qualsiasi voce che ancora i coniugi dissentono sulla storia ufficiale pubblicata sui media mainstream.

Chiedono a tutti gli oppositori del regime radicale di Joe Biden di essere trattati come terroristi interni. Non c’è bisogno di ricordare cosa è successo ai presunti terroristi sotto George W. Bush, e questa è la stessa linea che sembra seguire l’amministrazione Biden.

Diversamente da Hitler o Lenin, Biden utilizzerà l’apparato dell’intelligence, i media mainstream e le risorse della Big Tech per ripulire il paese dai dissidenti mentre dice alla gente che il dissenso è violenza e che la violenza deve essere sradicata.

Fonte: https://real-agenda.com/

Correlati:

La Prigione del Pensiero

Analisi cronologica sull’evoluzione della crisi Covid – 19

E adesso?

®wld

L’Agenda di Davos 25-29-gennaio

Great Reset New World Order Wef

La data di lancio ufficiale di The Great Reset è il 25-29 gennaio a Davos, in Svizzera

di Silviu “Silview” Costinescu

Il World Economic Forum ha appena pubblicato quello che può essere chiamato solo il volantino ufficiale per il prossimo incontro di Davos 2021 dei leader del World Economic Forum, le menti dietro The Great Reset.

L’Agenda di Davos segnerà anche il lancio dell’Iniziativa Great Reset del Forum Economico Mondiale e inizierà la preparazione della Riunione Annuale Speciale in primavera.

Ogni giorno si concentrerà su uno dei cinque domini della Great Reset Initiative:

Lunedì 25 gennaio: Discorsi speciali, pannelli di leadership e sessioni di impatto sulla progettazione di sistemi economici coesi, sostenibili e resilienti

Martedì 26 gennaio: indirizzi speciali, pannelli di leadership e sessioni sull’impatto per promuovere la trasformazione e la crescita responsabili del settore

Mercoledì 27 gennaio: Discorsi speciali, gruppi di leadership e sessioni sull’impatto sul miglioramento della gestione dei nostri beni comuni globali

Giovedì 28 gennaio: indirizzi speciali, pannelli di leadership e sessioni di impatto sullo sfruttamento delle tecnologie della quarta rivoluzione industriale

Venerdì 29 gennaio: Discorsi speciali, gruppi di leadership e sessioni di impatto sull’avanzamento della
cooperazione globale e regionale

 

L’Agenda di Davos includerà:

– Capi di Stato e di governo del G20 e di organizzazioni internazionali che danno discorsi speciali sullo stato del mondo, oltre a dialogare con leader aziendali di tutto il mondo

– Leader del settore e personalità pubbliche che discutono in panel di leadership su come far avanzare e accelerare la collaborazione pubblico-privato su questioni critiche come la vaccinazione COVID-19, la creazione di posti di lavoro e il cambiamento climatico, tra gli altri

– Le comunità principali del Forum, compreso il suo International Business Council, condividono le loro intuizioni e raccomandazioni da iniziative globali, regionali e industriali in sessioni di impatto.

L’Agenda di Davos mira a informare il pubblico globale e gli oltre 25.000.000 di follower sui social media del Forum sulle questioni chiave che plasmano l’anno a venire.

Coinvolgerà anche oltre 430 città in 150 paesi che ospitano Global Shapers, una rete di giovani che promuove il dialogo, l’azione e il cambiamento.

Oltre 20.000 membri di TopLink, la nostra piattaforma di interazione digitale, e oltre 400.000 abbonati a Strategic Intelligence, la nostra app per la conoscenza leader a livello mondiale, saranno attivi anche online durante il programma della settimana.

Le sessioni live inizieranno ogni giorno dalle 08:00 alle 19:00 Central European Time (CET).

La scorsa estate, il WEF ha annunciato il raduno annuale dei ricchi e potenti sulle montagne svizzere, che sarà ritardato il prossimo anno a causa dell’impatto in corso della pandemia COVID-19.

Il World Economic Forum (WEF) ha dichiarato in una dichiarazione che il suo incontro annuale, come è ufficialmente noto a Davos, sarebbe stato ritardato fino all’estate 2021. L’evento avrebbe dovuto svolgersi a gennaio.

“La decisione non è stata presa facilmente, poiché la necessità che i leader mondiali si uniscano per progettare un percorso di recupero comune e dare forma al ‘Great Reset’ nell’era post-COVID-19 è così urgente”, Adrian Monck, amministratore delegato di public impegno al World Economic Forum, ha detto in una dichiarazione inviata ai media.

“Tuttavia, il consiglio degli esperti è che non possiamo farlo in sicurezza a gennaio”.

Da leggere sull’argomento: spiegazione molto dettagliata del grande ripristino e del nuovo ordine mondiale

Al contrario, il World Economic Forum terrà questo evento digitale di “alto livello”. I dettagli dell’evento riprogrammato saranno confermati “non appena ci sarà assicurato che tutte le condizioni sono soddisfatte per garantire la salute e la sicurezza dei nostri partecipanti e della comunità ospitante”, ha detto Monck.

Tra i partecipanti del 2020 c’erano Bill Gates, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il CEO di Google Sundar Pichai, il capo della Banca centrale europea Christine Lagarde, la cancelliera tedesca Angela Merkel e la giovane attivista per il clima Greta Thunberg.

Fonte: https://humansarefree.com/

®wld

Un giudice ha imposto un “blackout mediatico” negli Stati Uniti

Introduzioe:

[3/12, 13:42] Anna Dossena:

La #TerzaGuerraMondiale è di fatto iniziata.

Siamo in guerra e in molti ancora non l’hanno capito, perché lobotomizzati da una falsa informazione e prigionieri di una falsa pandemia. Una guerra che si combatte tra il deep state globalista che vuole istaurare un “Nuovo Ordine Mondiale” e l’imprevista reazione patriota del Presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump. L’outsider che ha sconfitto il sistema e che oggi è a capo del mondo libero che combatté contro l’instaurazione della dittatura mondialista. Ma sappiate che tra qualche giorno la maschera mediatica cadrà e tutti vedranno il vero volto della realtà nel quale è stato intrappolato.

***************************************

Evidentemente Barak Obama è stato arrestato alle Hawaii e accusato di spionaggio secondo un annuncio del procuratore generale aggiunto per la sicurezza nazionale, John C. Demers, sabato 28 novembre.

Quello stesso giorno l’ex vicepresidente di Obama Joe Biden ha iniziato a indossare uno stivale che poteva nascondere un braccialetto alla caviglia, anche se ha espresso che lo stivale era dovuto a un infortunio alla caviglia. Due settimane fa la direttrice della CIA Gina Haspel è stata catturata e detenuta con l’accusa di frode elettorale – e ha detto che stava spargendo il sacco su Obama e Biden.

Obama, Biden e Haspel erano sospettati di collusione con potenze straniere incluso il Partito Comunista Cinese, oltre a promuovere l’uso del frode elettorale, per mettere al potere il biglietto socialista incline e compromesso Biden / Harris, sorpassare il governo degli Stati Uniti e stabilire un Nuovo Ordine Mondiale.

La denuncia di Obama ha dichiarato che l’ex presidente degli Stati Uniti ha compromesso la sicurezza degli Stati Uniti cospirando con un partner commerciale ed ex agente della CIA per fornire informazioni riservate del governo degli Stati Uniti ai funzionari dell’intelligence cinese nella Repubblica popolare cinese (RPC).

È stato riferito che Biden era agli arresti domiciliari per aver compromesso la sicurezza degli Stati Uniti cospirando con una potenza straniera per interferire con le elezioni statunitensi. Tuttavia, Biden è stato piuttosto schietto sulla sua frode elettorale alla TV nazionale, dicendo subito prima delle elezioni di aver “compilato la più vasta organizzazione di frode elettorale nella storia della politica”.

Si diceva che il laptop del figlio di Biden, Hunter, contenesse le prove che Biden era stato compromesso, avendo accettato milioni di dollari dalla Cina, dall’Ucraina e da altri paesi durante i suoi anni in carica pubblica, inclusi i suoi otto anni di servizio come Vice Presidente degli Stati Uniti.

Un sole. Il rapporto del 22 novembre mostrava che Joe Biden ha rubato 140 milioni di dollari dal Tesoro degli Stati Uniti e li ha trasferiti sul conto personale nelle Isole Cayman: https://twitter.com/MzMugzzi “Il rapporto mostra che Joe Biden ha rubato 140 milioni di dollari dal Tesoro federale degli Stati Uniti e trasferito in $ $ a Rosemont Seneca, presumibilmente per salvataggi bancari e poi al suo conto personale nelle Isole Cayman “.

Mesi prima delle elezioni, l’Ucraina aveva emesso un mandato su Biden per i suoi rapporti lì – notizie che, come ogni altra cosa collegata alla cabala democratica, non sono mai arrivate ai titoli dei mass media di sinistra.

I presunti arresti di Haspel, Obama e Biden sarebbero stati collegati a un’indagine approfondita su enormi questioni di frode elettorale incentrate sui server della Dominion Company e sulle elezioni presidenziali del 2020 che Biden affermava di aver vinto.

Il 7 novembre, il sabato dopo le elezioni, la direttrice della CIA Gina Haspel è stata catturata e detenuta per frode elettorale. È stata ferita dalle forze dell’OP degli Stati Uniti che hanno fatto irruzione in un sito di server farm della CIA di Francoforte, in Germania. Sfortunatamente cinque soldati statunitensi e uno dei mercenari della CIA sono rimasti uccisi nello scontro a fuoco.

Haspel, evidentemente a Francoforte per proteggere i dati del server che incriminerebbero i leader di Deep State come Obama e Biden, avrebbe collaborato per ridurre la propria condanna e rivelare informazioni su una vasta truffa di frode elettorale perpetrata dai democratici nelle elezioni del 2020.

Il raid militare ha catturato i server di Dominion Voting, che si è scoperto che avevano scambiato voti da Trump a Biden dalle loro sedi in Germania, Canada e Spagna. Raid simultanei hanno avuto luogo a Toronto (quartier generale del Dominion Voting System) e Barcellona, ​​in Spagna (un’altra server farm della CIA Scytl utilizzata nella frode di cambio del voto elettorale).

Anche se non ne avresti mai sentito parlare nei Mass Media di oggi, i collegamenti erano ovviamente lì. George Soros era un capo del Consiglio di amministrazione di Dominion. Dalle elezioni del 3 novembre, una barca carico di prova è venuta alla luce intorno alle macchine per il voto del Dominio sviluppate dalla CIA di proprietà di George Soros che hanno tabulato i risultati delle elezioni americane. La tabulazione è stata eseguita su server facilmente compromessi in Germania, Canada e Spagna che erano collegati a Internet. Si diceva che i programmi Dominion erano protetti per lanciare milioni di voti Trump a Biden.

Nel 2002-2004 un software per l’algoritmo di commutazione del voto dell’app Hammer Supercomputer Scorecard sulle macchine Dominion è stato preso in prestito dalla CIA per essere utilizzato nel software di commutazione del voto Smartmatic sviluppato in Venezuela dal dittatore Hugo Chavez e da ufficiali militari venezuelani al fine di truccare le elezioni.

Sabato. mattina 28 novembre Il reclamo penale di Obama è stato aperto da Demers, il procuratore degli Stati Uniti per il distretto delle Hawaii Kenji M. Price, il vicedirettore della divisione di controspionaggio dell’FBI Alan E. Kohler Jr. e l’agente speciale incaricato dell’ufficio del campo di Honolulu dell’FBI Eli S. Miranda.

Un giudice ha imposto un “blackout mediatico” negli Stati Uniti sulle notizie sull’arresto, ma organi di stampa canadesi come Conservative Beaver e un paio di giornali di lingua spagnola non erano soggetti a tali regole e hanno dichiarato dell’arresto di alto profilo.

Sotto la direzione del generale Michael Flynn, gli arresti di massa sono continuati su oltre 209.000 accuse sigillate presentato nei tribunali federali di tutta la nazione da quando il presidente Trump è entrato in carica. Mercoledì. 25 novembre Flynn ha iniziato a eseguire arresti di alto livello all’estero e al momento stava cercando pedofili nei Paesi Bassi – il quartier generale del Nuovo Ordine Mondiale e del Consiglio delle Relazioni Estere – dove recentemente molti aerei sono misteriosamente precipitati. Henry Kissinger e altri sono stati estromessi dal Council of Foreign Relations.

I voli di consegne militari erano in tutti gli Stati Uniti. Si diceva che centinaia di attori traditori fossero stati estratti, caricati su voli e interrogati fino a quando non si sono voltati, con particolare attenzione alla ricerca di prove di frode elettorale. Questi voli militari stavano aumentando in preparazione alla potenziale violenza antifa e alla sicurezza del rilascio dei camper.

Per anni il Partito Democratico e alcune élite politiche repubblicane hanno apparentemente lavorato in cooperazione con i partiti comunisti cinesi e altri per rovesciare il governo degli Stati Uniti e creare un Nuovo Ordine Mondiale. Trump ei cappelli bianchi dell’Alleanza hanno istituito le elezioni presidenziali del 2020 come un pungiglione per catturare questi cattivi in ​​tradimento, con l’intelligence raccolta da “The Kraken”.

Il Kraken era il soprannome del 305 ° Battaglione del Corpo dei Servizi Segreti Militari situato a Fort Huachuca, in Arizona. Forniva guerra elettronica e intelligence dei segnali (SIGINT). Il 305 ° composto da sei compagnie, HHC, Alpha, Bravo, Charlie, Delta ed Echo.

Mercoledì. mattina 4 novembre subito dopo l’elezione, il Dipartimento della Difesa, il 305 ° Battaglione e l’NSA hanno iniziato a registrare prove di frode in tempo reale del cambio di voto da tutti e sei gli stati del campo di battaglia (GA, PA , MI, WI, AZ, NV) in un registro tecnologico blockchain che non era hackerabile e non eliminabile. Questa prova digitale in tempo reale verrebbe utilizzata per perseguire tutti i Deep Staters coinvolti in elezioni e frodi elettorali, inclusi Obama, Biden e Haspel.

Pagina 9 delle cause federali di Sydney Powell archiviate in Georgia e Michigan a mezzanotte di mercoledì. 25 novembre 2020 : “Gli agenti che agivano per conto di Cina e Iran hanno avuto accesso al software Dominion al fine di monitorare e manipolare le elezioni, comprese le ultime elezioni generali statunitensi nel 2020”.

Martedì. 1 novembre. Il tenente generale McInerney ha twittato: “È TREASON. Stanno cercando di rovesciare questo governo”.

Intanto il Deep State Globalista dopo aver assunto i pieni poteri annullando i diritti costituzionali con il solito pretesto del virus, schiera gli eserciti per strada e si prepara a imprigionare i popoli per evitare che questi gli si rivoltino contro al momento della verità.

Ieri il Presidente Trump ha fatto il discorso finora più importante della sua vita: “Non ho compito più alto di quello di difendere la legge e la Costituzione degli Stati Uniti. Il nostro sistema democratico è sotto assedio.” Questo significa che Trump sta prendendo seriamente in considerazione di indire la legge marziale per sventare questo colpo di Stato mondialista e arrestare tutti traditori del mondo libero.

Fonte: https://beforeitsnews.com/

®wld