Crea sito

Arrivano 3 IED – Il TEMPO È SCADUTO

[1/6, 21:26] Anna Dossena: 

 

Ma proprio nessuno vuole fare le domande davvero scomode? Ok, una la faccio subito io: in tutta la Lombardia, secondo voi, a marzo, non c’erano dieci furgoni senza insegne con cui portare via quelle 60 salme senza fare tanto scalpore? Era davvero necessario fare transitare per un centro abitato già in grave allarme una colonna di camion militari? 

Non serve essere un esperto di metacomunicazione per capire che questa sceneggiata avrebbe enormemente aumentato il panico a livello nazionale. 

E dunque: chi ha deciso appositamente di aumentare il panico? Chi continua a far di tutto per mantenerlo ancora oggi? A  cosa è servito allora, a cosa serve oggi spargere terrore a gratis? 

Fatevele, due domande.

 

**************************************

 

 

Ricevo:

TENTATO COLPO DI STATO & FALLIMENTO PIANO GATES. DAL 2 GIUGNO INIZIA L’ASSEDIO 🇮🇹 

Il governicchio è in serie difficoltà. Non ha più il polso della situazione. Tieni conto che a credere nelle loro PUTTANATE sono rimasti appena il 30% della popolazione. Pertanto sono accerchiati.

Le manifestazioni del 30 e 31 a Bari, sono una palese dimostrazione che il popolo non ha paura delle loro FAKE news, tantomeno dei muscoli che stanno mostrando schierando del forze Dell ordine. In questi casi, quando si vuol fare un colpo di stato, o portarci verso la dittatura sanitaria, è necessario fare tutto in tempi brevissimi.

La rapidità ed effetto sororesa sono fondamentali. Avevano preparato tutto, nei minimi dettagli. Ma avevano sootyovalutato un piccolo aspetto: l’intelligenza. Per cui, ad un certo punto si sono visti spiazzare dalla reazione sui social, essendo agli arresti domiciliari per DPCM.

E cosa hanno pensato? La TASK FORCE CONTRO FAKE NEWS (salvo poi capire che le FAKE NEWS le genera il governicchio con i suoi accoliti). Fallito Colao (meravigliao) cosa si inventano? Terrore e minacce a tutto spiano: multe, TSO, ordinanze di Presidenti di Regione zelanti, obblighi vaccinali, droni, inseguimenti, elicotteri. Ma niente da fare.

Questi italiani sono troppo ribelli. Come possiamo fare per bastonarli per ammansirli? A niente sono serviti gli attacchi mediatici attraverso TV, GIORNALI, Radio con cui ogni giorno hanno provato a lavarci il cervello.

Ma poi, ad un certo punto, cosa succede? Arrivano 3 IED (bombe improvvisate non convenzionali) che mettono KO la macchina del terrore messa in campo dagli uomini di Bill Gates & Soros (governicchio, dittatorello, governatori e Sindaci servi – Zaia, bonaccini, de Luca, fontana – task force varie e magistrati collusi e corrotti). Già, 3 bombe pazzesche: SARA CUNIAL & GILET ARANCIONI. Non era previsto che il popolo si ribellasse.

Non era previsto che il popolo si ORGANIZZASSE per protestare in modo elegante, leale e pacifico (per ora, prossimo passo la rivoluzione se chi dovrà capire – MATTARELLA – dovesse far finta di non capire).

Terza bonba: il CASO PALAMARA, attraverso il quale sta emergendo liquame da fogna in cui sguazza certa magistratura. Ed ora, la parte sana della giustizia ha assoluta necessità di legittimati. Pertanto, la piovra che gestiva la malagiustizia non può più coprire i reati del dittatorello e banda bassotti.

Questi tre elementi, simultanei, improvvisati, hanno messo in ginocchio un governicchio che si sta reggendo in piedi solo grazie alla commedia della dittatura sanitaria, a cui pazientemente ci siamo adeguati perché presi di sorpresa – una seconda occasione non ce l’avranno più – ma dal momento in cui il virus è sparito, questi cialtroni non hanno più armi per poterci terrorizzare e maltrattare come pecore. Il TEMPO È SCADUTO.

Ed è arrivato il nostro turno. Sono stati smascherati e non siamo più disposti a stare al gioco delle loro PUTTANATE che ci vorrebbero ancora raccontare. Fate i bravi, fate le valigie e andate a casa prima che sia troppo TARDI. 

Oggi, 2 GIUGNO, data che ha un simbolo fondamentale, festa sospesa per DPCM (con la connivente complicità di certe cariche dello Stato) inizia l’assedio al regime. 

Pubblicato su:  https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=2148577725287004&id=100004043921774&scmts=scwspsdd&extid=Mv58f1tXli2SYNNs 

 ®wld

COVID-19 segna la fine del liberalismo occidentale e il trionfo della tecnocrazia

COVID-19 segna la fine del liberalismo occidentale e il trionfo della tecnocrazia?

L’autore pone la domanda giusta (in rosso sotto) ma procede a dare la risposta sbagliata. Piuttosto, la tecnocrazia autoritaria sta vivendo un colpo di stato globale di proporzioni epiche. Sempre più persone si stanno svegliando a questo, ma i propagandisti e gli apologeti cercano di riportarli a dormire. ⁃ Editor TN

La pandemia di Covid-19 ha portato molti a mettere in discussione il destino della democrazia liberale rispetto alle sue alternative autoritarie. Il rapido successo della Cina contrasta con la debacle americana e fa meravigliarsi del futuro politico dell’umanità.

Il futuro potrebbe appartenere a una miscela della tecnocrazia cinese di stato-partito e di Singapore?

In realtà, Covid-19 non ha smentito la continua vitalità della democrazia né provato la superiorità dei modelli autocratici. Ci sono paesi autocratici che hanno rovinato la loro risposta cupa e ci sono democrazie che hanno affrontato eccezionalmente bene. La maggior parte dei paesi, tuttavia, rientra nella categoria media nel modo in cui ha gestito la diffusione della malattia. Questo gruppo presenta tutti i tipi di regimi politici, tra cui la Russia e la maggior parte degli stati europei.

La pandemia ha infranto alcune nozioni radicate su democrazie e autocrazie. Uno di questi è il valore della vita umana. Ci è sempre stato insegnato a credere che le democrazie liberali occidentali siano quelle che tengono maggiormente ai diritti umani e alla vita umana, mentre i governi autocratici e totalitari considerano i loro soggetti sacrificabili nel perseguimento degli obiettivi economici o geopolitici dello stato. Ma allora cosa si può fare del duro fatto che la Cina autoritaria abbia preso misure drammatiche per proteggere la sua popolazione dal virus, anche se Pechino ha capito che avrebbe sferrato un duro colpo alla importantissima crescita economica? Allo stesso tempo, diverse democrazie liberali hanno esitato sulla scelta tra salvare vite umane e il benessere dell’economia.Secondo quanto riferito, il presidente di un grande paese occidentale ha suggerito di autorizzare il coronavirus “lavare “il paese. Il primo ministro di un altro ha flirtato con l’idea di “immunità di gregge“. La quintessenza della democrazia liberale in Svezia ha effettivamente scelto il normale funzionamento dell’economia piuttosto che la massima protezione della vita umana. Curiosamente, si è unito a questa scelta l ‘”ultima dittatura” europea – la Bielorussia di Alexander Lukashenko.

Nel 1989 il teorico politico americano Francis Fukuyama pronunciò notoriamente la fine della storia. L’Unione Sovietica stava crollando e la prole dell’élite cinese, di ritorno dai college americani,  avrebbe  dovuto trasformare la Cina comunista in una democrazia occidentalizzata. Trenta anni dopo, la Russia di Putin sta minando le basi della politica democratica americana, mentre lo stesso Fukuyama mette in guardia oscura   sulla grave minaccia di una Cina “neo-totalitaria”.

Non si può negare che dalla fine degli anni ’80 il numero di democrazie sia aumentato in tutto il mondo. Ma ci sono ancora alcuni preziosi esempi di democrazia liberale che attecchisce con successo al di fuori del nucleo del Nord Atlantico dove ha avuto origine. Diamo un’occhiata al quartiere cinese in Asia, per esempio. Anche quelle nazioni asiatiche che sono trattate come storie di successo del liberalismo politico potrebbero non considerare un esame più attento. Basta chiedere a una persona gay della Corea del Sud com’è la vita  delle minoranze sessuali  nel loro paese. Il Vietnam rigorosamente autoritario è apparentemente più  avanzato in termini di diritti LGBT rispetto alla Corea del Sud democratica. L’India è, naturalmente, la più grande democrazia del mondo, anche se non è quasi mai stata una democrazia liberale. Ma sotto la regola nazionalista indù del BJP, con Narendra Modi al timone, il paese è  visto da molti  come evolversi verso un completo autoritarismo. Un’altra grande democrazia in Asia è stata governata per molti decenni da un partito, chiamato, con tutti i nomi, il Partito Liberal Democratico del Giappone. Nonostante sia governato da “liberali”, il Giappone ha, beh, alcuni problemi con la democrazia, tra cui una crescente erosione della libertà di  stampa.

Proprio come le presunte democrazie liberali potrebbero non essere così liberali dopo tutto, i regimi autoritari possono in effetti essere meno dispotici di quanto siano descritti. La Russia di Putin, in particolare, è un regime ibrido che mescola in modo creativo gli elementi delle istituzioni democratiche occidentali con l’autocrazia tradizionale russa. Il presunto dittatore Putin è noto per essere estremamente sensibile alle sue valutazioni di approvazione pubblica, il che è probabilmente un’indicazione che le persone contano nel sistema politico russo. Non abbiamo idea se Xi Jinping monitora attentamente i suoi voti di approvazione da parte della cittadinanza cinese, ma non vi è dubbio che Xi e il Partito Comunista Cinese siano pienamente consapevoli che la loro regola continua dipende dall’accettazione e dall’approvazione degli 1,4 miliardi di cinesi. In altre parole, almeno per alcuni regimi non democratici,la legittimità popolare non è meno importante di quella democratica – e forse anche di più.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

************************************

Correlati:

Coronavirus: un gioco psicologico di gestione della percezione

I passaporti immunitari rappresentano una minaccia per la nostra privacy e sicurezza delle informazioni

Una tirannia medica

DISCONNESSI DALLA REALTA’

https://filebin.net/fifg6enj7v2cri0o/Ecco_la_Verit__.mp4?t=rlflhnhd

Clicca sull’immagine per vedere il video Il video è sottotitolato, dopo averlo rimosso, ora è disponibile anche in audio lingua italiana.

  

***************************

Chiediamo indagini sulla “Bill & Melinda Gates Foundation” per negligenza medica e crimini contro l’umanità

Creato da CS aprile 2020

Mentre guardiamo agli eventi che circondano la “pandemia COVID-19”, varie domande rimangono senza risposta. Il 18 ottobre 2019, solo poche settimane prima che il ground zero venisse dichiarato a Wuhan, in Cina, si sono verificati due eventi importanti. Uno è “Event 201”, l’altro è il “Military World Games”, che non si tiene altro che Wuhan. Da allora è stata avviata una spinta mondiale per vaccini e monitoraggio biometrico. 

In prima linea c’è Bill Gates, che ha dichiarato pubblicamente il suo interesse a “ridurre la crescita della popolazione” del 10-15%, attraverso la vaccinazione. Gates, UNICEF e OMS sono già stati accusati in modo credibile di sterilizzare intenzionalmente i bambini kenioti attraverso l’uso di un antigene HCG nascosto nei vaccini contro il tetano. 

Il Congresso e tutti gli altri organi di governo sono abbandonati fino al completamento di un’indagine completa e pubblica. FONTE

*****************************

 

 

“Alexa”, quanto durerà il Coronavirus? Cosa? Se vuoi vedere i sottotitoli riduci la velocità del 50%  di: Dino tinelli

 

******************************

 

La pandemia delle bugie – STESSO FILMATO DELL’OSPEDALE PER BERGAMO E PER NEW YORKVIDEO  Di Carlo Fanni   

 

******************************

 

QUESTO E` LO STATO IN CUI STANNO VIVENDO GLI ITALIANI. DITTATURA PURA. (CONDIVIDETE) VIDEO (video/ascolto di 1 ora e 7 minuti) video di solo ascolto di Morris San 

 

******************************  

 

(ndr) L’ultimo video/ascolto qui sopra, non si differenzia molto da quello che è successo a Milano se  non per la multa data ai ristoratori, bar e baristi, oppure alla situazione che sta succdendo a Bolzano, oppre al sindaco di Messina, oggi il primo cittadino di Milano ha minacciato di chiudere i Navigli, dopo l’uscita di due mesi dagli arresti domiciliari; anche sul Lago di Como alcuni primi cittadini hanno “decretato” che lo spostamento verso le seconde case, si potrà fare dalle ore 8:00 alle ore 18:00 per manutenzione, per poi fare ritorno alla casa di residenza. 

 

Il fatto grave è che quello sopra nel video/audio è al limite se non oltre dei nostri diritti sanciti dalla Costituzione e, se passa come normale prassi, tutti noi possiamo trovarci nelle stesse condizioni, per qualsivoglia motivo non violento. 

 

In tutto questo mi stupisce che nessuno e dico nessuno, ha preso le difese di quel cittadino siciliano che manifestava pacificaente e si è trovato sei persone che lo hanno immobilizzato e portato all’ospedale in un reparto di psichiatria, tenuto sedato per oltre quattro giorni, così almeno riferisce il fratello avvocato nel video, dove alla fine si sente il malcapitato “dialogare” con il fratello avvocato biascicando.

 

®wld

La più grande PsyOps mai realizzata

Intervista dott Claus Koehnlein #coronavirus 

Il Patto Trasversale per la Scienza di Burioni chiede alla Procura l’oscuramento di Byoblu #Byoblu24

Coronavirus: stanno sbagliando tutti?

 

Il provvedimento sulle intercettazioni è legge

La Camera ha approvato definitivamente e con voto segreto il decreto legge. Ecco le novità

*****************************

Nano-Microchip nei vaccini?

Prima Parte:

La popolazione sta per essere preparata a ricevere dei Nano-Microchip insieme ai vaccini?

E’ quasi surreale, sembra una cosa uscita fuori da un fim di fantascienza, ma i nano-microchip invisibili all’occhio nudo sono una realtà già utilizzata in un’ampia gamma di applicazioni. La domanda è: quanto tempo ci vorrà perché i governi e le grandi case farmaceutiche decidano di “immergere” questi nano-microchip all’interno dei vaccini per etichettare e sorvegliare la popolazione mondiale? L’articolo continua QUI

 ****************************

La più grande PsyOps mai realizzata!

di: Marcello Pamio

Siamo di fronte alla più grande PsyOps, operazione psicologica, mai messa in atto nel mondo.

Problema – Reazione – Soluzione

Problema: VIRUS

Reazione: PAURA

Soluzione: DITTATURA (medica, mediatica, sociale, finanziaria, politica e culturale)

Con la scusa di un misterioso virus, arrivato dall’Oriente (forse), il Grande Fratello affina le armi e stringe sempre il cappio attorno alle già risicate libertà.

Isolamento sociale (che fa crescere non solo la paura ma anche rabbia/rancore).

Tracciamento digitale, incrociando tabulati, carte di credito e satellitare dei cellulari.

Per sapere in ogni momento dove siamo e cosa stiamo acquistando.

Telecamere, sensori biometrici e termici per vedere in ogni istante cosa facciamo.

Nell’attesa del microchip e della sparizione del contante, passaggi questi ultimi obbligatori! Nel biochip saranno registrati tutti i dati individuali, sanitari, fiscali, compreso l’ID, l’Identificativo Digitale che tutti avranno.

Il denaro cartaceo dovrà sparire per lasciare il posto alla moneta virtuale, elettronica, facilmente manipolabile e gestibile dalle mani dei manovratori.

Mentre i sudditi impauriti e reclusi in casa attendono il vaccino, le antenne per il 5G spuntano come i funghi, perché tale tecnologia è importantissima per la dittatura (medica, mediatica, sociale, finanziaria, politica e culturale)…

****************************

®wld 

Un Cocktail esplosivo

Il Coronavirus e lo Stato Orwelliano

di David Icke
28 febbraio 2020

dal sito Web di YouTube
David Icke ha avvertito per quasi 30 anni di un imminente stato orwelliano globale in cui alcuni minuscoli avrebbero schiavizzato l’umanità attraverso il controllo della finanza, del governo, dei media e una Gestapo della polizia militare che sovrintendeva alla sorveglianza di una popolazione con microchip.

Ha detto che la realtà “fisica” è un’illusione e ciò che pensiamo sia il “mondo” è una simulazione olografica o “Matrix” creata da una forza non umana per intrappolare la percezione umana nella servitù permanente.

Lo chiamavano “pazzo”, “pazzo”, un “pazzo”, ed è stato sottoposto a decenni di ridicolo, licenziamento e abuso.
Oh, ma come cambiano le cose.
Oggi i suoi libri sono letti in tutto il mondo e i suoi eventi di lingua sono seguiti da migliaia di persone in tutti i continenti.
Perché…?
Perché ciò che è stato così deriso per dire ora sta accadendo negli eventi mondiali e persino gli scienziati tradizionali stanno concludendo che la realtà è davvero una simulazione.
Quasi ogni giorno qualcosa che David Icke ha detto molto tempo fa è supportato da eventi e prove.
Come disse Mahatma Gandhi:
“Prima ti ignorano, poi ridono di te, poi ti combattono, poi vinci.”
Il video è da ascoltare, è possibile attivare i sottotitoli in italiano

Un laboratorio di ingegneria sociale

Trasmissione in diretta radio di Marcello Pamio. Quello che sta realmente accadendo a livello nazionale e globale è a dir poco inquietante. Per esempio con la scusa del Coronavirus il Parlamento italiano ha approvato con 462 voti favorevoli e 2 contrari (Sara Cunial e Vittorio Sgarbi) il disegno di legge per la gestione dell’emergenza epidemiologica! Un vero e proprio carcere militare e sanitario che costringe la popolazione italiana a vivere nell’ansia e paura, rinchiusa e sottoposta a permanente vigilanza. Le epidemie diventano un’esercitazione, un laboratorio di ingegneria sociale, che comincia con la militarizzazione delle crisi, del territorio e della società. La Dittatura ha avuto ufficialmente inizio…
 
Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=rbSQOuOJghM&feature=youtu.be
 
***************************
 
Con l’epidemia di Coronavirus, i media mainstream occidentali hanno dimenticato le sofferenze di civili innocenti nello Yemen, in Siria e in Libia tormentati dalla guerra, che è davvero un fanatismo e un tradimento dei media. Attualmente, in Yemen, secondo il rapporto delle Nazioni Unite, oltre 17 milioni della popolazione dello Yemen sono a grave rischio poiché il conflitto si sta approfondendo e la vita di oltre 3,3 milioni di bambini e donne in gravidanza soffre di malnutrizione. Finora, circa 85.000 bambini, compresi gli adulti, sono morti a causa di una guerra catastrofica.
 
Al contrario, è tempo che i leader occidentali e i media mainstream riorientino la loro posizione in merito alle questioni più ardenti; invece di ricattare il pubblico mondiale con tragedie apocalittiche psicologiche asimmetriche. Di conseguenza, le agenzie occidentali per i media e i diritti umani dovrebbero prestare attenzione alla copertura delle sofferenze umane su tutti i fronti. Mentre i conflitti si stanno approfondendo con un enorme rischio civile, i media occidentali dovrebbero bilanciare la loro copertura sui problemi in fiamme prima che sia troppo tardi.
https://www.geopolitica.ru/en/article/coronovirus-epidemic-and-corporate-media-outcry