Crea sito

Il WEF avverte di attacchi informatici che portano al collasso sistemico del sistema finanziario globale

WEF

Il WEF avverte di attacchi informatici che portano al collasso sistemico del sistema finanziario globale

Un rapporto pubblicato lo scorso anno dal WEF-Carnegie Cyber ​​Policy Initiative richiede la fusione delle banche di Wall Street, dei loro regolatori e delle agenzie di intelligence, come necessario per affrontare un presunto imminente attacco informatico che farà collassare il sistema finanziario esistente.

Nel novembre 2020, il World Economic Forum (WEF) e Carnegie Endowment for International Peace hanno co-prodotto un rapporto che avvertiva che il sistema finanziario globale era sempre più vulnerabile agli attacchi informatici. I consulenti del gruppo che ha prodotto il rapporto includevano rappresentanti della Federal Reserve, della Banca d’Inghilterra, del Fondo monetario internazionale, giganti di Wall Street come JP Morgan Chase e colossi della Silicon Valley come Amazon.

Il minaccioso rapporto è stato pubblicato pochi mesi dopo che il World Economic Forum aveva condotto una simulazione di quell’evento – un attacco informatico che mette in ginocchio il sistema finanziario globale – in collaborazione con la più grande banca russa, che dovrebbe far ripartire l’economia di quel paese ” trasformazione digitale ”con il lancio della propria criptovaluta supportata dalla banca centrale.

Più recentemente, martedì scorso, la più grande organizzazione di condivisione di informazioni del settore finanziario, i cui membri noti includono Bank of America, Wells Fargo e CitiGroup, hanno nuovamente avvertito che gli hacker di stato-nazione e i criminali informatici erano pronti a lavorare insieme per attaccare il sistema finanziario globale a breve termine. Il CEO di questa organizzazione, noto come Financial Services Information Sharing and Analysis Center (FS-ISAC), aveva precedentemente consigliato il rapporto WEF-Carnegie che aveva avvertito più o meno lo stesso.

Tali simulazioni coordinate e avvertimenti da parte di coloro che dominano l’attuale sistema finanziario in difficoltà sono ovvi motivi di preoccupazione, in particolare dato che il World Economic Forum è ben noto per la sua simulazione Evento 201 su una pandemia globale di coronavirus che ha avuto luogo pochi mesi prima del Crisi COVID-19.

La crisi del COVID-19 è stata da allora citata come la principale giustificazione per accelerare la “trasformazione digitale” dei settori finanziario e di altri settori che il Forum ei suoi partner promuovono da anni. La loro ultima previsione di un evento apocalittico, un attacco informatico che arresta l’attuale sistema finanziario sulle sue tracce e istiga il suo collasso sistemico, offrirebbe il passo finale ma necessario per il risultato desiderato dal Forum di questo diffuso passaggio alla valuta digitale e una maggiore governance globale di l’economia internazionale.

Dato che gli esperti hanno avvertito dall’ultima crisi finanziaria globale che il collasso dell’intero sistema era inevitabile a causa della cattiva gestione della banca centrale e della dilagante corruzione di Wall Street, un attacco informatico fornirebbe anche lo scenario perfetto per smantellare l’attuale sistema fallimentare. assolverebbe le banche centrali e le istituzioni finanziarie corrotte da ogni responsabilità. Fornirebbe anche una giustificazione per politiche incredibilmente preoccupanti promosse dal rapporto WEF-Carnegie, come una maggiore fusione di agenzie di intelligence e banche al fine di “proteggere” meglio le infrastrutture finanziarie critiche.

Considerando il precedente delle passate simulazioni e rapporti del WEF con la crisi del COVID-19, vale la pena esaminare le simulazioni, gli avvertimenti e le politiche promosse da queste potenti organizzazioni. Il resto di questo rapporto esaminerà il rapporto WEF-Carnegie di novembre 2020, mentre un rapporto di follow-up si concentrerà sul più recente rapporto FS-ISAC pubblicato la scorsa settimana. La simulazione WEF di un attacco informatico al sistema finanziario globale, Cyber ​​Polygon 2020, è stata trattata in dettaglio da Unlimited Hangout in un precedente rapporto.

L’iniziativa WEF-Carnegie Cyber ​​Policy

Il Carnegie Endowment for International Peace, è uno dei think tank di politica estera più influenti negli Stati Uniti, con legami stretti e persistenti con il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, ex presidenti, aziende americane e clan di oligarchi americani come gli hotel Pritzkers of Hyatt. Gli attuali fiduciari del fondo includono dirigenti di Bank of America e CitiGroup, nonché altre influenti istituzioni finanziarie.

Nel 2019, lo stesso anno dell’evento 201, è stata lanciata la dotazione sua Cyber ​​Policy Initiative con l’obiettivo di produrre una “Strategia internazionale per la sicurezza informatica e il sistema finanziario globale 2021-2024”. Tale strategia è stata rilasciata pochi mesi fa, nel novembre 2020 e, secondo l’Endowment, è stata scritta da “massimi esperti di governi, banche centrali, industria e comunità tecnica” al fine di fornire una “strategia di sicurezza informatica internazionale a più lungo termine” in particolare per il sistema finanziario.

L’iniziativa è una conseguenza degli sforzi passatidel Carnegie Endowment per promuovere la fusione di autorità finanziarie, industria finanziaria, forze dell’ordine e agenzie di sicurezza nazionale, che è sia una delle principali raccomandazioni del rapporto del novembre 2020 che una conclusione di una “tavola rotonda di alto livello” del 2019 tra il Endowment, l’FMI e i governatori delle banche centrali. The Endowment aveva anche collaborato con IMF, SWIFT, Standard Chartered e FS-ISAC per creare una “scatola degli strumenti di rafforzamento della capacità di resilienza informatica” per le istituzioni finanziarie nel 2019. Nello stesso anno, l’Endowment ha anche iniziato a monitorare “l’evoluzione panorama delle minacce e incidenti che coinvolgono istituzioni finanziarie ”in collaborazione con BAE Systems, il più grande produttore di armi del Regno Unito. Secondo l’Endowment, questa collaborazione continua nel presente.

Nel gennaio 2020, i rappresentanti della Carnegie Endowment hanno presentato la loro Cyber ​​Policy Initiative all’incontro annuale del World Economic Forum, dopo di che il Forum ha ufficialmente collaborato con l’Endowment sull’iniziativa.

I consulenti del progetto ora congiunto WEF-Carnegie includono rappresentanti di banche centrali come la Federal Reserve statunitense e la Banca centrale europea; alcune delle banche più famose di Wall Street come Bank of America e JP Morgan Chase; organizzazioni preposte all’applicazione della legge come INTERPOL e il servizio segreto degli Stati Uniti; giganti aziendali come Amazon e Accenture; e istituzioni finanziarie globali come il Fondo monetario internazionale (FMI) e SWIFT. Altri importanti consulenti includono l’amministratore delegato e capo del Centro per la sicurezza informatica del WEF, Jeremy Jurgens, che è stato anche un attore chiave nella simulazione Cyber ​​Polygon, e Steve Silberstein, CEO del Financial Services Information Sharing and Analysis Center (FS-ISAC ).

“Non è questione di se, ma di quando

Il rapporto del novembre 2020 della Cyber ​​Policy Initiative è ufficialmente intitolato ” Strategia internazionale per proteggere meglio il sistema finanziario “. Inizia rilevando che il sistema finanziario globale, come molti altri sistemi, sta “attraversando una trasformazione digitale senza precedenti, che viene accelerata dalla pandemia di coronavirus”.

Quindi avverte che:

“Gli attori dannosi stanno approfittando di questa trasformazione digitale e rappresentano una minaccia crescente per il sistema finanziario globale, la stabilità finanziaria e la fiducia nell’integrità del sistema finanziario. Gli attori maligni utilizzano le capacità informatiche per rubare, interrompere o minacciare in altro modo le istituzioni finanziarie, gli investitori e il pubblico. Questi attori includono non solo criminali sempre più audaci, ma anche stati e aggressori sponsorizzati dallo stato “.

Seguito da questo avvertimento di “attori maligni”, il rapporto rileva che “voci chiave sempre più preoccupate stanno dando l’allarme”. Rileva che Christine Lagarde della Banca centrale europea e in precedenza dell’FMI ha avvertito nel febbraio 2020 che “un attacco informatico potrebbe innescare una grave crisi finanziaria”. Un anno prima, in occasione della riunione annuale del WEF, il capo della banca centrale giapponese aveva previsto che “la sicurezza informatica potrebbe diventare il rischio più grave del sistema finanziario nel prossimo futuro”. Rileva inoltre che nel 2019 Jamie Dimon di JP Morgan Chase ha etichettato allo stesso modo gli attacchi informatici come forse “la più grande minaccia per il sistema finanziario degli Stati Uniti”.

Non molto tempo dopo l’avvertimento di Lagarde, nell’aprile 2020, il Financial Stability Board ha affermato che “gli incidenti informatici rappresentano una minaccia per la stabilità del sistema finanziario globale” e che “un grave incidente informatico, se non adeguatamente contenuto, potrebbe seriamente interrompere i sistemi finanziari, compresa l’infrastruttura finanziaria critica, che porta a implicazioni più ampie per la stabilità finanziaria “.

Gli autori del rapporto WEF-Carnegie aggiungono a queste preoccupazioni che “lo sfruttamento delle vulnerabilità informatiche potrebbe causare perdite agli investitori e al pubblico in generale” e portare a danni significativi alla fiducia e alla fiducia del pubblico nel sistema finanziario attuale. Rileva inoltre, oltre a colpire in modo significativo il pubblico in generale, questa minaccia avrebbe un impatto sia sui paesi ad alto reddito che sui paesi a reddito medio-basso, il che significa che il suo impatto sulle masse sarà di portata globale.

Il rapporto poi conclude minacciosamente che “una cosa è chiara: non è questione di se accadrà un incidente grave, ma quando.

Garantire il controllo della narrazione

Un’altra sezione del rapporto descrive in dettaglio le raccomandazioni per il controllo della narrazione nel caso in cui si verifichi un attacco informatico paralizzante. Il rapporto raccomanda in particolare che “le autorità finanziarie e l’industria dovrebbero assicurarsi di essere adeguatamente preparate per operazioni di influenza e attacchi ibridi che combinano operazioni di influenza con attività di hacking dannoso” e che “applicano le lezioni apprese dalle operazioni di influenza che prendono di mira i processi elettorali a potenziali attacchi alle istituzioni finanziarie . “

Continua raccomandando che “le principali società di servizi finanziari, banche centrali e altre autorità di vigilanza finanziaria”, rappresentanti delle quali hanno consigliato il rapporto WEF-Carnegie, “individuino un unico punto di contatto all’interno di ciascuna organizzazione per coinvolgere le piattaforme di social media per la gestione delle crisi.”

Gli autori del rapporto sostengono che, “in caso di crisi”, come un devastante attacco informatico al sistema bancario globale, “le società di social media dovrebbero rapidamente amplificare le comunicazioni delle banche centrali” in modo che le banche centrali possano “smascherare informazioni false” e “Calmare i mercati.” Afferma inoltre che “le autorità finanziarie, le società di servizi finanziari e le società tecnologiche [presumibilmente comprese le società di social media] dovrebbero sviluppare un chiaro piano di comunicazione e risposta incentrato sulla capacità di reagire rapidamente”. In particolare, sia Facebook che Twitter sono elencati nell’appendice del rapporto come “stakeholder del settore” che si sono “impegnati” con l’iniziativa WEF-Carnegie.

Il rapporto afferma inoltre che è necessario un coordinamento premeditato per una tale crisi tra banche e società di social media in modo che entrambe le parti possano “determinare quale gravità della crisi richiederebbe una comunicazione amplificata”. Il rapporto chiede inoltre alle società di social media di collaborare con le banche centrali per “sviluppare percorsi di escalation simili a quelli sviluppati sulla scia delle passate interferenze elettorali, come si è visto negli Stati Uniti e in Europa”.

Naturalmente, quei “percorsi di escalation” hanno coinvolto un’ampia censura sui social media. Il rapporto sembra riconoscerlo, quando aggiunge che “è necessario un rapido coordinamento con le piattaforme di social media per organizzare la rimozione dei contenuti”. Pertanto, il rapporto chiede alle banche centrali di collaborare con le piattaforme dei social media per pianificare gli sforzi di censura che sarebbero attuati se si verificasse una crisi sufficientemente grave nei mercati finanziari.

Per quanto riguarda le “operazioni di influenza”, il rapporto le divide in due categorie; quelli che prendono di mira le singole imprese e quelli che prendono di mira i mercati in generale. Per quanto riguarda la prima categoria, il rapporto afferma che “gli attori organizzati diffonderanno voci fraudolente per manipolare i prezzi delle azioni e generare profitti in base a quanto il prezzo delle azioni è stato spostato artificialmente”. Aggiunge quindi che, in queste operazioni di influenza, “aziende e lobbisti utilizzano campagne di astroturf, che creano una falsa apparenza di sostegno dal basso, per offuscare il valore di un marchio concorrente o tentare di influenzare le decisioni politiche abusando delle richieste di commenti pubblici online”. Le somiglianze tra quest’ultima affermazione e il fenomeno delle scommesse di Wall Street del gennaio 2021 sono evidenti.

Per quanto riguarda la seconda categoria di “operazioni di influenza”, il rapporto definisce queste operazioni come “probabilmente svolte da un attore politicamente motivato come un gruppo terroristico o anche uno stato nazionale”. Aggiunge che “questo tipo di operazione di influenza può prendere di mira direttamente il sistema finanziario per manipolare i mercati, ad esempio, diffondendo voci sulle decisioni di spostamento del mercato da parte delle banche centrali” e diffondendo “false informazioni che non fanno riferimento direttamente ai mercati finanziari ma che fa reagire i mercati finanziari “.

Dato che il rapporto afferma che la prima categoria di operazioni di influenza presenta un rischio sistemico ridotto mentre la seconda “può comportare un rischio sistemico”, sembra più probabile che l’evento previsto dal rapporto WEF-Carnegie implichi affermazioni di quest’ultimo da parte di un ” gruppo terroristico ”o potenzialmente uno stato-nazione. In particolare, il rapporto cita in diverse occasioni la Corea del Nord come probabile criminale di uno stato nazionale. Si sofferma anche sulla probabilità che i media sintetici o “deep fake” facciano parte di questo evento devastante per il sistema nelle economie emergenti e / o nei paesi ad alto reddito che stanno attraversando una crisi finanziaria.

Un rapporto separato del giugno 2020 dell’iniziativa WEF-Carnegie è stato pubblicato specificamente sui deepfakes e il sistema finanziario, sottolineando che tali attacchi sarebbero probabilmente accaduti durante una crisi finanziaria più ampia per “amplificare” narrative dannose o “simulare il contraccolpo dei consumatori di base contro un marchio mirato. “Aggiunge che “le società, le istituzioni finanziarie e le autorità di regolamentazione del governo che affrontano crisi di pubbliche relazioni sono particolarmente vulnerabili ai deepfake e ai media sintetici”.

Alla luce di queste affermazioni, vale la pena sottolineare che i cattivi attori all’interno del sistema attuale potrebbero sfruttare questi scenari e teorie per dipingere la reazione di base reale contro una banca o una società come una “operazione di influenza” sintetica perpetrata da “criminali informatici” o da una nazione -stato. Considerando che il rapporto WEF-Carnegie fa riferimento a uno scenario analogo alla situazione di Wall Street Bets nel gennaio 2021, uno sforzo guidato dai banchieri per etichettare falsamente una reazione di base futura come sintetica e colpa di un “gruppo terroristico” o di uno stato-nazione non dovrebbe essere escluso.

“Ridurre la frammentazione”: fusione delle banche con i loro regolatori e agenzie di intelligence

Data l’inevitabilità di questo evento distruttivo previsto dagli autori del rapporto, è importante concentrarsi sulle soluzioni proposte nel rapporto WEF-Carnegie in quanto diventeranno immediatamente rilevanti se questo evento, come previsto dal WEF e dal Carnegie Endowment, verrà passare.

Alcune delle soluzioni proposte sono prevedibili da un documento politico collegato al WEF, come le richieste di maggiori partenariati pubblico-privato e un maggiore coordinamento tra le organizzazioni regionali e internazionali, nonché un maggiore coordinamento tra i governi nazionali.

Tuttavia, la principale “soluzione” al centro di questo rapporto, e anche al centro degli altri sforzi dell’iniziativa WEF-Carnegie, è un appello a fondere le banche aziendali, le autorità finanziarie che essenzialmente le sovrintendono, le società tecnologiche e la sicurezza nazionale stato.

Gli autori del rapporto sostengono innanzitutto che la principale vulnerabilità del sistema finanziario globale attualmente è “l’attuale frammentazione tra parti interessate e iniziative” e che mitigare questa minaccia al sistema globale consiste nel ridurre tale “frammentazione”. Il rapporto sostiene che il modo per risolvere il problema richiede una massiccia riorganizzazione di tutti gli “stakeholder” attraverso un maggiore coordinamento globale. Il rapporto rileva che “lo scollamento tra la finanza, la sicurezza nazionale e le comunità diplomatiche è particolarmente pronunciato” e chiede un’interazione molto più stretta tra i tre.

Quindi afferma che:

“Ciò richiede ai paesi non solo di organizzarsi meglio a livello nazionale, ma anche di rafforzare la cooperazione internazionale per difendersi, indagare, perseguire e idealmente prevenire attacchi futuri. Ciò implica che il settore finanziario e le autorità finanziarie devono interagire regolarmente con le forze dell’ordine e altre agenzie di sicurezza nazionale in modi senza precedenti, sia a livello nazionale che internazionale “.

Alcuni esempi di queste “interazioni senza precedenti” tra le banche e lo Stato di sicurezza nazionale sono inclusi nelle raccomandazioni del rapporto. Ad esempio, sostiene che “i governi dovrebbero utilizzare le capacità uniche delle loro comunità di sicurezza nazionale per aiutare a proteggere le FMI [infrastrutture del mercato finanziario] e i sistemi commerciali critici”. Chiede inoltre che “le agenzie di sicurezza nazionale [a] consultino i fornitori di servizi cloud critici [come Amazon Web Services, partner dell’iniziativa WEF-Carnegie] per determinare come la raccolta di informazioni potrebbe essere utilizzata per identificare e monitorare potenziali attori di minacce significative e sviluppare un meccanismo per condividere informazioni sulle minacce imminenti ”con le aziende tecnologiche.

Il rapporto afferma inoltre che “l’industria finanziaria dovrebbe sostenere gli sforzi per contrastare la criminalità informatica in modo più efficace, ad esempio aumentando la propria partecipazione alle attività di contrasto”.

Su quest’ultimo punto, ci sono indicazioni che ciò sia già iniziato. Ad esempio, la Bank of America, la seconda banca più grande negli Stati Uniti e parte dell’iniziativa WEF-Carnegie e FS-ISAC, avrebbe “attivamente ma segretamente impegnato” le forze dell’ordine statunitensi a caccia di “estremisti politici”. dopo gli eventi del 6 gennaio a Capitol Hill. In tal modo, Bank of America ha condiviso informazioni private con il governo federale senza la conoscenza o il consenso dei suoi clienti, portando i critici ad accusare la banca di “agire efficacemente come un’agenzia di intelligence”.

Tuttavia, probabilmente la parte più preoccupante del rapporto è il suo invito a unire prima l’apparato di sicurezza nazionale e l’industria finanziaria, e poi usarlo come modello per fare lo stesso con altri settori dell’economia. Afferma che “proteggere il sistema finanziario internazionale può essere un modello per altri settori”, aggiungendo che “concentrarsi sul settore finanziario fornisce un punto di partenza e potrebbe aprire la strada a una migliore protezione di altri settori in futuro”.

Se tutti i settori dell’economia si fondessero anche con lo stato di sicurezza nazionale, si creerebbe inevitabilmente una realtà in cui non c’è parte della vita umana quotidiana che non sia in ultima analisi controllata da queste due entità già molto potenti. Questa è una chiara ricetta per il tecnofascismo su scala globale. Come chiarisce questo rapporto WEF-Carnegie, la tabella di marcia su come inventare un simile incubo è già stata tracciata in coordinamento con le stesse istituzioni, banche e governi che attualmente controllano il sistema finanziario globale.

Non solo, ma – come sottolineato nell’articolo di Unlimited Hangout su Cyber ​​Polygon – il World Economic Forum e molti dei suoi partner hanno un interesse acquisito nel collasso sistemico dell’attuale sistema finanziario. Inoltre, molte banche centrali hanno recentemente sostenuto nuovi sistemi di valuta digitale che possono ottenere un’adozione rapida e di massa solo se il sistema esistente crolla.

Dato che questi sistemi sono impostati per essere integrati con ID biometrici e cosiddetti “passaporti vaccinali” attraverso l’iniziativa WEF e Big Tech-backed Vaccine Credential, vale la pena considerare la tempistica del lancio previsto di tali sistemi per determinare quando questo previsto ed è probabile che si verifichi un evento presumibilmente inevitabile.

Con questo nuovo sistema finanziario così profondamente interconnesso a questi sforzi “credenziali”, questo attacco informatico al settore finanziario probabilmente avverrebbe in un momento in cui faciliterebbe al meglio l’adozione del nuovo sistema economico e la sua integrazione nei sistemi di credenziali attualmente essere promosso come una “via d’uscita” dalle restrizioni relative a COVID-19.

Fonte: https://www.thelastamericanvagabond.com

®wld

Moderna, Pfizer annuncia un nuovo vaccino contro l’esitazione dei vaccini

Moderna, Pfizer annuncia un nuovo vaccino contro l’esitazione dei vaccini

di: Kevin Barrett Dissociated Press

In una conferenza stampa congiunta questa mattina i due maggiori produttori di vaccini americani, Moderna e Pfizer, hanno annunciato di aver iniziato a produrre un totale combinato di dieci miliardi di dosi di un nuovo vaccino contro l’esitazione vaccinale.

“Attualmente quasi la metà della popolazione è riluttante ai vaccini”, ha spiegato il portavoce del Cartello Moderna-Pfizer Prixley “Prix” Needleman. “Ovviamente non ha senso fare vaccini COVID-19 quando così tante persone non li prenderanno. Quindi, prima del lancio completo del vaccino COVID, dovremo vaccinare l’intera popolazione, in particolare le coorti esitanti dal vaccino, contro l’esitazione del vaccino”.

Il cosiddetto AntiAntiVaxVax (AAVV) sarà lanciato con lo slogan “just the vax, signora” e prima somministrato alle persone che ne hanno più bisogno: leader del movimento AntiVax, influenti teorici della cospirazione, persone di colore e altri minacce alla salute e alla sicurezza pubblica. Hill e Knowlton, la società di pubbliche relazioni incaricata di convincere l’America ad amare l’AAVV, ha affermato che la prima dose verrà somministrata la prossima settimana in uno speciale evento di lancio pay-per-view, durante il quale Alan Dershowitz riceverà una siringa carica, posta nel wrestling professionale. suonare con RFK Jr., e incaricato di tentare di “tenerlo premuto e immergere un ago nel suo braccio“. Il ricavato dell’evento sarà devoluto al Bill and Melinda Gates Depopulation Fund e agli enti di beneficenza correlati.

Alla domanda sul perché siano necessarie dieci miliardi di dosi quando la popolazione statunitense è di soli 328 milioni, Needleman ha spiegato che molti americani avranno bisogno di più iniezioni per raggiungere la completa immunità contro le teorie del complotto antivaxxer: “Nel caso di RFK Jr., ad esempio, penso che Dershowitz sia dovrò prenderlo a pugni con entrambe le braccia, entrambe le gambe e sicuramente anche la parte posteriore, probabilmente più volte, per immunizzarlo completamente. Allo stesso modo, i genitori di bambini autistici che hanno assistito personalmente ai loro figli sperimentano convulsioni e altre reazioni orribili a una vaccinazione, e in seguito si sono resi conto che il vaccino aveva causato l’autismo, dovranno essere ripetutamente pugnalati in entrambi gli occhi fino a quando non saranno in grado di rispondere alla domanda di Chico Marx ‘ a chi crederai, a me o ai tuoi occhi correttamente.E non farmi nemmeno parlare dei teorici della cospirazione che pensano che il governo, i media e l’establishment medico non dicano sempre la verità. La linea di fondo è che un sacco di persone dovranno essere colpite più e più volte prima di vedere finalmente la luce e rinunciare alle loro convinzioni cospirative “.

Needleman ha spiegato che dopo la fase iniziale del lancio con vaccinazioni altamente pubblicizzate di RFK Jr. e di altri cosiddetti “influenti”, le squadre di operatori sanitari avrebbero vagato per le strade con sondaggi in una mano e un ago nell’altra, chiedendo passanti casuali: “Puoi per favore rimboccarti la manica e permetterci di iniettarti qualcosa nel braccio PROPRIO ORA?” Coloro che rispondono “sì, certo” saranno ignorati, mentre quelli che voltano le spalle e scappano per salvarsi la vita saranno incessantemente inseguiti, presi, trattenuti e ripetutamente pugnalati fino a quando non vedranno finalmente la luce.

Needleman ha spiegato che uno dei tanti vantaggi dell’AAVV è il suo effetto di ricaduta: “L’AAVV non ti protegge solo dall’antivaxxerismo, ma fornisce anche un grado di protezione contro una vasta gamma di malattie contagiose della cospirazione, tra cui la verità sull’11 settembre, l’assassinio di JFK lo scetticismo e persino la pandemia Epstein-Didn’t-Kill-Himself (EDKH). In un mondo in cui più della metà delle persone porta queste e altre convinzioni di cospirazione contagiosa (CCB), è più importante che mai vaccinare il pubblico in generale contro la sindrome da sfiducia per l’autorità (DAS). Fortunatamente, il vaccino AAVV ha dimostrato di fare proprio questo. “

Sebbene il lancio dell’AAVV sia stato accolto con grida di “alleluia” da parte delle istituzioni tradizionali, alcuni scienziati problematici si sono chiesti se un vaccino efficace contro il sentimento antivax potesse davvero essere sviluppato in soli due giorni, come affermato da Moderna-Pfizer. Questi maverick scientifici presto disoccupati si chiedono anche se un semplice AntiAntiVaxVax (AAVV), nonostante la sua presunta efficacia contro l’antivax (AV), sarà efficace contro le convinzioni anti-AAVV (AAAVV). “Per vaccinare contro AAAVV, avresti bisogno di un vaccino anti-anti-vax-vax (AAAVVV) e questo vaccino è un semplice vaccino anti-anti-vax (AAVV)”, ha spiegato un ex professore di ruolo di immunologia che era licenziato cinque minuti dopo aver rilasciato un’intervista live su YouTube in cui esprimeva lo scetticismo di AAVV. (L’intervista, rapidamente rimossa da YouTube e bandita da tutti i principali motori di ricerca, può ora essere trovata solo da crittografi professionisti e agenti di sorveglianza Internet della NSA.)

Nonostante la sua posizione ufficiale neghi che ci sia un problema, Moderna-Pfizer è nelle fasi finali dello sviluppo di un vaccino AAAVV, che dovrà essere somministrato agli scettici AAVV prima che ottengano i colpi AAVV che apriranno la strada ai loro colpi COVID. Secondo quanto riferito, sono in lavorazione anche vaccini AAAAVVV, vaccini AAAAAVVVV e altri con acronimi ancora più lunghi.

Fonte: https://www.veteranstoday.com/2020/12/18/aavv/

************************************

Articoli consigliati:

Tra speranza e scetticismo tra paesi europei

L’età della pietra moderna, la nuova ignoranza e il postmoderno

COVID 19: O il piano nefasto che vedi

®wld

Progresso tecnologico: il presunto orgoglio della nuova creazione del mondo

 

VACCINAZIONE OBBLIGATORIA CHE MODIFICA GENETICAMENTE IL CORPO UMANO … NON PIÙ A “UN ESSERE UMANO”?

I “Guardiani della Porta” della cosiddetta pandemia Corona ci imporranno una vaccinazione, senza il quale non ci sarà il permesso di tornare alla normalità? Cosa si intende veramente per “nuova normalità”?

Sono intensamente dibattuti: ci sono speculazioni, insinuazioni, poi ancora smentite. La resistenza sta crescendo tra la popolazione, semmai, per un senso di premonizione.

Secondo la dott.ssa Claudia von Werlhof,  sociologa e professore di scienze politiche, la questione centrale di questo intero dibattito non ha avuto un contatto. 

Gli eventi attuali sono presenti in un contesto molto più ampio. Nella sua analisi, anticipa una varietà di scenari, che sono tutti in un “piano” già esistente, molto più ampio, appartenente al campo del “transumanesimo”, il paradigma apparentemente inevitabile della 4a rivoluzione industriale. Salvo che …

***

“Siamo umani e non macchine!” Ha gridato uno degli oratori durante la manifestazione del 1° maggio a Vienna, ricevendo applausi dalla folla. In effetti, tutte le misure prese contro il virus Corona potrebbe essere riassunto in questo motto: 

ci viene chiesto di comportarci come fossimo umani, ma macchine. 

Siamo scoraggiati dal provare sentimenti empatici verso l’altro, pensare i nostri pensieri, parlare le nostre menti o agire spontaneamente. Almeno dovremmo cantare, ballare ed esercitarci insieme, o anche alzarci insieme. Non dovremmo essere vicini l’uno all’altro, sicuramente non toccarci e nel complesso uscire dai reciproci modi. Dovremmo lasciare da soli gli anziani e indottrinare i nostri figli con l’idea di rappresentare una minaccia per la nonna e il nonno, quindi anche loro hanno già bisogno di sapere com’è essere una macchina – senza quell’empatia. 

Come si sentono umani simili a quelli di una macchina, si sente l’emozione che ci è permesso di mantenere e che siamo anche incoraggiati a provare la sensazione di paura. Paura del virus perché il virus potrebbe essere dannoso per noi, come “parassita”, e come tutti quelli che devono essere considerati come interessati portatori di esso.

In questo modo la paura è un’insediamento; paura di non seguire abbastanza attentamente le istruzioni per proteggerci dal “parassita” – attraverso la costante spinta del messaggio di igiene – lavaggio delle mani, pulizia generale e disinfezione – allontanamento dal corpo e dalla sua “sporcizia”, ​​che ora è selezionato come pericolo, per noi stessi e nei rapporti con gli altri. 

Siamo ancora un pericolo per noi stessi essendo ancora vivi e avendo ancora un essere corporeo, un organismo sensoriale, piuttosto che essere una macchina; in questo modo, abbiamo paura di noi stessi.

Dovremmo “purificarci” dal nostro io corporeo. Dovremmo provare disgusto verso noi stessi e persino verso il nostro essere somatico e corporeo, per non parlare di quello degli altri. 

Dal punto di vista tecnologico, “un essere umano” è un modello obsoleto e ha urgente bisogno di essere “trasformato”. In questo processo, sarà presumibilmente “migliorato”.

Quali sono i risultati di questo? Dovremmo davvero desiderare di essere più una macchina che un essere umano, più morti che vivi, meglio essere in una prigione di massima sicurezza piuttosto che vivere in libertà dove ci minacciano pericoli invisibili e onnipresenti. 

Una vera teoria della cospirazione dall’alto

La mia proposta è la propagazione implacabile dei pericoli del virus Corona funzioni come una teoria della cospirazione dall’alto.

Ha lo scopo di terrorizzarci a tal punto da consentire alle pratiche che altrimenti non avremmo mai accettato (1). Per essere precisi, ci viene fatto temere un presunto pericolo dalla natura, che ora è, con l’aiuto di enormi contromisure, presumibilmente eluse per “proteggerci”. 

Inoltre, sostengo, le pratiche descritte hanno lo scopo di trasformarci in coloro che sono meglio equipaggiati contro tali presunti pericoli della natura. In questo modo, ci sarebbe permesso di trasformarci in esseri umani “migliori”, ovvero essere sempre più modificati nella direzione delle macchine; così smetteremmo di essere solo umani, umani naturali. In questo caso: l’avanzamento medico lo rende possibile! 

Certamente, la scena di questa modifica è già scritta da qualche tempo, visibile nel corso dell’azione particolarmente deliberata attualmente in corso (2). A questo punto, tuttavia, siamo lungi dal conoscere tutto. Questa corona-mania non è stata messa nel mondo – dall’alto – solo per divertimento, portando la vita in tutto il mondo a un punto morto, solo per tornare più tardi alla “normalità” come la conosciamo. 

La cosiddetta “nuova normalità” attesa deve essere conclusa da ciò che già conosciamo oggi. Non è previsto un ritorno alla stessa economia di prima del Corona, né è previsto che dopo il Corona si disponga di un corpo più forte e più sano. Rimarremo ora con l’argomento, quello della nostra salute fisica, la parte somatica del problema, perché questa parte rimane completamente ispezionabile.

Perché, prima che venga sviluppato un vaccino regolarmente testato, si sta già parlando di un programma di vaccinazione obbligatorio che sarà presto implementato per tutte le persone su questo Pianeta, e sono attualmente in preparazione anche le norme legali.

Ciò di cui abbiamo a che fare qui e ora, per sostenere la mia tesi, non è una misura di servizio della nostra salute, ma una nuova definizione di ciò che noi siamo, di come viviamo esseri umani viventi, dovremmo essere in futuro, o meglio, non dovremmo più essere in futuro, così come è pratica di tale concetto. 

La trasformazione di noi stessi come gli umani   

 

Questo problema in quanto tale non è ancora parte della discussione pubblica.  L’attuale discussione è concentrata principalmente sul denaro, sui profitti dell’industria farmaceutica e sulle sue misure scandalose per aumentarli. Un altro focus è sul tentativo di stabilire il massimo controllo sulle persone e, a tal fine, l’abolizione dei loro diritti.  

 

Tuttavia, ciò che finora non è stato concentrato, è il “progresso tecnologico” che ha avuto luogo a porte chiuse e che è ora in fase di attuazione. La questione in gioco è la trasformazione di noi stessi come esseri umani. Questo argomento non è affrontato da nessuna parte nel regno pubblico. Non è considerato una questione degna di un dibattito pubblico. 

 

Il “progresso tecnologico”, di cui sto parlando qui, non viene usato solo per “dominare” la natura esterna, sezionandola e riassemblandola in nuovi modi, trasformandola in una “seconda”, presumibilmente “migliore” natura – la macchina – ma questo è anche ciò che paradossalmente sembra essere in serbo per noi stessi, il presunto “orgoglio della creazione”. Dal punto di vista del progresso tecnologico “un essere umano” è un modello logoro, che ha urgente bisogno di essere “trasformato”.

 

Nel suo corso, sarebbe presumibilmente “migliorato”. Gli esseri umani devono diventare qualcosa di simile a “macchine”. Il primo che stiamo ascoltando su questo è “l’inoculazione”. Questo è esattamente ciò che ci aspetta presto, dopo aver prestato giuramento sulla paura della natura, la paura dell’altro e la paura di noi stessi. Dovremmo essere inoculati con qualcosa, anche se non dovremmo volerlo. 

 

In questo contesto, può significare solo due cose: questo diventa un gigantesco business da molti miliardi di dollari, questo è chiaro. Inoltre, questa potrebbe essere la grande opportunità per iniziare la trasformazione del genere umano in qualcosa come chimere uomo-macchina, “cyborg” o “transumani”.   

 

La macchina viene presunto miglioramento della natura, un sostituto della natura è – in congruenza con la sua stessa invenzione – non un costrutto democratico, ma un totalitario.

 

Il dibattito su macchine-uomo e macchine-uomo 

 

Questo dibattito si sta svolgendo in modo molto concreto (3), non solo come fantasia, come in passato. La ragione di ciò è ovvia: il progresso tecnologico ha portato all’invenzione della macchina come tecnologia centrale dei tempi moderni. La macchina sta costantemente subentrando in tutte le aree della vita. Funzionalmente in modo imperialista, per così dire, e non si ferma affatto, cioè non si ferma agli umani. Il principio della macchina è trasformare qualsiasi cosa della natura in macchina. Ciò significa che anche noi, quelli che vivono già accanto, con e persino all’interno della macchina. Questa è la logica della macchina, apparentemente presente in gran parte non riconosciuta.

 

Inizialmente, inizialmente c’era un adattamento del comportamento umano a quello della macchina, dai soldati agli operai. E oggi è da tutti noi verso il computer, “la macchina delle macchine”. Dobbiamo seguire gli ordini (istruzioni) di questa macchina (4) come fossimo parte di essa o, proprio come qualsiasi macchina, non funzionerà correttamente.

 

Perché la macchina viene presumibilmente migliore del sostituto della natura non è – in congruenza con la sua invenzione – non un costrutto democratico ma totalitario (5). La macchina ha la precedenza sulla natura ed è sempre richiesto il violento di distruggerla. Tuttavia, dall’avvento della scienza e della sua metodologia violenta, la scienza si è difesa sostenendo che la natura è “materia morta”, il che non è vero, ovviamente (6).

 

Non dovremmo sorprenderci che il contatto con la macchina abbia già avuto conseguenze che ci hanno cambiato. Sono un’approssimazione crescente di misure esterne per un’approssimazione “mimetica” e una convergenza del corpo con la macchina – “estetica”.

 

L’adattamento degli arti artificiali ha avuto luogo e persino organi sostitutivi sono stati impiantati nel corpo umano.

 

Fino ad ora, tuttavia, la trasformazione del corpo umano dall’interno, alla fine di rendere il corpo simile a una macchina o compatibile con la macchina e persino la trasformazione graduale del corpo in una macchina vivente o in una macchina-vita, nel complesso, non è ancora avvenuto. Tuttavia, questo è esattamente ciò che è ora all’ordine del giorno delle nuove tecnologie (7). È già all’ordine del giorno da abbastanza tempo.

 

Il famoso sociologo americano Daniel Bell ha dichiarato:  “Le PERSONE possono Essere create di nuovo o rilasciate, il Loro Comportamento PUÒ Essere Controllato e la Loro Coscienza PUÒ Essere manipolata”  (8) Lo intende Come una positiva Dichiarazione, proprio i Suoi colleghi lo Fanno nel campo della scienza. Questo e ingenuo? Da dove viene altrimenti questo ottimismo che circonda ancora il progresso tecnologico e che, attualmente, ha impedito a molti di noi di sfidarlo sistematicamente? 

 

Qual è la relazione tra la “pandemia” e tale “progresso”?  

 

Ora che dobbiamo avere una relazione con un “progresso”. Al momento, sembra che ci sia un grande piano per vaccinare tutta l’umanità in un presunto tentativo di liberare l’umanità dall’ostaggio del virus. 

 

Dopotutto, la vaccinazione offre ora la possibilità unica di entrare direttamente in tanti corpi come mai prima d’ora e, in questa occasione favorevole, di collocare qualcosa nel corpo che lo trasformerà dall’interno. Inoltre, renderà il corpo “disponibile” dall’esterno, ovvero collegandolo a un sistema tecnologico più ampio, la Mega-Machina (9). Di conseguenza, nel frattempo, è necessario porre domande su ciò che il progresso tecnologico ha da offrire a questo proposito. 

 

Bill Gates, ex capo di Microsoft e pianificatore della vaccinazione mondiale Corona, vuole comunque vaccinare tutti i possibili 7,8 miliardi di persone sul pianeta terra, comprese le donne in gravidanza, gli uomini e coloro che sono già stati colpiti dal Corona (!). Tuttavia, per il momento, il governo tedesco non ha ancora deciso di attuare la cosiddetta “carta d’identità dell’immunità”.

 

Inoltre, nel frattempo preoccupante è  la sorveglianza continua dei cittadini attraverso l’intelligenza artificiale,  i sistemi di intelligenza artificiale e la censura di Internet, vale la pena l’abolizione della libertà di parola in Internet (10). Apparentemente, ci si aspetta che tutti siano entusiasti del presunto sollievo che una vaccinazione potrebbe portare, nonostante la relativa promessa di libertà di viaggiare e libertà di scelta professionale considerata essere allettante. Inversamente, è  nel caso del rifiuto della vaccinazione, c’è la minaccia che tali libertà si sostituiscano trattenendoci, che non è altro che l’abolizione dei diritti civili!

 

Nel trattamento della pandemia e delle sue conseguenze, la nostra salute non è il problema.

 

Perché la nostra salute è minacciata da pericoli molto più gravi, ad esempio radioattività, inquinamento da particolato, glifosato, alimenti pericolosi per la salute e 5G, nessuno dei quali è menzionato da nessuna parte. Anche le maschere facciali prescritte non servono alla nostra salute, al contrario. Sono un pericolo per la salute in quanto possiamo portare ad autoinfezione ed escluderci dall’apporto di ossigeno. Pertanto, può anche causare i sintomi della malattia, per non parlare delle ripercussioni psicologiche. Il problema è proprio non la battaglia contro il virus, anche se questo è ciò che ci hanno fatto credere per mesi. 

 

Perché, secondo autentiche prospettive mediche, il virus Corona non è più pericoloso di altri virus influenzali, il virus è costantemente e, soprattutto, non può essere considerato un nemico che potrebbe essere sradicato con un vaccino, soprattutto a lungo termine (11).

 

Inoltre, a questo punto, non è stato sviluppato un vaccino poiché il virus non è stato identificato ancora correttamente. La scoperta di un vaccino, deve essere testato per un periodo di diversi anni prima che venga concesso di essere somministrato, per non parlare della probabile mutazione del virus.

 

Non è logico e non è responsabile per una rapida vaccinazione obbligatoria di massa, eventualmente entro la fine del 2020, e per inciso, senza che chiunque abbia il diritto legale di ritenere qualcuno responsabile di eventuali effetti nocivi (12). Tali effetti sono spesso usati anche con i vaccini che sono stati testati per molti anni e che vengono somministrati regolarmente. Ciò significa che non si tratta di una vaccinazione in senso medico. La vaccinazione pianificata può quindi essere spiegata da solo in modo tale da essere destinata a scopi molto diversi. 

 

Di cosa si tratta davvero Siamo attualmente nel mezzo della cosiddetta 4a rivoluzione industriale. Ciò significa che la massa è l’espansione di tutte le nuove tecnologie, vale a dire  ingegneria genetica tra cui biologia sintetica, intelligenza articolare e nanotecnologia, nonché la geoingegneria, insieme a un maggiore utilizzo delle tecnologie elettromagnetiche  nelle atmosfere più elevate della terra e anche, nei nostri corpi (13).

 

Allo stesso tempo, alla luce dell’attuale successo delle aziende che regolano tali tecnologie, collegati, il complesso militare-industriale, si può riconoscere quale sia la nuova struttura economica globale, usando il suo “collasso controllato” attraverso il “blocco”, è tutto su (14). 

 

Il modello economico e la forma della società ormai propagata, collegatia alle nuove tecnologie, sono anche collegate al “New Deal verde”. Si tratta presumibilmente dell’introduzione di una società post-capitalista, de-globalizzata e rispettosa della natura. 

 

Tuttavia, in questo contesto – e in modo strano – le nuove tecnologie sono in gran parte considerate “verdi”, tra cui anche l’energia nucleare, la nuova rivoluzione industriale ei mezzi con cui sono previste le tecnologie. Questo “accordo”, tra l’altro la Commissione europea e in particolare anche le parti “verdi” si stanno propagando, è in realtà il contrario di ciò che afferma di essere (16). Come deve essere capito? 

 

La digitalizzazione è un nuovo progetto  che – sorprendentemente – non riceve altro che un ampio consenso, ma attualmente la digitalizzazione è un’espressione delle nuove tecnologie, in particolare sotto forma di IoT “Internet of Things”. Questa è una mega-macchina digitalizzata di intelligenza artificiale nella quale e attraverso cui tutte le “cose” correlate devono ora essere “ciberneticamente” collegate.

 

La digitalizzazione, ormai diffusa ovunque, rende esattamente questo possibile. Ogni “cosa” deposita le sue “informazioni” nell’IoT. Questa informazione è l'”energia” su cui gira l’IoT, cioè è il suo “petrolio” – come la   chiamava il cancelliere Angela Merkel, in senso figurato. 

 

Le attività dell’IoT vengono immesse nel sistema tramite sensori che devono essere montati su tutte le apparecchiature, edifici, infrastrutture, anche all’aperto, nonché su esseri umani che interagiscono con l’IoT (17). 

 

All’interno e tramite la macchina IoT, tutte le informazioni ricevono “parità di trattamento”, vale a dire informazioni fattuali e informazioni umane. Pertanto, non vi è più alcuna differenziazione tra diversi tipi di informazioni.

 

Di conseguenza, gli esseri umani non sono considerati diversi dalle cose e dalle loro informazioni. Esiste un programma software che regola il trattamento di queste cose, cioè queste informazioni, essendo in grado di inoltrarle o cancellarle. È come lavorare sul nostro personal computer, a cui siamo abituati negli ultimi decenni.

 

Ciò che è nuovo, tuttavia, è il fatto che è applicato a noi stessi, vale la pena che siamo noi a essere trasformati in una “cosa” o in “informazioni” nell’IoT. Ciò significa che noi stessi dobbiamo essere associati a sensori che segnaleranno tutte le nostre attività. È solo in questo modo che possiamo partecipare o farci partecipare alla Mega-Machina. Questa nuova “partecipazione” dovrebbe diventare la premessa per la nuova norma per tutti i cittadini. Il cellulare o lo smartphone sono già i suoi precursori. 

 

La “trasformazione del genere umano” 

 

Ora dovremmo essere collegati alla macchina anche dall’interno dei nostri corpi, non solo dall’esterno. Intendiamo entrare a far parte della Mega-Machina dell’IoT e persino trasformarci in quasi-macchine.

 

Perché, presto, siamo percepiti non solo come macchine, e questo significa che non dovremmo solo aspirare a tali acquisti, ma potremmo piuttosto essere tecnicamente costretti a diventare macchine: 

 

Prevedibile, quantificabile, ridotto nella nostra complessità, da rendere operativo, obbediente a vincoli pratici, essere regolato dall’esterno, riproducibile in modo identico, intercambiabile, in grado di essere controllato, reso trasparente e indiscutibile all’interno del sistema di controllo a circuito chiuso”,  in un modo per farlo senza fallo al cento per cento nei modi previsti (18).

 

Per funzionare in modo affidabile come utilizzare le macchine, dobbiamo essere modificati a livello corporeo, cioè all’interno dei nostri corpi. L’adattamento esterno alla macchina, cioè l’obbedienza incondizionata, non è più sufficiente per il sistema, una causa del “rischio residuo di essere umani”. Parte dell’agenda è che dovremmo impiantare diversi chip, una pratica già stabilita con gli animali da qualche tempo. Dovremmo essere “vaccinati” con sensori e altri dispositivi di memoria della mini-macchine, compresi i nanobot. A condizione che tali dispositivi, compresa la loro capacità di auto-replicarsi, cioè di auto-riprodursi, siano stati descritti, cosa che si prevede esattamente nel corso di quest’anno (19).

 

Attraverso questo trattamento verremmo “collegati”, registrati e raggiungibili dall’esterno, tramite onde elettromagnetiche e presto anche tramite satelliti nello spazio (20). È anche possibile che questa procedura di “meccanizzazione” interna possa trasformarsi in progressiva e trasformare costantemente gli umani in macchine. Un modello per il monitoraggio e l’individuazione di un individuo al momento è l’I2020-impianto (21).  

 

la questione qui nel gioco non è altro che trasformare intenzionalmente l’uso umano nel caos. Questo tentativo culmina nello sviluppo di nuovi vaccini che, con l’aiuto dell’ingegneria genetica, possono alterare geneticamente il corpo umano.

 

Questo sembra essere inteso (direttamente tramite il nostro DNA e indirettamente tramite mRNA). Questo è programmato per essere realizzato tramite iniezioni specifiche a 3 vie, assicurando che la resistenza cellulare contro il DNA estraneo venga scomposto, per “elettroporazione”, ovvero elettro shock quasi interno, costruendo le cellule e inserendo le loro membrane per DNA estraneo o trasmettitori di mRNA (22).

 

In tal modo saremmo trasformati con la forza in organi geneticamente modificati, OGM e possiamo indovinare cosa dovremmo essere: Chimere? Macchine senza testamento? Sicuramente non saremmo più esseri umani in pieno possesso del nostro potere naturale.

 

La questione in gioco qui è altro che portare intenzionalmente il tenuto umano nel caos: la fiducia fondamentale nel corpo umano che avrebbe potuto avere fino ad ora diventerà costantemente obsoleta. Nessuno sa come reagirà il corpo e quel tipo di conseguenze otterrà tale interferenza, né come gestirle, se non avremo più modelli di affidamento sulle capacità di auto-guarigione dell’organismo umano. 

 

I messaggi genetici, che la natura ha conservato per rimanere separati dal millennio … si suppone si mescolino e la strana chimera popolerà il futuro … 

… Ciò che mi spaventa è il racconto dell’irreversibilità del processo”, ha  commentato Erwin Chargaff (23), il grande chimico, genetista e critico di ingegneria genetica su questo tipo di progresso tecnologico.

 

Sembra che sia arrivato a questo punto ora. Jeremy Rifkin, ex critico dell’ingegneria genetica, ora offerto  al Green New Deal, che propaga usando nuove tecnologie, chiede una  trasformazione globale del genere umano” una fusione di tecnologia informatica e genetica verso una nuova reale e potente tecnologia (24).

 

Quindi, è perfetto con il signor Bill Gates.

 

Ciò che è in gioco non è altro che una “nuova creazione del mondo”  e accanto ad essa, la nuova creazione degli umani. Si tratta anche di un: 

 

“La seconda storia della creazione, nata nei meandri dei laboratori (e) l’instaurazione di una natura creata artificialmente attraverso una bioindustria, intesa a sostituire il concetto originale di evoluzione della natura” (25). 

 

Un “Nuovo Ordine Mondiale” con “nuovi umani”?.0 

 

Sarebbe davvero un “nuovo ordine mondiale” se tali invasioni oltraggiose, di per sé dannose, irreversibili, persino ereditabili dal nostro diritto all’integrità fisica, del nostro patrimonio genetico nel futuro, riuscissero ad essere attuate su scala globale.

 

Tale interferenza potrebbe anche influenzare la stessa Conditio Humana, ovvero la nostra riproduzione come specie umana. Non sarebbe un’esagerazione definire un tale intervento il più grande crimine possibile contro l’umanità. 

 

Tuttavia, anche se siamo riusciti a sfuggire a questo tipo di massacro sull’essere umano, un’esistenza al di fuori delle Mega-Machine dell’IoT non è intesa a lungo termine. La Cina è il primo paese che è cresciuto in avanti, ma probabilmente solo a livello organizzativo, tuttavia per quanto riguarda le forme esterne di “meccanizzazione” o “macchinizzazione”. Non è un caso che la Cina sia sempre più citata come esempio positivo di uno sviluppo futuro. Oltre al problema del totalitarismo politico e dell’eventuale trasformazione tecnica dell’essere umano, esiste già un problema giuridico generale. 

 

Diritti umani – tecnicamente obsoleti?  

 

Neanche nell’IoT non esiste alcuna differenziazione tra informazione e esseri umani, poiché tutti sono trattati come “cose”, non siamo più definiti o trattati come umani all’interno della Mega-Macchina dell’IoT. Questo è il motivo per cui i nostri diritti sono umani e gli umani cadranno tenuti a pezzi in tali condizioni, perché tecnicamente “obsoleti”. Ciò vale anche per i diritti umani fondamentali, non solo per le libertà civili. Le cose, le informazioni e le macchine non hanno tali diritti. Una parità di trattamento, basata sulla norma delle “cose”, tali diritti si dissolverebbero, e con essi alla fine gli effetti legali sulla nostra contingente trasformazione genetica artificiale, cioè anche la stessa Conditio Humana! Con il progresso tecnologico, la normativa può essere ripulita, per così dire. O cosa? 

 

La Mega-Machina, come qualsiasi altra macchina, ha per definizione un carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza. Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente sta diventando dannoso per se stesso. 

 

Le libertà civili sono già ampiamente limitate o sono crollate a causa del blocco dovuto alla pandemia del Corona. 

 

Inoltre, un quanto non è previsto è il ripristino totale di queste libertà. Anzi, al contrario, i diritti umani stessi, come il diritto all’integrità fisica e alla dignità umana ad un certo punto forse anche il diritto alla vita … Questa è la logica della “macchinizzazione”. Ciò significa che non ci sarebbe vita se non quella della macchina che è davvero definita come tale. Perché adesso la macchina stessa significa “vita”, anche una forma di vita “migliore”. In un mondo simile, gli umani diventano “obsoleti”, persino una “specie in via di estinzione” (26). In che modo ciò si rifletterà nella legislazione? 

 

Nel contesto delle nuove tecnologie, tutto ciò è già stato verbalizzato e discusso a lungo. Quando si tratta di intelligenza artificiale, i diritti umani non sono un problema, né in senso generale né individuale. Questo vale anche per il campo dell’ingegneria genetica e persino per la biologia sintetica, un tentativo che cerca di creare gli esseri umani in modo artificiale.

 

Piuttosto, alla fine, si tratta di noi possibili “invenzioni”, sulle quali qualcuno può, ad esempio, rivendicare un brevetto, presumibilmente quello che ci ha alterato geneticamente.

 

Se i brevetti sulla vita umana e non solo sulla vita degli animali e delle piante dovessero essere registrati, allora apparteniamo al nostro inventore e questa persona potrebbe annientarci, spazzarci via – ”eliminare“ noi.

 

All’interno della Mega-Machina, che appartiene all’intelligenza artificiale, questo è già stabilito. Solo nella “comunità” dell’IoT come macchina siamo qualcosa o qualcuno. Non esistiamo indipendentemente. In questo modo, non saremmo più considerati “individui” liberi, sovrani e indipendenti. (Stranamente, alcune persone chiamano questo “socialismo”). 

 

Democrazia e natura: tecnicamente obsoleta?  

 

Da questo punto di vista possiamo capire perché la democrazia non sarebbe più necessaria e non esisterebbe di più, perché la macchina funziona in modo strettamente gerarchico, secondo “vincoli pratici” come parte del sistema di controllo a circuito chiuso. Secondo questa definizione nessuna legge etica o morale può penetrarla.

 

Inoltre, nella Mega-Macchina, il sesso, il genere, i genitori, la genealogia dei genitori non sono più compresi, poiché nella matrice non è più pianificato nulla che sia un fatto naturale.

 

La stessa Mega-Machina è espressione di una tecnologia che trasforma la natura in macchina e in questo processo, distrugge la natura e presumibilmente la sostituisce” (27).

 

Quindi, possiamo vedere che la macchina non solo emerge dalla distruzione ma continua con la distruzione. In questo modo, tutto si inverte: la materia vivente si trasforma in materia morta, la società si trasforma in prigione, gli umani si trasformano in qualcosa di meccanico …

 

Il trucco è che tutte queste nuove creazioni devono apparire come qualcosa di “migliore” e secondo Rifkin:  devono essere presentate e giustificate come continuazione di principi e processi naturali.“(28)

 

Questo è il motivo per cui la nuova creazione fatta a macchina è ora quella “verde”. Si chiama semplicemente verde, perché mira al “verde”, ai vivi! Nell’inversione le parole hanno in molti casi assunto il significato opposto che aveva prima. 

 

Mega-Machine – Arma con “Mind-Control” 

 

La Mega-Machina, come ogni macchina, è, per definizione, di carattere totalitario ed è in realtà un’arma. Consiste in ordine e obbedienza.Chiunque o qualunque cosa non sia obbediente, diventa dannoso per se stesso.

 

Non può continuare, “si arresta in modo anomalo” o, i punti vengono detratti perché non forniti più informazioni / dati. Parla contemporaneamente di “sorveglianza  punizione” (Foucault); sul controllo totale di tutto e sulla capacità di influenzare l’influenza diretta dall’esterno, possibilmente andando fino alla “cancellazione”.

 

Il chip, il sensore o il nanobot può essere localizzato e, tramite il software del computer, può essere alimentato con informazioni. Tali informazioni, sotto forma di onde elettromagnetiche in varie frequenze, possono essere indirizzate al cervello, come una forma di “controllo mentale” e indurre controlli e sentimenti. Questo è stato sperimentato da decenni (29).

 

Inoltre, presto ci sarà un 5G diffuso, che ci collegherà ai satelliti e ad una vasta rete o rete elettromagnetica globale (progetto “Starlink” (30)). Quindi saremo anche in un “blocco” dall’alto e non solo dal basso (31) e, non è chiaro se e come sopravviveremo a questo – forse solo come quasi macchine.

 

Tuttavia, ciò di cui si parla è necessario per la nostra “salute”. Anche i bambini piccoli sono intenzionalmente gravati da un potenziale senso di colpa, vale a dire da forse la causa della morte dei nonni, che ovviamente li traumatizza … 

 

PLANdemic: “1984” di Orwell e “Brave New World” 

di Huxley tutto in uno 

 

Non sto dicendo che siamo già a questo punto. Ma siamo su un percorso diretto verso di esso. Negli ultimi 40 anni questo percorso è stato discusso negli ambienti professionali ed è in via di definizione. Quindi, è del tutto incomprensibile fino a oggi non vi è alcun dibattito critico su questo argomento esplosivo. Nessuno ne sta discutendo.

 

Questo sembra essere il percorso che verrà seguito a vari livelli durante e dopo la pandemia, il “PLANdemic”. Assumere qualcosa di diverso non sarebbe solo ingenuo, ma anche completamente irrealistico. 

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine

 

Il futuro compito della medicina è iniziare a trasformarci in macchine umane o umane macchine e, secondo l’eroe dell’IA, Ray Kurzweil,  fondendoci con il computer” (32) contribuendo così alla vittoria del “transumanesimo”. Il “bellissimo nuovo umano” (33), che fino ad ora esiste solo nella propaganda e nella fantasia alchemica degli “estropiani” è visto come il “migliorato umano”- di non essere più un essere umano.

 

È una questione di rottura sprezzante da parte nostra, mammiferi, dinosauri e la gelatina primordiale (34), di coloro che sono ancora nati da una madre e che sono presumibilmente obsoleti da “evoluzione dell’intelligenza” (35). I nuovi creatori simili a Dio ci salutano e, dopo la forte distruzione della materia e di tutte le sue manifestazioni, credono di essere strappati al Big Bang e, quindi, di poter ricreare qualsiasi cosa a piacimento.

 

Questo è veramente patriarcato, immaginando di essere “la fonte paterna della vita” in contrapposizione alle comuni origini della vita della madre, cercando di affermarsi irrevocabilmente oggi. (41)

 

Perché nessuno legge le opere dei pazzi nell’IA, nell’ingegneria genetica e nella scena delle nanotecnologie? Hanno da tempo iniziato a metterlo in pratica – perché in questo campo, saranno fatti ulteriori miliardi di dollari! 

 

La “nuova evoluzione” – una “civiltà eugenica” con una 

“razza umana sintetica”  

 

A lungo termine, la presunta possibile nuova evoluzione non conta più con nessun essere umano. Piuttosto, sarà popolato dal “post” – umano “Homo Deus”. Si suppone che il dio-umano faccia parte della “macchina-dio”, la cosiddetta “singolarità”, che avrà trasceso l’essere umano nella vecchia comprensione e che presumibilmente sta assumendo la leadership sull’universo stesso (36). Ecco, Yuval Harari, l’autore di  Homo Deus, è famoso in tutto il mondo e favorito, secondo a nessuno, tra tutti quelli al potere, da Obama alla Merkel.

 

Questo è ciò che ci dicono gli eroi del campo delle nuove tecnologie. Propagano apertamente una “civiltà eugenetica”, anche una “umanità sintetica” (37) e Bill Gates, seguendo le orme di suo padre, è determinato a servire questo scopo. Non è un caso che abbia intenzione di combinare la tecnologia AI con i suoi vaccini e l’ingegneria genetica.

 

Sappiamo che è interessato all’eugenetica. Lo stesso ha affermato: le vaccinazioni sono state osservate allo scopo di ridurre la popolazione mondiale (38). In questa logica inquietante, la sottopopolazione sarebbe un argomento di discussione. Ma anche questo, attualmente, non è il caso.

Già un secolo fa Rudolf Steiner ci avvertì:

L’anima verrà eliminata tramite un farmaco. Sulla base di una “prospettiva ragionevole” si svilupperà un vaccino, che influenzerà l’organismo, a partire dalla prima giovinezza, preferibilmente al momento della nascita, in modo che questo corpo umano non arrivi al pensiero: (che) c’è un’anima e uno spirito. – Le due visioni del mondo si opporranno in modi così feroci. Una visione del mondo deve pensare a come termini  e concetti che consentano alle persone di affrontare la vera realtà dell’anima e dello spirito. L’altro, i successori dei materialisti di oggi, cercheranno il vaccino per rendere il corpo “sano”, in questo modo in cui questo corpo attraverso le sue condizioni costituzionali non parlerà di cose sciocche come l’anima e lo spirito, ma invece parlerà in “sano” “modi di forze nelle macchine e nella chimica, di quali sono i pianeti e dei soli all’interno della nebulosa planetaria. Ciò sarà raggiunto attraverso la procedura somatiche. Sarà lasciato ai medici materialisti per eliminare l’anima dall’umanità.” (39)

Nel corso del tempo, i trasformati saranno considerati i “migliori”. Tuttavia, la domanda è: quanto “sani”, nel senso più ampio, potrebbero essere quelli migliori? O mancheranno il corpo e / o l’anima e lo spirito originali. Una terza categoria rimarrebbe composta da coloro che saranno sfuggiti a tali misure, quelle non vaccinate – a parte il signor Gates ei suoi figli, a proposito. Il dibattito sull’esclusione di tali disobbedienti è già iniziato. La “grande trasformazione” di cui tutti parlano, è davvero in arrivo. 

 

Addio essere umano? 

 

Quindi, non è sempre stato “malvagio”? E questo non gli serve, vero? Ormai, tuttavia, è chiaro chi è il malvagio, e non solo in modo banale ma radicale. L’era dell’umanità, l’Antropocene, di cui è così orgoglioso ai nostri tempi – sarà un’era senza esseri umani alla fine? Ciò che rimarrebbe è “postumanesimo”, liberandoci finalmente da questa folle “vita” …

 

Il progresso tecnologico sta ora mostrando il suo vero volto. È il volto delle sante “forze produttive”. Ma i “Ludditi” sono quelli che sono presenti nella discussione sulle macchine erano e sono tuttora scherniti e ridicolizzati per essere arretrati.

 

Oggi stiamo pagando per la nostra obbedienza. Ostacola a riconoscere veramente ciò che è stato e ciò che sta realmente succedendo e quale significato ha. Questo fallimento sta tornando a casa da noi. Nessuno è abbastanza preparato per questo. Il dibattito non riguarda niente di meno che la “vita” stessa – non, tuttavia, la “vita” simile a uno zombi della macchina, che attenua la nostra forza vitale e quella del pianeta.

 

Il vero problema riguarda la nostra vita e la nostra esistenza vivente, che ora dobbiamo difendere dalle oscene nuove creazioni, contro coloro che affermano di possedere la capacità di migliorare la vita al di là delle capacità intrinseche del nostro Pianeta Terra e Madre Natura. 

 

Dovremmo continuare a credere in tali affermazioni? Ora che si tratta innanzitutto di noi? Ora che abbiamo sostituito da revocare questa inversione di vita in morte e distruzione invece di cadere in preda per sempre all'”era tecnotronica”? (40) Che imbarazzo per l’autoproclamata “resistenza” se i suoi protagonisti non hanno ancora capito di cosa si tratta oggi – al di là del denaro e del potere.

 

Allo stesso tempo, li vedo ovunque, emergono dal basso, molte facce chiare stanno confrontando nella folla e persone meravigliose stanno alzando la voce. Vedono ciò che deve essere fatto e vedono il percorso che ora deve essere preso. È una vera gioia!

 

*Nota per i lettori: fare clic sui pulsanti di condivisione sopra o sotto. Inoltra questo articolo alle tue mailing list. Crosspost sul tuo sito blog, forum internet. Eccetera. 

 

Questo è stato originariamente pubblicato in tedesco su  www.pbme-online.org, il 14 maggio 2020. Traduzione dal tedesco di MLOberem.

Prof. Claudia Von Werlhof, 

è un autore distinto, professore di scienze politiche e studi sulle donne, Università di Innsbruck, Innsbruck, Austria. È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization (CRG) 

 

appunti 

 

1. https://gedankenwelt.de/das-overton.fenster/;precisely: Werlhof, Claudia von, 2020: Wir sind Virus! Auf/ on pbme-online.org; also in Neue Rheinische Zeitung, /April 29th

3. Bammé, Arno et al., 1983: Maschinenmenschen-Menschmaschinen, Reinbek, Rowohlt

4. Schirrmacher, Frank, 2013: EGO. Das Spiel des Lebens, München, Karl Blessing

5. Mumford, Luis, 1977: Mythos der Maschine, Frankfurt, Fischer (orig. The Myth of the Machine 1964/66); Ullrich, Otto 1990: Technik und Herrschaft, Frankfurt, Fischer

6. Merchant, Carolyn, 1987: Der Tod der Natur, München, Beck (orig. The Death of Nature)

7. Schirrmacher, Frank (Hg.) 2001: Die Darwin AG. Wie Nanotechnologie, Biotechnologie und Computer den neuen Menschen träumen, Köln, Kiepenheuer & Witsch; Moravec, Hans, 1988: Mind Children. The Future of Robot and Human Intelligence, Cambridge/London, Harvard University Press; Kurzweil, Ray, 2016: Die Intelligenz der Evolution. Wenn Mensch und Computer verschmelzen, Köln, Kiepenheuer & Witsch (orig. The Age of Spiritual Machines); Preston, Christopher, 2019: Sind wir noch zu retten? Wie wir mit neuen Technologien die Natur verändern können, Berlin, Springer (orig. The Synthetic Age, Cambridge 2018, MIT Press); Rifkin, Jeremy, 2007: Das Biotechnische Zeitalter, Frankfurt a.M./New York, Campus (orig. The Biotech Century, New York 1998, Tarcher/Putnam); Sorgner, Stefan, 2016: Transhumanismus, Freiburg, Herder

8. Bell, Daniel, 2007: Cover, in Sitter-Liver, Beat (Hg.): Utopie Heute, I, Fribourg/Stuttgart, Academic Press/Kohlhammer

9. „Mega-Machine“ is a term by Lewis Mumford from ”The Myth of the Machine”, 1964/1966.With this term he identifies the organisation of the empire of the pharaos in Ancient Egypt, which long before industrialisation and ‘machinisation’ in the modern sense, showed traits of a mechanical organisation of society, in which humans themselves were the ”machine”, similarly to armies. Today, the term Mega-Machine can be taken up again in order to describe the literal ‘machinisation’ of society and the form of integrating its members, even transformating them into machines, i.e. becoming a part of the larger machinery. The machine always stands for a strict hierachical, even totalitarian context.

10. Fikentscher, Anneliese und Neumann, Andreas, 2020:Per Androhung des Grundrechtentzugs zur Zwangsimpfung? In:Neue Rheinische Zeitung. May, 8th

13. Bertell, Rosalie, 2018: Kriegswaffe Planet Erde, Gelnhausen, J. K. Fischer (orig. Planet Earth. The Latest Weapon of War, London 2000, The Womens´ Press): Freeland, Elana, 2018:Under an Ionized Sky. From Chemtrails to Space Fence Lockdown, Port Townsend, Feral House; Werlhof, Claudia von (Ed.), 2020: Global Warning! Geoengineering is Wrecking Our Planet, Dublin, Talma (forthcoming)

14. Wolff, Ernst, 2020: https://www.youtube.com/watch?v=aYZ2gVs9U7o, accessed March 13th, 2020; Wolff, Ernst. 2014:Weltmacht IWF – Chronik eines Raubzugs, Marburg, Tectum Wissenschaftsverlag

15. Rifkin, Jeremy, 2019: Der Globale Green New Deal, Frankfurt a. M., Campus (orig. The Green New Deal, 2019)

16. Werlhof, Claudia von, 2019:Schöne „grüne“ Digi-Welt? Oder: Die neue „grüne Revolution“? in: Neue Rheinische Zeitung, (724, Köln. November 6th, 2019) Morningstar against  the „Deal for Nature“, à la Greta Thunberg and the „Green New Deal“: https://nodealfornature.org

17. Rifkin, Jeremy, 2019, s. (15), p. 14

18. Genth, Renate, 2002: Über Maschinisierung und Mimesis, Frankfurt a.M., Peter Lang, pp. 110 ff.

19. Joy, Bill, 2001: Warum die Zukunft uns nicht braucht, in: Schirrmacher, Frank s. (7), pp. 31-71 (orig. Why the future does not need us)

20. Freeland, Elana, 2018, s. (12)

21. Koenig, Peter, 2020: The Coronavirus COVID-19 Pandemic: The Real Danger is Agenda ID2020, on Global Research, March 12th, a.  https://www.nogeoingegneria.com/effetti/politicaeconomia/i-tentacoli-del-potere-dei-rockefeller-le-rivelazioni-di-aaron-russo/ 

22. The Children‘s Health Defense 2020: https://www.thelibertybeacon.com/covid-19-spearpoint-for-rolling-out-a-new-era-of-high-risk-genetically-engineered-vaccines/; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: They Want to Genetically Modify Us with the COVID-19 Vaccine,  forbiddenknowledgetv.net, May 11th.Short version of Interview Spiro Skouras with Andrew Kaufman on May, 10th.https://www.youtube.com/watch?v=qy5FD0XameI, accessed on May 13, 2020, May 11th, Interview Summary by Spiro Skouras with Andrew Kaufmann on May 10th, 2020 

23. Chargaff, Erwin, 1988:Unbegreifliches Geheimnis. Wissenschaft als Kampf für und gegen die Natur, Stuttgart, Klett-Cotta

24. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

25. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), pp. 41; 33

26. Dupuy, Jean-Pierre, 2005: The Philosophical Foundations of Nanoethics, speech at the Nano-Ethics Conference, University of South Carolina, Columbia, SC, 2.-5.3., Ecole Polytechnique, Paris und Stanford University, pp. 19 f.

27. Werlhof, Claudia von, 2011: Die Verkehrung, Wien, Promedia; dies. 2010a: Fortschritts-Glaube am Ende? In Werlhof, C. v..: West -End, Köln, PapyRossa, pp. 88-129; Werlhof, C. v. 2010b: Gentechnik, moderne Alchemie und Faschismus, in Werlhof, C. v.: Vom Diesseits der Utopie zum Jenseits der Gewalt, Freiburg, Centaurus, pp. 171-209

28. Rifkin, Jeremy, 2007, s. (7), p. 34

29. Begich, Nick und Manning, Jeanne, 2001: Löcher im Himmel, Peiting, Michaels Verlag (orig. Angels Don´t Play this HAARP); Bearden, Tom, 2012: Skalar Technologie, Peiting, Michaels Verlag (orig. Gravitobiology);Krishnan, Armin, 2017: Military Neuroscience and the Coming Age of Neurowarfare, New York, Routledge

31. Freeland, Elana, s. (13)

32. Kurzweil, Ray 2016, Subtitle

33. Sorgner, Stefan, 2018: Schöner neuer Mensch, Berlin, Nicolai publishing

34. Minsky, Marvin, 1988, Massachusetts Institute of Technology, MIT: Interview in the Documentary „Maschinenträume“ by Peter Krieg, s. Werlhof, Claudia von, 1991: Männliche Natur und Künstliches Geschlecht, Wien, Frauenverlag, pp. 54 f.

35. Kurzweil, Ray, 2016, s. (7); Moravec, Hans, 1988, s. (7)

36. Harari, Yuval, 2017: Homo Deus, München, Beck

37. Rifkin, Jeremy, 2007 s. (7); Preston, Christopher, 2019, s. (7)

38. Kennedy, Robert jr. against Gates: https://www.instagram.com/p/B-s-9ZiHOYP/, / accessed May 13th, 2020 ; s. a. Doktoren in Schwarz, Interview with Dr. Mikovits about Dr. Fauci: https://www.youtube.com/watch?v=XnrPboi8FPU, accessed May 13th , 2020; Interview Dr. Dietrich Klinghardt: https://www.youtube.com/watch?v=5jUXxcaZegQ; Chossudovsky, Michel, 2020: After the Lockdown: A Global Coronavirus Vaccination Program, on Global Research, appr. May 5th; Engdahl. William, 2020: The Warp Speed Push for Coronavirus Vaccines, on Global Research, appr. May 10th ; Dr. Kaufman, Andrew, 2020: Sie wollen uns mit dem COVID-19-Impfstoff genetisch verändern: https://forbiddenknowledgetv.net/dr-andrew-kaufman-they-want-to-gentically-modify-ud-with-the-covid-19-vaccine/, accessed May,13th, 2020

39. Steiner, Rudolf, 1917:Vorträge in Dornach vom 29. September bis 28. Oktober 1917, Gesamtausgabe Band 177, pp. 97 f.

40. Brzezinski, Zbigniew, 1982: Between Two Ages: America´s Role in the Technotronic Age, New York, Viking Adult

41. For the English version a general reference to the „critical theory of patriarchy“: LINK 

Fonte: https://www.nogeoingegneria.com/

®wld 

Esistono limiti al comportamento o alla capacità di nuocere?

Il crimine e la cospirazione governativa sono ovunque, ma alcuni si rifiutano ancora di crederci. Questi 20 file declassificati lo dimostrano. 

Pubblicato 2 anni fa il 17 agosto 2017

Di MakiaFreeman

Ultimo aggiornamento il 17 agosto 2017

20 file declassificati che dimostrano il crimine e la cospirazione governativa – Parte 2

I file declassificati rivelano i fatti in bianco e nero di collusione governativa, corruzione, criminalità e cospirazione. Mostrano la misura sconvolgente in cui gruppi di persone, usando e nascondendosi dietro il concetto di “governo”, hanno commesso gravi atti di lesioni, danni e omicidi. Tuttavia, grazie a Internet e alla diffusione delle informazioni, possiamo accedere e verificare ciò che è accaduto e superare la negazione. Ecco la parte 2 (clicca qui per la parte 1) di un elenco di 20 file declassificati (la maggior parte dal governo degli Stati Uniti) che dimostrano i crimini che sono stati perpetrati contro l’umanità.

File declassificati: programmi di sterilizzazione forzata 

Il governo degli Stati Uniti ha una lunga e sordida storia nell’usare la propria gente come cavie e soggetti inconsapevoli per la sperimentazione, molti dei quali sono stati fatti a loro insaputa o senza il loro consenso. Alcuni di questi sono arrivati ​​sotto forma di programmi di sterilizzazione forzata. Questo articolo descrive un programma particolare rivolto alle donne indiane dei nativi americani:

“Durante la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70, una politica di sterilizzazione chirurgica involontaria è stata imposta alle donne dei nativi americani negli Stati Uniti, di solito a loro insaputa o senza il consenso, dal servizio sanitario indiano (IHS) finanziato dal governo federale, poi gestito dall’Ufficio di presidenza degli affari indiani (BIA). Si presume che l’esistenza del programma di sterilizzazione sia stata scoperta da membri dell’American Indian Movement (AIM) durante la sua occupazione nel quartier generale della BIA nel 1972. Uno studio del 1974 condotto da Women of All Red Nations (WARN), ha concluso che Il 42% di tutte le donne indiane americane in età fertile erano state sterilizzate senza il loro consenso. Una successiva indagine fu condotta dal General Accounting Office (GAO) degli Stati Uniti, sebbene fosse limitata a solo quattro delle molte strutture IHS a livello nazionale ed esaminata solo dagli anni 1973-1976. Lo studio GAO mostrò che in queste quattro furono eseguite 3.406 sterilizzazioni involontarie Ospedali IHS durante questo periodo di tre anni. Di conseguenza, l’IHS è stato trasferito al Dipartimento della salute e dei servizi umani nel 1978.”

Puoi leggere i file declassificati qui.

File declassificati: esperimento di sifilide di Tuskegee 

Uno degli episodi più oscuri della storia del governo degli Stati Uniti, l’esperimento sulla sifilide di Tuskegee è stato uno studio clinico malvagio condotto dal Servizio sanitario pubblico americano, iniziato nel 1932 e durato fino al 1972. Il punto era studiare la naturale progressione di sifilide non trattata in uomini afroamericani rurali che pensavano di ricevere assistenza sanitaria gratuita dal governo. Si trattava di dare consapevolmente agli uomini la sifilide a loro insaputa, dicendo loro che avevano solo “sangue cattivo”, quindi osservarli mentre la malattia progrediva. I ricercatori (o forse meglio i sadici) deliberatamente non trattarono gli uomini con penicillina che fu trovata negli anni ’40 come una cura efficace per la sifilide. Nel frattempo, numerosi uomini nello studio sono morti di sifilide, 40 delle loro mogli hanno contratto la malattia e successivamente 19 bambini sono nati con la sifilide congenita. Se ti senti arrabbiato nel leggere questo, o scuoti la testa incredulo per il puro livello del male coinvolto, non ti biasimo.

Puoi leggere i file declassificati qui.

File declassificati: l’esperimento di sifilide di Tuskegee.  

File declassificati: Operation LAC e Operation Dew  

La sperimentazione umana non è stata solo limitata all’iniezione di malattie e sterilizzazione. Ci sono stati anche test sulla popolazione che hanno comportato la spruzzatura di intere aree con agenti patologici (a volte agenti di guerra biologica a volte naturali, a volte artificiali). Due esempi sono Operation LAC (Large Area Coverage) e Operation Dew, entrambi condotti dall’esercito americano Chemical Corps negli anni ’50, entrambi coinvolti nella dispersione di minuscole particelle di zinco cadmio solfuro (ZnCdS) (che erano fluorescenti) e spore di piante (lcopodio) proveniente da un aereo in gran parte del paese. L’obiettivo era accertare la dispersione e la gamma geografica degli agenti spruzzati. Il governo ha affermato che all’inizio era sicuro, ma Wikipedia afferma che “secondo il database TOXNET della National Library of Medicine, l’EPA ha riferito che il cadmio-solfuro era classificato come probabile cancerogeno per l’uomo”.

Puoi leggere alcuni dei file declassificati qui.

File declassificati: Project Sunshine

Lo strappo di corpi e la sperimentazione su corpi morti (cadaveri) è anche un fatto documentato quando si tratta di crimini governativi. Durante gli anni ’50, la US AEC (Atomic Energy Commission) e la US Air Force condussero uno studio sugli effetti sulla salute globale delle ricadute dai test sulle armi nucleari. L’AEC voleva saperne di più su come lo stronzio-90 (un isotopo radioattivo di stronzio) ha influenzato il tessuto e le ossa umani, quindi hanno segretamente raccolto (rubato) oltre 1500 campioni di tessuto dai corpi di neonati e bambini piccoli di tutto il mondo – senza consenso. Il progetto Sunshine è stato declassificato nel 1959.

File declassificati: operazione Popeye

Tutti coloro che ancora negano la realtà delle scie chimiche, del cloud seeding e dei programmi di geoingegneria potrebbero voler dare un’occhiata a questo. L’operazione Popeye fu un programma di modifica meteorologica nel sud-est asiatico (principalmente Laos e Vietnam) dal 1967 al 1972. Lo scopo era di aiutare gli sforzi degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam. In particolare, si trattava di un’operazione di seeding delle nuvole che mirava ad estendere la stagione dei monsoni (mirata su aree del Sentiero di Ho Chi Minh) inducendo la pioggia sulle “rotte di infiltrazione nel Vietnam del Nord e nel Laos meridionale” e quindi a “interdire o almeno interferire con traffico di camion tra il Nord e il Sud del Vietnam” – come scritto in questa nota dal Vice Sottosegretario di Stato agli Affari Politici (Kohler) al Segretario di Stato Rusk. Ricorda, erano gli anni ’60. Immagina cosa possono fare oggi con HAARP e la geoingegneria.

File declassificati: Iran Flight 655 

Gli Stati Uniti e l’Iran sono stati in condizioni tese per molto tempo. Nel 1953, gli Stati Uniti decisero di prendere di mira l’Iran con uno dei suoi ormai famosi programmi di cambio di regime per rovesciare il Mossadegh eletto democraticamente e rimpiazzarlo con il dittatore di marionette Shah, che era felice di ridurre gli utili del petrolio iraniano negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Quindi, durante la guerra Iraq-Iran degli anni ’80, gli Stati Uniti si schierarono dalla parte dell’Iraq contro l’Iran. Verso la fine degli anni ’80 (3 luglio 1988 per l’esattezza), l’Iran Air Flight 655 (un volo commerciale) stava viaggiando lungo un percorso di volo standard attraverso lo spazio aereo iraniano sulla strada per Dubai. Pochi minuti dopo il decollo, fu abbattuto dalla Marina degli Stati Uniti, uccidendo tutte le 290 persone a bordo.

La Marina ha mentito e ha dichiarato di ritenere che il volo 655 fosse un aereo da combattimento attaccante e che avevano tentato il contatto radio ma non avevano ricevuto risposta. Tuttavia, i documenti declassificati (qui) rivelano una storia diversa. La verità era che gli Stati Uniti utilizzavano solo frequenze radio di emergenza, ma non frequenze di controllo del traffico aereo, e anche che l’incrociatore della Marina aveva registrato che all’epoca l’aereo stava salendo, non in discesa come sarebbe stato un aereo attaccante. Alcuni file sono stati declassificati nel 1988 e altri nel 1993.

File declassificati: unità 731  

Questo è un altro evento scioccante negli annali del crimine governativo, sebbene nel caso l’autore fosse il governo giapponese. L’unità 731 si riferisce a un’unità di ricerca e sviluppo di guerra biologica e chimica nascosta dell’esercito giapponese situata in Cina durante la seconda guerra mondiale. Sotto il comando del generale Ishii, i giapponesi hanno commesso crimini di guerra e letali sperimentazioni umane su circa 300 persone, per lo più vittime cinesi (anche se c’erano anche alcuni prigionieri di guerra mongoli, russi, coreani e alleati).

Alla fine della guerra, i giapponesi furono catturati, ma in una storia familiare, gli Stati Uniti scambiarono l’immunità per i dati (un tema comune che accadde anche con il Project Paperclip). I ricercatori dell’Unità 731 hanno ricevuto segretamente l’immunità dagli Stati Uniti in cambio dei dati raccolti attraverso la sperimentazione umana. Wikipedia cita Hal Gold su Douglas MacArthur (Comandante supremo delle forze alleate), che scrisse a Washington che “ulteriori dati, probabilmente alcune dichiarazioni di Ishii probabilmente possono essere ottenuti informando i giapponesi coinvolti che le informazioni verranno conservate nei canali di intelligence e non saranno impiegate come prova dei “crimini di guerra”. 

Puoi leggere alcuni dei file declassificati qui.

 Il famigerato incidente con la falsa bandiera del Golfo del Tonchino che iniziò la guerra del Vietnam.

File declassificati: incidente del Golfo del Tonchino 

È stata la guerra di una generazione. È stata una guerra di insuccessi. È stata una guerra che non avrebbe mai dovuto essere. È stata una guerra che ha risvegliato una massa di attivisti per la pace negli Stati Uniti e nel mondo. Fu una guerra che produsse una fascia di soldati che soffrivano di PTSD. Fu una guerra che uccise milioni di persone.

La guerra del Vietnam è stata brutale, così come l’inganno che l’ha iniziata. LBJ, fresco del suo ruolo nell’assassinio di Kennedy, decide di immergere gli Stati Uniti in guerra nel 1964 “facendo merda”. Sosteneva che le navi statunitensi venivano sparate nel Golfo del Tonchino, ma era una bugia assoluta. Nel 2005 e nel 2006, i documenti della NSA furono declassificati dimostrando che il secondo incidente del Golfo del Tonchino, che fu usato come giustificazione per la Risoluzione del Golfo del Tonchino (che portò alla guerra del Vietnam), non accadde mai.

L’incidente del Golfo del Tonchino è per molti versi l’epitome del crimine del governo. Il tutto è stato interamente fabbricato (mentendo, ingannando). Sebbene non esistesse una nave nemica, fu progettata per inquadrare il nemico (operazione di falsa bandiera). Fu inventato solo per iniziare una guerra che il Nuovo Ordine Mondiale già desiderava (pretesto per la guerra). Quindi, la verità è stata nascosta in seguito per decenni e decenni fino a quando non è stato deciso che un numero sufficiente di persone coinvolte erano vecchie, ben fuori ufficio / potere e morte, in modo che la verità potesse essere finalmente rivelata nel 2005 (classificando la verità per 40 + anni). Lo stesso sta succedendo con altri grandi crimini come l’assassinio del JFK e l’11 settembre, anche se forse dovremo aspettare 100 anni affinché tutti i file vengano pubblicati con quegli eventi.

File declassificati: Project Stargate 

Questo per quanto riguarda la sperimentazione umana, i crimini di guerra e le modifiche meteorologiche. Per gli ultimi 3 progetti declassificati, scaviamo più a fondo nella tana del coniglio in operazioni strane e misteriose che, sebbene lontane, hanno comunque dimostrato di aver avuto luogo. Project Stargate era il nome in codice di un’unità segreta dell’esercito americano fondata nel 1978 a Fort Meade, nel Maryland, dalla Defense Intelligence Agency (DIA) e dalla SRI International (un appaltatore della California). L’obiettivo era analizzare i fenomeni psichici (osservazione a distanza, ESP, chiaroveggenza, viaggio astrale, ecc.) E vedere se potevano essere armati per scopi militari e di intelligence. I fondatori originali del programma erano Russell Targ, Hal Puthoff e Ingo Swann – soprannominato “Psi Spies” dal compianto Jim Marrs. Il progetto ha avuto vari predecessori e derivati ​​(come Gondola Wish, Grill Flame, Center Lane, Sun Streak e Scanate) fino al 1991, quando sono stati consolidati e ribattezzati con il termine generico Stargate Project. A un certo punto era in carica il defunto maggiore generale Albert Stubblebine, lo stesso che era stato apertamente esposto nell’esibizione della bandiera dell’11 settembre e che era il marito dell’attivista per la salute e la nutrizione Dr. Rima Laibow.

La CIA terminò il Progetto Stargate nel 1995, ritenendo che non avesse fornito alcun vantaggio. Puoi leggere i file declassificati qui.

File di piani declassificati USAF di piani per un disco volante supersonico. Credito di immagine: Archivi nazionali

File declassificati: Progetto 1794. Credito di immagine: Archivi nazionali 

File declassificati: Progetto 1794 

Ci sono alcuni che possono accettare molte parti della cospirazione mondiale, ma semplicemente “non possono andare lì” quando si tratta di UFO ed ET. Se tu o qualcuno che conosci è una persona simile, dai un’occhiata a questo. Il progetto 1794 è la prova in bianco e nero che l’esercito americano, in particolare l’USAF (US Air Force), stava sviluppando UFO o dischi volanti. Nel 2012, l’USAF ha rivelato che la sua divisione dei sistemi aeronautici aveva in programma di produrre un velivolo UFO negli anni ’50. Il veicolo artigianale è stato progettato per raggiungere una velocità di Mach 4, un’altitudine di 100.000 piedi e un’autonomia di oltre 1.000 miglia nautiche. Il progetto fu abbandonato nel 1961.

Puoi leggere alcuni dei file declassificati qui.

Un autentico documento MJ12 scritto da Allen Dulles (ex capo della CIA e mente assassina del JFK).  

File declassificati: Majestic 12 o MJ 12 

Infine, arriviamo a uno dei più grandi ed eccitanti gruppi di documenti declassificati – quelli di Majestic 12, noto anche come MJ-12 o MJ 12. Questo gruppo oscuro è stato presumibilmente incaricato di supervisionare la “questione aliena” durante le conseguenze della seconda guerra mondiale, l’inizio della guerra fredda e le conseguenze dell’incidente di Roswell nell’UFO del 1947. Molti ricercatori e informatori hanno tratto la conclusione che MJ 12 era il gruppo principale all’interno di altri gruppi che controllavano l’accesso alla tecnologia extraterrestre. Alcuni dei suoi membri includevano personaggi famosi come Vannevar Bush, che fu anche determinante nello sviluppo di programmi di manipolazione del tempo (come esposto da Peter Kirby nella sua ricerca su quello che chiama The New Manhattan Project).

Il rispettato ricercatore UFO Bob Wood (insieme al suo team tra cui il figlio Ryan Wood, il ricercatore UFO Nick Redfern, il ricercatore UFO Stanton Friedman, Timothy Cooper, Jim Clarkson e il defunto Jim Marrs) ha reso disponibile un sito Web con molti documenti Majestic disponibili. Puoi leggere questi file MJ12 qui. Hanno un proprio sistema di valutazione dei documenti per autenticità. 

Conclusione: i documenti declassificati dimostrano la complicità e la criminalità del governo 

Alcuni crimini governativi sono difficili da dimostrare in modo conclusivo. Abbiamo una buona idea di cosa sia successo nell’assassinio del JFK e dell’11 settembre, ma è difficile provare ogni dettaglio, dal momento che sono stati coinvolti così tanti agenti e così tanti documenti che sono ancora classificati. Tuttavia, si discute poco con i documenti declassificati presentati sopra. Fanno parte del registro dei fatti storici. Pertanto, sono un’ottima cosa per mostrare gli scettici e quelli bloccati nella negazione. Sono anche prove molto importanti per quei misteri che dobbiamo ancora scoprire. Funzionano come indizi che vanno nella giusta direzione. Se il governo fosse disposto a uccidere i propri cittadini innocenti per iniziare una guerra con Cuba (Northwoods), per fabbricare interamente un incidente che non è mai accaduto per iniziare una guerra con il Vietnam (Golfo del Tonchino) e per sperimentare i propri cittadini, non importa quale danneggiamento ne ha causato (MK Ultra, Midnight Climax, Tuskegee, sterilizzazione forzata, ecc.), a che lunghezza non è disposto a fare? Esistono limiti al comportamento o alla capacità di nuocere?

Pensare da solo a quest’ultima domanda può aiutare coloro che sguazzano nella Matrice a liberarsi dalla dissonanza cognitiva che li intrappola.

***** 

Vuoi gli ultimi commenti e analisi su Cospirazione, Geopolitica, Salute naturale, Sovranità, Coscienza e altro? Iscriviti per ricevere aggiornamenti gratuiti sul blog!

Makia Freeman è l’editore di media alternativi / sito di notizie indipendenti The Freedom Articles e ricercatore senior di ToolsForFreedom.com, scrivendo su molti aspetti della verità e della libertà, dall’esporre aspetti della cospirazione mondiale a suggerire soluzioni su come l’umanità può creare un nuovo sistema di pace e abbondanza.

fonti: 

* Http: //encyclopedia.jrank.org/articles/pages/6242/Forced-Sterilization-of-Native-Americans.html

* Http: //www.gao.gov/assets/120/117355.pdf

* Https: //catalog.archives.gov/id/281643

* Http: //data2.archives.ca/e/e443/e011063033.pdf

* Https: //history.state.gov/historicaldocuments/frus1964-68v28/d274

* Http: //documents.theblackvault.com/documents/dtic/ADA260260.pdf

* Https: //www.rand.org/content/dam/rand/pubs/reports/2008/R251.pdf

* Https: //en.wikipedia.org/wiki/Unit_731

* Https: //www.archives.gov/files/iwg/japanese-war-crimes/select-documents.pdf

* Https: //www.nsa.gov/news-features/declassified-documents/gulf-of-tonkin/

* Https: //www.cia.gov/library/readingroom/collection/stargate

* Https: //catalog.archives.gov/id/6920770

* Http: //www.activistpost.com/2017/03/chemtrails-exposed-truly-a-new-manhattan-project.html

* Http: //www.majesticdocuments.com

Fonte: https://thefreedomarticles.com/

®wld

Mettere in discussione l’esperienza umana

 

Un membro aerospaziale sugli alieni: “Non dobbiamo andare da nessuna parte per trovarli, sono già qui” 

di Arjun Walia  

IN BREVE 

I fatti: Robert Bigelow, fondatore della Bigelow Aerospace Corporation, fa sapere al mondo che ha la consapevolezza che non siamo soli e che siamo attualmente visitati da extraterrestri intelligenti.

Riflessioni su: Bigelow è solo una persona, ma è affiancato da centinaia di altri con credenziali impressionanti. Queste persone hanno detto al mondo che non siamo soli da anni, in maniera molto seria. Perché pensi che questo sia considerato una “cospirazione?” 

“Siamo stati, infatti, contattati – forse anche visitati – da esseri extraterrestri, e il governo degli Stati Uniti, in collusione con le altre potenze nazionali della Terra, è determinato a mantenere queste informazioni all’oscuro dal grande pubblico.” – Victor Marchetti, ex assistente speciale del vicedirettore della Central Intelligence Agency (Second Look, Volume 1, n. 7, Washington, DC, maggio 1979) 

Se stai prestando attenzione a quello che sta succedendo nel mondo, va bene se ti senti come Alice nel Paese delle Meraviglie. Per anni l’umanità si è sentita a proprio agio con la sua schiavitù, prima di oggi, una grande parte della popolazione si è accontentata dell’esperienza umana, semplicemente entrando nel sistema, cercando di mettere il cibo sul tavolo e inseguire lo stato ‘materiale’ più alto, tra le altre cose, senza mai mettere in discussione ciò che sta realmente accadendo. Tutti noi siamo stati travolti dalle nostre vite quando il mondo ci chiama a preoccuparci degli altri. 

Oggi è una storia diversa. C’è un enorme cambiamento di coscienza che sta avvenendo, e parte di quel cambiamento è mettere in discussione l’esperienza umana e i sistemi con cui abbiamo scelto di circondarci. Le rivelazioni stanno ora emergendo in tutte le aree che circondano ogni aspetto della vita umana; salute e finanza, educazione, politica, intrattenimento, ecc. È abbastanza chiaro che il nostro mondo non è quello che ci è stato presentato, e che ci sono aspetti della realtà su cui dovremmo davvero prestare attenzione se vogliamo crescere, andare avanti e uscire dal ciclo in cui ci troviamo attualmente. Non possiamo cambiare il nostro mondo se continuiamo a fare le stesse cose più e più volte senza mettere in discussione cosa sta succedendo e perché sta accadendo. Ci sono persone in tutti i campi che vengono a “riferire”, e le testimonianze sono sostenute da prove credibili, che danno a questi informatori la fiducia di farsi avanti e dire quello che dicono. Edward Snowden è uno dei tanti grandi esempi, prima di lui, la sorveglianza di massa era considerata un’altra “teoria della cospirazione”. 

Una grande rivelazione che colpisce il mainstream in questo momento è il fatto che non siamo soli, e che forme di vita extraterrestri intelligenti hanno visitato il nostro pianeta per molto tempo, e lo fanno ancora. Per quanto incredibile possa sembrare, proviene dal più alto personale militare, accademici, agenti dei servizi segreti, politici e appaltatori privati ​​all’interno del complesso industriale militare. Ci sono centinaia di queste persone che continuano a dire al mondo che siamo stati visitati e che i governi di tutto il mondo hanno avuto la prova che alcuni di questi “UFO” sono davvero extraterrestri. 

“Sì, in entrambi i casi. Sta succedendo e accadendo sia letteralmente che fisicamente a tutti i livelli; ed è anche una sorta di esperienza psicologica, spirituale che si verifica e si origina forse in un’altra dimensione. E così il fenomeno ci allunga, o ci chiede di allungare per aprirci a realtà che non sono semplicemente il mondo fisico letterale, ma di estendere alla possibilità che ci siano altre realtà invisibili da cui se volete la nostra coscienza, chiudendoci fuori negli ultimi anni dall’apprendimento dei processi.”
Dr. John E. Mack, uno psicologo dell’Università di Harvard e vincitore del premio Pulitzer (fonte)  

La credibilità di queste fonti  

Le fonti sono le più credibili al mondo, l’unico problema è l’argomento. Non importa quante prove per un dato fenomeno, e non importa quanto ovvia sia la sua realtà, se va contro la mente umana e ciò che siamo disposti ad accettare, di solito viene ignorata o salutata con il ridicolo. Vediamo la stessa cosa con la scienza, che è diventata in gran parte il dogma, la vera e propria negazione della parapsicologia (telepatia, guarigione a distanza, ecc.) Quando ha risultati statisticamente più significativi della scienza usata per approvare la maggior parte dei nostri farmaci (fonte). Si chiama dissonanza cognitiva … Crediamo in ciò che scegliamo di credere, e l’umanità è attualmente nel processo di eliminazione di alcuni sistemi di credenze per accettare nuove realtà che una volta non si adattavano alla struttura, e quindi furono ignorate e ridicolizzate.  

Uno degli ultimi “informatori” per parlare apertamente delle loro conoscenze sulle visite extraterrestri è Robert Bigelow, fondatore della Bigelow Aerospace Corporation. Bigelow ha lavorato per più agenzie spaziali internazionali ed è attualmente in accordo con più nazioni per costruire habitat spaziali e stazioni spaziali.  

Prima di arrivare ai suoi commenti, è importante far sapere al lettore che tipo di informazioni Bigelow ha attualmente “in” per quanto riguarda lo spazio e la questione extraterrestre / UFO in generale. I commenti di Bigelow sono stati fatti circa un anno fa di questi tempi, ma non sono state fornite molte informazioni sul tipo di connessioni che questa persona ha, se non è già evidente come uno dei principali appaltatori aerospaziali nel mondo … 

Verso la fine dello scorso anno, un articolo intitolato “Glowing Auras and ‘Black Money”: Il misterioso programma UFO del Pentagono “ha messo a tacere la questione se gli UFO siano reali o no. L’amministratore delegato Tom Delonge, insieme a molte altre persone, tra cui un direttore della Lockheed Aerospace, recentemente scomparso, Steve Justice, uno scienziato del dipartimento della difesa, Hal Puthoff, un alto funzionario dell’intelligence della CIA, Jim Semivan, un direttore dell’intelligence nazionale, Louis Elizondo, il Vice Segretario alla Difesa per l’Intelligenza nelle Amministrazioni Clinton e Bush, Christopher Mellon, e molti altri stanno rilasciando video ufficiali e dati elettro-ottici (tracciamento radar, ritorni) e facendo sapere al mondo che queste cose (UFO) sono reali  

Vado più in dettaglio per quanto riguarda gli ultimi aggiornamenti in un articolo che ho pubblicato in precedenza:  

Il governo degli Stati Uniti ha appena ammesso di recuperare materiali dagli UFO: ecco gli ultimi aggiornamenti 

Molteplici persone all’interno di questa nuova iniziativa hanno espresso che credono che ci sia un’intelligenza extraterrestre dietro l’operazione di alcune di queste imbarcazioni. 

Questo movimento ha portato alla luce il programma UFO del Pentagono (AATIP) per le minacce aeree, un programma fuori da quello che potrebbe essere molti, secondo Hal Puthoff. Puoi vedere l’intera squadra e le loro credenziali qui. 

L’hub principale di tutta questa rivelazione UFO recenti e future “mainstream ufficiali” è la To The Stars Academy, è l’organizzazione che sta rilasciando tutte queste informazioni. 

Da dove arriva Bigelow? Bene, come sottolinea l’articolo del New York Times: 

Il programma oscuro – alcune parti di esso restano classificate – è iniziato nel 2007 e inizialmente è stato ampiamente finanziato su richiesta di Harry Reid, il democratico del Nevada che all’epoca era il leader della maggioranza del Senato e che da tempo aveva un interesse per i fenomeni spaziali. La maggior parte del denaro è andato a una società di ricerca aerospaziale gestita da un imprenditore miliardario e amico di lunga data del signor Reid, Robert Bigelow, che sta attualmente collaborando con la NASA per produrre imbarcazioni espandibili per gli umani da utilizzare nello spazio. 

Bigelow fa parte del team di To The Stars Academy, ed ecco cosa aveva da dire sugli extraterrestri,

“Sono assolutamente convinto, questo è tutto quello che c’è da fare. C’è stata ed è una presenza esistente, una presenza ET.” 

Ha anche affermato che “non dobbiamo andare da nessuna parte” per trovare la vita extraterrestre, che possiamo trovarla qui sulla Terra, sottintendendo che sono già qui, camminando tra noi, e sulla base della mia ricerca, stanno già lavorando con più governi. 

Di quante razze stiamo parlando? Forse centinaia, forse persino migliaia di razze sono state catalogate dai nostri governi in tutto il mondo. 

Per decenni, come disse il generale Carlos Cavero al mondo nel 1979, “tutto è stato in un processo di investigazione sia negli Stati Uniti che in Spagna, così come nel resto del mondo.” Su scala globale, “le nazioni del mondo stanno attualmente lavorando insieme nell’indagine sul fenomeno UFO” e c’è “uno scambio internazionale di dati”. (Via gli UFO di Richard Donal per la mente del 21° secolo) 

Un paio di anni fa, l’ex dirigente di Bigelow Aerospace, Mike Gold, che è ora direttore delle operazioni a Washington per Space Systems Loral, è stato interrogato su come sia stato il coinvolgimento di Bigelow Aerospace con gli UFO. 

Diede una risposta intrigante, con alcune espressioni interessanti sul suo viso. Egli menziona e consideri come gli argomenti “molto interessanti” e menziona anche un’udienza del Congresso in cui gli scienziati hanno sottolineato che l’universo pullula di vita. Prosegue affermando che “non può commentare” ciò che Bigelow Aerospace fa con i rapporti sugli UFO, ma è contento che “qualcuno stia prendendo i rapporti perché questi sono problemi importanti che meritano un’attenzione seria”. (Fonte

Chiaramente, ora sappiamo che questo è il caso! 

“Un’influenza extraterrestre sta indagando sul nostro pianeta. Qualcosa sta monitorando il pianeta e lo stanno monitorando con molta cautela.” – 2008 Candidato presidenziale, Mike Gravel (fonte) (fonte

Fonte: https://www.collective-evolution.com/ 

®wld

Iniziativa sulla governance e gestione delle radiazioni solari

Un Professore di Harvard dice: quello che la maggior parte della gente chiama “scie chimiche” potrebbe uccidere decine di migliaia di persone 

Ricorda, non farti prendere dal panico! Questi sono problemi che dobbiamo affrontare da un luogo di pace. Rispondere con paura e preoccupazione è completamente inutile. Sì, è un grosso problema, ma i problemi si trasformano in diversi modi. Non è tutto “tristezza e desolazione”, non è tutto buio, ci sono cose meravigliose che accadono su questo pianeta e forze positive al lavoro per aiutare gli attivisti di tutto il mondo.

Senza dubbio viviamo in tempi entusiasmanti, quindi non lasciare che qualcosa del genere ti faccia cadere! Alzati, supera la paura e la tristezza che senti e trasforma quell’energia in una forza positiva. Quando lo fai, aiuti a cambiare il mondo.

Cos’è la geoingegneria? È l’intervento su vasta scala e la manipolazione del sistema climatico globale attraverso vari mezzi, il più popolare sembra stia spruzzando nell’aria sostanze riflettenti via aerei o palloncini per riflettere la luce del sole nello spazio.

Negli ultimi anni, diverse istituzioni accademiche hanno avviato dipartimenti di ricerca di geo-ingegneria. L’Università di Harvard, ad esempio, ne ha recentemente creato uno. Esiste anche il progetto SPICE (Stratosferic Injection for Climate Engineering). SPICE è un progetto di ricerca di geoingegneria finanziato dal governo del Regno Unito che collabora con l’università di Oxford, Cambridge, Edimburgo e Bristol per esaminare ulteriormente l’idea di Solar Radiation Management (SRM).

Recentemente ho pubblicato un articolo su una conferenza tenutasi a Harvard sull’argomento, in cui hanno pubblicato questo rapporto che illustra quali saranno i programmi, le loro potenziali implicazioni, la fattibilità e altro ancora. Puoi guardare alcuni dei relatori alla conferenza qui.

La discrepanza in termini di geoingegneria deriva dall’idea di essere raggruppati nella parola scie chimiche. Chemtrails è un termine usato per descrivere ciò che molte persone hanno visto nei cieli per anni; un percorso di sostanze chimiche che vengono spruzzate dagli aerei in tutto il Nord America. Alcuni sostengono che sono semplicemente delle scie dai motori dell’aereo, ma diverse fonti dicono il contrario, e per loro coprire completamente il cielo nel corso della giornata e non sparire mai, ha anche sollevato il sospetto tra coloro che stanno prestando attenzione.

Nondimeno, un articolo del dottor Rose Cairns, PhD., Che appartiene alla Scuola di Terra e Ambiente dell’Università di Leeds, pubblicato nel giornale geofisico peer-reviewed intitolato “Climates of suspicion: ‘chemtrail’ narrazioni di cospirazione e la politica internazionale di geoingegneria” descrive gli sviluppi nel discorso accademico e politico mainstream riguardo alla geoingegneria, e come la modificazione del clima, anche discussa dai cittadini del mondo (che usano il termine “scie chimiche”), sta avendo effetti devastanti sull’ambiente e sulla salute in tutto il mondo. Secondo il suo articolo:

“Comprendere le emergenti politiche della geoingegneria e prendere in seria considerazione l’importanza della partecipazione pubblica richiede una comprensione dell’intero panorama discorsivo attorno alle idee del controllo climatico globale – comprese idee marginali come quelle sostenute dagli attivisti delle scie chimiche. Ignorare o respingere questi discorsi in maniera patologica o paranoica significa ignorare le intuizioni potenzialmente rivelatrici della politica emergente della geoingegneria.” (Fonte)

Cairns menziona anche che:

“Questa analisi suggerisce una serie di modi in cui la narrativa delle scie chimiche può contenere importanti intuizioni e implicazioni per la politica emergente della geoingegneria che non può essere liquidata come” paranoica “o” patologica”.” (Fonte)

Questo potrebbe essere il motivo per cui così tante persone nel corso degli anni, anche molte celebrità come Prince, stanno parlando di scie chimiche, perché ci sono ampie prove che suggeriscono che questi programmi sono già operativi.

“Negli ultimi anni si è assistito a un calo del sostegno alla ricerca di modifiche meteorologiche e alla tendenza a passare direttamente a progetti operativi.” – World Meteorological Association 

L’evoluzione collettiva ha pubblicato diversi articoli su questo fenomeno e molti di essi forniscono le prove di cui sto parlando. Se sei interessato a saperne di più, puoi consultare gli articoli seguenti:

La principessa saudita e membro della famiglia reale afferma che la geoingegneria “è un’arma di distruzione di massa”.

Il cielo sta per essere spruzzato di particelle tossiche in un esperimento di Geoingegneria – Blocco della luce solare

Il dott. Michio Kaku, scienziato, ammette il controllo del tempo del governo su CBS News

Il direttore della CIA dichiara, a porte chiuse, il suo supporto alla geoingegneria (spruzzare le particelle nell’atmosfera)

Se pensi che queste siano solo “scie”, ripensaci: ecco cosa sono realmente

David W. Keith è uno degli scienziati coinvolti in questa iniziativa, ed lo è stato per molto tempo. È professore di fisica applicata presso la Scuola Paulson di ingegneria e scienze applicate (SEAS). È anche professore all’Università di Harvard e presidente di Carbon Engineering.

La sua ricerca, che è anche citata nella relazione di Harvard di cui sopra, include un sacco di lavoro sulla valutazione e la politica della tecnologia legata al clima. Alla domanda sulla spruzzatura di questi metalli pesanti nell’atmosfera, di cui dovrebbero essere utilizzati milioni di tonnellate, ha detto questo:

“Si può finire per uccidere decine di migliaia di persone l’anno come risultato diretto di quella decisione.”

http://www.collective-evolution.com/

*********************************

La geoingegneria potrebbe distruggere tutti noi: gli scienziati isterici del cambiamento climatico ora stanno cercando di smorzare il sole attraverso il pianificato inquinamento atmosferico 

di: Ethan Huff 

(Natural News) Ricordate quando la semplice menzione delle “scie chimiche” in pubblico fu immediatamente abbattuta dai sapienti scienziati come una “teoria del complotto” stravagante senza basi nella realtà? Bene, alle chemtrails è stato dato un nome ufficiale – la geoingegneria – e anche i media mainstream ora lo ammettono apertamente che sono reali e vengono usati per combattere i “cambiamenti climatici”.

Scienziati provenienti da paesi in via di sviluppo come il Bangladesh, la Cina, l’India e la Tailandia stanno studiando attivamente come le scie chimiche possano essere utilizzate per “attenuare” i raggi solari ponendo uno strato chimico tra loro e la terra. Sostengono che bloccare artificialmente la luce solare naturale per raggiungere la superficie terrestre è preferibile affrontare un presunto imminente disastroso aumento delle temperature globali – che è la vera teoria del complotto, per ironia della sorte.

Anche se non c’è alcuna prova credibile a suggerire che il “riscaldamento globale” sia anche una cosa reale, si spendono molti soldi per capire come fermarlo, evitando che la luce del sole si allontani dagli umani. La cosiddetta “geoingegneria solare” è ormai una cosa reale, poiché i ricercatori sottoposti a lavaggio del cervello in tutto il mondo cercano di creare artificialmente un effetto atmosferico simile agli strati di cenere che eruttano da un grande vulcano.

In altre parole, facendo esplodere il cielo con tutti i tipi di prodotti chimici progettati per impedire alla luce solare di raggiungere la terra, questi presunti “scienziati” credono di poter prendere il controllo delle temperature globali e impedire loro di diventare troppo caldi. A sua volta, questo apparentemente creerà l’utopia globale che i fanatici del cambiamento climatico immaginano – senza il sole.

“I paesi in via di sviluppo devono condurre ricerche sulla geoingegneria solare”, si legge in un commento scritto da 12 cosiddetti “studiosi” che è stato recentemente pubblicato sulla rivista Nature.

“L’idea generale (della geoingegneria solare) è piuttosto folle ma sta gradualmente prendendo piede nel mondo della ricerca”, ha commentato l’autore principale Atiq Rahman, capo del Bangladesh Center for Advanced Studies.

Gli sciocchi pseudoscienziati che cercano di bloccare il sole finiranno per uccidere milioni di persone esacerbando la carenza di vitamina D 

Forse non sorprendentemente, l’impeto dietro questa massa di lavaggio del cervello da parte di scienziati provenienti da alcuni dei paesi più poveri del mondo sono massicce infusioni di denaro dall’Occidente. Un progetto di ricerca di $ 400.000 noto come Solar Radiation Management Governance Initiative (SRMGI) è dietro la spinta per questo tipo di ricerca, e il sostegno è Open Philanthropy Project, una fondazione guidata da Dustin Moskovitz, uno dei co-fondatori di Facebook.

Secondo Rahman, il progetto prevede di indagare su come gli aeroplani potrebbero essere usati per spruzzare nubi artificiali contenenti “zolfo riflettente” nell’atmosfera – il che è esattamente ciò che gli attivisti di chemtrail avvertono da molti anni.

“La tecnica è controversa, ed è giusto così”, spiega il commentario. “È troppo presto per sapere quali sarebbero i suoi effetti: potrebbe essere molto utile o molto dannoso.”

Nel frattempo, nemmeno uno di questi pseudoscientifici hack sta considerando anche il fatto che bloccare in modo intenzionale la luce solare naturale inciderà sullo stato della vitamina D in gruppi di popolazione in tutto il mondo. Il principale mezzo attraverso il quale gli esseri umani ottengono la vitamina D che sostiene la vita viene dal sole, dopotutto – e i raggi ultravioletti B (UVB) che lo generano sull’impatto con la pelle umana saranno una cosa del passato se questi folli umani cercano di giocare a Dio sono efficaci nel realizzare i loro sogni di scie chimiche globali.

A proposito, questo sta già accadendo a causa della bufala della protezione solare.

A dire il vero, le scie chimiche vengono già spruzzate giorno dopo giorno in tutto il mondo, all’insaputa di miliardi di persone. Ma coloro che stanno dietro questa follia stanno finalmente uscendo allo scoperto ammettendo apertamente ciò che stanno facendo – il che significa che è tempo che gli individui informati di tutto il mondo prendano una posizione coraggiosa nell’aumentare la consapevolezza della follia di cercare di eliminare il sole dall’equazione dell’esistenza umana.

Leggi Geoengineering.news per una maggiore copertura delle scie chimiche e altri tentativi di geoingegneria.

Le fonti per questo articolo includono:  Reuters.com  NaturalNews.com

https://www.naturalnews.com/

®wld

Le mosse di YouTube contro i liberi pensatori

YouTube introduce la teoria del complotto per scomporre le informazioni sui video 

Di AaronKesel

YouTube ha annunciato un giro di vite sui video a tema della cospirazione, che presto mostreranno delle scatole informative di debunking che rimandano a Wikipedia e ad altre fonti, secondo quanto riportato da Yahoo News.

Alla luce delle recenti narrative basate sulla cospirazione dopo le sparatorie, con molti che sostengono pochi minuti dopo un evento in cui si è verificata una falsa bandiera, YouTube ha preso le misure nelle proprie mani.

L’amministratore delegato di YouTube, Susan Wojcicki, ha descritto in dettaglio cosa la società ha definito una “potenziale soluzione”. YouTube inizierà a visualizzare collegamenti a contenuti apparentemente basati sui fatti per combattere i video cospitazionistici.

Wojcicki ha annunciato il nuovo lungometraggio, che ha definito “spunti informativi”, durante un colloquio con il redattore capo WIRED Nicholas Thompson al South della conferenza Southwest ad Austin, in Texas.

Ecco come funzionerà la nuova casella informativa in base a WIRED: se un utente cerca e fa clic su un video di cospirazione su “inserisci argomento”, YouTube si collegherà ora a una pagina di Wikipedia che mirerà a smascherare la rivendicazione accanto al video.

Un video che mette in discussione se gli umani siano mai atterrati sulla luna potrebbe essere accompagnato dalla pagina ufficiale di Wikipedia sull’atterraggio dell’Apollo sulla Luna nel 1969. Wojcicki dice che la funzione includerà solo teorie cospirative che hanno “un dibattito significativo” sulla piattaforma.

“Il nostro obiettivo è quello di iniziare con una lista di cospirazioni in rete elencate su Internet dove c’è molta discussione attiva su YouTube”, ha detto Wojcicki a SXSW.

YouTube ha fatto in modo di chiarire che non stava vietando i video o diventando un arbitro della verità.

“Le persone possono ancora guardare i video, ma poi hanno accesso a ulteriori informazioni”, ha detto Wojcicki.

Per quanto riguarda l’utilizzo di Wikipedia, il sito può anche essere modificato da chiunque che ha avuto i suoi problemi di credibilità in passato.

Ironia della sorte, Activist Post ha riferito mesi fa che da quando Google si stava dirigendo verso i pensatori critici demonizzati come “teologi della cospirazione” che fanno domande difficili nelle sue linee guida per la classificazione, YouTube non darebbe molta importanza per seguire queste azioni.

Considerando che l’origine della parola “Teorico della cospirazione” viene dalla CIA, direi usando una parola dispregiativa per discutere di chi pensa sia pericoloso. Infatti, il più modernizzato, che è anche uscito direttamente dal playbookJTIRG rivelato dal rivelatore della NSA Edward Snowden.

La disinformazione sta affliggendo Internet, ma chi deve decidere cos’è e non è disinformazione? I lettori stessi ne hanno bisogno, perché il pensiero e l’opinione di polizia aprono le porte al Consiglio di verità e alla supervisione dell’informazione dove gli amministratori (i fornitori di verità) decidono ciò che è e non è un fatto. Cosa succede quando una di queste persone non approfondisce sufficientemente e semplicemente congeda qualcosa senza guardare le prove, a causa della mancanza di informazioni o di comprensione? Censura non solo delle idee ma anche delle persone nel loro insieme che vengono effettivamente rimosse dalla discussione.

Come discusso nell’ultimo articolo di questo reporter dal titolo “le Aspirazione di YouTube: la fine della libertà di espressione o il grande risveglio per le alternative?” – l’interrogatorio è sano; e come ha esposto la scrittrice Naomi Wolf, dovresti pensare prima che sia illegale farlo. “Non è più folle valutare gli eventi di notizie per vedere se sono reali o non reali”, ha affermato nel video qui sotto. Come la storia ha dimostrato attraverso documenti declassificati (il rovesciamento di Mossadegh), è trapelato ottenendolo diplomaticamente da WikiLeaks e riportato dal giornalista assassinato Michael Hastings che ha esposto la propaganda usata contro il Senato e il Congresso, “in tutto il mondo, è ben stabilito, il Dipartimento di Stato le agenzie di intelligence si impegnano nel teatro, ed è quello che fanno, è un sistema, creare spettacoli ed eventi che le persone potrebbero non realizzare sono spettacoli ed eventi … “, dice Naomi

Hastings ha denunciato l’uso della propaganda per entrare in Afghanistan nel suo rapporto dal titolo: “L’Afghanistan denuncia che il Pentagono non vuole che tu legga”. L’articolo riguardava una relazione del Pentagono non classificata. Il rapporto ha tolto il sudario al comando operativo degli psionici delle forze armate americane rivelando diverse tecniche che il gruppo utilizza nella guerra psicologica per manipolare il pubblico, incluso ma non limitato a false informazioni di intelligence, mancanza di informazioni e manipolazione dei social media, secondo il tenente colonnello Daniel Davis. Il calcio d’inizio è che non solo quelle tattiche erano usate contro il popolo americano, ma le tattiche erano usate contro i senatori.

È un fatto estremamente preoccupante che il Complesso Industriale Militare manipoli funzionari eletti con notizie false, specialmente considerando che la propaganda non è stata legalizzata in America fino al 2012. Una precedente legislazione era stata adottata per proteggere i cittadini durante le udienze del Comitato di Chiesa come parte di un serie di indagini sugli abusi dell’intelligence durante la metà degli anni ’70, modificata dalla Smith-Mundt Act. Smith-Mundt è stato abrogato nel 2012 da Obama, secondo quanto riportato da un Business Insider: “La NDAA legalizza l’uso della propaganda sul pubblico americano”.

Come dichiarò il senatore dell’Arkansas J. William Fulbright, VOA, Radio Free Europe e molti altri “dovrebbero avere l’opportunità di prendere il loro giusto posto nel cimitero delle reliquie della Guerra Fredda”. L’emendamento di Fulbright a Smith-Mundt fu rafforzato nel 1985 dal Nebraska Il senatore Edward Zorinsky, che sosteneva che tale “propaganda” doveva essere tenuta fuori dall’America per distinguere gli Stati Uniti “dall’Unione Sovietica, dove la propaganda domestica è una delle principali attività del governo”.

Questo è estremamente pericoloso; una prospettiva potrebbe vedere le cose in un modo diverso perché una persona ha acquisito informazioni, mentre l’altra manca di tali informazioni. Ad esempio, il governo degli Stati Uniti (in particolare la CIA) ha usato la propaganda documentata sul pubblico e usa la propaganda straniera contro altri paesi. Non è solo la CIA, anche i servizi di intelligence delle altre nazioni lo fanno.

Mentre una persona potrebbe sentirsi pazza (e letteralmente lo è) l’altra persona potrebbe conoscere la precedente esistenza di OperationMockingbird, che usava giornalisti impiegati dalla CIA per produrre storie false durante gli anni ’50 e ’70 della Guerra Fredda. Hanno anche finanziato organizzazioni studentesche e culturali e riviste come organizzazioni di facciata. Questa operazione della CIA divenne nota come Operazione Mockingbird ed è stata menzionata nella famigerata collezione CIA Family Jewels.

L’equivalente britannico di Operation Mockingbird era noto come Operation Mass Appeal. Secondo quanto riferito dall’ex ispettore capo delle armi dell’ONU Scott Ritter, è stato presumibilmente gestito dall’MI6 nel periodo 1997-98 ed ha esagerato sulle armi di distruzione di massa irachene. Questa affermazione fu ulteriormente esagerata anni dopo, nel 2003, quando il governo britannico di Downing St. produsse un falso promemoria della guerra in Iraq che era stato esposto sulla base di documenti accademici. È un’affermazione che non avrebbe mai visto la luce del giorno se non fosse stato per un medico di nome David Kelly, uno degli scienziati leader che ha definito il dossier iracheno una farsa. Kelly fu poi ritrovato nei boschi, e la sua morte rimane un mistero fino ad oggi.

Un altro esempio è il modo in cui i media nel loro complesso hanno ritratto un video che è stato fatto sulla Siria (noto come “il ragazzo eroe siriano”) passato come reale, ma in seguito è stato rivelato dai cineasti norvegesi per essere stato falsificato. Di conseguenza, i media hanno dovuto eseguire il backpetring della loro storia con le retrazioni.

Anni dopo, in un incidente non correlato, cinque persone sono state arrestate per aver usato bambini nei video di Aleppo, mostrando quanto sia pericoloso riportare qualsiasi informazione fuori dalla Siria, e quanto sia importante avere liberi pensatori indipendenti.

Forse un esempio migliore, e che non coinvolge la propaganda, che possono riguardare più persone è la situazione a Flint, nel Michigan, dove l’acqua è stata avvelenata a causa di negligenza con il tentativo di essere coperta dal governo locale. YouTube come mezzo ha permesso a quei cittadini di avere voce e mostrare la noncuranza dei loro funzionari governativi. Inoltre, il governo ha persino rimosso il potere dei cittadini di citare in giudizio lo stato del Michigan per la principale contaminazione delle sue riserve idriche.

Per un momento immagina che questo sia stato definito falso; queste persone sarebbero state ignorate molto più di quanto non fossero dai media nazionali tradizionali.

Poi c’è l’irrorazione di sostanze chimiche cancerogene sui residenti degli Stati Uniti ignari e in Canada dall’Esercito durante l’operazione DEW e Operation Large Area Coverage (LAC) durante la Guerra Fredda in test legati ad armi contenenti ingredienti radioattivi destinati ad attaccare l’Unione Sovietica. Il che, sinceramente, sembra assolutamente fastidioso; ma se studi la storia, vedrai che questo è il minimo che è stato fatto durante quel periodo di tempo, cioè il famigerato programma conosciuto come Progetto MKUltra. Durante quel programma segreto, le persone di quei posti sono state testate con vari esperimenti, molte volte contro la loro volontà.

Quindi, per dire che YouTube si collegherà a una fonte che può essere modificata da chiunque e rivendicarla come la base morale della “verità” è una follia.

Per ora, per lo meno, possiamo essere grati che YouTube affermi che non escluderà completamente tutti i contenuti che designa come teoria della cospirazione (ancora), nonostante la recente epurazione di dozzine e dozzine di account collegati alla libertà di parola e pensiero libero. Ci sono anche sempre alternative come DTube, BitChute e molti altri per il caricamento di contenuti. Abbiamo bisogno di chiederci se YouTube rimuova la libertà di espressione o il grande risveglio per le alternative?

Le mosse di YouTube contro i liberi pensatori potrebbero ritorcersi contro la società in modo piuttosto grave perché la verità è più strana della finzione. Sebbene questo scrittore possa essere d’accordo con YouTube sul fatto che il mondo sia uno sferoide, decisamente non piatto o completamente tondo, è importante avere libero pensiero e parola libera. Anche se questo significa che devo condividere il pianeta con altri che pensano a diversi pianeti-terrestri o persone che credono che ogni folle corsa all’omicidio sia un falso attacco di bandiera (qualcuno potrebbe esserlo perché l’Operazione Northwoods contro Cuba e un memoriale suggerisce un attacco di falsa bandiera contro la Russia durante la Guerra Fredda che usa i civili come carne da macello, quindi non è così folle da suggerire).

I rapidi cambiamenti a cui stiamo assistendo con i principali motori sulla percezione di Internet hanno attirato l’attenzione di uno degli inventori del World Wide Web, Tim Berners-Lee. Ha osservato in una lettera aperta che “Quello che una volta era una ricca selezione di blog e siti web è stato compresso sotto il potente peso di poche piattaforme dominanti”. Vogliamo davvero che quelle piattaforme dominanti ci dicano la loro versione esclusiva della verità?

Fonte: https://www.activistpost.com/

®wld