Crea sito

Fauci: maschera da indossare nel 2022

Il tecnocrate Fauci ha tutte le mosse di un politico di carriera infallibile esperto. Anche di fronte a un tasso di mortalità in rapida diminuzione, continua a sostenere che due maschere sono meglio di una e ora prevede che sarà necessario un altro anno. ⁃ TN Editor

Il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases, Dr. Anthony Fauci, ha dichiarato domenica allo “Stato dell’Unione” della CNN che gli americani potrebbero ancora aver bisogno di indossare maschere nel 2022 per prevenire la diffusione di COVID-19.

La conduttrice Dana Bash ha detto: “Tu e il presidente avete suggerito che ci avvicineremo alla normalità verso la fine dell’anno. Cosa significa normale? Pensi che gli americani indosseranno ancora maschere, ad esempio, nel 2022?”

Fauci disse: – Sai, penso che sia possibile che sia così. Dipende da cosa intendi per normalità.

Bash ha detto: “Giusto. Ecco perché voglio che tu lo definisca”.

Fauci ha detto: “È importante perché se la normalità significa esattamente come erano le cose prima che ci accadesse, voglio dire, non posso prevedere. Voglio dire, ovviamente, penso che avremo un significativo grado di normalità al di là del terribile fardello che tutti noi abbiamo dovuto affrontare nell’ultimo anno quando entreremo in autunno e in inverno entro la fine dell’anno, sono d’accordo con il presidente completamente che ci avvicineremo a un certo grado di normalità. Potrebbe essere o meno esattamente com’era nel novembre del 2019, ma molto, molto meglio di quello che stiamo facendo in questo momento.”

Bash ha chiesto: “Perché pensi che gli americani potrebbero dover indossare maschere nel 2022?”

Fauci ha detto: “Sai, perché dipende dal livello di dinamica del virus che è nella comunità, ed è molto importante perché questo riporta a qualcosa, ancora una volta, hai detto, se vedi il livello scendere davvero, davvero molto basso, Voglio che continui a scendere a una linea di base così bassa che praticamente non ci sono minacce. Non sarà mai zero, ma una minaccia minima, minima, minima che sarai esposto a qualcuno che è infetto.”

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/fauci-mask-wearing-needed-into-2022/

Correlato: Maschera doppia maschera e NO maschera

®wld

Benvenuti a Venezia, in un mondo post covid dove ti stanno guardando, ovunque tu vada

Venezia osserva ogni mossa dei turisti

Di: Julia Buckley, CNN
(CNN) – Ti stanno guardando, ovunque tu vada. Sanno esattamente dove ti fermi, quando rallenti e acceleri, e ti contano dentro e fuori dalla città.
Inoltre, stanno monitorando il tuo telefono, in modo che possano dire esattamente quante persone del tuo paese o regione si trovano in quale area e in quale momento.
E lo stanno facendo nel tentativo di cambiare il turismo in meglio.
Benvenuti a Venezia in un mondo post-Covid. La città canale potrebbe essere stata conosciuta come La Serenissima, o La Serenissima, durante i suoi secoli governando le onde come potente Repubblica di Venezia.
Negli ultimi anni, però, le cose sono diventate un po’ meno serena, grazie ai quasi 30 milioni di visitatori che ogni anno scendono sulla città di appena 50.000 abitanti.
Prima che il Covid-19 colpisse, i turisti arrivavano in numero spesso ingestibile, soffocando le strade principali e riempiendo i vaporetti. Le autorità avevano tentato varie misure, dall’introduzione di linee separate per i residenti alle principali fermate del vaporetto (vaporetto) all’introduzione di tornelli che avrebbero filtrato i turisti nei giorni di punta. Una prevista “tassa di ingresso”, prevista per il debutto nel 2020, è stata posticipata a gennaio 2022 , a causa della pandemia.
Ma oltre a controllare il passaggio, le autorità volevano monitorare il turismo stesso – non solo registrando gli ospiti durante la notte ma, in una città in cui la stragrande maggioranza dei visitatori sono escursionisti, contando esattamente chi è in città – e dove vanno.
Entra nella sala di controllo di Venezia.

Una ‘torre di controllo’ all’avanguardia

La sala di controllo registra tutto, dal livello dell’acqua ai principali percorsi che le persone stanno percorrendo in città. Julia Buckley

Sull’isola del Tronchetto, accanto al ponte di due miglia che separa Venezia dalla terraferma italiana, è stata inaugurata nel settembre 2020 la Sala di Controllo. Ex magazzino abbandonato dagli anni ’60, fa parte di una nuova sede della polizia cittadina e governo – una “torre di controllo” autodefinita per la città.
L’edificio ha uffici per il sindaco, altri dignitari e una grande sala TVCC, con telecamere che trasmettono immagini da tutta la città, sorvegliate dalla polizia.
Fin qui tutto normale. Ma poi, dall’altra parte del corridoio, c’è la Smart Control Room, un’altra banca di schermi con immagini e informazioni che arrivano in diretta da tutta la laguna. Tuttavia, non vengono monitorati per il crimine; stanno fornendo informazioni alle autorità che creeranno un profilo delle orde di persone che visitano Venezia. La speranza è che la raccolta delle informazioni non solo tenga traccia dei passi ora, consentendo alle autorità di attivare i tornelli e iniziare a far pagare per l’ingresso nei giorni di punta. Alla fine, sperano che i dati contribuiranno a creare un piano di turismo più sostenibile per il futuro.

Come monitorare il turismo

Una simulazione delle principali arterie percorse in città. Julia Buckley

“Questo è il cervello della città”, dice Marco Bettini, condirettore generale di Venis, la società tecnologica e multimediale con sede a Venezia che ha costruito il sistema.
“Sappiamo in tempo reale quante persone ci sono in ogni parte [della città] e da quali paesi provengono”.
Fa clic sul feed video del Canal Grande – l ‘”autostrada” di Venezia, come la chiama lui – per osservare il traffico.
“C’è un’enorme pressione del traffico qui”, dice. I vaporetti pubblici, le barche che consegnano merci, i taxi, i residenti che sfrecciano sulla “strada” con le loro barche private e, naturalmente, quelle famose gondole – stanno tutti spingendo per lo spazio sul Canal Grande. Senza corsie designate, può essere un libero per tutti.
Ma il nuovo sistema non solo registra cosa sta succedendo; analizza il traffico, riconoscendo i diversi tipi di imbarcazioni, dalla gondola al “topo”, essenzialmente un water-truck. Quindi memorizza i numeri. E corrisponde anche agli orari dei trasporti pubblici, registrando se un vaporetto è in ritardo e, in tal caso, di quanti minuti.
I lavoratori possono anche attivare una “macchina del tempo” per guardare indietro – finora, ad esempio, ci sono state più di 1.000 barche che passavano sotto il ponte principale di Piazzale Roma, il principale punto di ingresso della città.
Tuttavia, sono i numeri dei pedoni che interessano di più le autorità che esaminano i modelli di turismo. Il sistema non solo conta i visitatori in prossimità delle telecamere poste in giro per la città, ma, in collaborazione con TIM (Telecom Italia, il più grande operatore di telecomunicazioni in Italia), analizza chi sono e da dove provengono.
In questo giorno d’inverno, prima che il Veneto entrasse in un altro semi-blocco, ad esempio, finora, 13.628 persone sono entrate a Venezia e 8.548 sono uscite. Nell’ora dopo le 7 del mattino, 1.688 persone sono arrivate a Piazzale Roma (la porta della città su strada e tram) – i pendolari.
Alle 10, gli arrivi hanno raggiunto il picco di 2.411: molto probabilmente gli escursionisti.

Monitoraggio dei visitatori per paese e area

Le autorità sperano che il monitoraggio dei visitatori li aiuti a capire meglio il flusso di turisti. Julia Buckley

Le autorità possono vedere da dove provengono questi nuovi arrivati ​​analizzando i dati del telefono (le informazioni sono tutte aggregate automaticamente, quindi non è possibile raccogliere dati personali).
Secondo Bettini ci sono 97 persone nell’area intorno a Piazza San Marco questo sabato pomeriggio, di cui solo 24 non italiane.
E fino ad oggi le persone nell’area sono state 955, di cui 428 provenienti dall’estero. Dei 527 italiani, solo 246 sono residenti a Venezia (se un cellulare è regolarmente registrato in città, viene conteggiato come residente).
“Come puoi vedere, il numero di escursionisti – è elevato”, dice Bettini. Questa è un’informazione cruciale, perché questi turisti “mordi e fuggi” di solito sono accusati di causare il maggior danno alla città in difficoltà. Tendono ad arrivare da altre parti d’Italia – spesso dalle località balneari in una giornata di brutto tempo – e raramente spendono soldi, portando il proprio cibo e mangiando picnic illeciti sui ponti e sul lungomare. Ma dal momento che non pernottano, non possono essere contati dalle autorità – fino ad ora.
Contare gli escursionisti e monitorare dove tendono a visitare e quali strade prendono, potrebbe essere cruciale per una città che ha fatto ricorso a chiudere le sue arterie principali ai non locali nei periodi di punta nel tentativo di diffondere le persone in tutta la città.
Come afferma Valeria Duflot, co-fondatrice di Venezia Autentica un’impresa sociale online che si occupa di turismo sostenibile: “Il problema non è che Venezia ha troppi visitatori. Il problema è che tutti i visitatori vanno negli stessi due luoghi: Piazza San Marco e il Ponte di Rialto”.

Di dove sei?

Lavorando con un operatore telefonico, le autorità possono risalire alla provenienza di coloro che si trovano attualmente in città. Julia Buckley

Gli italiani vengono registrati in base alla regione in cui vivono. Degli stranieri, il sistema si scompone da dove provengono (i dati si basano su dove è registrato il loro cellulare, quindi molto probabilmente il loro paese di origine) e li visualizza come barre su un mappa sulla città – una rappresentazione grafica del sovraffollamento in tempo reale, con colori che vanno dal bianco al rosso man mano che i numeri aumentano.
Oggi, il 36% dei visitatori stranieri è tedesco, seguito da svizzeri (16%) e britannici (13% – questa visita è avvenuta prima che la nuova variante britannica vedesse i viaggiatori britannici banditi dall’Italia). Solo l’1,312% dei visitatori proviene dagli Stati Uniti, anche se, dato che i viaggiatori americani sono ancora banditi dall’Unione Europea, è una sorpresa che sia anche così tanto.
E oggi a Venezia sono state registrate 85.000 persone. Un numero molto maggiore, 177.000, sono stati a Mestre, sulla terraferma. Sulle isole – dove luoghi come Burano e Murano sono frequentati dai turisti – ci sono 5.700 persone, questo sabato pomeriggio.
C’è molto di più su cui le autorità tengono sotto controllo: la velocità con cui le persone si muovono in luoghi come Piazza San Marco (inizia a correre e la macchina ti evidenzia), i livelli di marea in tutta la laguna (cruciale per monitorare le inondazioni dell’acqua alta e determinare quando nuove barriere contro le piene del Mose dovrebbero essere innalzate).
Ci sono voluti tre anni per costruire il sistema, al costo di 3 milioni di euro (3,5 milioni di dollari). E sebbene alcuni potrebbero criticare le implicazioni sulla privacy (sebbene non vengano registrati dati personali, tu e la tua provenienza venite essenzialmente registrati mentre vi spostate per la città), le autorità sono molto orgogliose.
“Nel 2021, Venezia festeggia il suo 1.600 ° anniversario”, afferma Bettini. “E festeggeremo con la tecnologia”.
Fonte: https://edition.cnn.com/travel/article/venice-control-room-tourism/index.html

Il crimine di Manosphere

© Reuters / Kevin Lamarque

Kamala Harris – Sia gli uomini che le donne dovrebbero avere paura se diventa presidente

di Helen Buyniski
dal sito Web di RT Un desiderio?

Non è misoginia da sottolineare I molti fallimenti di Kamala Harris …uomini e donne allo stesso modo dovrebbe avere paura se lei diventa presidente …

Le “femministe” corporative si stanno schierando in legittima opposizione al vicepresidente democratico eletto Kamala Harris con un’eruzione di misoginia dalla ” manosfera “.

Ma sono le sue politiche indifendibili che dovrebbero davvero preoccupare le donne.

La ‘Manosfera’,

un ecosistema di blog, bacheche e canali Discord popolato da sciovinisti uomini imperturbabili che credono che le donne non dovrebbero nemmeno votare, figuriamoci servire in ufficio,

… è terrorizzata dalla prospettiva che Kamala Harris diventi la prima presidente donna degli Stati Uniti.

Almeno così dice Jezebel – la bibbia delle femministe aziendali e degli appassionati di politica dell’identità con due cromosomi X. L’idea che Joe Biden , che venerdì compirà 78 anni e sarebbe il presidente più anziano di sempre della nazione se inaugurato a gennaio, verrà messo da parte (o subirà un ulteriore deterioramento mentale e fisico) e Harris dato le redini è inquadrata nella articolo come,

“parte di una fantasia paranoica sul” pinkout “ginocentrico del controllo politico” femoide “”, un sogno febbricitante di testosterone.

Eppure la possibilità che Biden si faccia da parte per passare il controllo di Harris non è certo una “ teoria del complotto ” …

In effetti, è così mainstream che è stato  lanciato dalla CNN  ad agosto, mentre Quartz ha scritto un intero articolo che  riproduce lo scenario  all’inizio di questo mese.

Molti altri esperti dell’establishment non hanno nascosto il loro desiderio di vedere il vecchio centrista neoliberista bianco farsi da parte in modo che un centrista neoliberista di razza mista relativamente giovane possa prendere il suo posto, e la candidata stessa è rimasta intrappolata in un lapsus freudiano che si  riferisce  all’arrivo ” Amministrazione Harris-Biden.

Il crimine di Manosphere, quindi, è vedere la “tecnocrazia di Kamala”, introdotta sotto la copertura di un Biden che sta tramontando rapidamente, come un negativo.

Sebbene questa fazione di misogini di Internet rappresenti solo un piccolo frammento di detrattori di Harris, lo sfogo di Jezebel che stringe le perle fa parte di quello che sarà sicuramente uno sforzo su più fronti per incatramare ogni opposizione a una presidenza Harris come una conseguenza di questa palude che odia le donne , i cui tentacoli sono riusciti in qualche modo a infettare anche gli sfortunati progressisti che pensano di opporsi a Harris per le sue politiche.

Cose povere! Radicalizzati e loro non lo sanno nemmeno …!

Quelle politiche, va detto, meritano una feroce opposizione.

Amministrazione A Biden-Harris avrà americani bloccato e mascherati fino al più presto possibile in nome di annullamento Covid-19 , anche se la prova del fatto che tali misure draconiane realmente fermare la diffusione del nuovo coronavirus è  fragile nel migliore dei casi  (e uno recente lo studio ha suggerito che effettivamente  peggiorano le cose ).

Hanno promesso di tornare alla politica di Barack Obama di  sostenere i terroristi  mascherati da forze “pro-democrazia” in Siria, pur continuando l’esecrabile  sostegno di Trump  alle violazioni dei diritti umani di Israele.

Biden ha promesso di  porre il veto a Medicare for All , mentre Harris ha promesso di emanare severe   leggi sul controllo delle armi – posizioni garantite per rendere la coppia paria su entrambi i lati dello spettro politico.

Harris ha condotto una campagna sul suo record come procuratore generale della California, un  record  pieno di cattiva condotta dell’accusa , soppressione di prove scagionanti e vero sadismo ,

in quale altro modo si potrebbe descrivere la pratica di rinchiudere le madri i cui figli saltano la scuola …?

Semmai, sono le sue politiche a essere misogine, non i suoi detrattori.

Era così impopolare come candidata, ha abbandonato prima ancora che iniziassero le primarie – eppure dovremmo credere che solo chi odia le donne sia disturbato dall’idea che un giorno diventerà presidente?

Questa vecchia e stanca tattica di usare caratteristiche protette per deviare le critiche da un candidato ripugnante è stata impiegata dal Partito Democratico negli ultimi dieci anni con vari gradi di successo.

Agli occhi dell’establishment, coloro che si sono tirati indietro davanti alla sociopatica guerrafondaia del 2016 Hillary Clinton sono stati motivati ​​dalla misoginia e gli elettori che si sono opposti alla politica estera di Barack Obama “ le vite dei droni ” erano razzisti.

È un modo semplice per costringere i liberali di mente debole a rimettersi in riga e far vergognare i loro compagni ideologici di mente più forte che si rifiutano di ritirarsi dai loro principi.

Il fatto che Jezebel e il suo genere non stiano martellando anche contro i detrattori di Harris per essere anche razzisti, è una testimonianza della scarsa considerazione in cui la comunità nera la tiene.

L’idea che Harris rappresenti la ” sorellanza ” e che le donne debbano unirsi dietro di lei contro lo spauracchio della misoginia di Internet è ridicola visti i suoi precedenti e il caos che avrebbe provocato come comandante in capo.

Rappresenta il peggior tipo di opportunismo, un carrierista le cui “convinzioni” (gioco di parole) cambiano con i venti dominanti, che ha sfruttato il sesso per andare avanti in politica.

Se Biden dovesse cadere e Harris assumesse la carica di presidente, sarebbe un piccolo passo avanti per una donna e un gigantesco balzo indietro per il genere femminile …

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

***********************************

Se per caso te li sei persi:

SILVER NERVUTI: “TROVA IL NEGAZIONISTA”

BORGHI ACCUSA DURAMENTE GUALTIERI: “NON HA NESSUN MANDATO PER APPROVARE IL MES” #BYOBLU24

Parlamento della Sassonia in Germania sui Test PCR

il-ricatto-del-natale-torino-29-11-2020

®wld

Quando la menzogna diventa la verità

Chi c’è dietro le “fake news”? I media mainstream utilizzano video e immagini falsi 

By Prof Michel Chossudovsky
Global Research, August 01, 2020

Il filmato, che accompagnava il rapporto del 2008 di John Vause della CNN, non aveva nulla a che fare con la Cina. I poliziotti non erano cinesi, ma poliziotti indiani in uniformi cachi dello Stato nord-orientale dell’Himachal Pradesh, in India.
Gli spettatori sono stati portati a credere che le dimostrazioni all’interno della Cina fossero pacifiche e che le persone fossero state arrestate dalla polizia cinese. 

 

Poliziotti cinesi in uniformi cachi?

1′.27-1′.44 “riprese video di” poliziotti cinesi “e manifestanti, compresi i monaci buddisti. I poliziotti cinesi vengono mostrati accanto ai monaci tibetani.

Questi poliziotti cinesi sono della provincia di Gansu o di Lhasa, la capitale tibetana, come suggerito dal John Vause’s Report della CNN? 

RAPPORTO SULLA CINA, 14 MARZO 2008

Screenshot dal video della CNN sopra

Presunti poliziotti cinesi in uniforme cachi che reprimono i manifestanti tibetani in Cina, CNN, 14 marzo 2008 1’38 “, 1’40” (immagine sopra)

Le loro divise color cachi con berretti sembrano portare l’impronta del periodo coloniale britannico. 

Le uniformi color cachi furono introdotte per la prima volta nella cavalleria britannica in India nel 1846.

Khaki significa “polvere” in hindi e persiano.

Inoltre, i poliziotti con uniformi cachi e baffi non sembrano cinesi.

Guarda attentamente.

Sono poliziotti indiani. 

La videocassetta mostrata il 14 marzo 2008 dalla CNN non proviene dalla Cina (provincia di Gansu o Lhasa, capitale del Tibet). Il video è stato girato nello Stato dell’Himachal Pradesh, in India. La videocassetta del movimento di protesta per il Tibet in India è stata utilizzata nel rapporto della CNN sul movimento di protesta per il Tibet in Cina. La CNN ha incasinato i suoi paesi. 

Per il rapporto completo su Global Research, fare clic qui 

2. Copertura della BBC sulla guerra in Libia, 2011 

Piazza Verde Tripoli. Libici festeggiano la “liberazione” e la vittoria delle forze ribelli su Gheddafi sventolando bandiere indiane

Esamina il filmato: non è Green Square e non è la King Idris Flag (rossa, nera verde) dei ribelli libici. 

Esamina il filmato: non è Green Square e non è la King Idris Flag (rossa, nera verde) dei ribelli libici.

È la bandiera indiana (arancione, bianca e verde) e le persone alla manifestazione sono indiani.

Forse non te ne sei nemmeno accorto.

E se l’hai notato, “probabilmente è stato un errore”.

Giornalismo sciatto alla BBC o menzogne ​​e fabbricazioni dirette? Riconosci le bandiere?

Bandiera indiana (vedi a destra)

Bandiera ribelle della Libia (Re Idris a sinistra)

Terroristi “in festa” a Green Square

Non ci sono state celebrazioni. È stato un massacro sponsorizzato dalla NATO che ha provocato diverse migliaia di morti. (2011)

Ma la verità non può essere mostrata sulla televisione di rete. Gli impatti dei bombardamenti NATO sono stati offuscati.

I ribelli sono annunciati come “liberatori”.

I bombardamenti della NATO hanno lo scopo di salvare vite civili sotto il mandato R2P dell’Alleanza. Ma la realtà è diversa: la popolazione civile è terrorizzata dai ribelli sponsorizzati dalla NATO.

Le immagini devono essere cambiate per conformarsi al “consenso NATO”.

La morte e la distruzione sono sostituite da immagini fabbricate di celebrazione e liberazione.

Vedi il rapporto completo su Global Research

3. CNN e BBC l’11 settembre.

Il rapporto sul crollo dell’edificio sette del WTC si è verificato prima del crollo

Fake News sul crollo del WTC Building Seven

La bugia più grottesca riguarda l’annuncio della BBC e della CNN nel pomeriggio dell’11 settembre che il WTC Building Seven (The Solomon Building) era crollato.

Il rapporto della BBC è andato in diretta alle 17:00, 21 minuti prima dell’effettivo verificarsi del crollo, indicando in modo indelebile la presunzione del crollo del WTC 7.

Il presentatore della CNN Aaron Brown ha annunciato che l’edificio “è crollato o sta crollando” circa un’ora prima dell’evento.

Guarda le immagini qui sotto: WTC Building Seven è ancora in piedi. 

“Il conduttore della CNN  Aaron Brown sembra faticare a dare un senso a ciò che sta vedendo un minuto dopo aver annunciato che il WTC Building 7, la cui facciata eretta è chiaramente visibile nella sua vista verso il Trade Center, è o sta crollando”. (vedi sotto) Vedi l’articolo completo su Global Research

4. Gli attacchi terroristici di Bruxelles del marzo 2016.

I media belgi hanno utilizzato il video di un attacco terroristico all’aeroporto di Mosca del 2011

I media di Bruxelles Dernière Heure su  dhnet.be  e La Libre hanno riferito degli attacchi terroristici fornendo un video di sorveglianza aeroportuale con telecamera CC degli attacchi terroristici. 

Il filmato pubblicato era falso, come documentato da un  post sul blog su Media Part

Il video riguarda un attacco terroristico all’aeroporto Domodedovo di Mosca il 24 gennaio 2011 (pubblicato su youtube nel novembre 2013).

Il rapporto di DHnet.be sull’attacco all’aeroporto di Bruxelles ha utilizzato il video dell’attacco a Mosca del 2011 con la data dell’attacco a Bruxelles: (22/03/2016) incollato sul video russo.

 

Di seguito è riportato lo screenshot del rapporto di DH.

 

E lo screenshot di La Libre su  http://lalibre.be,

Ed ecco uno screenshot dell’attacco terroristico del gennaio 2011 all’aeroporto internazionale Domodedova di Mosca pubblicato su youtube nel novembre 2013 seguito dal video completo dell’attacco di Mosca:

 


Secondo  il rapporto della BBC (24 gennaio 2011) (che include il video), l’attacco all’aeroporto di Mosca del 2011 ha   provocato 35 morti.

   

Screenshot del rapporto BBC Report gennaio 2011

Coincidenza? Quello stesso giorno, ci fu un secondo video di sorveglianza falso alla stazione della metropolitana di Bruxelles Maelbeek 
 
L’attacco terroristico nel pomeriggio del 22 marzo 2016 alla stazione della metropolitana di Bruxelles Maelbeek è stato segnalato dai media mainstream, compresa la CNN. 
 
In questi rapporti, le riprese video di un attacco terroristico del 2011 a Minsk, in Bielorussia, sono state utilizzate dalla rete televisiva e dai media online per descrivere ciò che stava accadendo nella stazione della metropolitana al momento degli attacchi.

Secondo l’Indipendent:

Il filmato della CCTV che è stato condiviso dopo gli attacchi di Bruxelles, che si ritiene mostrasse un video dall’interno della stazione della metropolitana di Maelbeek, si è dimostrato falso.

Quando è emersa la notizia della terza esplosione nella capitale belga, che ha preso di mira la stazione situata vicino agli uffici dell’UE, molti hanno iniziato a condividere ciò che credevano fosse il filmato dell’attentato.

Tuttavia si è presto scoperto che il video in realtà proveniva dall’attentato alla metropolitana di Minsk del 2011 che ha ucciso 15 persone e ferito oltre 200 persone.

Il rapporto dell’Independent si basa su un errore. Sono stati i media mainstream a pubblicare i filmati di Mosca e Minsk. È stato grazie a incisivi rapporti sui blog dei social media che è stato rivelato l’uso di video falsi da parte dei media mainstream. 

La domanda più fondamentale: due casi di video falsi:

Possiamo fidarci dei rapporti dei media mainstream sugli attacchi terroristici di Bruxelles?

Confronti: Bruxelles, 22 marzo 2016 contro Minsk, 11 aprile 2011. Stesse riprese video

Ecco uno screenshot di un filmato trasmesso sulla rete TV e su Internet che raffigura l’esplosione nella metropolitana di Bruxelles, 22 marzo 2016

Il presunto filmato della telecamera di sorveglianza CCTV, stazione della metropolitana Brussel Maelbeek (successivamente rimosso). La telecamera di sorveglianza CC è sotto il controllo delle autorità di sicurezza della metropolitana. (screenshot sopra)

Ora confronta quanto sopra con lo screenshot degli attacchi di Minsk dell’aprile 2011 seguito dal video integrale.

 

Full video of the Minsk Attack

 

Leggi l’articolo completo sui video falsi di Bruxelles

 

Osservazioni conclusive

Le bugie e le invenzioni del MSM non sono il risultato di un “giornalismo sciatto”.

Sono intenzionali e intendono fuorviare il pubblico.

I media mainstream usano abitualmente immagini e video falsi nella loro copertura della guerra in Siria.

La campagna contro i media alternativi e indipendenti cerca di limitare la libertà di espressione.

SONO PASSATI DAL PANICO APOCALITTICO PER COMPLETARE IL SILENZIO

Bill Gates, il CDC, Fauci e Birx ora sono completamente silenziosi sui disordini della corsa di massa in tutta l’America dimostra che il blocco di COVID-19 è stato una truffa totale

Bill Gates è rimasto in silenzio, Anthony Fauci è scomparso, il Dr. Birx è diventato AWOL, ma non preoccuparti, torneranno prima che tu lo sappia.

Ma adesso devono tacere per permettere alle rivolte razziali di terrorizzare le persone e di farci paura, così che quando arriverà il secondo blocco continueremo a obbedirle.

Questo è il gioco, questo è il piano. Se non sei malato, ogni volta che indossi la maschera, le stesse maschere indossate dai terroristi ANTIFA , stai permettendo loro di controllarti.

Gates, Fauci e Birx sono quelli che hanno chiesto che l’economia venisse chiusa, hanno chiesto che gli americani fossero bloccati e ora sono rimasti in silenzio mentre i rivoltosi violentano, saccheggiano e saccheggiano.

Se non sei malato, ogni volta che indossi la maschera, le stesse maschere indossate dai terroristi ANTIFA, stai permettendo loro di controllarti.

Da metà marzo fino a circa 9 giorni fa, c’era un messaggio persistente e coerente trafitto nelle nostre teste tutto il giorno – non è sicuro uscire fuori.

COVID-19 si stava diffondendo più velocemente di quanto potesse essere contenuto, dissero, e l’unico rimedio era un blocco totale dell’economia e della gente.

Aggiornamenti di notizie senza fiato da Bill Gates, CNN, CDC, OMS, Fauci e Birx ci hanno fatto credere che equivarrebbe a un omicidio riunirci in gruppi. A meno che, ovviamente, tu non volessi prendere parte ai disordini delle gare.

“Una cosa meravigliosa e orribile è stata commessa sulla terra; I profeti profetizzano falsamente e i sacerdoti portano il governo con i loro mezzi; e la mia gente ama averlo così: e cosa farai alla fine? ” Geremia 5: 30,31 (KJB)

Prima era volontario, poi era obbligatorio. Poi sono arrivati ​​i disordini della competizione di George Soros e proprio così, il blocco COVID-19 era finito. È un miracolo di Natale! ANTIFA e Black Lives Matter hanno curato il coronavirus!

Lungi dall’essere un miracolo, le élite del Nuovo Ordine Mondiale sono semplicemente passate dall’opprimerci bloccandoci al reprimerci permettendo alle rivolte razziali di consumare oltre 200 città e paesi americani.

Ci dissero che le chiese dovevano chiudere perché una stanza di 100 persone poteva diffondere il coronavirus a decine di migliaia. Così divertente, quando iniziarono le rivolte razziali, si riunirono in gruppi di migliaia non raccontati e nessuno disse una parola sul coronavirus.

Un giorno hanno arrestato i proprietari di negozi per aver osato riaprire le loro attività e il giorno successivo hanno permesso ai terroristi di ANTIFA e Black Lives Matter di bruciare le stesse attività a terra.

SONO PASSATI DAL PANICO APOCALITTICO PER COMPLETARE IL SILENZIO IL MOMENTO INIZIATO DALLA ROTTA DELLA COMPETIZIONE, PERCHÉ?

Bill Gates è rimasto in silenzio, Anthony Fauci è scomparso, il Dr. Birx è diventato AWOL, ma non preoccuparti, torneranno prima che tu lo sappia . Ma adesso devono tacere per permettere alle rivolte razziali di terrorizzare le persone e di farci paura, così che quando arriverà il secondo blocco continueremo a obbedirle.

Questo è il gioco, questo è il piano. Se non sei malato, ogni volta che indossi la maschera, le stesse maschere indossate dai terroristi ANTIFA, stai permettendo loro di controllarti.

Gates, Fauci e Birx sono quelli che hanno chiesto che l’economia venisse chiusa, hanno chiesto che gli americani fossero bloccati e ora sono rimasti in silenzio mentre i rivoltosi violentano, saccheggiano e saccheggiano.

CONTA IL NUMERO DI PERSONE IN PIEDI IN UN APPARTAMENTO DA 6 PIEDI IN QUESTO VIDEO

Dimmi, hai visto un modello del CDC o dell’OMS che prevede il destino e l’oscurità di decine di migliaia di rivoltosi che si incontrano tutti in un posto? No, no, COVID-19 è improvvisamente scomparso? Certo sembra. Benvenuti al grande ripristino.

Questo non si fermerà, non rallenterà nemmeno, le élite globali dietro questo colpo di stato hanno una cosa dopo l’altra in fila e in attesa di essere rilasciate.

Le elezioni a novembre?

Già fatto, il tuo voto non è necessario al processo. Togliti le maschere, gente, liberatevi dalle catene che abbiamo permesso loro di mettere su di noi.

Guarda le élite del Nuovo Ordine Mondiale per i patetici, ovvi bugiardi che sono.

Ehi, Bill Gates, stai leggendo questo? Vieni da me con il tuo vaccino pieno di veleno e il tuo ID digitale impiantabile, sono pronto per te. Così molto pronto.

“La mia amata è come una capriola o un giovane cervo: ecco, sta dietro il nostro muro, guarda le finestre, si fa vedere attraverso la grata.

La mia amata parla, e mi dice: Alzati, amore mio, mio ​​bello, e vieni via. ” Song Of Solomon 2: 9,10 (KJB)

Questo è #TheGreatReset . Sei stato avvertito.

Fonte: Nowtheendbegins.com

®wld