Crea sito

L’allucinante inganno perpetrato

Uomo essere tridimensionale… e basta!

Ricevo dall’amico Dott. Roberto Slaviero e pubblico
Vi ricordate la canzone di Francesco Salvi
“ c’è da spostare una macchina “
https://www.youtube.com/watch?v=iJ7pwTYG4Hk

C’è da spostarla e BASTA, cosi dice il simpaticone Salvi, un po’ pazzoide, che ho avuto modo di conoscere qui a San Candido mentre giravano il film“ A due passi dal cielo“.

Anche il sottoscritto è un po’ pazzoide, ma una certa “lucida follia” spesso nella vita porta ad alcune interessanti intuizioni di segno completamente anticonformistico.

Bene Bene cominciamo

Tra le strutture del corpo umano deputate alle percezioni dei cinque sensi canonici, ovvero:

tatto, olfatto, udito, vista, gusto,

quella che è la più impressionante per la perfetta struttura organica di percezione della nostra Realtà Tridimensionale è l’ORECCHIO.

Nell’Orecchio interno, protetto dalla Rocca Petrosa dell’Osso Temporale, vi è scavato il Labirinto,costituito da una serie di canali ove si trovano le strutture deputate alla percezione dell’Udito e quelle per il posizionamento del corpo nello spazio, ossia per l’Equilibrio.

Per ciò che riguarda l’Udito, le vibrazioni che arrivano dall’esterno, vengono trasmesse attraverso il Timpano ed amplificate nell’orecchio interno dalla Finestra Ovale collegata alla Staffa, arrivando poi in una struttura a chiocciola, la COCLEA.

All’interno della struttura a spirale della Coclea si trova l’Organo del Corti, che trasforma le vibrazioni in impulsi elettrici,i quali attraverso il nervo cocleo-vestibolare salgono passando attraverso varie stazioni intermedie, fino ad arrivare alla Corteccia Uditiva Primaria dove noi elaboriamo tali impulsi in Sensazione di Suoni.

Direi geniale e fantastico per la perfezione assoluta della Creazione, che ci dimostra qui nella Coclea come anche la creazione dei Suoni avvenga attraverso un organo a spirale (Coclea) sulla base della Proporzione Divina (Aurea).

Veniamo adesso alle strutture Vestibolari che ci informano sulla nostra posizione nello Spazio.

Sono essenzialmente tre

-Utricolo
-Sacculo
-Canali semicircolari

I primi due, Utricolo e Sacculo rilevano principalmente le accelerazioni lineari, mentre i CANALI SEMICIRCOLARI, disposti perpendicolarmente tra loro, rilevano soprattutto le accelerazioni e le variazioni rotatorie della testa.

Questa struttura è la pura rappresentazione del mondo tridimensionale3D in cui viviamo.

Vi ricordate gli assi cartesiani ?

Questi canali semicircolari rilevano i movimenti nei tre assi della nostra dimensione in cui viviamo e che sono:

LONGITUDINALE VERTICALE
TRASVERSALE ORIZZONTALE
SAGITTALE AVANTI DIETRO

Tali rilevazioni vibrazionali, sempre trasformate in impulsi elettrici, arrivano nei vari centri encefalici, dove insieme alla percezione visiva, vengono elaborati i dati ed attivati ad esempio i muscoli per il mantenimento della posizione eretta, per trovare il più perfetto equilibrio del Bipede Umano.

 FANTASTICOOOO

Quindi sappiamo che;

– il nostro cervello è un Elaboratore di informazioni vibrazionali, vibrazioni che esistono nello spazio che ci circonda e che da lui stesso poi, attraverso stimoli elettrici, vengono riconvertite e trasformate in percezioni, visioni e sensazioni umane

– che la nostra dimensione è strutturata sul 3D e che quindi i nostri sensi possono percepire solo quello che il nostro corpo può rilevare nell’ambiente esterno, con gli organi di rilevazione che possiede; ed i canali semicircolari labirintici ne sono la piena dimostrazione.

Quindi se è anche vero che molti di noi possiedono la proteina del Macacus Rhesus nel sangue, meglio noto come Fattore RH+, affermare che deriviamo dai macachi, con tutto il rispetto per loro, mi pare abbastanza improbabile, vista la nostra capacità unica nel mantenere la Posizione Eretta.

“La Materia è Spirito
Lo Spirito è Materia intelligente ma …
L’Uomo è Spirito Intelligente”
Dr.Rol Gustavo Adolfo 1903-1994 Torino

“Nell’Universo non esistono forze gravitazionali, elettriche, magnetiche etc,
esistono bensì solo forze Centripete (verso il centro) dovute ALLA ROTAZIONE DELLO SPAZIO FLUIDO O ETERE“

“lo Spazio è un’Estensione Tridimensionale Sostanziata; è un Fluido ponderale (che si può pesare) con densità propria, sia pure infinitesimale ed incompressibile “
Todeschini Ing Marco 1899-1988 Valsecca

Molte religioni o pensieri per lo più orientali parlano dei vari corpi dei quali è costituito l’uomo;

corpo fisico
corpo eterico
corpo astrale

Ed ecco, l’avete appena letto, CORPO ETERICO.
Senza il corpo eterico la materia non vive, è inerte e quando moriamo il corpo eterico si stacca e rimane un corpo inanimato.

Quindi è tale ETERE la nostra parte inimico-spirituale, chiamatela come la volete.

Ed è QUELLO che, negli ultimi 300 anni, almeno dai tempi di Newton (1643-1727), il potere radicato nelle varie monarchie, massonerie e chiese vuole occultare alle masse.

Hanno inventato
– il vuoto assoluto (andate a vedervi cos’è e dove è la Termosfera e quanti gradi ci sono);

– la gravità tra sfere che girano su se stesse a migliaia di km all’ora;

-le distanze in anni luce tra galassie …

Si tutto bello, illusioni fantastiche;
guarda che cielo baby, un giorno magari andremo a vivere su Orione,che figata galattica!

Quando sappiamo sicuramente che noi, FISICAMENTE, non possiamo uscire dal pianeta Terra, poiché solo per passare nelle fasce di Van Allen che circondano o sovrastano la Terra, saremmo irradiati da particelle ionizzanti altamente radioattive, con scarsa possibilità di sopravvivenza.
http://olisticoaltapusteria.com/articolo.php? dissonanzacognitiva

Quando sappiamo che viviamo in una realtà percepita dal nostro cervello, attraverso organi di senso in grado di decodificare limitatissime frequenze vibrazionali, che creano nella nostra percezione delle immagini e dei suoni.
Senza la nostra coscienza, anima o spirito come volete, la REALTÀ VISIBILE NON ESISTE, e gli organi umani deputati alle percezioni, ve lo dimostrano.

Ma allora perché il potere continua a perpetrare questo ALLUCINANTE INGANNO.

Facciamo un pensiero più improntato verso le religioni ed in quasi tutte le religioni c’è la Trinità, nel caso del Cristianesimo e’:

Padre
Figlio
Spirito santo

Avete presente una pila e come si genera energia ?

Polo positivo
Polo negativo
Soluzione chimica

Qui sotto la “Legge del Ritmo solare”
di Ighina P Luigi (1904-2004)

Sole = polo positivo
Terra = polo negativo
Etere (Spirale eterica che crea)

Potremmo riscriverli cosi forse i dogmi religiosi?

Padre (Madre) – Sole
Terra – Figlio
Etere – Spirito santo

Il Sole dà la vita sulla Terra attraverso il soffio divino (Etere), chiamiamolo Spirito Cristico e la figlia Terra utilizza il soffio e poi lo restituisce al Padre e cosi fanno tutte le creature terrestri al momento del distacco dal corpo.

Sono in odore di eresia …?

Lo so che la gente vuole pensare al Papà Dio con la barba bianca che attraverso il dito crea l’Uomo; è un immagine molto consolante ed appunto paterna.

Non pensate però che tale immagine sia stata ben sfruttata dai potenti del pianeta, per mantenere le persone in uno stato di illusione, per non pensare molto al pianeta Terra o pensarci in modo sgradevole?

CUI PRODEST? (a chi giova?)

Gli uni contro gli altri, religioni contro altre religioni, partiti politici di destra e sinistra … etc

Da sempre comunque:
i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri … e allora?

CAMBIATE PARADIGMA, CAMBIATE GLI ETERNI MODELLI DI PENSIERO.

Ve ne racconto un altra interessante

Noi siamo fatti soprattutto di CARBONIO ed il Carbonio ha vari isotopi
https://it.wikipedia.org/wiki/Isotopo

L’ isotopo più stabile del Carbonio di cui siamo fatti e’; Carbonio Isotopo 12 che contiene;

6 neutroni
6 protoni
6elettroni

Vi ricorda qualcosa? Il famoso numero della Bestia 666

La bestia siamo noi allora?
una bestia che forse potrà trasformare il suo Carbonio in un isotopo più leggero, con meno neutroni forse, ma difficilmente in questa struttura corporea!

Mettetevela via:
Luna Marte Venere … fantasie … da qui uscirete solo con il Corpo Eterico.

ED ALLORA

Il Sapiens funzionava bene quando era un nomade e si spostava sul pianeta ed aveva spesso scariche di adrenalina e cortisolo per situazioni di sopravvivenza;
ma sapeva attraverso i sogni notturni che era anche a contatto con lo spirito divino attraverso una piccola PIGNA situata nel cervello.

Quando ha smesso di girare, è diventato uno schiavo da lavoro ed in più oggi è gonfio di liquidi per un’alimentazione pessima e mangia pop-corn e birra davanti alla televisione.

E’ mezzo rincoglionito utilizzando la tecnologia offertagli dai potenti del pianeta, che però ci mette in comunicazione con tutto il mondo … mamma che bello … posso restare seduto a chattare comodamente sulla poltrona con il mondooooo … yes yes yes. Gonfi, grassi, senza idee, conformisti a qualsiasi moda idiota … rissosi per un nulla o per gelosia ed invidia …

Prede perfette per i succhiatori energetici che ci comandano.

Quindi datevi da fare QUI sul bel pianeta blu!

LA PINEALE E’ LA PIGNA CEREBRALE CHE CI METTE IN CONTATTO CON L’ETERE, CON LO SPIRITO DIVINO. IMPARATELA A FARLA FUNZIONARE

http://olisticoaltapusteria.com/articolo.php?uomo3d  _________________________________________

 Il piccolo guerriero che ha vinto la sua battaglia per la vita

Cara Mamma, ti ho fregato!

Impatto biologico dei nostri telefoni cellulari

Nuovi pericoli correlati all’uso dei telefoni cellulari
che tutti devono conoscere

Dr. Mercola

Se pensate che l’uso dei telefoni cellulari non sia pericoloso per la vostra salute, allora dovreste trovare il tempo di leggere cosa ne pensa la Dott.ssa Devra Davis autrice di “Disconnect – La verità sulle radiazioni da telefoni cellulari” che ha fatto delle ricerche approfondite sui pericoli delle radiazioni emanate dai cellulari.

Come molti di noi, quando iniziò i suoi studi, la Dott.ssa Davis non pensava che i telefoni cellulari potessero essere pericolosi. Ma oggi, basandosi su prove tossicologiche ed epidemiologiche è convinta che le radiazioni da cellulare non solo siano pericolose, ma addirittura, che possano essere letali.

Nelle sue conferenze la Davis spiega come l’impatto biologico dei nostri telefoni cellulari non sia legato alla potenza del segnale emesso dal dispositivo, quanto dalla frequenza irregolare in grado di interferire con il DNA.

Questa teoria, secondo la Davis, fornirebbe le risposte sull’insorgenza di una vasta gamma di patologie, cancro compreso…

Può il nostro cellulare provocare il cancro?

Un caso molto interessante, che può essere un utile avvertimento sul potenziale cancerogeno delle radiazioni da telefono cellulare, è quello di una giovane donna affetta da cancro al seno con la presenza di diversi focolai di metastasi. Indagando sulle abitudini della paziente si è scoperto che aveva l’abitudine di tenere il cellulare infilato nel reggiseno.

I due specialisti che seguivano il caso, Robert Nagourney e John West, hanno concluso che non c’era altra possibilità per la causa del suo cancro: “Abbiamo collegato i puntini” e la distribuzione delle cellule cancerose era allineata perfettamente con la forma del suo cellulare e del posto in cui era solita riporlo.

Anche se i due medici non possono dimostrare che sia stato il cellulare la causa del tumore, questa storia dovrebbe servire come avvertimento per tutte le donne che hanno la stessa “brutta” abitudine. Ma anche per tutti coloro che tengono il telefono nella tasca dei pantaloni o della camicia.

Il nostro consiglio è di tenere a mente che i punti maggiormente pericolosi per queste radiazioni si estendono per un raggio di circa 15 centimetri attorno all’antenna del dispositivo. Fate quindi attenzione a dove riponete il vostro cellulare, tenendolo a debita distanza dal vostro corpo.

Ecco perché tenere il cellulare vicino al corpo non è una buona idea…

Alcune zone del nostro corpo sono più vulnerabili alle radiazioni da telefono cellulare.

Nel 2009 è stato pubblicato uno studio che ha preso in esame 150 uomini con l’abitudine di tenere il telefono su di un fianco, attaccato alla cintura. I soggetti avevano portato il telefono al fianco per circa 15 ore al giorno, per una media di 6 anni di tempo.

Mediante l’uso di raggi X e tecniche utilizzate nella diagnosi e nel monitoraggio di pazienti affetti da osteoporosi, i ricercatori hanno misurato la densità minerale pelvica.

Scoprendo che i soggetti della ricerca avevano una densità minore sul lato in cui erano soliti tenere il telefono. Questo dato è molto importante per lo studio dell’influenza dei campi elettromagnetici emessi dai nostri dispositivi.

Bisogna rendersi conto che il telefono emette radiazioni anche quando non si sta effettuando una chiamata. Di conseguenza tenere sul proprio corpo il cellulare per tutto il giorno ci espone a radiazioni quasi continuamente.

Molti studi concordano che le radiazioni emesse dai nostri cellulari siano in grado di influenzare negativamente: quantità, qualità e motilità degli spermatozoi umani. Un’altro problema da aggiungere alla minor densità ossea…

Uno studio pubblicato su “PLoS One” rileva che: “RF-EMR nella gamma di densità e frequenza dei telefoni cellulari aumenta le reazioni mitocondriali riducendo la motilità e la vitalità degli spermatozoi umani e in ultima analisi la frammentazione del DNA. Questi risultati hanno chiare implicazioni sulla sicurezza dell’uso di telefoni cellulari da parte di maschi in età riproduttiva. Implicazioni che interessano sia la fertilità e la salute sia il benessere dei figli.”

Per questo motivo, in particolare gli uomini, non dovrebbero tenere il proprio cellulare in tasca, evitandone il posizionamento vicino agli organi riproduttivi. Inoltre nella medesima zona vi sono altri organi sensibili alle radiazioni come fegato, reni, colon e vescica.

Prove recenti incolpano i cellulari dell’insorgenza del cancro.

L’anno scorso, un gruppo di ricerca israeliano, ha registrato un aumento dell’incidenza di tumori della ghiandola parotide negli ultimi 30 anni. Con un picco dopo il 2001. La parotide è un ghiandola salivare che si trova vicino alla guancia, proprio dove solitamente appoggiamo il telefono durante una conversazione.

Nello stesso anno il Dott. Siegal Sadetzki ha testimoniato in un intervento al senato degli stati uniti che i telefoni cellulari sono stati identificati come causa del cancro alla parotide.

Lo studio afferma che il rischio di questo tipo di tumore, sul lato di ascolto abituale, aumenta del:
34% nel caso di utenti che abbiano usato il cellulare per 5 anni.
58% se si hanno più di 5500 chiamate nel corso della vita.
49% se si hanno più di 266,3 ore di conversazioni telefoniche ne corso della vita.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità classifica le radiazioni dei telefoni cellulari come cancerogeno di classe B

Gli abbonamenti di telefonia cellulare nel mondo sono stimati in circa 5,9 miliardi, ovvero l’87% della popolazione globale… Penso si possa dire che abbiamo superato il punto di non ritorno per quel che concerne questa tecnologia. Ma, così come il numero di utenti, cresce anche il numero di ricercatori che studia e ci avverte in merito agli effetti collaterali.

Fortunatamente? I loro moniti stanno lentamente quanto inesorabilmente cominciando a farsi sentire.

Il 31 Maggio 2011 l’OMS (organizzazione mondiale della sanità) insieme al IARC (agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) ha pubblicato un rapporto in cui ammette la connessione tra telefoni cellulari e cancro. Classificando i campi elettromagnetici a radiofrequenza “possibilmente cancerogeni per l’uomo” (Classe 2B). Questa classificazione è la risposta ai molti studi che indicano i cellulari come responsabili del cancro al cervello. Il Dott. Jonathan Samet ( Università della California) presidente del gruppo di lavoro ha indicato che: “Mentre stiamo accumulando altre prove, è giusto sostenere una giusta conclusione la classificazione 2B. Date le potenziali conseguenze per la salute pubblica è importante prendere misure pragmatiche e a lungo termine per ridurre l’esposizione“.

I bambini sono i soggetti più a rischio, già nell’utero materno.

Purtroppo, bambini e adolescenti sono i soggetti più a rischio per i tumori della parotide, alle ossa e al cervello. Le ossa del cranio nei più piccoli sono più sottili permettendo alle radiazioni di raggiungere il mesencefalo, dove il cancro risulta più letale.

Inoltre, l’alta velocità di riproduzione cellulare, rende i più giovani maggiormente suscettibili alla crescita cellulare anomala quanto aggressiva di un tumore. Secondo il professor Lennart Hardell (Svezia) nei giovani che iniziano in tenera età ad usare telefoni cellulari aumentano di 4/5 volte le possibilità di cancro al cervello.

L’immagine seguente mostra chiaramente le differenze di penetrazione delle radiazioni tra adulti e bambini. Nei bambini le radiazioni attraversano il cranio molto più facilmente che negli adulti. 

La foto è stata tratta dal libro “Sanità pubblica SOS: il lato oscuro della rivoluzione wireless”

Le donne in gravidanza dovrebbero evitare l’uso del cellulare. Nel 2008 alcuni ricercatori analizzando i dati provenienti da 13000 bambini hanno scoperto che l’esposizione ai telefoni cellulari nel grembo materno e durante l’infanzia potrebbe essere collegata a disturbi comportamentali.

Un utilizzo minimo, due o tre volte al giorno durante la gravidanza alzerebbe il rischio nei futuri bambini di iperattività e difficoltà emozionali. Il fattore di rischi cresce ulteriormente se i bambini faranno uso di cellulari in età prescolare.

Nello specifico, il rischio di problemi comportamentali è aumentato del 54% nei figli di madri che hanno fatto uso di cellulare durante la gravidanza.

Quando i bambini hanno iniziato ad usare telefoni cellulari gli incrementi riscontrati sono stati i seguenti:
80% in più di probabilità di soffrire di disturbi comportamentali.
25% in più di rischio di problematiche emotive.
34% in più di rischio di complicazioni nella sfera relazionale con i coetanei.
35% in più di rischio di iperattività.
49% in più di rischio di problemi legati alla condotta.

Gli esperti categoricamente dichiarano che gli effetti nocivi sono dimostrabili.

I ricercatori in campo di impatto biologico delle frequenze elettromagnetiche (CEM) e tecnologie wireless ritengono che non ci siano più dubbi sulla relazione radiazioni cellulari e cancro. Esistono svariate patologie in relazione alle radiazioni elettromagnetiche. Come ad esempio la depressione, il diabete, le irregolarità cardiache e perdita di fertilità. Gli studiosi hanno spiegato come le onde elettromagnetiche danneggino cellule e DNA.

Il Dott. Martin Blank ha tenuto una conferenza nel 2010 intitolata ” Gli effetti sulla salute dei campi elettromagnetici” in cui spiega come la struttura a doppia elica del DNA sia particolarmente vulnerabile a campi elettromagnetici di ogni tipo.

Il DNA possiede delle caratteristiche strutturali, conduzione elettronica e auto-simmetria, che contribuiscono ad una maggiore reattività con i campi elettromagnetici. Rendendo le lunghe e ripetute esposizioni alle radiazioni particolarmente dannose.

Blank sottolinea in molti suoi articoli e relazioni di come la scienza abbia già dimostrato questi effetti nocivi. Come ad esempio l’articolo del novembre 2010 intitolato: “Effetti non termici e meccanismi di interazione tra campi elettromagnetici e materia vivente”. Inoltre altri studi mostrano un aumento del rischio di tumore al cervello in soggetti che abbiano usato il cellulare per più di 1640 ore. Uno studio indipendente svedese del 2007 ha riscontrato un aumento di rischio del 540% in soggetti con un uso del cellulare maggiore di 200 ore.

I miei consigli sull’uso del telefono cellulare
I bambini fino a 10 anni non dovrebbero mai usare i telefoni cellulari.
Ridurre l’uso del telefono.
Usa la rete di telefonia fissa a casa e in ufficio.
Riduci o elimina l’uso di dispositivi wireless.
Utilizza il cellulare solo quando la ricezione è buona (quando la ricezione è bassa il cellulare emette più radiazioni per ricevere segnale)
Non utilizzare il cellulare in macchina (le onde elettromagnetiche sono maggiori)
Evita di tenere il telefono vicino al corpo.
Usa un auricolare.
Non pensare che possa esistere un cellulare sicuro.
Spegni il cellulare di notte e non tenerlo vicino al letto.


Marco Falda
Come Difendersi dalle Onde Elettromagnetiche
Accademia Vis Vitalis


Riccardo Stagliano
Toglietevelo dalla Testa.
Cellulari, tumori e tutto quello che le lobby non dicono
Chiarelettere


Riferimenti
i The Environmental Health Trust June 6, 2012
ii Journal of Craniofacial Surgery September 2009;20(5):1556-60
iii PLoS ONE 4(7): e6446
iv Epidemiology January 2011 – Volume 22 – Issue 1 – pp 130-131
v Mobithinking.com Mobile statistics 2012
vi Electromagnetichealth.org, WHO/IARC Classifies Radiofrequency Electromagnetic Fields as Possibly Carcinogenic to Humans
vii International Agency for Research on Cancer, May 31, 2011, Press release # 208
viii Epidemiology. 2008 Jul;19(4):523-9
ix International Journal of Radiation Biology April 2011, Vol. 87, No. 4 , Pages 409-415
x Electromagnetichealth.org, Non-Thermal Effects and Mechanisms of Interaction Between Electromagnetic Fields and Living Matter
xi International Journal of Epidemiology June 2010;39(3):675-94
xii International Journal of Occupational Safety and Ergonomics 2007: 13(1); 63-71

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Dionidream

Riproduzione consentita a patto che l’articolo non sia modificato in nessuna parte indicando autore e link attivo al sito.

Link attivo al sito: http://www.dionidream.com/danni-cellulare/

wireless: a quali pericoli siamo esposti?

la tecnologia wireless

Un professore finlandese ha avvertito che la tecnologia wireless nelle scuole può portare ad una epidemia globale di danno cerebrale nella popolazione.

Il professor Rainer Nyberg ha messo in guardia genitori e scuole a “protestare” nell’adottare la tecnologia senza fili e rottamarla prima che sia troppo tardi, perché i bambini e i giovani sono molto più vulnerabili di noi adulti.

Emfacts.com riferisce:

In questa intervista, per Channel TV-Finlandia, spiega come ha scoperto i rischi per la salute legati direttamente alle emissioni dalla tecnologia wireless, mentre si pensava che avesse avuto solo solo effetti positivi.

Quando è iniziato il tuo interesse per la tecnologia wireless e dei suoi effetti sulla salute?

In realtà è iniziato con il mio profondo interesse e coinvolgimento in nuove tecnologie. Come insegnante-formatore presso la Facoltà di Scienze dell’Educazione ho anche iniziato a progetti pedagogici per l’apprendimento della IT. Ciò mi ha portato, tra le altre cose, a scrivere due libri. Uno era Come insegnare l’Educazione Online, un altro di 350 pagine era una guida sulla ricerca, con 120 pagine dedicate su come Internet può essere utilizzato per la ricerca di informazioni scientifiche.

Quindi, il punto di partenza riguardava solo i benefici, e non sugli effetti nocivi?

Sì, sicuramente. Allora, Ho potuto vedere solo i benefici. Avevo usato i telefoni cellulari per un lungo periodo e troppi gadget-wifi. Mentre, intensamente stavo lavorando sulla quinta edizione della Guida di ricerca ho usato sia una tastiera e mouse wireless, ho iniziato a ricevere una sensazione di formicolio nelle dita. Mi sono chiesto, perché mi sta succedendo questo? In quel periodo, poco prima di Natale 2012, ho letto la lettera scritta da mio nipote a Babbo Natale, “Per favore, per favore Babbo Natale, la cosa che desidero più di tutto è quella di avere un iPad.”

Come ha reagito a quel desiderio?

Ho pensato che era fantastico, davvero grande che il mio nipotino voleva usare i computer. A quel tempo non avevo idea che ci potrebbero essere stati dei problemi. Volevo solo esaudire un suo desiderio, così le ho comprato un iPad.

Ora che avete esplorato le ricerche disponibili in questo campo, e imparato a conoscere gli effetti nocivi sulla salute sei sorpreso di quello che hai scoperto dalla ricerca di diversi studi?

Sì, molto sorpreso. In realtà è iniziato con mia sorella che mi ha inviato un articolo di giornale svedese su come i telefoni cellulari e iPad possono essere nocivi per la salute. Immediatamente ho pensato, questo è stupido. Come può essere che nuoce alla salute? Tutti utilizzano questi prodotti tecnologici. Ma nel contesto ho anche pensato, posso anche esaminare il problema facendo le dovute ricerche. Quindi a marzo 2013 ho trascorso tre settimane nella ricerca. Avevo insegnato al recupero delle informazioni e avevo appena scritto 120 pagine nella Guida di ricerca, quindi sapevo come fare ricerca on-line. Abbiamo un facile accesso ai fantastici strumenti dell’università, il portale NELLI, è una grande fonte di informazioni dove possiamo cercare molte grandi banche dati scientifiche gratuitamente, così come recuperare articoli di stampa molto velocemente.

Qual è stata la tua prima impressione? Che cosa hai trovato?

La prima cosa che ci ha fatto impressione è stato l’avvertimento da parte del Consiglio d’Europa. Nel 2011 hanno invitato a tutti gli Stati membri dell’Unione europea una nota che in sostanza diceva: “dovete avvertire tutti i cittadini che vi è un pericolo per la tecnologia cellulare e la connessione internet wireless”. I bambini in particolare hanno bisogno di attenzione, perché sono particolarmente sensibili. La loro scatola cranica è più sottile e più sensibile perché sono ancora in crescita. Sì, ho ricevuto il messaggio di proteggere i bambini. L’avvertimento del Consiglio d’Europa ha messo in chiaro che se non facciamo qualcosa ora, potrebbe portare a costi umani ed economici devastanti.

Quindi fu assorbito in questa nuova conoscenza. E poi che è successo?

Mi sono molto preoccupato e ho continuato a guardare i rapporti scientifici più in profondità. La raccomandazione del Consiglio d’Europa non è solo da un punto di vista socio-politico, ma è basato sulla scienza. Così ho pensato che sarebbe stato meglio documentarsi sulla scienza. Tra i molti reperti ho letto il nuovo rapporto del 2012 BioInitiative che comprendeva 1.800 studi recensiti. Gli scienziati hanno concluso: “Se non facciamo qualcosa ora, potremmo presto vedere una epidemia globale di danno cerebrale.” I bambini sono più vulnerabili agli effetti delle radiazioni elettromagnetiche pulsate. E, naturalmente, ho pensato a mia nipote, a cui avevo appena dato un iPad.

E’ molto difficile per un educatore anziano avvertire il problema?

È stato allora che mi sono molto turbato perché ho promosso la tecnologia tramite le conferenze e i miei libri. Ora capisco che la connettività via cavo provoca meno problemi a differenza della connettività senza fili che crea molti tipi di problemi. Milioni di persone ne sono colpite.

Inoltre sono state scoperte lesioni al vasi sanguigni del cervello. Nel nostro cervello abbiamo circa 600 km di vasi sanguigni. Devono alimentare 60-100 miliardi di cellule nervose con ossigeno e glucosio. Anche se ogni cellula nervosa è estremamente piccola, ogni cellula nervosa ha molti microscopici rami. Il ramo più lungo da ogni neurone (cellule nervose), che comprende assoni (fibre nervose), è tra un millimetro e 20 cm. La media è meno di un millimetro. Tuttavia, se dovessimo collegare tutti questi neuroni e utilizzare solo il ramo più lungo da ciascuno di essi e mettere tutti i neuroni in una linea, raggiungerebbe quattro volte il parallelo intorno all’equatore. Ciascun neurone può avere contatti (sinapsi) con migliaia di altri neuroni.

In questo contesto ho cominciato a capire perché il cervello è particolarmente sensibile. I vasi sanguigni del cervello sono estremamente sottili e di vasta portata, ed è lì che si manifesta il problema. Come si è visto, i sottili vasi sanguigni nel cervello hanno pareti che sono ancora più sottili. Quando qualcuno è esposto ad un telefono cellulare o altra radiazione wireless, le pareti dei vasi sanguigni iniziano a perdere una proteina dal sangue (albumina) può anche fuoriuscire dalle cellule cerebrali e ha il potenziale per uccidere le cellule nervose. Questo è stato dimostrato in Svezia con delle foto nei rapporti di ricerca, pubblicato dai professori Bertil Persson e Leif Salford a Lund. I ricercatori, hanno studiato gli effetti attivi delle radiazioni del cellulare nelle immediate vicinanze di una scatola in cui dei topi camminavano liberamente. Essi hanno scoperto (solo dopo 2 ore di esposizione) che anche le radiazioni deboli causano lesioni ai vasi sanguigni nelle cellule cerebrali dei ratti. Immaginate cosa può accadere ai bambini e agli adulti che possiedono telefoni cellulari vicino alle loro orecchie e cervello per diverse ore ogni settimana per anni?

La tua lezione di oggi riguarda le conseguenze per la salute restando troppo a lungo in ambienti wireless? E quali personali provvedimenti avete preso per risolvere questo problema?

Oggi tengo il cellulare in modalità (standby) di attesa per 99% del tempo per ridurre le emissioni. Non utilizzo più questa tecnologia ‘intelligente’ da molto tempo, anche se ho sempre avuto il mio telefono con me e su di me per molti anni. Ora, per lo più lo lascio a casa, o lo tengo spento e lo accendo solo per controllare i messaggi. A casa io uso internet via cavo e una tastiera e un mouse cablato. Ho anche sostituito il telefono DECT wireless con un telefono tradizionale via cavo, e evito luoghi con alti livelli di radiazioni elettromagnetiche.

Come docente ospite, quale sarà oggi il vostro messaggio chiave?

Prima di tutto voglio dare una breve panoramica di quanto sia ed è importante uno strumento come il nostro cervello. È la struttura più complessa nel nostro mondo. È più complessa di qualsiasi aeromobile e altri supporti tecnologici avanzati. È molto sensibile agli impulsi elettromagnetici. Tutto quello che avviene sia nel nostro cervello che nel nostro corpo dipendono da impulsi elettrici, che sono molto più deboli degli impulsi artificiali elettromagnetici digitali. In aereo non si è autorizzati ad utilizzare telefoni cellulari perché potrebbe disturbare le apparecchiature elettroniche di bordo. Eppure la maggior parte delle persone pensano ancora che un cellulare non potrebbe danneggiare il cervello, che è molto più complesso di un aereo che gira su impulsi elettrici molto più deboli. In futuro, vorrei anche parlare dei vari danni causati dai vari gadget wireless, ma soprattutto come proteggersi e come evitare di essere esposti a troppe radiazioni elettromagnetiche.

In base a quello che hai detto finora, la vostra raccomandazione è quella di usare le connessioni via cavo e usare il wireless solo quando non abbiamo altra scelta altrimenti ne paghiamo le conseguenze? È questo che volete comunicarci?

Sì, è molto meglio usare internet via cavo quando possibile, solo che non è possibile utilizzare il cavo per telefoni cellulari, tablet e iPad, perché funzionano solo su reti wireless. Tutte le comunicazioni digitali utilizzano alte frequenze. Non è solo coinvolto l’orecchio, ma anche a chi detiene un bimbo in grembo, ci si siede con il cellulare in tasca, lo abbiamo a diretto contatto con il nostro corpo. Ragazzi e uomini spesso mantengono il loro smartphone in tasca. La ricerca mostra che gli spermatozoi muoiono a tale esposizione, e lo sperma che sopravvivere è di minore qualità.

Un esperimento fatto da (A. Balmori) ha trovato una marcata differenza tra due contenitori di girini posizionato a 140 metri da un celltower (ripetitore di cellulari). Un contenitore è stato protetto da una gabbia di Faraday. In tale contenitore solo 4% è morto, ma il 90% dei girini non protetti è morto, e deformità sono state trovate tra il restante 10%. Non stupisce quindi che gli spermatozoi muoiono o siano danneggiati se si porta uno smartphone in una tasca dei pantaloni. Persone, rane e uccelli sono stati studiati, i risultati mostrano che sono stati tutti influenzati negativamente dai ripetitori cellulari (celltowers). Non si tratta solo di cancro. Ci sono immediate lesioni ed evidenti sul EEG, cambiamenti delle attività cerebrali, e anche danni al DNA.

Quindi ci sono molti diversi tipi di danni. Ecco perché è così importante proteggere i bambini e non installare reti wireless e conseguentemente l’uso dell’iPad nelle scuole. Lo scenario peggiore è quando molti di questi strumenti tecnologici sono in uso tutti nello stesso momento e nella stessa aula e/o stanza, come nelle scuole, perché continuamente cercano di connettersi alla stessa connessione modem-wifi. E’ come se ogni iPad stia freneticamente cercando di connettersi nello stesso tempo al modem e questo smog elettromagnetico diventa sempre più forte. Questo è quando diventa particolarmente dannoso. Come possono i bambini conoscere i rischi, quando nemmeno i loro insegnanti ne comprendono la pericolosità?

Oggi abbiamo parlato di cose molto importanti. Grazie mille per questa intervista, Vi faccio tanti auguri per le Vostre lezioni future.

Grazie a te.


http://yournewswire.com/

traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da

IL MODEM CORTICALE

DARPA e il Modem Corteccia Celebrale

18 febbraio 2015 dal sito web EIRobot Pescador  Traduzione di Nicoletta Marino Versione originale in spagnolo

Quanto scritto in questo articolo non è Fantascienza.

Sta capitando proprio adesso ed è l’inizio di una rivoluzione tecnologica molto più grande ed ampia dell’avvento di Internet in tutto il pianeta.

L’Agenzia dei Progetti di Ricerca Avanzata della Difesa degli Stati Uniti (DARPA), agenzia che lavora per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, sta sviluppando un dispositivo rivoluzionario che promette di cambiare il volto del mondo e la natura propria dell’umanità.

DARPA sta lavorando attivamente per lo sviluppo di un modem nella corteccia cerebrale, un dispositivo che si collegherà direttamente con il cervello e trasmetterà immagini senza passare attraverso il sistema ottico, cioè per gli occhi né avrà bisogno di occhiali speciali, né di altri simili dispositivi.

 

Col pretesto di sviluppare un “modem per la corteccia cerebrale, affinché le persone cieche tornino a vedere”, i ricercatori di DARPA e gli esperti nel campo della tecnologia e il transumanesimo, dicono che questo dispositivo può arrivare a sostituire tutta la tecnologia di realtà virtuale e di più, qualcosa che può succedere anche prima che queste tecnologie siano applicate.

Secondo i ricercatori questo significa che progetti come Google Glass o Oculus Rift possono essere sostituiti dal programma DARPA il cui obiettivo finale è creare immagini ad alta definizione direttamente nel cervello umano.

Come nel film Matrix, il dispositivo sarà alimentato da un impianto spinale.

I piani per il progetto sono stati rivelati in una conferenza sulla biotecnologia di Silicon Valley.

 Il capo di DARPA Dott.ssa Prabhakar Arati (sinistra)  Intervistata durante le conferenze di Silicon Valley

Così come lo riporta la rivista trans umanitaria Humanity Plus:

“A corto raggio, l’obiettivo del progetto e lo sviluppo di un dispositivo grande come due monete da cinque centesimi una sull’altra, con un costo nell’ordine di 10 dollari, che mediante un’interfaccia collegata direttamente con la corteccia visiva, permetterebbe di visualizzare immagini dalla qualità iniziale pari a quella di un antico orologio a LED.

 

Le implicazioni di questo progetto sono sorprendenti. Considerate una versione più avanzata del dispositivo capace di creare schermi visivi ad alta risoluzione nel nostro cervello.

 

Primo: questa tecnologia si potrà utilizzare per restituire la funzione sensoriale alle persone cieche.

Secondo: il dispositivo potrà sostituire tutta la realtà virtuale e tutti gli schermi a realtà aumentata come quella dei dispositivi mobile o i dispositivi tipo Google Glass o Oculus Rift.

Superando del tutto il sistema sensoriale visuale e accedendo direttamente al cervello, un modem corticale può mostrare immagini direttamente nella corteccia visuale, facendo sì che quelle stesse immagini si sovrappongano alla visione del mondo reale che noi abbiamo.

Realtà Aumentata offerta da Google Glass

Del resto i metodi della opto genetica permettono una lettura e una scrittura di informazione.

Possiamo immaginare che una volta sviluppato il dispositivo, gli oggetti virtuali che vediamo nel nostro campo visivo saranno integrati del tutto con la nostra percezione del mondo.

Inoltre, un modem corticale di lavoro permetterà lo sviluppo di una specie di telepatia e telecinesi elettronica.

Il progetto si sta realizzando veramente e non è un’idea da ficcion, però certo è che il modem corticale sta ancora alle prime fasi di sviluppo. Ancora non disporremo di una realtà aumentata ad alta risoluzione direttamente nel cervello.

E visto che il punto focale attuale del progetto si basa sulla genetica ottica del DNA nei neuroni, un processo di cui non si conoscono le conseguenze sulla salute sono ancora sconosciute sull’essere umano poiché questa ricerca attualmente si limita a lavorare su modelli animali.

Si è discusso in particolare sulla formazione di immagini in tempo reale nel cervello del pesce zebra dotato solo di 85.000 neuroni anche se ci sono già lettori della rivista trans umanista Humanity Plus che si sono offerti volontariamente di sottoporsi a questo procedimento genetico così pericoloso per poter sperimentare il modem corticale.

Il progetto lo sta supervisionando l’ufficio del Programma di Biotecnologia di DARPA che fu fondata un anno fa con l’obiettivo di elaborare nuove tecnologie nel campo che unisce la biologia con la tecnologia.

L’ ufficio si è centrato su progetto tran umani orientati a migliorare il lavoro e il rendimento dei soldati nordamericani sul campo di battaglia e allo stesso tempo affermano di,

“sviluppare sistemi biologici per la sicurezza nazionale e per il futuro benessere dell’umanità”.

Durante la conferenza sono stati presentati altri progetti a cui DARPA sta lavorando e che sembrano propri della fantascienza, tipo:

  • ciber-insetti
  • exo scheletri
  • elefanti robot gonfiabili a grandezza naturale
  • sistemi che permetteranno che una persona politi vari veicoli solo col pensiero.

Vi ricorderete che l’anno scorso apparvero resoconti secondo cui DARPA stava sviluppando chips da impiantare nel cervello il cui obiettivo sarebbe impiantare o cancellare nei soggetti ricordi specifici.

Peter Rothman, spettatore in questa conferenza di DARPA in Sillicon Valley, riporta i suoi sentimenti dopo aver assistito alla presentazione di tutte le vie di ricerca di DARPA:

“Insieme al modem corticale, questi dispositivi promuovono la rivoluzione nelle capacità umane di riparare noi stessi da soli, ampliarci, comunicarci e alterare inevitabilmente e definitamente ciò che è l’essere umano.

  • Dove sarà il limite tra me e l’altro se possiamo condividere direttamente pensieri, sogni, emozioni e idee? 
  • Che succederà quando saremo capaci di sperimentare non solo i nostri pensieri, ma anche i sentimenti delle altre persone?   
  • Che cambiamenti provocherà lo scambio di informazioni neuronale nel campo dell’educazione, della conoscenza e del lavoro? 

Queste tecnologie pongono molte domande per le quali non abbiamo ancora risposte.

Questa rivoluzione vicina che sta iniziando DARPA implica il fatto che la biologia sarà tecnologia e quindi, rappresenta un salto molto più grande di quello che ci ha fatto fare Internet.

Questo ridefinisce il significato di essere umano…”


Nonostante il fatto che Rothman sia entusiasta delle meravigliose tecnologie e dei progressi che presupponiamo siano meravigliosi, creati da DARPA per “migliorare l’umanità”, non dimentichiamoci qual è l’autentica realtà su DARPA:

è un dipartimento di sviluppo tecnologico militare del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti…

Possiamo stare tranquilli e pensare che queste persone investono il loro denaro pensando esclusivamente al benessere delle persone?

Qualche persona ha bisogni di svegliarsi dai suoi sogni infantili…

Fonti:

http://ningizhzidda.blogspot.it/

Cibo: EXPO segreta

https://www.youtube.com/watch?v=IPXt6uGXwagTrascrizione del video: 

EXPO segreta. Ci sfamano di veleno!

Da EXPO sono stati lasciati fuori i contadini italiani, europei e del mondo intero cioè gli agricoltori che producono il 70% del cibo consumato nel pianeta e che stanno resistendo all’attacco dell’Agro Industria mondiale. Non saranno loro a sfamare il pianeta, vediamo come e da chi verrà sfamato; forniture di cibo sembrano progettualmente progettate per porre fine alla vita umana piuttosto che nutrirla.

Dopo aver analizzato al Natural New Forensic Food Lab mille cibi, tra cui Super food (vitamine) jam food cibi da fast food e note bevande per misurare la presenza o meno di metalli pesanti in essi; devo annunciare che la battaglia per l’umanità è quasi persa. Il mio laboratorio ha scoperto che le sostanze sono messe intenzionalmente formulate e messe nei prodotti alimentari, per indurre nei consumatori disturbi mentali causando al contempo infertilità a largo raggio; danno agli organi e perdita di ogni abilità di poter pensare in modo razionale e consapevole.

Queste sostanze si possono trovare in tutta la catena alimentare, inclusi i cibi confezionati, i cibi biologici, prodotti naturali e integratori alimentari: Si tratta di tossine per distruggere la vita intenzionalmente progettate in prodotti consumati regolarmente dalle masse. Gli effetti a lungo termine di questo diffuso fenomeno da intossicazione da cibo, saranno i crollo totale della civiltà umana.

Naturalmente, siamo distratti da tutto questo come il calcio, periferie, le notizie scandalistiche delle celebrità, i drammi politici inscenati ad ok e naturalmente le continue distrazioni tipiche di ogni impero politico che si stia sgretolando.

Quel che stiamo trovando nei cibi, nelle vitamine, negli integratori è scioccante. L’attuale infausto yoga mat chemical, la sostanza chimica per fare i tappetini yoga è ampiamente usata anche nell’industria del fast food, da McDonald,  Wendy’s, Marby e altri molti ristoranti usano la sostanza chimica: azo di carbonamide e 927 che viene messo in relazione al cancro. Non si tratta di un contaminante ma di un ingrediente che viene appositamente aggiunto alle ricette, perché la sostanza chimica venga consumata dalle masse.

Non c’è una spiegazione logica e il perché l’azo di carbonamide necessiti di essere aggiunta a dei pani e dei filoncini del fast food. Questa sostanza chimica non ha uno scopo funzionale a fini nutrizionali, i panini dove essa si riscontra sono semplici meccanismi per trasferire le sostanze tossiche che danneggiano la biologia umana.

Molte marche vitaminiche ufficiali, sono adulterate intenzionalmente da alti livelli di rame che se presi ogni giorno sono causa di disturbi mentali e psicosi; per me è stato veramente scioccante scoprire che le erbe per il cervello contengono così tanto piombo da contribuire alla sua distruzione; il piombo è un metallo pesante tossico e danneggia la funzione celebrale, in questo modo le persone che stanno soffrendo di demenza precoce o di Alzheimer subiscono in realtà la distruzione celebrale.

Nel nostro laboratorio di spettroscopia atomica abbiamo confermato traccie di alluminio nella normale aria atmosferica, confermando così che tutti i terreni agricoli sono inondati di alluminio che cade letteralmente dal cielo. Sono state misurate parti di alluminio in concentrazione superiori a un miliardo di campioni di normale aria atmosferica lontani da edifici o laboratori. Il risultato di questo fenomeno è che i livelli di alluminio stanno aumentando in quasi tutti i raccolti di terra da cui deriva il cibo quotidiano.

Il grano OGM è ingegnerizzato perché in ogni singolo grano cresca una tossina mortale che viene poi assunta nei cereali nelle patatine, negli snack, ecc. L’avvelenamento di massa della popolazione è chiaramente intenzionale, dato che viene deliberatamente ingegnerizzato nei raccolti che vengono solo coltivati per il solo consumo animale e umano.

L’avvelenamento in altre parole non è accidentale, in realtà la tecnologia viene promossa con la giustificazione che essa nutrirà il mondo, in fatti così è! Ma lo nutre di veleno. Come vedete da questi esempi, il cibo è il nuovo vettore per una guerra segreta contro l’umanità, una guerra che è messa in atto proprio in questo momento con armi che troverete probabilmente nella vostra dispensa.

La terza guerra mondiale è attuale e viene agita come guerra segreta, ma le sostanze chimiche invece di essere dispiegate sul campo di battaglia, sono immesse nella catena alimentare e a volte scritte correttamente sull’etichetta negli ingredienti. Elementi tossici come il nitrito di sodio e aspartame vengono formulati per raggiungere livelli sub-acuti così da non far cadere morti all’istante, essi creano invece un collasso cronico a lungo termine del corpo e della mente, che lascia dietro di se conseguenze di cancro, disfunzioni renali, disturbi mentali estremi incluse le psicosi.

Questo danno alla mente e al corpo, distrugge le economie, i sistemi scolastici, il progresso scientifico, le libere democrazie e persino l’integrità culturale.

Quello che l’aviazione usa fece su Dresda nella seconda guerra mondiale con incursioni di bombardamenti dall’alto, ora, i conglomerati della chimica e del cibo lo stanno facendo sulle popolazioni del mondo, con il sistema del “brain two window” senza che il cliente debba scendere dall’auto.

Qui non ci sono bombe che cadono dal cielo ne tempeste di fuoco che illuminano i paesaggi urbani la notte, nel silenzio invece le masse ignoranti, marciano semplicemente verso le loro morti, un pasto per volta; come un treno merci pieno di inutili mangiatori che si incamminano verso (….) un campo di concentramento.

Naturalmente lungo il percorso della loro morte pagano i pedaggi obbligatori ai giganti farmaceutici, agli ospedali, alle cliniche del cancro prima di essere gettati via dal sistema.

Ci sono enormi profitti che vengono fatti, prima dall’avvelenare le masse, poi dal trattarle dagli effetti collaterali di tale avvelenamento.Questo racket è così immenso, così profondamente radicato nella nostra cultura mossa dall’avidità, che sono molto pochi quelli che riconoscono quello che sta loro accadendo.

La via d’uscita in tutto questo è: coltivarsi il proprio cibo o almeno comprarne il più possibile da coltivatori locali; tutti i cibi acquistati dalla catena multinazionale, sono intenzionalmente ingegnerizzati, fissati e impacchettati con veleni incredibilmente tossici. Il futuro della civiltà umana appartiene quasi certamente ed esclusivamente a coloro che coltivano il proprio cibo o si accordano con gli altri che lo coltivano per loro.

Il cibo preconfezionato industriale consumato dalle masse è certamente un sistema di consegna veleni che non ha altro scopo che creare malattie di massa, morte e profitto. Se desideri non essere vittima di questo sistema devi evitare i suoi prodotti, oppure, state pensando che sono un matto nel dirvi tutto questo. Se così pensate vi esorto a guardarvi intorno…

L’attuale generazione di giovani è patetica, debole, lenta e accademicamente e pesantemente viziata dalle consolle dei video giochi, sono stati istupiditi, depauperati di nutrimenti, medicalizzati e farmacologizzati, al punto che ci sono ora degli zombi che camminano tra noi. Abbiamo più che passato l’era della ragione nel mondo occidentale moderno, sbocconcellando il cibo che ci rendono attraente, pensato per produrre morte anziché vita.

Non sopravviveremo a questa segreta guerra che lascia armi di dietetica distruzione di massa.La civiltà umana è stata messa in ginocchio, tu cosa fai? Informati, presta attenzione al cibo che acquisti, l’alternativa è finire vittima di questa guerra insidiosa e liberata contro la vita, la salute la sanità mentale

Video visto su Stampa libera e trascritto da wlady per Nin.Gizh.Zi.dda

Video postato su Youtube da tommix 

Tratto da “La guerra segreta del cibo” di Mike Adams
http://thelivingspirits.net/societa-o…
traduzione Cristina Bassi

Natural News Forensic Food Labs
http://labs.naturalnews.com/   

http://ningizhzidda.blogspot.it/