Archivi tag: Central Intelligence Agency

Mettere in discussione l’esperienza umana

 

Un membro aerospaziale sugli alieni: “Non dobbiamo andare da nessuna parte per trovarli, sono già qui” 

di Arjun Walia  

IN BREVE 

I fatti: Robert Bigelow, fondatore della Bigelow Aerospace Corporation, fa sapere al mondo che ha la consapevolezza che non siamo soli e che siamo attualmente visitati da extraterrestri intelligenti.

Riflessioni su: Bigelow è solo una persona, ma è affiancato da centinaia di altri con credenziali impressionanti. Queste persone hanno detto al mondo che non siamo soli da anni, in maniera molto seria. Perché pensi che questo sia considerato una “cospirazione?” 

“Siamo stati, infatti, contattati – forse anche visitati – da esseri extraterrestri, e il governo degli Stati Uniti, in collusione con le altre potenze nazionali della Terra, è determinato a mantenere queste informazioni all’oscuro dal grande pubblico.” – Victor Marchetti, ex assistente speciale del vicedirettore della Central Intelligence Agency (Second Look, Volume 1, n. 7, Washington, DC, maggio 1979) 

Se stai prestando attenzione a quello che sta succedendo nel mondo, va bene se ti senti come Alice nel Paese delle Meraviglie. Per anni l’umanità si è sentita a proprio agio con la sua schiavitù, prima di oggi, una grande parte della popolazione si è accontentata dell’esperienza umana, semplicemente entrando nel sistema, cercando di mettere il cibo sul tavolo e inseguire lo stato ‘materiale’ più alto, tra le altre cose, senza mai mettere in discussione ciò che sta realmente accadendo. Tutti noi siamo stati travolti dalle nostre vite quando il mondo ci chiama a preoccuparci degli altri. 

Oggi è una storia diversa. C’è un enorme cambiamento di coscienza che sta avvenendo, e parte di quel cambiamento è mettere in discussione l’esperienza umana e i sistemi con cui abbiamo scelto di circondarci. Le rivelazioni stanno ora emergendo in tutte le aree che circondano ogni aspetto della vita umana; salute e finanza, educazione, politica, intrattenimento, ecc. È abbastanza chiaro che il nostro mondo non è quello che ci è stato presentato, e che ci sono aspetti della realtà su cui dovremmo davvero prestare attenzione se vogliamo crescere, andare avanti e uscire dal ciclo in cui ci troviamo attualmente. Non possiamo cambiare il nostro mondo se continuiamo a fare le stesse cose più e più volte senza mettere in discussione cosa sta succedendo e perché sta accadendo. Ci sono persone in tutti i campi che vengono a “riferire”, e le testimonianze sono sostenute da prove credibili, che danno a questi informatori la fiducia di farsi avanti e dire quello che dicono. Edward Snowden è uno dei tanti grandi esempi, prima di lui, la sorveglianza di massa era considerata un’altra “teoria della cospirazione”. 

Una grande rivelazione che colpisce il mainstream in questo momento è il fatto che non siamo soli, e che forme di vita extraterrestri intelligenti hanno visitato il nostro pianeta per molto tempo, e lo fanno ancora. Per quanto incredibile possa sembrare, proviene dal più alto personale militare, accademici, agenti dei servizi segreti, politici e appaltatori privati ​​all’interno del complesso industriale militare. Ci sono centinaia di queste persone che continuano a dire al mondo che siamo stati visitati e che i governi di tutto il mondo hanno avuto la prova che alcuni di questi “UFO” sono davvero extraterrestri. 

“Sì, in entrambi i casi. Sta succedendo e accadendo sia letteralmente che fisicamente a tutti i livelli; ed è anche una sorta di esperienza psicologica, spirituale che si verifica e si origina forse in un’altra dimensione. E così il fenomeno ci allunga, o ci chiede di allungare per aprirci a realtà che non sono semplicemente il mondo fisico letterale, ma di estendere alla possibilità che ci siano altre realtà invisibili da cui se volete la nostra coscienza, chiudendoci fuori negli ultimi anni dall’apprendimento dei processi.”
Dr. John E. Mack, uno psicologo dell’Università di Harvard e vincitore del premio Pulitzer (fonte)  

La credibilità di queste fonti  

Le fonti sono le più credibili al mondo, l’unico problema è l’argomento. Non importa quante prove per un dato fenomeno, e non importa quanto ovvia sia la sua realtà, se va contro la mente umana e ciò che siamo disposti ad accettare, di solito viene ignorata o salutata con il ridicolo. Vediamo la stessa cosa con la scienza, che è diventata in gran parte il dogma, la vera e propria negazione della parapsicologia (telepatia, guarigione a distanza, ecc.) Quando ha risultati statisticamente più significativi della scienza usata per approvare la maggior parte dei nostri farmaci (fonte). Si chiama dissonanza cognitiva … Crediamo in ciò che scegliamo di credere, e l’umanità è attualmente nel processo di eliminazione di alcuni sistemi di credenze per accettare nuove realtà che una volta non si adattavano alla struttura, e quindi furono ignorate e ridicolizzate.  

Uno degli ultimi “informatori” per parlare apertamente delle loro conoscenze sulle visite extraterrestri è Robert Bigelow, fondatore della Bigelow Aerospace Corporation. Bigelow ha lavorato per più agenzie spaziali internazionali ed è attualmente in accordo con più nazioni per costruire habitat spaziali e stazioni spaziali.  

Prima di arrivare ai suoi commenti, è importante far sapere al lettore che tipo di informazioni Bigelow ha attualmente “in” per quanto riguarda lo spazio e la questione extraterrestre / UFO in generale. I commenti di Bigelow sono stati fatti circa un anno fa di questi tempi, ma non sono state fornite molte informazioni sul tipo di connessioni che questa persona ha, se non è già evidente come uno dei principali appaltatori aerospaziali nel mondo … 

Verso la fine dello scorso anno, un articolo intitolato “Glowing Auras and ‘Black Money”: Il misterioso programma UFO del Pentagono “ha messo a tacere la questione se gli UFO siano reali o no. L’amministratore delegato Tom Delonge, insieme a molte altre persone, tra cui un direttore della Lockheed Aerospace, recentemente scomparso, Steve Justice, uno scienziato del dipartimento della difesa, Hal Puthoff, un alto funzionario dell’intelligence della CIA, Jim Semivan, un direttore dell’intelligence nazionale, Louis Elizondo, il Vice Segretario alla Difesa per l’Intelligenza nelle Amministrazioni Clinton e Bush, Christopher Mellon, e molti altri stanno rilasciando video ufficiali e dati elettro-ottici (tracciamento radar, ritorni) e facendo sapere al mondo che queste cose (UFO) sono reali  

Vado più in dettaglio per quanto riguarda gli ultimi aggiornamenti in un articolo che ho pubblicato in precedenza:  

Il governo degli Stati Uniti ha appena ammesso di recuperare materiali dagli UFO: ecco gli ultimi aggiornamenti 

Molteplici persone all’interno di questa nuova iniziativa hanno espresso che credono che ci sia un’intelligenza extraterrestre dietro l’operazione di alcune di queste imbarcazioni. 

Questo movimento ha portato alla luce il programma UFO del Pentagono (AATIP) per le minacce aeree, un programma fuori da quello che potrebbe essere molti, secondo Hal Puthoff. Puoi vedere l’intera squadra e le loro credenziali qui. 

L’hub principale di tutta questa rivelazione UFO recenti e future “mainstream ufficiali” è la To The Stars Academy, è l’organizzazione che sta rilasciando tutte queste informazioni. 

Da dove arriva Bigelow? Bene, come sottolinea l’articolo del New York Times: 

Il programma oscuro – alcune parti di esso restano classificate – è iniziato nel 2007 e inizialmente è stato ampiamente finanziato su richiesta di Harry Reid, il democratico del Nevada che all’epoca era il leader della maggioranza del Senato e che da tempo aveva un interesse per i fenomeni spaziali. La maggior parte del denaro è andato a una società di ricerca aerospaziale gestita da un imprenditore miliardario e amico di lunga data del signor Reid, Robert Bigelow, che sta attualmente collaborando con la NASA per produrre imbarcazioni espandibili per gli umani da utilizzare nello spazio. 

Bigelow fa parte del team di To The Stars Academy, ed ecco cosa aveva da dire sugli extraterrestri,

“Sono assolutamente convinto, questo è tutto quello che c’è da fare. C’è stata ed è una presenza esistente, una presenza ET.” 

Ha anche affermato che “non dobbiamo andare da nessuna parte” per trovare la vita extraterrestre, che possiamo trovarla qui sulla Terra, sottintendendo che sono già qui, camminando tra noi, e sulla base della mia ricerca, stanno già lavorando con più governi. 

Di quante razze stiamo parlando? Forse centinaia, forse persino migliaia di razze sono state catalogate dai nostri governi in tutto il mondo. 

Per decenni, come disse il generale Carlos Cavero al mondo nel 1979, “tutto è stato in un processo di investigazione sia negli Stati Uniti che in Spagna, così come nel resto del mondo.” Su scala globale, “le nazioni del mondo stanno attualmente lavorando insieme nell’indagine sul fenomeno UFO” e c’è “uno scambio internazionale di dati”. (Via gli UFO di Richard Donal per la mente del 21° secolo) 

Un paio di anni fa, l’ex dirigente di Bigelow Aerospace, Mike Gold, che è ora direttore delle operazioni a Washington per Space Systems Loral, è stato interrogato su come sia stato il coinvolgimento di Bigelow Aerospace con gli UFO. 

Diede una risposta intrigante, con alcune espressioni interessanti sul suo viso. Egli menziona e consideri come gli argomenti “molto interessanti” e menziona anche un’udienza del Congresso in cui gli scienziati hanno sottolineato che l’universo pullula di vita. Prosegue affermando che “non può commentare” ciò che Bigelow Aerospace fa con i rapporti sugli UFO, ma è contento che “qualcuno stia prendendo i rapporti perché questi sono problemi importanti che meritano un’attenzione seria”. (Fonte

Chiaramente, ora sappiamo che questo è il caso! 

“Un’influenza extraterrestre sta indagando sul nostro pianeta. Qualcosa sta monitorando il pianeta e lo stanno monitorando con molta cautela.” – 2008 Candidato presidenziale, Mike Gravel (fonte) (fonte

Fonte: https://www.collective-evolution.com/ 

®wld

IRAN: Catturato il leader capo dell’ISIS

IRAN: Catturato il leader capo dell’ISIS a bordo di una imbarcazione della US Navy 

Un rapporto trapelato dal Ministero della Difesa iraniano rivela che l’amministrazione Obama è “completamente confusa” dopo che è stata scoperta e sventata dall’Iran la sua missione segreta che consisteva nel trasportare un leader capo dell’ISIS.

La settimana scorsa, funzionari dell’intelligence di Teheran in seguito alla cattura di due imbarcazioni fluviali del Comando US Navy, hanno scoperto un complotto USA mentre stavano trasportando in Siria dall’Arabia Saudita un comandante “di alto livello” dell’ISIS, al fine di sostituire il leader terrorista precedentemente rovesciato Zahran Alloush.

Una volta che questo leader terrorista dello Stato islamico, in rotta verso il Kuwait a bordo di uno dei RCB della US Navy – questo rapporto continua – una forza “schiacciante” delle truppe navali iraniane Sepah ha catturato sia questo terrorista, che le imbarcazioni della US Navy (compresi i marinai americani che erano a bordo), mentre lo stavano trasportando si è quasi innescato un conflitto, quando le forze iraniane sono state costrette a sparare “missili” di avvertimento contro la portaerei della US Navy USS Harry Truman che tentava di intervenire.

Il Contrammiraglio Ali Fadavi, comandante del Corpo della Marina Guardia Rivoluzionaria iraniana ha supervisionato questa operazione, nelle note della sua relazione, ha dichiarato che nell’operazione della cattura di questo leader del terrore, la portaerei USS Truman ha mostrato dei “movimenti poco professionali” (al di fuori dei codici di ingaggio) così facendo hanno messo in allerta e allarme le forze navali iraniane: “Abbiamo preparato i nostri missili terra-acqua, motoscafi lanciamissili e le nostre numerose attrezzature, pronte a colpire se avessero fatto una mossa ostile“.

Al momento, in questo rapporto, la US Navy ha fatto “marcia indietro”, il capo del terrore catturato dello Stato Islamico e i marinai americani che lo accompagnavano sono stati portati in un posto sicuro (…) subito dopo e immediatamente l’Ammiraglio Fadavi ha contattato il Vice Ministro degli Esteri per gli affari europei ed americani Majid Takht Ravanchi.

L’importanza dell’Ammiraglio Fadavi era di contattare il Ministro Ravanchi, nella sua relazione viene spiegato che con Ravanchi, ci sono stati lunghi mesi di trattative segrete con il rappresentante del regime di Obama Wendy Sherman-che, incredibilmente, lo stesso regime di Obama ha messo a capo di questi negoziati e di come fosse stata la sua prima esperienza in diplomazia internazionale, perché arrivava dall’assistenza sociale della puericultura, e l’ex direttore di Stato dell’ufficio del Maryland.

Una volta che Wendy Sherman è stato assistito dal ministro Ravanchi per la cattura di questo capo leader del terrore islamico (compreso i marinai americani), la presente relazione continua nel riferire che il regime di Obama ha immediatamente “ceduto” per tutte le richieste iraniane relative allo scambio dei “prigionieri/detenuti” e quindi garantire a quello che gli iraniani avevano chiesto, compresa l’immediata liberazione di sette cittadini iraniani che languiscono nelle carceri degli Stati Uniti e per un accordo a non perseguire più l’estradizione di 14 iraniani per il loro presunto coinvolgimento nell’acquisto di armi dagli Stati Uniti per l’Iran.

L’Iran da parte sua, in una relazione afferma, di aver accettato il rilascio di quattro prigionieri con doppia nazionalità iraniano-americana e che tra i quali erano detenuti due dei più importanti della Central Intelligence Agency (CIA), le spie Nosratollah Khosravi Matt Trevithick, il più importante di questi è Khosravi per cui il regime di Obama ha chiesto all’Iran, e ottenuto, che il suo rilascio sia trattato separatamente dagli altri tre.

Inoltre sono stati aggiunti “bonus/incentivi” perché l’Iran mantenesse “segreto/confidenziale” il trasporto di questo leader del terrore dello Stato islamico sulle imbarcazioni della US Navy, in questa relazione si rileva inoltre che, il presidente Barack Obama, ha tolto il decennale divieto della vendita americana di aeromobili e pezzi di ricambio per le riparazione degli aerei iraniani; il giorno prima (Venerdì 15 gennaio) del sollevamento dalle sanzioni da parte delle Nazioni Unite nel quadro del piano congiunto d’azione globale (JCPOA) che l’Iran ha messo in atto immediatamente con miliardi-di-dollari ordinando aeromobili Airbus all’Unione Europea, invece di quelli degli Stati Uniti.

Sotto questo sordido affare questo è quello che si è scoperto della tradizionale e mediatica propaganda americana tra cui cambiare la data dal 29 Dicembre con il 12 Gennaio, questo prova ancora una volta, la complicità diretta del regime di Obama nel dirigere i terroristi dello stato islamico in Siria e in Iraq, la relazione conclude, ai confini del “comico”, come le tante versioni di tutto quello che esattamente continuano a dire sia accaduto, hanno continuato a cambiare versione di ora in ora/giorno/settimana (le imbarcazioni della marina militare/US Navy avevano errori di navigazione) e di aver “deliberatamente smentito” le forze navali iraniane sulla cattura di queste barche della US Navy, nonché di aver sparato dei missili verso la portaerei USS Harry Truman, ma l’ammiraglio Fadavi senza mezzi termini ha dichiarato: “L’incidente [dei missili iraniani lanciati contro la USS Harry Truman] si è verificato durante il sequestro iraniano [Martedì 29 dicembre] a due imbarcazioni della marina degli Stati Uniti.”

Fonte originale: http://novorossia.today/leaked-report-iran-says-top-isis-commander-was-aboard-captured-u-s-navy-boats/

Traduzione e adattamento Nin.Gish.Zid.Da