Crea sito

Attivismo per la fine dell’antropocene

 

La professoressa occultista e femminista britannica chiede l’estinzione umana per combattere i cambiamenti climatici 

HAF

Mentre la maggior parte dei venditori ambulanti di isteria climatica grideranno dai tetti che il loro obiettivo è quello di evitare l’estinzione umana, altri proclamano abbastanza orgogliosamente che la decimazione della razza umana è l’unico modo per salvare il pianeta. 

Alla fine di gennaio, Bloomsbury Academic ha pubblicato un libro della “attivista della morte” e della professoressa femminista goth Patricia MacCormack intitolato” The Ahuman Manifesto: Activism for the End of the Anthropocene 

MacCormack, professore di filosofia continentale alla Angelia Ruskin University, offre ai lettori una soluzione sicura per il riscaldamento globale, “eliminando gradualmente la riproduzione” e permettendo all’umanità di morire.

  

“Questo è così che possiamo pensare attivamente e vivere visceralmente, con connettività (attuale non virtuale), e con passione e grazia, verso un nuovo mondo.” 

Credo sia quello che i bambini chiamano “insalata di parole”.

Nel suo libro, che indubbiamente è un gran casino di parole d’ordine svegliate come la sua descrizione, MacCormack presenta “l’apocalisse come un inizio ottimista” per tutte le altre specie che fioriranno sulla Terra una volta che gli esseri umani saranno fuori dai piedi. 

Secondo Cambridge News, “sostiene che a causa del danno arrecato ad altre creature viventi sulla Terra, dovremmo iniziare gradualmente a eliminare gradualmente la riproduzione”. 

“Sono arrivato a questa idea da un paio di direzioni”, ha detto MacCormack al Cambridge News. 

“Mi è stata introdotta la filosofia a causa del mio interesse per il femminismo e la teoria queer, quindi i diritti riproduttivi [l’aborto] sono stati a lungo un interesse per me – questo mi ha portato di più a conoscere i diritti degli animali, che è quando sono diventato vegano. 

“La premessa di base del libro è che siamo nell’era dell’Antropocene, l’umanità ha causato problemi di massa e uno di questi sta creando questo mondo gerarchico in cui le persone bianche, maschili, eterosessuali e abili hanno successo, e le persone di razze, generi, sessualità diversi e quelli con disabilità stanno lottando per ottenerlo”. 

“Il libro sostiene anche che dobbiamo smantellare la religione”, ha continuato, “e altri poteri prevalenti come la chiesa del capitalismo o il culto di se stessi, in quanto fa sì che le persone agiscano secondo regole imposte anziché rispondere pensosamente alle situazioni di fronte loro.” 

Quindi l’eliminazione graduale della riproduzione non implicherebbe regole “applicate” ma sarebbe invece una risposta volontaria, “ponderata” ai cambiamenti climatici? Considerando le inclinazioni dei governi totalitari per il controllo forzato della popolazione, ne dubito. 

Come ricercatrice che ha “pubblicato nelle aree della filosofia continentale … femminismo, teoria queer, teoria postumana, film horror, modificazione del corpo, diritti degli animali / abolizionismo, cinesexuality [un termine che ha coniato per le persone che provano” un’attrazione intensa per il cinema “] ed etica”, possiamo affermare con sicurezza che MacCormack non dovrebbe essere considerato una fonte di saggezza e credibilità. 

Ciò non ha impedito al suo libro di raccogliere le lodi degli accademici di tutto il mondo.

“Questo libro è una deliziosa provocazione e un invito: immaginare un mondo senza umani e pensare a cosa possiamo fare per arrivarci”, recita una recensione di Christine Daigle, professore di filosofia e direttore del Posthumanism Research Institute presso la Brock University in Canada. 

“È un invito urgente all’azione. Una chiamata gioiosa, lucida, ferventemente intelligente ai lettori per sperare e lavorare per un futuro non per se stessi, ma per la prosperità di tutta la vita non umana. Impegnarsi in questo libro sarà un’esperienza trasformativa. Non si può vedere il mondo o se stessi allo stesso modo dopo averlo letto.” 

Questo è disgustoso, ma sicuramente non è sorprendente. Questa è l’ideologia alla radice della sinistra oggi. Il movimento pro-aborto, il movimento pro-LGBT, la spinta al controllo della popolazione, tutto questo. È un rifiuto dell’ordine creato da Dio e un abbraccio al male e alla morte. Questa è solo la cultura della morte senza maschera.  

Di Elizabeth Johnston, scrittrice ospite

Fonte: https://humansarefree.com/ 

®wld 

La devastazione della rete alimentare

Aumentano le morie di animali: le popolazioni di merluzzo dell’Alaska stanno precipitando e le spiagge australiane sono piene di uccelli marini morti

( Natural News )

A novembre 2019, migliaia di uccelli acquatici a coda corta sono morti morti sulle splendide spiagge di Sydney, in Australia. La gente del posto è abituata a vedere splendidi uccelli marini arrivare in questo periodo dell’anno in stormi sani; la gente del posto non si aspettava che migliaia di uccelli disgustosi si lavassero morti sulla riva. Le reti alimentari si stanno rompendo sotto lo sforzo della globalizzazione.

Le comodità offerte dalla globalizzazione mettono a dura prova le risorse regionali e devastano la rete alimentare

È venerdì e ti siedi a cena al Red Lobster più vicino. Dai un’occhiata al menu per alcuni frutti di mare freschi. Osservando le foto, decidi di ordinare baccalà al forno, condito con parmigiano e pomodori. Sei solo un’altra persona che vive nel mezzo del paese e ti regala una lunga settimana di lavoro. Non ci pensi due volte da dove viene il cibo, come è arrivato qui. Stasera non consideri tutti i passaggi necessari per posizionare comodamente “pesce fresco” sul tuo piatto. Lo ordini e ti aspetti che sia lì, proprio come piace a te.

Quando le popolazioni di ogni angolo del mondo hanno il potere di richiedere una risorsa da determinate regioni del mondo, la sopravvivenza stessa di queste risorse naturali è tesa nel tempo. Le comodità che la popolazione umana richiede da qualsiasi punto del globo minaccia la sostenibilità delle risorse naturali in regioni selezionate. Quando queste risorse naturali sono messe a dura prova o portate alla scarsità, si avverte un effetto a catena lungo la catena alimentare e l’ambiente.

Le reti alimentari possono sopravvivere ai cambiamenti naturali del clima ma collasseranno all’avidità umana

Una pesca federale del merluzzo bianco nel Golfo dell’Alaska sta chiudendo nel 2020 perché nella regione vi è un numero storicamente basso di merluzzo del Pacifico. Il merluzzo dell’Alaska è sovrasfruttato, le sue popolazioni si sono esaurite dopo molti anni di seguito della domanda globale. Il biologo della ricerca NOAA Steve Barbeaux riferisce che ci sono “quasi nessuna” nuova uova di merluzzo del Golfo. La valutazione degli stock dell’autunno 2019 mostra popolazioni record di merluzzo basso.

Negli ultimi cinque anni, i numeri di merluzzo sono diminuiti drasticamente. Nel 2014, 113.830 tonnellate sono state prelevate dal Pacifico, ma nel 2017 sono state pescate solo 68.000 tonnellate dalla regione. La loro popolazione è stata ridotta della metà . I registri della temperatura oceanica indicano che le ondate di calore nell’oceano stanno influenzando le popolazioni di merluzzo. Da dove provengono queste macchie di calore nell’Oceano Pacifico? Il NOAA ha misurato differenze di 4-5 gradi nella temperatura oceanica quando le macchie di calore arrivano nella regione.

Le popolazioni sono anche colpite dagli importi delle precipitazioni. Quando le piogge sono basse, i pesci sono più inclini a morire durante il periodo di pre-deposizione delle uova. Questi bassi flussi causano la migrazione tardiva nei flussi e, in definitiva, il soffocamento e la morte precoci. Senza la pioggia, le pozze di marea si prosciugano e il pesce non è in grado di tornare alla baia. Secondo il Prince William Sound Science Center, il conteggio dei pesci morti in un flusso includeva “30.000 salmoni rosa morti” solo nei primi dieci giorni di settembre. “I nostri equipaggi sul campo hanno stimato che 10.000 sono morti in una sola notte. Non abbiamo mai documentato nulla di simile in passato. “

La carenza di pesce nell’Oceano Pacifico è significativa perché ha un effetto a catena sulla rete alimentare. Le migliaia di uccelli acquatici a coda corta che si sono lavati a morte sulle spiagge australiane sono stati il ​​risultato di incredibili carenze di pesci nel Pacifico. Dopo aver trascorso l’estate in Alaska, questi uccelli in genere migrano verso sud per riprodursi. Gli uccelli possono sopravvivere al viaggio di 14.000 chilometri attraverso il Pacifico solo se c’è abbastanza pesce per nutrirsi durante il viaggio. Invece di arrivare come stormi di uccelli sani, migliaia di cadaveri di uccelli acquatici si sono riversati sulle coste di Bondi, Manly e Cronulla.

Mentre è impossibile controllare le quantità di pioggia e prevedere come il calore si distribuirà attraverso gli oceani, i decessi di pesci e uccelli sono sintomi di maggiori problemi ancora da venire. Poiché le popolazioni umane sono così dipendenti dalle comodità della globalizzazione, molte persone non saranno in grado di adattarsi al collasso delle reti alimentari regionali . Le comodità che gli umani desiderano e l’insostenibile avidità della globalizzazione, alla fine porteranno alla fame per molti.

Le fonti includono:

TheBigWobble.org

TheBigWobble.org

Buzz.NaturalNews.com

Fonte articolo: https://www.naturalnews.com/

Articolo correlato: Il collasso della Biosfera

®wld

George Soros e l’obiettivo della politica internazionale

George Soros emerge come principale finanziatore dei gruppi “Global Climate Strike”

di Thomas D. Williams
28 settembre 2019
dal sito web Breitbart

George Soros ha finanziato gruppi ambientalisti radicali collaborando in questa settimana “Global Climate Strike” per circa $ 25 milioni, secondo un nuovo rapporto.

Almeno 22 dei gruppi di attivisti di sinistra elencati come partner nel Global Climate Strike hanno ricevuto $ 24,854,592 in finanziamenti dal miliardario liberista George Soros tra il 2000-2017 attraverso la sua Open Society Network , Joseph Vazquez ha riferito giovedì per il Media Research Center.

Sebbene apparentemente innescato dalle proteste della sedicenne Greta Thunberg , il Global Climate Strike ha portato fin dall’inizio le impronte digitali indelebili di attivisti ambientali radicali ben finanziati.

A quanto pare, gran parte del finanziamento proviene dal disgregatore professionista George Soros .

Tra le organizzazioni che hanno ricevuto finanziamenti da Soros c’erano,

  • Fondo per Global Human
  • Global Greengrants Fund
  • org
  • Amnesty International
  • Avaaz
  • Colore del cambiamento
  • Azione popolare

Ognuno di questi gruppi ha programmi e obiettivi legati al clima che vanno dalla riduzione delle emissioni globali di carbonio a meno di 350 parti per milione e il 100% di “energia pulita”, all’eliminazione di nuovi progetti di combustibili fossili e ad un “movimento verde per i diritti civili”.

Altri importanti donatori hanno incluso il candidato alla presidenza democratica Tom Steyer NextGen America e il Sierra Club , che secondo quanto riferito ha ricevuto milioni dall’ex sindaco Michael Bloomberg .

Il gruppo 350.org, fondato da Bill McKibben nel 2008, ha combattuto contro il carbone in India e ha cercato di fermare il gasdotto Keystone XL negli Stati Uniti

Mentre i bambini marciavano, cantavano e twerking per il Global Climate Strike , un gruppo di oltre 500 scienziati e professionisti ha fatto appello alle Nazioni Unite per un atteso dibattito aperto sui cambiamenti climatici.

“La scienza del clima dovrebbe essere meno politica, mentre le politiche del clima dovrebbero essere più scientifiche”, hanno affermato gli scienziati nella loro dichiarazione inviata al segretario generale delle Nazioni Unite.

“Gli scienziati dovrebbero affrontare apertamente le incertezze e le esagerazioni nelle loro previsioni sul” riscaldamento globale “, mentre i politici dovrebbero spassionatamente contare i benefici reali così come i costi immaginati dell’adattamento al” riscaldamento globale “, i costi reali e i benefici immaginati di mitigazione “, hanno detto.

I firmatari hanno anche insistito sul fatto che le politiche pubbliche devono rispettare le realtà scientifiche ed economiche e non solo riflettere la tendenza più alla moda della giornata.

Non vi è alcuna emergenza climatica. Pertanto, non vi è alcuna causa di panico e allarme”, hanno osservato.

“Siamo fortemente contrari alla dannosa e irrealistica politica netta zero zero sulle emissioni di CO 2 proposta per il 2050.”

“Se emergeranno approcci migliori, e certamente lo faranno, avremo tutto il tempo per riflettere e adattarci.

L’obiettivo della politica internazionale dovrebbe essere quello di fornire energia affidabile e conveniente in ogni momento e in tutto il mondo “, hanno affermato.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

Una nuova religione globale: Il governo globale come uno stato babysitter

I globalisti stanno apertamente ammettendo la loro agenda per il controllo della popolazione – E questo è un brutto segno …


Di Brandon Smith

L’eugenetica e il controllo della popolazione sono hobby di lunga data delle élite finanziarie. All’inizio del 1900, la Rockefeller Foundation e il Carnegie Institute furono profondamente coinvolti nella promozione delle leggi eugenetiche negli Stati Uniti. Queste leggi hanno portato alla sterilizzazione forzata di oltre 60.000 cittadini americani in stati come la California e migliaia di licenze matrimoniali respinte. I programmi eugenetici negli Stati Uniti erano solo un beta test, dato che i Rockefeller trasferirono i loro programmi in Germania sotto Hitler e il Terzo Reich negli anni ’30, quando fu introdotto un vero programma diffuso di controllo della popolazione basato sull’eugenetica.

Gli obiettivi della riduzione della popolazione erano basati sull’origine etnica, ma anche sull’intelligenza mentale e sullo stato economico. Il Carnegie Institute ha persino istituito un “Eugenics Records Office” chiamato Cold Springs Harbor Laboratory nel 1904, che ha raccolto dati genetici su milioni di americani e le loro famiglie con l’intento di controllare il loro numero e cancellare alcuni tratti dalla popolazione degli Stati Uniti. Il Cold Springs Harbor Laboratory esiste ancora oggi e si presenta come una sorta di sforzo filantropico per aiutare l’umanità.

La conoscenza pubblica dei globalisti e il loro programma di controllo della popolazione sono stati accuratamente spazzati sotto il tappeto negli Stati Uniti dopo l’esposizione dei programmi nazisti post-Seconda Guerra Mondiale. La parola “eugenetica” divenne molto brutta e tutti gli sforzi compiuti dalle élite per promuoverla come una scienza legittima furono rovinati. Tuttavia, non avrebbero rinunciato alla loro preziosa ideologia.

Tra la fine degli anni ’60 e gli anni ’70 c’è stata una rinascita della retorica sul controllo della popolazione proveniente dai circoli globalisti. Sotto la supervisione delle Nazioni Unite e di alcuni gruppi scientifici collegati, fu formato il Club Of Rome. Una parte importante dell’agenda del Club di Roma era la riduzione della popolazione. Nel 1972 il gruppo di “scienziati” sotto la direzione delle Nazioni Unite pubblicò un documento chiamato “I limiti della crescita”, che chiedeva una riduzione della popolazione umana in nome del “salvare l’ambiente”. Questo sforzo era direttamente collegato a un’altra agenda: l’istituzione di un governo globale in grado di gestire e applicare i controlli della popolazione su larga scala.

Le élite avevano trovato un nuovo fronte scientifico per la loro ossessione eugenetica: la scienza del clima. All’inizio degli anni ’90 il Club Of Rome pubblicò un libro intitolato “La prima rivoluzione globale”. In esso dichiarano:

“Alla ricerca di un nemico comune contro il quale possiamo unirci, abbiamo avuto l’idea che l’inquinamento, la minaccia del riscaldamento globale, la scarsità d’acqua, la carestia e simili, sarebbero stati adeguati. Nella loro totalità e interazione questi fenomeni costituiscono una minaccia comune che deve essere affrontata da tutti insieme. Ma nel designare questi pericoli come nemici, cadiamo nella trappola, di cui abbiamo già avvertito i lettori, in particolare scambiando i sintomi per cause. Tutti questi pericoli sono causati dall’intervento umano nei processi naturali. ed è solo attraverso atteggiamenti e comportamenti modificati che possono essere superati. Il vero nemico è quindi l’umanità stessa.”

La dichiarazione viene dal capitolo 5 – Il vuoto, che copre la loro posizione sulla necessità di un governo globale. La citazione è relativamente chiara; un nemico comune deve essere evocato per indurre l’umanità a unirsi sotto un unico stendardo e le élite vedono la catastrofe ambientale, causata dall’umanità stessa, come il miglior motivatore possibile. Descrive anche la logica perfetta per il controllo della popolazione: il genere umano è il nemico, pertanto il genere umano in quanto specie deve essere tenuto sotto stretto controllo e la sua proliferazione deve essere limitata.

Il Club di Roma e l’agenda delle Nazioni Unite sono sempre stati intimamente collegati. Negli anni ’90, contemporaneamente alla pubblicazione di “The First Global Revolution”, il vice segretario generale delle Nazioni Unite Robert Muller stava pubblicando il suo manifesto che ora è raccolto su un sito web chiamato “Good Morning World”. Muller sostiene che la governance globale deve essere raggiunta usando l’idea di “proteggere la Terra” e di ambientalismo come componenti chiave. Attraverso la paura dell’Apocalisse ambientale, il pubblico potrebbe essere convinto ad accettare il governo globale come uno stato di babysitter necessario per impedire alla società di distruggere se stessa.

In un documento intitolato “Il governo della Terra corretto: un quadro e modi per crearlo” Robert Muller delinea come il cambiamento climatico potrebbe essere utilizzato per convincere le masse della necessità di un governo globale. Parte integrante del suo piano erano l’introduzione di una nuova “religione globale” e il controllo della popolazione.

Non dovrebbe sorprendere il fatto che le Nazioni Unite abbiano istituito il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) e che questo gruppo di esperti e i suoi derivati ​​siano ora in prima linea nella discussione sulla riduzione della popolazione. Mentre ci avviciniamo alla data di fine dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, che richiede uno spostamento radicale della produzione umana dal petrolio e da altre fonti energetiche su larga scala in “energie rinnovabili” su piccola scala, mancano solo 10 anni ai globalisti per raggiungere i loro obiettivi se sperano di rispettare la scadenza annunciata. Ciò richiederebbe un cambiamento violento nella società umana e soprattutto nelle nazioni industrializzate.

La popolazione umana dovrebbe essere ridotta drasticamente per sopravvivere con la scarsa produzione di energia delle sole energie rinnovabili. Un disastro di proporzioni epiche dovrebbe aver luogo presto, in modo che i globalisti possano quindi passare il prossimo decennio usando la paura che ne risulta per convincere la popolazione sopravvissuta che è necessaria la governance globale. Senza crisi aggressive e cambiamenti la maggior parte delle persone non sarebbe mai d’accordo con l’agenda delle Nazioni Unite, per semplice desiderio di autoconservazione. Anche molti di sinistra, una volta esposti alla vera natura dei controlli del carbonio e alla riduzione della popolazione, potrebbero ripensarci quando si rendono conto che potrebbero essere colpiti.

La chiave per comprendere le persone che esultano per il controllo o la riduzione della popolazione è che queste persone presumono sempre che LORO saranno i sopravvissuti e gli eredi della Terra dopo l’abbattimento. Non presumono mai che saranno quelli messi sul tagliere.

Nel 2019, l’agenda della popolazione si sta espandendo e il pubblico viene attentamente condizionato nel tempo per accettare l’idea che il cambiamento climatico causato dall’uomo sia reale e che la popolazione sia la fonte del problema. Recentemente, un gruppo di scienziati parzialmente finanziato da qualcosa chiamato “Worthy Garden Club” ha rivendicato 11.000 firme in una dichiarazione sulla necessità di una riduzione della popolazione in nome del salvataggio della Terra dal riscaldamento globale.

La dichiarazione cita la stessa propaganda dell’IPCC e delle Nazioni Unite sfuggita ai cambiamenti climatici come le ragioni per cui la Terra è sull’orlo della distruzione. Il fatto è che gli scienziati del clima sono stati costantemente colti in flagrante manipolando i propri dati per mostrare il risultato previsto del riscaldamento globale. Sono stati anche sorpresi nel tentativo di adattare i propri dati da 20 anni fa al fine di abbinarli più da vicino ai dati truccati che pubblicano oggi.

Il Worthy Garden Club è un gruppo stranamente sterile e non sembra esserci alcun elenco dei loro clienti e di chi li finanzia. Tuttavia, i media mainstream sono stati rapidi nel raccogliere la dichiarazione degli “11000 scienziati” e legarla alle dichiarazioni rese dall’IPCC delle Nazioni Unite.

Anche il controllo della popolazione è stato sollevato costantemente come un problema nella corsa alle elezioni presidenziali del 2020. Bernie Sanders ha sostenuto misure di controllo delle nascite nei paesi poveri. Elizabeth Warren ha promosso l’aborto dicendo che era sicuro come “rimuovere le tonsille”. Ha costantemente promosso l’agenda del controllo del carbonio delle Nazioni Unite ed è stato, interessante notare, un membro del Centro di ricerca sulla popolazione dell’Università del Texas negli anni ’80. E i politici del New New Deal stanno sostenendo le dichiarazioni del Worthy Garden Club sulla riduzione della popolazione.

Questa è la prima volta che vedo l’argomento per la riduzione della popolazione usato in modo così palese e diffuso nei media mainstream, e mi suggerisce che si sta formando una tendenza. Per anni ho avvertito i miei lettori che sapranno quando i globalisti stanno per staccare la spina dal sistema attuale quando inizieranno a parlare apertamente della loro criminalità. Quando ammettono la loro agenda in modo gratuito, ciò significa che sono vicini a un ripristino globale e non si preoccupano più di chi lo sappia. L’apertura del piano per ridurre la popolazione mondiale sta diventando evidente.

Stranamente, si è parlato poco del fatto che la popolazione mondiale, soprattutto nell’ovest, è in realtà in declino. Lungi dall’esplosione oltre la capacità della Terra, le persone hanno a malapena abbastanza bambini per mantenere stabile l’attuale popolazione. Sembrerebbe che l’agenda globalista sia già in atto. Attraverso la disintegrazione economica progettata, la popolazione viene lentamente ridotta. Tuttavia, questo lento declino potrebbe non essere sufficiente per soddisfare i globalisti.

Quante persone vorrebbero i globalisti uccidere per realizzare le loro aspirazioni utopiche? Bene, il globalista Ted Turner in un momento di onestà ha dichiarato di fronte a We Are Change che la popolazione dovrebbe essere ridotta a 2 miliardi dai 7 miliardi.

Il problema principale qui oltre lo spettacolo horror morale dell’eugenetica è: chi viene tagliato? Inoltre, chi può decidere chi viene tagliato? Chi può decidere se puoi avere figli o no? Chi può decidere se ti è permesso accedere alle risorse per produrre e guadagnarti da vivere o no? Chi può decidere se l’economia globale sosterrà la popolazione o no? Chi preme il grilletto sull’abbattimento della popolazione?

Come la storia ci ha mostrato, sono sempre le élite che finiscono per decidere le sorti di milioni o miliardi. Dai programmi di sterilizzazione della Rockefeller Foundation negli Stati Uniti nei primi anni del 1900 alle Nazioni Unite di oggi, i globalisti, un vero e proprio culto della morte, sono disperati nel tentativo di evocare una razionalizzazione sul perché dovrebbero essere loro a consentire o negare la vita umana basata su bugie come cambiamenti climatici causati dall’uomo. Non credono nella minaccia del cambiamento climatico, LORO erano le persone che l’hanno fabbricata. Quindi, qual è la ragione principale dietro tutto questo?

Una popolazione ridotta completamente dipendente da fonti energetiche limitate potrebbe essere più facile da dominare. Ma ho un’altra teoria: sono psicopatici che cercano un modo socialmente giustificabile per uccidere quante più persone possibile. Perché? perché a loro piace.

Fonte: http://www.alt-market.com/

®wld

L’Italia diventa il primo paese a rendere obbligatorio lo studio del cambiamento climatico nelle scuole

L’Italia adotta studi obbligatori sui cambiamenti climatici per K1-K13

di: Nick Squires

L’Italia è la prima nazione a richiedere studi sui cambiamenti climatici dal K1 al K12. Questa è un’enorme indottrinamento che non ha nulla a che fare con l’educazione ma con la propaganda.

Il corso di studio sulla tecnocrazia del 1934 specificava “un sistema educativo per addestrare indiscriminatamente l’intera generazione più giovane per quanto riguarda tutte le considerazioni diverse dall’abilità intrinseca – un sistema continentale di condizionamento umano”. Siamo arrivati. ⁃ Editor TN

Credo che diventerò il primo paese al mondo in cui lo studio del cambiamento climatico sarà reso obbligatorio nelle scuole, ha annunciato martedì il ministro dell’istruzione.

Secondo una nuova legge, tutte le scuole statali dedicheranno circa un’ora alla settimana alle questioni di sostenibilità e cambiamento climatico dall’inizio del prossimo anno accademico, ha affermato Lorenzo Fioramonti. Ciò equivarrebbe a circa 33 ore all’anno.

“Questo è un nuovo modello di educazione civica incentrato sullo sviluppo sostenibile e sui cambiamenti climatici”, ha detto il ministro a The Telegraph.

“È una nuova materia che verrà insegnata dal primo al terzo grado, dai sei ai 19 anni.”

Il programma si baserà sui 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, incluso il modo di vivere in modo più sostenibile, come combattere l’inquinamento degli oceani e come affrontare la povertà e l’ingiustizia sociale.

“L’Italia sarà il primo paese al mondo ad adottare questo quadro”, ha affermato Fioramonti.

“Ci sono paesi come il Bhutan che si concentrano sulla felicità e sul benessere piuttosto che sul PIL , ma questa è la prima volta che un paese ha preso l’agenda delle Nazioni Unite e l’ha trasformata in un modello di insegnamento”, ha detto il ministro, che è membro di il Movimento a cinque stelle, che è in coalizione con il Partito Democratico di centro-sinistra.

È stato nominato ministro dell’educazione due mesi fa, quando la nuova coalizione si è formata dopo il crollo del precedente governo, fatto precipitare da Matteo Salvini della Lega ritirando il suo sostegno.

A settembre, quando milioni di scolari di tutto il mondo hanno preso parte alle marce del Venerdì per il futuro, ha espresso critiche dicendo che ai bambini italiani dovrebbe essere permesso di perdere la scuola per il giorno.

Leggi la storia completa qui …

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

Il planetario asilo su cui siamo tutti passeggeri

Ti piace il tuo tempo, naturale o artificiale? L’ultima puntata di Global Alert News è di seguito.

Educare le popolazioni alla questione critica dell’ingegneria del clima è il grande imperativo. Condividi dati credibili da una fonte credibile, fai sentire la tua voce, fai contare ogni giorno. DW

Fonte: https://www.geoengineeringwatch.org/geoengineering-watch-global-alert-news-september-21-2019-215/

Primi minuti del video trascritto:

Durante l’ultima settimana nel planetario asilo su cui siamo tutti passeggeri e nel frattempo un capitolo dopo l’altro di teatro politico e l’idiozia continua a distrarre la maggioranza della popolazione.

Nel video sopra verranno trattati numerosi possibili titoli dei più critici problemi che affrontiamo collettivamente, notizie che vogliamo sentire, ma prima questa domanda, quanti hanno mai smesso di meditare, quale riflesso di se stessi vogliono vedere allo specchio ogni volta che raggiungono la fine del breve viaggio della vita, il viaggio che per la cronaca dovrebbe essere lontano, ma più corto di quanto quasi mai si voglia?

Credere che la razza umana rimanga sul corso attuale sarebbe molto più facile, facciamo l’ultimo respiro sapendo che abbiamo fatto tutto ciò che potevamo fare per il bene superiore, invece di una vita trascorsa principalmente nella ricerca del piacere personale, sperando che ci sarà qualcosa in più, qualcosa più gratificante, la realizzazione più tangibile della conoscenza. Abbiamo provato a fare quello che potevamo per il meglio?

Quanti raggiungeranno la fine della loro vita e affronteranno la voce della coscienza, quella voce che ci dice che avremmo potuto e dovuto fare qualcosa? Infatti su quel tema, in questo breve video avrei dovuto fare qualcosa, dal progetto sulla “teoria della cospirazione” cercando il titolo che gli ho appena dato, un messaggio breve ma potente che vale la pena di visualizzare, sicuramente per il clima avvenuto lo scorso marzo.

Ecco una domanda che dovrebbe essere posta: può esserci una risposta legittima, una discussione sullo stato del clima mentre contemporaneamente è stato omesso completamente il singolo miglior clima, un fattore di disturbo di tutto ciò che non c’è? Per essere chiari non sto affatto negando l’elenco infinito di distruzione ambientale, dalle attività umane che stanno decimando il nostro pianeta un tempo fiorente; quello che sto dicendo, ancora una volta non può essere legittimo sulla discussione sul clima fino a tutta la verità che viene detta a partire da operazioni di ingegneria del clima in corso, fino a passare alla struttura di potere in corso, assalto all’umanità su tutto il libro della vita.

  _________________________

Ndr: il video di 54 minuti e 44 secondi di Dane Wigington in lingua inglese, ci riferisce dati incontrovertibili sulla china di dove l’umanità è diretta.

Il video, nonostante l’evidenza, parla di personaggi blasonati che non si fanno scrupoli a negare quello che tutti noi, tutti i giorni vediamo; parla del 5G e il suo implicito impatto di microonde sull’atmosfera, parla del controllo geoigegneristico degli uragani, la distruzione sistematica delle nuvole con la geoingegneria, le immagini nel loro susseguirsi del video sono quelle che noi tutti possiamo vedere ma, che non ci facciamo più caso, parla della moria di uccelli ¾ dei volatili si sono estinti, la distruzione dell’ozono, i raggi solari UV fonte di tumori e cambiamento del nostro DNA, non solo umano ma di tutte le forme di vita sulla Terra, Lo scioglimento con solventi dell’artico per appropriarsi delle sue risorse fossili e minerali rari.

Forse alla “Thunberg” non è stato detto che gli aerei che passano sopra la sua e nostre teste sono migliaia e migliaia tutti i giorni, senza contare quelli militari e senza livree identificabili e che dire delle mega navi grattacieli galleggianti che solcano i mari di tutto il globo terraqueo, dove viene usato un carburante fossile così denso e inquinante da far rabbrividire, le immissioni di zolfo nell’atmosfera sono superiori a 100 volte di più di un motore a scoppio.

Senza dubbio Greta e tutti i bigini credono in quello che fanno, perché così è stata raccontata loro da chi dietro le quinte impunemente sta zitto, manipolando menti in via di formazione per mero cinismo legato al denaro e alla smania di possesso.

L’USO MASSICCIO DI FREQUENZE RADIO E MICROONDE MODIFICA METEO E CLIMA?  Articolo NoGeoingegneria

 

®wld

Cosa ha cambiato il modo in cui si pensa?


IMAGE: /WASHINGTONPOST.COM) 

I secoli bui del cambiamento climatico 

di Luis R. Miranda 

I fondi per i cambiamenti climatici andranno a paesi e governi che manterranno al meglio le loro popolazioni in condizioni di assoluta povertà.

Con così tante persone importanti a favore che affermano di compiere azioni che aiutano a evitare una “grande catastrofe”, penseresti che se ci fosse una cosa dietro questa chiamata a salvarci da noi stessi, quella cosa sarebbe la scienza.

Tuttavia, in un’intervista esclusiva, il giornalista e autore Marc Morano spiega che non solo non esiste una scienza credibile dietro le affermazioni sul riscaldamento globale, nonostante il cosiddetto consenso, ma che mette in discussione la realtà del “riscaldamento globale antropogenico” per aiutare a dissipare la paura artificiale propagato dagli allarmisti è diventata una missione molto pericolosa.

Come molti altri, Morano è stato indottrinato a credere a tutti gli argomenti pubblicati da media, celebrità, attivisti, organizzazioni ambientaliste, ONU, entità governative e Vaticano.

Quindi, cosa ha cambiato il modo in cui pensa?

Morano ha condotto le sue indagini, senza filtri ideologici. Ha capito che quando le autorità di regolamentazione, cioè i governi, vogliono stabilire nuove leggi e regole, cercano sempre modi per collegare tali regole e leggi a una questione di interesse al fine di giustificare la loro ambizione di potere

“Hanno usato di tutto, dal raffreddamento globale, dalla sovrappopolazione, dalla carenza di risorse, dalla carestia, come scuse per aumentare il potere regolamentare dello stato”, spiega Morano in un’intervista con TFP Student Action.

Morano afferma che alcuni degli obiettivi alla base del movimento ambientalista includono dare allo Stato il potere di “ridistribuire la ricchezza”, cioè di confiscare risorse private, di ottenere il controllo completo delle risorse pubbliche già nelle loro mani e, attraverso la “legislazione” nelle entità come le Nazioni Unite, a dare alle organizzazioni multinazionali non elette, parte o tutta la sovranità degli Stati-nazione, e, naturalmente, a porre fine una volta per tutte al capitalismo “demoniaco”.

“Il presunto riscaldamento globale è solo l’ultima tattica di paura utilizzata da questi gruppi, che presentano le stesse soluzioni suggerite 50 anni fa”, afferma l’autore.

I membri dei gruppi di potere che supportano il movimento ambientalista di oggi stanno spingendo per un controllo ancora più centralizzato, una pianificazione dall’alto verso il basso e una trasformazione globale senza precedenti, con la forza.

Come affermato dalle stesse Nazioni Unite sui propri documenti di politica climatica, si intende “ridistribuire la ricchezza applicando politiche ambientali relative ai cambiamenti climatici, che, per comodità, non chiamano più” riscaldamento globale “.

Mentre Al Gore e dozzine di celebrità di Hollywood avvertono che abbiamo a malapena 10 anni per salvare il pianeta, continuano a vivere nelle loro dimore che emettono più CO2 di molti quartieri nelle loro città e viaggiano in aerei privati ​​per parlare dell’importanza di non inquinare l’ambiente.

Allo stesso modo, l’ex presidente Barack Obama, che sostiene anche l’agenda ambientale promossa da Gore, Bono, Leonardo di Caprio, Alejandra Ocasio Cortez e altri, ha messo gli occhi su una casa da $ 15.000.000 che, se crediamo che “esperti”, sarà sotto il mare livello tra qualche anno.

Sorprendentemente, nessuna delle politiche proposte dagli ambientalisti, dalle Nazioni Unite, dalle entità governative o dal Vaticano potrebbe “salvarci” dalla “catastrofe climatica” che ritengono imminente.

Anche se tutti gli impegni dell’accordo di Parigi sul clima fossero rispettati e seguiti meticolosamente, si potrebbe ottenere un cambiamento misurabile delle emissioni di CO2 o qualsiasi altro tipo di risultato ambientale. Cioè, nessuna delle misure suggerite dalle Nazioni Unite o dall’accordo di Parigi avrebbe alcun impatto positivo sul riscaldamento globale, non ora, non tra 100 anni.

Sebbene non siano evidenti modifiche significative alle emissioni e ad altri dati misurabili, le misure contemplate in proposte come il New Deal verde, avrebbero un impatto negativo sulla vita di miliardi di persone in tutto il mondo. L’obiettivo, come spiegato da Morano, è mantenere le nazioni del terzo mondo impoverite.

I fondi per i cambiamenti climatici andranno a paesi e governi che manterranno al meglio le loro popolazioni in condizioni di estrema povertà, non per combattere i cambiamenti climatici o il riscaldamento globale.

Gli ambientalisti marginali vogliono già trattare coloro che mangiano carne come i fumatori. Vogliono che si vergognino pubblicamente.

In base al New Deal verde e all’accordo di Parigi, i prezzi del carburante e dell’energia aumenterebbero considerevolmente a causa dell’applicazione delle tasse per scoraggiarne l’uso.

A seguito di un aumento dei prezzi dell’energia, aumenterebbero anche i prezzi dei prodotti alimentari. Alcune proposte includono l’emissione di carte di razione delle emissioni di CO2, mentre la tecnologia è già in atto per i governi per monitorare i dispositivi elettrici attraverso reti intelligenti (contatori digitali) che useranno la tecnologia 5G per connettere o disconnettere in remoto l’alimentazione dalle case.

Come spiega Morano, il mondo è prima del consolidamento di un piano perverso per mantenere miliardi di persone in condizioni di povertà, mentre i loro governi ricevono milioni di dollari in incentivi – tangenti – come premio per tenerli nella miseria. Sono i tecnocrati che gestiscono le nazioni sviluppate e le multinazionali a dire alle persone nei paesi in via di sviluppo che non sarà loro permesso di vivere una vita migliore.

Il movimento ambientalista è pieno di personaggi famosi che sono felici di parlare, ma che non camminano e raccontano al resto del mondo, che per inciso è popolato da persone di colore marrone che altrimenti sostengono di difendere dall’oppressione, che loro, i più poveri dei poveri, hanno bisogno di fare una passeggiata indietro nel Medioevo, perché lo dicono.

Guarda l’intervista completa e approfondita con Marc Morano di seguito:

Molte persone come te leggono e supportano il giornalismo indipendente di The Real Agenda News come mai prima d’ora. Diversamente dalle altre organizzazioni giornalistiche, manteniamo il nostro giornalismo accessibile a tutti.

La Real Agenda News è indipendente. Il nostro giornalismo è libero da pregiudizi commerciali, religiosi o politici. Nessuno modifica il nostro editore. Nessuno guida la nostra opinione. L’indipendenza editoriale è ciò che rende diverso il nostro giornalismo in un momento in cui mancano rapporti onesti e concreti altrove.

In cambio, ti chiediamo semplicemente di leggere, mettere mi piace e condividere tutti gli articoli. Questo supporto ci consente di continuare a lavorare come facciamo noi.

Fonte: https://real-agenda.com/ 

®wld