Crea sito

La filosofia del denaro di Keanu Reeves in 5 lezioni lucide


Il denaro può essere un mezzo di benessere o preoccupazione, secondo queste lezioni di Keanu Reeves 

Il famoso attore Keanu Reeves ha una posizione molto particolare sul denaro. Mentre la maggior parte di noi non genera le quantità di denaro che caratterizzano attori come Reeves, le loro idee sul denaro possono darci un po’ di luce in modo che non rappresenti un problema che ci impedisce di perdere la concentrazione sulle cose che conta davvero nella nostra vita.

Vediamo

 

l denaro aumenta lo stress

Essere consapevoli di quanti soldi vengono aggiunti o sottratti dal tuo conto bancario aumenta lo stress della tua vita, dice Reeves. 

Lavori per ottenere denaro, coprire le esigenze di base e perché no, acquisire lussi. Tuttavia, più proprietà possediamo, è necessario investire più tempo e attenzione. 

Quando non abbiamo tante cose di cui preoccuparci, possiamo dedicare il nostro tempo ad altre attività: più tempo per noi stessi, più tempo con i nostri cari, più tempo per cooperare in altri spazi vicini per migliorarli – come le associazioni civili o le fondazioni senza scopo di lucro (Come Keanu, che per molti anni dona anonimamente la maggior parte dei suoi guadagni a una fondazione per combattere la leucemia) -.

  

Quando l’area finanziaria della tua vita prospera, un’altra area della tua vita soffre  

Quando dedichiamo molta più attenzione a un solo aspetto della nostra vita (in questo caso quello economico) trascuriamo gli altri e probabilmente inizieremo ad avere problemi in altri settori: le nostre relazioni personali o di coppia, al lavoro, con la famiglia ecc. 

Imparare a dare il meritato tempo e spazio ai soldi impedirà ad altre aree della vita di essere riempite di problemi e oneri inutili. 

Per Keanu Reeves, la cosa più importante è la cura della tua salute, quindi l’uso principale che dai ai tuoi soldi è quello di garantire una buona salute, sia fisica che mentale.

 

Il denaro è un risultato secondario.

In diverse interviste, a Keanu Reeves è stato detto che grazie ai suoi film ha guadagnato molti soldi, a cui risponde: “Sì, ma molte persone si sono già divertite prima”. Con questa posizione l’attore allude a un’idea più o meno ricorrente di sviluppo umano, secondo la quale il desiderio e il gusto personale devono avere il primato sull’interesse per il denaro. 

In altre parole: l’importante è dedicarti a ciò che vuoi e ti piace, dedicarti completamente a ciò, mettere tutte le nostre risorse nell’attività che ci soddisfa e ci fa sentire pieni, e quindi, come guadagno secondario, molto probabilmente appare i soldi 

Questa idea è molto vicina alla domanda che una volta Alan Watts poneva ai suoi studenti: “Se il denaro non fosse importante, cercheresti quello che vuoi veramente? Secondo Watts, quando una persona si arrende alla sua attività preferita, finisce necessariamente per dominarlo e, quindi, finisce per essere riconosciuto e premiato per i suoi sforzi.

  

Lascia che i soldi funzionino per te, non per i soldi

Secondo Keanu, il denaro dovrebbe aiutare a semplificare la nostra vita e non, come abbiamo detto prima, riempirlo di preoccupazioni. Fare soldi il nostro obiettivo di vita è in qualche modo renderlo un “maestro” che serviremo sempre, insaziabilmente.

 

Vivi generosamente 

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la generosità non dipende dalla quantità di denaro che hai nel tuo conto bancario o nel tuo portafoglio. La generosità è un atteggiamento che una persona adotta di fronte alla vita e di fronte agli altri. Dare senza riserve o condizioni. Dai ciò che abbiamo e che, in fondo, non è mai un possesso assoluto. Dai valore inestimabile (tempo, attenzione, amore). Dai, infine, perché come sottolinea Erich Fromm in L’arte dell’amore, tutto ciò che diamo ci ritorna. 

Il denaro è senza dubbio una delle maggiori preoccupazioni della maggior parte delle persone oggi. Senza ridurre al minimo l’importanza di questo bene, una delle grandi lezioni di questo attore è vivere in modo semplice e senza l’aspirazione di accumulare ossessivamente denaro, oggetti e relazioni, che alla fine ci causano livelli di stress inutili.  

Anche in Pajama Surf: Seneca, che era l’uomo più ricco del mondo, su come non essere schiavo del denaro e della ricchezza  

Immagine di copertina: Always Be My Maybe, Nahnatchka Khan (2019)

Fonte: https://pijamasurf.com/  

®wld 

Il legame tra un microbioma intestinale sano e il benessere generale

La metà di tutti i farmaci comunemente usati colpisce seriamente il microbioma intestinale, avvertono gli scienziati

Di Alanna Ketler

I  fatti:

È stato scoperto che molti farmaci comunemente prescritti hanno un effetto drastico sui “batteri buoni” nel nostro intestino.

Riflessioni su:

È importante essere consapevoli di tutti i potenziali effetti collaterali prima di assumere un nuovo farmaco per decidere se ne valga la pena.

Il legame tra un microbioma intestinale sano e il benessere generale è stato stabilito negli ultimi anni, poiché stiamo imparando che circa il 95% della serotonina (comunemente indicata come “ormone felice”) prodotto nei nostri corpi proviene effettivamente dal nostro intestino! Questo è uno dei tanti motivi per cui è importante prendersi cura della nostra salute, essere consapevoli dei cibi che stiamo mangiando ed essere consapevoli delle reazioni avverse da qualsiasi farmaco che stiamo assumendo.

Un recente studio presentato alla UEG Week 2019 (United European Gastroenterology) ha rilevato che 18 farmaci da prescrizione comunemente prescritti influenzano ampiamente la struttura tassonomica e il potenziale metabolico del microbioma intestinale. Altri otto farmaci di diverse categorie sono stati trovati per aumentare i meccanismi di resistenza antimicrobica nei partecipanti allo studio, e questo non va bene.

Secondo il comunicato stampa ufficiale sui risultati dello studio,

“I ricercatori del University Medical Center Groningen e del Maastricht University Medical Center hanno esaminato 41 categorie di farmaci comunemente usati e valutato 1883 campioni fecali da una coorte basata sulla popolazione, pazienti con IBD e pazienti con IBS mescolati a controlli sani. I ricercatori hanno confrontato i profili delle funzioni tassonomiche e metaboliche dei tossicodipendenti con i non tossicodipendenti, osservando l’effetto dell’uso di singoli farmaci e quindi l’uso combinato di farmaci. I cambiamenti osservati potrebbero aumentare il rischio di infezioni intestinali, obesità e altre gravi condizioni e disturbi legati al microbioma intestinale “.

In un intestino sano, tutti noi abbiamo una popolazione di microbi che vive all’interno del nostro intestino. Questa popolazione di microbi è composta da decine di trilioni di microrganismi, che comprendono oltre 1000 diverse specie di batteri. Esistono molti fattori diversi che possono influenzare la popolazione di microbiota nell’intestino umano, comprese varie forme di trattamento.

Le categorie di farmaci che si sono concluse nello studio per avere il maggiore impatto sul microbioma intestinale sono le seguenti:

  • Inibitori della pompa protonica (IPP) – usati per trattare la dispepsia che colpisce tra l’11% e il 24% della popolazione europea. Gli IPP sono anche usati per trattare l’ulcera peptica, l’eradicazione da H. Pylori, il reflusso gastrointestinale e l’esofago di Barrett.
  • Metformina – usata come trattamento per il diabete di tipo 2, che colpisce il 10% degli adulti europei
  • Antibiotici: usati per trattare le infezioni batteriche, assunti ogni anno dal 34% della popolazione europea
  • Lassativi: usati per trattare e prevenire la costipazione, che colpiscono il 17% degli adulti europei

Risultati più importanti

Lo studio ha anche dimostrato che il microbiota intestinale degli utilizzatori di PPI ha determinato un aumento del livello dei batteri del tratto gastrointestinale superiore e una maggiore produzione di acidi grassi. I consumatori di metformina hanno mostrato livelli più alti di batteri Escherichia coli (E.coli).

La ricerca ha anche mostrato che altre sette categorie di farmaci erano collegate a cambiamenti significativi nei livelli di popolazioni di batteri presenti nell’intestino. Gli steroidi orali erano correlati a livelli più elevati di batteri metanogeni, che è associato ad un aumento dell’IMC e dell’obesità. Inoltre, alcuni farmaci antidepressivi (noti come SSRI) usati da coloro che soffrono anche di IBS erano collegati a un’abbondanza di una specie batterica chiamata Eubacterium ramulus, che può essere dannosa.

Il ricercatore capo dello studio, Arnau Vich Vila, ha dichiarato: “Sappiamo già che l’efficienza e la tossicità di alcuni farmaci sono influenzate dalla composizione batterica del tratto gastrointestinale e che il microbiota intestinale è stato correlato a molteplici condizioni di salute; pertanto, è fondamentale capire quali sono le conseguenze dell’uso di farmaci nel microbioma intestinale. Il nostro lavoro evidenzia l’importanza di considerare il ruolo del microbiota intestinale nella progettazione dei trattamenti e indica anche nuove ipotesi che potrebbero spiegare alcuni effetti collaterali associati all’uso di farmaci. “

Pensieri finali

È importante comprendere tutti i potenziali effetti collaterali quando si decide di introdurre un nuovo farmaco nel nostro sistema. I batteri nel nostro intestino sono lì per una ragione e aiutano i nostri corpi con molte funzioni e se vengono uccisi o sbilanciati potrebbe causare problemi più gravi lungo la strada.

Se stai riscontrando uno di questi problemi e stai assumendo uno di questi farmaci, può essere utile parlarne con il medico e vedere se esistono metodi alternativi per il trattamento.

La nostra salute è la nostra più grande ricchezza!

Fonte: https://www.collective-evolution.com/

®wld

 

Il termine Organico non piace agli algoritmi di Google

Google ha appena cancellato i siti Web di salute naturale dai risultati di ricerca; Whistleblower spiega come e perché

Di Sayer Ji, GreenMedInfo

All’inizio di questo mese, in un devastante colpo di algoritmo, Google ha rimosso molti dei migliori siti Web di salute naturale e salute dai risultati di ricerca organici, alcuni dei quali hanno perso il 90% del loro traffico. In effetti, il termine “organico” non dovrebbe più essere usato per descrivere il traffico di riferimento di Google, come rivela un’indagine sotto copertura sbalorditiva di Project Veritas: Google manipola surrettiziamente i risultati di ricerca e gli auto-suggerimenti per conformarsi a un insieme molto specifico di sociopolitici e programmi economici intesi a manipolare le elezioni e promuovere interessi privati.

Viviamo in tempi incredibili, anche se intensi, pieni di oscurità e luce incredibile.

Ma grazie al potere di Internet, abbiamo un livello di libertà di informazione mai apprezzato prima da nessuna generazione precedente sulla Terra – e quell’informazione è il sangue della vita degli ideali democratici, e l’ingrediente necessario per il consenso informato e la libertà di salute, i nostri principali patrocini

Ma cosa succede quando i custodi dei contenuti che attraversano questa incredibile invenzione, come Facebook e Pinterest, censurano e mettono al bando l’ombra di determinati utenti o contenuti, o la loro capacità di inviarti messaggi tramite piattaforme di provider di servizi email come MailChimp, come abbiamo recentemente sperimentato su GreenMedInfo.com? Dove andiamo allora per informarci?

Perché non saltare il filtro dei social media e la censura della piattaforma di posta elettronica e tornare a usare Google, potresti chiedere. Non sono forse l’archetipo e l’oracolo moderno dell’equità, essendo diventati sinonimo di ricerca e di risposte oggettive.

Dopotutto, non ti aspetteresti che se tu avessi digitato la ricerca sulla curcuma, GreenMedInfo.com comparirebbe sulla prima pagina, dato che abbiamo la più grande risorsa di accesso aperto al mondo sull’argomento che cura oltre 2.700 studi peer-reviewed rilevanti per oltre 800 malattie, sull’argomento? Mentre alcuni anni fa il nostro traffico di ricerca stava crescendo, oggi è come se non esistessimo più su Internet (a meno che non ci cerchi specificamente per nome).

Invece, oggi, trovi i risultati della prima pagina su Google su turmerico come: “La Curcuma che dopo tutto potrebbe non essere una miracolosa spezia” da Time.com, o “Curcuma: usi, effetti collaterali, interazioni, dosaggio e avvertenza” da WebMD.com, che trascurano gran parte delle ricerche che abbiamo raccolto e fanno suonare la curcuma come se fosse solo un altro farmaco che devi prendere con molta attenzione.

Apparentemente, questo è interamente dal design! Il 3 giugno, infatti, Google ha implementato il suo ultimo cambiamento dell’algoritmo di base, che ha cancellato i risultati della ricerca organica per la maggior parte dei migliori siti nel settore della difesa della libertà naturale per la salute e il benessere. Siti come DrAxe.com, Kellybroganmd.com (le statistiche raffigurate nell’immagine sotto) e Naturalnews.com hanno visto la maggior parte del loro traffico rimosso durante la notte.

Mercola.com, forse la hit più pesante di tutti, ha rotto la storia nel suo rapporto in due parti: “Google seppellisce Mercola nel loro ultimo aggiornamento sui motori di ricerca, parte 1 e 2 .

Mercola.com è stata una fonte di informazioni che denunciano la collusione di Big Pharma e Big Tech per decenni, quindi non sorprende il fatto che Google intraprenda questa azione contro la sua piattaforma e simili. In effetti, i segnali della prossima epurazione sono arrivati ​​nel 2016, quando GlaxoSmithKline ha firmato un contratto da 715 milioni di dollari per collaborare con Google. Google, a quanto pare, è diventata un’operazione pay-to-play e contiene una specifica agenda sociopolitica ed economica che è integrata direttamente nei suoi algoritmi di ricerca.

Sorprendentemente, lo stesso giorno del rapporto di Mercola, il 24 giugno, un reporter investigativo di nome James O ‘Keefe, fondatore di Project Veritas, ha pubblicato un video in incognito di un dirigente di Google e un informatore di Google, rivelando come l’azienda sta manipolando i risultati della ricerca per influenzare indebitamente le elezioni, ma come stanno applicando una narrativa di tipo orwelliano alle autosuggestions, ai risultati di ricerca e al feed degli aggregatori di notizie di Google utilizzati ogni giorno da miliardi. Questo è un video da guardare assolutamente, ed è stato rimosso quasi immediatamente da YouTube (vedi immagine sopra ndr: proprietà di Google), a ulteriore conferma di quanto male non volessero che le informazioni arrivassero.

Sorprendentemente, i tempi di questo video non potrebbero essere peggiori per Google. Come riportato dal Wall Street Journal il 24 giugno, il Dipartimento di Giustizia sta preparando una causa antitrust contro Google. Inoltre, il 19 giugno, il senatore Josh Hawley (R-MO) ha introdotto la legge del Senato del 1914, “Una legge per emendare il Decency Act sulle comunicazioni per incoraggiare i fornitori di servizi informatici interattivi a fornire moderazione dei contenuti politicamente neutrale”, che priverebbe la Big Tech le società dell’immunità attualmente godono di cause per il tipo di manipolazione politica del video di Project Veritas sopra esposto.

Fino a quando Google non sarà ritenuta responsabile delle proprie azioni e ci sarà una riforma del settore, sarà difficile aggirare il loro dominio completo (Gmail, Google, YouTube, Google Calendar, Google Documenti, ecc.) A meno che non troveremo piattaforme migliori, protetti dalla privacy. E ce ne sono alcuni di cui forse non avete sentito parlare, tra cui le alternative del browser Internet a Google Chrome, come Brave Browser e Opera, motori di ricerca come Startpage.com, duckduckgo.com o ecosia.org e programmi di posta elettronica come protonmail. com. Puoi anche utilizzare l’app per le comunicazioni Signal, che fornisce un livello di crittografia che potrebbe essere il migliore in circolazione.

Infine, questa newsletter è una delle uniche linee di vita che le persone dovranno ricevere i nostri contenuti in futuro. E ti incoraggiamo vivamente a condividerlo con gli altri. Possono registrarsi qui e ricevere il nostro regalo più ricco di informazioni, una guida di rimedi naturali di oltre 500 pagine interamente supportata da una scienza peer-reviewed. È davvero una risorsa inestimabile e siamo felici di darlo via per sostenere i nostri lettori riprendendo il controllo della loro salute. Scaricalo qui. Inoltre, se non sei ancora un membro, per favore considera di diventarlo oggi.

ADDENDUM: PROVA L’IPOTESI CHE GOOGLE STA MANIPOLANDO I LORO RISULTATI

Per confermare che le accuse di O ‘Keefe nei confronti di Google sono corrette e che sono impegnate a manipolare i suggerimenti automatici dei termini di ricerca, ho digitato Google “Vaccini causa …” per vedere quali risultati avrebbe recuperato. Questo è il risultato:

Per accertare quale sia il volume di ricerca effettivo per il termine in questione, siamo passati a un altro prodotto Google chiamato Google Trend che consente di vedere il volume e ciò che le persone stanno cercando, nel tempo. Quindi, abbiamo confrontato le ricerche: “I vaccini causano adulti” con “I vaccini causano l’autismo”. Vedrai la profonda disparità di volume tra i due, a favore di quest’ultimo.

Puoi visitare la ricerca delle tendenze di Google e vedere di persona qui.

Chiaramente, questo dimostra con i dati di Google che stanno rimuovendo intenzionalmente determinati suggerimenti automatici dalla loro ricerca per nascondere la verità su ciò che le persone stanno effettivamente cercando. Ciò conferma anche l’ipotesi che stiano censurando siti critici dei vaccini o che mettono in discussione la sicurezza del vaccino; vale a dire, la salute naturale e la libertà di salute che promuovono siti web come il nostro.

Fonte: https://www.activistpost.com/

Articoli correlati:

Curcuma/Curcumina e altre 1700 sostanze Naturali

Il Potere Divino della FDA nella cura delle malattie

®wld

Curcuma/Curcumina e altre 1700 sostanze Naturali

 

Perché i medici non prescrivono la curcuma se è così terapeutica?

Sayer Ji, GreenMedinfo
Waking Times


Uno dei più grandi trionfi della scienza biomedica oggi
è il suo ruolo nel convalidare le antiche modalità di guarigione che molto prima dell’avvento della scienza, e persino la storia stessa, furono tramandate “oralmente” di generazione in generazione nel vasto corpo della conoscenza medica folcloristica che costituisce ancora la base per la maggior parte del sistema sanitario primario del mondo. Queste cosiddette modalità “naturali” o “alternative”, che la nostra specie deve la sua sopravvivenza ai giorni nostri, dopo aver eoni di dipendenza da esse, stanno guadagnando sempre più l’attenzione di uomini e donne in camici bianchi intenti a svelare i misteri di come lavoro, e in molti casi, perché funzionano meglio di farmaci brevettati, sintetici, a base chimica. Non esiste esempio migliore di questo oggi di curcuma.

L’immenso corpo di ricerca che rafforza la curcuma per la prevenzione e il trattamento delle malattie

Nel corso degli ultimi sette anni, abbiamo indicizzato oltre 2.700 studi che studiano i benefici per la salute della curcuma (o dei suoi componenti) nella prevenzione e nel trattamento delle malattie, scoprendo una stupefacente 800+ diverse malattie che potrebbe essere utile nel migliorare. La complessità di questa sostanza nel modulare oltre 150 percorsi biologici nel corpo, simultaneamente, in un modo che produce quasi sempre risultati positivi è semplicemente sbalorditiva, e potrebbe essere interpretata come esemplificativa di un tipo di intelligenza vegetale se non anche di compassione interspecifica tra regni vegetali e animali 

La ricerca continua ad accumularsi, con un nuovo studio pubblicato aggiunto a Medline ogni pochi giorni; al momento della stesura di questo articolo, ci sono oltre 9.000 studi pubblicati sull’argomento. In effetti, il nostro database su curcuma è diventato così grande da richiedere un intero server solo per caricare i dati per i membri professionisti che eseguono il filtraggio dinamico per tipo di studio, data, ecc.

I nostri seguaci regolari sanno che riportiamo ampiamente le prove che indicano che la curcuma, e in particolare il polifenolo di colore dorato noto come curcumina che contiene, è superiore a una vasta gamma di prodotti farmaceutici sia in termini di sicurezza che di efficacia. Alcuni degli esempi più interessanti sono elencati di seguito:

Questo è solo un piccolo sottoinsieme di studi disponibili che dimostrano l’eccezionale versatilità della curcuma (curcumina) nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. Puoi cercare attraverso più ricerche di questo tipo sul nostro database di ricerca di Turmeric.

Perché la curcuma non ha ricevuto l’approvazione della FDA

Considerando l’enorme densità di dati disponibili oggi per sostenere gli effetti di promozione della salute di questo ingrediente culinario sicuro e testato nel tempo, si potrebbe pensare che il governo consentirebbe il suo uso per “prevenire, curare o curare le malattie” – i criteri tecnici per qualcosa da essere definito come una “droga” legittima dalla FDA. In effetti, la dichiarazione della missione della FDA comprende il seguente obiettivo:

La FDA è anche responsabile per far progredire la salute pubblica contribuendo a velocizzare le innovazioni che rendono i farmaci più efficaci, più sicuri e più accessibili e aiutando il pubblico a ottenere le informazioni accurate e scientifiche di cui hanno bisogno per usare medicine e alimenti per mantenere e migliorare la loro Salute.”

Quando qualcosa di così sicuro, così conveniente, così accuratamente testato nel tempo in una moltitudine di culture, ha così tante prove dietro dimostrando la sua capacità di alleviare la sofferenza, non è altamente immorale non usarlo, specialmente nei casi in cui i trattamenti convenzionali falliscono?

Purtroppo, la FDA richiede che vengano condotte prove cliniche proibitive per garantire il diritto legale alla popolazione di essere trattato con sostanze medicinali di qualsiasi tipo. In effetti, la droga media approvata dalla FDA sul mercato oggi richiedeva da quattro a undici miliardi di dollari di capitale da investire sul front-end. Le sostanze non brevettate, non importa quanto bene lavorino per produrre risultati positivi per la salute, non sono ovviamente in grado di produrre un ritorno sull’investimento in quanto non garantiscono esclusività di mercato. Le considerazioni economiche (vale a dire i motivi di profitto), quindi, sono la ragione principale per cui la medicina naturale viene ancora praticata solo al di fuori delle mura di cinta.

Come siamo arrivati ​​a questo punto chiaramente dissonante e cognitivo nel tempo? Ho affrontato alcuni di questi problemi in un precedente articolo, Perché la legge vieta l’uso medicinale di sostanze naturali, “osservando una delle radici storiche dell’impasse:

È una nota interessante nella storia che, poco dopo la Dichiarazione di indipendenza, il Congresso ha dichiarato che le sostanze naturali, ad esempio l’acqua o il sale, erano il dono di Dio per l’umanità e che quindi i prodotti della natura dovrebbero essere limitati nella loro tutela brevettuale. Mentre questa era una dichiarazione nobile, è stata effettivamente usata contro coloro i cui diritti proteggerebbe. Ha costretto gli interessi privati ​​a alterare sinteticamente le sostanze naturali – ad esempio il fiorente campo biotecnologico della tecnologia del DNA ricombinante, cioè gli organismi geneticamente modificati (OGM) – per la sola ragione che garantisce loro proprietà / diritti di brevetto”.

E così, perché le sostanze naturali sono un dono dato da Dio [inserire la parola “Natura data” se si preferisce], liberamente disponibile senza adulterazione per essere usato per curare e persino curare le malattie, il sistema medico – il cui obiettivo attuale è il profitto fuori dalla malattia invece di alleviare la sofferenza – si fa in quattro per evitare il loro uso, persino per ostracizzare e / o punire quei professionisti medici che incorporano il loro uso nella loro pratica. Allo stesso modo, gli interessi farmaceutici capitalizzati armeggiano con composti naturali di piombo per alterarli in modo tale da essere convertiti in sostanze chimiche xenobiotiche, garantendo virtualmente la loro tossicità, e rendendo la loro successiva approvazione della FDA come un nuovo composto chimico brevettabile l’equivalente del bacio della morte.

Questa situazione ha creato una grande spaccatura tra coloro che credono che il governo dovrebbe avere l’autorità di dirci cosa possiamo e non possiamo fare dal punto di vista medico, e coloro che credono che sia il nostro innato diritto di scegliere cibo o sostanze naturali per prevenire o curare le malattie indipendentemente di ciò che lo Stato ritiene legale. Ovviamente, sto dalla parte della libertà per la salute. Finché ciò che scegli di fare per te non nuoce a nessun altro, quel diritto di scelta dovrebbe essere considerato inviolabile e sacrosanto. A dire il vero, la curcuma non danneggia nessuno ma il fondo della linea delle compagnie farmaceutiche. In definitiva, è altamente immorale che l’establishment medico faccia un servizio a parole con la medicina basata sull’evidenza e chiudendo un occhio sulla ricerca che questa spezia e le 1.700 altre sostanze naturali che abbiamo indicizzato nel nostro database non hanno valore legittimo come trattamenti per la vasta gamma di disturbi che ora affliggono i membri della nostra società.

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo non è destinato a fornire consulenza medica, diagnosi o trattamento.

Fonte: https://www.wakingtimes.com/

Articolo correlato: Il Potere Divino della FDA nella cura delle malattie

®wld

Non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua

 

Perché il 5G è come la tua peggior relazione di sempre (e così sono i contatori intelligenti)

Di Patricia Burke

C’è un detto che ogni donna dovrebbe avere la fortuna di avere un uomo nella sua vita di cui lei ancora ricordi, e un uomo che è grata che non sia finita con … o con qualcosa del genere.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Oltre alla sicurezza, alla privacy, ai costi, all’estetica e ad altre innumerevoli preoccupazioni sull’introduzione del 5G e di altre infrastrutture wireless, passiamo direttamente ad esso:

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Per molti, la rete 5G e i contatori intelligenti sono come la peggiore, la più istintiva scelta di partnership ferita, meno perspicace e meno soddisfacente che qualsiasi uomo o donna del pianeta abbia mai sperimentato.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Nella ricerca di un business case per nuove, costose, onnipresenti, superveloci, reti 5G che consumano risorse, l’industria parla di operazioni remote, realtà virtuale, processi decisionali basati sui dati e veicoli autonomi che tutti noi vogliamo.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

In realtà, siamo già sopra la linea inquietante degli osservatori e degli spettatori.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

È tempo per un controllo di realtà.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Parliamo di chirurgia a distanza.

Poiché cani e gatti, cavalli e criceti non possono spiegare cosa fa male, o cosa è successo alla loro zampa che li sta facendo zoppicare, i veterinari devono essere molto più intuitivi e perspicaci riguardo ai loro pazienti che i medici che trattano gli umani che possono verbalizzare le loro preoccupazioni.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Quando porti un animale malato dal veterinario, il medico solleverà la pelliccia dell’animale per vedere quanto è ben idratato l’animale. I veterinari hanno riconosciuto l’importanza di stabilizzare e idratare i pazienti per ottenere migliori risultati chirurgici molto prima rispetto ai medici con i loro pazienti umani.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

La chirurgia, come le relazioni, non dovrebbe essere affrettata … il più delle volte.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

L’idea che abbiamo bisogno del 5G perché abbiamo bisogno di una chirurgia a distanza significa che qualcuno a distanza supervisionerà un’operazione che si svolge altrove, apparentemente da qualcuno con meno esperienza? Alza la mano se vuoi fare volontariato per quel tipo di esperimento, specialmente se hai mai avuto un’interruzione elettrica o una cattiva connessione telefonica.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Quando il mio dentista stava rimuovendo i miei denti del giudizio, abbiamo avuto un’interruzione di corrente. Era brutto e ci sono volute ore.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Quanta chirurgia a distanza è probabile o consigliabile?

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

La stessa medicina chirurgica sta cadendo in disgrazia con una parte significativa della popolazione che sta scegliendo medicine non farmacologiche e non chirurgiche, ad esempio, attraverso decisioni sullo stile di vita, cura chiropratica, agopuntura, medicina osteopatica, ayurvedico, massaggi, omeopatia e altro pratiche di medicina complementare.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Fare pace con la morte stessa, per noi stessi e gli altri, e riconoscere che potremmo non essere in grado di essere al telefono con qualcuno che improvvisamente e inaspettatamente si trova di fronte alla morte, è un viaggio spirituale non promosso nella società dei consumi o dal settore delle telecomunicazioni .

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Invece, ogni sparatoria di massa promuove un altro settore in crescita basato sulla paura.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

 

 

Fonte: https://www.agfinancial.org/blog/creating-active-shooter-policy-church/  

Molte pratiche spirituali offrono altri strumenti per santificare gli incroci di confine tra vita e morte emergenti, privi di tecnologia e Instagram, ma ricchi di presenza e grazia.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Sviluppare una sana comprensione di ciò che è sotto il proprio controllo e ciò che si deve controllare è un’area di discernimento spirituale sepolto sotto il clamore dell’attuale cultura tecnologica.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Mentre la società corre verso la convinzione che ogni singolo apparecchio debba essere controllato a distanza, anche da un’auto o un aeroplano in movimento, è la domanda umana di controllo, camuffata come convenienza, la scrittura di assegni che la natura non può incassare?

La risposta è si.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

La medicina chirurgica di emergenza ha le sue radici nella guerra, che sta anche cadendo in disgrazia con una parte della popolazione.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Potrebbe esserci sempre bisogno di un intervento chirurgico per alcuni.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Ma se gli scienziati ci avvertono del 5G sono corretti, avremo bisogno di molto più interventi chirurgici e molto più medicine se continueremo a implementare un’infrastruttura wireless più potente e più veloce, per esempio, più interventi chirurgici per più tumori cerebrali e altri tumori.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Piuttosto che implementare il 5G, potremmo ripristinare l’orologio e fare alcuni test di sicurezza pre-mercato di base e indagini su segnalazioni di danni alla salute da parte di ricercatori indipendenti per le persone già ferite dalle esposizioni wireless.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Nonostante le crescenti prove che l’esposizione alle radiofrequenze sia cancerogena per l’uomo, Verizon, che ha rallentato i primi soccorritori durante gli incendi CA, suggerisce che il 5G aiuterà a curare il cancro.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

  

Fonte: https://www.vice.com/en_us/article/43j5q9/verizon-claims-5g-will-help-fight-cancer-experts-say-thats-not-likely 

Parliamo della realtà virtuale.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Il 14 giugno, Fierce Wireless ha segnalato che “Telefónica lancia” l’esperienza 5G nelle banche in Spagna” inclusa la realtà virtuale.

La rete supporterà la videoconferenza 4K tra i due uffici bancari di Alcobendas, supportando la risoluzione 4096 x 2160 e 30 fotogrammi al secondo. La rete supporterà anche una soluzione di cloud storage a bassa latenza basata sulla soluzione Content Platform Anywhere Edge di Hitachi integrata nell’infrastruttura di edge computing di Telefónica.

Il caso d’uso finale riguarda la realtà virtuale. Il servizio consente ai clienti di “visitare da remoto” spazi di co-working come il Santander Work Cafe situato presso l’ufficio bancario Santander nel centro di Madrid, utilizzando la realtà virtuale, video a 360 gradi e edge computing.

Il progetto è il primo sviluppo 5G nel settore bancario in Europa. Le applicazioni bancarie potrebbero emergere come uno dei primi casi di utilizzo delle reti 5G. Nonostante il clamore attorno al lancio di reti 5G, gli operatori di tutto il mondo sono stati costretti a trovare casi d’uso monetizzabili per la tecnologia “.

All’inizio di questo mese, Vodafone ed Ericsson hanno tenuto un’insolita demo di “mobilità da gioco” che prevedeva il roaming su reti 5G oltre il confine tra Spagna e Portogallo.

Fonte: https://www.fiercewireless.com/5g/telefonica-to-launch-5g-experience-banks-spain

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

L’errore fatale che sta alla base della progettazione di contatori intelligenti e 5G è l’assunzione che i clienti desiderano una relazione in tempo reale più intima e immediata 24 ore su 24 con la loro utilità o la loro banca, vogliono giocare o competere contro altri clienti di servizi pubblici, oppure la loro esperienza bancaria viene rielaborata in modo che assomigli ad un coffee shop. Si presume che i clienti vogliano pagare tutto questo, in un modo o nell’altro.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Almeno una parte dei clienti non vuole nulla di tutto questo, e vogliono confini sani tra relazioni intime con persone reali e organizzazioni reali che abbiano un’affinità con relazioni intime che non vogliono, ad esempio con la loro società di servizi.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Inoltre, una parte dei clienti non vuole che i loro prezzi dell’elettricità aumentino per pagare le infrastrutture che non vogliono o non hanno bisogno, né vogliono che i clienti che non possono permettersi di pagare tutte le campane e i fischietti siano appesantiti da di controllo dell’ingegneria sociale che afferma di essere verde e pulito quando è effettivamente corrotto e basato su frodi e racket, e non conserva risorse o energia.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Né tutti i clienti accettano di distruggere la salute e la sicurezza delle popolazioni vulnerabili, perché la maggior parte delle persone non sono psicopatici.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

La maggior parte degli appassionati di sport desidera guardare i giocatori reali che praticano sport reali o assistere agli sport come realtà virtuale? Qualcuno ha chiesto a qualche appassionato di sport? O atleti?

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

La realtà virtuale inganna essenzialmente il cervello a sperimentare qualcosa che non è reale, facendo sì che il corpo sperimenti input sensoriali che non corrispondono alla realtà.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

C’è chi pensa che l’intero spettro elettromagnetico naturale debba essere alterato per supportare questa domanda dei consumatori per un’esperienza virtuale, compresi i giochi …. anche se la domanda di VR distrugge la realtà reale dell’ambiente naturale. Ad esempio, api e alberi. E sana progenie umana.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Ci sono molti abitanti del pianeta che non vogliono questa griglia VR, compresi quelli che sono ben informati sull’impatto delle radiazioni a microonde e delle onde millimetriche sulla salute e sull’ambiente.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Esiste una parte della popolazione in cerca di competenze che consenta all’individuo di essere radicato, centrato, rilassato ed energizzato, nel momento presente, con un cervello integrato ed equilibrato. Questo è esemplificato dalla crescita esplosiva dello yoga, del Tai Chi, del Qi Gong e di altre pratiche del corpo-mente.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Parliamo del processo decisionale basato sui dati

Parlando di ciò che possiamo e non possiamo controllare, un partner sano e individualizzato non richiede una garanzia costante e una presenza costante.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Non è assolutamente necessario per un contatore di gas o acqua o elettrico consumare risorse o energia inviando e ricevendo un flusso costante di dati sulla presenza o meno di perdite d’acqua o altri problemi. Il sistema potrebbe essere progettato per inviare un messaggio di allarme solo quando c’è un problema, attraverso una rete di comunicazioni cablata che non inquina le onde radio.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

E il mio preferito: tutti quei miliardi extra nascosti di trasmissioni che la rete di contatori intelligenti deve inviare per mantenere l’integrità della rete, mentre l’utility afferma che i contatori trasmettono solo ogni 15 minuti quando sono effettivamente migliaia di volte al giorno. [1]

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

  

Fonte: http://emfsafetynetwork.org/pges-big-confession/

Tutto il giorno e tutta la notte, su case vuote, scuole e negozi, su case in cui tutti dormono, tutti questi contatori trasmettono dati, così che quelle aziende che vogliono essere risarcite nell’eternità per il software per analizzare e archiviare i dati hanno il dati.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

In realtà, le trasmissioni sono necessarie solo quando c’è un problema, ad esempio, quando c’è un incendio, e se c’è persino un briciolo di verità sull’affermazione che i contatori wireless hanno qualcosa a che fare con energia pulita, o efficienza energetica, o conservazione, le utility sarebbero state inviate in imballaggio quando hanno iniziato a sostenere che “i contatori forniranno ai clienti un maggiore controllo sul loro consumo di energia”.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

In effetti, i dati raccolti dai contatori stessi possono essere trasformati in qualsiasi narrazione desiderata da quelli con i dati. Sta già accadendo.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Parliamo di veicoli autonomi e taxi volanti.

Una parte della popolazione ama guidare. Una parte della popolazione che non ama guidare è felice di sostenere l’occupazione per coloro che amano guidare, o usare i mezzi pubblici, o camminare o andare in bicicletta. Una parte della popolazione crede che volare su veicoli autonomi sarà uno sforzo ad alta intensità energetica che è insostenibile.

(non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua … non c’è perdita d’acqua)

Diventiamo reali

Non sono necessari miliardi e miliardi di trasmissioni di dati che coprono le onde radio a velocità sempre più elevate.

I 5G ei contatori intelligenti non sono per “noi” e non vengono installati per soddisfare la domanda dei consumatori.

Altrimenti, non sarebbe necessario punire i clienti che rifiutano i contatori intelligenti con tariffe punitive, o di scavalcare la zonazione locale per costringere le comunità ad accettare una nuova infrastruttura a “piccole celle” 5G che non sia piccola.

È una tragedia quando una casa o una biblioteca o un’azienda viene inondata da una tubatura rotta. Ma non abbiamo bisogno di miliardi e miliardi di metri per trasmettere dati in modalità wireless per assicurarci che non ci siano perdite d’acqua. Abbiamo solo bisogno di trasmettere un messaggio quando c’è una perdita, prima di tutto solo al proprietario della proprietà.

Non è necessario creare schemi di fatturazione del tempo di utilizzo per tutti i clienti in modo che alcuni clienti possano disporre di veicoli elettrici o tetti solari.

Il contatore intelligente e i paradigmi 5G sono predatori. L’uso di una forza eccessiva suona un allarme in una società informata. Nonostante tutte le recenti innovazioni nella comunicazione onnipresente, siamo all’oscuro del pericolo in sospeso.

La rete 5G servirà la sorveglianza degli investitori più ricchi di ogni fattoria e famiglia e il pianeta, con costi per smartphone e rete che saranno fuori dalla portata dei cittadini di ogni giorno che perdono sempre più il loro posto di lavoro per l’automazione. La rete 5G continuerà a concentrare la ricchezza a spese di tutti e di tutto il resto.

Gli ingegneri dietro le affermazioni che queste tecnologie sono sicure, insieme agli avvocati della FCC, i politici e i banchieri che scricchiolano i loro numeri controlleranno questa narrativa finché saranno abilitati, da quei consumatori che continuano ad acquistare dispositivi wireless.

Se il 5G riguardasse effettivamente l’accesso digitale, avremmo iniziato a posare la fibra nelle aree sottoservite piuttosto che nei centri di potere e commercio.

I dati non sono una panacea. Senza fili, è inquinante e corrotto come la plastica e i combustibili fossili. L’accesso a Internet e l’alfabetizzazione digitale possono essere sicuri, accessibili, cablati. Non wireless. Scuole. Ospedali, prigioni, parchi, case, tutto …

Poscritto: per chiarire, i contatori d’acqua wireless non inviano effettivamente un messaggio ogni microsecondo annunciando che: “non c’è perdita d’acqua”.

Contatori dell’acqua e misuratori di gas e contatori elettrici inviano pacchetti di dati in tempo reale che riportano la quantità di acqua o elettricità utilizzata in ogni momento del minuto, ora, giorno, notte, settimana, mese, anno, decennio e durata della vita. I dati vengono sempre più interpretati per registrare quando è stato eseguito il bucato o la lavastoviglie o il bagno è stato lavato. In alcune nuove costruzioni, ogni rubinetto è sub-misurato con il proprio trasmettitore.

L’analisi dei dati garantisce che non ci sono perdite d’acqua – a un dipendente pubblico che guarda uno schermo.

I tecnocrati hanno promosso i contatori intelligenti per la loro capacità di rilevare “acqua non di reddito” e per la conservazione, senza spiegare i piani per le strutture di tariffazione del tempo di utilizzo, di sorveglianza e dei prezzi punitivi. [2] Il consumo di energia e risorse per gestire le reti e le strutture di stoccaggio dei dati con aria condizionata, che sono i maiali dell’energia, è ampiamente ignorato.

Le comunità pagano per l’infrastruttura, l’analisi dei dati e l’archiviazione dei dati, che è sempre più automatizzata.

Piuttosto che affrontare problemi molto reali come il piombo nell’acqua potabile in comunità come Flint, nel Michigan, le risorse della comunità e le tasse sono state versate in un sistema di sorveglianza dei cittadini mascherato da sostenibilità, da aziende incentivate a servire gli interessi degli investitori.

Anziché investire nella manutenzione, nella sostituzione, nella riparazione di ponti, strade e condutture idriche, i responsabili decisionali stanno orientando le proprie scelte a favore di progetti con un ritorno sull’investimento, indipendentemente dai costi effettivi.

Inoltre, piuttosto che riconoscere i problemi reali delle malattie da radiazioni, danni neurologici, danni riproduttivi, stress ambientale e l’effetto uditivo delle microonde, [3] i ricercatori e gli ingegneri informatici continuano a misurare l’output di un singolo dispositivo in un ambiente di laboratorio contro uno standard termico teorico obsoleto.

Gli scienziati dei dati dediti al senso di controllo abilitato dalla manipolazione dei dati stanno decidendo quale tipo di dati ha un valore e i suoi kilowatt. Anche se la rete elettrica è inquinata da transitori di alta tensione che accorciano la durata delle apparecchiature mentre distruggono la salute, le luci a LED, i motori a velocità variabile e gli apparecchi trasmittenti sono la nuova normalità. “Efficienza energetica” è la giustificazione per ancora più elettrodomestici nelle discariche.

“Intelligente” è il nuovo insicuro, insostenibile, inefficace e molto costoso assalto alla ragione e ai diritti umani.

L’argomento del settore è che i cambiamenti fisiologici causati dall’esposizione alle radiazioni a microonde, comprese le alterazioni della frequenza cardiaca, i cambiamenti nel sangue, i cambiamenti ormonali e la penetrazione della pelle da onde millimetriche non sono indicativi di malattie, nonostante i massicci aumenti delle malattie croniche nel corso dell’età .

Stiamo permettendo ai nostri dispositivi di dirottare la nostra fisiologia. Le comunità sagge stanno mettendo in discussione cosa significhi essere “intelligenti” e riconoscere che il 5G non ci porta da nessuna parte, in fretta.

In questa stagione del solstizio, se vogliamo davvero collaborare con la natura, dobbiamo rimediarci, ricablare e intrecciare il nostro mondo.

“Tutte le cose sulla terra richiedono la luce del sole. Persino quelle cose che hanno bisogno del sicuro riparo delle tenebre sono alimentate da cose che si elevano verso il calore e la luce. Possiamo prenderci cura delle parti che hanno bisogno di gestazione e permettere a queste cose di riposare all’ombra, dormire nella notte o scavare nella terra profonda. Possiamo illuminare una luce di dolcezza o sfidare quelle cose che sono rimaste nell’oscurità per troppo tempo.” – T. Thorn Coyle, “Una preghiera del Solstizio: Illuminiamo la luce”

Gli appunti:

[1] http://emfsafetynetwork.org/pges-big-confession/

[2] Il Surge Pricing può ridurre il consumo di energia a casa?
La California sarà il primo stato in cui le utility caricano di più per l’energia utilizzata durante le ore di punta.
https://www.governing.com/topics/transportation-infrastructure/gov-california-utilities-energy-efficiency-surge-pricing.html

[3] https://www.cellphonetaskforce.org/the-work-of-allan-h-frey/

Patricia Burke lavora con attivisti in tutto il paese e chiede a livello internazionale nuovi limiti di esposizione alle frequenze radio a microonde a base biologica. Lei ha sede nel Massachusetts e può essere raggiunta a [email protected].

IMAGE CREDIT  

Iscriviti a Natural Blaze per la libertà di salute e i titoli di vita naturali nella tua casella di posta. Segui Natural Blaze su Twitter e Facebook.  

Fonte Articolo: https://www.naturalblaze.com/

®wld

La questione dell’età media è quello che la società moderna si vanta di offrire rispetto al passato

La longevità nell’uomo Paleolitico e Moderno. Quanto viviamo meglio rispetto al passato?

 

Nell’antichità gli essere umani erano forti, magri e non soffrivano delle patologie croniche più frequenti dell’era moderna: tumori, diabete, obesità, malattie cardiovascolari, demenza senile.  

Ma avevano una vita più breve? Cercheremo di fare chiarezza su questa opinione diffusa per comprendere i dati storici, alimentari e i vari fattori che contribuiscono alla mortalità e al calcolo statistico.

Sicuramente la modernità ha offerto il benessere diffuso attraverso un migliore igiene, farmaci salvavita e terapie di pronto soccorso, ma allo stesso tempo ha riempito le nostre tavole di alimenti industriali zeppi di sostanze che danneggiano.

Potremmo infatti scoprire che, facendo riferimento alla nostra storia remota, abbiamo l’opportunità di apprendere molto dal nostro passato per alimentarci in modo diverso, facendo più esercizio fisico, dormendo di più in accordo col ciclo circadiano, stressandoci di meno e dedicando più tempo alle relazioni sociali autentiche. In questo modo possiamo cambiare in meglio la nostra esistenza sotto tutti i punti di vista, fisico, mentale e spirituale.

L’età media nell’antichità. La confusione tra longevità e aspettativa di vita

I dati statistici fanno una media matematica. Negli anni in cui dici che l’aspettativa di vita era 40 si fa una media tra la vita effettiva e la mortalità infantile. È abbastanza evidente che se 50 persone muoiono ad 80 anni, ogni 50 neonati che muoiono (a causa di parti difficili e condizioni igieniche non corrette) la media si dimezza e va a 40 anni. Ma questo è un mero calcolo matematico che oltre a non rappresentare l‘aspetto qualitativo della vita non risalta il fatto che con l’alta mortalità infantile (parti dove spesso morivano anche le madri)e le guerre (dove soldati giovani morivano) è necessario di un gran numero di anziani longevi (80-100 anni) per ottenere quella media.

L’aspettativa di vita nel Paleolitico era maggiore che tra i Romani

Gli uomini delle caverne non sono morti così giovani. Si afferma che la durata media della vita era tra i 25 e i 40 anni nel Paleolitico. Questo è altamente fuorviante, perché l’età media era piuttosto bassa a causa di un tasso di mortalità infantile molto alto.

Durante il Paleolitico superiore, l’aspettativa di vita alla nascita era di 32 anni (Kaplan, 2000). Ma un quindicenne – che è sopravvissuto all’infanzia e fino all’adolescenza – potrebbe aspettarsi di vivere altri 39 anni, fino all’età di 54 anni.  

Nel periodo romano classico in cui l’aspettativa di vita era 20-30 e all’età di 10 anni ci si poteva aspettare di vivere 35 anni in più, a 45 anni (Frier 2001). Confrontando questo dato con quello del Paleolitico diventa chiaro come l’uomo delle caverne vivesse più del civilizzato uomo romano in media.

L’uomo Paleolitico longevo come l’uomo moderno del 1800

La mortalità infantile ha sempre distorto l’aspettativa di vita verso il basso fino agli inizi del XX secolo. Non molto tempo dopo ci siamo infatti resi conto che probabilmente era una buona idea lavarsi le mani prima di dare alla luce un bambino!

Nell’Inghilterra medievale un neonato che nasceva nel periodo tra il 1276 e il 1300 aveva una aspettativa di vita di 31,3 anni, quindi praticamente lo stesso dell’uomo paleolitico! (BBC, A Millennium of Health Improvement)

Nel 1841 l’aspettativa di vita alla nascita era ancora solo 40 anni! (Decennial Life Tables, ONS) Solo 8 anni in più rispetto al Paleolitico superiore! Quindi, anche per questa rozza misura, è ingiusto scegliere il Paleolitico come un periodo di vita particolarmente breve, mentre in realtà l’aspettativa di vita è sempre stata così bassa fino al secolo scorso.

Anche usando le medie di base per la durata della vita, i nostri antenati Paleo stavano effettivamente facendo altrettanto bene, meglio degli antichi romani e come gli inglesi medioevali.

I Paleolitici davvero morivano a 30 anni?

Se già affidandoci solo ai dati storici statistici diventa chiaro che l’uomo paleolitico non viveva meno rispetto all’uomo di qualche secolo fa, rimane da chiedersi quale fosse la sua longevità. I raccoglitori e cacciatori sono davvero morti a 40 anni durante una caccia ai mammut o ne hanno vissuti molti di più?

Bene, una statistica più pertinente da guardare al posto della vita media (o “media”) è la “modalità” (“mode”). La modalità è il valore che si verifica più frequentemente in un set di dati.

Prendi questo set di punti dati: [0.3, 0.7, 1, 1, 2, 4, 7, 7, 7, 9]. La media (media) è 3.9, mentre la modalità è 7. Grande differenza.

Lo studio più noto sulla longevità tra le tribù di cacciatori-raccoglitori ha concluso che l’età della modalità tra una varietà di diverse tribù di cacciatori-raccoglitori di tutto il mondo variava da 68 a 78 anni, con una modalità complessiva calcolata in 72 anni. (Gurvan, 2007).

Ciò significa che, in generale, se non si moriva da bambino o si era vittima di un’infezione, una malattia, guerra o incidenti, allora un sano cacciatore-raccoglitore poteva aspettarsi di vivere fino ad una rispettabile età nella vecchiaia, anche secondo i moderni standard globali.

Analisi di Lawrence sul rapporto alimentazione e aspettativa di vita nell’uomo paleolitico

L’antropologo J. Lawrence Angel nel 1984 pubblicò lo studio intitolato “Health as a crucial factor in the changes from hunting to developed farming in the eastern Mediterranean” (“La salute come fattore cruciale nei cambiamenti dalla caccia all’agricoltura nel Mediterraneo orientale”) in cui presenta i risultati delle ricerche effettuate sugli scheletri di persone vissute nel Mediterraneo orientale prima (Paleolitico) e dopo l’introduzione dell’agricoltura e quindi della coltivazione dei cereali.

La tabella sottostante è adattata e condensata considerevolmente dalla tabella completa di Angel inclusa nel documento sopra citato. Angel commenta sugli indicatori riportati nella tabella sottostante che, dal punto di vista archeologico, la durata della vita è il più semplice indicatore di salute generale. Particolare rilevanza ha l’analisi della dentatura, dato che permette il calcolo dell’età al momento della morte. Lo stato di crescita e di nutrizione può essere generalmente indicato dall’altezza della base del cranio, dall’indice di profondità della pelvica e dalla statura dell’adulto – gli ultimi due dei quali sono mostrati qui oltre alla durata della vita.

Credit: Longevity & health in ancient Paleolithic vs. Neolithic peoples by Ward Nicholson; http://www.beyondveg.com

 

Nel Mesolitco inizia la transizione verso l’agricoltura. Nel Neolitico inferiore l’agricoltura si diffonde ampiamente e i cereali diventano la base dell’alimentazione. Nel Neolitico superiore la transizione all’agricoltura è completa.

Come possiamo osservare dalla tabella, nel Paleolitico l’uomo aveva una buona qualità della vita, longevo, forte, sano e in energia, alto e robusto, e l’età media era bassa per i motivi sopra descritti. Possiamo osservare che nelle epoche successive, con il cambio di alimentazione, la statura si è abbassata e anche l’età media si è abbassata.

C’è stato anche un aumento della violenza dato che con l’agricoltura nasce anche la proprietà privata, e quindi gli uomini si attaccavano per prendere il raccolto dell’altro. Questo era più difficile che accadesse nel Paleolitico quando non c’era la conservazione del cibo e la proprietà privata.

Antiche popolazioni tra le più longeve oggi al mondo

Tra le Ande è facile trovare persone che superano i 120 anni, o donne di 90 anni che fanno le sarte e riescono ancora ad infilare il filo nell’ago senza mettersi gli occhiali. E ci sono infine dei baldanzosi vecchietti che non hanno mai smesso di far sesso e che a 90 anni riescono ancora a regalare figli alle compagne giovani. “Cose straordinarie che accadono qui a Vilcabamba, a 1.500 metri, gode di una perenne primavera con temperatura costante dai 19 ai 25 gradi.” così commenta al riguardo il Corriere della Sera.

Vilcabamba incuriosisce il mondo, insieme ad altre località, ugualmente remote e sconosciute, come la valle degli Hunza, arroccata sulla catena del Caucaso, e Ogimi, nell’isola di Okinawa, in Giappone. Tutti luoghi ricchi di persone che superano abbondantemente i 100 anni.

Longevità e aumento di malattie croniche

Così afferma Hans Ruesch nel suo libro Imperatrice Nuda. La scienza medica attuale sotto accusa:

“Negli Stati Uniti, la durata media della vita non è aumentata nell’ultimo ventennio, nonostante l’arsenale terapeutico a disposizione; quello che invece è aumentato è il periodo di degenza medio. Quindi gli americani oggi non vivono più a lungo dei loro padri, ma soffrono di più, cioè trascorrono più giorni in ospedale prima di morire (mantenuti in vita – se così si può chiamare – con flebo, trasfusioni, farmaci, polmoni artificiali, dialisi, trapianti, ecc.). La storia insegna che c’erano molti più longevi nell’antichità, quando non si parlava di medicine, esami clinici, screening, esami diagnostici, ecc.

Pitagora nacque nel 580 a.C. e visse circa 100 anni come afferma Porfirio ne La vita di Pitagora, Sofocle per esempio giunse all’età di 91 anni (497 a.C.-406 a.C.), Platone 80 anni (427 a.C. -347 a.C.). A quei tempi chi moriva giovane, moriva quasi sempre in battaglia o perché veniva avvelenato. Oggi è molto difficile morire in guerra, ma è assai più facile morire per avvelenamento da farmaci e/o vaccini!”

Uno studio del 2012 pubblicato sulla rivista Lancet ed intitolato “Healthy life expectancy for 187 countries, 1990–2010: a systematic analysis for the Global Burden Disease Study 2010” ha misurato l’aspettativa di vita in buona salute (HALE) in 187 nazioni, che riassume la mortalità e gli esiti non fatali in una singola misura della salute media della popolazione. I risultati hanno mostrato che rispetto al 1970 si vive in media 10 anni in più, ma sono aumentati anche gli anni di malattia. Gli autori infatti affermano:

“Rispetto ai sostanziali progressi nella riduzione della mortalità negli ultimi due decenni, sono stati fatti relativamente pochi progressi nella riduzione dell’effetto complessivo delle malattie non fatali e delle lesioni sulla salute della popolazione.”

Uno studio del 2015 pubblicato su Lancet e guidato da Theo Vos, ha esaminato 301 malattie in 188 nazioni tra il 1990 (anno del primo studio globale) e il 2013. In generale, malattie infettive gravi quali AIDS e malaria hanno fatto registrare un calo significativo, specie dopo il 2005. Tuttavia sono aumentate le malattie croniche e invalidanti che hanno causato nella popolazione mondiale un aumento del 42.3% degli anni vissuti con disabilità. I principali disturbi più diffusi sono: mal di schiena, depressione, disturbi muscoloscheletrici, mentali e di uso di sostanze, disturbi neurologici e malattie respiratorie croniche

Conclusione

La questione dell’età media è quello che la società moderna si vanta di offrire rispetto al passato, tuttavia per la maggior parte della popolazione non sono aumentati gli anni di salute. Da una parte dobbiamo ringraziare per il miglioramento dei servizi sanitari, dell’igiene, delle terapie salvavita, ma dall’altra lo stile di vita è diventato più disfunzionale con sedentarietà, cibo spazzatura, inquinamento dell’aria, dell’acqua ed elettromagnetico.

La verità è che purtroppo sebbene l’età media sia anche di 80 anni, almeno 30-40 anni sono vissuti convivendo con malattie che la medicina non riesce a curare, prendendo farmaci ogni giorno, in uno stato di annebbiamento mentale e intorpidimento fisico. Eppure la news è che se l’acqua a e l’aria sono pulite, il cibo è pulito, e lo stato mentale e spirituale è sano, l’uomo può vivere 120 anni. Un esempio sono gli Hunza, gli Andini, gli abitanti di Okinawa e anche gli antichi sardi.

Fonte: https://www.dionidream.com/

®wld