Archivi tag: astronavi

The Solar Warden – Il Guardiano Solare

E se esistesse davvero un programma spaziale segreto finanziato da un cosiddetto budget nero? Credito immagine (solo illustrazione)

I cacciatori di UFO sostengono che Solar Warden (Il Guardiano Solare)  è un programma spaziale completamente automatico, top secret con un “budget nero”

“… Questi programmi esistono e sono noti come programmi speciali di accesso (SAP). Da questi , abbiamo SAP non riconosciuti e rinunciati. Questi programmi non esistono pubblicamente, ma esistono davvero. Sono meglio conosciuti come “programmi neri profondi”. Un rapporto del Senato degli Stati Uniti del 1997 li descriveva come “così sensibili da essere esentati dagli obblighi di segnalazione standard per il Congresso …” (fonte) 

L’era dell ‘”informazione” ha permesso alle persone di tutto il mondo di effettuare ricerche sui conti relativi a fenomeni e teorie “non convenzionali” e straordinarie.

Per diversi anni, i sostenitori della teoria “Alien” credono nell’esistenza di un oscuro governo “mondiale”, e un’armata spaziale segreta, che monitora – tra le altre cose – la vita aliena all’interno del nostro sistema solare e difende il pianeta Terra dai pericoli che giacciono nel cosmo.

Alcuni chiamerebbero questa fantascienza o la base per un film che vale la pena guardare. Altri, tuttavia, credono che ci sia la verità in questi racconti e puntano verso scienziati, funzionari governativi e persino personale militare che si sono fatti avanti offrendo “prove” che ci dicono che tutto ciò è molto più di un semplice copione di un film di fantascienza.

Tra i progetti che presumibilmente esistono nello “sfondo” si fa comunemente riferimento a “Solar Warden”.

Il termine “Solar Warden” si riferisce a un programma spaziale SEGRETO che viene finanziato da un budget nero segreto.

Il primo riferimento a “Solar Warden” è avvenuto nel marzo del 2006.

Alcuni potrebbero dire che la flotta spaziale segreta, le operazioni militari nello spazio e il Solar Warden sono il risultato di un’immaginazione iperattiva o di un romanzo di fantascienza. Altri credono che sia reale, e la società viene ampiamente ingannata nel corso degli anni.

Tecnologia aliena inversa ingegnerizzata? Programmi spaziali segreti?

Se Solar Warden è reale, molto probabilmente utilizzerà una tecnologia avanzata equivalente a diverse generazioni prima di ciò che l’esercito attualmente utilizza sul campo di battaglia. Alcuni ipotizzano che la tecnologia aliena o meglio detta tecnologia aliena reverse engineering sia responsabile del rapido sviluppo di tali sistemi.

Sospetto che negli ultimi 60 anni circa ci sia stato qualche back-engineering e la creazione di questo tipo di equipaggiamento, che non è ancora così sofisticato quanto quello che i visitatori apparenti hanno.“- Dr. Edgar Mitchell, il sesto astronauta, per camminare sulla Luna

Guarda il video qui sotto:

A quanto pare, ci sono molte persone che hanno ottenuto – attraverso diversi modi – informazioni classificate che suggeriscono che esistono programmi spaziali segreti come Solar Warden.

Gary McKinnon – un individuo che è accusato del più grande attacco della storia degli Stati Uniti penetrando nei computer dell’Esercito, dell’Aeronautica Militare, della Marina e della NASA – ritiene di aver trovato le informazioni definitive che dimostrano che gli Stati Uniti hanno un programma spaziale segreto operato dalla marina con navi da guerra pienamente operative che operano nello spazio.

Forse una delle affermazioni più affascinanti viene dal Dr. Farouk El Baz, uno scienziato della NASA che disse: “Non tutte le scoperte sono state annunciate” e dal secondo direttore di Lockheed Skunkworks, Ben Rich, che disse: ” Abbiamo cose là fuori che sono letteralmente fuori dal mondo, meglio di Star Trek o di quello che vedi nei film. Abbiamo già i mezzi per viaggiare tra le stelle, ma queste tecnologie sono rinchiuse in progetti neri e ci vorrebbe sempre un atto di Dio per farle uscire a beneficio dell’umanità. Qualunque cosa tu possa immaginare, sappiamo già come farlo …”

Secondo molte persone, la dichiarazione di Ben Rich è un piccolo segno rivelatore che indica che esistono programmi spaziali segreti come Solar Warden.

McKinnon e molti altri hanno concluso che esiste una flotta di astronavi appartenenti agli Stati Uniti. Ciò è supportato anche dai commenti del Servizio Navale degli Stati Uniti, che ha rivelato nelle interviste private che la Marina statunitense è responsabile di una politica in merito all’uso di tecnologie avanzate al largo del pianeta Terra.

La flotta spaziale, nascosta e sconosciuta al pubblico, opera sotto il Comando Naval Network and Space Operations (NNSOC) degli Stati Uniti (ex Naval Space Command). Ci sono circa 300 persone coinvolte nel progetto.

Si dice che il Solar Warden sia composto da appaltatori aerospaziali statunitensi, progetti neri, ma con alcuni contributi di parti e sistemi dal Canada. Regno Unito, Italia, Austria, Russia e Australia. Si dice anche che il programma sia stato testato e gestito da basi militari segrete, come l’Area 51 in Nevada, USA.

Secondo numerosi informatori – (“whistleblowers”), il Solar Warden ha già stabilito basi non solo sulla luna, ma anche su Marte. (nda: il video è stato rimosso)

Se Solar Warden è il segnale di chiamata corretto per una “flotta spaziale antigravitazionale” segreta, allora designa un progetto di comando delle forze congiunte che si basa su diversi comandi spaziali militari statunitensi.

È interessante notare che quando Gary McKinnon si fece strada per la prima volta nei file riservati del Comando Spaziale degli Stati Uniti, disse che aveva trovato: “… un elenco di nomi di ufficiali … sotto il titolo” Ufficiali non terrestri”. Non significa piccoli uomini verdi. Quello che penso significhi non sia basato sulla Terra. Ho trovato un elenco di “trasferimenti da flotta a flotta” e un elenco di nomi di navi. Li ho guardati. Non erano navi della US Navy. Ciò che vidi mi fece credere di avere una specie di astronave, fuori dal pianeta.”

“Non ho idea di cosa potrebbe essere. Aveva un colore grigiastro e una distanza di circa trenta o quaranta metri. »« Il maggiore Robert White, il 17 luglio 1962. Riportò durante un volo di cinquantaquattro miglia su un X-15. “Ci sono cose là fuori! Esiste assolutamente!” La trasmissione radio del maggiore Robert White secondo un articolo di Time Magazine

https://www.youtube.com/watch?v=kAqpVweK3tk (nda: il video è stato rimosso)

Inoltre, l’ingegnere aerospaziale in pensione, William Tompkins, ha fornito resoconti estremamente dettagliati delle operazioni spaziali segrete e delle flottiglie spaziali che esistono nello “sfondo”, finanziato da un budget nero.

Durante un’intervista, Tompkins ha rivelato:

“Migliaia, migliaia, non solo alcuni, migliaia di persone si sono unite alla Marina qui negli Stati Uniti. Si sono uniti alla Space Navy. Hanno firmato per un tour di 20 anni. Quindi a queste persone, uomini e donne, sono stati dati molti esami e molte informazioni su ciò di cui avrebbero avuto bisogno”.

“Molti di loro sono andati sulla Luna, la nostra Luna e le strutture lì e sono stati controllati e organizzati e stabilito dove è il posto migliore dove stanno andando, quale sarà il loro criterio, quale area principale andranno per sviluppare, come quello che classe nell’università. E poi vengono inviati a una struttura di Marte per un breve periodo.”

Tompkins descrive anche come il personale del programma spaziale segreto viene assegnato dopo l’induzione:

“… e poi vengono assegnati a una base specifica. E lavorano per un breve periodo nella base prima che gli venga assegnato un incrociatore navale, o un veicolo di attacco navale, o persino un veicolo spaziale navale, che sono di una, due e quattro chilometri di classe. E abbiamo otto di quei gruppi di battaglia là fuori. Quindi c’è molto spazio per nuove persone a salire a bordo … “

Fonte: https://www.ancient-code.com/

®wld

Le cinque colonie di Marte

Un hacker ha trovato delle prove:  la NASA ha delle navi spaziali da guerra nello spazio. 

Secondo quello che dice l’hacker, (che si trova da oltre dieci anni in una battaglia legale dopo aver violato i computer della Nasa), gli Stati Uniti hanno una flotta spaziale pienamente operativa di navi da guerra. Gary McKinnon, è fermamente convinto dell’informazione che si è imbattuto, dimostra che gli Stati Uniti hanno un programma spaziale segreto, gestito dalla marina e con navi da guerra spaziali che operano nello spazio.

In una intervista sul canale TV dedicato agli UFO, McKinnon, rivela quello che ha scoperto dicendo: “ho fatto tutto questo per mesi e mesi e il mio pensiero continuo era ‘prima o poi mi chiuderanno la porta’.

McKinnon ha detto di aver usato un software chiamato ‘Landsearch’, permettendogli di cercare tutti i file e cartelle di suo interesse.

McKinnon afferma: “Ho cercato e fatto delle scansioni dei documenti, ho trovato un foglio di Excel, di “Ufficiali non terrestri. Ho scoperto ranghi e nomi, c’erano schede di trasferimento di materiale tra le navi. Ho appreso che dovrebbero essere delle navi posizionate nello spazio – tutti i nomi iniziavano con USS”

Gary McKinnon è accusato di aver causato uno dei più gravi incidenti per aver violato i computer dell’Esercito, Aeronautica, Marina e della NASA.

Durante una delle sue ultime interviste, McKinnon descrive una conversazione da parte di un ex informatore della NASA, Donna Hare, a detta di un collega, la NASA stava cercando di nascondere informazioni delicate su foto e “aerografia” UFO.

Mc Kinnon ha dichiarato: “C’era anche un collega, in un’altra stanza – anche lui relegato in uno spazio segreto, ma su diversi progetti – lui (questo collega) nel laboratorio della sua stanza, lo ha chiamato per dare un’occhiata su quello che stava lavorando.”

Mentre ci sono ancora molte persone che credono fermamente che questo sia l’ennesima falsa elaborazione dei fatti, ci sono state una serie di ex dipendenti della NASA e del governo che hanno raccolto le dichiarazioni di McKinnon.

Secondo le dichiarazioni di un ex Marine, non solo gli esseri umani si sono recati su Marte in passato, ma abbiamo sviluppato un segreto programma spaziale e una flottiglia che opera nello spazio. L’ex Marine degli Stati Uniti, è stato sul pianeta rosso per molti anni, con la missione di proteggere le cinque colonie umane dalle forme di vita autoctone marziane. Secondo l’ex Marine conosciuto come Capitano Kaye, non solo ha trascorso parte del suo tempo su Marte, ma ha anche servito a bordo di un vettore spaziale gigante per tre anni. Ha operato come Forza di Difesa di Marte (MDF) che è di proprietà e gestita dalla Corporation colonia marziana (MCC), sostanzialmente un conglomerato di istituzioni finanziarie governative e aziende tecnologiche.

Kaye e il suo team facevano parte di una sezione speciale dei Marines degli Stati Uniti, con una mansione di alto livello, proteggere e garantire l’esistenza di nuova costituzione delle cinque colonie sulla superficie del pianeta rosso. L’Earth Defence Force, è un ramo militare segreto che ingaggia reclute dai paesi come Stati Uniti, Cina, e Russia.

Una parte della testimonianza del Capitano Kaye sono in linea con un altro informatore, Michael Relfe, il quale sostiene di aver servito per 20 anni in giro sul pianeta rosso. Laura Maddalena Eisenhower, pronipote dell’ex presidente Eisenhower, afferma che sono stati compiuti enormi sforzi per reclutare una colonia umana da inviare su Marte, colonia che è guidata dal ricercatore Dr. Hal Puthoff.

Secondo “Jackie”, su Marte sono presenti esseri umani, ci sono da oltre 20 anni. ‘Jeckie’ lei e altri sei dipendenti hanno visto la stessa identica cosa, suggerendo che questa potrebbe essere la prova che dimostra l’esistenza di un segreto programma spaziale o che (addirittura) potrebbe ancora esistere.

Secondo ‘Jackie’, durante il lavoro di telemetria da parte del team, fatto dal Lander Viking, è stata notata un’impronta da parte di un piede umano sulla superficie del pianeta rosso, reso possibile da parte di un feed ripreso dal vivo su Marte.

In un’intervista al Coast-to-Coast AM, Jackie ha parlato della presenza di esseri umani su Marte, una cosa discussa tra gli altri presunti dipendenti (da anni) della NASA. Molti ufologi credono fermamente che le dichiarazioni rilasciate dalle persone di cui sopra, siano esatte e che queste informazioni siano tenute segrete al grande pubblico.

 All’interno del LINK originale ci sono  4 video in cui Gary McKinnon porta la sua testimonianza.

 Fonte: Acient Code

®wld