Archivi tag: AI intelligenza artificiale

I FLINTSTONES MODERNI

 

Ricevo dall’amico Dottor Roberto Slaviero e pubblico

Nel 1982, uscì il fantastico film del regista Ridley Scott, Blade Runner, ambientato in una tristissima Los Angeles nel 2019, con bassifondi estremamente puzzolenti e piovosi!

Non conosco Los Angeles, ma siamo adesso nel 2019 e le macchine della polizia nel film di Scott volavano, vi ricordate? Dei replicanti non ne sentiamo molto parlare, ma sicuramente parecchi umani mezzi robotizzati, solcano già le nostre strade e piazze, senza che ce ne accorgiamo. E non parlo dei normali chippati, attraverso l’utilizzo dei moderni telefoni con batteria non estraibile.

Il Transumanesimo va avanti velocissimamente.

Dando un occhiata alle prossime auto volanti, già pronte comunque per la consegna, ho notato che i prezzi oscillano, come minimo, tra i 300-500 mila dollari !Diciamo quindi, auto alla portata  di tutti i portafogli! Nel 1959, Hanna e Barbera, produssero i famosi cartoni animati, dove le macchine degli antenati funzionavano a propulsione umana … pedala, pedala mio amico; ed i Sauri invece volavano.

Siamo cosi avanzati tecnologicamente, che nel giro di 4 mesi (scrivo il 17.03.19), due aerei nuovi della Boeing, precipitano dopo pochi minuti dal decollo; si dice per un difetto di lettura di un chips, che dovrebbe stabilizzare l’aereo in fase ascendente. Un’incomprensione tra i piloti e la macchina … incomprensione fatale, poiché il pilota nulla può allo strapotere di chip elettronici, che via via in questi decenni hanno sostituito le parti meccaniche dei motori!

Cosi ce la raccontano; magari sono atti di guerra, ma comunque sembra chiaro che gli aerei, anche commerciali, possono venire guidati dal remoto … tipo Droni … e quindi i piloti sono estromessi completamente dal controllo del veicolo. Adesso pensate alla rivoluzione che arriverà con le macchine ed i trasporti volanti, con o senza pilota, e di come l’uomo sarà completamente escluso dal loro controllo; ci affidiamo completamente alle IA.

Per attivare il sistema si devono assolutamente introdurre le frequenze ad emissione 5G; passeremo cosi ad una risposta dei sensori che oggi, con il 4G, hanno un tempo di ingaggio variabile tra i 20-40 millisecondi ad una risposta di circa 2 millisecondi.

Capite che stiamo comunque parlando di millesimi di secondo; da un punto di vista tecnologico, valori  incredibilmente inferiori, ma da un punto di vista umano, parliamo quasi del nulla, di qualcosa senza un valore tangibile! State vedendo come gli Usa, siano preoccupati di come la loro colonia italiana, possa finire in mano tecnologica cinese.

Hanno i loro diritti su di noi comunque, avendo noi perso la guerra … “Vae Victis” dicevano i latini, ossia; guai ai vinti … dovete mangiare ..rda per molti decenni! Sui media, il dibattito si infiamma, poiché tra pochi giorni il Presidente cinese viene in visita ufficiale in Italia per firmare vari contratti importanti, riguardanti soprattutto le nuove  sfide commerciali della Via della Seta: opportunità incredibili per i nostri commerci, senza alcun dubbio.

Speriamo in ogni caso di non passare da un colonizzatore ad un altro, anche se la vedo molto dura con le oltre 100 basi militari Usa nel nostro territorio.

MA UNA DOMANDA! E LA SALUTE DEGLI UMANI SOTTOPOSTI AL 5G?

Ne hanno parlato o ne parlano sui media ufficiali? Ci parlano dei servizi segreti che già da tempo mettono in guardia i governi sull’importanza strategica delle telecomunicazioni…

Ma se hanno privatizzato quasi tutto, i lazzaroni che sono stati al governo negli ultimi trent’anni … robe da matti … siamo terra di conquista degli stranieri da una vita. Hanno creato adesso un altro duopolio … Di Maio coi cinesi e Salvini con gli Yankee …

SVEGLIATEVI … azzo!! Parlate invece della salute in pericolo per milioni di persone … parliamo dell’immenso Whirless che ci aspetta; da sotto e da sopra le nostre teste! Non una parola, nada de nada!

Vale la pena per qualche millesecondo, o per i trasporti pubblici e privati volanti, mettere a repentaglio la salute di milioni di persone? Di questo si deve parlare, altro che Via della Seta e Smart City. L’uscita del ministro Di Maio, mi pare alla fiera di Shangai qualche mese fa, in presenza di Bill Gates e del Presidente cinese, sul fatto che l’Italia sarà la prima Smart Nation dell’Europa, ci lascia intendere in che mani siamo caduti…

Al peggio non c’è mai fine.

Io personalmente non voglio finire a far parte di un mondo dove tutto è connesso, dove il singolo è subordinato allo Stato.

Capisco che, ad esempio la storia e la tecnologia della Cina e la loro enorme espansione commerciale del dopo Mao sia stata incredibile: complimenti a loro e capisco come loro, da sempre siano abituati a lavorare senza soste e spesso in condizioni di lavoro precarie … diciamo cosi.

Sono orgogliosi di far parte del loro Stato-Sistema che tutto fa e tutto controlla. Noi italiani siamo diversi ed individualisti, forse troppo in qualche caso, ed è per questo che  vogliono mescolarci forzatamente; nuove generazioni senza storia, cultura e tradizioni antiche di pensiero filosofico e religioso.

Un modo di vivere, il nostro fino a poco tempo fa, che pensava all’uomo come essere individuale e non come una parte di un alveare.

Le Api si, hanno una coscienza cosmica perfetta e voi non penserete mica, che qualsiasi Stato o multinazionale abbia una coscienza cosmica! Sono solo degli sfruttatori altrui, per i loro fini di potere e denaro … niente più!

Aprite gli occhi prima che perdiate il senso della natura, degli alberi, degli uccelli,del profumo dei fiori e dei frutti!

Tutti uguali, chippati, stravaccinati ed avulsi dalla realtà!

E se un giorno il Controller remoto della IA lo decide … ciao ciao baby … ci vediamo all’inferno…forse!

Quanti potranno acquistare un auto volante?

Capite che state cadendo di nuovo in un inganno mostruoso, fatto spacciare per tecnologia fantastica in grado di metterci online con tutto e tutti… Vi consegneranno i pacchi a casa con i droni … che figo ragazzi!! Ho tutto e subito … e siete contenti della vostra vita?

Si perché ordino la pizza e coca cola e mi arriva dall’alto dei cieli, sai con questo traffico! Idiotizzati … Pieni di psicofarmaci poiché il ritmo frenetico della vita vi distrugge!

Volete il 5G per i voli aerei … e allora createvi dei …azzo di porti  aerei tecnologici e piazzatevi le vostre frequenze tossiche e non rompeteci più i …oglioni … a chi li ha ancora … visto il genderismo dilagante!

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/

®wld

Una riserva naturale rimasta dal passato

ScreenHunter-637

 Image courtesy of IAF 

Trump, la Space Force e l’IA che potrebbe ucciderci tutti  

di VT Editors

di Peter Paget per Veterans Today

Arthur C. Clarke nell’edizione del 2001 di “2001 Odissea nello spazio” identificò che HAL, il super computer di bordo, capì che l’anello debole della missione erano gli astronauti umani e quindi per completare il mandato in modo più efficiente di cui avevano bisogno doveva essere eliminato. Clarke è stato dotato di molte informazioni sul futuro, sull’uso dei satelliti e sul modo in cui gli esseri umani potrebbero progredire nell’esplorazione spaziale. Anche i pericoli e ciò che potrebbero incontrare là fuori dagli accoglienti confini del pianeta Terra. Intelligenze astratte che potrebbero estendersi su vasti periodi di tempo e distanze oltre la nostra comprensione e le implicazioni di diversi universi paralleli, che potrebbero essere ignari della nostra meschina esistenza, come mere colonie di formiche in una fattoria. Forse siamo una fattoria, una riserva naturale rimasta dal passato in cui il nostro DNA originale funge da banca dati genetica utile da attingere, proprio come il “deposito di sementi” lassù nel campo di ghiaccio permanente che manteniamo, è forse questo il caso che abbiamo bisogno di rifornire l’industria agricola in caso di crisi?

Così ora abbiamo nel recente passato La Casa Bianca che parla dello United Sates Space Force, che attualmente è solo una proposta, ma sappiamo da una lunga esperienza che quando qualcosa è pubblicato per il consumo pubblico, in realtà lo è già e spesso è operativa. I vari “velivoli invisibili” sono un esempio classico, in cui vengono “lanciati” solo forse quando la loro esistenza non può più essere custodita come Segreto nazionale o sono necessari per mostrare qualche prodezza militare in un nuovo teatro di conflitto per impressionare il nemico nel riprendere i sensi e tagliare un patto o arrendersi. Quindi la logica di questo è che una US Space Force esiste già e in realtà potrebbe essere stata in giro per qualche tempo.

Il presidente Trump riceve le sue liberazioni dal COSMIC a luglio 2019 e sarà molto meglio “ufficialmente informato” di quali siano le vere situazioni su una serie di argomenti sensibili e forse si sentirà incline a lavorare con alcuni elementi nei suoi tweet politici in cui è stato conosciuto sin all’inizio delle prime ore, come si dice, “ne aspettiamo uno”, forse prima che i consulenti possano arrivare a voltarsi e offrire un consiglio di avvertimento? COSMIC è concesso solo ai presidenti degli Stati Uniti dopo essere stato in carica due anni e mezzo; è un protocollo di lunga data. Quindi attendiamo con respiro affannoso su ciò che potrebbe spifferare; non è un uomo noto per frenare le sue opinioni. Non mi interessa se ti piace o no, è una realtà storica e una personalità imprevedibile. La misura in cui i suoi stretti consulenti hanno un impatto sulla politica della Casa Bianca è discutibile in quanto sembrano cambiare regolarmente. Bagnati il ​​dito e tienilo nel vento.

All’inizio di questo secolo un hacker informatico britannico accedeva a varie piattaforme informatiche limitate e ricavava alcuni frammenti di dati curiosi e inspiegabili. Elenco di “ufficiali non terrestri” e il nome di otto navi che non compaiono nei registri della flotta navale degli Stati Uniti; significativamente intitolato a illustri scienziati noti per essere stati consultati sulle prospettive e le implicazioni di contatti extraterrestri sulla nostra civiltà. Il consenso concordato apparentemente sembrava che era una patata troppo calda per condividerla generalmente con il pubblico come è successo dopo la seconda guerra mondiale, coinvolto nelle preoccupazioni per l’ascesa del potere sovietico e non aveva bisogno della distrazione di pensare oltre il prossimo gioco della palla e sicurezza economica. Come nel caso del Regno Unito in questo momento, con la feroce ossessione per la Brexit e le varie opinioni sui benefici o sulle tariffe commerciali. Uno dei più alti funzionari della UE è stato registrato pubblicamente come se pensasse che la situazione fosse controllata da entità del mondo – una dichiarazione molto curiosa, quasi provocatoriamente come il discorso del presidente Reagan all’ONU, riferendosi a come il mondo potrebbe riunirsi in unica difesa di un nemico alieno?

Sappiamo che l’hacker britannico ha certamente toccato alcune cose delicate, dato che l’amministrazione americana era decisa a perseguirlo, ma si è risolta in modo intelligente quando si è reso conto che un procedimento giudiziario in tribunale avrebbe probabilmente portato alla luce più di quanto non fosse già passato sul muro. Potrebbe essere fatto passare e cancellare come un altro pazzo e le sue affermazioni troppo ridicole per essere considerate reali, ma lo erano? Voi gente sapete bene quanto io sappia quali segreti oscuri vengono conservati per decenni a porte chiuse, anche su un accordo quasi reciproco non scritto tra i superpoteri per prevenire la proliferazione. In quel momento, Arthur C. Clarke aveva scoperto che, insieme ai viaggi nello spazio, l’esplosione della conoscenza cibernetica e la necessità di gestire l’intelligenza artificiale mentre le nostre abilità in questo campo si espandevano esponenzialmente. Dicevano che raddoppiavano ogni due anni circa.

Quando quella “fabbrica chimica” (sic) che è esplosa nella Repubblica Popolare Cinese tre anni fa, era solo a un miglio da uno dei “Super Computer” cinesi. L’impianto è stato spento, ma sembra non essere stato danneggiato gravemente. Forse una missione fallita nella sua intenzione, o non è stata studiata la zona di esplosione ad alta temperatura attorno a quelle due esplosioni di “funghi” e l’enorme impronta di un cratere nel terreno, stranamente simile alle orme di test nucleari a bassa resa. I super computer o le intelligenze “AI” rivali hanno guerre silenziose l’una con l’altra e sono un po’ più spietate o draconiane degli umani con un fardello sbrindellato sulla spalla e qualcosa chiamato coscienza?

Il che è la domanda ovvia che se abbiamo già sviluppato alcune forme di armi energetiche dirette DEW (fasci di microonde guidati ad alta potenza LASER) e queste potrebbero essere utilizzate come nella tradizione di Star Wars ora nello spazio o su stazioni senza personale o finanziate dai bilanci neri quanto controllo esercitiamo su di loro? Con i sovietici che vantano di avere sottomarini telecomandati armati di testate nucleari in agguato sulle coste americane, pronti se necessario a creare super tsunami, quanto possiamo essere sicuri che tali sistemi non possano essere dirottati da sistemi di intelligenza artificiale molto intelligenti e utilizzati per aiutare a eliminare elementi non produttivi di un Nuovo Ordine Mondiale ampiamente automatizzati – come Neom City, Arabia Saudita?

Fonte: https://www.veteranstoday.com/

®wld

Nuovi faraoni e nuovi dei pagani

 

Transumanesimo: i nuovi faraoni e i loro nuovi dei pagani

di: David Goldman 

La ricerca dell’immortalità è vecchia quanto l’esistenza umana, ma ha assunto una forma moderna nel Transumanesimo che è altrettanto superstiziosa e sciocca dei faraoni nell’antico Egitto. Alla fine, altrettanto certamente fallirà. ⁃ Editor TN 

Gli ebrei di tutto il mondo domani ascoltano Parsha Bo (Esodo 10: 1 – 13:16) declamato nella sinagoga, raccontando l’ultima delle piaghe bibliche, l’uccisione del primogenito egiziano e la nostra partenza di mezzanotte dall’Egitto. È un momento solenne nel nostro calendario religioso. I nostri rabbini sottolineano che Dio non ci ha semplicemente liberati dalla schiavitù egiziana, ma ha portato un terribile giudizio contro i loro dei. Signore, ascolta il nostro grido e porta un giudizio contro gli dei pagani che sono adorati oggi!

Dio disse a Mosè: “Passerò attraverso l’Egitto quella notte, e ucciderò tutti i primogeniti in Egitto, uomo e animale. Compirò atti di giudizio contro tutti gli dei dell’Egitto: Io (solo) sono Dio. “(Esodo 12:12). Il rabbino Lord Jonathan Sacks commenta: “Le piaghe non erano intese solo a punire il faraone e il suo popolo per i loro maltrattamenti agli israeliti, ma anche a mostrare loro l’impotenza degli dei in cui credevano. Ciò che è in gioco in questo confronto è la differenza tra il mito – in cui gli dei sono meri poteri, da domare, propiziare o manipolare – e il monoteismo biblico, in cui l’etica (giustizia, compassione, dignità umana) costituisce il punto d’incontro di Dio e l’umanità.”

Qual è stato il risultato dell’idolatria egiziana? L’élite al governo voleva vivere per sempre e ha reso schiavi i miei antenati per costruire grandiose tombe in cui i loro corpi mummificati sarebbero migrati verso un’altra vita, circondati dalla loro ricchezza e da alcuni servitori convenientemente morti. Una parte considerevole della produzione economica dell’Egitto nutriva le fantasie dei Faraoni, di cui oggi ridiamo. Il desiderio di vita eterna non è nuovo, e difficilmente unico per ebrei o cristiani. I Neanderthal seppellirono i loro morti con gravi omaggi. Gilgamesh l’eroe babilonese partì alla ricerca della vita eterna. I faraoni costruirono piramidi con il nostro sudore e il sangue.

Oggi i nostri progressisti opinionisti ridicolizzano il concetto di un Dio eterno e di un mondo a venire, ma credono che presto caricheremo le nostre menti su Internet dove la nostra coscienza continuerà intatta. Ridiamo all’idea che i beati passerebbero l’eternità suonando le arpe seduti sulle nuvole, ma l’opinione illuminata ora crede che manterremo le nostre menti consce nel cloud di Google. Aggiungi a questo un corpo robotico, e presumibilmente possiamo vivere per sempre. Molti miliardari della Silicon Valley lo prendono sul serio.

Secondo Wikipedia:

Il caricamento mentale può essere potenzialmente realizzato con uno dei due metodi seguenti: copia e trasferimento o sostituzione graduale dei neuroni. Nel caso del metodo precedente, il caricamento mentale sarebbe ottenuto mediante la scansione e la mappatura delle caratteristiche salienti di un cervello biologico, e quindi copiando, trasferendo e memorizzando lo stato di informazione in un sistema informatico o in un altro dispositivo computazionale. Il cervello biologico potrebbe non sopravvivere al processo di copia. La mente simulata potrebbe essere all’interno di una realtà virtuale o di un mondo simulato, supportata da un modello di simulazione anatomica del corpo 3D. In alternativa, la mente simulata potrebbe risiedere in un computer che è dentro (o collegato a) un robot (non necessariamente umanoide) o un corpo biologico. 

Questa non è scienza, ma fantascienza. L’urgenza di sfuggire alla morte, tuttavia, rimane potente oggi come lo era quando Mosè si confrontò con Ramses. Una startup tecnologica offre ora un metodo per preservare la disposizione chimica del tuo cervello fino al momento in cui può essere caricata, con l’effetto collaterale minore che dovrai morire nel processo.

Sembra sciocco, ma la corrente principale dell’opinione illuminata ora crede che l’intelligenza artificiale, la manipolazione dei geni e altre mode tecnologiche trasformeranno la razza umana in qualcosa di completamente diverso. Lo scrittore popolare Yuval Harari, uno dei preferiti di Bill Gates, Mark Zuckerberg e Barack Obama, profetizza che ci trasformeremo in caricature fantascientifiche di noi stessi. In una recente intervista, l’autore più venduto ha dichiarato:

Dato il ritmo attuale dello sviluppo tecnologico, è possibile che ci distruggiamo in alcune calamità ecologiche o nucleari. La possibilità più probabile è che utilizzeremo la bioingegneria, l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale per migliorare noi stessi in un tipo di essere completamente diverso o per creare un tipo di essere totalmente diverso che prenderà il sopravvento. In ogni caso, tra 200 o 300 anni, gli esseri che domineranno la Terra saranno molto più diversi da noi di quanto non lo siamo dagli uomini di Neanderthal o dagli scimpanzé. 

Harari non è pronto a conservare il suo cervello per un futuro caricamento, ma la sua visione di auto-trasformazione umana è la prossima cosa peggiore. Tutta l’indagine metafisica ed esistenziale dei filosofi, tutta l’ispirazione degli artisti, tutta la rivelazione dei profeti è gettata nel cestino del laboratorio del cervello. È una follia, ma ora offre una seria competizione alle fondamenta bibliche della società occidentale.

I nostri nuovi faraoni credono nei metodi per ottenere l’immortalità sciocca come i vecchi. Ed essi nutrono fantasie simili per lo stesso motivo: vogliono trasformarsi in divinità immortali che non hanno più alcun vincolo sulla soddisfazione dei loro appetiti rispetto alle divinità rapaci, concupiscenti e assassine dell’antico paganesimo.

Leggi la storia completa qui .. 

Fonte: https://www.technocracy.news/

®wld

La Venuta del Quinto Mondo

globalreligion10_01_small

La Crociata che porterà a una sola religione mondiale

di Rosanne Lindsay  13 Novembre 2018 dal sito web NatureOfHealing traduzione di Claudiordali  Versione originale in inglese

Come naturopata, preferisco di gran lunga scrivere sulla salute fisica.

È molto più facile fermarsi alle prime apparenze, tuttavia, il tasso delle malattie epidemiche mostra anche lo stato malato dell’umanità. Come Dentro Così Fuori. Dopo tutto, i guaritori olistici riconoscono che tutte le malattie fisiche iniziano dall’interno.

Identifichiamo la causa osservando i segni visibili nei nostri corpi e nel nostro ambiente. Quando mi sono seduta per scriverla, mi sono resa conto che la seguente storia è più lunga di quanto mi aspettassi. Quindi, mettetevi comodi. La verità è più strana della finzione. Stiamo per unire alcuni puntini.

I segni della Religione Globale vengono mostrati all’umanità attraverso didascalie, eventi e discorsi da parte di quei leader mondiali che predicano l’uniformità facendola passare per unità. L’uniformità nel nome dell’unità è la premessa fondamentale della religione mondiale.

Le calamità, le frontiere deboli e i crolli di mercato sono gli eventi programmati per aprire la strada all’uniformità, che appare sotto forma di una razza senza genere, cittadini schiavi, paesi senza frontiere e il culto di un dio minore sotto una sola religione.

Dalle crociate cristiane alle crociate New Age, l’obiettivo che Tutto deve essere Mondiale risale alla massoneria e a Babilonia.

L’umanità è stata testata. La sfida è come separare la verità dalle bugie per sapere perché, come e quando avverrà la trasformazione in modo che potremo preparare e “ripulire le nostre azioni individuali”.

Se riuscissimo a trovare la verità in mezzo alle bugie, potremmo salvare l’anima dell’umanità. Una storia epica, se mai ce ne fosse stata una.

Le Crociate New Age

Le Crociate New Age non sono delle marce a cavallo, ma degli eventi ambigui. Nel 2016, il Festival Mekudeshet si è svolto nella Città Santa di Gerusalemme.

Si è trattato di un incontro spirituale per “creare una nuova realtà… e ridefinire la religione.”

Lo scopo dell’evento fu quello di creare,

“una sola casa per le tre principali religioni del mondo, in modo da per sfruttare gli antichi poteri della città per ispirare gli artisti, i musicisti e i personaggi culturali di tutto il mondo, a ridefinire la loro arte e le loro tradizioni e a mettersi insieme durante i tempi difficili.”

Non stiamo forse attraversando dei tempi difficili? Le persone non stanno cercando di ottenere una guida dai leader religiosi?

Negli anni ’90, padre Guy Consolmagno, gesuita, astronomo esperto e curatore della collezione di meteoriti del papa, ha affermato che non c’è conflitto tra la scienza e la religione e che entrambi le discipline possono completarsi a vicenda … che è qualcosa che va contro molte opinioni religiose.

globalreligion10_02_small

Secondo un articolo di Newsweek del 2010, sotto Papa Benedetto XVI, padre Consolmagno fece un intervento al British Science Festival, dicendo che avrebbe battezzato gli alieni, “se glielo avessero chiesto.”

Nel 2014, durante la sua omelia, anche papa Francesco disse che avrebbe battezzato gli alieni!

Secondo un articolo del 2015 dell’Huffington Post, il reverendo José Gabriel Funes, l’astronomo che dirige l’osservatorio Vaticano, affermò di essere aperto alla possibilità di una vita extraterrestre, ma non aperto a un Gesù alieno.

Nel 2016, con un videomessaggio, Papa Francesco invitò le masse a conformarsi.

Disse che,

“In mezzo a questa folla, in mezzo a questa gamma di religioni, c’è solo una certezza che vale per ognuno di noi: siamo tutti figli di Dio.”

Di quale dio sta parlando il Papa?

Se la Chiesa crede che gli alieni stiano arrivando per salvare l’umanità e Gesù NON è un alieno, allora sta forse insinuando che il Dio della Bibbia è un dio alieno?

L’Agenda “Aliena” 

Perché la chiesa cattolica sta cercando di dare informazioni sugli extraterrestri?

Si tratta forse di un tentativo per distrarre la gente dallo scandalo mondiale dei preti pedofili, o per ignorare la sanguinosa storia della religione? Oppure, fa parte del Grande Inganno per creare e diffondere paura?

La gerarchia papale, come fa a sapere che gli alieni accetterebbero di essere battezzati? Perché affermano di sapere che gli alieni possano esistere e che Gesù ‘non’ è sicuramente un alieno?

Si tratta forse dell’agenda aliena che ci vuole confondere? Oppure, vogliono incoraggiare i popoli di tutte le religioni ad allontanarsi dal messaggio di Cristo, il messaggio che dice che il regno di Dio è dentro di noi?

Quando il fisico Stephen Hawking era ancora in vita, faceva parte della Pontificia Accademia delle Scienze, un gruppo che teneva aggiornati i cardinali anziani e il papa con gli ultimi sviluppi scientifici.

Hawking riteneva che le leggi della fisica potevano eliminare il bisogno di Dio. Contribuì a spianare la strada alla Tecnocrazia e al Transumanesimo, dove la scienza è dio.  

Non si può provare che Dio non esiste, ma la scienza è in grado di renderlo non necessario. Le leggi della fisica possono spiegare l’universo senza bisogno che ci sia un creatore.
Stephen Hawking 

Nel 1974, Stephen Hawking venne iniziato, come uno dei membri più giovani, alla Royal Society, un’istituzione con un retaggio massonico, piuttosto che scientifico.

Traete le vostre conclusioni.

Il fenomeno alieno è un tema comune nelle alte sfere della scienza e della religione. Può essere che Babilonia stia risorgendo dalle ceneri per conquistare tutte le religioni con un’Unica Religione Mondiale?

Date un’occhiata al nome del telescopio del Vaticano, che viene usato per cercare la vita aliena.

La LUCIFER Connection

Il Vaticano ha pesantemente investito nello spazio. Possiede un Telescopio Tecnologicamente Avanzato (VATT), accanto all’Università dell’Arizona, chiamato LUCIFER (Large Binocular Telescope Near Infrared Utility).

Nel 2010, Popular Science riferì di un telescopio che osserva gli oggetti celesti e il cielo.

Proprio così, il Vaticano ha un osservatorio in Arizona, presidiato da astronomi gesuiti, il cui telescopio si chiama con il nome del Diavolo.

globalreligion10_03.jpg

Il VATT, sulla sinistra, come lo si vede  dalla terrazza del vicino LBT. (Credito: Andromeda321/Wikimedia Commons) 

Secondo Ecumenical News, gli autori del libro ‘Exo-Vaticana – Petrus Romanus, Project LUCIFER e il sorprendente piano del Vaticano per la venuta di un salvatore alieno‘ (Exo-Vaticana – Petrus Romanus, Project LUCIFER, and the Vatican’s astonishing plan for the arrival of an alien savior), affermano che gli astronomi vaticani stanno utilizzando sia il VATT che il Grande Telescopio Binoculare LUCIFER per cercare il ‘salvatore alieno’.

Padre Guy Consolmagno, l’astronomo papale, senza scuse affermò che,

“molto presto le nazioni del mondo guarderanno agli alieni per cercare la loro salvezza.”

globalreligion10_04

Gli sforzi di Papa Francesco per realizzare una nuova religione mondiale, in cui tutte le religioni, le sette e le denominazioni si riuniranno in una sola, fa sì che alcuni lo identifichino come un Falso Profeta.

  • Perché il Vaticano studia i cieli dal 1582, se non per cercar di trovare qualcosa di splendente e folgorante?
  • Il telescopio più avanzato al mondo sta rintracciando un nemico o un amico?
  • Dove è andato a finire il Dio dentro a ognuno di noi?
  • Oppure, il nemico dentro a ognuno di noi?

La seguente Profezia di Nostradamus:

II Centuria, Quartina 43

Durante la comparsa della stella barbuta

I tre grandi principi diventeranno nemici

Colpita dal cielo, la pace sulla terra trema,
Il Po e il Tevere traboccano, il serpente giace sulla costa.

Le stelle e i pianeti sono le divinità pagane che il Vaticano adora da sempre? La conquista del potere religioso, profetizzata da Nostradamus cinquecento anni fa, si trattò del tradimento del cristianesimo?

                    VI Centuria, Quartina 6

La stella barbuta comparirà da Nord

Non lontano dal Cancro:
Susa, Siena, la Beozia, l’Eretria,
Roma la grande moriranno, la notte è finita.

L’Invasione della Terra

   globalreligion10_05.jpg

Diamo ascolto a Naughty Beaver che condivide la disclosure del Vaticano.

Ascoltare la spiegazione di come le profezie di Nostradamus confermino quelle bibliche, significa ricevere una tempistica riguardo a che cosa stia emergendo, quando e come. È scritto nelle stelle che papa Francesco fornirà delle rivelazioni sugli alieni.

Il Vaticano rinnegherà Cristo tre volte.

L’invasione della Terra avverrà nel 2021 durante lo spostamento dei poli magnetici, quando gli scudi terrestri si abbasseranno e quando,

“si preparerà una grande guerra nei cieli”.

Una guerra nello spazio potrebbe voler dire che gli esseri benevoli saranno presenti nei nostri cieli per assistere l’ascensione dell’umanità.

Durante questo periodo, il prossimo Papa (nero) sarà sacrificato e sostituito da un essere androgino – Satana (la figura sopra) che verrà sulla Terra quando i poli magnetici si invertiranno. 

Satana (o Lucifero), sotto le sembianze di un alieno, sarà visto come “il salvatore” che impedirà la terza guerra mondiale. 

Come Sopra Così Sotto.

Tutto converge nello stesso momento.

Dopodiché, nel 2024, i poli si invertiranno veramente, causando la quasi completa distruzione della Terra, incluso il Vaticano. Una volta che i poli saranno invertititi, si richiuderanno gli scudi, impedendo agli “alieni” di andarsene per 3 anni.

Satana battezzerà gli “alieni” che cercheranno di dominare la Terra e creare una sola religione mondiale.

Infine avverrà la Mietitura

Vi sembra surreale? 

L’agenda aliena è il progetto gesuita che promuove quello transumanista (A.I.) e quello transgender. La scopo? Impedire agli umani di evolvere verso una dimensione superiore. Che ci crediate o no, gli umani sono una minaccia per quel gruppo di esseri provenienti da dimensioni superiori e conosciuti come Anunnaki.

La buona notizia è che Dio è “onnipotente”.

La conseguenza dell’inversione dei poli porrà fine all’agenda aliena, resetterà la Terra e l’umanità sarà di nuovo in carreggiata, anche se la maggior parte degli esseri umani subirà alcune battute d’arresto. Leggete il mio precedente articolo ‘Il Futuro dell’Umanità – Prove, Profezie e Spostamento dei Poli‘.

L’insediamento dell’anti-Cristo, sarà il Grande Inganno perpetrato dalla Chiesa Gesuita Massonica Romana Cattolica?

Apocalisse 12: 9 (LND)

Così il gran dragone, il serpente antico, che è chiamato diavolo e Satana, che seduce tutto il mondo, fu gettato sulla terra; con lui furono gettati anche i suoi angeli.

Profezie di Madre Shipton

Le maree saliranno oltre ogni comprensione. Divoreranno le coste e poi le montagne inizieranno a ruggire e i terremoti divideranno la pianura in due parti …

Chi sopravvivrà a questo (illeggibile), darà inizio alla nuova razza umana. Ma non sulla terra che già c’è, bensì sui letti spogli, asciutti e desolati degli oceani. I sopravvissuti inizieranno una nuova civiltà, non sulle terre che furono avvelenate dalle guerre e dalle radiazioni nucleari, ma su terre che sorgeranno dal mare dopo la grande tribolazione.

I leader della chiesa hanno ingannato il popolo…

globalreligion10_06.jpg Per ulteriori informazioni cliccate QUI… 

La dottrina cristiana enfatizza la sottomissione e insegna ai fedeli di seguire come pecore e “diventare come dei piccoli fanciulli” (Matteo 18: 3).

I governi trattano le persone come fossero di proprietà dello Stato, usando i loro mandati per il prossimo Piano di Immunizzazione degli Adulti. Il presidente degli Stati Uniti sostiene che c’è bisogno di “un grande evento” per mettere insieme i popoli.

Magari una finta invasione aliena?

Il Progetto Bluebeam della NASA prevede un gigantesco “space show” con ologrammi, suoni ottici tridimensionali e proiezioni laser di più immagini olografiche che potrebbero davvero ricreare un’invasione.

Uno show del genere, potrebbe introdurre il nuovo salvatore?

Le profezie Hopi raccontano una storia diversa. Molti Hopi sostengono che stiamo vivendo gli ultimi giorni del Quarto Mondo. La tribù Hopi ha predetto vari cambiamenti della Terra che indicheranno la conclusione dell’era attuale e l’inizio del Quinto Mondo.

Avranno ragione?

La Venuta del Quinto Mondo

“Gli Hopi credono che abbiamo già passato tre cataclismi mondiali.

  • Il Primo Mondo fu distrutto dal fuoco: da una cometa, da un asteroide o da numerose eruzioni vulcaniche.
  • Il Secondo Mondo fu distrutto dal ghiaccio: la grande Era Glaciale.
  • Come documentato da molte culture di tutto il mondo, un tremendo diluvio distrusse il Terzo Mondo.

Queste tre distruzioni globali non furono il risultato di meri cambiamenti terrestri casuali o di fenomeni astrofisici, ma del disprezzo che l’umanità dimostrava nei confronti di Madre Terra e dei dettami spirituali del Creatore.

In altre parole, i cataclismi che avvengono nel mondo naturale, sono causalmente connessi alle trasgressioni collettive o alle azioni umane negative.”

Siamo Arrivati a questo Punto?

globalreligion10_07_small 

Alce Nero, il grande indiano americano, disse:

“tutte le verità arrivano a questo mondo con due facce”.

  • Quelle che incarnano paura e odio soffriranno.
  • Quelle che incarnano amore e cura trascenderanno a una più alta densità di frequenza.

Cosa dobbiamo sapere?

Stiamo vivendo in questo mondo di dualità, ma non gli apparteniamo. Siamo Spiriti, esseri di luce eterna che vivono su un pianeta finito. La conoscenza è potere e vince la paura. Non abbiate paura. Il dio dello Spirito non è il dio della Bibbia, il dio della carne, o il dio di questo costrutto 3D.

Il regno di ‘dio’ è dentro di noi.

Se i sette anni della Tribolazione sono già iniziati, allora noi “figli” abbiamo bisogno di crescere e diventare degli esseri sovrani che non hanno bisogno che le autorità ecclesiastiche ci dicano chi siamo.

Abbandonate il dogma della Chiesa. Collegate i puntini e uniteli tra loro.

Se noi, come umanità, vogliamo superare facilmente questi tempi difficili e giungere al mondo successivo, la cosa migliore da fare è porre delle domande, diffondere consapevolezza e diventare forti nel cuore e nella mente, nel corpo e nell’anima.

Trovate il vostro nucleo e poi fate pace con voi stessi e con il dio divino. Incarnare la pace significa creare la pace intorno a voi.  

Come Dentro  – Così Fuori...

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld

LE DUE IMMORTALITA’

Ricevo dall’amico Dottor Roberto Slaviero e pubblico.

LE DUE IMMORTALITA’ 

Quando io vidi colui nel gran diserto: 

“Miserere di me“ gridai a Lui. 

“Chiunque tu sii, od ombra od omo certo“ 

Risposemi 

“Non uomo, uomo già fui” 

Questo è il fantastico passo della Divina Commedia di Dante Alighieri, dove lo stesso, nella Selva oscura incontra Virgilio, che lo accompagnerà poi nel viaggio attraverso Inferno e Purgatorio. 

Uomo già fui. 

Scorrendo la Bibbia ebraico – cristiana nella Genesi prima del Diluvio Universale, Dio dice, abbastanza irato con l’uomo, che i sui giorni (giorni dell’uomo) sul pianeta non dureranno più di 120 anni

Infatti i patriarca biblici antidiluviani vivevano molte centinaia di anni. Il grande Enoch fu trasportato in cielo, da VIVO, all’età di 365 anni, Adamo generò Set a 130 anni, Matusalemme visse oltre 1000 anni! 

Insomma a quei tempi si viveva molto (non tutti) e per questo si parlava anche di Immortalità; anche gli antichi Re della Sumeria od antecedenti ad essi si dice vissero migliaia di anni. 

Un altro uomo che salì al cielo SENZA morire fu il profeta Elia, come il patriarca Enoch. Un destino molto particolare lo ebbe Mosè in quanto il Signore non lo lasciò entrare nella Terra promessa!

Il passo si trova nel Deuteronomio (34):

Poi Mosè salì dalle steppe del Moab sul monte Nemon. Mosè, servo del Signore morì in quel luogo, nel paese di Moab … fu sepolto nella Valle, nel paese di Moab… 

Mosè aveva 120 anni quando è morto; gli occhi NON si erano spenti ed il vigore NON gli era venuto meno … nessuno fino ad oggi ha saputo dove sia la sua tomba … 

Qui gatta ci stracova, dopo tutti i servigi fatti al popolo eletto per conto del Signore Dio … muore senza entrare a Gerico? 

Sapete che la più potente bomba made in Usa si chiama MOAB…strani parallelismi a stampo psicotico. 

Vabbè ricapitoliamo; abbiamo Enoch ed Elia che salgono al Cielo da vivi … Mosè chissà e poi abbiamo visto ridursi drasticamente la durata della vita dai patriarchi antidiluviani ad oggi. 

Ma allora di che ..azzo ci parla la nostra scienza moderna che afferma di averci allungato la vita negli ultimi 50 anni?  

Diciamo che dopo 2 guerre mondiali la media di vita era un po’ bassina … logicamente.  

Un altra cosa strana è l’apparizione agli apostoli sulla montagna dove Gesù pregava, di Elia e Mosè (Trasfigurazione 

Ma Elia non è mai morto fisicamente e anche di Mosè si può supporre, come visto sopra…e allora?  

O son tutte fregnacce, per dirlo alla romana o dobbiamo cercare di capire perché al tempo si viveva di più! 

Una cosa che mi ha fatto pensare su questo tema è il ricordo di quando ero da poco farmacista e ricordo che una grave Malattia Autoimmune, l’Artrite Reumatoide veniva curata anche con i Sali di Oro e precisamente con il Sodio Aurotiomalato. 

A tutt’oggi alcuni reparti ospedalieri lo utilizzano ancora (od altri sali aurei, non si sa bene) e ricerche in tal senso, cioè di come prodotti contenenti Oro siano rigeneranti immunitari e cellulari, pare vengono condotte in alcuni centri universitari o cliniche d’avanguardia tra le quali anche quella di Tel Aviv, nell’antica Terra promessa dell’antico popolo eletto.  

Il problema delle terapie con Oro (Crisoterapie) negli anni passati era la ricerca del giusto dosaggio con minimi effetti collaterali.  

Oggi penso che con le diluizioni colloidali e le famose nanotecnologie il problema dei dosaggi sia più facile da gestire. Ma se ne parla molto poco … quasi nulla.  

Mi pare che soprattutto l’ormai famoso traduttore di testi antichi ebraici, Prof Biglino, abbia portato a conoscenza di molti, la storia dell’oro e del perché i famosi Elohim antichi e Semidei dell’antichità’ ne fossero molto interessati.  

Il ricercatore sumerologo Sitchin parlava dell’oro e dell’uso che ne fecero gli antichi Dei in modo diverso; non tanto per l’utilizzo del metallo per la loro salute ed allungamento della vita terrestre, secondo le ricerche e traduzioni di Biglino, quanto più per problemi atmosferici in atto sul famigerato e sconosciuto e forse inventato Pianeta X. 

La seconda ipotesi è più difficile da credere a mio avviso, ma essendo in piena Rivelazione chi lo sa?!  

Da li nacque comunque la schiavitù dell’oro per la razza umana, costretta pare a lavorare nelle antiche miniere … cosa che continua in parte ancor oggi.  

Il nostro corpo contiene circa, a seconda del peso corporeo 0,2-0,3 mg di oro. 

Da dove noi lo estraiamo è difficile da sapersi, per lo più dalle acque credo.

Quindi l’oro è un metallo presente nel nostro corpo come l’argento ad esempio:

Argento ed oro colloidale molto diluito (circa 20 parti per milione) vengono usati in terapie per lo più naturali, 

L’antroposofia Steineriana ha dei preparati a base di oro, usati principalmente per fortificare il cuore-circolo; ed il metallo aurico è considerato il metallo che assorbe e dona l’energia solare … l’energia Cristica quindi!

Nella Trasfigurazione del Vangelo possiamo pensare a questo messaggio ;

“Si trasfigurò davanti a loro (Pietro Giacomo e Giovanni) 

e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime… 

e apparve loro Elia con Mosè e conversavano con Gesù …” 

Elia e Mosè assieme a Gesù, unico vivente dei tre presenti alla scena, comunicano ai posteri una possibile ’immortalità’ non solo spirituale e definitiva ma anche fisica, intesa come allungamento della vita terrena, attraverso la luce Cristica solare e le sue implicazioni medico corporali (utilizzo e potenziamento dell’elemento solare oro e Ormone D incluso)?  

Infatti come abbiamo visto sopra, Elia non è morto, ma è salito in cielo da vivo e su Mosè abbiamo già detto …

Mi piace pensarlo…diventa tutto più umano, comprensibile e cosmico multidimensionale nello stesso tempo. 

Possiamo anche diversamente pensare che i sopracitati provenissero da, come la chiamo io, l’ISOLA CHE NON C’E’… ovvero territori oltre l’Antartide a noi sconosciuti ed abitati magari!

Parlando di Esplorazioni in Antartide la Treccani riporta: 

“Una quarta, imponente (1946), durante la quale fu ancora sorvolato il Polo Sud, rilevò centinaia di chilometri di coste, scoprendo, fra l’altro, una specie di oasi alle spalle della Terra della Regina Maria, libera dai ghiacci, rivestita di prateria e cosparsa di laghi dalle acque verdi o azzurre; nel complesso furono rilevati almeno 1.600.000 km2 di nuovi territori.”  

http://www.treccani.it/enciclopedia/antartide/ 

Avete capito?  

Oasi di 1,6 milioni di Km (quasi 3 volte la Francia) 

Come mai Google Mapps non ce la fa vedere?  

Eehh eehhh Gattona ci COVA di nuovo!  

Dovremmo entrare nella disputa sulla forma della Terra …. o meglio sulla Stazionarietà o meno della stessa ma … un altra volta … per adesso (dicembre 2018) ci pensano le Iene a mescolare le acque!  

Torniamo all’oro.  

Parrebbe quindi che in una giusta dose l’oro ripristini il sistema immunitario e quindi, quindi spingiamoci con la fantasia finché non ci controllano anche quella, con chip paggi vari e nanotecnologie usate a fini malvagi.  

Immaginatevi la scena antichissima;  

Gli Dei si accorgono che i primi Sapiens attraverso il famoso Serpente, cominciano a sapere troppo e appunto dicono; 

“cacciamoli dall’Eden affinché non mangino anche dall’Albero della Vita e diventino come noi.” 

Due erano gli alberi del Paradiso Terrestre 

  1. -albero della conoscenza del bene e del male 
  2. -albero della vita 

Vi vengono in mente a quell’epoca degli alberi trattati con oro nel terreno, che potenzia gli effetti del loro frutto, che ingerito stimola le cellule staminali, che ringiovaniscono il corpo!? Fantastico!  

Però pensate che tristezza se pochi di voi lo possono mangiare e vivere centinaia di anni e gli altri, con cui avete legami di amicizia, muoiono tutti molto prima di voi. 

Invece di proporre il Trans – umanesimo con connessioni tra le IA ed i nostri cervelli ed il 5G, i comandanti terrestri potrebbero portarci a conoscenza sugli Alberi della Vita, invece di trattarci come omuncoli da spennare e succhiarci le nostre energie vitali attraverso un lento e continuo avvelenamento delle risorse del pianeta insieme all’oscuramento dei cieli per diminuirne la luce, adducendo problemi inventati di riscaldamento fuori controllo? 

Ma dai, che dici! Siamo troppi su questo pianeta.

Va bene cosi, vita abbastanza corta e soprattutto malaticcia! 

Ricapitolando: 

SOLE……LUCE…..ORO E ORMONE D 

SISTEMA IMMUNE…CELLULE STAMINALI 

Tutte fantasie?  

Io sono nato nel 1959 e la Regina Elisabetta è Regina dal 1952 … ok salute di ferro ma … dieta particolare? Beh i soldi poi non mancano e debiti non credo.

Un altro longevo che mi viene in mente e che imperversa da decine di anni speculando su mercati e nazioni è il famoso finanziere ungherese-ebreo Soros.  

Ci ha fatto svalutare la lira di quasi il 30% facendoci entrare zoppi nell’Euro … nato nel 1930; lucidità incredibile, complimenti, ma non beve e non fuma? E tutti sti ricconi del pianeta? Li avete visti personalmente? Dove vivono ste persone?  

Non certo sulle falde dell’Himalaya dove vi sono popolazioni che, come in alcuni altopiani del Perù, raggiungono in buona condizione i 120 anni annunciati dal Dio della Genesi biblica.  

Li, probabilmente, l’ambiente è ancora puro, buona genetica ed alimentazione e poche rotture di balle e tasse da pagare.  

E allora? Cari fratelli nati NOMADI su questo pianeta:

“Per correre in migliori acque alza le vele 

la navicella del mio ingegno, 

Che lascia dietro a se mar si crudele.” 

Cambio di paradigma… Passate alla … Sezione aurea!   

https://it.wikipedia.org/wiki/Sezione_aurea  

Rapporto divino tra Macrocosmo e microcosmo……

I latini usavano dire:

“Aurore aurum in ore habet” 

(Il mattino ha l’oro in bocca) 

Chi viaggia con le scarpe d’oro, può arrivare sino alla fine del mondo…

Fonte: http://olisticoaltapusteria.com/ 

®wld

La lotta contro l’irrilevanza


Yoshi Sodeoka
 

Perchè la Tecnologia favorisce la Tirannia 

dal sito web TheAtlantic 

traduzione di Claudiordali  

Versione originale in inglese   

“Le rivolte populiste non verranno inscenate contro l’élite economica che sfrutta le persone, ma contro l’élite economica che non ha più bisogno di loro.

Questa potrebbe essere una battaglia persa.

È molto più difficile lottare contro l’irrilevanza che contro lo sfruttamento.”

Fonte

L’intelligenza artificiale

potrebbe cancellare i molti vantaggi pratici della democrazia

ed erodere gli ideali di libertà e uguaglianza.

Se non prendiamo provvedimenti per fermarla, 

concentrerà ulteriormente il potere 

in un élite ancora più piccola …

Questo articolo è stato adattato dal
libro di Yuval Noah Harari

21 Lessons for the 21st Century.

1. La Paura Crescente dell’Irrilevanza

Non c’è nulla di inevitabile nella democrazia.

Tutti i successi che le democrazie hanno ottenuto durante il secolo scorso o più, sono dei punti di riferimento nella storia. Le monarchie, le oligarchie e le altre forme di dominio autoritario, sono state le forme di governo di gran lunga più comuni.

L’emergere delle democrazie liberali è associato agli ideali di libertà e uguaglianza che possono sembrare ovvi e irreversibili, ma che tuttavia sono molto più fragili di quanto crediamo. 

Il loro successo nel XX secolo è dipeso da condizioni tecnologiche uniche, che ora potrebbero rivelarsi effimere. 

Nel secondo decennio del XXI secolo, il liberalismo ha iniziato a perdere credibilità. Le domande sulla capacità della democrazia liberale di provvedere alla classe media, sono diventate più forti; la politica è diventata più tribale e, in sempre più paesi, i leader mostrano un debole per la demagogia e l’autocrazia. 

Le cause di questo cambiamento politico sono complesse, ma sembrano essere intrecciate con gli attuali sviluppi tecnologici. La tecnologia che ha favorito la democrazia sta cambiando e man mano che l’intelligenza artificiale si svilupperà, potrebbe cambiare ulteriormente. 

La tecnologia dell’informazione sta continuando a balzare in avanti; la biotecnologia sta iniziando a fornire una finestra sulle nostre vite interiori – ovvero le nostre emozioni, i nostri pensieri e le nostre scelte

Insieme, l’infotech e la biotech creeranno degli sconvolgimenti senza precedenti nella società umana, erodendo il libero arbitrio e, se possibile, sovvertendo i desideri umani. 

In tali condizioni, la democrazia liberale e l’economia di libero mercato potrebbero diventare obsolete

Le persone comuni magari non capiscono l’intelligenza artificiale e la biotecnologia in tutti i dettagli, ma possono percepire che il futuro sta passando vicino a loro.

Nel 1938, le condizioni dell’uomo comune in Unione Sovietica, in Germania e negli Stati Uniti, possono essere state cupe, ma gli è stato costantemente detto che lui era la cosa più importante al mondo e che lui era il futuro (a condizione, ovviamente, che si trattasse di un “uomo comune” piuttosto che, tanto per dire, di un ebreo o di una donna).

Guardava i manifesti della propaganda, che in genere raffiguravano minatori e operai siderurgici in pose eroiche, e riusciva a vedersi in loro:

“Sono in quel poster! Sono l’eroe del futuro!”

Nel 2018 la persona comune si sente sempre più irrilevante.

Un sacco di termini misteriosi vengono espressi con entusiasmo nei ted Talks, presso le think tank dei governi e durante le conferenze high-tech – globalizzazione, blockchain, ingegneria genetica, intelligenza artificiale, apprendimento automatico – e le persone comuni, sia uomini che donne, potrebbero sospettare che nessuno di questi termini abbia a che fare con loro.

Nel XX secolo, le masse si ribellarono contro lo sfruttamento e cercarono di tradurre il loro ruolo vitale nell’economia e nel potere politico. 

Ora le masse temono l’irrilevanza e si disperano per usare il loro restante potere politico prima che sia troppo tardi. La Brexit e l’ascesa di Donald Trump possono quindi dimostrare una traiettoria opposta a quella delle rivoluzioni socialiste tradizionali. 

Le rivoluzioni in Russia, in Cina e a Cuba, furono fatte da persone che erano vitali per l’economia ma mancavano di potere politico; nel 2016 Trump e la Brexit sono stati sostenuti da molte persone che godevano ancora di potere politico, ma che temevano di perdere il loro valore economico.

E’ facile che nel XXI secolo, le rivolte populiste non saranno inscenate contro un’élite economica che sfrutta le persone, ma contro un’élite economica che non ha più bisogno di loro. Questa potrebbe essere una battaglia persa.

È molto più difficile lottare contro l’irrilevanza che contro lo sfruttamento.

Le rivoluzioni, nel campo della tecnologia dell’informazione e della biotecnologia, sono ancora agli inizi e la misura in cui sono responsabili dell’attuale crisi del liberalismo, è discutibile. La maggior parte delle persone a Birmingham, Istanbul, San Pietroburgo e Mumbai sono solo vagamente consapevoli, se non lo sono del tutto, riguardo l’ascesa dell’IA e del suo potenziale impatto sulle loro vite. 

Tuttavia, è indubbio che le rivoluzioni tecnologiche che stanno prendendo piede nei prossimi decenni, metteranno a confronto l’umanità con le prove più difficili che abbia mai affrontato.

2. Una nuova classe inutile?

Iniziamo con il lavoro e il reddito, perché a prescindere dal fascino filosofico della democrazia liberale, questa ha guadagnato forza in gran parte grazie a un vantaggio pratico:

L’approccio decentralizzato al processo decisionale, che è caratteristico del liberalismo – sia in politica che in economia – e ha permesso alle democrazie liberali di superare gli altri stati e di assicurarsi una crescente affluenza al loro interno.

Il liberalismo ha riconciliato il proletariato con la borghesia, i fedeli con gli atei, i nativi con gli immigrati e gli europei con gli asiatici, promettendo a tutti una fetta più ampia della torta.

Con una torta in costante crescita, ciò era possibile. Inoltre, la torta potrebbe ancora continuare a crescere.

Tuttavia, la crescita economica potrebbe non risolvere i problemi sociali che ora vengono creati dalle disruption tecnologiche, perché tale crescita è sempre più basata sull’invenzione di tecnologie sempre più dirompenti. 

La paure delle macchine che ha spinto le persone a uscire dal mercato del lavoro, ovviamente non è niente di nuovo e in passato tali timori si sono rivelati infondati, ma l’intelligenza artificiale è diversa dalle vecchie macchine

In passato, le macchine competevano con gli esseri umani principalmente nelle abilità manuali. Ora stanno cominciando a ompetere con noi nelle abilità cognitive. Inoltre, non conosciamo alcun terzo tipo di abilità – al di là di quella manuale e di quella cognitiva – in cui gli uomini saranno sempre in vantaggio

Almeno per qualche altro decennio, l’intelligenza umana supererà di gran lunga l’intelligenza dei computer in numerosi campi. Quindi, man mano che i computer si impossesseranno di più processi cognitivi di routine, per gli esseri umani continueranno a comparire nuovi lavori creativi. 

Molti di questi nuovi posti di lavoro dipenderanno probabilmente dalla cooperazione, piuttosto che dalla competizione tra gli uomini e l’IA. I team costituiti da umani e intelligenza artificiale, probabilmente saranno superiori non solo a quelli formati da uomini, ma anche ai computer che funzionano per loro conto.

Tuttavia, la maggior parte dei nuovi posti di lavoro richiederà presumibilmente alti livelli di competenza e ingegno, pertanto, potrebbe non fornire una risposta al problema dei lavoratori non qualificati disoccupati o dei lavoratori occupabili solo a salari estremamente bassi.

Inoltre, poiché l’IA continua a migliorare, anche i lavori che richiedono un’elevata intelligenza e creatività potrebbero gradualmente scomparire. Il mondo degli scacchi è un esempio di come potrebbero andare le cose.

Per numerosi anni dopo che il computer Deep Blue sconfisse Garry Kasparov nel 1997, i giocatori di scacchi continuarono a prosperare; l’intelligenza artificiale veniva usata per addestrare i prodigi e le squadre composte da uomini e computer si dimostrarono superiori ai computer che giocavano da soli.

Tuttavia, negli ultimi anni i computer sono diventati così bravi a giocare a scacchi, che i loro collaboratori umani hanno perso valore e potrebbero ben presto diventare del tutto irrilevanti. 

Il 6 dicembre 2017, è stato raggiunto un altro importante traguardo quando il programma AlphaZero di Google ha sconfitto il programma Stockfish 8. 

Stockfish 8 aveva vinto un campionato mondiale di scacchi per computer nel 2016. Aveva accesso a secoli di esperienza umana accumulata negli scacchi, oltre a decenni di esperienza con i computer.

Al contrario, ad AlphaZero i suoi creatori umani non insegnarono alcuna strategia di scacchi, nemmeno le aperture standard. 

Usò, piuttosto, i più recenti principi di apprendimento automatico per insegnare a sé stesso giocando contro sé stesso. Tuttavia, su 100 partite che il debuttante AlphaZero giocò contro Stockfish 8, ne vinse 28 e ne pareggiò 72 – non perse neanche una volta. 

Dato che AlphaZero non aveva imparato nulla da nessun individuo , molte delle sue mosse e strategie vincenti sembrarono essere non convenzionali per l’occhio umano. 

Potrebbero essere descritte come creative, se non addirittura geniali. 

Riuscite a immaginare quanto tempo AlphaZero spese per imparare gli scacchi da zero, preparare la partita contro Stockfish 8 e sviluppare il suo istinto geniale? Quattro ore 

Per secoli, gli scacchi erano considerati una delle glorie che incoronavano l’intelligenza umana. AlphaZero passò dall’assoluta ignoranza alla padronanza creativa in quattro ore, senza l’aiuto di alcuna guida umana. 

Là fuori, AlphaZero non è l’unico software immaginativo che esiste. 

Uno dei modi per catturare gli imbroglioni negli odierni tornei di scacchi, è quello di monitorare il livello di originalità che i giocatori esibiscono. Se giocano una mossa eccezionalmente creativa, i giudici spesso sospettano che non possa essere una mossa umana, per cui deve essere la mossa di un computer. 

Almeno negli scacchi, la creatività viene già considerata il marchio di fabbrica dei computer piuttosto che degli umani! Quindi, se gli scacchi fossero il nostro canarino nella miniera di carbone, saremmo stati debitamente avvertiti che il canarino sta morendo. Quello che sta accadendo oggi ai team di IA e umani negli scacchi, potrebbe in futuro accadere ai team di IA e umani nel campo della polizia, della medicina, delle banche e in molti altri campi.

Per di più, l’IA gode di abilità unicamente non umane, che fanno la differenza tra l’intelligenza artificiale e un lavoratore umano di un solo tipo, piuttosto che semplicemente del suo grado. Le due abilità non umane particolarmente importanti in possesso dell’IA, sono la connettività e l’aggiornabilità.

Ad esempio, molti conducenti non hanno familiarità con tutte le modifiche delle normative sul traffico delle strade che guidano, per cui spesso le violano.

Inoltre, poiché ogni guidatore è un’entità a sé, quando due veicoli si avvicinano allo stesso incrocio, a volte i conducenti sbagliano a comunicare le loro intenzioni e si scontrano.

Al contrario, le auto a guida autonoma conoscono tutte le regole del traffico e non le violeranno mai apposta, e inoltre potrebbero essere tutte collegate tra loro. Quando due di questi veicoli si avvicinano allo stesso incrocio, non sono realmente due entità separate, ma parti di un singolo algoritmo. 

Le probabilità che possano comunicare male tra loro e scontrarsi, saranno quindi di gran lunga inferiori. 

Allo stesso modo, se l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) identificasse una nuova malattia, o se un laboratorio producesse una nuova medicina, non riuscirebbe ad aggiornare immediatamente tutti i medici che ci sono nel mondo. 

Eppure, anche se dovessero esserci miliardi di medici di IA nel mondo – ognuno dei quali monitora la salute di un solo essere umano – si riuscirebbe ad aggiornarli tutti in una frazione di secondo e tutti quanti potrebbero comunicare tra loro le valutazioni della nuova malattia o medicina. 

Questi potenziali vantaggi di connettività e aggiornabilità sono così grandi, che almeno in alcune linee di lavoro potrebbe essere sensato sostituire tutti gli esseri umani con i computer, anche se individualmente alcuni esseri umani svolgono ancora un lavoro migliore delle macchine. 

Le stesse tecnologie che potrebbero rendere 

economicamente irrilevanti miliardi di persone, 

potrebbero anche renderle più facili

da monitorare e controllare.

Tutto ciò porta a una conclusione molto importante: 

La rivoluzione dell’automazione non consisterà in un singolo evento spartiacque, dopo il quale il mercato del lavoro si stabilizzerà con un nuovo equilibrio.

Si tratterà, piuttosto, di una cascata di disruption sempre più grandi.

I vecchi posti di lavoro scompariranno e nasceranno quelli nuovi, ma anche i nuovi lavori cambieranno rapidamente e svaniranno. Le persone non dovranno riqualificarsi e reinventarsi una sola volta, ma molte volte.

Proprio come nel XX secolo, quando i governi istituirono dei sistemi educativi di massa per i giovani, nel XXI secolo dovranno istituire dei massicci sistemi di rieducazione per gli adulti.

· Ma sarà abbastanza? Il cambiamento è sempre stressante e il mondo frenetico degli inizi del XXI secolo ha prodotto un’epidemia globale di stress.

· Con l’aumento della volatilità del lavoro, le persone saranno in grado di farle fronte? Entro il 2050, potrebbe emergere una classe inutile, il risultato non solo di una carenza di posti di lavoro o di una mancanza di istruzione pertinente, ma anche di un’insufficiente capacità mentale nel continuare ad apprendere nuove abilità. 

3. L’Ascesa della Dittatura Digitale

Poiché molte persone perdono il proprio valore economico, potrebbero anche perdere il loro potere politico. 

Le stesse tecnologie che potrebbero rendere economicamente irrilevanti miliardi di persone, potrebbero anche renderle più facili da monitorare e controllare. 

L’IA spaventa molte persone perché non credono che rimarrà obbediente. La fantascienza offre varie possibilità che i computer e i robot sviluppino una loro coscienza e, poco dopo, tentino di uccidere tutti gli umani. Tuttavia, non c’è una ragione particolare per credere che l’intelligenza artificiale svilupperà la coscienza man mano che diventerà più intelligente. 

Al contrario, dovremmo temere l’intelligenza artificiale perché probabilmente obbedirà sempre ai suoi padroni umani e non si ribellerà mai. L’intelligenza artificiale è uno strumento e un’arma diversa da tutte le altre sviluppate dagli esseri umani; quasi certamente permetterà ai già potenti di consolidare ulteriormente il loro potere. 

Consideriamo la sorveglianza. Numerosi paesi in tutto il mondo, tra cui diverse democrazie, sono impegnati a costruire dei sistemi di sorveglianza senza precedenti.

Ad esempio, Israele è un leader nel campo della tecnologia di sorveglianza e nella parte di Cisgiordania in suo possesso, ha creato il prototipo funzionante di un regime di sorveglianza totale. 

Già oggi, ogni volta che i palestinesi fanno una telefonata, postano qualcosa su Facebook o viaggiano da una città all’altra, vengono probabilmente monitorati da microfoni, telecamere, droni o software spia israeliani. 

Gli algoritmi analizzano i dati raccolti, aiutando le forze di sicurezza israeliane a individuare e neutralizzare quelle che considerano potenziali minacce.

I palestinesi possono amministrare alcune città e villaggi in Cisgiordania, ma gli israeliani comandano il cielo, le onde radio e il cyberspazio. Pertanto, con enorme sorpresa, pochi soldati israeliani controllano in modo efficace i due milioni e mezzo di palestinesi che vivono in Cisgiordania.

In un caso avvenuto nell’ottobre 2017, un lavoratore palestinese ha postato, sul suo account privato di Facebook, un’immagine di sé stesso sul posto di lavoro, accanto a un bulldozer. Vicino all’immagine ha scritto, “Buongiorno!” 

L’algoritmo di traduzione di Facebook ha commesso un piccolo errore durante la traslitterazione delle lettere arabe. Invece di Ysabechhum (che significa “buongiorno”), l’algoritmo ha identificato le lettere come Ydbachhum (che significa “fa loro del male”).

Sospettando che l’uomo potrebbe essere un terrorista che intende usare il bulldozer per andare addosso alle persone, le forze di sicurezza israeliane lo hanno rapidamente arrestato. Lo hanno rilasciato dopo aver capito che l’algoritmo aveva commesso un errore. 

Ciò nonostante, il post offensivo di Facebook è stato rimosso – è sempre meglio stare attenti. Quello che i palestinesi stanno vivendo oggi in Cisgiordania, potrebbe essere solo una primitiva anteprima di ciò che, in definitiva, sperimenteranno miliardi di persone in tutto il pianeta. 

Il conflitto tra democrazia e dittatura

è in realtà un conflitto tra 

due diversi sistemi di elaborazione dati.

L’intelligenza artificiale 

può recare beneficio alla seconda. 

Eppure, queste tattiche dure possono non rivelarsi necessarie, almeno per la maggior parte del tempo.

La facciata del libero arbitrio e della libertà di voto, in alcuni paesi potrebbe rimanere in vigore, sebbene il popolo eserciti un controllo sempre più minore. Tanto per essere sicuri, i tentativi di manipolare i sentimenti degli elettori non sono nuovi.

Tuttavia, una volta che qualcuno (a San Francisco, a Pechino o a Mosca) acquisisce la capacità tecnologica di manipolare il cuore umano – in modo affidabile, economico e su larga scala – la politica democratica si trasformerà in uno spettacolo di burattini ricco di emozioni. 

È molto improbabile che, nei prossimi decenni, dovremo affrontare la ribellione delle macchine senzienti, ma potremmo avere a che fare con orde di robot che sanno come premere i nostri pulsanti emotivi meglio di quanto faccia nostra madre e che usano 

questa strana abilità, per volontà di una élite umana, per cercare di venderci qualcosa – sia che si tratti di un’auto, di un politico o di un’intera ideologia.

I bot potrebbero riuscire a identificare le nostre paure più profonde, il nostro odio e le nostre voglie, per poi usarle contro di noi. 

Abbiamo già avuto un assaggio di tutto ciò nelle recenti elezioni e nei referendum in tutto il mondo, quando gli hacker hanno imparato come manipolare i singoli elettori analizzando i loro dati e sfruttando i loro pregiudizi. 

Anche se i thriller di fantascienza sono attratti dalle apocalissi drammatiche fatte di fuoco e fumo, in realtà potremmo trovarci di fronte a una banale apocalisse solo facendo clic su … 

L’impatto più grande e più spaventoso della rivoluzione IA, potrebbe essere sulla relativa efficienza delle democrazie e delle dittature. Storicamente, le autocrazie hanno affrontato degli handicap paralizzanti concernenti l’innovazione e la crescita economica.

Verso la fine del XX secolo, di solito le democrazie superavano le dittature perché erano molto più brave nell’elaborare le informazioni. 

Tendiamo a pensare al conflitto tra democrazia e dittatura, come a un conflitto tra due diversi sistemi etici, ma in realtà è un conflitto tra due diversi sistemi di elaborazione dati. 

La democrazia distribuisce il potere di elaborare le informazioni e prendere le decisioni tra molte persone e istituzioni, mentre la dittatura concentra le informazioni e il potere in un unico posto. 

In base alla tecnologia del XX secolo, era inefficiente concentrare troppe informazioni e potere in un unico posto. 

Nessuno ha la capacità di elaborare tutte le informazioni disponibili abbastanza velocemente e prendere le decisioni giuste. Questa è una delle ragioni per cui l’Unione Sovietica ha preso delle decisioni di gran lunga peggiori rispetto agli Stati Uniti e perché l’economia sovietica è rimasta molto indietro rispetto all’economia americana. 

Tuttavia, l’intelligenza artificiale potrebbe ben presto far oscillare il pendolo nella direzione opposta

L’IA consente di elaborare centralmente enormi quantità di informazioni. In effetti, potrebbe rendere i sistemi centralizzati molto più efficienti dei sistemi diffusi, perché l’apprendimento automatico funziona meglio quando la macchina ha più informazioni da analizzare. 

Se ignoraste tutte le norme sulla privacy e concentraste tutte le informazioni relative a un miliardo di persone in un unico database, vi potreste ritrovare con algoritmi di gran lunga migliori rispetto a quando rispettavate la privacy dell’individuo e nel vostro database avevate solo delle informazioni parziali su un milione di persone. 

Un governo autoritario che ordina a tutti i suoi cittadini di sequenziare il loro DNA e condividere i loro dati medici con un’autorità centrale, otterrebbe un immenso vantaggio in genetica e nella ricerca medica, rispetto alle società in cui i dati medici sono strettamente privati. 

Il principale handicap dei regimi autoritari del XX secolo – il desiderio di concentrare tutte le informazioni e il potere in un unico luogo – potrebbe diventare il loro vantaggio decisivo nel XXI secolo.

 

Yoshi Sodeoka

Ovviamente, le nuove tecnologie continueranno a emergere e alcune di esse potrebbero incoraggiare la distribuzione piuttosto che la concentrazione delle informazioni e del potere.

La tecnologia blockchain e l’uso delle criptovalute abilitate da essa, vengono attualmente pubblicizzate come possibili contrappesi al potere centralizzato.

Tuttavia, la tecnologia blockchain si trova allo stato embrionale e non sappiamo ancora se effettivamente controbilancerà le tendenze centralizzanti dell’IA.

Ricordatevi che anche Internet, nei primi periodi, venne pubblicizzato come la panacea libertaria che avrebbe liberato le persone da tutti i sistemi centralizzati, ma ora è pronto a far diventare l’autorità centralizzata più potente che mai.

4. Il Trasferimento dell’Autorità alle Macchine

Anche se alcune società restassero apparentemente democratiche, la crescente efficienza degli algoritmi trasferirebbe sempre più autorità dagli individui alle macchine in rete.

Potremmo rinunciare volontariamente ad avere autorità sulle nostre vite, perché l’esperienza ci insegnerà a fidarci più degli algoritmi che delle nostre sensazioni, perdendo completamente la nostra capacità di prendere molte decisioni da soli.

Basti pensare al modo in cui, in soli due decenni, miliardi di persone si sono fidate dell’algoritmo di ricerca di Google per uno dei compiti più importanti di tutti:

trovare informazioni pertinenti e affidabili.

Poiché ci affidiamo sempre più a Google per ottenere le risposte, la nostra capacità di individuare le informazioni diminuisce in modo indipendente.

Già oggi, la “verità” viene definita dai migliori risultati di una ricerca su Google. Questo processo ha influenzato anche le nostre abilità fisiche e lo spazio di navigazione.

Le persone non solo chiedono a Google di trovare delle informazioni, ma anche di farsi portare in giro. 

Le auto a guida autonoma e i medici IA potrebbero rappresentare un’ulteriore erosione:

Anche se queste innovazioni mettono fuori uso gli autisti e i medici, la loro maggiore importanza risiede nel continuo trasferimento di autorità e responsabilità alle macchine.

Gli esseri umani sono abituati a pensare alla vita come a un dramma dove bisogna prendere sempre delle decisioni.

La democrazia liberale e il capitalismo del libero mercato vedono l’individuo come un agente autonomo che fa costantemente delle scelte sul mondo. 

Le opere artistiche – che si tratti di commedie di Shakespeare, di Jane Austen o di pellicole hollywoodiane – di solito ruotano attorno all’eroe che deve prendere una decisione cruciale.

Essere o non essere? Ascolto mia moglie e uccido re Duncan, o ascolto la mia coscienza e lo lascio vivere? Sposo il Sig. Collins o il Sig. Darcy?

Anche le teologie cristiane e musulmane si concentrano sul dramma del processo decisionale, sostenendo che la salvezza eterna dipende dal fare la scelta giusta.

Che cosa accadrà a questa visione della vita, quando ci affideremo all’IA per farle prendere sempre più decisioni al nostro posto? Già adesso ci fidiamo di Netflix per consigliarci i film da vedere e Spotify per scegliere la musica che ci deve piacere. Perché la disponibilità dell’IA dovrebbe fermarsi qui?

Ogni anno milioni di studenti universitari devono decidere cosa studiare. Si tratta di una decisione molto importante e difficile, da prendere con la pressione di genitori, amici e professori che hanno interessi e opinioni diverse.

Viene anche influenzata dalle paure e dalle fantasie individuali degli studenti, plasmate a loro volta dai film, dai romanzi e dalle campagne pubblicitarie.

Complicando le cose, uno studente non sa veramente cosa ci vuole per avere successo in una determinata professione e non necessariamente sa quali siano davvero i suoi punti di forza e le sue debolezze.

Non è così difficile vedere come l’intelligenza artificiale un giorno possa prendere delle decisioni migliori delle nostre, riguardo la carriera e forse anche le nostre relazioni. Ma una volta che inizieremo a contare sull’intelligenza artificiale per decidere cosa studiare, dove lavorare, con cui uscire o addirittura chi sposare, la vita umana cesserà di essere il dramma delle decisioni e la nostra concezione della vita dovrà cambiare. 

Le elezioni democratiche e il libero mercato potrebbero non avere più senso. Così pure la maggior parte delle religioni e delle opere d’arte. 

Provate a immaginare Anna Karenina che tira fuori il suo smartphone e chieda a Siri se dovrebbe restare sposata con Karenin o fuggire con il conte Vronsky. Oppure, immaginate la vostra commedia preferita di Shakespeare, con tutte le decisioni cruciali prese da un algoritmo di Google.

Amleto e Macbeth avrebbero una vita molto più confortevole, ma, 

  • · Che tipo di vite sarebbero quelle?
  • · Ci sono dei modelli che diano un senso a tali vite?
  • · I parlamenti e i partiti politici riusciranno a superare queste sfide e prevenire gli scenari più tetri?

Al momento attuale ciò non sembra possibile … 

La disruption tecnologica non è nemmeno uno dei punti principali dell’agenda politica. Durante la corsa presidenziale degli Stati Uniti del 2016, il principale riferimento alla tecnologia dirompente riguardava la debacle della posta elettronica di Hillary Clinton e nonostante tutti i discorsi sulle perdite dei posti di lavoro, nessuno dei due candidati ha affrontato direttamente l’impatto potenziale dell’automazione. 

Donald Trump ha avvisato gli elettori che i messicani avrebbero preso i loro posti di lavoro e che gli Stati Uniti avrebbero dovuto costruire un muro sul confine meridionale. Non ha mai avvertito gli elettori che gli algoritmi avrebbero svolto il loro lavoro e neppure ha suggerito di costruire un firewall attorno alla California.

Quindi cosa dovremmo fare?

Per cominciare, dobbiamo mettere una priorità molto più alta sulla comprensione di come funziona la mente umana, in particolare su come coltivare la saggezza e la compassione.

Se dovessimo investire troppo nell’IA e troppo poco nello sviluppo della mente umana, l’intelligenza artificiale molto sofisticata dei computer potrebbe servire solo a potenziare la naturale stupidità degli esseri umani e a nutrire i nostri impulsi peggiori (che forse sono anche i più potenti), tra cui l’avidità e l’odio.

Per evitare un simile risultato, per ogni dollaro e ogni minuto che investiamo nel miglioramento dell’IA, dovremmo saggiamente investire un dollaro e un minuto nell’esplorazione e nello sviluppo della coscienza umana.

Più in pratica e più nell’immediato: se vogliamo impedire la concentrazione di tutta la ricchezza e potere nelle mani di una piccola élite, dobbiamo regolamentare la proprietà dei dati ..

Nei tempi antichi, la terra era il bene più importante, quindi la politica era la lotta per il controllo della terra. Nell’era moderna, le macchine e le fabbriche sono diventate più

importanti della terra, quindi le lotte politiche si sono concentrate sul controllo di questi mezzi vitali di produzione.

Nel XXI secolo, come beni più importanti, i dati eclisseranno sia la terra che i macchinari, quindi la politica sarà la lotta per controllare il flusso dei dati.

Sfortunatamente, non abbiamo molta esperienza su come regolamentare la proprietà dei dati, che è intrinsecamente un compito molto più difficile di regolamentare i terreni o le macchine. I dati sono ovunque e in nessun luogo allo stesso tempo, possono spostarsi alla velocità della luce e se ne possono creare infinite copie.

I dati raccolti sul mio DNA, sul mio cervello e sulla mia vita appartengono a me, al governo, a una società o al collettivo umano

La corsa per l’accumulo dei dati è già partita e attualmente è guidata da giganti come Google e Facebook e, in Cina, da Baidu e Tencent.

Finora, molte di queste aziende hanno agito da “mercanti dell’attenzione”: catturano la nostra attenzione dandoci gratuitamente, 

  • · le informazioni 
  • · i servizi 
  • · l’intrattenimento 

…per poi rivenderla agli inserzionisti.

Eppure, la loro vera attività non è solo la vendita di annunci pubblicitari. Catturando la nostra attenzione riescono ad accumulare immense quantità di dati su di noi, che valgono più di qualsiasi introito pubblicitario.

Non siamo i loro clienti – siamo i loro prodotti

Per le persone comuni sarà molto difficile resistere a questo processo. Al momento, molti di noi sono felici di regalare il nostro bene più prezioso – i nostri dati personali – in cambio di servizi gratuiti di posta elettronica e video divertenti sui gatti.

Inoltre, se in seguito la gente comune decidesse di provare a bloccare il flusso dei dati, è probabile che abbia dei problemi a farlo, specialmente perché potrebbe aver fatto affidamento sulla rete per farsi aiutare a prendere delle decisioni persino sulla salute e la sopravvivenza fisica.

La nazionalizzazione dei dati da parte dei governi potrebbe offrire una soluzione; certamente frenerebbe il potere delle grandi multinazionali, ma la storia ci suggerisce che non è necessariamente meglio essere nelle mani di governi strapotenti.

Quindi, faremmo meglio a chiedere ai nostri scienziati, ai nostri filosofi, ai nostri avvocati e persino ai nostri poeti, di rivolgere la loro attenzione a questa domanda importante:

Come si regola la proprietà dei dati?

Attualmente, gli esseri umani rischiano di diventare simili agli animali domestici. 

Abbiamo allevato delle docili mucche che producono enormi quantità di latte, ma che sono anche di gran lunga inferiori ai loro antenati selvaggi. Sono meno agili, meno curiose e meno intraprendenti.

Ora stiamo creando degli esseri umani addomesticati che producono enormi quantità di dati e funzionano come chip efficienti in un enorme meccanismo di elaborazione dati, ma che difficilmente massimizzano il loro potenziale umano.

Se non stiamo attenti, finiremo con gli umani declassati che usano a malo modo i computer per devastare se stessi e il mondo.

Se trovate che queste prospettive siano allarmanti – se non vi piace l’idea di vivere in una dittatura digitale o in una forma socialmente degradata di società – allora il contributo più importante che possiate dare, è trovare dei modi per evitare che troppi dati vengano concentrati in pochissime mani e anche trovare dei modi per mantenere l’elaborazione distribuita dei dati più efficiente rispetto all’elaborazione centralizzata. 

Non sarà un compito facile, ma la sua risoluzione potrebbe essere la migliore salvaguardia della democrazia e di noi stessi … 

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/ 

®wld

L’idea di creare un umano sintetico

 

David Icke: chemtrails nanoparticelle e l’agenda di genere

by David Icke
February 12, 2018
from Youtube Website

Chemtrails, nanoparticelle e l’agenda di genere
trascrizione approssimativa di Bazook del video a fondo pagina
16 settembre 2018

Beh, voglio dire che è una lunga storia ma, in breve, sì, penso, sia tutto quanto vero. Ho esaminato questo in dettaglio nel, nel nuovo libro. E, sai, ho parlato con molte persone del Morgellons

Prima di tutto, è iniziato quando le scie chimiche hanno iniziato ad apparire, e la gente ha cominciato a notarle. 

E quello che sta succedendo è che le persone stanno trovando fondamentalmente forme di tecnologia nei loro corpi, sostanze artificiali e flessibili, e sostanze che, sapete, non sono certamente prodotte nell’arena pubblica dagli umani, e possono tirarle fuori, come ciocche di tubi e tubi cavi e, vedo, possono tirarli fuori dal loro corpo ma, um, continuano a replicarsi e quando le guardi, ti rendi conto che sono ben descrite come nel libro Ray Kurzweil, quindi in pratica lo sta descrivendo.

E sta parlando di un’intelligenza artificiale intelligente sotto forma di tecnologia intelligente del tipo di cui stiamo parlando, e ora c’è persino un nome per questo. 

La chiamano polvere intelligente, perché tutto oggi è intelligente. Perché tutta l’intelligenza, si connette a tutto il resto chiamato smart. Questo è quello che è. È la creazione di una griglia intelligente con tutte queste diverse espressioni, che comunicano tra loro per creare questo, questa griglia. 

E la polvere intelligente è anche la cosiddetta nanotecnologia. È così piccola (che) l’occhio umano non riesce neanche cominciare a vederla. E, questo è chiaramente quello che quando guardi le prove, è ciò che sta venendo fuori, dalla ricaduta delle scie chimiche. 

Non solo sta inflenzando il corpo umano, ma sta anche influenzando l’ambiente. 

Ora, qui, vi darò una citazione da parte di Ray Kurzweil, che disse: 

“I nanobot infonderanno tutta la materia intorno a noi con informazioni, coinvolgendo rocce, alberi, e tutto diventerà intelligente”. 

Quello che sta dicendo è che, quello che stanno per fare è infondere la tecnologia AI nella totalità dell’ambiente. 

Beh, come diavolo lo farai, tranne che lasciandolo cadere dal cielo? 

E questo è quello che sono le scie chimiche. Non solo, ma sono assolutamente, quale parte fondamentale di ciò che sono le scie chimiche, tra molte altre cose, ho sentito dire che non sto dicendo che sia vero, ho sentito che è ha detto che quelli che chiamiamo sofferenti di Morgellons sono persone i cui corpi lo stanno rigettando e, mentre il corpo lo rifiuta, stanno avendo sintomi fisici e le loro sostanze stanno uscendo dal loro corpo perché il sistema immunitario umano sta cercando di espellerlo. 

E così, sai, le persone hanno queste grandi piaghe sulla pelle e in tutto il corpo, mentre altri, viene suggerito che, lo stanno assimilando. Perché, vedi, il gioco finale non è solo per collegare la mente umana all’IA, ma per creare un essere umano completamente diverso, per creare un essere umano sintetico

Questo è il motivo per cui ora stanno parlando pubblicamente dello sviluppo di un genoma sintetico. E direi questo: questo è così importante. 

Qualsiasi cosa tu veda nell’arena pubblica in termini di sviluppo tecnologico è anni luce indietro ciò che sta accadendo nell’ombra. Perché sai, questo è un altro punto importante. 

Queste persone non sono sedute intorno a un tavolo a tamburellare con le dita in attesa di qualche ebete in un garage in California per sviluppare il prossimo stadio di sviluppo tecnologico necessario per il loro piano di controllo umano attraverso l’intelligenza artificiale. 

Questa tecnologia esiste da molto, molto, molto, molto tempo, perché è stata trasmessa da fonti non umane e il trasferimento tecnologico, che si sta verificando in larga misura in queste profonde basi militari sotterranee in America, e altre parti del mondo, fuori da, da fonti non umane a umane, vengono riprodotte nell’arena pubblica in una sequenza specifica. 

Questo è il motivo per cui si sta muovendo così velocemente. Si sta muovendo così velocemente in termini di acquisizione dell’IA attraverso gli sviluppi tecnologici perché non sono sviluppi. Lo sono già, sono conosciuti da molto tempo. Si sta solo giocando nell’arena pubblica. 

E quello che fanno è: creare storie di copertura, come di nuovo qualche ebete in un garage lo ha creato per sbaglio, o qualsiasi altra cosa. No, no. 

Naturalmente, queste cose accadono, ma, in generale, che sta venendo fuori da progetti che sono in ultima analisi legati a una forza non umana, ma, ma progetti gestiti da DARPA, il braccio di sviluppo tecnologico del Pentagono, che lavora con organizzazioni come la National Security Agency ( NSA ) e la CIA per dirigere la Silicon Valley.

La Silicon Valley non è l’origine di tutto questo. È un mezzo attraverso il quale entra in uso pubblico e, nella società pubblica. Sta uscendo attraverso DARPA.

Perché DARPA, che sviluppa cose come i raggi della morte, e modi di creare genetica, distruzione della genetica specifica, razze genetiche e particolari, che ha, che cosa ha fatto, perché dovrebbe avere qualche interesse nel finanziamento delle sementi e nello sviluppo della tecnologia che è ora, questi assistenti di ufficio come Echo, e Alexa e Siri ?

Perché vorrebbe farlo? Perché, perché vorrebbe che le persone ne abbiano qualcuno, sai, Un assistente tecnologico nelle loro case? 

Oh, che bello, quelle persone DARPA sono così adorabili! No, perché fa parte del quadro generale. Ecco perché DARPA ci sta dietro. Questo è il motivo per cui la CIA ha finanziato il seeding di Google prima che diventasse Google. Um, sai, Facebook non lo è, non è gestito da Zuckerberg

Caspita, intendiamoci, voglio dire, lui è un ragazzino in pantaloni corti. È solo il frontman. 

Quindi, um, quindi, quello che stiamo guardando, è lo sviluppo di questa tecnologia in una sequenza specifica perché non aspettano che venga sviluppata. È già sviluppata. E, di colpo, dico che si sta muovendo così, così in fretta. 

E l’idea è di creare un umano sintetico. 

Ora, ecco il punto. Questo umano sintetico non è pianificato per essere maschio o femmina e non è previsto che abbia la capacità di procreare. Quello che stiamo guardando ora è esattamente, in fondo, ciò che Aldous Huxley descrisse in Brave New World, pubblicato nel 1932. 

Nelle avannotterie statali mondiali, in cui gli esseri umani sono creati in specifici tipi genetici, tecnologicamente, attraverso, mezzi sintetici. 

E questa è la vera ragione dell’esplosione transgender, ovunque. Sì, è per questo che lo stanno spingendo ora. Lo stanno spingendo, ma non lo spingono: sta andando fuori controllo. 

Perché? Perché, di nuovo, chi è il bersaglio più grande? Bambini e giovani, perché fondono la loro percezione del genere. 

Prima di tutto, rompi la percezione di maschio e femmina, e inizi a fondere i sessi, e hai più sessi tra i due, ed è per questo che ricevi questo lungo elenco di lettere in questi giorni, che si allunga, ma che cosa stai facendo tu? Tu, in punta di piedi totalitaria, con una manipolazione percettiva, stai spostando la percezione al punto in cui non c’è sesso. .. 

E stiamo ascoltando, stiamo ascoltando queste frasi ora, oh non c’è sesso, lo sai, noi, tu, sai, no, non identificarti con un genere. 

Bene, è stato fatto per preparare le persone per quando sono adulte ad accettare questo genere umano. E questo è quello che è: tutto un gioco mentale. 

E si sta dispiegando davanti ai nostri occhi.

Fonte: https://www.bibliotecapleyades.net/

®wld