Popolazione: costume e società

(Ordo ipse est quiddam divinum.)

 Una popolazione debole è una popolazione controllabile.

(Omnia munda mundis; coinquinatis autem et infidelibus nihil mundum, sed inquinatae sunt eorum et mens et conscientia.)

Il “Troll” ha questo compito, abbassare le difese immunitarie di discernimento sulla popolazione non solo nella carta stampata e televisiva/giornalistica ma trova il suo terreno fertile anche nel WEB.

 

(Neve similis malis fias, quia multi sunt. Neve inimicus multis, quia dissimiles sunt.) “Seneca”

La libertà politica è solo un’idea, non un fatto. Questa idea bisogna sapere applicarla ogni volta che risulti necessario, deve essere un’esca per attirare le masse popolari al proprio indirizzo politico (partito) con lo scopo di schiacciare la parte avversa che ne detiene il potere. (Protocolli di Sion)
 

Nisi credideritis non intelligetis. 

Un punto importante da valutare è che gli umani sono stati tenuti in una prigione per eoni, non sappiamo ciò che è grande o quale struttura abbia delle misure straordinarie (per noi) e come le possiamo realizzare. Abbiamo vissuto e percepito in una piccola bolla quello che ci circonda fin dall’età della pietra senza comprenderne il funzionamento.

 

Non est quod timeas ne operam perdideris, si tibi didicisti.

 

Siamo nient’altro che spiriti ricoperti da un corpo, da una forma di apparenza sensibile che dopo un po svaniscono nuovamente nell’etereo e invisibile. Tutto ciò non è metafora ma un fatto scientifico. Noi veniamo dal nulla, ci plasmiamo una forma e facciamo la nostra comparsa.

 

Dum differtur, vita transcurrit.

Va comunque ricordato che le azioni parlano più delle parole. La nostra ricchezza consiste in quello che diamo, così ogni giorno conviene donare qualcosa, anche solo uno sguardo agli altri. Ma anche un po di ascolto e del tempo. 
__________________________________________

“In tria tempora vita dividitur: quod fuit, quod est, quod futurum est. Ex his quod agimus breve est, quod acturi sumus dubium, quod egimus certum.”

La vita è divisa in tre momenti: passato, presente, futuro. Di questi, il momento che stiamo vivendo è breve, quello che ancora dobbiamo vivere non è sicuro, quello che già abbiamo vissuto è certo.
Lucio Anneo Seneca