Crea sito

Niente più Cinema, tutto sarà in streaming – indipendentemente dal Covid o dai vaccini

I cinema sono sull’orlo di un crollo completo e totale

Di Tyler Durden

I successi continuano ad arrivare per i cinema. Con le loro attività già battute da Covid, i cinema devono ora affrontare la minaccia che i film vadano “direttamente in streaming” e aggirino del tutto il botteghino.

Disney, ad esempio, ha affermato che il suo servizio Disney + avrebbe 100 nuovi titoli all’anno e che l’80% di questi bypasserebbe il botteghino.

Il che significa che i teatri come AMC si troveranno in una posizione precaria nel 2021,  indipendentemente  da ciò che accadrà con la pandemia. Al momento ci sono 40.449 schermi cinematografici negli Stati Uniti, secondo un nuovo editoriale di Bloomberg: un’offerta enorme che probabilmente dovrà ridursi di dimensioni anche se le persone alla fine inizieranno a tornare nei cinema.

Anche prima della pandemia, i botteghini erano in forte difficoltà. Le vendite al botteghino corrette per l’inflazione sono crollate negli ultimi anni.

E dopo la pandemia, ci vorranno mesi – se non anni – nei cinema per tornare all’occupazione che avevano prima di Covid. Alcuni che  usato  per andare al cinema semplicemente non andrà più, non solo come prodotto della pandemia, ma anche a causa di un aumento opzioni in streaming. Semplicemente non sarà più necessario.

Ricordiamo, solo pochi giorni fa abbiamo scritto di Warning Bros. decidendo che avrebbe snobbato gli studi a favore dei servizi di streaming. L’abbiamo definita “una mossa che quasi certamente scatenerà una devastante reazione a catena per ciò che resta dell’industria cinematografica” quando la Warner Bros. ha deciso che il prossimo anno rilascerà i suoi film principali nelle sale  e  su HBO Max  al contemporaneamente.

Nel suo elenco di film per il prossimo anno ci saranno le principali caratteristiche, come il prossimo capitolo della serie The Matrix e il film della DC Comics The Suicide Squad, secondo Bloomberg.

I cinema avevano diritti esclusivi sui film per un massimo di tre mesi, osserva il rapporto. Ma ora, con la maggior parte dei cinema chiusi o sterile, gli studi stanno iniziando a cambiare i loro modelli di business per proteggere i soldi che hanno investito nei film più importanti. Le vendite di biglietti sono diminuite del 78% quest’anno a $ 2,2 miliardi, secondo Comscore.

nn Sarnoff, amministratore delegato di WarnerMedia Studios, ha dichiarato:

Sappiamo che i nuovi contenuti sono la linfa vitale della mostra teatrale. Ma dobbiamo bilanciare questo con la realtà che la maggior parte dei cinema negli Stati Uniti opererà probabilmente a capacità ridotta per tutto il 2021.

Oltre ai teatri di scriccatura, il nuovo modello potrebbe aumentare le iscrizioni a HBO Max, che è di proprietà di AT&T. HBO Max è in competizione con noti servizi di streaming, come Disney + e Netflix.

Anche i teatri hanno sperimentato con gli studi di cambiare il loro modello di business per adattarsi. Diverse catene di film hanno stipulato accordi con la Universal quest’anno per ridurre il tempo tra i film che arrivano al cinema e quando possono essere venduti online. Ma saremo sorpresi se i cinema saranno in grado di fare abbastanza per compensare quello che sembra essere solo l’inizio di un drammatico cambiamento che porterà nuovi film fuori dalla loro portata nel 2021.

E una volta avviato il passaggio allo streaming, indipendentemente dal fatto che abbiamo o meno un vaccino che funziona, non possiamo fare a meno di pensare che  probabilmente non ci sono possibilità che gli studi tornino ai loro modelli di business legacy. 

Immagine: Pixabay

Fonte: https://www.activistpost.com/2020/12/movie-theaters-are-on-the-brink-of-a-complete-and-total-collapse.html

®wld