Crea sito

Lo Stato Profondo – New Manhattan Project (seconda parte)

 

La rivelazione sulle Chemtrails: Lo Stato Profondo e il Nuovo progetto Manhattan  (seconda parte)

di Peter A. Kirby, (collaboratore) 

Waking Times

La giornalista Linda Hunt scrive nel suo rivoluzionario e approfondito libro del Secret Agenda del 1991, “Almeno seicentocinquanta esperti scientifici e di ricerca e migliaia di loro dipendenti sono stati portati negli Stati Uniti sotto l’operazione Paperclip. Centinaia di altri arrivarono sotto altri due progetti relativi a Paperclip [Progetto Interesse Nazionale e Progetto 63] e andarono a lavorare per università, contraenti della difesa e fronti della CIA. “La CIA fu determinante in tutto questo processo.

Molti degli ex nazisti che divennero agenti della CIA furono tratti da qualcosa chiamato Amt VI (Dipartimento 6) della SS RHSA (Reichssicherheitshauptamt o Reich Main Security Office). Questo era l’equivalente della Germania della Germania nazista. Durante la guerra, gli esperti di intelligence tedeschi che lavoravano per l’Amt VI delle SS RHSA erano comunemente coinvolti nella caccia verso il basso e lo sterminio di comunisti ed ebrei.

La maggior parte delle altre porzioni dei primi ranghi della CIA erano piene di americani; per lo più tipi di Ivy League e Wall Street; in particolare dall’università di Yale, la casa della famigerata società segreta di Skull and Bones.

Ci si potrebbe chiedere come sia successo. La Germania nazista non era terribilmente malvagia? Perché non sono stati completamente distrutti? I nazisti non hanno sistematicamente sterminato milioni di uomini, donne e bambini innocenti? Loro fecero. Ma erano anche supportati dallo stato profondo occidentale. E in tal caso, le regole del gioco sono molto diverse.

Anche se Hitler era un oltranzista antisemita e un aggressivo guerriero infinitamente aggressivo dall’inizio alla fine, i nazisti godevano di un enorme sostegno economico e morale tra molte delle persone più ricche e potenti del mondo occidentale. In effetti, lo stato profondo costruì la macchina da guerra nazista. Molte delle più grandi società americane ed europee hanno fatto enormi affari con i nazisti dopo la prima guerra mondiale; durante la costruzione e la manutenzione della macchina da guerra nazista della seconda guerra mondiale. Molti dirigenti delle consociate tedesche di General Electric, Standard Oil e altre grandi società americane facevano parte di una cerchia ristretta di amici di Heinrich Himmler che facevano affari nella Repubblica di Weimar e nella Germania nazista. Naturalmente, più tardi, quando divenne socialmente inaccettabile sostenere o avere qualcosa a che fare con i nazisti, e mentre stavano perdendo la guerra, il pubblico sieg-heilling tra le élite occidentali finì. Le prove dimostrano ora che è semplicemente andato in clandestinità.

Ma i fatti rimangono. L’International Business Machines (IBM) ha costruito su misura i primi computer con schede perforate specificamente per gestire l’Olocausto che poi hanno affittato e regolarmente mantenuto. Henry Ford era notoriamente un accolito di Hitler, la cui compagnia faceva molti affari molto seri con i nazisti. Presto esploreremo i ruoli di General Electric e Rockefeller’s Standard Oil in tutto questo. Lo stesso Allen Dulles era una grande ruota in uno studio legale di Wall Street, con il nome di Sullivan e Cromwell, dove suo fratello John Foster Dulles era socio. John Foster Dulles era un avvocato internazionale per dozzine di imprese naziste. Sullivan e Cromwell finanziarono il produttore di armi tedesco Krupp AG e gestirono le finanze della IG Farben, la compagnia chimica tedesca che era lo sforzo bellico nazista e fabbricarono quasi tutto il gas Zyklon B usato per sterminare milioni di comunisti ed ebrei.

Dal suo libro di riferimento Wall Street e il Rise of Hitler, l’accademico di Ivy League Antony Sutton fornisce ulteriori illustrazioni qui mentre riprende a tempo debito, “È importante notare come sviluppiamo la nostra storia che General Motors, Ford, General Electric, DuPont e la manciata di compagnie statunitensi intimamente coinvolte nello sviluppo della Germania nazista – tranne la Ford Motor Company – controllata dall’élite di Wall Street – la società JP Morgan, la Rockefeller Chase Bank e in misura minore la banca di Warburg Manhattan”. La maggior parte, se non tutte queste ditte hanno anche donato (attraverso le loro sussidiarie tedesche) fondi significativi alle campagne politiche del partito nazista. Il lavoro di Sutton si basa su documenti emersi durante i processi di Norimberga del dopoguerra. Informazioni che smentiscono le asserzioni di Sutton relative a questi argomenti si basa sulle dicerie.

Stiamo collegando i nazisti ei loro compagni di viaggio al Progetto New Manhattan perché: condividono una storia intrecciata con la CIA, hanno una tecnologia all’avanguardia come quella impiegata nel Progetto New Manhattan, erano molto militaristi e la NMP è un progetto militare, e molti di loro (soprattutto nella parte superiore) hanno avuto poca o nessuna considerazione per la santità della vita, come quella che è esposta dalla gente che omicida l’umanità e la terra con le scie chimiche oggi come parte dell’NMP. Per questi motivi è logico affermare che il Terzo Reich e la sua eredità documentata continuano a svolgere un ruolo importante nel Progetto New Manhattan. È anche per queste ragioni che questo articolo espone ora le indiscrezioni dell’operazione Paperclip e, cosa più importante, i possibili ruoli di ex scienziati nazisti nella produzione del Progetto New Manhattan. È anche per queste ragioni che, poco dopo, esamineremo in questo documento il ruolo di molte persone e organizzazioni ricche e potenti che condividono connessioni convincenti con l’ascesa e la caduta del regime nazista e il Progetto New Manhattan.

La ragione principale addotta per importare scienziati nazisti in America era che dovevamo negare ai sovietici il raggiungimento di questi individui. Ma l’uomo che dirigeva l’operazione Paperclip, il tenente colonnello dell’esercito americano William Henry Whalen fu in seguito condannato per essere una spia sovietica. Ci sono prove che i temuti sovietici erano penetrati nell’operazione Paperclip quasi dall’inizio.

In realtà, l’operazione Paperclip è stata realizzata al fine di mantenere e far crescere lo stato profondo e il Progetto New Manhattan. Il nostro buon amico e fondatore del Progetto New Manhattan, Vannevar Bush, sostenne fortemente a nome dell’Operazione Paperclip scienziati nazisti. Lo Sputnik nel 1957 ha notevolmente accelerato la loro importazione.

Gli scienziati di Paperclip tedeschi sono stati inseriti in quasi tutte le principali organizzazioni associate allo sviluppo e alla produzione del Progetto New Manhattan, tra cui (ma non solo): Radio Corporation of America, CBS Laboratories, Naval Ordnance Testing Station a China Lake, Desert Research Institute, Pennsylvania State University, Massachusetts Institute of Technology e General Electric.

Un altro motivo dato dalla CIA per importare segretamente ex nazisti è l’alta qualità della scienza tedesca. Lo scienziato tedesco in particolare era bravo in ciò che ha fatto perché la Germania è il luogo di nascita della scienza moderna. Facciamo riferimento all’eminente storico John Cornwell e al suo eccellente libro Scienziati di Hitler:

Entro la fine del primo decennio del XX secolo, la Germania era diventata la Mecca internazionale della scienza. I ricercatori, di base e applicati, affluivano alle università tedesche di tutto il mondo; Ho imparato il tedesco a leggere le principali riviste scientifiche e a partecipare a conferenze e seminari. La Germania era ben posizionata per assumere un ruolo di primo piano nello sviluppo di una nuova fisica che avrebbe trasformato la tecnologia del secolo, coinvolgendo fin dall’inizio Max Planck, Albert Einstein, Max Born, Werner Heisenberg e Erwin Schrödinger, tutti di lingua tedesca, a fianco scienziati provenienti da Danimarca, Paesi Bassi, Francia e Gran Bretagna. A sua volta, la nuova fisica portò alla meccanica quantistica e, in definitiva, alla fisica nucleare, alla scienza dell’atomo e alla bomba all’idrogeno.

Sebbene la maggior parte degli scienziati e dei ricercatori dell’Operazione Paperclip non fossero i peggiori trasgressori qui, un gran numero dell’operazione Paperclip Nazis era colpevole di orribili crimini di guerra. Funzionari dell’intelligence americana coprivano regolarmente questi fatti evidenziando illegalmente molte di queste informazioni dagli archivi di centinaia di Operatori Paperclip nazisti. Per questo motivo, non sappiamo tutto ciò che l’Operazione Paperclip Nazis ha fatto nel corso della guerra. Probabilmente hanno cancellato le cose peggiori. Quello che sappiamo non va bene. Alcuni dei più infami benefattori dell’amnistia dell’operazione Paperclip furono: Karl Wolff, Otto von Bolschwing, Robert Verbelen, Klaus Barbie, Alois Brunner, Eugen Dollmann, Herbert Wagner, Georg Rickhey e Otto Ambros. Vedremo ora alcuni di questi Operazione Paperclip Nazis.

Il suddetto generale Karl Wolff era il terzo comandante di tutte le SS e responsabile dell’organizzazione del trasporto di persone nei campi di concentramento. Un tribunale tedesco avrebbe poi trovato Wolff complice nell’assassinio di trecentomila uomini, donne e bambini.

Durante la guerra, Otto von Bolschwing (1909-1982) istigò un massacro di civili innocenti a Bucarest e fu un assistente di alto livello all’architetto dell’olocausto Adolf Eichmann. Bolschwing in seguito ha lavorato per la CIA.

Robert Verbelen (1911-1990) è stato condannato a morte in contumacia per crimini di guerra inclusa la tortura di due piloti dell’aviazione americana. Ha anche lavorato come spia del contratto per l’esercito degli Stati Uniti, che conosceva il suo background.

Klaus Barbie (1913-1991), noto anche come “Il macellaio di Lione”, era il capo della Gestapo nazista. Durante la guerra, lavorando fuori Lione occupata, la Francia, Barbie deportò gli ebrei in campi di sterminio, torturò e uccise i combattenti della resistenza francesi, e servì come polizia politica locale. Barbie ha continuato a lavorare per l’intelligence degli Stati Uniti in Germania. Barbie andò anche nel 1971 a reclutare un esercito mercenario di terroristi neofascisti che condusse un colpo di stato di tre giorni per installare un regime favorevole alla narco in Bolivia. Il conseguente grande aumento della produzione di coca ha giovato alla sua ditta di spedizioni Transmaritania.

Otto Ambros (1901-1990) è stato direttore della IG Farben che ha preso parte alla decisione di usare il gas Zyklon B per uccidere milioni di persone. Hunt spiega che, “personalmente ha scelto Auschwitz come sito di una fabbrica di Farben IG, che in seguito è riuscito, perché i prigionieri dei campi di concentramento di Auschwitz potevano essere usati come schiavi nella fabbrica.” In questa fabbrica i lavoratori schiavi venivano portati fino alla morte e spesso assassinati. Hunt ci dice che “Ambros è stato riconosciuto colpevole di schiavitù e omicidi di massa a Norimberga, ma è stato condannato a un semplice imprigionamento di otto anni”. Anche durante il periodo trascorso in prigione, il governo degli Stati Uniti ha tenuto Ambros elencato come disponibile per l’impiego. All’ordine dell’alto commissario di Germania, John McCloy, Ambros fu rilasciato dalla prigione nel 1951. Andò immediatamente a lavorare come consulente per WR Grace, Dow Chemical, altre compagnie americane e il Corpo chimico dell’esercito americano che operava a Edgewood Arsenal, nel Maryland. All’Edgewood Arsenal, Ambrose condusse esperimenti con gas velenosi su oltre 7.000 soldati americani. Ora pensi che le persone che gestiscono questo spettacolo esiterebbero a polverizzare la nostra popolazione civile con ceneri volanti come si fa oggi?

Più pertinentemente, alcuni dei benefattori dell’amnistia dell’operazione Paperclip sono noti per aver continuato a lavorare nelle scienze dell’atmosfera e in altre aree rilevanti per il Progetto New Manhattan. Questi uomini includono: Wernher von Braun, Walter Dornberger, Martin Schilling, Kurt Debus, Arthur Rudolph, Ernst Czerlinsky, Hans Joachim Naake, Albert Pfeiffer e Hans Dolezalek. Ora daremo un’occhiata a ciascuno di essi. Wernher von Braun (1912-1977) era un ufficiale delle SS che sviluppò missili con il suo mentore e benefattore dell’Opera Paperclip, il generale nazista Walter Dornberger, nel campo infernale dei lavoratori forzati di Peenemünde. Von Braun fece domanda per unirsi alla SS nazista nel 1933, era un membro del partito nazista dal 1937, e in seguito si unì alle SS per volere personale del capo delle SS Himmler nel 1940. La storia di Von Braun è raccontata nel dettaglio qui perché era il facto leader politico dell’operazione Paperclip Nazis. Di fatto, von Braun scelse a mano circa 120 ricercatori per l’operazione. Molti ex nazisti hanno lavorato sotto e intorno a lui. La storia di Von Braun è la storia di molti dei suoi colleghi scienziati dell’operazione Paperclip nazista.

Fine seconda parte (QUI la prima parte)

Link dell’intero articolo QUI

®wld