Crea sito

Il Codice QR – la Nuova stella a sei punte

La Commissione europea introduce i passaporti COVID a livello di UE

Questa follia sta investendo il mondo e sicuramente colpirà l’America come una tonnellata di mattoni. Tuttavia, non cercare entità governative qui per implementarlo; piuttosto, saranno le corporazioni globali dalla mentalità tecnocratica ad operare nell’UE e quindi a portare qui le loro politiche. ⁃ TN Editor

La Commissione Europea propone di creare un file Certificato verde digitale per “facilitare la libera circolazione sicura all’interno dell’UE durante la pandemia COVID-19”. La Commissione ha poteri antidemocratici per pubblicare un regolamento, che è una legge per decreto, che tutti gli Stati membri dell’UE devono attuare nelle proprie giurisdizioni come legge statale. Di solito, gli Stati membri attraversano due anni di dibattito parlamentare e ratifica dei regolamenti CE, che diventa automaticamente legge due anni dalla pubblicazione da parte della Commissione o prima.

Questo decreto a livello dell’UE per un passaporto vaccino / Covid che in realtà è una carta d’identità digitale che traccia il portatore, si applicherà a tutti gli Stati membri dell’UE a 27 ea tutti i 447 milioni di persone dell’UE. Nessuno di loro ha avuto voce in capitolo in questo decreto, che ora deve essere loro imposto dalla Commissione europea, anche se alcuni negoziati sono consentiti agli Stati membri.

“Il vicepresidente per i valori e la trasparenza presso la Commissione europea, V? Ra Jourová ha dichiarato:” Il certificato verde digitale offre una soluzione a livello di UE … ” Ognuno dei 447 milioni di cittadini dell’UE dovrà ora avere questa carta d’identità digitale, che la commissione sostiene non è un passaporto Covid, e “garantirà che i cittadini dell’UE beneficino di uno strumento digitale armonizzato per sostenere la libera circolazione nell’UE”. Ignorando apparentemente che uno dei diritti umani e dei principi fondanti dell’UE è già la libertà di circolazione delle persone, sembra che la Commissione pensi che la loro “Soluzione” sia basata su una “App” che ti rende libero.

La Commissione Europea, che è un ente non eletto, sostiene che i “Certificati Verdi Digitali” non saranno discriminatori, perché tutti, non importa chi siano, dovranno portare il “Certificato Verde Digitale, in particolare i non vaccinati e i visitatori del UNIONE EUROPEA. La Commissione propone che coloro che devono sopportare questa App non diventino cittadini di seconda classe e saranno comunque gratuiti perché avranno la possibilità di avere un codice QR cartaceo o un’app di codice QR digitale nel proprio telefono che includerà, il loro nomi, data di nascita e numero assegnato nel codice.

Il codice QR è un codice a barre bidimensionale. Quindi tutti i 447milioni cittadini dell’UE ora, dalla Commissione europea, la legge promulgata deve avere il proprio marchio con codice a barre unico. Non è chiaro il destino di coloro che sono ritenuti indesiderabili o che si rifiutano di portare questo marchio.

Nel 1942, quando gli Stati Uniti e i canadesi decretarono che i giapponesi americani e canadesi erano “indesiderabili” e “nemici alieni dello stato” attraverso la Proclamazione 2537 del presidente Roosevelt e l’Ordine del Primo Ministro Mackenzie King nel Consiglio del 1665, tutti i giapponesi che vivevano in questi paesi erano obbligatori ottenere un “Certificato di identificazione” e portarlo “sempre”. Sebbene non dovessero indossare una stella colorata, ai giapponesi non era permesso entrare nelle aree riservate; i trasgressori di questi regolamenti sono stati soggetti ad arresto, detenzione e internamento nei campi per tutta la durata della guerra. Molti di loro hanno trascorso nove anni nei campi e hanno perso le loro case, tutti i beni, i loro affari e i loro cari.

La Commissione Europea sostiene che il “Certificato Verde Digitale” sarà solo temporaneo fino a quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità non dichiarerà la pandemia finita. Ma nel luglio 2020 il comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità ha avvertito che la pandemia di coronavirus sarebbe stata probabilmente “lunga”.

Come ci mostra la guerra, un rapido “intervento militare” o un attacco chirurgico “può trasformarsi troppo facilmente in una guerra, un conflitto e un’occupazione di decenni. E quanto velocemente pochi giorni per appiattire la curva sono diventati un anno? Quale sarà questa politica se il virus muta regolarmente o raggiunge il 100% di infezione della popolazione mondiale? Dobbiamo vivere in blocchi permanenti che richiedono il permesso del governo per andare a fare una passeggiata o al negozio, o per vedere i parenti morenti? Ciò richiederà l’applicazione della legge marziale? Dove porterà questo stato di cose? E che ne sarà di quegli obiettori di coscienza che non vorranno seguire i decreti del nuovo Covidismo? Verranno dichiarati i nuovi “indesiderabili” e “nemici dello stato”?

Il “Certificato verde digitale” europeo e il “Passaporto vaccino” britannico, il loro codice a barre QR e l’app, saranno in grado di monitorare e tracciare il movimento di tutti i cittadini dell’UE e del Regno Unito per garantire la loro sicurezza e libertà. Forse i governi riterranno i cittadini più sicuri rimanendo a quindici chilometri dalle loro case? La scansione di un codice QR nel tuo telefono consente ai produttori e ai proprietari del codice QR di monitorare il tuo telefono, accedere ai tuoi dati privati ​​e tracciare e registrare i tuoi movimenti e le tue parole. All’inizio della crisi Covid, molti governi colsero l’opportunità per approvare in silenzio leggi di sorveglianza draconiane che avrebbero fatto arrossire Hitler. Tutti gli smartphone sono diventati automaticamente strumenti di sorveglianza potenziati dello stato e della grande tecnologia, e nessuno ha obiettato perché venivano pagati per stare a casa e guardare la TV.

Il Partito Comunista Cinese ha utilizzato con successo il sistema di app del codice QR e carte d’identità digitali e certificati per il loro sistema di punteggio di credito sociale, che è l’invidia dei leader dell’occidente che hanno sogni bagnati di controllo feudale sui mangiatori inutili e sui grandi non lavati che potrebbero insorgere contro di loro e trascinarli fuori dalle loro torri d’avorio nelle strade per aver forzato la chiusura dei loro mezzi di sussistenza se non fosse per il pubblico che viene comprato con assegni salariali al costo di centinaia di miliardi di debiti futuri che lo faranno aumentare seriamente il carico fiscale sulla cittadinanza europea per le generazioni a venire.

Il leader del partito laburista britannico e l’avvocato per i diritti umani Sir Keir Starmer QC ha avuto un assaggio di ciò che verrà per i politici dalla sua disastrosa visita a un pub a Bath dove è stato buttato fuori e poi bloccato dal proprietario del pub Rod Humphris per aver parlato. fino al signor Humphris. Humphris ha accusato Starmer di non fare il suo lavoro di opposizione alle politiche di blocco del governo, e poi gli ha chiesto: “Perché abbiamo appena accettato la perdita di tutte le nostre libertà?” Starmer ha detto a Humphris “Non ho bisogno di avere lezioni da te”.

Ha quindi proceduto a vagare nel pub dell’uomo invitando un’espulsione rabbiosa. Le attuali normative Covid nel Regno Unito vietano l’accesso ai pub, richiedendo che i frequentatori dei pub siano seduti solo all’esterno. Forse se Sir Keir avesse avuto un’app per la libertà del codice QR sul suo telefono, lo avrebbe avvisato che non gli era stato permesso di entrare nel pub in primo luogo o che non gli era stato permesso di aver viaggiato per quindici chilometri da casa sua, risparmiando così Starmer il suo imbarazzo.

Quindi codici QR, certificati digitali e punteggi di credito sociale devono essere la nuova normalità. Nel 2015, la Banca popolare cinese ha concesso a otto società una licenza per avviare una sperimentazione sui sistemi di credito sociale che si sono evoluti in una lista nera decretata dal governo che ha negato con successo i viaggi aerei ad almeno 27 milioni di persone e i viaggi in treno a 6 milioni di persone che sono considerate da il governo ad essere “disonesto”.

Il punteggio di credito sociale è collegato allo stato di credito bancario e all’opinione del governo o del partito al governo. In occidente questo sistema svantaggerebbe i poveri, criminalizzandoli efficacemente e impedendogli di viaggiare, mentre l’uno per cento arriva a volare sui propri jet privati ​​per visitare località turistiche senza essere disturbato dalle orde di contadini ormai assenti e rinchiuse.

Qui in Europa abbiamo le nostre amate libertà, o almeno pensiamo di avere, dopo migliaia di anni di storia umana, i diritti umani sono un concetto molto giovane che è stato realmente codificato solo dopo i processi di Norimberga settantacinque anni fa. L’Europa prima della seconda guerra mondiale ha dimostrato che il sistema economico occidentale è abbastanza compatibile con il totalitarismo politico.

È quindi dovere della società civile europea guardarsi dagli eccessi dei nostri leader e chiedere loro di rendere conto delle loro azioni. Se i cittadini europei devono perdere le loro libertà e libertà concesse loro dai leader del contratto sociale del dopoguerra, allora i nostri leader dovrebbero offrirci un reale sviluppo economico, opportunità e prosperità come hanno fatto i leader cinesi per il loro popolo, che sembra accettare meno libertà in cambio di maggiore prosperità.

Nel trimestre di marzo del 2021, l’economia cinese è cresciuta del 18.30% accelerando bruscamente da una crescita del 6.5% nel quarto trimestre e ha l’obiettivo dichiarato di una crescita del PIL del 6% per il 2021. Rispetto alla crescita del PIL dell’Unione europea, che si è contratta del 4.60% nel quarto trimestre del 2020 e toccando il livello minimo del 13.8% nel luglio 2020.

Gli europei non sono ancora sul punto di dirigersi verso le colline per coltivare cibo e scavare bunker. La recessione europea non è ancora diventata una depressione. Ma lo sarà ufficialmente se non ci sarà un aumento del PIL rispetto alla crescita economica reale entro due anni dai blocchi. È a quel punto in cui si renderà conto che l’opinione pubblica europea probabilmente si ribellerà e trascinerà i politici nelle strade.

Purtroppo oggi, al mondo mancano i principali filosofi architetti delle istituzioni ispirate ai diritti umani come Aristotele, Hugo Grotius, Lionel Curtis, Eleanor Roosevelt, Aristide Briand, Jean Monnet o René Cassin. C’è stata l’unica voce del buon senso politico in questa nuova era di Covidismo nei pensieri di Lord Jonathan Sumption, ma non c’è nessuna voce guida per una rinascita economica che affronti le sfide globali.

Ciò che emana dal favolosamente ricco World Economic Forum è nel migliore dei casi banale e nel peggiore dei casi distopico, e sembra dimenticare i poveri del mondo concentrandosi invece su un grande ripristino, Internet of Things e intelligenza artificiale e che si collegherà alla coscienza umana direttamente da Davos.

I veri bisogni umani sono che più dell’ottanta per cento della popolazione mondiale vive con meno di dieci dollari al giorno. Quasi la metà della popolazione mondiale, oltre tre miliardi di persone, vive con meno di due dollari e cinquanta centesimi al giorno. Queste persone hanno bisogno di cibo, acqua e riparo, non app, server cloud e concetti astratti.

Forse ora è il momento per i leader di considerare l’umiltà in quanto non hanno le risposte alla pandemia e dichiarare guerra a un virus è più o meno efficace quanto dichiarare guerra al vento. Le pandemie evaporano nel tempo. Invece di chiudere e distruggere l’economia dei colletti blu, esentando i colletti bianchi che potrebbero lavorare da casa, gli stati dovrebbero semplicemente aumentare gli investimenti nella costruzione e nell’equipaggiamento degli ospedali e nella formazione del personale medico.

Forse i leader dovrebbero considerare la creazione di una nuova istituzione funzionalista che aiuti l’umanità nei suoi prossimi passi; ci sono abbastanza sfide presenti e future che richiederanno l’integrazione piuttosto che la disintegrazione come modello. Il sistema di pace funzionante della governance globale odierna è più simile al sistema di pace di David Mitrany, costruito attorno ad agenzie internazionali con responsabilità funzionali, piuttosto che al sogno di un mondo federale di Lionel Curtis. L’esperimento dell’Unione europea è stato complicato dalla capacità della Commissione europea di governare per decreto e il Parlamento europeo non è l’autorità esecutiva con iniziativa. Anche le evoluzioni delle agenzie dell’Unione europea sembrano stentate nella loro forma attuale.

La fondazione del Consiglio d’Europa è stata un buon tentativo di un modello più ampio, da cui è uscita la Corte europea dei diritti dell’uomo. Tuttavia, il Consiglio non è mai diventato l’organizzazione universalmente inclusiva che si sperava fosse al suo inizio. La creazione di nuove istituzioni non è sempre la risposta alle sfide sistemiche globali e spesso sono comunque messe da parte dalle grandi potenze o utilizzate come strumenti quando necessario e scartate come giocattoli quando non lo sono.

Ma forse, invece di evocare nuove ideologie di “reimpostazioni” basate sulla tecnologia, i robot volanti, l’orrore acuto del transumanesimo, l’intelligenza artificiale e l’automazione dei lavori umani, che escluderanno dal progresso solo larghe fasce della popolazione mondiale, i leader dovrebbero considerare qualcosa di più rappresentativo delle persone della coscienza collettiva del mondo: un’istituzione che è più serena e meno strutturale pur essendo complementare agli obiettivi delle istituzioni e dei governi attuali, da qualche parte per il pensiero, la discussione e l’azione significativi e ponderati, ma al livello globale.

Con le nuove polarità crescenti nel mondo che esprimono punti di vista, prospettive e obiettivi diversi da coloro che hanno progettato l’architettura del secondo dopoguerra e che offrono persino un modello e un paradigma concettuale diverso del pensiero politico e dello sviluppo economico, forse è il momento per un nuova conversazione multipolare e universale inclusiva sul futuro non solo per il rinnovamento economico globale, ma su quale tipo di futuro vogliamo per tutti i popoli e tutte le nazioni su questo pianeta?; e dove è probabile che si dirigerà la nostra civiltà umana data la traiettoria attuale e le sfide comuni che affrontiamo?, Ma soprattutto, la famiglia umana ha bisogno di una conversazione su che tipo di mondo vogliamo vivere?

Leggi la storia completa qui …

®wld